Sei sulla pagina 1di 9

Sanit

Ortigia

Ospedale di Avola
Riapre il blocco
operatorio

I topi scorrazzano
indisturbati
in piazza s. Giuseppe

A pagina nove

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina nove

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 2 luglio 2015 Anno XXVIIi N. 153 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Politica. Alfredo Foti 42 anni, prende il posto di Liddo Schiavo

Investimento di 5 milioni

In citt operative
Nuovo assessore
le reti ultra band
nellesecutivo Garozzo fissa e mobile
Il neo assessore ha giurato ieri mattina nella Sala Verde
L

esecutivo di Giancarlo
Garozzo si arricchisce
di un nuovo assessore
alle Infrastrutture e urbanistica, Pianificazione
territoriale, Tutela del
paesaggio, Legalit e trasparenza. Alfredo Foti, 42
anni, consigliere comunale del Pd, prende il posto
di Liddo Schiavo, che si
era dimesso ieri. Il giuramento del nuovo componente di Giunta avvenuto ieri mattina.

tribunale

Giustizia
siracusana
al collasso

La

Giustizia siracusana
al collasso. Laccorpamento delle sezioni
distaccate di Lentini,
Augusta e Avola, avvenuto il 15 settembre 2013,
ha comportato un aggravio di competenze e di
carico processuale oltre
che amministrativo che
sta mettendo a dura prova
tutti gli uffici giudiziari
del Tribunale di viale
Santa Panagia. Una situazione che, con il trascorrere del tempo, si
ulteriormente aggravata
a causa dellesiguit del
personale dipendente.
A pagina cinque

A pagina tre

lavoro

carabinieri

In provincia
Sequestrano
disoccupazione beni archeologici
allarmante
in vendita sul web

I dati della nostra provin- Lotta agli scavi clandesticia sono persino peggiori:
il tasso di disoccupazione
del 25,3 %.

ni, ai furti di beni culturali e alla contraffazione di


opere darte.

A pagina sette

A pagina quattro

Liddo schiavo

Ringrazio
coloro che mi
hanno sostenuto

Lassessore uscente Liddo

Schiavo aveva provveduto a


tempo debito a consegnare
la lettera di dimissioni nelle
mani del sindaco Giancarlo
Garozzo. Schiavo entrato
a far parte della giunta .

razie ad un investimento di circa 5 milioni di euro,


Siracusa tra le prime citt dItalia a poter vantare infrastrutture telefoniche di nuova generazione che sono gi
pienamente operative al servizio di cittadini e imprese.

A pagina tre

A pagina due

Nuovo ospedale di Siracusa


Vinciullo: Parole, parole...
Apprendiamo

con
piacere che ieri, ancor una volta, per
lennesima volta, i
vertici dellASP di
Siracusa si sono incontrati col sindaco.
A pagina sei

Cronaca di Siracusa 2
evento

Festival Euromediterraneo
la presentazione
questa mattina
in conferenza stampa

Sicilia 2 luglio 2015, gioved

Stamane alle ore 11,30

nella sala
Archimede, si terr la conferenza
stampa di presentazione del nuovo
allestimento della Norma di Vincenzo
Bellini che il 4 luglio inaugurer la
II edizione del Festival Euro Mediterraneo al Teatro Greco di Siracusa.
Saranno presenti, il sindaco di
Siracusa e presidente dellInda,

2 luglio 2015, gioved

Giancarlo Garozzo, l'assessore alla


Cultura, Turismo e Spettacolo, Francesco Italia, il presidente di Siracusa
Turismo, Sebastiano Bongiovanni,
il regista e scenografo Enrico Castiglione, il direttore dorchestra Jacopo
Sipari di Pescasseroli, la costumista
Sonia Cammarata, il direttore del
Coro Lirico Siciliano Francesco Co-

Liddo Schiavo: Ringrazio quanti


mi hanno sostenuto e collaborato

Lassessore uscente Liddo Schiavo aveva provveduto a tempo


sta, il soprano Chiara Taigi, il tenore
Piero Giuliacci, il soprano Adriana
Damato e il basso Antonio Garcia.

razie ad un investimento di circa 5 milioni


di euro, Siracusa tra
le prime citt dItalia
a poter vantare infrastrutture telefoniche di
nuova generazione che
sono gi pienamente
operative al servizio di
cittadini e imprese. Gli
importanti interventi infrastrutturali riguardanti
la realizzazione delle reti
ultraveloci fissa e mobile
nella citt, sono stati illu-

strati oggi da Giancarlo


Garozzo, Sindaco di
Siracusa e da Claudio
Forzano, Responsabile
Access Operations Line
Sicilia Est di Telecom
Italia. Dallavvio del
progetto che ha visto Telecom Italia impegnata
nella realizzazione della
nuova rete in fibra ottica
NGAN (Next Generation Access Network)
e di quella mobile 4G
anche nella versione

pi evoluta, a Siracusa
lultrabroadband gi
realt. Questo risultato
stato ottenuto grazie
agli importanti investimenti fatti da Telecom
Italia e alla collaborazione con il Comune
di Siracusa, fattori che
hanno consentito di
realizzare rapidamente
le attivit di scavo e di
posa minimizzando sia i
tempi dintervento sia i
relativi costi e limpatto

Un momento dellincontro di ieri.

sulla citt.
A Siracusa il programma
di copertura della citt ha
gi interessato pi di 33
mila unit immobiliari
pari ad oltre il 65% della
popolazione grazie alla
posa di circa 79 chilometri di cavi in fibra ottica
(di cui solo 8 con scavo e
prevalentemente di tipo
innovativo a basso impatto per la popolazione). Nel corso dellanno
si stima di estendere a

circa l80% la copertura


ultrabroadband.
Il risultato raggiunto conferma limpegno di Telecom Italia e
dellAmministrazione
comunale nellaver dato
un forte impulso ai lavori
per portare in tempi brevi
la connessione Internet
a partire da 50 Megabit
a famiglie e imprese,
inserendo in questo
modo Siracusa nelllite
delle citt italiane dove

Stipendi in ritardo
Dipendenti comunali
in agitazione

na nessuna risposta pervenuta da


parte dellAmministrazione comunale e che, la stessa, ha liquidato ai
dipendenti il cedolino del mese di
aprile solo pochi giorni addietro, la
CISL-FP Ragusa Siracusa proclama,
a partire dalla data odierna, lo stato di
agitazione dei dipendenti del Comune di Pachino e chiede lautorevole
intervento del Prefetto con preghiera
di convocare tutte le parti per definire
un rapido percorso al fine di superare
una situazione che si fatta pesante per tante famiglie, soprattutto per
quelle monoreddito.
Con questa nota, il segretario generale della FP Cisl Ragusa Siracusa,

Rossitto. Sulla propria pagina facebook Liddo Schiavo ha postato una nota: "Oggi ho presentato le dimissioni da assessore
della giunta cittadina. Ringrazio quanti mi hanno sostenuto e
collaborato e mi scuso per quanto non sono riuscito a portare
a termine.
Il sindaco Garozzo, durante la cerimonia di giuramento, ha
ringraziato Liddo Schiavo per la seriet e l'impegno. Era un
avvicendamento previsto nellambito degli accordi interni al
partito, ha spiegato, augurando poi buon lavoro al nuovo assessore ed evidenziando l'importanza delle deleghe assegnate.

Alfredo Foti nuovo assessore


alle Infrastrutture

proclamata dalla funzione pubblica

Considerato che alla data odier-

Cronaca di Siracusa

politica. prende il posto di Liddo Schiavo

Linvestimento complessivo di 5 milioni

Telecom e Comune:
gi operative in citt
le reti ultrabroadband
fissa e mobile

debito a consegnare la lettera di dimissioni nelle mani del sindaco


Giancarlo Garozzo. Schiavo entrato a far parte della giunta
Garozzo fin dal suo insediamento. Ha guidato lassessorato alle
Politiche sociali e solo di recente aveva ricoperto quello allUrbanistica e Lavori pubblici al posto del dimissionario Gianluca

Sicilia 3

Daniele Passanisi, ha comunicato al


sindaco di Pachino lo stato di agitazione del personale del Comune a sud del
capoluogo.
I sempre pi esigui trasferimenti di
fondi statali e regionali a favore degli
Enti Locali ha aggiunto Passanisi
coinvolgono anche il Comune di Pachino e, naturalmente, di conseguenza,
gli stessi lavoratori che soltanto pochi
giorni fa hanno percepito lo stipendio
del mese di aprile.
Purtroppo continua il segretario della
FP Cisl Ragusa Siracusa non abbiamo
avuto nessun riscontro alle nostre sollecitazioni e richieste su come il comune
abbia indirizzato i 237 mila euro del
saldo dei trasferimenti regionali e i 212

mila euro di accise.


Come sindacato abbiamo sottolineato
lesigenza di un confronto concreto tra
rappresentanti dei lavoratori e una classe politica, quindi unAmministrazione,
aperta allo scambio democratico e trasparente.
Abbiamo formulato una serie di proposte operative per abbattere i costi in un
regime di crisi ha concluso Passanisi
ma il silenzio di questi giorni ci ha
portati alla decisione di dichiarare lo
stato di agitazione.
I lavoratori hanno lesigenza di conoscere come la politica intende far funzionare la macchina amministrativa di
Pachino e, attraverso di esse, garantire i
servizi ai cittadini.

sono disponibili i servizi


ultrabroadband.
I servizi Ultra Internet
di Telecom Italia basati
sulla tecnologia FTTCab
(Fiber to the Cabinet),
offrono gi oggi una connessione super-veloce
a 50 Megabit al secondo in download con
prestazioni e livelli di
servizio che migliorano
nettamente lesperienza
della navigazione in rete.
In futuro sar possibile
aumentare le prestazioni
dei collegamenti in fibra
ottica con velocit fino a
100 Megabit al secondo.
Le imprese inoltre possono accedere al mondo
delle soluzioni professionali IT di Impresa
Semplice, sfruttandone
al meglio le potenzialit
grazie alla connessione
in fibra ottica. Ma lultrabroadband abilita anche
applicazioni innovative
come la telepresenza, la
videosorveglianza, i servizi di cloud computing
per le aziende e quelli per
la realizzazione del modello di citt intelligente
per le amministrazioni
locali, tra cui la sicurezza
e il monitoraggio del
territorio, linfomobilit e le reti sensoriali
per il telerilevamento
ambientale.
Per quanto riguarda la telefonia mobile, Siracusa
tra le citt leader a
livello nazionale.

esecutivo
di
Giancarlo Garozzo si
arricchisce di un nuovo
assessore alle
Infrastrutture e urbanistica,
Pianificazione territoriale, Tutela del paesaggio, Legalit e trasparenza. Alfredo Foti, 42
anni, consigliere comunale del Pd, prende il
posto di Liddo Schiavo,
che si era dimesso ieri.
Il giuramento del nuovo
componente di Giunta
avvenuto ieri mattina
nelle mani del segretario generale, Danila
Costa, alla presenza del
sindaco, Giancarlo Garozzo.
Foti al suo secondo
mandato da consigliere
comunale e in entrambe
le tornate amministrative stato il candidato
pi votato del Pd, partito del quale anche
dirigente regionale.
stato per tre volte consigliere di circoscrizione
ad Akradina; fino allo
scorso marzo stato
per due anni presidente della commissione
consiliare Urbanistica.
Nel precedente ciclo
amministrativo era stato vice presidente delle
commissioni Bilancio e
Personale.
Anche nelle veste di
presidente della commissione
Urbanistica
ha detto Foti ho acquisito una buona conoscenza della macchina
amministrativa, che mi
aiuter nello svolgimento di questo delicato
incarico. Ringrazio il
sindaco per l'opportunit che mi offre e voglio assolvere all'incarico senza venire meno
all'impegno di consigliere comunale. Non

Il neo assessore Alfredo Foti in occasione del giuramento presso la Sala Verde.

intendo fare proclami


ha concluso l'assessore Foti Lavorer nel
segno della continuit
con i miei predecessori rispondendo con atti
concreti alle aspettative
dei siracusani.

Con l'Amministrazione
in carica, Liddo Schiavo
stato anche assessore alle Politiche sociali. Sotto la sua guida,
stato stilato il nuovo
regolamento sugli asili
nido ed stato bandito

il nuovo appalto per la


loro gestione dopo un
lungo periodo di proroghe. riuscito a far
approvare, primo in Sicilia, il nuovo piano di
zona sui servizi socioassistenziali (legge 328)

ed riuscito a intercettare due finanziamenti del


Piano di azione e coesione destinato all'infanzia
e agli anziani: il primo
da 3 milioni, il secondo da 5. Ha realizzato il
primo censimento delle
case popolari stilando la
graduatoria degli aventi
diritto; inoltre ha portato
nel distretto 48 il progetto Home care premium,
a costo zero per il Comune, per l'assistenza di
120 dipendenti pubblici
o loro parenti diretti non
autosufficienti.
Come assessore alle Infrastrutture, ha lavorato
sulle nuove linee guida
del piano regolato generale, sullo sblocco del
finanziamento per il viadotto di Targia e sulla
realizzazione della bretella alternativa che sar
realizzata nei prossimi
mesi. stata un'esperienza interessante che
mi ha molto gratificato
ha affermato l'ex assessore Schiavo ringrazio
tutte le persone con le
quali ho collaborato a
partire dai dirigenti e da
funzionari, persone che
hanno dato dimostrazione di seriet sul lavoro.

il percorso collettivo che avevamo immaginato ha smarrito la via

Area Dem interviene sulla nomina


del nuovo assessore al Comune
Riceviamo e pubblichiamo una nota di Enzo Pupillo,

componente della Direzione Regionale del Partito Democratico in Sicilia e Coordinatore di AREA DEM di
Siracusa.
Sul piano personale ad Alfredo Foti rivolgo gli auguri di buon lavoro. Sul piano politico non so con quale parte del partito democratico di Siracusa il Sindaco
Giancarlo Garozzo abbia concordato la nomina di Alfredo Foti ad Assessore. Con assoluta certezza posso
affermare che non lha concordata con noi! Non posso
non rilevare linopportunit di una nomina importante
e significativa, avvenuta allinsaputa del gruppo dirigente del partito, mentre in corso una discussione,
serrata e costruttiva, sui nuovi assetti unitari del partito
democratico della provincia di Siracusa.
A meno che il sindaco non ritenga che del partito devono potersi occupare tutti mentre dellAmministrazione Comunale di Siracusa se ne deve occupare solo
lui che ne il capo! Se cos non possiamo amara-

mente che prendere atto che il percorso collettivo che


avevamo immaginato per il partito democratico della
provincia di Siracusa collettivo solo a singhiozzo o a
macchia di leopardo e vi sono zone, come le scelte che
riguardano lAmministrazione comunale, a sovranit
esclusiva di una parte.
In queste settimane abbiamo silenziosamente tollerato tutte le manovre di corridoio, e anche i tentativi
sotterranei di emarginarci, perch animati dalla convinzione che lunit del partito prevalesse su tutto, anche sulle furbizie dei singoli. Continuiamo a pensarla
cos ma non possiamo non sottolineare che lunit si
costruisce con il rispetto reciproco, che sino ad oggi
mancato e non per parte nostra.
Buon senso, inoltre, avrebbe suggerito di evitare azioni che danno limpressione di confermare lillazione
che dietro il Sindaco di Siracusa c qualcun altro che,
nellombra, decide per lui. Purtroppo, per, buon senso stavolta, forse, si smarrito per strada.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 2 luglio 2015, gioved

I reperti, di epoca greca, databili tra il IV ed il II sec. a.C.

Carabinieri di Noto
sequestrano beni
archeologici
in vendita sul web
Lotta agli scavi clandesti-

ni, ai furti di beni culturali e alla contraffazione di


opere darte. Ecco il campo
di azione dei militari del
nucleo carabinieri tutela
patrimonio culturale di Palermo e della dipendente
Sezione di Siracusa.
I militari dellarma della
Stazione Tutela Patrimonio
Culturale di Siracusa, coadiuvati da personale della
Compagnia
Carabinieri
di Noto, nel corso di una
perquisizione domiciliare
disposa dalla Procura del-

Foto repertorio di sequestro beni archeologici.

La strategia di intervento dei militari


si articolata lungo diverse direttrici
la Repubblica di Siracusa,
hanno sequestrato 4 monete antiche e 5 ghiande
missili in metallo (proiettili che venivano scagliati
a forte velocit da soldati
specializzati, mediante luso di unarma da lancio
detta frombola).
I reperti, di epoca greca,
databili tra il IV ed il II
sec. a.C., erano stati illecitamente messi in vendita

on line da un 35enne netino, denunciato per ricettazione.


Il sequestro si inserisce
nellambito di una pi vasta azione di contrasto al
fenomeno del commercio
illecito di beni archeologici.
Come confermano costantemente le indagini svolte in
merito, la rete Internet rappresenta uno dei principali
canali per tali transazioni.

Tale tendenza riconducibile principalmente, allanonimato offerto dal web e


alla possibilit di raggiungere facilmente un elevato
numero di potenziali acquirenti.
I Carabinieri del Comando
Tutela Patrimonio Culturale continueranno quindi ad operare sistematici
controlli su principali siti
di e-commerce, al fine di
individuare e reprimere la
vendita illegale di beni ricollegabili al patrimonio
culturale siciliano.

replica dellamministrazione comunale retta dal sindaco Scalorino

La

Giustizia siracusana
al collasso. Laccorpamento delle sezioni
distaccate di Lentini,
Augusta e Avola, avvenuto il 15 settembre 2013,
ha comportato un aggravio di competenze e di
carico processuale oltre
che amministrativo che
sta mettendo a dura prova
tutti gli uffici giudiziari
del Tribunale di viale
Santa Panagia.
Una situazione che, con
il trascorrere del tempo,
si ulteriormente aggravata a causa dellesiguit
del personale dipendente,
che non riesce a tamponare allenorme mole di
lavoro che spesso giace
sulle scrivanie. A decine
fascicoli e faldoni sono
accatastati negli scaffali,
alcuni dei quali, pervenuti dal trasloco, non trovano posto nelle stanze per
essere collocati provvisoriamente nei corridoi.
Nellunica sede operante
sul territorio di Siracusa
si manifesta oltre alla cronica carenza di personale
amministrativo,
anche
per gli uffici giudicanti e per quelli requirenti.
Come ha avuto modo di
rimarcare il presidente
della Corte dAppello
di Catania, Alfio Sciuto,

chiarazioni dei consiglieri di


opposizione che in consiglio
comunale, hanno tentato di associare un aumento della TARI
al nuovo piano di intervento
per la gestione e raccolta dei
rifiuti solidi urbani proposto
dall'amministrazione. Tale piano
di intervento stato trasmesso
all'Assessorato regionale nel
novembre 2014 per l'approvazione mediante Decreto regionale.
Poi una direttiva del 14 maggio
2015 ha chiesto che il piano, se
non ancora approvato dall'assessorato regionale, passasse
dal Consiglio Comunale. Consiglio che, nel caso del comune
di Floridia, anzich procedere
ad una validazione del piano di
intervento, gi trasmesso alla
Regione, lo ha modificato con
degli emendamenti peggiorativi
che ritarderanno l'iter autorizzativo di almeno un altro anno,
lasciando la citt di Floridia con il
vecchio servizio di raccolta rifiuti. L'amministrazione ha ribadito
con forza che il piano stato
redatto secondo le linee guida

regionali, concertato e confrontato con gli uffici regionali e che


non prevede alcun aumento della
Tari. Ha inoltre rivendicato che
si tratta di un piano di intervento
per la gestione e raccolta dei
rifiuti che vuole dare a Floridia
un servizio di eccellenza. L'amministrazione ha poi spiegato
le novit e le caratteristiche del
nuovo servizio, che prevede:
l'eliminazione definitiva di tutti
i cassonetti e l'adeguamento alla
normativa in materia di raccolta
differenziata (65%); il porta
a porta esteso a tutto il centro
urbano consolidato, ivi compresi

i quartieri Marchesa, Santuzzo


Alto, zona Vasche;l'istituzione
di 5 isole ecologiche a servizio
dei quartieri con tipologia a condominio: Vignalonga, Taverna,
Serrantone, Zona Artigianale;
la raccolta dell'umido tre volte a
settimana, un giorno soltanto per
l'indifferenziato, raccolta di carta,
plastica e vetro;sensibilizzazione
e forti incentivi per la raccolta
differenziata; lavaggio strade e
spazzamento esteso a tutto il territorio comunale con l'incremento
delle spazzatrici; l'inserimento
dei soffiatori e l'aumento del
personale per la pulizia stradale.

L'amministrazione ha sottolineato
che il piano finanziario del nuovo
piano di intervento, ai fini del
calcolo della Tari, non si discosta
dall'attuale piano finanziario della
Tari 2014.Il nuovo piano, contrariamente al vecchio contratto del
2006, prevede inoltre che tutti i
proventi e gli incentivi della differenziata siano del comune e non
del soggetto gestore. In merito alla
gestione del CCR, l'amministrazione ha smentito categoricamente che
la gestione del CCR da parte del
soggetto gestore comporterebbe
un aumento dei costi del servizio:
169.000 euro costava con il vecchio
servizio e 160.000 costerebbe con
il nuovo piano di intervento. L'amministrazione comunale ringrazia,
pertanto, i consiglieri di Primavera
Floridiana che, dopo i chiarimenti
e le delucidazioni date in aula
dall'Assessore, dal Sindaco e dal
funzionario, hanno compreso le
caratteristiche e le novit del nuovo
Piano di intervento per la raccolta
e gestione dei rifiuti, sostenendo
l'amministrazione. Negativa invece
stata la risposta dei consiglieri di
opposizione.

Cronaca di Siracusa

societ. nuovo grido dallarme dal palazzaccio

La Giustizia
siracusana
al collasso

In foto, il palazzo di Giustizia di Siracusa.

nella sua relazione, letta


in occasione della cerimonia dinaugurazione
dellanno
giudiziario,
lorganizzazione
del
lavoro risulta, tuttavia,
ancora fortemente pe-

Motivi contrapposti a Floridia


per i rifiuti, lopposizione insorge
Fuorvianti e peregrine le di-

Sicilia 5

2 luglio 2015, gioved

nalizzata dal divieto di


utilizzo per le funzioni
monocratiche penali, dei
magistrati ordinari di tribunale assegnatari della
prima sede. Da ci deriva che, nel settore mono-

cratico, sui tre magistrati


pi anziani gravano tutti
i processi provenienti
dalludienza preliminare
o introdotti con decreto
di giudizio immediato del
Gip. E ancora: Tutti gli

uffici accusano difficolt


nellacquisto di beni di
facile consumo scrive
nella sua relazione il presidente Sciuto - a causa
delle scarse risorse ministeriali assegnate per le
spese.
Il grido dallarme pervenuto al presidente del
Tribunale di Siracusa,
Antonio Maria Maiorana,
il quale ha convocato per
questa mattina nellaula
di Corte dAssise unassemblea generale alla
quale ha invitato a partecipare magistrati, avvocati, operatori giudiziari a
vario livello. Una riunione convocata allimprovviso ma che rappresenta
il momento di sintesi e di
raccolta di tutte le lamentele e soprattutto del disagio accusato nel funzionamento della macchina
giudiziaria. Il presidente
Maiorana, in sostanza, si
fatto promotore delliniziativa,
consapevole
delle difficolt riscontrate
giornalmente dagli operatori della Giustizia a fare
fronte allenorme mole
di lavoro per lanciare un
forte segnale che possa
giungere alle istituzioni pubbliche, in grado di
dare delle risposte in tempi celeri.

Appena quattro cancellieri allufficio Gip

Organici ridotti allosso

ellultimo anno, tra pensionamenti e trasferimenti, lufficio del Gip pu contare su


4 magistrati e 4 cancellieri che, da soli, sono
costretti a fronteggiare non soltanto lordinaria
amministrazione, ma anche le convalide di
arresto o i fermi degli scafisti che approdano
nel territorio della nostra provincia. Basta dare
unocchiata a questa statistica per rendersi conto che la situazione al palazzo di Giustizia di
Siracusa al parossismo. Il numero dei processi
pendenti per rendersi conto del disagio: quelli
di rito collegiale complessivamente pendenti
sono stati 124. I processi definiti nello stesso

Lapplicazione del regolamento del decoro

urbano nel comune di Siracusa, il titolo del


seminario, che si terr domani alla Camera di
Commercio di Siracusa alle 10,30.
Col seminario organizzato dall'assessorato al
Decoro urbano e la Camera di Commercio, si
vuole approfondire i temi per la divulgazione
e applicazione del Regolamento del Decoro
Urbano nel Comune di Siracusa.
I lavori si apriranno alle 10,30 con i saluti
di Pippo Gianninoto, vice presidente della
Camera di Commercio, a cui seguir alle
10,45, l'introduzione dell' assessore al Decoro
Urbano,Valeria Troia. Alle 11 in scaletta,
la relazione del funzionario del Comune di
Siracusa, Giuseppe Prestifilippo, seguita dagli

periodo 126. I processi pendenti alla fine del


periodo sono 206. I processi di rito monocratico
pendenti nella sezione penale al 30 giugno 2013
erano 1939. I processi sopravvenuti sono stati
4646 (di cui 2422 dalle ex sezioni distaccate di
Augusta, Avola e Lentini). I processi definiti nel
periodo sono 1922.
Nella sezione civile i numeri registrati sono
altrettanto considerevoli: sono ben 146.276,
infatti, i procedimenti pendenti con una percentuale del 45% di smaltimento. Per quanto
riguarda il giudice di pace, nel circondario di
Siracusa sono pendenti 4.671 procedimenti.

previsto per domani

Decoro urbano
Se ne parla
in un convegno

Interventi degli operatori del settore e quindi le


conclusioni.
Abbiamo accellerato tutto liter autorizzatorioaggiunge Gasbarro - per giungere al rilascio in
tempi brevi e con costi minimi. Ed a pieno
regime anche la nuova procedura per il rilascio

delle autorizzazioni per i dehors per bar e ristoranti. Abbiamo snellito liter, con la previsione
della trasmissione telematica dei documenti,
peraltro ridotti nel numero, con un risparmio
in termini economici e di tempistica.

societ 6

2 luglio 2015, gioved

Sicilia 2 luglio 2015, gioved

Lon. Zappulla: Sono


seriamente preoccupato
per il caso Open Land
la mia forte preoccupazione per lo
stato finanziario del Comune di Siracusa - esordisce lon. Zappulla -. La
vicenda Open Land con il
possibile risarcimento gi
quantificato in circa 20
mln di euro, se confermato, comporter costi per
i cittadini siracusani gi
gravati dal peso delle imposte locali, prima fra tutte quella dei rifiuti, tra le
pi alte dItalia. Ulteriore
preoccupazione desta la
mancata approvazione del
conto consuntivo 2014
entro il termine del 30
aprile, cos come previsto
dalla vigente normativa
in materia. Il Ministero
dellInterno, infatti, ha
comunicato che per i Comuni inadempienti sono
sospesi tutti i trasferimenti

finanziari dallo stesso dovuti, compresi quelli relativi al fondo di solidariet.


Sacrosante le denunzie
di molti comuni e della
stessa Anci sulle drammatiche condizioni finanziarie in cui versano la stragrande maggioranza degli
enti locali, ma se ai tagli
imposti si aggiungono negligenze e ritardi clamorosi, la situazione rischia
di essere davvero esplosiva. Non posso, quindi,
non chiedermi quali ricadute ci avr sulle gi
precarie condizioni delle
casse comunali e quali
ulteriori oneri finanziari
ricadranno quindi sui cittadini siracusani. Chiedo,
pertanto, pubblicamente
al sindaco - in assenza di
altri strumenti e luoghi
quali ragioni espongono

lente locale a un possibile commissariamento.


Caso unico nel panorama
degli enti locali e non certo primato di cui vantarsi,
Siracusa potrebbe trovarsi
al contempo un Commissario nominato dal competente organo di controllo regionale per il bilancio
e un Commissario ad acta
per la liquidazione del risarcimento Open Land.
Chiedo, penso lo chiedano anche i siracusani, di
capire che succede e se e
come il Comune si sta attrezzando.
Apprendo, inoltre, per
lennesima volta solo dagli organi di informazione, di altri movimenti in
giunta comunale e nella
fattispecie delle dimissioni dellassessore Schiavo
con il probabile avvicen-

damento con Alfredo Foti.


La conferma, ennesima,
della gestione personalista
da 'uomo solo al comando'
del Comune se non addirittura con scivolate 'familistiche'. Non amo esprimere giudizi sulle persone
che ritengo tutte valide e
degne di stima e rispetto
ma chiaro che se Garozzo continua a gestire cos
il comune di Siracusa,
eludendo ogni confronto
con il partito in tutte le sue
articolazioni, la sua giunta non pu essere definita
del Partito democratico,
sicuramente non la giunta in cui mi riconosco. Un
partito degno di tal nome
prenderebbe le distanze
immediatamente da un
metodo inaccettabile, peraltro nel merito con due
personalit del Pd inte-

ressate e con un assessorato delicato e strategico


per la vita dei cittadini e
della stessa giunta. Perch Schiavo si dimette? E
quali i criteri di scelta del
suo sostituto? Se Garozzo
pensa di deciderlo da solo
o al massimo con il suo
sedicente 'cerchio magico' liberissimo di farlo,
ma non pu pretendere il
sostegno del Partito democratico.
Non so se si riuscir a
definire una intesa sugli
assetti organizzativi e politici del Pd provinciale e
cittadino ma confermo,
fortemente quanto gi dichiarato: sar solo linizio
di un percorso perch permangono differenze profonde sul terreno metodologico, programmatico,
etico e morale".

le risorse verranno dirottate verso altre province

Sul nuovo ospedale di Siracusa, solo parole? Vinciullo: Vogliamo i fatti


Apprendiamo

con piacere che ieri,


ancor una volta, per lennesima volta,
i vertici dellASP di Siracusa si sono
incontrati col sindaco di Siracusa per
ragionare, discutere, individuare soluzioni - lo dichiara lon. Vincenzo
Vinciullo.
Ad una cosa concreta sono sicuramente arrivati: hanno finalmente capito che
c un progetto preliminare depositato,
ma preoccupante che per capire che
gi c un progetto depositato sono stati
necessari quattro anni.
Per il resto, da un comunicato stampa
alquanto nebuloso, non si riesce a capi-

re cosa avrebbero deciso di fare. LAmministrazione Comunale di Siracusa riesce a scrivere che sarebbe stata istituita
una commissione tecnica amministrativa per derimere tutte le questioni insorte. Ma quali sono le questioni insorte?
Cio, lamministrazione comunale
deve dirci, ma aspettiamo questa risposta da due anni, se va bene larea a suo
tempo prevista nel piano regolatore, se
intendono utilizzare larea di propriet
dellASP allinterno dellONP o se invece, e ci devono spiegare soprattutto
perch, vogliono individuare una nuova
area dove realizzare lospedale.

LAmministrazione Comunale, inoltre,


deve ricordarsi che i finanziamenti potrebbero arrivare da un momento allaltro e nel caso in cui non abbiamo pronto
il progetto, e qui manca perfino larea, le
risorse verranno dirottate verso altre province, salutando per sempre la possibilit
di realizzare il nuovo ospedale.
Su questa vicenda - ha concluso lOn.
Vinciullo - non vorrei cominciare a pensare che le ultime esternazioni del presidente Crocetta siano motivate, cosa che
mi stupirebbe, dal momento che in genere le sue accuse quasi sempre sono prive
di fondamento.

il servizio stagionale previsto tutti i giorni escluso la domenica

Attivi i treni per


F. Bianche garantiti
fino al 30 settembre
Lannuncio

di Trenitalia: ripristinato il servizio stagionale di collegamento in treno da Siracusa a Fontane


Bianche. Lo ha ufficializzato Trenitalia indicando nel proprio sito anche
le modalit di acquisto del biglietto.

Il collegamento che operativo rester attivo fino alla fine di settembre e


offrir ai turisti ed ai tanti villeggianti
di raggiungere la zona balneare, senza lutilizzo dellauto. La stazione di
Fontane Bianche stata inserita cos
come avvenuto lo scorso anno nella
direttrice
Siracusa-Modica-RagusaGela.
Sarebbe necessario attivare le pensiline ed un impianto di illuminazione per
evitare che la stazioncina rimanga al
buio nelle ore serali.
Lo scalo completato nel 2008, stato
autorizzato allutilizzo da parte del-

la direzione regionale di Trenitalia. Il


servizio sar operativo solo dal luned
al sabato e riguarda la tratta che collega Siracusa, a Modica, Ragusa e Gela.
Escluso il collegamento di domenica.
Sono 7 i treni che collegano Siracusa
alla zona balneare, che gi da alcune
settimane densamente frequentata di
turisti. Il costo del biglietto dalla stazione centrale a Fontane Bianche per
i 7 treni che effettueranno il servizio
di 2,25 euro, la durata del viaggio si attesta in 13 minuti con partenza dal luned al sabato alle 10,10, 13,04, 13,58,
14,25, 16,55, 17,37 e 19,22.

Cronaca di Siracusa

Il segretario generale della


Cgil, Paolo
Zappulla ha
tracciato il
quadro della
situazione
economica
e sociale

preoccupazione per la mancata approvazione del conto consuntivo

Esprimo

Sicilia 7

A fianco, il segretario
della Cgil,
Paolo Zappulla.

Siracusa: i numeri
della crisi profonda
La

crisi di rappresentanza del sindacato,


lesigenza di cambiamento, la perdita della
centralit del lavoro,
la mancanza di sponda
politica e parlamentare.
Sono alcune delle nuove criticit che, la crisi
da un lato e il cambiamento del rapporto
con la politica dall'altro, hanno posto alla
CGIL. Ci siamo spinti
a ipotizzare nuovi modelli organizzativi e
contrattuali, cambiamenti culturali e generazionali. In questi
termini la disamina da
parte del segretario generale della Cgil, Paolo
Zappulla, che ha fatto il
punto della situazione
nel mondo del lavoro a
Siracusa e provincia.
La Cgil vuole cambiare
profilo pur mantenendo
integra la sua identit, e
porre lorganizzazione
al passo con un mondo
del lavoro in continua
mutazione, in una fase
in cui siamo chiamati a misurarci con una
situazione difficile e in
costante peggioramento. Una crisi etica, sociale, economica ed occupazionale di portata
straordinaria, con una
politica priva di identit e di valori, senza
autorevolezza e priva
di capacit progettuale, alla costante ricerca
di un nemico su cui indirizzare e scaricare il

malessere del paese (di


volta in volta l'Europa,
gli immigrati, i corpi
intermedi e il sindacato, i pensionati, i lavoratori che bloccano lo
sviluppo del Paese, gli
insegnanti, i pubblici
dipendenti. Una politica che per governare
ha bisogno di dividere
il paese e le persone e
non unirle). Un Paese,
il nostro, dove i cittadini non partecipano
alla vita politica e non
vanno neanche a votare, perch percepiscono
la politica come strumento per l'arricchimento personale e non
come servizio al Paese
dove la corruzione, gli
scandali e l'illegalit
diffusa, anche dentro
le istituzioni, stanno
aumentando l'Italia rischia di diventare una
democrazia senza popolo come l'ha definita Rodot
Tornando allesigenza
di cambiamento della
Cgil, abbiamo scelto
di rafforzare la nostra
presenza nei luoghi di
lavoro e il nostro radicamento nel territorio,
attraverso una diversa
politica contrattuale e
spostando risorse verso
i territori. Il cuore del
progetto promuovere
la contrattazione inclusiva, per dare diritti a
quella parte crescente
di lavoratori che non
sono coperti dai con-

tratti e lanciare la contrattazione sociale nel


territorio.
Per ottenere questo
obiettivo occorre agire in tre direzioni : un
nuovo statuto dei diritti
dei lavoratori, a cui la
CGIL sta gi lavorando
e che deve diventare
legge ; una riforma della contrattazione nazionale, che ne confermi
la centralit e si ponga
l'obiettivo di includere
i lavoratori fino ad ora
esclusi. La contrattazione di sito e/o filiera,
da sviluppare nel territorio, mettendo insieme tutte le categorie
interessate. Per noi pu
essere immediatamente
sperimentata nel polo
industriale, ma anche
negli ospedali e negli enti locali, in tutti i
luoghi, cio, dove agiscono lavoratori della
stessa filiera produttiva
ma iscritti a categorie
diverse. In questa direzione un primo passo
immediato, con la costituzione di coordinamenti intercategoriali,
sotto il coordinamento
confederale. Il primo
tema su cui sviluppare la contrattazione
senz'altro la politica
degli appalti e gli effetti dei cambi appalti sui
lavoratori.
In un periodo di crisi
come quello attuale, io
considero la contrattazione sociale la nuova

frontiera del sindacalismo confederale, capace


di allargare e coniugare la tutela dei diritti di
cittadinanza con quelli
del lavoro, affrontandoli
nella nuova dimensione del territorio diffuso,
dove si incrociano i bisogni del lavoratore, con
le protezioni essenziali
per i cittadino, i pensionati, le donne, il giovane
precario, i poveri.
In termini di organizzazione, l'assemblea provinciale, una volta eletta,
sar l'unico organismo
dirigente della CGIL di
Siracusa, limitando gli
ambiti di competenza
del Direttivo all'approvazione dei bilanci.
Avremo cos un organismo di circa 150 persone, a stragrande maggioranza
provenienti
dai luoghi di lavoro e
dalle leghe che diriger
la CGIL per i prossimi
anni, su tutte le scelte
politiche, organizzative e contrattuali di sua
competenza.
La Cgil opera oggi in
una terra massacrata,
con 2 grandi emergenze:
sociale, con il crollo occupazionale, e produttiva, con la desertificazione industriale. Per dare
in modo chiaro l'idea del
disastro in cui ci troviamo: Mentre il resto del
paese accenna ad una sia
pur fragile e lenta ripresa, per il sud si prevede
ancora recessione.

In provincia
disoccupazione
allarmante
al 25,3%
I dati della nostra provin-

cia sono persino peggiori:


il tasso di disoccupazione
del 25,3 %, superiore
alla media siciliana del
22,1 % e il doppio di
quello nazionale. I senza
lavoro sono ormai vicini
alla soglia di 100 mila,
mentre il 65 % di occupati
nel terziario, quindi con
lavoro povero e precario,
con retribuzioni spesso
mortificanti e insufficienti
al mantenimento delle
famiglie. 120 mila cittadini
vivono con una pensione
media di 600 euro circa.
A Siracusa la crisi ha
colpito pi duramente. Nel
nostro territorio gli ultimi
investimenti importanti
sono stati : l'autostrada
Ct-Sr e gli investimenti
dell'Erg nella raffineria di
Priolo, entrambi completati nel 2009.
Il blocco degli investimenti
pubblici e l'impoverimento delle famiglie ha determinato anche il crollo del
settore delle costruzioni,
dove abbiamo perso il 50
% degli addetti.
Dalle macerie lasciate dalla crisi possiamo ripartire
se puntiamo sui punti di
forza del territorio :industria, agroalimentare
e turismo. Ma ancora
prima occorre puntare sul
rilancio degli investimenti
infrastrutturali che hanno
una valenza strategica,
perch le infrastrutture
producono lavoro che crea
lavoro.
Pensiamo agli investimenti
sulla portualit (turistica e
commerciale), alla grande
viabilit (Sr-Gela e Ct-Rg
su tutte) al rilancio delle
ferrovie, alla bonifica e
al risanamento del polo
industriale. Operiamo in
un territorio con grandi
contraddizioni economiche
e sociali, ma con punti di
forza : dall'industria all'agroalimentare, al turismo.
Occorre quindi una CGIL
in grado di alzare il livello
del confronto con gli enti
e ragionare, come abbiamo fatto in questi mesi in
un'ottica di area vasta.
Affrontare le emergenze di
oggi con soluzioni che abbiano un respiro strategico
e di lungo respiro.

SOCIET 8
Tutto pronto per il via
alla quarta edizione delle Feste Archimedee, la
kermesse che promuove il talento e il genio.
Dall'Antico Mercato a
piazza Duomo Ortigia
pronta a trasformarsi
nella citt dei ragazzi.
Premi, riconoscimenti,
esibizioni, spettacoli e
laboratori. Per tre giorni, da oggi al 4 luglio,
il centro storico sar
la capitale del talento.
Il via alle 19 con i primi laboratori curati da
Jos Occhipinti e Daniela Occhipinti. Quindi la lirica con il Tempio classico all'Antico
Mercato curato da Linda Rogasi, la Fontana della vita a piazza
Archimede riservata ai
ragazzi con disabilit, Pre testi & contesti
all'Artemision , in collaborazione con FILDIS, con l'archeologa
Elena Flavia Castagnino Berlinghieri che
conversa sul genio archimedeo con la scrittrice Barbara Bellomo,
autrice del romanzo: Il
peso delloro.
Quindi l'incontro interattivo con Francesco
Zarzana, scrittore e regista, su Come la Cultura diventa Evento e
la conversazione con
lattrice Galatea Ranzi. In piazza Duomo
l'appuntamento con Il
tempio del talento, serata dedicata al talento
e al genio giovanile con
la regia di Alfredo Lo
Faro e la partecipazione di Pietro Adragna,
Ernesto
Marciante,
Mariucch, Izio Sklero e
Picons.
La serata si concluder
con la premiazione del
concorso Racconta il
tuo talento curato da
Carlotta Zanti.
"Abbiamo
ascoltato
tutte le proposte e ne
abbiamo accolto la
gran parte - ha detto la
direttrice del progetto
Edda Cancelliere - perch questo lo spirito
delle feste.
Una vetrina che abbiamo deciso di mettere a
disposizione della citt,
delle Istituzioni, degli
esercenti, delle aziende, insomma di tutta la
citt. Per fare rete, per
promuovere Siracusa,
la sua identit, le sue
tradizioni. Per questo
ringraziamo
quanti
hanno collaborato e

Sicilia 2 LUGLIO 2015, GIOVED

La serata
si concluder con
la premiazione del
concorso
Racconta
il tuo talento curato
da Carlotta
Zanti

Al via la quarta edizione


delle Feste Archimedee

Dall'Antico Mercato a piazza Duomo Ortigia pronta a trasformarsi


nella citt dei ragazzi: premi, riconoscimenti, esibizioni, spettacoli e laboratori

reso possibile anche


questa edizione, dal
Comune di Siracusa
alla Sovrintendenza e
alla Provincia che ci ha
consentito di allestire i
palchi negli angoli pi
suggestivi del centro
storico. Grazie di cuore
a tutti, il successo delle Feste soprattutto
loro".
A tutti l'invito del direttore artistico Carlo
Gilistro.
Dalle 19, tutti in
Ortigia per fruire delle
decine di performance
nel pi lungo palcoscenico d'Italia e godere
delle magiche energie
delle Feste Archimedee.
Dallo staff delle Feste
un ringraziamento anche a Fm Italia e Siracusaoggi.it, che sono
mediapartner della manifestazione "per il loro
contributo preziosissimo", ha detto Carlo
Gilistro.
Prima Serata Feste
Archimedee 2015, 2
luglio
ANTICO MERCATO
DI VIA TRENTO
Ore 20.00 22.00 | IL
TEMPIO CLASSICO

Danza e Lirica
a cura di Linda Rogasi e
Vincenzo Macario
coreografie di Ivan
Bottaro
presenta la serata Mirella Furnari
con la partecipazione
di: Lara Leonardi, soprano; Salvo Guastella,
tenore; Linda Rogasi,
mezzo soprano; Mirella
Furnari, soprano; Francesco Drago, pianista;
Beatrice Rio, pianista;
Damiano
Restuccia,
cantante; Matteo Siculo, cantante; Giordana
Petralia, cantante; Sabrina Russo, cantante;
Chiara Sanzaro, pianista; Matteo Briganti,
violinista
Ore 20.00 22.00 |
Evento collaterale |
SULLE ONDE DEI
COLORI dipinti di
Antonello Blandi
a cura di Lucia Gennaro
LARGO GAGINI
CORSO MATTEOTTI
Ore 20.00 23.00 | LE
MARIONETTE
Profondamente sogno
di Marco Corrieri
EX CONVENTO DEL
RITIRO VIA MIRABELLA, 31
Ore 10.30 22.00 |

Sicilia 9

2 luglio 2015, gioved

Evento collaterale |
Siracusa 3D Reborn
La storia di Siracusa in
sette lingue
Ore 20.00 23.00 |
Evento collaterale |
Museo Leonardo Da
vinci - Da Archimede a
Leonardo: incontro fra
Geni
VIA CAVOUR E CORSO MATTEOTTI
Ore 20.00 23.00 |
Mostra diffusa Colori
a Vista a cura di Giuseppe Piccione
PIAZZA ARCHIMEDE
Ore 20.00 23.00 | LA
FONTANA
DELLA
VITA
a cura di Simone Napolitano e Lisa Rubino
in collaborazione con
COPRODIS (Coordinamento Provinciale
delle Associazioni di
volontariato e di tutela delle persone con
disabiit), Carovana
Clown e Noi Cuori e
Colori
Performance di action
painting a cura di Giuseppe Piccione. Performer: Federico Morello,
Lorenzo Barra e Luisa
Musco.
VIA ROMA - Cortile di

via Roma 44
Ore 20.00 23.00
LA
STRADA
DELLARTE
a cura di Aldo Federico in collaborazione
con lAccademia Val di
Noto, dellAccademia
Gagliardi e del Liceo
Artistico Gagini di
Siracusa.
VIA ROMA - Cortile
del Palazzo della Provincia
Ore 20.00 22.00 |
SCENAGIOVANI
Exibition di giovani talenti
a cura di Rita Abela,
Barbara Catera e Angela Nobile conduce Silvia Spadaro.
PIAZZA MINERVA
Ore 19.00 23.00 | LABORATORI DIDATTICI PER BAMBINI
a cura di Daniela e Maria Jos Occhipinti
Ore 19.00 23.00 |
LINVENTORE
a cura di Tiziano Rovella
PIAZZA MINERVA Cortile del Palazzo Comunale
Ore 20.00 23.00 |
ARTE E SCIENZA
AULE SENZA PARETI

a cura di Donatella Colamasi Liceo Scientifico O. M. Corbino di


Siracusa
PIAZZA MINERVA Cortile dellArtemision
Ore 20.00 22.00 | IL
SALOTTO
DELLE
FESTE
EXPO DARTE E
CONVERSAZIONI
INFO POINT
Ore 20.00 22.00 | PRE
TESTI & CON TESTI
in collaborazione con
FILDIS Siracusa.
Larcheologa
Elena
Flavia Castagnino Berlinghieri conversa sul
genio archimedeo con
la scrittrice Barbara
Bellomo, autrice del romanzo: Il peso delloro.
Segue un incontro interattivo con Francesco
Zarzana, scrittore e regista, su Come la Cultura diventa Evento.
Conclude lattrice Galatea Ranzi in conversazione con Francesco
Zarzana.
Testimonial dei ragazzi
Lorenzo De Benedictis.
Ore 10.00 18.00 |
20.00 23.00 | Evento
collaterale | Fruizione
culturale dellArtemision
PIAZZA DUOMO
Ore 22.00 24.00 | IL
TEMPIO DEL TALENTO
serata dedicata al talento e al genio giovanile.
Regia di Alfredo Lo
Faro con la partecipazione di Pietro Adragna, Ernesto Marciante,
Mariucch, Izio Sklero e
Picons.
Premiazione del concorso Racconta il tuo
talento curato da Carlotta Zanti.
Ore 20.00 23.00 |
LA MACCHINA DEL
SOLE
Lautomobile che viaggia quattro miliardi di
anni senza un goccio di
benzina.
a cura dellAssociazione Futuro Solare onlus
CAPITANERIA
DI
PORTO
Ore 20.00 22.00 |
IL LABORATORIO
DELLA MEMORIA:
SIRACUSA, IL MARE
E IL MEDITERRANEO
a cura di Prospero Dente
Visita guidata della ex
Stazione Marittima in
occasione del 150 anniversario di fondazione delle Capitanerie di
Porto.

Il fermo
causato nei
giorni scorsi da un
importante guasto
allimpianto
di climatizzazione e
trattamento aria del
complesso
operatorio

Ospedale di Avola, riapre


il blocco operatorio
Da

ieri sera
sono
riprese
tutte le attivit
chirurgiche di
sala operatoria
nellospedale Di Maria di
Avola dopo il
fermo causato
nei giorni scorsi
da un importante guasto allimpianto di climatizzazione e
trattamento aria
del complesso
operatorio.
Dopo il guasto,

Dopo il guasto, le squadre tecniche


erano immediatamente intervenute

le squadre tecniche erano immediatamente


intervenute per
approntare
gli
interventi di urgenza al fine di
ridurre al minimo il disagio e
ripristinare nel
pi breve tempo possibile la
piena
funzionalit dellimpianto mentre le

attivit chirurgiche, sospese


nellospedale
avolese, secondo la programmazione definita dal direttore
sanitario dellospedale Avola/
Noto Rosario Di
Lorenzo, erano
state trasferite a
Siracusa e Lentini.
Ieri
mattina

sono stati completati i lavori,


nel pomeriggio
si proceduto
alle operazioni
di sanificazione del complesso operatorio e
dalle ore venti
di ieri sera sono
riprese tutte le
attivit di sala
operatoria.
Soddisfatto
il
direttore gene-

rale dellAsp di
Siracusa Salvatore Brugaletta
per limpegno
che hanno profuso tutti gli attori
coinvolti
per ripristinare
la normalit non
soltanto nellospedale di Avola
ma anche negli altri presidi
ospedalieri che
di riflesso sono
stati sovraccaricati di attivit
chirurgiche.

societ

Disegno
di Legge
sullacqua
pubblica,
manca
la relazione
tecnica

Nell'ultimo incontro lAssessore regionale


per lEnergia
e i Servizi di
Pubblica Utilit non ha fatto
pervenire alla
Commissione
Bilancio la relazione tecnica,
in modo che, a
sua volta, lAssessorato
regionale dellEconomia possa
dare il parere
di competenza.
Per questo motivo, ha dichiarato lon. Vincenzo Vinciullo,
Vicario
della
Commissione
Bilancio e Programmazione
allARS, sono
stato costretto a
rinviare ad oggi
lapprovazione
del Disegno di
Legge.

Dopo la colazione una rilassante passeggiata

Un grosso ratto in solitudine


Ospite deccezione
in piazza san Giuseppe

Piazza san Giuseppe ore


8.15 del 27 giugno scorso.
Un ospite indesiderato, un
grosso ratto. Ci domandiamo
se non lo stesso visto nei
giorni scorsi passeggiare indisturbato nel centralissimo
corso Gelone, che non conoscendo le disposizioni emanate dal sindaco Garozzo in
ordine al divieto di bivaccare
sulla scalinata del sacrato del
Duomo e delle altre chiese
del centro storico, a quanti
scambiano il luogo per consumare bevande ed altro con
le conseguenze igieniche ur-

bane facilmente intuibili. L'ospite di cui sopra stato notato


mentre consumava la sua colazione, furtivamente sottratta
ai gatti dalle ciotole di acciaio
sistemate sulla scalinata della
chiesa di San Giuseppe, chiusa
per restauro non si s da quanti anni, a base di croccantini e
tocchetti di manzo alle verdure. Un po' di ironia non guasta
anche se la realt purtroppo
quella che vediamo tutti i santi
giorni.
Le foto mostrano il momento
del desinare in tutta tranquillit del pericoloso roditore per

niente preoccupato dalla presenza dei micioni presenti


nella zona. Gi la sera prima
alcuni invitati all'inaugurazione di una mostra d'arte in una
delle due Gallerie ubicate nei
pressi avevano notato il grosso ratto passeggiare tranquillamente intorno alla chiesa.
Sono in molti ad essere preoccupati di questa presenza con-

siderato che in questa piazza


sono presenti attivit di ristorazione e sedi culturali oltre
ad un Istituto scolastico. Una
seria derattizzazione l'ufficio
comunale preposto all'igiene
urbana dovrebbe predisporla
nel giro di qualche giorno per
dare sicurezza e tranquillit
agli abitanti della zona.
Concetto Gil

SPECIALE 10

Sicilia 2 LUGLIO 2015, GIOVED

2 LUGLIO 2015, GIOVED

UN elogio E UN RICORDO del Siracusano PROF. Arturo Messina

Ricordo di Arturo Messina, uomo


di grande spessore culturale come pochi

Ero alla ricerca di una personalit come la sua e forse galeotta stata
quella sua stessa Grammatica sistematica della lingua Siciliana

Gentile Direttore
Bianca,
mi permetto perch
so di non sollecitare
invano la Sua attenzione, conoscendo il
legame di collaborazione e di affetto che
La legava al prof.
Arturo Messina.
Forse la morte ci
mette di fronte alla
superfluit delle
parole ma so che,
avendo conosciuto ed apprezzato il
prof. Arturo, non pu
trascorrere questo
particolare frangente senza renderci
questa Sua presenza
ancora vicina e significativa. Ora che
si avvicina il trigesimo della scomparsa
questo impegno l'ho
sentito ancora pi
impellente e giustificato, ancora pi
naturale considerare
l'uomo e l'artista, celebrarne l'indimenticabile passione e la
determinatezza profusa nel quotidiano
impegno della Sua
umanit. Quella particolare attenzione
verso la parola e la
lingua siciliana, sorretta da un approccio classico, stato
anche il momento
che inizialmente ha
focalizzato il mio
interesse tanto che,
dopo la pubblicazione della mia raccolta
di liriche in dialetto,
ho sentito irresistibile il desiderio di
contattarLo e di inviargliene una copia,
di confessargli che
avevo messo la Sua
grammatica accanto
a quella del Pitr.
Le sarei grato se
potesse presentare

ai Suoi lettori questo


mio ricordo-elogio
del Siracusano Arturo Messina perch,
come succede sempre nei veri incontri,
la Sua conoscenza
ha accorciato le di-

stanze (ci sentivamo


settimanalmente) e
mi ha permesso di
apprezzare l'uomo.
Inoltre l'unica maniera che mi resta
per rendergli merito
e per ringraziarLo.

Le sono grato per la


cortese disponibilit
e La saluto, me lo
consenta, con riconoscente amicizia.
G.B.
Il mio incontro con
Arturo Messina di

Siracusa non stato


casuale. In fondo ero
alla ricerca di una
personalit come la
sua e forse galeotta
stata quella sua
stessa Grammatica
Sistematica Della

Lingua Siciliana.
Me ne sono subito
impadronito, mettendola accanto a
quella del Pitr e
consultandola ogni
qualvolta si rendesse
necessario approfondire un dubbio
grammaticale, per
la sistemazione della mia raccolta di
liriche Vinnigna
dummiri (Cofine
Editore, Roma). Parlando delle sicule
cusuzze mi scriveva nel gennaio
2013 Certo che sia
io (che ormai sono
alloccaso della mia
residenza terrena)
che Lei che ha ancora
tanti calendari da
declinare nel corso
della Sua- Le auguro
quanto pi duratura- permanenza in
questa valle di pianto
in cui comunque ci
piace tanto rimanere, abbiamo tanto
da adoperarci per
limare sempre pi
il nostro mezzo di
esprimerci nel modo
pi calamitante lattenzione e il gusto di
chi non si appaga di
messaggi diversivi
ma ansioso di assaggiare qualcosa di
pi allettante, di pi
raffinato. Ecco perch sento la necessit
di ritoccare continuamente lopera intrapresa, soprattutto
senza arrivismi, ma
con la convinzione
che- se miglioriamo
noi stessi- siamo in
grado di migliorare
gli altri, ripetendoci intimamente ed
assiduamente: Medice cura te ipsum.
Riprendere queste
sue parole mi sembra il miglior modo
per ricordare Arturo Messina perch,
trasmettendo seriet
e onest, rivelano
particolare impegno
nel portare avanti un
discorso di qualit
anche partendo da
piccole cose, dalla
base grammaticale della scrittura. Il
prof. Arturo chiariva
inoltre le sue digres-

sioni, dialogando col


mio stesso interesse
di medico in termini
terapeutici, soffermandosi sullutilizzo di farmaci lessicali a base di aferesi,
apocope, sincope o
crasi; sugli impacchi da concentrare sulle consonanti
doppie iniziali per
eliminarle; sui cataplasmi di < h > da
applicare nelle < d
> per il passaggio
dal fonema siciliano.
Consigli che estendeva alla classe poetica siciliana, spesso
votata a un fonografismo di stampo
ottocentesco (Giuseppe Tamburello)
piuttosto che ad una
koin ortografica,
indispensabile per
unificare le parlate
dellisola in dolce stil
primiero (Federico II
e la scuola poetica siciliana). Capiva che
non era unimpresa
di poco conto, tanto
che se ne usciva con
una battuta, definendo il suo tentativo
comu lavari a testa
sceccu. Una nobilt culturale la sua,
divenuta saggezza
in quanto nutritasi di
non comuni esperienze di vita: perduta
la madre a 10 anni,
nel 1939 era vissuto
come ospite in un
Convitto a Palma di
Campania; a seguire
poi anche i bombardamenti aerei del 43,
in occasione dello
sbarco in Sicilia degli anglo-americani,
che avevano distrutto labitazione della
famiglia a Palazzolo
Acreide.
Aveva riscattato tutto con larte, studiando musica a Napoli e
a Firenze, iscritto alla
SIAE fin dal 1953,
quando compose le
musiche coreografiche per la danzatrice
Clementina Cumani
Quasimodo per le
tragedie Troadi e
Alcesti, rappresentate al teatro greco
di Sabratha con lorchestra filarmonica di

Sicilia 11

speciale

ti avvicinava. Caro
Arturo, sono sicuro
che quando busser,
ancora una volta mi
aprirai la Tua porta.
Giovanni Bommarito
Poesia
Quannu mi
rapisti a porta
(Ad Arturo Messina)
Prima di canusciriti
comu u paccu
da pasta
ntu stipu ti tina
nca tutti i jorna
mava
a nutricari

Tripoli. Aveva scritto


e pubblicato su svariati argomenti, ma
soprattutto condotto
la sua vita con uno
spirito di disponibilit generosa che si
accontentava di poco,
nutrendosi dellaffetto di chi gli voleva
bene.
Credo che in lui avvenisse una sintesi
perfetta dei tanti momenti ed interessi e
che la passione fosse
il filo che li teneva
insieme, perch la sua
stella risplendeva di

questa sintesi. Come


lArturo del libro
della Morante anche
il Nostro poteva ben
dire che uno dei suoi
primi vanti era stato lo
stesso nome che portava, perch Arturo
una stella: la luce
pi rapida e radiosa
della figura di Boote,
nel cielo boreale!.
Tanto che mera venuto spontaneo fargli avere, nel primo
periodo della nostra
conoscenza, una mia
poesia in cui lo descrivevo come un leone,

nellatto di aprirmi
la porta della bella
Siracusa. Certamente
con gli occhi della
fantasia avevo visto
giusto, avendo fisso
nei primi tempi il suo
mezzobusto e perch
pensavo ad altre qualit, ma lui mi aveva
risposto scherzandoci
sopra un sugnu n
liuni e sugnu puru
curtu.
Nella nuova costellazione da cui ci
guardi mi impossibile considerararTi
disoccupato. VederTi

e saziu du to
manciari
me puta
mi ni scinna
a vinniri
a siminzeddha
pidiata di li patri
lazzolu stinciutu
arripigghiannu.

invece come sempre


al serale amanuense
impegno, mentre curi
Ca beddha
gli articoli per il Tuo
Sarausa
giornale o metti a
quannu
mi rapisti
punto le Tue intera
porta
viste, mentre acuisci
n liuni vitti
labituale vena poetintu
celu nfuscu
ca, mentre colori col
strogghiri
rispetto delle parole
i paruleddhi
una nuova mostra di
stritti
da matri
pittura o i virtuosismi
nostra
musicali di un esordiente. Mettendo per
al di sopra di ogni spertu a nsignarimi
a strata
impegno la moglie e
di
ddhu
suli ca
i figli che amavi , non
u
munnu
allustrau
negandoti agli amici
e terra nostra.
e allumanit che

Quando mi hai
aperto la porta
Prima di conoscerti/
come il pacco della
pasta/ nella dispensa ti tenevo/ dato
che tutti i giorni/ mi
dovevo nutrire//
e sazio del tuo/ cibo
alla mia bottega/
me ne scendevo/
a vendere il seme/
calpestato dei padri/
lazzolo stinto rinnovando.// Con la bella
Siracusa/ quando mi
hai aperto la porta/ un
leone ho visto/ nel
cielo cupo/ sciogliere le parole/ difficili
della madre nostra/
avveduto nellinsegnarmi/ la strada/
di quel sole che/ al
mondo diede luce/ e
alla terra nostra.

SPECIALE 12

Sicilia 2 LUGLIO 2015, GIOVED

2 LUGLIO 2015, GIOVED

Il capolavoro di Vincenzo Bellini debutta sabato 4 luglio, repliche il 10, 18 e 25 luglio

Norma al Teatro Greco di Siracusa: sul podio Jacopo Sipari di Pescasseroli


Direttore e avvocato: la doppia anima del ventinovenne maestro aquilano

Il nuovo allestimento firmato dal prestigioso regista e scenografo


Enrico Castiglione, grande visionario nei suoi innovativi allestimenti dopera

Norma unopera
eccezionale, vicina
a come io intendo la
vita. Cerco di filtrare
il mondo con gli occhi
della purezza e dei
grandi sentimenti, cos
come leroina gallica.
E dunque, visto dalla
mia prospettiva, il suo
sacrificio finale un
elemento estremo che
la rende vicina a Dio.
Il mio ruolo sar quello
di far emozionare, di
tradurre a chi lo ascolta
questo messaggio intrinseco della Musica
belliniana: dirigendo
lorchestra, devo saper
toccare le corde dellanimo della platea.
Il ventinovenne - e
avvenente - Jacopo
Sipari di Pescasseroli,
aquilano classe 1985,
uno dei pi promettenti direttori dorchestra
italiani. Plurilaureato
al Conservatorio e
in Giurisprudenza,
anche il pi giovane
avvocato civile rotale,
assistente di Diritto
Penale allUniversit
Roma Tre e, se non
bastasse, cultore di
lingua latina. Per la
seconda edizione del
Festival Euro Mediterraneo, sar lui, con
la carica di adrenalina che lo contraddistingue, a dirigere
lOrchestra Sinfonica
Bellini Opera Festival
per la messa in scena di
Norma, il capolavoro
di Vincenzo Bellini,
in scena per la prima
volta in assoluto al Teatro Greco di Siracusa.
Sul podio della cavea
aretusea Sipari salir
il 4 luglio (seguiranno
altre tre rappresentazioni, il 10, 18 e 25
dello stesso mese,
sempre con inizio alle
ore 20.30).
Enrico Castiglione,
regista e scenografo
di fama internazionale, grande visionario
nei suoi innovativi

allestimenti dopera,
ha scelto Sipari per
le performance intense e raffinate e il
totale coinvolgimento
nellopera. Sotto la sua
direzione, prender
vita unesaltante Nor-

ma, incarnata dallelegante soprano Chiara


Taigi, con a fianco il
tenore Piero Giuliacci,
valoroso condottiero
della Roma imperiale, amante fedifrago,
amato-odiato dalle-

roina gallica. Il pubblico avr la possibilit


di ammirare unaffascinante Adalgisa in
Alessandra Damato e
un nobile basso come
Jos Antonio Garcia
nel ruolo di Oroveso; i

costumi sono di Sonia


Cammarata, dotata di
una spiccata e riconosciuta sensibilit per
la ricostruzione storica
del costume.
La bacchetta di Sipari
si alzer a dirigere

anche il Coro Lirico


Siciliano istruito da
Francesco Costa e
presieduto da Alberto
Munaf, una delle
migliori realt liriche
dItalia e non solo
dellisola, con la quale
nel 2014 ha lavorato in
unesecuzione nobilissima dei Carmina
Burana.
- Maestro, rieccola
al Teatro Greco di
Siracusa
Io non aspetto altro.
Vivo in funzione del 4
luglio! unemozione
ineguagliabile tornare
a Siracusa, che ho
conosciuto, come la
maggior parte degli
studenti italiani, per
le tragedie classiche.
La scorsa estate sono
stato condotto in teatro
di notte e non appena, a
sorpresa, hanno acceso
i riflettori, mi sono
sentito invadere da un
forza magnetica che
custodiva in s tutta
la storia di quel luogo sacro; l da secoli
si ripete un rito che
coincide con il destino
delluomo: il teatro
la nostra umanit.
Trovarmi in Sicilia
ogni volta come rinascere: non c terra
pi bella al mondo,
davvero! Possiede il
fascino di una cultura
caleidoscopica, declinata a 360 grandi: dai
Normanni ai Bizantini,
continua a contenere
tutto il mondo in un
piccolo spazio, batte
forte in questisola il
cuore dellumanit.
- Ma cominciamo
dallinizio. entrato in Conservatorio
a soli nove anni,
qual il suo primo
ricordo legato alla
musica?
Risale allinfanzia
ed legato ai nonni
che possedevano un
pianoforte. Ricordo
che un giorno, entrando in casa, non
li ho salutati come
facevo solitamente, e
mi sono catapultato su
questo strumento che
allepoca, cos come
adesso, io eguagliavo
ad una Porsche. Da l
in poi tutta la mia vita
stata caratterizzata
dalla musica, non mi
ha mai fatto sentire
solo. E questo rende
particolari le mie esibizioni, perch quando
dirigo sento di cercare

la verit che si sprigiona dagli strumenti


per poi veicolarla al
pubblico. La musica
stata, insomma, la
colonna sonora della
mia vita, anzi della mia
doppia vita, perch
ne ho gi vissute due!
La prima si conclusa nellaprile 2009,
quando sono stato letteralmente travolto dal
terremoto a LAquila.
Nella nostra citt io
e la mia famiglia abbiamo perso tutto.
Ho vissuto personalmente quel dramma:
ritornavo tardi da un
concerto e lasciai tutto
il materiale in auto. Il
caso ha voluto che il
mio smoking e la mia
bacchetta fossero state
le uniche cose rimaste
intatte: lo interpreto
come un vero segno
del destino.
- A proposito, qual
il rapporto con il
suo unico strumento?
Dirigo da 12 anni
con la solita bacchetta,
che definisco la mia
personale copertina
di Linus! lunico
contatto con la mia
vecchia vita, ma non
mi ritenete troppo
scontato se la considero come qualcosa di
magico. Tant vero
che una sera, dopo un
concerto, un bambino
mi ha paragonato ad
Harry Potter! questo
il motivo, senza nessuna polemica per carit,
per cui non mi piacciono i direttori che non
usano la bacchetta;
essa regala una carica
emotiva che senza
non puoi trasmettere.
Noi musicisti abbiamo
unimportante responsabilit: mutuare la
luce di Dio attraverso
le note; e dunque io la
considero uno Stargate, una porta magica che unisce il mondo
di qua con limmensit
che poi ritrova Dio. E
poi, a differenza della
fatica che fa Venditti
con il suo pianoforte
sulle spalle, il mio
strumento facilmente
trasportabile!
- A Siracusa la sua
bacchetta si agiter sulle note della
Norma di Vincenzo
Bellini. Quali le
emozioni nellaccostarsi a questo
capolavoro?

Per me comprendere
bene Norma significa scoprire qualcosa
in pi di se stessi e
del mondo! Dirigo
questopera per la prima volta e ritengo sia
su pi piani differentemente significativa.
La immagino come
un vulcano in cui sono
custoditi tutti i valori
pi belli della nostra
umanit, che erutta nel
finale, non a caso con
quel fuoco che in pi
parti ha funzione catartica e purificatrice.
Contiene i sentimenti
umani radicalizzati ed
estremizzati e portati
alleccesso. Se leroina divisa tra la fedelt
alla patria e la rabbia
per il tradimento del
suo uomo, Pollione
fuorviato dal fuoco
della passione che
trascina il suo animo
comunque nobile, che
cerca e trova un riscatto nel finale. Quanto
poco frequente oggi
questa intensit! Abbiamo dimenticato
di vivere sentimenti
accesi. Viviamo una
quotidianit al ribasso,
temperando e diluendo il nostro tempo.
Ma se una sera, in
una cavea greca, ci
troveremo di fronte
alla potenza di questa
Norma, significa
che vogliamo vivere
qualcosa di veramente forte. Per questo
penso che questopera
sia talmente tesa di

emozioni, che tenda al


divino. Musicalmente,
poi, Norma possiede
dei temi straordinari ed
emana un fascino ricco
di potenza, ammantata
di grazia ed eleganza.
- Che tipo di rapporto ha dunque
instaurato con la
melodia del Cigno di Catania?
Non posso negarlo,
i miei compositori
per eccellenza sono
stati per anni Mozart
e Rossini! Purtroppo,
per pigrizia intellettuale, non avevo mai
compreso il genio
belliniano e lho relegato in un cantuccio.
In seguito, lartista
di Catania stato al
centro di discussioni
accesissime con i miei
maestri lirici, che mi
hanno quasi obbligato a rileggerne tutti i
capolavori e ad approfondirne le strutture.
Solo grazie a questa
imbeccata, ho iniziato
a studiare veramente
e solo cos ho potuto
scoprire una ricchezza
tematica ed ontologica
pienissima, davvero
ineguagliabile. Bellini
riesce in ogni frase, in
ogni filato a comunicare momenti di lirismo
veramente unici. La
sua opera pi famosa
caratterizzata da una
linea melodica pura
e limpida, spoglia di
estrinseche complessit, ma questa apparente chiarezza cela in

ogni nota una laboriosit armonica inaudita,


con i contrappunti e gli
effetti strumentali che
hanno valore soltanto
in funzione del canto.
In Bellini, infatti, la
melodia dellorchestra
permette al personaggio di adagiarsi,
proprio come su un
tappeto di nuvole.
Lo ritengo, infatti, un
antesignano delle colonne sonore dei film!
Perch sebbene allensemble siano affidati
momenti eccellenti e
preponderanti, questi non risultano mai
eccessivi e lasciano il
passo alle voci: sono
loro le protagoniste,
proprio come in una
pellicola. Per questo si assistono a dei
momenti di passione
che sembrano recitati,
come se ci si trovasse
di fronte a delle pice
teatrali.
- Sul palco Norma
sar interpretata da
Chiara Taigi, mentre il suo amante
fedifrago dal tenore
Piero Giuliacci. Che
tipo di feeling ha
instaurato con i suoi
compagni di squadra?
Ho gi lavorato pi
volte con Chiara Taigi,
che, non per piaggeria, considero il mio
soprano preferito. Abbiamo operato insieme
al concerto Pacem
in Terris, dedicato
a Papa Francesco e

Sicilia 13

successivamente, per
un contest internazionale di musica sacra,
nelle diverse basiliche romane, dove ha
brillantemente eseguito lo Stabat Mater rossiniano. Lei
Norma, non troverei
nessunaltra definizione. una personalit
titanica e mostra una
bellezza serafica in
tutte le situazioni, sia
a livello professionale
che umano. Continuo
a dire che la donna
delle emozioni, capace anche nella vita di
estremi slanci sentimentali. E questo la
rende sacrale e umana
al contempo! Ho imparato tanto da lei,
capace di filati vocali
ineguagliabili. Noi
condividiamo lo stesso
linguaggio poetico e
ci intendiamo molto,
con le suggestioni che
ci regala la musica. Al
contrario, la prima
volta che incontro Piero Giuliacci, ma ovviamente ne conosco l
valore, un autentico
monumento! Rimango
sempre meravigliato
della sua potenza vocale, ne ammiro la straordinaria passionalit.
Si tratta di due artisti
che sono degli idoli e
degli ideali! E vogliamo parlare del canto
elegante e potente del
Coro Lirico Siciliano?
Costa e Munaf sono
dei veri maestri: il loro
lautentico coro che

speciale

ti spettina.
- Dai Carmina
burana alla Norma. Per il secondo
anno consecutivo si
trover alla corte
del grande regista
Enrico Castiglione.
Da giovane promessa della musica,
quali sono le sue
impressioni per un
maestro delle scene
internazionali?
Castiglione tra i
pi noti protagonisti a
livello mondiale. Mi
colp gi lanno scorso
la sua intelligenza visiva ed espressiva non
comune. Lo ritengo un
grande pigmalione che
riuscito a far rivivere
dei luoghi fantastici
con allestimenti operistici particolari e mai
scontati! Mi ha affascinato- e per questo
ho subito abbracciato
la sua causa- lidea di
portare anche la lirica
nel teatro greco siracusano, proporlo al pubblico sotto questaltra
veste. Castiglione
un regista coraggioso,
che studia, rischia e
propone qualcosa di
innovativo, ma paradossalmente, nel rispetto del classicismo.
Quei canoni vengono
rispettati come un
dogma: anche nella
disciplina si vede il
genio! Lavorer invero a fianco di un cast
stellare e sono convinto che ognuno di noi
porter qualcosa di se
stesso nella Norma. E
questo il messaggio
pi bello da condividere: far s che in due
ore di spettacolo, gli
astanti ci conoscano
per la nostra umanit,
per la nostra verit che
permea attraverso le
emozioni che sapremo
trasmettere.
- Infine, tocchiamo
le corde delle sue
due anime. Lei si
divide tra gli studi
giurisprudenziali
e la musica. Qual
il suo concetto di
equilibrio?
Sono sempre alla
ricerca di una giusta
armonia, ma raggiungerla non facile! Sarebbe perfetto, infatti,
se riuscissi ad inserire
un po del mio essere
musicista nel diritto e
un po del mio essere
avvocato nella musica.
l il mio equilibrio!

societ 14

Sicilia 2 luglio 2015, gioved

Pallanuoto Ortigia
maschile
ripescata in A1

Ance sicilia: chiarire le perplessita tecniche e approvarlo subito

Ddl di Riforma appalti


allArs blocca cordate
e ribassi anomali
I

l disegno di legge di
riforma delle procedure di appalto pubblico, allesame dellArs,
introduce un diverso
calcolo di soglia delle
anomalie consentendo
alle stazioni appaltanti, nel caso di criterio
di aggiudicazione al
prezzo pi basso, di
escludere le offerte eccessivamente distorsive. Inoltre, prevede una
variabile di casualit
che dovrebbe rendere
difficile, se non impossibile, la formazione di
cordate e fenomeni di
turbativa dasta.

Il testo rende noto


lAnce Sicilia stato
pi volte sottoposto alla
valutazione tecnica da
parte degli uffici legali
dellArs cos come
delle associazioni di categoria, anche nazionali, ed risultato esente
da vizi di legittimit
costituzionale n in
contrasto con la vigente
normativa nazionale.
Il ddl interviene su
una materia, quella
dellappalto di opere
e forniture pubbliche,
sulla quale la Sicilia ha
sempre legiferato negli
anni avvalendosi della

potest concorrente prevista dallo Statuto che


norma costituzionale.
Pertanto evidenzia
lAnce Sicilia nella
certezza che gli obiettivi
di legalit e trasparenza
che il ddl introduce in
questo delicato settore
siano condivisi da tutte
le forze politiche, opportuno che le perplessit eventualmente sorte
in sede di dibattito parlamentare siano subito
chiarite e superate e che
si proceda celermente
con lapprovazione del
testo prima della finestra che sar dedicata

alla manovra di assestamento del bilancio


della Regione.
E ormai chiaro a tutti
conclude lAnce Sicilia
che con le attuali aggiudicazioni con ribassi
del 40% ed oltre, i lavori
non vengono ultimati e
ci provoca danni alle
amministrazioni pubbliche e alle imprese in
regola che non possono
permettersi di lavorare
in perdita. Il percorso di
questa riforma, che non
ha costi per il bilancio
regionale e che attesa
da anni per fare uscire
il comparto edile dalla

gravissima crisi che sta


massacrando imprese e
occupazione, non pu
essere rallentato dai
tempi di una situazione
politica in evoluzione,
proprio mentre si avvicina lappuntamento
con le scelte finanziarie
che, queste s, meritano
una totale attenzione e
riflessione soprattutto
quando si pensa di continuare a dirottare verso
le spese correnti i fondi
destinati allo sviluppo. Scelte dannose per
leconomia che finora
sono state puntualmente
censurate dallo Stato.

2 donne denunciate per il reato di ingiuria e minacce gravi. a lentini il progetto Trinacria

Polizia di stato, controllo del territorio con arresti e denunce


Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla

lare degli arresti domiciliari nei confronti di un


uomo di 32 anni, di Noto, per maltrattamenti
nei confronti della convivente.
A Pachino Agenti in servizio al Commissariato, hanno denunciato in stato di libert due
donne per il reato di ingiuria e minacce gravi.
In particolare, le due donne litigavano per questioni sentimentali perch entrambe interessate
allo stesso uomo.
Nella stessa giornata a Pachino, gli Agenti
hanno denunciato un giovane M.M. di 21 anni,
residente a Pachino, per il reato di riciclaggio.
Lo stesso stato trovato in possesso di un ciclomotore che, dai controlli, risultava provento
di furto.
A Priolo Gargallo Agenti in servizio al Commissariato, hanno denunciato in stato di libert
un giovane L.C. di 24 anni, residente a Priolo,
gi noto alle forze di polizia, per i reati di guida
senza patente e porto abusivo di arma bianca,
un coltello.

A Lentini Agenti in servizio al Commissariato


hanno tratto in arresto, nellambito dei controlli
del progetto Trinacria, Alfio Christian Stuto 36
anni, residente a Lentini, per il reato, in flagranza, di detenzione ai fini di spaccio di sostanza
stupefacente. In particolare, a seguito di perquisizione domiciliare, luomo stato trovato in
possesso di 35 involucri contenenti hashish per
un peso complessivo di grammi 31,29. Dopo
le formalit di rito, luomo stato tradotto nel
carcere di Siracusa.
Il controllo del territorio a Lentini ha permesso,
inoltre, di conseguire i sottonotati risultati: 20
Veicoli controllati; 35 persone identificate; 8
contestazioni al C.d.S.; 2 sequestri amministrativi; 1 fermo amministrativo e 5 persone sottoposte ad obblighi controllate.
Infine Agenti in servizio al Commissariato di
Lentini hanno tratto in arresto un uomo M.F. di
53 anni, per il reato di coltivazione di sostanza
stupefacente del tipo marijuana.

per un messaggio di sicurezza e legalit diretto ai giovani

spazi di approfondimento, in onda sui canali


SKY, nel corso dei quali sono stati affrontati
alcuni tra i temi pi attuali come guida alterata da alcol e droga, comportamenti scorretti
e campagne di educazione alla sicurezza stradale.
Il film, girato in quattro Paesi Europei -Italia,
Francia, Irlanda, Slovenia-, racconta le storie
di ragazzi accomunate dalla triste esperienza
dell'incidente stradale che cambia per sempre
le loro vite.
Il filo rosso delle emozioni e degli errori sulla strada che lega le varie vicende vuole far
riflettere i giovani per sviluppare il loro senso critico ma rappresenta anche un monito al
mondo degli adulti che spesso non offrono un
buon esempio.

Squadra Mobile della Questura di Siracusa,


hanno tratto in arresto Marco Campisi di 39
anni, siracusano, in ottemperanza allordine
di esecuzione di pena detentiva in regime di
detenzione domiciliare, emesso dal Tribunale di Siracusa. Luomo deve espiare la pena
di mesi 8 di reclusione per il reato di furto
commesso in Siracusa nellottobre del 2012.
Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle
Volanti della Questura di Siracusa, hanno denunciato in stato di libert un giovane P.A.
di 21 anni, siracusano, per inosservanza della
misura cautelare dellobbligo di dimora.
Alle ore 22.00 di ieri, Agenti delle Volanti
sono intervenuti in via Elorina per un incendio in unazienda agricola. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, le cause dellincendio sono da accertare.
A Noto, Agenti in servizio al Commissariato, hanno eseguito un ordine di misura caute-

Young Europe primo


film al mondo realizzato
da una Forza di Polizia

Al via oggi "Young Europe", il primo lun-

gometraggio al mondo realizzato da una


Forza di Polizia, andr in onda per la prima
volta in televisione sul canale Sky Cinema
Cult, cui seguir una ulteriore programmazione nei giorni successivi anche sul canale

digitale terreste SkyTg24 DTT. Il film, prodotto dalla Polizia di Stato e diretto da Matteo
Vicino, stato cofinanziato dalla Commissione Europea, con il coordinamento scientifico
del Dipartimento di Psicologia dell'Universit
Sapienza e con la collaborazione della Fondazione Ania per la Sicurezza Stradale, nell'ambito del Progetto europeo sulla sicurezza stradale denominato "ICARUS".
Il progetto ha visto la Polizia Stradale capofila
in Europa, con una ricerca scientifica che ha
coinvolto 14 Paesi dell'Unione ed un manuale
didattico per l'educazione stradale tradotto in
tutte le lingue europee.
La proiezione del film stata anticipata da

2 LUGLIO 2015, GIOVED

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Il Circolo Canottieri Ortigia comunica, infine, che il giovane Francesco


Cassia stato convocato dal tecnico Massimiliano Pellegrino

LOrtigia sta-

ta ripescata in
serie A1 nella
nuova formazione che vede per
il prossimo campionato di A1
maschile 2015/16
a 14 squadre. Il
sette biancoverde subentra in
massima serie al
posto del Como,
che ha rifiutato, approfittando della riforma
del campionato
di A1 allargato a quattordici
squadre.
Prosegue intanto
la preparazione
della
squadra
femminile in vista dei prossimi

play off di Frosinone. Le ragazze di Valentina


Ayale, impegnate nella Final
Four dell11 e 12
Luglio,
stanno
lavorando tutti i
giorni alternando sessioni di
nuoto a partitelle in famiglia.
Dopo aver conosciuto due delle
tre
avversarie
che
contenderanno il salto in
A2, le biancoverdi hanno infatti intensificato
il lavoro per arrivare al meglio
alle finali nazionali.
Tolentino e Vel-

Calcio, ancora movimenti


in casa del Citt di Siracusa
Elio Gervasi il nuovo addetto agli arbitri

n gradito ritorno per uno dei personaggi pi stimati dagli sportivi siracusani. Elio Gervasi, il nuovo addetto agli
arbitri del Citt di Siracusa, ruolo che
aveva ricoperto in passato. Gervasi, vanta
un grande palmares nello sport, essendo
stato prima arbitro e poi guardalinee nella
massima serie e arbitro internazionale di
pallanuoto. Per otto anni stato anche
presidente del Comitato provinciale del
Coni Siracusa. E un onore per me far
parte del Citt di Siracusa commenta
Elio Gervasi sono felice di poter mettere
a disposizione della squadra della mia citt tutta la mia esperienza. Al richiamo dei
colori azzurri non potevo dire no.

letri,
insieme
alle
aretusee,
sono le sicure
partecipanti ai
play off mentre,
la quarta sfidante, uscir dal
concentramento
cui prenderanno parte Cosenza, Moie e Pol.
Mimmo Ferrito.
Certa la presenza in squadra
di Federica Tagliaferri, mentre
Paola
Todaro,
impegnata con
la nazionale Master, sar disponibile
soltanto
nellultima partita della domenica.
Si prevedereb-

be anche il ripescaggio di Roma


Vis Nova e Florentia, pi probabilmente l'Ortigia, che per
storia e blasone,
oltre che per
meriti
sportivi
(negli ultimi due
anni ha sfiorato
la
promozione
sul campo, perdendo due finali
soltanto in gara
3),
prenderebbe il posto della Como Nuoto
rinunciataria.
Inoltre, nel nuovo campionato,
dopo la regular

season non si
disputeranno i
playoff, che saranno sostituiti da una Final
Six, mentre per
quanto riguarda
la parte bassa
della classifica,
lultima classificata retroceder direttamente
in A2, mentre le
formazioni dalla
quintultima alla
penultima giocheranno i playout per stabilire
laltra retrocessione. Altra modifica,
quella
riguardante gli

stranieri in organico: potranno essere tre in


tutto dei quali
due al massimo
extracomunitari. Tutte proposte vagliate, che
dovranno essere
ratificate
dalla
prossima riunione in programma
marted.
L'Ortigia respira aria di A1, ma
solo la prossima
settimana potr
finalmente dire,
seppur a tavolino, di aver riconquistato la massima categoria.

Calcio, una panchina


per tre in casa del Noto
U

n Presidente attaccante, che smessi


calzoncini e maglietta, resta comunque
con quelle caratteristiche anche fuori dal
rettangolo di gioco. Propenso al gioco
dattacco, al coraggio di affrontare qualunque avversario, e, secondo il caso, in
grado di celarsi al pi abile dei marcatori, eccolo il Presidente del Noto Calcio Graziano Zani, intercettato tra gli
impegni professionali e le riunioni proprio della Societ granata. Ben disposto
a dedicarci qualche minuto risponde a
tutte le domande, mostrando idee chiare e soprattutto la volont di imprimere
pi di una svolta ad unannata che a ben
guardare tra un mese vedr gi iniziare
il ritiro. Gi , ma per quale campionato?
Con quale squadra? Che allenatore?
E che Direttore Sportivo? Pertanto occorre partire dallinizio, Presidente il
Noto si conquistato la salvezza sul
campo, confermando il diritto di giocare
nuovamente in D, ma allora questa ipotesi Lega Pro? Ad essere precisi la richiesta di ripescaggio ci stata sollecitata
dagli stessi organi federali, ben consci di
quanto sta accadendo nel calcio italiano
(tra le operazioni dirty soccer e i treni
del gol, n.d.r.) non solo per gli scanda-

li ma anche per le difficolt economiche


in cui versano tante societ. Sappiamo
che non proprio facile ma i passi vanno fatti e qualora accadesse abbiamo due
grossi sponsor pronti ad aiutarci in modo
fattivo. Certo tra quote discrizione, fidejussioni e soprattutto campo omologato per la Lega Pro, non esattamente una
passeggiata, ma la lasciamo come strada
percorribile.
Naturalmente cambierebbe anche tutto
limpianto della squadra, dalla direzione
sportiva, a quella tecnica, compreso di
un impianto societario che certo dovrebbe rispondere ad esigenze totalmente diverse da quelle del calcio dilettantistico,
sebbene ormai quarta serie italiana. Cos,
per il momento, andiamo a ci che di veramente reale occorre occuparsi.
Stiamo procedendo con tutti gli adempimenti per la regolare iscrizione al campionato di Serie D, che scade entro la
prima decade di luglio; entro la settimana appena iniziata, al massimo nei primi
giorni della prossima, annunceremo lallenatore 2015-16, essendo la nostra priorit, poi si parler di Direttore Sportivo
e di squadra. Nomi? Pippo Romano,
Pino Rigoli, Gaetano Lucenti.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 2 LUGLIO 2015, GIOVED

Dopo aver conosciuto due delle


tre avversarie che
contenderanno
il salto in A2, le
biancoverdi hanno infatti intensificato il lavoro

Canottieri Ortigia, le ragazze di Valentina Ayale


si preparano in vista dei Play Off di Frosinone
Prosegue

la preparazione della squadra


femminile in vista dei
prossimi play off di
Frosinone. Le ragazze di Valentina Ayale,
impegnate nella Final
Four dell11 e 12 Luglio, stanno lavorando
tutti i giorni alternando sessioni di nuoto a
partitelle in famiglia.
Dopo aver conosciuto
due delle tre avversarie che contenderanno il salto in A2,
le biancoverdi hanno
infatti intensificato il
lavoro per arrivare al
meglio alle finali nazionali. Tolentino e
Velletri, insieme alle
aretusee, sono le sicure partecipanti ai
play off mentre, la
quarta sfidante, uscir
dal concentramento
cui prenderanno parte
Cosenza, Moie e Pol.
Mimmo Ferrito. Certa
la presenza in squadra
di Federica Tagliaferri, mentre Paola Todaro, impegnata con
la nazionale Master,
sar disponibile soltanto nellultima partita della domenica.
Proprio ieri sera,

Le giovani promesse della 7 Scogli, saranno impegnati dal 24 al 27 luglio


a Malta per una serie di common training contro le squadri locali

presso il Tal Beach


Garden di Fontane
Bianche, lOrtigia ha
chiamato a raccolta
amici e tifosi per sostenere e promuovere
i Play Off della squadra allenata da Valentina Ayale. Lo sport,
si sa, uno dei pilastri
nella storia della citt

di Siracusa e la pallanuoto, a sua volta, ha


scritto pagine emozionanti nei decenni
scorsi e, ancora una
volta, torna a far parlare di se.
Il Tal Beach Garden,
in collaborazione con
il Circolo Canottieri
Ortigia, ha lancia-

to quindi liniziativa
del crowfunding, una
raccolta fondi sotto forma di evento.
Ieri sera, infatti, una
parte degli incassi
stata devoluta dallo
staff della struttura
di Fontane Bianche
alla formazione femminile, che dovr so-

Karat, saggio di fine anno nellIsola felice di Palazzolo Acreide

Promozione sul campo


di un karateka in erba

Sette anni appena e Salvuccio


Caldarella gi una promessa
nel mondo del karat, se in poco
tempo, seguendo i consigli del
Maestro Davide Salonia, gi

cintura arancione, conseguita,


insieme al diploma, in occasione del saggio di fine anno
che si tenuto il 26 Giugno
nellaccogliente atmosfera di
Villa Demetra, in quellisola
felice che Palazzolo Acreide e che ha visto impegnati un
trentina di praticanti in erba .
Questo un primo positivo bilancio per il piccolo Salvuccio,
degno rampollo di una buona
famiglia tradizionale che ha
saputo assecondare la sua naturale vivacit e la sua vivida
intelligenza con adeguati insegnamenti che, applicati alla disciplina praticata, mettono in
primo piano il culto dei valori
sportivi e il rispetto dellavversario.
Armando Galea

stenere la trasferta in
terra laziale. E' stata
una festa per tutti e
aperta a tutti, con la
musica del Dj Angelo Magni e la sicura
partecipazione
dei
dirigenti e dei tecnici
delle prime squadre e
delle selezioni giovanili del C.C. Ortigia.
Presente, quindi, lintera formazione femminile che ambisce
alla promozione in A2
e la formazione maschile che, dopo aver
disputato per il secondo anno consecutivo
Gara3 delle finali play
off, attende soltanto
lufficialit del ripescaggio nella massima serie. Il Circolo
Canottieri
Ortigia
comunica, infine, che
il giovane Francesco
Cassia stato convocato dal tecnico Massimiliano Pellegrino
nella Rappresentativa
Siciliana impegnata
nel Trofeo delle Regioni di pallanuoto
Under14
maschile,
che si disputer dal 3
al 5 Luglio presso la
piscina comunale di
Anzio (Roma).

Lo Jogging
club
Solarino
si affida
a Tito
Mangiafico

La

Scuola Calcio
Jogging Club Solarino, rafforza il
proprio organico. A
partire dalla prossima stagione potr contare anche
sulla competenza
e
professionalit
indiscussa di Tito
Mangiafico ex
calciatore professionista,
nonch
tecnico qualificato
della F.I.G.C (nella
foto di riquadro).
Il Mister Tito Mangiafico ha sposato
in pieno il progetto
del Prof. Paolo Calafiore e con grande entusiasmo si
messo subito a disposizione della societ per la crescita
dei tanti giovani di
Solarino e dintorni.
Si arricchisce cos
di esperienza, capacit tecnica e
professionalit lorganico tecnico ed
organizzativo della
scuola calcio gi
composto dal Prof.
Paolo Calafiore, insegnante di Scienze Motorie, nonch
Responsabile della
societ Giuseppe Gibilisco, collaboratore tecnico
Salvo Faraci, collaboratore tecnico
ed ex calciatore di
eccellente livello
Lino Barbagallo,
collaboratore tecnico e preparatore
dei portieri. Lambizioso
progetto
della Scuola Calcio
del Prof. Paolo Calafiore, nato nellottobre del 2009 con
lintento di favorire
la crescita psicofisica di tanti giovani
di et compresa tra
i 5 ed i 16 anni, attraverso lo sport ed
i suoi indissolubili
valori morali, punta
oggi a fare il salto di
qualit.