Sei sulla pagina 1di 4

29

Sistemi lineari omogenei


Un sistema lineare in cui tutti i termini noti sono nulli, si dice lineare omogeneo.
Esso quindi e del tipo:

= + + +
=
= + + +
= + + +
0
0 ........ ...... ........ ........
0
0
2 2 1 1
2 2 22 1 21
1 2 12 1 11
n mn m m
n n
n n
x a x a x a
x a x a x a
x a x a x a
Il sistema omogeneo (in cui puo essere sia m n che m = n) con determinate
della matrice dei coeIIicienti diverso da zero, certamente certamente la soluzione:
x
1
0, x
2
0, ... , x
n
0.
Se una n-pla (o
1
, o
2, ... . ,
o
n
) = (0, 0, .. , 0) e soluzione del sistema, essa
dicesi autosoluzione del sistema omogeneo, e si dimostra che anche la n-pla
(o
1
, o
2, ... . ,
o
n
) e autosoluzione del sistema, e quindi possiamo aIIermare che
se un sistema lineare omogeneo ha una autosolu:ione, esso ne ha infinite ed esse
differiscono tra loro per una costante arbitraria non nulla.
Sussiste anche il teorema:
Condizione necessaria e sufficiente affinch un sistema lineare omogeneo abbia
soluzioni, che la caratteristica r della matrice dei coefficienti (incompleta)
delle equazioni del sistema sia minore del numero delle incognite.
Nel caso particolare che il sistema sia del tipo nn, dal teorema precedente si
ricava che:
Condizione necessaria e sufficiente affinch un sistema lineare omogeneo di
tipo nKKn abbia autosoluzioni che sia nullo il determinante della matrice dei
coefficienti delle equazioni del sistema.
Esempio 1
Risolvere il sistema lineare omogeneo di tipo (43):

= +
= +
= +
= +
0 3 2 4
0 5 3
0 4 2
0 3
: v x
: v x
: v x
: v x
.
30
Il sistema ha sicuramente la soluzione (0, 0, 0). Per vedere se ammette
autosoluzioni consideriamo la matrice dei coeIIicienti:
A
3 2 4
5 3 1
4 1 2
1 1 3

la cui caratteristica e r 3. InIatti e uguale a 14, e quindi diverso da zero, il


determinante del terzo ordine Iormato dalle prime tre righe. Essendo il rango
uguale al numero delle incognite, il sistema non ammette autosoluzioni.
Esempio 2
Risolvere il sistema lineare:

= + +
= +
= +
= + +
0 11 7 15
0 5 6 4
0 2 3 5 9
0 5 2 7
4 3 2 1
4 3 2 1
4 3 2 1
4 3 2 1
x x x x
x x x x
x x x x
x x x x
.
Il determinate del sistema e:
A
4

1 11 7 15
5 6 1 4
2 3 5 9
1 5 2 7

0
e quindi il sistema ammette autosoluzioni. Il minore:
5 6 1
2 3 5
1 5 2

82 = 0
pertanto il sistema e equivalente al sistema di Cramer:
31

= +
= +
= + +
1 4 3 2
1 4 3 2
1 4 3 2
4 5 6
9 2 3 5
7 5 2
x x x x
x x x x
x x x x
Le soluzioni le troviamo con la regola di Cramer e sono:
x
1
k; x
2
2k, x
3
3k, x
4
4k
essendo k un parametro reale.
Esempio 3
Risolvere il sistema lineare omogeneo di tipo (54)

= + +
= +
= +
= +
= + +
0 5 3 8
0 2 3
0 5
0 3 2 5
0 2 3 2
t : v x
t : v x
t v x
t : v x
t : v x
.
La matrice del sistema e:
5 3 8 1
1 1 2 3
1 0 1 5
3 2 5 1
2 1 3 2

.
Lasci a voi veriIicare che questa matrice ha rango 2 essendo
5 1
3 2
10 3 13 = 0.
Le autosoluzioni del sistema sono quindi
2
( n r 4 2 2) che sono quelle
del sistema Iormato dalle prime due equazioni. Posto : h e t k possiamo
scrivere il sistema nel modo seguente:

+ = +
=
k h v x
k h v x
3 2 5
2 3 2
32
che, per il teorema di Cramer ha una sola soluzione (dipendente naturalmente dai
due parametri h e k.
Essendo:
|A
x
|
5 3 2
3 2
k h
k h
+

h k
|A
v
|
k h
k h
3 2 1
2 2
+

5h 8k
si trovano le
2
autosoluzioni espresse da:
x
13
k h
, v
13
8 5 k h +
, : h, t k.