Sei sulla pagina 1di 4

Val Fiscalina (Fischleintal), presso l’Hotel Dolomitenhof (fermata d’autobus

e parcheggio a pagamento). Ci addentriamo nella valle fino al Rifugio


Fondovalle (Talschlusshütte), per poi proseguire risalendo la Val
Sassovecchio (Altensteinertal) lungo il sentiero n. 102, che ci condurrà al
Rifugio Locatelli (Dreizinnenhütte). Alla nostra sinistra Cima Una e le Crode
Fiscaline (Einserkofel e Obernbacherspitzen), sulla destra davanti a noi la
Torre di Toblin e il Sasso di Sesto (Toblinger Knoten e Sextenstein). La
vegetazione va rarefacendosi man mano che saliamo, facendo però ancor
più risaltare i colori della flora d’alta montagna.

Dopo quasi tre ore dalla partenza raggiungiamo un pianoro a 2.300 metri
d’altitudine, dove il cielo si specchia nei due Laghi dei Piani (Bödenseen) ai
piedi del Monte Paterno (Paternkofel). Un ultimo breve tratto di salita ed
ecco far capolino il tetto del Rifugio Locatelli e l’inconfondibile profilo delle
Tre Cime: il panorama è davvero mozzafiato, e non rimpiangiamo la fatica
fatta per arrivare fin qui. Per il ritorno a Sesto lungo la via di salita vanno
calcolate due ore di cammino.

Partenza: Sesto Pusteria, Val Fiscalina (parcheggio presso l’Hotel


Dolomitenhof)
Segnavia: n. 102
Difficoltà: E – itinerario privo di difficoltà tecniche
Dislivello: ca. 960 m
Altitudine: tra 1.460 e 2.410 m s.l.m.
Lunghezza: ca. 6,9 km l’andata
Tempo di percorrenza: ca. 3 ore la salita, 2 ore la discesa