Sei sulla pagina 1di 5

<%@ Page Language="C#" ContentType="text/html" ResponseEncoding="iso-8859-1" %>

bloccaggio parziale e totale ponti tipo Floyd Rose e Licensed


non valido per:
Ibanez Edge-Pro
Ibanez Edge-Pro II
Ibanez Edge-Zero
Ibanez ZR
bloccaggio parziale (solo divebomb)
bloccaggio totale
bloccaggio parziale (solo divebomb)

attrezzi e materiali
- legno o oggetti impilabili per formare spessore variabile
- sega a nastro o seghetto
- nastro telato o biadesivo
bloccare parzialmente un ponte tremolo significa impedirgli di basculare all'indietro, per alzare il pitch, lasciandolo comunque
basculare in avanti, per abbassare il pitch. su un ponte tipo Fender Vintage o Fender American Standard basta settarlo "flat",
ovvero premuto contro il top della chitarra, ma un tremolo tipo Floyd Rose con lo scasso richiede un lavoro pi complesso, non
difficile, comunque. bloccare parzialmente un ponte tremolo apporta qualche notevole vantaggio, e a parer mio nessuno
svantaggio, a meno che uno abbia bisogno di alzare il pitch con la leva, la Vai o Satriani. i vantaggi sono:
cambio-corde facile e veloce, esattamente come su ponte fisso
detuning facili e veloci, esattamente come su ponte fisso
in caso di rottura di una corda, le restanti rimangono accordate
doppi bending (stile country) intonati
tono e sustain leggermente aumentati
totale reversibilit
io consiglio sempre di bloccare parzialmente un ponte tipo Floyd a chi non usa la leva in pull-up, a chi ha necessit sia di usare
la leva in divebomb che di variare l'accordatura tra un pezzo e l'altro, e a chi possiede chitarre equipaggiate con ponti non di
qualit. i ponti economici quasi mai funzionano come si vorrebbe (altrimenti non sarebbero economici). vediamo come bloccare
parzialmente un ponte tipo Floyd Rose:
1
assicuriamoci che il ponte sia settato ad arte, quindi con la base perfettamente parallela al top della chitarra. non necessario
che le corde siano accordate o intonate, l'importante che il ponte sia all'altezza giusta, cio quella che ci permette l'action che
preferiamo, e che sia parallelo al top.
2
giriamo la chitarra a faccia in gi, assicurandoci che la coda del ponte non poggi sul piano. se la chitarra poggia il suo peso sulla
coda del Floyd, questo si incliner all'indietro, perch sospeso, e falser tutto il lavoro che stiamo per fare. per evitare ci
appoggiamo la chitarra (precisamente la zona proprio dietro il ponte) su uno spessore abbastanza alto da lasciare sospeso il
ponte e non farlo entrare in contatto col piano, per esempio un libro. ora apriamo il vano-molle e prendiamo qualcosa per
misurare lo spazio che corre tra il blocco delle molle e la parete interna del vano-molle, dalla parte del manico, come da schema:
www.guitarmigi.it \ bloccaggio parziale e totale ponti tipo Floyd Rose e... http://www.guitarmigi.it/_tips/BloccaFloyd.html
1 di 5 05/08/2014 12.02

3
cerchiamo oggetti impilabili per formare uno spessore variabili (esempio: delle monete), oppure, se possiamo, tagliamo un
pezzetto di legno della misura dello spazio da riempire (la misura "x" nello schema qui sopra), con un seghetto o quello che
abbiamo. poi infiliamo e controlliamo. stiamo abbondanti, mal che vada sfileremo una moneta o daremo una limatina al legnetto.
4
una volta trovato lo spessore preciso, il momento di trovare il punto giusto dove infilarlo, o meglio, la giusta altezza. mi spiego:
lo spessore deve essere posizionato il pi in basso possibile, il pi vicino possibile alle molle. se posizioniamo lo spessore
troppo in alto, cio subito sotto piastra-base del ponte, andremo a creare una sorta di secondo punto di basculazione del ponte,
dando alle molle una leva facile per tirare il ponte indietro. questo non solo compromette la stabilit e la funzionalit del ponte
(solo apparentemente) bloccato, ma se si rompe una corda sar molto facile alterare l'assetto del ponte e l'accordatura delle
corde rimanenti, per non parlare della difficolt nel cambio-corde.

www.guitarmigi.it \ bloccaggio parziale e totale ponti tipo Floyd Rose e... http://www.guitarmigi.it/_tips/BloccaFloyd.html
2 di 5 05/08/2014 12.02
5
posizioniamo quindi lo spessore il pi in basso possibile, ma in un punto che non sia di intralcio all'azione delle molle. possiamo
gi attaccarlo con biadesivo alla parete del vano, oppure con nastro adesivo direttamente al blocco delle molle, facendo almeno
un giro di nastro tutto intorno. accordiamo e controlliamo che il ponte rimanga parallelo al top. se una volta accordate le corde, il
ponte dovesse rimanere con la coda rialzata diamo un bel giro in senso orario a entrambe le viti della piastra delle molle.
riaccordiamo e riproviamo. ripetiamo fino a quando le corde sono accordate e il ponte parallelo al top. non strettamente
necessario che la piastra-base sia perfettamente parallela al top (come invece nel caso in cui dovessimo settarlo per funzionare
in pull-up e divebomb), ma almeno andiamoci vicino. ovviamente assicuriamoci che il ponte non si muova all'indietro nemmeno di
un capello, deve essere come un ponte fisso, anche se per met corsa.
>top<
bloccaggio totale

attrezzi e materiali
- legno
- sega a nastro o seghetto
- nastro telato o biadesivo
bloccare totalmente un ponte tremolo significa impedirgli di basculare sia in avanti che all'indietro. su un ponte tipo Fender
Vintage o Fender American Standard basta settarlo "flat", ovvero premuto contro il top della chitarra, ma un tremolo tipo Floyd
Rose con lo scasso richiede un lavoro pi complesso, non difficile, comunque. bloccare parzialmente un ponte tremolo apporta
qualche notevole vantaggio, e a parer mio nessuno svantaggio, a meno che uno abbia bisogno di alzare il pitch con la leva, la
Vai o Satriani. i vantaggi sono:
cambio-corde facile e veloce, esattamente come su ponte fisso
detuning facili e veloci, esattamente come su ponte fisso
in caso di rottura di una corda, le restanti rimangono accordate
doppi bending (stile country) intonati
tono e sustain leggermente aumentati
totale reversibilit
io consiglio sempre di bloccare totalmente un ponte tipo Floyd a chi non usa la leva, a chi ha necessit di variare l'accordatura
tra un pezzo e l'altro, o a chi possiede chitarre equipaggiate con ponti non di qualit. i ponti economici quasi mai funzionano
come si vorrebbe (altrimenti non sarebbero economici). vediamo come bloccare totalmente un ponte tipo Floyd Rose:
1
www.guitarmigi.it \ bloccaggio parziale e totale ponti tipo Floyd Rose e... http://www.guitarmigi.it/_tips/BloccaFloyd.html
3 di 5 05/08/2014 12.02
assicuriamoci che il ponte sia settato ad arte, quindi con la base perfettamente parallela al top della chitarra. non necessario
che le corde siano accordate o intonate, l'importante che il ponte sia all'altezza giusta, cio quella che ci permette l'action che
preferiamo, e che sia parallelo al top.
2
giriamo la chitarra a faccia in gi, assicurandoci che la coda del ponte non poggi sul piano. se la chitarra poggia il suo peso sulla
coda del Floyd, questo si incliner all'indietro, perch sospeso, e falser tutto il lavoro che stiamo per fare. per evitare ci
appoggiamo la chitarra (precisamente la zona proprio dietro il ponte) su uno spessore abbastanza alto da lasciare sospeso il
ponte e non farlo entrare in contatto col piano, per esempio un libro. ora apriamo il vano-molle e prendiamo qualcosa per
misurare gli spazi che corrono tra il blocco delle molle e le pareti interne del vano-molle, come da schema:

3
cerchiamo oggetti impilabili per formare uno spessore variabili (esempio: delle monete), oppure, se possiamo, tagliamo due
pezzetti di legno delle misure degli spazi da riempire (le misure"x" e "y" nello schema qui sopra), con un seghetto o quello che
abbiamo. poi infiliamo e controlliamo. stiamo abbondanti, mal che vada sfileremo una moneta o daremo una limatina al legnetto.
4
una volta trovato gli spessori precisi, il momento di trovare il punto giusto dove infilare quello dalla parte del manico, o meglio,
la giusta altezza. mi spiego: lo spessore deve essere posizionato il pi in basso possibile, il pi vicino possibile alle molle. se
posizioniamo lo spessore troppo in alto, cio subito sotto piastra-base del ponte, andremo a creare una sorta di secondo punto
di basculazione del ponte, dando alle molle una leva facile per tirare il ponte indietro. questo non solo compromette la stabilit e
la funzionalit del ponte (solo apparentemente) bloccato, ma se si rompe una corda sar molto facile alterare l'assetto del ponte
e l'accordatura delle corde rimanenti, per non parlare della difficolt nel cambio-corde. tutto ci vale anche se il ponte verr
bloccato totalmente.
www.guitarmigi.it \ bloccaggio parziale e totale ponti tipo Floyd Rose e... http://www.guitarmigi.it/_tips/BloccaFloyd.html
4 di 5 05/08/2014 12.02

5
posizioniamo ora l'altro spessore, non importa a quale altezza, e il gioco fatto. possiamo gi attaccarli con biadesivo alle pareti
del vano, oppure con nastro adesivo direttamente al blocco delle molle, facendo almeno un giro di nastro tutto intorno.
accordiamo e controlliamo. ovviamente assicuriamoci che il ponte non si muova in alcuno dei due sensi nemmeno di un capello,
deve essere come un ponte fisso. da notare tuttavia che durante il cambio-corde, le molle, ora sprovviste della controtensione
delle corde, avranno modo di tirare e muovere il ponte un po' all'indietro, dipende anche da dove abbiamo posizionato lo
spessore dalla parte dietro del blocco delle molle, ma niente paura, gi alla prima corda accordata torner in posizione.


>top<
< home \ tips'n'tricks
copyright guitarmigi.it - la riproduzione, anche se parziale, di testi, foto, e parte grafica del sito vietata.
www.guitarmigi.it \ bloccaggio parziale e totale ponti tipo Floyd Rose e... http://www.guitarmigi.it/_tips/BloccaFloyd.html
5 di 5 05/08/2014 12.02