Sei sulla pagina 1di 17

L’Economist: “Fra Berlusconi e Fini matrimonio a brandelli

in un clima velenoso. Quanto durerà?”. Già, quanto? y(7HC0D7*KSTKKQ( +z!#!"!z!#


www.ilfattoquotidiano.it

telebavaglio@ilfattoquotidiano.it
lebavaglio
io@i
@ilf
@i
ilffat
att
tto
toquo
toq
quotidiano.it telebavaglio@ilfattoquotidiano.it
lebavaglio
io@i
@ilf
@i
ilffat
att
tto
toquo
toq
quotidiano.it

Venerdì 1 ottobre 2010 – Anno 2 – n° 257 € 1,20 – Arretrati: € 2,00


Redazione: via Orazio n° 10 – 00193 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

SCHIFANI “INDAGINE DI MAFIA”


L’espresso: “È iscritto nel registro degli indagati”.
Caro Gianfranco,
sei incompatibile
di Marco Travaglio

Ecco la rubrica di Marco Travaglio andata in onda ieri


La Procura di Palermo smentisce, ma parla di una inchiesta sera ad Annozero.
iamo entrati in possesso del finale del

Ci serve
un leader
Per il settimanale
tutto parte dalle
dichiarazione di
S discorso alla Camera che ieri, all’ultimo
momento, Berlusconi ha deciso di non
pronunciare.
“... E poi, caro Gianfranco, anzi ‘caro’ un corno,
consentimi di dirti che hai sbagliato tutto. Ma
due pentiti: come, vuoi diventare il leader di una destra
di Paolo Flores d’Arcais Campanella e normale, più normale ancora della mia, e non
dc Spatuzza. hai nemmeno una villa o una società off-shore?
Vivi a casa della Tulliani e pretendi di fare
Solidarietà al

O
rmai è chiaro, si vota in prima-
vera e la campagna elettorale è concorrenza a me, che ho due ville in Brianza,
già cominciata. Sarà bene che
presidente anche una sul lago di Como, una a Paraggi, due in
le opposizioni ne prendano at- da Chiti (Pd) Sardegna più quelle dei miei cinque figli, una a
to e si attrezzino di conseguenza. Lillo pag. 3 z Roma e sei ai Caraibi tra Antigua e Bermuda
Cincischiare sarebbe un suicidio. intestate a off-shore! Ora, per dire, ho pure
Perché una seconda cosa è evidente, non saranno affittato un castello fuori Roma.

CIARRAPICO AL SENATO
elezioni, sarà un referendum: se piegarsi alla dit- La villa di Arcore l’abbiamo presa per un pezzo
tatura di Berlusconi, con annessa licenza per Bos- di pane dalla marchesina Annamaria Casati
si di devastare il Nord con razzismo e separati- Stampa, che aveva appena perso i genitori in
smo, o se finirla col regime delle cricche e porre una strage terribile e, siccome è fortunata,
aveva pure Previti come protutore. Villa

INSULTA GLI EBREI


all’ordine del giorno la realizzazione della Costi-
tuzione. Certosa in Sardegna me l’ha passata Flavio
Se la nefanda accoppiata vince, infatti, Berlusconi Carboni, quello della P2 e della P3. Tu potevi
diventa presidente della Repubblica, si garantisce almeno farti un alloggetto a Montecarlo,
una Corte costituzionale a sua immagine, cambia prelevandolo direttamente dal tuo partito e
in sei mesi gli articoli della Carta che non gli vanno Affondo contro Fini: traditore con la kippah invece chi se lo prende? Tuo cognato. E quando
si sparge la voce che potrebbe essere tuo, tu
a genio. In un paio d’anni realizza per via legale il
suo disegno di totalitarismo proprietario. corri a smentire! Ma dovevi confermare tutto
Le opposizioni possono impedirlo, anche facil- Il camerata Udi Silvia Truzzi anche se non era vero, cribbio! Possibile che in
15 anni non sono riuscito a insegnarti proprio
mente: nel paese lo “zoccolo duro” berlusco-
nian-bossiano contro la Costituzione è inferiore a
arruolato dal SPINELLI: niente? Ma dove mi hai veramente deluso è sulle
un cittadino su cinque. Bisogna dunque conqui- premier si lascia off-shore. Per farti un favore, ne attribuisce una
SU FINI SI PUÒ a tuo cognato il ministro della Giustizia di Saint
stare il non-voto e il voto incerto, quella metà e andare e usa un
oltre di italiani che non hanno ancora deciso a qua-
linguaggio
SCOMMETTERE Lucia, che ha fatto di più per me in tre giorni
le “meno peggio” si acconceranno. che Angelino Alfano in tre anni. E tu che fai?
arbara Spinelli, editorialista
Una prima conseguenza si impone: le opposizioni
si autocondannano alla sconfitta se non ottengono
antisemita. Goffa
retromarcia del
B
della Stampa, è impietosa:
Berlusconi ora si trova a dipen-
Smentisci pure lui. Ma allora dillo che vuoi
proprio sembrare un barbone! Poi hai
la presenza – come alleati – di liste della società peggiorato la situazione con quella cucina da
civile, autonome dai partiti, nate dai movimenti, capo: io amico di dere dalla persona e dal gruppo 4.500 euro, roba da profughi rom.
che voleva uccidere. pag. 5 z
critiche, scomode, ma irrinunciabili se davvero si Israele Telese pag. 2 z Invece guarda me. Negli anni ‘80 me ne sono
vuole avere un voto in più di Berlusconi. fatte fabbricare a vagonate, di off-shore,
Seconda conseguenza: non è con alchimie di ver- dall’amico Mills. Nel 2001, alla vigilia delle
tice che si realizza la “vocazione maggioritaria” del-
le opposizioni, ma esattamente con l’opposto: at-
traverso il crogiolo della mobilitazione popolare
per le primarie. Da cui uscirà il programma, cioè gli
BERLUSCONI ORA SCARICA elezioni, la società di revisione Kpmg consegna
un rapporto alla Procura di Milano e dice che la
Fininvest ne ha addirittura 64. Non tre o
quattro: 64 off-shore e non di mio cognato,
obiettivi prioritari e il leader capace di renderlo
credibile.
Il programma in fondo c’è già, almeno nel comune
FELTRI E BELPIETRO tutte mie! Su tre livelli. Il primo ne comprende
29: 21 alle Isole Vergini, 5 nel Jersey, 2 alle
Bahamas, una a Guernsey. Compresa la famosa
sentire degli elettori democratici – di tutte le sfu- Su Fini “i nostri giornali hanno All Iberian. Poi c’è il secondo livello: altre 13
mature: realizzare la Costituzione. Sono solo i ver- off-shore, controllate da quelle del primo.
tici dei partiti che complicano le cose con le loro
sbagliato, hanno esagerato”. Ma per B. Infine il terzo livello: altre 22. Tutte controllate
incoerenze (più o meno grandi) e i loro interessi di se il presidente della Camera fa il nuovo da dirigenti del mio gruppo, ma con bilanci
casta (più o meno inconfessabili). partito “deve dimettersi” Nicoli pag. 4 z invisibili, che in sette anni hanno movimentato
Sul nome del leader circolano in- 3.500 miliardi di lire e – secondo la Kpmg – ne
vece inconsulte stravaganze ma- hanno stornati dai bilanci Fininvest almeno 884.
sochiste, tipo Luca Cordero di In tutto i giudici mi hanno contestato 1.550
Montezemolo, come se a votare Udi Giorgio Meletti miliardi di fondi neri per pagare Craxi e altri
fossero solo le combriccole del politici, il giudice del caso Mondadori e altri
ceto politico, gli affezionati delle
MORIRE magistrati, la Standa, Telecinco, Previti e i
società off-shore e le signore al NEL PAESE prestanome di Tele+ per aggirare la Mammì.
botulino, anziché cinquanta mi- Quando la cosa uscì, l’Ecomunist scrisse che
lioni di italiani.
DEI MORATTI ero “unfit”, inadatto a governare l’Italia. Ma chi
Si impegnino perciò le opposi-
zioni – subito – a primarie vere,
aperte alla società civile. Candi-
Inellalrai26raffineria
maggio 2009 tre ope-
sono uccisi dall’azoto
della famiglia
lo legge l’Ecomunist? Tanto i telegiornali della
Rai della sinistra non dissero una parola. Allora
dovetti spiegarlo io, all’Unione Industriali di
dati per stracciare Berlusconi Moratti a Sarroch, in Sarde- CATTIVERIE Roma, come stavano le cose: “Le società estere
non mancano, tra economisti, gna. Una morte assurda, con È sbagliato dire “venduto” sono cose assolutamente legittime che in un
giornalisti, giuristi, preti, magi- una sola spiegazione: il capi- a Calearo. Il dramma è che certo momento si facevano perché si doveva
strati. Anche magistrati, perché talismo coloniale funziona Berlusconi lui lo vota gratis trovare un modo in Europa per pagare tasse più
no? così. pag. 12 - 13 z (luTel) convenienti”. continua a pag. 18 z
pagina 2 Venerdì 1 ottobre 2010

E L
SENZA RETE SENZA RETE

ra il 24 novembre del 2003. Gianfranco fascismo”. Il leader della destra italiana, l’ultimo salvare un innocente e non lo fece”. E continuò sul a motivazione della condanna in sentenza. I termini per conoscere le ragioni ritenuta provata fino al ’92, l’anno delle stragi
Quando il leader di An Fini, all’epoca leader di An e segretario missino, allora decise di rivendicare la come si dovesse “denunciare le pagine di vergogna Per la sentenza secondo grado di Marcello che hanno condotto alla condanna del mafiose. Per i giudici risultano non provate le
vicepresidente del Consiglio, durante la verità di quel passato oscuro “per preparare il che ci sono nella storia del nostro passato. Bisogna Dell'Utri a sette anni di carcere, senatore del Pdl, scaduti il 27 settembre dichiarazioni del pentito Spatuzza nella parte
visita in Israele prese posizione spiegando che le futuro”. Parlò delle “infami leggi razziali volute dal farlo per capire la ragione per cui ignavia, perchè concorrente esterno a Cosa Nostra scorso, slittano dunque alla fine dell’anno. in cui ha descritto i presunti rapporti tra i
parlò di “male assoluto” colpe dei sei milioni di ebrei prima censiti poi cacciati fascismo”. E, dopo la visita allo Yad Vashem, il museo indifferenza, complicità e viltà fecero sì che tantissimi Dell’Utri occorrono fino al ’92, si è rivelata più impegnativa del Condannato in primo grado a nove anni, il fratelli stragisti di Brancaccio Graviano e
dal lavoro, dalle scuole, depredati dei beni, dei diritti dell’Olocausto di Gerusalemme affermò come non ci italiani nel 1938 nulla facessero per reagire alle infami previsto, così la corte di appello di Palermo senatore palermitano fondatore di Publitalia in l’imputato a ridosso della nascita del
civili, denunciati, perseguitati, deportati e infine fosse “nessuna giustificazione per i carnefici di ieri”. leggi razziali volute dal fascismo”. Del “male presieduta da Claudio Dell’Acqua ha chiesto appello ha ottenuto uno “sconto’’ di due anni, movimento politico Forza Italia.
allo Yad Vashem mandati a morire nei lager erano “anche del Non solo per chi uccise ma “anche per chi poteva assoluto”, avvertì, faceva parte anche il fascismo. altri tre mesi una proroga di altri 90 giorni per depositare la anche se la sua vicinanza a Cosa Nostra è stata Giuseppe Lo Bianco

ANTISEMITI NEL PDL


Il senatore Ciarrapico rispolvera il complotto “giudaico”
“SCHIFANI INDAGATO PER MAFIA”
MA LA PROCURA SMENTISCE
È l’anima nera che serve a B. per cancellare Fini Per L’espresso l’iscrizione arriva dopo le accuse di Spatuzza
di Luca Telese Come se tutto il suo intervento fos- stra. Torna evocato assieme al sim- una flebile nota dei suoi colle- In alto a destra, nel tondo, il esperienza ricordano che non sa- sta occupando la Procura. Il Fatto Maniglia, Giovanni De Lorenzo e
se un viaggio nel tempo, “Ella” per bolo dei simboli, la kippah: ovvero ghi, quello che un pezzo della senatore del Pdl Giuseppe rebbe la prima iscrizione di una ca- Quotidiano ha pubblicato una deci- Giuseppe Giudice) o arrestati e
poi Giuseppe Ciarrapico indicare Silvio Berlusconi, con un il sionismo, l’abiura dei nemici classe dirigente del centrodestra

E
Ciarrapico. Qui a lato, da sinistra, rica istituzionale smentita per mo- na di articoli che contengono te- condannati per mafia (Nino Man-
parlò nell’aula del Senato e pronome che fa subito Ventennio, della patria, il complotto plu- pensa da anni. “È intollerabile - un’illustrazione di Doriano e il tivi tecnici (vedi articolo sotto) ma stimonianze e documenti ufficiali dalà per i legami con Provenzano
nulla fu uguale a prima, co- solo a pronunciarlo. I deputati di to-giudaico-massonico. dice in splendida solitudine Presidente di Palazzo Madama per ora, in mancanza di un docu- sulla storia professionale e im- e Benni D’Agostino per quelli con
me se avesse tirato una bom- Futuro e libertà – spiega il sena- “Presidente, ella nobbilmente ha Fiamma Nirenstein, senatrice Renato Schifani (FOTO ANSA) mento che attesti quanto afferma- prenditoriale di Renato Schifani. Riina). Abbiamo raccontato la
ba a frammentazione: “Speriamo tore del Pdl – “sono stati mandati”. ignorato che c’erano trentacin- Pdl - che in Parlamento si presen- to da L’espresso, bisogna prendere Quella storia suscita domande a strana storia di una società mai at-
che Fini abbia già ordinato le kip- Da chi? Non occorre dirlo, una que rinnegati alla Cammera dei ti un atteggiamento così. Tutti atto delle parole del procuratore prescindere dalle indagini e non tivata ma anche mai chiusa: la
pah, con le quali lui e i suoi si pre- vecchia volpe come il Ciarra ma- deputati...”. La cosa più stupida condanniamo le affermazioni di capo di Palermo Francesco Messi- può essere cancellata da una GMS creata nel 1992 da Schifani
senteranno... Chi ha tradito una neggia la lingua dei sottintesi sen- da fare - quando parole di questa Ciarrapico. La guerra all’antise- neo. Prendere atto non vuol dire smentita della Procura. con un avvocato poi arrestato per
volta tradisce sempre”. za sprecare parole. Annuiscono i portata vengono pronunciate in mitismo è questione di civiltà”. però costruire un monumento al associazione a delinquere (e as-
E poi Giuseppe Ciarrapico parlò, suoi compagni di banco, nessuno un’aula parlamentare - è quella Lo dice lei, ma basta il commen- “baluardo dell’antimafia” come ha SECONDO L’ESPRESSO il solto) e con un ufficiale giudizia-
col sospiro asmatico e drammatico tra i colleghi del Pdl pensa di do- di “mostrificare” l’intervento di to di Berlusconi perché tutto sia definito Schifani la vicepresidente procedimento sull’attività di rio, Antonio Mengano, poi arre-
dell’età che ti taglia il fiato, il tono verlo riprendere. Torna così, Ciarrapico, la sua persona. Op- vanificato: “Una parola sfuggi- della Lega Nord Rosi Mauro. Se era Schifani sarebbe stato iscritto nel stato per mazzette, che ancora
dell’invettiva apocalittica di chi ha nell’aula del Senato, sia pur con- pure di demonizzarlo, o mac- ta”, ci fa sapere il premier. E ag- scontato che Enrico La Loggia (già 2010 e parte dalle dichiarazioni di oggi è socio formalmente di Schi-
maneggiato la grande storia che si dito con accento bonario, il lessi- chiettizzarlo, o minimizzarlo, giunge: “Io mi sento israeliano”. socio di Schifani nel 1980 assieme due pentiti, Francesco Campa- fani ed è sotto processo a Roma.
impasta con le cadenze romane- co feroce dell’antisemitismo. Tor- che poi è sempre la stessa cosa. Anzi: ha amici israeliani, a cui ha a futuri arrestati per mafia) co- nella e Gaspare Spatuzza, che Abbiamo raccontato anche la sto-
sche, con la mano appoggiata al na in Parlamento con il coraggio Ciarrapico dice, senza contesta- offerto la cena, e ce lo fa sapere, gliesse l’occasione per definirlo hanno raccontato i rapporti anti- ria professionale di Renato Schi-
banco di Palazzo Madama, come avventato di chi non allude ma di- zioni e senza ritrattazioni, sem- col cliché classico dell’“amico “una figura dell’antimafia di gran- chi del presidente (risalenti ad an- fani e i suoi clienti impresentabili,
per sostenere un peso terribile. ce, mettendo nei guai il centrode- plicemente correggendo dopo ebreo”, che sempre si evoca per de integrità”; se era ovvio l’attesta- ni lontani e precedenti al loro ar- a partire dalla difesa legale, fortu-
mascherare l’antisemitismo. to di “indubbia moralità” da parte resto) con Nino Mandalà, capo- natamente perdente, del palazzo
di una parlamentare Pdl vicina a mafia di Villabate, e con il costrut- di piazza Leoni costruito dall’im-
CINQUE TERRE Offese Schifani come Simona Vicari, de- tore Giuseppe Cosenza, riciclato- prenditore mafioso Pietro Lo Sic-
senza scandalo sta sorpresa la presa di posizione re dei fratelli Graviano. L’inchie- co, arrestato anni dopo la difesa di

BRUNETTA NON VA DAI GIUDICI Ma in aula il premier ascoltava at-


IN TRANSATLANTICO
di Marco Lillo

enato Schifani è indagato.


di Vannino Chiti. Il vicepresidente
del Senato del Pd, dopo aver letto
sta mira a ricostruire anche i rap-
porti con un altro imprenditore di
Schifani ma anche per le vicende
di mafia e corruzione che erano le

R
il pezzo dell’Espresso ha dichiara- Villabate, che poi è stato condan- vere fondamenta di quel palazzo.

PER LA SUA CASA NEL PARCO tento e non gli sono venuti in men-
te i suoi commensali, mentre Ciar-
rapico lo guardava durante il suo in-
PREFERISCO DI NO La notizia è stata pubblicata
su L’espresso oggi in edicola.
Nell’articolo, firmato da Li-
to: “Desidero esprimere la mia so-
lidarietà al presidente del Senato
Renato Schifani. È grave che ven-
nato per riciclaggio a Bologna:
Giovanni Costa. Si tratta di una
trama di relazioni pericolose che i
Quello stabile era stato costruito
grazie a una licenza invalida e of-
ferta dal comune in spregio dei di-
eri mattina, tra una seduta e l’altra, a Palazzo
di Ferruccio Sansa progetto sarebbero dovuti finire al venditore
del rustico (non indagato in questo filone d’in-
tervento: “Ella pensava che fosse
casuale quel rinnegamento, no! Era
necessario. Gli avevano impartito
I Madama nessuno sapeva delle anticipazioni
dell’Espresso secondo cui il presidente del Senato
rio Abbate, si legge: “Il nome di
Schifani è stato iscritto nel regi-
stro degli indagati per concorso
gano diffuse dalla stampa notizie,
già smentite dalla Procura di Paler-
mo. Queste indiscrezioni ferisco-
nostri lettori conoscono bene. Il
Fatto ha ricostruito il passato del
presidente e dei suoi soci e clienti
ritti dei confinanti grazie alla cor-
ruzione dell’assessore Michele
Raimondo, amico di Schifani, che
Renato Schifani sarebbe indagato per mafia. E
Rtirloenato Brunetta doveva presentarsi in Pro-
cura alla Spezia. I magistrati volevano sen-
come persona informata sui fatti (non in-
chiesta). In pratica, sostiene l’accusa, si voleva
pagare una parte del prezzo del rustico con sol-
di pubblici.
un ordine: non farci raggiungere i
306 voti fatidici”. E al fianco, il suo
vicino di banco - Giovanbattista Ca-
nessuno, una volta informato, si è scomposto. “Ho
esterno in associazione mafiosa”.
Quando nel pomeriggio sono sta-
te divulgate dalle agenzie di stam-
no ingiustamente la persona e non
si preoccupano di un doveroso ri-
spetto per il ruolo istituzionale”.
negli ultimi trenta anni. Abbiamo
scritto della Sicula Brokers costi-
tuita da Schifani nel 1980 insieme
aveva incassato per il disturbo
una mazzetta di venti milioni di li-
re e che aveva chiesto, in cambio
presieduto fino a un attimo fa”, liquida andandosene in
dagato). La Procura e il ministro avevano con- I pm nell’ordinanza riportano un colloquio in ligiuri che annuisce scambiandosi fretta Emma Bonino. La capogruppo del Pd al Senato pa le anticipazioni del settimana- a soggetti che poi saranno arresta- del suo interessamento, anche
cordato una data, un sabato. Il ministro, però, cui gli arrestati sembrano accordarsi sulla ver- occhiate soddisfatte con Raffaele Anna Finocchiaro sgrana gli occhi: “Non ne ho idea”, le, la Procura di Palermo ha smen- A CHITI E AI SUOI COM- ti per reati comuni (Francesco l’attico del palazzo. A portare la
alla fine ha comunicato di non potersi recare sione da dare ai magistrati circa il pagamento: Fantetti: “Sì-sì” (che poi Fantetti è tito: “Il nome del presidente del PAGNI di partito intervistati ieri richiesta di rialzo della mazzetta
alla Spezia “per sopraggiunti impegni a Ro- “Azzaro – annotano i magistrati – racconta di quello che ha preso il posto di Ni- dice senza smettere di camminare. I giornalisti, almeno Senato Renato Schifani non è dal Fatto (vedi box) non viene in “in natura” erano stati due co-
quelli che non sono in sala stampa a guardare il cartone
ma”.
Insomma, ci vorrà tempo perché i pm possano
aver detto a Stefano P. di dire la verità circa i
soldi, ma di non dire come ha avuto i 5.000 eu-
cola Di Girolamo, il senatore della
‘ndrangheta).
“Speriamo Solo l’incredibile fantasia da caccia-
balle di Berlusconi poteva degrada- animato Futurama, circondano un disponibilissimo
iscritto nel registro degli indagati
di questa procura”. Subito dopo
mente che il “doveroso rispetto
per il ruolo istituzionale” impone
Il presidente struttori, anche loro clienti di
Schifani. Uno di loro era proprio
sentire la versione di Brunetta sul rustico di
Riomaggiore diventato oggetto di un’inchie-
ro. Si desume che i 5.000 euro destinati al ven-
ditore saranno pagati dall’Ente Parco o dalla
Ciarrapico diceva cose condivise da
molti, esprimeva un sentimento “fa-
che abbia già re il Ciarra al ruolo di “ascaro” di
complemento, arruolato per orien-
Nicola Latorre, vicepresidente dei senatori Pd, che non
trattiene il suo buonumore. Che aumenta quando una
L’espresso ha diramato una nota
per confermare l’inchiesta ma il
l’immediato chiarimento dei rap-
porti professionali con imprendi-
del Senato quel Giuseppe Cosenza, poi arre-
stato perché riciclava i soldi dei
sta per falso e abusi edilizi.
Gli indagati, secondo fonti a loro vicine, sono
Cooperativa Sentieri e Terrazze, in uno dei soliti
giri di fatture”.
scistissimo”che in un pezzo di Pdl ha
cittadinanza: “Non erano rinnegati
ordinato le tare Ciociaria oggi in campagna elet-
torale.
cronista gli comunica la smentita del procuratore capo sito di Repubblica ha eliminato la
notizia dalla home page, a confer-
tori e costruttori che successiva-
mente saranno arrestati per ma-
si difende fratelli Graviano, autori delle stra-
gi del 1992-93. Proprio Giuseppe
di Palermo, secondo cui il presidente del Senato non è
due. Alexio Azzaro, geometra consulente del casuali - spiegava parlando dei finiani ma dell’attenzione riservata dalla fia. Solo Leoluca Orlando dell’Idv Cosenza è il protagonista dei ver-
Comune di Riomaggiore arrestato nell’ambito ECCO L’INTERCETTAZIONE: Azzaro: - Erano rinnegati mandati, erano rin- kippah. Chi ha Il Cavaliere
iscritto nel registro degli indagati. “Bisogna credere ai
testata ammiraglia del Gruppo ha ricordato che “le domande sui “Ho combattuto bali di Gaspare Spatuzza su Rena-
magistrati”, fa spallucce Latorre. E se si confermasse la
dell’inchiesta sulla “Cricca” ligure, avrebbe se- “Cioè come sua madre... cioè non è che li puoi negati che avevano un compito da Espresso al presidente del Sena- rapporti tra il presidente del Sena- to Schifani che hanno convinto i
guito le fasi della vendita e i lavori di restauro catechizzare più di tanto... cioè tra l'altro io dico svolgere...”. Ovvero: far cadere il go- tradito una “nero” notizia? Il Pd chiederebbe le dimissioni di Schifani? “Bè, to. to, Renato Schifani, e personaggi la criminalità magistrati di Palermo a aprire un
del rustico. Per lui l’accusa sarebbe di falso. la verità... ma se mi chiamano quando sei lì da- verno Berlusconi. certi atti politici non si possono certo decidere nei e ambienti anche riconosciuti ma- fascicolo nel 2010 sulle vicende
Stefano P., l’artigiano che ha venduto l’immo- vanti... cambia un po’ tutto... cambia per me... Demonizzare Ciarrapico è tanto fa- volta tradisce In realtà, dietro quella somiglianza corridoi del Transatlantico! E poi auguriamoci che non A CHI CREDERE IN QUE- fiosi con sentenze penali di con- con fatti che interessano Schifani. Nell’ot-
bile a Brunetta, invece, sarebbe indagato per cambia per te... figurati per lui (Stefano P., ndr) - cile quanto stupido. Significa ap- quasi metamorfica con Aldo Fabri- sia così”. (B.B.) STO balletto di conferme e smen- danna, rimangono senza rispo- tobre del 2009, Gaspare Spatuzza
gli abusi legati al restauro. … lui deve dire la verità punto e basta... l'unica piattirlo sulla sua maschera senza sempre” zi, dietro quella bonarietà nostalgi- tite? I cronisti giudiziari di lunga sta”. E proprio di questi rapporti si e atti concreti” ha raccontato di avere visto più
Molti elementi dell’operazione, però, sono an- cosa che deve dire... gli ho detto non parlare di capire la complessità della sua figu- ca colorata di venature crepuscola- volte Renato Schifani nel 1991 in
cora da chiarire. Proprio per questo la Procura quei famosi 5.000 euro...”. Bonanini: “Te li devo ra, evocare come una scaramanzia ri, Ciarrapico non parla di Kippah in un capannone della periferia di
voleva assumere “sommarie informazioni” dal
ministro. Sarà per un’altra volta, anche se i ma-
ligni ricordano la vicenda della casa di Claudio
Scajola. Anche l’ex ministro, non indagato,
dare sì”. Azzaro: “Brunetta non c'entra niente
con i 5.000 euro... quindi lui può dire la verità...
a me mi ha dato due anni fa 5.000 euro di ca-
parra... quello che era e gli altri 35... facciamo
un facile florilegio: “Fini è un isla-
mico sionista!”. Il principe dell’edi-
toria ciociara spiegò il suo legame
con il ventennio ai tempi della sua
na). Ma Ciarra è anche l’acqua di
Fiuggi, gli affari, il legame con l’an-
dreottismo, la mediazione nella
guerra Mondadori-Repubblica:“Ven-
aula per caso, ma per necessità. E
non è una sorta di posteggiatore
abusivo di reperti mussoliniani ca-
pitato per caso nell’agorà del berlu-
Quando B. e Dell’Utri erano Autore 1 e 2 Palermo appartenente a Giusep-
pe Cosenza, allora cliente dell’av-
vocato Schifani. Nello stesso ca-
pannone nel quale, secondo il
giurò di essere disposto a chiarire tutto ai ma- che siano 40 (40.000 euro, il prezzo del rustico, candidatura: “Sono fascista. Ma in ne Passera e aveva un camion di do- sconismo, ma un tassello che gira NELLE INDAGINI PIÙ COMPLESSE È GIÀ CAPITATO CHE I NOMI DEGLI INQUISITI FOSSERO “CAMUFFATI” pentito, Schifani incontrava Co-
gistrati, salvo poi evitare di presentarsi. ndr) no... lui non deve dire altro”. senso culturale, non politico. È una cumenti, io gli dissi che mi ero por- come deve per necessità nella co- senza, poi arrestato e sottoposto
Ma il punto su cui Brunetta dovrà fornire spie- questione di memoria, cuore, sto- tato dietro solo un quaderno a qua- municazione simbolica evocata e di Giuseppe lo Bianco ferma sull’anticipazione del quelle fondate, invece, su nei casi di indagati “eccel- la Procura di Caltanissetta alla sorveglianza speciale, si vede-
AMBIENTI VICINI a Brunetta respingono gazioni è soprattutto un altro (Il Fatto in propo- ria personale”. E d’altra parte il Ciar- dretti e che mi proponevo di ado- voluta dal premier. Più Berlusconi si Palermo settimanale L’espresso e la una sorta di interpretazione lenti’’, o comunque da tute- indicò i nomi di Berlusconi va anche Filippo Graviano. Spa-
il paragone: “Il ministro si è subito dichiarato sito ha cercato di contattare il ministro): perché ra era questo: l’opera omnia del Du- perare una sola pagina”. Caricatu- allontana da Fini - infatti - più nel Pdl smentita di Messineo è ap- logica e coerente con la lare per ragioni di riserva- e Marcello Dell’Utri, sospet- tuzza sostiene di averlo visto
disponibile a fornire qualsiasi chiarimento utile ce, la casa editrice, la direzione edi- rizzare Ciarrapico in nome prende corpo l’anima fascistissima. ignor procuratore, il pre-
alle indagini”. Ma la deposizione già fissata?
“Brunetta aveva concordato una data, ma è so-
Stefano P. ha presentato domanda per il restau-
ro quando già aveva deciso di vendere la casa al
ministro? Si tratta proprio di quei lavori – di fat-
toriale del giovanissimo Marcello
Veneziani e la consulenza di Guido
dell’“emergenza democratica”
vuol dire rimuovere pagine difficili
Più Fini si avvicina alla fondazione
del partito, più Berlusconi schiera la
Sdagato
sidente del Senato è in-
per mafia dalla sua
parsa all’esterno netta e ine-
quivocabile. Da un lato la
notizia de L’espresso, dall’al-
realtà che andava al di là del-
le parole del capo dell’uffi-
cio del pm.
tezza delle indagini, nel re-
gistro sia finito un nome di-
verso. Nonostante una lun-
tati di avere ordinato le stra-
gi del ’92, con gli acronimi
greci Alfa e Beta, riportati
quando era ancora libero e in at-
tesa della sentenza del maxipro-
cesso che lo condannerà per ma-
praggiunto un impegno a Roma. È intenzione to la ricostruzione totale del rustico – che sono Giannettini (quello di Piazza Fonta- da spiegare, come la partecipazio- sua argenteria nera. È un lavoro di procura? Questo hanno tra le parole chiare del pro- ga carriera di indagati “ec- persino nella richiesta di ar- fia. Spatuzza non afferma di avere
del ministro andare dai pm prima possibile. costati a Stefano P. l’accusa di abusi ne alla convention dei Democratici lunga lena, quello dell’altro Cavalie- chiesto i giornalisti a Fran- curatore. Troppa la distanza SE MESSINEO ha smenti- cellenti’’, infatti, forse mai, chiviazione. visto Schifani e Graviano insieme
Non ci sono misteri”. edilizi. Il ministro Renato Brunetta (F OTO LAPRESSE) del 2007: “Sono qui per l’amicizia e re (il Cavaliere nero): prova a rico- cesco Messineo, che li ha per individuare un brandel- to, è stata una delle tesi, non in realtà, i nomi di Silvio Ber- ma - per mera deduzione - ritiene
Nel frattempo, però, il quadro è cambiato: Fran- E qui ecco un altro passaggio delle la stima che ho per Bettini”(ma nes- struire un partito Bonsai all’ombra ricevuti nel suo ufficio al lo di verità, così nel pome- è detto che il presidente del lusconi e Marcello Dell’Utri MENO FANTASIA è sta- che si conoscessero.
co Bonanini, l’ex presidente del Parco delle Cin- intercettazioni. Azzaro: “Perchè suno evocò lo spettro del Duce). della Destra, parla di “villeggiatura” secondo piano del Palazzo riggio L’espresso ha sentito il Senato non sia indagato in sono stati annotati nell’ana- ta utilizzata a Firenze, dove i
que Terre (si è dimesso), è stato arrestato, così poi... per far andar avanti i lavori ha Minimizzarlo, d’altra parte, signifi- per i confinati di Mussolini, si pre- di Giustizia di Palermo. bisogno di ribadire la fonda- un’altra procura che, per grafe delle procure: durante nomi delle stesse persone, LE ACCUSE DI SPATUZZA
come Alexio Azzaro. Insieme hanno seguito firmato lui tutto il progetto... per- ca ripercorrere le ridicole spiega- senta in camicia nera alla festa di tezza della notizia con un ora, si occupa di ricostruire la prima indagine degli anni indagate come mandanti sono uno dei due elementi più im-
passo passo l’acquisto del rustico “incrimina- ché... per motivi x... lui può dire... zioni che lo stesso Berlusconi diede Atreju, sciorina barzellette simpati- “NORMALMENTE non comunicato; per tutto il la storia dell’influenza ma- ’90, proprio per tutelare la occulti delle stragi del ’93, portanti dell’ inchiesta. L’altro è il
to”. Bonanini era presente alla firma dell’atto. l'atto va un po’... cioè... è stato fatto al momento della polemica sulle li- camente hitleriane ai giovani del rispondo a questo tipo di giorno, visto che Messineo fiosa nelle istituzioni. Ma si segretezza dell’inchiesta, sono stati camuffati dal ba- memoriale del pentito Francesco
I filoni d’inchiesta sono due. Tanto per comin- due anni dopo... ma per motivi che ste: “Noi dobbiamo fare una campa- Pdl. Berlusconi avverte che un pez- domande - è stata la replica - non ha poi fornito alcuna tratta, ovviamente soltanto ma anche la riservatezza de- nale Autore 1 e Autore 2. Campanella. L’ex presidente del
ciare, secondo i pm, “l’attività degli indagati po- lui non sa... e non gliene frega nien- gna elettorale e la dobbiamo vince- zo della diaspora fascista perbene ma in questo caso faccio specificazione ulteriore di ipotesi. Come l’esegesi gli indagati, la Procura di Pa- E persino i nomi delle due consiglio comunale di Villabate,
trebbe ricondursi al tentativo di ingraziarsi il mi- te...”. Bonanini: “E poi l’importante re. L’editore Ciarrapico - si giustifi- guarda con simpatia a Fini per anti- un’eccezione: il nominativo sull’indagine della quale si delle parole del procurato- lermo indicò i nomi di Ber- presunte “talpe’’, due sot- che ha fornito la carta di identità a
nistro e acquisire un debito di riconoscenza”. che non dica che si è affidato a te”. cava - ha giornali importanti, a noi berlusconismo e prova a recuperar- di Renato Schifani non è conosce anche il numero di re, che ha sottolineato co- lusconi, Francesco Paolo tufficiali accusati di avere Bernardo Provenzano, conferma
Non ci sono elementi per ritenere che Brunetta Ma il ruolo di Bonanini e Azzaro nel- non ostili ed è assolutamente im- la innescando sul suo Caraceni la iscritto nel registro notizie procedimento, si sono rin- me “il nominativo di Renato Alamia, Filippo Rapisarda, passato notizie di indagini a le accuse sull’attività prestata nel
fosse a conoscenza delle manovre che gli arre- la vendita e nel progetto del rustico portante che questi giornali conti- protesi dell’ideologia. Non fate al di reato di questa Procura”. corse le ipotesi più svariate, Schifani” non è iscritto nel Pietrino Di Napoli e Gaeta- Totò Cuffaro, sono stati 1995 dall’allora avvocato Schifani
stati stavano compiendo per fargli acquistare il di Brunetta è stato confermato al nuino ad esserlo, visto che tutti i Cavaliere il regalo di considerarlo fa- Così il procuratore di Paler- quelle che immediatamente registro. È capitato, infatti, no Cinà, tutti sotto inchiesta iscritti con nomi di fantasia: in favore di Antonino Mandalà,
rustico. La prima ipotesi è questa: finanziamen- Fatto da persone vicine al vendito- grandi giornali - spiegava il premier scista. Ditegli piuttosto che il suo fa- mo ha risposto ai cronisti hanno dato credito alla in questi anni, che nelle pro- per mafia e riciclaggio, con uno di essi si chiamava Sal- quando era stato nominato consu-
ti pubblici ottenuti da Comune e Parco per un re. - sono dall’altra parte”. Fantastico. scismo di cartapesta è posticcio. che gli chiedevano una con- smentita del procuratore e cure italiane “più calde’’, una serie di “M” crescenti; e vatore Geraci. lente del comune di Villabate.
pagina 4 Venerdì 1 ottobre 2010

“N
CASINÒ PARLAMENTO

on ho mai cercato di favorire concorso in associazione mafiosa. Il senatore Cuffaro.


Cuffaro: “A Siino gli ho la mafia, né ho fatto parte di Cuffaro, visibilmente teso, ha negato ogni rapporto “I pm non dicono tutto - ha detto l’ex governatore
un fenomeno schifoso come coi boss: da Nino Rotolo e Nino Giuffrè, - Giuffrè dice che Cosa Nostra mi votò perché
la mafia, perché sto culturalmente ed eticamente all’agrigentino Maurizio Di Gati. L’imputato ha sapeva che avrei vinto”. E ancora: “Ho incontrato
chiesto i voti ma non dall’altra parte”. Lo ha detto, anticipando a respinto poi l'accusa di aver preso i voti della mafia, Angelo Siino nel'91, ma non sapevo che era
sorpresa con dichiarazioni spontanee le arringhe avanzata sulle basi delle dichiarazioni del pentito mafioso. Ci sono andato per chiedergli un aiuto
dei suoi legali, l’ex governatore siciliano Salvatore Giuffrè che ha raccontato dell’avallo del capomafia elettorale. Seppi solo dopo del suo ruolo in Cosa
sapevo fosse mafioso” Cuffaro, sotto processo davanti al gup per Bernardo Provenzano al sostegno elettorale a Nostra”.

CAIMANO CHE ANNASPA


Al Senato attacca e insulta, chiede
le dimissioni di Fini. Poi scarica Feltri e Belpietro
di Sara Nicoli e scarica Belpietro e Feltri: litica la fanno i giornali e anche presidente sarebbe logico che che, secondo il premier, non dopo che "questo signore andò
“Non rincorriamo queste voci i giornali che fanno riferimen- si dimettesse ora...”. Chi c’era a vanno. Qualche esempio? Su negli Stati Uniti, alla fine arriva-
rla. Strepita. Arringa l’au- sulla casa di Montecarlo – ha to al Pdl hanno sbagliato, han- quel colloquio giura che le pa- Napoli: "Il problema dei rifiuti è rono settecento miliardi di dol-

U la. Il Caimano è tornato.


Altra storia rispetto alla
giornata di martedì alla
Camera dove i toni dorotei era-
no i benvenuti. A Palazzo Ma-
detto Berlusconi – io non gli ho
mai dato peso e non interessa
neanche agli italiani. Non è
con queste armi che dobbiamo
polemizzare con Fini: la verità
no esagerato…”. Ci tiene di più
a ribadire il concetto essenzia-
le: “Il problema è un altro: ed è
la permanenza di Fini sullo
scranno più alto della Camera.
role del premier non erano af-
fatto venate di rancore. Neppu-
re quando una delle astanti ha
accusato Fini di connivenza
con la magistratura contro il
definitivamente risolto, quello
che non funziona è la raccolta",
e la colpa ha un solo responsa-
bile, "il sindaco Pd Rosa Russo
Iervolino". Sulla scuola: una "bu-
lari perché le banche americane
non fallissero". Comunque,
“per l’Italia si apre ora una gran-
de stagione di riforme”, parole
che hanno fatto davvero pensa-
dama ha però una doppia fac- è che la situazione ci è sfuggita Chi si spinge addirittura a fon- premier. E lui, Silvio, si sarebbe gia" i tagli, anzi è stata "degrada- re che abbia ragione da vendere
cia: incontra le senatrici del Pdl di mano. E poi in Italia la po- dare un partito non può fare il limitato ad annuire. ta" dalla sinistra che "l'ha trasfor- il capogruppo dipietrista Felice
Belisario quando, durante la re-
Il secondo plica, ha bollato questo tazebao
A Palazzo voto di fiducia “In Italia la di fandonie come l’unico modo,
per il premier, di “andare avanti
Madama incassa PASSO indietro. Al voto al Se-
politica la fanno per la soluzione dei suoi proble-
mi giudiziari”; sarebbe stato me-
il secondo “sì” nato: il Cavaliere nel secondo
round per la fiducia, incassa 174
i giornali, anche glio prendere atto che “ormai lei
è sul viale del tramonto”.
voti a favore e 129 contrari, con Mentre in aula, infatti, si consu-
Ma niente toni una maggioranza richiesta di quelli che fanno mava il teatrino berlusconiano,
152 su 303 senatori presenti. In con tanto di plateale sonnellino
dorotei: si teoria tutto tranquillo. In teoria. riferimento del premier interrotto da uno
In realtà punta i cannoni diritti strattone di Sandro Bondi per
scaglia contro sull’opposizione, in puro stile al Pdl hanno scuotere il “caro leader” da un
pre elettorale. Perché i finiani, “leggero assopimento”, fuori
tutto e tutti lui lo sa, saranno “fedeli”. E lo ha esagerato” fremevano le trattative sul fron-
anche detto chiaro: “Tutti – ha te del lodo Alfano costituzionale
sottolineato – svolgeranno con e della leggina sul legittimo im-
Il pisolino Durante il dibattito lo spirito costruttivo e leale di mata in un ammortizzatore so- pedimento bis per bloccare il
al Senato, il presidente sempre il loro mandato parla- ciale". Quindi, il punto che or- verdetto della Corte a gennaio.
del Consiglio si è addormentato mentare". Tradotto: i finiani ci mai è un nervo scoperto al pari Maestro di cerimonie proprio il
servono sulla giustizia, meglio della giustizia, la politica estera, ministro Bondi che ha riunito, al
trattarli con i guanti bianchi. To- stuzzicata dal Pd Luigi Zanda. tavolo di un ristorante del Sena-
ni concilianti in mattinata, ma Partenza con Gheddafi: "Nes- to, il capogruppo finiano Vie-
poi nella replica torna il Caima- sun inginocchiamento –ha nuo- spoli, il vicecapogruppo Pdl
no di sempre. Sistemate le que- vamente mentito – ma grazie a Quagliariello e Carlo Vizzini,
stioni di maggioranza, Berlusco- questo signore una Libia che presidente della commissione
ni si rivolge verso i banchi pre- non ci voleva dare gas ci darà gas Affari costituzionali. Gli uomini
sieduti da Anna Finocchiaro e per i prossimi 40 anni". E sem- del presidente della Camera po-
passa in rassegna le truppe ne- pre "grazie a questo signore" – trebbero appoggiare la risolu-
miche: "Servirebbe un'opposi- ovvero lui medesimo, il Cavalie- zione sulla giustizia a patto che
zione responsabile – ecco il pri- re – si sono riavvicinate Usa e le Camere non si sciolgano pri-
mo cicchetto – capace di con- Russia: "Domandi al presidente ma della fine di dicembre per-
frontarsi civilmente e andare ol- Putin e a Sarkozy - ha puntato il ché a gennaio, sostengono alcu-
tre gli slogan". Impossibile, pe- dito proprio contro Zanda - co- ni finiani di stretta osservanza,
rò, finché "non si distingueran- me è andata la vicenda in cui c'e- partirà il nuovo partito. E per al-
no dal giustizialismo". Perché rano i carri armati russi a 15 chi- lora la poltrona di Fini potrebbe
Silvio Berlusconi ieri in Senato (FOTO LAPRESSE) sono gli uomini della sinistra lometri da Tbilisi...". E sempre essere già libera.

LA BATTAGLIA Si sposta nelle Commissioni parlamentari


di Wanda Marra

ertificata la propria indi-


Ecco come i finiani vogliono logorare B.
C spensabilità al governo con
la fiducia di Montecitorio,
Fli inizia ufficialmente il suo
percorso per diventare partito
martedì, quando nella sede di Fa-
ze: Fli guida Giustizia e Lavoro,
con Bongiorno e Moffa, che sono
in bilico. Ma lo sono anche le al-
tre.
Stefani (Lega) - 4 Lega, 17 Pdl, - 2
Idv, 15 Pd, 3 Udc - 3 Fli, - 2 misto
(La Malfa e Vernetti Api). L’oppo-
sizione con i due del gruppo mi-
misto (Antonio Milo, Mpa, Bru-
no Tabacci Api, più Francesco
Saverio Romano, fuoriuscito
dall’Udc). 22 i voti a Berlusconi,
ranze. I due di Fli po-
trebbero costringere
la maggioranza al pa-
reggio.
Fini
e Granata
durante
il dibattito
refuturo darà vita al Comitato pro- Commissione Affari costitu- sto ha 22 voti contro i 21 di B., 19 all’opposizione più Api, de- Commissione Atti- di mercoledì
motore. E si prepara alla battaglia zionali: Donato Bruno (Pdl) - 5 che dunque necessita dei 3 de- terminanti Fli e Mpa. vità produttive: Ma- alla Camera
parlamentare. Obiettivo: combat- Lega e 17 Pdl - 2 Idv, 15 Pd, 2 Udc putati di Fli. Commissione Cultura: Valen- nuela Dal Lago (Lega) - (FOTO LAPRESSE)
tere all’ultimo voto su tutto. D’al- - 3 Fli - 4 misto (2 Api più Karl Commissione Difesa: Edmon- tina Aprea (Pdl) - 4 Lega, 17 Pdl - 1 4 Lega, 16 Pdl - 1 Idv,
tra parte, se si trasla il voto della Zeller minoranze più Calogero do Cirielli (Pdl) - 4 Lega, 17 Pdl - 1 Idv, 15 Pd, 2 Udc - 2 Fli - 2 misto 15 Pd, 4 Udc - 2 Fli - 3
Camera nelle singole Commissio- Mannino, uscito dall’Udc). Stan- Idv, 15 Pd, 2 Udc (18) - 3 Fli 2 (Beppe Giulietti di Art.21 e Fer- misto (Siegfried Brug-
ni, si vede che praticamente Ber- do al voto di ieri, Berlusconi do- misto (Angelo Lombardo Mpa, dinando Lettieri Mpa più Giusep- ger minoranze, Mauri-
lusconi e la Lega sono davvero au- vrebbe avere 23 voti, l’opposi- Italo Tanoni più Michele Pisaca- pe Drago, fuoriuscito dall’Udc). zio Grassano libe-
tosufficienti solo in 2 (Agricoltura zione con l’Api 21. Più c’è la va- ne, fuoriuscito dall’Udc). 22 voti 22 voti a Berlusconi e 19 all’op- ral-democratici, Artu-
e Affari europei). Mentre come se- riabile Zeller. Determinante Fli. certi a Berlusconi, 18 all’opposi- posizione. Determinanti per il ro Iannaccone noi
gretario del nuovo partito, il no- Si attendono un testo di riforma zione. Determinanti finiani, pareggio Fli più Mpa. Si attende la Sud. 21 a 20, con l’in-
me più ricorrente è quello di Ur- della legge elettorale e la cittadi- Mpa e Tanoni (Libdem). - riforma dell’Università cognita delle minoranze e dei Lib- dell’Api): determinante Fli.
so, i rumors dicono che Gianfran- nanza. Commissione Bilancio: Gian- Commissione Ambiente: An- dem. Anche in questo contesto, Commissione Agricoltura:
co Fini potrebbe anche decidere Commissione Giustizia: Giu- carlo Giorgetti (Lega) - 5 Lega, 17 gelo Alessandri (Lega) - 4 Lega, determinante Fli. Paolo Russo (Pdl) - 4 Lega, 17 Pdl
di lasciare la Presidenza di Monte- lia Bongiorno (Fli) - 5 Lega, 17 Pdl - 2 Idv, 15 Pd, 2 Udc (19) - 4 Fli 17 Pdl - 2 Idv, 15 Pd, 3 Udc - 2 Fli - Commissione Lavoro: Silvano - 2 Idv, 14 Pd, 1 Udc 2 Fli - 3 misto
citorio per buttarsi nell’agone po- Pdl - 2 Idv, 15 Pd, 3 Udc - 3 Fli - 2 - 2 misto (Bruno Cesario ex Api e 2 misto (Aurelio Misiti Mpa, Moffa (Fli) - 4 Lega, 17 Pdl - 2 Idv, (Massimo Calearo Api, Luciano
litico. Anche in vista delle elezio- misto (Elio Belcastro e Daniela Roberto Commercio Mpa). 23 i Francesco Nucara Pri). 22 i voti 15 Pd, 3 Udc - 2 Fli - 2 misto (Car- Sardelli Noi Sud, Giuseppe Ru-
ni, che i più prevedono a marzo. Melchiorre). Berlusconi dovreb- voti di Berlusconi, 19 dell’oppo- del premier contro i 20 dell’op- melo Lo Monte Mpa e Donato volo, fuoriuscito dall’Udc). 23 a
Quello delle Commissioni è un be avere 23 voti contro i 20 sizione, determinanti finiani e posizione. Anche qui determi- Mosella Api). 21 a 21. Determi- 18. Ininfluenti finiani e Calearo.
equilibrio ancora in movimento, dell’opposizione. Determinanti Mpa. Si attende la Finanziaria. In nanti Fli e Mpa. nanti Fli e Mpa. Commissione Affari europei:
come hanno mostrato le “incer- i finiani insieme alla variabile questa Commissione passano Commissione Trasporti: Ma- Commissione Affari sociali: Mario Pescante (Pdl) - 4 Lega, 16
tezze” dei deputati dei gruppi mi- Melchiorre. Si attendono il nuo- poi tutte le autorizzazioni di spe- rio Valducci (Pdl) - 4 Lega, 16 Pdl Giuseppe Palumbo (Pdl) - 4 Le- Pdl - 2 Idv, 15 Pd, 2 Udc - 2 Fli - 2
nori. In arrivo, intanto, molti vo Lodo Alfano e il processo bre- sa. - 1 Idv, 14 Pd, 3 Udc - 2 Fli - 2 misto ga, 17 Pdl - 2 Idv, 14 Pd, 3 Udc - 2 misto (Antonio Gaglione Noi
provvedimenti importanti. E i pe- ve. Ancora non è chiaro il desti- Commissione Finanze: Gian- (Roberto Nicco minoranze, Fli - 2 misto (Marco Calgaro Api, Sud, Paolo Guzzanti Noi Sud). 22
si si misureranno già dopo la metà no delle intercettazioni. franco Conte (Pdl) - 4 Lega, 17 Francesco Pionati). 21 a 18 per Americo Porfidia ex Idv ora mi- a 19 con Noi Sud. Ininfluenti i fi-
di ottobre al rinnovo le Presiden- Commissione Esteri: Stefano Pdl - 2 Idv, 14 Pd, 2 Udc - 3 Fli - 3 B., con l’incognita delle mino- sto). 21 a 21 (con il voto niani.
Venerdì 1 ottobre 2010 pagina 5

“N
CASINÒ PARLAMENTARE

on si cambia il segretario verso il documento critico di Veltroni e i suoi 76 un’alleanza con il probabile polo di
Marini difende Bersani: per un sondaggio firmatari: “Perché si è cercato un impatto Casini-Fini-Rutelli”. Massimo Donadi (Idv) non
negativo”. Mentre il mediatico, invece di una discussione negli organi gradisce: “Parlare oggi di alleanza con un terzo
governo arranca, Franco Marini torna a del partito? E poi il segretario è stato eletto con polo che non esiste è inopportuno, perché dà
non si cambia segretario difendere Bersani, segretario di un Pd le primarie e ce lo teniamo: i sondaggi sono un’immagine di debolezza e di mancanza di
perennemente agitato. L’occasione è l’assemblea aleatori”. Franceschini invece apre al terzo polo: autosufficienza del centrosinistra. Meglio
a Cortona di Area Democratica, vicina a “Se si andasse al voto senza aver modificato le lavorare per una coalizione ampia, che impedisca
per un sondaggio Franceschini, in cui Marini ribadisce la scomunica regole del voto, il Pd dovrebbe promuovere la deriva anti-democratica”.

“Bene
BARBARA SPINELLI se vuole
liquidare il Pdl
Fini è una giusta
di Silvia Truzzi dare.
Roma

uando le cose si complicano, bi-


e diventare Scegliamone una.
Quella che hanno notato tutti: Ber-
lusconi che chiede l'aiuto di Fini per

Q sognerebbe guardarle da un al-


tro punto di vista. Ma anche da
il leader
della destra
zittire Di Pietro. Uno stravolgimento
assoluto. Fino a poco fa Fini si rivol-

scommessa:
Parigi il panorama italiano non geva al capo del governo ancora co-
migliora. Barbara Spinelli, scrittrice me un sovrano. Ma Berlusconi ha di-
ed editorialista della Stampa è impie- strutto tutte le istituzioni. Mostrando
tosa: “Berlusconi dopo la fiducia si
trova a dipendere dalla persona e dal
Schifani? un profondo disprezzo, perfino per
la propria carica.
gruppo che voleva uccidere: Fini e
Se indagato Come?

facciamola
Futuro e libertà. Il suo discorso mi- Ha chiesto la fiducia al Parlamento,
rava a ingraziarseli”. ma in realtà vuole ottenere uno scu-
Ambiguo Berlusconi che attacca
Fini ma ha bisogno dei suoi voti.
deve do giudiziario: è la distruzione della
carica di presidente del Consiglio.
Ambiguo Fini che subisce i dos-
sieraggi dei giornali di Berlusconi dimettersi” Il discorso di Di Pietro è stato
molto criticato per i toni. Però
eppure dice sì alla fiducia. partiva proprio da quest'assunto:
L'operazione che sta portando avanti sei Berlusconi puoi avere tutte le “Lei chiede la fiducia su sé e per
Fini potrebbe assomigliare, se lui ne società off-shore che vuoi. Ma se sé e io le dico cosa penso di lei...”
ha la forza, a quella che fece alla fine sei antiberlusconiano anche la Nella sostanza è quello che ha detto
degli anni '70 François Mitterrand compravendita privata di un im- anche Bersani, spiegando a Berlusco-
con i comunisti. Mitterrand uccise mobile diventa un affare di Stato. ni che lui non si può permettere di
nelle elezioni dell'81 il Partito comu- Il premier è imputato e indagato attaccare il teatrino della politica
nista, conquistandone tuttavia gli in una mezza dozzina di procedi- perché è l'impresario del teatrino.
elettori. E facendo credere che il pro- menti. Doppia morale? Che da anni c'è “un girotondo attor-
gramma fosse comune. In questo Se sei antiberlusconiano sei sottopo- no alla sua persona”. L'errore che ha
modo strangolò il Pcf e divenne pre- sto a giochi al massacro o sei un sov- fatto Di Pietro è stato di chiamarlo
sidente della Repubblica. Non mi pa- versivo. Fino a prova contraria il pre- “pregiudicato”, perché pregiudicato
re che Fini voglia diventare il capo di sidente della Camera è responsabile non è grazie a leggi, leggine e prescri-
un gruppo di trenta deputati, ma l'e- di una leggerezza, come lui stesso ha zioni varie.
gemone della destra. Per far questo ammesso. Se c'è qualcosa di più deve Il Pdl è nel caos: non sarebbe il
deve liquidare il Pdl: portando con sé essere provato. momento per l'opposizione di
il maggior numero di elettori. Ecco Si è difeso bene? dotarsi di un leader e preparare
perché ha dato la fiducia. Sì, anche se forse non era necessario una campagna elettorale per vin-
Però ha rotto sulla legalità. offrire le proprie dimissioni, nel caso cere? Documenti, divisioni, cami-
Infatti c'è un conflitto. Si capirà tutto l'appartamento di Montecarlo sia di netti: la gente non capisce.
quando nelle commissioni parla- Tulliani. Ma è vero che sarebbe un at- Bersani ha detto al governo: “Anda-
mentari si tratterà di far passare o no to di etica pubblica. Se però un in- tevene”. Ma è stata un'ammissione di
le leggi ad personam che Berlusconi genuo come Fini dà le dimissioni e un impotenza assoluta. Avrebbe potuto
vuole siano approvate in seguito alla indagato come Berlusconi resta al fare una mozione di sfiducia, non ca-
fiducia. L'unica cosa che interessa al suo posto, siamo al paradosso asso- pisco perché non abbia tentato que-
premier è il suo salvacondotto: vedia- luto. Una situazione nauseante. sta via. Parisi in direzione l'aveva pro-
mo cosa decideranno il presidente A proposito: Lirio Abbate sull'E- posta, ma nessuno l'ha considerata. È
della Camera e il suo partito. spresso scrive che il presidente del- chiaro che ci vuole una coalizione
Ma Fini può farsi bandiera dei va- l'altra Camera è indagato a Paler- con un leader forte per poter vincere
lori dell’etica pubblica e poi trat- mo per concorso esterno in asso- le elezioni. Anche se non è detto che
tare sul Lodo Alfano costituzio- ciazione mafiosa. La procura ha se Berlusconi cade si vada subito alle
nale? smentito. Se fosse vero Schifani urne.
No. Finora è in completa contraddi- dovrebbe dimettersi? Bersani è un leader spendibile?
zione rispetto ai motivi della rottura. All'istante. L'etica pubblica cui ac- Non vedo alternative. Anche quelle
Negoziare sul Lodo Alfano significa cenna Fini scatta prima ancora che che personalmente mi convincono
togliere credibilità alla battaglia per comincino le indagini giudiziarie, mi come Vendola. Purtroppo in questa
la legalità che sembra voler fare. pare, comandando alla politica l'au- fase non è in grado di raccogliere la
Il presidente della Camera, co-fir- tocorrezione e la pulizia. maggioranza in un Paese dominato
matario di una legge vergogna L’avvocato Ghedini ha detto a Re- dalla destra e dalla cultura dell'illega-
sull'immigrazione, ha comunque pubblica – salvo successiva, tiepida lità. È necessario prendere tutti i voti
avallato le leggi ad personam per 15 smentita: “Sento il peso di una fa- Barbara Spinelli vista da Emanuele Fucecchi dell'estrema sinistra, ma non spaven-
anni. Come la mettiamo? tica che si fa sempre più dura. An- tare il centro. Bisogna vincere: la can-
Se è per questo era anche vicepresi- ch'io ho momenti di fragilità. E mi che all'islam. scirà più a far niente. Berlusconi ha didatura di Vendola non è abbastanza
dente del Consiglio durante il G8 di chiedo: è giusto o sbagliato quello Però è la prima volta che trapela- promesso di ultimare la Salerno-Reg- forte. Se avessimo alle spalle legisla-
Genova. E forse firmerà anche que- che sto facendo? È opportuno o no dubbi da parte sua. gio Calabria entro il 2013: si è messa a ture civili, Vendola sarebbe il nostro
st'altro scudo per il premier. no che gli sia sempre vicino?”. An- Forse perché il teatrino di Berlusconi ridere tutta la Camera. E Casini ha fat- Obama. Tra i leader politici che pos-
Possiamo fidarci di un uomo così? che Ghedini ha un'anima o perfi- sta diventando grottesco. to notare che in quello stesso giorno sono eventualmente creare una coa-
Dobbiamo. E dobbiamo mantenere no i fedelissimi del premier lo Tornando alla Lega: Bossi vuol vo- venivano tolti i fondi per l'autostra- lizione allargata, non vedo altri al di
una pressione forte su di lui. Fini è stanno abbandonando? tare. da. Ma bastava anche solo guardare i fuori di Bersani.
una scommessa. Facciamola, come Le assi scricchiolano, basta vedere Bossi giudica Berlusconi un'anatra sorrisetti di Tremonti mentre parlava Crede che Napolitano troverà
sembra stia facendo lui. come ha reagito la Lega. Probabil- ormai zoppa e non vuole andare al il presidente del Consiglio. Tutte le qualcuno in grado di formare una
È uno strano paese il nostro: se mente Ghedini si convertirebbe an- rimorchio. Questo governo non riu- immagini di mercoledì sono da ricor- maggioranza alternativa?
Il presidente della Repubblica po-
trebbe dare una chance a un altro
presidente del Consiglio. Di fatto sa-
BOSSI CHIEDE SCUSA: sui romani solo grande fan di Renato Zero. Non basta: “I ro-
mani sono simpaticissimi” si è sdilinquito
rebbe una specie di sfiducia costrut-
tiva, non dissimile dalle usanze costi-
Bossi junior. Al Pd però è bastata la marcia tuzionali tedesche. È la sfiducia con
una battuta. E il Pd ritira la sfiducia indietro di Bossi padre. “Ritiriamo la mozio-
ne di sfiducia individuale, perché le sue scu-
un altro candidato premier pronto.
Non voglio credere come tutti che a

Ie ill“perché
padano celodurista fa marcia indietro spiegazione ufficiale e sincera delle scuse
bisogna portare a casa le riforme”, l’ha però data il fido Erminio Boso su Radio
Pd ritira la mozione di sfiducia. Dopo Padania. Agli ascoltatori che chiamavano per
se formali sono una nostra vittoria” ha spie-
gato il capogruppo dei Democratici alla Ca-
mera, Dario Franceschini. Convinto che “la
marzo si andrà a votare. Ora Berlu-
sconi non vuole il voto, Bossi sì. Ma se
dovessero perdere la maggioranza,
averle più volte rifiutate con i toni del le- lamentarsi, Boso ha opposto la ragione di mozione faceva molto paura”. Per questo, ha entrambi premerebbero certamente
ghista che non arretra, ieri Um- partito: “Bossi si è scusato per quieto vivere, aggiunto Franceschini, “iniziative analoghe per le elezioni. Non vedo perché da-
berto Bossi ha fatto le sue scuse per cercare di portare a casa i risultati che ci potranno esserci anche in futuro, ogni volta re per scontato un loro desiderio.
pubbliche ai romani. Un atto di stanno a cuore: le riforme”. Il federalismo val che ci saranno comportamenti contrari alla Berlusconi ha detto che i giornali
contrizione molto politico per bene un passo indietro strategico, insomma. funzione di ministro della Repubblica”. E se d’area Pdl hanno esagerato. Ci sa-
il teorico della “Roma ladrona”, Anche se Boso, secessionista della prima ora, non fossero vere? “Verificheremo”. La lettura rà una tregua o la guerra a mezzo
che in un comizio nella sua ha confessato tra i denti: “Anche io non avrei di Ignazio La Russa è molto diversa: “O quelli stampa continuerà?
Lombardia aveva declinato a chiesto scusa, ma se serve…”. In soccorso del Pd avevano paura del voto, e quando È una conferma che la campagna
modo suo l’acronimo Spqr: “So- era arrivato anche il Trota, meglio noto come hanno visto che la mozione poteva passare si contro Fini è stata orchestrata da lui.
no porci questi romani”. Tradu- Renzo Bossi: “Quella di papà era solo una sono terrorizzati, oppure si sono resi conto Non lo abbiamo conosciuto quest'e-
zione ieri abiurata: “Chiedo scu- battuta senza malizia e comunque gli aveva che una mozione per una battuta era ridi- state, lui è così: è l'uomo che mani-
sa ai cittadini se si sono sentiti creato un problema anche in casa, perché cola”. pola i suoi giornali, che orienta gli
offesi, ma era una battuta”. La mia mamma è una sorcina”. Ovvero, una Luca De Carolis editoriali di Minzolini. Il Tg1 ha aper-
to per settimane con la casa di Mon-
tecarlo. È Berlusconi, bellezza.
pagina 6 Venerdì 1 ottobre 2010

I
INTIMIDAZIONI

l telegiornale di La7 “è un Tg che non Enrico Mentana, mentre rispondeva alle auguro di non avere neanche un raffreddore. Ma
Mimun: solo La7 può fare nessuna rete generalista. domande degli spettatori del sito 'Qui dopo?”. Il direttore del tg5, comunque, ha anche
Perchè se noi facessimo un telegiornale Mediaset'. “In questo momento -ha aggiunto detto che Mentana, insieme con Lamberto
al 90 per cento focalizzato sulla politica con ogni Mimun- la politica suscita grande interesse: mi Sposini, è uno dei giornalisti che, nella
si può permettere probabilità perderemmo il 30-40 per cento degli chiedo cosa accadrà quando la politica sarà concorrenza, apprezza di più. “Abbiamo
spettatori”. Questo è stato il giudizio che ieri meno interessante e quando Enrico, cominciato a lavorare insieme -ha continuato
pomeriggio il direttore del Tg5, Clemente giustamente, tirerà il fiato e non condurrà. Ha Mimun- e abbiamo fatto nel '92 un grande
lo stile Mentana Mimun, ha espresso sul telegiornale diretto da deciso di condurre per molti mesi di fila e io gli telegiornale”.

RITORNO AL PASSATO
Masi scrive a Santoro, i coordinatori del Pdl all’Agcom: multate
Annozero. Già sentito nelle intercettazioni di Trani
simbolico, tiene sotto scacco poco faziosi ha messo in dubbio te come non vi fosse nemmeno
una trasmissione. Chi siede in l’indipendenza dell’analisi gior- un’apparenza di par condicio”.
Commissione? Antonio Martu- nalistica”. Come dire insieme Coincidenza sospetta: Masi e il
sciello, ex dirigente di Publita- l’opposto: noi attacchiamo i Pdl invocano la par condicio
lia, fondatore di Forza Italia, sot- giornalisti, voi elogiate il Giorna- senza la campagna elettorale e,
tosegretario nei governi Berlu- le di Berlusconi. Altro che bic- ignorando la legge, dimentica-
sconi. Insomma, una persona chieri-programmi uguali, il Pdl no che la competenza in mate-
di fiducia. Il sostituto ideale di vuole le tribune elettorali: am- ria è della Commissione di Vi-
Giancarlo Innocenzi, dimissio- mucchiata di partiti da destra a gilanza. Di più: la stessa Agcom
nario per le telefonate di Trani sinistra estremi compresi, un ha precisato che i cronometri
proprio con il presidente del pensierino ciascuno e nessuna della par condicio valgono zero
Consiglio. Avevano un piano: notizia. La par condicio ordina- nei programmi d’informazio-
bloccare Annozero giocando di ta da Masi con un po’ di anticipo ne. Ma al Pdl interessa solo mul-
sponda con l'Agcom, l’unico compare nel testo dei coordina- tare la Rai per colpire Santoro di
ente di controllo che può san- tori: “Mancava in studio un rap- carambola: “Annozero appare
zionare viale Mazzini (senza presentante del Popolo delle li- censurabile per la completa as-
concedere a Santoro il diritto di bertà. Questa è una lesione del senza di contraddittorio. E si se-
difesa). Piani vecchi, regole principio di contraddittorio e gnala che alcuni passaggi han-
nuove: la circolare del direttore della par condicio”. E ancora: no indiscussa natura diffamato-
generale, già ribattezzata “codi- “Pertanto, se si considerano le ria e quindi la Rai rischia proce-
ce Masi”, aiuta la destra a ispi- presenze dell’onorevole Di Pie- dimenti civili per il risarcimen-
rarsi per sommergere l'Agcom tro e di Travaglio, risulta eviden- to danni”.
Michele Santoro (FOTO ANSA) di esposti. Il terzetto Bondi, Ver-
dini e La Russa segue il modello
di Carlo Tecce “Abbiamo bisogno di autono- La Masi: contraddittorio immedia-

ai buttare via copioni


mia”. L'offensiva è di massa,
per snervare, accerchiare, co- trasmissione
to; un opinionista dice bianco,
un secondo opinionista dice PROFONDO TG1
M usati. E così nel giorno
di Annozero, quasi a cal-
care le tecniche svelate
dall'inchiesta di Trani, Michele
Santoro riceve una lettera di
me dice Santoro “mobbizza-
re”. Un colpo da viale Mazzini e
un colpo dal Pdl: in ordine di
firma, Sandro Bondi, Ignazio
La Russa e Denis Verdini, i tre
non darebbe
spazio al
nero; par condicio fuori stagio-
ne, stessi tempi e stessi posti
per ospiti di partitoni o nanetti
(definizione di Giovanni Sarto-
ri). I coordinatori del Pdl hanno
Ascolti in picchiata
l Tg1 batte record a ribasso. La scommessa che gira a
IdoSaxa Rubra è quotata poco: “L’edizione serale quan-
Mauro Masi: il direttore gene- coordinatori del partito, scri- riempito una delle sette pagine scenderà sotto il 23 per cento di share?”. Mercoledì
rale contesta al giornalista il vono all'Autorità per le garan- contraddittorio. con Annozero minuto per minu- hanno rimediato il 23,58: 4,5 punti e 800 mila spettatori
prologo di giovedì scorso, le zie nelle Comunicazioni – e to: “Una semplice analisi dei in meno rispetto all’anno scorso. E pensare che la soglia
metafore, le battute, le frasi. Il per conoscenza al presidente La replica tempi fa cogliere con precisio- storica del Tg1, chiamata anche soglia psicologica pri-
dipendente non rispetta – os- Paolo Garimberti e alla Vigilan- ne quanto sia stato fazioso il ta- ma delle emergenze, era il 30 e una decina di punti in
serva Masi – vari obblighi di la- za – per denunciare la Rai: la in diretta glio che il conduttore ha dato al più di share nei confronti del Tg5. E oltre i numeri, il
voro: l'obiettivo è la sospensio- prima puntata di Annozero ha programma”. Ecco la moviola, Tg1 costa molto all’azienda: per le promozioni e le gra-
ne, ora tocca ai difensori repli- violato il contratto di servizio, peraltro abolita in Rai per le par- tifiche in busta paga volute da Augusto Minzolini e per
care. Aspettando i cinque gior- siate veloci e punite: e Santoro stagioni di Raggio verde: imbec- tite di calcio: “11.15 sino a le multe che prende o rischia di prendere dall’Agcom. A
ni canonici, previsti dal proce- con la formula Tg zero racconta cata da politici o personaggi di 15.21 Bertazzoni compie inter- seguito di una lettera di due Commissari, l’Autorità ha
dimento disciplinare, il con- i precedenti con l’Agcom in comodo, la Commissione per i viste di fronte Montecitorio sul aperto un’istruttoria sull’edizione del Tg1 nel giorno
duttore ha risposto in diretta chiave Trani. servizi (o il Consiglio) dell'Ag- voto in merito all’autorizzazio- del discorso di Gianfranco Fini a Mirabello. Per com-
nel suo tradizionale prologo: com cestina il documento o ne per le intercettazioni di Ni- mentarlo c’erano Fabrizio Cicchitto e Maurizio Gaspar-
“Le mie ragioni sono di chi s’è L'ESPOSTO indica la data del apre un'istruttoria. E l'istrutto- cola Cosentino”. E poi onore al ri. E il tanto decantato pluralismo di Masi?
comportano sempre con pro- 29 settembre 2010, ma la stra- ria ha un doppio valore: econo- Giornale di famiglia: “Corrado
fessionalità”. E a Garimberti: tegia è antica, praticata sin dalle mico, vuol dire milioni di euro; Formigli con argomenti a dir

I giochi troppo pericolosi dell’avvocato Manca


GAMBIZZATO SOTTO IL SUO STUDIO ROMANO, DIFENDE UN PENTITO DELLE INCHIESTE FASTWEB-FINMECCANICA
di Rita Di Giovacchino biente provenga la minaccia. zione”, termine ormai in disuso scali del mondo. Mokbel ha le- visto nel corso dell'estate un du- quegli spari in via Fauro. A po-
Eppure si tratta di un attentato che ha fatto ripiombare piazza- gami con la 'ndrangheta e con la ro confronto a distanza tra Mar- chi metri dal luogo dell'agguato

Dgiouero,Manca,
spari nel buio, in via Fau-
sotto lo studio di Piergior-
64 anni, noto pena-
annunciato. Una lettera anoni-
ma era giunta al Fatto quotidiano a
metà dello scorso aprile, nella
le Clodio nel clima di terrore de-
gli anni di piombo in questo Tri-
bunale che ha avuto tante vitti-
malavita romana, come ha am-
messo l'ex senatore Di Girola-
mo. E a sentire cosa racconta al
co Cola, il manager dei due
mondi, impegnato a procaccia-
re affari per conto del top ma-
c'è il Teatro Parioli dove Costan-
zo registra i suoi show. E pro-
prio per colpire il noto presen-
lista romano. L'avvocato era ap- busta c'erano anche due bei me. Mai avvocati però. telefono, ha una decina di omi- nager Pierfrancesco Guargua- tatore nell'estate 2003 scoppiò
pena uscito, mercoledì poco proiettili luccicanti. La storia professionale di Manca cidi sulle spalle. glini, che Cola difende strenua- la bomba che doveva ucciderlo,
dopo le 21, e si stava dirigendo “L'1-4-2010 abbiamo sparato a si è sempre intrecciata ad am- Gli investigatori non si sbilan- mente, dichiarando che era al- collocata sotto il portone di una
verso il motorino, parcheggiato Piergiorgio Manca in via Fauro bienti e vicende pericolose: dal- ciano, ma è chiaro che la pista l'oscuro dei suoi traffici con Mo- sede coperta del Sisde. Ora
poco distante, quando è stato 86, fatto di cui non siete infor- l'omicidio di Mino Pecorelli, prevalente è legata al grande af- kbel. Mentre Iannilli accusa sia Manca dice di non sapere nulla.
accostato da due giovani che gli mati. La prossima volta sarà de- che lo ha visto testimone, ai tan- faire che ha messo a soqquadro i Cola che Mokbel di agire per E gli inquirenti si interrogano
hanno puntato contro la pistola finitiva”, scriveva l'anonimo. ti clienti legati alla Banda della piani alti della finanza italiana fi- conto e con la copertura dei ser- sul suo silenzio. Forse stavolta il
gridando: “Cornuto”. Insulto Una strana rivendicazione che Magliana e a quel sottobosco no a lambire Finmeccanica. vizi segreti. Una partita sperico- suo mestiere lo ha portato all’in-
dal vago sapore siciliano. Il pri- ricalca in modo beffardo i co- criminale-affaristico che ha fat- Un'indagine complicata, che ha lata, dunque, sullo sfondo di crocio più pericoloso di tutti .
mo colpo è andato a vuoto ma, municati delle Br, anche se il lin- to la fortuna dei penalisti roma-
dopo una breve colluttazione, è guaggio è malavitoso ed evoca ni. In seguito l'avvocato ha di- L’agguato di via Fauro (FOTO LAPRESSE)
partito il secondo, che lo ha rag-
giunto all'inguine. E' stato lui
piuttosto un regolamento dei
conti. Come i carabinieri accer-
feso un paio di boss al maxipro-
cesso di Palermo. Fino all'ulti-
È il secondo
stesso a dare l'allarme. Non han-
no sparato per uccidere, dicono
tarono il primo aprile, Manca
era stato affrontato sotto il por-
ma inchiesta che lo ha visto im-
pegnato nella veste di difensore
“avvertimento”:
ora gli inquirenti, sarebbe stato
troppo facile a quella distanza
tone con modalità analoghe a
quelle dell'altra sera, da due in-
di un “pentito”. Almeno se così
si può definire Maurizio Iannilli,
già lo scorso
ravvicinata. L'avvocato se l'è ca- dividui che forse non sono gli noto commercialista, coinvolto
vata con una prognosi di pochi stessi, ma certamente apparten- nella maxi-truffa da due miliardi aprile fu vittima
giorni. Ieri mattina era di nuovo gono allo stesso ambiente. An- di Fastweb e Telecom, il cui per-
nella sua casa alla Camilluccia, che la prima volta furono spara- sonaggio di maggior rilievo è di un agguato e
dove per la seconda volta ha ri- ti due colpi di pistola, che non Gennaro Mokbel. L'ex estremi-
petuto ai carabinieri di non aver andarono a segno. sta di destra, specializzato nel ri- gli furono sparati
mai visto prima gli attentatori, Il secondo agguato è stato subi- ciclaggio e nella creazione di
di non aver idea da quale am- to catalogato come “gambizza- “fondi neri” in vari paradisi fi- due proiettili
Venerdì 1 ottobre 2010 pagina 7

A
CRICCHE

rcangelo Martino, l’altro membro della Cosentino e Gianni Letta e i parlamentari Marcello l’accoglimento del ricorso presentato dall’ex
“M’hanno dà qualcosa” cricca P3, indagato per associazione Dell’Utri e Denis Verdini. “Mi disse anche che sottosegretario contro la misura cautelare emessa
segreta e per le presunte collusioni con Caliendo gli aveva specificamente promesso un nei suoi confronti dai due magistrati per concorso
la camorra, sul “confratello” aveva detto ai pm: incarico”. Interrogato il 17 settembre scorso dai pm esterno in associazione mafiosa: “Lombardi – spiegò
Le aspettative “Pasquale Lombardi diceva, testualmente: m’hanno di Napoli Giuseppe Narducci e Alessandro Milita, Martino – disse che si sarebbe interessato per
dà qualcosa”. Le persone dalle quali si aspettava l’imprenditore Martino si soffermò a lungo sulle Cosentino presso la Cassazione e la Procura. Voleva
incarichi e prebende – secondo quanto rivelato da pressioni che la P3, proprio tramite Lombardi, ripulirlo per farlo candidare come governatore della
della loggia Martino – erano soprattutto il sottosegretari Nicola avrebbe esercitato sulla Cassazione al fine di ottenere Campania... in cambio di incarichi per sé e per altri”.

P3 E VOLI DI STATO:
LE ACCUSE
DI MARTINO
Coinvolto un altro giudice che si difende:
non c’entro con l’archiviazione
Gianni Letta ( FOTO LAPRESSE)
di Marco Lillo portare in Sardegna gli ospiti Nel riquadro, stata fatta ed è stata rigettata – “Io non sapevo nulla – spiega al teciparono molti giudici aggan-
e Antonio Massari per le sue feste a Villa Certosa”. Pasquale Lombardi continua Lombardi – Ti devi far Fatto Fargnoli – lui aspettava la ciati dalla “P3”: “Io però non c'e-
La vicenda risale alla primavera (FOTO ANSA) spiegare il fatto come è andato sentenza, m'ha chiesto com'è ro”, conclude Fargnoli, “Lom-
a quali voli di Stato? 2009: dopo le fotografie scatta-

“M
qua”. “Va bene, va bene”, replica andata”. Quel giorno però Far- bardi metteva tutti sulla brochu-
Sì, sono stato a pran- te da Antonello Zappadu all'ae- non conoscere personalmente Fargnoli prima di riattaccare. Se- gnoli risponde “va bene” come re, ma non ci sono andato per-
zo più volte con roporto di Olbia, che mostrava- né Verdini, né Carboni, né del- condo l'accusa, la telefonata per assicuragli che si darà da fa- ché non mi piaceva che pagasse
Lombardi e Marti- no il trasferimento di ospiti pri- l'Utri: “Solo Lombardi. Da ‘Tul- rientra nei tentativi della "P3" re. “No. Ho detto 'va bene' solo lui per il volo e l’hotel”.
no, al ristorante ‘da Tullio’, ma vati di Berlusconi trasportati da lio’ venivano tanti giudici, mica d'influire sul procedimento giu- per chiudere la telefonata per-
con loro non ho mai parlato di aerei di Stato, la Procura di Ro- solo io, c'era Antonio Martone, diziario sull'ex sottosegretario ché Lombardi era petulante”.
questo argomento”. Il giudice
Giovanni Fargnoli, ex presiden-
ma aprì un fascicolo per abuso
d'ufficio a carico del presidente
per esempio, e tanti altri”. all'Economia del Pdl Nicola Co-
sentino. La P3 intendeva candi- UNA TELEFONATA che,
Giovanni
te del Tribunale dei ministri, è
l'ennesima toga eccellente che
del Consiglio. Il procedimento
passò poi al Tribunale dei mini-
CON FARGNOLI presiden-
te, il Tribunale dei ministri ha ar-
darlo per la presidenza della Re-
gione Campania, ma la Procura
dal tono, dimostra una certa
confidenza con Lombardi. Una
Fargnoli
appare negli atti del caso “P3”.
A fare il suo nome - che già com-
stri, presieduto da Fargnoli, che
decise di archiviare. Nella ver-
chiviato anche un procedimen-
to su Angelino Alfano, indagato
di Napoli aveva disposto l'arre-
sto del sottosegretario che, nel
frequentazione di lunga data:
“Non ricordo neanche come
ex presidente
pariva in un'intercettazione in sione di Martino – indagato per i in relazione alla sua attività nei frattempo, aveva chiesto alla l'ho conosciuto: è un bonaccio-
cui Pasquale Lombardi (il giudi- reati della presunta loggia P3 – confronti di un pm che aveva Cassazione l'annullamento del ne, eravamo amici da sempre, del Tribunale
ce tributario arrestato con l’ac- Lombardi s'adoperò per quel- condotto un’inchiesta sul colle- provvedimento. E il 28 gennaio, ma non abbiamo mai avuto rap-
cusa di avere creato insieme l'archiviazione. E per questo, ga di governo Raffaele Fitto. “In proprio il giorno in cui la Cassa- porti particolari”. Il nome di Far- dei ministri
con Flavio Carboni e Arcangelo Berlusconi aveva nei suoi ri- quel caso mi sono astenuto – zione rigetta la richiesta di Co- gnoli compare anche sulla bro-
Martino un’associazione segre- guardi un “debito di ricono- spiega – perché mia figlia lavora sentino, Lombardi chiama Far- chure del maxi convegno di ma- conosce bene
ta che interveniva tra l’altro an- scenza”. Ma quando chiediamo al suo gabinetto”. E in effetti, sua gnoli per ottenere informazio- gistrati organizzato in Sardegna,
che sui magistrati per indiriz- a Fargnoli se Lombardi sia mai figlia Emilia, sin dal 2007 e quin- ni. nel settembre 2009, al quale par- Lombardi
zarne le decisioni) lo chiamava intervenuto per fare pressioni di prima dell’arrivo del papà al
confidenzialmente “Gianmimì” nell'inchiesta sui voli di Stato, la Tribunale dei ministri e con il
– è Arcangelo Martino: “Lom- smentita è netta: “No, nel modo precedente governo, è stata di-
bardi – dice Martino nel verbale più assoluto”. staccata al ministero di Giustizia IL VERBALE degli incontri in casa Verdini, ad
pubblicato ieri da Il Messaggero – Il collegio era composto da tre con funzioni amministrative. esempio Antonio Martone, ex avvocato
mi diceva che Berlusconi aveva giudici e Fargnoli, sull'archivia- Il nome di Fargnoli, però, com- “LETTA MI DEVE generale in Cassazione e presidente
un debito di riconoscenza nei zione, dice di non ricordare pare anche in un'intercettazio- UN FAVORE” della commissione per l’Integrità
suoi confronti, poiché s'era granché: “C'era già la richiesta ne con Lombardi del 28 gennaio dell’amministrazione pubblica, “amico
adoperato per far archiviare al
Tribunale dei ministri l'inchie-
sta sui voli di Stato utilizzati per
d'archiviazione avanzata dalla
Procura di Roma, ma dovrei ri-
vedere la sentenza”. Spiega di
2010: “Uè Gianmimì!”, dice
Lombardi, “so' Pasqualino”.
“Dimmi”, risponde il giudice. “È
“L ombardi mi diceva: ‘Io ho fatto
un grande favore a Gianni Letta
e lui mi deve dare qualcosa... Era una
di vecchissima data di Pasqualino”.
Racconta Martino: “Lombardi mi diceva
che con Martone si sentiva spessissimo
cosa riferita al Tribunale dei ministri su e si rivolgeva a lui per risolvere un
Berlusconi, perchè utilizzava gli aerei sacco di questioni... Gli mandava

“Io, picchiato dai carabinieri” per andare in Sardegna... portando


persone a bordo, cioè si trattava di
risolvere un’inchiesta su questo, e lui
spesso il vino, anche il Bue Apis, e
anche l’olio”. Come sappiamo, però,
soprattutto nell’ultimo periodo, dopo
Il caso di Milano finisce in Parlamento mi disse che si era interessato presso il
dottor Fargnoli e quindi l’aveva risolto.
la perdita della moglie, Martino negli
interrogatori è risultato spesso confuso
Mi deve dare l’incarico...’”. Chi parla è e proprio su Martone il pm Capaldo
di Silvia D’Onghia Arcangelo Martino, nell’ultimo insiste: “Ma mi deve spiegare in quali
interrogatorio del 24 settembre. Quello situazioni interveniva Martone”. “Io
stata un’esecuzione a che ormai è considerato il “pentito” non ricordo fatti specifici – risponde
“È freddo”. Uno dei due
manifestanti che mercoledì
della P3, in un verbale in cui i pm
romani Capaldo e Sabelli cercavano
Martino – so che è intervenuto per il
Lodo Alfano e il Lodo Mondadori”. Ha
scorso a Milano si è scontra- puntualizzazioni su intercettazioni ed poi confermato tutte le dichiarazioni
to con i carabinieri non ha episodi non del tutto chiariti, si è rese a Napoli ai pm Narducci e Milita, in
dubbi. Ha il naso fratturato, dilungato descrivendo i rapporti che merito ai tentativi di condizionare la
martedì prossimo dovrà ope- intercorrevano tra Lombardi e il Cassazione sul ricorso fatto da Nicola
rarsi. E dire che, stando al sottosegretario Gianni Letta. Uno, come Cosentino contro l’ordine di arresto
suo racconto, la presunta ag- abbiamo visto, coinvolge direttamente per camorra.
gressione sarebbe avvenuta a Berlusconi. Ma anche altri protagonisti (rita di giovacchino)
mobilitazione conclusa.
Quindi senza neanche la “ne-
cessità” dell’ordine pubbli-
co. hanno lasciato andare.
Naturalmente mi aspetto
genti sui trasporti.
Invece il vicesindaco di Mila-
Protesta contro
MERCOLEDÌ mattina, in
via Bagutta, il cuore della città
anche una denuncia”. I
collettivi non si lasciano
no, Riccardo De Corato, si è
già schierato con le forze
le lezioni militari
della moda, a pochi passi da
via Montenapoleone, i collet-
Un momento degli scontri di Milano (FOTO FOTOGRAMMA ) intimidire e rilanciano
per l’8 ottobre un’inizia-
dell’ordine, invocando l’in-
tervento del ministro dell’In-
nelle scuole
tivi degli studenti (soprattut- serta la scuola della guerra”), A quel punto un piccolo grup- tiva più ampia, “anche in ri- terno Maroni per chiudere i
to medi, qualche universita- qualche cartello (“Stupri, po di loro è entrato nella sta- sposta all’aggressione, perché centro sociali. “I bravi ragazzi I collettivi
rio), hanno dato vita a una omicidi, torture e bombe al zione “Duomo” della metro- sia garantita a tutti la libertà di dei centri sociali – ha scritto
mobilitazione contro il pro- fosforo: questa è la cultura mi- politana. È lì che gli studenti parola”. in una nota – hanno organiz- denunciano
getto “Allenati per la vita” si- litare”), qualche fumogeno. hanno incontrato i carabinieri: zato l’ennesima pagliacciata
glato dai ministri Gelmini e La “Eravamo una cinquantina di “Erano una ventina, diversi da L’EPISODIO è già sbarcato sulla scorta dell’ennesimo “un’esecuzione
Russa per insegnare le tecni- persone, una denuncia forte quelli che avevamo visto sotto alla Camera: ieri pomeriggio pretesto e hanno dato prova
che militari nelle scuole. Lo ma pacifica – prosegue il ra- l’Unuci. Ci hanno seguito, poi è stata presentata un’interro- di sé recitando il solito copio- a freddo”
hanno fatto sotto la sede gazzo ferito –. Qualcuno è sa- hanno preso me e un’altra ra- gazione parlamentare a firma ne: fumogeni, pretesa di viag-
dell’Unuci, l’Ufficio naziona- lito per consegnare ai militari gazza e ci hanno picchiato. A dei deputati Pd Emanuele Fia- giare gratis in metropolitana,
le ufficiali in congedo d’Italia. un questionario, senza otte- lei hanno quasi spezzato un no e Furio Colombo, il quale insulti. A dimostrazione che è
Qualche striscione (“Contro nere risposta. Poi, una volta braccio, a me è arrivato un pu- già in mattinata aveva affron- necessario che il ministro
ignoranza, razzismo e preca- finita la manifestazione, ci sia- gno che mi ha spaccato il naso. tato la questione durante la provveda a disattivare questi
rietà ribellati per la vita. Di- mo allontanati”. Poi ci hanno identificato e ci discussione delle misure ur- centri”.
pagina 8 Venerdì 1 ottobre 2010

CRONACHE

I BOMBAROLI DI REGGIO
Piazzarono l’esplosivo contro la procura
RICICLAGGIO

L
Finanza a casa
Gaucci si barrica
uciano Gaucci ha
fatto finta di non
essere in casa, ieri,
quando gli agenti della
Guardia di finanza hanno
Arrestati i “bravi ragazzi” della famiglia Serraino suonato il campanello
della sua abitazione
all’Eur. Motivo: la
perquisizione disposta
della procura generale, di magi- voti. “Ho raccolto 30 mila voti – di- nell’ambito di
strati animati da una maggiore par- ce Antonino Alati, detto ’u baba – un’inchiesta in cui l’ex
ticolare ostilità nei confronti della con sei-settemila euro 30mila voti. patron del Perugia calcio
criminalità rispetto all’atteggia- Io sono buono e caro ma sappiano è indagato per riciclaggio.
mento più accomodante del dott. che porto i pantaloni”. Soldi, voti e Per ben quattro ore
Neri, con pericolo per i primi e di- potere, ne avevano fatta di strada Gaucci ha impedito
scredito per tutto l’ufficio”. gli eredi di Ciccio Serraino, “Il re l’accesso agli agenti
Ma i Serraino boys odiavano anche della montagna”, da sempre alleato incaricati dal pubblico
i giornalisti. Uno in particolare: dei Condello. Fu ucciso durante la ministero Paolo Ielo di
Antonino Monteleone, 27 anni, guerra di mafia nella sua stanza fare la perquisizione.
La pistola e il politico Nella stessa animatore di un blog antimafia e all’ospedale di Reggio insieme al fi- Soltanto quando sono
stanza in cui viene provata un’arma ci oggi cronista di Exit de La7. “È un glio Alessandro. Era il 1986, da al- stati chiamati i vigili del
sono il boss Franco Russo e il consigliere cornuto”, dice nella notte tra il 4 e lora la famiglia è cresciuta. Ha ne- fuoco per forzare la porta
reggino di maggioranza Antonino Serranò il 5 febbraio Ivan Nava, uno degli gozi, case, imprese. Ha conquista- dell’appartamento Gaucci
arrestati nel blitz di ieri: “Mi ha to la rappresentanza esclusiva del si è convinto che sarebbe
un furgone portavalori, conclu- chiamato topo brutto, scrive arti- “Caffè Borbone”, non c’è bar a Reg- stato meglio aprire. Al
sosi con l’uccisione di una guar- coli contro di noi e parla male delle gio e dintorni che non sia costretto centro dell’inchiesta la
dia giurata, al sostituto procura- nostre mogli. È uno tipo quell’al- a rifornirsi di quella marca. “Io vado somma di 600 mila euro
tore Francesco Neri. Lorenzo tro, Saviano”. Sono in macchina al bar e se quello mi dice che non gli in contanti ricevuta dallo
Gatto, l’avvocato difensore di Nava e Antonio Barbaro insieme serve lo deve comprare lo stesso”. stesso Gaucci, secondo
uno degli imputati (alcuni legati ad altri picciotti. Sono sotto casa di Gli arresti di ieri e le prime perqui- quanto sostiene l’accusa,
a doppio filo con la cosca Serrai- Monteleone. Scendono e danno sizioni della procura di Catanzaro tra il gennaio 2009 e il
Uno scatto ormai storico: il procuratore Di Landro affacciato dopo l’esplosione (FOTO ANSA) no), era anche difensore di Neri fuoco alla macchina del giornali- febbraio 2010, come
in alcuni procedimenti discipli- sta. “Da quanto tempo aspettavo anticipo su una
di Enrico Fierro
Reggio Calabria
Il procuratore nari. questo momento. Sto figlio di but-
tana!”, esclamano. Chi è contro la
Il mafioso: consulenza d’azienda, da
parte di una società di

vevano deciso di fare piaz-


Di Landro Il trasferimento ‘ndrangheta a Reggio e chi con i
mafiosi ci va a braccetto.
La pistola pulizie, la Franci srl.

A
del sostituto Neri
za pulita i “bravi ragazzi”
dei Serraino. Di dare una le-
doveva pagare L’arma, il boss
“non va bene”
zione a Salvatore Di Lan- LA STORIA finisce davanti al
dro, il procuratore generale di la sua azione Csm e si conclude con il trasferi-
e il consigliere Il politico:
Reggio Calabria, e ai giornalisti mento del sostituto procuratore
“cornuti” che scrivono “cose di “bonifica” con giudizi pesantissimi. “Si è de- C’È UN EPISODIO del 31 di- “Dipende dal
brutte” sulla ‘ndrangheta. È la terminata all’interno degli uffici cembre 2008 che racconta a che
sintesi brutale dell’operazione negli uffici giudiziari di Reggio Calabria una punto è arrivato il rapporto tra boss caricatore,
“Epilogo” della direzione distret- situazione di tensione, disagio e di e politici in Calabria. In una rimessa
tuale antimafia di Reggio Cala- giudiziari reciproca diffidenza; una situazio- le microspie del Ros dei carabinieri fammi vedere”
bria, e delle perquisizioni avvia- ne grave, in parte imputabile a filmano Franco Russo, detto ‘u mas-
te ieri dalla procura di Catanzaro condotte consapevoli del dott. saru, altri accoliti e Antonino Serra- IMMIGRAZIONE
per fare luce sulla bomba che il 3 bomba che all’alba del 3 gennaio Neri”. Nel mirino anche il consen- nò, consigliere comunale di Reggio hanno aperto uno squarcio impor-
gennaio scorso distrusse il por- venne fatta esplodere sotto l’uf- so prestato dal sostituto pg a diver- Calabria, eletto in una lista che so- tante sulla strategia della tensione a Sbarco mentre
tone d’ingresso della procura ge- ficio del procuratore Di Landro. si patteggiamenti “assai vantaggio- stiene l’allora sindaco Giuseppe Reggio. Ma non è tutto. “È pensa- Baglioni prova
nerale. Perché punire la procura gene- si” per gli imputati senza informa- Scopelliti. Armeggiano con una pi- bile – si chiede Laura Garavini, ca-
“Ma tu la sai fare?”, chiede un pic-
ciotto al suo compare. “Cosa?”,
risponde l’altro. “Questa cosa
rale? Per la svolta che Di Landro
aveva impresso all’ufficio. Uno
suoi dei primi atti fu quello di to-
re il procuratore generale. Un
comportamento, quest’ultimo,
che “avrebbe legittimato il convin-
stola. “Non va bene”, si lamenta ’u
massaru. “Dipende dal caricatore,
fammi vedere”, dice il consigliere
pogruppo Pd in commissione anti-
mafia – che una cosca da sola de-
cida di portare un attacco alle isti-
U n barcone di otto
metri in legno di
colore bianco con a
qua con la bombola di gas”. È la gliere il processo per la rapina ad cimento dell’esistenza, all’interno Serranò. I Serraino maneggiavano tuzioni di questa portata?”. bordo 44 migranti, tutti
uomini e di provenienza
maghrebina, con

Adro, la guerra delle mamme almeno una decina di


minori, è entrato nel
porto di Lampedusa nel
primo pomeriggio di
SALE ANCORA LA TENSIONE TRA I GENITORI PRO-LANCINI E QUELLI ANTI-LEGA oggi, proprio mentre
sulla spiaggia della
di Elisabetta Reguitti gnificato preciso, cioé fare in ti dall’ingresso della mensa alle verbio così come, del resto, era erano in corso le prove
Adro (Brescia) modo che i ragazzi e i bambini si aule. stato all’interno del sala del con- del festival di Claudio
aiutassero reciprocamente. Al- Nominare Adro oggi è immagi- siglio durante la convocazione. Baglioni.
dro un modello di espe- tri tempi visto che oggi, citando nare l’espressione del suo pri- La “gente” di Adro comincia ad
“A rienza” titola un libro che
parla della scuola a tempo pie-
quella stessa località immersa
tra i vitigni bresciani viene
mo cittadino che in una cosa è
riuscito bene (oltre a quella di
essere stanca di trovarsi, un gior-
no sì e l’altro pure sotto i riflet-
CASSAZIONE SULL’INFANZIA
no (cominciata negli anni ’80) spontaneo associarla alla molti- marchiare politicamente un po- tori. Ad eccezione delle 6-7 fede- Genitori poveri?
in cui la mensa aveva un suo si- tudine di simboli politici inseri- lo scolastico pubblico): mette- lissime del sindaco (quelle che Tocca ai nonni
re gli uni contro gli altri. tra l’altro oggi gestiscono il ser- alla quale il sindaco, in diretta te-

Qualcuno alza
vizio mensa tolto all’associazio-
ne di genitori) anche i leghisti
levisiva, aveva promesso un lavo-
ro sta ancora aspettando. Gli im- È giusto che
provvedano i nonni
BONUS bebè. Pagate anche le mani convinti (60% delle preferenze
nelle ultime elezioni) ammetto-
migrati in cassa integrazione che
non hanno i soldi hanno benefi-
al mantenimento dei
nipoti quando, e solo se,
no che “quando è troppo è trop- ciato della raccolta fondi aperta i genitori non hanno i
anche gli stranieri CITTADINI contro cittadini
che a loro volta se la prendono
po”; nei giorni scorsi sono stati
distribuiti dei volantini del Pdl lo-
tra un gruppo di persone che, ad
oggi, è in grado di garantire i pa-
mezzi per farlo. È scritto
in una sentenza della
espinto il ricorso del bonus bebè del Comune di con i giornalisti piombati in mas- cale che si dissocia dalle scelte gamenti dei pasti fino al mese di Cassazione: il caso di
Rneonati
Tradate: condannato a pagare il contributo per i
anche stranieri che dal 2007 ne erano stati
sa nelle strette vie del paese. So-
prattutto, però, oggi ad Adro le
del sindaco Oscar Danilo Lanci-
ni.
ottobre. Poi che succederà? una donna che aveva
chiesto ai suoceri di
esclusi. Il tribunale di Milano ha definito discrimina- mamme sono di nuovo contro le Testualmente: “No ai simboli po- Nino D’Angelo pagare gli assegni
torio la scelta del Comune e bocciato il ricorso fon- mamme. Era già accaduto, per la litici nella scuola. Chi ammini- chiede il Tricolore alimentari che il padre
dato sul concetto di “incentivo alle nascite di italiani verità, in occasione dello “scan- stra travalica le leggi imponendo del bambino, non aveva
per compensare la forte natalità straniera”. Vittoria daloso” gesto di generosità di un le sue scelte personali senza con- versato. Secondo la
quindi per le associazioni Farsi Prossimo, Asgi e Av- imprenditore (dichiaratosi elet- siderare il rispetto per le opinio- IERI alcuni deputati Pdl sono an- Cassazione i nonni
vocati per niente, assistite dal legale Alberto Guariso. tore del Pdl) che aveva deciso di ni e le idee”. dati all’attacco dei colleghi del Pd, devono pagare “solo se
Il sindaco Stefano Candiani (Lega) aveva affermato di versare una quota a saldo dei de- Che sia pure un regolamento di “colpevoli” di aver presentato e in quanto l’altro
voler querelare il Fatto Quotidiano, che per primo, ave- biti delle famiglie morose. conti interno alla destra, ma co- un’interrogazione a Maroni affin- genitore non abbia
vano parlato di “manifesto della razza”. Nell’atto d’ap- Accade nuovamente in questi munque sono tutti segni del pe- ché venga rimosso il prefetto di mezzi per provvedervi”.
pello infatti stava scritto: “Il bonus bebè altro non vuo- giorni, quando una signora (inse- sante malessere che serpeggia in Brescia Livia Narcisa Brassesco Pa-
le essere e non è se non un mero segnale di incorag- gnante in pensione) che accom- questo luogo divenuto un po’ ce: assente in tutta la vicenda. Nel
giamento in nulla e per nulla attinente a situazioni di pagna la nipotina a scuola l’esempio-laboratorio dove la Le- frattempo i simboli della Lega ri-
bisogno né all’appartenenza etnica o razziale bensì all’uscita dei bambini, si sente ga sta misurando le sue forze. mangono al loro posto nei corridoi
scaturente da considerazioni circa il futuro della cul- strattonare da un’altra donna. La Tutto infatti è iniziato sempre del municipio raccontano che per
tura europea come indissolubilmente legata ai popoli prima è tra l’altro una delle firma- nella mensa con la minaccia di Lancini è ormai una questione per-
dell’Europa medesima”. Inoltre: “Del tutto ovvio che tarie del documento-appello in- non far accedere ai pasti i bam- sonale. Nel caso gli imponessero la
alla morte dei popoli si accompagna, ineludibilmen- viato al presidente Giorgio Na- bini le cui famiglie non avevano rimozione potrà gridare: “Ecco, di
te, la morte delle rispettive culture”. Come a dire: dif- politano. Cresce la tensione fra le pagato. Oggi che il sindaco si è nuovo Roma ladrona”. Comincia a
fondere la cultura del ceppo europeo non sulla base di due poi arrivano altre donne che impossessato della gestione (mi- muoversi anche il mondo dello
principi culturali ma sulla prevaricazione numerica di prendono le difese dell’una o nacciando menù padano), i pro- spettacolo, ieri il cantante Nino
un’etnia rispetto alle altre. E. Reg. dell’altra. Tra loro anche alcune blemi sono gli stessi. Una delle D’Angelo ha sbottato: “Perché non
mamme straniere. Insomma, mamme italiane che aveva parte- sostituiscono quegli “stampini”
qualcosa in più di un semplice di- cipato alla trasmissione Annozero con il Tricolore?”.
Venerdì 1 ottobre 2010 pagina 9

ECONOMIA

Sì della
UNICREDIT Camera
ai pedaggi
SCEGLIE sul
Grande

IL BASSO PROFILO raccordo


di Giancarlo Riccio
a maggio 2011, i roma-
Dpercorrere
L’interno Ghizzoni dalle delusioni dell’Est ni pagheranno per
il raccordo
anulare e tutti gli altri ita-
alla poltrona di Profumo liani che usano le tangen-
ziali intorno alle grandi
città faranno la medesima
di Stefano Feltri negli edifici della banca Pekao, settimane dovrebbe fine. Ieri la Camera ha in-
controllata di Unicredit e seconda essere definito il nuo- Federico Ghizzoni, 55 anni, fatti approvato definitiva-
e lo scopo dell’operazione banca di un Paese che, a differen- vo assetto organizzati- mente il decreto legge sui

S
nuovo ad di Unicredit.
di potere che ha portato alle za dell’Italia, ha buone prospetti- vo che sembra preve- Piacentino, lavora nella banca trasporti (che definisce il
dimissioni Alessandro Pro- ve future. Per ora la Polonia vale dere un direttore gene- milanese dal 1980. Fino a ieri futuro della Tirrenia, si
fumo era spingere Unicredit solo il 7 per cento dei ricavi del rale molto forte (si fa il era vice amministratore vedrà in che modo, però)
a concentrarsi di più sull’Italia e gruppo (contro il 45 dell’Italia e il nome di Roberto Nica- delegato responsabile dell’Est e istituisce anche il paga-
sulle priorità della politica, qual- 22 della Germania), ma Varsavia stro, attuale vice am- Europa (F L )
OTO APRESSE mento dei nuovi pedaggi.
cosa sembra essere andato stor- sta crescendo al ritmo di oltre il 3 ministratore delegato) Il voto di ieri annulla an-
to. Il consiglio di amministrazio- per cento all’anno, quindi il suo che si occuperà con che la sentenza del Tar del
ne del gruppo che si è riunito ieri peso è destinato ad aumentare. maggiore attenzione del mercato tre azioni, per ora. Il consiglio di Lybian Investment Authority (2,6 Lazio che aveva bloccato i
ha scelto infatti come nuovo am- Per la verità nell’ultimo periodo italiano. Alessandro Profumo amministrazione, su richiesta del- per cento) vanno considerati co- pedaggi sul Gra. Il sinda-
ministratore delegato Federico le aree sotto la responsabilità di aveva accentrato su di sé gran la Banca d’Italia, ha poi chiarito me un soggetto solo, perché en- co di Roma e il governa-
Ghizzoni. Il nome è poco cono- Ghizzoni non hanno dato grandi parte del potere decisionale, in che “non sono pervenute, né trambi riconducibili al governo di tore del Lazio si affrettano
sciuto anche agli addetti ai lavori, soddisfazioni a Unicredit. La rela- una struttura molto verticistica. E paiono altrimenti disponibili, in- Muhammar Gheddafi. Quindi, an- a dichiararsi favorevoli al
ma si tratta di uno dei manager zione di bilancio sul primo seme- quindi gli azionisti vogliono assi- formazioni che consentano di che se insieme valgono oltre il 7,5 decreto “perché il suo de-
più potenti dentro Unicredit, fi- stre 2010, quella considerare, con la dovuta certez- per cento, a loro si applica la clau- cadimento avrebbe così
nora a capo della divisione Cee, che ha contribuito a za, le due partecipazioni come au- sola dello statuto di Unicredit che creato problemi ai lavora-
cioè Europa centrale e orientale. far saltare Profumo,
è stata così negativa
A dispetto delle tonome”. Il fondo della Banca
centrale libica (azionista con il 4,9
limita i diritti di voto al 5 per cen-
to, a prescindere dalla quota di ca-
tori della Tirrenia”. E i ro-
mani? “Al pedaggio sul
“IL GRUPPO è molto forte,
continuiamo così come abbiamo
soprattutto per col-
pa dell’Est Europa.
pressioni della Lega per per cento) e il fondo sovrano pitale detenuta. raccordo penseremo con
la prossima Finanziaria”,
fatto fino ad ora”, ha detto Ghiz- L’utile netto si è fer- aggiunge il sindaco Gian-
zoni dopo la nomina. E tutto, in mato a 669 milioni un maggior impegno ni Alemanno, insistendo
questa scelta, sembra lanciare un
messaggio chiaro ai mercati e alla
(38,2 per cento in
meno del 2009) an- sull’Italia, una nuova “CORRIERE” sull’ipotesi della presi-
dente Renata Polverini di
politica italiana: Unicredit è una che perché il valore un “declassamento del
banca europea, più che italiana,
che nell’azionariato sconta
dell’avviamento nel
bilancio di ATF
scommessa sull’estero in sciopero Gra” per aggirare la nuo-
va gabella. Peccato solo
un’inevitabile presenza della po- Bank è stato rettifi- ue giorni di sciopero al Corriere della Sera, che che il presidente Anas
litica (che nomina gli amministra-
tori delle fondazioni bancarie,
cato di 162 milioni. Tradotto: la
banca del Kazakhstan è stata pa-
curarsi ora un assetto meno mo-
nolitico (e magari più influenza-
Dl’immediata
quindi oggi e domani non sarà in edicola. E’
reazione a una lettera che il diret-
Pietro Ciucci abbia già
detto da giorni che di
principali azioniste della banca), gata parecchio di più di quanto bile dall’esterno). tore, Ferruccio De Bortoli, ha scritto alla reda- questo neanche si parla.
ma guarda più all’espansione in- sembra valere ora. Soltanto un an- zione. De Bortoli spiega che “è finita l’era del E caso vuole che si tratti
ternazionale che alle esigenze de- no fa, nell’ottobre 2009, era lo DOPO IL GRANDE scontro piombo” e in quella del digitale non è più ac- dello stesso Ciucci defini-
gli imprenditori veneti elettori stesso Ghizzoni ad assicurare che interno alla banca che ha portato cettabile che i giornalisti della carta si rifiutino to ieri a Montecitorio da
della Lega. Con buona pace di Lu- “Russia e Kazakhstan sono Paesi al cambio di vertice, ora si è in una di scrivere anche per Internet o la versione I-Pad Michele Meta (Pd) “an-
ca Zaia, il governatore del Veneto piuttosto sicuri e ricchi” di cui fase di armistizio. Anche con i soci del quotidiano. Oppure che, per farlo, preten- che deus ex machina del
che dopo il successo alle elezioni non preoccuparsi. Era stato un libici, il cui rafforzamento nel ca- dano speciali indennità. Se non ci sarà una svolta Ponte sullo stretto di Mes-
regionali, aveva annunciato batta- po’ troppo ottimista. pitale era stato l’occasione per la nell’organizzazione del lavoro, gli accordi azien- sina”, una delle Grandi
glia perché i soldi dei risparmia- Oggi Ghizzoni spiegherà che resa dei conti con Profumo. Il go- dali sulle integrazioni di stipendio “verranno de- opere che il governo vuo-
tori padani venissero investiti là idea ha del gruppo, la sua visione vernatore della Banca centrale li- nunciati, con il mio assenso”. Il comitato di re- le realizzare a tutti i costi,
dove vengono raccolti. Perfino la strategica e le prospettive. Ma bica Farhat Omar Bengdara, vice- dazione giudica le richieste “irricevibili”. ignorando i veri problemi
sede della riunione del cda è stata non tutto nella nuova Unicredit presidente di Unicredit, ha assicu- (strade e ferrovie in stato
scelta con questo scopo: Varsavia, dipenderà da lui. Nelle prossime rato che la Libia non comprerà al- pietoso) di calabresi e si-
ciliani. E proprio ieri sca-
deva il termine partecipa-

Polverini aumenta i posti letto. Ai privati re alla gara per aggiudi-


carsi l’appalto dei nuovi
pass elettronici. “Con i
nuovi caselli – alza la voce
CONFERMATA NEL LAZIO LA SCURE SULLA SANITÀ MA SOLO PER LA PARTE PUBBLICA: CHIUSI 24 OSPEDALI Enrico Gasbarra, deputa-
to Pd ed ex presidente
di Mario Reggio tino. E il governatore Polverini? Si è re in inganno i cittadini definiscono le cia di aver presentato denuncia alla della Provincia di Roma –
ben guardata dal fornire i particolari chiusure riconversioni in ospedali di Procura della Repubblica “per la diffu- sul Raccordo, sulla Ro-

Tcheagli per 2.800 posti letto. Ventiquat-


tro ospedali chiusi. Due entro po-
settimane, gli altri trasformati in
del piano ed è andata su tutte le furie
quando i giornalisti presenti alla con-
ferenza stampa di ieri pomeriggio, tut-
distretto. Sono ipocrisie che non in-
gannano nessuno: tutti i 22 ospedali di-
ventano presidi territoriali di prossimi-
sione di dati falsi forniti nei giorni scor-
si dall’opposizione, se è vero che sono
usciti dalla Regione o da enti regionali.
ma-Fiumicino e negli altri
1.200 km di strade Anas
in Italia, le spese per il pe-
strutture di secondo livello e quindi de- ti in attesa della sua risposta a Montino, tà. Con la contestuale approvazione Ho il dovere di tutelare le istituzioni e la daggio degli autotraspor-
stinati a diventare poco più di un am- hanno insistito. “La Polverini è stata co- del decreto sulla rete dell'emergenza riservatezza degli atti”. tatori aumenteranno di
bulatorio. Nella capitale la mannaia stretta a gettare la maschera”, com- enormi aree del territorio regionale sa- Incurante delle critiche, ignorando 700 euro l'anno, che rica-
della Polverini si abbatterà solo sul San- menta Montino. “Non solo, nei giorni ranno prive di pronto soccorso. Ci sa- che i numeri del piano sono leggibili dranno sul costo delle
to Spirito, meno 60 posti letto e sul scorsi abbiamo detto la verità, ma sia- ranno i cosiddetti Punti di primo inter- sul sistema Intranet della Regione La- merci e quindi sui citta-
Centro Traumatologico Ortopedico mo anche stati otti- vento, strutture con zio, il presidente Polverini annuncia dini. I pedaggi sono i re-
della Garbatella che ne perderà cento. misti: vengono elimi- scarsissime capacità un nuovo che “oggi comincia un per- gali che Alemanno farà ai
Ma c’è anche chi ci guadagnerà. In pri- nati – spiega – 24 assistenziali e inuti- corso nuovo: abbiamo inviato il nostro romani nel terzo anniver-
mis il Campus Biomedico di Trigoria, ospedali pubblici li”. In sostanza, ver- piano” per il riordino della rete ospe- sario del suo mandato”.
fiore all’occhiello dell’Opus Dei, che nelle province di Ro- ranno tagliati 2.865 daliera "ai Ministeri dell’Economia e "È la terza volta – rincara
potrà aumentare di 22 i posti letto ma ma, Viterbo, Rieti e posti letto: quasi 800 della Salute, e quindi iniziamo un iter Meta – che il governo
soprattutto è stato autorizzato ad apri- Frosinone. Di questi, per i malati acuti, più che ci porterà ad avere un sistema in- mette le mani nelle ta-
re il Pronto Soccorso. Un bel regalo an- 22 saranno trasfor- di 1500 nella riabili- tegrato che dia risposte qualificate e di- sche dei pendolari che
che al Policlinico Casilino che vedrà mati in strutture po- tazione, altri centi- versificate alla popolazione”. E prose- hanno già subìto un taglio
aumentare le degenze di 80 posti. La co più grandi di un naia per la lungode- gue: “Il Lazio da quest'anno scenderà di 4 miliardi di euro al tra-
struttura è davvero atipica: la proprie- poliambulatorio, 2 genza. Renata Polve- sotto il miliardo di disavanzo annuale sporto pubblico locale”.
tà è privata ma il personale è pubblico, verranno semplice- rini, nonostante que- per poi continuare in questa azione di E i deputati romani del
quindi pagato direttamente dalla Re- mente cancellati e sti numeri siano or- risanamento”. E nelle aree della Regio- Pdl? Si arrampicano sugli
gione. Proprietario l’intramontabile cioè quelli di Arpino mai ufficiali, annun- ne dove verranno ridimensionati gli specchi. Vincenzo Piso e
Giuseppe Ciarrapico, manager, gior- e Atina. Con la chiu- ospedali che sono oggi in funzione? La Barbara Saltamartini ri-
nalista e senatore del Pdl. È andata be- sura degli ospedali di presidente del Lazio rassicura e annun- marcano di aver detto no
ne anche al rettore della Sapienza Luigi
Frati: la Regione Lazio sborserà 24 mi-
Bracciano, Montero-
tondo e Magliano Sa-
I soldi si trovano soltanto cia. “Tutte le province del Lazio avran-
no un Dipartimento di emergenza e ac-
al pedaggio sul Gra in un
loro ordine del giorno.
lioni di euro per il personale medico e
paramedico del Policlinico universita-
bina, viene di fatto
desertificato il siste-
per il campus dell’Opus Dei cettazione di secondo livello, una cosa
importante che prima non c’era – e
Ma chi capisce di regola-
mento parlamentare ri-
rio. ma sanitario del nord conclude – da poche ore è legge la nor- corda che gli odg sono so-
A ben vedere, il piano di ristrutturazio- della provincia di Ro- oltre che per le strutture ma che può bloccare l'innalzamento lo formali. Come dire:
ne della rete ospedaliera del Lazio è an- ma e della Bassa Sabi- automatico della addizionali Irap e Ir- “Domani piove, forse è il
che più pesante di quello anticipato na”. Montino sostie- di Ciarrapico pef in caso di via libera del governo al caso di prendere l’om-
pochi giorni fa dal capogruppo Pd ed ne anche che “La Pol- piano di rientro sanitario approvato brello. Comunque, fai
ex assessore alla Sanità Esterino Mon- verini e il Pdl per trar- e della Sapienza oggi”. tu…”.
pagina 10 Venerdì 1 ottobre 2010

x
CAPITALISTI ITALIANI x

VIVERE E MORIRE
CASTELLAMMARE DI STABIA

Nel paese dei Moratti


FINCANTIERI,
di Giorgio Meletti
244 PAGINE, CHIARELETTERE, 14,60 EURO
SI UCCIDE
UN OPERAIO
Daniele afferra la maschera antigas dalle mani di

NELL’ITALIA DEI MORATTI


Renato Porcu e si avvicina al passo d’uomo. Dif-
ficile immaginare che cosa gli passi per la mente SUICIDARSI a 32 anni, senza lavoro
in quel momento. Si sta interrogando sulla pos- e senza un euro. È la tragica storia di
sibilità che dentro la cisterna ci sia l’azoto? Sta Vincenzo Di Somma, un ex operaio
calcolando il rischio pazzesco a cui va incontro? di una ditta dell’indotto Fincantieri,
Forse non pensa a niente. Vede due amici in pe- attiva tra Castellammare di Stabia e
ricolo ed è spinto da un istinto troppo umano. Torre Annunziata. Un’area travolta
Ma certo non irrazionale: lì dentro l’azoto, se- dalla crisi della cantieristica che ha
condo le regole per la sicurezza del capitalismo impoverito l’intero tessuto
italiano, uno dei più avanzati al mondo, non c’è. produttivo locale. Di Somma si è
MOURINHO
Tre operai sardi, Esce oggi in libreria per Chiarelettere “Nel
paese dei Moratti”, il libro di Giorgio
Meletti che ricostruisce minuto per minuto E L’AZOTO
Daniele si infila con decisione nel passo d’uomo.
Pochi istanti ed è morto anche lui.
impiccato nel garage dell’abitazione
dei genitori, dove era tornato a
vivere assieme alla moglie e a due
l’incidente fatale una giornata di ordinario capitalismo
italiano. Quella del 26 maggio 2009, in cui Proprio in quelle ore, a Milano, l’allenato- I PADRONI
figli piccoli perché non poteva
permettersi un’abitazione
tre operai sono morti nello stabilimento di re dell’Inter José Mário dos Santos Félix Mouri- indipendente. Licenziato da quasi
minuto per Sarroch (Cagliari) della Saras, l’azienda
chimica della famiglia Moratti. Ne
nho, che ha appena vinto matematicamente lo
scudetto, mette in allarme l’ambiente confer-
E LE MAESTRANZE due anni, da quattro mesi era
rimasto anche senza sussidio di

minuto e sullo anticipiamo un brano. mando che potrebbe mollare il generoso presi-
dente Massimo Moratti per andarsene al Real
Madrid. Moratti è furente e, secondo qualcuno,
Stesso giorno, ore 16.15. I fratelli Mo-
ratti si dichiarano addolorati. Massimo
Moratti, presidente dell’Inter e amministratore
disoccupazione e si arrangiava con
lavoretti saltuari. Sentiti dagli agenti
di polizia che hanno indagato come
sfondo il ritratto di Giorgio Meletti si sta già guardando intorno per trovare un so-
stituto. Nel frattempo, i giornali sportivi fanno i
delegato della Saras, appresa la notizia dell’inci-
dente di Sarroch mentre si trova fuori Milano, sta
da prassi nei casi di suicidio, i
familiari hanno spiegato che

S
ABATO 23 MAGGIO 2009, conti. Mourinho ha un contratto triennale con rientrando precipitosamente nel proprio uffi- Vincenzo era triste e taciturno.
di una borghesia ORE 15. GIORNO DI PAL-
LONE. Il giovane saldatore Da-
l’Inter, ma può liberarsene pagando una penale
di “soli” 16 milioni di euro (il suo stipendio lordo
cio. Da lì proseguirà insieme al fratello Gianmar-
co, che della Saras è il presidente, verso l’aero-
L’Ugl Metalmeccanici ha
confermato lo sciopero nazionale
niele Melis sorride. È piombato a di un anno), una cifra che si può eventualmente porto di Linate: un volo privato li porterà a Ca- per la vertenza Fincantieri, indetto
in declino pranzo dai genitori, come gli ca-
pita spesso di fare. Ma stavolta ci
sacrificare in vista di più laute soddisfazioni in
Spagna.
gliari. Affidano all’ufficio stampa dell’azienda
una breve nota: “Stiamo raggiungendo la raffi-
per oggi contro le ipotesi di
riduzione del personale. “Non
sono novità grosse, non sta nella pelle. “Mam- Il tecnico portoghese sta completando i prepa- neria per stare vicino alle famiglie dei tre lavo- riteniamo sufficienti le
ma, una bella notizia!”. È la sua formula. A rativi per la trasferta dell’indomani. La penulti- ratori e alle maestranze della società”. Sulla pa- rassicurazioni espresse da
undici anni aveva fatto un identico rientro a ma partita di campionato vede l’Inter schierata rola maestranze torneremo più avanti. Qui ba- Fincantieri nell'incontro di lunedì –
casa trionfante: “Mamma, una bella notizia! proprio a Cagliari, a meno di 40 chilometri dal sterà dire che nel vocabolario un po’ arcaico di afferma la vicesegretaria Laura De
Ho trovato lavoro”. Lucia Comparetti, classe campo di Sa Natzionali Sarda. Il capitano Daniele casa Moratti il termine indica lo strato basso della Rosa. “Un operaio dell'indotto si è
1961, ricorda con tenerezza il buffo, urgente Melis ha fretta. I compagni lo aspettano al cam- 26 maggio 2009 Il giorno della strage nella raffineria della Saras a Sarroch (Cagliari) (FOTO OLYCOM) suicidato, i nostri sentimenti di
affacciarsi di suo figlio al mercato del lavoro. po. Lucia lo richiama per consegnargli le ma- cordoglio ormai non servono più ai
Si era messo d’accordo con il meccanico die-
tro casa: “Vado a dargli una mano e intanto
gliette stirate. Lui torna indietro, prende la bu-
sta, guarda la madre e le sorride: “Ciao mamma,
nipote di Salvatore Fazio, uno dei boss della Co-
mesa ed è stato lo zio a chiamarlo in Sardegna.
che non ci deve essere. Per Gigi quel tubo ha le
stesse probabilità di buttare azoto di quante ne
Una strategia di comunicazione studiata familiari di una persona sopraffatta
dall’impossibilità di fare fronte alle
imparo il mestiere”. In quel sorriso soddisfat-
to di Daniele, Lucia vede la sconfitta di una
grazie di tutto”. Grazie di tutto. Espressione in-
solita, formale. Lei, dopo, non farà altro che pen-
Una piccola occasione di lavoro, niente di esal-
tante, però c’è anche chi lascia la famiglia e at-
abbia di spargere essenze di Dolce&Gabbana
per allietargli il pomeriggio. Come tutti, Gigi ha
per dimostrare che è stata una fatalità e che proprie responsabilità, in mancanza
di un'occupazione”'.
generazione: “Mio padre da ragazzino ha fatto sarci. “Grazie di tutto. Non me l’aveva mai det- traversa il mare per 900 euro al mese. Daniele Me- addosso il rilevatore dell’H2S, il temibile acido le vere vittime sono i proprietari della Saras Vincenzo Iurillo
l’apprendista panettiere ed era pagato. Oggi i to”. lis deve fare le verifiche per le molature di cui ha solfidrico, che brucia gli occhi, fa sentire male e
nostri figli per imparare devono lavorare gra- Ore 17: nel pomeriggio del sabato il capoturno bisogno lo scambiatore E-108. Gigi e Renato sono può anche uccidere. Hanno tutti un sacro ter-
tis”. Giovanni Biella, alle prese con la pulitura pronti. “Aspettatemi che vado a prendere il per- rore dell’H2S. Invece non ha, come nessuno alla
Per Gino Melis, classe 1957, il sorriso di Da- dell’Mhc1, fa aprire l’accumulatore D-106, che messo” sosterrà di aver detto Giannino. La pro- Comesa, il rilevatore di ossigeno, pronto a suo-
niele rivela la voglia di fare, di riscattarsi con il nei giorni precedenti è stato svuotato e raffred- cedura è formale e complessa. La raffineria è un nare quando la percentuale nell’aria scende sot- steso sul fondo della cisterna, immobile. Subito forza lavoro, quello meno qualificato e meno pa- ché minima responsabilità nell’accaduto. Per i
lavoro. Lo ripete con fierezza sorda e remota: dato. La procedura è molto complessa e risponde posto pericoloso e i ragazzi delle ditte prima di to il 21 per cento. Nella valutazione, fatta dalla grida a Muntoni: “È qui dentro!”. Poi si affaccia gato. In realtà i due fratelli volano in Sardegna Moratti allontanare l’ipotesi, seppur vaga, di una
“Mio figlio non era certo un mandrone, non a ponderosi manuali d’istruzioni, predisposti dal- avvicinarsi a un impianto devono avere il permes- Saras, dei costi per la sicurezza da riconoscere verso l’esterno del ponteggio e, urlando, invoca per stare vicini ai dirigenti, impegnati in conci- colpa dell’azienda deve essere psicologicamen-
conosceva la pigrizia”. la Saras secondo gli obblighi delle leggi sulla si- so di lavoro. Giannino dunque va a prendere il alle imprese appaltatrici per i lavori sull’Mhc1, i soccorso: “Chiamate i pompieri! Chiamate l’am- tate riunioni nelle quali si discutono, tra l’altro, le te decisivo. Si tratta di sfuggire all’obbligo infles-
Gianmarco Moratti Il sabato a Villa San Pietro è giorno di pallone. curezza. Come gli altri accumulatori, anche il permesso di lavoro numero 10606027. È pronto rilevatori di ossigeno non ci sono proprio. A Gigi bulanza”. spiegazioni da dare ai magistrati. sibile che campeggia sul sito Internet della Saras,
74 anni, genovese. È presidente della Saras, Daniele, che tra una settimana compie 29 an- D-106 deve essere bonificato. Devono cioè esse- da sei giorni, sopra c’è già scritto tutto: che la ci- Solinas basta affacciarsi al passo d’uomo per per- Pochi istanti per chiedere aiuto sporgendosi dal I dipendenti della Saras e delle ditte appaltatrici, nella sezione “Mission, Vision & Valori”: “Saras
sua moglie Letizia è sindaco di Milano (FOTO ANSA) ni, ha fretta. Ha fatto i due chilometri fino a re tolti i residui di gas o i liquidi infiammabili, che sterna D-106 è stata bonificata con il vapore (cosa dere i sensi e accasciarsi nella cisterna. Renato ponteggio, il tempo di girarsi nuovamente, e messi in libertà subito dopo l’incidente dal di- pone la responsabilità come scelta etica di ac-
Sarroch, si è infilato nel senso unico di via a contatto con l’ossigeno possono causare esplo- non vera) e che tra i pericoli da cui guardarsi ci Porcu che è lì vicino si mette a urlare: “Gigi è Bruno Muntoni è già per metà dentro il passo rettore dello stabilimento Guido Grosso, sono cettare le conseguenze delle proprie azioni”.
Lazio, dove i suoi genitori abitano da un paio sioni. sono sostanze nocive o tossiche, gas e vapori. Ma caduto! Gigi è caduto!”. Capisce subito che è d’uomo. Neanche lui ha pensato all’azoto. Ep- fermi sul piazzale davanti ai cancelli della raffi- Riassumendo, la strategia di comunicazione pre-
d’anni con i tre figli più giovani. Ha parcheg- Le procedure Saras prevedono il trattamento con nel permesso di lavoro numero 10606027 la pa- successo qualcosa di grave. Gigi non parla e non pure un operaio con quasi quarant’anni di espe- neria: non riescono a staccarsi, animano una vede un concetto numero uno (“le vittime siamo
giato la sua Ford Focus tre porte grigio scuro, vapore molto caldo. Stavolta però qualcuno de- rola “asfissianti” è cancellata. si muove. Renato ipotizza che sia rimasta lì den- rienza in raffineria sa troppo bene che, se quel muta protesta, soprattutto parlano sottovoce in noi”), e un concetto numero due (“non c’è col-
con mezzo bagagliaio occupato da un gigan- cide di saltare questa fase: il vapore produce un tro una quantità di H2S sufficiente a provocare ragazzo è per caso entrato in una cisterna satura piccoli capannelli. Tutti quegli occhi arrossati pa, solo fatalità”). E infatti, mentre i fratelli Mo-
tesco woofer, e sul portellone il suo bravo tale calore che la cisterna, costruita con un ac- un malore. O forse, pensa, Gigi ha battuto la testa di azoto, in primo luogo non c’è più niente da non li vedono neanche passare, i Moratti. Le fa- ratti volano a Cagliari, i comunicatori della Saras
adesivo con i quattro mori. “Mamma, una bel- ciaio spesso 16 centimetri, impiegherebbe giorni LA MORTE ed è svenuto. Chiama aiuto con un tono alto e fare, in secondo luogo chiunque si affacci per miglie delle tre vittime incontreranno i padroni entrano in contatto con Federico De Rosa, un
la notizia! Fascia di capitano!”. a raffreddarsi, e passerebbero giornate intere pri- disperato che allarma tutti i compagni di lavoro. prestargli soccorso farà rapidamente la stessa fi- solo il giorno dopo. Affidandosi alle cronache di giornalista del Corriere della Seraspecializzato nel-
È euforico. Sa Natzionali Sarda, squadra che ma di poterci fare entrare un uomo a pulirla. Si DI UN CAPITANO Gigi Solinas è lì, steso dentro la cisterna, immo- ne. Ma il dubbio non c’è, e Bruno per aiutare il quelle ore, che pure risultano estremamente mi- le cronache del potere finanziario. Alla luce del-
milita nel campionato amatori dell’Aics (As- sceglie dunque la strada più rapida, quella bile. È già morto. compagno si affaccia con decisione dentro il nuziose, rimane un mistero come i Moratti ab- le informazioni ricevute, il cronista compone
sociazione italiana cultura e sport), ha scelto dell’azoto. L’azoto non è tossico, visto che com- L’azoto dunque non è tossico, tuttavia è I primi ad accorrere sono Muntoni e Fazio, che boccaporto, strisciando contro la manichetta biano passato la sera del 26 maggio in Sardegna. per i lettori del giornale un ritratto dei Moratti
proprio lui. Con otto gol in sedici partite, è pone l’aria che respiriamo per il 79 per cento, e ha in grado di dare la morte più rapida che esista in stanno lavorando all’Mhc1, ma sui ponteggi del color rosso mattone che continua a soffiare azo- Lo scopo dichiarato del viaggio (“stare vicino al- afflitti che sarà in edicola la mattina dopo. Il mes-
Daniele il capocannoniere della squadra. È sta- la preziosa caratteristica di essere quasi inerte, natura: dieci secondi al massimo. Se si va a pulire piano superiore. Scendono. Pensano che Gigi to. “Fermati!” gli grida Luca, che ha già capito le famiglie dei tre lavoratori e alle maestranze”) saggio è netto, mirato fin dall’attacco dell’arti-
ta una sua doppietta, a novembre, a trascinare cioè di dare luogo con difficoltà a reazioni chimi- la morchia di un accumulatore come il D-106 bi- sia precipitato dal ponteggio verso l’esterno. Si che lì dentro non si respira, ma è un lampo, Bru- non trova alcun riscontro nella realtà. L’unica colo: “Il primo pensiero è stato per le famiglie
i compagni alla vittoria contro il Nora, e a che. È il mezzo ideale per espellere in modo si- sogna quindi essere ben sicuri che ci siano le affrettano a cercarlo giù, sotto la cisterna. Rena- no ha già perso i sensi. ipotesi plausibile è che la Saras, non appena ri- delle tre vittime”. I due padroni della Saras sono
dicembre un’altra doppietta ha coronato il curo dalla cisterna i residui di gas infiammabili. E condizioni per la vita, cioè ossigeno in quantità to Porcu sembra fuori di sé, è corso a prendere Il ragazzo siciliano d’istinto lo afferra per le gam- cevuta la notizia dell’incidente, abbia dato vita a descritti come “visibilmente sconvolti” dalla no-
Massimo Moratti successo fuori casa contro Su Morigu. Il calcio così, di sabato pomeriggio, mentre Daniele Melis sufficiente. È d’obbligo, prima di far entrare gli una maschera antigas dalla cassetta degli attrez- be, cerca di tenerlo, di tirarlo fuori di lì, ma il una strategia di comunicazione, a un’abile rap- tizia dell’incidente di Sarroch. Il concetto è ri-
65 anni, è amministratore delegato è uno dei modi più diffusi di declinare la gioia termina il suo primo allenamento da capitano, il operai, che qualcuno verifichi che l’ossigeno sia zi. Gianluca Fazio nota una luce accesa sul passo compagno non ha più reazioni e il suo peso si è presentazione del dolore dei Moratti. Con uno marcato: “Certo, la raffineria, i danni, il fermo
della Saras e presidente dell’Inter (FOTO ANSA) di vivere. capoturno Biella fa aprire il passo d’uomo della tornato almeno al 19 per cento. Sul permesso di d’uomo della cisterna. Intuisce che Gigi è finito istantaneamente moltiplicato. Gianluca non ce scopo evidente e, infine, ampiamente raggiun- dell’impianto e l’inchiesta della magistratura
Daniele non sa che proprio quella mattina, a cisterna D-106, un foro di 45 centimetri di diame- lavoro numero 10606027 c’è scritto anche che dentro il D-106, si arrampica di nuovo sul pon- la fa: anche lui, fuori della cisterna, sta respiran- to: dimostrare che le vere vittime della vicenda, che dovrà appurare la dinamica dei fatti. Per
Roma, una squadra di giovani preti, la Alma tro sul fianco dell’accumulatore. Poi ordina a tre la verifica dell’ossigeno è stata fatta. Giannino ha teggio, afferra il faretto appeso sul passo d’uo- do aria troppo povera di ossigeno. Perde la pre- quelli che soffrono di più, che sentono più di un’azienda si tratta di problemi gravi. Ma per i
Redemptoris Mater, fortissima formazione di operai, Stefano De Pasquale, Alessio Fois e An- già in mano il documento, manca però l’ultima mo, lo punta verso l’interno, vede il compagno sa, cade fuori del boccaporto, Bruno Muntoni ogni altro sulla pelle il bruciore della disgrazia, fratelli Moratti in quel momento c’era solo il do-
drea Todde, di inserire in quel passaggio una ma- firma, quella del “delegato competente”. precipita dentro l’accu- sono loro, Gianmarco e Massimo Moratti. Han- lore per i familiari delle vittime”. E questo è il
nichetta color rosso mattone che riempirà la ci- Gigi non aspetta. È vero che “la fretta è nemica La protesta davanti alla fabbrica il giorno dopo l’incidente (F A )
OTO NSA
mulatore. È già morto an- no perso tre operai, tre dei loro, tre della loro fatto numero uno. A conclusione dell’articolo si
L’azoto non è tossico, ma quando è puro scaccia sterna di azoto.
Per raggiungere il più vicino punto di distribuzio-
della sicurezza”, ma è pure vero che alla Saras
ancora non si è visto nessuno premiato per la
che lui.
Il panico e le urla si molti-
famiglia. “Sconvolti” li dipingerà l’indomani
mattina il titolo di apertura della terza pagina del
dà invece conto del fatto numero due: “A sentire
chi lavora tutti i giorni con i Moratti, a dispetto di
l’ossigeno dai polmoni e può uccidere in dieci ne dell’azoto devono prendere un tubo lungo più
di 20 metri, e fargli compiere un percorso tortuo-
lentezza. E quindi si avviano, Gigi e Renato, sul
ponteggio che porta al passo d’uomo del D-106.
plicano. Gianluca Fazio si
sente male. Riesce però a
Corriere della Sera. A dicembre 2007, i media ave-
vano raccontato in profondità la privata tragedia
chi ha già preso a speculare sull’accaduto, quel-
lo che è successo ieri non era immaginabile. In
secondi: la morte più rapida che esista in natura so. Chiudono il passo d’uomo con un telo di pla- L’accumulatore è aperto, non c’è alcun segnale bloccare Mauro Puddu, che aveva travolto le famiglie dei sette operai uc- raffineria è impossibile circolare senza casco, tu-
stica celeste. La normativa sulla segnaletica di si- di pericolo. Gigi toglie la plastica celeste (“co- operaio della Saras accor- cisi dalle fiamme nell’acciaieria torinese della ta e occhiali protettivi. E senza il rilevatore delle
curezza prescrive il rosso per situazioni di peri- lore rassicurante”) dal boccaporto laterale largo so e già in procinto di lan- ThyssenKrupp. A Sarroch tv e giornali cancel- esalazioni, che viene consegnato anche ai visi-
colo e di divieto, e il giallo per segnali di avver- quanto le spalle di un uomo. Per ora vuole solo ciarsi dentro il D-106. “Lì lano le tre famiglie squassate dal dolore per rac- tatori, non solo agli operai. Ma è successo. Ades-
timento. Il celeste è un colore rilassante, che non vedere quanta morchia si è depositata, valutare dentro non si respira!” gri- contare l’angoscia dei signori Gianmarco e Mas- so toccherà alla magistratura appurare eventuali
neocatecumenali, ha trionfato nella terza edi- viene mai associato all’idea del pericolo. quanto sarà complicato il lavoro. Si infila nel per- da Luca, e il collega si fer- simo Moratti, azionisti di maggioranza della raf- responsabilità. E ai Moratti dare tutto il sostegno
zione della Clericus Cup, campionato pon- Alla fine la manichetta comincia a soffiare azoto tugio con un movimento disinvolto, rapido, abi- ma. Ma ecco che arriva Da- fineria. possibile alle famiglie di chi non c’è più. È per
tificio per sacerdoti e seminaristi. dentro il D-106. Tutto sembra funzionare a me- tuale, perché ormai i suoi annetti di esperienza li niele Melis, nuovo capita- C’è qualcosa di stridente, forse di feudale, nel questo che ieri si sono precipitati a Sarroch. Per
Sul campo dell’oratorio di San Pietro i neo- raviglia. ha anche lui. Non si accorge di quella manichet- no di Sa Natzionali Sarda. dichiararsi personalmente colpiti dalla morte di dare subito tutto l’aiuto che in questi casi si può
catecumenali hanno battuto in finale i semi- Martedì 26 maggio, ore 13.50. L’ora fatale. ta color rosso mattone che da 72 ore sta soffian- Un capitano è sempre un tre delle duemila persone a te sconosciute che offrire. E per condividere con chi è rimasto il do-
naristi di un collegio americano, i North Ame- Gianpietro Melis detto Giannino, caposquadra do azoto dentro la cisterna, in primo luogo per- capitano. E l’azoto è inodo- lavorano in una fabbrica a mille chilometri di di- lore per una maledetta fatalità”. Una fatalità, dice
rican Martyrs. della Comesa, dispone i suoi uomini in campo. ché l’azoto è incolore e inodore. re. Non esita, si arrampica stanza dalla tua casa e dal tuo ufficio, unicamen- la Saras. Maledetta, precisa il cronista. Il presi-
Sul campo si sono menati come Cristo co- Gigi Solinas e Renato Porcu andranno a lavare Ma soprattutto perché l’operaio Solinas, pur sul ponteggio e grida al te perché quell’azienda è la tua. L’angoscia sban- dente della regione Sardegna, Ugo Cappellacci,
manda, ma alla fine si sono abbracciati e han- (idrodinamicamente) la cisterna D-106. Ci sono non avendo letto i Lineamenti di filosofia del di- drappello di colleghi di- dierata dai Moratti avrebbe una ragione se rife- che incontra i Moratti il giorno dopo, annoterà
no celebrato il “terzo tempo” recitando tutti poi delle apparecchiature da montare, e se ne oc- ritto di Georg Wilhelm Friedrich Hegel, ha in- sperati: “Vado io che sono rita a un senso di colpa, sia pure generico. Al con- invece a beneficio dei mass media una “rabbia
insieme l’Ave Maria. I vincitori sono felici so- cuperanno un operaio esperto come Bruno Mun- teriorizzato, da figlio legittimo del moderno Oc- più forte!”. Fazio prova a trario, scopo evidente nella strategia di comu- composta” per un incidente che “non si spiega e
prattutto perché si sono aggiudicati l’udienza toni e il più giovane Gianluca Fazio, un ragazzo di cidente industrializzato, l’idea secondo cui “ciò trattenerlo, ma non ha ab- nicazione della Saras è far emergere subito, con non si sarebbero mai aspettati”. Come se a Sar-
dal papa, già prevista per mercoledì 27 mag- trent’anni che per questo lavoro di pochi mesi ha che è razionale è reale”. In quella manichetta bastanza energia, è steso naturalezza, come un sughero che galleggia per roch ci fosse stata una tromba d’aria, o un ter-
gio. lasciato a Siracusa moglie e due figli. Gianluca è il l’azoto non ci può essere per la semplice ragione per terra. legge di natura, l’idea che la Saras non ha la ben- remoto.
pagina 12 Venerdì 1 ottobre 2010

DAL MONDO

MASCHERONI, LO SCIENZIATO SOGNATORE


TRASFORMATO IN SPIA
Il suo laser “atomico” ha spaventato gli Stati Uniti
di William J. Broad L’idea del fisico: energia pulita con
olti di coloro che cono- la fissione nucleare, ma per l’accusa
M scono Leonardo Ma-
scheroni lo descrivono
come un cane sciolto
della scienza e un fanatico della
tecnologia. La magistratura de-
voleva vendere bombe all’estero

gli Stati Uniti ha intenzione di facilmente emissioni di fasci lumi- di diverse dichiarazioni false ri-
dimostrare che è anche perico- nosi concentrati. Le obiezioni le li- lasciate da Mascheroni e sua
loso e che ha venduto segreti quidava considerandole una for- moglie alle autorità federali. Il
atomici in cambio della possibi- ma di pigrizia mentale e di attacca- processo dovrebbe avere ini-
lità di realizzare il suo sogno: mento allo status quo. zio non prima della metà
energia pulita e illimitata grazie Riuscì a guadagnarsi qualche dell’anno prossimo. In caso di
alla fusione nucleare. cauto appoggio. A Los Alamos condanna, Mascheroni e sua
una commissione presieduta moglie rischiano l’ergastolo.
Minacciò di vendere dallo stimato scienziato Gregory Mentre Mascheroni attende il
informazioni H. Canavan, giunse alla conclu- processo in una casa di cura ad
sione che l’idea di Mascheroni Albuquerque, il laser rivale, da
meritava di essere approfondita lui criticato per anni, troneggia
MASCHERONI 75 anni, è uno anche perchè costava un vente- in una cittadina della Califor-
scienziato nucleare che per 22 simo degli altri progetti in esa- nia. La struttura si chiama Na-
anni, da quando ha smesso di la- me. Nel 2003 Mascheroni scrisse tional Ignition Facility, è grande
vorare presso il laboratorio di al senatore repubblicano quanto un campo di calcio ed è
Los Alamos, ha tentato di convin- dell’Arizona, John McCain, ap- costata 3 miliardi e mezzo di
cere il Congresso, la comunità pena nominato presidente della dollari. È il più potente assem-
scientifica, i giornalisti e chiun- Commissione Commercio del blaggio di laser del mondo ed è
que fosse disposto ad ascoltarlo Senato. Era una lettera di 319 pa- in grado di produrre un fascio
che il suo progetto di costruire Nella foto piccola in alto, Leonardo Mascheroni; sopra Arnold Schwarzenegger inaugura il National Ignition Facility, gine inviata per conoscenza a nu- di luce pari per luminosità ad
un gigantesco laser per ottenere ovvero il progetto rivale che la California ha finanziato al posto di quello di Mascheroni; sotto Aung San Suu Kyi (FOTO ANSA) merosi esperti del settore. Mal- una stella di piccole dimensio-
la fusione nucleare era sensato. Il grado alcuni appoggi importan- ni. I 192 laser colpiscono
Congresso e gli esperti federali lo comportamento, ivi compresi i sentenza di rinvio a giudizio, Ma- te illimitata, pulita e poco costosa ti, tra cui quello dell’ex direttore all’unisono granelli di idrogeno
snobbavano e in Mascheroni, rapporti con l’uomo che si era pre- scheroni trattò le condizioni nel di energia a beneficio di tutta della Cia James Woolsey, il gover- più piccoli di una capocchia di
americano naturalizzato nato in sentato come un agente venezue- 2008 e 2009 con l’agente dell’Fbi l’umanità. Mascheroni cominciò a no optò’ per un progetto laser fiammifero.
Argentina, crescevano frustra- lano, ma che era in realtà un infor- che agiva sotto copertura e che gli promuovere il suo progetto dicen- più complesso.
zione e amarezza. Molti a Wa- matore dell’Fbi. versò un anticipo di 20.000 dollari do che era più economico, più ra- Ma questa decisione non fermò Lui e la moglie
shington hanno sentito le sue ve- sui quasi 800.000 dollari pattuiti. pido e che aveva maggiori proba- Mascheroni. Nella sentenza di rischiano l’ergastolo
late minacce di mettere al servi- Finanziamenti per Mascheroni e sua moglie hanno un bilità di successo rispetto agli altri. rinvio a giudizio si parla di riu-
zio di Paesi stranieri le sue cono- il progetto della vita figlio, che fa il vigile del fuoco Il laser di Mascheroni aveva una nioni clandestine, di conversa-
scenze in campo atomico se il go- nell’Idaho, e una figlia, avvocato in lunghezza d’onda molto maggiore zioni registrate, di luoghi segre- SECONDO GLI SCETTICI
verno non avesse appoggiato e California. La signora Mascheroni e consentiva di ottenere molto più ti per distribuire i documenti e l’impianto è una colossale illusio-
finanziato il suo progetto. Nella “ERA UN MODO come un al- ha perso il lavoro a Los Alamos il ne che sta divorando preziose ri-
sentenza di rinvio a giudizio – tro per essere ascoltato dal Con- giorno stesso della perquisizione sorse – 140 milioni di dollari l’an-
per un totale di 22 capi di impu- gresso” e per cercare di ottenere in casa sua e dal giorno del rinvio a no –in un momento di grave crisi
tazione – si cita la testimonianza un’audizione a Capitol Hill al fine giudizio né lei né suo marito hanno Birmania economica. Ma gli scienziati del
di sua moglie secondo la quale di illustrare il suo progetto. Ma- accettato di essere intervistati. Ma- Livermore National Laboratory –
avrebbe minacciato di “costruire
bombe” all’estero “se a Washin-
scheroni ammette che il sedicen-
te agente straniero gli aveva pro-
scheroni, che tutti chiamano Leo,
ha studiato fisica all’università di
SAN SUU KYI: che l’hanno progettato e costrui-
to – la pensano diversamente.
gton non mi ascoltano”. La mo-
glie è stata incriminata come
messo un mucchio di denaro, ma
ribadisce che voleva semplice-
Berkeley, California. Nel 1988, do-
po nove anni nel laboratorio di ri- “LIBERA DOPO Hugh E. DeWitt, fisico california-
no e veterano del Livermore La-
complice ed entrambi si sono di-
chiarati innocenti.
Il mondo di Mascheroni ha comin-
mente “alzare un polverone. Era
uno strumento di pressione po-
litica. Tutto qui”. I magistrati in-
cerca sugli armamenti, rassegnò le
dimissioni e avviò una personale
crociata per riuscire là dove mi-
LE ELEZIONI” boratory, ha avanzato l’ipotesi
che Mascheroni nell’avvicinare
l’uomo che credeva un agente
ciato a sfaldarsi lo scorso ottobre quirenti hanno incriminato Ma- gliaia di scienziati avevano fallito: a giunta militare della Bir- venezuelano, nel disperato ten-
quando alcuni agenti federali han-
no fatto irruzione nella sua casa di
scheroni per aver tentato di ven-
dere segreti nucleari al Venezue-
ottenere una versione controllata
della fusione nucleare. La sua pro-
Lberazione
mania ha annunciato la li-
di Aung San Suu
tativo di realizzare il suo progetto
abbia millantato conoscenze nel
Los Alamos portando via i compu- la nel quadro di un complesso posta –costruire un enorme laser – Kyi il 13 novembre, una set- campo degli armamenti atomici
ter e centinaia di faldoni di docu- piano che prevedeva la realizza- era considerata tra le alternative timana dopo le prime ele- che in realtà non aveva. “Non ha
menti. Mascheroni spiegò in quel- zione del laser da parte del paese più futuristiche sul tappeto. zioni degli ultimi vent'anni, mai avuto un particolare interes-
la circostanza le ragioni del suo latino americano. Secondo la L’obiettivo era ambizioso: una fon- in programma il 7. La San se per le armi nucleari”, ricorda
Suu Kyi – 65 anni, premio DeWitt che è stato tra gli invitati
Nobel per la Pace nel 1991 – al matrimonio di Mascheroni. “Si
Gli xenofobi decidono dell’Olanda: ha trascorso agli arresti do-
miciliari 15 degli ultimi 21
anni. Attualmente sta scon-
della San Suu Kyi: “Ci crede-
rò quando lo vedrò. Il regi-
me ha più volte annunciato
interessava solo della fusione nu-
cleare”. Ma la fissazione per il la-
ser gigante lo ha trasformato in
divieto di burqa e via gli stranieri tando una pena di 18 mesi
per aver incontrato (illegal-
la sua liberazione, indican-
do delle date precise. Quin-
una facile preda caduta nella
trappola dell’Fbi, sostiene De-
mente, sostiene il regime) di aspettiamo. Inoltre, an- Witt che aggiunge: “Si è scavato
entro il nocciolo duro 21 seggi, hanno concordato destra e più robusta la coali- un cittadino americano. che se fosse liberata, nel la fossa con le sue mani”.
Dpea,dell’integrazione euro-
il Benelux. Proprio in
con Wilders il sostegno ester-
no del Pvv, 23 seggi.
zione, ma la distanza tra il ri-
gore dei liberale e la politica
L’annuncio è stato accolto
con scetticismo da Jared
paese, totalmente control-
lato dai militari, purtroppo
Copyright New York Times
Syndicate; traduzione di Carlo
quell’Olanda che esplorò l’in- della spesa socialista era trop- Ginser, uno degli avvocati non cambierebbe molto”. Antonio Biscotto
tegrazione nel calcio con an- PER LA PRIMA VOLTA po grande per essere colmata.
tillesi e molucchesi nella na- nella storia olandese, un par- Wilders gongola (“È un gran-
zionale oranje. Lì nasce un go- tito d’estrema destra è parte di de giorno per il nostro Paese,
verno di minoranza di cen- un’intesa di governo; e, per la ci saranno grandi cambiamen- Matrimonio di convenienza
tro-destra con l’appoggio prima volta da oltre 70 anni, ti: faremo sentire il nostro pe-
esterno, determinante, di un
partito xenofobo anti-Islam,
dal lugubre 1939 pre-bellico,
c’è una coalizione di minoran-
so perché abbiamo molto da
dire”); Rutte prevede
Silvio è sopravvissuto ma con Fini
il Pvv. Geert Wilders, il suo
leader, detta le condizioni,
za di destra al potere. L’Olanda
si scopre laboratorio di com-
“un’Olanda più forte”; i cri-
stiano-democratici sono per-
è un’alleanza “senza amore”
accettate per sostenere la promessi in un’Europa battu- plessi: domani, un congresso
coalizione senza farne parte: ta dal vento della xenofobia e valuterà l’intesa (e potrebbe- “SILVIO, THE SURVIVOR” , il sopravvissuto, Berlusconi “d’avere comprato sostegno con
il divieto di indossare il burqa del razzismo. La buona notizia ro esserci sviluppi a sorpresa). prigioniero di “un’alleanza senza amore” con denaro e favori”, cita il professor James Walston,
e restrizioni al'utilizzo del ve- è che liberali, cristiano-demo- Wilders, che vuole cacciare Gianfranco. The Economist ha le idee chiare sulla quello dell’ “Italia bordello”, secondo cui lo scontro
lo da parte di alcuni settori cratici e anti-Islam, insieme, gli immigrati e chiudere le mo- politica italiana: l’unione tra Berlusconi e Fini “è in tra Mr B e Fini è “affascinante come la saga
del pubblico impiego. Ci so- hanno una maggioranza risi- schee (ieri ha annunciato che brandelli: dormono in letti separati, ma per ragioni Blair-Brown”. La stampa francese, Le Monde in
no voluti quasi quattro mesi, cata, un solo seggio: il gover- l’immigrazione extra Ue verrà di convenienza, sotto lo stesso tetto”. Economist a testa, è tutta fattuale: Les Echos definisce
112 giorni esatti, per concor- no nasce instabile e molti pen- ridotta del 50%) dovrà presen- parte, la stampa estera è in genere confusa, dopo il “consensuale” il discorso del premier; e solo
dare – dopo le elezioni di giu- sano che, nella primavera tarsi in tribunale lunedì e di- voto di fiducia al governo della Camera bissato ieri Nouvel Obs nota che i finiani, “i dissidenti”, sono
gno – composizione e pro- prossima, o al massimo fra un fendersi dalle accuse di incita- al Senato. Il Financial Times, come molti altri media stati determinanti. In Spagna, El Pais parla di “fiducia
gramma del nuovo governo anno, si tornerà a votare. Fuo- zione all’odio razziale e alla di- britannici, rileva che il premier “sopravvive al voto condizionata”, Abc e El Mundo insistono tutti sul
olandese. Mark Rutte, leader ri dall’inciucio xenofobo-con- scriminazione. C’è chi pensa di fiducia, ma dipende dai ribelli”, cioè dai Finiani. Ft peso di Fini e dei suoi. Il Wsj va più sul concreto
dei liberali del Vvd, il maggio- servatore, restano i socialisti, che coinvolgere gli xenofobi segnala la “fragilità della coalizione” e dubita che che sul politico: “Il Governo Berlusconi sopravvive
re partito )31 seggi su 150), e la seconda forza politica olan- permetta di moderarli e per- completi il mandato. La Bbc, invece, scrive che “il ma non ha la maggioranza per misure che ravvivino
Maxime Verhagen, negozia- dese, con 30 seggi: l’accordo sino neutralizzarli. Per ora, dà risultato basta a tenere Mr B in piedi fino alla fine l’economia in stallo”.
tore dei cristiano-democrati- con loro avrebbe reso super- loro potere e visibilità. della legislatura”. Il Telegraph, che evoca le accuse a G. G.
ci del Cda, il partito sconfitto, fluo l’appoggio dell’estrema Giampiero Gramaglia
Venerdì 1 ottobre 2010 pagina 13

DAL MONDO

N
ECUADOR: TENTATO GOLPE, COREA DEL NORD
L’immagine
dell’erede

DICHIARATO L a Corea del Nord ha


diffuso per la prima
volta una foto di Kim
Jong-un, terzogenito di
Kim Jong-il. La
pubblicazione

LO STATO D’ASSEDIO dell’immagine


sull'agenzia stampa
ufficiale Kcna viene vista
come un nuovo segnale
della designazione del
giovane come erede del
I militari nelle strade di Quito, padre 68enne.

il presidente si rifugia in ospedale L’esercito prende il controllo dell’aeroporto di Quito; sotto il presidente Correa (FOTO ANSA)

di Anna Vullo Kirchner, nel suo ruolo di se-


Buenos Aires gretario generale dell’Unasur,
organismo che raggruppa 12
Ecuador è nel caos. Paesi sudamericani, è interve-

L’ Strade in fiamme, sac-


cheggi ovunque, scuo-
le chiuse, aeroporto e
Parlamento bloccati. Lo spet-
tro è quello di un colpo di
nuto per ribadire che solo
quello di Correa è riconosciu-
to come “governo legittimo”.
Anche la Spagna ha denuncia-
to il tentativo di golpe in atto
PAKISTAN
Stato, un fantasma con il qua- in Ecuador. In una nota, il go- La Nato uccide
le l’America Latina purtrop- verno di Madrid ha condan- tre soldati
po è abituata a fare i conti da nato qualsiasi rottura della le-
secoli.
La tensione è altissima dopo
che ieri militari e poliziotti
galità costituzionale, ribaden-
do il suo appoggio a Correa. N ato e Pakistan ai
ferri corti dopo un
nuova, sanguinosa
sono scesi in piazza per pro- LA PROTESTA è esplosa incursione di elicotteri
testare contro una legge che proprio mentre il presidente Isaf dall’Afghanistan. Il
li equipara agli altri dipen- ecuadoregno aveva preso in blitz aereo di ieri è
denti pubblici, annullando al- considerazione l’ipotesi di costato la vita a tre
cuni dei benefici di cui hanno sciogliere il Parlamento, dopo soldati di Islamabad,
goduto in questi anni. Per che l’opposizione e alcuni che poco dopo ha
tentare di arginare nuovi membri del suo partito ave- bloccato i rifornimenti
scontri il presidente Rafael vano impedito l’approvazio- dell’Alleanza verso
Correa ha dichiarato lo stato
d’assedio. Quindi ha accusa-
sto presidente non farà alcun
passo indietro. Andremo
e con gli occhi arrossati, il pre-
sidente è intervenuto alla Ra-
Appello ne di una serie di leggi per
ridurre le spese statali. Correa
l’Afghanistan. Le
relazioni fra Nato e
to l’opposizione di tentare un
colpo di Stato e gli agenti di
avanti con una politica di giu-
stizia ed equità, non permet-
dio Pubblica dell’Ecuador per
invitare la popolazione alla
di Chàvez potrebbe avvalersi della co-
siddetta muerte cruzada, un
Pakistan sono entrate
quindi in una fase
“cospirazione e tradimen-
to”.
teremo che si annulli il pro-
cesso democratico”.
calma e condannare gli “atti
inammissibili” degli agenti. “È
e dei leader meccanismo costituzionale
che gli permette di sciogliere
difficile dopo che
Islamabad ha
L’economista progressista al impressionante che un poli- il Parlamento, legiferare per denunciato che negli
CORREA È STATO ferito a governo dal 2006 ha ricordato ziotto arrivi al punto di lan- sudamericani: decreto, quindi indire elezio- ultimi giorni vi sono
un piede dal lancio di un la- ai poliziotti che ai tempi in cui ciare un lacrimogeno contro ni anticipate. Intanto il caos si state “ripetute
crimogeno mentre cercava, venne eletto gli agenti guada- il capo dello Stato”, ha sibi- “Pronti è esteso in varie province violazioni” del suo
invano, di mediare con gli gnavano tra i 300 e i 400 dol- lato. “Dopo quanto è succes- dell’Ecuador, da Cuenca a spazio aereo da parte
agenti, ed è stato medicato in lari al mese, mentre ora il loro so dovremo fare pulizia”. a sostenere Ibarra a Guayaquil, dove gli di elicotteri Nato.
ospedale. “Signori, se volete stipendio oscilla tra i 1200 e i agenti hanno occupato altre
ammazzare il presidente, ec- 1500 dollari. “Questo è un INTANTO CENTINAIA Correa” caserme e paralizzato le vie USA
colo qui, fatelo”, ha urlato tentativo di colpo di Stato ma- di sostenitori di Correa si so- d’accesso alle città. “Non sia-
Correa agli agenti nel corso di novrato dall’opposizione”, ha no riuniti davanti al Palazzo mo contro il presidente”, han- “L’Eni via
un agitato incontro con i lea- accusato Correa. Non a caso del governo, nel centro di di Stato del continente lati- no fatto sapere alcuni dirigen- dall’Iran”
der dei rivoltosi. “Se volete oc- l’ex presidente Lucio Gutier- Quito, per manifestare il pro- noamericano, dall’argentina ti della polizia. “Chiediamo
cupare le caserme, se volete
lasciare i cittadini indifesi, se
volete tradire la vostra missio-
rez, vicino ai golpisti, ha chie-
sto lo scioglimento del Parla-
mento e le elezioni anticipate.
prio appoggio al presidente.
Immediato sostegno al presi-
dente dell’Ecuador è stato
Cristina Kirchner al brasiliano
Lula, dal cileno Piñeras
all’“amico” venezuelano Chà-
solo che vengano rispettati i
nostri diritti e che ci vengano
restituiti i bonus che ci spet-
I l Dipartimento di
Stato Usa ha
annunciato che i
ne e la patria, fatelo. Ma que- Ancora in ospedale, dolorante espresso anche da tutti i capi vez. L’ex presidente argentino tano”. colossi energetici Eni,
Royal Dutch Shell,
Total e Statoil
Cattive notizie dall’Afghanistan: niente interromperanno le
loro attività in Iran, nel
rispetto delle sanzioni
“Internazionale” per il giornalista perseguitato americane e
internazionali imposte
a Teheran, e quindi
di Stefano Citati chiesta. Il riconoscimento
del settimanale d’informa-
Yaqub Ibrahimi l'Afghanistan”, è l'appello
che lancerà oggi Yaqub
non saranno oggetto di
alcun provvedimento
Ferrara il silenzio di Ya-
A qub Ibrahimi farà rumore.
zione estera lega le vicende
dei due fratelli Ibrahimi e
in fuga da Ibrahimi in collegamento
con il festival.
da parte degli Stati
Uniti. Lo ha riferito il
In attesa di ascoltare al Festi-
val di Internazionale la voce
Parwez Kambaskhsh nella
loro missione di informazio-
Kabul. Oggi a Voce più attuale e potente
non poteva forse trovare In-
segretario di Stato
aggiunto, James
del giornalista afgano a cui il ne e libertà d'espressione: il ternazionale per dimostrare di Steinberg, che ha
governo di Kabul ha tolto il fratello minore di Ibrahimi è Ferrara avrebbe cosa si parla al festival di gior- invece annunciato
passaporto per timore delle stato condannato a morte nalismo: la libertà di stampa e sanzioni economiche
sue parole sulla situazione per blasfemia dopo la pubbli- dovuto ricevere il giornalismo d'inchiesta per la sussidiaria
del paese, il reporter raccon- cazioni di un testo critico su non possono finire, in nessun svizzera della National
ta al Fatto la sua fuga dall'Af- Maometto. In realtà il pro- il premio angolo del mondo e dietro ca- Iranian Oil Company.
ghanistan e i motivi del bava- cesso contro Parwez avreb- sa. Anche perché un mondo
glio del presidente Karzai. be dovuto fermare il lavoro Politkovskaja allargato è un mondo più SPAGNA
“Adesso sono in un posto si- di inchiesta di Ibrahimi sui Yaqub Ibrahimi (FOTO ANSA) complicato che ha più biso-
curo. Ho lasciato il paese nei traffici e i crimini dei signori gno di essere spiegato e sono Anche il Re
giorni scorsi senza docu- della guerra nell'area di Ma- stampa le loro colpe verreb- se”. Il racconto di Ibrahimi sorprendentemente molti “tira la cinghia”
menti e ho avvertito Interna- zar-i-Sharif, città nel nord-est bero a galla. La presenza della smantella i 9 anni di presenza quelli che voglio capire”,
zionale solo ieri. Per quel
che riguarda le accuse, non
c'è nulla di dettagliato, ma
del paese e feudo di diversi
dignitari tribali che hanno
partecipato alla guerra an-
comunità internazionale, a
iniziare dalle truppe militari,
non ha però aiutato la sicu-
internazionale nella ex (per
ora) terra dei Taliban che alla
fine degli anni '90 impiccava-
spiega Gaetano Sateriale al
quale, da sindaco di Ferrara,
venne in mente di creare un
A nche la famiglia
reale spagnola è
costretta a tirare la
un insieme di pressioni da ti-taliban del 2003 e che con- rezza del paese: il mix di er- no i televisori alle porte delle appuntamento di informa- cinghia a causa della
parte dei signori della guerra tinuano a dominare la regio- rori di comprensione e atteg- città (e lapidavano le donne zione che coinvlgesse la città. crisi economica. Per la
per non occuparsi dei diritti ne, legati anche al governo giamento della comunità in- adultere), mentre adesso la In quattro anni l'idea iniziale prima volta
umani e crimini di guerra. Se Karzai. ternazionale e quelli del go- Sharia è sempre più presente ha funzionato sorprendente- l’appannaggio che
ti viene fatto capire che non verno di Kabul hanno pro- nel sistema giuridico e il ri- mente anche per gli organiz- ricevono dallo Stato il
devi scrivere certe cose, co- “CON LE ELEZIONI del dotto una situazione di insta- schio di essere impiccati lo zatori e per un week end (da re Juan Carlos e la sua
me puoi rispondere? Ho 2005 il governo ha permesso bilità e la cooperazione tra le corrono i giornalisti. oggi a domenica) l'intera cit- famiglia sarà tagliato il
scelto di non fermarmi e ai signori della guerra di en- due entità è pessima, tanto da tà è occupata e percorsa dagli prossimo anno del
continuare a criticare la si- trare in Parlamento: da quel aver creato un vuoto di pote- “SMETTETELA DI AIU- appuntamenti con giornalisti 5,2%. La famiglia reale
tuazione”. momento la situazione della re nel quale i Taliban prolife- TARE i signori della guerra. e scrittori internazionali e nel 2011 riceverà un
A Ferrara Ibrahimi avrebbe libertà d'espressione e di rano. La mia situazione per- Aiutate solo la popolazione dalle persone (migliaia: età totale di 8,43 milioni di
ritirato il premio Politkov- stampa è andata peggioran- sonale è legata a quella gene- civile, le organizzazioni uma- media 27-30 anni) che seguo- euro (quasi 11 milioni
skaja (la giornalista russa uc- do. Questi leader hanno com- rale e riflette quella dei gior- nitarie e i giornalisti a scovare no i diversi dibattiti che si in- di dollari), rispetto agli
cisa il 7 ottobre 2006 a Mo- messo crimini di guerra e san- nalisti, che saranno costretti i crimini e a organizzare i pro- crociano nel centro della cit- 8,9 milioni percepiti
sca) per il giornalismo d'in- no bene che con la libertà di sempre più a lasciare il pae- cessi. Non c'è altro futuro per tadina emiliana. nell’anno in corso.
pagina 14 Venerdì 1 ottobre 2010

SECONDOTEMPO
SPETTACOLI,SPORT,IDEE
in & out

SATIRA A FUMETTI

FRIGIDAIRE Saviano
Oggi
Seedorf
Il mio litigio
Addio
Muore Joe
Mourinho
Il portoghese

trent’anni tra
a Cesena con Allegri è Mantell, è nervoso:
prima una balla, spalla di silenzio
nazionale del faremo Nicholson in stampa e
suo ‘Santos’ benissimo Chinatown porte chiuse

disegni e barricate Nel 1980 nasceva l’esperimento


anarchico di una rivista che lanciò geni
come Pazienza ed Echaurren: l’ideatore Sparagna è ancora dalla stessa parte
di Malcom Pagani la della battaglia e nel disegno ge- potete accusare noi? Il princìpio
nerale, finì per confondere irre- è lo stesso’”. Finì senza danni. “Ci

E
versibilmente i piani tra finzione siamo permessi molte licenze, as-
e realtà. Invece di terminare la sorbendo le istanze delle nuove
propria parabola sul polveroso generazioni cresciute leggendo il
bancale di un rigattiere (e tra primo Frigidaire”. In ogni parola di
sfratti, morosità, tradimenti, car- Sparagna, c’è un pensiero verso
riere folgoranti, fughe e consun- chi è andato via. “Mi mancano
zione fisiologica, non sarebbe tutti, ma Andrea (Pazienza ndr)
mancata la materia) Frigidaire è ar- mi manca di più. Onesto, sempli-
rivato fino a noi. In edicola, con ce, sorprendente, umile”.
un sito internet www.frigolan-
dia.eu, semiclandestinamente, Nulla è cambiato,
mentre intorno, è cambiato tut- neanche Vincenzo
to. E per intuire i lampi che tuo-
narono, bisogna muoversi e pla-
rano pazzi? Senza ombra di dub- nare ai piedi di Giano nell'Um- NONOSTANTE il pianeta non
bio. Tecnicamente squilibrati, bria, nella Repubblica di Frigo- sia cambiato come sognavano
felicemente folli. Colori, dise- landia-dove volti e nomi delle fra- parafrasando Marx : “Non basta
gni alle pareti, liturgie consoli- zioni confinanti (Bastardo) somi- spiegare il mondo, bisogna tra-
date e capelli ingrigiti troppo in gliano ai personaggi di una strip. sformarlo”, il tedio perde il con-
fretta, riportano al tempo che è Tra un ricordo e un miraggio, fronto con l’allegria. Sparagna
passato. Trent'anni, ieri. L'idea ogni elemento torna qui al pro- apre una bottiglia, si tocca i baffi,
del nome della rivista venne a prio posto. I fantasmi del passato liscia il pelo e intanto, non perde
Stefano Tamburini, uno dei tan- trascinano la mente a qualche il vizio: “Una volta Alfonso Leo-
ti, ma non uno qualunque, dei mostro metropolitano come Ran- netti, uno dei fondatori del Pci mi
poeti maledetti che trovò la xerox o ai violenti soliloqui di Za- disse una cosa semplice: ‘Biso-
morte (a 32 anni, in solitudine, nardi, ma è un’illusione. Quattro- gna mettere cento volte la tela sul
dimenticato nell’appartamento cento iscritti, un passaporto bor- telaio per fare in modo che venga
da una settimana) prima di se deaux, come quelli veri, un andi- bene’”. Poi ride, consapevole
stesso. Frigidaire non era solo rivieni continuo che insospetti- che senza errori, la storia sarebbe
un’isola che riuniva naufraghi sce chi nulla vide di una stagione stata diversa, meno personale e
del ‘77, esuli di ‘Cannibale’, col- ormai tramontata. Sparagna si Un disegno di Andrea Pazienza quindi peggiore. “In giovinezza,
laboratori del ‘Male’ e di ‘Re Nu- guarda indietro e se gli parli di re- dedicato a Sparagna e gentilemnte pensavo bastasse affermare un
do’, randagi di ogni genìa. Era ducismo, si incazza anche un po’: All’epoca, non diversamente da in cui io abbia saldato a fondo tut- concessoci dal fondatore di Frigidaire, principio per mutare il quadro. E’
molto di più. La scialuppa nella “E’ improprio, il reduce è quello oggi, quando esageravano, arri- te le pendenze”, Sparagna riflet- sotto una tavola di Fucecchi una stronzata, ma per farmene
tempesta, l'ipotesi estrema di che torna da una guerra termina- vava la Polizia. E allora nastri, de- te. “A resistere siamo abituati, fin una ragione ho impiegato qual-
un'arca letteraria che tenesse in- ta. Qui il conflitto vive e lotta in- nunce, querele che l’ex avan- da quando i palazzinari romani ci che anno”. Non meditando a suf-
sieme spinte, controspinte, sieme a noi. Reduce de che?” guardista, radicale, l’ex tutto Spa- cacciarono da Monteverde. E tirono molto. Il rovesciamento ficienza per arginare la ripulsa
amori, droga e inventiva. Riflus- ragna, rispediva al mittente in poi, come a Berlino, ci sarà un della realtà, un genere da inflazio- verso i nuovi padroni. “Bertolaso
so e prospettiva, arte e poesia, Tutte le denunce una commistione di sveltezza di giudice anche qui, a meno che nare senza ritegno. Nacquero si è risentito per un articolo inti-
nudi in prima pagina (Bonito di un anarchico pensiero e situazionismo vesu- non sia legato a qualche loggia beffe mediatiche, falsi storici, tolato ‘Bertoldo, Bertoldino e Berto-
Oliva e fu scandalo), litigi, sepa- viano. Mentre illustra l’odierna pure lui”. La più rivoluzionaria ri- surrealismi. “Preparammo un fal- laso’ in cui dicevo che era pallido,
razioni lisergiche e addii. Su precarietà (del tutto simile a quel- vista d’arte del mondo prese il via so numero di ‘Stella rossa’, il gior- e divideva il tempo con gente po-
quelle pagine, tra fumetti, re- NELL’IMPOSSIBILE classifi- la che da sempre ha accompa- alla fine del ‘79, approdando in nale dell’armata sovietica impe- co raccomandabile”. Pausa. “Mi
portage, analisi di costume, l’in- cazione di un disordine voluto, gnato l’avventura diFrigidaire) : “Il edicola nell’autunno dell’anno gnata in Afghanistan, annuncian- ha chiesto 60.000 euro, comun-
seguimento di un’America non nell’esilio ricercato che fuori dal- comune di centrosinistra vuole successivo. “L’idea era che la sa- do la fine della guerra. Lavoram- que vada la causa civile, quei sol-
solo metaforica e le beffe media- la porta non abbandona nessuno mandarci via a calci, dice che non tira riprendesse dopo la cupezza mo sul territorio, con tutti i rischi di non li ho”. Si capisce che gli fre-
tiche, nuotava il talento. Senza e nelle similitudini, si scorgono le abbiamo pagato la concessione. della fine dei ‘70, i terreni della connessi ai bombardamenti in ga meno di zero. I soldi, veri, eva-
tessere, appartenenze o chiese. tracce di allora. Quelle che fanno Ed è un paradosso, perché que- sperimentazione. I linguaggi sa- corso”. Ci presero gusto e in porati o capaci di scatenare insi-
sentire vivi Sparagna e i suoi. sto posto è l’unico della mia vita crificati alla politica. Desiderava- un’ansia da novelli Fregoli, Spara- nuazioni, livori e cattiverie, sono
Redazioni strette e mo una capacità di critica nuova, gna e i suoi, non si fermarono. stati sempre virtuali. Come l’hu-
vicini molesti che lasciasse nel’angolo i paraoc- Editoriali a firma Scalfari, veri e mus di Frigidaire. “Giuliano Ama-
chi ideologici, per innalzare il fu- propri quotidiani. “Facemmo to ci tagliò i fondi e precipitam-
metto al ruolo che non aveva mai uscire 25 numeri del Lunedì della mo in una crisi nera che creò una
SI BUSSAVA in redazione (una avuto”. Scommessa riuscita. Repubblica, quando il quotidiano voragine, bruciò energie e risor-
stanza in bilico tra le proteste dei “Con la grafica e l’inventiva, intra- di Scalfari, all’epoca, il lunedi se e ci costrinse a sgobbare gratis
vicini e le lamentele del proprie- prendemmo un lunga peregrina- non usciva proprio”. Ride ancora per anni”. Poi, alzando la voce:
tario) e udito solo un indistinto zione nella quotidinianità delle adesso. “Accadde in pieno dissi- “Le pare che se mi fossi arricchito
vociare, invece di girare i tacchi, periferia. Una stagione di raccon- dio tra De Benedetti e Berlusconi sarei ancora qui”. Nel 1985, di un
si attraversava il corridoio della to della realtà che spiazzò il pub- per il controllo della Mondadori uomo molto ricco, Frigidaire
giovinezza. Andrea Pazienza e Pa- blico”. Frigidaire lesse in anticipo e all’inizio ci lasciarono anche fa- pubblicò un profetico ritratto.
blo Echaurren, Magnus, Sampa- il degrado in divenire, l’abbruti- re perché entrambi speravano Era Silvio Berlusconi. “Altro che
yo, il duo di genio Scòzzari e Li- mento della società, un nuovo che ci potessimo schierare da ‘68, Silvio era già il capofila dei ra-
beratore e poi al centro della foto, prototipo di mostro che di lì a una parte o dall’altra”. Non av- gazzi del ‘27. Quelli che aspetta-
con rughe orgogliose, cartine, ta- poco, avrebbe conquistato venne. E puntuali, piovvero le no, parassitari lo stipendio. Io
bacco, occhiali e eloquio da can- spazi: “Tracciare alternative cause. “Quando fummo in tribu- non ho una lira in tasca, ma mi
tore d'osteria, Vincenzo Spara- e incamerare diffidenza, è nale, mi incontrai con Piero Ot- guardi con attenzione, chi sta
gna, figlio di Cristoforo, da Napo- il destino delle avanguar- tone che all’epoca firmava edito- davvero meglio di me?”. Abbaia-
li. Precursore, collante, anima die”. Oltre il giardino, i riali con uno pseudonimo, ‘ma no cani, rumori all’orizzonte, Fri-
del gruppo. Il bambino che di- lutti e i funerali improv- come, quello che leggo ogni gior- golandia si addormenta. Per rico-
pingeva cavalieri e poi nella tavo- visi, i frigideriani si diver- no non è il tuo vero nome? Come minciare.
Venerdì 1 ottobre 2010 pagina 15

SECONDO TEMPO

LA MORTE DI CURTIS

TONY E I BACI A MARILYN


Scompare a 85 anni l’attore di “A qualcuno piace caldo”
fu tra i primi a travestirsi da donna in un film
di Federico Pontiggia metica ne facevano interprete fe- sua amata, e chissà se si riferisse mondo, Silvana Mangano, dove DOPING
licemente bipolare: un dramma alla natura iconica... Impareggia- sono la Lollò, Festa Campanile,

“A
h bè, a qualcuno piace
caldo... Personalmen-
te io preferisco il clas-
e una commedia, una commedia
e un dramma, senza snaturarsi,
senza tradire la vocazione all’en-
bile metronomo di lacrime e risa,
si sarebbe quindi diviso tra i
drammatici Trapezio di Carol
Monica Vitti?”, chiedeva sempre
al CdS. Tra una pubblica Operazio-
ne sottoveste (1959, con Cary CONTADOR E L’ETERNO
sico”. Parlava di jazz a
Marilyn Monroe, Tony Curtis,
mentre il grande schermo par-
tertainment di un ragazzo del
Bronx, dove nacque il 3 giugno
1925. Per chiarire l’inclinazione
Reed e La parete di fangodi Kramer
e i brillanti Il principe ladro, Il figlio di
Alì Babà, Non c'è posto per lo sposo,
Grant) e altre cento private,
avrebbe anche trovato Kubrick
per Spartacus e ritrovato Kirk
‘VIZIETTO’ DEL CICLISMO
lava il linguaggio dei capolavori: e schiarirci le idee, lo ritroviamo mantenendo saldo lo stile umani- Douglas dopo I vichinghi di Flei-
A qualcuno piace caldo di Billie subito in punta di piedi, ma sul sta e l’impegno al disimpegno. scher, un altro grande regista che di Luca De Carolis
Wilder lo era nel 1959, lo è tut- palcoscenico: è un ballerino nel Era quel che si dice un gran signo- lo conosceva bene: nel ‘68, gli
tora. Ma oggi ha perso un altro suo esordio per Siodmak del ’49, re e di gentilezze ne aveva per tut- avrebbe affidato Lo strangolatore di utta colpa di un filetto. L’imputato
pezzo: dopo una lunga malattia
– le sue ultime foto sono irrico-
Doppio gioco. Nomen omen per
lui, fuori e dentro il magico recin-
ti: “Voi italiani ci avete insegnato
il cuore del cinema. Quindi ap-
Boston. Gli rimanevano Gli ultimi
fuochi di Kazan (1976) e l’ultima
Tciclismo
per l’ennesimo caso di doping nel
è un pezzo di carne. Così so-
noscibili –, Tony Curtis se n’è to del cinematografo: “Baciare plaudo a scatola chiusa Moretti, volta sullo schermo nel ’95 con stiene Alberto Contador, fuoriclasse
andato: a 85 anni a Las Vegas, Marilyn Monroe era come bacia- Muccino, Giordana, ma vi chie- Gli immortali. Sì, Tony Curtis sape- spagnolo, trovato positivo al clenbute-
con la figlia d’arte Jamie Lee a re Hitler”, ebbe anche a dire della do: dov'è la più bella donna del va anche scegliere i titoli. rolo durante il Tour de France della
darne triste notizia. Assieme ad scorsa estate. “Sono vittima di una con-
Arthur Penn, in pochi giorni Tony Curtis e Marilyn Monroe, in alto Contador, in basso Renato Zero ( FOTO OLYCOM) taminazione alimentare, quella sostan-
scompaiono così due tasselli za era nella carne che ho mangiato” si
complementari, non antitetici,
dell’America di celluloide, quel-
Seduttore difende il vincitore del Tour, ieri sospeso dall’Uci, l’Unio-
ne ciclistica internazionale. “Sono solo una vittima”, geme
la grande e insuperabile che
non ha mai smesso di affascina-
scatenato ebbe il campione, che ricorda: “Il 20 luglio, mentre ero al Tour
de France, ho mangiato del filetto arrivato appositamente
re, colpire, interrogare, a qua-
lunque latitudine. Per i commia-
sei mogli, dalla Spagna”. Proprio il giorno dopo, Contador venne
sottoposto ai controlli anti-doping. Dalle analisi delle uri-
ti spuntano sempre le parole ne è emerso il clenbuterolo, stimolante che viene ado-
giuste, dolci e ignare, ma nel ca- un’infinità di perato contro l’asma perché dilata le capacità respira-
so di Curtis, un altro piccolo torie. Un farmaco anabolizzante, vietato dal codice sul
grande uomo come Penn, dav- rapporti e fu un doping. “Le tracce sono molto lievi” precisa l’Uci: “circa
vero non c’è sforzo agiografico 400 volte meno della concentrazione che i laboratori an-
né eccesso di zucchero (era il generoso non ti-doping accreditati dall'Ama (agenzia mondiale anti-do-
nome della Marilyn in A qualcuno ping, ndr) possono in genere rilevare”. Contador però
piace caldo…): chi con la pellico- sempre ripagato rischia la revoca della vittoria nell’ultimo Tour. Nonché
la abbia avuto anche una fugge- l’entrata a pieno titolo nell’affollato club dei ciclisti do-
vole frequentazione, non può pati. “Quella sostanza non aumenta il rendimento in modo
non ricordarlo en travesti mentre
seduce MM. Ma in una vita bigger
Lavorò con significativo” ricorda Contador. Che con piglio da ma-
tador aggiunge: “Posso parlare a testa alta, ho la verità
than life come la sua era solo una
prova, una finzione che la realtà
Kubrick davanti”. Dietro, c’è una bacheca che trabocca di trofei.
Contador è uno dei cinque corridori che hanno vinto la
avrebbe realizzato e perfeziona-
to: con Marilyn, Tony ebbe una
e Kazan, tripla corona: Tour, Giro d’Italia, Vuelta spagnola. Tra tan-
te vittorie, un’ombra: nel 2006 venne coinvolto nell’in-
relazione sincera e un figlio mai chiesta Operaciòn Puerto, brutta storia su ciclisti che si
nato. indimenticabile dopavano con autoemotrasfusioni. Ma fu presto scagio-
nato. Nel ciclismo delle inchieste infinite però le nuvole
Furbizie, istrionismi
la sua sono riapparse. E qualcuno non crede al campione. Pierre
Bordry, presidente dimissionario dell’agenzia francese
e leggende di città interpretazione per la lotta al doping, sibila: “Su Contador avevamo so-
spetti da tempo. Contaminazione alimentare? Difficile da
PERFETTAMENTE a suo agio in Spartacus credere”.
nei panni del playboy, anche fuo-
ri dal set non avrebbe smesso
l’aria sorniona, il sex-appeal
scanzonato e divertito, da ragaz-
zo della porta accanto che poi
chissà come mai ti ritrovi in casa
Renato Zero non pareggia mai
dentro il letto: sei matrimoni per L’ARTISTA ROMANO COMPIE 60 ANNI SUL PALCO, ABBRACCIATO DA UN PUBBLICO CHE NON HA SMESSO DI AMARLO
il recidivo Tony, il primo, da cui
ebbe Jamie Lee, con la star di na longevità artistica. Sotto il me- Gabriella Ferri. Lo accompagna l’Or- che gli gira sul momento, infischian-
Psycho Janet Leigh. E tanti flirt, da ga-palco montato in piazza di Siena chestra Universale Italiana diretta dal dosene di quello che si dirà di lui. Co-
MM – “Ci amammo davvero, per- fra i maldipancia di ambientalisti un maestro Renato Serio, altro insepara- me sempre, come quando negli anni
se il nostro bambino”, dichiarò po’ fanatici, se lo bevono con gli oc- bile. Le dichiarazioni d’amore per la ’70 andava in giro con le piume di
anni e anni dopo – a Natalie chi “sorcini” di tutte le età, dai mi- sua Roma, intesa come città, assumo- struzzo e i colleghi del papà poliziotto
Wood, senza mai sconfessare il norenni ai settantenni. Tre, quattro no un filo di polemica dopo le sguaia- del quartiere Montagnola lo apostro-
savoir faire e la leggerezza: se le Le- generazioni di fans che lo seguono taggini di Bossi sulla nuova versione favano (il padre): “Ma non ti vergogni
zioni americane di Calvino fossero chi da 40 anni, chi da pochi mesi e dell’acronimo SPQR: “Mantenete la con un figlio così?”. Il padre chissà. Ma
approdate in sala, l’avremmo ri- hanno comprato 30 milioni dei suoi vostra romanità che oggi ci viene un lui, Renato, non s’è mai vergognato e
trovato tra Guinizzelli e Caval- dischi. po’ rimproverata, viva l’Italia!”, dice continua a truccarsi “perché la vita
canti per dare carne e ossa al Dol- Renato in uno dei suoi frequentissimi mia non mi riconosca e vada via”. Ri-
ce Stil Novo. E all’arte, la settima: La bulimica generosità sermoncini, sempre più simpatica- pesca, riarrangiate, le canzoni degli
fu perfetto – “il non plus ultra del- di un eccesso vivente mente sconclusionati. anni verdi che non si ascoltavano in un
la recitazione comica: persona- suo concerto da tempo immemorabi-
le, affettuosa, partecipe e perfet- Il signor Fiacchini e la le: “Più su”, “Il cielo”, “Amico”, “Anco-
tamente sincera”, per il regista LUI li ricambia, generoso e bulimico politica: rette divergenti ra fuoco”, “La favola mia”, “Spiagge”.
David Mamet - con Jack Lem- come sempre, con tre ore di musica, il Si scatena e scatena il pubblico tutto in
mon, che, confessava qualche meglio del suo repertorio soprattutto piedi a ballare, con “Triangolo”, “Mi
anno fa al Corsera, aveva sfidato a classico, intervallato (e a tratti rallen- MA è l’unica incursione, peraltro va- vendo”, “Sesso o esse”, “Resisti”, fin-
singolar tenzone tra trucco e par- tato) dagli amici artisti venuti a spe- ga, nel terreno politico di un artista ché aiutato da un deejay propone un
rucco: “Non mi sono mai preso gnere con lui le 60 candeline: Ron, Ste- che non ha mai voluto mischiare la medley dei vecchi successi più movi-
tante beffe del cinema come di Marco Travaglio fano Di Battista, Mario Biondi, Monica musica con le beghe di Palazzo: l’“im- mentati in versione disco, con accen-
quando provai seni di gomma fin- Guerritore, Cecilia Gasdia, Carla Frac- pegno”, semmai, lo indirizza verso i ni al proibitissimo “Sbattiamoci”. Si
ti e misi i tacchi alti per A qualcuno hò, a sessant’anni ancora je ci con i bambini della scuola di ballet- bambini abusati o abbandonati (ne ha canta e si balla, nella notte pungente e
piace caldo. Adesso molti uomini
si vestono come le donne, ma io
“A l’ammollo!”. Questo è Renato
Zero nella serata d’esordio a Villa
to del teatro dell’Opera di Roma, il co-
ro di Santa Cecilia. Ogni sera cambie-
adottato uno, Roberto) o verso malati
di Sla, per aiutare i quali Ron sollecita
umida di Villa Borghese, fino alle
23.45, poi scocca il gong imposto dal-
l'ho fatto molto prima, per fare Borghese della serie “Sei Zero”, già ranno, ieri nella seconda performan- il pubblico a inviare una piccola dona- le autorità. Sono già passate tre ore
invidia al mio amico Lemmon, aumentata a otto per il boom di pub- ce c’erano Fiorella Mannoia, Lucio zione con un sms al 45508. Sul palco, tonde. Lui chiude con “I migliori anni
che non aveva gambe belle come blico (quasi 100 mila biglietti già Dalla e Giorgio Panariello, imitato- nonostante i sintomi evidenti della nostra vita” col berretto da ban-
le mie...”. E nuovamente insupe- venduti e solo 2 mila ancora dispo- re-gemello. Seguiranno Raffaella Car- dell’amore per la tavola e la forchetta, da di paese, poi concede l’ultimo bis
rabile e ancora sciupafemmine nibili). Con quell’espressione roma- rà, Loredana Bertè e tanti altri. Lui Renato è il solito showman che canta con una maschera dei bei tempi, un
nella serie Attenti a quei due, dove nesca, intraducibile ma efficacissi- esordisce con un inedito, “Roma”, (la voce, con gli anni, è addirittura mi- girocollo piumato e un mantello da
spalleggiava Roger Moore, mie- ma (Sordi avrebbe detto “ammazza mentre sul maxi-schermo sfilano i gliorata), balla, si agita, mima, ne fa e si principe azzurro. A sessant’anni, ancora
tendo miriadi di fan tra i telespet- che fusto!”), Renato Fiacchini in ar- grandi romani dello spettacolo, da traveste di tutti i colori, diverte e si di- je l’ha ammollato. E, con la voce e il cuo-
tatori nostrani. Non solo, la sua te Zero festeggia la vigilia del com- Sordi a Fabrizi, da Gassman a Nanna- verte. E proprio questo è il suo bello: re che ha lì dentro, potrebbe andare
duttilità fisica e la sensibilità mi- pleanno e si compiace della sua eter- rella, da De Sica a Rascel, da Verdone a fa quel che sente, quel che vuole, quel avanti per sempre.
pagina 16 Venerdì 1 ottobre 2010 Venerdì 1 ottobre 2010 pagina 17

SECONDO TEMPO SECONDO TEMPO

IL PEGGIO DELLA DIRETTA

TELE COMANDO
TG PAPI
+ T g2
Speculare alla rocca di di Luigi Galella
Distretto
di “PoliZaia”
piemontese che sia, è raffi- colasse sul terreno della sto-
MONDO
CRITICHE ALLA “DOTTRINA SARKOZY”

Se scarichi
WEB
di Federico Mello
è STREAMING FACEBOOK PER LA BIGNARDI
DA DOMANI SERA “LE INVASIONI BARBARICHE”
Dopo aver puntato su YouTube – il tg di Mentana va in
onda in diretta sul portale video – ora La7 lancia un
esperimento con Facebook. Domani in prima serata
ritornano “Le Invasioni Barbariche” di Daria Bignardi –
ospiti la Trota Renzo Bossi, Morgan e Alessandro
Gassman e in più una nuova rubrica di Michela Murgia –
e, per la prima volta, un programma televisivo andrà in
diretta anche su Facebook. Collegandosi alla
fanpage “Le invasioni barbariche”, il pubblico
feedback$
Commenti al post
su ilFattoQuotidiano.it:
“Storia del ‘Ciarra’ un
antisemita a Palazzo
Madama” di Peter
Gomez e Marco
Travaglio

è CONDANNARE

Gasparri Gibilterra del Tg1, ecco Ida


Colucci che vede un Berlu-
sconi “rilassato e ironico
quando risponde al senato-
re Zanda e parla dei suoi
L o stupido è una figura
dell’arte, che da sempre
unifica l’Italia. C’è il berga-
masco Arlecchino della
gurato nelle serie televisive
pensate prodotte e realizza-
te a Roma, come terragno,
servile, interessato, poco
perspicace.
ria – che sedimenta l'imma-
ginario – e la volesse abbat-
tere a colpi di bastone.
Con la sua “incazzatura” di-
mostra peraltro di avere
ti disconnetto
è FACEBOOK SBLOCCA “PLACES”
SI POTRANNO CONDIVIDERE I “LUOGHI”
Ieri vi abbiamo raccontato di Foursquare, il
nuovo social network basato sulla
geolocalizzazione candidato a “sfondare” per
potrà seguire la trasmissione in streaming,
lasciare commenti e interagire con gli altri
fan direttamente sulla bacheca Fb. A
moderare il tutto, il giornalista e blogger
italiano Gianluca “Macchianera” Neri.
Ciarrapico per ciò che ha
detto non significa difendere
Israele. Condannare
l’antisemitismo non significa
difendere Israele. Non dare il

non “urlaaaa” giornali”. Purtroppo cosa


ha detto dei suoi giornali re-
sterà un mistero: la sequen-
za non c’è. Identico impic-
cio subito dopo: niente so-
Commedia dell’Arte, nella
forma del servo sciocco, e
prima ancora, remotissimo,
il Maccus della satira osca.
Lo stupido ritorna oggi nelle
Stereotipi che rifiuto, carat-
terizzazioni inaccettabili al
di fuori di qualsiasi verosi-
miglianza”.
Rassicuriamo Zaia: lo stupi-
scarsa conoscenza della sua
stessa gente, che certo non
può sentirsi “rappresenta-
ta” dal personaggio di una
fiction. Ed evoca, il suo mal-
adopi, alla fine, è partita dav-
Hin corso
vero . Da tempo in Francia è
rizzo del computer utilizzato
per scaricare, il gestore che for-
numero di iscritti. Facebook, però, non sta a
guardare: proprio ieri il social network ha
bloccato anche in Italia “Places” – da noi è
“Luoghi” – un’implementazione che
permette, attraverso lo smartphone, di
minimo alibi ai
razzisti-nazisti-fascisti-leghisti
non significa difendere Israele.
Significa difendere l’umanità
più debole e noi tra essa. Se
noro per Luigi Zanda, caratterizzazioni delle fic- do non ha confini regionali, destro tentativo di censura, una campagna contro il nisce la connettività (ma non il condividere la propria posizione e di vedere non si arriva a capire questo
di Paolo Ojetti quindi risulta inspiegabile la replica di Berlusco- tion - le cui esigenze seriali si né artistici, né politici. Co- precedenti tipici solo dei re- file-sharing, la condivisione di fi- titolo delle opere scaricate). Se- quando gli amici sono nelle vicinanze. non so a cosa serva
ni: “Lei, senatore Zanda sbaglia di grosso”. Cosa coniugano bene con il ripri- me ad esempio Nicia, “il più gimi totalitari, che hanno le su Internet. Così come in mol- guono quindi minacce: se si sca- Notevoli, anche in questo caso, le conoscere la storia.
g1 ci trova di ironico Ida Colucci in questo errore stino dello stereotipo – ed è sciocco omo di Firenze”, l’esigenza di costruire il con- ti paesi d’Europa, il governo rica ancora entro i successivi 12 conseguenze sulla privacy vista la mole di dati Aldo
T Niente e nessuno potrà risollevare il Tg1
dalla delusione. Ha voglia Berlusconi a dire e
grosso? Meglio la diretta, come sempre. Almeno
lì ci si gode un Gasparri ululante che grida come
indispensabile allo spetta-
colo leggero, almeno fino ad
laureato in legge, “dottore
poco astuto”, che nella
senso, e dove non basta go-
vernare i corpi, ma occorre
francese, d’accordo con i deten-
tori dei diritti di film, musica e
mesi, è pronto pronta la multa e
il taglio della connessione. Tan-
personali che gli utenti condividono su Fb.
è MI SEMBRA se non
ridire che la maggioranza è unita (coesa è più un matto: “Noi non urliamoooooo! Noi siamo il oggi. Perché il governatore “Mandragola” di Machiavelli irreggimentare le menti de- videogame, è riuscito a far diven- tissime le criticità di questa ac- ricordo male che la
chic e poi molta gente equivoca: mi dia due etti governo del fareeeee!”. E lo spaesato Bricolo del Veneto Luca Zaia lo viene beffato da Callima- gli uomini, fin dalla prima tare legge la dottrina Sarkozy (ri- celerazione. In primo luogo, co- candidatura di Ciarrapico sia
di coesa che ho il bambino pallido) e che il go- che inventa: “Basta con questi scandali di Mon- vuole abolire, per decreto, e co, che ama sua moglie e rie- infanzia. nominata sarcasticamente “Tre me rileva Punto Informatico, i stata voluta da Berlusconi,
verno è più forte che pria (tralasciamo i suoi tecarlo, montati dalla stampa di sinistra”. Feltri, ha scritto un’indignata nota sce a diventarne l’amante. E Ma forse, come dice Confa- botte e via”): la connessione In- detentori di diritti sarebbero già perchè i suoi giornali
pretoriani, scontati): non ci crede nessuno (ba- Sallusti e Belpietro minacciano querele. di protesta a Fedele Con- come il siciliano Peppe Nap- lonieri che lo liquida con ternet viene staccata a chi viene all’opera per segnalare all’auto- potevano far comodo in
sta vedere l’aria scettica di Marco Frittella), il falonieri, presidente di Me- pa, pigro e goloso, una delle una battuta, il governatore sorpreso per tre volte a scaricare rità utenti-downloader. Inoltre, campagna elettorale. Ricordo
Tg1 di Minzolini può fare le capriole carpiate, g3 diaset, per sottolineare la più antiche maschere italia- l’ha solo fatta “più spessa di illegalmente dalla rete. A decide- come dimostrato da numerosi che non era un’operazione
ma la situazione è così compromessa e sfilac-
ciata che non la salvano nemmeno i circoli del-
T Misteri svelati dal Tg3 che è più attento e
completo: per Zanda, il “premier” si vanta di es-
sua “incazzatura”. Basta con
“le caratterizzazioni inac-
ne. Ma non risulta che né i
siciliani né i toscani si siano
quello che è”. E la migliore
risposta alla sua indignazio-
re per la punizione, però, dev’es-
sere un giudice che interviene
studi, gli utenti di file-sharing so-
no in calo: lo streaming online –
segreta scoperta dai giornali,
ma dichiarata esplicitamente
la Brambilla. Sopravvive un’eccezione, una sere un tycoon che tutto il mondo ci invidia (dalla cettabili” con cui si dipingo- mai risentiti per questo. ne allora è il servizio che gli dopo che l’utente è stato già av- anche di contenuti protetti – è da Berlusconi. Questo mi
rocca di Gibilterra nella tempesta: Sonia Sar- scomparsa di Atlantide fino all’elezione di Oba- no le genti del nord. La tu- Zaia non vuole che il “nor- riservano “Le Iene” (Ita- vertito con due missive. Ieri è molto più veloce e comodo. In- lascia molto perplesso sul
no. Anche ieri ha rivenduto (senza improvvi- ma, tutto è parto del suo cervello). E sui suoi tela della “razza padana”, so- dista” sia raffigurato come liaUno, mercoledì, 21.10) circolato in rete il testo delle fine, si fa sentire anche Tim Ber- Un monumento per Linux La community Linux di futuro dell’Italia, perchè la
sare di suo nemmeno un punto e virgola) come giornali ha, con poca gratitudine, dichiarato che prattutto. L’occasione è data “poco perspicace”. E chi lo che lo sbeffeggiano, trasfor- mail che l’Alta autorità per la dif- ners Lee, l’inventore del World Tyumen, nella Federazione russa, ha dedicato un monumento a non corretta informazione
merce freschissima, da consumare in orgoglio- gli hanno fatto “più male che bene”. Altri pro- dall'ultima serie di “Di- dovrebbe o potrebbe vieta- mando il tontolone Giovan- fusione di opere e la protezione Wide Web: con il Digital Econo- Tux, la mascotte del sistema operativo open source. non è il problema, il problema
sa allegria, il discorso di Berlusconi in Senato. blemi per Feltri, Sallusti e Belpietro (chissà Si- stretto di Polizia”, in cui re? Lo urta che ci sia un im- ni Brenta in un invincibile, dei diritti di Internet (Hadopi ap- my Act il Regno Unito sta se- è che la maggioranza degli
Vero è che Sonia Sarno è comandata alla biso- gnorini come l’ha presa). Passano anche “imma- appare un poliziotto un po’ maginario collettivo in cui geniale poliziotto che disar- punto) si appresta a spedire a chi guendo a ruota la Francia: “I go- italiani non vuole sapere le
gna: vai e ripeti. Ma è proprio convinta, forse gini impietose”, come le ha definite Mariella Ven- imbranato, l’agente centra- una simile rappresentazio- ma uno stupratore all’ope- sgarra. “Attenzione – recita la te- verni – attacca Lee – si stanno ar- notizie che potrebbero
ipnotizzata. Berlusconi è scaduto, in poche set- ditti che a Berlusconi vuole bene: Berlusconi linista Giovanni Brenta, ber- ne possa trovare legittimità. ra, colpendone con la sua tra missiva – il vostro computer è rogando il diritto di privare i cit- modificare i loro pregiudizi,
timane sarà ricongelato, roba da Nas. Qualcu- dorme, lo scuotono, apre un occhio, ripiomba gamasco poco brillante. Ed è come se, cieco, bran- mira infallibile lo spermato- stato utilizzato per commettere tadini dell’accesso a Internet. È questo vale anche per la
no dovrebbe avvicinarsi a Sonia, schioccare nel sonno. É umano. Breznev crollava. Stalin dor- Scrive tra l’altro il presiden- zoo messosi in viaggio. Ti- azioni rilevate da processo ver- una forma di repressione della li- religione.
uno “snap” con le dita, farla uscire dallo stato di miva con un occhio solo, non si sa mai. Il prin- te della Regione Veneto: Luca e Paolo, con Ilary Blasi, tolo della nuova fiction, ri- bale che possono costituire un bertà che ricorda la galera”. E il Umber to
torpore e poi spiegarle cosa è accaduto in que- cipe di Condé dormì profondamente prima della “Siamo alle solite. Il nordi- conducono visitata in salsa leghista: “Di- reato”. L’e-mail evidenzia inoltre guru, ha detto tutto. Facebook “Luoghi”;
sti giorni. battaglia (1643) di Rocroi: e aveva solo 21 anni. sta, veneto o lombardo o “Le Iene” su Italia Uno stretto di PoliZaia”. ora e data del download, l’indi- f.mello@ilfattoquotidiano.it La pagina Fb delle Invasioni Barbariche; è COME rappresentanza
un manifesto contro Hadopu; il video- umana il nostro parlamento
spot del nuovo Nokia N8 non ha da invidiare nessun
altro parlamento mondiale,
chi più ne ha più ne metta, fra
ladri, escort, mafiosi,
GRILLO DOCET delinquenti, evasori fiscali,
L’IRLANDA E IL LUPO ecc... Ne dobbiamo proprio
CATTIVO essere orgogliosi
La favola del Lupo Cattivo e Maria
dei cinque porcellini: Grecia, Irlanda,
Italia, Portogallo e Spagna continua. Se è CHE BRUTTA gente!
la Grecia è stato il primo porcellino Purtroppo gente così ce ne
divorato dal debito pubblico e dal sarà sempre e tocca
dissesto delle banche imbottite di sopportarla con molta
derivati, l'Irlanda è il secondo capitolo della pazienza, in attesa che la
storia. La maggior banca irlandese, la Anglo Irish Bank, è giustizia riprenda a
sull'orlo del fallimento, ha bisogno di soldi, di essere funzionare.
ricapitalizzata. Se fallisce trascina con sé l'Irlanda e per Batuffolino
questo il governo è costretto a intervenire (per la
seconda volta) portando a 35 miliardi di euro gli aiuti al è E’ PROPRIO vero che
settore bancario con un aumento del debito pubblico e l’apparenza inganna.
delle tasse. (...) La percentuale del debito pubblico sul Guardandolo non mi
PIL vede l’Italia al secondo posto con il 118%, a aspettavo che sapesse della
poche incollature dalla Grecia al 125%, ma kippah! Chissà perché mi dava
prima del Portogallo e degli altri allegri l’impressione che potesse
porcellini. Se soldi chiamano soldi, debito chiama parlare solo di “bucatini alla
debito. La Ue sanzionerà con lo 0,2% del PIL gli matriciana”
Stati PIGS e, così facendo, aumenterà il nostro Jugur tha
debito. Un’idea geniale che permetterà a Tremorti
di emettere altri titoli di Stato per pagare il debito è CIARRAPICO è un tipo
addizionale. L'Italia è appesa a un filo, dipende dalle più che strano, Fini si è
capacità di Tremorti di vendere nuovo debito e di mascherato da moderato, ma
pagare gli interessi sempre più alti, circa 80 miliardi di scommetto che sotto porta
euro nel 2011. Più vendi titoli, più interessi paghi. Più il sempre la camicia nera. Per
distacco per la produzione con gli altri Paesi europei quanto riguarda gli israeliani,
aumenta, più sono convinta che ho tutto il
interessi paghi è “MEET THE MEDIA GURU” diritto di dire, senza passare
per competere OGGI A MILANO L’ANTROPOLOGA MIMI ITO per anti-semita, perchè non lo
con i loro titoli di Riprende a Milano “Meet the media guru”. sono assolutamente, che
Stato. Una spirale Come da tradizione è previsto l’incontro hanno di fatto occupato la
senza fine. Quando il con un personaggio di peso del mondo dei terra di un popolo al quale
è NOKIA LANCIA N8
Lupo Cattivo butterà media. Oggi tocca a Mimi Ito. Sembra il apparteneva
SFIDA APERTA ALL’IPHONE
giù la porta sarà forse nome di un personaggio di Lamù, invece si “legittimamente”, innescando
Dopo il terreno perso in questi
un sollievo. tratta di una vera autorità a livello una guerra senza fine, che
anni soprattutto sul terreno degli
internazionale. vede soccombere la sola
smartphone, Nokia lancia il nuovo
Antropologa culturale, laureata ad parte che ha diritto di vivere
N8: gli italiani saranno tra i primi al
Harvard e specializzata a Standford, la Ito in quei territori, con la
mondo a riceverlo. Atteso dai mercati, dopo le voci di
ha co-diretto il “Digital Youth Project” convinzione di comodo che a
un ritardo è invece iniziata la distribuzione di questo
focalizzato sui nuovi scenari di m-Learning, loro sono stati “assegnati”da
telefono di ultima generazione (sistema Symbian 3) che
l’apprendimento nell’era digitale. In Dio.
Nokia presenta come “un centro di intrattenimento
particolare, si è occupata dell’uso che i Aio
portatile”. Sul telefono c’è spazio per le applicazioni di
giovani fanno dei social network e di una
WebTV e per un lettore Mp3, è possibile collegare il
altre attività sociali “aumentate” dal è C’È POCO da
dispositivo al media center di Nokia e riprodurre video
digitale: online gaming e comunità virtuali, commentare. Il
HD con suono Dolby Digital Plus Surround. Il telefono
software dedicato ai bambini. Docente alla comportamento e le
è il primo inoltre a supportare la connessione USB
University of California, Irvine e alla Kejo dichiarazioni di questo
On-the-go (direttamente tra dispositivi senza passare
University, ha lavorato per Institute for personaggio lo qualificano
dal pc) ed ottima risoluzione anche per la fotocamera
Research and Learning, Xerox, Tokyo abbondantemente. Rattrista
con 12 megapixel. La sfida a Apple è lanciata.
University e per Apple. Incontra i pensare che è un componente
web-curiosi oggi alle 19 in Mediateca S.ta del Senato e quindi da
Teresa, via Moscova 28. Info: 02798760. considerare onorevole.
(Valerio Venturi) Giancarlo Usai
pagina 18 Venerdì 1 ottobre 2010

SECONDO TEMPO

giustamente
PIAZZA GRANDE É di Bruno Tinti

MA QUALE
RIFORMA?
La tentazione della mazzetta B. ha chiesto la fiducia alla Camera; chi gli ha scritto il
discorso ci ha messo tutto: dalla miglior soluzione
mondiale per la crisi economica fino al ruolo decisivo di B.
nel riavvicinamento Usa-Russia. Tutte cose di cui non mi
di Marco Ponti (*) gica per questi fenomeni e l’hanno ne di complessità presenta meno in- bilità di rinegoziazione dopo fatta la intendo particolarmente; e quindi resto nel mio orticello.
chiamata “cattura” (c’è stato anche convenienti rispetto al rischio di cor- gara. Le concessioni per servizi o ge- B. ha avuto il coraggio di dire: “Il nostro intendimento è
a corruzione politica e ammi- un premio Nobel, per l’inventore...). ruzione. Una strada è quella di fare stione di infrastrutture (autostrade,

L
quello di attuare una riforma complessiva della giustizia,
nistrativa è figlia (illegittima) Da qui è uscita anche la necessità di gare pubbliche basate solo sui costi: aeroporti ecc.) dovrebbero essere sia civile che penale, con l'obiettivo di rendere più
della discrezionalità di chi de- autorità indipendenti, madre di tutte chi si offre di fare un certo servizio, più brevi possibile e poi rimesse in efficiente il servizio ai cittadini”. Prima domanda: perché
cide: se quel determinato l’Antitrust: perché la lotta ai mono- ben descritto e specificato, chieden- gara, sempre al fine di minimizzare i questa riforma è ancora allo stato di “obiettivo”?
permesso o appalto dipende dalla poli non può esser fatta dal ministero do meno sussidi? Si chiamano gare rischi di “cattura”. L’Antitrust lo rac- Tralasciando i precedenti governi targati B, il nostro ha
scelta non responsabilizzata di una delle Attività produttive, ma occorre gross cost perché non si occupano dei comanda invano da molti anni. I pia-
o più persone, queste possono una costosa istituzione indipenden- ricavi di quel servizio, che rimango- ni regolatori dovrebbero essere po- cominciato a governare nel 2008: il tempo per fare
chiedere cose in cambio o almeno te, cioè non eletta? Proprio perché no all’amministrazione pubblica. co negoziabili, per le licenze edilizie qualcosa di utile dovrebbe averlo avuto. Trattasi di un
sono tentate di farlo. Se invece lo esistono diffusi fenomeni di “cattu- Per esempio, i ricavi dei biglietti di o, al contrario, consentire quando millantatore incapace? Bè, sì. Però non in materia di
decide un meccanismo automati- ra”, eliminabili solo da un soggetto un servizio di trasporto locale o delle possibile, libertà edificatoria entro giustizia. Qui B&C hanno cristallizzato la riforma allo
co e controllabile dal richiedente, i non catturabile perché indipenden- bollette per l’acqua o i rifiuti urbani. ben definiti limiti, in modo da ridurre stadio di “obiettivo” perché non vogliono affatto “rendere
rischi sono minori. Il giudice cali- te. Allora, accanto a migliori sistemi Il sistema gross cost è aborrito da chi al massimo interventi discrezionali. più efficiente il servizio”. Cominciamo dalle leggi di B&C
forniano Noonan, autore di una fa- di sanzione, forse è il caso di mettere vuole che non entrino nuovi concor- Ancora, quando è possibile, è meglio in materia di giustizia: depenalizzazione di fatto del falso
mosa storia mondiale della corru- molta attenzione nel ridurre ove pos- renti, così da mantenere i rapporti sussidiare gli utenti bisognosi che in bilancio, dimezzamento dei termini di prescrizione,
zione, ha scritto che è stata trovata sibile la discrezionalità delle scelte esistenti con le pubbliche ammini- non le imprese. L’impatto della cor- Lodo Schifani e Lodo Alfano, legittimo impedimento.
una tavoletta cuneiforme in un politico-amministrative. General- strazioni, il voto di scambio ecc. Gli ruzione di singoli utenti per avere un Trattasi di vere schifezze ma non voglio discuterne il
tempio assiro, in cui un fedele si la- mente, rendere non discrezionali le appalti dovrebbero essere poi più servizio scontato è molto diverso di merito; il punto è che nessuna di queste leggi può
mentava col dio del tempio in que- scelte ha dei problemi: molti dettagli “chiusi” possibile, con scarse possi- quello di un’impresa che chiede più diminuire di un giorno la durate dei processi. Se proprio si
stione, che “nonostante io abbia re- soldi del dovuto per tenere basse le vuole essere pignoli, le prime due la diminuiscono sì la
galato al re tre capre, egli mi ha dato tariffe. durata, nel senso che li ammazzano. Ma non si può
torto nella mia lite col vicino”. La corruzione ragionevolmente sostenere che in questo modo si rende
Cioè, il concetto gratuità (senza bi- Il problema
sogno di reciprocità) negli atti di è possibile quando delle emergenze
“più efficiente il servizio”. Invece sì: questa è la
governo è relativamente tardo. giustificazione formale del “processo breve”. Che si tratti
la scelta da parte di una bestialità non li imbarazza; ma, ancora una volta,
IN MOLTE GARE e appalti im- l’efficienza si consegue rinunciando a fare i processi? E, per
Gli scambi del politico portanti sarebbe buona norma far in- restare nel campo delle leggi progettate (il “processo
di favori
è discrezionale, tervenire valutatori “terzi” e provvi- breve” ancora non l’hanno varato): in che modo il doppio
Il ministro Alfano: il ddl sori, per esempio esperti stranieri a Csm (uno per i giudici e uno per i pm), la separazione delle
IN REALTÀ la corruzione ha una anticorruzione del governo meglio quindi rotazione. Anche per le emergenze carriere (tra giudici e pm), la sostanziale abolizione delle
forma illegale (soldi o beni materia- porta il suo nome (FOTO ANSA) (vedi gli scandali della Protezione ci- intercettazioni potrebbero “rendere più efficiente il
li), ma cento forme semi-legali o le- favorire gli vile) si possono creare elenchi di im- ser vizio”? Sono riforme stupide: ma soprattutto non
gali del tutto. Ad esempio, gli scambi qualitativi di decisioni pubbliche automatismi e dare prese qualificate con obbligo di rota- ridurrebbero di un giorno la durata dei processi. E poi:
di favori possibili sono numerosissi- possono andare perduti (per esem- zione automatica, togliendo discre- perché B&C non hanno progettato una qualsiasi delle
mi e il più noto è il “voto di scambio”, pio la qualità architettonica di un edi- incentivi a chi rivela zionalità ai decisori. C’è infine la tra- riforme davvero efficienti? Ci sono 90 Tribunali troppo
tecnicamente illegale, ma general- ficio pubblico in appalto) e maggio- dizione statunitense (hanno avuto in- piccoli per funzionare: si crea un sistema di
mente tacito e non praticamente re complessità. Occorre quindi valu- frodi nella Pubblica credibile storie di corruzione pubbli- incompatibilità tra i giudici nelle varie fasi dei processi che
perseguibile. Gli economisti hanno tare caso per caso gli ambiti dove la ca nell’Ottocento e si sono attrezzati).
addirittura definito una categoria lo- “rinuncia alla qualità” e l’introduzio- amministrazione La prima è la “legge del terzo”: chi pro- rende impossibile celebrarli. Da decenni si progetta di
va in tribunale che un’impresa ha dan- abolirli. B&C hanno fatto qualcosa in proposito? No.
neggiato lo Stato (per esempio, cor- Riforma delle norme
rompendo qualcuno in un appalto), processuali in materia di

Caro Gianfranco... ha diritto a tenersi un terzo del valore notifiche all’imputato: lo si


del danno risarcito dal colpevole. Im- avvisa una volta, all’inizio
maginate la tentazione per un qualsia- del processo; e poi si
si dipendente di raccogliere docu- daranno gli avvisi solo al suo
menti compromettenti, licenziarsi e avvocato. D’incanto i tempi
continua dalla prima pagina altri due, Mediaset e Media- quando te ne affibbiano aprire una causa contro l’impresa. Sa- del processo penale si
trade, dove mi contestano una, neghi. Ma ammetti, no? rebbe un disincentivo molto forte alla ridurrebbero di 10 volte.
sempio, se uno com- altre centinaia di milioni di Poi si fa un bel lodo Fini e si corruzione. Una seconda tecnica, no-

E
Alfano risponde, bluffando,
pra dei film in Ameri- fondi neri su conti in Sviz- sistema tutto. Non ricordi ta come frame up, per fingere tentativi Silvio Berlusconi (FOTO ANSA) che si introdurranno le
ca, ne acquisisce i di- zera, alle Bahamas e pure a quel che disse qualche anno di corruzione per smascherare la “di- notifiche via e-mail per gli avvocati; il che sarà anche vero.
ritti e poi li vende in Montecarlo. Ah, dimentica- fa Giuliano Ferrara a Micro- sponibilità” di soggetti pubblici ci E allora? Sono le notifiche agli imputati che non si riesce a
Germania, Francia, Spagna, vo: ho anche uno yacht di 48 Mega? “Per fare politica bi- sembra anche interessante, ma forse
fare, non quelle agli avvocati. Mancano 1200 giudici e non
se passa attraverso società metri che vale 13 milioni, in- sogna essere ricattabili, davvero un po’ estrema. Per conclu-
italiane paga le tasse più alte testato pure quello a dunque pronti a fare fronte dere, si tratta solo di esempi, alcuni so quante decine di migliaia di personale amministrativo.
in Europa, se invece lo fa at- un’off-shore alle Bermuda, comune con gli altri”. Ma tu forse irrealistici o poco efficaci nel B&C hanno annunciato qualche piano di reclutamento?
traverso una società colloca- la Morning Glory Yachting niente, sei proprio un caso contesto italiano e forse altri migliori, Naturalmente no. Potrei continuare per un paio di pagine.
ta in Lussemburgo paga me- Limited. Solo che a me nes- disperato. Per questo ti ho su questa linea di pensiero, se ne pos- Ma tutto ciò è sufficiente per dimostrare che nessuna
no tasse. Se invece questa suno dice nulla, mentre a te espulso dal Pdl: per “incom- sono proporre. Ma certo occorre che riforma concretamente efficace per “rendere più efficiente
operazione la fa con una so- i miei giornali ti massacrano patibilità”. E per questo ti la politica cessi di dare messaggi di il servizio ai cittadini” è stata progettata. E per finire. B ha
cietà terza, a cui presta an- per quell’alloggetto a Mona- devi dimettere da presiden- senso opposto, come “scudi fiscali” o detto senza arrossire che “La giustizia è un pilastro
che i soldi, scrivendolo nel cò. Così impari a non avere te della Camera: Gianfran- riabilitazioni di noti corrotti condan- fondamentale dello Stato di diritto”. Quale credibilità può
bilancio, e poi questa socie- giornali né tv. Per questo co, rassegnati, sei nati in via definitiva. avere uno che non può essere definito pregiudicato solo
tà fa l’acquisto, è una cosa non potrai mai diventare un in-com-pa-ti-bi-le!”. *professore di Economia dei trasporti perché il nostro ridicolo sistema processuale prevede
assolutamente legale. Anzi, leader: non hai off-shore e Marco Travaglio al Politecnico di Milano sentenze di “assoluzione” per prescrizione?
se un dirigente non la fa,
l’azienda fa bene a dubitare
di lui”. Queste cose le ho
Berlusconi
dette proprio io, mica un al-
tro. Io che solo due anni pri-
ma avevo negato tutto: “Di
questa All Iberian non cono-
Leggere davvero ha citato il padre
costituente
all’autonomia della funzione
giurisdizionale; offese e attac-
chi che fanno temere la pro-
pensione per un sistema (po-
sco neppure l’esistenza, sfi-
do chiunque a dimostrare il
contrario, giuro sui miei fi-
gli”. E quattro anni prima
avevo dichiarato: “Ma vi pa-
Calamandrei Dovrebbe ricordare
“Elogio dei giudici
Piero Calamandrei
co rispettoso dell’ordine co-
stituzionale dei poteri) dove
le sentenze ‘giuste’ sono sol-
tanto quelle gradite “in alto lo-
co” e dove si aprono ampie
re che col mio senso este- scritto piste a riforme lesive del prin-
tico chiamavo una mia so- di Gian Carlo Caselli commentato Mattia Feltri su spiegazione dell’avvocato, cipio dell’uguaglianza dei cit-
cietà con quel nome?”. La Stampa), vorrei fare appel- da un avvocato”: che la giustizia non è una tadini di fronte alla leg-
el suo discorso alla Ca- lo a un passo di Calamandrei

N
Quando poi le toghe rosse racconta merce in vendita, il miliarda- ge.Chissà mai. Forse una ri-
mi hanno smentito, i soliti mera dei deputati il che si legge nel suo celebre rio – sdegnato – reagisce in- lettura di Calamandrei po-
moralisti hanno pensato: premier ha citato Piero Elogio dei giudici scritto da un av- la “sfortuna” fine con la frase “ho capito, trebbe riportare il dibattito
stavolta questo perde le ele- Calamandrei, padre co- vocato, reperibile – nell’indi- lei non me lo vuole confes- sui problemi della giustizia
zioni. Invece non ci crede- stituente fra i più autorevoli, ce alfabetico-analitico dei no- di cadere in mano sare: abbiamo avuto la sfor- nel perimetro degli interessi
rai, ma le ho stravinte. Anzi sui cui scritti, generazioni di mi, degli aforismi e degli ar- tuna di cadere in mano di un generali, abbandonando fi-
ci crederai perché eravamo giuristi si sono formati. Cita- gomenti – sotto la voce “Crip- a una “toga rossa” giudice criptocomunista”. nalmente la logica degli in-
alleati. zione per citazione, poiché tocomunista (giudice consi- terventi pensati con un oc-
Sai com’è andata a finire? Il nel suo discorso il premier ha derato tale)”. ROBA di settant’anni fa, ma chio di riguardo a certi par-
processo All Iberian l’ho ripetuto per l’ennesima volta primo avvocato della città, da rileggere oggi per consta- ticolari interessi. Sperare che
mandato in fumo depenaliz- lo stanco refrain dell’uso po- CALAMANDREI narra di tacita con un forte indenniz- tare come sia decisamente ciò avvenga può essere da in-
zando il falso in bilancio: “Il litico della giustizia, accusan- quel miliardario il cui figlio, zo la famiglia dell’ucciso, ma vecchia e sorpassata l’osses- genui, ma è anche fiducia in
fatto non è più previsto dalla do i magistrati di aver alterato guidando a velocità pazze- c’è quel fastidio dell’istrutto- sione vittimistica di chi tende un futuro possibile, che ri-
legge come reato”; quello – negli ultimi 15 anni – l’equi- sca, aveva sfracellato contro ria penale che continua ad a buttare “in politica” i propri parta dalla Costituzione per
dei 1.550 miliardi l’ho man- librio fra giurisdizione e po- il muro un passante che an- andare avanti: uno sconcio guai giudiziari, esibendosi in lavorare a una comunità più
dato in prescrizione, sem- litica (“l’ever green di una pe- dava per i fatti suoi sul mar- che l’avvocato deve far finire offese senza l’ombra di una capace di rompere le ingiu-
pre per legge. Tiè. Ora ne ho data alla magistratura”, ha ciapiede. Il padre corre dal senza badare a spese. Alla prova e in gratuiti attacchi stizie.
Venerdì 1 ottobre 2010 pagina 19

SECONDO TEMPO

IL FATTO di ieri 1 ottobre 1907

Baglioni e i soldi
MAIL BOX Ora che è inesorabilmente diventato una specie di tempio
kitsch alla cafonaggine sfarzosa, metà shopping center per
sceicchi senza freni, metà residence con suite da seimila
dollari al piede quadrato, viene voglia di ricordarlo con una
prece. Requiem per il vecchio Plaza Hotel di New York,
palcoscenico di marmo di un secolo di eccessi, simil-
Versailles nel cuore di Manhattan, aperto al mondo il 1
ottobre 1907, al mostruoso costo di 7 milioni di dollari del
del ministro Maroni
Sono un vero fan di Baglioni. Che
Furio Colombo

7 A DOMANDA RISPONDO tempo. Come in un patetico revival, nel labirinto del Plaza,
solo fantasmi di un tempo perduto, amarcord di un viavai di
tristezza sentirlo elogiare un alto
esponente (Maroni) di un partito ANCHE I PRECARI star, teste coronate, politici, scrittori, diplomatici, flasback
di mondanità scintillante come il party dei sogni di Truman
Capote per il promo del suo In Cold Blood, il sì
razzista, becero e volgare, quale è
la Lega. Credo che Baglioni sia sin-
ceramente motivato ad aiutare i
SOGNANO fantasmagorico di Patricia Kennedy e Peter Lawford e
quello, in doverosa competizione, della rampolla Nixon. Nel
migranti, ma quei 300 mila euro, io, aro Furio Colombo, riforma della scuola. Il secondo tratto distintivo della rullo riavvolto del Plaza, pezzi di storia del Novecento.
dalle mani di Maroni non li avrei
mai prese. Caro Maestro Baglioni,
C la parola Precario è entrata di
diritto nel linguaggio che
nuova epoca è che ogni settore è buono per
celebrare, tagliare e negare. Poiché la stampa è
Scene dal Grande Gatsby di Scott Fitzgerald, habitué
alcolizzato dell’Oak Bar, quadri sparsi, sullo sfondo
la mia impressione è che Lei non quotidianamente viene utilizzato dalle prudente, dato il “metodo Boffo”, ormai celebre e dell’hotel-set, di film leggendari, da Colazione da Tiffany a
sia mai stato insultato o sputato in persone, infatti, quando andremo a celebrato, della civiltà berlusconiana, si formano due Intrigo Internazionale a Crocodile Dundee. Magnifici spettri
faccia dai razzisti della Lega. rinnovare i documenti d’identità, alla distinte strisce di notizie fra le pagine dello stesso vaganti tra atmosfere rétro, sacrificate al dio business.
Salvatore Siddi voce professione, il termine verrà quotidiano o nel corso dello stesso telegiornale. E Giovanna Gabrielli
inserito automaticamente. Leggevo così appendiamo dall’Istat di balzi inaspettati della
Il dibattito sulla scuola quello che è successo a Torino negli scorsi ripresa italiana; e dall’Europa di aspetti allarmanti
giorni ed è quello che accadrà nei vari ex che perdurano e si aggravano. Ci dicono, rico sono stati compiuti. E’ stata
pubblica in Italia Provveditorati agli Studi dei vari contestualmente o magari a distanza di un giorno, L’abbonato pubblicata una scheda clinica, si è
La scuola dell'obbligo è obbligato- capoluoghi di provincia, dove i docenti che stiamo (il paese Italia, la sua economia, la sua gridato ad uno scandalo, si sono
ria e gratuita. Non solo non è pre- sono pronti a fare azioni di disturbo e a industria) molto meglio di altri importanti paesi del giorno violate norme deontologiche ele-
visto alcun versamento, ma è vie- bloccare le nomine perché in molti sono europei, e poi, quando la fonte non è controllata dai mentari, si propalate notizie ad or-
tato richiederlo. Qualche corag- in attesa di una ricollocazione, dopo aver cloni di B, che stiamo in pericolo, immobili e anzi gani di stampa ed interviste sulla
gioso ha protestato contro la pras- perso la cattedra per via dei tagli della sull’orlo della caduta. Accade che una settimana sia GIANLUIGI MUNTONI patologia di utenti. Si è diffuso un
si generalmente adottata dalle riforma Gelmini, per via dei problemi dei segnata, tutti in coro (anche un po’ di opposizione) foglio, edito ad hoc, per aggredir-
scuole di far pagare una vera e pro- tanti insegnanti precari che rischiano di dall’invettiva contro Cgil e Fiom, responsabili di non Eccomi qui. Prima di tutto mi mediaticamente che ha una
pria tassa tramite bollettino pre- non realizzare il loro sogno, cioè quello di aver firmato i patti unilaterali delle imprese e auguri per la vostra prima precisa matrice politico-finanzia-
stampato con tanto di importo. essere a tutti gli effetti insegnanti di dunque causa di tutti i mali, dal rischio per la pace candelina. Sono un vostro ria, che nella prima pagina della pri-
Allora ecco l'escamotage del ruolo, ma sociale (intesa come sottomissione) alla penuria del abbonato online dalla ma colonna, per attrarre l’atten-
“contributo volontario”, che di neppure di avere una cattedra per il lavoro (per colpa di certi sindacati costa troppo). Ma nascita e mostro con zione del lettore, titolava “ Lom-
fatto si trasforma in una tassa, non nuovo anno scolastico . nella settimana successiva accade che la orgoglio il mio e vostro bardo in fin di vita”. Ho provvedu-
vorrei dire peggio per prudenza. È Sebastiano Luca Confindustria trovi il raro coraggio di accusare il giornale. Ero a Rimini in to ad inoltrare querele alla Procu-
facile immaginare la dicotomia che governo di abbandono e arriva la scoperta che gli ferie, non vi dico le facce ra di Catania e adirò tutte le Isti-
si viene a creare tra chi paga e chi LA MAPPAè disegnata bene. È un nuovo avidi operai hanno subìto, in pochi anni, un calo della gente, molti non tuzioni competenti perché gli ille-
no e la conseguente pressione psi- pianeta nel quale non c’è mobilità sociale, non c’è notevole di potere d’acquisto (da cui anche la crisi conoscevano il Fatto. Siete citi compiuti a mio danno, vengano
cologica e quindi l'eventuale dispa- futuro, ma con due tratti nuovi rispetto ai “tempi della domanda e i negozi che chiudono). Il fatto è gli unici adeguatamente perseguiti.
rità di trattamento nei confronti di difficili” (cito Dickens) in cui si diceva con che il circo Bossi-Berlusconi ci tiene tutti impegnati che fate Raffaele Lombardo
questi ultimi. Anche qui, qualche disperazione “non c’è futuro” in attesa di una con il misero spettacolo di finti successi e intanto il vero
protesta. Ma i dirigenti scolastici liberazione che poi è venuta con i due volti del traghetto Italia, come a Genova, fa balzi indietro e le giornalismo. Prendiamo atto delle precisazioni
non demordono: il contributo è socialismo e del liberalismo. No, adesso abbiamo famiglie italiane cadono nel vuoto. Un giorno Un del presidente Lombardo, il cui
per l'assicurazione, dicono. Qual- inaugurato il tempo del non futuro certificato, con qualcuno studierà a scuola, “i peggiori anni della abbraccio pensiero era per altro ampiamente
cuno dei genitori “contribuenti”, timbro e garanzia di governo. È ciò che sta nostra vita”. Intanto siamo destinati a testimoniarli. forte, riportato nell'articolo.
ha mai sottoscritto una siffatta po- accadendo alla scuola dove tagli immensi sia di Almeno si osservi il dovere di non tacere. cento di C .P.
lizza? Proprio in previsione di que- lavoro che di risorse, invece di essere sofferti, questi giorni.
sta manfrina il legislatore aveva almeno pro forma, vengono celebrati quasi come il Furio Colombo - Il Fatto Quotidiano I nostri errori
statuito (quelli eran giorni!): “Per viaggio sulla luna, un’epoca nuova, un tempo 00193 Roma, via Orazio n. 10 Raccontati e manda una foto a:
l'iscrizione e la frequenza alla finalmente diverso, addirittura la tanto attesa lettere@ilfattoquotidiano.it abbonatodelgiorno@ Nell'articolo pubblicato mercole-
ilfattoquotidiano.it dì sull'arresto per concussione di
David Codognotto, assessore del-
la Lega Nord al Comune di San Mi-
LA VIGNETTA chele al Tagliamento, per errore è
Il Movimento 5 stelle mille altre perplessita' Come sa- venivo ricoverato in day hospital, stato indicato il nome di France-
rebbe possibile per noi allearci con si deve compilare una scheda di di- sco Mio, presidente della squadra
non si allea con nessuno tanto squallore? E siccomene nel missione ospedaliera (SDO) e lì la Portogruaro calcio, come persona
Caro signor Pancho Pardi, nostro Movimento ognuno vale diagnosi, appositamente sintetiz- coinvolta nella vicenda. I 15 mila
in riferimento a quanto uno ecco la mia personalissima zata, viene tradotta in un numero: euro chiesti dall'assessore Codo-
da Lei scritto sulla pagina di Piazza opinione al suo articolo: Lei non ha 4419, che comprende oltre la lieve gnotto sarebbero stati invece
Grande del Fatto Quotidiano del capito niente ed e' cosi' lontano dilatazione anche l’aneurisma, pa- estorti al responsabile dell'Asso-
30 settembre rispondo: ancora dalla nostra idea programmatica di tologia certamente più grave ed al- ciazione Lemene che, per il Por-
una volta dobbiamo scontrarci conduzione della Nazione che non tre diagnosi. La c.d. SDO serve a togruaro calcio, si occupa di orga-
con persone che non riescono o potra' esistere ulteriore dialogo , fini statistici e perché, la Regione, nizzare i tornei delle squadre gio-
meglio non vogliono ammettere le dico altresi' che se , per ipotesi cui viene inoltrata, rimborsi vanili. Ce ne scusiamo con Fran-
che esiste una realta' capace di an- assurda, il Movimento 5 Stelle do- l’ospedale per le prestazioni effet- cesco Mio e con i nostri lettori.
dare oltre alle vecchie e becere lo- vesse mai apparentarsi con partiti tuate e fa parte integrante della (i.g.)
giche della politica e che questa di qualsiasi estrazione " politica " cartella clinica. Il primario avrebbe
realta' si chiama Movimento 5 stel- possano essere io, e con me credo potuto e dovuto accertarsi della
le. Non ci interessa allearci con forse la totalita' degli aderenti, la- storia clinica del paziente e con-
nessuno; non con chi ci governa ed scerei immediatamente il Movi- statare che si trattava effettiva-
e' alquanto ovvio ma nemmeno mento stesso. mente di diagnosi ricompresa al IL FATTO QUOTIDIANO
con chi non e' stato capace di fare Danilo Rigosa codice 441.9. Credo che ci si ren- via Orazio n. 10 - 00193 Roma
nemmeno una banale opposizione Movimento 5 Stelle di Rovigo da conto di quanti reati a mio ca- lettere@ilfattoquotidiano.it
e non sarebbe stato possibile al-
trimenti visti i mille esempi provati Diritto di Replica
di confusione nella gestione dell'I-
tala problematica. Non si riesce a Preg.mo Sig. Direttore,
Direttore responsabile
capire se per il PD sia acqua si o essendo stato sostituito l’arco
acqua no riguardo alla privatizza- aortico ad un mio consanguineo, Antonio Padellaro
scuola media non si possono im- Viva il Fatto Quotidiano zione, se nucleare si o no, se cen- da allora io e i miei familiari siamo
Caporedattore Nuccio Ciconte e Vitantonio Lopez
porre tasse o richiedere contribu- trali a carbone si o no, se conflitto tenuti a sottoporci a controlli eco-
ti di qualsiasi genere” ( art 176 T.U. viva la Costituzione di interessi si o no, se sono piu' im- cardiografici periodici per moni- Progetto grafico Paolo Residori
in materia di istruzione). Poiché Cari amici, portanti i problemi sul lavoro e sul- torare l’inizio di eventuali patolo- Redazione
non mi risulta, salvo smentite, che leggo sempre con piacere e inte- la cassaintegrazione o le diatribe gie per prevenire episodi trauma- 00193 Roma , Via Orazio n°10
il dispositivo sia stato abrogato del resse il vostro giornale e da voi ho inutili con il PDL sulle case a mon- tici. Il 17 maggio u.s., cinque giorni tel. +39 06 32818.1, fax +39 06 32818.230
e-mail: segreteria@ilfattoquotidiano.it
tutto o in parte, neanche dalla leg- saputo che il 2 ottobre ci sarà a Ro- tecarlo , davanti al colosseo o nelle dopo che era stata diffusa la notizia sito: www.ilfattoquotidiano.it
ge n.59 del 97 (“autonomia scola- ma una manifestazione per la lega- 5 terre e per le quali dovrebbe esi- di una richiesta di arresti che mi ri-
Editoriale il Fatto S.p.A.
stica”), bisognerebbe prenderne lità e la Costituzione (quella vera!). stere, per logica , la magistratura. guardava, immediatamente smen-
Sede legale: 00193 Roma , Via Orazio n°10
atto e caso mai estendere il discor- Vorrei tanto partecipare, ma sono Ecco appunto come si fa ad avere tita dalla Procura, e dopo, la solita
so alle mense, alle gite d'istruzio- vecchia e molto malata per cui mi entro il partito persone condan- ecografia, stavolta sotto prova da Presidente e Amministratore delegato
Giorgio Poidomani
ne, alle visite guidate, ai testi sco- sarà impossibile intraprendere il nate, inquisite e con pendenze se si sforzo, veniva confermata la pre-
lastici ecc. viaggio. Vi sono grata per tutto. vuole combattere la corruzione. cedente diagnosi. Annessa alla Consiglio di Amministrazione
Luca D’Aprile, Lorenzo Fazio, Cinzia Monteverdi, Antonio Padellaro
Raimondo Niedda Alma Potrei andare avanti ancora con cartella dell’ospedale, nel quale
Centri stampa: Litosud, 00156 Roma, via Carlo Pesenti n°130,
20060 Milano, Pessano con Bornago , via Aldo Moro n°4;
Centro Stampa Unione Sarda S. p. A., 09034 Elmas (Ca), via Omodeo;
Abbonamenti Società Tipografica Siciliana S. p. A., 95030 Catania, strada 5ª n°35
• Abbonamento postale semestrale (Italia) Modalità di pagamento di pagamento, nome cognome, indirizzo, Concessionaria per la pubblicità per l’Italia e per l'estero:
Queste sono le forme di abbonamento Prezzo170,00 € telefono e tipo di abbonamento scelto. Poster Pubblicità & Pubbliche Relazioni S.r.l.,
previste per il Fatto Quotidiano. • Modalità Coupon * • Bonifico bancario intestato a: • Pagamento direttamente online Sede legale e Direzione commerciale: Via Angelo Bargoni n°8, 00153 Roma
con carta di credito e PayPal. tel. + 39 06 68896911, fax. + 39 06 58179764, email: poster@poster-pr.it
Il giornale sarà in edicola 6 numeri Prezzo 320,00 € - annuale Editoriale Il Fatto S.p.A.,
Per qualsiasi altra informazione in merito Distribuzione Italia:m-dis Distribuzione Media S.p.A.,
alla settimana (da martedì alla domenica). Prezzo 180,00 € - semestrale BCC Banca di Credito Cooperativo
può rivolgersi all'ufficio abbonati ai numeri Sede: Via Cazzaniga n°1, 20132 Milano
Ag. 105 Via Sardegna Roma
• Abbonamento PDF annuale +39 02 66506795 - +39 02 66505026 tel. + 39 02 25821, fax. + 39 02 25825203, email: info@m-dis.it
• Abbonamento postale base (Italia) Iban IT 94J0832703239000000001739
Prezzo 290,00 € - annuale Prezzo130,00 € o all'indirizzo mail
• Versamento su conto corrente postale: abbonamenti@ilfattoquotidiano.it Resp.le del trattamento dei dati (d. Les. 196/2003): Antonio Padellaro
E' possibile pagare l'abbonamento annuale 97092209 intestato a Editoriale Il Fatto Chiusura in redazione ore 20.00
postale ordinario anche con soluzione Per sottoscrivere il tuo abbonamento, S.p.A. - Via Orazio n° 10, 00193 Roma * attenzione accertarsi prima che Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione al numero 18599
rateale: 1ª rata alla sottoscrizione, 2ª rata compila il modulo sul sito Dopo aver fatto il versamento inviare un la zona sia raggiunta dalla distribuzione de
entro il quinto mese. www.ilfattoquotidiano.it fax al numero 02.66.505.712, con ricevuta Il Fatto Quotidiano
www.nuvolaitaliana.it
CON LA NUVOLA ITALIANA
LA TUA IMPRESA PRENDE SOLO LA TECNOLOGIA
CHE SERVE E NON TUTTO IL SERVER.

Nasce la Nuvola Italiana. Per lavorare con le imprese pubbliche e private


all’innovazione digitale del Paese.
La Nuvola Italiana è il cloud computing di Telecom Italia creato per le imprese pubbliche e private. Le
aziende non dovranno più dotarsi di infrastrutture, piattaforme e applicazioni IT dedicate perché è tutto
nella Nuvola. Tutto è più efficiente, semplice e flessibile perché si usa e si paga solo quello che serve. Più
veloce e sicuro perché si accede ai servizi in tempo reale con qualità garantita. Con la Nuvola di Telecom
Italia il Paese diventa innovativo, efficiente, competitivo e ancora più ricco di opportunità per ognuno di noi.

La Nuvola Italiana. Il cloud computing di Telecom Italia.