Sei sulla pagina 1di 24

NORMA E U R OP E A

Estremit per funi di acciaio - Sicurezza


Parte 5: Morsetti per funi

UNI EN 13411-5

FEBBRAIO 2009
Versione italiana del dicembre 2009

Terminations for steel wire ropes - Safety


Part 5: U-bolt wire rope grips La norma fornisce i requisiti minimi per il comportamento sicuro delle estremit delle funi con morsetti.

TESTO ITALIANO

La presente norma la versione ufficiale in lingua italiana della norma europea EN 13411-5:2003+A1 (edizione ottobre 2008). La presente norma sostituisce la UNI EN 13411-5:2004, che rimane tuttavia in vigore fino al 28 dicembre 2009. ICS
UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione Via Sannio, 2 20137 Milano, Italia

21.060.70; 53.020.30

UNI Riproduzione vietata. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente documento pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza il consenso scritto dellUNI. www.uni.com
--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina I

PREMESSA NAZIONALE
La presente norma costituisce il recepimento, in lingua italiana, della norma europea EN 13411-5:2003+A1 (edizione ottobre 2008), che assume cos lo status di norma nazionale italiana. La presente norma stata elaborata sotto la competenza della Commissione Tecnica UNI Apparecchi di sollevamento e relativi accessori Rispetto alledizione precedente stata aggiornata lappendice ZA e aggiunta lappendice ZB. La presente norma stata ratificata dal Presidente dellUNI ed entrata a far parte del corpo normativo nazionale il 5 febbraio 2009.

Le norme UNI sono elaborate cercando di tenere conto dei punti di vista di tutte le parti interessate e di conciliare ogni aspetto conflittuale, per rappresentare il reale stato dellarte della materia ed il necessario grado di consenso. Chiunque ritenesse, a seguito dellapplicazione di questa norma, di poter fornire suggerimenti per un suo miglioramento o per un suo adeguamento ad uno stato dellarte in evoluzione pregato di inviare i propri contributi allUNI, Ente Nazionale Italiano di Unificazione, che li terr in considerazione per leventuale revisione della norma stessa. Le norme UNI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti. importante pertanto che gli utilizzatori delle stesse si accertino di essere in possesso dellultima edizione e degli eventuali aggiornamenti. Si invitano inoltre gli utilizzatori a verificare lesistenza di norme UNI corrispondenti alle norme EN o ISO ove citate nei riferimenti normativi. UNI EN 13411-5:2009 UNI Pagina II

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

EUROPEAN STANDARD NORME EUROPENNE EUROPISCHE NORM


ICS 21.060.70; 53.020.30

EN 13411-5:2003 +A1
October 2008
Supersedes EN 13411-5:2003

English version

Terminations for steel wire ropes - Safety Part 5: U-bolt wire rope grips

Terminaisons pour cbles en acier - Scurit - Partie 5 : Serre-cbles trier en U

Endverbindungen fr Drahtseile aus Stahldraht - Sicherheit - Teil 5: Drahtseilklemmen mit U-frmigem klemmbgel
--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

This European Standard was approved by CEN on 25 March 2003 and includes Amendment 1 approved by CEN on 18 September 2008. CEN members are bound to comply with the CEN/CENELEC Internal Regulations which stipulate the conditions for giving this European Standard the status of a national standard without any alteration. Up-to-date lists and bibliographical references concerning such national standards may be obtained on application to the CEN Management Centre or to any CEN member. This European Standard exists in three official versions (English, French, German). A version in any other language made by translation under the responsibility of a CEN member into its own language and notified to the CEN Management Centre has the same status as the official versions. CEN members are the national standards bodies of Austria, Belgium, Bulgaria, Cyprus, Czech Republic, Denmark, Estonia, Finland, France, Germany, Greece, Hungary, Iceland, Ireland, Italy, Latvia, Lithuania, Luxembourg, Malta, Netherlands, Norway, Poland, Portugal, Romania, Slovakia, Slovenia, Spain, Sweden, Switzerland and United Kingdom.

EUROPEAN COMMITTEE FOR STANDARDIZATION COMIT EUROPEN DE NORMALISATION EUROPISCHES KOMITEE FR NORMUNG Management Centre: rue de Stassart, 36 B-1050 Brussels

2008 CEN

All rights of exploitation in any form and by any means reserved worldwide for CEN national Members.

Ref. No. EN 13411-5:2003 +A1:2008: E

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina III

INDICE
PREMESSA INTRODUZIONE 1 2 3 4
prospetto 1

1 2 2 2 3 3

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE RIFERIMENTI NORMATIVI TERMINI E DEFINIZIONI ELENCO DEI PERICOLI

Pericoli e relativi requisiti............................................................................................................................ 3

5 5.1 5.2 6 6.1 6.2 7 7.1 7.2 7.3 APPENDICE (informativa) A.1 A.2 A.3
figura figura figura figura

REQUISITI E/O MISURE DI SICUREZZA 3 Materiali .......................................................................................................................................................... 3 Caratteristiche meccaniche ................................................................................................................. 4 VERIFICA DEI REQUISITI DI SICUREZZA 4 Qualifica del personale .......................................................................................................................... 4 Prova di tipo ................................................................................................................................................. 4 INFORMAZIONI PER L'USO 5 Marchio di identificazione ..................................................................................................................... 5 Istruzioni per il montaggio .................................................................................................................... 5 Certificato ...................................................................................................................................................... 5 A SPECIFICHE PER LA COSTRUZIONE E LE DIMENSIONI PER UN TIPO DI PROGETTAZIONE DI MORSETTO - 1 6 Generalit...................................................................................................................................................... 6 Materiale ........................................................................................................................................................ 6 Dimensioni .................................................................................................................................................... 6 Morsetto per funi metalliche ...................................................................................................................... 6 Ponte ................................................................................................................................................................. 7 Cavallotto filettato ......................................................................................................................................... 7 Dado con bordino ......................................................................................................................................... 7 Dimensioni ...................................................................................................................................................... 8 Istruzioni per il montaggio .................................................................................................................... 8 Distanza per i morsetti ................................................................................................................................ 8 Coppia e numero di morsetti per funi metalliche................................................................................ 9 SPECIFICHE PER LA COSTRUZIONE E LE DIMENSIONI PER UN TIPO DI PROGETTAZIONE DI MORSETTO - 2 10 Generalit................................................................................................................................................... 10 Materiale ..................................................................................................................................................... 10 Dimensioni ................................................................................................................................................. 10 Morsetto per funi metalliche .................................................................................................................. 10 Ponte .............................................................................................................................................................. 11 Cavallotto filettato ...................................................................................................................................... 11 Dado ............................................................................................................................................................... 11 Dimensioni ................................................................................................................................................... 12 Istruzioni per il montaggio ................................................................................................................. 13 Sequenza di montaggio dei morsetti ................................................................................................... 13 Coppia e numero di morsetti .................................................................................................................. 14

A.1 A.2 A.3 A.4

prospetto A.1

A.4
figura A.5 prospetto A.2

APPENDICE (informativa) B.1 B.2 B.3


figura figura figura figura

B.1 B.2 B.3 B.4

prospetto B.1

B.4
figura B.5 prospetto B.2

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS
--``,,,```,````

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina IV

APPENDICE (informativa) APPENDICE (informativa)

ZA

RAPPORTO FRA LA PRESENTE NORMA EUROPEA E I REQUISITI ESSENZIALI DELLA DIRETTIVA UE 98/37/CE RAPPORTO FRA LA PRESENTE NORMA EUROPEA E I REQUISITI ESSENZIALI DELLA DIRETTIVA UE 2006/42/CE BIBLIOGRAFIA

15

ZB

16
--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

17

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina V

PREMESSA
Il presente documento (EN 13411-5:2003+A1:2008) stato elaborato dal Comitato Tecnico CEN/TC 168 "Catene, funi, funi tessili, cinghie e accessori - Sicurezza", la cui segreteria affidata al BSI. Alla presente norma europea deve essere attribuito lo status di norma nazionale, o mediante pubblicazione di un testo identico o mediante notifica di adozione, entro aprile 2009, e le norme nazionali in contrasto devono essere ritirate entro dicembre 2009. Il presente documento sostituisce la EN 13411-5:2003. Il presente documento include laggiornamento 1, approvato dal CEN il 18-09-2008. Il presente documento stato elaborato nell'ambito di un mandato conferito al CEN dalla Commissione Europea e dall'Associazione Europea di Libero Scambio ed di supporto ai requisiti essenziali della(e) Direttiva(e) dellUE. Per quanto riguarda il rapporto con la(e) Direttiva(e) UE, si rimanda alle appendici informative ZA e ZB che costituiscono parte integrante del presente documento. Le appendici A e B sono informative. La presente norma europea contiene anche una bibliografia. Le altre parti della presente norma europea sono: Part 1: Part 2: Part 3: Part 4: Part 6: Part 7: Thimbles for steel wire rope slings Splicing of eyes for wire rope slings Ferrules and ferrule-securing Metal and resin socketing Asymmetric wedge socket Symmetric wedge socket

In conformit alle Regole Comuni CEN/CENELEC, gli enti nazionali di normazione dei seguenti Paesi sono tenuti a recepire la presente norma europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

UNI

Pagina 1

Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

INTRODUZIONE
La presente norma europea stata elaborata per fornire un mezzo di conformit ai requisiti essenziali di sicurezza della Direttiva Macchine e ai regolamenti EFTA associati. Agli acquirenti che effettuano ordini in base alla presente norma, si consiglia di specificare nel loro contratto di acquisto che il fornitore utilizza un sistema certificato di assicurazione della qualit applicabile alla parte pertinente della presente norma (per esempio EN ISO 9001) affinch essi abbiano la sicurezza che i prodotti di cui dichiarata la conformit raggiungano coerentemente il livello richiesto di qualit.

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE


La presente norma europea specifica i requisiti minimi per morsetti per funi metalliche con cavallotto filettato prodotto con materiali ferrosi e il comportamento di sicurezza delle estremit ad asola fissate da morsetti per funi metalliche con cavallotto filettato per l'utilizzo previsto dal fabbricante. Gli utilizzi idonei comprendono carichi statici sospesi e operazioni di sollevamento monouso valutati da una persona competente che consideri gli adeguati fattori di sicurezza. I morsetti per funi metalliche con cavallotto filettato non sono idonei all'utilizzo con funi a spirale. La presente norma non contempla i morsetti per funi metalliche con cavallotto filettato come dispositivi di fissaggio primario su paranchi per miniere, gru di sollevamento o estremit ad asola per brache per operazioni di sollevamento generali. Nelle appendici informative A e B sono forniti esempi di morsetti assieme alle istruzioni per il montaggio. I pericoli trattati dalla presente norma sono identificati nel punto 4.

RIFERIMENTI NORMATIVI
La presente norma europea rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni contenute in altre pubblicazioni. Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati del testo e sono di seguito elencati. Per quanto riguarda i riferimenti datati, successive modifiche o revisioni apportate a dette pubblicazioni valgono unicamente se introdotte nella presente norma europea come aggiornamento o revisione. Per i riferimenti non datati vale l'ultima edizione della pubblicazione alla quale si fa riferimento (compresi gli aggiornamenti). EN 292-2:1991 EN 1050:1996 EN 1562 EN 12385-1:2002 EN 12385-2:2003 EN 20898-2 EN ISO 898-1 EN ISO 4759-1 EN ISO 7500-1 Safety of machinery - Basic concepts, general principles for design - Part 2: Technical principles and specifications Safety of machinery - Principles for risk assessment Founding - Malleable cast irons Steel wire ropes - Safety - Part 1: General requirements Steel wire ropes - Safety - Part 2: Definitions, designation and classification Mechanical properties of fasteners - Part 2: Nuts with specified proof load values - Coarse thread (ISO 898-2:1992) Mechanical properties of fasteners made of carbon steel and alloy steel - Part 1: Bolts, screws and studs (ISO 898-1:1999) Tolerances for fasteners Part 1: Bolts, screws, studs and nuts Product grades A, B and C (ISO 4759-1:2000) Metallic materials - Verification of static uniaxial testing machines Part 1: Tension/compression testing machines (ISO 7500-1:1999)

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 2

TERMINI E DEFINIZIONI
Ai fini della presente norma europea, si applicano i termini e le definizioni seguenti assieme a quelli indicati nella EN 12385-2:2003.

3.1

morsetto per funi metalliche con cavallotto filettato: Gruppo costituito da cavallotto filettato, un ponte e dadi che consentono la compressione assieme di due parti di fune quando si serrano i dadi. estremit ad asola fissata mediante morsetti: Estremit ad asola fissata mediante morsetti per funi metalliche installate in conformit alle istruzioni del fabbricante.

3.2

ELENCO DEI PERICOLI


Il rilascio accidentale di un carico o il distacco di un carico dovuto alla rottura di un morsetto per funi metalliche mette a rischio, direttamente o indirettamente, la sicurezza o la salute delle persone che si trovano nella zona pericolosa. Il pericolo di natura termica non contemplato poich la temperatura durante l'utilizzo limitata dalla fune metallica. Il prospetto 1 contiene i pericoli che richiedono un intervento per ridurre il rischio identificato mediante valutazione del rischio come specifico e significativo per morsetti per funi metalliche.
prospetto 1

Pericoli e relativi requisiti


Pericoli identificati nell'appendice A della EN 1050:1996 1 Pericolo di natura meccanica generato da insufficienza della resistenza Punto pertinente dell'appendice A della EN 292-2:1991 1.3.2 4.1.2.3 4.1.2.5 4.2.4 1.7.3 4.3.1 4.2.4 1.3 1.5.4 Punto/Sottopunto pertinente della presente norma

5 5 6 6 5 7

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

1.7 10.4

Pericolo di puntura Pericolo per errori di montaggio

REQUISITI E/O MISURE DI SICUREZZA


Materiali
Cavallotto filettato
Acciaio al carbonio almeno di classe di resistenza 5.8, ma di classe di resistenza non maggiore di 8.8, in conformit alla EN ISO 898-1.

5.1
5.1.1

5.1.2

Ponte
Ghisa malleabile di qualit W40-05 o B35-10 in conformit alla EN 1562; o acciaio al carbonio forgiato senza invecchiamento.

5.1.3

Dado
Acciaio al carbonio almeno di classe di resistenza 5, in conformit alla EN 20898-2 e di qualit A in conformit alla EN ISO 4759-1.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 3

5.2
5.2.1

Caratteristiche meccaniche
Sicurezza dei morsetti/Resistenza a trazione dell'estremit ad asola fissata con morsetti
Quando sottoposta a prova in conformit al punto 6.2.2, l'estremit ad asola fissata con morsetti deve resistere a una forza pari ad almeno l'80% della forza di rottura minima della fune applicata per 5 minuti senza che la fune scorra di oltre 1 mm nell'estremit ad asola fissata con morsetti.

5.2.2

Comportamento alla fatica pulsante dell'estremit ad asola fissata con morsetti


Quando sottoposta a prova in conformit al punto 6.2.3, l'estremit ad asola fissata con morsetti deve resistere ad almeno 20 000 cicli. La stessa estremit ad asola fissata con morsetti sottoposta alla suddetta prova pulsante deve poi essere sottoposta a prova in conformit al punto 6.2.2, dopo la quale i morsetti non devono presentare cricche visibili, deformazioni o altri danneggiamenti.

6
6.1

VERIFICA DEI REQUISITI DI SICUREZZA


Qualifica del personale
Tutte le prove e gli esami devono essere effettuati da una persona competente.

6.2
6.2.1

Prova di tipo
Generalit
Per sottoporre a prova la progettazione, il materiale e il metodo di fabbricazione, la prova deve essere effettuata su ogni categoria di fune per cui i morsetti sono progettati. La qualit della fune deve essere la pi elevata per la quale sono progettati i morsetti. Nel caso in cui i morsetti siano progettati per l'utilizzo con funi monostrato con un nucleo di fibra e un nucleo di acciaio, la prova deve essere effettuata su entrambi. Devono essere sottoposti a prova almeno tre gruppi con un'estremit ad asola fissata con morsetti in un'estremit.
Nota

Per i gruppi con estremit ad asola fissate con morsetti in entrambe le estremit il numero di prove due. Per entrambe le prove descritte di seguito, la forza applicata deve essere trasmessa all'estremit ad asola fissata con morsetti mediante una/delle spina/e rotonda/e. L'angolo sotteso dall'asola non deve essere maggiore di 30. La lunghezza minima della fune libera fra i morsetti esterni per i gruppi con estremit ad asola fissate con morsetti in ogni estremit deve essere di almeno 30 d, dove d il diametro nominale della fune. Le macchine utilizzate nelle prove specificate nei punti 6.2.2 e 6.2.3 devono essere conformi alla EN ISO 7500-1. Eventuali modifiche della progettazione, delle specifiche dei materiali, del metodo di fabbricazione o delle dimensioni al di fuori delle normali tolleranze di fabbricazione che possono portare ad una variazione delle caratteristiche meccaniche devono richiedere che la prova di tipo specificata nei punti 6.2.2 e 6.2.3 sia eseguita sui componenti modificati.

6.2.2

Sicurezza dei morsetti e prova di trazione


Il procedimento di prova deve generalmente essere in conformit a quello descritto nel punto 6.4.1 della EN 12385-1:2002, eccetto che dopo l'applicazione di una forza equivalente al 20% della sua forza di rottura minima della fune, pu essere necessario serrare nuovamente i morsetti in conformit alle istruzioni del fabbricante. La prova pu essere interrotta quando la forza applicata raggiunge un valore equivalente all'80% della forza di rottura minima della fune.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 4

6.2.3

Prova di fatica pulsante


Applicare una forza equivalente al 20% della forza di rottura minima della fune e, se richiesto dalle istruzioni del fabbricante, serrare nuovamente i morsetti. Sottoporre ogni gruppo a una trazione ciclica lungo l'asse della fune compresa fra il 15% e il 30% della rispettiva forza di rottura minima della fune. Il riserraggio dei morsetti deve essere effettuato in conformit alle istruzioni del fabbricante. Assicurarsi che la frequenza di applicazione della forza non sia maggiore di 5 Hz.

6.2.4

Criteri di accettazione per le prove di tipo


Se tutti i tre gruppi superano tutte le prove suddette, il componente della dimensione presentata per la prova di tipo deve essere ritenuto conforme alla presente parte della EN 13411. Se un gruppo non supera una delle prove suddette, devono essere sottoposti a prova altri due gruppi ed entrambi devono superare tutte le prove affinch il componente della dimensione presentata per la prova sia ritenuto conforme alla presente parte della EN 13411. Se due o tre gruppi non superano una delle prove suddette, il componente della dimensione presentata per la prova di tipo deve essere ritenuto non conforme alla presente parte della EN 13411.

7
7.1

INFORMAZIONI PER L'USO


Marchio di identificazione
La dimensione del morsetto indicata dal(i) diametro(i) nominale(i) della fune per cui il morsetto utilizzato. I morsetti devono essere marcati permanentemente dal fabbricante con la dimensione dei morsetti e l'identificazione del fabbricante.

7.2

Istruzioni per il montaggio


Il fabbricante dei morsetti deve fornire le istruzioni per il montaggio che devono includere le informazioni sul diametro, la classe e la qualit della fune a cui ogni morsetto idoneo, il numero, il materiale e la dimensione dei morsetti che devono essere utilizzati, la loro distanza e orientamento e il valore di serraggio richiesto. Le istruzioni del fabbricante devono includere informazioni su quanto segue: a) b) c) gamma di temperatura d'uso; ingrassaggio delle filettature e di ogni altra superficie; riserraggio e successiva frequenza del riserraggio.

7.3

Certificato
Il fabbricante o fornitore deve fornire, su richiesta, un certificato contenente le seguenti informazioni: a) b) c) d)
--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

una dichiarazione di conformit alla presente norma europea; nome e indirizzo del fabbricante o, dove possibile, il rappresentante autorizzato; dimensione nominale del morsetto per funi metalliche (diametro della fune); mezzi per correlare il certificato al morsetto per funi metalliche.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 5

APPENDICE (informativa) A.1

A SPECIFICHE PER LA COSTRUZIONE E LE DIMENSIONI PER UN TIPO DI PROGETTAZIONE DI MORSETTO - 1 Generalit


La presente appendice specifica i materiali, le dimensioni e i requisiti costruttivi per un tipo di progettazione di morsetto per funi metalliche, idoneo a funi di qualit fino a 1 960 N/mm2 inclusa, conforme ai requisiti prestazionali della presente norma.

A.2
A.2.1

Materiale
Cavallotto filettato
Il materiale, le finiture e la prova del cavallotto filettato devono essere come segue: Classe di resistenza 6.8 in conformit alla EN ISO 898-1. Finitura in conformit alla EN ISO 4042, zincatura elettrolitica e aromatizzazione gialla. Prova in conformit alla EN ISO 898-1.

A.2.2

A.2.3

A.3
figura A.1

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Ponte
Il materiale, le finiture e la prova del ponte devono essere come segue: Ghisa malleabile di qualit W40-05 o B35-10 in conformit alla ISO 5922. Finitura in conformit alla EN ISO 4042, zincatura elettrolitica e cromatizzazione. Prova in conformit alla EN 1562.

Dado con bordino


Il materiale, le finiture e la prova del dado con bordino devono essere come segue: Classe di resistenza 6 in conformit alla EN 20898-2. Qualit del prodotto "A" in conformit alla EN ISO 4759-1. Finitura in conformit alla EN ISO 4042, zincatura elettrolitica e cromatizzazione gialla. Prova in conformit alla EN 20898-2.

Dimensioni
Le dimensioni devono essere in conformit al prospetto A.1. Morsetto per funi metalliche

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 6

figura

A.2

Ponte

figura

A.3

Cavallotto filettato

figura

A.4

Dado con bordino

Nota

Tutti i bordi devono essere arrotondati.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

UNI

Pagina 7

Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

prospetto

A.1

Dimensioni (vedere figure A.1, A.2, A.3 e A.4)


Pontec) mm h1b) 25 32 41 46 56 66 76 83 96 118 131 150 167 a 12 14 18 20 24 28 32 36 40 46 54 60 68 d2 5,8 7 10 10 12 15 17 17 19 24 24 26 28 h2 13 14 18 21 25 30 35 40 44 51 59 67 77 h3 5 6 8,5 9 11 13 16 17 20 22 27 30 33 1 25 30 39 40 50 59 64 68 74 84 95 105 117 r2 2,5 3,5 4 5 6 7 8 9,5 11 12 15 17 20 r3 2 2 3 3 3 4 4 4 4 5 5 5 5 r4 6,5 8 10 10 12 14 16 16 17 19 20,5 22,5 24,5 t 13 16 20 20 24 28 32 32 34 38 41 45 49 c 1 1,6 1,6 1,6 1,9 2,5 2,5 2,5 3 5 5 7 7 d1 M5 M6 M8 M8 M10 M12 M14 M14 M16 M20 M20 M22 M24 Dado con bordino mm d3 10 12,5 17 17 20 24 28 28 30 37 37 45 45 h4 5 6 8 8 10,5 12,5 13,5 13,5 16 24 24 30 30 s 8 10 13 13 16 18 21 21 24 30 30 34 34

Dimensione nominale del morsettoa) a b) 5 6.5 8 10 12 14 16 19 22 26 30 34 40


a)

Cavallotto filettato mm b 13 17 20 24 28 31 35 36 40 50 55 60 65 d1 M5 M6 M8 M8 M10 M12 M14 M14 M16 M20 M20 M22 M24

12 14 18 20 24 28 32 36 40 46 54 60 68

b) c)

Identificano il diametro nominale massimo della fune. Per diametri nominali intermedi della fune, utilizzare la dimensione maggiore successiva del morsetto. La dimensione nominale 5 applicabile solo a un diametro nominale della fune di 5 mm. Tolleranze in conformit alla EN 22768-1, qualit C. Tolleranze in conformit alla ISO 8062, qualit CT10.

A.4

Istruzioni per il montaggio


La distanza fra i morsetti "e " (vedere figura A.5) dovrebbe essere di almeno 1,5 t e non maggiore di 3 t dove t la larghezza del ponte (vedere figura A.2). Quando si utilizza una radancia nel gruppo asola, il primo morsetto per la fune metallica dovrebbe essere posto immediatamente contro la radancia. Il ponte dovrebbe sempre essere posto sulla parte portante della fune.
figura A.5

Distanza per i morsetti

Le coppie di serraggio raccomandate sono per morsetti con superfici portanti e filettature dei dadi ingrassate. Dopo l'applicazione del carico per la prima volta, si dovrebbe ricontrollare la coppia e, se necessario, correggerla. L'estremit per funi metalliche dovrebbe essere ispezionata da una persona competente. Nel prospetto A.2 indicato il numero di morsetti che si raccomanda di usare in base alla dimensione della fune.
UNI EN 13411-5:2009 UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 8

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Quando si realizza il gruppo e prima di metterlo in servizio, i dadi con bordino dovrebbero essere serrati alla coppia indicata nel prospetto A.2.

prospetto

A.2

Coppia e numero di morsetti per funi metalliche


Dimensione nominale del morsettoa) 5 6,5 8 10 12 14 16 19 22 26 30 34 40
a) Vedere nota a) del prospetto A.1.

Coppia di serraggio Nm 2,0 3,5 6,0 9,0 20 33 49 68 107 147 212 296 363

Numero di morsetti 3 3 4 4 4 4 4 4 5 5 6 6 6

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 9

APPENDICE (informativa) B.1

B SPECIFICHE PER LA COSTRUZIONE E LE DIMENSIONI PER UN TIPO DI PROGETTAZIONE DI MORSETTO - 2 Generalit


La presente appendice specifica i materiali, le dimensioni e i requisiti costruttivi per un tipo di progettazione di morsetto per funi metalliche, idoneo a funi di qualit fino a 1 960 N/mm2 inclusa, conforme ai requisiti prestazionali della presente norma.

B.2
B.2.1

Materiale
Cavallotto filettato
Il materiale, le finiture e la prova del cavallotto filettato devono essere come segue: Materiale: acciaio al carbonio, di caratteristiche tali da resistere senza distorsione al carico di serraggio raccomandato. Finitura: placcatura (in conformit alla EN 12329), zincatura meccanica (in conformit alla ASTM B-695) o a caldo (in conformit alla ASTM A-153). Prova: ispezione utilizzante particelle magnetiche campione in conformit alla EN 1677-1.

B.2.2

Ponte
Il materiale e le finiture del ponte devono essere come segue: Materiale: forgiato dall'acciaio al carbonio, di caratteristiche tali da resistere senza distorsione al carico di serraggio raccomandato. Finitura: placcatura (in conformit alla EN 12329), zincatura meccanica (in conformit alla ASTM B-695) o a caldo (in conformit alla ASTM A-153). Marcature: l'identificazione del fabbricante e la dimensione devono essere leggibili. Devono essere presenti elementi distintivi.

B.2.3

Dadi
Il materiale, le finiture e la prova del dado devono essere come segue: Materiale: ASTM A563 G-a o migliore. Finitura: zincatura in conformit alla ASTM A-153.

B.3
figura B.1

Dimensioni
Le dimensioni devono essere in conformit al prospetto B.1. Morsetto per funi metalliche
--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 10

figura

B.2

Ponte

figura

B.3

Cavallotto filettato

figura

B.4

Dado

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 11

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

prospetto

B.1

Dimensioni (vedere figure B.1, B.2, B.3 e B.4)


Ponte Cavallotto filettato Dado

Dimensione nominale del morsetto C 9,4 12,7 16,8 18,5 23 28,5 28,5 34 34 35,5 40 45 48,5 55 59 62 67,5 74 83 81 94 124 113 121 41,5 111 36 105 36 119 127 135 99 36 116 86 36 113 10 9 9 9 9 77,5 32,5 97 10 70 28,5 92 10 70 77,5 86 98,5 105 111 121 65,5 25,5 86,5 10 65,5 60,5 25,5 79,5 10 59 58,5 25,5 79,5 10 59 51 22 71,5 10 51 48 22 66,5 10 48 3/4-10 UNC 3/4-10 UNC 7/8-9 UNC 7/8-9 UNC 7/8-9 UNC 1-8 UNC 1 1/8-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/2-6 UNC 44,5 22 62 10 44,5 3/4-10 UNC 38 18,7 57 10 38 5/8-11 UNC 36,5 41 46 51 56 56 60,5 66,5 70 76 81 87,5 90,5 99 33,5 16,8 52,5 10 33,5 9/16-12 UNC 32 33,5 16,8 52,5 10 33,5 9/16-12 UNC 32 30 15,2 48,5 11 30 1/2-13 UNC 25,5 58,5 69,5 69,5 84 96 106 115 133 133 145 160 174 195 213 227 243 272 30 15,2 48,5 11 30 1/2-13 UNC 25,5 58,5 25,5 13,3 41,5 12 25,5 7/16-14 UNC 19 47,5 18,8 21,9 21,9 23,4 23,4 26,6 31,3 31,3 31,3 36 36 36 40,6 45,3 50 50 50 50 59,5 22,5 11,6 33,5 12 22,5 3/8-16 UNC 19 43 17,2 19 9,9 30 12 19 5/16-18 UNC 12,5 31 14,1 15 8,3 24 12 15 1/4-20 UNC 14 30 11 12 7,2 20,5 12 12 #12-24 UNC 11 23 9,4 D E F A B C D A B #12-24 UNC 1/4-20 UNC 5/16-18 UNC 3/8-16 UNC 7/16-14 UNC 1/2-13 UNC 1/2-13 UNC 9/16-12 UNC 9/16-12 UNC 5/8-11 UNC 3/4-10 UNC 3/4-10 UNC 3/4-10 UNC 7/8-9 UNC 7/8-9 UNC 7/8-9 UNC 1-8 UNC 1 1/8-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/4-7 UNC 1 1/2-6 UNC C

Dimensione nominale della fune

mm

1/8

3-4

25

4,3

4,7 5,6 7,5 9,1 10,7 12,3 12,3 13,9 13,9 15,5 18,6 18,6 18,6 21,8 21,8 21,8 25 28,5 31 31 31 31 37,3

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

3/16

30

5,6

1/4

6-7

36,5

7,1

5/16

42

7,9

UNI EN 13411-5:2009

3/8

9-10

49

9,5

7/16

11

58

11

1/2

12-13

58

11

9/16

14-15

63,5

12

5/8

16

63,5

12

3/4

18-20

72

12

7/8

22

80,5

13

24-26

88

14,2

1 1/8

28-30

91

14,2

1 1/4

32-34

105

17,5

1 3/8

36

106

17,5

1 1/2

38-40

113

19

1 5/8

41-42

121

19

1 3/4

44-46

135

22,5

48-52

149

24

2 1/4

56-58

162

28,5

UNI

Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

2 1/2

62-65

168

28,5

2 3/4

68-72

175

33

75-78

194

40

Pagina 12

Nota

La dimensione della filettatura #12-24 UNC indica un diametro nominale di 0,207 8/0,215 0 pollici con un passo di 24 filettature per pollice.

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

B.4

Istruzioni per il montaggio


Questo morsetto deve essere utilizzato con funi a 6 trefoli ad avvolgimento destrorso delle classi 6 19 e 6 36. Fare riferimento al prospetto B.2 mentre si seguono le presenti istruzioni. Girare all'indietro il tratto di fune specificato dalla radancia o dal cappio. Applicare il primo morsetto alla distanza di un ponte dall'estremit morta della fune. Applicare il cavallotto filettato sull'estremit morta della fune metallica - l'estremit attiva supportata nella sella. Serrare i dadi uniformemente, alternare da un dado all'altro fino al raggiungimento della coppia raccomandata. Quando sono necessari due morsetti, applicare il secondo morsetto il pi vicino possibile al cappio o alla radancia. Serrare i dadi uniformemente, alternando fino al raggiungimento della coppia raccomandata. Quando sono necessari pi di due morsetti, applicare il secondo morsetto il pi vicino possibile al cappio o alla radancia, girare i dadi fermamente sul secondo morsetto, ma non serrarli. Procedere all'operazione successiva. Quando sono necessari tre o pi morsetti, distanziare uniformemente ulteriori morsetti fra i due - tesare l'imbando - serrare uniformemente i dadi su ogni cavallotto filettato, alternando da un dado all'altro fino al raggiungimento della coppia raccomandata.
figura B.5

Sequenza di montaggio dei morsetti


Legenda 1 Posizione del primo morsetto 2 Posizione del secondo morsetto 3 Posizione del terzo/altri morsetti 4 Risvolto

Applicare il cavallotto filettato sull'estremit morta della fune metallica, l'estremit viva supportata nella sella. Il numero di fermagli illustrato nel prospetto B.2 basato sull'uso di funi metalliche RRL o RLL, classe 6 19 o 6 37, FC o IWRC; IPS o XIP. Se deve essere usata una struttura di tipo Seale o una struttura di tipo simile con cavo metallico esterno grande della classe 6 19 per le dimensioni di 1 pollice e maggiori aggiungere un altro fermaglio.
--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 13

Il numero di fermagli illustrato applicabile anche a funi metalliche RRL resistenti alla rotazione, classe 8 19, IPS, XIP, dimensioni 1 - 1/2 pollice e minori; e a funi metalliche RRL resistenti alla rotazione, classe 19 7, IPS, XIP, dimensioni 1 - 3/4 pollice e minori. Applicare il primo carico per provare il gruppo. Questo carico dovrebbe essere di peso maggiore o uguale ai carichi previsti durante l'utilizzo. Quindi, controllare e riserrare i dadi alla coppia raccomandata. Il riserraggio periodico dei dadi pu essere a 10 000 cicli (uso pesante), 20 000 cicli (uso moderato) o 50 000 cicli (uso leggero). Se i cicli non sono noti, potrebbe essere utilizzato un periodo di tempo, per esempio ogni 3 mesi, 6 mesi, annualmente. L'estremit della fune metallica dovrebbe essere ispezionata periodicamente per verificare lusura, luso improprio e la generale adeguatezza.
prospetto B.2

Coppia e numero di morsetti


Diametro nominale (mm) N minimo di morsetti Tratto di fune da risvoltare (mm) 2 2 2 3 3 3 3 3 3 4 4 5 6 7 7 8 8 8 8 8 9 10 10 85 95 120 133 165 178 292 305 305 460 480 660 860 1 120 1 120 1 370 1 470 1 550 1 800 1 850 2 130 2 540 2 690 Coppiaa) Nm 6,1 10,2 20,3 40,7 61,0 88 88 129 129 176 305 305 305 488 488 488 583 800 1 017 1 017 1 017 1 017 1 627
--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Dimensione nominale del morsetto


1/8 3/16 1/4 5/16 3/8 7/16 1/2 9/16 5/8 3/4 7/8

3-4 5 6-7 8 9 - 10 11 - 12 13 14 - 15 16 18 - 20 22 24 - 25 28 - 30 32 - 34 36 38 - 40 41 - 42 44 - 46 48 - 52 56 - 58 62 - 65 68 - 72 75 - 78

1 1-1/8 1-1/4 1-3/8 1-1/2 1-5/8 1-3/4 2 2-1/4 2-1/2 2-3/4 3


Nota a)

Se utilizzato un numero maggiore di morsetti di quelli illustrati nel prospetto, il tratto da risvoltare dovrebbe essere aumentato proporzionalmente. I valori illustrati delle coppie di serraggio sono basati sul presupposto che le filettature siano pulite, asciutte e prive di lubrificazione.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 14

APPENDICE (informativa)

ZA RAPPORTO FRA LA PRESENTE NORMA EUROPEA E I REQUISITI ESSENZIALI DELLA DIRETTIVA UE 98/37/CE
La presente norma europea stata elaborata nell'ambito di un mandato conferito al CEN dalla Commissione Europea e dall'Associazione Europea di Libero Scambio per fornire un mezzo per soddisfare i requisiti essenziali della Direttiva del Nuovo Approccio 98/37/CE modificata dalla 98/79/CE sulle macchine. Una volta che la presente norma stata citata nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea come rientrante in quella Direttiva e che stata adottata come norma nazionale in almeno uno Stato membro, la conformit ai punti normativi della presente norma conferisce, entro i limiti dello scopo e campo di applicazione della presente norma, una presunzione di conformit con i corrispondenti requisiti essenziali di quella Direttiva e regolamenti EFTA associati. AVVERTENZA: Altri requisiti e altre Direttive UE possono essere applicabili al(ai) prodotto(i) che rientra(rientrano) nello scopo e campo di applicazione della presente norma.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 15

APPENDICE (informativa)

ZB RAPPORTO FRA LA PRESENTE NORMA EUROPEA E I REQUISITI ESSENZIALI DELLA DIRETTIVA UE 2006/42/CE
La presente norma europea stata elaborata nell'ambito di un mandato conferito al CEN dalla Commissione Europea e dall'Associazione Europea di Libero Scambio per fornire un mezzo per soddisfare i requisiti essenziali della Direttiva del Nuovo Approccio 2006/42/CE sulle macchine. Una volta che la presente norma stata citata nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea come rientrante in quella Direttiva e che stata adottata come norma nazionale in almeno uno Stato membro, la conformit ai punti normativi della presente norma conferisce, entro i limiti dello scopo e campo di applicazione della presente norma, una presunzione di conformit con i corrispondenti requisiti essenziali di quella Direttiva e regolamenti EFTA associati. AVVERTENZA: Altri requisiti e altre Direttive UE possono essere applicabili al(ai) prodotto(i) che rientra(rientrano) nello scopo e campo di applicazione della presente norma.

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 16

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

BIBLIOGRAFIA
EN 1677-1 EN 12329 EN 22768-1 EN ISO 4042 ISO 5922 ISO 8062 ASTM B-695 ASTM A-153 ASTM A-563 Ga Components for slings - Safety - Part 1: Forged steel components, Grade 8 Corrosion protection of metals - Electrodeposited coatings of zinc with supplementary treatment on iron or steel General tolerances - Part 1: Tolerances for linear and angular dimensions without individual tolerance indications (ISO 2768-1:1989) Fastners - Electroplated coatings (ISO 4042:1999) Malleable cast iron Castings - System of dimensional tolerances and machining allowances Standard Specification for Coatings of Zinc Mechanically Deposited on Iron and Steel Standard Specification for Zinc Coating (Hot-Dip) o Iron and Steel Hardware Standard Specification for Carbon and Alloy Steel Nuts

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

UNI EN 13411-5:2009

UNI
Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

Pagina 17

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT

UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione Via Sannio, 2 20137 Milano, Italia

Riproduzione vietata - Legge 22 aprile 1941 N 633 e successivi aggiornamenti.

--``,,,```,``````,`,```,`,,`,``,-`-`,,`,,`,`,,`---

Copyright Ente Nazionale Italiano di Unificazione Provided by IHS under license with UNI No reproduction or networking permitted without license from IHS

Licensee=Universita degli Studi di Firenze/5987454001, User=Pallini, Giovanni Not for Resale, 10/14/2013 03:58:24 MDT