Sei sulla pagina 1di 3

SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE CONDIZIONI DI

ESISTENZA DELLE PRINCIPALI FUNZIONI ELEMENTARI



1. FUNZIONI RAZIONALI INTERE CONDIZIONE
y=a
n
x
n
+a
n-1
x
n-1
+ a
n-2
x
n-2
+.+a
2
x
2
+a
1
x+ a
0
nessuna
dominio D (-,+)

2. FUNZIONI RAZIONALI FRATTE CONDIZIONE
y=
) (
) (
x B
x A
denominatore diverso da zero

quindi se B(x)=0 ha come risultati per esempio x
1
, x
2
, x
3
lo schema grafico sar
dominio D(-,x
1
) U (x
1,
x
2
) U (x
2,
x
3
) U (x
3,
+)
e sullasse x metter tante linee verticali tratteggiate lungo i punti esclusi


3. FUNZIONI IRRAZIONALI CON INDICE DISPARI CONDIZIONE
y=
n
X F ) ( con n dispari nessuna
dominio D (-,+)

4. FUNZIONI IRRAZIONALI CON INDICE PARI CONDIZIONE
y=
n
X F ) ( con n pari argomento della radice 0

quindi se F(x) 0 ha come risultati per esempio
2 1
x x x x
lo schema grafico sar
dominio D(-,x
1
] U [x
2,
+ )
e sullasse x metter due linee verticali continue (in quanto i punti sono
compresi) e canceller la parte di piano in cui la disequazione non verificata

la funzione avr il grafico solo allesterno dei due punti.


5. FUNZIONI ESPONENZIALI CON BASE COSTANTE CONDIZIONE
y=a
f(x)
nessuna
dominio D (-,+)

6. FUNZIONI ESPONENZIALI CON BASE VARIABILE CONDIZIONE
Y=(F(X))
G(X)
Base>0

Il dominio si otterr come nel caso 4, ma gli estremi non sono compresi perch
la condizione non prevede luguale

7. FUNZIONI LOGARITMICHE CONDIZIONE
Y=log
a
(f(x)) argomento del logaritmo>0

Stesso tipo di dominio della precedente

8. FUNZIONE SENO CONDIZIONE
y=sen(f(x)) nessuna
dominio D (-,+)

9. FUNZIONE COSENO CONDIZIONE
y=cos(f(x)) nessuna
dominio D (-,+)

10. FUNZIONE TANGENTE CONDIZIONE
Y=tan(f(x)) argomento della tangente /2 + k

il dominio vista la periodicit si scrive solo per il primo angolo giro

11. FUNZIONE ARCOSENO CONDIZIONE
Y=arcsin(f(x)) argomento dellarcoseno 1
argomento dellarcoseno -1

12. FUNZIONE ARCOCOSENO CONDIZIONE
Y=arccos(f(x)) argomento dellarcocoseno 1
argomento dellarcocoseno -1

13. FUNZIONE ARCOTANGENTE CONDIZIONE
y=arctan(f(x)) nessuna
dominio D (-,+)

Ricorda: se le condizioni del dominio prevedono solo 0 allora sugli assi cartesiani si
scarteranno solo dei punti mediante rette verticali tratteggiate, se invece prevedono
dei >0 oppure 0, allora dovrai cancellare intere porzioni di piano.
Molto spesso capita che nella stessa funzione ci siano pi condizioni di esistenza da
rispettare, in tal caso esse devono essere messe a sistema tra loro.
Per abbreviazione indicheremo le varie condizioni di esistenza nel seguente modo:
CD condizione del denominatore
CR condizione della radice
CL condizione del logaritmo
CT condizione della tangente
CASIN condizione dellarcoseno
CACOS condizione dellarcocoseno

Esempi. Determinare il dominio
1.
x
x
y

=
4
3 2




0 4
0 4
0 3 2
x
x
x
CD
CR
CR

2.
( )
x x y = ln

>
0
0
x
x x
CR
CL

3.
5
) 5 cos(

=
x
x ar
y

+
+
+
0 5
1 5
1 5
x
x
x
CD
CASIN
CASIN

4. 1 2 + = x y

+
+
0 1
0 1 2
x
x
CR
CR

5. 4
2
=
x
e y
0 4
2

x
e CR
6.
1 4 3
3
3
+
+
=
x x
x
y
0 1 4 3
3
+ x x CD
7.
x
x
y
1
2 2
3


0
0 2 2
1
x
CD
CD
x

8.
|
|
|
|

\
|
|

\
|
=
2
3
1
arccos
ln
x
x
y

>
|

\
|
0
0
1
3
1
1
3
1
0
3
1
arccos
2
2
2
x
x
x
x
x
x
CD
CR
CACOS
CACOS
CL