Sei sulla pagina 1di 1

Trovi anche buoni metodi...

inizierei da:
1)Gypsy Picking - Michael Horowitz FONDAMENTALE se hai notato la plettrata strana forte: ogni cambio di corda plettrato verso il basso, anche nei cambi dalle
corde pi alte (dal cantino in su). infondo anche joe pass o jimmy bruno fanno qualcosa di simile: la plettrata in gi ha un suono pi definito e pi corpo, ma la
tecnica di plettro manouche veramente peculiare e indispensabile per ottenere "quel" suono.
2)Stephane Wrembel - Getting to Gypsy jazz guitar ...qui trovi un sacco di arpeggi, dritte su uso di scale applicate a frasi, qualche brano.
3) credi di essere ben messo a ritmica? prova a cercare qualche video di Nous'che rosemberg...ha dell'incredibile! cerca anche dennis chang, un bravo chitarrista di
montreal( che tra l'altro ha prodotto alcuni video didattici davvero interessanti e utili)...anche sulla ritmica si pu lavorare una vita...ed meglio farlo prima ancora
di pensare solamente di fare il solista.
buono il metodo di Michael Horowitz "gypsy rhythm" (che ho appena iniziato dopo essermi reso conto di quanto "credevo" di cavarmela...ma mi sbagliavo)
3) sono buoni gli "astuces de guitare manouche" di angelo debarr e cristian escoud
4)JJ Rebillard - Daniel Givone - La guitare manouche questo metodo non sembra male...da frasi derivate da arpeggi...alcuni brani. in realt devo ancora guardarlo
decentemente...
ottima fonte http://www.djangobooks.com dove trovi anche libri online.
http://www.hotclub.co.uk
buona fonte anche il e-mule...anche se per il benessere di chi fa musica e produce materiali didattici si dovrebbe sconsigliare...
tra l'altro su google si trova veramente il finimondo...basta un po' di pazienza.
trovi un sacco di materiale anche sui gruppi di yahoo. ti basta iscriverti...buoni i gypsy jazzguitar, ce ne sono tre o quattro.
personalmente credo sia meglio partire dai video,tanto per avere un idea di come possa funzionare la tecnica di plettro (veramente importante e veramente
particolare) e ascoltare i dischi...parti da cose eseguibili a livello tecnico e semplici da un punto di vista armonico (django ottimo, secondo me ancora insuperato
per gusto, spesso lavora su semplici arpeggi...in fondo erano gli anni 30'-40'...il jazz non era ancora quella musica complicatissima che diventata) e trascrivi...puoi
partire da minor swing (per lo pi hai arpeggi sugli accordi e una scala armonica)...non male neanche dinah (inizi su arpeggio di sol6 molto usato nel genere e
prosegui su un re7, rallentala un po' perch viaggia attorno a 224 bpm).In fondo un genere multo difficile tecnicamente e che richiede un suono particolare, ma
piuttosto semplice per quanto riguarda l'armonia dei brani: swing per lo pi di brani pre guerra-mondiale!Cosi non pensare a cose troppo complicate:quando
riuscirai a arpeggiare tutti gli accordi di un brano (OVVIAMENTE ogni accordo vuole il suo arpeggio, o almeno una sostituzione coerente per esso) avrai pi o meno
gli strumenti per improvvisare alla "manouche".
Cerca i gruppi su Yahoo: li troverai trascrizioni e eserecizi e occhio all'uso del plettro.
Buon lavoro.
E ultima cosa: impara almeno l'inglese...l'italiano lo parliamo solo noi! ti assicuro che un enorme limitazione capire solo gli italiani, sopratutto se non sei
innamorato di eros ramazzotti (che tra l'altro aveva un tale andreas oberg tra le sue fila nell'ultimo disco...cerca qualcosa su questo giovanotto svedese e ti assicuro
che ne rimarrai entusiasta, sia per il be-bop che per lo swing manouche) e vuoi ampliare un po'm di possibilit.
ciao.
alberto250579
Nuovo nel Forum

Messaggi: 1
Iscritto: 12 Nov 2009, 22:56