Sei sulla pagina 1di 2

72

in collaborazione con

Innesco degli
esplosivi da mina
di Federica Delucchi
Un nuovo corso di aggiornamento
e una nuova pubblicazione
organizzati dal partner italiano
nellambito del progetto
internazionale EU-Excert

L
a giornata di studi si svolta lo
scorso 23 giugno a Desenzano
del Garda presso lIstituto Tecnico
Commerciale Luigi Bazoli e il volu-
me, a firma di Roberto Folchi e
Luca Ferraglio (con la collaborazio-
ne di Marilena Cardu, Politecnico di
Torino e Francesco Santandrea,
Ministero Attivit Produttive, Uff. Innes co degl i esp losiv i d a mi na,
di Rob er to Folc hi e Luc a Fer ra glio.
Sicurezza mineraria), stato pre-
P r ontuar io a cur a d i Ni tr ex nella m bit o
sentato nella stessa sede. de lla ttiv it per il progetto EU-E xc ert
Argomenti della giornata e del ( qua der no n. 4/ uso es pl osiv i,
volume, trattati con grande profes- gi ugno 2006)

sionalit, sono stati i sistemi di miccia a lenta combustione; miccia


innesco delle cariche esplosive, in detonante e rel, detonatori elettri-
tutte le forme esistenti sul merca- ci (alta, media, bassa intensit);
to, con analisi delle corrette proce- detonatori a tubo conduttore don-
dure di utilizzo nel quadro dellat- da, detonatori elettronici e infine le
Luca Ferraglio
tuale legislazione e normativa. Fra procedure da seguire nel caso di
gli argomenti: detonatori a fuoco e colpi mancati e il quadro normativo
Per ulteriori informazioni PROSSIMI APPUNTAMENTI
rivolgersi a:

NITREX 11 e 12 settembre 2006


Via Verona, 45 Monitoraggio sismico acustico delle onde elastiche indotte da esplosioni o da sorgenti meccaniche
I-25019 Sirmione (BS) 6 - 7 ottobre 2006
Tel 030 9197788 Attestato ex art 20 spreng-G DE
Fax 030 9906189 25 -26 novembre 2006
Email info@nitrex.it Gestione deposito e movimentazione prodotti esplosivi
ww w. ni t rex . it
595 luglio/agosto 06 Costruzioni 73

SISTEMA DI INNESCO DELLA DETONAZIONE

Il sistema composto da:

accenditore elemento / carica di ritardo


sorgente denergia per lattivazione della catena pirotecnica prima carica esplosiva
Incendivo / detonatore seconda carica esplosiva
elemento daccensione carica di rinforzo primer/booster
carica di accensione terza e successive cariche esplosive

Il sistema di innesco lanello critico della catena esplosiva. Oggi infatti le energie di attivazione della catena pirotecnica sono piuttosto basse (progressiva-
mente ridotte negli anni cos da minimizzare il rischio di esplosioni accidentali durante la fabbricazione, il trasporto, lo stoccaggio) e oggi sono tali da poter
essere generate con facilit nelle normali attivit con gli esplosivi. necessario dunque un sistema estremamente sicuro che riduca i rischi di attivazione spon-
tanea o indesiderata. Lenergia di innesco della detonazione varia da esplosivo a esplosivo (AN.FO, TNT, ed emulsioni, PETN in cristalli, RDX in cristalli com-
pressi, dinamite). Per attivare il processo di detonazione in ogni caso necessario disporre di un sistema sicuro che consenta il rilascio di energia sufficiente-
mente alta (lenergia si ottiene attraverso una catena pirotecnica a rilascio progressivamente crescente , attivata da una sorgente iniziale a bassa energia).

aggiornato. Corso e prontuario so- Quelli che hanno un titolo, hanno pur creando di frequente grossi
no un altro, prezioso strumento, studiato ed hanno fatto e fanno il disastri hanno spesso, per questio-
che in linea con la missione dichia- mestiere con scrupolo e quelli che ni di pubblicit o di parentele, un
rata dal progetto EU-Excert, mira a invece la scienza lhanno ricevuta maggior appeal di quelli che invece
portare cultura in un settore che dal padreterno assieme allincarico. ne sanno. Ecco perch appoggio il
purtroppo da molti anni ne privo Questa bella monografia non progetto EU-Excert, quando pro-
o ne ha di insufficiente (con le ovvie riservata ai secondi perch, tanto, pone di realizzare una base comu-
conseguenze). Pubblichiamo a tale non la capirebbero. () Da qualche ne per linsegnamento in Europa,
proposito, e a sostegno delle ra- decina danni sto constatando il una maggiore diffusione della cul-
gioni del progetto, uno stralcio dalla progressivo degrado culturale nel tura tecnica e un reale accerta-
Presentazione del Prontuario a settore degli esplosivi, dovuto mento del suo possesso da parte
firma del Gen. Romano Schiavi: allingresso di esperti che sono tali degli operatori a qualsiasi live l l o. I
Esistono due tipi di conoscitori. solo per autonomina. Il guaio che numeri ci sono. ().