Sei sulla pagina 1di 18

Visita al settore pesca in Eritrea

G. Negroni 01\2009
Sommario
1 Dati economici generali
2 Introduzione
3 Un po di storia
4 Commercio e produzione del pesce
5 Legislazione
6 I partecipanti alla filiera della pesca in Eritrea
7 Lo stato delle risorse marine Eritree
7.1 I piccolo pelagici
7.2 I grandi pelagici
7.3 I pesci demersali
7.4 Crostacei: gamberi ed aragoste
7.5 Altre risorse
7.6 Le principali specie catturate
8 Lindustria della lavorazione del pesce
9 La flotta e le tecniche di pesca
10 Migrazione e stagionalit della pesca
11 Il commercio e le proprie caratteristiche
12 Frequenza nelle vendite del pescato
13 Il consumo di pesce ed il marketing
14 Import \ Export
15 La pesca nelle acque interne, acquacoltura marina e di acqua dolce
16 Prospettive di sviluppo della pesca
17 Ricerche
18 Progetti di aiuto internazionale
19 La NFC (National Fishery Corporation)

1 Dati Economici Generali


Secondo lindice dello sviluppo umano dellUNDP, lEritrea uno dei paesi meno sviluppati al
mondo. Nel 2003, era 161esima su 177 nella graduatoria rispetto al prodotto annuale pro capite che
si aggira sui 900 USD allanno. I settori che hanno contribuito alla formazione del prodotto
nazionale sono i seguenti: agricoltura 12,4 %, industria 25,9% e servizi 61,7% .
LEritrea ha conquistato lindipendenza nel 1993 dopo 30 anni di guerra, che ha lasciato le
infrastrutture economiche e sociali fortemente danneggiate. La maggioranza della popolazione (7080%) ricava da vivere dallagricoltura. LEritrea esporta bestiame, prodotti tessili e pesce nei
principali partner commerciali: Inghilterra, Italia, Russia, Turchia, Germania.
2 Introduzione
La rivitalizzazione del settore della pesca sempre stata fra le priorit del governo Eritreo appena
ottenuta lindipendenza. Il governo Eritrea ha effettuato degli investimenti significativi per
ricostruire e sviluppare in modo sostenibile il settore della pesca. Lobbiettivo principale, per lo
sviluppo del settore peschiero, quello dincrementare lesportazione di alcune specie, con
conseguente introito di valuta pregiata, e di garantire una buona sicurezza alimentare alla
popolazione Eritrea. Gli investimenti effettuati sono avvenuti alle infrastrutture, nella gestione delle
risorse e nelle operazioni commerciali per dare impulso allo sviluppo del settore.
3 Un po di storia rispetto alle possibilit di esportazione
LEritrea attualmente in Lista II per quanto riguarda le esportazioni dei prodotti peschieri rispetto
allUE, viene specificato nel Regolamento (CE) No 1666/2006, che stabilisce la lista dei paesi terzi
dai quali si pu importare i prodotti della pesca. Le esportazioni possono essere permesse per i paesi
Europei che abbiano un accordo bilaterale con LEritrea come nellemendamento nel Regolamento
(CE) No 2076/2005.
Quanto sovraesposto indica come i prodotti della pesca esportati dallEritrea non sono
completamente armonizzati a livello Europeo. Al momento della scrittura dellarticolo, le
informazioni dellAutorit Competente Eritrea, segnalano la presenza di due stabilimenti ed un
battello da pesca con congelazione a bordo con il numero dellUE con il permesso di esportare, otto
nuove barche con blast freezer a bordo, un nuovo stabilimento e tre siti di sbarco stanno per
richiedere nuove autorizzazioni allesportazione.
4 Commercio e la produzione di pesce
Nel passato (30-40 anni fa) la pesca di piccolo pelagici era molto attiva con una produzione di
25.000 T\anno (principalmente sardine ed acciughe), impiegava una manodopera stagionale di
20.000 persone che si dedicavano allessicazione del pesce che veniva ridoto a farina di pesce ed
esportato. Il metodo di pesca era la tratta da riva con una rete che catturava il pesce nella stagione
secca e fresca quando i grandi banchi di pesce si avvicinano alle spiagge basse e sabbiose. In seguito
un secondo gruppo di pescatori si occupa di stendere il pesce sulla spiaggia ed altri, fra cui le donne,
si occupava di curare e raccogliere il pesce ben essiccato. La guerra dindipendenza ha fatto cessare
questa attivit e dal 1975 la produzione cessata. Tuttora qualche timido accenno di ripresa della
produzione viene effettuato dalle comunit costiere, ma per quantitativi molto piccoli rispetto ai
precedenti.
Nel passato lEritrea esportava pesci della barriera corallina e pelagici interi ed eviscerati, filetti e
gamberi principalmente in Italia, Germania, Regno Unito, Olanda, Grecia, Yemen ed Arabia Saudita.
Le esportazioni verso gli stati membri della Comunit Europea sono calate dopo il 2003 dalle 130 T
del 2003 alle 10 del 2007 (dati EUROSTAT). LAutorit Competente Eritrea del Ministro della
Pesca, fra le altre ragioni, diede la spiegazione rispetto ai bassi prezzi dei mercati Europei ed agli alti
costi del trasporto aereo. Attualmente lEritrea ha appena acquisito delle nuove infrastrutture ed
attrezzature che possono sostenere lo sviluppo di unimportante settore peschiero. Un nuovo

stabilimento per la produzione del pesce sta per essere approvato (a Tio sulla costa Sud), la
ristrutturazione di un altro stabilimento iniziata ad Assab e tre nuovi siti di sbarco con annesso
pontile sono stati completati ( Edi, Ghellallo, Tio). Infine vi sono 8 nuove navi da pesca con capacit
di congelare a bordo che sono appena state consegnate nel porto di Massawa.
5 Legislazione
La legislazione Eritrea riguardante I prodotti della pesca, inclusi quelli per lesportazione, stata
armonizzata ed approvata e si considera equivalente a quella Europea: lormai famoso Pacchetto
Igiene della Comunit.
Organizzazione dellAutorit Competente Eritrea
LAutorit Competente Eritrea la divisione FIQC (Fishery Inspection and Quality Control) del
Ministero della Pesca. Attualmente lAutorit Competente ha 22 membri con un ufficio centrale a
Massawa, ununit di formazione a tre uffici decentrati e tre unit di controllo ispettivo (Asmara,
Massawa e Assab). Con le nuove strutture si apriranno nuove unit di controllo da parte della CA.
Linfrastruttura legislativa del settore della pesca
La principale architrave legislativa del settore della pesca che governa il settore in Eritrea la
Fisheries Proclamation (No. 104/1998). La legge ha 9 sezioni e provvede indicazioni rispetto alla
gestione e conservazione delle risorse peschiere e per lacquacoltura. Il ministero della pesca
lAutorit responsabile per la gestione e lo sviluppo delle risorse peschiere in Eritrea.
Il Ministero provvede Regolamenti specifici per lapplicazione delle leggi sulla pesca che hanno
come obbiettivo di assicurarne la sostenibilit e la sicurezza alimentare per i prodotti della pesca che
devono avere gli stessi standard qualitativi richiesti allinterno dei mercati della Comunit Europea.
Visita dellOfficiale Veterinario della pesca della DG SANCO
Lesperto Veterinario per i prodotti peschieri della DG SANCO con sede a Dublino ha regolarmente
visitato lEritrea nel 2003 e nel 2008. Le visite hanno riguardato il controllo dellarmonizzazione con il
rispetto del pacchetto igiene dellUE per il mercato del pesce e dei prodotti della pesca. Alcune non
conformit furono trovate e gli ispettori proposero le raccomandazioni, che puntualmente furono
eseguite dagli organi competenti Eritrei. Queste azioni hanno permesso allEritrea di rimanere nella Lista
II fra i paesi terzi che possono esportare i prodotti della pesca nei paesi dellUE. Una completa serie di
raccomandazioni sono state fatte per permettere allEritrea di entrare a pieno diritto nella lista I nel
prossimo futuro. Alcune missioni del progetto SFP-ACP (Streighneghting Fishery Products - African
Carribean Pacific) furono effettuate per portare il sistema pesca dellEritrea a soddisfare il nuovo
Pacchetto Igiene dellUE.
6 I partecipanti alla filiera della pesca in Eritrea
Il Ministero della Pesca si occupa della partecipazione, integrazione, e sviluppo dei componenti del
settore peschiero e del loro coinvolgimento nello sviluppo dei piani di gestione delle risorse peschiere ,
che si ritengono essenziali nello sviluppo delle politiche nazionali.
I differenti partecipanti alla vita del settore peschiero si possono cos descrivere:
Ministero della Pesca
Il Ministero della Pesca ha la responsabilit nella Fisheries Proclamation' (No. 104/1998) di "la
gestione e lo sviluppo delle risorse della pesca Eritree e per lapplicazione di questa legge" (Art. 4).
Allinterno del Ministero della Pesca i seguenti obbiettivi strategici e misure prioritarie sono da
considerarsi:
incremento della profittabilit della pesca artigianale tramite lassistenza tecnica alla pesca, al
marketing, permettendo una connessione con lesportazione ai mercati esteri ad alto valore aggiunto.
incremento delle esportazioni creando un clima di facile investimento che permetta di attrarre
investitori nazionali ed esteri.
Definizione ed applicazione di una gestione sostenibile delle risorse che serva da catalisi per
facilitare gli investimenti private e preservare lambiente. .

Pescatori, comunit di pescatori, imprenditori, commercianti che lavorano nel settore .


Storicamente la pesca stata la maggior fonte di reddito per tutte le popolazioni costiere dellEritrea. La
popolazione costiera declinata dai 300.000 agli attuali 120,000 (stima MoF 2005) dal tempo
dellindipendenza, con il calo delleconomia costiera dovuto al collasso delle attivit peschiere durante
il conflitto. Attualmente si stimano in oltre 175.000 persone vivono nelle regioni costiere dellEritrea.
Ci sono 37 villaggi di pescatori lungo la costa specialmente concentrate al Sud di Massawa e sulle
isole. Dieci sono disabitati. Vi sono numerose piccole aziende di pesca artigianale nei sopraddetti
villaggi.
La National Fishery Corporation
Dopo lindipendenza, per il collasso dellindustria peschiera, il governo ha incaricato il Ministero
della pesca di resuscitare lindustria della pesca in Eritrea. Il Ministero organizz le attivit della
pesca nella National Fishery Corporation (NFC). Nel Giugno 2004 la NFC fu ufficialmente
costituita. La NFC ha due principali divisioni: Fishing and Fish Processing. In annesso una
dettagliata descrizione della NFC.
Profilo della pesca marina
Descrizione della costa Eritrea
LEritrea si adagia nella zona pi larga del Mar Rosso, ha una ZEE (Zona Economica Esclusiva) di
121 000 km con una lunghezza delle coste di 1200 km. Lungo le coste Nord e Sud ed altri 1300 km
aggiuntivi nelle proprie 360 isole.
LEritrea ha una piattaforma continentale di 56 000 km quadrati, con 360 isole principalmente
riunite nellarcipelago delle Isole Dahlak che occupa circa il 25% della piattaforma continentale. Il
19% della piattaforma continentale ha meno di 30 metri di profondit ed non ammette la pesca a
strascico.
La parte pi larga del Mar Rosso Eritreo si trova intorno allArcipelago delle Dahlak. La ZZE Eritrea
molto conosciuta per la propria alta produttivit in pesce e per la presenza di pi di 1000 specie di
pesce e 220 specie di pesci della barriera coralline. Lambiente marino caratterizzato da un mosaico
di coralli, praterie di erbe, fondali sabbiosi ed una variegate flora e fauna tropicale marina. Vien
considerata un vero e proprio giardino tropicale sommerso.
La costa Eritrea ha parecchi siti adatti allo sbarco, alcuni con significato storico come Adulis nella
Zula Bay ed il porto allIsola di Dahlak Kebir. I principali porti sono quelli di Massawa e Assab
con altri fra i due come Wokiro, Galallo, Tio, Edi, e Barasole, tutti nella costa Sud. Al Nord di
Massawa, abbiamo luoghi come Marsa Beritae, Marsa Ibrahim, Marsa Gulbub e Marsa Kubba che
sono siti di sbarco che sono in costruzione o considerati per la costruzione di pontili per sbarcare il
pescato.
Le acque della parte Sud del Mar Rosso sono altamente produttive per la presenza di sostanze
nutritive che il monsone apporta tramite i movimenti di upwelling delle ricche acque profonde.
Infatti lambiente del Sud del Mar Rosso differente da quello a Nord. Che caratterizzato da una
costa alta con rocce a picco sul mare. Nella costa Sud, fra Ottobre e Marzo, forti venti dal Sud
portano acque fredde e ricche di nutrienti dal Golfo di Aden (larea di upwelling) vengono immesse
nelle acque Eritree del Mar Rosso attraverso lo stretto di Bab El Mandeb. La larga piattaforma
continentale e la presenza di praterie algali contribuisce ad una migliore sospensione dei nutrienti
fra i sedimenti bentici per lazione del moto ondoso. Entrambi questi processi permettono una pi
alta produzione rispetto alla zona costiera al Nord. Le pi fredde temperature delle acque durante
alcuni periodi non permettono la crescita di barriere coralline ovunque,ma solo nelle zone
maggiormente preparate.
Massawa il centro dellindustria della pesca Eritrea, mentre Assab, che si trova a 600 Km a Sud il
secondo porto per importanza e quello pi a Sud, vicino al confine con Djibouti.

Recentemente, attraverso un prestito dellAfrican Development Bank (ADB), sono stati costruito tre
nuovi siti di sbarco con pontile adatto a navi fino a 30 metri a Gelalo, Tio e Edi, con una nuova
fabbrica per la lavorazione del pesce; tutti nella costa Sud.
7 Stato delle risorse marine Eritree
Le acque Eritree del Mar Rosso presentano grandi popolazioni di molte specie di pesci; quelli che
presentano un maggior valore commerciale sono quelli della barriera corallina, come cernie e
parghi; specie demersali, come orate, Lutajanus sp. o specie pelagiche, come tonni, squali,
sgombridi, carangidi sardine ed acciughe. Altre specie importanti commercialmente sono gamberi,
granchi, seppie, oloturie, ostriche, Throchus sp (mollusco per la produzione di bottoni) e pesci
ornamentali, di queste ultime specie non si ancora effettuato un inventario con metodi scientifici .
Le stime di stock assessment delle risorse marine dinteresse commerciale non sono state
effettuate con una routine scadenzata e quindi i dati disponibili vanno utilizzati con discrezione. Le
stime della pesca massima sostenibile (Maximum Sustainable Yield, MSY, Produzione massima
Sostenibile) per le risorse peschiere Eritree sono derivate da un mix di campioni di pesca sperimentale,
percentuali sulle catture ed estrapolazioni dei dati disponibili delle aree di pesca delle coste Yemenite
del Mar Rosso. Il MSY varia fra la stima di 40.000 e quella di 86.500 tonnellate di pesce per anno
considerando tutte le specie come si pu notare nella tabella seguente.
Tavola 1 - Stime del MSY per Eritrea (000 Tonnellate)
Risorse della pesca
Specie
Demersali
Demersali di fondi
Triglie, Code di rospo, ecc
fangosi
Parghi, Cernie, pesce
Demersali
della
imperatore ecc
Barriera Corallina
Crostacei
Gamberi
Paenaeus Indicus, P,
semisculatus,
Aragoste
di fondale e di
Aragoste
roccia, granchi di mangrovia
ed altri
Pelagici
Pelagici oceanici
Tonni, Sgombridi,Carangidi
Barracuda, Kingfish
(Scomberonius sp)
Piccoli pelagici
Sardine, Acciughe, ecc
Squali
Squali bianchi, squalo
martello
Altri
Totale

Stima bassa

Stima alta

8,5

18
5

3
0.5

0.5
1

0,5

5
50

25
2

1
41

2
86,5

Fonti: "The Marine Ecosystems of Eritrea World Bank 2004; Sanders & Morgan 1989; Ben-Yami
1964; Grofit 1971; Gaudet 1981; Guidicelli in 1984; IFREMER\Mof in 1998\2002; Guidicelli 1984;
FAO Fishery Sector Review 1992
Le varie stime effettuate per il MSY nelle acque Eritree sono sommarizzate nella Tavola 1. Alcuni
considerano le stime in difetto, in quanto considerate abbondantemente al di sotto delle stime delle altre aree
della piattaforma continentale del Mar Rosso. Considerando una scarsa completezza dei dati per la
mancanza di record affidabili sulle statistiche di pesca, si deve tener presente la pesca non registrata. E
prudente utilizzare i dati minimi della MSY. Nuovi studi dovranno confermare i dati delle
previsioni di stima alta o bassa.

7.1 I piccoli pelagici


La disponibilit delle risorse di sardine (Harengula punctata) ed acciughe (Thrissocles baleana and
Amentum heteroboloum) stata stimata sulle 50.000 Tonnellate circa per anno circa (Grofit, 1971).
Nel passato erano pescate principalmente con reti (tratte) da spiaggia sulle coste sabbiose e poco
profonde. Solo i banchi che si avvicinavano alle spiagge in zone favorevoli venivano catturati. Lo
sforzo di pesca veniva concentrato in poche aree e solo in determinate stagioni. Non vi sono state
delle barche per la pesca industriale per piccoli pelagici in Eritrea (sistema a circuizione).
Sardine ed acciughe incominciano ad essere catturate alla fine di Settembre o agli inizi di Ottobre, la
stagione finisce verso Marzo/Aprile ma i banchi sono visibili fino a Maggio. I banchi di piccoli
pelagici che stanno lontani dalla costa non vengono mai catturati. Il centro della pesca costiera dei
piccoli pelagici rimane da Shuma island fino ad Assab (Grofit, 1971).
La tecnologia della pesca e trasformazione dei piccoli pelagici non manca, ma per ora non vi sono
disponibili mercati locali per questi prodotti. Vi solo un piccolo mercato per esche per i piccoli
pelagici.
7.2 I grandi pelagici
Banchi di Scombridae possono essere osservati durante tutti i periodi dellanno nelle acque Eritree e
possono essere considerati come una risorsa non ancora sfruttata. I tonnidi e le specie simili come
Euthyrnus affinis e Thunnes tonggol sembrano visitare le spiagge Eritree nei mesi invernali (Ottobre
\ Maggio) seguendo i banchi di sardine ed acciughe, negli altri mesi rimangono al largo. Ulteriori
informazioni devono essere compilate dagli esperti. Una curiosit quella per cui i mercati locali
non prediligono le carni rosse e quindi i tonni, se non hanno un mercato internazionale, vengono
scartati e rigettati in mare.
7.3 Risorse demersali
I pesci della barriera corallina

La pesca del pesce pregiato della barriera coralline avviene nelle zone di fondo roccioso e nei banchi
corallini. Al seguito di una battuta di pesca che rimane alcuni giorni sul terreno di pesca , dopo
alcuni giorni, la zona di pesca di solito completamente senza risorse ittiche di pregio. Al seguito
delle battute di pesca spesso le aree esauriscono la propria potenzialit e si richiedono alcuni anni
per il recupero delle specie sovra sfruttate. Le stime di Grofit (1971) prevedono una stima di 3.500
t/anno. Le specie maggiormente apprezzate sono le seguenti:

Red snappers: Lutjanus gibbus, L. argentimaculatus, L. janthinuropterus, L. sanguinus; L.


Bhoar, L. malabaricus, ecc
Merluzzi: Cephalopholis argus, etc.; and
Cernie: Epinephelus summama, E. aureolatus, Epinephelus tauvina, E. latifasciatus
Plectopomus maculatus.

Dalle ricerche effettuate nelle acque del Mar Rosso di Yemen ed Eritrea si stima un MSY di circa
18,000 T\anno per le risorse demersali.
7.4 Le risorse di gamberi ed aragoste
Negli anni 60 si pescavano alcune decine di tonnellate di gamberi in particolare da Zula Bay,
Hergigo Bay e da Gurgusum. La stagione di pesca coincideva con i mesi pi freddi, poi i crostacei si
ritiravano in acque fresche e pi profonde. Appropriati studi hanno dimostrato la presenza di risorse
in crostacei con un MSY di circa 500 T per anno. Aragoste sono presenti allIsola di Difnei, Harwil
island, Ras Kasar, Raheita, Barasole, e nella baia di Assab.

7.5 Altre risorse


Il Trochus sp, un mollusco ricercato per il guscio, molto utile per la fabbricazione di bottoni,
presente anche se non ci sono ancora dei dati sulle quantitative annui pescati.
I pesci ornamentali ed i coralli sono pescati in molte delle isole coralline; le principali famiglie sono
le seguenti: Pomacanthidae, Balistedea (Triggerfish), Platacidae (pesci angelo), Ostraciontidae
(boxfishes), Chaetodontidae (pesce farfalla), Scaridae (pesce pappagallo) e numerose altre. Se ne
commerciano pi di un centinaio di specie con i paesi arabi, lEuropa e gli Stati Uniti.
7.6 Le specie maggiormente catturate
Le specie ed i gruppi catturati in un survery di pesca nel 1992 in 57 siti differenti sono nella seguente
tavola divisi per regioni. Si pu notare come squali e cefali siano le specie magiormente catturate
durante il survey, con cernie, parghi, pesci di barriera coralline e carangidi figurano subito vicini
come numero di catture. Le sardine sono catturate solo in 3 villaggi ma ben conosciuto il grande
potenziale del pesce azzurro in Eritrea.
La carne di squalo tradizionalmente salata e seccata al sole sulle spiagge, come le pinne degli
squali ed i cefali. I pesci di qualit della barriera corallina sono eviscerati e messi sotto ghiaccio nei
contenitori isotermici per la vendita nella zona di Massawa. Nelle zone di pesca al Sud fino ad
Assab, manca spesso il ghiaccio (ma si sta costruendo una nuova e potente macchina a Tio),
bloccando il trasporto del pesce fresco.
La raccolta delle snail nails (lopercula di certi molluschi ) e dellOloturia (sea cucumber o
cetriolo di mare) nelle Dahlak e nelle regioni della Dankalia costituisce un importante attivit
commerciale. Entrambi i prodotti sono raccolti solo a scopo commerciale per lesportazione.
Tavola 2 Specie maggiormente catturate nelle rispettive regioni in Eritrea
REGIONI

SEMHAR

SPECIE

COASTIERO DAHLAK

AKELE GUZAI DANKALIA

Totale

Sardine

Parghi

11

19

Cernie

11

16

Squali

11

33

46

Pesci di barriera

Cefali

13

34

50

Sgombridi

18

Carangidi

10

21

Tonnidi

Pesce
imperatore

Barracuda

Aragoste

Molluschi

Throchus

11

20

32

Oloturia

11

15

27

Coralli

Tartarughe

Pesce
Ornamentale

I numeri indicano il numero dei villaggi rispetto ai gruppi di specie.


FAO Fishery Eritrea Review 1992
8 Lindustria della pesca
La pesca marina in Eritrea stata unimportante attivit economica, prima della guerra. In
particolare la pesca dei piccoli pelagici per sardine ed acciughe la pi grande risorsa peschiera
Eritrea. Aveva una produzione di 25.000 T \ Anno negli anni 60 ed esportava farine di pesce e pesce
secco in Europa ed Asia. La guerra con lEtiopia ha distrutto le attivit della pesca ai piccoli pelagici
che cessata nel 1975. Attualmente vi sono delle piccole sporadiche produzioni di pesce secco. La
flotta artigianale e la NFC stanno producendo per il mercato interno e per qualche esportazione di
piccoli quantitativi di pesce fresco. Grossi investimenti si stanno effettuando per sfruttare le risorse
ittiche presenti nelle acque Eritree con nuove imbarcazioni, siti di sbarco, industrie di trasformazione
allaltezza delle tecnologie e regolamentazioni vigenti. Le capacit delle risorse naturali e dei nuovi
impianti dellEritrea sono molto promettenti per creare unimportante industria della pesca.
9 La flotta da pesca e le tecniche di pesca
I pescatori artigianali usano tradizionalmente due tipi di barche da pesca gli Houris e i Sambuks,
tipiche della zona. Gli Houris sono tipicamente barche non lunghe, costruite con tavole di legno, un
motore fuoribordo utilizzato per la propulsione. I pi grandi Sambuk sono sempre di legno, ma con
motori entrobordo pi potenti e di lunghezza superiore ai 16m. Ci sono anche barche in fiberglass
importate o costruite in Eritrea. Vi sono inoltre delle piccole canoe senza motore per la pesca
sottocosta.
I pescatori artigianali usano reti da posta, lenze e palangari per le specie pelagiche e quelle
demersali, per pelagici e specie demersali rispettivamente. Non vengono utilizzate sistemi di
recupero meccanizzati degli attrezzi da pesca.
Gli Houri, barche tradizionali del Mar Rosso del Sud sono costruiti con legno di bassa qualit,
spesso utilizzando tavole di pino importate ed acacia locale. Gli Houri sono costruiti da falegnami
specializzati itineranti sulle spiagge. I pescatori si procurano tutte i materiali e quindi contrattano le
maestranze per la costruzione delle barche. Gli Houri sono lunghi dagli 8 ai 13 metri con una
larghezza da 1,5 a 2 metri. Hanno motori fuori bordo da 50 e pi cavalli.
Non sono fatti per affrontare condizioni di mare difficili, spesso usano la vela quando vi sono
condizioni di vento favorevoli.
I Sambuchi sono tipi di barche diffuse in tutta la regione, sono costruiti in spiaggia da maestranze
specializzate (i falegnami navali Yemeniti sono molto conosciuti nella zona). Il legno duro per le
barche viene importato. La forma stata studiata da secoli di esperienza con londa corta del Mar
Rosso. Queste barche sono adattate alla situazione locale e possono sbarcare sulle spiagge. Hanno
un potente motore diesel che permette di affrontare tutti i tipi di mare. Il sambuco una barca
aperta, nonostante la propria ampiezza, e pu trasportare elevati carichi, quindi un tipo di barca
multiuso: sia per commerci, trasporti, che per la pesca. Spesso sono utilizzati come navi madri per
le altre barche pi piccole che pescano nella zona. Possono essere con il ponte e senza ponte.
Gli Houri possono avere uno o due depositi termoisolati (generalmente in fiberglass) con capacit
per 500\1000 Kg di pesce cadauno, a seconda della grandezza della barca. Alcune barche in legno
hanno il ponte coperto con uno robusto strato di fiberglass per questioni igienico-sanitarie, per
essere armonizzate con le regole della comunit Europea. Caricano ghiaccio in blocchi o in scaglie
che permette di rimanere nelle zone di pesca fino a 10 giorni e di ritornare con il pesce in buone

condizioni.
La moderna flotta da pesca include piccoli (semi-industriali) barche a strascico, barche con palangari
come barche industriali appena acquistate di lunghezza di oltre 20 metri. Nella tavola seguente I tipi e
la distribuzione delle barche da pesca eritree.
Tavola 3 Tipo e distribuzione delle barche Eritree
Area
Houri
Sambuk
Attive
Non A.
A
NA
Dhalak
125
9
19
1
Massawa
44
2
15
3
Gelallo
150
5
20
0
Tio
38
9
23
2
Assab
29
18
8
0
Sub-total
386
43
85
6

Fiber glass
A
NA
35
0
13
0
14
0
28
0
167
0
257
0

Canoe
A
NA
89
37
12
0
71
0
25
2
6
1
20
40
3
Totale
429
91
257
243
Fonte: Artisanal Fishery Division 2005; Fishery Resource Development Department 2007

N. Totale
A
NA
268
47
84
5
255
19
114
13
210
119
931
203
1134

La principale concentrazione delle barche artigianali sono ad Assab e Massawa che il principale centro
peschereccio come si vede nella seguente tavola.
Tavola 4 Descrizione della distribuzione dei pescatori Eritrei
Area
Pescatori a tempo pieno
1 Massawa
489
2 Dahlak archipelago
298
3 Geleallo
205
4 Tio
185
5 Assab
565
Totale
1.742
Fonte: MoF 2008

N. dei villaggi
7
8
8
7
7
37

Il ruolo delle donne nella pesca artigianale importante lungo le coste. Le donne giocano un ruolo
vitale nella vita dei villaggi costieri assistendo i pescatori, riparando le reti, raccogliendo conchiglie
ornamentali, Trochus, seccando e salando il pesce al sole (cefali, squali, barracuda e piccoli
pelagici).
I villaggi di pescatori Eritrei sono organizzati in cooperative divise in 6 sub regioni sotto lombrello
della National Fishermen Co-operative Society. Con unaffiliazione volontaria le cooperative hanno
(Maggio 2008, fonte MoF) 1 742 membri attivi con 1.3 milioni di USD di capitale sociale.
I pescatori tradizionali fanno da 1 a 3 battute di pesca al mese ( a seconda della stagione, delle
condizioni delle barche e dei mercati) per sette mesi allanno. Pochi lavorano durante la torrida
estate. La pesca media varia da 0,3 a 1,5 T\uscita\barca. La disponibilit ed i costi del ghiaccio
limitano la lunghezza delle battute di pesca per il pesce fresco. La battuta di pesca ha una lunghezza
variabile da 5 a 10 giorni. Le barche che pescano squali per le pinne e per seccarne le carni possono
invece rimanere oltre un mese in mare. Tutti i pescatori diversificano a seconda delle possibilit di
pesca le specie pescate ed il tipo di attrezzature utilizzate. Questo dipende da una serie di fattori
molto variabili come la stagione, i prezzi di mercato, la vicinanza ai territori di pesca, la vicinanza ai
propri villaggi. Per esempio spesso si esporta in Yemen il pescato per una maggior redditivit del
mercato.
I pescatori artigianali utilizzano reti a posta fissa con maglia diversa (60 - 270 mm) per il pesce
pelagico. Lenze e palangari sono invece utilizzati per i pesci demersali; non viene utilizzato nessun

tipo di recupero meccanizzato degli attrezzi da pesca. La pesca industriale utilizza reti a strascico. Le
donne ed i giovani sono i principali raccoglitori delle specie che si trovano nella fascia intertidale
ove raccolgono oloturie, cefalopodi, molluschi ed ogni specie che si trovi sulle aree di marea. Lo
sparviero viene utilizzato per catturare pesce vicino a riva per i consumi locali.
Produzione e sforzo di pesca (Catch and Effort)
Secondo le principali stime nella regione (Walczak, 1977), la produzione per barca da pesca
artigianale pu essere stimata sulle 1015 T/Barca/anno per specie di buona qualit. Walczak stima
la produzione per una barca Yemenita meccanizzata di circa 14 T/anno. Le informazioni sulle
produzioni a Djibouti sono molto simili (15 T/anno per le migliori e pi efficienti imbarcazioni).
Queste produzioni sono principalmente di cernie, parghi e squali. I dati sono stati estrapolati su 48
barche da pesca artigianale che operavano nella regione di Semhar (Massawa-Dahlak area) nel
1992,. Le barche considerate sono principalmente Houri.
FAO Fishery of Eritrea Sector Review, 1992
10 La stagionalit della pesca e le migrazioni dei pescatori
Tradizionalmente, nella regione, i pescatori si spostano in diverse zone di pesca in risposta alle
condizioni meteorologiche del Mar Rosso. I forti venti che soffiano da ottobre a marzo restringono
le zone di pesca e numerosi pescatori si spostano nelle isole Dhalak. I pescatori sono abituati a
lunghi viaggi per vendere al meglio la propria pesca. In alcune province i pescatori che seccano
pinne e carne di squalo fanno viaggi anche di 2-4 mesi prima di attraversare il mar Rosso e di
vendere in Yemen tutta la propria pesca e comprare carburante ed altri rifornimenti di base.
Le due principali stagioni di pesca sono: da Ottobre ad Aprile durante la stagione fredda e da
Maggio a Settembre durante quella calda. Le stagioni di pesca influiscono grandemente sulle
attivit della pesca artigianale. Durante la stagione calda, le zone di pesca si spostano pi al largo in
acque profonde dai 50 agli 80 metri. Le tecniche di pesca devono essere adattate a queste profondit
e le bordate di pesca devono essere pi lunghe. Durante la stagione fresca (preferita da tutti i
pescatori), la pesca avviene nei banchi corallini con 520 metri di profondit.
Le attivit della pesca sono comunque distribuite durante tutto larco dellanno nelle vicinanze dei
principali punti di sbarco, nei periodi pi freschi negli accampamenti di pescatori sparsi sulle isole.
11 Il commercio e le proprie caratteristiche
Secondo i survey effettuati i commercianti di pesce non visitano spesso i villaggi di pescatori, ma
sono i pescatori che esportano il pesce nei mercati pi convenienti anche se distanti. Infatti solo le
aree urbane nelle vicinanze di Massawa ed Assab presentano una certa richiesta costante di pesce
fresco. Fino ad oggi non vi sono stati grandi problemi per la vendita del pesce. Nella maggioranza
dei casi il pesce viene trasportato via mare ai mercati. Per met dei villaggi la vendita del pesce
avviene una volta al mese
12 Frequenza delle vendite del pescato
Tavola 5 Frequenza delle vendite nella pesca artigianale
Frequenza di vendita

N di villaggi

Meno di una volta per settimana

Almeno una volta alla settimana

Almeno una volta ogni 2 settimane

Almeno una volta al mese

29

Non vi sono vendite di


routine/dipende dai quantitativi
pescati

Totale

51

La produzione dei prodotti della pesca in sintonia con la domanda locale. Il pesce pi richiesto per
lesportazione deve essere lavorato con una congrua quantit di ghiaccio. Infatti i nuovi siti di sbarco
sono forniti di appropriate macchine per la produzione di ghiaccio per garantire una qualit secondo
il pacchetto igiene dellUE.
Una parte dei prodotti della pesca essiccati quali pinne e carne di squalo, cefali, carangidi vengono
direttamente esportati in Yemen o Arabia Saudita, da dove provengono anche alcuni attrezzi della
pesca. Tutte le navi da pesca Eritree lavorano grazie ad una licenza statale.
13 Il consumo di pesce ed il marketing
Il consumo di pesce in Eritrea tradizionalmente basso, la carne la preferita fonte di proteine in
tutto il paese eccetto nelle comunit dei pescatori lungo la costa. Vi sono periodiche campagne
pubblicitari per il consumo del pesce da parte del Ministero della Pesca.
Vi sono pochi commercianti di pesce nel paese con il principale mercato del pesce ad Asmara ma la
NFC sta organizzando una distribuzione dei prodotti della pesca con una nuova moderna flotta di
mezzi di trasporto che potranno raggiungere tutti gli agglomerati urbani del paese.
Il consumo Eritrea pro capite pi basso di 3kg allanno. (Per capita supply for direct human
consumption, FAO Fishery Country Profile for Eritrea, 2002).
14 Import Export
Lesportazione include pesce intero, eviscerato, filetti, pesce secco\salato e viene effettuata da
ERIFISH (parte di NFC), EMPT (parte di NFC) ed altre piccole compagnie. Si esportano cernie,
parghi, pesci di barriera coralline, crostacei nei mercati del Medio Oriente ed Europei. Inoltre si
esportano pesce secco, pinne di squalo, oloturia principalmente in Yemen, Djibouti ed i mercati
dellestremo oriente. Le importazioni sono ristrette al tonno ed alle sardine in scatola. Si stimano in
circa 25 i commercianti ed i venditori di pesce al dettaglio in Eritrea. La produzione eritrea attuale,
anche se a piccola scala, viene prontamente accettata sui mercati internazionali per le pregiate
qualit di pesce e per l tipo di lavorazione in linea con le richieste igienico sanitarie internazionali.
15 La pesca nelle acque interne e lacquacoltura
Ci sono circa 110 bacini artificiali nel territorio Eritreo, alcune sono stati seminati con tilapia ed altre
specie locali. La produzione dei bacini potrebbe aiutare lalimentazione delle popolazioni
rivierasche, si stanno attivando iniziative da parte del Ministero della Pesca. Una piccola
avannotteria si trova presso la diga di Maisrwa, nelle vicinanze di Asmara per la produzione di
avannotti di Tilapia e carpe. Si stanno pianificando altri centri di riproduzione. Le specie attualmente
considerate per inseminare gli invasi Eritrei sono: Oreochromis niloticus, Tilapia ziili, Cyprinius
carpio, Carassius carassius che sono attualmente allo studio.
Sulla spiaggia di Gurgusum, nelle vicinanze di Massawa, dal 1999 al 2004 si sviluppato
unallevamento sperimentale integrato di gamberi ed altre attivit. Il sistema integrato comprendeva:
un avannotteria per gamberi, un ingrasso intensivo in vasche in cemento per gamberi, una fase di
depurazione con vasche in terra con tilapia. Infine le acque residue venivano utilizzate negli
appezzamenti ove veniva coltivata una pianta alofita la Salicornia (utilizzata per diversi usi: dalla
produzione di olio cosmetico alluso alimentare). Le acque residue andavano in zone a mangrovie
che assorbivano gli ultimi nutrienti. Il sistema integrato aveva i macchinari per la produzione di

alimento.
16 Prospettive dello sviluppo della pesca
Lattuale riabilitazione delle infrastrutture peschiere fra Massawa e Assab, pone lo sviluppo del
settore della pesca come una delle priorit del governo Eritreo. La costa Sud, ove si trovano le
principali risorse peschiere, ora accessibile tramite la nuova strada costiera. La strada congiunge
Massawa ad Assab; permette laccesso ai mercati dei prodotti della pesca. Oltre allincremento dei
quantitativi della pesca industriale si pensa allo sviluppo di quella artigianale. Attualmente la
struttura peschiera in Eritrea viene completata da una flotta di otto nuovi moderni pescherecci ed una
ventina di camion refrigerati per il trasporto del pesce.
Le richieste di mercato per i prodotti della pesca non mancano se si rispettano i parametri di qualit
richiesti dalle vigenti leggi nei principali paesi importatori.
17 Ricerca
LUniversit di Asmara e la Research and Statistics Division of the Ministry of Fisheries si occupano
di organizzare le attivit di ricerca della pesca a Massawa. I dati dei pescherecci industriali e delle
barche artigianali sono registrati ed analizzati.
18 Aiuto internazionale
Vi sono alcuni progetti nel settore della pesca che meritano di essere menzionati:

Il Coastal, Marine and Island Bio-diversity Management Project terminato da poco


provvedendo indicazioni per la conservazione e la prudente gestione degli stock e della
biodiversit delle coste Eritree permettendo lespansione industriale del settore. Il progetto
fu finanziato dallUNDP\GEF, GOE con aiuti locale.

Il Fisheries Infrastructure Development Project (si sviluppato dal 1998) fu finanziato da un


prestito dellAfrican Development Bank al governo Eritreo. Lobbiettivo del progetto era
quello di provvedere le complete infrastrutture di tre siti di sbarco: Galallo, Tio ed Edi. Il
progetto includeva il training del personale.

Un altro progetto il Fisheries Resources Assessment Project (1997 - 2002) fu finanziato dal
Governo Francese per determinare un quadro dello stock assessment delle acque Eritrea.

Il progetto Strengheting Fishery Product ACP ha effettuato alcune missione due della quale
durante il 2008 per il miglioramento dellindustria della pesca e dellautorit competente
Eritrea. Il progetto continuer nel prossimo anno con nuove missioni per aiutare lEritrea ad
entrare nella lista I.

Altri progetti di assistenza tecnica sono attualmente operative in Eritrea:


Telefood, FAO
ISCOS progetto per a sicurezza alimentare, EU
Danish fishermen association artisanal fishery project.
Vi sono poi i progetti del Ministero della pesca.
19 La National Fisheries Corporation
La NFC il pi grande gruppo dimprese del settore della pesca in Eritrea.
La maggioranza delle nuove attrezzature sono state fornite o date in uso alla NFC per permettere un
forte sviluppo della produzione della pesca.
LA NFC lavora come unagenzia di autonoma dinvestimento governativa e deve sviluppare la

pesca sostenibile nelle acque Eritree per la vendita di prodotti della pesca allestero e per la
popolazione locale.
LA NFC organizzata in due grandi imprese:
A) Fishing Enterprise
B) Processing Enterprise
Il direttore dirige le due imprese, la NFC si occupa della produzione e dellesportazione dei prodotti
della pesca come le oloturie ed il pesce di alto valore come cernie, tonni e crostacei.
A) Fishing Enterprise
Attualmente la Fishing Enterprise ha 12 (dodici), 11-metri e 8 (otto) 18-metri barche per palangari e
barche per strascico tutte in fibra di vetro. Vi anche una barca a circuizione per catturare piccoli
pelagici da utilizzare come esca come sgombri e merluzzi.
Otto nuove barche multi uso da 30 metri sono appena arrivate dai cantieri di Ancona.
Alcune barche non sono operative ed abbisognano di riparazioni, come si vede dalla sottostante
tabella.
Tavola 6 Attuale composizione della flotta della Fishing enterprise (NFC)
Descrizione
18-m
11-m
18-m
11-m
30-m
30-m
Strascico strascic Palanga palan Circuizio Strascico
o
ri
gari
ne
(multiuso)
Barche totali
5
4
3
8
1
8
In funzione
3
0
1
3
1
8
In riparazione
2
4
2
5
B Processing Enterprises
La Processing enterprise ha tre stabilimenti per la lavorazione del pesce in tre differenti siti: Asmara,
Massawa and Assab (in ristrutturazione).
Gli stabilimenti di Asmara EMCP e di Massawa Erifish hanno due numeri di approvazione per
lesportazione nei paesi dellUE:
ERI/CEE/MOF/001/98
ERI/EEC/MOF/003/2000
I sopraddetti stabilimenti sono forniti di moderne apparecchiature per la lavorazione e la
conservazione del pesce.
Nuovi siti di Tio, Gellalo, Edi
I tre siti di sbarco possiedono tutti un nuovo pontile in cemento, macchine per la fabbricazione del
ghiaccio ed impianti accessori per il rifornimento di acqua e carburante per le barche da pesca. A
Tio abbiamo anche una nuova fabbrica di lavorazione del pesce.

Gli impianti della NFC possono produrre le seguenti tipologie di prodotti ittici :

Pesce fresco\congelato, intero\eviscerato

Filetti freschi\congelati

Gamberi interi congelati a bordo

Gamberi freschi\congelati con o senza testa

Principali siti della pesca nel Mar Rosso Eritreoa

Adattato da Grofit (1971).


\\\ = siti per la pesca a strascico
* = pesca con palangari o alla linea
d = pesca con rete per squali