Sei sulla pagina 1di 7

Quadriadi e rivolti: un esercizio intelligente

di redazione - accordiano DOC #116 | 24 giugno 2014 @ 09:00

Esercizi intelligenti e vacanze divertenti. Partendo dal presupposto che con l'estate arrivano le vacanze e tanto pi tempo libero da
investire sulla chitarra ecco un nuovo ciclo di lezioni ad hoc. Partiamo parlando di quadriadi e rivolti.

Per i pi bravi e pi fortunati, con lestate arriva - o dovrebbe arrivare - il tempo delle vacanze.
Quindi, un sacco di tempo libero in pi da dedicare alla musica.
Unottima occasione per studiare, migliorare e imparare concetti e tecniche nuove.
Periodicamente forniremo delle lezioni di teoria pura, pensate per studiare uscendo dai soliti clich.
I temi saranno i classici (scale, arpeggi, triadi, armonizzazioni, accordi) ma cercheremo di trattarli in maniera fresca e inedita, tentando di rendere quest
argomenti pi divertenti da apprendere e approfondire. Proveremo soprattutto a stuzzicare la curiosit di esplorare e diteggiare la tastiera della chitarra con un
piglio pi emancipato e moderno.
Oggi parliamo di quadriadi.
Le quadriadi sono le triadi arricchite con la loro settima.
La settima un intervallo che pu essere maggiore e minore.
Una settima maggiore una nota che dista un semitono sotto la tonica: per esempio F# la settima maggiore (7) del G.
Una settima minore una nota che dista un tono sotto la tonica: per esempio F la settima maggiore (b7) del G.
Le quadriadi sono quindi arpeggi di quattro note formati da Tonica, terza, quinta e, appunto, settima.
Armonizzando una scala maggiore, per esempio C, avremo:
Cmaj7 = C, E, G, B (T, 3, 5, 7)
Dmin7 = D, F, A, C (T, b3, 5, b7)
Emi7 = E, G, B, D (T, b3, 5, b7)
Fmaj7 = FACE (T, 3, 5, 7)
G7 = G, B, D, F (T, 3, 5, b7)
Am7 = A, C, E, G (T, b3, 5, b7)
Bm7/b5 = B, D, F, A (T, 3, b5, b7)
Possiamo sintetizzare dicendo che ogni scala maggiore genera in sequenza questa successione di accordi: Maj7, m7, m7, Maj7, 7, min7, min7/b5.
Eimportante ricordare queste informazioni organizzate organizzate cos:
La quadriade di Maj7 una triade maggiore con laggiunta di una settima maggiore. Si trova su 1 e 4 della scala.
La quadriade di 7 o di Dominante, formata da una triade maggiore con una settima minore. Si trova esclusivamente sul quinto grado.
La quadriade di Min7 una triade minore con una settima minore e si trova sul 2, 3 e 6.
Infine la quadriade di min7/b5 o semidiminuita, si trova sul 7 ed formata da una triade diminuita con una settima minore.

Il pi delle volte, quando si studiano gli arpeggi si ricorre a una diteggiatura, e la si traspone diatonicamente sempre uguale, su ogni grado della scala. Con un
approccio simile a questo.

In questo caso abbiamo utilizzato una diteggiatura di arpeggio che parte dalla settima di ogni accordo.
Studiare in questa maniera va benissimo.
Ma una volta metabolizzate le diteggiature importante non sedersi e limitarsi esclusivamente a queste. Si rischierebbe una certe monotonia nelle sonorit e
scomodit negli spostamenti. Si pensi per esempio, a che viaggio dovrebbe compiere la nostra mano per passare da un Dm7 a un Am7.

E dunque importante saper diteggiare gli accordi in pi posizioni, partendo dal presupposto che servirebbe saper suonare ogni quadriade partendo da
ciascuna delle quattro note che la compone. Nel caso di un Dm7 (D, F, A, C) sviluppato per esempio sulle tre corde pi alte:

Ecco allora un esercizio intelligente che ci stimoler a pensare e trovare ogni quadriade al di fuori di una singola diteggiatura, esplorando ogni possibile rivolto
Imponiamoci di suonare tutta larmonizzazione di una scala, in questo caso il C, partendo esclusivamente da due note adiacenti. Prendiamo il B e il C, sulla
corda di G al 4 e 5 tasto. Per prima cosa pensiamo che grado ognuna di queste note rappresenta allinterno di ogni quadriade:
B la 7 del Cmaj7
C la b7 del Dm7
B la 5 del Em7
C la 5 del F maj7
B la 3 del G7
C la b3 del Am7
B la Tonica del Bm7/b5

E ora scervelliamoci per trovare tutte le diteggiature che ci permettano di suonare gli arpeggi da queste due note. In partitura indichiamo sulla prima nota d
ogni battuta il ruolo che riveste nella quadriade e sull'ultima il nome della quadriade.

Con lo stesso criterio e servendoci delle stesse diteggiature, partiamo da altre due note: per esempio il E e F dal 9 e 10 tasto, sempre della corda G.
E la 3 del Cmaj7
F la b3 del Dm7
E la Tonica del Em7
F la Tonica del F maj7
E non presente nel G7 e allora torniamo sul
F che la b7 del G7
E la 5 del Am7
F la 5 del Bm7/b5

Non si dovr necessariamente partire dal Cmaj7, ma si potr iniziare lesercizio da ogni grado della scala.
Nellultimo esempio prendiamo come due note di partenza il D e il C al 7 e 5 tasto della corda di G. E iniziamo larmonizzazione della scala dal G7, per cui il D
la quinta.

Questo un esercizio davvero difficile per chi ancora non ha familiarizzato con il concetto di rivolti. Ma si riveler dannatamente utile e stimolante a pensare in
maniera pi creativa e libera qualunque concetto si apprenda sulla chitarra. Provatelo con ogni scala, da ogni corda, su qualunque nota.
Buon lavoro e buona fortuna!

lezioni

Potrebbe interessarti anche:


Chitarra Funk tra Anastascia e Ufo Robot (31/07/2013)
Due dita di minore armonica (05/08/2013)
Groove ad alta velocit! (02/08/2013)
Bending (16/02/2003)
Matt Sorum dei Guns N' Roses: un tribale per tutti i generi (09/08/2013)
commenta

Tutti i commenti
Fantastico! La sezione didattica ...

di helloween - accordiano #27122 | 24 giugno 2014 @ 09:26

Fantastico! La sezione didattica maledettamente utile! Ora questi arpeggi li riporto in tutte le tonalit! Grazie per il vostro lavoro!
-Dario Hooker Di Marco

"...credo che il distacco dalla natura e dai suoi ritmi sia alla base della nostra disumanit e frustrazione..."

rispondi

Ma quali vacanze...con esercizi cos ...

di roccog - accordiano #30468 | 24 giugno 2014 @ 09:29

Ma quali vacanze...con esercizi cos manco ci vado! Utilissimo.


Non avevo mai pensato a questa possibilit

rispondi

Ahhh Quelle Manne *.* ...

di xstellamayfairx - accordiano #20604 | 24 giugno 2014 @ 11:00

Ahhh Quelle Manne *.*

rispondi

Ottimo

di nicolaboschetti - accordiano #35993 | 27 giugno 2014 @ 06:47

Ottimi spunti, stimolanti e "diversi dal solito". Grazie :-)

rispondi