Sei sulla pagina 1di 1

LUNEDÌ

6 MAGGIO 2019 Sport 31

Giudicate voi Adesso tervenire nella soluzione del


dilemma, e raccomando co-
munque una rapida scorsa alla

siamo pronti grammatica per i segni orto-


grafici.
Veniamo, ora, alla partita. I

anche a credere grigiorossi non sanno vincer-


la, sciupando malamente
qualche azione di buona fattu-

ai miracoli ra. La squadra certamente me-


ritava di più, perché il Brescia
ha disputato una gara onesta e
nient ’altro. Ma s’avverte la
di FRANCESCO NUZZO re: il Brescia, già promosso mancanza di un centravanti
nella massima serie, arriva allo vero, capace di trasformare in
n Il 4 maggio 1949 è una data Zini, per affrontare la Cremo- gol le manovre dei compagni.
da non dimenticare. Quel nese, bisognosa di punti in vi- Considerazioni postume, co-
giorno, un aereo si schianta sta dei play off. La cornice deste, che lasciano immutata
contro il muraglione del terra- spettacolare dell’incontro è la situazione di fatto, diventata
pieno della basilica di Superga, creata dalle opposte tifoserie, e improvvisamente confusa
che sorge sulla collina torine- colpisce la correttezza degli sotto diversi profili. Impegna-
se. Nessuno dei passeggeri si atteggiamenti, una rarità in ti, come siamo, nella ricerca di
salva: calciatori del Grande queste circostanze. Si tratta un posto al sole, il raggiungi-
Torino, dirigenti, giornalisti sempre di un derby di antica mento della meta, in conse-
famosi, membri dell’equipag- tradizione e rivalità, che vive guenza del pareggio, è affidato
gio. Scompare all’improvviso di entusiasmo e passione. Nel- a calcoli intricati, che non mi
la squadra italiana più forte di la curva bresciana, a un tratto, va di svolgere con il rischio di
ogni tempo, che vinceva ma compare anche uno striscione perdere la testa. Al di fuori di
non divideva, e con essa si dal testo sintetico: “St iamo frasi di comodo: la conquista
spegne la prima illusione col- tornando merde”. I destinatari del traguardo, ormai, prescin-
lettiva di un popolo stremato della raffinata espressione, de dalla nostra sola opera,
dalla guerra. La sciagura pla- però, si trovano altrove, iden- giacché incidono molteplici
sma la favola che diventa mito, tificabili con sostenitori ata- fattori esterni, non tutti domi-
trasmesso alle successive ge- lantini, gratificati di invettive nabili da Rastelli e i suoi uomi-
nerazioni per moti dell’anima. canore. La mancanza di una ni. La trasferta a Perugia, in
Le parole della leggenda, ripe- virgola, tuttavia, rende assai ogni caso, esclude cedimenti o
tute non soltanto dai bambini equivoco il messaggio scritto, approssimazioni, e la pattuglia
di allora, sono semplici: Baci- che lascio a voi decifrare nel- cremonese, se non gioca tra le
galupo, Ballarin, Maroso, Gre- l’esatto significato. E qui ca- mura domestiche, rende al
zar, Rigamonti, Castigliano, drebbe acconcio il richiamo meglio. Occorre un impiego il-
Menti, Loik, Gabetto, Mazzola, alla dottrina dell’eterogenesi limitato di energie per la gara,
Ossola. Nomi che evocano dei fini, un principio esposto altrimenti la delusione, già
grandezza, nostalgia, sogni dal filosofo Gianbattista Vico, grande a causa della sventura-
lontani… secondo cui le azioni umane ta amnesia di metà campiona-
A distanza di settanta anni, talvolta perseguono obiettivi to, aggraverebbe il rimpianto
nello stesso giorno si celebra diversi da quelli che la volontà della rinuncia colpevole. Cre-
(IB FRAME) un evento sportivo particola- si propone. Ritengo di non in- dete voi ai miracoli?

Playoff Regolamento e date spareggi LA CORSA VERSO I PLAYOFF


PUNTI GIORNATA 37ª GIORNATA 38ª
Ma c’è il caso del Palermo in sospeso 1ª BRESCIA (promossa) 67 CREMONESE (0-0) Benevento
2ª LECCE 63 - Spezia
n Il procedimento nei con-
fronti del Palermo fissato per 3ª PALERMO 62 ASCOLI (2-1) Cittadella
venerdì 10 maggio potrebbe
spostare le date dei playoff, ma 4ª BENEVENTO 57 Padova (3-3) BRESCIA
fino a nuova comunicazione, la 5ª PESCARA 52 VENEZIA (2-2) Salernitana
Lega B ha fissato per venerdì 17
e sabato 18 l’inizio dei playoff 6ª SPEZIA 51 Crotone (2-0) LECCE
che coinvolgono le squadre 7ª CITTADELLA 50 Verona (3-0) PALERMO
classificatesi dal terzo all’otta-
vo posto e si svolgono in questo 8ª CREMONESE 49 Brescia (0-0) PERUGIA
modo.
9ª VERONA 49 CITTADELLA (0-3) Foggia
QUARTI DI FINALE 10ª PERUGIA 47 FOGGIA Cremonese
La terza e la quarta classifica
sono già qualificate per le semi- 11ª COSENZA 46 SALERNITANA (2-1) —
finali. I quarti si giocano tra la 12ª ASCOLI 43 Palermo (1-2) CROTONE
quinta e l’ottava e tra la sesta e la
settima. Si giocano in gara secca In maiuscolo le gare in trasferta; le caselle col trattino indicano la giornata di riposo. Promosse
in casa della formazione meglio in A le prime due classificate, vanno ai playoff le squadre che si classificano dalla terza all’ottava
classificata e sono previsti due Il capitano Claiton all’ingresso in campo posizione
tempi supplementari in caso di
parità. Alla fine dei 120 minuti,
se il risultato fosse ancora di sesta e settima, mentre la quar- mifinali si giocheranno marte- sulla distanza dei 180 minuti due tempi supplementari in superiore ai 5 punti. La perden-
parità si qualificherà la squadra ta la vincente tra la quinta e dì 21 maggio e mercoledì 22, il con gara di andata e ritorno e la caso di parità ed eventualmen- te sarà retrocessa in serie C.
che gioca in casa. Questi turni si l’ottava. Si gioca su andata e ri- ritorno sabato 25 e domenica prima sfida in casa della squa- te i calci di rigore. Le due gare di Previste gare di andata e ritorno
giocano alle ore 21 del 17 e 18 torno (andata in casa della peg- 26. dra messa peggio in classifica al finale si giocheranno giovedì 30 (quest’ultima in casa della 15ª).
maggio. giore classificata, ritorno in ca- termine della stagione regola- maggio e domenica 2 giugno. In caso di parità dopo i 180 mi-
sa della migliore) ma senza FINALI re. In questo caso la classifica nuti si salva la 15ª. Non sono
SEMIFINALE tempi supplementari. Qualora Le due squadre che vinceranno determinerà solo i campi delle PLAYOUT previsti supplementari e rigori,
La terza e la quarta classificate ci fosse parità al termine dei 180 le semifinali si contenderanno due sfide ma non sarà un van- I playout coinvolgono la 15ª e la salvo il caso in cui le due squa-
entrano in gioco. La terza af- minuti verrà infatti premiata la la terza promozione in serie A. taggio in caso di pareggio. Al 16ª classificata. Non si giocano dre abbiano chiuso a pari punti
fronta la vincente della sfida tra squadra meglio piazzata: le se- Anche in questo caso si gioca termine dei 180 sono previsti se il distacco in classifica è pari e la stagione regolare.

n Sassuolo e Frosinone han-


no pareggiato 2-2: in forza di Le alter gare Il Benevento blinda il quarto posto che riceve da Sciaudone e bat-
te Micai per la seconda volta.
questo risultato, il Frosinone è
matematicamente retrocesso
in Serie B, a tre giornate dalla
Padova e Carpi retrocesse, il Frosinone torna in B LA FUTURA SERIE B
Con una giornata ancora da di-
fine del campionato di serie A. I sputare e con gli spareggi pro-
ciociari vanno infatti a 24 pun- ha battuto il Carpi, vede da vi- al 1’ il Padova con Pulzetti, al della salvezza tutto rimandato risulta in svantaggio rispetto al mozione e salvezza ancora da
ti, in penultima posizione, e cino la salvezza diretta. 10’ pareggio sannita con Coda. all’ultimo turno di campiona- Livorno. Il Cosenza ormai sal- giocare, la futura serie B (sarà
non possono più raggiungere Nella ripresa, al 12’ a segno an- to. La rete che ha deciso il mat- vo e senza più nulla da chiede- ripristinato il format a 20
l’Udinese quartultima a quota BENEVENTO-PADOVA 3-3 cora il Padova con Bonazzoli, ch porta la firma di Giannetti al re alla stagione, passa in van- s q u ad r e ? ) c o m i n c i a g i à a
34. Dopo il Chievo quindi re- Spettacolare pareggio tra Be- al 35’ pareggio di Caldirola, al 14’ della ripresa e condanna il taggio al 44’ con Garritano: su prendere forma. Si sicuro ne
trocede nella serie cadetta an- nevento e Padova che consen- 47 ’ nuovo vantaggio veneto Carpi al ritorno in serie C diret- cross di Tutino dalla destra, faranno parte Chievo e Frosi-
che la società ciociara dopo un te al Benevento di blindare il con Baraye, al 49’ il definitivo to. uscita a vuoti di Micai che fa- none retrocesse dalla serie A
solo anno nella massima serie. quarto posto in classifica ma- pareggio del Benevento anco- vorisce la deviazione in rete. oltre a Juve Stabia, Pordenone
Nel frattempo ieri sono state tematicamente e fa retrocede- ra con Coda. SALERNITANA-COSENZA 1-2 Nella ripresa ristabilisce la pa- e Virtus Entella promosse dalla
altre tre gare della 37ª giornata re il Padova. La squadra cam- Colpo del Cosenza in casa della rità Rosina al 63’ dopo diverse serie C. Dalla terza serie sarà
del campionato di serie B che pana ha infatti quattro punti di LIVORNO-CARPI 1-0 Salernitana che viene trasci- occasioni sprecate. Su respinta promossa una quarta squadra
ha emesso due verdetti in co- vantaggio sul Pescara a una Livorno batte Carpi 1-0 e si av- nata in piena zona playout. I di Sarracco piomba Mazzarani dopo i playoff, mentre dalla
da: il Carpi alla seconda scon- giornata dalla fine e comun- vicina alla zona salvezza diret- calabresi hanno gelato lo sta- che serve Rosina per un ap- serie A arriverà una terza re-
fitta consecutiva e il Padova que non avrebbe potuto insi- ta (in vantaggio sulla Salerni- dio Arechi a un minuto dalla fi- poggio da posizione ravvici- trocessa. A queste si aggiungo-
che ha pareggiato a Benevento diare il Palermo che spera an- tana) garantendosi matemati- ne e sanciscono la salvezza (ri- nata. Vivace il finale di gara no le squadre che sicuramente
sono retrocesse in serie C ma- cora nel salto diretto in serie A. camente i playout nel peggiore poseranno sabato prossimo). con il Cosenza che segna a un sono già salve oggi come Co-
tematicamente. Il Livorno, che Quanto alla gara, in vantaggio dei casi. Per avere la certezza La squadra campana adesso minuto dalla fine con Palmiero senza ed Ascoli.