Sei sulla pagina 1di 78

Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit

The impact of Community Supported Agriculture

Edizione italiana a cura di:


Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit.

The impact of Community Supported Agriculture

Pubblicato a Novembre 2011

Report finale della ricerca di Provenance per il progetto della Soil Association a sup-
porto delle CSA, parte del programma Making Local Food Work, fondato dalla Big
Lottery.

Scritto da: Nick Saltmarsh, Provenance nick@provenance.co Josiah Meldrum, Prove-


nance josiah@provenance.co Dr Noel Longhurst, University of East Anglia

Soil Association Project Manager: Bonnie Hewson, Soil Association


bhewson@soilassociation.org

Gli autori ringraziano le seguenti persone per il supporto, i commenti ed i consigli:


Mark Barnes, Charlotte Barry, Jade Bashford, Maresa Bosano, Julie Brown, Amanda
Daniel, Kirsten Glendinning, Phil Haughton, Tom Ingall, Ben Hollins, Charlotte Hollins,
Dan Keech, Traci Lewis, Tony Little, Noel Longhurst, Mick Marston, Elinor McDowall,
Gemma Parker Mike Perry, Neil Ravenscroft, Mark Simmonds, Jennifer Smith, Nick
Snelgar, Richard Snow, Ann Stanier, Norman Stanier, Isobel Tomlinson, Nick Weir e
tutti coloro che hanno risposto o hanno preso parte ai sondaggi, le interviste e le vis-
ite.

Edizione italiana a cura di:

Rural Hub // www.ruralhub.it , info@ruralhub.it

Accademia Mediterranea di Societing // www.societing.org , info@societing.org


Indice

0. Introduzione 1

1. Panoramica 5
1.1. Cos lagricoltura supportata dalla comunit? 5
1.2. Scopo e metodologia 6

2. CSA in Inghilterra 10
2.1. Il contesto: sistemi alimentari mainstream e locali  10
2.2. Priorit per i partecipanti di una CSA 17
2.3. Strategie per le CSA 21
2.4 Le risorse delle CSA 28

3. CSA in azione: Case Study 42


3.1. Bungay Community Bees 42
3.2. Camel CSA 45
3.3. Canalside Community Food 48
3.4. Dragon Orchard 52
3.5. Fordhall Farm 55
3.6. Futurefarms Martin 58
3.7. Growing Communities 62

4. Il futuro della CSA 66

5. Appendice 71
5.1. Iniziative di CSA in Inghiterra 71
5.2. Bibliografia 73
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

0. Introduzione

Lagricoltura supportata dalla comunit, in divide i rischi e le opportunit della pro-


inglese Community Supported Agricolture duzione, essendone proprietaria, facendo
(CSA), un approccio radicale alla produz- degli investimenti, condividendone i costi
ione e alla distribuzione del cibo che crea o fornendo mano dopera.
una forte relazione fondata sulla mutua
partecipazione tra produttori e comunit Allinterno di questa definizione le inizia-
locale. Nonostante rappresenti ancora un tive di CSA possono essere suddivise in
elemento di nicchia nel sistema di pro- quattro approcci fondamentali in base alla
duzione del cibo, la CSA un potente ap- gestione della propriet e della leadership:
proccio in grado di riconnettere persone e
agricoltura. E sempre pi attrattiva come Iniziative guidate dai produttori
risposta alle preoccupazioni globali sulla Iniziative guidate dalla comunit
sostenibilit, la resilienza e la trasparenza Accordi tra produttori e comunit
Imprese agricole di propriet della co-
dei sistemi di produzione. Crescendo cos
munit
rapidamente, sebbene parta da una picco-
la base, la CSA ha il potenziale per giocare
un grande ruolo nel produrre prodotti sos- Obiettivo e Metodologia
tenibili ed apportare altri benefici come la Lobiettivo centrale di questa ricerca in-
crescita del benessere dei partecipanti, lo dividuare le caratteristiche della CSA e il
sviluppo di competenze e la creazione di loro impatto in Inghilterra. Il lavoro stato
posti di lavoro o opportunit di volontari- commissionato da un progetto di Soil As-
ato. La seguente ricerca sullimpatto della sociation per supportare le CSA come par-
CSA in Inghilterra ha scovato almeno 80 te del programma Making Local Food Work
iniziative che al momento offrono benefici ma non ci stata commissionata la val-
a migliaia di membri, alle loro comunit, utazione dellimpatto specifico del proget-
allambiente e alleconomia locale. to. Lo studio ha raccolto informazioni sul-
le iniziative di CSA in Inghilterra, sui loro
Scopo membri attuali e potenziali, attraverso un
approccio costituito da pi fasi di ricerca,
Definire la CSA sondaggi, interviste e case study,guidate
Possiamo definire la CSA non in relazione dal framework del Sustainable Livelihoods
al suo approccio particolare ma in base a Approach. Delle 80 iniziative attive iden-
ci che cerca di raggiungere: una relazione tificate, 37 hanno completato il sondag-
di mutuo supporto tra le comunit e i pro- gio; le risposte sono state ottenute da 440
duttori locali di cibo (o altri prodotti). Ab- membri di 20 iniziative e da 249 membri
biamo adottato una definizione che include potenziali.
esplicitamente tutte le iniziative produttive
in cui la comunit ha un ruolo attivo nella CSA in Inghilterra
produzione, sottolineando i diversi modi in
cui si esplica il rapporto comunit-produt- Contesto
tori: Quello delle CSA probabilmente lap-
proccio pi radicale di distribuzione del
cibo allinterno del dinamico settore ali-
Community Supported Agricolture indi- mentare inglese ma rimane meno diffuso
e molto meno noto rispetto ad approcci pi
ca una qualsiasi iniziativa di produzione di
cibo o altri prodotti in cui la comunit con- consolidati come mercati locali o farmers

1
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

market, essi stessi piccola fetta dellintero portanti sono la salute e lalta qualit del
sistema produttivo. Mentre i grandi super- cibo, il supporto agli agricoltori locali e la
mercati occupano il 70% del food retail in volont di costruire imprese sostenibili.
Inghilterra, le CSA contano sotto lo 0,01% Molti membri considerano la loro iniziativa
della popolazione in termini di membri ma attrattiva perch propone unalternativa
rappresentano pi dello 0,2% dellentrate ecologica al sistema produttivo di massa.
delle fattorie. Le CSA sono meno conosci-
ute pubblicamente rispetto ad altri tipi di Come riflesso delle loro motivazioni ambi-
imprese sociali: solo il 32% dei negozi di entali, i membri di una CSA sono probabil-
alimentari ne ha sentito parlare e solo il mente coinvolti in altri gruppi associativi,
6% ne conosce un esempio. Quando si sp- soprattutto ambientalisti e altre organiz-
iega di cosa si tratta il 47% lo trova inter- zazioni.
essante.
Strategie
Il numero di membri facenti parte di ini- Non c un singolo approccio predominante
ziative di CSA in Inghilterra varia da meno nella CSA in Inghilterra, diversamente da
di dieci a pi di cento, con in media 69 altri paesi come Francia o Stati Uniti. CSA
membri che ricevono prodotti con una me- rappresenta unambizione e fornisce un
diana di 40. Il numero medio di persone numero flessibile di modelli che le varie
che consumano prodotti da CSA nelle pro- iniziative possono adattare alle circostan-
prie famiglie di 2.5, ci significa che ogni ze e ai bisogni locali, alle idee e agli idea-
iniziativa sfama in media 173 persone (o li dei propri partecipanti. Di conseguenza
mediana di 100). le iniziative mostrano grande diversit su
varie dimensioni, incluse la struttura della
Stimiamo che le iniziative di CSA in Inghil- comunit, come e a chi fornire i prodot-
terra lavorino attualmente 3.200 acri (ap- ti, la tipologia di cibo, lequilibrio tra pro-
prossimativamente 1.300 ettari) di terra, duzione e commercio e luso di volontari o
contino almeno 5.000 membri, nutrano lavoratori retribuiti.
12.500 persone ed abbiano un turnover
annuale superiore a 7.000.000 sterline. Risorse
Le CSA mettono assieme un set di risorse
Il numero di iniziative recentemente au- per creare unimpresa pi grande. Le ab-
mentato seguendo un buon tasso di cres- biamo analizzate seguendo uno schema
cita con oltre 50 nuove CSA negli ultimi 3 suggerito dal Sustainable Livelihoods Apr-
anni. Let media per uniniziativa di CSA al roach e abbiamo fornito degli insight sulle
momento poco pi di tre anni ma ci sono iniziative di operazione e sostenibilit.
alcune comunit che superano i 10 anni.
Il capitale umano delle CSA generalmente
Priorit costituito dai loro membri, volontari e/o
Le principali motivazioni che portano al impiegati, con importanza variabile a sec-
coinvolgimento in una CSA sono legate al onda della struttura. Iniziative di successo
rispetto di valori ambientali e sociali che si richiedono un insieme di competenze ag-
manifestano nella scelta attiva dei parte- ricole, di economia e gestione e di organ-
cipanti di impegnarsi per ottenere almeno izzazione delle comunit. Nelle fasi iniziali,
parte delle loro riserve di cibo quotidiane una o pi di queste aree potrebbero aver
da una fonte conosciuta, sostenibile e del- bisogno di svilupparsi attraverso supporto
la quale sono partecipi. La ragione prin- esterno tramite la scelta di un mentor o
cipale addotta dai partecipanti per il loro limpiego di staff competente. La presenza
coinvolgimento la disponibilit di prodot- di volontari molto elevata ma i sistemi
ti alimentari sostenibili. Altre ragioni im- pi piccoli a volte lottano per avere gli in-

2
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

put adeguati da questultimi e di contro, affittate per attingere al capitale naturale.


la poca liquidit non gli permette di man- E necessario dunque avere un adeguato
tenere il giusto livello di impiego. Questo capitale finanziario iniziale e accumulare
potrebbe essere un grande fardello per i risorse per operare con certa sicurezza.
volontari pi impegnati.
Le iniziative attingono al capitale sociale Molte iniziative hanno raggiunto stabilit
dalle reti gi esistenti e dai contatti dei loro finanziaria e godono di entrate pi o meno
partecipanti, mentre generano sostanziale sicure dal mercato grazie ad gruppo di
capitale sociale attraverso le reti che essi membri fedeli che pagano in anticipo. Sp-
stesse creano. I membri di una CSA cos- esso le CSA non sono autonome ma parte
tituiscono un gruppo animato da un solo integrante di imprese pi ampie.
scopo principale: supportare la produzione
agricola della loro iniziativa. Attraverso i Impatto
propri social network o contatti, i membri La CSA ampiamente motivata dalla con-
apportano una buona parte di capitale so- sapevolezza di problematiche ambientali
ciale alla loro iniziativa. I lavoratori e i vo-
globali ma opera a livello strettamente lo-
lontari forgiano altre connessioni attraver- cale. Il suo impatto sullambiente trip-
so lo sviluppo e loperato stesso della CSA. lice: cambiamento attraverso una consa-
pevolezza crescente e comportamenti che
Laccesso ad un appezzamento di terreno incoraggiano la sostenibilit; distribuzione
sufficiente e adatto alla comunit un req- di cibo a basso impatto ambientale; mi-
uisito fondamentale, per questo la mag- glioramento dellambiente locale grazie ad
gior parte delle CSA sono fatte da produt- una corretta gestione del territorio.
tori agricoli che hanno dei possedimenti.
Assicurarsi un accesso a lungo termine I sistemi di CSA soddisfano gran parte dei
alla terra pu rappresentare una sfida sig- bisogni alimentari dei propri membri: sis-
nificativa per nuove iniziative guidate dalle temi che producono verdure e ortaggi al-
comunit. Il bisogno di un capitale fisico imentano il 63% del fabbisogno completo
minimo di base gli edifici necessari e gli dei propri membri, ed un ulteriore 27%
attrezzi per la produzione e la lavorazione circa la met.
pu anche porre un ostacolo alle neonate
iniziative guidate dalle comunit. I sistemi La CSA attira coloro che hanno gi un
guidati dai produttori e gli accordi tra pro- consolidato rispetto per i valori ambienta-
duttori e comunit possono invece godere li ma allo stesso tempo induce gli altri a
dellaccesso al capitale fisico naturale gi comportamenti pi sostenibili: il 70% dei
esistente di propriet dei produttori coin- partecipanti afferma che le proprie abitu-
volti. dini culinarie e alimentari sono cambiate,
principalmente con un cambio negli ac-
La CSA costruita sul mutuo supporto tra quisti verso prodotti locali oltre a quelli che
i membri ed i produttori degli alimenti, tut- provengono dalliniziativa. Prima di entra-
tavia nella maggior parte delle altre inizia- re a far parte di una CSA il 73% dei mem-
tive lo scambio centrale il commercio di bri acquistava regolarmente prodotti al su-
beni in cambio di denaro anche se basato permercato; una volta diventato membro,
su una struttura che trascende lo scam- solo il 51% ne rimane frequentatore reg-
bio tradizionale del mercato. Allo stesso olare.
modo, mentre molte iniziative fanno uso di
volontari, la maggior parte di esse dipen- Gli effetti benefici della CSA si percepis-
dono da una squadra di lavoratori per il cono anche sulla salute e sul benessere
grosso del lavoro e si stabiliscono su terre dei suoi membri: il 70% attesta migliora-

3
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

menti sulla qualit della vita, il 46% sul- CSA in azione: Case Study
la salute, il 32% afferma di aver acquisito
nuove competenze ed il 49% adduce allin- I nostri sette case study illustrano la di-
ziativa altri benefici personali. Gli impiegati
versit di approcci alla CSA, abbraccian-
riportano frequentemente alti livelli di sod- do iniziative basate sia su aree rurali che
disfazione lavorativa per un ambiente che urbane, guidate dai produttori o dalla co-
d supporto e fornisce un contatto regolare munit, che variano per estensione della
con la comunit. produzione e mercato, e che si basano su
lavoro volontario o retribuito. Le CSA vari-
Quasi la met (45%) dei membri delle CSA ano anche per flusso di denaro coinvolto,
pensano che la loro iniziativa abbia avuto terreno coltivato e numero di membri.
un impatto positivo sulla comunit in sen-
so pi ampio, unendo le persone o fornen-
do un punto di incontro per la comunit. Il futuro della CSA
Molte CSA forniscono servizi che prima non
esistevano nella comunit: dunque, non si La CSA diventa sempre pi popolare grazie
tratta soltanto di produzione del cibo ma al fatto che la relazione di mutuo suppor-
anche di creazione di attivit nei villaggi to e collaborazione tra produttori e consu-
o di mercati di agricoltori. Molte iniziative matori incontra le preoccupazioni recenti
organizzano anche molti eventi sociali e at- in merito alla mancanza di trasparenza, la
tivit per i partecipanti e gli altri membri sostenibilit e la resilienza del sistema di
della comunit. produzione del cibo di massa.

Anche se le iniziative di CSA tendono ad Il tasso di crescita corrente, ancor pi


essere, salvo alcune eccezioni, relativa- alto in altri paesi, punta a potenziare la
mente piccole, il loro impatto economico crescita accelerata del movimento stesso.
sproporzionalmente significativo. Iniziative Molte iniziative esistenti pianificano uno
di successo contribuiscono direttamente sviluppo futuro attraverso lespansione o
alleconomia locale grazie alle fonti di im- la diversificazione. Un gruppo di grandi
piego che esse producono (la media di imprese afferma che esistono opportunit
2,6 lavoratori con una mediana di 1, il ch per scalare le operazioni di alcune realt
riflette il grande numero di imprese mol- pi piccole nate di recente.
to piccole) e alle loro spese, in particolare
scambi con gli altri produttori (38% dei Dallaltra parte per, abbiamo identificato
sistemi comprano da altri produttori). Indi- 18 iniziative di CSA non pi attive con tale
rettamente, la CSA pu aiutare a costruire approccio. In molti casi questo il risul-
potenziale economico attraverso leducazi- tato di cambi di leadership o di decisioni
one, le opportunit di formazione ed il vo- sul campo. Un ambiente che supporta il
lontariato: il 77% delle iniziative annovera- cambiamento pu fornire assistenza nel-
no leducazione e la formazione tra i servizi lo sviluppo di nuove iniziative negli anni a
offerti; c una media di 44 volontari rego- venire.
lari ogni anno.
Diverse CSA radicate da tempo hanno sup-
portato attivamente e permesso lo svilup-
po di altre imprese comunitarie.

4
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

1. Panoramica

1.1. Cos lagricoltura supportata dalla comunit?

Definire la CSA di. Al massimo, si danno degli esempi di


La definizione di agricoltura supporta- possibili approcci alla CSA, come la seg-
ta dalla comunit (in inglese Community uente:
Supported Agricolture, CSA) si pu appli-
care ad una vasta gamma di iniziative nel-
le quali le comunit locali sono pi stretta-
Lagricoltura supportata dalla comunit
un accordo mutuamente benefico tra la
mente connesse alla produzione dei propri comunit e gli agricoltori. [] Non c una
prodotti, fornendo un tipo di supporto che struttura fissa per lorganizzazione di una
va al di l dello scambio convenzionale di CSA si tratta di un approccio per ispirare
denaro in cambio di beni appartenente alla le comunit a lavorare insieme ai loro pro-
classica logica di mercato. Le definizioni di duttori locali. I progetti possono variare
CSA tendono a riferirsi a dei mutui benefici dallassegnazione di quote di terreno e il
o alla condivisione dei rischi, delle oppor- finanziamento di alberi a accordi comuni-
tunit e delle responsabilit della produzi- tari per acquistare in anticipo i frutti di un
one, ad esempio: particolare raccolto; i membri della comu-
nit possono apportare il loro contributo in
La CSA un accordo tra uno o pi pro- termini lavorativi regolarmente o acquis-
tare delle terre, affittare dei possedimenti
duttori e una comunit di iscritti; insieme
questi ultimi condividono i rischi e i benef- e impiegare i produttori.
ici inerenti allattivit agricola.
Sito di Making Local Food Work (2011)
Ricerca sui problemi ambientali in Europa
(2011)
La CSA si definisce per ci a cui aspira,
piuttosto che per un preciso schema. Al
La CSA un accordo tra gli agricoltori e cuore di questo format sta una relazione
pi stretta e di supporto tra le comunit
la comunit locale che offre mutui benefici locali e la produzione del proprio cibo (o
e riconnette le persone con la terra dalla delle proprie risorse non solo alimentari).
quale il cibo proviene. Il modo in cui questo obiettivo viene raggi-
unto varia da uniniziativa allaltra. Le varie
Sito della Soil Association (2011) CSA hanno elementi in comune produz-

[CSA] un accordo [ossia una relazione


ione e condivisione di rischi, benefici e re-
sponsabilit ma mostrano delle diversit
basata sulla fiducia reciproca, lapertura, lungo varie dimensioni (vedi sezione 2.3).
la condivisione dei rischi e dei benefici] tra
produttori e consumatori che porta alla Seguiremo qui una definizione da noi ide-
condivisione delle responsabilit e delle ata che include esplicitamente tutte le in-
opportunit legate allagricoltura. iziative produttive nelle quali la comunit
ha un coinvolgimento attivo, sottolineando
A Share in the Harvest, Soil Association (2011) i diversi modi in cui il rapporto produzi-
one-comunit pu manifestarsi:
Le definizioni sopra citate evitano tutte
specificit relative alla natura degli accor-
5
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Agricoltura supportata dalla comunit


timento della comunit ma vende i suoi
prodotti anche allesterno della comunit.
raccoglie ogni iniziativa di produzione di n alcune comunit come quelle Camphill,
cibo o prodotti della terra nellambito della si parla di produzione condivisa del cibo.
quale la comunit condivide i rischi e i frut- Tuttavia escluderemo queste ultime dal
ti della produzione attraverso la propriet, nostro studio giacch non costituiscono il
gli investimenti, la condivisione dei costi di nostro focus primario.
produzione o la concessione di mano dop-
era.

Sulla scia di questa definizione possia- 1.2. Scopo e metodologia


mo distinguere quattro approcci chiave
alla CSA, caratterizzati da diversi gradi di Scopo
partecipazione e governo delliniziativa: Lo scopo centrale di questa ricerca rac-
cogliere testimonianze che ci portino a
comprendere meglio le caratteristiche so-
Iniziative guidate dai produttori
ciali, ambientali ed economiche nonch
Un produttore esistente offre ai membri
gli impatti della CSA in Inghilterra. Le do-
della comunit una quota della produzione
mande che ci siamo posti sono:
in cambio di una sottoscrizione fissa. La
quota pu variare in base agli imprevisti
Che impatto hanno queste iniziative
della produzione (in tal modo i rischi e i
sulle persone e le comunit coinvolte,
benefici sono egualmente condivisi), men-
inclusi gli agricoltori?
tre la sottoscrizione generalmente paga-
In che misura le CSA facilitano lacces-
bile in anticipo per un periodo di tempo ab-
so a cibo fresco e salutare, di chiara
bastanza lungo (cos da fornire unentrata
provenienza locale, a pi persone nella
sicura al produttore)
comunit?
Che tipo di persone sono coinvolte in
Iniziative guidate dalla comunit una CSA?
Unimpresa gestita interamente dalla co-
munit attraverso una struttura coopera- Abbiamo cercato di identificare le oppor-
tiva o simile che si assume responsabilit tunit che fanno delle CSA un vettore di
diretta sulla produzione. La mano dopera cambiamento positivo allinterno delle co-
pu provenire da volontari e/o impiegati munit locali ed il loro potenziale nella dif-
professionisti. I prodotti possono essere fusione di pratiche sostenibili e resilienti,
distribuiti allinterno della comunit e/o sia per i produttori che per i consumatori.
venduti per il sostentamento dellorganiz- Abbiamo stabilito in che misura le CSA
zazione. distribuiscono i prodotti in queste aree e
le abbiamo confrontate con un range di in-
Accordi tra produttori e comunit dicatori.
Unimpresa, gestita dalla comunit attra-
verso una struttura di tipo cooperativo, La ricerca stata commissionara da un
lavora in stretto accordo con i produttori progetto di Soil Association a suppor-
esistenti per fornire lapproviggionamen- to delle CSA come parte del programma
to sicuro e a lungo termine dei prodotti ai Making Local Food Work ma non ci stato
membri della comunit. richiesto di valutare limpatto specifico del
progetto.
Imprese di propriet della comunit
locale Metodologia
Unimpresa agricola sostenuta dallinves- Il nostro metodo si basa su un approccio
6
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

comprovato di ricerca sulle aziende socia- Fasi della ricerca


li rurali, indagando esperienze di quante
pi iniziative possibili attraverso unana- Fase 1: Stima e reperimento delle in-
lisi strutturata fatta da diversi elementi: iziative
sondaggi cartacei e online, interviste tele-
foniche, visite dirette per un ingaggio pi Abbiamo applicato una versione ridotta
partecipatorio. Questo approccio ha fornito dello SLA in modo da reperire quante pi
un ampio set di dati quantitativi e di risul- iniziative possibile, attraverso sondaggi
tati qualitativi, permettendo una valutazi- online (disponibili anche cartacei) per i co-
one del successo di iniziative individuali e ordinatori delle CSA, i gestori delle fattorie
del concetto di agricoltura supportata dalla e i committenti impegnati. Il sondaggio
comunit in generale. stato portato a termine insieme alla Plun-
kett Foundation, che stava portando avanti
Il framework della ricerca delle indagini sulle imprese alimentari co-
Lapproccio metologico stato guidato dal operative per un progetto di ricerca finan-
Sustainable Livelihoods Approach (SLA), ziato da Defra. Combinare i due sondaggi
sviluppato alla fine degli anni 90 dal Di- ci ha assicurato che le imprese abbiano
partimento per lo Sviluppo Internazionale ricevuto ununica richiesta di compilazione
(DFID) e si fonda sul lavoro di un gruppo di ed ha massimizzato il tasso di risposta per
sviluppo di ONG ( come Oxfam, lInstituto entrambi.
per gli Studi sullo Sviluppo e lIstituto In-
ternazionale per lo Sviluppo Sostenibile). Lavorando sul database della Soil Associa-
tion e su altre fonti abbiamo identificato 62
Lo SLA analizza i fattori che influiscono sul iniziative attive. Altre 18 nuove iniziative
sostentamento delle persone, basandosi sono state identificate in seguito. Le ris-
su: poste al sondaggio sono state 37.

Le priorit che le persone definiscono Il sondaggio ha raccolto dati sulloperativ-


per il loro sostentamento it e le risorse delle iniziative e degli in-
Laccesso al capitale sociale, uma- dividui (o gruppi) coinvolti. Focalizzandoci
no, fisico, finanziario e naturale e la sulle cinque risorse chiave identificate dal
loro abilit a farne un uso produttivo SLA1,gli elementi esplorati sono stati i seg-
Le diverse strategie che adottano nel uenti:
perseguire le proprie priorit
Le politiche e i processi istituzionali Capitale umano: motivazione alla
che permettono laccesso alle risorse e partecipazione, competenze, conos-
alle opportunit cenza, salute e benessere dei membri
Il contesto nel quale vivono e i fattori e degli agricoltori e miglioramento di
che intaccano la vulnerabilit ai traumi questultime quando attribuibili allini-
e allo stress. ziativa.

Nonostante sia designato allutilizzo Capitale sociale: risorse sociali, in-


globale, lo SLA si fonda su una serie di cluse rete informali, membership di
principi che lo rendono facilmente applica- gruppi precostituiti e relazioni di fidu-
bile al Regno Unito ed utile in un contesto cia che facilitano la cooperazione (ad
fatto da piccole imprese agricole come esempio con altri agricoltori o gruppi,
per le iniziative di CSA. community)

1 www.ifad.org/sla
7
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Capitale naturale: qualit e quantit di casa che non erano membri della CSA,
di risorse naturali disponibili nelle CSA pubblicizzandolo attraverso altri canali,
come la terra, lacqua e la qualit del newsletter e Twitter. La natura delle reti
suolo. usate risultava in un campione non rap-
presentativo di non-membri, con interessi
Capitale fisico: infrastrutture di base comuni per il cibo, la comunit e la sos-
quali sistemi dirrigazione o di igiene tenibilit.
dei prodotti, uffici e palazzi, computer e Il sondaggio per i membri ha raccolto
tecnologie di comunicazione, strumenti, 440 risposte rappresentanti 20 iniziative;
veicoli e altra attrezzatura. quello per i non-membri ne ha raccolte
249. Abbiamo anche avuto lopportunit
Capitale finanziario: risorse finanzi- di includere due domande sulla conoscen-
are come risparmi, crediti ed entrate za generale e lattitudine verso le CSA in
provenienti dalle vendite di beni o servi- un sondaggio a 1.000 negozi di alimentari
zi (per esempio prodotti o formazione. dellInghilterra dellEst, fornendo un cam-
pione pi rappresentativo di pubblico ge-
Dati aggiuntivi sono stati raccolti da fonti nerico.
pubbliche, inclusi report, profili di clienti e
siti web, dati della Soil Association e case I sondaggi sono stati seguiti da interviste
study. telefoniche selettive, sebbene la ricchezza
di dati raccolti abbia superato le aspetta-
Abbiamo intervistato i membri e non delle tive e abbia richiesto pochi colloqui aggi-
CSA tramite ulteriori sondaggi online. Chi untivi.
rispondeva al sondaggio veniva invitato a
distribuirlo tra gli altri membri della co-
munit e alle famiglie, gli amici e i vicini

Figura 1.2:

Caratteristiche chiave delle iniziative scelte per i case study

Nome iniziativa Modello Attiva da Prodotti Entrate Estensione Contesto Membri Impiegati Volontari
principali (k) terreno
(ettari)
Bungay Community Inziativa <2 anni Formazione; <5 <1 Piccola 27 0 8
Bees guidata dal- api citt
la comunit
Fordhall Farm Impresa 5-10 anni Carne; for- 100-250 50-100 Piccola 8000 4 114
gestita dalla mazione; citt
comunit altro
Camel CSA Iniziativa <2 anni Verdura; for- 10-20 <1 Piccolo 53 1 34
guidata dal- mazione borgo
la comunit
Canalside Community Accordi tra 2-5 anni Verdura 50-100 1-5 Villaggio 130 2 33
Food produttori e
comunit
Dragon Orchard Iniziativa 5-10 anni Frutta 30-40 5-20 Villaggio 100 2 0
guidata dai
produttori
Futurefarms Martin Iniziativa 5-10 anni Prodotti 40-50 1-5 Villaggio 100 1 25
guidata dal- misti
la comunit
Growing Communities Accordi tra >10 anni Verdura >250 <1 Citt 680 21 271
produttori e
comunt

8
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Fase 2: Case study ni del campione (n) sono specificate per


ogni risultato in questo report. Sebbene
Abbiamo analizzato sette case study vis- i campioni siano generalmente di piccole
itando per 1/2 giorni le comunit nelle dimensioni, i risultati sono riportati come
quali erano attive iniziative di CSA. I pro- percentuali per facilitare la comparazione
getti sono stati selezionati in modo tale da tra i diversi campioni presi in esame.
fornire una gamma di approcci attraverso Tre documenti aggiuntivi presentano i ri-
alcune dimensioni chiave (vedi figura 1.2). sultati selezionati in forma pi accessibile
e concisa:
Insieme ai gestori delle fattorie abbia-
mo lavorato su un set di indicatori, dove Caratteristiche e benefici chiave
necessario per integrare le risposte del Insegnamenti per le imprese
sondaggio, al fine di valutare la sostenibil- Unintroduzione per gli agricoltori
it economica, ambientale e sociale dellin-
iziativa. Lintento stato quello di fornire
unistantanea delle CSA e permettere una
comparazione quantitativa tra inziative,
una rappresentazione collettiva delle sos-
tenibilit dei vari settori e una comparazi-
one tra inziative e altre imprese agricole
di dimensioni simili ma diversamente stut-
turate. Abbiamo intervistato individui e
gruppi coinvolti in una CSA e facenti parte
di comunit pi ampie al fine di stabilire
in che modo liniziativa abbia influito sulle
loro vite e sulle organizzazioni.

I case study hanno fornito risultati quan-


titavi e qualitativi, riuscendo a cogliere
limpatto della CSA sui membri e sulla co-
munit in senso lato, le sfide specifiche
e generiche a cui le iniziative devono far
fronte (nonch le possibili soluzioni), una
panoramica sui benefici aggiuntivi attribui-
bili alle iniziative (miglioramento delle
abilit, conoscenza, salute e benessere) e
sulle relazioni con le comunit pi grandi.

Comunicazione dei risultati


Questo report registra nel dettaglio i ri-
sultati del lavoro di ricerca, le opportunit
identificate e le raccomandazioni. Le fonti
multiple dei dati danno dimensioni variabili
di campioni in base ai risultati quantitati-
vi: 37 iniziative hanno completato il nostro
sondaggio ma alcune non hanno risposto a
domande specifiche; dati aggiuntivi sono
stati raccolti dove disponibili per integra-
re i risultati del sondaggio. Le dimensio-

9
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

2. CSA in Inghilterra

2.1. Il contesto: sistemi alimentari mainstream e locali

La catena di distribuzione mainstream mentare di massa5, e la sua mancanza di


Il sistema di produzione di massa com- trasparenza e resilienza, stanno portando
plesso e sofisticato. LInghilterra servita ad un crescente interesse verso nuove al-
da produttori e catene di distribuzione al- ternative. E emerso un settore alimentare
imentare che al momento coprono il fab- molto dinamico fatto da piccole imprese
bisogno alimentare di 50 milioni di per- locali e cooperative6. Lattenzione verso il
sone e sono per la maggior parte efficenti cibo locale e sostenibile cresciuta sig-
logisticamente, generalmente profittevoli nificativamente anche grazie a campagne
ma largamente invisibili. La produzione e per la promozione di farmers markets, in-
la distribuzione del cibo si concentrata iziative di CSA, iniziative per proteggere i
negli ultimi decenni2 nelle mani di grandi punti vendita indipendenti e crescente e
aziende nazionali e multinazionali che ges- copertura mediatica sul tema della sos-
tiscono la maggior parte delle risorse ali- tenibilit alimentare. Il settore rimane rel-
mentari. Una sempre crescente proporzi- ativamente Wale anche se la maggior par-
one di cibo fornita da produttori su vasta te dei supermercati si stanno attrezzando
scala attraverso diverse catene di negozi per offrire sempre pi cibo locale.
(che coprono il 72% delle spese su alimen-
ti e bevande non alcoliche nel 20093) e le Una recente ricerca di mercato di Mintel7
loro catene di distribuzione. Altre catene ha evidenziato che la consapevolezza del
di distribuzione dedicate forniscono cibo a cibo locale (e in qualche modo sosteni-
gruppi indipendenti o a singoli rivenditori bile) si unisce alla dichiarata intenzione di
locali. acquistare prodotti locali, insieme allat-
tenzione per il benessere degli animali, la
Preoccupazioni e aspirazioni comuni genuinit e la provenienza del cibo come
Le catene di distribuzione esistenti in In- primi fattori di scelta nel processo di ac-
ghilterra spesso dimostrano carenze dal quisto del consumatore. Nonostante ci,
punto di vista della sostenibilt sociale e Mintel osserva che linteresse diffuso per
ambientale, e la loro efficenza comprom- lorigine dei prodotti a volte non si traduce
ettente in termini di relisienza. Linvisibilit in azioni concrete. Movimenti di resist-
del sistema di produzione di massa genera enza che cercano di promuovere alterna-
essa stessa disconnessione tra produttori tive allattuale sistema economico sono in
e consumatori4. Il sistema alimentare in- crescita [...] questi movimenti segnalano
contra sempre di pi le necessit di grandi un importantissimo cambiamento mentale
aziende ed i mercati diventano inaccessibi- [...]8.
li ai piccoli e medi produttori locali.
CSA come movimento
Le preoccupazioni crescenti sullimpat- La CSA al momento un elemento di nic-
to sociale e ambientale del sistema ali- chia nel sistema alimentare ma si sta rive-

5 Kneafsey et all, 2007; CPRE; FARMA; FoE; Sustain


2 Vorley, 2003 6 Making Local Food Work
3 Office for National Statistics, 2010 7 Mintel, 2010
4 Pretty, Julie et al, 2000 8 Clapp H, 2011
10
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

lando sempre pi popolare man mano che membri/shareholders rispettivamente,


il rapporto di supporto e beneficio recip- sebbene molti di queste non ricevano pro-
roco tra produttori e consumatori incon- dotti dalle fattorie.
tra le necessit del pubblico. Nonostante
la diversit di approcci e la mancanza di
una struttura organizzativa, la CSA pu
essere vista come un movimento alterna-
tivo9, caratterizzato dallobiettivo comune
di connettere i produttori con le comunit
di riferimento ed il perseguimento di un
cambiamento anche parziale nelle abitu-
dini e nei comportamenti degli individui.
Molti membri e organizzatori di iniziative
di CSA hanno espresso il desiderio di dif-
fondere il loro approccio ricevendo sup-
porto ed incoraggiamento da parte di al-
cune iniziative ( come Canalside, Growing
Communities vedi i case study n. 3.3 e
3.7)

Modelli pi consistenti di CSA si ritrovano


in alcuni paesi ad esempio i Teikei in Gi-
appone, Assotiations pour le Mantein dune
Agricolture Paysanne (AMAP) in Francia o
Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) in Italia.
Sistemi gestiti dai produttori sono pi dif-
fusi in America ma Elizabeth Henderson,
autrice di Sharing the Harvest10, ha affer-
mato che non se ne trovano due uguali.

Lentit delle Csa


Abbiamo identificato 80 iniziative attive
in Inghilterra (mappate nella figura 2.1a;
elencate nellappendice 5.1), che con-
tano migliaia di membri. Le iniziative vari-
ano da 10 a pi di 600 trading members
(coloro che ricevono una quota della pro-
duzione11), con una media di 69 e mediana
di 40. Alcune iniziative non hanno trad-
ing members, a volte le pi grandi: due
fattorie di propriet della comunit locale
hanno approssimativamente 600 e 8000
9 Collom E, 2007
10 Henderson and Van En, 2007
11 Abbiamo tracciato una distinzione tra i trading e i
non-trading members per ovviare a qualsiasi comparazione
tra i partecipanti attivi in molte CSA e quelli pi numerosi ma
meno attivi delle imprese agricole di propriet delle comunit.

11
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Figura 2.1a

Iniziative di CSA in Inghilterra

12
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Figura 2.1b (n=98)

Iniziative di CSA che hanno cominciato a commerciare, suddivise per anno

Un movimento in crescita cia13 e Germania14 confermano una simile


crescita accelerata delle CSA negli ultimi
Negli ultimi anni le CSA in Inghilterra han- anni (con picchi pi alti in Francia e Stati
no subito una crescita sempre crescente. Uniti). Negli States sono 12.549 i prodotti
Tra il 2000 e il 2008 il numero di nuove da fattorie diffusi da sistemi di Community
iniziative si mantenuto piuttosto stabile, Supported Agricolture, partendo da 2 nel
con poche nuove iniziative allanno vedi 1986 e 200 nel 1992. In Francia, il model-
figura 2.1b sopra. Dal 2009 in poi molte pi lo dellAssociations pour le Maintien dune
iniziative hanno preso piede: 14 o pi ogni Agricolture Paysanne (AMAP) ha avuto una
anno. Let media per una CSA si aggira crescita ancora pi rapida15. Le prime inizia-
intorno ai 3 anni. Questa crescita potrebbe tive AMAP furono create nel 2001 e adesso
essere almeno in parte il riflesso del forte ci sono approssimativamente 3.000 fatto-
supporto ricevuto negli ultimi anni dalla rie che lavorano con AMAP in tutto il ter-
Soil Association attraverso il programma ritorio francese. Staremo a vedere se una
Making Local Food Work e la disponibilit crescita su scala simile sarreplicabile in
di fondi da parte del Local Food Fund o da Inghilterra.
altre fonti.
Questo sviluppo consistente, sebbene da
Diverse testimonianze da Stati Uniti12, Fran- diversi punti di partenza e con diverse var-
13 Soil Association, 2011

12 United States Department of Agricolture, 2009 e ripor-


14 dati provenienti da Wolfgang Stranz Buschberghog
Solidarische Landwirtschaft
tato da Elizabeth Henderson
15 Soil Association, 2011
13
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

ianti, attesta una sempre crescente neces- Nonostante la crescita recente, la CSA
sit di quella riconnessione tra le persone rimane ancora un elemento di nicchia
e il loro cibo che la CSA offre. Ci potreb- del sistema di produzione alimentare nel
be essere frutto dellincertezza economi- complesso, sebbene abbia un grande po-
ca ed ambientale che erode la fiducia nel tenziale di crescita (vedi sotto).
sistema alimentare di massa e nei modelli Come detto sopra, abbiamo identificato 80
tradizionali di investimento.ca ed ambien- iniziative attive in tutta lInghilterra con la
tale che erode la fiducia nel sistema ali- media di 60 trading members (contro una
mentare di massa e nei modelli tradizionali mediana di 40). Il numero medio di per-
di investimento. sone che consumano prodotti da CSA nelle
proprie case di 2.5, e sta ad indicare che
Abbandono del modello di CSA ogni iniziativa nutre in media 173 persone
Inevitabilmente alcune iniziative di CSA (o mediana di 100).
cessano di esistere o semplicemente ab-
bandonano modello della CSA. Abbiamo Da prime estrapolazioni dei dati disponi-
identificato 18 iniziative in Inghilterra che bili16 si attesta che le iniziative di CSA in
operavano precedentemente sotto il mod- Inghilterra lavorano al momento su 3200
ello della CSA e hanno smesso ad un certo acri (approssimativamente 1300 ettari)
punto negli ultimi 10 anni, nella maggior di terra, contano al meno 5000 trading
parte dei casi passando ad un approccio members, nutrono almeno 12.500 per-
diverso o ad un nuovo modello di business sone, e hanno un flusso di denaro annuale
piuttosto che chiudere i battenti definiti- di 7.000.000 sterline.
vamente. In molti casi, labbandono del
modello stato conseguente alla dipartita In rapporto ai dati completi sullInghilter-
di uno o pi individui chiave, il che sugger- ra17, le iniziative di CSA costituiscono un
isce che la leadership di qualcuno con par- piccolo 0,01% del totale della popolazione
ticolari abilit sociali pu essere critica per come membri e lavorano su meno dello
la sopravvivenza di uniniziativa di questo 0,01% del terreno agricolo inglese. Tut-
genere. In altri casi, la migrazione verso tavia, il giro daffari supera lo 0,02% delle
un modello alternativo deriva dal contesto entrate totali per lInghilterra, cifra che ri-
di mercato. flette lalta produttivit per acro e le en-
trate aggiuntive da prodotti venduti e altri
Dopo 10 anni o pi circa la met delle ini- servizi. Bisogna ricordare che le iniziative
ziative di CSA cambiano natura. Tuttavia il di CSA sono per lo pi di orticoltura su pic-
basso tasso di chiusura o fallimento delle cola scala e dovrebbero di conseguenza
iniziative suggerisce che le CSA possono avere entrate pi alte della media. Nonos-
giocare un importante ruolo di transizione tante ci, la differenza tra appezzamenti
per alcune imprese agricole o gruppi co- di terreno e entrate agricole notevole.
munitari. Questo potrebbe portare verso
un approccio di CSA stabile e conosciuto Consapevolezza pubblica e attitudini
maggiormente. sulla CSA
Al giorno doggi la conoscenza pubblica
Il numero di iniziative nascenti supera al delle CSA scarsissima. In risposta al nos-
momento quello delle cessanti, sebbene la tro sondaggio a 1000 negozi di alimentari
loro longevit rimane ancora da testare, 16 Dati calcolati da medie ponderate sulle imprese dis-
in particolare dopo la fine dei fondi iniziali. ponibili
17 Dati provenienti da Agricolture in the United King-
CSA come parte del sistema alimenta- dom 2010, Defra 2011, consultabile da htttp://www.defra.gov.
re inglese uk/statistics/foodfarm/cross-cutting/auk/ e UK National Statis-
tics Publication Hub: Population
14
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

dellInghilterra dellEst, il 32% ha affer- nificativamente, anche se si spere che il


mato di aver sentito parlare di CSA e solo sostegno non venga a mancare. In aggi-
il 6% era a conoscenza di una particolare unta ad iniziative di supporto dirette, an-
iniziativa. Al contrario, molte persone era- che iniziative di sensibilizzazione nazionale
no a conoscenza di altri tipi di cooperative possono incoraggiare gli individui a pren-
alimentari: negozi gestiti dalle comunit dere parte, o addirittura fondare, una CSA
(58% ne avevano sentito parlare, il 14% locale.
ne conosceva un esempio) o gruppi di ac- Molte iniziative hanno beneficiato di fondi
quisto solidali (52%/12%). (44% devono ancora parte delle loro en-
trate a questi contributi) da diverse fonti,
Tuttavia, c un grande potenziale per ac- in particolare dal Local Food Fund, da Un-
crescere la consapevolezza, la conoscen- Ltd e associazioni di carit come la fon-
za, la partecipazione ad iniziative di CSA: dazione Esmee Fairbairn.
quando il concetto viene spiegato ( usando
la definizione della sezione 1.1) il 47% de-
gli intervistati lo trova molto o abbastanza
Figura 2.1d (n=35)
interessante ed il 6% vorrebbe entrare a
far parte di una CSA. Iniziative che hanno ricevuto supporto esterno da
Figura 2.1c (n=1,016) diverse organizzazioni negli ultimi 12 mesi o precen-
demente
Grado di conoscenza e attrattivit delle CSA
I colori mostrano il grado di conoscenza;
le sezioni separate indicano lattrattivit positiva

ll contributo della politica


Il governo, su diversi fronti, ha identificato
la produzione ed il consumo di cibo locale
Supporto e finanziamenti come un vettore chiave dello sviluppo ru-
La maggior parte delle iniziative (90%) rale e della promozione della salute e del
beneficiano di supporto esterno, benessere comune18. Il governo inglese ha
soprattutto proveniente da associazioni o mostrato alcuni riconoscimenti agli ap-
organizzazioni cooperative. procci comunitari per la produzione e lap-
provvigionamento di cibo locale ed i ben-
Le CSA sono state premiate e supportate efici che questo pu apportare. Tuttavia,
dalla Soil Association e da altre organiz- poche sono state le azioni in termini di
zazioni, di recente dal progetto allinterno supporto attivo alle iniziative di CSA. De-
del programma Making Local Food Work. fra ha commissionato una ricerca sul ruolo
Alla fine di questo programma a marzo
2012 lambiente di supporto cambier sig-
18 Darton, 2004b; Defra 2011a
15
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

delle imprese comunitarie incluse le CSA19 nature, il libro bianco della Natural Eng-
nel contesto dellagenda sulla Big Society, land di Defra21 sottolinea i benefici di ac-
che suggeriva un cambio favorevole nella cesso che le CSA possono fornire ai nuovi
politica verso le imprese comunitarie. entranti o ai volontari.
Dirette correttamente, tali politiche po-
Politiche pi ampie possono ostacolare i trebbero favorire la crescita delle CSA in
produttori di cibo locale e le iniziative di futuro, fornendo il supporto necessario fi-
CSA. Ad esempio, la chiusura dei piccoli nanziario e non solo.
macelli pu minacciare la catena produtti-
va locale di carne sulla quale si basa lattiv- Guide e ricerche
it di diverse CSA (vedi sezione 3.6, case Unampia gamma di materiale a supporto
study su Futurefarms). Molte iniziative di iniziative di CSA22 stato raccolto e re-
sono frustrate dai piani e dalle restrizioni datto dal programma di sostegno della Soil
che possono ostacolare le loro attivit. Association, e molti casi studio sono stati
presi in esame anche da altri23. Un insieme
Guardando avanti, il governo di coalizione di documenti esplora la storia e la natura
ha espresso supporto per le iniziative co- delle iniziative di CSA24 al di l delliden-
munitarie, sottolineando le seguenti aree tificazione sistematica di caratteristiche e
di azione nel documento Building the Big impatti sul territorio inglese.
Society20: Un corpus crescente di ricerche analizza
gli elementi che creano sistemi alimenta-
ri sostenibili nel complesso ed alimentano
Incoraggiare i cittadini a ricoprire un ru- la volont dei consumatori di essere parte
di queste piccole reti per innalzare il loro
olo attivo allinterno delle loro comunit:
profilo.I partecipanti ad iniziative di CSA
Intraprenderemo una serie di misure sono motivati primariamente dal desiderio
per incoraggiare il volontariato e il coin- di consumare alimenti prodotti in maniera
volgimento in azioni sociali Supportare sostenibile, il che riflette le pi ampie pre-
cooperative, societ di mutuo soccorso, occupazioni sullimpatto sociale e ambien-
imprese sociali e associazioni di benef- tale del sistema di produzione di massa e
icenza un conseguente desiderio di unalternativa
che offra una relazione pi diretta con gli
Supporteremo la creazione e lespan- attori produttori delle risorse alimentari .
25

sione di societ di mutuo soccorso, co-


operative, associazioni di beneficenza
e imprese sociali, e spingeremo questi
gruppi ad avere un maggior coinvolgi-
mento nellambito dei servizi pubblici

Useremo fondi per costruire una Big So-


ciety Bank, che fornir sostegno finan-
21 Defra, 2011b
ziario a gruppi di vicinato, associazioni
di beneficenza, imprese sociali e altre 22 Soil Association, 2010
organizzazioni non governative. 23 Soil Association, 2001, 2005, 2010; Stroud Common
Wealth Company Ltd
The Natural Choice: securing the value of 24 Cooley & Lass, 1994; Cone & Myhre, 2000; Adam,
2006
19 il sondaggio sulle CSA stato svolto in collaborazione
25 Morris e Buller, 2003; Weatherell et al., 2003; Jackson,
con quello di Plumkett Foundation per Defra
2004; Seyfang, 2006a, b & c; SDC, 2006; Grant, 2007; Thaler &
20 Cabinet Office, 2010 Sunstein, 2008; Jarosz, 2008; FANN, 2009

16
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

2.2. Priorit per i partecipanti di una CSA

I partecipanti ad iniziative di CSA sono del rispetto dellambiente29. In pi, molti


motivati primariamente dal desiderio di membri hanno affermato esplicitamente
consumare alimenti prodotti in maniera che unattrattiva delle loro iniziative
sostenibile, ci riflette le pi ampie pre- la promulgazione di unalternativa pi
occupazioni sullimpatto sociale e ambien- sostenibile rispetto al sistema di produzione
tale del sistema di produzione di massa e alimentare di massa.
un conseguente desiderio di unalternativa Figura 2.2a (n=249 potenziali membri di CSA,
che offra una relazione pi diretta con gli 440 membri attivi)
attori produttori delle risorse alimentari26.
La partecipazione ad una CSA tipica- Classifica delle ragioni che spingono ad essere parte di
mente legata al rispetto dellambiente che una CSA
ci circonda.
Potenziali membri di
Attuali membri di una CSA
una CSA
Alcune iniziative pioniere sono state fon-
date in risposta alle preoccupazioni sulla Ragioni che potreb- Ragioni che hanno Ragioni che alimen-
sicurezza e laccesso al cibo27, ma le pi bero portare alla spinto inizialmente tano la parteciazione
partecipanzione alla partecipazione continua
recenti sono spinte dal desiderio di accor-
ciare la catena di distribuzione e ampliare Cibo prodotto in ma- Cibo prodotto in ma- Cibo prodotto in ma-
lapprovvigionamento di cibo sostenibile28. niera sostenibile niera sostenibile niera sostenibile

Motivazioni individuali Supporto ai produttori


Cibo salutare Cibo salutare
Abbiamo chiesto a persone esterne alle locali
CSA quali potessero essere le ragioni
dellunione a tali iniziative. Abbiamo poi
Cibo di alta qualit Cibo di alta qualit Cibo salutare
interrogato i membri sulle ragioni che
li hanno incoraggiati originariamente a
prenderne parte ad una CSA e che alimen- Supporto ai produtto- Supporto ai produtto-
Cibo di alta qualit
ri locali ri locali
tano il loro continuo impegno. La tabella
seguente (figura 2.2a) mostra la classifica
Cibo conveniente Creazione di imprese Creazione di imprese
delle motivazioni per percentuale di ris- economicamente sostenibili sostenibili
poste distinguendo le ragioni tra molto o
abbastanza importanti. Creazione di imprese Cibo conveniente Cibo conveniente
sostenibili economicamente economicamente
In entrambi i gruppi la motivazione pi forte
Coinvolgimento nella Coinvolgimento nella Coinvolgimento nella
stata in maniera marcata e consistente comunit locale comunit locale comunit locale
per il cibo prodotto in maniera sostenibile.
Questo interesse portante per la ricerca Coinvolgimento nella Coinvolgimento nella Coinvolgimento nella
di prodotti con basso impatto negativo produzione del cibo produzione del cibo produzione del cibo

sullambiente e la societ rimane in linea


con i risultati di altre ricerche attestando Per entrambe le tipologie di intervistati
la partecipazione alle CSA come un tema (membri e non-membri) la seconda
essenzialmente legato ai valori ecologici e la terza ragione potenzialmente pi
importante che li ha spinti o li spingerebbe
verso una CSA per cibo salutare e per
26 Kneafsey et al, 2007
cibo di alta qualit ma entrambi i fattori
27 Adam, 2006
28 East Anglia Food Link 2010 29 Kneafsey et all, 2007
17
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

vengono superati da per supportare i dettagli delle motivazioni dei partecipanti


produttori locali tra le ragioni del continuo sotto citate (figura 2.2b) con le percentuali
coinvolgimento dei membri gi attivi. per ogni motivazione.
Questo ci suggerisce che la qualit e la
freschezza (spesso corrispondente alla Collegamenti con altri gruppi o
ricchezza nutrizionale) del cibo prodotto movimenti associativi
un fattore motivante fondamentale per la I membri di una CSA sono spesso coinvolti
partecipazione a tali iniziative. anche in altri gruppi, soprattutto ambien-
talisti. Il 67% di essi fa parte di movimenti
Dopo essere entrati in una CSA, i associativi locali o nazionali:
partecipanti attivi diventano pi consapevoli
del bisogno di supportare i produttori locali Organizzazioni internazionali come Am-
al fine di assicurarsi lapprovvigionamento nesty, Friends of the Earth o Soil Asso-
di cibi della qualit desiderata. ciation (36%).
Associazioni locali sportive o ludiche,
Il desiderio di essere coinvolti nella gruppi di discussione etc.. (25%)
produzione del cibo meno citato come Citt di transizione (15%)
una motivazione, particolarmente dai Altri gruppi (10%)
partecipanti attivi. Solo meno della met
(47%) dei membri di CSA afferma che il Barriere alla partecipazione
coinvolgimento nel processo produttivo Le barriere alla partecipazione sono per lo
importante, confermando i dati dei report pi logistiche. I membri potenziali hanno
su Canalside (case study 3.3) e di altri indicato quattro fattori principali che im-
sullingaggio dei partecipanti nelle attivit pediscono o impedirebbero laccesso ad
agricole. uniniziativa di CSA:

Ci nonostante, il coinvolgimento nella 1. Mancanza di tempo (citata dal 51% dei


produzione del cibo molto importante potenziali partecipanti)
per un quarto dei partecipanti e molti 2. Difficolt di comprendere le modalit di
asseriscono che coinvolgere i loro bambini accesso (22%)
e renderli partecipi e consapevoli della 3. Mancato senso di appartenenza alla co-
produzione dei prodotti locali molto munit (21%)
importante per loro.Per molti membri, 4. Mancanza di mezzi di trasporto (16%)
essere coinvolti in una CSA un contributo
centrale per la creazione di una societ pi
Molti membri potenziali hanno mostrato
sostenibile: anche un atteggiamento di riserva nei con-
fronti dei gruppi comunitari, la loro ges-
Mi sento parte di qualcosa davvero tione e le persone coinvolte:


pionieristica, sento di contribuire in
qualche modo ad uno stile di vita diverso, Molto spesso una persona si fa traspor-
pi sostenibile. tare e agisce come leader autonominan-
dosi tale. Semplicemente non mi piacciono
[Sono parte di questa iniziativa] per questi tipi


aiutare a creare uneconomia ed una
societ sostenibili. [Impegnarsi significa] Vorrei convincermi che tutti i parteci-
fare qualcosa che vale; qualcosa che potr panti condividano gli stessi obiettivi a me-
portare ad un cambiamento. dio e lungo termine e siano ugualmente
coinvolti
Lo schema della pagina seguente mostra i

18
Cibo prodotto in maniera sostenibile
ridurre la filiera, andare verso una societ pi sostenibile,
aiutare a costruire uneconomia/societ sostenibile

Cibo salutare
rispetto della stagionalit

Cibo di alta qualit


alta qualit, stagionalit

Supporto ai produttori locali


aiuare i produttori a coltivare la propria terra in maniera organi-
ca

Creazione di imprese sostenibili


Far si che le iniziative sia un successoo e possano essere da
esempo, qualcosa di valore, qualcosa che possa portare ad un
cambiamento
Figura 2.2b (n. Potenziali membri= 250; n. Membri= 439)

19
Cibo conveniente
Ero parte del progetto Abel and Cole Bx scheme [...] ed era davve-
ro conveniente, molto valido
del coinvolgimento; ragioni che ne motivano limpegno nel tempo

Coinvolgimento nella comunit


Incontrare persone molto aperte

Coinvolgimento nella produzione del cibo


Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

una relazione pi stretta con gli agricoltori del posto


Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della

Gi coinvolti o vicini a qualcuno in una CSA


Amicizia con coloro che guidano il progetto

Altro- formazione, comodit, interesse, esercizio, alternativa


educare i miei bambini a capire da dove viene il cibo che mangia-
no, divertente e simparano moltissime cose

Ragioni chiave che portano allingresso in una CSA;


Ragioni del coinvolgimento in una CSA: cosa incoraggia i potenziali membri a prenderne parte; Ragioni originarie

Ragioni originiarie dei membri;


Ragioni che spingono allimpegno continuo
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Gli obiettivi delle CSA cato affidabile per i prodotti e unentrata


sicura, mentre quelle guidate dalle comu-
Alla richiesta di classificare quattro mac- nit sono, almeno inizialmente, spinte da
ro-obiettivi come priorit per fondare una aspirazioni sociali ed ambientali.
CSA, gli organizzatori hanno indicato prin-
cipalmente la fornitura di un servizio che C, tuttavia, una considerevole sovrap-
il settore pubblico o privato non riesce a posizione: da un lato le iniziative produc-
garantire: er-led tendono a valutare anche i fattori
sociali e ambientali, dallaltro le iniziative
1. Fornire un servizio laddove il settore community-led prima o poi si trovano ad
pubblico/privato ha fallito ( al primo posto affrotare problemi di ordine pratico come
per il 50% delle iniziative) assicurarsi gente che lavori nei campi, vo-
lontari o a pagamento, al fine di poter col-
2. Fornire opportunit lavorative (a paga- tivare i loro prodotti.
mento o volontarie) (20%)

3. Fornire un servizio sociale per coloro a


rischio di esclusione (7%)

4. Fornire opportunit di formazione (3%)

La bassa percentuale per le opportunit di


formazione indica che non una delle pri-
orit principali nonostante il 48% delle ini-
ziative fornisca servizi di formazione.
Le iniziative hanno citato anche altre prior-
it, come:

Benefici per la salute


Conservazione del miele delle api
Riconnettere le persone con la terra dal-
la quale il cibo proviene
Nutrire le persone
Dare lopportunit di far crescere i pro-
pri prodotti
Creare punti vendita per i prodotti locali
Coltivare verdure in comunit
Far s che le persone mangino di pi le
nostre patate
Riportare terre abbandonate alla pro-
duzione in modo benigno

Come si pu notare dalla lista, le priorit


variano da considerazioni molto pratiche
ad obiettivi di natura ideologica. Queste
ragioni, insieme allanalisi dei case study,
sottolineano come le iniziative guidate dai
produttori tendano ad essere motivate da
elementi pi pratici come trovare un mer-

20
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

2.3. Strategie per le CSA

Approcci diversi alla CSA mente, come descritto sopra. Si noti


La CSA in Inghilterra possiede caratter- che due fattorie possedute dalla comu-
istiche peculiari in relazione alle origini nit non sono incluse in questi dati.
di base delle diverse iniziative. Sebbene
la CSA sia stata incoraggiata e supporta- Un altro fattore determinante delle in-
ta da organizzazioni regionali e naziona- iziative di CSA la natura della pro-
li, non c stato alcun sforzo strategico duzione. Il prodotto (=59) va sotto la
per moltiplicare le istanze di un modello categoria principale di alimento (o car-
specifico, diversamente dalla Francia dove bone, o fibre).
le AMAP si sono moltiplicate con succes-
so e rapidamente. Di contro, le iniziative La produzione ed il commercio
adottano approcci molto specifici in base (=58) indica il bilanciamento dellat-
alle circostanze, i bisogni, le idee e i valori tivit tra luno e laltro campo. Questi
del posto. Diversamente dagli Stati Uniti, fattori verranno esplorati con maggiori
dove lapproccio guidato dai produttori dettagli in seguito ( sezione 2.14)
quello pi diffuso e ampiamente replicato,
la maggioranza delle iniziative in Inghilter- Molte iniziative si basano sia sul lav-
ra sono guidate dalle comunit. Le tabelle oro di impiegati che su quello di volon-
successive ( tabella 2.3a, 2.3b) illustrano tari al fine di reperire la manodopera
la diversit di iniziative attraverso quattro necessaria per le operazioni di coltura,
dimensioni chiave: sebbene alcune CSA si avvalgano esclu-
sivamente o degli uni o degli altri. La
Il governo/propriet delliniziativa mano dopera (=37) indica la divisione
l numero di trading members del lavoro tra volontari ed impiegati
Larea di terreno coltivato
Il flusso di denaro Cos come il numero di membri, anche
quello dei terreni utilizzati varia am-
Queste ultime tre caratteristiche non piamente da uniniziativa allaltra, da 1
sono rappresentabili adeguatamente con acro ( e zero per quelle poche inizia-
un grafico lineare, giacch la variabilit tive che non hanno terreno a loro dis-
riguarda diversi ordini di grandezza: ab- posizione) a pi di 100 acri. Il terreno
biamo utilizzato scale logaritmiche. La ta- disponibile (=70) indica larea utiliz-
bella successiva ( 2.3c) esamina alcune zata, la natura del terreno indica se
delle maggiori variabili delle iniziative di di propriet o in affitto.
CSA, illustrandone la diversit.
La distribuzione dei prodotti (n=32)
Governo delliniziativa (iniziative per divide le iniziative che distribuiscono i
le quali i dati sono disponibili, n=80) in- frutti del terreno solo ai membri del-
dica dove risiede la propriet ed il po- la comunit da quelle che forniscono i
tere decisionale in mano a produttori, propri prodotti ad esterni o ad un mix
consumatori o a entrambi e coincide dei due.
quasi con il modello di business del
quale spesso il fattore determinante. Le CSA possono prendere piede in di-
versi ambienti, in particolare distin-
Il numero di trading members (=50) guiamo tra location urbana o rurale
nelle iniziative di CSA varia ampia-
21
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Figura 2.3a (n=35)

Iniziative di CSA per area coltivata, numero di membri e flusso di denaro (ampiezza delle bolle, scala logaritmica)

Figura 2.3b (n=47)

Iniziative di CSA per tipo e numero di trading members, ordinate per data del primo scambio

22
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Figura 2.3c: La diversit delle CSA in Inghilterra

Governo delliniziativa
Iniziative guidate dai produttori Accordi tra produttori e comunit Iniziative guidate dalla comunit

I produttori offrono una quota Impresa cooperativa lavora a stret- La comunit gestore e proprie-
della produzione ( = cassette di to contatto con uno o pi produt- tario delle iniziative
frutta/verdura) tori
24% 23% 53%

Numero di membri
Piccolo: <20 Medio: 20-100 Grande: >=100

Iniziative molto piccole ed giova- Media: Imprese pi grandi, di propriet


ni, generalmente in affitto 69 membri/impresa della comunit, cooperative

20% 62% 18%

Prodotti
Alimenti Combustibile Fibre tessili

Categorie principali e altro Legna da ardere, carbone Lana, filo da tessere


(uova, latte, miele, succhi, vino
etc..). nel dettaglio:
Verdura: 73% 3% 0%
Frutta: 35%
Carne: 22%
Altro: 26%

Produzione e commercio
Solo produzione personale Produzione e commercio Solo prodotti acquistati

Prodotti provenienti interamen- Prodotti aggiuntivi acquistati da Tutti i prodotti vengono acquistati
te dalliniziativa terzi

62% 29% 9%

Manodopera
Solo volontari Impiegati e volontari Solo impiegati

La media di: La media di:


44 volontari/iniziativa 2,6 impiegati/iniziativa

32% 60% 8%

23
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Terreno disponibile
Piccolo: < 1 acro Medio: 1-100 acri Grande: < 100 acri

Appezzamenti urbani, produttori Piccole fattorie Imprese pi ampie (cooperative o


secondari che non posseggono Mediana: 6 acri associazioni)
terreni
20% 71% 9%

Propriet terriera
Terreni di propriet Terreni misti (in affitto, di pro- Terreni in affitto
priet o condivisi)
19% 20% 61%

Distribuzione dei prodotti


Interamente ai membri Sia a membri che a esterni Maggiormente ad esterni

34% 53% 13%

Contesto rurale/urbano
Piccoli borghi o villaggi Paesi o piccole citt Citt o sobborghi

50% 34% 16%

24
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Prodotti e servizi legna e fiori.


La produzione (predominantemente ma Ma le iniziative non si focalizzano solo sui
non esclusivamente agricola) il fulcro di prodotti. Erogare servizi di formazione
ogni iniziativa di CSA sebbene lequilibrio importante per il 40% di queste ultime.
tra produzione propria e commercio con
partner possa variare ampiamente. Alcune CSA citano anche altri benefit
e servizi, ad esempio il contatto con la
Le iniziative si differenziano anche in base natura, le opportunit di volontariato, la
alle categorie di alimenti che producono e costruzione della comunit e la crescita
commerciano. della consapevolezza.
La tabella 2.3d mostra limportanza delle
diverse categorie di prodotti e servizi lega- Commercio e CSA
ti alle iniziative. Il 38% delle CSA compra prodotti aggiun-
tivi, per lo pi da fornitori locali. Si trat-
La verdura senza dubbio la categoria pi ta principalmente di verdura, seguita da
comune, prodotta dal 78% delle iniziative frutta, uova, latticini e carne, il che rap-
(e molto importante per il 71%). La secon- presenta forse una gerarchia di continuit
da la carne, prodotta da quasi un quarto nellapprovvigionamento dei membri.
delle iniziative (e molto importante per il
22%). Alcune iniziative (notoriamente le Growing
Communities vedi la sezione 3.7 per il
Al terzo posto abbiamo la frutta seguita case study) operano principalmente forme
da uova, latticini e creali importanti per di commercio guidate dalla comunit con
alcune iniziative, insieme ad altri prodotti fattorie locali che diventano partner a lun-
come il pane, il miele, il vino, il carbone, go termine.
Figura 2.3d (n=58)

Prodotti/servizi importanti per le CSA, sia su produzione propria che su acquisto da terzi

25
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

I volumi sono significativi: le Growing Com- li che ci vogliono per la partecipazione a


munities hanno venduto quasi 400.000 di questi ultimi da parte di volontari o imp-
prodotti nel 2010, mentre portano avanti iegati.
un farmersmarket settimanale con ven- Molti membri si sono decisi a cercare una
dite annuali di oltre 430.000. CSA locale dopo averne sentito parlare
nella tv nazionale, o averne scoperto les-
Lofferta ai membri istenza dalla lettura di un libro o su inter-
Anche lofferta delle CSA ai propri membri net.
varia da uniniziativa allaltra. La maggior
parte richiede pagamento in anticipo e nel
corso dellanno o della stagione.

I fattori variabili includono la frequenza dei


prodotti forniti (tipicamente settimanale
per verdura, mensile per la carne), la lung-
hezza dellimpegno demandato ai membri,
le quantit condivise e i prezzi, le opzioni di
distribuzione etc..

Comunicare lofferta
Molti membri delle CSA sono venuti a cono-
scenza della propria iniziativa locale grazie
al passaparola. Altre fonti di informazione
sono meno significative:

Passaparola (51%)
Locandine o poster (12%)
Articoli sulla stampa locale (10%)
Sito internet della CSA (10%)
Eventi

Questo elenco riflette il canale pi utiliz-


zato pi che leffettiva efficacia. I canali di
comunicazione considerati importanti dalle
varie iniziative sono:

Passaparola (83%)
Sito internet (63%)
Partecipazione ad eventi (40%)
Locandine e poster (37%)
Articoli sulla stampa locale (34%)

Il passaparola chiaramente il modo pi


efficace per raggiungere nuovi membri, e
non una sorpresa visto che la loro presen-
za strettamente legata al territorio. La
partecipazione ad eventi sembra raggiun-
gere una quota relativa di potenziali nuovi
membri a fronte degli sforzi considerevo-

26
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work
Figura 2.3e: Lofferta per i membri di alcune CSA selezionate
Canalside Community Food
Scarborough Shearling CSA Sims Hill Shared Harvest
Cassetta di verdure settimanale
Grande/piccola/mini
Quota di agnello mensile per 8 mesi Cassetta di verdure settimanale
58,50/ 39 / 26 al mese
Intera/met quota di una pecora Intera/met 37/ 20 al mese
20/ 10 - al mese per 8 mesi
Condivisione della frutta (autunno
Condivisione del lavoro (5 allanno)
2011)
Quota associativa: 2 /anno Completa: 4 ore/settimana per 6 mesi
1-2 (o pi) tipi per settimana 20 al
Met: 2 ore/settimana per 6 mesi
mese
Vacanze: no rimborso
Quota associativa: 3 /mese
Quota associativa: 2 (1) /mese
Pagamento:
in anticipo/ ordine mensile Vacanze: no rimborso
Vacanze: no rimborso
1 punti di raccolta: Scarborough Pagamento: mensile
Pagamento: ordine mensile, 2 mesi di
anticipo per cancellare lordine
Contributo lavorativo: nessuno 4 punti di raccolta: intorno a Bristol
2 punti di raccolta: Citt e campagna
Contributo lavorativo: volontario o con-
(2,20/al mese extra)
divisione del lavoro
Contributo lavorativo: 3x3hr lavori su
turni richieste annuali

Sedlescombe Cantina Rentawine


Camel CSA Growing communities
Vino scontato per i membri
Cassetta di verdure settimanale 30% sul presso normale Cassetta di verdure settimanale
Grande/standard/piccola 60/ 32 / 10% su altri prodotti Standard/piccola (opzione no patate)
20 al mese Quota associativa: 2 (1) 44 (50) / 26 (30) al mese
mese Quota associativa: (1anno/ 5anni/ a vita):
Bianco: 75 /295/ 495 Casetta di frutta settimanale Standard/
Vacanze: rimborso per ordini cancellati Rosso: 95 /395/ 595 piccola 35/19 al mese
Frizzante: 149 /595/ 795
Pagamento: mensile/settimanale; Quota asscoiativa: nessuna
1 settimana di anticipoo per cancellare Vacanze: n/a
lordine Vacanze: rimborso se supera le 4
Pagamento: online alla sottoscrizione settimane
1 punti di raccolta: No cancellazioni Pagamento: mensile
punti extra pianificati
Consegna: ordini online consegnati I 12 punti di raccolta:
Contributo lavorativo: volontario membri possono visitare la cantina Con- diversi siti a Hackney
tributo lavorativo: nessuno
Contributo lavorativo: volontario

Dragon Orchard Cropsharers Stroud Community Agricolture


Beenleigh Meadows Farm
Quote di frutta annuale Quota di verdura settimanale
Mele da mangiare cassetta 2x10 Kg Prima quota/ quote aggiuntive 33 /22 Agnello disponibile su ordine
Mele da cucinare - cassetta 2x10 Kg al mese Met agnello 10 di sconto ai membri
Succo di mela Carne e uova Bovino e suino congela- su 85
1 dozzina di bottiglie Sidro e Perry to, uova locali, altre verdure vendute ad
1 dozziona di bottiglie Pere, marmel- hoc ai membri Quota associativa 24/ anno
late e altro
Quota associativa: 2 (1) / mese Vacanze: n/a
Quota associativa: 352,50/ anno
Vacanze: nessun rimborso Pagamento: Pagamento: su ordine
Vacanze: n/a Pagamento: annuale con mensile 3 mesi di anticipo per cancel-
assegno lazione ordine Raccolta o consegna: fattoria, punti di
consegna locali
1 punti di raccolta: la fattoria pi 4 5 punti di raccolta: fattoria, Stroud,
open weekend allanno Gloucester, Nailsworth Contributo lavorativo: nessuno

Contributo lavorativo: nessuno Contributo lavorativo: volontario

27
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

2.4 Le risorse delle CSA

Le iniziative di CSA mettono insieme una Impiegati (a tempo pieno) (n=32)


serie di risorse per creare un concetto di
Range Da 0 a 21
impresa pi ampio.
Distribuzione 0 : 32%
Abbiamo suddiviso le risorse principali
utilizzando il quadro dei cinque capitali 14 : 57%
suggerito dal Sustainable Livelihoods Ap- 59 : 6%
proach, fornendo spunti di riflessione sulle
>=10 : 5%
operazioni e la sostenibilit delle imprese.
Media Media : 2,6
Mediana :1
Capitale umano
Impiegati/acro Media : 0,34
Mediana : 0,13
Le CSA hanno accesso al capitale umano
attraverso i loro membri, i volontari e/o
gli impiegati, con importanza variabile in Manodopera
base alle situazioni. Una manodopera sufficientemente com-
petente essenziale per il successo oper-
Indicatori chiave ativo di qualunque impresa e pu essere
composta da una combinazione di impie-
Membri (n=52)
gati e volontari.
Range Da 3 a 8.000
Distribuzione <20 : 19% In molte imprese alcuni o tutti i membri, e
20 99 : 60% in alcuni casi anche non-membri partico-
larmente interessati, forniscono manodop-
>=100 : 21%
era volontaria regolarmente.
Media Media : 232
Mediana : 40 Le iniziative guidate dalla comunit spesso
dipendono interamente dal lavoro dei vo-
Durata della mem- Media : 2,5 anni
bership lontari, soprattutto nelle fasi iniziali. Men-
Mediana : 1,5 anni tre molte iniziative godono del supporto
forte dei volontari, alcune lottano per mo-
Volontari regolari (n=36) tivare i loro membri e a volte sono costret-
Range Da 0 a 308 ti a riversare tutto il lavoro su pochi volon-
Distribuzione 0 : 8% tari impegnati col rischio di sovraccarico e
1 19 : 25% crollo.
20-99 : 56%
Questo accade spesso perch ci si focaliz-
>=100 : 11% za troppo sui risultati sociali ed ambientali
Media Media : 44 e si perde di vista il lavoro della manodop-
Mediana : 32 era.30
Volontari/membri Media : 0,51 Inoltre, molte imprese impiegano uno staff
retribuito, fornendo cos capitale umano
(n=35) Mediana : 0,25
aggiuntivo che generalmente pi con-
sistente, regolare e reattivo.

30 Freudenberger
28
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Competenze La partecipazione attiva alle CSA var-


La produzione di cibo e altri aspetti dellop- ia enormemente, passando da 3 a 8000
erativit di una iniziativa richiedono com- membri, anche se la maggioranza (60%)
petenze specifiche. La natura della CSA hanno tra i 20 e i 100 membri. Il numero
implica competenze nellambito della pro- medio di membri (232) influenzato dalle
duzione agricola, della gestione dimpresa poche grandi imprese con molti membri
e dellorganizzazione della comunit. (escludendole la media scende a 69); la
mediana (40) pi indicativa del numero
Nei casi in cui sono i produttori esistenti ad effettivo di membri.
essere coinvolti, le competenze agricole
sono generalmente disponibili, tuttavia Le nascenti iniziative guidate dalla comu-
alcune iniziative guidate dalla comunit nit tendono ad avere un numero picco-
possono iniziare senza alcun background lo di membri attivi, mentre la struttura di
tecnico. governo di alcune imprese predilige pochi
membri formali ma commerciano con
La consapevolezza delle competenze nec- gruppi pi ampi. Le fattorie gestite dalla
essarie e lapertura allacquisizione di comunit hanno un numero maggiore di
queste ultime hanno permesso ad alcune membri, molti dei quali hanno relazioni
iniziative di colmare le lacune iniziali e svi- minime o nulle con liniziativa.
luppare le competenze richieste nel primo
periodo di operativit. Impegno
Allo stesso modo, iniziative guidate dai Aiutare a costruire unimpresa sostenibile
produttori possono aver bisogno nelle fasi una ragione molto importante che guida
iniziali di competenze nellorganizzazione limpegno del 69% dei membri delle CSA e
della comunit. molti di loro dimostrano senso del dovere
e lealt: i membri attuali, incluse le nuove
Le iniziative di CSA gi ben avviate fornis- iniziative, sono coinvolti in media da due
cono continue opportunit per lo svilup- anni e mezzo. Se consideriamo iniziative
po di competenze attraverso il lavoro vo- pi stabili nel tempo , la media di member-
lontario o retribuito e tramite formazione ship supera i 5 anni e mezzo.
formale e informale, costruendo cos quel
capitale umano che porter benefici oper- Demografia dei membri
ativi allintera organizzazione. I membri delle CSA mostrano alcuni tratti
sociali e demografici ben delineati. Si trat-
Membership ta per lo pi donne (74%) e la fascia di et
Un elemento essenziale di ogni CSA cos- pi frequente 25-34 anni (28%).
tituito dallinsieme dei propri membri e dal La distribuzione del reddito mostra una
loro impegno nel supportare la produzione percentuale leggermente pi alta di red-
agricola. I membri rappresentano capitale dito medio rispetto alla media nazionale,
umano significativo, sebbene il modo in sebbene siano presenti anche altre fasce:
cui questi vengono ingaggiati possa var- il 12% dei membri hanno entrate annuali
iare notevolmente. sotto i 15.000, il 13% sopra i 75.000.

I membri tendono ad essere i partecipanti Governo e sviluppo


pi attivi nelle iniziative guidate dalla co- Un governo appropriato ed efficiente la
munit nonostante unampia proporzione chiave per il successo dellorganizzazione
rimanga piuttosto ricettore passivo dei e limpiego di capitale umano. Allo stesso
prodotti. tempo le iniziative guidate dalle comunit
si basano su un corpo governativo volon-

29
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

tario. Molte iniziative sono Onlus o S.r.l., Capitale sociale


anche se ci sono status legali alternativi
come compagnie limitate da azioni, com- Le iniziative di CSA ricorrono a capitale so-
pagnie di interesse comunitario/ CIC, part- ciale dalle reti esistenti e dai contatti dei
nership etc.. loro membri, e allo stesso tempo genera
no esse stesse capitale sociale attraverso
Le iniziative hanno bisogno di tempo per le nuove reti che creano. I membri di una
mettere in uso efficacemente le proprie CSA costituiscono un gruppo motivato da
risorse. Molte di esse (66%) riescono ad un unico scopo principale: dare supporto
essere attive dopo un anno dalla loro idea alla produzione agricola della propria in-
originaria, il 30% attivo in meno di 6 iziativa. Attraverso i loro profili e contat-
mesi. Alcune ci mettono di pi: il 21% ti sui social network, i membri apportano
operativo dopo 1,2 anni ed il 12% dopo pi capitale sociale esistente alla propria ini
di due anni. ziativa. Altre connessioni derivano poi dal-
lo sviluppo e dalloperativit stessa della
CSA.

Indicatori chiave

Reti di supporto informali (n=36)


% di iniziative che incontrano supporto o resistenza da par-
te di gruppi locali

Altre fattorie locali Supporto: 55%


Resistenza: 6%
Consigli locali Supporto: 63%
Resistenza: 0%
Altre imprese Supporto: 66%
Resistenza: 3%
Residenti locali Supporto: 81%
Resistenza: 0%

Reti di supporto formali (n=32)


% di iniziative che beneficiano di supporto esterno
Ogni tipo di supporto 91%
Organizzazioni che supportano 53% negli ultimi 12 mesi
imprese sociali
19% oltre gli ultimi 12
mesi
Organizzazioni a supporto di coo- 41% negli ultimi 12 mesi
perative
13% oltre gli ultimi 12
mesi
Organizzazioni a supporto della 19% negli ultimi 12 mesi
ruralit
9% oltre gli ultimi 12
mesi
Collegamenti con aziende 16% negli ultimi 12 mesi
13% oltre gli ultimi 12
mesi

30
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Reti di supporto informale sulenza o supporto esterno formale, pi


Le relazioni sono molto importanti per una frequentemente da imprese sociali o On-
CSA, sia con i gruppi e le organizzazioni lus. In molti laiuto proveniva dal proget-
locali, che tra diverse iniziative e con le to della Soil Association a supporto delle
imprese ad esse collegate. Le CSA hanno CSA, parte del programma Making Local
pareri discordanti in merito allimportan- Food Work, guidato dalla Plunkett Foun-
za del settore pubblico e privato. La met dation. La maggior parte delle iniziative
di loro considera uno dei due di maggiore (80%) vede ancora il bisogno di ulteriore
importanza, sia nel periodo iniziale che supporto, citando le seguenti grandi aree
in quello successivo all'avviamento. Al- di necessit:
cune iniziative hanno beneficiato di buone
relazioni sia con il settore pubblico che con Fondi e finanziamenti ( il 54% afferma
il privato, mentre altre non hanno avuto le che avr bisogno di finanziamenti nei
stesse opportunit. prossimi 12 mesi)
Marketing (50%)
Alcune CSA hanno riportato sospetti inizia- Governo e controllo aziendale (38%)
li, scetticismo e resistenza da parte delle Gestione della comunit (35%)
fattorie locali sebbene le attitudini tendano Consulenza specializzata, ad esempio
a migliorare una volta che liniziativa si esperti per lorticoltura (31%)
stabilita e dimostra di aver qualche suc- Gestione dei volontari (27%)
cesso. Le iniziative hanno citato unampia Affari legali (27%)
gamma di individui, aziende, gruppi e or-
ganizzazioni che hanno fornito supporto Lapporto dei membri
informale, tra di esse: I membri delle CSA rappresentano capitale
sociale considerevole e forniscono acces-
Organizzazioni nazionali: National so a consulenza, supporto e risorse grazie
Trust, Natural England (Sovrintendenza ai loro contatti e alle loro reti personali. I
per i beni culturali e ambientali), Plun- soci costituiscono anche una potente leva
kett Foundation, Soil Association di marketing , infatti il passaparola stato
Gruppi e organizzazioni locali: grup- per pi della met dei membri attivi (51%)
pi di agricoltori o apicoltori, consigli il mezzo attraverso il quale sono entrati in
parrocchiali, citt di transizione contatto con liniziativa.
Individui e aziende: proprietari terri-
eri, agricoltori locali, residenti locali Competizione
Quando i produttori locali percepiscono la
Diverse iniziative hanno relazioni di sup- CSA come una minaccia alla loro attivit si
porto con citt di transizione o gruppi si- crea unarea di capitale sociale negativo.
mili. Almeno dieci iniziative hanno preso Labilit di trarre lavoro dai volontari e ot-
piede da una citt di transizione ma molte tenere dei fondi pu essere vista talvolta
di loro hanno poi sviluppato unidentit come competizione sleale. Idealmente, le
separata e mantenuto un collegamento iniziative di CSA dovrebbero lavorare come
informale. I consigli parrocchiali vengono parte di una rete informale di supporto per
descritti come particolarmente daiuto per i produttori locali, aiutandoli a crescere la
alcune iniziative, il che riflette forse la loro quota di mercato dei loro prodotti piuttos-
rappresentazione diretta della comunit to che minacciare il commercio esistente.
locale.

Supporto formale
Molte iniziative (91%) hanno ricevuto con-

31
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Capitale naturale acri.


Tra tutte le iniziative che si basano sulla
Molte CSA sono create da produttori loca- lavorazione di un terreno (=62), la media
li che soddisfano a priori il requisito fon- di acri 45,7. La cifra influenzata dalle
damentale del possesso della terra, che grandi propriet: la mediana, che di 6
rappresenta spesso una sfida significativa acri, riflette meglio la realt con predomi-
per le iniziative community-led. Anche le nanza di piccole iniziative.
iniziative che non si basano sul possesso Molte CSA lavorano su terre di piccola sca-
di un territorio sono comunque dipenden la (il 9% lavora meno di 1 acro, il 10%
ti dal capitale naturale anche se in forma tra 1 e 2 acri) incluse le iniziative guidate
meno diretta.. dalle comunit in aree sia rurali che ur-
bane.
Indicatori chiave La maggior parte delle iniziative (58%)
lavora su orti di piccola scala che vanno
Terra lavorata (n=69) da 1 a 20 acri. Quasi un quarto delle ini-
Range Da 0 a 700 acri ziative lavora su fattorie piccole o medie,
Distribuzione Senza terra : 10% con pi di 20 acri di terreno. Le aziende di
< 2 acri : 19%
propriet delle comunit sono le iniziative
pi grandi e arrivano a comprendere pi
2 20 acri : 48% di 700 acri.
21 100 acri : 14%
Accesso alla terra e modalit di pos-
>=100 : 9%
sesso
Media per tutte le ini- Media : 41 acri Le iniziative guidate dai produttori hanno
ziative
Mediana : 5 acri gi delle terre a disposizione: la CSA in
Media per iniziative Media : 46 acri questo caso fornisce mezzi per veicolare
basate sul possesso di luso del capitale naturale gi esistente
terra Mediana : 6 acri
attraverso capitale sociale aggiuntivo che
proviene dai membri. Le iniziative guidate
Possesso della terra (n=36)
dalle comunit si trovano davanti al prob-
% di iniziative per tipo di possesso, durata dellaffitto lema di assicurarsi laccesso alla terra ap-
Tipologia di pos- Propriet totale : 19% pena iniziano.
sesso
Propriet parziale : 3%
Molte iniziative citano laccesso alla terra
Affitto : 61%
come un fattore limitante nei loro piani
Condivisione : 3% per il futuro e una questione critica per le
nuove iniziative. La possibilit di acquisire
Altro : 14%
altre terre realizzabile solo nel momen-
Durata dellaffit- Meno di 1 anno : 4%
to dove presente
to in cui le CSA crescono sufficientemente
(n=23) 1 3 anni : 31% per permetterselo economicamente. Nelle
4 5 anni : 13% aree urbane, la disponibilit particolar-
mente ristretta.
6 10 anni : 35% Il 61% delle CSA prende in affitto il terre-
Pi di 10 anni : 17% no da coltivare ed il 20% sotto contratto
di share farming o mezzadria. Solo il 19%
Estensione delle terre possiede terreni di propriet. La terra di
Le terre a disposizione delle CSA variano solito data in affitto al prezzo di mercato
da meno di 1 acro (e zero per le iniziative da un proprietario locale anche se in alcuni
che non dispongono di terra) a pi di 100 casi ci sono terre disponibili a costi ridotti

32
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

da individui favorevoli, aziende, organiz- per le CSA benefi-


zazioni o autorit locali. Per tutti gli affit- ciano anche di lavoro volontario ad alti liv-
tuari, la durata del contratto ha una certa elli.
portata sulla viabilit a lungo termine. Un
grande porzione di iniziative ha un contrat- Gestione sostenibile del territorio
to di meno di 5 anni. Le iniziative di CSA tendono ad amminis-
Almeno quattro CSA hanno salvaguarda- trare bene le proprie terre seguendo meto-
to luso della terra attraverso Community di di produzione sostenibili e favorendo la
Farm Land Trust, offrendo un sicuro mec- biodiversit: il 56% ha ampliato la quan-
canismo per una propriet democratica tit di terreno coltivato secondo principi bi-
della terra da parte della comunit locale31 ologici; il 55% ha piantato siepi o alberi; il
61% ha introdotto nuove aree selvatiche.
Lavorare la terra Molte iniziative contribuiscono alla biodi-
Le CSA tendono a lavorare le terre disponi- versit agraria attraverso la coltivazione di
bili in maniera intensa (in termini di man- prodotti poco diffusi o lallevamento di rare
odopera) e produttiva. razze di bestiame: il 77% ha accresciuto la
diversit di produzione della propria terra.
Membri per acro Le iniziative investono anche in migliora-
Le iniziative hanno un range molto ampio menti pi convenzionali della propria terra
di membri per acro: da meno di 1 (grandi e del capitale naturale: pi della met ha
aziende con relativamente pochi membri) investito in recinti o sistemi per lirrigazi-
a pi di 1.000 ( iniziative che lavorano ter- one, pi di un terzo nel miglioramento del-
reni piccoli e integrano la produzione con il la fertilit. Le CSA sono spesso aperte e
commercio). comunicative sulla loro gestione della ter-
Nel complesso, le iniziative servono un ra: il 53% ha reso la terra pi accessibile
ampio numero di membri, relativamente al pubblico. Il 29% considera che il loro
alle terre impiegate, con una media di 47,4 approccio abbia effetti positivi sul modo in
membri per acro (n=48) e una mediana di cui i propri vicini gestiscono la terra, incor-
8,4 (pi rappresentativa in quanto non in- aggiando pratiche di buona gestione.
fluenzata dai grandi esempi).

Impiegati per acro


Anche in questo caso, il rapporto tra terra
e impiegati varia ampiamente, da meno di
un impiegato per 100 acri a 42 impiegati
per acro (considerando solo le iniziative con
impiegati). Le iniziative tendono a mostra-
re alti livelli di impiego relativamente alle
terre disponibili, con una media di 2,2 im-
piegati per acro e una mediana di 0,2. Ci
si compara con una media di 0,027 impie-
gati per ettaro in tutto il settore agricolo
inglese. Bisogna notare le CSA sono per la
maggior parte orticolture di piccola scala e
ci si aspetterebbe che abbiano input lavor-
ativi maggiori della media. Dallaltro lato
31 Il Community Farm Land Trusts Project, Stroud Com-
mon Wealth Company Limited: htttp://www.stroud-
commonwealth.org.uk/index.pho?option=com_con-
tent&task=view&id=10&Itemid=13
33
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Capitale fisico taggiate sotto questo punto di vista rispet-


to agli altri casi in cui a guidare la CSA
sono i produttori agricoli. Molto spesso le
Le CSA hanno dei requisiti fondamentali,
iniziative usufruiscono di risorse esterne in
anche se relativamente modesti, in merito
prestito dai contatti grazie ai rapporti che
al capitale fisico. Questultimo include edi-
si instaurano con le reti sociali: il capitale
fici, mezzi a motore ed attrezzatura neces-
sociale pu dunque aiutare in questo sen-
saria per il lavoro nei campi.
so. Infine, nellimpostazione della CSA si
pu prevedere di ridurre laccesso a capi-
Indicatori chiave
tale fisico, ad esempio permettendo la rac-
Disponibilit di mezzi e costruzioni (n=36) colta solo nei campi ed eliminando cos la
% di iniziative con capitale fisico di propriet, in affitto o in necessit di possedere un veicolo per la
prestito (la percentuale di accesso alle risorse totale non consegna dei prodotti.
corrisponde alla somma dei singoli dati in quando alcune
iniziative hanno accesso misto alle risorse)
Costruzioni Disponibilit : 89%
Costruzioni
Molte iniziative hanno bisogno di almeno
Di propriet : 42% un edificio che possa fungere da ufficio o
In affitto : 31% spazio di deposito, confezionamento dei
In prestito : 25% prodotti. L89% delle CSA ha accesso ad
Trattori Disponibilit : 72%
un edificio e la maggior parte delle inizia-
tive (49%) ne possiede uno di propriet.
Di propriet : 31% Questultimo pu essere utilizzato come
In affitto : 20% punto di raccolta dei prodotti e rappre-
In prestito : 36% sentare dunque un importante punto
di contatto per i membri delle iniziative.
Macchine fresatrici Disponibilit : 69% Tuttavia, molte CSA non si appoggiano a
Di propriet : 33% nessun punto fisico stabile. Alcune hanno
In affitto : 11% uffici sparsi, con impiegati o volontari che
lavorano da casa riducendo cos i costi fis-
In prestito : 36%
si.
Impianti di irrigazione Disponibilit : 67%
Di propriet : 56% Mezzi di trasporto
In affitto : 0% Come detto sopra, molte iniziative si or-
In prestito : 11%
ganizzano in modo da escludere il bisogno
di un veicolo di trasporto. Poco pi della
Attrezzi Disponibilit : 92%
met ne possiede uno, con la stessa per-
Di propriet : 83% centuale di mezzi in affitto o di propriet
In affitto : 0% Tuttavia, la mancanza di consegna a dom-
In prestito : 14%
icilio o la concentrazione in un unico punto
di raccolta pu costituire una barriera per i
Veicoli di consegna Disponibilit : 58%
nuovi membri potenziali: il 16% lo afferma
Di propriet : 28% (vedi sezione 2.2).
In affitto : 3%
In prestito
Attrezzatura : 28%
Le CSA hanno necessario bisogno di at-
Il bisogno di una base minima di capitale trezzi adeguati per lavorare la terra. Ol-
fisico pu essere un grande fardello per tre a quelli gi citati come indicatori chi-
quelle iniziative guidate dalla comunit ave, sono importanti anche gli strumenti
che partono da zero e che sono pi svan- per ligiene, le recinzioni, la conservazione

34
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

prodotti, il vestiario etc.. Capitale finanziario


Quando ci sono dei fondi a disposizione,
quetsi coprono gran parte dellattrezzat-
Mentre molte CSA si basano sul mutuo
ura necessaria. In molti altri casi, i costi
supporto tra i membri e la produzione dei
per queste risorse vengono coperti grazie
prodotti. In molte iniziative lo scambio
al commercio dei prodotti. Gli attrezzi pi
centrale il commercio di beni per dena-
grandi spesso sono presi in prestito o in
ro, anche se con un accordo che va oltre
affitto.
lo scambio convenzionale di mercato. Allo
Nelle iniziative che si basano principal-
stesso modo, mentre molte iniziative fanno
mente sul lavoro dei volontari lattrezzatu-
uso considerevole di volontari, molte altre
ra viene fornita da questi ultimi.
dipendono anche da manodopera pagata
per gran parte del proprio lavoro. Molte
posseggono terre in affitto per garantirsi il
proprio capitale naturale.
E dunque essenziale che tutte le iniziative
abbiano un adeguato capitale finanziario
di partenza, che possano portare avanti
le proprie operazioni e accumulino riserve
per garantirsi una certa sicurezza.

Indicatori chiave
Flusso di denaro annuale (n=36)
(Riportato o stimato)
Range Da 240 a 1,5 mi-
lioni
Distribuzione <10k : 44%
10k - 50k : 25%
50k - 100k : 9%
>100k : 22%
Media Media : 110.000
Mediana : 16.000
Durata della Media : 2,5 anni
membership
Mediana : 1,5 anni
Flusso di denaro/membro (n=33)
(escluse 2 iniziative con pochissimi membri formali)

Range Da 20 a 2.500
Distribuzione <100 : 33%
100 - 500 : 40%
500 - 1000 : 9%
>1000 : 18%
Media Media : 520
Mediana : 333

35
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Capitale iniziale crescere in maniera sostenibile. Il 60%


La maggior parte delle iniziative (57%) si delle iniziative ha un periodo di sotto-
fonda sulle sottoscrizioni/quote versate scrizione minimo di un anno o una sta-
dai membri per provvedere ai bisogni eco- gione; l80% accetta soltanto pagamenti
nomici iniziali alcune iniziative hanno in anticipo. Due terzi di tutte le iniziative
fatto grandi investimenti basandosi sulle (66%) commerciano anche con esterni;
quote della comunit o simili. una minoranza (13%) commercia pre-
Quasi la met di tutte le iniziative (43%) dominantemente con lesterno.
si sono assicurate finanziamenti da fonti
diverse per coprire i costi iniziali: il 37% Le entrate sono dunque spesso stretta-
delle iniziative ha beneficiato di donazioni, mente correlate al numero di membri. Il
il 23% da diverse entrate. prezzo medio di una quota piccola di pro-
Altre importanti fonti di finanziamento dotto di 7,59 a settimana, e le quote
sono prestiti da parte dei membri (27%) e pi sostanziose sono tipicamente intorno
finanziamento locale (27%). ai 12 per settimana. Le entrate annuali
da ogni membro, dove le quote sono set-
Entrate timanali, variano generalmente da 3000
Molte iniziative operano ad un livello fi- a 600. Nei casi in cui le iniziative han-
nanziario modesto: il 44% delle CSA, so- no pochi membri o commerciano ampia-
prattutto community-led, ha un flusso di mente con lesterno, il flusso di denaro per
denaro sotto i 10.000. Tuttavia, molte membro considerevolmente pi alto.
stanno lavorando su scale molto diverse:
il flusso di denaro annuale varia da sotto i A seconda della portata delle azioni com-
1000 per comunit molto piccole a pi di merciali che si aggiungono alla produz-
500.000 per una serie di iniziative di var- ione, le entrate possono essere limitate
io tipo, incluse fattorie di propriet della anche dalle terre disponibili. La figura
comunit e iniziative commerciali guidate 2.3a mostra il turnover di alcune imprese
dalla comunit. comparato con il numero di membri ed il
La media del turnover annuale di 100.000 territorio a disposizione.
influenzata dalle grandi iniziative; la me-
diana di 16.0000 pi rappresentativa Altre fonti di entrate
della realt. I finanziamenti pubblici sono unimpor-
Il commercio la fonte primaria di en- tante fonte di entrate aggiuntive, in par-
trate per molte iniziative: il 54% genera le ticolare per le nuove iniziative: il 27% di
loro entrate dallo scambio di prodotti. Tut- tutte le imprese genera pi di un quarto
tavia, quasi la met (43%) genera entrate delle loro entrate da questi finanziamenti.
dai fondi: per il 29% delle iniziative oltre Il 48% afferma di fornire servizi di for-
il 25% delle entrate proviene da qui; per mazione dai quali derivano alcune fonti di
l11% oltre il 50%. Solo un piccolo grup- sostentamento. I finanziamenti dovrebbe-
petto di iniziative (14%) deriva le proprie ro essere visti come una soluzione a breve
entrate (tra il 20% e il 70% del totale) dai termine per portare alla sostenibilit fi-
contratti con il settore pubblico. nanziaria: l85% delle iniziative si aspet-
tano una pi grande percentuale di incassi
Le quote dei membri nei prossimi tre anni.
Molte iniziative commerciano primaria-
mente con i propri membri, un mercato
fatto da consumatori fedeli e fiduciosi che
pagano in anticipo fornendo cos entrate
sicure e flusso di denaro necessario per

36
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

2.5 Gli impatti della CSA


Figura 2.5a (n=365)
Quota di fabbisogno familiare coperto da una CSA
E comprovato che le CSA hanno un im-
patto benefico sui partecipanti e sulle co-
munit in senso lato. I benefici includono
gli impatti diretti delle iniziative forni-
mento di cibo sostenibile, buona gestione
delle terre, offerte di lavoro, volontariato e
opportunit di formazione e effetti indi-
retti come promuovere il benessere e la
coesione sociale e contribuire alleconomia
locale.

Nonostante operi a livello strettamente lo-


cale, la CSA spesso motivata da una con-
sapevolezza di problematiche ambientali
globali. Il suo impatto triplice: influen-
zare il cambiamento grazie ad un aumento Per il 63% delle iniziative fornire un servizio
della consapevolezza ed incoraggiare un che manca da parte di enti pubblici o pri-
comportamento sostenibile; fornire cibo vati rappresenta una priorit medio-alta.
a basso impatto ambientale; migliorare Nonostante sia molto pi probabile che i
lambiente locale attraverso una corretta membri delle CSA godano di entrate nella
gestione delle terre. media, vediamo rappresentate tutte le
fasce di reddito: il 12% dei membri hanno
unentrata annuale familiare che va sotto i
Impatto sui partecipanti
15.000. Per il 37% delle iniziative fornire
un servizio a coloro che sono a rischio di
Gli attori coinvolti in un CSA sono i suoi
esclusione sociale un obbiettivo priori-
membri, i volontari e gli impiegati, con
tario. Un paio di iniziative offrono sconti ai
una certa sovrapposizione tra le varie cat-
pi disagiati, anche se alcune lo fanno in
egorie.
cambio di lavoro.
Fornire cibo di buona qualit
Incoraggiare comportamenti sosteni-
Lo scopo primario di molte iniziative di
bili
CSA fornire prodotti di un certo livello ai
Molte iniziative citano la crescita di con-
propri membri. Molti soci citano laccesso a
sapevolezza sulle problematiche ambien-
cibo sostenibile, salutare e di buona qual-
tali come un obiettivo importante, spesso
it come una ragione chiave del loro coin-
condiviso dai membri. Le CSA non attirano
volgimento. Le iniziative coprono una por-
semplicemente persone con una certa co-
zione significativa del fabbisogno dei loro
scienza ambientale, ma diffondono un pi
membri con prodotti predominantemente
generale cambiamento di attidudine ver-
locali, stagionali e prodotti secondo princi-
so la sostenibilit. Il 70% dei membri af-
pi organici e sostenibili sia di produzione
ferma che le proprie abitudini alimentari e
propria che provenienti da altre fonti.
culinarie sono cambiate, prima di tutto con
Le iniziative che producono verdura e
lutilizzo di prodotti locali, sostenibili e sal-
ortaggi riforniscono al 62% dei loro mem-
utari. Il 66% conferma che il proprio com-
bri tutto o quasi tutto quello di cui hanno
portamento dacquisto cambiato, princi-
bisogno; le iniziative che producono carni
palmente verso lacquisto di prodottilocali
coprono il 36% della domanda complessi-
in aggiunta a quelli delle CSA.
va.

37
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

E cambiato il nostro modo di pensare al esemplicato dalle seguenti citazioni:

cibo e agli acquisti alimentari, in accordo


con la stagionalit dei prodotti e lutilizzo Porter fare la mia parte nella crescita di
uniniziativa cos bella mi fa sentire pro-
di scarti che non avevamo mai considera-
fondamente felice. E positiva per la salu-
to prima. E stata una transizione facile e
te mentale, per gli agricoltori, per il cibo
piacevole e siamo molto contenti. e lambiente essere parte del sistema
ed incontrare gli agricoltori al mercato
Prima di entrare a far parte di una CSA, il molto importante. La vita pi bella
73% dei membri comprava regolarmente quando si parte di un gruppo.
al supermercato, dopo lingresso solo il
51% ne rimasto frequentatore regolare.
Molti membri con bambini sottolineano [La nostra CSA offre] maggiore connes-
limportanza del loro coinvolgimento per sione tra luomo e la natura.
sviluppare nei loro figli una certa consape-
volezza del buon cibo e della sostenibilit.

Promuovere il benessere
Mi sento coinvolto nella produzione del
cibo che mangio e sono diventato pi
Molti membri attribuiscono alle CSA effetti legato alla terra Mi sento un p pi fe-
benefici sulla qualit della vita, la salute ed lice adesso che so che il nostro denaro ed
altri aspetti legati al benessere. il nostro supporto va agli agricoltori e ad
una struttura comunitaria che porta cos
Figura 2.5b (n=343) tanti benefici per lambiente ed il vicinato.
Effetti attribuiti dai membri al coinvolgimento in
uniniziativa di CSA Opportunit di volontariato
La maggioranza delle iniziative (92%) for-
nisce opportunit di volontariato con la
media di 44 volontari per impresa e pi di
100 in alcuni casi.

Figura 2.5c (n=36)


Volontari/impresa

Il 70% dei membri delle CSA sostiene che


la propria qualit della vita sia comples-
sivamente migliorata, molti riportano un
miglioramento del loro stato di salute e
citano altri benefici, in primo luogo sociali
(es. Nuove amicizie) ma anche formativi
(es. Maggiore conoscenza dellagricoltura)
e legati allambiente naturale (maggiore Molte opportunit di volontariato
consapevolezza della stagionalit dei pro- proveniententi dalle CSA vengono colte
dotti). Limpatto positivo sul benessere

38
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

dai membri stessi: il 36% impegnato ti per ettaro.


in attivit di questo tipo. Il rapporto vo-
lontari/membri (media di 0,51 volontari/ Le CSA possono, inoltre, fornire una via
membri; mediana 0,25; esclusa uninizia- daccesso allagricoltura per nuovi adepti
tiva con pochissimi membri) conferma gli per i quali gli approcci convenzionali sono
alti livelli di volontariato, anche da parte meno attrattivi e meno accessibili. I nuo-
di coloro che non sono membri effettivi di vi progetti spesso iniziano su piccola scala
uninziativa. e possono crescere pian piano con nuove
competenze e lesperienza acquisita. La
Molte iniziative (87%) affermano che i loro CSA pu essere descritta come un ambi-
volontari rappresentano in grande parte la ente di supporto.
comunit locale.
Il piano di apprendistato della Soil Associ-
Lavoro ation2 dimostra che molti ragazzi mostra-
Pi di due terzi delle iniziative forniscono no interesse per la CSA come positiva op-
opportunit di lavoro con una media di portunit di carriera. Cinque iniziative di
2,6 impiegati a tempo pieno e pi di 20 in CSA hanno ospitato apprendisti, e 13 tra
alcuni casi sia in aree rurali povere che questi hanno continuato a lavorare in una
in aree urbane. CSA o ne hanno fondato una.

Figura 2.5d (n=37) Formazione


Impegati (full time)/impresa Le iniziative di CSA sviluppano il loro cap-
itale umano attraverso la formazione dei
propri membri, volontari ed impiegati.
Molte offrono formazione formale o infor-
male (71%) e una percentuale ancora pi
ampia (71%) conta listruzione tra i pro-
dotti e servizi erogati. Il 36% dei membri
afferma di aver migliorato le proprie com-
petenze.

Alcune iniziative offrono piani di appren-


dimento pi lunghi (per esempio Grow-
ing Communities, vedi sezione 3.7 per il
case study) mentre altre fanno parte del
piano di apprendistato della Soil Associa-
Le CSA registrano alti livelli di impiego in tion (come Willington CSA e Growing with
contrasto col resto del settore agricolo. Grace).
Soltanto tra le iniziative che posseggono
terreno da coltivare, il numero medio di Supporto ad imprese pi ampie
impiegati per acro di 0,34 ( lequivalente Le CSA possono giocare un ruolo impor-
di 0,14 impiegati/ettaro). tante nel supportare imprese agricole pi
ampie o imprese sociali fornendo entrate
In tutto il settore agricolo nel Regno Unito aggiuntive diversificate ed opportunit
una forza lavoro complessiva di 446.000 promozionali. Esse possono rifornire il
( full-time, part-time e lavoratori saltuari mercato con produzione su piccola sca-
nel 2006) impiegata su pi di 17 milioni
di ettari1, con una media di 0,027 impiega foodfarm/cross-cutting/auk/
1 Dati provenienti da Lagricoltura nel Regno Unito 2 http://www.soilassociation.org/Enablingchange/Apprentice-
2010, Defra (2011), tratti da http://www.defra.gov.uk/statistics/ shipscheme/tabid/240/Default.aspx
39
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

la ma non riuscire a vendere in altri con- molto piccole economicamente. Il 58%


testi.Molte iniziative costituiscono parte haun reddito annuale di 20.000. Ma di-
integrante di imprese pi ampie: quelle verse sono molto pi grandi: il 17% ha
guidate dai produttori sono di solito una entrate superiori a 100.000, incluse un
divisione di unattivit pi ampia; altre gruppo con pi di 500.000.
vengono gestite da imprese comunitarie
che organizzano farmersmarket, offrono Le CSA sono molto dinamiche: il 22% non
formazione o altri servizi. ha piani di sviluppo, mentre il 38% vorreb-
be espandersi, il 56% vorrebbe accrescere
Diverse imprese considerano la CSA un el- la loro offerta ed il 31% diversificare la
emento che ha giocato un ruolo essenziale produzione. Una grande maggioranza
nellassicurare la viabilit economica della di iniziative ha riportato una crescita sul
loro attivit, sia contribuendo direttamente turnover tra il 2009 ed il 2010.
ad assicurare delle entrate, sia attraendo i
consumatori per altri elementi. Il 67% ha registrato profitto nelultimo
anno, l89% di questo stato reinvestito
Il reddito annuale delle imprese dalla ven- allinterno della CSA; il 17% ha investito
dita alla sottoscrizione dei membri varia da in nuovi progetti o attivit nella comunit.
meno di 5000 a pi di 250.000. Molte Nessuno ha redistribuito gli utili tra i mem-
tra le imprese pi povere sono quelle ne- bri.
onate, mentre le altre sono limitate strut-
turalmente o hanno accesso limitato alla Le iniziative beneficiano anche di altre fon-
terra. Il flusso di denaro e le imprese pi ti di entrate, sia dirette (soprattutto at-
solide dimostrano che le CSA custodiscono traverso il commercio coi loro produttori)
un certo potenziale nel fondare basi per- che indirette, con attivit legate alla CSA
corribili per vendite pi sostanziose. ( ad esempio membri che alloggiano nelle
aziende agricole o visitano i negozi locali).
Impatto sulle comunit I membri delle CSA coprono la maggior
parte del loro fabbisogno alimentare, per
Il successo di una CSA dipende da quan- la restante parte comprano prodotti locali
to i membri apprezzano i benefici del loro contribuendo cos allo sviluppo dellecono-
coinvolgimento e da come ne valutano gli mia.
impatti.
Lofferta di benefici per i membri e le loro Contribuire alla coesione sociale
comunit estremamente sostanziosa. Quasi la met (45%) dei membri di CSA
sentono che la loro iniziativa ha avuto un
Contribuire allo sviluppo dellecono- impatto molto ampio sulla comunit, spes-
mia locale so unendo le persone o offrendo un punto
Per i produttori e le imprese coinvolte, le focale per lattivit della comunit.
CSA offrono un mercato accessibile e rela-
tivamente sicuro per una produzione sos- Alcune CSA pi radicate e ben sviluppare
tenibile e di alta qualit. Una caratteristica hanno sviluppato o supportato attivamente
chiave del modello che i produttori han- imprese sociali.
no maggiore certezza delle loro entrate a
prescindere dal raccolto, oltre a maggiore Gestione sostenibile del territorio
protezione: l85% delle CSA lavorano con Come descritto nella sezione 2.4 (Capitale
pagamenti in anticipo. naturale), le CSA tendono a gestire meg-
lio le proprie terre, seguendo un modello
Molte iniziative, soprattutto le nuove, sono di produzione sostenibile e favorendo la

40
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

biodiversit agroalimentare. Le iniziative


sono molto spesso aperte e comunicative
rispetto alla loro gestione del territorio.

Impatto pi ampio

Nonostante le iniziative di CSA tendano


ad essere relativamente piccole, con al-
cune eccezioni, il loro impatto economico
spoporzionatamente significativo.

Le CSA di successo contribuiscono in modo


diretto alla crescita delle economie loca-
li attraverso limpiego di risorse ed altre
spese, in particolare il commercio con gli
altri produttori del posto. Indirettamente,
le CSA possono aiutare a creare un poten-
ziale economico attraverso la formazione e
le opportunit di volontariato.

41
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

3. CSA in azione: Case Study

3.1. Bungay Community Bees


Storia e organizzazione che queste ultime giocano nellecosistema
Approccio Iniziativa guidata dalla comunit ed in particolare nella produzione del cibo.
Nascita Aprile 2010
Location Bungay, Suffolk
Bungay Community Bees stata fonte di
Prodotti, servizi e prezzi Formazione: ispirazione per altri gruppi e incoraggiato
I volontari offrono alle scuole locali lopportunit di la propria organizzazione sorella, Sustain-
fare esperienza e capirne di pi sulle api e gli altri able Bungay, ad applicare i principi della
impollinatori.
CSA ad altre micro imprese.
Servizi di impollinazione:
offerti attraverso programmi di piantagione di fiori
di campo e gestione degli sciami Indicatori chiave
Miele e altri prodotti:
Non lo scopo primario, ma quando sono disponi- Capitale umano
bili i prodotti vengono distribuiti tra i membri Volontari regolari 8
Quota associativa 20 allanno Volontari/membri 0,16
Vacanze N/A Impiegati 0
Pagamento Annuale tramite assegno, bonifici o contanti Impiegati/acro 0
Forza lavoro Volontaria Capitale sociale
Distribuzione N/A Struttura legale Parte di Sustainable Bungay, associazione
Produzione 3 siti di produzione su Bungay di volontariato indipendente
Commercio N/A Gestione Comitato di volontari riporta regolarmente
ai membri
Membri 50 (Settembre 2011)
Panoramica Durata della sottoscri- 1 anno
zione
Bungay Community Bees, nata nel 2010,
stata la prima CSA dedita allapicoltura Capitale naturale
in Inghilterra. In comune con le altre in- Terra lavorata Meno di 0,5 acri. Lapicoltura non ha biso-
gno di grandi spazi
iziative permane lo schema di raccolta di Gestione della terra Accordo con i proprietari no affitto for-
denaro dalle sottoscrizioni dei membri per male
Miglioramenti alla Gli alveari sono situati in terra con alti
portare avanti le attivit produttive, a dif- terra standard ambientali. BCB lavora con i re-
ferenza delle altre per il prodotto primario sidenti locali ed i proprietari terrieri per
incoraggiare pratiche agricole a favore
di questa CSA non tangibile trattandosi delle api
di un mix di formazione ed altri servizi per
Capitale fisico
lecosistema. Costruzioni Uso di palazzi per la conservazione dellat-
trezzatura e per incontri negoziati con i
Arrivata rapidamente a 50 membri, Bungay proprietari terrieri
Attrezzatura Alveari, attrezzatura per lapicoltura, attrez-
Community Bees opera su tre siti a Bungay zatura per la produzione del miele
e lavora anche con membri che gestiscono
Capitale finanziario
le proprie api. Insieme allapicoltura, i vo- Flusso di denaro 2250 (anno a Marzo 2011)
lontari del gruppo portano avanti altri due Flusso di denaro/ Approssimativamente 65
membro
progetti correlati: piantagioni per le api e
Riserve 500 ( Marzo 2011)
formazione. Entrate previste 3500
2011/2012
Bungay Community Bees lavora con i pro-
Storia
prietari terrieri, le scuole locali, le attivit
Allinizio del 2009 Elinor McDowall e Gem-
e i residenti per migliorare la qualit e la
ma Parker, membri di Sustainable Bungay,
continuit del cibo ricercato dalle api e ac-
uniniziativa di transizione al confine nord
crescere la consapevolezza del ruolo vitale
42
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

del Suffolk, si interessarono sempre di pi durante il primo anno Bungay Community


della situazione difficile in cui versavano le Bees compr e ricevette in regalo lattrez-
api da miele e gli altri impollinatori. Il calo zatura necessaria per costruire 6 alveari
globale delle popolazioni di api e levidente in 2 siti, superando il piano originario ( 2
connessione con lapicoltura intensiva in- alveari nel primo anno).
dustriale insieme allinteresse per aspetti
legati allambiente e alleconomia locale ha Questo gli permise di dedicare la stagione
spinto la Sustainable Bungay a pagare un 2010/11 allo sviluppo del loro approccio
corso di apicoltura per Gemma e Elinor. allapicoltura e alla formazione degli api-
coltori tradizionali. A quel tempo i membri
Mettere su degli alveari non poi cos attivi si incontravano regolarmente, sia per
caro, ma per due inesperte come Elinor ispezionare gli alveari che per pianificare le
e Gemma i 600 di investimento iniziale attivit.
erano una barriera significativa. In pi, le
ragazze non si sentivano fiduciose di poter Liniziativa era capitanata da un comitato
portare avanti gli alveari senza un suppor- centrale composto da 6 o 7 persone , tra
to esterno. Lavorando con gli altri mem- cui due apicoltori ed altri deputati alla ges-
bri della Sustainable Bungay svilupparono tione di attivit di formazione e diffusione
dunque un piano di business quinquennale delle piante per le api. Nessuno era stato
che avrebbe portato Bungay Community eletto formalmente ed il comitato operava
Bees ad essere uniniziativa comunitar- sotto lo statuto di Sustainable Bungay. Il
ia che avrebbe fornito ai propri soci miele gruppo cerc consigli su come impostare
ed altri prodotti, accesso agli alveari e op- una struttura legale, ma per via delle pic-
portunit di apprendimento nellambito cole dimensioni alla fine decise di rimanere
dellapicoltura. parte effettiva della Sustainable Bungay.

Mentre buttavamo gi il business plan,e Impatto


In quanto organizzazione molto giovane,
anche dopo luscita del comunicato stam-
limpatto della Bungay Community Bees
pa, pensavo che tutto ci non avrebbe mai
difficile da quantificare. Tuttavia, la CSA
funzionato chi si sarebbe iscritto? Non
ha creato tre nuovi siti di alveari, incorag-
credevo che potessimo avere un simile re-
giando 50 persone ad implicarsi in maniera
sponso. Non ci credo ancora!
Elinor McDowall | Membro fondatore diretta nellapicoltura come parte di una
comunit di supporto oltre ad avere ispira-
Nella primavera del 2010 Sustainable Bun- to diverse iniziative simili in altre parti del
gay pubblic una serie di comunicati stam- Regno Unito.


pa che descrivevano il problema delle api e
citavano la Bungay Community Bees come Lapicoltura naturale spesso vista con
possibile soluzione. I media locali, subi- sospetto da parte degli apicoltori tradizion-
to attirati dalla storia, invitarono Elinor e ali che temono che questa possa portare a
Gemma a prendere parte a programmi tel- dei problemi o pensano semplicemente che
evisi e radiofonici, oltre a scrivere articolinon si tratti di un approccio serio. Giacch
sulla stampa locale. siamo membri del Waveney Beekeepers
Group e abbiamo lavorato con loro e as-
Tutto ci, insieme alla presenza sul sito coltato i loro consigli, dovremmo essere ri-
della Sustainable Bungay, attrasse i primi usciti a convincerli della seriet del nostro
35 soci. Si pensava che questi non fossero impegno.
ancora sufficenti per portare avanti il piano Gemma Parker | Membro fondatore
sviluppato dalle due fondatrici e invece

43
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Nel 2011 il gruppo di formazione ha lavora- sviluppo di una CSA: senza la formazi-
to con 400 bambini delle scuole vicine ed il one professionale Elinor e Gemma non
loro Bungay Beehive Day ha attirato circa sarebbero state in grado di lancirae la
1000 visitatori stimati. CSA. Entrambe sentono ancora il bi-
sogno di consigli esterni sul governo
Il programma di piantagione per le api, che delliniziativa e sullaspetto finanziario
iniziato nel 2012, ancora attivo insieme ed il supporto di organizzazioni vicine
agli agricoltori locali e i proprietari terrieri. stato vitale.
Per i prossimi anni si aspettano un numero
significativo di fiori e piante che possano Forti legami con gli esperti locali, i
attrarre le api. gruppi comunitari, le imprese e i media
migliorano di gran lunga le possibilit
Insegnamenti di successo e facilitano la fase iniziale.
Nel caso di Bungay Community Bees, lo
Lapproccio della CSA flessibile ed scetticismo degli apicoltori locali sta-
efficace nellunire una comunit. Pu to superato grazie al legame forte con
essere applicato ad unampia variet di la British Beekeepers Association e la
imprese comunitarie, non solo quelle il prontezza di ingaggio nei loro confronti.
cui primo obiettivo la produzione di
cibo o prodotti locali.

Lesperienza di Bungay Community Bees


dimostra che il prodotto tangibile (in
questo caso il miele) pu anche essere
di secondaria importanza rispetto ad
una serie di benefici intangibili come la
formazione, la condivisione delle espe-
rienze, la creazione di coesione sociale.

Un modello di CSA, applicato su piccola


scala, pu creare fiducia nel gruppo e
capacit di comunicarne i principi allin-
tera comunit. Nel caso di Sustainable
Bungay il successo di Bungay Commun-
uty Bees ha incoraggiato il gruppo ad
applicare lo stesso approccio ad altre
piccole attivit.

Le iniziative gestite in toto da volontari


possono correre il rischio di sovracca-
ricamento del lavoro e non riuscire a
svilupparsi correttamente. Il gruppo
centrale di Bungay Community Bees ha
raggiunto il limite delle proprie capacit
e senza lapporto di uno staff di apicol-
tori pagati dovr lottare per ottenere i
primi successi.

Il supporto esterno essenziale per lo

44
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

3.2. Camel CSA

Storia e organizzazione
Approccio Iniziativa guidata dalla comunit
Nascita 2009
I soci di Camel sono contenti di rendere il
Location St Kew Highway, Cornwall proprio appezzamento accessibile e usato
Prodotti, servizi e Quote settimali del raccolto di verdure da gran parte della loro comunit. Oltre a
prezzi Grande/ standard/ piccola giornate di apertura e opportunit di vo-
60 / 32 / 20 al mese lontariato per i propri membri, la CSA or-
Quota associativa 2 (1) al mese
Vacanze Rimborso previsto per gli ordini cancellati
ganizza anche visite per le scuole e per al-
Pagamento Mensile o settimanale; 1 settimana di pre- tri gruppi interessati. Nel 2010 il consiglio
avviso per cancellare lordine direttivo ha reclutato un coordinatore delle
Forza lavoro Volontari
Distribuzione 1 punto di raccolta; altri punti in pianifica-
partnership per sviluppare queste connes-
zione sioni e limpatto di questo lavoro valuta-
Produzione Ampia gamma di verdure to e supportato dai ricercatori della Exeter
Commercio Prodotti aggiuntivi acquistati dai produttori
locali University.
Panoramica
La Camel Community Supported Agricol- Camel sta crescendo sempre di pi e ha
ture uno gruppo comunitario che coltiva i intenzione di portare a 70 il numero di
propri prodotti usando principi organici per cassette per la stagione del 2012 oltre ad
offrirne delle quote settimanali ai propri offrire una vasta gamma di opportunit
membri. per i visitatori e i volontari
Il gruppo lavora su un appezzamento di
2,5 acri in affitto da una fattoria vicina che Indicatori chiave
produce anchessa prodotti vegetali e li
vende al St Kew Harvest Farm Shop. Capitale umano
Volontari regolari 34
Nata nel 2008 e inizialmente basata sul Volontari/membri 0,64
Impiegati 1
lavoro volontario di un piccolo appezza- Impiegati/acro 0,4
mento di terreno, la CSA si aggiudicata
dei fondi dalla Lotterys local Food Fund nel Capitale sociale
2010 e adesso distrubuisce pi di 50 cas- Struttura legale Comunit di interesse con scopo di lucro
Gestione Consiglio direttivo eletto dai membri
sette a settimana, assume degli impiegati, Membri 53
lavora gran parte delle terre a disposizione, Durata della sottoscri- 1 anno
possiede un deposito per gli attrezzi ed un zione
Capitale naturale
trattore. Terra lavorata 2,5 acri
Gestione della terra Affitto, contratto da 5-10 anni
Costuituita come una comunit di inter- Miglioramenti alla Diversificazione della produzione, gestio-
terra ne della terra secondo principi organici e
esse, Camel ha un consiglio direttivo eletto biodinamici, crescita di siepi ed alberi, aree
dai propri membri. Allinizio dello sviluppo verdi, accessibilit
delliniziativa il gruppo ha deciso di acquis-
Capitale fisico
tare prodotti da altri produttori locali per Costruzioni Di propriet
integrare la produzione propria. Inspirata Attrezzatura Trattore in prestito; altra attrezzatura di
dal modello delle Growing Communities propriet (attrezzi per la coltivazione, lirri-
gazione ed il raccolto)
Camel vede nella sua attivit un modo per
Capitale finanziario
supportare le altre imprese del posto, raf- Flusso di denaro 60.000
forzare il sistema alimentare locale ed as- Flusso di denaro/ Approssimativamente 1.100
sicurare continuit e una buona variet di membro
Riserve n/a
prodotti ai propri membri.
45
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Storia Camel ha pensato di abbracciare il model-


Camel Community Supported Agricolture, lo delle Growing communities comprando
in St. Kew in Cornwall, nata come risul- verdura (e a volte anche frutta) dagli altri
tato di incontri e discussioni organizzate produttori locali che lavorano con standard
da iniziative di transizione locali, ma non simili.
strettamente connessa a nessuna di
queste in particolare. Nata nel 2008 Camel Queste relazioni commerciali costituiscono
ha cominciato a commerciare allinizio del una parte essenziale nella costruzione di
2009. un sistema alimentare resiliente.
Forse per via delle sue orgini di gruppo di
Pur essendo uniniziativa guidata dalla mutuo sostegno senza fondi esterni, Cam-
comunit, la CSA ha una relazione molto el ha uneccellente cutura del volontariato.
stretta con il proprio affittuario che, oltre Diverse squadre di membri si assumono la
a gestire un piccolo negozio di prodotti ag- responsabilit di specifiche aree di lavoro:
ricoli locali, stato parte del primo con- un gruppo di una dozzina di soci raccoglie
siglio direttivo e continua tuttora ad offrire i prodotti ogni settimana, un altro grup-
consulenza e supporto. Inoltre, Camel ha il po sistema le cassette pronte per essere
vantaggio di avere diversi orticoltori ingag- ritirate mentre altri lavorano sulla colti-
giati ogni giorno nelle attivit di produzi- vazione, sul marketing o sulla comunica-
one, sia volontari che sotto pagamento. zione. Camel ha anche sviluppato un team
di coordinamento con ottime competenze
Durante il primo anno le attivit erano dalla gestione del sistema, allorticoltura
portate a termine esclusivamente da vo- alla comunicazione.
lontari ed il gruppo era capace di coltivare
solo una piccola parte del terreno a dis- Il piano di busineess promette allinziati-
posizione. Man mano che la struttura si va una crescita regolare per i prossimi due
consolidata ed cresciuta, i fondi ottenuti anni ed il gruppo consapevole che es-
dalla Big Lotterys Local Food Fund le hanno pandere la base di soci potrebbe rivelarsi
permesso di accrescere il proprio capitale sfidante; la CSA si trova in unarea rurale
acquistando un trattore, dellattrezzatura poco accessibile dai mezzi pubblici e con
e persino pagando un impiegato part-time. un reddito medio basso. C anche il rischio
che il gruppo cos ben organizzato e stabil-
I volontari di Camel raccolgono i prodotti ito posso sembrare chiuso o difficilmente
in cassette ogni venerd mattina, i membri accessibile da potenziali nuovi membri.
vengono a prenderle il venerd pomeriggio
o in alcuni casi durante il fine setttimana. Camel sta cercando di superare queste dif-
Al momento non c un sistema di con- ficolt attraverso un programma di aper-
segna formalizzato per cui alcuni membri tura e limpiego di un coordinatore delle
raccolgono anche le cassette di coloro che partnership che possa rendere la fattoria
non riescono a venire in fattoria. pi accessibile alle scuole, alla comunit e
ad altri gruppi. Allo stesso tempo il team
Impatto di gestione sta esplorando alcune opportu-
Nonostante accresca sempre di pi la pro- nit di lavoro con imprese alimentari loca-
pria produzione e migliori la continuit li, tramite ad esempio la creazione di nuovi
del rifornimento Camel consapevole di punti di raccolta in citt vicine per coloro
quanto sia improbabile riuscire a coltivare che non riescono a raggiungere St. Kew.
un volume di prodotti sufficente a rifornire
i suoi membri per tutto lanno. Anzich ve-
dere questo aspetto come una limitazione,

46
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Insegnamenti

La stretta relazione di Camel con i pro-


duttori locali, incluso il proprio affittu-
ario, ha fornito al gruppo accesso alla
terra ed esperienza e ne ha garantito la
crescita e la sicurezza.

Lavorare sugli accordi locali e vedere la


CSA come molto di pi che uno spazio
deputato alla produzione di frutta e
verdura, ha permesso a Camel di coin-
volgere unampia comunit non diret-
tamente interessata a prenderne parte.
Iniziando come una piccola realt e
crescendo pian piano insieme ai suoi
volontari, Camel sta emergendo come
unimpresa sociale forte e ben organ-
izzata.

La buona comunicazione importante


tanto quanto il buon marketing. Camel
ha un sito internet attivo e si assicura
che la propria storia sia regolarmente
ripresa dalla stampa locale. Questo aiu-
ta ad avvicinare i membri e a rafforzare
il senso di appartenenza.

I fondi provenienti da terze parti pos-


sono essere visti in maniera negativa
dalle altre imprese, in particolare da
quelle che non ne sono state benefici-
ate.

47
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

3.3. Canalside Community Food

Storia e organizzazione
membri, ad esempio funghi e farina da
Approccio Iniziativa guidata dalla comunit Leasowe Farm e miele o succo di mela del
Nascita 2007 posto.
Location Radford Semele, vicino Leamington Spa
Prodotti, servizi e Cassette di verdura settimanali
prezzi Grande/ piccola/ mini
Indicatori chiave
58,50 / 39 / 26 al mese Capitale umano
Frutta Volontari regolari 33
1-2 (o pi) tipi a settimana Volontari/membri 0,25
Impiegati 1 full time, 4 part time, alcuni lavoratori
20 al mese stagionali
Quota associativa 2 (1) al mese Impiegati/acro 0,25
Vacanze Nessun rimborso
Pagamento Mensile tramite ordine; 2 mesi di preavviso Capitale sociale
per cancellare lordine Struttura legale Societ a responsabilit limitata (srl)
Forza lavoro 3x3 ore di lavoro su turni richiesto allanno Gestione Consiglio direttivo eletto dai membri
Distribuzione 2 punti di raccolta: fattoria e citt Membri Approssimativamente 130 iscritti + 30 mem-
bri sociali
(2,20/mese extra)
Durata della sottoscri- 1 anno
Produzione Ampia gamma di verdure e frutta zione
Commercio Solo miele, funghi, farina e succhi di mela
vengono acquistati per rivenderli ai membri Capitale naturale
Terra lavorata 8 acri
Gestione della terra Affitto, contratto da 5-10 anni
Panoramica Miglioramenti alla Diversificazione della produzione, gestione
terra della terra secondo principi organici e biodi-
Canalside Community Food mira a fornire namici, crescita di siepi ed alberi, aree verdi,
frutta e verdura del posto, fresca, biologica accessibilit
e stagionale oltre a coinvolgere i residenti Capitale fisico
locali nel processo di produzione del cibo Costruzioni In affitto/Di propriet
Attrezzatura Trattore in affitto; veicolo per la distribuzio-
che essi stessi mangiano. ne in prestito; altra attrezzatura di propriet

Canalside crede fortemente nella sua attiv- Capitale finanziario


it di distribuzione di verdure provenienti Flusso di denaro Approssimativamente 55.000

interamente da produzione propria e dis- Flusso di denaro/ Approssimativamente 425


membro
tribuisce con successo cassette settimanali
dallestate del 2007. La CSA attualmente Riserve n/a

offre circa 130 cassette a settimana, col-


tivando gli 8 acri di terra certificata a Storia
Leasowe Farm. Le origini di Canalside Community Food
risalgono al 2005, quando Tom e Caz In-
Il coinvolgimento della comunit nella pro gall, che erano recentemente ritornati a
duzione del cibo molto importante per Leasowe Farm, pensarono per la prima vol-
Canalside ed i suoi membri sono invitati a ta di mettere su una CSA con Judy Steele,
visitare la fattoria, offrire lavoro volontario del gruppo locale Agenda 21 Enviromental
e prendere parte a numerosi eventi sociali Action Group, e Gareth Davies di Garden
nel corso dellanno. Organic, della vicina Ryton Gardens.

Con laiuto di un finanziamento del Local Canalside Community Food fu fondata


Food Fund, nel 2009 partita anche la come S.r.l. nel 2006 dopo un incontro pub-
produzione di frutta durante la stagione. blico al quale fecero parte 80 persone. La
Una piccola quantit di prodotti aggiunti- produzione cominci nel 2007 su 7 acri di
vi disponibile per lacquisto da parte dei terra ceduti a Canalside da Leasowe Farm
e precedentemente usati per una cooper-
48
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

ativa di allevamento che forniva carne di interamente da produzione propria e dis-


maiale ai propri membri e preparava la tribuisce con successo cassette settimanali
terra alla coltivazione. dallestate del 2007.

La manodopera era essenzialmente volon- La brochure promozionale che riporta lo


taria nei primi anni anche se cerano alcuni slogan Tutte le tue verdure dalla nostra
impiegati dallinizio della produzione. Gui- terra riassume bene i desideri espressi
da e consigli sullorticoltura venivano for- dai membri. Will, il coltivatore, vede dei
niti dal Garden Organic e Tom aveva fatto benefici anche nellopportunit sfidante
volontariato presso Ryton Gardens per ap- di produrre quante pi variet di prodotti
prendere i principi dellorticoltura biologi- possibili nel corso dellanno.
ca.
Un numero limitato di frutti di stagione
Il capitale iniziale stato fornito da un stato prodotto recentemente tra fine agos-
prestito di 10.000 da parte di un membro to e fine novembre, fornendo una razione
della comunit. Il prestito stato ripaga- settimanale di uno, due o tre tipi di frutta.
to in 5 anni, dividendo i costi iniziali tra i Finch gli alberi da frutta non raggiungono
membri durante questo periodo. la produzione totale, prodotti aggiuntivi
vengono raccolti da terre vicine, facendo
Canalside ha iniziato a distribuire prodotti uso di aggiunte non volute.
nellestate del 2007, inizialmente a 60 is- Canalside coinvolge con molto successo i
critti. Nel 2009 un finanziamento da parte propri membri: circa la met sono regolar-
del Local Food Fund ha permesso di pian- mente attivi al di l del ritiro della propria
tare anche alberi da frutta. razione, anche se Tom vorrebbe vedere
ancora pi partecipazione.
Attivit
Canalside produce attualmente lequiva- Molti soci visitano la fattoria settimanal-
lente di circa 130 piccole razioni ogni setti- mente per raccogliere le proprie verdure e
mana, insieme a cassette prova e vendita possono fare una passeggiata tra i campi o
di circa il 10% dei prodotti nei negozi lo- unirsi ad una sessione di lavoro volontaria,
cali. che ha luogo ogni mercoled e sabato per
coincidere con i giorni di raccolta.
La CSA unentit separata da Leasowe
Farm, che lavora su terra in affitto. Tut- Ai soci viene richiesto di contribuire con
tavia, c un rapporto forte e mutuamente almeno 9 ore di lavoro volontario allanno
benefico tra le due parti. Canalside pu e un numero limitato lavora 3 o 4 ore a
cos godere di una certa sicurezza sul ter- settimana in cambio di una cassetta me-
reno e pu fare uso delle infrastrutture dio-grande di prodotti.
della fattoria, come i trattori o altri attrez-
zi e un moderno granaio per conservare il
raccolto durante linverno. Leasowe Farm,
La comunit viene prima di tutto a Ca-
nalside come nel nome stesso dellinizia-
di riflesso, pu beneficiare delle certezza tiva, la comunit viene anteposta al cibo
di avere un buon affittuario e della buona Abbie, assistente coltivatore
relazione con i membri di Canalside: ques-
ti ultimi possono acquistare prodotti come Un ricco calendario di eventi sociali scan-
funghi shiitake o farina macinata a pietra. disce la vita della fattoria durante lanno.
Le attivit pi recenti comprendono dei
Canalside crede fortemente nella sua attiv- weekend di campeggio, attivit comuni-
it di distribuzione di verdure provenienti tarie come la costruzione di un forno con
la terra o altre tradizioni.
49
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Lavorare in una fattoria unesperien- che sulla crescita a spese del senso dei co-
munit. La sua speranza che Canalside
za fantastica lavorare insieme agli altri fornisca un modello di buone pratiche alle
membri e sapere che stai facendo la tua quali altre iniziative possano ispirarsi.
parte nella produzione del cibo che tu stes-
so raccoglierai e mangerai. C un vero Il cambiamento nel flusso di persone
senso di comunit a Canalside e mi piace richiede un continuo reclutamento. Dopo
molto partecipare agli eventi sociali, incon- un periodo di poca attivit di marketing re-
trare gli altri membri, condividere il cibo e centemente alcune iniziative promozionali,
sedere attorno al fuoco tra cui volantinaggio, hanno attratto diver-
Socio e volontario di Canalside
si nuovi membri. E stato introdotto anche
un nuovo schema che permette ai poten-
La location di Leasowe Farm perfetta es- ziali iscritti di abbonarsi per 4 settimane
sendo vicina alle citt di Leamington Spa prima di associarsi definitivamente.
(3 miglia, popolazione di circa 40.000 ab- Canalside non mette nessuno in lista dat-
itanti) e Warwick (5 miglia, popolazione di tesa lesperienza del primo anno ha di-
25.000 abitanti), ci permette ai membri di mostrato che chiedere ai potenziali membri
accedere facilmente alla fattoria per ritira- di aspettare potrebbe spesso allontanarli
re le loro razioni, fare volontariato o parte- ma gestisce una certa flessibilit di nu-
cipare agli eventi sciali. meri.
La fattoria anche vicina a Ryton Gardens,
lorto di Garden Organic (lex Henry Dou- Impatto
bleday Reasearch Association) che oltre ad Canalside offre ai suoi soci sottoscrittori
aver dato numerosi consigli a Canalside nei verdure di produzione propria ogni setti-
primi giorni le ha permesso luso delle pro- mana, riempendo attualmente 130 cas-
prie serre per la crescita di piante dai semi. sette. Per il 63% degli abbonati1 la quota
di verdura copre completamente il proprio
Fin dallesordio Canalside ha goduto di una fabbisogno; per il restante 37% ne viene
stretta relazione con The Veggie Table, un coperto circa met.
bar di Leamington Spa. Circa il 70% delle Una quantit meno sostanziosa di frutta e
verdure di Veggie Table provengono da Ca- prodotti aggiuntivi viene poi fornita a un
nalside. Il locale si considera un punto di numero limitato di soci. Canalside gestisce
riferimento per la cucina vegetariana salu- anche un negozietto dove poter trovare
tare e sostenibile e per i prodotti di Canal- prodotti agricoli locali.
side in particolare.
I membri di Canalside riportano cambia-
Il bar serve come un punto di raccolta sat- menti significativi sulle loro abitudini ali-
ellite, offre a Canalside una presenza in cit- mentari, culinarie e di acquisto:
t e rappresenta un punto di contato per
diversi membri. L81% attesta un cambiamento della
qualit della vita;
Il numero di soci abbonati alle cassette di
verdure pi o meno costante sui 130, che
la capacit effettiva di Canalside. Anche
Ho trovato un sacco di amici grazie alla
se le quantit potrebbero essere ridotte CSA. Ho dato valore allo stare insieme
(molti sottoscrittori si lamentano di rice- allaria aperta in campagna lavorando con
vere troppo) o la terra coltivata potrebbe delle bravissime persone. Mi sento felice
aumentare (c terreno a disposizione), di sapere esattamente da dove proviene
Tom preferisce concentrarsi ul migliora- 1 N=27 ( sono i membri di Canalside che hanno risposto al
mento delle sue attivit attuali piuttosto nostro sondaggio)
50
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

il cibo che mangio e come viene prodotto Insegnamenti

Il 54% attesta un cambiamento nel Uno stretto rapporto con la fattoria


proprio stato di salute; porta ad ingenti benefici: sicurezza sul
possesso della terra, flessibilit, acces-
Mangiamo una grande variet di ver- so alle infrastrutture;
Laccessibilit della fattoria a una
dure da quando ci siamo uniti a Canalside.
E lavorare in fattoria rinvigorisce e fa fare grande popolazione stato un fattore
un sacco di buon esercizio fisico importante per ottenere e assicurarsi
una certa base di associati;
Il 46% attesta un cambiamento delle
proprie competenze; Un buon rapporto con il vicino Ryton
Gardens ha permesso di avere un pun-
Comunicare, essere consapevoli del pro- to di riferimento esperto nella fase in-
iziale e continua a facilitare la cresci-
prio vivere in societ, conoscere come
ta delle piante, arginando il bisogno di
viene prodotto il nostro cibo
comprarne da fuori;
L85% attesta un cambiamento nelle
La mancanza di esperienza iniziale nel
proprie abitudini culinarie;
campo dellorticoltura stata superata

Cuciniamo quello che abbiamo cos tutto grazie a consigli degli esperti ed aper-
tura alla formazione;
di stagione, sono gli ingredienti a decid-
ere il piatto Una relazione molto stretta con il locale
The Veggie Table ha portato a bene-
Il 77% attesta un cambiamento nel ficiare di un punto di raccolta a Leam-
proprio comportamento dacquisto: ington Spa oltre che di continue oppor-

tunit di promozione;
Andiamo meno al supermercato si ri-
duce il bisogno di andare in negozio quindi Il coinvolimento della comunit un
si compra meno in generale. Gli altri pro- fattore chiave del successo di Canal-
dotti vengono acquistati pi facilmente in side che offre ai suoi membri molto pi
piccoli negozietti che sole verdure;

Canalside offre opportunit di volontariato I membri, lo staff e i volontari di Ca-


almeno due volte a settimana, attraendo nalsdie mostrano una notevole ded-
30 volontari regolari e 2 impiegati per- izione al concetto di CSA unita al de-
manenti come membri dello staff. La CSA siderio di vedere il movimento crescere
gestisce pure un programma di formazi- e diffondersi sempre di pi.
one offrendo visite alla fattoria per i bam-
bini delle scuole vicine.
Molti associati, membri volontari e impie-
gati sono impegnati in attivit sociali leg-
ate alla fattoria, che spesso ruotano attor-
no agli eventi stagionali (come il raccolto
delle patate) o alle competenze rurali (ad
esempio costruire un granaio).

51
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

3.4. Dragon Orchard

Storia e organizzazione Indicatori chiave


Approccio Iniziativa guidata dai produttori Capitale umano
Nascita 2001 Volontari regolari 9
Location Putley, Herefordshire Volontari/membri 0,25
Prodotti, servizi e Condivisione annuale del raccolto: Impiegati 2 direttamente coinvolti nella CSA. Pi in
prezzi frutta: mele, succhi, conserve e sidro: generale, il frutteto fa parte dellattivit di
352,50 2 famiglie.
Adozione di un albero: Impiegati/acro 1 impiegato per 11 acri

1 anno di adozione di un albero del frutteto: Capitale sociale


58,75 Struttura legale Associazione
Quota associativa Come descritto sopra Gestione Guidata dai produttori come parte di un
Vacanze N/A business pi ampio
Pagamento Quota annuale pagabile con assegno, bonifico Membri 40 cropsharers, pi di 200 adottano un
o contanti in anticipo albero
Forza lavoro Volontaria Durata della sottoscri- 1 anno (originariamente 5 anni per lado-
Distribuzione In quasi tutti i casi i membri raccolgono la zione zione di un albero)
propria quota dalla fattoria Capitale naturale
Produzione 22,2 acri in totale, anche se non tutta la pro- Terra lavorata 22 acri
duzione fornita ai membri Gestione della terra Di propriet
Commercio Nessuno. Dragon Orchard gestisce un piccolo Miglioramenti alla Il frutteto veniva gestito con standard gi
negozio con una serie di prodotti di artisti e terra molto elevati ma ha accresciuto la diversit
produttori locali della produzione grazie alla CSA

Panoramica Capitale fisico


Costruzioni Negozio, deposito, casa di campagna adi-
Dragon Orchard Cropsharers costituisce bita a location di riunioni e pasti sociali so-
una parte essenziale di unattivit pi am- prattutto durante i week-end di raccolta
Attrezzatura Di propriet: macchinari e attrezzatura per
pia a Putley Herefordshire. Fondata da succhi e sidro. Qualche contratto per la po-
Norman e Ann Stanier una decade fa, il tatura e il raccolto.
frutteto rappresenta la pi longeva CSA di
Capitale finanziario
questo tipo. Flusso di denaro 42839 ( marzo 2010)
Flusso di denaro/ 285
I membri pagano annualmente in anticipo membro
Riserve N/A
per la loro quota del raccolto che include
35kg di mele, conserve, succhi e, di re- Storia
cente, sidro. Lo schema poco comune gi- Il frutteto Dragon di propriet della fami-
acch pi del 60% dei loro membri vivono glia Stanier da 80 anni, e Norman e Ann
lontano dal frutteto. hanno ripreso in mano lattivit 20 anni fa.
Per questo sono particolarmente impor- Essendo un piccolo fruttesto, gli Straniers
tanti i quattro fine settimana di ritiro delle avevano sempre avuto bisogno di unaltra
cassette che marcano ogni stagione e entrata per sopravvivere.
la newsletter agli associati.
Verso la fine degli anni 90 il frutteto con-
Sebbene da solo riesca a coprire i costi e tava 10 acri di alberi sotto contratto col
ad ottenere un p di margine di guardagno produttore di sidro Bulmers mentre il resto
come parte della Dragon Orchard, il mec- della produzione veniva venduta ai gros-
canismo di condivisione si rivelato cen- sisti dellHerefordshire. Questi ultimi per
trale per la rivitalizzazione e la diversifica- sparirono guadualmente rendendo difficile
zione dellattivit tradizionale del frutteto. la vendita futura dei prodotti.
A quel tempo gli Straniers presero cosci-
enza delle difficolt legate alle dinamiche
economiche in atto ma videro anche

52
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

crescere un risorto interesse nei confronti condati da balle di fieno, tratti di mattoni
delle mele e del sidro. Unorganizzazione e aree relax costruite dai Cropshares du-
locale chiamata Big Apple aveva cominci- rante un weekend e chiamate Big Hug.
ato ad organizzare eventi attorno alla fior-
itura, la raccolta ed il consumo delle mele Questi 200 nuovi alberi erano parte di
nei frutteti dei Marcle Ridge. Ann, alla un piano di adozione. Alcuni Cropshares
quale era piaciuto entrare in contatto con avevano adottato degli alberi ma la mag-
Big Apple, prov a vendere i propri pro- gior parte erano nuovi ed essenzialmente
dotti in alcuni farmers market e, ispirata del posto. Inizialmente ladozione costa-
da un evento della Soil Association lega- va 50 e durava 5 anni. Adesso il costo
to alle CSA, decise di dare vita al proprio di 50 allanno e chi adotta un albero ne
meccanismo di condivisione del raccolto, o riceve i frutti in autunno.
meglio Cropsharers. Il frutteto gestisce un negozio che vende
frutta e altri prodotti locali direttamente ai
Il programma fu lanciato a Ludlow nel residenti del posto e ai visitatori. In pi,
2011 con pochissimi fondi iniziali (un pres- stato stabilito un nuovo accordo con i pro-
tito di 5.000). Lo schema beneficiava di duttori locali di vino e sidro: Once Upon a
una buona copertura stampa e i membri Tree produce vino di alta qualit, succhi
crescevano gradualmente senza sforzi e sidro dal frutteto di Dragon. Anche se
particolari da parte degli Staniers. al momento sfrutta solo il 10% delle 300
Inizialmente il piano era raggiungere il tonnellate di sidro prodotto, sembrano es-
centinaio, ma quando in un solo weekend serci margini di sviluppo futuro.
si unirono 50 persone - la gente veniva in
coppia o in famiglia - capirono che la cosa
non era cos facilmente gestibile. La cosa pi importante condividere.
Mi sento fortunata ad essere responsabile
I membri ci tenevano ad essere coinvol- della terra e condividerla con gli altri mi fa
ti nella vita del frutteto ma spesso lavori ancora pi piacere
specifici come la potatura o il raccolto non Ann Stanier | Fondatrice e proprietaria
rientravano nei fine settimana di visite
o richiedevano competenze molto speci- Impatto
fiche. Di conseguenza, gli Staniers organ- Le iniziative di Cropsharers e di adozi-
izzarono altre attivit nelle quali veniva one degli alberi sono state centrali per il
mostrato ai membri come si svolgevano successo del frutteto di Dragon e per la
i lavori del frutteto. Venivano organizza- qualit della vita della persone coinvolte.
ti tour da altri produttori locali, i mem- La CSA ha anche contribuito significativa-
bri erano invitati alla festa del raccolto di mente alleconomia locale.
Putley e si univano ad altre attivit della
fattoria inclusi corsi di poesia, scrittura, Ann e Norman sanno bene che senza i
fotografia, imbottigliamento e preservazi- Cropsharers il futuro del frutteto sarebbe
one del cibo. stato molto diverso sono stati loro a far-
li restare e a farli continuare a vendere
Nel 2005 il frutteto piant dei nuovi alberi mele. Di conseguenza, entrambi si sen-
con 20 variet di mele, 4 di pere, prugne, tono legati alla comunit e connessi con
susine e mele cotogne. Rispetto al resto gli altri produttori e le altre attivit locali.
del frutteto questa parte era stata pian-
tata insieme ai visitatori e ai membri del- Limpatto dellagricoltura supportata dalla
la CSA, gli alberi erano predisposti a W comunit: report finale del progetto del-
piuttosto che su linee rette e erano cir- la Soil Association a supporto delle CSA,

53
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Making Local Food Work


I weekend dei Cropsharers ( pi di 40) por-
tano al villaggio visitatori da tutto il Regno
Unito. Questi ultimi alloggiano nelle strut-
ture locali, visitano le attrazioni turistiche
ed i ristoranti del posto. Vengono a giocare
una piccola parte nella vita del villaggio e
torneranno per altri eventi o attivit.
Aprendo la loro attivit ai visitatori e a
nuove idee Ann e Norman sono stati capa-
ci di sviluppare un business alternativo e
sicuro nel rispetto del loro territorio e della
loro identit culturale.

Insegnamenti

Lapproccio della CSA, quando applicato


come parte di unimpresa pi ampia pu
generare benefici inaspettati e senza prec-
edenti.

Per alcuni produttori lidea di CSA po-


trebbe sembrare complessa, scor-
aggiante e potenzialmente costosa.
Lesperienza del frutteto di Orchard ci
mostra che con un piccolo investimento
iniziale uniniziativa pu inserirsi come
parte di unattivit gi avviata senza
impostare complesse strutture organiz-
zative.

Il frutteto di Orchard cresciuto e ha


avuto successo perch Ann e Norman
avevano grande passione per portar-
lo avanti. Loro avevano gi parte delle
competenze necessarie ed erano prepa-
rati a forgiare la struttura in base alla
loro esperienza.

54
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

3.5. Fordhall Farm

Storia e organizzazione ta gamma di progetti educativi su piccola


Approccio Impresa agricola di proriet dalla comunit scala, ma ha cominciato solo da poco a
Nascita 2005
Location Market Dryton Shropshire
cimentarsi nel commercio di beni o servizi.
Prodotti, servizi e Quote da 50 :
prezzi Fordhall Community Land una cooperativa Anche se nei primi 5 anni di vita FCLI
agricola, offre quote della fattoria ma non era focalizzata su una singola attivit, il
prodotti del terreno. Lattivit di vendita (For-
dhall Farm ltd.) parte dellla cooperativa. suo intento implementare altre funzioni
Newsletter periodica: nellottica dello sviluppo della fattoria.
Sottoscrizione alla rivista Grazier dispo-
nibile per chi dona 15 o pi allanno alla Gli investimenti fatti negli ultimi 5 anni,
cooperativa.
come lo sviluppo di un nuovo negozio, un
Accesso alla terra:
La fattoria organizza weekend periodici con
bar e di strutture di formazione dovrebbe
volontari ed eventi generalmente gratuiti. fornire a FCLI i mezzi per generare delle
Formazione: modeste entrate grazie ad una gamma
La fattoria ospita le scuole locali in visita. Di di attivit formative, piccole conferenze/
recente ha adibito uno dei suoi spazi a clas- seminari, affitto di spazi e vendite del bar.
se/ stanza per meeting ed uno spazio esterno
per attivit di questo tipo. In pi, il negozio gestito dalla famiglia
Negozio e bar: Hollins, paga un affitto a FCLI.
La cooperativa possiede e gestisce un bar ed
affitta un negozio ad un gestore che opera
primariamente come macellaio.
Indicatori chiave
Quota associativa Vedi sopra Capitale umano
Vacanze N/A Volontari regolari 114
Pagamento Vario Volontari/membri 0,14
Forza lavoro Volontaria Impiegati 4
Distribuzione N/A Impiegati/acro 0,028 ( gli impiegati di FCLI non sono coin-
Produzione Fordhall Farm Ltd (affittuaria) produce bestia- volti direttamente nella produzione e laffit-
me ( bovini, ovini, suini e un p di pollame) tuario assume agricoltori specializzati)
Commercio N/A

Capitale sociale
Panoramica
Struttura legale Organizzazione non lucrativa di utilit so-
Forse lo status di Fordhall Community Land ciale (Onlus)
Initiative (FCLI) come CSA questionabile, Gestione Un comitato di membri riporta regolar-
mente ad un board eletto dai membri
non perch non sia gestita dalla comunit stessi
ci sono approssimativamente 8.000 parte- Membri Pi di 8000
cipanti ed un buon livello di coinvolgimento Durata della sottoscri- Variabile le quote non trasferibili posso-
zione no essere riacquistate dalla societ ma di
ma perch non ha rapporti convenzionali norma la membership dura per tutta la vita
di commercio con questi ultimi ed il rischio
condiviso dai membri non direttamente Capitale naturale
connesso alla produzione (che portata Terra lavorata 143 acri
Gestione della terra Di propriet ( Fordhall Farm ltd affitta terre-
a vanti da Fordhall Farm ltd, affittuario di no aggiuntivo per il pascolo in altre parti di
FCLI). Shropshire incluso un campo che era tradi-
zionalmente parte della fattoria ma non era
stato venduto a FCLI)
Creata nel 2005, FCLI ha ricavato i suoi Miglioramenti alla terra Una delle motivazioni chiave per Fordhall
Farm era proteggere il lavoro che Arthut Hol-
guadagni da fonti pubbliche e private per lins aveva fatto per migliorare la sostenibilit
assicurarsi la propriet terriera, fare in- del terreno. FCLI ha sempre continuato que-
vestimenti di capitale nelle infrastrutture sto lavoro in accordo con il proprio affittuario.

dellazienda e coprire i costi di gestione


di un piccolo ufficio che offre una discre-
55
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Capitale fisico adi del ventesimo secolo aveva venduto


Costruzioni FCLI possiede la fattoria e altre strutture: le terre intorno a Market Drayton a Muller
un ufficio, uno spazio per corsi e riunioni,
un bar, una macelleria ed un negozio di Dairy UK che aveva uno stabilimento vici-
alimentari ( gli ultimi due sono affittati a no a Fordhall. A met degli anni 90 Muller
Fordhall Farm ltd)
Attrezzatura La maggior parte dellattrezzatura per lagri- voleva espandere il proprio centro di dis-
coltura di propriet di Fordhall Farm Ltd, tribuzione di Market Drayton e occupava la
FCLI possiede attrezzatura per lufficio e la
formazione. terra tenuta dagli Hollins.
Capitale finanziario
Flusso di denaro 245.000 (a Marzo 2010) La mancanza di terra per il pascolo avreb-
Flusso di denaro/ Approssimativamente 30 be minacciato la sopravvivenza della gi
membro piccola fattoria. Gli affari andavano male e
Riserve N/A
la salute di Arthur sempre peggio cos nel
2004 i suoi figli minori, Ben e Charlotte,
Storia ritornarono dal college e presero in mano
Fordhall Community Land Initiative Ltd la fattoria. Lottarono contro notifiche di
(FCLI), cooperativa registrata come ON- sfratto ed ebbero la meglio su quella che
LUS, fu fondata nel 2005 per salvaguar- era diventata uninchiesta pubblica.
dare la fattoria di Fordhall vicino Market
Drayton nello Shropshire. Si tratta di Alla fine la Muller ridimension il progetto
unimpresa di allevamento che fino agli espansionistico ed il proprietario terriero
anni 70 specializzata nella produzione ca- offr a Ben e Charlotte un accordo di affitto
searia e poi in quella di carne. per altri 24 mesi e disse che non avreb-
be preso in considerazione la cessione
La fattoria gestita dalla famiglia Hollins dellazienda se loro avessero guadagnato
da tre generazioni ed alla fine degli anni pi di 800.000.
40 Arthur Hollins cominci a coltivare
secondo principi biologici, facendone una Con il supporto di Greg Pilley e Martin
delle fattorie pi longeve nel Regno Unito. Large della Stroud Commonweath e di
Nel corso della sua lunga carriera (gest un piccolo gruppo di volontari locali Ben
la fattoria da quando aveva 14 anni nel e Charlotte crearono una cooperativa per
1929 e mor nel 2005) Arthur riconobbe portare avanti la fattoria. In pochissimo
limportanza del pascolo per la fertilit del tempo vennero raggiunti pi di 600.000
suolo e svilupp il tradizionale approccio con la vendita di quote da 50, il resto del
figgage per creare un sistema produtti- denaro venne ricevuto in prestito dalla Tr-
vo nel quale gli animali maturi rimanevano iodos Bank.
liberi 12 mesi allanno e non richiedevano
altro nutrimento da parte dellallevatore. Dal 2006 Fordhall Community Land Initi-
ative (FCLI) aveva guadagnato denaro a
Arthur riconobbe anche limportanza della sufficienza per rinnovare le strutture pre-
formazione e della ricerca e tutti gli anni senti nella fattoria ed aprire un negozio, un
migliaia di persone visitavano la fattoria o bar ed un centro di formazione. Laccesso
leggevano il libro scritto da lui; molti era- alla terra fu migliorato e Ben e Charlotte
no del posto ma altri venivano da fuori. Hollins ottennero un contratto di affitto di
Queste connessioni si rivelarono vitali 100 anni con lopzione di successione ai
quando nel 2004 i figli di Arthur dovettero propri figli.
prendere in mano lattivit del padre.
La divisione agricola di Fordhall Farm Ltd
La fattoria era posseduta da un proprie- gestiva la terra in linea con le aspettative
tario terriero locale che nelle ultime dec- di FCLI e gli assicurava accesso libero per

56
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

portare avanti attivit di ricerca e formazi- i fondi e avere supporto che non sareb-
one. be stato altrimenti disponibile tramite
altri mezzi.
Si tratta solo di offrire una speranza con- I membri di FCLI sono molto importanti
creta di diffondere un nuovo approccio alla
terra. ma fornirgli la quantit di informazioni
Membro dellAnnual General Meeting che si aspettano, rispettare i requisiti
legali e mantenere vivo il loro interesse
Impatto per levoluzione del progetto richiede
FCLI ed il suo affittuario Fordhall Farm Ltd tempo ed una comunicazione struttur-
ha avuto un ampio impatto locale grazie ata con attenzione.
ad eventi periodici, miglioramento dellac-
cesso alla terra ed apertura di un negozio Ben, Charlotte e lo staff di FCLI han-
e di un bar. La presenza attiva agli even- no speso tempo ed energie per coin-
ti sul cibo come stalle aperte e grigliate volgere la comunit locale e tuttavia
ha diffuso il messaggio positivo di FCLI sul qualcuno guarda ancora con sopetto il
coinvolgimento della comunit e tra gli ag- progetto.
ricoltori ed i residenti locali.

FCLI stata molto presente sulla stam- I principi generali che regolano questa
pa ed i media locali, soprattutto grazie a attivit sono cos importanti e ne parlia-
Charlotte, ed stata presentata a centi- mo cos spesso a casa che sono diventati
naia di organizzazioni nel Regno Unito ed sempre pi radicati nella nostra mente
in Europa. Sebbene poche fattorie e comu- Membro presente allAnnual General Meeting
nit abbiano seguito lesempio di Fordhall,
molte stanno prendendo in considerazione
lapproccio e la crescita di popolarit della
condivisione comunitaria della terra.

Insegnamenti

Lo sviluppo di Fordhall Farm Ltd come


una piccola impresa di successo di-
mostra il ruolo importante che nuovi
modelli di propriet possono giocare
nello sradicare il valore di scambio
speculativo della terra ed offrire una
certa sicurezza nel tempo.

Separare lattivit agricola dalla pro-


priet della terra ha permesso a molte
persone di rimanere molto pi coinvolti
rispetto ai casi in cui la relazione tra i
membri si basa principalmente su rap-
porti commerciali.

Luso di un meccanismo di condivisione


comunitaria per salvaguardare la fatto-
ria ha permesso a FCLI di incrementare

57
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

3.6. Futurefarms Martin


Indicatori chiave
Storia e organizzazione
Approccio Iniziativa gestita dalla comunit
Nascita 2004 Capitale umano
Location Martin, Hampshire (villaggio) Volontari regolari 47
Prodotti, servizi e Ampia gamma di prodotti agroalimentari Volontari/membri 0,47
prezzi venduti al mercato (sabato mattina); al vil- Impiegati 1
laggio ( dal luned al sabato); da postazioni Impiegati/acro 0,1
self-service (la domenica) :
Verdura, uova e carne di produzione pro- Capitale sociale
pria; altri prodotti locali come formaggio, Struttura legale Societ a responsabilit limitata (S.r.l)
miele, succhi, pane, confetture etc.. pi altri Gestione Comitato dirigenziale da 8 componenti
alimenti, prodotti fatti in casa e giornali il eletti dai membri
Sabato. Membri 100
Quota associativa 5/anno; aperta a produttori e consumatori
Vacanze N/A Capitale naturale
Pagamento Sulla base del consumo Terra lavorata 10 acri coltivati su 16,5 acri occupati
Forza lavoro Volontaria; 5 ore di lavoro per i membri ogni Gestione della terra Interamente in affitto, con contratto di 4-5
anno anni
Distribuzione Punto di raccolta in negozio o al mercato; Miglioramenti alla Diversit della produzione, gestione della
alcune consegne individuali terra terra secondo principi organici, accessibilit
Produzione Verdure, uova, varne ovina e bovina
Capitale finanziario
Commercio Prodotti aggiuntivi comprati da fonti locali
Flusso di denaro 38.534 (a Marzo 2010)
Flusso di denaro/ Approssimativamente 385
Panoramica membro
Lobiettivo di Futurefarms nutrire il vil- Riserve 17.816 ( a Marzo 2010)
laggio Martin producendo cibo allinterno Capitale fisico
della parrocchia per le persone che vivo- Costruzioni In affitto o in prestito
no l e nelle vicinanze. Limpresa fu creata Attrezzatura Trattore non di propriet; tutto il resto
in risposta alle preoccupazioni locali sul- dellattrezzatura di propriet; attrezzi per
la coltivazione, lirrigazione ed il raccolto
la filiera alimentare, la disconessione tra
produttori e consumatori, la bassa qualit,
i prezzi alti, la sicurezza del cibo, il be- Storia
nessere degli animali ed i disagi ambien- Futurefarm fu creata nel 2003 quando il
tali. suo fondatore Nick Snelgar si rese conto
Futurefarms unorganizzazione coopera- che il cibo che mangiava non veniva pro-
tiva, posseduta e gestita dai propri mem- dotto nella fertile terra che circondava il
bri, che non si basa su sottoscrizioni. suo villaggio. Un evento di presentazione
Unampia gamma di verdure, uova o carne delle idee di Nick attrasse circa 30 persone
di maiale, viene prodotta per essere ven- interessate e port alla creazione di un
duta al mercato settimanale di Future- comitato organizzativo.
farms, che si tiene ogni sabato mattina nel
municipio di Martin. Nel 2004 Futurefarms fu stabilita come un
societ a responsabilit limitata ed inizi la
I prodotti della terra, insieme ad altro cibo produzione di una variet inziale di 8 tipi di
locale e a delizie alimentari fatte in casa, verdure nel suo primo sito, 1,5 acri di ter-
sono disponibili anche in un negozio del ra affittata ad un miglio dal villaggio, con
villaggio, aperto 6 giorni a settimana e suolo ideale per la crescita delle verdure.
anchesso gesito da Futurefarms. Fin dallinizio, lobiettivo era quello di pro-
Sia il mercato che il negozio aperto pi di durre quanto pi cibo possibile: non solo
recente hanno offerto servizi di valore con verdure ma anche carne e uova. La sper-
una certa attenzione per la comunit ru- anza era quella di dimostrare che era pos-
rale. sibile produrre anche quei cibi percepiti

58
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

come pi difficili. Un secondo sito pi ampio giato con un frigorifero, un congelatore e


di 15 acri fu preso in affitto, un miglio pi uno scaffale. Il negozio apr a settembre
in l dellaltra parte del villaggio, per offrire del 2010 ed tuttora aperto 6 giorni a set-
terra per ovini e pollame, oltre a produrre timana, gestito interamente da volontari.
patate ed altre verdure. Gli sviluppi pi recenti includono lintro-
duzione di unarea caff nel mercato set-
Dei finanziamenti da 5.000 e 15.000 timanale e listallazione di piccole serre
provenienti dal programma nazionale Na- grazie a dei fondi del Local Food Fund, per
tional Lottery funded Unltd fornirono i fondi permettere la produzione di una variet
necessari per degli investimenti iniziali su pi ampia di prodotti per una stagione pi
macchinari ed attrezzatura. lunga.
Allinizio Futurefarms dipendeva intera-
mente dal lavoro di volontari tranne che Fino a poco tempo fa veniva prodotto an-
per masioni pi complesse per le qua- che del pollame, fin quando il macello del-
li veniva assunto un agricoltore. Avendo la fattoria non fu costretto a chiudere. Per
scarse competenze nella produzione del proseguire lattivit fu identificata una fat-
cibo, il gruppo si basava sui consigli infor- toria vicino al villaggio e venne equipag-
mali dei produttori locali e sullesperienza giata con le attrezzature necessarie per
sul campo. il macello. Tuttavia, anche se le autorit
locali erano inizialmente favorevoli, poi in-
In seguito vennero assunti due lavoratori sistettero sulladeguamento delle strutture
part-time per aiutare con la coltivazione e a standard pi alti dovuti al trasporto degli
lallevamento anche se i volontari, in par- animali da Futurefarms a questaltra fatto-
ticolare un gruppo molto attivo, continu- ria. I costi delloperazione erano proibiti-
arono a costituire la maggior parte della vi cos la produzione di pollame stata al
manodopera. Lambizione era raggiungere momento sospesa.
un flusso di denaro che potesse permettere
lassunzione di un manager a tempo pieno. Nick Snelgar, padre delliniziativa, ha re-
centemente lasciato il comitato organiz-
Nel suo primo anno di vita liniziativa zativo affermando la necessit di lasciare
divenne il soggetto di un documentario, posto a qualcunaltro per facilitare un cam-
Feeding Martin. Nick incoraggiava attiva- bio delle personalit coinvolte.
mente questo lavoro, considerando un ele-
mento chiave per dimostrare la significativ- Operativit
it delliniziativa e accrescere la credibilit Futurefarms adesso produce unampia
nel villaggio. gamma di verdure durante la maggior par-
te dellanno, oltre a uova e carne di maiale.
Invece di basarsi su uno schema di sotto- Anche se non ha certificazione biologica,
scrizioni, i prodotti vengono venduti attra- la produzione segue principi organici senza
verso un mercato del villaggio che si tiene fertilizzanti artificiali e agenti chimici e tut-
ogni sabato mattina. Inizialmente durante ti gli animali cresciuti liberamente.
gli altri giorni i prodotti erano disponibili a
prezzi onesti su un carretto ambulante da- I prodotti sono venduti al mercato setti-
vanti al municipio del villaggio. manale e disponibili 6 giorni a settimana
Poi, nel 2010 un fondo locale permise di nel negozio del villaggio. Il mercato setti-
investire capitale nella creazione di un ne- manale il punto vendita principale per i
gozio, il primo nel villaggio dal 1980. Lac- prodotti di Futurefarms ed attrae un flus-
quisto di sedie pieghevoli per il municipio so continuo di consumatori dalle 9:30 alle
liber uno spazio che fu dunque equipag- 12:30 del mattino ogni sabato. Il negozio
al momento offre un punto di riferimento
59
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

pi stabile, essendo aperto dalle 9 alle 11 certi settori della comunit ma rimasta
del mattino e dalle 5 alle 6 del pomeriggio sconosciuta ad altri, possibilmente a causa
durante la settimana ed anche il sabato, in di una percezione ingiustificata dei costi o
concomitanza con il mercato settimanale. di un mancato senso di appartenenza alla
comunit.
Il mercato offre una selezione completa
di verdure, uova ed altri prodotti locali. Impatto
Diverse tipologie di carne fresca, da Fu- Futurefarms nutre con successo molti res-
turefarms o altre aziende, sono disponibili identi di Martin e dei villaggi vicini, anche
ogni setttimana seguendo un calendario a se rimane lontano dal suo proposito di ri-
rotazione. fornire tutta la comunit.

Il negozio, piccolo ma ben fornito, offre Fin dal principio, 7 anni fa, liniziativa pro-
una gamma completa di carni insieme alle duce una buona variet di carne, verdure
verdure di Futurefarms ed altri prodotti al- e uova.
imentari locali fatti in casa. Alcuni abitanti Forse leffetto pi significativo costitui-
del villaggio affermano di comprare tutto to dallimpatto sociale: molti abitanti del
quello di cui hanno bisogno direttamente villaggio descrivevano Martin come un vil-
al mercato o al negozio e ci sono delle pro- laggio dormitorio con nessuna attivit co-
cedure per assicurare la presenza di ogni munitaria. Il mercato ha creato un vivace
prodotto richiesto. spazio sociale, soprattutto con lapertura
del bar che riunisce una dozzina di persone
I prezzi sono estremamente compettivi: sedute insieme allunico tavolone che c.
uno studio comparativo svolto da Future-
farms ha dimostrato che un cesto di cibo e Lo stabilimento del negozio ha fornito un
prodotti fatti in casa costa in media il 16% servizio di valore al villaggio, assente dal
in meno rispetto ai supermercati vicini. 1980.
Futurefarms ha offerto considerevoli op-
I consumatori non sono obbligati ad abbo- portunit di volontariato in una piccola
narsi ad ordini periodici ma sono incorag- comunit con circa 50 volontari regolari.
giati a diventare membri di Futurefarms. I Questi ultimi crescono sempre di pi in oc-
membri ricevono delle offerte e degli scon- casione degli eventi pi importanti della
ti sulla loro spesa. Se si iscrivono gratuita- fattoria, come il raccolto delle patate, ed
mente devono poi contribuire al lavoro sui generalmente pi facile reclutare volontari
campi con almeno 5 ore di volontariato per lavorare in negozio che nei campi.
allanno.
Insegnamenti
Lambizione di Futurefarms quella di nu-
trire lintero villaggio ed il modello di busi- Lobiettivo locale di Futurefarms nu-
ness richiede un alto livello di penetrazi- trire Martin ed i villaggi vicini rappre-
one in un mercato limitato. Futurefarms senta unambizione sfidante: una per-
stima che il 60% delle 160 famiglie del vil- centuale molto alta di residenti locali
laggio compra almeno una volta allanno i devono comprare i suoi prodotti per far
prodotti del mercato o del negozio. Circa sopravvivere questo mercato.
100 famiglie, soprattutto a Martin ma an-
che nei villaggi vicini, erano membri nel Le dimensioni della comunit pre-
2010/2011. sentano unulteriore sfida nel bacino
Diversi membri affermano che liniziativa limitato di volontari, con il risultato che
ha avuto molto successo nel raggiungere un piccolo gruppo di individui attivi for-

60
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

nisce la maggior parte del lavoro volon-


tario.

Il ruolo delle persone e dei politici di


grande portata per una piccola comu-
nit: i partecipanti fanno riferimento pi
agli individui coinvolti che allimpresa
stessa.

Nonostante le sfide descritte sopra, pu


essere trovato un mercato agevole per i
prodotti locali, che si basa su uno sforzo
volontario contingente.

Le competenze possono essere svilup-


pate con successo partendo da un base
minima accompagnata da supporto in-
formale.

Uniniziativa di successo pu offrire nu-


merosi benefici a presciendere dal cibo,
ad esempio lo stabilimento di un negozio
che offre unampia gamma di prodotti.

Anche se lofferta di prodotti competi-


tiva, alcuni settori della comunit posso
rimanerne fuori

Unimpresa comunitaria vivacemente


attiva pu non essere vista di buon oc-
chio da coloro che non si sentono parte
della comunit

61
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

3.7. Growing Communities

Storia e organizzazione GC gestisce anche un mercato agricolo


Approccio Accordo tra comunit e produttori settimanale a Stoke Newington lunico
Nascita 1993
Location Stoke Newington, Hackney (citt) completamente biologico nel Regno Unito.
Prodotti, servizi e Ceste di verdure settimanali:
prezzi Standard / piccola (no patate) Molti degli agricoltori che producono pro-
44 (50) / 26 (30) al mese dotti per le ceste settimanali sono presenti
Ceste di frutta settimanali: anche al mercato, insieme ad un numero
Standard / piccola pi ampio di produttori locali. Attraverso
35 / 19 al mese lo schema delle ceste ed il mercato setti-
Uova biologiche vendute nel principale pun- manale GC stima di fornire cibo prodotto
to di racolta
in maniera sostenibile a circa 3.000 per-
Mercato biologico settimanale
sone ogni settimana.
Visite delle scuole agli orti urbani
Piano di apprendimento per quattro coltiva-
tori allanno Inoltre, un programma di supporto per
Quota associativa Nessuna quota aggiuntiva startup aiuta le nuove imprese che vogliono
Vacanze Rimborsi per i membri che superano le 4 set- seguire lo stesso modello di CG, fornendo
timane di vacanze allanno
Pagamento Mensile tramite assegno o bonifico supporto, formazione, materiale e prestiti.
Forza lavoro Volontaria
Distribuzione 12 punti di raccolta ad Hackney; raccolta set- Indicatori chiave
timanale a partire da mercoled pomeriggio
Produzione Verdure a foglia prodotte nei tre orti urbani
(area totale di 268m) e nelle aree pi picco-
le della Patchwork Farm Capitale umano
Commercio Commercio regolare con una rete di 25 pic- Volontari regolari 172
cole fattorie biologiche; prodotti aggiuntivi Volontari/membri 0,25
comprati da grossisti indipendenti. Impiegati 21
Impiegati/acro 1 che lavora su 268m
Panoramica Capitale sociale
Growing Communities (GC) unorgan- Struttura legale Societ a responsabilit limitata (S.r.l)
izzazione guidata dalla comunit che da Gestione Comitato dirigenziale eletto dai membri
lungo tempo provvede a fornire cesti set- Membri 673 (luglio 2011)
Durata della sottoscri- Media di 2,5 anni
timanali di frutta e verdura a pi di 650 zione
famiglie nella citt di Hackney, con lo scopo Capitale naturale
di trasformare il cibo e lagricoltura attra- Terra lavorata Sotto gli 0,5 acri tre orti urbani e aree pi
verso il commercio gestito dalla comunit. piccole della Patchwor Farm
Gestione della terra Orti urbani presi in affitto dalle autorit lo-
cali (Hackney) per un periodo variabile.
Le verdure a foglia sono prodotte nei tre Miglioramenti alla Diversit della produzione, gestione della
terra terra secondo principi organici, accessibilit
orti urbani di GC con unestensione di
soli 268m - e nella Patchwork Farm cos- Capitale fisico
tituita da un insieme di piccoli pezzi di terra Costruzioni Uffici e area per la sistemazione delle ceste
in affitto dalle autorit locali
e propriet dove gli apprendisti coltivano i Attrezzatura Attrezzatura di propriet; attrezzi per la
prodotti per la vendita. coltivazione, lirrigazione ed il raccolto, pi
veicolo per la consegna (motore elettrico)

Altri prodotti vengono comprati diretta- Capitale finanziario


Flusso di denaro 394.510 (a Marzo 2010)
mente dalle fattorie locali o da venditori
Flusso di denaro/ Approssimativamente 600
indipendenti. GC ha instaurato delle solide membro
relazioni commerciali con la propria rete di Riserve 155.161 ( a Marzo 2010)
fattorie.

62
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Storia Operativit
Growing Communities fu creata nel 1993 Lattivit principale di GC la vendita delle
come uniniziativa di CSA sulla scia del casette di frutta e verdura biologica, ne
modello di partnership tra produttori e vengono distribuite circa 1.000 ogni setti-
consumatori, mettendo in collegamento 30 mana a quasi 700 membri.
famiglie con una fattoria a Buckingham-
shire che provvedeva alla produzione di I prodotti provengono dagli orti urbani di
ceste settimanali di verdura. GC, dalla patchwork farm, da coltivatori
Nel 1997 GC inzi a coltivare un piccolo biologici locali o grossisti indipendenti. An-
lotto di terra nel parco di Clissold a Stoke che se non c alcun accordo formale tra
Newington, il primo dei suoi orti urbani. GC e le fattorie locali che la riforniscono, il
commercio regolare retto da un rapporto
In seguito al successo del modello a cas- di fiducia assicura che questi collegamenti
sette, GC pass ad assere una rete di com- portino benefici e supporto reciproco.
mercio con piccole fattorie biologiche, che
comprava prodotti da grossisti indipenden- La verdura per le ceste viene dagli orti ur-
ti per integrare la produzione locale. bani e dalla patchwork farm di GC. Nella
stagione del 2010 lorto urbano ha prodot-
Nel maggio del 2003 GC lanci un merca- to 295kg di verdure da 268m, un insieme
to settimanale con lintenzione di aiutare di 26,3 tonnellate per ettaro. La produz-
i produttori a trovare nuovi spazi di com- ione al momento eccede la domanda di
mercializzazione. Inizialmente il mercato cassette, per cui il surplus viene venduto
era frequentato da 8-10 produttori e si te- ai rivenditori locali. Tuttavia, lorto urbano
neva nel retro della Old Fire Station, Stoke rimane ancora prettamente mantenuto
Newington. Man mano che il numero di dallo schema a cassette.
produttori e clienti crebbe si spost in un
sito pi ampio in un cortile di una scuola e GC gestisce un piano di apprendimento ur-
di recente si trasferito in un parcheggio di bano che ha molto successo ed offre for-
una chiesa locale. mazione a quattro coltivatori apprendis-
ti ogni anno attraverso delle giornate di
Nel 2008 due ragazzi del piano di ap- training settimanali insieme allagricoltore
prendimento di GC hanno creato il primo impiegato di GC. I ragazzi che hanno pre-
micro-appezzamento, che produceva in- so parte a questo programma hanno poi
dipendentemente verdure a foglie per le messo su il proprio appezzamento di ter-
cassette dei membri ed altri rivenditori lo- reno nella patchwork farm o sono diventi-
cali su scala ancora pi ridotta degli orti ur- tati agricoltori a tempo pieno.
bani. Un altro micro-appezzamento stato
creato nel 2010 e si unito al primo nel Come detto sopra, GC gestisce anche il
formare la Patchwork Farm. mercato settimanale di Stoke Newington.

Un finanziamento del Local Food Fund nel Il programma per startup, infine, ha finora
2011 sta aiutando ad espandere la Patch- supportato cinque nuove imprese inglesi e
work Farm con la creazione di 12 piccolissi- scozzesi che hanno iniziato a commerciare
mi appezzamenti di 10-15 metri ciascuno. seguendo il modello di GC. Il programma
prevede formazione, acquisto di materiali,
Il programma per start-up stato lanciato un tool di supporto basato sul web e pres-
con i fonti di UnLtd nel 2009 per supportare titi per il capitale iniziale.
le nuove imprese che seguono il modello di
business di GC.

63
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Impatto duttori locali sento che sto contribuen-


Provvedendo a distribuire cibo prodotto in do a diffondere un metodo migliore per
maniera sostenibile a circa 3.000 residenti la produzione di cibo
di Hackney ogni settimana, Growing Com- Il 90% afferma di aver cambiato abitu-
munities ha un impatto molto forte sulla dini alimentari e culinarie;
comunit. Le necessit alimentari dei con-
sumatori sono in larga parte soddisfatte: il
67% copre tutto il suo fabbisogno; il 28%

Mangio sempre molti cibi sani, anche
cose che non avrei comprato normal-
almeno met. mente prima. Cucino di pi.

Il farmersmarket offre unampia gamma Il 77% dice di aver cambiato abitudini


di prodotti: dalla frutta ale verdure, carne, di acquisto: il 65% dei membri andava
pesce, latte, pane, formaggio, cioccolato e regolarmente al supermercato prima,
gelato. adesso solo il 34% va.

I membri affermano di aver sperimentato Cerchiamo di non andare mai nei


grandi supermercati e cmpriamo le
cambiamenti molto positivi:
cose che ci servono nei negozi locali.
In generale sono diventato pi consa-
Il 72% afferma che la propria qualit pevole di quello che mangio e della sua
della vita migliorataIl 58% dice che la provenienza.
propria salute migliorata.
GC attrae un alto numero di volontari, in
Sono felice di essere parte di una
bella organizzazione come questa, mi
particolare nei suoi orti urbani. Lalto profi-
lo dellorganizzazione e la vasta gamma di
piace cucinare di pi, contribuire alla attivit attraggono molte persone esterne
riduzione della filiera, alleconomia lo- alla CSA.
cale e alluso e la conoscenza dellagri-
coltura biologica Il commercio si svolge in larga parte con
fattorie al di fuori di Londra, per le quali
Il consumo di verdura cresciuto
moltissimo e ho notato effetti signi-
questa rete di vendita altamente benefi-
ca. I commercianti dei farmers market
ficati sulla diminuizione del peso. Mi sono per lo pi produttori, seguiti da ar-
ammalo meno frequentemente anche il tigiani locali. GC lavora attualmente con
mio umore sempre positivo circa 30 piccole aziende e produttori locali.
Con 21 impiegati part-time e full-time, GC
Il 28% dice di aver acquisito nuove
contribuisce notevolmente alleconomia lo-
competenze.
cale.

Ho imparato qualcosa in pi sulla


semina, la piantagione, il raccolto ed il
Insegnamenti
Il commercio guidato dalla comunit
marketing un approccio molto potente, che ha
permesso a Growing Communities di
crescere al di l della capacit di una
Il 41% afferma di aver avuto altri bene- singola fattoria o del suo orto urbano.
fici, come una fonte di cibo di alta qual-
it prodotto in maniera sostenibile o Il commercio guidato dalla comunit
benefici sociali. pu essere un modello di business fun-

Supportando la filiera corta ed i pro- zionante senza la necessit di prestiti o


fondi: lo schema delle cassette, lorto

64
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

urbano ed il mercato

Lo schema delle cassette ed il mercato


agricolo offrono una rete di vendita si-
cura per i produttori coinvolti, che pos-
sono cos ridurre i prezzi;

La prima fonte di sostentamento dellor-


to urbano rimane lo schema delle cas-
sette, il ch indica la necessit di inte-
grare con il commercio per far s che
questo approccio sia attuabile economi-
camente;

Gli orti urbani ed il patchwork farm di-


mostrano il potenziale produttivo di pic-
coli appezzamenti di terreno in unarea
urbana densamente popolata;

Le coltivazioni urbane possono portare


un grande pubblico verso la produzione
sostenibile di cibo: i siti di GC attrag-
gono pi di 150 volontari regolari e cir-
ca 1.2000 visitatori allanno.

65
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

4. Il futuro della CSA

La CSA un movimento ancora piccolo Solo il 22% non ha pianificato la propria


ma in crescita, con un minimo di 80 ini- crescita. Molte delle iniziative pi recen-
ziative attualmente attive in Inghilterra, di ti sono ancora in fase di sviluppo verso il
cui almeno 20 hanno iniziato la loro attivit raggiungimento dei loro obiettivi di scala
commerciale lo scorso anno e molte altre per crescita e partecipazione; le altre, in
inizieranno a breve. Una grande cresci- particolare quelle che integrano produz-
ta di scala stata raggiunta in altri paesi ione con il commercio, stanno seguendo
e c un evidente interesse latente tra la dei modelli che permettano di continuare
maggior parte della popolazione. La CSA a crescere.
in Inghilterra pronta ad espandersi oltre
la nicchia che occupa adesso? possibile Sebbene molte iniziative stiano pianifican-
pensare che una tale crescita e tutte le in- do la loro espansione, sviluppo o differ-
iziative messe in atto siano prove di una enziazione, alcune hanno dei limiti insiti
sostenibilit a lungo termine? alla loro struttura. Uno di questi potrebbe
essere la loro dimensione, soprattutto se
riguarda la produttivit dei terreni o lac-
Un movimento in crescita cesso ai mercati. Altre iniziative, nonos-
tante abbiano una dimenzione congeniale,
Molteplici fattori suggeriscono la possibile hanno un inferiore coinvolgimento della
crescita della CSA in Inghilterra: comunit e per questo la loro crescita pu
risentirne.
Lattuale aumento del tasso di crescita,
con una marcata accellerazione negli ul- La maggior parte delle iniziative hanno
timi anni; registrato una crescita positiva tra il 2009
ed il 2010 l83% per entrambi gli anni.
Il numero di nuove iniziative in fase di Il 67% delle iniziative ha generato profitto
sviluppo: La Soil Association registra ol- nellultimo anno, mentre il 22% ha raggi-
tre 100 iniziative; unto il punto di pareggio. L89% diquelle
che hanno generato profitto hanno rein-
La crescita superiore rispetto ad altri vestito nelliniziativa, il 17% in altre attiv-
paesi; it o progetto. Nessuno ha redistribuito gli
utili tra i membri.
Nonostante la mancanza di conoscenza
della CSA il concetto che ne alla base La storia di alcune tra le iniziative pi du-
piace alla maggior parte delle persone rature (e le ricerche riguardo alla CSA
alle quali viene spiegato. negli Stati Uniti)1 dimostrano che molte di
esse cambiano ed evolvono nel tempo, ri-
Iniziative che crescono flettendo la flessibilit tipica dellapproccio
CSA. I cambiamenti derivano spesso dalla
Molte iniziative di CSA, specialmente le pi risposta ai desideri dei membri o da op-
recenti, sono piccole economicamente ma portunit esterne, ad esempio la disponi-
anche molto dinamiche: il 38% di queste bilit di terra e di danaro.
vorrebbe espandersi, il 56% vorrebbe svi-
luppare la propria offerta e solo il 31%
vorrebbe diversificare le proprie attivit.
1 Brandon Lang, K, 2010
66
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Un movimento in crescita dincontro per lattivit della comunit


stessa e possa accrescere il senso di
La diversit delle iniziative di CSA in Ing- appartenenza.
hilterra incontra i bisogni, le idee e gli ide-
ali di molte comunit locali e dei produttori La diversit delliniziativa e lindividual-
coivolti. Numerose sono le opportunit che it dei produttori coinvolti contribuisce
si possono offrire tramite modelli flessibili alla distintivit locale, offrendo cibo di
che si adattano alle particolari condizioni carattere e diversit grazie allattivit di
dei partecipanti. unimpresa locale genuina.

Per gli individui Le iniziative possono, inoltre, con-


tribuire alleconomia locale, sia diret-
La CSA risponde al desiderio di molti di tamente attraverso loccupazione, le
avvicinarsi alla terra, sapere da dove opportunit di volontariato e la formazi-
viene il proprio cibo ed essere sicuri che one, che indirettamente attraverso reti
venga prodotto in modo sostenibile e commerciali e stimolando il business e
resiliente, per costruire una societ che le iniziative locali
sia essa stessa pi sostenibile.
Per produttori, gli agricoltori ed i pro-
I membri delle CSA possono godere di prietari terrieri
una fornitura di prodotti che risponde
alle loro aspettative: affidabile, sosteni-
I produttori possono beneficiare di un
bile, saporito, conveniente e salutare.
rapporto pi stretto con i consumatori
dei propri prodotti, aiutando a costruire
Le CSA possono, inoltre, offrire benefici
un mercato pi sicuro sul quale possono
ancora pi ampi ai loro membri: senso
avere maggiore controllo e un rapporto
di comunit ed opportunit nella soci-
pi stretto con la comunit che rifornis-
et, possibilit di acquisire nuove com-
cono.
petenze, conoscenza migliore del cibo
ed aumento del proprio benessere.
Unapproccio di CSA caratterizzato da
una certa flessibilit nella propria or-
Per le comunit ganizzazione: le iniziative possono es-
sere gestite dai produttori o in partner-
Il numero crescente di iniziative di suc- ship con le iniziative della comunit.
cesso esistenti pu fornire esempi is-
truttivi2 da seguire per le nuove inizia- Le CSA possono generare entrate su
tive, che possono adattare il modello scale molto diverse: il reddito annuale
che vogliono scegliere in base alle loro proveniente da vendite e sottoscrizioni
necessit. varia da un minimo di 5.000 fino ad un
massimo di 250.000. I numeri annuali
Una CSA locale pu fornire alla comu- di alcune tra le iniziative pi durature
nit lopportunit di prendere il con- dimostrano la potenzialit delle CSA di
trollo di parte della propria fornitura porre valide basi per la creazione di reti
di cibo e di costruire unimpresa locale di vendita consistenti.
sostenibile che possa fungere da punto
La disponibilit di volontari pu fornire
2 Oltre ai casi studio di questa ricerca, molti altri sono
disponibili tra le risorse fornite dalla Soil Association e dal
ai produttori ulteriori lavoratori, anche
programma Making Local Food: se le competenze appropiate e laffida-
Soil Association CSA project: htttp://j.mp/CSAresources bilit sono essenziali.
Making Local Food Work: htttp://j.mp/MLFWresources
67
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Le iniziative forniscono opportunit di Sviluppa le competenze dei lavoratori,


pubblicizzare e promuovere la CSA come dei volontari e dei membri, attraverso
parte di una pi ampia iniziativa. Lap- formazione formale o informale ed at-
proccio alternativo che rappresentano tivit di volontariato;
dalla gestione della terra, alla produz-
ione e fornitura di cibo offre storie in- Promuove una migliore gestione del
teressanti per i media locali e nazionali. territorio;

Le CSA guidate dalle comunit fornis- Incoraggia i suoi membri verso un com-
cono ai nuovi entranti lopportunit portamento pi sostenibile.
di lavorare per produrre il cibo grazie
allimpiego di agricoltori, ai piani di ap- Molti di questi benefici contribuiscono di-
prendimento ed al volontariato. rettamente agli obiettivi della politica dei
governi centrali e locali. Per esempio De-
Lapproccio delle CSA pu aiutare si- fras Framework for Sustainable Lifestyles3
curamente unazienda agricola a tro- include i seguenti comportamenti chiave
vare i capitali necessari attraverso gli come componenti di uno stile di vita sos-
investimenti della comunit. tenibie, tutti attivati ed incoraggiati dalla
CSA:
I proprietari terrieri possono inol-
tre beneficiare dellaffitto delle terre a Fare volontariato;
uniniziativa, ricevendo cos unentrata Vivere gli spazi allaperto;
dallaffitto e costruendo un rapporto mi- Lavorare con la comunit per coltivare
gliore con la comunit locale. il cibo;
Rispettare la stagionalit dei prodotti;
Le CSA possono fornire un accesso rel- Aumentare la proporzione di frutta,
ativamente sicuro al mercato anche per verdure e cereali nella propria dieta;
i piccoli coltivatori che possono avere Cucinare cibo sostenibile e salutare.
difficolt a trovare il proprio spazio nel
mercato. La CSA ha un ampio potenziale per con-
tribuire agli obiettivi della Defras recent
Contribuire agli obiettivi politici Natural Environment White Paper4, che in-
clude un maggior accesso agli spazi aperti
La Community Supported Agriculture ed al volontariato.
poco conosciuta rispetto ad altre im-
prese comunitarie, tuttavia la diversi- Sfide
t di iniziative esistenti contribuisce ad
unampia gamma di benefici economici, Se da un lato il movimento delle CSA in
sociali ed ambientali: costante crescita e le iniziative prosperano,
dallaltra parte ci sono barriere, debolezze
Fornisce occupazione, anche nelle aree e minacce che non bisogna sottovalutare.
urbane relativemente povere ed in Di seguito abbiamo identificato alcune
quelle aree rurali (a livelli elevati per le sfide integrandole con possibili indicazioni
iniziative basate sul possesso territo- sul modo di risponder ed affrontarle.
rio);
Offre opportunit per i nuovi agricoltori
e orticoltori;
Fornisce opportunit di volontariato;
3 Defra, 2011a
4 Defra, 2011b
68
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Sfide per il movimento La mancanza di un modello unico di CSA


in Inghilterra a differenza di AMAP in
Sotto laspetto dei finanziamenti, pos- Francia o del modello guidato dai pro-
sibile che venga fornita meno assisten- duttori negli Stati Uniti potrebbe ral-
za alle nuove iniziative e a quelle che si lentarne il tasso di crescita.
svilupperanno nei prossimi anni. Esempi di iniziative di successo possono
Fonti di finanziamento alternative, in par- fornire molteplici modelli per replicare nuove
ticolare legate al settore del volontariato, pos- iniziative.
sono divenire pi largamente disponibili. Un
maggior numero di iniziative riguardanti il cibo
Le mosse strategiche dei supermercati
stanno trovando fondi attraverso la condivisio-
per offrire cibo locale e mostrare sup-
ne di quote con la comunit5.
porto per i contadini britannici locali
potrebbero erodere la percezione della
Lassenza di una qualsiasi organiz-
differenza offerta dalla CSA.
zazione centrale coordinata potreb-
Il movimento dovrebbe evidenziare il suo
be portare una minore disponibilit di
approccio radicale comunicando con forza la
opportunit di supporto, mentoring e propria accessibilit.
networking.
Sfide per le iniziative
Il supporto formale potrebbe essere
meno disponibile. La CSA in ogni sua forma un model-
Risorse gi esistenti , come quelle fornite lo complesso che richiede una continua
dalla Soil Association, rimarranno disponibili attenzione alle necessit di tutti i parte-
online. cipanti e alla tracciabilit delle sue op-
erazioni, sia che si faccia riferimento a
Attivit di sostegno e visite degli stu- supporto finanziario o volontario.
denti, che sono importanti nello svilup- Iniziative di successo possono fornire
po della conoscenza e delle competen- soluzioni al modello.
ze delle nuove iniziative, potrebbero
diminuire. I potenziali membri sono spesso demo-
tivati da una mancanza di informazio-
Le opportunit di networking potrebbe- ni e di comprensibilit: potrebbero non
ro venire meno. Trattandosi di iniziative sapere come partecipare o percepire
lontane e spesso piccole, le CSA organ- una richiesta eccessiva del loro tempo.
izzano spesso riunioni e comunicano tra Le iniziative devono comunicare di pi
di loro per condividere esperienze, piani cosa offrono e come lavorano.
ed idee, sia a livello regionale che na-
zionale. I potenziali membri possono sentirsi es-
Con la crescita del movimento, si sviluppe- clusi dalla comunit: non facile creare
ranno sempre di pi prevalentemente reti in- iniziative di successo che incoraggiano
formali. Alcuni gruppi regionali sono gi attivi limpegno e la coesione dei suoi mem-
nel Sud Est e nellOvest dellInghilterra. bri ed allo stesso tempo rimangono ap-
erte ed inclusive nei confronti dei nuovi
Le CSA sono poco conosciute e com- membri.
prese da parte del pubblico, ancor meno Le iniziative devono essere aperte e ac-
di altre iniziative riguardanti il cibo. cessibili.
Man mano che il movimento cresce le inizia-
tive comunicano di pi ed il livello di conoscen- Le iniziative gestite dalla comunit sp-
za dovrebbe aumentare.
esso fronteggiano le sfida pi grande
di iniziare la produzione da zero con
5 htttp://www.communityshares.uk.coop
69
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

conoscenze della terra ed equipaggia- settori, in particolare con i salari degli


mento al minimo. agricoltori?
Lavorare con un produttore gi esper-
to rimuove molti degli ostacoli che si pre- Quanto dipendono le iniziative dal loro
sentano alle comunit e ai gruppi che ini- fondatore o da un piccolo gruppo? Pos-
ziano la loro attivit da zero. sono sopravvivere alla transizione ad
una nuova leadership?
Per molte iniziative il possesso della
terra uno degli elementi meno sicuri, Quali fattori geografici incoraggiano o
presentando un rischio fondamentale scoraggiano lo sviluppo delle iniziative?
per la loro sopravvivenza.
Quanto conta linfluenza di uniniziativa
I finanziamenti possono avere degli ef- esistente nella creazione di una nuova?
fetti negativi imprevisti: possono for-
giare liniziativa in modo non adeguato Quanto sono produttive dal punto di
per progetti a lungo termine; possono vista agricolo le iniziative di CSA com-
essere causa di rancore tra i produttori parate con altri approcci alternativi alla
locali che percepiscono supporto scor- coltivazione?
retto ad alcuni piuttosto che ad altri e
minacce alle loro attivit; infine, dopo Le CSA aiutano a ridurre gli sprechi di
la fine del periodo finanziato, liniziativa cibo, sia nelle fasi pre e post raccolto,
pu vivere una transizione difficile per che nelle case dei consumatori?
la sopravvivenza finanziaria e sociale.
Quanto utile lapplicazione della CSA
Domande senza risposta ad unazienda agricola esistente per mi-
gliorarne la sostenibilit finanziaria, il
Questa ricerca rappresenta solo un primo flusso di denaro e la qualit della vita?
tentativo di indagine sistematica sulle ini-
ziative di CSA in Inghilterra. Di conseguen-
za, speriamo che possa fornire un valido
punto di confronto per gli studi futuri che
potranno valutare meglio la sostenibilit e
limpatto delle CSA sul lungo periodo.

Concludiamo suggerendo alcuni quesiti ap-


erti che non siamo riusciti ad affrontare per
mancanza di tempo o di rilevanza nellam-
bito di questo studio:

Come fanno le iniziative con finanzia-


menti esterni iniziali a sopravvivere alla
fase transizione verso lautonomia e
lautofinanziamento ?

Quanto successo hanno le imprese


nellaccumulare fondi di riserva?

Come sono i tassi di pagamento degli


impiegati di una CSA comparati agli altri

70
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

5. Appendice

5.1. Iniziative di CSA in Inghiterra


Abundant Earth Broompark, Durham www.durhamlocalfood.org.uk/?q=node/10
Bathampton CSA bathamptoncsa.wordpress.com
Beenleigh Meadows Farm Totnes, Devon www.beenleighmeadowsfarm.org.uk
Bosavern Community farm St Just, Cornwall www.bosaverncommunityfarm.org.uk
Bradford on Avon Community Agriculture Co-operative Bradford on Avon, Wiltshire www.boaca.co.uk
Broadclyst Community Farm Exeter, Devon farm.broadclyst.org Bungay Community Bees Bungay, Suf-
folk www.sustainablebungay.com/bungaycommunity-bees-2
Camel Community Supported Agriculture St Kew Highway, Cornwall www.camel-csa.org.uk Canalside
Community Food Ltd Leamington Spa, Warks www.canalsidecommunityfood.org.uk
Chagford Community Agriculture Chagford, Devon www.chagfood.org.uk
Church Farm Membership - More Than A Box Scheme Ardleigh, Herts www.churchfarmardeley.co.uk
Community Harvest Whetstone Whetstone, Leicestershire www.community-harvest-whetstone.org.uk
Cropshare, Burnley Burnley, Lancashire burnleyfoodlinks.org.uk/cropshare
Crowhurst Community Agriculture St Leonards on Sea, E Sussex www.crowhurstcommunityagricul-
ture.org
Diss Community Farm Diss, Norfolk disscommunityfarm.wordpress.com
Dragon Orchard Crop Sharers Ledbury, Herefordshire www.dragonorchard.co.uk
Edcombe Farm Harvest Share Scheme Rodney Stoke, Somerset www.somersetcommunityfood.org.uk/
index. php?page=case-studies
Exeter Community Agriculture Shillingford, Exeter, Devon exetercommunityagriculture.wordpress.com
Farnham Local Food Initiative Farnham, Surrey www.farnhamfood.com
Fir Tree Community Growers St Helens, Merseyside www.climatefriendlyfood.org.uk/fir_tree_far m
Fordhall Community Land Initiative and Fordhall Organic Farm Market Drayton, Shropshire www.ford-
hallfarm.com
Fork and Dig It Brighton, East Sussex www.forkanddigit.co.uk
Futurefarms - Martin Ltd Martin, Hampshire www.futurefarms.co.uk
Grace & Flavour West Horsley, Surrey www.graceandflavour.org
Growing Communities Stoke Newington, London www.growingcommunities.org
Growing local is Going Local Whitecross, Herefordshire www.growinglocal.org.uk
Growing Well Kendal, Cumbria www.growingwell.co.uk
Growing with Grace Clapham, Lancashire www.growingwithgrace.org.uk
Handmade Bakery CSA Slaithwaite, W Yorkshire www.thehandmadebakery.coop
Harrowbarrow & Metherell Agricultural Society Harrowbarrow & Metherell, Cornwall tech.groups.ya-
hoo.com/group/hamagriculture
Hayfield Community Garden Wyecliff, Herefordshire racquetyfarm.co.uk/hayfield-garden
Headingley Pig Co-op, Leeds Headingley, West Yorkshire www.headingley.org/node/2951
Headingly Fowl Co-op, Leeds Headingley, West Yorkshire Hebveg Hebden Bridge, W Yorkshire hebde-
nbridgetransitiontown.org.uk/hebveg
Hemsworth Arts and Community College CSA Wakefield, West Yorkshire www.incredible-edi-
blewakefield.co.uk/index.cgi?page=13&div=10
Highbridge Farm Community Farm Eastleigh, Hampshire www.transitionnetwork.org/projects/high-
brid ge-farm-community-project
Hounslow Community Farming Association (HCFA) Hounslow, London www.hcfa.org.uk Kippax CSA

71
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Kippax, West Yorkshire www.kippaxcsa.co.uk


Lathcoates Rent a Tree Chelmsford, Essex www.eapples.co.uk
Little Marcle Organic Farm shop Little Marcle, Herefordshire littlemarclefarmshop.co.uk
Little Wittenham Lamb Wittenham, Oxfordshire www.camillaandroly.co.uk
Loaf Community Bakery Cotteridge, South Birmingham www.loafonline.co.uk/bakery
Local Greens Herne Hill, London www.localgreens.org.uk
Lowarth Brough Penzance, Cornwall www.lowarthbrogh.blogspot.com
Lower Wood Wickwar, Gloucestershire Loxley Valley Community Farm Loxley, South Yorkshire www.
loxleyvalleycommunityfarm.org.uk
Matlock Area CSA Co-operative Matlock, Derbyshire www.transitionmatlock.org.uk/index.php?opt
ion=com_content&view=section&layout=blog &id=19&Itemid=60
North Aston Dairy North Aston, Oxfordshire grassrootsfood.co.uk/realmilk.html North Elmham Com-
munity Smallholding
North Elmham, Norfolk www.northelmhamvillage.org.uk/communitysmallholding
Norwich FarmShare Norwich, Norfolk www.norwichfarmshare.co.uk
Oak Tree Low Carbon Farm Rushmere St Andrew, Suffolk www.the-oak-tree.co.uk
Occombe Farm Community Agriculture Paignton, Devon www.occombe.co.uk/mainsub.cf-
m?id=421&p arid=418
Organic Lea Walthamstow, London www.organiclea.org.uk
Otter Valley Harvest Hub Ottery St Mary, Devon www.harvesthub.blogspot.com
Permorganics Rothersthorpe, Northants
Rent-a-vine, Sedlescombe Organic Vineyard Robertsbridge, East Sussex www.englishorganicwine.
co.uk/acatalog/Ren tavine-Club.html
Riverbourne Laverstock, Wiltshire www.riverbournecommunityfarm.org.uk
Scarborough Shearling Lamb CSA Scarborough, North Yorkshire www.envoy.uk.net/localfood/shear-
ling.html
Shaftesbury Home Grown Shaftesbury, Dorset shaftesburyhomegrown.org.uk
Sherburn High School CSA Leeds, West Yorkshire www.sherburnhigh.co.uk/agriculturescheme. html
Sims Hill Shared Harvest Frenchay, Bristol simshillsharedharvest.wordpress.com
Stroud Communal Allotment Stroud, Gloucestershire Stroud Community Agriculture Stroud, Glouces-
tershire www.stroudcommunityagriculture.org
Stroud Community Woodland Stroud, Gloucestershire Stroud Firewood Group Stroud, Gloucester-
shire Sutton Community Farm
Sutton, London www.suttoncommunityfarm.org.uk
Swillington CSA Swillington, W Yorkshire swillingtonorganicfarm.co.uk/csa.html
Tablehurst and Plaw Hatch Community Farms Forest Row, East Sussex www.tablehurstandplawhatch.
co.uk
Tablehurst Orchard Forest Row, East Sussex www.tablehurstorchard.co.uk
The Community Farm Chew Magna, Bristol www.thecommunityfarm.co.uk
Thornbury Harvest Coop Thornbury, South Glocs www.thornburycsa.org.uk
Transition Cambridge Onion Cropshare Cambridge, Cambs www.transitioncambridge.org/thewiki/
ttwiki/ pmwiki.php?n=TTOnionCropShare.HomePage
Trevalon Organic Cooperative Herodsfoot, Cornwall www.trevalon.co.uk/csa.html
Vistaveg Shap, Cumbria www.vistaprojects.co.uk/vistaveg
Wakelyns Potato Club Metfield, Suffolk Weardale CSA Tow Law, County Durham www.weardalecsa.
org
Wimpole Community Farm Old Wimpole, Cambs www.wimpolecommunityfarm.org.uk
Windmill Community Allotment Veg Box Scheme Margate, Kent thanet.veg-box.org Wye community
farm
Wye, Kent www.wyecommunityfarm.org.uk
Wyre Community Land Trust Bewdley, Worcestershire www.wyreclt.org.uk
72
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

5.2. Bibliografia

Adam, K L, 2006, Community Supported Agriculture, ATTRA, Accessed 14/09/2010: www.attra.ncat.org


Bond, M, 2009, localizing climate change: stepping up local climate action, Management of Environ-
mental Quality, Vol. 21 No. 2, 2010, pp. 214-225
Brandon Lang, K, 2010, The Changing Face of Community-Supported Agriculture, Culture & Agriculture
Vol. 32, Issue 1 pp. 1726
Cabinet Office, 2010, Building the Big Society, accessed 6/10/2011: http://www.cabinetoffice.gov.uk/
news/building-bigsociety
Clapp, J, 2011, Food, Polity Press, Cambridge
Collom, E, 2007, Alternative Movements, in Encyclopedia of Activism and Social Justice Eds G L An-
derson, K G Herr (Sage Thousand Oaks, CA) pp 76 - 77 Cone, C A and Myhre, A , 2000, Community-Sup-
ported Agriculture: A Sustainable Alternative to Industrial Agriculture? Human Organization, 59 (2) pp
187 197
Community Land Trusts: Local Food and Community Farm Land Trusts online resources accessed
10/7/2011 http://www.communitylandtrusts.org.uk/step-by-step-guide/other/food
Cooley, J.P and Lass, D A, 1998, Consumer Benefits from Community Supported Agriculture Member-
ship, Applied Economic Perspectives and Policy, 20 (1) pp 227-237
Co-operative Research on Environmental Problems in Europe (CREPE), 2011, Agricultural Innova-
tion:Sustaining What Agriculture? For What European Bio-Economy? FP7 Science in Society Programme
Campaign to Protect Rural England (CPRE), Food and farming campaigns: on-line resources accessed
7th July 2010: http://www.cpre.org.uk/campaigns/farming-and-food
Darnton, A, 2004, The Impact of Sustainable Development on Public Behaviour
Defra, 2005 - 10, Sustainable Consumption and Production - various publications,accessed 13/09/2010:
http://www.defra.gov.uk/environment/business/scp/7.htm
Defra, 2011a, Framework for Sustainable Lifestyles, accessed 6/10/2011: http://www.defra.gov.uk/envi-
ronment/economy/products-consumers/influencing-behaviour/
Defra, 2011b, The Natural Choice: securing the value of nature (Natural Environment White Paper), ac-
cessed 30/10/2011: http://www.defra.gov.uk/environment/natural/whitepaper/
East Anglia Food Link (EAFL), 2010, Establishing a CSA with Transition Norwich, accessed 13/09/2010:
http://www.eafl.org.uk/CommunitySupported.asp
Facilitating Alternative Agro-food Networks (FANN), 2009, Stakeholder Perspectives on Research Needs
accessed 14/09/2010: http://www.faanweb.eu/
Facilitating Alternative Agro-food Networks (FANN), 2011, Local Food Systems in Europe
FARMA, Research documents: on-line resources accessed 13/09/2010: http://www.farma.org.uk/re-
search-and-documents
FOE, Campaigns on food and farming: on-line resources accessed Accessed 13/09/2010: http://www.
foe.co.uk/what_we_do/fix_food_chain_20576.html
Freudenberger, H J, 1974, Staff Burn-Out, Journal of Social Issues, 30 (1) pp 159-165
Grant, J, 2007, The Green Marketing Manifesto, John Wiley and Sons Ltd, London
Henderson, E and Van En, R, 2007, Sharing the Harvest: A Citizens Guide to Community Supported Ag-
riculture, revised and expanded edition, Chelsea Green Publishing Co, Vermont
Jackson, T, 2004, Motivating Sustainable Consumption: A review of evidence on consumer behav-
iour and behavioural change, Report to the Sustainable Development Research Network, Accessed
13/09/2010: www.sd-research.org.uk/wpcontent/uploads/motivatingscfinal_000.pdf
Jarosz L, 2008, The city in the country: Growing alternative food networks in Metropolitan areas, Jour-
nal of Rural Studies, 24(3) 231-244
Kneafsey M, Holloway L, Cox R, Dowler E, Venn L and Tuomainen H, 2007, Reconnecting Consumers,
Food and Producers: Exploring Alternative Networks (Oxford: Berg)
73
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Making Local Food Work (MLFW) website: on-line resources accessed 13/09/2010: http://www.mak-
inglocalfoodwork.co.uk/
Morris C and Buller H, 2003, The local food sector: A preliminary assessment of its form and impact in
Gloucestershire, British Food Journal, 105(8) 559 566
Office for National Statistics, 2010, Family spending: A report on the 2009 Living Costs and Food Sur-
vey
Pinkerton, R and Hopkins, R, 2009, Local Food: How to Make it Happen in Your Community, Transition
Books, Totnes
Pretty, Jules et al, 2000, Assessment of the Total External Costs of UK Agriculture, Agricultural Systems
65(2)
Ravenscroft, N and Taylor, B, 2009, Public engagement in new productivism, in Winter, M. and Lobley,
M. (eds) What is land for? The food, fuel and climate change debate, Earthscan, London, pp 213-232
Sustainable Development Commission (SDC), 2006, I Will If You Will: Towards Sustainable Consump-
tion, Sustainable Development Commission, UK
Seyfang, G, 2006a, EDM-2006-14 : Conscious Consumer Resistance? Local Organic Food Networks
Versus The Supermarkets accessed 14/09/2010: http://www.uea.ac.uk/env/cserge/pub/wp/edm/
edm_2006_14.htm
Seyfang, G, 2006b, EDM-2006-12 : Sustainable Consumption, the New Economics and Local Organic
Food accessed 14/09/2010: http://www.uea.ac.uk/env/cserge/pub/wp/edm/edm_2006_12.htm
Seyfang G, 2006c, Ecological citizenship and sustainable consumption: Examining local organic food
networks, Journal of Rural Studies, 22(4) pp 383-395
Seyfang, G and Smith, A, 2007, Grassroots innovations for sustainable development: towards a new
research and policy agenda, Environmental Politics, Vol. 16 No. 4, pp. 584-603.
Soil Association, 2001, A Share in the Harvest: A feasibility study for Community Supported Agriculture
Soil Association, 2005, Cultivating Communities: farming at your fingertips
Soil Association, 2009, A Share in the Harvest: An action manual for community supported agriculture
Soil Association, 2010, Support materials for CSA, accessed 14/09/2010: http://www.soilassociation.
org/Takeaction/ Getinvolvedlocally/Communitysupportedagriculture/Resources/tabid/204/Default.
aspx
Soil Association, 2011, Associations pour le maintien dune agriculture paysanne (AMAP) and Region-
al Networks in France, accessed 19/9/2011: http://www.soilassociation.org/Takeaction/Getinvolved-
locally/Communitysupportedagriculture/ Conference/tabid/1431/Default.aspx
Stroud Common Wealth Company Ltd: Community Farm Land Trusts Project online resourc-
es accessed 10/7/2011 http://www.stroudcommonwealth.org.uk/index.php?option=com_con-
tent&task=view&id=10&Itemid=13
Sustain, food and farming campaigns: on-line resources accessed 7th July 2010: http://www.sustain-
web.org/
Thaler, R.H and Sunstein, C.R, 2008, Nudge: improving decisions about health, wealth, and happiness,
Yale University Press
United States Department of Agriculture (USDA), 2009, USDA 2007 Census of Agriculture results, ac-
cessed 15/8/2011: http://www.agcensus.usda.gov
Vorley, Bill, 2003, Food Inc, UK Food Group
Weatherell C, Tregear A and Allinson J, 2003, In search of the concerned consumer: UK public percep-
tions of food, farming and buying local, Journal of Rural Studies 19(2) 233-244
Wier, N, Pilley, G and Harrison, M, 2007, The Story of CSA in Stroud, accessed 1/8/2011 http://www.
stroudcommunityagriculture.org/

74
Limpatto dellagricoltura supportata dalla comunit: report finale del progetto della
Soil Association a supporto delle CSA, Making Local Food Work

Credits edizione italiana:

www.ruralhub.it , info@ruralhub.it

Rural Hub // Residenza rurale lIncartata, Calvanico (SA) - Italy

Direzione scientifica // Adam Ardvisson, Alex Giordano

Traduzione a cura di // Anna Lidia Strano

75