Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R Lintervista

VENERD 21 OTTOBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

25

GLI ANTICIPI DELLA 10a

Cittadella per il primato


Spezia contro il Brescia
per riscattare i due k.o.
3

1 Gianni De Biasi, 60 anni, commissario tecnico dellAlbania; ha allenato il Carpi dal 1993 al 1996, salvandosi
sempre, e la Spal dal 1997 al 1999, conquistando una promozione in C1 e una Coppa Italia di Serie C.
2 Leonardo Semplici, 49 anni, tecnico della Spal. 3 Fabrizio Castori, 62 anni, allenatore del Carpi LAPRESSE

Il c.t. e il suo derby


Cos Spal e Carpi
mi hanno stregato
1Il doppio ex De Biasi: A Ferrara il primo trionfo

E la squadra di Castori ricorda lAlbania: che grinta


LA SITUAZIONE
Rapuano arbitrer
la capolista Verona
con la Pro Vercelli
Il programma delle altre partite
con i relativi arbitri.
DOMANI (ORE 15)
Bari-Trapani: Martinelli di Roma;
Benevento-Perugia: Aureliano di
Bologna; Latina-Pisa: Sacchi di
Macerata; Novara-Avellino: Abisso
di Palermo; Salernitana-Entella:
Ros di Pordenone; Spal-Carpi: La
Penna di Roma; Ternana-Cesena:
Abbattista di Molfetta; Verona-Pro
Vercelli: Rapuano di Rimini;
Vicenza-Frosinone: Nasca di Bari.
LA CLASSIFICA
Cos dopo 9 giornate: Verona p.
20; Cittadella 18; Carpi 16; Perugia
ed Entella 15; Benevento (-1) e
Frosinone 14; Spezia 13; Brescia,
Spal, Pisa e Pro Vercelli 12;
Salernitana e Bari 10; Cesena,
Avellino e Vicenza 9; Latina,
Novara e Ternana 8; Ascoli 7;
Trapani 6.

Guglielmo Longhi

ianni De Biasi, c.t. di ten


denza, si sta rilassando a
Conegliano, ma dal Vene
to la testa corre veloce al di l
dellAdriatico, alla prossima par
tita dellAlbania (12 novembre,
con Israele) e alla folle idea di
andare al Mondiale magari
sgambettando lItalia. Noi lo ri
portiamo sulla terra ricordando
gli che oltre venti anni fa allena
va Spal e Carpi: cose del secolo
scorso. Dopo aver frugato nella
memoria, la sfida di domani (la
prima in B) lui la racconta cos.
Carpi, 1993-96: tre salvezze tranquille.
Abbiamo lanciato giovani come
Pantanelli e Masitto. E speri
mentavamo: il modello era il 3
52 del Parma di Scala.
Spal, 1997-99: pronti via, subito la
promozione in C1.
Squadra appena retrocessa e

quindi con molti problemi. Tifosi


caldi e competenti. Non posso
dimenticare la prima vittoria da
allenatore. E lanno dopo abbia
mo conquistato la Coppa Italia
di C arrivando a due punti dai
playoff. Poi i rapporti col presi
dente Donigaglia si sono dete
riorati: lui voleva comandare, io
non ci stavo. E per fortuna sono
stato mandato via anche se ave
vo un altro anno di contratto.
Per fortuna?
S, perch quellesonero mi ha
permesso di andare a Modena in
novembre e cominciare un altro
ciclo importante.
Doppio salto dalla C1 alla A: perch lEmilia le porta bene?
Sar laria buona.
Per 18 anni lei stato lunico ad
aver vinto qualcosa a Ferrara
La citt non meritava di aspet
tare cos tanto.
Differenze con Carpi?

Una citt ambiziosa, un po


snob, contro una realt piccola
con possibilit limitate e che
cambiava in continuazione.
E lallenatore che ha vissuto pi
derby: 8.
Tutte partite combattute e mol
to diverse tra loro. Col Carpi non
ho mai vinto, con la Spal ho fatto
due su due.
Chi era pi forte?
La Spal: cerano giocatori come
Pari, Pierobon e Cancellato, che
avevo portato da Carpi.
E oggi?
Il Carpi ha unidea di calcio ag
gressivo, rischia poco e non mol
la mai: mi ricorda lAlbania. La
Spal una neopromossa con
grandi progetti. Pu essere la
sorpresa.
Semplici e Castori?
Tecnici bravi e pragmatici, che
hanno fatto tanta gavetta.
Chi porterebbe in Nazionale?
Zigoni: ho giocato due anni con
suo padre al Brescia e mi sembra
possa fare qualcosa di interes
sante. E poi chiamerei Lasagna,
un attaccante veloce, moderno,
generoso.
Chiudiamo con due domandine di
cultura locale. Ci spiega lacronimo Spal?
Dai non scherziamo: Societ
Polisportiva Ars et Labor.
Quando stato inaugurato lo stadio Cabassi, dove appena tornato a giocare il Carpi?
Questa pi difficile: fine anni
Venti, mi sembra il 1928.
Risposta esatta: SpalCarpi pu cominciare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

opo due sconfitte di


fila, contro Frosinone
e Perugia, il Cittadel
la prova a invertire rotta per
tornare almeno per una not
te capolista. Sperando che il
Tombolato, dove ha perso
due partite di fila, torni a es
sere un fortino. Di fronte ci
sar lAscoli, che fuori casa

CITTADELLA

(4-3-1-2)

ASCOLI

(4-3-3)

OGGI ore 19

PREZZI 13-48 euro

ha conquistato appena 2 punti


in 4 gare ed penultimo. Cerca
il riscatto anche lo Spezia dopo
i k.o. contro Carpi (in casa) e
Avellino (in trasferta). Al Picco
arriver un Brescia in buona
salute, ma abbonato ai pareggi
(sei su nove partite giocate,
non vince dal 24 settembre a
Cittadella).

SPEZIA
BRESCIA

20
PASA

7
SCHENETTI
9
LITTERI

4
IORI

16
BARTOLOMEI
18
ARRIGHINI

28
GATTO

21
CACIA

11
ORSOLINI

29
CASSATA

6
BIANCHI

8
CARPANI

2
PECORINI

PREZZI 1-40 euro


1
CHICHIZOLA

19
21
PELAGATTI MARTIN

10
CHIARETTI

(4-3-2-1)

OGGI ore 21

1
ALFONSO
2
SALVI

(4-3-3)

5
3
39
MENGONI AUGUSTYN ALMICI

5
20
DE COL DATKOVIC

19
TERZI

17
MIGLIORE

30
PULZETTI

15
ERRASTI

7
SCIAUDONE

18
OKEREKE

9
NENE

23
PIU

23
MOROSINI
20
NDOJ
4
COLY

32
TORREGROSSA
3
PINZI

14
CROCIATA
25
BISOLI

17
5
2
CALABRESI SOMMA UNTERSEE

1
LANNI

15
MINELLI

CITTADELLA Ancora out Pascali, tra i


convocati Scaglia che ha preso parte
alla rifinitura, ma probabilmente non
sar rischiato dallinizio. Conferma in
difesa per Pasa e Pelagatti, rientrano
Salvi e Martin. In avanti Litteri e
Arrighini sono favoriti su Strizzolo. In
occasione della tradizionale Fiera, la
viabilit degli impianti sportivi
modificata.
PANCHINA 22 Paleari, 6 Scaglia,
8 Lora, 5 Valzania, 23 Paolucci,
3 Benedetti, 11 Pedrelli, 27 Kouame,
17 Strizzolo.
ALLENATORE Venturato.
SQUALIFICATI nessuno,
DIFFIDATI Bartolomei.

SPEZIA Saranno assenti per infortunio


Ceccaroni, Signorelli, Mastinu e Tamas che
si aggiungono a Piccolo, Cisotti e
Crocchianti. Datkovic rientra dalla
squalifica e si sistema al centro della
difesa. Okereke sar schierato nel tridente,
mentre Piu vince il ballottaggio con Baez.
PANCHINA 33 A. Valentini, 3 N. Valentini,
27 Barbato, 32 Galli, 13 Deiola, 24 Vignali,
25 Maggiore, 11 Baez, 29 Granoche.
ALLENATORE Di Carlo.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI Terzi e Sciaudone.

ASCOLI Aglietti potrebbe rilanciare in


attacco Cacia, reduce da un infortunio;
altrimenti giocher Perez, anche
perch Favilli infortunato. Disponibile
Giorgi, ma partir dalla panchina. Non
sono partiti Lazzari, che ieri ha
rimediato una leggera distorsione alla
caviglia destra, e Mignanelli per una
lesione alladduttore destro.
PANCHINA 12 Ragni, 14 Felicioli,
23 Cinaglia, 13 Gigliotti, 10 Giorgi,
24 Hallberg, 27 Iotti, 7 Jaadi, 9 Perez.
ALLENATORE Aglietti.
SQUALIFICATI Addae.
DIFFIDATI Mignanelli.

BRESCIA In difesa Bubnjic non al meglio:


potrebbe giocare la coppia ex giallorossa
Somma-Calabresi. Probabile il ritorno alla
difesa a 4. A centrocampo, Martinelli non
ancora pronto. DallOglio ricomincia dalla
Primavera. Ndoj favorito su Sbrissa,
convalescente. In attacco non sono al
meglio n Caracciolo n Torregrossa:
anche in previsione della gara di marted
con il Vicenza, Brocchi dovrebbe puntare
su uno solo dei due. Torna fra i convocati
Bonazzoli. Influenzato Rossi, a casa per
scelta tecnica Lancini e Rosso.
PANCHINA 1 Arcari, 24 Bubnjic, 31
Fontanesi, 33 Sbrissa, 7 Camara, 29 Modic,
21 Bonazzoli, 27 Vassallo, 9 Caracciolo.
ALLENATORE Brocchi.
SQUALIFICATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno.

ARBITRO Marinelli di Tivoli.


GUARDALINEE Gori-Grossi.
TV Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 2.

ARBITRO Pezzuto di Lecce.


GUARDALINEE Bindoni-Prenna.
TV Sky Sport 1 HD, Supercalcio e Calcio 1.

Lega Pro R Attaccanti alla ribalta

Da Gonzalez a Evacuo e Calai


Si vola con i bomber di fiducia

n Lega Pro sono saliti in


cattedra i bomber. Da nord
a sud, dalle grandi alle pic
cole, in coppia o da soli: sono
tante le vecchie conoscenze del
calcio (e delle aree di rigore)
tornate alla ribalta. A suon di
gol, ovviamente. E se dopo ap
pena 9 giornate sono gi state
segnate 623 reti (con una me
dia di 2,3 centri a partita), buo
na parte del merito va a loro.

Serie B. Il primo, con la dop


pietta di domenica (seconda di
fila), si portato a quota 6 e
sembra finalmente aver trovato
la sua dimensione (46 gol nelle
ultime tre stagioni, pi le 3 per
le nella storica cavalcata in
Coppa Italia con i grigi) dopo
una parte iniziale di carriera
soffocata dal peso dalle aspet
tative. Largentino, invece, do
po una vita passata al Novara,
ha messo dentro 4 reti: se segna
lui, lAlessandria vince sempre.
E chiss cosa succeder quando
i due si accenderanno insieme.
Alle loro spalle c un certo Da
vide Moscardelli, che a 36 pri
mavere sta trascinando il suo
Arezzo nelle zone nobili della
classifica; 4 reti nelle ultime 4
uscite: ordinaria amministra
zione, per un bomber sempre
protagonista anche in A e B.

GIRONE A BocalonGonzalez
il tandem che rischia di am
mazzare il campionato, lan
ciando lAlessandria verso la

GIRONE B Due uomini in mis


sione per riportare il Parma in
B. Parliamo della coppia gol
EvacuoCalai, 68 anni e 286

1Sono molte le punte


arrivate dalla B che
fanno la differenza:
da Alessandria
a Lecce, quanti sorrisi
Alessandro Benigni

Pablo Gonzalez, 31 anni LAPRESSE

Emanuele Calai, 34 LAPRESSE

gol in due: mica male come bi


glietto da visita. Entrambi sono
scesi dalla B (Novara il primo,
Spezia il secondo) per vestire la
prestigiosa maglia giallobl:
gi 4 per larciere siciliano, uno
in meno per il napoletano. E ci
sar da continuare cos fino in
fondo, perch le avversarie so
no agguerrite. Vedi il Venezia,
che proprio nellultimo turno
ha trovato i primi due gol di
Alex Geijo, 34 anni, arrivato dal
Brescia dopo tanti anni e tanti
gol in Spagna, sua terra natale.
GIRONE C Quindici gol in 9 ga
re. Sono i numeri del duo Catu
ranoTorromino, che sta facen
do sognare tutta Lecce con que
sta partenza da sogno; 8 reti il
primo, punta navigata della ca
tegoria, 7 il secondo, protago
nista di un doppio salto allin
dietro dopo aver portato il Cro
tone in A. Insieme compongo
no un mix esplosivo che ha
portato i giallorossi, ancora im
battuti, in vetta. Obiettivi diver
si, ma stesso fiuto del gol, per
Claudio Coralli, che a 33 anni
sceso dalla B per contribuire al
la salvezza della Reggina. I gol
per ora sono 3, c da scommet
tere che aumenteranno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

PANCHINE
Catanzaro, altro cambio: via pure Somma
Zavettieri sar il quarto tecnico stagionale
CATANZARO (a.c.m.) Il
Catanzaro ha esonerato Mario
Somma. Lallenatore era arrivato
al muro contro muro con i
calciatori dopo il pesante k.o. di
domenica scorsa a Matera (4-0).
Manca soltanto lannuncio
ufficiale e a meno di colpi di scena
dellultima ora sar Nunzio
Zavettieri, lanno scorso alla Juve
Stabia, il quarto tecnico
stagionale della squadra
calabrese dopo Erra, Spader e
Somma.

Racing Club-Carrarese e SienaPiacenza. Luned ore 20.45 LivornoArezzo.

LA SITUAZIONE Cos nei tre


gironi di Lega Pro dopo 9
giornate:

GIRONE B Bassano, Venezia e


Sambenedettese p. 18; Feralpi Sal e
Pordenone 17; Gubbio 16; Reggiana e
Parma 15; Santarcangelo 14; Padova
13; Ancona, AlbinoLeffe e Modena 10;
Lumezzane 9; Sdtirol e Teramo 7;
Mantova e Fano 6; Forl 2. Domani
ore 14.30 Lumezzane-Forl, SdtirolPordenone e Teramo-AlbinoLeffe; ore
16.30 Ancona-Gubbio, ReggianaMaceratese e Santarcangelo-Padova;
ore 18.30 Bassano-Sambenedettese
e Feralpi Sal-Fano; ore 20.30
Modena-Venezia e Parma-Mantova.

GIRONE A Alessandria p. 25;


Cremonese 20; Viterbese 19;
Arezzo e Como 17; Piacenza 16;
Livorno e Renate 14; Siena 13;
Giana 12; Olbia 11; Tuttocuoio e
Lucchese 10; Pistoiese e
Carrarese 8; Pontedera 7; Pro
Piacenza, Racing Club e Lupa
Roma 6; Prato 5. Domenica ore
14.30 Lucchese-Prato, Lupa
Roma-Giana, Olbia-Alessandria e
Pro Piacenza-Viterbese; ore
16.30 Pistoiese-Como e
Tuttocuoio-Cremonese; ore 18.30

GIRONE C Lecce p. 23; Foggia 20;


Juve Stabia e Cosenza 19; Matera 18;
Monopoli 17; Casertana 12; Fondi (-1),
Reggina e Akragas 11; Paganese 10;
Taranto e Fidelis Andria 9; Francavilla
8; Messina, Catanzaro e Siracusa 7;
Vibonese 6; Catania (-7) e Melfi (-1) 5.
Domenica ore 14.30 AkragasTaranto, Catania-Lecce, CatanzaroMelfi, Francavilla-Vibonese e FondiSiracusa; ore 16.30 MessinaCasertana e Paganese-Juve Stabia;
ore 20.30 Fidelis Andria-Cosenza,
Foggia-Monopoli e Reggina-Matera.