Sei sulla pagina 1di 306

I

(
0.1 Indice analitico generale

Golf
Compresi BlueMotion, MultiFuel, BiFuel

max

Manutenzione

0.1 Indice analitico generale | Golf


Chiusura di redazione: 09.03.2009
Art.-Nr.: 101.5W1.G6I.50 | Italienisch 05.2009

Sicurezza
Funzioni

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

Avvertenze per la consultazione del


libro di bordo
^ Significa "continua alla pagina successiva".
< Indica la fine di un paragrafo.
Segnala i marchi registrati. Una sua eventuale assenza non significa comunque che i
nomi possano essere usati liberamente.

Quando si vende il veicolo o lo si cede temporaneamente, accertarsi che sia corredato del libro
di bordo.

=> A Rimando alle avvertenze contenute nella


casella "ATTENZIONE!" situata all'interno dello
stesso paragrafo o alla pagina indicata.

Gli eventuali inserti di aggiornamento si trovano subito dopo il presente fascicolo.

=> O Rimando ad un'avvertenza contrassegnata dalla scritta "Importante!" situata all'interno dello stesso paragrafo o alla pagina indicala.

Alcuni paragrafi del libro di bordo non riguardano tutti i veicoli. In questo caso si trover indicato all'inizio del passo in questione l'ambito di
validit, espresso con una frase del tipo: "Riguarda solo i veicoli con: volante multifunzionale".
Alcuni dettagli delle figure possono essere diversi rispetto alla realt specifica del singolo veicolo, per cui raccomandiamo di considerare le
illustrazioni piuttosto come strumenti per comprendere meglio gli argomenti trattati.
Le indicazioni sulla direzione si intendono
sempre riferite al senso di marcia, a meno che
non sia espressamente indicato un riferimento
diverso.
Legenda

ATTENZIONE!

Un compagno di viaggio fidato


II libro di bordo costituisce una fonte di informazioni molto importante, per questo si raccomanda di tenerlo sempre in macchina, preferibilmente nell'apposito alloggiamento. opportuno leggere il libro di bordo prima possibile, in
modo da potersi orientare rapidamente fra le diverse funzioni del veicolo. Il veicolo deve essere
usato in maniera appropriata, trattato con adeguata cura e sottoposto a tutti i lavori di manutenzione previsti. In questo modo se ne terr alto
il valore commerciale e si manterranno i presupposti per avere diritto alla garanzia.

max

II libro di bordo contiene importanti informazioni ed avvertenze riguardanti le modalit


d'uso e le caratteristiche del veicolo, unitamente
a notizie di particolare rilievo per la sicurezza di
chi guida e dei passeggeri.

Il libro di bordo, completo di tutte le sue parti,


deve trovarsi sempre all'interno del veicolo. Ci
vale soprattutto per l'eventualit che il veicolo
venga ceduto temporaneamente o venduto. Se
ci si rende conto di aver perso parte della documentazione sopra descritta, oppure se si ha l'impressione che qualcosa manchi, rivolgersi al
concessionario Volkswagen di fiducia.

I testi contrassegnati da questo simbolo segnalano il pericolo di lesioni e/o incidenti.


Vi/ Importante!

I testi contraddistinti da questo simbolo contengono indicazioni e consigli finalizzati alla prevenzione di danni al veicolo.
{Jg Per il rispetto dell'ambiente

II libro di bordo, un accompagnatore


fedele

Inserti
Gli eventuali inserti di aggiornamento si trovano
all'inizio del libro di bordo, subito dopo il presente fascicolo.

I testi caratterizzati da questo simbolo contengono indicazioni che riguardano la salvaguardia


dell'ambiente.

Numerazione dei fascicoli


Ogni fascicolo reca sulla copertina un numero
(per esempio 2.1), che permette di riordinarlo
correttamente all'interno del libro di bordo
dopo che lo si consultato.
La prima cifra si riferisce all'argomento, quelle
successive ai fascicoli che trattano di tale argomento.
Struttura del libro di bordo
II libro di bordo suddiviso in tre gruppi tematici:
|T| Assistenza: informazioni sui servizi di manutenzione previsti dalla Casa.
[2] Sicurezza: quello che essenziale conoscere
dei dispositivi di sicurezza passivi del veicolo,
cio cinture di sicurezza, poggiatesta, airbag,
seggiolini per bambini, norme generali per la sicurezza dei bambini ecc.
|T| Funzioni: informazioni dettagliate sui comandi del veicolo, nozioni relative alla guida e a
come effettuare da soli alcune operazioni, dati
tecnici del veicolo.

I I | Avvertenza

I testi preceduti da questo simbolo contengono


informazioni ulteriori ed approfondimenti.

<

'

<
II libro di bordo, un accompagnatore fedele

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale


Attivamente al servizio del cliente
Prima di consegnarGlielo abbiamo controllato
minuziosamente il Suo veicolo, trovandolo
esente da difetti. Le abbiamo illustrato le principali funzioni del veicolo e gli aspetti relativi alla

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

manutenzione ordinaria. La documentazione di


bordo Le stata consegnata completa di tutte le
sue parti. Parimenti Le sono state fornite adeguate informazioni sui servizi e sulla garanzia di
mobilit.

Data

Firma per il Reparto Vendite

Data

Firma per il Servizio Assistenza

Indice analitici
(

Esempio

''''

Consigli per il periodo invernale 3.3


Significa che le informazioni relative all'argomento citato (in questo caso le operazioni consigliate per il periodo invernale) si trovano all'interno del fascicolo indicato (qui il 3.3).

4MOTION 3.3

Timbro del rivenditore Volkswagen

Buon viaggio!
L'avere scelto una Volkswagen significa aver optato per un marchio conosciuto e apprezzato in
tutto il mondo, all'avanguardia della tecnologia
automobilistica per gli altissimi standard di qualit di lavorazione e comfort, sicurezza e rispetto
dell'ambiente.

max

<

La Sua Volkswagen stata controllata sulla base


dei parametri, estremamente severi, del Sistema
Qualit della Volkswagen AG, che a sua volta
ufficialmente certificato dal TUV Ceri a norma
DIN ISO 9001/EN 29001.
Volkswagen AG

<

<

Numero di identificazione del veicolo:

II libro di bordo, un accompagnatore fedele

Abbaglianti 3.1
sostituzione delle lampadine nei fari
alogeni 3.3
spia 3.1
Abbassamento automatico dello specchietto
esterno posto sul lato del passeggero 3.1
Abbassamento degli specchi 3.1
ABS 3.3
spia 3.3
ACC 3.2
attivazione e disattivazione 3.2
descrizione 3.2
funzionamento 3.2
impostazione della distanza 3.2
indicazioni visibili sul display 3.2
memorizzazione della velocit 3.2
programmazione della velocit 3.2
Accendisigari 3.1
Accessori 3.3
Additivi per la benzina 3.3
Adesivi 3.3
Aerazione posteriore 3.1
AFS (fari direzionali adattivi) 3.1
Airbag
disattivazione dell'airbag frontale lato
passeggero 2.1
per la testa 2.1
Airbag anteriore lato passeggero
avvertenze di sicurezza 2.1
Airbag frontale lato passeggero 2.1

Airbag frontali 2.1


avvertenze di sicurezza 2.1
descrizione 2.1
funzionamento 2.1
raggio d'azione 2.1
Airbag laterali 2.1
avvertenze di sicurezza 2.1
descrizione 2.1
funzionamento 2.1
Airbag per la testa
avvertenze di sicurezza 2.1
descrizione 2.1
Airbag per le ginocchia 2.1
avvertenze di sicurezza 2.1
descrizione 2.1
funzionamento 2.1
Alcantara 3.3
Alcool etilico 3.3
Alette parasole 3.1
Allarme antifurto
disattivazione 3.1
integrazione del rimorchio 3.2
Alternatore
spia 3.3
Al volante
trazione integrale 3.3
Alzacristalli elettrici 3.1
funzione automatica di sollevamento e
abbassamento 3.1
Anabbaglianti 3.1
sostituzione delle lampadine nei fari
alogeni 3.3
Antenna 3.3
Antifurto 3.1
disattivazione 3.1
Antifurto volumetrico
disattivazione 3.1
Antigelo 3.3
Apertura
cofano del vano motore 3.3
Apertura automatica delle porte 3.1
Apertura di emergenza 3.3
portellone 3.3
Apertura di una singola porta 3.1
Apertura porta singola 3.1
Apertura porte 3.1
Indice analitico

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

Indice analitico

Avvertenze di sicurezza
airbag 2.1
airbag frontali 2.1
airbag laterali 2.1
airbag per la testa 2.1
airbag per le ginocchia 2.1
cinture di sicurezza 2.1
disattivazione dell'airbag frontale lato
passeggero 2.1
pretensionatori 2.1
uso dei seggiolini 2.1
Avviamento
a traino 3.3
di emergenza 3.3
di emergenza (nei veicoli con batteria nel
vano motore) 3.3
Avviamento a traino 3.3

((

'

<

Calzature adatte alla guida 2.1


Cambia CD 3.1
Cambi di marcia con i doppi interruttori 3.2
Cambio a doppia frizione 3.2
Cambio a doppia frizione DSG
traino 3.3
Cambio automatico 3.2
traino 3.3
Cambio delle pastiglie dei freni 3.2
Cambio dell'olio 3.3
Cambio meccanico 3.2
Cappelliera 3.1
Carburante 3.5
benzina 3.3
diesel 3.3
livello 3.1
riserva 3.3
Carichi rimorchiabili 3.5
massa del treno 3.5
rappresentazione tabellare 3.5
Carico dei bagagli 3.1
Carico statico verticale 3.5
Carico sugli assi 3.5
Casi in cui non si deve far trainare il
veicolo 3.3
Cassetti 3.1
sotto i sedili anteriori 3.1
Cassetto portaoggetti 3.1
Catalizzatore 3.3
Categorie di peso 2.1
Catene da neve 3.3
trazione integrale 3.3
Cellulare 3.3, 3.1
Centraline 3.3
riprogrammazione 3.3
Cerchi
con anello esterno fissato con viti 3.3
con elementi decorativi fissati con viti 3.3
Cerchi in acciaio 3.3
Cerchi in lega
cura 3.3
pulizia 3.3

max

Aprigarage 3.1
Aquaplaning 3.3
Arrotolatore automatico 2.1
ASR 3.3
spia 3.3
Assistente 3.1
Assistente di controsterzata 3.3
Assistente di frenata 3.3
Assistente di parcheggio 3.2
avvertenze e messaggi sul display del quadro strumenti 3.2
descrizione 3.2
individuazione di un posto di parcheggio
adatto 3.2
parcheggio con pi manovre 3.2
parcheggio con una sola manovra 3.2
ricerca di un posto adatto al
parcheggio 3.2
Assistente di salita 3.2
Astina di misurazione livello dell'olio 3.3
Attivazione dell'interruttore delle luci
diurne 3.1
Attivazione del riscaldamento autonomo 3.1
Attraversamento
di acqua salina 3.2
di piccoli corsi d'acqua 3.2
Attrezzi di bordo 3.3
collocazione 3.3
Audio Bluetooth 3.1
AUTO High
Climatronic 3.1
Autolavaggio 3.3
Auto Lock 3.1
AUTO Low
Climatronic 3.1
Autonomia residua 3.1
Auto Unlock 3.1
AUX-IN 3.1
Avarie al motore 3.3
spia 3.3
Avvertenze
portapacchi da tetto 3.1

Bagagli sul tetto 3.1


Barre di carico del portapacchi
Portapacchi da tetto 3.1
BAS 3.3
Batteria 3.3
consigli per il periodo invernale 3.3
controllo del livello dell'elettrolita 3.3
in inverno 3.3
ricarica 3.3
sostituzione 3.3
Battistrada 3.3
Benzina 3.3
viaggi all'estero 3.2
Biodiesel 3.3,3.5
Bioetanolo 3.3
Bloccaggio della leva selettrice del cambio
automatico 3.2
Bloccaggio elettronico del differenziale 3.3
Bloccaporte 3.1
Bloccasterzo 3.2
Blocchetto di accensione 3.2
BlueMotion
filtro antiparticolato 3.2
Bracciolo 3.1
centrale anteriore 3.1
centrale posteriore 3.1
Bussola 3.1

><

Chiave di accensione 3.2


dispositivo antiestrazione 3.2
Chiave elettronica 3.1
programmazione 3.1
sostituzione della pila 3.1
Chiavi 3.1
duplicati 3.1
set 3.1
Chiusura
cofano del vano motore 3.3
Chiusura automatica delle porte 3.1
Chiusura centralizzata 3.1
apertura di una singola porta 3.1
tasto 3.1
Chiusura comfort
tettuccio 3.1
Chiusura del veicolo dopo un incidente 3.1
Chiusura di emergenza 3.3
delle porte 3.3
tettuccio 3.3
Chiusura di emergenza delle serrature
delle porte 3.3
Cinture di sicurezza 2.1
allacciamento corretto 2.1
allacciamento errato 2.1
avvertenze di sicurezza 2.1
donne in stato di gravidanza 2.1
non allacciate 2.1
posizione 2.1
posteriori 2.1
pulizia 3.3
quando e come slacciarle 2.1
spia di avvertimento 2.1
Cinture di sicurezza (funzione protettiva) 2.1
Cinture di sicurezza (regolazione
dell'altezza) 2.1
Clacson 3.1
Climatic 3.1
aerazione posteriore 3.1
avvertenze generali 3.1
comandi 3.1
ricircolo dell'aria 3.1
Climatizzatore 3.1
automatico 3.1
avvertenze generali 3.1
Climatic 3.1
Climatronic 3.1

Indice analitico

Climatronic 3.1
aerazione posteriore 3.1
AUTO High 3.1
AUTO Low 3.1
avvertenze generali 3.1
comandi 3.1
modalit automatica 3.1
modalit manuale 3.1
ricircolo 3.1
ricircolo automatico 3.1
visualizzazione delle informazioni 3.1
Codice 3.3
Cofano del vano motore 3.3
apertura 3.3
chiusura 3.3
spia 3.3
Comfort 3.1
apertura dei finestrini 3.1
chiusura dei finestrini 3.1
menu 3.1
Corning Home 3.1
Consigli ecologici 3.3
evitare lo sporco 3.3
prodotti per la cura del veicolo 3.3
pulizia 3.3
Consigli per il periodo invernale 3.3
motori diesel 3.3
Consigli per la guida
rimorchio 3.2
Consumo attuale di carburante 3.1
Consumo di carburante 3.5
Consumo medio di carburante 3.1
Contachilometri 3.1
Contachilometri totale 3.1
Contagiri 3.1
Controlli prima di partire 2.1
Controllo del livello dell'elettrolita 3.3
Controllo del livello dell'olio motore 3.3
Controllo elettronico della stabilit 3.3
spia 3.3
Controllo elettronico della trazione 3.3
spia 3.3
Controllo pneumatici
spia 3.3
Copertura del vano bagagli 3.1
Coppie di serraggio delle viti delle ruote 3.3
Copricerchi 3.3
rimontaggio 3.3
rimozione 3.3

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

Indice analitico

Coprimozzi 3.3
Corretta posizione seduta 2.1
Correttore assetto fari 3.1
Cric 3.3
Cristalli
pulizia 3.3
Cromature 3.3
Cura del veicolo 3.3
parti esterne 3.3
Cura e pulizia del veicolo 3.3

Dati del motore 3.5


Dati del veicolo 3.5
Dati memorizzati nelle centraline 3.3
Dati tecnici 3.5
carburante 3.5
carichi rimorchiabili 3.5
carico statico verticale 3.5
carico sul tetto 3.1
catene da neve 3.3
cilindrata 3.5
coppia 3.5
dati del motore 3.5
dati del veicolo 3.5
dimensioni 3.5
emissioni di CO2 3.5
informazioni importanti 3.5
massa del treno 3.5
masse 3.5
olio motore 3.5
potenza 3.5
pressione dei pneumatici 3.3
prestazioni 3.5
rifornimenti 3.5
targhetta dei dati del veicolo 3.5
targhetta del costruttore 3.5
targhetta di identificazione 3.5
vano motore 3.5
velocit massima 3.5
DCC 3.2
Depuratore dei gas di scarico
filtro antiparticolato 3.3
Descrizione
retrocamera 3.2
Diesel 3.3
Dimensioni 3.5

Disattivazione automatica dei dispositivi


elettrici 3.3
Disattivazione dell'airbag frontale lato
passeggero 2.1
Disattivazione dell'interruttore delle luci
diurne 3.1
Display 3.1
indicazione stato di allacciamento delle
cinture 2.1
Dispositivi elettrici 3.2,3.1
Dispositivo antitraino 3.1
Dispositivo di traino 3.2
aggancio 3.2
allarme antifurto 3.2
collocazione 3.3
montaggio 3.2
piedinatura della presa del rimorchio 3.2
testa sferica amovibile 3.2
Dispositivo interno di sicurezza 3.1
Dispositivo kick down 3.2
Distanza automatica
impostazione 3.2
Distanza percorsa 3.1
Divano posteriore 3.1
abbattimento dello schienale 3.1
riposizionamento dello schienale 3.1
Dotazioni di sicurezza 2.1
DSG 3.2
DUAL 3.1
Duplicati delle chiavi 3.1
Durata di esercizio del riscaldamento
autonomo 3.1
Durata di vita dei pneumatici 3.3

max

E85 3.3
EDS 3.3
effetto frenante 3.2
Elettrolita 3.3
Emissioni di CO2 3.5
EPC 3.3
ESP 3.3
spia 3.3
Estero
viaggi ali' - 3.2

Fanale retronebbia 3.1


sostituzione della lampadina 3.3
Fari 3.1
fendinebbia 3.1
funzione di lavaggio 3.1
sostituzione delle lampadine 3.3
viaggi all'estero 3.2
Fari allo xeno
sostituzione delle lampadine 3.3
Fari direzionali
adattivi 3.1
Fattori che influenzano negativamente la sicurezza di guida 2.1
Fendinebbia 3.1
sostituzione delle lampadine 3.3
Filtro antiparticolato 3.3
BlueMotion 3.2
spia 3.3
Filtro antipolvere e antipolline 3.1
Finestrini 3.1
apertura comfort 3.1
chiusura comfort 3.1
pulizia 3.3
Fissaggio del carico 3.1
Frecce comfort 3.1
Frenate automatiche 3.2
Freni 3.2, 3.3
assistente di frenata 3.3
cambio del liquido 3.3
effetto frenante e spazio di frenata 3.2
servofreno 3.3
sistema antibloccaggio delle ruote 3.3
spia 3.3
spia di usura delle pastiglie 3.3
Freno a mano 3.2
spia 3.2, 3.3
Freno a pedale 3.1
spia 3.2
Funzione automatica spruzzo-tergitura per il
parabrezza 3.1
Funzione comfort (alzacristalli) 3.1
Funzione start/stop
attivazione 3.2
descrizione 3.2
disattivazione 3.2
indicazione sul quadro strumenti 3.2
informazioni per il conducente 3.2
Indice analitico

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

G 12 3.3
G 12 plus 3.3
G 12 plus-plus 3.3
Gancio a testa sferica 3.2
amovibile 3.2
Gancio di traino
montaggio 3.2
Ganci per borse 3.1
Gas di scarico
catalizzatore 3.3
Gasolio 3.3
rifornimento di carburante non
adatto 3.3
Gestione automatizzata delle luci (ALS) 3.1
Getti di vapore 3.3
Giorno di attivazione del riscaldamento
autonomo 3.1
GRA
descrizione 3.2
modalit d'uso 3.2
Gruppi di bambini 2.1
Gruppi ottici posteriori
sostituzione dei LED 3.3
Guado di piccoli corsi d'acqua 3.2
Guarnizioni di gomma 3.3
Guida
con rimorchio 3.2
Guida fuori strada 3.2
I

Idropulitrici ad alta pressione 3.3


Illuminazione 3.1
cassetto portaoggetti 3.1
console centrale 3.1
interruttori 3.1
strumenti 3.1
Illuminazione degli strumenti e degli
interruttori 3.1

Indice analitico

Immobilizer
messaggio di avvertimento 3.2
Immobilizer elettronico 3.2
Impianto antifurto 3.1
Impianto del telefono 3.1
Impianto di predisposizione per il telefono
mobile
modalit d'uso 3.1
Impianto di predisposizione telefonica
Premium 3.1
Impianto di preincandescenza 3.2
Impianto di scarico 3.3
Impianto elettrico 3.3
Impianto telefonico del veicolo 3.1
Impostazione del regolatore della
distanza 3.2
Impostazioni 3.1
Impostazioni standard 3.1
Indicatore della temperatura esterna 3.1
Indicatore multifunzioni 3.1
Indicatori di direzione 3.1
sostituzione delle lampadine 3.3
sostituzione delle lampadine nei fari allo
xeno 3.3
sostituzione delle lampadine nei fari
alogeni 3.3
spia 3.1
Indicatori di usura del battistrada 3.3
Indicazione stato di allacciamento delle
cinture 2.1
segnale acustico 2.1
Interruttori
alzacristalli elettrici 3.1
lampeggio di emergenza 3.1
luci 3.1
specchietti esterni 3.1
Intervento attivo sul volante, la guida passa al
conducente! 3.2
ISOFIX 2.1

Lampadine
avvertenze di sicurezza 3.3
luci del rimorchio 3.3
non funzionanti 3.3
sostituzione 3.3
spia 3.3
Lampadine a scarica di gas
sostituzione 3.3
Lampeggio di emergenza 3.1
Lampeggio fari 3.1
Launch Control Program 3.2
Lavaggio a basse temperature 3.3
Lavaggio a mano del veicolo 3.3
Lavaggio con getti di vapore 3.3
Lavaggio del veicolo 3.3
con idropulitrice ad alta pressione 3.3
Leaving Home 3.1
Leva del cambio 3.2
Leva del tergicristallo
gestione dei menu 3.1
Levette di apertura delle porte 3.1
Limitatore di forza
alzacristalli 3.1
tettuccio 3.1
Lingua
selezione 3.1
Liquido dei freni 3.3
spia 3.3
Liquido di raffreddamento 3.3
spia 3.3
temperatura 3.1
Livello dell'olio
spia 3.3
Luce del vano piedi 3.1
Luce di retromarcia
sostituzione della lampadina 3.3
Luci 3.1
di lettura 3.1
di orientamento 3.1
di parcheggio 3.1
interne 3.1
segnale acustico di avvertimento 3.1
Luci del freno
sostituzione delle lampadine 3.3
Luci della targa - sostituzione della
lampadina 3.3

max

Fusibili 3.3
nella plancia 3.3
sostituzione 3.3

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

K
Kit di pronto soccorso 3.1
Kit di riparazione pneumatici 3.3
collocazione 3.3

Luci di posizione 3.1


sostituzione delle lampadine
xeno 3.3
sostituzione delle lampadine
alogeni 3.3
Luci di posizione posteriori
sostituzione delle lampadine
Luci di svolta 3.1
sostituzione delle lampadine
Luci diurne 3.1
sostituzione delle lampadine
alogeni 3.3
Luci e visibilit (menu) 3.1

nei fari allo


nei fari

3.3
3.3
nei fari

M
Mancata chiusura del cofano del vano
motore 3.3
Manutenzione
airbag 2.1
indicatore delle scadenze 3.1
Manutenzione del tergicristallo 3.3
Marce 3.2
Marcia consigliata 3.2
Martinetto 3.3
Massa a vuoto 3.5
Massa complessiva 3.5
Massa del treno 3.5
Masse 3.5
Masse dei treni
rappresentazione tabellare 3.5
MEDIA-IN 3.1
Menu
comfort 3.1
gestione tramite i comandi situati sulla
leva del tergicristallo 3.1
gestione tramite i comandi situati sul volante multifunzionale 3.1
impostazioni 3.1
indicatore multifunzioni 3.1
Luci e visibilit 3.1
riscaldamento autonomo 3.1
riscaldamento supplementare 3.1
stato veicolo 3.1
struttura 3.1
Menu principale 3.1
Messaggi di avvertimento 3.1
Messa in moto a traino 3.3
MFA 3.1
Indice analitico

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

N
Numero del telaio 3.5
Numero di cetano 3.3
Numero di identificazione del veicolo 3.5
Numero di ottani 3.3
Numero di posti 2.1

Occhielli di ancoraggio 3.1


Occhione di traino
anteriore 3.3
posteriore 3.3
Olio motore 3.3,3.1
controllo del livello 3.3
livello dell'olio 3.1
rabbocco 3.3
rifornimento 3.5
sostituzione 3.3
specifica 3.5
specifiche 3.3
spia del livello 3.3
OPS 3.2
Orario di accensione del riscaldamento
autonomo 3.1

10

Indice analitico

Orologio 3.1
regolazione 3.1

Parabrezza
in vetro coibente 3.1
pulizia 3.3
tergicristalli 3.1
Parabrezza rivestito di pellicola metallica
anti-infrarossi 3.1
Parcheggio 3.2
ParkAssist 3.2
descrizione 3.2
ESP disattivato. Ora guidi il
conducente! 3.2
Fase di immobilit insufficiente! 3.2
Intervento automatico sul volante.
Attenzione! 3.2
Intervento aut. terminato. Ora guidi il
conducente! 3.2
Intervento dell1 ESP! Ora guidi il
conducente! 3.2
Tempo massimo superato. Ora guidi il
conducente! 3.2
Velocit troppo elevata! Ora guidi il
conducente! 3.2
ParkAssist difettoso! Recarsi in officina 3.2
Park Assisi terminato! 3.2
Park Assist terminato! Difetto del sistema 3.2
ParkAssist terminato! ESP disattivato 3.2
ParkAssist terminato! Rimorchio 3.2
Park Assist terminato! Tempo massimo
superato 3.2
ParkAssist: velocit troppo bassa! 3.2
ParkAssist: velocit troppo elevata! 3.2
ParkPilot 3.2
Passasci 3.1
pastiglie 3.2
Pastiglie dei freni 3.3
messaggi di avvertimento 3.1
Pedale del freno
spia 3.2
Pedali 2.1
Pelle 3.3
Pelle naturale 3.3
Peso dei bambini 2.1
Pezzi di ricambio 3.3
I

Plancia 3.3
Pneumatici 3.3
riparazione e gonfiaggio 3.3
Pneumatici e cerchi 3.3
dimensioni 3.3
Pneumatici invernali 3.3
dispositivo di avvertimento velocit
eccessiva 3.1
trazione integrale 3.3
Pneumatici runflat 3.3
Poggiatesta
corretto posizionamento 2.1
posizionamento 3.1
posizione corretta 3.1
rimontaggio 3.1
smontaggio 3.1
Ponte sollevatore 3.3
Portabevande 3.1
console centrale anteriore 3.1
integrato nella console posteriore 3.1
pulizia 3.3
Portabevande anteriore
con apribottiglie 3.1
Portabottiglie 3.1
integrati nelle porte anteriori 3.1
Porta del conducente
apertura e chiusura di emergenza della
serratura 3.3
Porta del passeggero
apertura e chiusura di emergenza della
serratura 3.3
Portapacchi da tetto 3.1
avvertenze 3.1
fissaggio del carico 3.1
risparmio di carburante 3.1
Porte
apertura e chiusura automatiche 3.1
apertura manuale 3.1
chiusura 3.1
chiusura di emergenza 3.3
chiusura manuale 3.3
spia 3.1
Portellone
apertura di emergenza 3.3
chiusura 3.1
Portellone posteriore 3.1
apertura 3.1
avvertenze di sicurezza 3.1
spia 3.1

max

Modalit di funzionamento del riscaldamento autonomo 3.1


Modalit manuale
Climatronic 3.1
Modalit viaggio 3.1
Modifiche tecniche 3.3
Motore 3.2
accensione (motori diesel) 3.2
avviamento dopo essere rimasti senza
carburante 3.2
indicatore della temperatura del liquido
di raffreddamento 3.1
lavori nel vano - 3.3
preriscaldamento 3.3
rodaggio 3.2
spegnimento 3.2
Motore, liquido di raffreddamento 3.3
Motori a benzina
accensione 3.2
Motori diesel
consigli per il periodo invernale 3.3

Posacenere
anteriore 3.1
pulizia 3.3
Posizione a sedere 2.1
passeggeri 2.1
Posizione dei sedili
regolazione elettrica 3.1
regolazione manuale 3.1
sedile anteriore lato guida 3.1
Posizione della leva selettrice 3.2
Posizione per i lavori di manutenzione
all'impianto dei tergicristalli 3.1
Posizione seduta
del conducente 2.1
del passeggero 2.1
Posti 2.1
Predisposizione per telefoni 3.1
modelli diversi 3.1
Predisposizione per telefoni Premium 3.1
Descrizione 3.1
Predisposizione telefono 3.1
descrizione 3.1
Predisposizione universale per telefoni
Premium 3.1
Preincandescenza
spia 3.2
Preriscaldamento del motore 3.3
collegamento 3.3
funzionamento 3.3
Presa del rimorchio 3.2
piedinatura 3.2
Presa USB 3.1
Prese elettriche 3.1
da 12 Volt 3.1
Pressione dell'olio
spia 3.3
Prestazioni 3.5
Pretensionatori 2.1
funzionamento 2.1
smaltimento 2.1
spia 2.1
Prima di partire 2.1
Primi chilometri 3.2
Programmi del cambio 3.2
Protezione del sottoscocca 3.3

Indice analitico

11

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

a mano 3.3

aulolavaggio 3.3
cristalli e specchietti 3.3
inturni 3.3
l'uli/.ia dei tessuti 3.3
Pulizia della pelle naturale 3.3
Pulizia delle parti di plastica 3.3
Pulizia del veicolo 3.3
prodotti 3.3

Q
Quadro strumenti 3.1
indicatori 3.1
menu 3.1
struttura dei menu 3.1

Radica 3.3
Radiotelefono 3.3
Raffreddamento
spia 3.3
Rear Assisi 3.2
impostazioni di visualizzazione 3.2
Registrazione dei dati nelle centraline 3.3
Regolatore automatico della distanza 3.2
attivazione 3.2
attivazione e disattivazione 3.2
descrizione 3.2
disattivazione 3.2
funzionamento 3.2
impostazione della distanza 3.2
indicazioni visibili sul display 3.2
memorizzazione della velocit 3.2
programmazione della velocit 3.2
situazioni particolari 3.2
spia 3.2
Regolatore della distanza
descrizione 3.2
Regolatore di velocit 3.2
disattivazione temporanea 3.2
modalit d'uso 3.2
spia 3.2

12

Indice analitico

Regolatore di velocit (GRA) 3.2


descrizione 3.2
Regolazione della posizione del volante 3.1
Regolazione dell'orologio 3.1
Regolazione dinamica dell'assetto dei fari 3.
Rete di ancoraggio per i bagagli 3.1
Retrocamera 3.2
avvertenze di sicurezza 3.2
descrizione 3.2
impostazioni di visualizzazione 3.2
Retromarcia
cambio meccanico 3.2
Retronebbia
spia 3.1
Retrovisore 3.1
Retrovisori
esterni 3.1
interno 3.1
Riawolgitore 2.1
Ricambi 3.3
Ricircolo
automatico (Climatronic) 3.1
Climatic 3.1
Climatronic 3.1
Rifornimenti 3.5
Rifornimento di carburante 3.3
benzina o diesel 3.3
gas 3.3
tanica 3.3
Rimorchio 3.2
allarme antifurto 3.2
carico dei bagagli 3.2
consigli per la guida 3.2
controllo della stabilit 3.2
guida con - 3.2
precauzioni 3.2
presa 3.2
Riparazioni 3.3
airbag 2.1
Riscaldamento 3.1
comandi 3.1
Riscaldamento autonomo 3.1
avvertenze di sicurezza 3.1
programmazione 3.1
Riscaldamento dei sedili 3.1

Riscaldamento supplementare 3.1


accensione 3.1
attivazione 3.1
avvertenze di sicurezza 3.1
durata di esercizio 3.1
modalit di funzionamento 3.1
orario di accensione 3.1
programmazione 3.1
spegnimento 3.1
spegnimento automatico 3.3
telecomando 3.1
Riscaldatore supplementare
spegnimento automatico 3.3
Rischi derivanti dal mancato uso della cintura di sicurezza 2.1
Risparmio di carburante
portapacchi da tetto 3.1
Risparmio e rispetto dell'ambiente 3.2
Rispetto dell'ambiente 3.2
Ritiro di veicoli usati 3.3
Rodaggio
motore 3.2
pastiglie dei freni 3.2
pneumatici 3.2
Rodaggio dei pneumatici 3.2
Rodaggio delle pastiglie dei freni 3.2
Rottamazione 3.3
Ruota di scorta 3.3
collocazione 3.3
Ruote 3.3
sistema antibloccaggio 3.3
sostituzione 3.3
tappi delle valvole 3.3
viti antifurto 3.3
viti con cappucci 3.3
Ruotino di emergenza 3.3

max

Pulizia

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

SAFE
immobilizer elettronico 3.2
Sbrinatore del lunotto
Climatic 3.1
Climatronic 3.1
filamenti termici 3.3
Scarpe adatte alla guida 2.1
Scatola dei fusibili
nella plancia 3.3
Schema delle marce 3.2

Sci 3.1
Scomparto per il libro di bordo 3.1
Scongelamento delle serrature 3.3
Scontri frontali ed energia cinetica 2.1
Sedile del passeggero
abbattimento dello schienale 3.1
Sedili
anteriori 3.1
a regolazione elettrica 3.1
corretta posizione seduta degli
occupanti 2.1
regolazione 3.1
regolazione elettrica 3.1
regolazione manuale 3.1
Sedili riscaldabili 3.1
Seggiolini 2.1
avvertenze di sicurezza 2.1
gruppo O 2.1
gruppo 0+ 2.1
gruppo 2 2.1
gruppo 3 2.1
sistema ISOFIX 2.1
suddivisione in gruppi 2.1
Seggiolini per bambini
fissaggio 2.1
gruppo 1 2.1
sistema ISOFIX 2.1
sul divano posteriore 2,1
sul posto centrale del divano
posteriore 2.1
sul sedile del passeggero 2.1
Segnalazione frenata d'emergenza 3.1
Segnale acustico 2.1
Segnali acustici
luci non spente 3.1
Senso di rotolamento dei pneumatici 3.3
Sensore della qualit dell'aria 3.1
Sensore pioggia 3.1
Serbatoio
livello del carburante 3.1
Serbatoio del carburante
apertura dello sportellino 3.3
chiusura dello sportellino 3.3
Service 3.1
Servizio informazioni 3.1
Servofreno 3.3
Servosterzo 3.3
Servosterzo elettromeccanico
spia 3.3

Indice analitico

13

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

Fmcicolo 0.1 Indico analitico generalo

li i h u n i . u n
Il | ' N h 1 . 1

' I

' I

i . 1 1 u n . |>. i j , M . . u n m. i ; :
Simbolo dclhi ( b i a v e inglese 3.1
Sislrnui airbag 2.1
airbag per le ginocchia 2.1
spia 2.1
Sistema antibloccaggio ruote (ABS)
spia 3.3
Sistema di controllo della stabilit del
rimorchio 3.2
Sistema di controllo per il parcheggio 3.2
pulizia dei sensori 3.3
Sistema di controllo pneumatici 3.3
Sistema elettronico di controllo del telaio 3.2
descrizione 3.2
regolazione 3.2
Sistema ottico di parcheggio 3.2
descrizione 3.2
traino di un rimorchio 3.2
visualizzazione degli ostacoli 3.2
Smaltimento
airbag 2.1
pretensionatori 2.1
Snowboard 3.1
Soccorso stradale 3.1
Sollevamento del veicolo 3.3
Sollevamento del veicolo con il cric 3.3
Sostituzione della pila
telecomando (riscaldamento
supplementare) 3.1

Soslitn/joiie delle lampadine 3.3


a scarica di gas 3.3
l'ari alogeni 3.3
fendinebbia 3.3
luci della targa 3.3
nei fari allo xeno 3.3
nel gruppo ottico posteriore 3.3
;
sul portellone 3.3
Sostituzione delle spazzole del
tergicristallo 3.3
Sovrastrutture 3.3
Spazio di frenata 3.2
Spazzola del tergilunotto 3.3
Spazzole del tergicristallo
'
posizione di manutenzione 3.3
sostituzione 3.3
Spazzole tergicristallo
pulizia 3.3
'
Specchietti 3.1
di cortesia 3.1
funzione antiabbagliamento 3.1
regolazione 3.1
regolazione sincronica 3.1
regolazione sincronizzata 3.1
retrovisore interno 3.1
Specchietti esterni
abbassamento automatico 3.1
posizionamento automatico in funzione
antiabbagliamento 3.1
pulizia 3.3
Specchietti esterni in posizione antiabbagliamento: posizionamento automatico 3.1
Specchietto in posizione antiabbagliamento:
posizionamento automatico 3.1
Spia
livello olio motore 3.3
Spia dei gas di scarico 3.3
Spia delle cinture di sicurezza 2.1
, I

Spie 3.3, 3.1


abbaglianti 3.1
ASR 3.3
cinture di sicurezza 2.1
cofano del vano motore 3.3
controllo pneumatici 3.3
EPC 3.3
ESP 3.3
filtro antiparticolato 3.3
freno a mano 3.2
gas di scarico 3.3
lampadine 3.3
liquido dei freni 3.3
liquido per il lavaggio dei cristalli 3.3
livello del liquido di raffreddamento 3.3
livello olio motore 3.3
motori diesel 3.3
porte 3.1
portellone posteriore 3.1
premere il pedale del freno 3.2
pressione dell'olio 3.3
pressione olio 3.1
pretensionatori 2.1
prospetto completo 3.1
regolatore automatico della distanza 3.2
regolatore di velocit 3.2
riserva 3.3
servosterzo elettromeccanico 3.3
sistema airbag 2.1
temperatura del liquido di
raffreddamento 3.3
usura delle pastiglie dei freni 3.3
Stato veicolo (menu) 3.1
Sterzo 3.3, 3.1
bloccaggio 3.2
Sterzo elettromeccanico
spia 3.3
Strumentazione 3.1
vista d'insieme 3.1
Supporto lombare 3.1

max

li i .h diluvi M

Tachimetro 3.1
Tanica di carburante 3.3
Tappetini 2.1
Tappi delle valvole delle ruote 3.3
Targhetta dei dati del veicolo 3.5
Targhetta del costruttore 3.5
Targhetta di identificazione 3.5
14

Indice analitico

Targhette 3.3
Telaio: numero di identificazione 3.5
Telaio per fuoristrada 3.5
Telecamera
descrizione 3.2
Telecomando 3.1
sostituzione della pila 3.1
tasti 3.1
Telecomando (riscaldamento
supplementare)
sostituzione della pila 3.1
Telefoni mobili non connessi all'antenna
esterna 3.1
Telefono
accoppiamento via Bluetooth 3.1
audio Bluetooth 3.1
Bluetooth 3.1
connessione 3.1
descrizione 3.1
modalit d'uso 3.1
predisposizione 3.1
Telefono cellulare 3.3
Temperatura del liquido di raffreddamento
traino di rimorchi 3.3
Temperatura dell'olio 3.1
Temperatura esterna 3.1
Tendina parasole
tettuccio 3.1
Tergicristalli
intermittenza 3.1
parabrezza 3.1
posizione per i lavori di manutenzione 3.1
sensore pioggia 3.1
ugelli lavacristallo riscaldabili 3.1
Tergicristallo 3.3
lavaggio 3.3
posizione per i lavori di
manutenzione 3.3
spia del liquido 3.3
Tergilunotto 3.1
sostituzione della spazzola 3.3
Testa sferica amovibile del dispositivo di
traino 3.2
Testi informativi sul display 3.1
Tettuccio 3.1
chiusura comfort 3.1
chiusura di emergenza 3.3
comandi 3.1
Tiptronic 3.2
Indice analitico

15

Fascicolo 0.1 Indice analitico generale

IM', I I

I i . u n i i :i.:i
iivvcrlcn/c :t.:i
. . u n i in i ;i doppia frizione DSG 3.3
cambio automatico 3.3
consigli di guida 3.3
trazione integrale (4MOTION) 3.3
Traino con asta 3.3
Traino con fune 3.3
Traino di rimorchi
cavo metallico per la frenatura automatica del rimorchio 3.2
ESP 3.2
fanali posteriori del rimorchio 3.2
frenate automatiche 3.2
surriscaldamento 3.2
velocit 3.2
Traino di un rimorchio 3.2
temperatura del liquido di
raffreddamento 3.3
Trasformazioni del veicolo 3.3
Trazione integrale 3.3
catene da neve 3.3
pneumatici invernali 3.3
Triangolo catarifrangente 3.1

u
Unit di misura
selezione 3.1
Usato 3.3
Utensili 3.3

V
Vani portaoggetti 3.1
al centro della plancia 3.1
bracciolo anteriore 3.1
console centrale anteriore 3.1
lato guida 3.1
lato passeggero 3.1
pulizia 3.3
ulteriori 3.1
Vano bagagli 3.1
presa elettrica 3.1
Vano motore 3.3,3.5
lavori 3.3
pulizia 3.3
vaschetta di raccolta dell'acqua 3.3
Vaschetta di raccolta dell'acqua 3.3
Veicolo
sollevamento 3.3
Velocit massima 3.5
Velocit media 3.1
Vernice
lucidatura 3.3
prodotti per la cura 3.3
trattamento protettivo 3.3
Vetro coibente 3.1
Viaggi all'estero 3.2
fari 3.2
Viaggiare sicuri 2.1
Vista d'insieme della strumentazione 3.1
Viti antifurto delle ruote 3.3
Viti delle ruote
coppie di serraggio 3.3
Volante 3.1
multifunzionale 3.1
regolazione dell'altezza 3.1
Volante multifunzionale
gestione dei menu 3.1

max

i in i M i i

iiir i..i..in ,\\irin :i.:t

X
XDS 3.3

16

Indice analitico

Tutti i modelli Volkswagen sono sottoposti ad un


costante processo di perfezionamento. Ci riserviamo pertanto la facolt di apportare delle modifiche che possono interessare la forma, l'equipaggiamento e le caratteristiche tecniche del veicolo consegnato. Le indicazioni riguardanti la
fornitura, l'aspetto, le prestazioni, le dimensioni, i pesi, i consumi, le norme e le funzioni dei
veicoli si basano sui dati noti al momento della
chiusura di redazione. Si noti che alcune delle
dotazioni descritte possono anche essere introdotte sul mercato successivamente alla vendita
del veicolo (per informazioni rivolgersi ad un
punto di assistenza Volkswagen) o sono disponibili solamente in determinati Paesi. Non possibile far valere alcun diritto in virt dei dati, delle

illustrazioni e delle spiegazioni contenute nel


presente manuale.
La ristampa, la riproduzione e la traduzione,
anche parziali, sono vietate senza l'autorizzazione scritta della Volkswagen AG.
Tutti i diritti riservati. Con riserva di modifiche.
Realizzato e stampato in Germania
Volkswagen AG
2)5 Per il rispetto dell'ambirmi-

Carta prodotta con cellulosa sl>i;m< .il,i M - I I / I


doro.

1.1 Programma Service

max

Golf, Golf GT, Golf Plus, Touran,


Passat, Passat Variant, Eos, Tiguan,
Scirocco, GolfGTD

1.1 Programma Service | Golf, Golf GTI, Golf Plus, Touran, Passat, Passat Variant, Eos, Tiguan, Scirocco, Golf GTD
Chiusura di redazione: 17.03.2009
Art.-Nr.: 101.5W3.SPK.50 | Italienisch 05.2009

1.1

Fascicolo 1.1 Programma Service

Targhetta dei

del veicolo

Informazioni sul servizio di


manutenzione
' '' ' "

::"

^f

Dati del veicolo


Modello: jO* F" UG^ccK
Targa:
Numero di identif
Giorno della prim
consegna:

max

L'assistenza a cv

L'addetto al Servi

Telefono:

Ricevuta di consegna dei documenti e delle chiavi del veicolo

. i...

Con il veicolo sono stati consegnati:


Libro di bordo comprensivo del Programma Service
Prima chiave

Fig. 1

Numero di identificazione del veicolo


Modello, potenza del motore, tipo di
cambio
Sigla del motore, sigla del cambio, sigla <
vernice, equipaggiamento interno
Optional, numeri PR

Seconda chiave

1QB-

stato accertato il corretto funzionamento di tutte le chiavi!


Luogo:

no

D
e

a
a
a
a

Data:

Firma del proprietario del veicolo:


olkswagen

Informazioni sul servizio di manutenzione

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Tipologia della manutenzione

Primo service

LongLife Service oppure manutenzione in base a scadenze periodiche fisse o al


chilometraggio?

L'addetto presso il concessionario Volkswagen fa una crocetta qui per segnalare il


primo intervento di manutenzione ordinaria previsto per il veicolo.

nario Volkswagen, pertanto, si possono ottenere


preziose informazioni e consigli relativamente
alla tipologia di manutenzione pi appropriata
per il veicolo che si possiede e agli eventuali lavori prescritti per legge. Nelle pagine che seguono abbiamo sintetizzato le informazioni pi
rilevanti sui diversi tipi di manutenzione. Si
prega di considerare che i lavori di manutenzione qui elencati sono aggiornati alla data di
stampa del presente fascicolo. Per motivi tecnici
sono possibili modifiche successive.

Come faccio a sapere quale tipologia di manutenzione necessaria per il mio veicolo?
LongLife Service:

Manutenzione a scadenze periodiche fisse o


in base al chilometraggio:

- Il veicolo soggetto al LongLife Service se nella


sua targhetta dei dati (si veda la seconda di copertina del libretto) riportato il numero PR
" QG1" e se a ^> pag. 3 stata fatta una crocetta
in corrispondenza della voce "LongLife Service".

-II veicolo soggetto alla manutenzione periodica o basata sul chilometraggio se nella sua
targhetta dei dati (si veda la seconda di copertina del libretto) riportato il numero PR "QGO
oppure QG2" e se a ^> pag. 3 stata fatta una
crocetta in corrispondenza della voce relativa.

- Sull'adesivo "Primo service", che si trova sul


montante della porta, indicata la manutenzione a scadenze variabili.

-Sull'adesivo "Primo service", che si trova sul


montante della porta, indicato il cambio
dell'olio.

- A => pag. 3 stata fatta una crocetta in corrispondenza del LongLife Service.

-A => pag. 3 stata fatta una crocetta in corrispondenza della manutenzione "periodica"
(cio a scadenze fisse) o in base al chilometraggio.

(E Avvertenza
Se non si utilizza olio motore LongLife (anche
per i rabbocchi), fanno fede le scadenze per la

LongLife Service (n PR QG1)

Manutenzione periodica o basata sul chilometraggio


(n PR QGO o QG2)

Manutenzione
in base all'indicatore scadenze di manutenzione variabili
(comunque al massimo entro 2 anni).

Cambio dell'olio
in base all'indicatore delle scadenze di manutenzione
(dopo 1 anno o ogni 15.000 km,
a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo).

max

La scelta fra la manutenzione LongLife Service e


quella a scadenze fisse, basata sugli intervalli periodici o sul chilometraggio, dipende essenzialmente dalle caratteristiche tecniche del veicolo
che si possiede. Il LongLife Service, in ogni caso,
non obbligatorio. Se la si preferisce, si pu
sempre optare per la manutenzione a scadenze
fisse. I centri di assistenza tecnica della rete
Volkswagen vengono costantemente informati
dalla Casa su tutte le novit riguardanti i lavori di
manutenzione. Rivolgendosi ad un concessio-

manutenzione periodica o in base al


chilometraggio => pag. 5. In questo caso si deve
eseguire il cambio dell'olio ogni 15.000 km o
dopo 1 anno. ^

Note

Ispe:
Data

Se si usa come carburimi!' un ilirsrl ad ulto tcnore di zolfo, bisogna cambiali 1 l'olio e sostituire il filtro del carburanti' ugni 7..r><)<> km
=> pag. 5, => . Per saperi' in quali l'ai'si si adopera questo tipo di dii'.srl, i ivolgri si ad un centro
di assistenza Volkswagc'ii.
Prima di essere consugi i a t i ) , il veicolo i' stato sottoposto ad un attento rsamr, i osi dir il diente
possa apprezzarlo e goderselo l i l i dal primo chilometro.

Alla consegna del veicolo, l'addi'I lo r I ci luto a


fornire al cliente indica/.ioni i- delucida/ioni riguardanti:
il rodaggio,
la sostituzione del liquido ilri limi,

Informazioni sul servizio di manutenzione

le scadenze di manutenzione e, in particolare, l'uso del veicolo in condizioni di impiego


difficili (cfr. => pag. 4).
\^) Importante!

L'uso di gasolio con un alto tenore di zolfo pu


ridurre sensibilmente la durata del filtro antiparticolato.
l I Avvertenza

Se non si utilizza olio motore LongLife (anche


per i rabbocchi), fanno fede le scadenze per la
manutenzione periodica o in base al
chilometraggio => pag. 5. In questo caso si deve
eseguire il cambio dell'olio ogni 15.000 km o
dopo 1 anno. ^

Informazioni sul servizio di manutenzione

\$gf)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Volkswagen Service

Scadenze di manutenzione
LongLife Service
(n PR QG1)

Manutenzione periodica o basata


sul chilometraggio
(nPRQGOoQG2)

Cambio dell'olio

Si veda => pag. 5, "Particolarit del


LongLife Service"

In base all'indicatore scadenze di


manutenzione
(dopo 1 anno o
ogni 15.000 km a) ' b) )

Il personale del centro di assistenza Volkswagen


fornir l'aiuto necessario per chiarire se le condizioni d'impiego dell'autoveicolo esigono tali
lavori anche tra un'ispezione e l'altra.

Manutenzione ordinaria

In base all'indicatore
scadenze di manutenzione variabili
(comunque al massimo dopo
2anni a) )

Dopo 2 anni oppure


ogni 30.000 km a ) ' b )

Nelle pagine seguenti sono riportati i lavori da


eseguire. I lavori di manutenzione qui elencati
sono aggiornati alla data di stampa del presente
fascicolo. Per motivi tecnici sono possibili successive modifiche. Il personale dei centri di assistenza Volkswagen sempre al corrente di
eventuali novit ed a disposizione per informazioni sugli eventuali obblighi di legge concernenti determinati lavori o modifiche.

Ispezione

Scadenze per la manutenzione ordinaria

Tipo di service

Indicazioni generali

Gli intervalli di manutenzione indicati si riferiscono a veicoli sottoposti a condizioni di impiego normali.
Nei casi in cui il veicolo sia utilizzato in condizioni particolarmente difficili, necessario far
eseguire alcuni lavori anticipatamente rispetto
alla scadenza prevista o anche tra un'ispezione e
l'altra.
I casi di condizioni di impiego difficili sono i seguenti:
carburante ad alto tenore di zolfo,
frequente percorrenza di tragitti brevi,
motore acceso per lunghi periodi (come succede ad esempio ai taxi),
utilizzo del veicolo in zone particolarmente
polverose,
frequente traino di rimorchi,
uso prevalente del veicolo in citt, o comunque su tratti che impongono continue fermate e ripartenze,
utilizzo prevalentemente invernale.
Ci vale specialmente per i seguenti componenti:

Filtro dell'aria
Cinghia dentata
Olio motore
Filtro antiparticolato per i motori diesel

Nei Paesi in cui il gasolio in commercio presenta


un tenore di zolfo pi alto del normale, l'olio ed
il filtro del carburante vanno sostituiti ogni

Volkswagen Service

7.500 km => pag. 5, => . Per sapere quali sono


tali Paesi, rivolgersi ad un centro di assistenza
Volkswagen.

max

L'etichetta adesiva, applicata sul montante della


porta, e l'indicatore delle scadenze di manutenzione, collocato sul display del quadro strumenti, costituiscono degli strumenti importanti
per ricordarsi di effettuare puntualmente le
ispezioni, senza dimenticarne alcuna.

I costi per l'ispezione Volkswagen variano sia a


seconda del modello e della dotazione del veicolo che in relazione all'eventuale necessit di
eseguire dei lavori straordinari o dei controlli
previsti dalla legge. Per informazioni dettagliate
sui costi degli interventi di manutenzione (manodopera e materiale), rivolgersi ad un centro di
assistenza della rete Volkswagen.
\^) Importante!

II veicolo non adeguato ad un'alimentazione a biodiesel. Si raccomanda perci di non


utilizzare mai del biodiesel, altrimenti si rischia
di danneggiare il motore e l'impianto di alimentazione. Ai produttori di carburante diesel tuttavia consentito mescolare del biodiesel a
norma EN 590 al diesel normale. Ci non provoca danni al motore n all'impianto di alimentazione.
L'uso di gasolio con un alto tenore di zolfo
pu ridurre sensibilmente la durata del filtro
antiparticolato. ^

Sostituzione del liquido dei freni

a'

b)

La prima dopo 3 anni o 60.000 km b) , le successive ogni 2 anni


La prima dopo 3 anni, poi ogni 2 anni (si consiglia di utilizzare liquido
per freni originale Volkswagen => A)

Se si usa come carburante un diesel ad alto tenore di zolfo, bisogna cambiare l'olio e sostituire il filtro del
carburante ogni 7.500 km => . Per sapere in quali Paesi si adopera questo tipo di diesel, rivolgersi ad un
centro di assistenza Volkswagen.
A seconda di quale limite viene raggiunto per primo.

Le specifiche dell'olio motore sono indicate nel


=> fascicolo "Dati tecnici".
1 lavori sono descritti in dettaglio, per ciascun
tipo di manutenzione, a => pag. 6.
Particolarit del LongLife Service
Con il LongLife System, la Volkswagen ha sviluppato una tecnologia che consente di eseguire
la manutenzione solo quando il veicolo ne ha effettivamente bisogno.
La peculiarit del sistema costituita dal fatto
che per la determinazione delle scadenze di manutenzione vengono prese in considerazione
anche le condizioni d'impiego e lo stile di guida
individuale.
Se non si utilizza olio motore LongLife (anche
per i rabbocchi), fanno fede le scadenze per la
manutenzione periodica o in base al chilometraggio. In questo caso si deve eseguire il
cambio dell'olio ogni 15.000 km o dopo 1 anno.
Questo vale anche nel caso dei veicoli che sono
stati ricodificati per la manutenzione a scadenze
fisse o basata sul chilometraggio.

! ATTENZIONE!
In caso di forti sollecitazioni dell'impianto frenante, un liquido dei freni troppo vecchio pu
provocare la formazione di bolle nel circuito.
Questo fenomeno in grado di causare anche
un blocco totale del funzionamento dei freni.
Si raccomanda dunque di far cambiare il liquido dei freni alle scadenze previste.
Usare esclusivamente il tipo di liquido dei
freni (che non deve essere usato ma nuovo!)
indicato nel => fascicolo "Consigli e assistenza", cap. "Controlli e rabbocchi".
Se non si rispettano le scadenze prescritte
per la sostituzione del liquido dei freni, ci si
espone al rischio di causare un incidente per il
mancato funzionamento dei freni!
vi/ Importante!

L'uso di gasolio con un alto tenore di zolfo pu


ridurre sensibilmente la durata del filtro antiparticolato.
I

Volkswagen Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

I I Avvertenza

venti supplementari previsti periodicamente o


in base al chilometraggio => pag. 9. ^

Operazioni previste

Oltre alla normale ispezione / manutenzione ordinaria occorre far effettuare una serie di inter-

Manutenzione Ispezione
ordinaria

Tettuccio scorrevole/sollevabile: pulitura ed ingrassaggio delle


guide dell'elemento in vetro e del parasole (riguarda solo la
Eos)

Interventi di manutenzione
Operazioni previste

Cambio
dell'olio

Cambio
dell'olio

Manutenzione Ispezione
ordinaria
X

Controllo dei soffietti di tenuta degli snodi degli assali per accertarsi che non perdano e che non siano danneggiati

Controllo del livello dell'ATF del cambio automatico ed eventuale rabbocco3' (ad eccezione della Passai f .8 TSI
09G e 2.0 TSI 09G

Controllo della batteria e dell'eventuale batteria supplementare

Controllo dello spessore, delle condizioni, dell'et e


dell'aspetto generale dei battistrada dei pneumatici (inclusa la
ruota di scorta) e della pressione delle gomme

Controllo visivo dell'impianto freni al fine di accertarsi che


non presenti perdite e che non sia danneggiato

Controllo visivo dell'impianto freni e degli ammortizzatori al


fine di accertarsi che non presentino perdite e che non siano
danneggiati
X

Controllo del corretto funzionamento dell'illuminazione


dell'abitacolo e del cassetto portaoggetti, dell'accendisigari e
delle prese elettriche, dell'avvisatore acustico e delle spie

Controllo della tensione della cinghia poli-V (solo per i motori


non dotati di rullo tenditore automatico)

Controllo delle condizioni della cinghia poli-V

Sistema refrigerante: controllo del livello del liquido di raffreddamento e della concentrazione di antigelo, con eventuale
rabbocco

Controllo visivo (dall'alto) del motore e dei componenti che si


trovano all'interno del vano motore per accertarsi che non
presentino difetti di tenuta o danni di altro tipo

Controllo visivo (dal basso) del motore e dei componenti che si


trovano all'interno del vano motore nonch del cambio, della
scatola del differenziale e dei coprigiunti per accertarsi che
non presentino difetti di tenuta o danni di altro tipo

Controllo del livello del liquido dei freni sulla base del grado di
usura delle pastiglie

Tetto CSC: controllo del funzionamento e verifica dell'assenza


di danni; pulitura del deflettore, pulitura e manutenzione delle
guarnizioni (riguarda solo la Eos)

max

Controllo del fissaggio dell'impianto di scarico e accertamento


di eventuali perdite o danneggiamenti

Cambio dell'olio b''c' e sostituzione del filtro dell'olio

Se il veicolo ne dotato, controllo del kit di riparazione pneumatici: verificare la data di scadenza del sigillante ed accertarsi
che la bomboletta non sia danneggiata

Giro di prova per verificare il corretto funzionamento dei freni


(sia il pedale che il freno a mano), del cambio, dello sterzo, del
kick down e del climatizzatore

Controllo del funzionamento dell'impianto tergi-lavacristalli,


delle spazzole e dell'impianto lavafari (se il veicolo ne dotato), con verifica della posizione di riposo e di quella finale; ricerca di possibili danni; eventuale rabbocco del liquido

Sistemi di apertura del tetto/tettuccio scorrevole:

Controllo della regolazione dei fari

Per i veicoli che ne dispongono, controllo del funzionamento


del tetto panoramico sollevabile

Applicazione dell'adesivo sul montante della porta anteriore


lato guida previa annotazione su di esso delle scadenze previste per le manutenzioni successive

Per i veicoli che dispongono del tettuccio scorrevole/sollevabile o del tetto panoramico scorrevole: controllo del funzionamento, eventuale pulitura ed ingrassaggio delle guide di scorrimento e del deflettore

Resettaggio dell'indicatore delle scadenze di manutenzione

Controllo del funzionamento delle luci anteriori, di quelle posteriori, dell'illuminazione del vano bagagli, degli indicatori di
direzione, del lampeggio d'emergenza, delle luci diurne, dei
fari direzionali statici e della gestione automatizzata delle luci
(se il veicolo ne dispone)
Controllo dello spessore delle pastiglie e dello stato dei dischi
dei freni anteriori e posteriori

Volkswagen Service

Controllo del gioco, degli elementi di fissaggio e dei soffietti di


tenuta delle teste tiranti dello sterzo e delle boccole dell'asse
anteriore

Volkswagen Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service


Operazioni previste

Cambio
dell'olio

Manutenzione Ispezione
ordinaria

Lubrificazione dei fermaporta

Controllo visivo della protezione sottoscocca per accertarsi


che non sia danneggiata

h)

c)

Non per i Paesi a clima particolarmente caldo, la Cina e gli USA.


Se si usa come carburante un diesel ad alto tenore di zolfo, bisogna cambiare l'olio e sostituire il filtro del
carburante ogni 7.500 km. Per sapere in quali Paesi si adopera questo tipo di diesel, rivolgersi ad un centro
di assistenza Volkswagen.
Nel caso del motore V6, l'olio non va aspirato dal motore, ma solo lasciato defluire.

I f ] Avvertenza
A seconda delle condizioni di impiego specifiche del veicolo, potrebbe risultare pi conveniente anticipare l'esecuzione di alcuni lavori di
ispezione o farli effettuare a parte in un secondo
momento. Si consiglia di rivolgersi al tecnico addetto per un parere.

La sostituzione della cinghia dentata dipende dal tipo di motore. Per gli intervalli di sostituzione della cinghia dentata, si vedano gli interventi supplementari => pag. 9. Per qualsiasi
informazione ulteriore, rivolgersi al tecnico
addetto. ^

Interventi supplementari di manutenzione periadica o in base


chilometraggio _
____
Oltre ai lavori previsti per l'ispezione o il cambio
dell'olio, necessario effettuare una serie di interventi supplementari legati alle condizioni
d'impiego e alle dotazioni del veicolo. Si consiglia vivamente di far effettuare regolarmente
(alle scadenze previste) questi interventi supplementari. Rivolgersi ad un centro di assistenza
Volkswagen per avere informazioni pi dettagliate riguardo ai lavori supplementari che devono essere effettuati nel corso dell'intervento
di manutenzione. tuttavia possibile far effet-

max

a'

Interventi supplementari

tuare dei lavori supplementari anche tra


un'ispezione e l'altra, tenendo conto naturalmente dei dati riportati sul Programma Service o
sull'etichetta adesiva dell'ispezione successiva.
L'addetto del centro di assistenza Volkswagen
dar i necessari consigli e indicher le spese approssimative per i lavori supplementari. Insieme alla ricevuta di pagamento, l'addetto consegner al cliente la tabella di manutenzione in
cui sono indicati tutti i lavori supplementari eseguiti.

Scadenza

Operazione prevista

Ogni 7.500 km

Sostituzione del filtro del carburante, solo per i motori IDI alimentati
a diesel contenente pi di 2000 ppm di zolfo

Ogni 30.000 km

Sostituzione del filtro del gas, solo Golf a GPL

Ogni 60.000 km

Sostituzione del filtro del carburante per i motori alimentati a diesel


non conforme alla norma EN 590
- Sostituzione dell'ATF del cambio automatico. Questa operazione riguarda solo: Passai 1.8 TSI 09G e 2.0 TSI 09G
- Sostituzione dell'ATF del cambio automatico (per tutti i veicoli con 09G
commercializzati nei Paesi a clima particolarmente caldoa), in Cina e
negli USA)
- Sostituzione dell'olio e del relativo filtro del cambio a doppia frizione
DSG (solo per i veicoli dotati di cambio a doppia frizione a 6 rapporti)
- Sostituzione dell'olio della frizione Haldex (solo 4MOTION)
- Sostituzione della cartuccia del filtro antipolvere/antipolline (solo per i
veicoli con pi di 60.000 km di percorrenza nell'arco di 2 anni)
- Sostituzione delle candele di accensione (solo per i veicoli con percorrenza superiore a 60.000 km in 4 anni ad esclusione dei motori 1.8 TSI,
2.0 TSI, 2.0 TFSI e V6 FSI)

Ogni 90.000 km

- Sostituzione del filtro del gas liquido, solo Golf a GPL


- Sostituzione della cartuccia del filtro dell'aria e pulizia della scatola e
dell'eventuale reticella filtrante (solo per i veicoli con oltre 90.000 km di
percorrenza in 6 anni)
- Sostituzione del filtro del carburante (motori diesel alimentati a diesel a
norma EN 590)

Volkswagen Service

Volkswagen Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service


Scadenza

Operazione prevista
- Sostituzione delle candele di accensione (solo per i veicoli con percorrenza superiore a 90.000 km in 6 anni ad esclusione dei motori 1.8 TSI,
2.0 TSI, 2.0 TFSI* e V6 FSI)

A 90.000 km,
poi ogni 30.000 km

Controllo della cinghia dentata di distribuzione (solo motori a benzina


a 4 cilindri senza intervallo prescritto per la sostituzione)

Ogni 150.000 km

Sostituzione della cinghia dentata di distribuzione (solo motori TDI a 4


cilindri con sistema "iniettore-pompa")

A 150.000 km,
poi ogni 30.000 km

Controllo del tenore di ceneri del filtro antiparticolato (DPF)b' (solo per
i veicoli con filtro antiparticolato montato in fabbrica)

Ogni 180.000 km

Sostituzione della cinghia dentata di distribuzione (solo motori 2,0 1


FSI (110 kW) e 2,0 1 TFSI (147 kW), TDI Common Hall; non i TSI)

Ogni 300.000 km

Sostituzione del rullo tenditore della cinghia dentata di distribuzione


(solo motori TDI a 4 cilindri con sistema "iniettore-pompa")

Per i veicoli dotati di cambio automatico a 6 rapporti destinati a Paesi con clima particolarmente caldo,
necessario effettuare degli interventi di manutenzione supplementari. Per sapere quali sono tali Paesi, rivolgersi ad un centro di assistenza Volkswagen.
Se, in condizioni di impiego del veicolo particolarmente gravose, si riscontra dall'analisi con il tester di
diagnosi un tenore di ceneri troppo elevato, bisogna sostituire il filtro antiparticolato. Per maggiori informazioni rivolgersi ad un centro di assistenza Volkswagen.
Da far eseguire solo ed esclusivamente presso officine autorizzate.

ATTENZIONE!
In caso di forti sollecitazioni dell'impianto frenante, un liquido dei freni troppo vecchio pu
provocare la formazione di bolle nel circuito.
Questo fenomeno in grado di causare anche
un blocco totale del funzionamento dei freni.
Si raccomanda dunque di far cambiare il liquido dei freni alle scadenze previste.

max

Sostituzione della cinghia dentata di distribuzione (solo motore TDI


Common Rail da 1,6 litri)
Ogni 360.000 km

Sostituzione del rullo tenditore della cinghia dentata di distribuzione


(solo motore TDI Common Rail da 2,0 litri)

Inoltre, ogni 2 anni

Sostituzione della cartuccia del filtro antipolvere /antipolline (solo per i


veicoli con meno di 60.000 km di percorrenza nell'arco di 2 anni)

La prima volta dopo


3 anni,
quindi ogni 2 anni

ATTENZIONE! (continua)

Usare esclusivamente il tipo di liquido dei


freni (che non deve essere usato ma nuovo!)
indicato nel => fascicolo "Consigli e assistenza", cap. "Controlli e rabbocchi".
Se non si rispettano le scadenze prescritte
per la sostituzione del liquido dei freni, ci si
espone al rischio di causare un incidente per il
mancato funzionamento dei freni! ^

- Sostituzione del liquido dei freni => /!\ Controllo dell'impianto del gasc' (GAP), con verifica di tutti i compo-

nenti e del funzionamento complessivo e ricerca di eventuali perdite e


danni (solo Touran/Passat EcoFuel e Golf a GPL)

Controllo0' delle condizioni del tappo e del bocchettone del serbatoio


- del gas ed eventuale pulizia, controllo degli anelli di tenuta (solo Touran
e Passat EcoFuel)
Inoltre, ogni 4 anni

" Sostituzione dell'AdBlue (per i veicoli Blue TDI con percorrenza inferiore a 15.000 km in 4 anni)
- Sostituzione delle candele di accensione (solo per i veicoli con percorrenza inferiore a 60.000 km in 4 anni ad esclusione dei motori 1.8 TSI,
2.0 TSI, 2.0 TFSI e V6 FSI)

Inoltre, ogni 6 anni

- Sostituzione della cartuccia del filtro dell'aria e pulizia della scatola


(solo per i veicoli con meno di 90.000 km di percorrenza in 6 anni)
- Sostituzione dei sensori di pressione dei pneumatici (per i veicoli dotati
di sistema di controllo della pressione dei pneumatici)
- Sostituzione delle candele di accensione (solo per i veicoli con percorrenza inferiore a 90.000 km in 6 anni, solo motori 1.8 TSI, 2.0 TSI, 2.0
TFSI e V6 FSI)

Inoltre, ogni 20 anni

10

Sostituzione dei serbatoi e dei tubi dell'impianto del gas (solo Touran e
Passat EcoFuel)

Volkswagen Service

Volkswagen Service

11

(j()

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Garanzia di mobilit LongLife

Per ulteriori informazioni rivolgersi ad un centro


di assistenza Volkswagen.

improprio del veicolo ovvero da modifiche tecniche non consentite.

Indicazioni generali

Dalla garanzia restano esclusi l'usura e i danni


derivanti da eccessiva sollecitazione o da un uso

In caso di guasto rivolgersi al pi vicino centro di


assistenza Volkswagen. 4

La garanzia di mobilit LongLife, che inizia alla consegna del veicolo nuovo, si
rinnova ogni volta che si fanno eseguire dei lavori completi di manutenzione ordinaria.

La garanzia di mobilit LongLife viene prolungata qualora si facciano eseguire alla scadenza
prevista gli interventi di manutenzione ordinaria presso un centro di assistenza della rete
Volkswagen. Le spese sostenute per le ispezioni
coprono anche i costi dell'intero pacchetto di
servizi.
La garanzia di mobilit LongLife da diritto ad
usufruire delle seguenti prestazioni:

un'adeguata assistenza. La garanzia di mobilit


LongLife da diritto all'assistenza e alla mobilit.
Le condizioni della garanzia di mobilit LongLife Volkswagen possono variare in relazione
al Paese in cui stato acquistato il veicolo. Per
ulteriori informazioni rivolgersi ad un centro di
assistenza Volkswagen.
Gli interventi di manutenzione hanno l'obiettivo di mantenere il veicolo in buona efficienza e
di far restare elevati i suoi standard di sicurezza.
Per questo si raccomanda di far eseguire tali lavori regolarmente secondo le modalit previste
dal Programma Service.

Il diritto alla garanzia di mobilit LongLife viene


attestato sul presente "Programma Service" mediante apposita registrazione di ciascuna ispezione effettuata nel rispetto delle scadenze previste dal programma. Un Programma Service
completo attesta inoltre che il veicolo stato sottoposto ad assistenza e manutenzione professionali, fattori importantissimi qualora si volesse un giorno rivendere il veicolo. 4

In caso di panne dovuta a un difetto tecnico del


veicolo1' o a un incidente, si ha diritto ad

La garanzia dei rivenditori Volkswagen


/ veicoli venduti dai rivenditori Volkswagen sono coperti da una garanzia contro
eventuali difetti di fabbricazione.

11

12

Ad integrazione delle condizioni di garanzia


specificate nel contratto di compravendita che
coprono gli automezzi Volkswagen nuovi di fabbrica, il centro di assistenza Volkswagen garantisce per un determinato periodo di tempo la
mancanza di difetti alla vernice e l'assenza di
corrosione passante sulla carrozzeria.
3 anni dalla data di consegna per i difetti
della vernice
12 anni dalla data di consegna per la corrosione passante
Se tuttavia si verificassero tali danni, qualsiasi
officina Volkswagen d'Europa provvedere alla
loro eliminazione senza addebitare i costi di manodopera e di materiale al cliente.

i danni sono imputabili a cause esterne o a


una cura insufficiente del veicolo, oppure se
i danni alla carrozzeria o alla vernice non
vengono riparati tempestivamente e secondo le
modalit prescritte dalla casa costruttrice, oppure se
i danni da corrosione passante sono da imputarsi al fatto che per le riparazioni non si sono
seguite le prescrizioni della casa costruttrice.
Il responsabile del centro di assistenza
Volkswagen rilascer una garanzia contro danni
da corrosione passante relativamente alla zona
del veicolo interessata dalla riparazione o dalla
verniciatura.
Centro di assistenza Volkswagen ^

La garanzia decade se

L'importanza del Programma Service

Nel Programma Service riportata la data di consegna, che costituisce allo stesso
tempo la data d'inizio detta garanzia.

Garanzia

I veicoli nuovi di fabbrica acquistati presso i rivenditori Volkswagen sono coperti da garanzia
in caso di difetti o guasti.

/ veicoli acquistati dai rivenditori Volkswagen sono coperti da una garanzia


contro anomalie alla verniciatura e alla carrozzeria.

max

Su ogni veicolo nuovo venduto, il rivenditore


Volkswagen concede la garanzia di mobilit
LongLife, che vale dal momento della consegna
fino alla prima scadenza prevista per gli interventi di manutenzione ordinaria. Se si acquista
la propria auto nuova direttamente dalla
Volkswagen AG, senza l'intermediazione di un
rivenditore, a concedere la garanzia di mobilit
LongLife sar la stessa Volkswagen AG. La validit della garanzia inizia alla consegna del veicolo e termina in concomitanza con la prima
scadenza prevista per gli interventi di manutenzione ordinaria.

Garanzia su verniciatura e carrozzeria

Per maggiori dettagli sulle condizioni e sui termini della garanzia consultare il contratto di acquisto.

I dati del veicolo contenuti nel Programma Service permettono sempre di montare i ricambi
originali Volkswagen* giusti. Questi dati contribuiscono dunque, a far s che le riparazioni possano essere effettuate senza alcun problema
anche dopo molti anni.
Nel Programma Service indicata anche la scadenza prevista per un determinato intervento di
manutenzione nonch i lavori di cui esso
consta.

Il concessionario Volkswagen registra negli appositi attestati l'avvenuta ispezione, rinnovando


in questo modo la garanzia di mobilit LongLife.
Per avere il Programma Service sempre a portata
di mano, consigliamo di tenerlo allegato al libro
di bordo.
Ricordarsi di consegnarlo al nuovo proprietario
in caso di vendita del veicolo.
Centro di assistenza Volkswagen ^

Un veicolo si considera in panne quando non in grado di raggiungere l'officina senza l'intervento di un
carro attrezzi o soccorsi simili.
Volkswagen Service

Volkswagen Service

13

(@)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Servizi supplementari

Indicazioni generali
Per l'assistenza tecnica per il proprio veicolo si ha a disposizione una delle maggiori ed efficienti organizzazioni.

Esse sono dotate delle attrezzature pi moderne


e di apparecchi appositamente studiati, impiegano personale altamente specializzato e dispongono di una vasta gamma di ricambi.
Tutte le officine Volkswagen lavorano secondo
direttive aggiornate e gi sperimentate in fabbrica. Fra queste ci sono delle precise istruzioni
per la revisione periodica che consentono l'esecuzione al momento giusto di tutto quanto necessario per mantenere nel tempo il valore del
veicolo, contribuendo con ci al mantenimento
degli standard di sicurezza e di funzionamento
dell'automezzo.

Inoltre molte officine Volkswagen offrono una


serie di altri servizi a costi contenuti, come per
esempio il servizio inerente gli interventi all'impianto di scarico o all'impianto frenante.
Ogni Service preceduto da una diagnosi per
poter stabilire quali lavori debbano essere eseguiti. Dopodich saranno comunicati l'entit, il
prezzo e la data d'esecuzione del lavoro.
Le officine Volkswagen sono dunque preparate
al meglio per offrire un ottimo servizio e per garantire un lavoro ad un alto livello qualitativo. Si
consiglia pertanto di sfruttare i vantaggi offerti
dalla nostra rete di assistenza tecnica. ^

Controlli previsti per legge


La legge prevede l'esecuzione di determinati controlli ad intervalli di tempo regolari.
In molti paesi le norme di legge impongono di
far controllare a determinati intervalli di tempo
la sicurezza di funzionamento e di marcia e/o le
caratteristiche chimiche dei gas di scarico del
veicolo da istituti o officine ufficialmente autorizzate.
I centri di assistenza Volkswagen sono costantemente aggiornati riguardo ai controlli previsti
dalla legge ed eseguono su richiesta questi controlli in occasione dei lavori di manutenzione
ordinaria. Ci rappresenta per il cliente un notevole risparmio di tempo e denaro.

max

Soltanto in Europa la rete del Servizio Assistenza


Volkswagen conta pi di 9000 officine.

I centri di assistenza Volkswagen sono ovviamente anche disposti a far eseguire tali controlli
per conto del cliente.
Anche se non si intendesse usufruire di questo
servizio, ma si preferisse portare personalmente
il veicolo presso un ente ufficialmente autorizzato ad eseguire il controllo, bene comunque
consultare prima il responsabile della propria
officina.
L'addetto dir a che cosa prestare particolare attenzione per fare in modo che il veicolo non presenti poi anomalie che costringano a far eseguire un ulteriore controllo. ^

I ricambi originali Volkswagen

I ricambi originali Volkswagen sono stati realizzati in modo mirato per i veicoli cui sono destinati e sono stati testati dalla Volkswagen AG
anche dal punto di vista della sicurezza. Questi
ricambi corrispondono per quanto concerne la
fattura, i criteri di misura ed il materiale, esattamente alle direttive della Casa. I nostri ricambi
originali sono stati concepiti espressamente
per i veicoli Volkswagen. Si consiglia pertanto di
fare uso di ricambi originali Volkswagen. La
Volkswagen AG non si assume alcuna responsabilit per eventuali pecche riguardanti l'affidabilit, la sicurezza e l'idoneit di ricambi non
originali.

14

Volkswagen Service

I ricambi originali Volkswagen pi importanti


sono quasi sempre immediatamente disponibili. I ricambi non disponibili subito vengono
comunque reperiti solitamente entro breve
tempo.
I ricambi originali Volkswagen sono coperti da
garanzia a partire dalla data di montaggio o di
vendita. Si consiglia di conservare la fattura rilasciata dal centro di assistenza Volkswagen onde
poter attestare la data d'inizio della garanzia.
Per ulteriori informazioni rivolgersi ad un centro
di assistenza Volkswagen.
Per avvalersi della garanzia sui ricambi originali
Volkswagen ci si pu rivolgere a qualsiasi
centro di assistenza Volkswagen. ^

Volkswagen Service

15

(jMj)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

I ricambi originali da rotazione Volkswagen


La parte da rotazione pi comune il motore.
Ma sono disponibili anche i cambi e tanti altri
pezzi.
Naturalmente questi ricambi da rotazione sono
ricambi originali Volkswagen.
Essendo paragonabili ai ricambi nuovi di fabbrica, anch'essi sono coperti dalla garanzia
Volkswagen. Per sono notevolmente pi con-

Attestazione delle ispezioni effettuate

venienti perch la fabbrica ritira e revisiona le


parti usate. Anche per i ricambi da rotazione originali Volkswagen si consiglia di conservare la ricevuta di pagamento rilasciata dal centro di assistenza Volkswagen, onde poter attestare la
data d'inizio della garanzia.

La scheda sottostante, rilasciata dall'officina


Volkswagen, specifica, attestandoli, gli interventi di manutenzione eseguiti. Ci permette di
avere un quadro preciso di tutti i servizi effet-

La garanzia di mobilit LongLife valida fino


alla scadenza della successiva ispezione di manutenzione ordinaria.

Per ulteriori informazioni rivolgersi ad un centro


di assistenza Volkswagen. ^

Gli accessori originali Volkswagen


Si consiglia di acquistare solo accessori originali Volkswagen
vati Volkswagen.

o accessori appro-

sciata dal centro di assistenza Volkswagen onde


poter attestare la data d'inizio della garanzia.

Si consiglia di acquistare solo accessori originali


Volkswagen o accessori approvati Volkswagen.
Questi prodotti sono stati appositamente studiati per garantire la massima affidabilit, sicurezza e idoneit. La Volkswagen AG non si assume alcuna responsabilit per eventuali
pecche riguardanti l'affidabilit, la sicurezza e
l'idoneit di ricambi non originali.

Per ulteriori informazioni rivolgersi ad un centro


di assistenza Volkswagen.

Gli accessori originali Volkswagen sono coperti


da garanzia a partire dalla data di montaggio o di
vendita. Si consiglia di conservare la fattura rila-

16

Volkswagen Service

max

Se si desidera installare sul veicolo degli accessori, si tenga presente quanto segue.

Del servizio accessori fanno parte anche una


consulenza qualificata e, a richiesta, il montaggio a regola d'arte.

Si rammenta inoltre che presso i rivenditori


Volkswagen sono in vendita i prodotti necessari
alla cura del veicolo e tutti i pezzi soggetti alla
normale usura, come per esempio pneumatici,
batterie e lampadine. ^

Volkswagen Service

17

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service


Attestato n2 1
Interventi eseguiti:
Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a a
a a
a a
a a
a a
a a

Interventi supplementari - sostituzione di:

ATP
Olio e filtro del cambio DSG
Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

Cinghia dentata
Candele di accensione

Intervento effettuato da:

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

in base all'indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese
Anno*
oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

Sostituzione del liquido dei freni


Mese
Anno

max

Garanzia di mobilit LongLife:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

18

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Lavori supplementari
Mese

Anno*

Volkswagen Service

19

($)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n a 2

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(n PR: QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

a a

Cinghia dentata
Candele di accensione

Intervento effettuato da:

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

in base all'indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione

(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

Sostituzione del liquido dei freni


Mese
Anno

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

max

Interventi eseguiti:

Garanzia di mobilit LongLife:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

20

Cambio dell'olio

Lavori supplementari

Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Volkswagen Service

21

Qgj)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n2 3

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

a a

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

in base all'indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione

(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

Sostituzione del liquido dei freni


Mese
Anno
. .

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

max

Interventi eseguiti:

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

Cambio dell'olio

Lavori supplementari

Manutenzione ordinaria

f ]<*
22

Volkswagen Service

Volkswagen Service

23

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n e 4

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

Cinghia dentata
Candele di accensione

Intervento effettuato da:

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

Garanzia di mobilit LongLife:

a
a

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

in base ali indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese
Anno*
oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

Sostituzione del liquido dei freni

max

Interventi eseguiti:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

24

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Lavori supplementari
Mese

Anno*

Volkswagen Service

25

^)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n2 5

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:

ATF
Olio e filtro del cambio DSG
Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

in base ali indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese
Anno*
oppure a
krn*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

Sostituzione del liquido dei freni

max

Interventi eseguiti:

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

26

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Lavori supplementari
Mese

Anno*

Volkswagen Service

27

(^)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n 2 6

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(n PR: QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

a a

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

u
a

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

in base ali indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese
Anno* .
oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

Sostituzione del liquido dei freni

max

Interventi eseguiti:

Interventi supplementari - sostituzione di:

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

28

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Lavori supplementari
Mese

Anno* ...

Volkswagen Service

29

!]Jj$)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n2 7
Interventi supplementari - sostillazione di:

no

ATF

i >
''

i >
''

Olio e filtro del cambio DSG

Manutenzione ordinaria
(n PR: QGO/QG2)

i >
''

i >
''

Serbatoi e tubi dell'impianto


del gas

I-J

Ispezione

1 1

1 1

Olio della frizione Haldex

Sostituzione del liquido


dei freni

i >

i >

Filtro del carburante

1 I

1 I

Utilizzo d i
olio motore LongLife

i 1

|i

Cartuccia del filtro dell'aria

1 1

1 1

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

i >
'

i >
^

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

i >
^^

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

i >

Cnghia dentata

| [

Candele di accensione

i i

no

Cambio dell'olio

Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)

Si consiglia la riparazione

1 1

1 1

i >

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

a
a

(* a seconda di quale limite* viene raggiunto per primo)

variabili
Ispezione

Sostituzione del liquido dei freni

(* a seconda di quale limite viene raggiunto


per primo)

i >
LJ

max

Interventi eseguiti:

i >
^^

i >

|[

i |

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione
f~|

Cambio dell'olio

1 1 Manutenzione ordinaria

Q Lavori supplementari

i
30

Volkswagen Service

Volkswagen Service

31

^)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n2 8

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(n PR: QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore Longl.ife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATP

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

a a

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

in base ali indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione

(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

Sostituzione del liquido dei freni

(* a seconda di quale limite viene raggiunto


per primo)

max

Interventi eseguiti:

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

32

Cambio dell'olio

Lavori supplementari

Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Volkswagen Service

33

($$)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n2 9

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

a a

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

in base all'indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese
Anno*
oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

Sostituzione del liquido dei freni

max

Interventi eseguiti:

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

34

Cambio dell'olio

Lavori supplementari

Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Volkswagen Service

35

(@)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Pro(|i<mtmii '

Attestato n9 10

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

a a

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

oppure a
1 m'
(* a seconda i l i i | i u l < hm

in base all'indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese ..
Anno*
oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

giunto pel | l l I l l l l l l

SostitU/.ioilf del l i ( | l l h l < >

max

Interventi eseguiti:

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a1Cambio dell'olio
a Manutenzione ordinaria

36

Volkswagen Service

Lavori supplementari
Mese

Anno*

Volkswagen Si-ivice

37

(^)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n^ 11

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

in base all'indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese
Anno* ...
oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

Sostituzione del liquido dei freni

max

Interventi eseguiti:

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

38

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Lavori supplementari
Mese

Anno*

Volkswagen Service

39

(@)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Attestato n2 12

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria
(n PR: QG1)
Manutenzione ordinaria
(nPR:QGO/QG2)
Ispezione
Sostituzione del liquido
dei freni
Utilizzo di
olio motore LongLife

no

a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a

Interventi supplementari - sostituzione di:


ATF

Olio e filtro del cambio DSG


Serbatoi e tubi dell'impianto
del gas
Olio della frizione Haldex
Filtro del carburante
Cartuccia del filtro dell'aria

Data:

Sensori di pressione dei pneumatici

Chilometraggio:

Bomboletta di sigillante per


pneumatici

Numero della fattura:

Cartuccia del filtro antipolvere/antipolline

Si consiglia la riparazione

a a

Cinghia dentata
Candele di accensione

no

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

a
a
a
a
a
a
a
a
a
a
a

Garanzia di mobilit LongLife:

Intervento effettuato da:

oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto per primo)

in base all'indicatore scadenze di service


variabili
Ispezione
Mese
Anno*
oppure a
km*
(* a seconda di quale limite viene raggiunto
per primo)

Sostituzione del liquido dei freni

max

Interventi eseguiti:

a
a

Timbro del rivenditore Volkswagen


Prossimi interventi di manutenzione

a
a

40

Cambio dell'olio
Manutenzione ordinaria

Volkswagen Service

Lavori supplementari
Mese

Anno*

Volkswagen Service

41

(J)

Fascicolo 1.1 Programma Service

Fascicolo 1.1 Programma Service

Spazio riservato alle annotazioni dell'officina


La scheda sottostante pu essere compilata a
cura dell'officina Volkswagen al fine di documentare gli interventi eseguiti sul veicolo che
non rientrano fra quelli di manutenzione ordi-

QI$)

Spazio riservato alle annotazioni dell'officina


Chilometraggio:

naria (sostituzione di un modulo dell'airbag, lavori sul climatizzatore, cambio di codice da LongLife a manutenzione fissa periodica o a seconda del chilometraggio eccetera).

Data:
Annotazioni:

Spazio riservato alle annotazioni dell'officina

Chilometraggio:
Timbro del rivenditore Volkswagen

Data:
Chilometraggio:
Data:

Annotazioni:

Annotazioni:

Chilometraggio:
Data:
Annotazioni:

^^B

max

Timbro del rivenditore Volkswagen

Umbro del rivenditore Volkswagen

Chilometraggio:
Data:

Annotazioni:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Chilometraggio:
Data:
Annotazioni:

Timbro del rivenditore Volkswagen

Chilometraggio:

Data:

,0

Annotazioni:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Chilometraggio:
Timbro del rivenditore Volkswagen

Data:
Annotazioni:

Timbro del rivenditore Volkswagen

42

Volkswagen Service

Volkswagen Service

43

w//)

Fascicolo 1.1 Programma Service

I
i
i
i
s

Chilometraggio:
Data:

Annotazioni:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Chilometraggio:
Data:
Annotazioni:

j-

max

Timbro del rivenditore Volkswagen


Chilometraggio:
Data:
Annotazioni:

Timbro del rivenditore Volkswagen


Chilometraggio:
Data:
Annotazioni:

Timbro del rivenditore Volkswagen

44

Volkswagen Service

Tutti i modelli Volkswagen sono sottoposti ad un


costante processo di perfezionamento. Ci riserviamo pertanto la facolt di apportare delle modifiche che possono inleressare la forma, l'equipaggiamento e le caratteristiche tecniche del veicolo consegnato. Le indicazioni riguardanti la
fornitura, l'aspetto, le prestazioni, le dimensioni, i pesi, i consumi, le norme e le funzioni dei
veicoli si basano sui dati noti al momento della
chiusura di redazione Si noti che alcune delle
dotazioni descritte possono anche essere introdotte sul mercato successivamente alla vendita
del veicolo (per informazioni rivolgersi ad un
punto di assistenza Volkswagen) o sono disponibili solamente in determinati paesi. Non possibile far valere alcun diritto in virt dei dati, delle

illustrazioni e delle spiegazioni contenute nel


presente manuale.
La ristampa, la riproduzione e la traduzione,
anche parziali, sono vietate senza l'autori//a
zione scritta della Volkswagen A< .
Tutti i diritti riservati. Con riserva di niodili< he.
Realizzato e stampato in Germania
Volkswagen AG
eia Per il rispetto dell'ambiente

Carta prodotta con cellulosa sbiancala sen/.a


cloro.

2.1 Sicurezza

Golf, GolfGTI, GolfGTD,

GolfPlus

max

Compreso BlueMotion, MultiFuel, BiFuel

2.1 Sicurezza | Golf, Golf GII, Golf GTD, Golf Plus


Chiusura di redazione: 06.03.2009
Art.-Nr.: 101.5W1.G6S.50 | Italienisch 05.2009

2.1

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Struttura del presente fascicolo

Quando si vende il veicolo o lo si cede temporaneamente, accertarsi che sia corredato del presente fascicolo.
Gli eventuali inserti si trovano immediatamente
dopo il fascicolo Indice analitico generale.
Alla fine del presente manuale si trova un indice
analitico contenente un elenco d i termini e temi
disposto in ordine alfabetico.
Alcune parti del presente manuale non riguardano determinati tipi di veicoli. In questo caso si
trover indicato all'inizio del passo in questione
l'ambito di validit, espresso con una frase del
tipo: "Riguarda solo i veicoli con: airbag per la
testa".
Alcuni dettagli delle figure possono essere diversi rispetto alla realt specifica del singolo veicolo, per cui raccomandiamo di considerare le
illustrazioni piuttosto come strumenti per comprendere meglio gli argomenti trattati.
Le indicazioni sulla direzione si intendono
sempre riferite al senso di marcia, a meno che
non sia espressamente indicato un riferimento
diverso.
Legenda

^ Significa "continua alla pagina successiva".


^ Indica la fine di un paragrafo.
Segnala i marchi registrati. Una sua eventuale assenza non significa comunque che i
nomi possano essere usati liberamente.
=> A Rimando alle avvertenze contenute nella
casella "ATTENZIONE!" situata all'interno dello
stesso paragrafo o alla pagina indicata.
=> Rimando ad un'avvertenza contrassegnata dalla scritta "Importante!" situata all'interno dello stesso paragrafo o alla pagina indicata.
ATTENZIONE!
I testi contrassegnati da questo simbolo segnalano il pericolo di lesioni e/o incidenti.
Vi/ Importante!

Indice
Viaggiare sicuri

Indicazioni generali

Corretta posizione seduta degli occupanti

Zona dei pedali

10

Cinture di sicurezza

12

Informazioni generali
Importanza delle cinture di sicurezza
Cinture d! sicurezza

12
15
19

Pretensionatori

23

Sistema airbag

26

Indicazioni generali

26

Airbag frontali

30

max

II presente fascicolo contiene importanti informa/ioni ed avvertenze riguardanti le modalit


d'uso e le caratteristiche del veicolo, di particolare rilievo per la sicurezza di chi guida e dei passeggeri. Per ulteriori informazioni, consultare
anche gli altri fascicoli del libro di bordo.

Airbag per le ginocchio


Airbag laterali
Airbag per la testa

33
36
39

Disattivazione dell'airbag frontale lato


passeggero

42

Sicurezza dei bambini

44

Indicazioni generali

44

Seggiolini
Idoneit dei sedili per i seggiolini per
bambini

46
49

Indice alfabetico

54

I testi contraddistinti da questo simbolo contengono indicazioni e consigli finalizzati alla prevenzione di danni al veicolo.
'3)5 Per il rispetto dell'ambiente

i testi caratterizzati da questo simbolo contengono indicazioni che riguardano la salvaguardia


dell'ambiente.
1 t j Avvertenza

(M)

I testi preceduti da questo simbolo contengono


informazioni ulteriori ed approfondimenti.

Indice

(^)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza


comprendere sia l'importanza di queste dotazioni di sicurezza e della protezione che offrono,
sia il modo in cui vanno usate per ottenere il
massimo di quello che potenzialmente sono in
grado di offrire. Il presente manuale di istruzioni

Viaggiare sicuri
Indicazioni generali

contiene avvertenze importanti, che vanno osservate con scrupolo se si vogliono correre meno
rischi quando si viaggia.
La sicurezza importante per tutti! ^

Gentile cliente,

Prima di partire

si ricordi sempre che la sicurezza la cosa pi importante!

// conducente sempre responsabile della sicurezza dei passeggeri a bordo e del


mantenimento dell'efficienza dei sistemi di sicurezza del veicolo.

ATTENZIONE!

II presente fascicolo contiene informazioni


importanti sull'uso del veicolo. Ulteriori informazioni importanti per la sicurezza del

ATTENZIONE! (continua)

conducente e dei passeggeri si trovano negli


altri fascicoli del libro di bordo.
II libro di bordo, completo di tutte le sue
parti, deve trovarsi sempre all'interno del veicolo. Ci, in particolare, nell'eventualit che il
veicolo venga ceduto temporaneamente o
venduto. ^

Dotazioni di sicurezza

Le dotazioni di sicurezza del veicolo sono in grado di ridurre considerevolmente


le conseguenze negative per le persone in caso di incidente.
Non si deve mai mettere "a repentaglio" la propria incolumit o quella delle altre persone che
si trovano all'interno del veicolo. In caso di incidente le dotazioni di sicurezza contribuiscono a
ridurre considerevolmente i rischi di lesioni alle
persone. Kcco, nell'elenco che segue, alcune
delle principali dola/ioni di sicurezza di cui dispone il veicolo:
cinture di sicurezza a tre punti migliorate per
tutti i posti,
pretensionatori per conducente e passeggero,
pretensionatori" per i sedili posteriori laterali, solo in combinazione con gli airbag laterali
posteriori;
regolazione in altezza delle cinture dei sedili
anteriori,
airbag frontali per il conducente ed il passeggero,

airbag per le ginocchia" del conducente,

airbag laterali per conducente e passeggero,

airbag laterali1' per i posti laterali posteriori,

airbag per la testa,

ancoraggi per seggiolini omologati per il sistema ISOFIX sui posti laterali posteriori e sul
sedile del passeggero",

poggiatesta migliorati per conducente e passeggero,

poggiatesta regolabili in altezza,

posizione dello sterzo regolabile.

Per la propria sicurezza e quella dei passeggeri si deve, ogni volta che ci si mette in
viaggio, fare quanto segue:

- assumere una corretta posizione a sedere e invitare i passeggeri a fare altrettanto => pag. 5;

- accertarsi che le luci e gli indicatori di


direzione siano perfettamente funzionanti;

- indossare correttamente la cintura di


sicurezza e invitare i passeggeri a fare altrettanto => pag. 12;

- controllare la pressione dei pneumatici


e il livello del carburante;

- riporre gli oggetti e i bagagli nei cassetti


portaoggetti, nel bagagliaio o fissarli eventualmente sul tetto => fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso", cap. "Sedili e bagagli".

max

Il presente fascicolo contiene importanti


informazioni e avvertenze cui occorre attenersi per la sicurezza del conducente e
dei passeggeri.

Queste dotazioni di sicurezza interagiscono per


offrire, in caso di incidente, la massima protezione alle persone che si trovano all'interno del
veicolo. Di contro, tali dotazioni non servono a
niente se non le si usano nel modo corretto, se
non le si regolano come andrebbe fatto o se si sta
seduti in una posizione sbagliata.

- accertarsi che i cristalli dei finestrini


siano puliti, in modo da avere una buona
visuale verso l'esterno;
- accertarsi che non ci siano oggetti a impedire i movimenti dei piedi nella zona dei
pedali;
- posizionare gli specchi, il sedile di
guida e il relativo poggiatesta in base alla
propria statura;
- invitare i passeggeri a regolare i rispettivi poggiatesta, ciascuno in base alla propria statura => pag. 8;
- i bambini devono viaggiare seduti su
seggiolini adeguati o allacciati correttamente con le cinture di sicurezza
=j> pag. 44;

Gli interventi di manutenzione hanno un duplice obiettivo: mantenere il veicolo in perfetta


efficienza e garantire il necessario livello di sicurezza di funzionamento e di marcia. Per questo
motivo si raccomanda di far eseguire tali ispezioni regolarmente e secondo le modalit previste dal => fascicolo 1.1 "Programma Service".
Alcuni interventi di manutenzione si dovrebbero effettuare pi spesso di quanto indicato nel
Programma Service, o persine fra una scadenza
e l'altra. Per esempio quando il veicolo sottoposto a condizioni d'impiego difficili o a frequenti tragitti brevi (si pensi ai taxi), quando si
tiene spesso il motore in folle, quando si usa il
veicolo in zone particolarmente polverose o per
trainare un rimorchio, quando lo si lascia inutilizzato nei periodi freddi per un tempo relativamente lungo oppure quando si usa del carburante ad alto tenore di zolfo. ^

Per questo opportuno ricorrere alle informazioni che mettiamo a disposizione e che fanno

Optional.

Viaggiare sicuri

Viaqcjkiii- MI un

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fattori che influenzano la sicurezza di guida

Corretta posizione seduta degli occupanti

// livello della sicurezza dipende in larga misura dallo stile di guida del conducente e dal comportamento di ciascun passeggero.

Corretta posizione seduta del conducente

- rimanere concentrati sulla guida, senza


farsi distrarre dai passeggeri o dal telefono;
- non guidare quando - in seguito all'assunzione di farmaci, alcool, droghe ecc. non si in possesso delle normali capacit
di guida;
- rispettare le norme del codice stradale e
i limiti di velocit;

- adeguare la velocit alle condizioni del


fondo stradale, del traffico e meteorologiche => /\

Per poter guidare in modo sicuro e rilassato, il conducente deve stare seduto correttamente.

- fare pause regolari (almeno ogni due


ore) durante i viaggi lunghi;
- evitare di guidare quando si stanchi o
si ha eccessiva fretta.
ATTENZIONE!
Si raccomanda di procedere sempre ad una
velocit adeguata alle condizioni meteorologiche, del fondo stradale e del traffico.
Rispettare sempre le norme del codice
stradale e in particolare i limiti di velocit.
Un'eventuale riduzione del livello di sicurezza comporta un maggior rischio di incidenti e di lesioni. ^

max

Il conducente del veicolo responsabile


della propria sicurezza e di quella dei passeggeri. Chi, alla guida di un veicolo, non
rispetta le norme di sicurezza, mette a repentaglio anche l'incolumit degli altri
utenti della strada => /!\ Per cui opportuno:

Fig. 1 la distanza del conducente dallo sterzo deve


essere di almeno 25 cm.

Fig. 2 Corretto posizionamento del poggiatesta del


conducente

Per una maggiore sicurezza e per ridurre


gli effetti di un eventuale incidente, consigliamo al conducente di adottare le seguenti impostazioni:

- mantenere lo schienale in posizione


verticale, appoggiandovi la schiena con
tutta la sua superficie;

- regolare la posizione del volante in


modo tale che la distanza tra il volante
stesso e il torace del conducente sia di almeno 25 cm => fig. 1;

- posizionare il sedile del conducente in


modo che si riescano a premere fino in
fondo i pedali senza dover distendere
completamente le gambe e che la distanza
delle ginocchia dalla plancia sia di almeno
10 cm => A;
- accertarsi di riuscire ad arrivare con le
mani al punto pi alto del volante;
- regolare l'altezza del poggiatesta in
modo che il suo bordo superiore venga a
trovarsi allo stesso livello della sommit
del capo o comunque non pi in basso
degli occhi e quanto pi vicino alla nuca
=> fig- 2;
Viaggiare sicuri

(@

- indossare correttamente la cintura di


sicurezza => pag. 19;
- tenere i piedi nella zona dei pedali, in
modo da poter avere il controllo del veicolo in qualsiasi momento.
Regolazione del sedile del conducente
=> fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso", cap. "Regolazione dei sedili anteriori".
f\!
Assumendo una posizione seduta scorretta, il
guidatore espone a gravi rischi la propria incolumit.
Posizionare il sedile di guida in modo tale
che tra lo sterno del conducente e il centro del
volante ci sia una distanza di almeno 25 cm
=> fig. 1. Se si sta seduti a meno di
25 centimetri di distanza non si pu essere
protetti con adeguata efficacia dal sistema
airbag.

Viaggiare sicuri

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Se per ragioni legate a una particolare costituzione tisica non si riuscisse a tenere una
distanza di almeno 25 cm dal volante, occorre
rivolgersi ad un'officina, dove si potr valutare l'opportunit di apportare delle modifiche al veicolo.
Posizionare il sedile anteriore lato guida in
modo tale che la distanza tra le ginocchia del
conducente e la plancia sia di almeno 10 cm
=> pag. 5, fig. 1. Quando la distanza fra le ginocchia e la plancia non adeguata, l'airbag
di protezione delle ginocchia2' non pu svolgere correttamente la sua funzione protettiva.
Pericolo di morte!
Quando si guida, le mani vanno tenute ai
lati del volante, nella posizione "nove e un
quarto". In questo modo ci sono meno rischi
di riportare lesioni in caso di fuoriuscita
dell'airbag.

ATTENZIONE! (continua)

ATTENZIONE! (continua)

Non si deve mai tenere il volante in posizione "ore 12" n afferrarlo in altro modo non
corretto (per esempio al centro). In tali casi,
infatti, in caso di apertura dell'airbag del conducente si potrebbero subire lesioni alle
braccia, alle mani e alla testa.

II sedile del passeggero va fatto scorrere


pi indietro possibile, in modo che tra il busto
e la plancia ci sia una distanza sufficientemente ampia. Se si sta seduti troppo vicino
alla plancia, il sistema airbag non pu svolgere al meglio la sua funzione protettiva.

Per ridurre il rischio di subire lesioni in


caso di manovre brusche o di incidenti, si deve
evitare di tenere eccessivamente inclinato
all'indietro lo schienale del sedile. Perch il sistema airbag e le cinture di sicurezza possano
svolgere nel modo pi efficace la loro funzione
protettiva, necessario che lo schienale del sedile sia tenuto in posizione eretta e che il conducente indossi correttamente la cintura. Pi
lo schienale inclinato all'indietro, maggiore
il pericolo derivante dal posizionamento errato della cintura di sicurezza e dal modo non
corretto di stare seduti!

Se per ragioni legate a una particolare costituzione fisica non si riuscisse a tenere una
distanza sufficiente dal volante, occorre rivolgersi ad un'officina, dove si potr valutare
l'opportunit di apportare delle modifiche al
veicolo.

Posizionare il poggiatesta in modo che garantisca la massima protezione. ^

Corretta posizione seduta del passeggero

// passeggero seduto sul sedile anteriore deve mantenere una distanza sufficientemente ampia dalla plancia, in modo che l'airbag dopo un'eventuale apertura
possa assicurare la sicurezza massima.
Per una maggior sicurezza e per ridurre gli
effetti di un eventuale incidente, consigliamo al passeggero seduto davanti di
adottare le seguenti impostazioni:
- far scorrere il pi possibile all'indietro il
sedile => /\
- mantenere lo schienale in posizione
verticale, appoggiandovi la schiena con
tutta la sua superficie;
- regolare l'altezza del poggiatesta in
modo che il suo bordo superiore venga a
trovarsi allo stesso livello della sommit
del capo o comunque non pi in basso
degli occhi e quanto pi vicino alla nuca
=> pag. 8;
21

Optional.

Viaggiare sicuri

Durante la marcia si devono tenere sempre


i piedi appoggiati al pavimento e mai sulla
plancia, sui sedili o fuori dal finestrino! Se si
assume una posizione a sedere non corretta ci
si espone a un rischio pi elevato di subire
gravi lesioni a seguito di manovre improvvise

max

ATTENZIONE! (continua)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

- tenere entrambi i piedi nello spazio antistante il sedile;


- indossare correttamente la cintura di
sicurezza => pag. 19;
Se indispensabile, si pu disattivare l'airbag
frontale del passeggero => pag. 42.
Regolazione del sedile del passeggero
=> fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso", cap. "Regolazione dei sedili anteriori".

A ATTENZIONE!
Assumendo una posizione a sedere scorretta,
il passeggero seduto davanti espone a gravi rischi la propria incolumit.

ATTENZIONE! (continua)

o di incidenti. In caso di apertura degli airbag,


una posizione a sedere non corretta pu avere
conseguenze fatali.
Per ridurre il rischio di subire lesioni in
caso di manovre brusche o di incidenti, si deve
evitare di tenere eccessivamente inclinato
all'indietro lo schienale del sedile. Perch il sistema airbag e le cinture di sicurezza possano
svolgere nel modo pi efficace la loro funzione
protettiva, necessario che lo schienale del sedile sia tenuto in posizione eretta e che il passeggero indossi correttamente la cintura. Pi
lo schienale inclinato all'indietro, maggiore
il pericolo derivante dal posizionamento errato della cintura di sicurezza e dal modo non
corretto di stare seduti!
Posizionare il poggiatesta in modo che garantisca la massima protezione. ^

Corretta posizione a sedere dei passeggeri che si trovano sui sedili


posteriori

I passeggeri posteriori devono stare seduti tenendo il busto eretto, i piedi nell'apposito vano e la cintura correttamente allacciata.

Onde prevenire una parte dei rischi derivanti da eventuali manovre brusche o incidenti, i passeggeri seduti sui sedili posteriori devono seguire le seguenti istruzioni:

- mettere lo schienale in posizione verticale e fissarlo facendogli effettuare lo


scatto di innesto => fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso", cap. "Divano posteriore";
- regolare l'altezza del poggiatesta in
modo che il suo bordo superiore venga a
trovarsi allo stesso livello della sommit
del capo o comunque non pi in basso
degli occhi e quanto pi vicino alla nuca
=> pag. 8;
- sedersi sul sedile posteriore con lo
schienale in posizione eretta, appoggiandovi la schiena con tutta la sua superficie;
- tenere entrambi i piedi all'interno degli
spazi antistanti i sedili;

indossare correttamente la cintura di


sicurezza => pag. 19;
- utilizzare per i bambini dei seggiolini
adeguati => pag. 46.
ATTENZIONE!
Assumendo una posizione a sedere scorretta, i
passeggeri seduti dietro espongono a gravi rischi la loro incolumit.
Posizionare i poggiatesta in modo che garantiscano la massima protezione.
Perch le cinture di sicurezza possano svolgere nel modo pi efficace la loro funzione
protettiva, necessario che siano allacciate
correttamente e che gli schienali dei sedili
siano agganciati saldamente e in posizione
perfettamente verticale. Sui sedili posteriori
bisogna stare seduti in posizione eretta, altrimenti la cintura assume un andamento non
corretto e pu diventare un fattore di
rischio. 4

Viaggiare sicuri

($

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Pericoli derivanti da un'errata posizione a sedere

Riguarda solo i veicoli: con poggiatesta

Corretto posizionamento dei poggiatesta

Fig. 3 Poggiatesta posizionato correttamente (visto


da davanti)

Affinch siano in grado di svolgere nel


modo migliore la loro funzione protettiva,
i poggiatesta devono essere posizionati in
maniera corretta.
- Regolare l'altezza del poggiatesta in
modo che il suo bordo superiore venga a
trovarsi allo stesso livello della sommit
del capo o comunque non pi in basso
degli occhi e quanto pi vicino alla nuca

Regolazione dei poggiatesta => fascicolo 3.1


"Istruzioni per l'uso", cap. "Poggiatesta"
Regolazione della posizione del poggiatesta
per le persone di bassa statura
II poggiatesta va abbassato completamente.
Regolazione della posizione del poggiatesta
per le persone molto alte
Sollevare il poggiatesta al massimo.

Fig. 4 Poggiatesta posizionato correttamente (visto


di lato)

/\!

Assumere una posizione a sedere non corretta aumenta il rischio di subire lesioni
(anche mortali) quando si verifica un incidente.
Se non si allacciano le cinture nel modo
corretto, o se addirittura non le si indossa
affatto, si mette in serio pericolo la propria
vita. Le cinture di sicurezza possono offrire
la massima protezione solo se allacciate
correttamente poich una posizione seduta non corretta riduce sensibilmente il
livello di protezione da esse offerto e pu
dar luogo a lesioni anche mortali. In particolare! rischi di lesioni mortali aumentano
sensibilmente per chi, seduto in posizione
non corretta, viene colpito da un airbag. Il
conducente del veicolo responsabile
della sicurezza dei passeggeri a bordo e in
particolare di quella dei bambini. Per
questo motivo:

max

Se posizionati correttamente, i poggiatesta svolgono un 'importante funzione protettiva, contribuendo a ridurre i rschi di lesioni nella maggior parte dei casi di incidenti.

Viaggiare senza poggiatesta o con i poggiatesta regolati non correttamente rende pi


elevato il rischio di lesioni gravi o addirittura
letali in caso di manovra improvvisa o di incidente. Per ridurre il rischio di infortuni, si devono prendere alcune precauzioni.
Quando il veicolo in movimento, i poggiatesta devono essere sempre montati e regolati correttamente.
L'altezza del poggiatesta va sempre regolata in base alla statura della persona che occupa il sedile. Regolare l'altezza del poggiatesta in modo che il suo bordo superiore venga
a trovarsi allo stesso livello della sommit del
capo o comunque non pi in basso degli occhi
e quanto pi vicino alla nuca.
Non si deve mai regolare la posizione del
poggiatesta mentre si sta viaggiando; consigliabile farlo a veicolo fermo.

- non si deve mai permettere a nessuno


di assumere una posizione seduta non
corretta quando il veicolo in movimento

Ecco, nell'elenco che segue, degli esempi di errata posizione a sedere, con conseguenti rischi
per l'incolumit delle persone. L'elenco non
pu certo definirsi completo, tuttavia utile a
rendersi conto dell'importanza della questione.
A veicolo in movimento:

mai stare in piedi all'interno dell'abitacolo,


mai stare in piedi sui sedili,
mai stare in ginocchio sui sedili,
mai inclinare troppo lo schienale all'indietro,
mai appoggiarsi sulla plancia anteriore,

mai stendersi sul divano,


mai stare seduti sulla zona anteriore del
piano del sedile,
mai stare seduti rivolti da un lato,
mai sporgersi dai finestrini,
mai tenere i piedi fuori dai finestrini,
mai appoggiare i piedi sulla plancia anteriore,
mai appoggiare i piedi sul piano del sedile,
mai viaggiare stando rannicchiati nel vano
piedi,
mai viaggiare senza indossare la cintura di sicurezza,
mai prendere posto all'interno del vano bagagli.
ATTENZIONE!
Ogni posizione a sedere scorretta aumenta il
rischio di procurarsi lesioni gravi o addirittura
mortali.
Se si sta seduti in una posizione sbagliala ci
si espone al pericolo di subire lesioni anche
gravissime in caso di entrata in funzione degli
airbag.
E1 opportuno assumere sin dalla partenza
la giusta posizione a sedere e poi mantenerla
per tutta la durata del viaggio. Prima di partire, ricordare ogni volta ai passeggeri di assumere una posizione a sedere corretta e di
mantenerla sempre durante il viaggio
=> pag. 5, "Corretta posizione seduta degli
occupanti". ^

111 Avvertenza
II poggiatesta centrale del divano posteriore non |
regolabile in altezza. ^

Viaggiare sicuri

Viaggiare sicuri

(^)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Zona dei pedali

Tappetino sul lato del conducente

u oh !t > M 'h . o">n--4


,H i

>>< MI M - 1 *'

\ *

Pedali
L'accesso ai pedali e il loro utilizzo non deve essere ostacolato dalla presenza di
tappetini o di altri oggetti nei pressi della pedaliera.

^^k

Vanno utilizzati esclusivamente tappetini che si possano fissare saldamente al


pavimento e che non ostacolino il movimento dei pedali.
- Accertarsi che il tappetino non si sganci
dai suoi fermi quando il veicolo in movimento e che non possa ostacolare l'uso dei
pedali =>/\

- Assicurarsi che si possano premere


senza impedimenti i pedali fino in fondo
- Accertarsi che i pedali tornino alla posizione iniziale in modo altrettanto scorrevole.
Si deve fare uso solo di tappetini che lascino libera la zona della pedaliera e che si fissino in
modo sicuro al pavimento.
In caso di guasto ad un circuito dei freni, per
poter far fermare il veicolo necessario schiacciare il pedale del freno pi a fondo rispetto al
solito,
Calzature adatte alla guida

Indossare calzature adatte ad assecondare i movimenti dei piedi e che permettano di avere una
buona sensibilit sui pedali.

10

Viaggiare sicuri

max

Vanno utilizzati esclusivamente tappetini che


lascino libera la zona della pedaliera e che si
possano fissare in modo sicuro. Per acquistare i
tappetini pi adatti ci si pu rivolgere a un rivenditore specializzato. Nel vano piedi si trovano
dei dispositivi per il fissaggio dei tappetini.

Fig. 5 I pedali nel veicoli con cambio meccanico:


(T) acceleratore, (2) freno, (7) frizione.

Fig. 6 I pedali nei veicoli con cambio automatico o


con cambio a doppia frizione DSG: (T) acceleratore,
(2) freno.

! ATTENZIONE!

Q^

ATTENZIONE!

Se il movimento dei pedali impedito, nelle


situazioni critiche non si pu reagire con la
necessaria rapidit e si mette in gioco cos la
propria incolumit.
Accertarsi che il tappetino sia sempre ben
fissato nel vano piedi.

ATTENZIONE! (continua)

Non si deve mai fare uso di tappetini o altri


rivestimenti che non possano essere fissati
adeguatamente al pavimento.
Non bisogna mai coprire i tappetini con ulteriori tappetini o altri rivestimenti, in quanto
cos facendo si ridurrebbe lo spazio libero
nella zona dei pedali, impedendone parzialmente la corsa.
Dopo averli rimossi (per esempio per pulirli), rimettere i tappetini al loro posto fissandoli nuovamente in modo sicuro.
Verificare che non ci siano oggetti che potrebbero finire inavvertitamente nel vano
piedi del conducente e ostacolare l'accesso ai
pedali. In una situazione in cui occorresse reagire con rapidit non si sarebbe in grado di
frenare adeguatamente n di premere il pedale della frizione o quello dell'acceleratore. ^

Se il movimento dei pedali impedito, nelle


situazioni critiche non si pu reagire con la
necessaria rapidit e si mette in gioco cos la
propria incolumit.
Non si devono mai mettere oggetti a terra
nello spazio antistante il sedile di guida
perch potrebbero andare a finire tra i pedali,
impedendone i movimenti. Si rischierebbe
cos di causare un incidente, perch in una situazione in cui occorresse reagire con rapidit
non si sarebbe in grado di frenare adeguatamente n di premere il pedale della frizione o
quello dell'acceleratore!
Verificare che non ci siano oggetti che potrebbero finire inavvertitamente nel vano
piedi del conducente. ^

Viaggiati- -.ic ini

11

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza


Riguarda solo i veicoli: con spia di avvertimento cintura di sicurezza

Cinture di sicurezza

Spia delle cinture di sicurezza &


Questa spia ricorda al conducente e al passeggero di allacciare la cintura di sicurezza.

Informazioni generali

vengono slacciate dopo essere state indossate,


viene emesso un segnale acustico per una durata massima di 90 secondi e la spia -& prende a
lampeggiare.

Riguarda solo i veicoli: con cinture di sicurezza

Allacciare le cinture prima di partire!


Se correttamente allacciate, le cinture di sicurezza possono salvare la vita!

La spia 4- si spegne nel momento in cui il conducente e/o il passeggero, a quadro acceso, allacciano la rispettiva cintura di sicurezza.

f\!

In questo capitolo viene spiegata l'importanza delle cinture di sicurezza, il loro funzionamento e il loro uso corretto.

Numero di posti

f\!
Se non si allacciano le cinture nel modo corretto, o se addirittura non le si indossa affatto,
si mette in serio pericolo la propria vita.

12

Cinture di sicurezza

Fig. 8 Spia delle cinture di sicurezza

Prima di partire occorre:

- allacciare correttamente la cintura di si cu rezza;

- invitare i passeggeri a tare altrettanto;


- sistemare i bambini su seggiolini omologati e adeguati al loro peso e alla loro statura => pag. 46, "Seggiolini".
La spia 4, che si trova sul quadro strumenti, si
accende se, una volta acceso il quadro, il conducente e/o il passeggero non hanno indossato la
rispettiva cintura di sicurezza. Inoltre sul display
del quadro strumenti pu apparire un messaggio informativo'" sui provvedimenti da prendere.

- Raccomandiamo di leggere e di attenersi a tutte le avvertenze contenute nel


presente fascicolo.

II veicolo dispone in totale di cinque posti a sedere: due davanti e tre dietro. Ogni posto dotato di una cintura di sicurezza a tre punti di attacco.

ATTENZIONE!

max

Fig. 7 Passeggeri con le cinture di sicurezza allacciate correttamente

Se non si allacciano le cinture nel modo corretto, o se addirittura non le si indossa affatto,
si mette in serio pericolo la propria vita.
Indossate correttamente, le cinture di sicurezza riescono a limitare il numero e la gravita
delle lesioni alle persone in caso di incidente o
di frenata brusca. Per questo, quando il veicolo in movimento bisogna sempre indossare la cintura ed accertarsi che tutti i passeggeri facciano altrettanto.
Le cinture di sicurezza vanno indossate
anche dalle persone inferme e dalle donne in
stato di gravidanza. Come tutti gli altri passeggeri, infatti, anche queste persone possono rischiare facilmente la vita se non indossano
correttamente le cinture. Il modo migliore di
proteggere il nascituro di proteggere la
madre, per tutta la durata della gestazione. ^

ATTENZIONE! (continua)

All'interno del veicolo non devono mai trovarsi persone in numero superiore a quello dei
posti a sedere.
Ogni persona che si trova all'interno
dell'abitacolo deve indossare la cintura del
proprio sedile.
I bambini a bordo vanno protetti per
mezzo di speciali sistemi di ritenuta adeguati
al loro peso e alla loro statura. ^

Se, superata una velocit di 25 km/h, le cinture


di sicurezza non sono state ancora allacciate o

Indossate correttamente, le cinture di sicurezza riescono a limitare il numero e la gravita


delle lesioni alle persone in caso di incidente o
di frenata brusca. Per questo, quando il veicolo in movimento bisogna sempre indossare la cintura ed accertarsi che tutti i passeggeri facciano altrettanto.
Per evitare infortuni e danni al veicolo non
si devono ignorare le segnalazioni e i messaggi
che appaiono sul display.

cs

Avvertenza

Si consiglia di non trasportare oggetti pesanti


sul sedile del passeggero perch il sistema, non
essendo in grado di distinguere il peso di un oggetto da quello di una persona, invita attraverso
dei segnali ottici ed acustici ad allacciare la cintura di sicurezza.
La spia di mancato allacciamento della cintura di sicurezza del passeggero pu essere attivata o disattivata insieme all'indicazione dello
stato di allacciamento delle cinture posteriori
" => pag. 14 presso qualsiasi centro di assistenza
Volkswagen. ^

Optional.
Cinture di s k u i r / / u

13

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Riguarda solo i veicoli: con indicazione dello stato di allacciamento delle cinture posteriori

Indicazione dello stato di allacciamento delle cinture posteriori


Questa indicazione segnala al conducente se i passeggeri seduti dietro hanno indossato la cintura di sicurezza.
Nel momento in cui su uno dei posti posteriori
viene allacciata o slacciata una cintura di sicurezza, appare l'indicazione per circa 30 secondi.
L'indicazione si pu spegnere premendo il tasto
| o.o/SET | => fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso",
cap. "Quadro strumenti" o selezionando uno dei
menu => fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso", cap.
"Menu sul display del quadro strumenti".

Prima di partire occorre:


- allacciare correttamente la cintura di sicurezza;
- invitare i passeggeri a fare altrettanto;
- sistemare i bambini su seggiolini omologati e adeguati al loro peso e alla loro statura => pag. 46, "Seggiolini".
All'accensione del quadro l'indicazione dello
stato di allacciamento delle cinture => fig. 9 sul
display del quadro strumenti segnala se i passeggeri seduti dietro hanno allacciato la cintura
di sicurezza. Il simbolo 4- indica che il passeggero seduto sul posto corrispondente ha allacciato "la sua" cintura di sicurezza.

&*

'

14

Quando si verifica un incidente frontale, i sistemi di sicurezza si trovano a dover


contrastare potenti energie cinetiche.

Se durante il viaggio viene slacciata la cintura di


sicurezza di uno dei posti posteriori, appare l'indicazione dello stato di allacciamento delle cinture per non oltre 30 secondi e, ad una velocit
superiore a 25 km/h, viene emesso anche un segnale acustico.
ATTENZIONE!

Indossate correttamente, le cinture di sicurezza riescono a limitare il numero e la gravita


delle lesioni alle persone in caso di incidente o
di frenata brusca. Per questo, quando il veicolo in movimento bisogna sempre indossare la cintura ed accertarsi che tutti i passeggeri facciano altrettanto.
L'inosservanza delle segnalazioni e dei
messaggi che appaiono sul display pu comportare lesioni fisiche anche gravi, incidenti e
danni al veicolo.

I I I Avvertenza
L'indicazione dello stato di allacciamento delle
cinture posteriori pu essere attivata o disattivata insieme alla spia di mancato allacciamento
della cintura di sicurezza del passeggero
41 => pag. 13 presso qualsiasi centro di assistenza
Volkswagen. 4

Fig. 10 Un veicolo un istante prima dell'impatto


contro un muro; i passeggeri non indossano le cinture di sicurezza

Fig. 11 Un veicolo un istante dopo l'impatto con un


muro; i passeggeri non indossano le cinture di sicurezza

11 principio fisico che sta alla base del comportamento dinamico dei corpi a seguito di uno
scontro frontale relativamente semplice da
comprendere. Dal momento in cui si mette in
movimento => fig. 10 il veicolo si carica di
"energia cinetica". La stessa cosa accade ovviamente agli occupanti.

sicurezza, in caso di incidente tutta l'energia cinetica accumulata dai loro corpi viene neutralizzata esclusivamente attraverso l'impatto con il
muro => fig. 11.

L'intensit dell'energia cinetica dipende principalmente dalla velocit e dal peso del veicolo,
cui si aggiunge il peso delle persone a bordo.
All'aumentare della velocit e del peso, aumenta
anche la quantit di energia che deve essere assorbita in caso di incidente.
La velocit del veicolo costituisce comunque il
fattore pi importante. Se infatti si raddoppia la
velocit, passando per esempio da 25 a 50 km/h,
l'energia cinetica si quadruplica!
Poich nel nostro esempio le persone a bordo
non possono essere trattenute dalle cinture di

41

Scontri frontali ed energia cinetica

max

Fig. 9 L'indicazione dello stato di allacciamento


delle cinture sul display del quadro strumenti

Importanza delle cinture di sicurezza

(^$)

Anche se l'impatto si verificasse solo ad una velocit compresa fra i 30 e i 50 km/h, i corpi delle
persone a bordo del veicolo potrebbero sviluppare facilmente una massa pari a una tonnellata
(1.000 kg). A velocit pi alte, poi, l'intensit
della forx.a che agisce sui corpi si moltiplica ad
un tasso ancora maggiore.
1 passeggeri che non indossano le cinture di sicurezza non formano, per cos dire, un "corpo
unico" con il veicolo. In caso di impatto frontale,
i passeggeri non allacciati tendono a proseguire
il moto alla stessa velocit con cui si muoveva il
veicolo prima dell'urto! Questo non avviene soltanto nel caso degli incidenti fmnlal
i tipi di incidenti e collisioni. ^

Optional.

Cinture di sicurezza

Cinturo di su u i c / / < i

15

(@)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Rischi derivanti dal mancato uso della cintura di sicurezza

Funzione protettiva delle cinture di sicurezza

Molte persone credono che, in caso di urto leggero, si possa attutire l'impatto seniplicemente puntando le braccia. Nulla di pi sbagliato!

Chi non indossa la cintura di sicurezza mette a rschio la propria incolumit!


luppa in occasione di un incidente e di ridurre i
rischi per l'incolumit delle persone.

Fig. 12 II conducente che non indossa la cintu


viene proiettato in avanti

Gi a basse velocit di impatto, le forze che agiscono sul corpo raggiungono un'intensit tale
da non poter essere contrastate. In caso di urto
frontale, i passeggeri che non indossano le cinture vengono scagliati in avanti, andando a battere contro le pareti dell'abitacolo o contro il volante, il cruscotto o il parabrezza => fig. 12.
Il sistema degli airbag non sostituisce le cinture
di sicurezza. Gli airbag offrono solo una protezione in pi. Tutte le persone a bordo (conducente compreso) devono viaggiare sempre con
le cinture di sicurezza correttamente allacciate.
In questo modo si riducono notevolmente i rischi di lesioni gravi in caso di incidente, a prescindere dalla presenza o meno degli airbag.

16

Cinture di sicurezza

max

I nostri esempi si riferiscono a casi di scontri


frontali. Ma l'uso corretto delle cinture riduce in
generale di mollo i danni alle persone nella gran
parte degli incidenti, qualunque dinamica essi
abbiano. Perci le cinture di sicurezza vanno allacciate sempre prima di partire, anche per andare solo "dietro l'angolo".

Fig. 13 Non indossando la cintura, il passeggero


seduto sul divano posteriore viene scagliato in
avanti, colpendo il conducente (che invece indossa
la cintura).

Non si deve dimenticare che gli airbag si aprono


in caso di necessit solo una volta, poi vanno
fatti sostituire. Per ottenere dalle cinture la massima protezione le si deve indossare sempre e allacciare correttamente, cos che possano rivelarsi estremamente utili anche in occasione di
quegli incidenti che non comportano l'attivazione del sistema degli airbag.

E' molto importante che anche i passeggeri che


si trovano sui sedili posteriori indossino le cinture, perch in caso di incidente potrebbero essere sballottati pericolosamente all'interno
dell'abitacolo. Chi siede sui sedili posteriori
senza indossare la cintura mette perci a repentaglio non solo la propria incolumit ma anche
quella delle altre persone che viaggiano a bordo
del veicolo => fig. 13. ^

Fig. 14 Conducente che, durante una frenata


brusca, viene trattenuto dalla cintura di sicurezza
correttamente allacciata.

Quando sono allacciate correttamente, le cinture di sicurezza impongono alle persone la


giusta posizione a sedere, riuscendo cos - in
caso di incidente - a smorzare in modo pi efficace la spinta prodotta dall'energia cinetica. Le
cinture di sicurezza impediscono anche di compiere movimenti incontrollati che potrebbero
provocare gravi lesioni. Inoltre le cinture riducono drasticamente il rischio di essere scagliati
fuori dal veicolo => fig. 14.
In caso di incidente, le cinture di sicurezza asso rbono in maniera ottimale l'energia cinetica
di cui sono caricati i passeggeri. Per l'assorbimento dell'energia cinetica, inoltre, svolgono un
ruolo importante anche la conformazione della
parte anteriore del veicolo e gli altri sistemi di sicurezza passiva (come per esempio gli airbag).
Ci permette di assorbire l'energia che si svi-

Bisogna sempre accertarsi che tutti passeggeri


abbiano allacciato correttamente le cinture di sicurezza. Le statistiche sugli incidenti dimostrano inequivocabilmente che le cinture di sicurezza riducono notevolmente i rischi per l'incolumit personale e aumentano le probabilit
di sopravvivenza in caso di incidenti gravi.
Inoltre le cinture di sicurezza, se correttamente
allacciate, integrano l'effetto degli airbag, contribuendo cos ad elevare il livello di protezione
in caso di incidente. Per questo motivo l'uso
delle cinture di sicurezza obbligatorio nella
maggior parte dei paesi.
Le cinture di sicurezza vanno sempre indossate,
anche se il veicolo munito di airbag. Si pensi
per esempio agli airbag frontali: entrano in funzione solo in alcuni casi di collisioni frontali. Gli
airbag frontali non entrano in funzione qualora
si verifichino collisioni frontali e laterali di lieve
entit, urti da tergo, ribaltamenti e pi in generale incidenti che non implichino il superamento del valore previsto dalla centralina per
l'attivazione del sistema airbag.
Indossare perci la cintura di sicurezza sempre e
accertarsi che anche tutti gli altri passeggeri facciano la stessa cosa prima della partenza. 4

Cinture di sicuro//a

17

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Avvertenze di sicurezza sull'uso delle cinture

ATTENZIONE! (continua)

L'uso corretto delle cinture di sicurezza riduce notevolmente i rischi per l'incolumit personale!

- Bisogna accertarsi che tutte le cinture


siano sempre perfettamente funzionanti e
integre.
>t\!
Se non si allacciano le cinture nel modo corretto, o se addirittura non le si indossa affatto,
si mette in serio pericolo la propria vita. Le
cinture di sicurezza proteggono efficacemente
solo se usate correttamente.
Le cinture di sicurezza vanno indossate
sempre (e prima della partenza), anche in
citt. Ci vale anche per tutti i passeggeri, sia
per chi seduto davanti che per chi si trova sul
divano posteriore, altrimenti ci si espone a
gravi rischi di lesioni!
Per permettere alla cintura di sicurezza di
svolgere al meglio la sua funzione protettiva,
di fondamentale importanza che la posizione
del nastro sia corretta.
Con un'unica cintura di sicurezza non devono allacciarsi contemporaneamente due
persone, nemmeno se la seconda un bambino.
Fintanto che il veicolo in movimento,
tutti i passeggeri devono tenere i piedi nello
spazio antistante il rispettivo sedile.
Non si deve mai sganciare la cintura di sicurezza quando il veicolo in movimento,
perch si potrebbe rischiare la vita!
Quando si indossa la cintura di sicurezza,
essa non deve essere attoreigliata.
Non si deve far passare la cintura sopra oggetti fragili (occhiali, penne biro, ecc.) o particolarmente duri, perch ci si potrebbe ferire.
II nastro della cintura non deve essere impigliato o danneggiato, n strisciare contro
spigoli vivi.
51

18

Optional.
Cinture di sicurezza

ATTENZIONE! (continua)

pregiudicare il buon funzionamento dei riavvolgitori automatici => fascicolo 3.3 "Consigli
e assistenza", cap. "Cura delle parti interne del
veicolo".^

ATTENZIONE! (continua)

La cintura non va mai fatta passare sotto al


braccio n indossata in altro modo non corretto.
Gli indumenti pesanti e ampi (ad esempio:
cappotto sopra la giacca) possono compromettere il giusto posizionamento - e dunque il
corretto funzionamento - della cintura di sicurezza.
bene evitare che all'interno del blocchetto di aggancio della cintura penetrino sostanze liquide o altri corpi estranei, perch potrebbero ostacolare il corretto funzionamento
della cintura.
La feritoia di innesto della linguetta della
cintura non deve essere ostruita da carta o
altro, perch altrimenti la linguetta non pu
effettuare lo scatto d'innesto.
La posizione della cintura non va mai modificata per mezzo di fibbie, occhielli o simili.
La cintura di sicurezza non va assolutamente fatta passare per le aperture ricavate
nello schienale del sedile (nel caso dei sedili
sportivi a guscio5'), perch la pressione da
essa esercitata potrebbe far reclinare in avanti
improvvisamente lo schienale mentre si
viaggia. Pericolo di incidenti!
Attenzione: le cinture sfrangiate o parzialmente strappate, cos come i riawolgitori automatici, gli agganci o altri particolari danneggiati possono causare gravi ferite in caso di
incidente. Per questo motivo si raccomanda di
controllare periodicamente lo stato delle cinture di sicurezza.
Dopo un incidente bisogna far sostituire in
officina le cinture di sicurezza che sono state
sollecitate e che si sono pertanto dilatate. Pu
essere necessaria una sostituzione anche nel
caso in cui i danni non siano visibili esteriormente. Inoltre vanno controllati gli ancoraggi
delle cinture.
Non si deve mai provare a riparare le cinture di sicurezza da s. Le cinture di sicurezza

Cinture di sicurezza
Riguarda solo i veicoli: con cinture di sicurezza

Allacciamento delle cinture

Tutte le persone a bordo devono indossare la cintura di sicurezza al momento


della partenza!

max

- Si raccomanda di usare le cinture di sicurezza secondo le modalit illustrate nel


presente fascicolo.

t (

non vanno mai smontate da s n modificate


in alcun modo.
II nastro della cintura di sicurezza deve essere tenuto pulito, perch le impurit possono

Fig. 15 Blocchetto di aggancio e linguetta della cintura di sicurezza

Per permettere alla cintura di sicurezza di


svolgere al meglio la sua funzione protettiva, di fondamentale importanza che la
posizione del nastro sia corretta => pag. 20.
La cintura deve essere indossata correttamente e, ovviamente, non essere attoreigliata.
- Il sedile anteriore e il poggiatesta devono essere posizionati correttamente

=> pag. 5.
- La cintura, che deve essere afferrata per
la linguetta e tirata senza strappi, va fatta
passare sul torace e sull'addome => /\

- Inserire la linguetta della cintura nel


blocchetto di aggancio del sedile corrispondente (si deve percepire lo scatto
d'innesto) =>fig. 15.
- Tirare la cintura per assicurarsi che la
linguetta sia ben agganciata al blocchetto.
Ogni cintura di sicurezza dotata di un riawolgitore automatico. Se tirato lentamente, il nastro
diagonale non si blocca e la persona che indossa
la cintura pu muoversi in assoluta libert. Tuttavia in caso di frenate improvvise, di percorsi di
montagna, di curve e di accelera/ioni, il riavvolgitore automalico blocca la cintura.
f\!
Un eventuale incidente pu avere conseguenze molto gravi se la cintura non allacciata correttamente.
Perch le cinture di sicurezza possano svolgere nel modo pi efficace la loro funzione
protettiva, necessario che siano indossate
correttamente e che lo schienale del sedile sia
tenuto in posizione verticale.
La linguetta non va mai inserita nel blocchetto d'aggancio di un'altra cintura. Se lo si
fa, la cintura non potr agire con la normale
efficacia e i rischi di lesioni diventeranno pi
elevati.
Allacciandola in modo non corretto si riduce l'efficacia protettiva della cintura di sicurezza. Una cintura di sicurezza posizionata in

Cinture di sicurezza

19

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

A ATTENZIONE! (continua)

A ATTENZIONE! (continua)

modo non corretto pu essere causa di gravissime lesioni.


La cintura di sicurezza non va assolutamente fatta passare per le aperture ricavate
nello schienale del sedile (nel caso dei sedili

sportivi a guscio6'), perch la pressione da


essa esercitata potrebbe far reclinare in avanti
improvvisamente lo schienale mentre si
viaggia. Pericolo di incidenti! ^

f\!

Riguarda solo i veicoli: con cinture di sicurezza

Posizione della cintura di sicurezza

Perch le cinture di sicurezza possano svolgere nel modo pi efficace la loro funzione
protettiva, necessario che siano indossate
correttamente e che lo schienale del sedile sia
tenuto in posizione verticale. Un eventuale incidente pu avere conseguenze molto gravi se
la cintura non allacciata correttamente.
II tratto superiore della cintura deve passare al centro della spalla, non sul collo
=> fig. 16.

La cintura di sicurezza deve aderire bene al


busto => fig. 16 e => fig. 17.
II tratto addominale della cintura deve
passare sul bacino e non sulla pancia. La cintura di sicurezza deve aderire bene al bacino
=> fig. 17. Se necessario si deve tendere un po'
la cintura tirandola con la mano.

max

Per la sicurezza di grande importanza che la cintura sia allacciata correttamente.

ATTENZIONE! (continua)

Se la cintura non tesa correttamente, in


caso di impatto pu causare delle gravi lesioni
all'addome e al collo.
Prima di partire si deve sempre controllare
che tutti i passeggeri abbiano allacciato correttamente le cinture (che devono poi indossare per tutta la durata del viaggio).
La cintura di sicurezza non va assolutamente fatta passare per le aperture ricavate
nello schienale del sedile (nel caso dei sedili
sportivi a guscio7' ), perch la pressione da
essa esercitata potrebbe far reclinare in avanti
improvvisamente lo schienale mentre si
viaggia. Pericolo di incidenti!
Leggere attentamente le avvertenze
=> pag. 18, "Avvertenze di sicurezza sull'uso
delle cinture". 4

Riguardo solo i veicoli: con cinture di sicurezza

La cintura di sicurezza va indossata anche dalle donne in stato di


gravidanza

// modo migliore di proteggere il nascituro che la madre indossi sempre e in maniera corretta la cintura di sicurezza.

Fig. 16 Cintura e poggiatesta (visti da davanti) posizionati correttamente

Fig. 17 Cintura e poggiatesta (visti di lato) posizionati correttamente

Se non si allacciano le cinture nel modo


corretto, o se addirittura non le si indossa
affatto, si mette in serio pericolo la propria
vita. Le cinture di sicurezza possono offrire
la massima protezione solo se allacciate
correttamente poich una posizione seduta non corretta riduce sensibilmente il
livello di protezione da esse offerto e pu
dar luogo a lesioni anche mortali. In particolare i rischi di lesioni mortali aumentano
sensibilmente per chi, seduto in posizione
non corretta, viene colpito da un airbag. Il
conducente del veicolo responsabile
della sicurezza dei passeggeri a bordo e in

particolare di quella dei bambini. Per


questo motivo:

61
71

Optional.
Optional.

20

Cinture di sicurezza

- non si deve mai permettere a nessuno


di assumere una posizione seduta non
corretta quando il veicolo in movimento

- La cintura, che deve essere afferrata per


la linguetta e tirata senza strappi, va fatta
passare pi in basso possibile rispetto al
bacino => fig. 18.
- Inserire la linguetta della cintura nel
blocchetto di aggancio del sedile corrispondente (si deve percepire lo scatto
d'innesto) => /\.

Per poter adeguare la posizione della cintura alle


proprie esigenze si hanno a disposizione le seguenti funzioni:
regolazione in altezza delle cinture dei sedili
anteriori,
regolazione dell'altezza dei sedili anteriori7'.

- Il sedile anteriore e il poggiatesta devono essere posizionati correttamente


=> pag. 5.

Fig. 18 Posizione della cintura di sicurezza per


donne in stato di gravidanza

Per permettere alla cintura di sicurezza di


svolgere al meglio la sua funzione protettiva, di fondamentale importanza che la
posizione del nastro sia corretta => pag. 20.

- Tirare la cintura per assicurarsi che la


linguetta sia ben agganciata al blocchetto.
ATTENZIONE!
Un eventuale incidente pu avere conseguenze molto gravi se la cintura non allacciata correttamente.

Cinture di sicurezza

21

Fascicolo 2.1 Sicurezza

ATTENZIONE! (continua)

Le donne in stato di gravidanza devono indossare la cintura di sicurezza facendola aderire bene al corpo e facendola passare pi in
basso possibile rispetto al bacino, in modo che
non prema sul ventre.

Fascicolo 2.1 Sicurezza


Riguarda solo i veicoli: con regolazione in altezza delle cinture

ATTENZIONE! (continua)

Leggere attentamente le avvertenze


=> pag. 18, "Avvertenze di sicurezza sull'uso
delle cinture". 4

Regolazione in altezza delle cinture


Grazie a questo dispositivo, di cui sono dotati i sedili anteriori, si pu adattare con
maggiore facilit la posizione della cintura (nel tratto che passa sopra la spalla)
alla statura della persona che prende posto sul sedile.
Il dispositivo di regolazione in altezza delle
cinture dei sedili anteriori serve a posizionare al meglio la cintura nel tratto che
passa sopra la spalla.

Riguarda solo i veicoli: con cinture di sicurezza

Quando e come slacciare le cinture di sicurezza


Le cinture di sicurezza vanno slacciate soltanto quando il veicolo si ormai fermato.

- Tenere il meccanismo della staffa di inversione premuto come indicano le frecce


nella figura => fig. 20.

max

- Premere il tasto rosso del blocchetto di


aggancio della cintura => f'ig. 19 in modo da
sganciare la linguetta => /\

- Farrientrarela cintura, accompagnandola con la mano, in modo che possa riavvolgersi pi facilmente, senza danneggiare
i rivestimenti e senza attoreigliarsi.
f\!

Fig. 19 Sganciamento della linguetta dal blocchetto


d'aggancio

Non si deve mai sganciare la cintura di sicurezza quando il veicolo in movimento perch
aumenta il rischio di procurarsi delle lesioni
gravi e persino mortali! 4

Fig. 20 Dispositivo di regolazione dell'altezza


della cintura

- Quindi regolare la posizione della staffa


in modo da collocare al meglio la cintura
in base alla propria statura => pag. 20.
- Lasciare andare il meccanismo della
staffa.
- Infine dare uno strappo alla cintura per
verificare che la staffa di inversione sia ben
innestata. 4

Pretensionatori

Riguarda solo i veicoli: con pretensionator

Funzionamento dei pretensionatori

In caso di impatto frontale le cinture di sicurezza dei sedili anteriori e quelle dei
sedili posteriori laterali si tendono automaticamente.
Le cinture di sicurezza dei sedili anteriori e
quelle dei sedili posteriori laterali sono dotate di
pretensionatori 8 '. I pretensionatori si attivano
su impulso dei sensori quando si verifica uno
scontro frontale o si subisce un tamponamento,
in entrambi i casi con una certa violenza. In
questo modo le cinture di sicurezza esercitano
una spinta nella direzione opposta a quella in
cui si muovono le persone sedute all'interno del
veicolo, riducendone lo slancio.

11 funzionamento dei pretensionalori viene m<>nitorato attraverso la centralina dej;li a i i I K I J ;


=> pag. 28.
Ciascun pretensionatore pu a t t i v a i 1 . i u n , i v u l l a
soltanto.
In caso di scontri frontali, lateiali o p n ' . i r t i i n i di
lieve entit o nei casi incili non a|;r.i .mo l o i / r d i
una certa intensit sulla parie 1 ai i l e i ime i IH vei
colo, i pretensionatori non e n l i .
in li m / l i me. I

Optional.
22

Cinture di sicurezza

Cinture di su

23

($)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

[ 11 Avvertenza
L'attivazione dei pretensionatori produce
una certa quantit di pulviscolo. Ci del tutto
normale, non si tratta di un principio di incendio all'interno dell'abitacolo.

Per la rottamazione del veicolo o lo smaltimento di singole parti bisogna rispettare le


norme di sicurezza in materia. Queste norme
sono ben note al personale delle officine specializzate, alle quali si consiglia di rivolgersi in caso
di necessit. -4

Riguarda solo i veicoli: con pretensionatori

Manutenzione e smaltimento dei pretensionatori


I pretensionatori sono parte integrante delle
cinture di sicurezza di cui dotato il veicolo. Se
si effettuano dei lavori sui pretensionatori oppure se si smontano o si montano dei componenti del sistema per eseguire riparazioni di
altre parti, si pu danneggiare la cintura. Potrebbe accadere allora che, nel caso di un incidente, i pretensionatori non funzionino correttamente o non si attivino affatto.

max

Esistono determinate procedure obbligatorie


(note al personale specializzato delle officine)
atte a mantenere l'efficienza dei pretensionatori, tutelando la sicurezza delle persone e l'integrit dell'ambiente: queste procedure vanno
sempre rispettate.
ATTENZIONE!

Con trattamenti non idonei e riparazioni "fai


da te" c' il rischio di danneggiare i pretensionatori a tal punto che questi - o non funzionando pi o attivandosi inaspettatamente -

24

Cinture di sicurezza

ATTENZIONE! (continuo)

potrebbero divenire causa passiva di lesioni


gravi o anche mortali.
Le cinture di sicurezza e i pretensionatori
(o loro parti) devono essere riparati, regolati,
montati e smontati esclusivamente da personale tecnico specializzato.
Si ricorda che non possibile riparare n i
pretensionatori n le cinture (inclusi i relativi
riawolgitori automatici).
Tutti i lavori sui pretensionatori e sulle cinture di sicurezza, cos come lo smontaggio e il
rimontaggio di parti del sistema allo scopo di
accedere ad altri componenti, vanno fatti eseguire sempre in officina.
Ciascun pretensionatore in grado di
espletare la sua funzione protettiva per un
solo incidente. Una volta che i pretensionatori
sono entrati in azione necessario
sostituirli. ^

Cinture di sicurezza

25

Qj)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Sistema airbag

Q\!
Se si indossano le cinture di sicurezza in modo
sbagliato o si tiene una posizione a sedere non
corretta si rischiano lesioni gravi o anche mortali in caso di incidente.
Tutti i passeggeri (e in particolare i bambini) che non hanno allacciato correttamente
la cintura rischiano di ferirsi anche mortalmente in caso di apertura degli airbag. I bambini fino ai 12 anni devono occupare sempre i
posti posteriori. I bambini devono essere
sempre allacciati in modo sicuro e adeguato
alla loro et e alle loro caratteristiche fisiche.

Indicazioni generali
Importanza di indossare la cintura di sicurezza e di assumere una
corretta posizione seduta
Se non si indossa la cintura e/o non si sta seduti in modo corretto, gli airbag non
potranno offrire il livello di protezione massimo nel caso dovessero entrare in funzione.

Fig. 21 Airbag frontali e airbag per le ginocchio


aperti (visti di lato)

Per motivi di sicurezza si consiglia di accertarsi, prima della partenza, che:


- le cinture di sicurezza siano allacciate
correttamente => pag. 12;
- il sedile di guida e il volante siano posizionati correttamente => pag. 5;
- il sedile del passeggero sia posizionato
correttamente => pag. 6;
- la posizione del poggiatesta deve essere
corretta => pag. 8;
- se a bordo c' un bambino, il suo seggiolino sia di tipo adeguato all'et e alla
statura => pag. 44.
L'apertura degli airbag ha luogo in una frazione
di secondo, ad altissima velocit. Se nel mo-

26

Sistema airbag

max

mento in cui ci avviene si seduti in una posizione sbagliata, possibile rimanere feriti anche
in modo mortale. Per questo motivo essenziale
che tutte le persone a bordo mantengano
sempre durante la marcia una corretta posizione a sedere.

I fattori pi importanti per l'attivazione degli


airbag sono costituiti dalla tipologia dell'incidente, dall'angolo d'impatto e dalla velocit del
veicolo.

Se non si indossa la cintura e/o ci si sporge


lateralmente o in avanti o comunque si assume una posizione non corretta sul sedile, il
rischio di subire delle lesioni in caso di incidente aumenta considerevolmente. Tale rischio di ferirsi seriamente aumenta ancora di
pi se in un caso del genere si viene colpiti
dall'airbag.
II rischio di essere feriti dall'airbag nel suo
movimento di espansione si riduce indossando correttamente la cintura di sicurezza
=> pag. 12, "Allacciare le cinture prima di partire!".
I sedili anteriori devono essere sempre posizionati correttamente. ^

Presupposti per fissare sul sedile del passeggero un seggiolino rivolto


nel senso opposto a quello di marcia

Quando s verifica un incidente, l'impatto viene


preceduto solitamente da una brusca frenata;
chi non allacciato correttamente pu allora essere catapultato in avanti, appunto nella zona
interessata dallo spiegamento dell'airbag. In
questo caso la persona che viene colpita
dall'airbag pu riportare gravi ferite, che possono risultare anche mortali. Ovviamente tutto
ci vale anche per i bambini.
Mantenere sempre la massima distanza possibile tra se stessi e l'airbag frontale. Ci favorisce
lo spiegamento completo degli airbag frontali,
che cos possono offrire la massima efficacia
protettiva.

ATTENZIONE! (continua)

I seggiolini per bambini che si installano rivolti nel senso contrario a quello di
marcia del veicolo non vanno mai montati sul sedile del passeggero anteriore se
non ne stato prima disattivato l'airbag frontale.

A
V

In caso di collisione, l'attivazione degli airbag


viene determinata sulla base delle caratteristiche di decelerazione rilevate dalla centralina.
Se in una collisione i valori relativi alla decelerazione del veicolo restano al di sotto della soglia
dei valori di riferimento programmati nella centralina, gli airbag (frontali, laterali e per la testa)
non si aprono. Va sottolineato quindi che l'entit
dei danni al veicolo non ha alcun rapporto con i A
criteri che regolano l'entrata in funzione degli
w
airbag.
^

L'airbag frontale che si trova sul lato del passeggero rappresenta per un bambino un grande pericolo => /\ Per un bambino pu rappresentare
un rischio mortale l'essere sistemato sul sedile a
fianco di quello di guida in un seggiolino rivolto
nel senso contrario a quello di marcia. I bambini
fino ai 12 anni devono occupare sempre i posti
posteriori.
Se si aprisse, l'airbag del passeggero anteriore
colpirebbe il seggiolino per bambini rivolto nel
senso opposto a quello di marcia con una forza
tale da provocare delle conseguenze gravissime,
anche mortali.
Per questo motivo raccomandiamo di sistemare
sempre i bambini sui sedili posteriori. Per i bambini quello il posto pi sicuro. In via del tutto
eccezionale possibile usare il sedile del passeggero anteriore, ma solo dopo averne disattivato
l'airbag frontale per mezzo dell'interruttore a
chiave => pag. 42. Per i bambini vanno usati dei
seggiolini appositi, adeguati alla loro et e alla
loro statura => pag. 46.

|2\!
Quando il seggiolino montato sul sedile anteriore del passeggero, nel caso di un incidente il rischio che il bambino possa rimanere
ferito gravemente o anche mortalmente
molto pi elevato.
Non si devono mai installare seggiolini per
bambini sul sedile del passeggero anteriore rivolti nel senso opposto a quello di marcia se
l'airbag frontale attivato. Se l'airbag frontale
si aprisse, un bambino che si trovasse sul sedile anteriore del passeggero subirebbe lesioni gravi o anche mortali.
Una volta aperto, l'airbag frontale del passeggero pu colpire il seggiolino rivolto nel
senso opposto a quello di marcia su cui si
trova il bambino e scaraventarlo con violenza
contro lo schienale del sedile.
Se dovesse essere inevitabile sistemare il
bambino sul sedile anteriore con le spalle rivolte nel senso di marcia, occorre osservare
scrupolosamente le misure di sicurezza descritte qui di seguito:

Sistema airbag

27

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fasccolo 2.1 Sicurezza


Riguarda solo i veicoli: con airbag

ATTENZIONE! (continua)

ATTENZIONE! (continua)

- disattivare l'airbag frontale del sedile


anteriore lato passeggero => pag. 42;
- accertarsi che il seggiolino sia idoneo
all'impiego su sedili anteriori dotati di
airbag frontale e/o laterale;
- attenersi scrupolosamente alle istruzioni fornite dal produttore => pag. 45, "Avvertenze di sicurezza sull'uso dei seggiolini";

- prima di montare il seggiolino, arretrare


al massimo il sedile anteriore lato passeggero, in modo da ottenere la massima distanza possibile dall'airbag frontale;
- accertarsi che non ci siano oggetti che
impediscano di far scorrere del tutto all'indietro il sedile anteriore lato passeggero;
- mettere lo schienale del sedile del passeggero in posizione verticale. ^

Riguarda solo veicoli: con spia di controllo del sistema airbag/pretensor


sionatori

Spia del sistema degli airbag e dei pretensionatori J?*

Monitoraggio del sistema degli airbag e dei


pretensionatori
L'efficienza del sistema airbag/pretensionatori
viene costantemente monitorata in maniera
elettronica. Ogni volta che si accende il quadro,
la spia degli airbag si accende e resta illuminata per alcuni secondi (autodiagnosi). Inoltre
sul display del quadro strumenti pu apparire
un messaggio informativo91 sui provvedimenti
da prendere.
Il sistema va fatto controllare se la spia ?$':

non si accende all'accensione del quadro,


non si spegne alcuni secondi dopo l'accensione del quadro,
dopo l'accensione del quadro si spegne e si
riaccende,

91

si accende o lampeggia durante la marcia.

In caso di anomalie la spia resta costantemente


accesa. Inoltre sul display del quadro strumenti
appare visualizzato per alcuni secondi un messaggio informativo 9 ' sul tipo di guasto e viene
emesso un breve segnale acustico. In questo
caso si deve far controllare al pi presto il sistema in officina.
ATTENZIONE!

1 componenti del sistema airbag sono montati in


varie zone del veicolo. Quando si effettuano dei
lavori sul sistema degli airbag oppure quando si
smontano o montano dei componenti per eseguire riparazioni di altre parti, si pu danneggiare qualche componente del sistema. Come
conseguenza potrebbe accadere allora che, nel
caso di un incidente, gli airbag non funzionino
correttamente o non entrino in funzione affatto.

La rottamazione del veicolo e lo smaltimento


dei singoli componenti del sistema airbag/pretensionatori devono essere effettuati nel rispetto
delle disposizioni vigenti in materia. Queste
norme sono ben note al personale delle officine
specializzate.

max

La centralina dell'airbag sorveglia costantemente tutti gli airbag e i pretensionatori del veicolo, incluse le centraline e i cavi relativi.

Riparazione, manutenzione e smaltimento degli airbag

Un sistema degli airbag e dei pretensionatori


che presenta un'anomalia non pi in grado
di esplicare correttamente la sua funzione
protettiva.
In presenza di anomalie si deve far controllare al pi presto il sistema in officina, perch
altrimenti sussiste il rischio che in caso di incidente gli airbag e i pretensionatori non funzionino correttamente o non entrino in funzione affatto. ^

ATTENZIONE!

Con trattamenti non idonei e riparazioni "fai


da te" si rischia di danneggiare gli airbag al
punto che questi - o non funzionando o aprendosi inaspettatamente - potrebbero divenire
causa di lesioni gravi o anche mortali.
La copertura centrale del volante e la superficie in espanso del modulo airbag ubicato
sul cruscotto dal lato del passeggero non
vanno coperte con adesivi o simili n manipolate in altro modo.
Sulle coperture dei moduli airbag, inoltre,
non vanno fissati oggetti quali ad esempio
portabicchieri o supporti per telefoni cellulari.
Sulla parte di parabrezza che si trova sopra
l'airbag del sedile del passeggero non vanno
fissati oggetti di alcun tipo (blocchetti di appunti, basi per il cellulare ecc.), perch se si
aprisse l'airbag, potrebbero essere scagliati

ATTENZIONE! (continua)

via e andare a colpire le persone che si trovano


all'interno del veicolo.
Per la pulizia del volante e della plancia si
deve usare uno straccio asciutto o inumidito
appena con dell'acqua. Per pulire la plancia e i
moduli degli airbag non si debbono mai usare
solventi o detersivi di altro genere. I solventi
possono rendere porose le superfici e ci pu
avere gravi conseguenze per l'incolumit delle
persone a bordo, in quanto che, all'apertura
degli airbag, alcune plastiche potrebbero staccarsi e causare delle lesioni fisiche.
I componenti del sistema degli airbag devono essere riparati, regolati, montati e smontati esclusivamente da personale tecnico specializzato.
Tutti i lavori sugli airbag nonch il montaggio e lo smontaggio di componenti del sistema (per esempio del volante) al fine di eseguire altri lavori di riparazione vanno fatti effettuare in officina. Le officine specializzate
dispongono dell'attrezzatura adeguata e di informazioni aggiornate per tali riparazioni, che
inoltre vengono eseguite da personale qualificato.
Per tutti i lavori al sistema degli airbag raccomandiamo di rivolgersi a un'officina specializzata.
Non si devono mai effettuare modifiche al
paraurti anteriore o alla parte anteriore della
carrozzeria.
II sistema degli airbag in grado di svolgere la sua funzione una sola volta. Una volta
che gli airbag sono entrati in funzione, necessario sostituire il sistema. ^

Optional.

28

Sistema airbag

Sistema airbag

29

(@)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza


si accende o lampeggia durante la marcia.

Airbag frontali

(\!

Situazioni in cui gli airbag frontali non si


aprono:

Riguarda solo i veicoli: con airbag frontali

Descrizione
// sistema degli airbag non sostitutivo delle cinture di sicurezza!

II massimo effetto protettivo degli airbag e


delle cinture di sicurezza si ottiene solo assumendo una posizione a sedere corretta
=> pag. 5, "Corretta posizione seduta degli occupanti".
Nel caso di un'anomalia al sistema airbag
bisogna recarsi prima possibile in officina per
un controllo. In caso contrario c' il pericolo
che gli airbag, in caso di incidente, non funzionino correttamente o non si attivino affatto. ^

a quadro spento,
in caso di collisioni frontali lievi,
in caso di collisioni laterali lievi,
in caso di urti da tergo,
in caso di ribaltamento.

Riguarda solo i veicoli: con airbag frontali

Funzionamento degli airbag frontali

max

Gli airbag riducono i rischi di lesioni alla parte superiore del corpo.

Fig. 22 Airbag del conducente integrato nel volante

Fig. 23 Airbag frontale del passeggero nella


plancia

L'airbag frontale del conducente si trova all'interno del volante => fig. 22, mentre quello del
passeggero inserito nella plancia => fig. 23. La
presenza degli airbag segnalata dalla scritta
"AIRBAG".

per legge - le cinture di sicurezza vanno sempre


indossate => pag. 12.

I principali componenti del sistema degli airbag


frontali sono:

Integrando l'azione protettiva delle cinture di sicurezza, il sistema airbag costituisce un ulteriore elemento di protezione, in particolare per
la testa e per il torace del conducente e del passeggero, soprattutto in caso di violente collisioni
frontali => pag. 32, "Avvertenze di sicurezza relative agli airbag frontali".

uno strumento elettronico di comando e


controllo (centralina),
due airbag frontali (sacchi d'aria con generatore di gas): uno per il conducente e l'altro per il
passeggero seduto al suo fianco,
una spia , situata sul quadro strumenti
=> pag. 28.

Oltre a svolgere la loro normale funzione protettiva, le cinture di sicurezza servono anche, in
caso di urto frontale, di mantenere il conducente
e il passeggero in una posizione tale da permettere agli airbag di offrire il massimo effetto protettivo.

L'efficienza del sistema degli airbag viene costantemente monitorata in maniera elettronica.
Ogni volta che si accende il quadro, la spia degli
airbag si accende e resta accesa per alcuni secondi (autodiagnosi).

Il sistema degli airbag non sostitutivo delle


cinture di sicurezza; esso piuttosto uno dei
componenti che nel loro complesso formano il
sistema di sicurezza passiva del veicolo. Occorre
ricordare che gli airbag possono agire con la
massima efficacia solo quando le cinture di sicurezza vengono correttamente allacciate. Per
questo motivo - e non solo perch obbligatorio
Sistema airbag

II sistema realizzato in modo che l'airbag frontale del guidatore e quello del passeggero si
aprano insieme agli airbag per le ginocchia
=> pag. 33 solo quando si verifica un urto frontale
di una certa violenza => fig. 24.
In determinati casi, contemporaneamente agli
airbag frontali possono entrare in funzione
anche gli airbag per le ginocchia, gli airbag per la
testa ed anche quelli laterali, sia anteriori che
posteriori101.

II sistema presenta un'anomalia quando la spia

non si accende all'accensione del quadro


^ pag. 28,
non si spegne alcuni secondi dopo l'accensione del quadro,
riaccende,

30

Fig. 24 Airbag frontali apert

A
Fig. 25
Airbag frontali
aperti
\ dopo l'accensione
del quadro
si spegne
e si(visti di lo
^

In casi particolari, oltre agli airbag frontali, possono entrare in funzione anche quelli per le ginocchia, quelli per la testa e quelli laterali.

Optional.
Sistema airbag

31

(jjjjj)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Quando il sistema da il segnale di attivazione, i


cuscini si riempiono di gas propellente, occupando gli spazi antistanti il conducente e il passeggero => pag. 31, fig. 25. Lo spiegamento degli
airbag produce una certa quantit di pulviscolo.
Ci del tutto normale, non si tratta di un principio di incendio all'interno dell'abitacolo. Tale
pulviscolo pu irritare la pelle. Quando sono
completamente gonfi, i cuscini d'aria attutiscono il movimento dei passeggeri anteriori
proiettati in avanti, riducendo il rischio di lesioni alla testa e al torace.
I cuscini d'aria sono realizzati in modo da far
uscire poco a poco il gas che contengono

quando un corpo vi esercita una pressione, cos


da rendere pi morbido l'impatto della testa e
del busto. Dopo un incidente il cuscino d'aria si
sgonfia progressivamente fino a svuotarsi, in
modo da restituire al conducente la completa visuale verso la zona anteriore.
L'airbag si gonfia in una frazione millesimale di
secondo, ad una tale velocit che molte persone
non se ne accorgono neppure. Gli airbag sviluppano cos una forza talmente grande da trasformare in veri e propri "proiettili" gli oggetti con
cui vengono eventualmente a contatto nella fase
di espansione, e ci pu causare delle lesioni
gravissime, anche mortali. ^

Avvertenze di sicurezza relative agli airbag frontali

devono sempre essere regolati correttamente


in base alla statura.
Se non si indossa la cintura e/o ci si sporge
lateralmente o in avanti o comunque si assume una posizione non corretta sul sedile, il
rischio di subire delle lesioni in caso di incidente aumenta considerevolmente. Tale rischio di ferirsi seriamente aumenta ancora di
pi se in un caso del genere si viene colpiti
dall'airbag.
I bambini non devono mai prendere posto
sui sedili anteriori del veicolo se non si fa uso
degli appositi sistemi di ritenuta. Se infatti si
verifica un incidente e gli airbag si aprono, i
bambini potrebbero subire lesioni gravi o
anche mortali => pag. 45, "Avvertenze di sicurezza sull'uso dei seggiolini".
Tra le persone che si trovano sui sedili anteriori e l'area interessata dall'apertura

max

Riguarda solo i veicoli: con airbag frontali

, ATTENZIONE! (continua)

Comportarsi nel modo giusto significa ridurre sensibilmente il rischio di lesioni!

A ATTENZIONE! (continua)

dell'airbag non devono trovarsi altre persone,


animali od oggetti.
II sistema degli airbag in grado di svolgere la sua funzione una sola volta. Una volta
che gli airbag sono entrati in funzione, necessario sostituire il sistema.
Sulle coperture dei moduli airbag e all'interno del raggio d'azione degli airbag
=> pag. 32, fig. 26 non vanno fissati oggetti
quali ad esempio portabicchieri o supporti per
telefoni cellulari.
Sulla parte di parabrezza antistante
l'airbag del passeggero non vanno fissati oggetti di alcun tipo (blocchetti di appunti, supporti per telefoni cellulari ecc.) perch, se si
aprisse l'airbag, potrebbero essere scagliati
via e ferire le persone che si trovano all'interno del veicolo.
Raccomandiamo di non effettuare modifiche di alcun tipo ai componenti del sistema
airbag. ^

Airbag per le ginocchio


Riguarda solo i veicoli: con airbag per le ginocchio

Posizione di montaggio dell'airbag per le ginocchio del conducente


Questi airbag servono a ridurre i rschi di lesioni nella regione delle ginocchia.

Fig. 26 Campo d'azione degli airbag e apertura degli elementi di copertura in caso di attivazione

Gli airbag frontali si espandono nelle zone comprese all'interno della cornice rossa => fig. 26,
per cui in quei punti non devono assolutamente
trovarsi oggetti estranei => A.- La base per il telefono11' montata in fabbrica rimane al di fuori del
raggio d'azione degli airbag del conducente e
del passeggero.
In seguito all'espansione dell'airbag frontale del
conducente e di quello del passeggero si aprono
gli elementi di copertura situati rispettivamente
sul volante e sulla plancia => fig. 26. Tali elementi
restano collegati con il volante ovvero con la
plancia.
111

f\!
II conducente deve mantenere una distanza di almeno 25 cm dal volante. Al passeggero seduto a fianco del conducente si raccomanda di far scorrere il proprio sedile all'indietro per quanto possibile, in modo da ampliare al massimo la distanza dalla plancia anteriore. Se non si mantiene una distanza adeguata dalla plancia, l'efficacia del sistema
degli airbag si riduce, con gravi rischi per l'incolumit delle persone, non escluso quello di
morte! I sedili anteriori e i poggiatesta, inoltre,

Fig. 27 Posizione di montaggio dell'airbag delle gi-

Fig. 28 Airbag per le ginocchia entrato in funzione

nocchia sotto la plancia

Optional.

32

Sistema airbag

Sistema airbag

33

Fascicolo 2.1 Sicurezza

L'airbag per le ginocchia si trova nella parte inferiore della plancia, sul lato del conducente
=> fig. 27. La posizione degli airbag segnalata
dalla scritta "AIRBAG".
I principali componenti del sistema degli airbag
per le ginocchia sono:

uno strumento elettronico di comando e


controllo (centralina),
l'airbag per le ginocchia alloggiato nella
plancia,
una spia *5, situata sul quadro strumenti
=> pag. 28.
II sistema realizzato in modo che gli airbag per
le ginocchia si aprano quando si verifica un urto
frontale di una certa violenza => pag. 33, fig. 28.
Non appena il sistema entra in funzione, il cuscino si riempie di gas propellente.
Il gonfiaggio degli airbag avviene in una frazione
di secondo e ad altissima velocit. Lo spiegamento degli airbag produce una certa quantit
di pulviscolo. Ci del tutto normale, non si
tratta di un principio di incendio all'interno
dell'abitacolo.
Una volta scattati, i cuscini d'aria frenano l'improvviso movimento in avanti delle persone, riducendo cos il rischio di lesioni al di sopra e al
di sotto delle ginocchia.
I cuscini d'aria sono realizzati in modo da far
uscire poco a poco il gas che contengono
quando un corpo vi esercita una pressione, cos
da rendere pi morbido l'impatto delle ginocchia.
Integrandosi con le cinture di sicurezza, gli
airbag per le ginocchia costituiscono un ulteriore fattore protettivo per le gambe => pag. 35,
"Avvertenze di sicurezza relative agli airbag per
le ginocchia".
II sistema degli airbag non sostitutivo delle
cinture di sicurezza; esso piuttosto uno dei

Fascicolo 2.1 Sicurezza


componenti che nel loro complesso formano il
sistema di sicurezza passiva del veicolo. Occorre
ricordare che gli airbag possono agire con la
massima efficacia solo quando le cinture di sicurezza vengono correttamente allacciate. Per
questo motivo - e non solo perch obbligatorio
per legge - le cinture di sicurezza vanno sempre
indossate => pag. 12.
L'efficienza del sistema degli airbag viene costantemente monitorata in maniera elettronica.
Ogni volta che si accende il quadro, la spia degli
airbag si accende e resta accesa per alcuni secondi (autodiagnosi).
Situazioni in cui gli airbag per le ginocchia non
entrano in funzione:

a quadro spento,
in caso di collisioni laterali lievi,
in caso di collisioni frontali lievi,
in caso di urti da tergo,
in caso di ribaltamento.

In determinati casi, contemporaneamente agli


airbag frontali possono entrare in funzione
anche gli airbag per le ginocchia, gli airbag per la
testa ed anche quelli laterali, sia anteriori che
posteriori121.

(\!

Riguarda solo i veicoli: con airbag per le ginocchia

Avvertenze di sicurezza relative agli airbag per le ginocchia


Comportarsi nel modo giusto significa ridurre sensibilmente il rischio di lesioni!
ATTENZIONE!
Se non si indossano le cinture di sicurezza
o se durante la marcia si tiene il busto spostato
in avanti o di lato o se si assume una posizione
seduta non corretta, ci si espone a un maggiore rischio per la propria incolumit qualora, in caso di incidente, dovessero entrare in
funzione gli airbag per le ginocchia.
Affinch gli airbag per le ginocchia possano funzionare nel modo pi efficace possibile, i passeggeri durante la marcia devono
mantenere sempre la posizione giusta (posizione quasi "naturale" se si usano le cinture di
sicurezza).
Affinch gli airbag per le ginocchia svolgano la loro funzione protettiva, importante
che la distanza delle ginocchia dalla plancia
sia di almeno 10 cm: pericolo di vita!
Fra il conducente e il raggio d'azione
dell'airbag non deve trovarsi nessun oggetto.
Inoltre, per non ostacolare il funzionamento
dell'airbag, sulla parte inferiore della plancia,

max

Qyj)

ATTENZIONE! (continua)

lato guida, non vanno applicati accessori (ad


esempio dei portalattine).
Durante il viaggio si deve lasciare sempre
chiuso il cassetto portaoggetti sul lato del conducente al fine di prevenire lesioni fisiche provocate dallo sportellino aperto in caso di entrata in funzione dell'airbag in seguito ad un
incidente.
II sistema degli airbag in grado di svolgere la sua funzione una sola volta. Una volta
che gli airbag sono entrati in funzione, necessario sostituire il sistema.
Tutti i lavori sull'airbag delle ginocchia
nonch il montaggio e lo smontaggio di componenti del sistema al fine di eseguire altri lavori (per esempio lo smontaggio della
plancia), vanno fatti effettuare in officina
poich si rischierebbe di danneggiare il sistema airbag.
Raccomandiamo di non effettuare modifiche di alcun tipo ai componenti del sistema
airbag. ^

II massimo effetto protettivo degli airbag e


delle cinture di sicurezza si ottiene solo assumendo una posizione a sedere corretta
=> pag. 5, "Corretta posizione seduta degli occupanti".
Nel caso di un'anomalia al sistema airbag
bisogna recarsi prima possibile in officina per
un controllo. Altrimenti c' il pericolo che gli
airbag, in caso di impatto frontale, non funzionino correttamente o non entrino in funzione affatto. ^

Optional.

34

Sistema airbag

Sistema airbag

35

(^)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Airbag laterali
y

Riguarda solo i veicoli: con airbag laterali

Descrizione e posizione di montaggio degli airbag laterali


Gli airbag laterali riducono il rischio di lesioni alla parte superiore del corpo in
caso di collisione laterale.

gono un'importante azione protettiva per la


parte del corpo rivolta verso il lato in cui avviene
l'urto . Oltre a svolgere la loro normale funzione
protettiva, le cinture di sicurezza fanno s che, in
caso di collisione laterale, le persone mantengano sui sedili la posizione giusta per permettere agli airbag laterali di ottenere il massimo effetto protettivo.
L'efficienza del sistema degli airbag viene costantemente monitorata in maniera elettronica.
Ogni volta che si accende il quadro, la spia degli
airbag si accende e resta accesa per alcuni secondi (autodiagnosi).

max

Il sistema degli airbag non sostitutivo delle


cinture di sicurezza; esso piuttosto uno dei
componenti che nel loro complesso formano il
sistema di sicurezza passiva del veicolo. Occorre
ricordare che gli airbag possono agire con la
massima efficacia solo quando le cinture di sicurezza vengono correttamente allacciate. Per
questo motivo - e non solo perch obbligatorio
per legge - le cinture di sicurezza vanno sempre
indossate =s> pag. 12.

Fig. 29 Airbag laterale all'interno del sedile anteriore sinistro

Fig. 30 Airbag laterali gonfiati, lato sinistro del veicolo

Gli airbag laterali si trovano all'interno dello


schienale del sedile del conducente => fig. 29 e di
quello del passeggero. Alcuni allestimenti prevedono anche nei sedili posteriori laterali l'installazione di airbag laterali, collocati per l'esattezza
fra il telaio della porta e lo schienale. La loro posizione contrassegnata da un'etichetta recante
la scrina "AIRBAG".

II gonfiaggio degli airbag avviene in una frazione


di secondo e ad altissima velocit. Lo spiegamento degli airbag produce una certa quantit
di pulviscolo. Ci del tutto normale, non si
tratta di un principio di incendio all'interno
dell'abitacolo.

I principali componenti del sistema degli airbag


laterali sono:

uno strumento elettronico di comando e


controllo (centralina),
gli airbag laterali, alloggiati all'interno degli
schienali dei sedili anteriori e di quelli posteriori
laterali131,
una spia , situata sul quadro strumenti
=>pag.28.
In caso di collisione laterale di una certa entit,
si aprono gli airbag laterali che si trovano sul lato
in cui avvenuto l'urto => pag. 36, fig. 30.
Non appena il sistema entra in funzione, il cuscino si riempie di gas propellente.
131

Optional.

36

Sistema airbag

Quando sono completamente gonfi, i cuscini


d'aria frenano il movimento dei passeggeri che
occupano i sedili anteriori e quelli posteriori laterali, riducendo cos il rischio di lesioni al
busto.
1 cuscini d'aria sono realizzati in modo da far
uscire poco a poco il gas che contengono
quando un corpo vi esercita una pressione, cos
da rendere pi morbido l'impatto del busto.

Integrandosi con le cinture di sicurezza, gli


airbag laterali costituiscono un ulteriore fattore
protettivo per la parte superiore del corpo in
caso di violenti scontri laterali => pag. 37, "Avvertenze di sicurezza relative agli airbag laterali".
In caso di urti laterali, gli airbag laterali dei sedili
anteriori e di quelli posteriori laterali1* svol-

in caso di collisioni laterali lievi,


in caso di collisioni frontali lievi,
in caso di urti da tergo,
in caso di ribaltamento.
In determinati casi, contemporaneamente agli
airbag frontali possono entrare in funzione
anche gli airbag per le ginocchia, gli airbag per la
testa ed anche quelli laterali, sia anteriori che
posteriori13'.

ATTENZIONE!
II massimo effetto protettivo degli airbag e
delle cinture di sicurezza si ottiene solo assumendo una posizione a sedere corretta
=> pag. 5, "Corretta posizione seduta degli occupanti".
Nel caso di un'anomalia al sistema airbag
bisogna recarsi prima possibile in officina per
un controllo. Si corre altrimenti il rischio che
gli airbag non funzionino correttamente o
non entrino in funzione affatto qualora si verifichi una collisione laterale. ^

Situazioni in cui gli airbag laterali non si


aprono:

a quadro spento,

Riguarda solo i veicoli: con airbag laterali

Avvertenze di sicurezza relative agli airbag laterali


Comportarsi nel modo giusto significa ridurre sensibilmente il rischio di lesioni!
Q\!
Se non si indossano le cinture di sicurezza
o se durante la marcia si tiene il busto spostato
in avanti o di lato o se si assume una posizione
a sedere non corretta, ci si espone a un maggiore rischio per la propria incolumit qualora, in caso di incidente, dovessero entrare in
funzione gli airbag laterali.
Affinch gli airbag laterali possano funzionare nel modo pi efficace, i passeggeri devono mantenere sempre durante la marcia la
corretta posizione a sedere (che viene imposta
dalle cinture di sicurezza).
Tra le persone che si trovano sui sedili anteriori e i sedili posteriori laterali e l'area interessata dall'apertura degli airbag non devono
trovarsi altre persone, animali od oggetti. Per

ATTENZIONE! (continua)

non ostacolare il funzionamento degli airbag,


sulle porte non vanno applicati accessori
(quali, ad esempio, dei portalattine).
La centralina del sistema airbag riceve le
informazioni necessarie da sensori collocali
sulle porte anteriori. Per non alterare il funzionamento degli airbag lalerali, si nu e o
manda di non effettuare moclilic he ne alle
porte n ai relativi riveslimeni i (p. cs. unni
lando degli altoparlanti). Dal momento i he
eventuali danni alle porte ;mlei ioi i possono
ripercuotersi negativamente sulle I m i / I o n i
del sistema, si consiglia di L u e esejiulie lali Li
vori in un'autofficina.
Ai ganci appendiabiti pieseiill m II .ilill.i
colo vanno appesi solo i i i i l i i i n e i i l l ler.u.et I.
Sistomn (mimi)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Nelle tasche degli abiti che vengono appes


non devono trovarsi oggetti pesanti o aventi
spigoli vivi.
Bisogna evitare di far gravare sulle zone laterali dei sedili delle pressioni molto elevate
(non spingervi con forza, non dare colpi...), altrimenti il sistema degli airbag pu danneggiarsi. In tale caso gli airbag laterali potrebbero non funzionare!
Raccomandiamo di non usare coprisedili e
foderine sui sedili in cui si trovano gli airbag, a
meno che non siano di tipo approvato per il
veicolo in questione. Poich dal fianco del sedile fuoriesce eventualmente il cuscino d'aria,
l'uso di foderine o coprisedili non omologati
potrebbe compromettere l'efficacia protettiva
degli airbag laterali => fascicolo 3.3 "Consigli e
assistenza", cap. "Accessori, ricambi, riparazioni e modifiche".
Se situati in prossimit dei moduli degli
airbag laterali, eventuali punti danneggiati
del tessuto originale dei sedili o della cucitura

Airbag per la testa

ATTENZIONE! (continua)

vanno fatti immediatamente riparare in officina.


II sistema degli airbag in grado di svolgere la sua funzione una sola volta. Una volta
che gli airbag sono entrati in funzione, necessario sostituire il sistema.
Un bambino che assume una posizione a
sedere non corretta quando il veicolo in movimento maggiormente esposto al rischio di
lesioni. Ci vale soprattutto per i bambini che
viaggiano sul sedile del passeggero, qualora a
seguito di un incidente si attivi l'airbag. In
questo caso potrebbero verificarsi lesioni
molto gravi o addirittura mortali => pag. 44,
"Sicurezza dei bambini".
Tutti i lavori sugli airbag laterali nonch il
montaggio e lo smontaggio di componenti del
sistema al fine di eseguire altri lavori di riparazione (per esempio sui sedili anteriori), vanno
fatti effettuare in officina poich si rischierebbe di danneggiare il sistema airbag.
Raccomandiamo di non effettuare modifiche di alcun tipo ai componenti del sistema
airbag. ^

vil^

' ^^V Riguarda solo i veicoli: con airbag per la testa

Posizione di montaggio e descrizione degli airbag per la testa


// sistema degli airbag non sostitutivo delle cinture di sicurezza! Gli airbag riducono i rischi di lesioni alla parte superiore del corpo.

max

ATTENZIONE! (continuo)

Fig. 31 Posizione degli airbag per la testa sul lato sinistro del veicolo

Fig. 32 Airbag per la testa gonfiato

Gli airbag per la testa si trovano - su entrambi i


lati dell'abitacolo - sopra le porte => fig. 31; la
loro posizione esatta segnalata dalla scritta
"AIRBAG".
I principali componenti del sistema degli airbag
per la testa sono:

uno strumento elettronico di comando e


controllo (centralina),
gli airbag per la testa (sacchi d'aria con generatore di gas): per il conducente, per il passeg-

38

Sistema airbag

Q^)

gero seduto sul sedile anteriore e per i passeggeri


che si trovano sui sedili posteriori,
una spia
=> pag. 28.

, situata sul quadro strumenti

In caso di collisione laterale di una certa entit,


si apre l'airbag per la testa che si trova sul lato in
cui avvenuto l'urto => fig. 32.
Non appena il sistema entra in funzione, i cuscini si riempiono di gas propellente, coprendo i
vetri posteriori e i montanti.
Il gonfiaggio degli airbag avviene in una frazione
di secondo e ad altissima velocit. Lo spiegamento degli airbag produce una certa quantit
di pulviscolo. Ci del tutto normale, non si
tratta di un principio di incendio all'interno
dell'abitacolo.
Quando sono completamente gonfi, i cuscini
d'aria frenano il movimento delle persone che si
trovano all'interno del veicolo, riducendo cos il
rischio di lesioni alla testa e al busto.
I cuscini d'aria sono realizzati in modo da far
uscire poco a poco il gas che contengono
quando un corpo vi esercita una pressione, cos
da rendere pi morbido l'impatto del capo.

Sistema airbag

39

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Integrandosi con le cinture di sicurezza, gli


airbag per la testa costituiscono un ulteriore fattore protettivo per la testa e la parte superiore
del corpo dei passeggeri in caso di violente collisioni laterali => pag. 41, "Avvertenze di sicurezza
relative agli airbag per la testa".
In caso di urti laterali, gli airbag per la testa dei
sedili anteriori e di quelli posteriori laterali14'
svolgono un'importante azione protettiva per la
parte del corpo rivolta verso il lato in cui avviene
l'urto . Oltre a svolgere la loro normale funzione
protettiva, le cinture di sicurezza fanno s che, in
caso di collisione laterale, le persone sedute sui
sedili anteriori e su quelli posteriori laterali
mantengano la posizione giusta per permettere
agli airbag per la testa di ottenere il massimo effetto protettivo.
11 sistema degli airbag non sostitutivo delle
cinture di sicurezza; esso piuttosto uno dei
componenti che nel loro complesso formano il
sistema di sicurezza passiva del veicolo. Occorre
ricordare che gli airbag possono agire con la
massima efficacia solo quando le cinture di sicurezza sono indossate correttamente e i poggiatesta sono posizionati in maniera adeguata. Per
questo motivo - e non solo perch obbligatorio
per legge - le cinture di sicurezza vanno sempre
indossate => pag. 12, "Cinture di sicurezza".
L'efficienza del sistema degli airbag viene costantemente monitorata in maniera elettronica.

141

Fascicolo 2.1 Sicurezza


Ogni volta che si accende il quadro,
airbag si accende e resta accesa per
cond (autodiagnosi).

Avvertenze di sicurezza relative agli airbag per la testa

Situazioni in cui gli airbag per la testa non si

Comportarsi nel modo giusto significa ridurre sensibilmente il rischio di lesioni!

Riguarda solo i veicoli: con airbag per la testa

aprono:

a quadro spento,
in caso di collisioni laterali lievi,
in caso di collisioni frontali lievi,
in caso di urti da tergo,
in caso di ribaltamento.

In determinati casi, contemporaneamente agli


airbag frontali possono entrare in funzione
anche gli airbag per le ginocchia, gli airbag per la
testa ed anche quelli laterali, sia anteriori che
posteriori14'.
ATTENZIONE!

ATTENZIONE!
Se non si indossano le cinture di sicurezza
o se durante la marcia si tiene il busto spostato
in avanti o di lato o se si assume una posizione
seduta non corretta, ci si espone a un maggiore rischio per la propria incolumit qualora, in caso di incidente, dovessero entrare in
funzione gli airbag per la testa.
Affinch gli airbag per la testa possano funzionare nel modo pi efficace, i passeggeri devono mantenere sempre durante la marcia la
corretta posizione a sedere (che viene imposta
dalle cinture di sicurezza).
Tra le persone sedute sui sedili anteriori e
sui sedili posteriori laterali e la zona di spiega
mento degli airbag per la testa non devono
trovarsi altre persone, animali n oggetti per
consentire all'airbag di svolgere al meglio la
sua funzione protettiva. Per questo motivo
non si devono mai installare delle tendine parasole sui finestrini laterali, a meno che non
siano di tipo approvato per il veicolo in questione => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza",
cap. "Accessori, ricambi, riparazioni e modifiche".

max

Qg/j

II massimo effetto protettivo degli airbag e


delle cinture di sicurezza si ottiene solo assumendo una posizione a sedere corretta
=> pag. 5, "Corretta posizione seduta degli occupanti".
Nel caso di un'anomalia al sistema airbag
bisogna recarsi prima possibile in officina per
un controllo. Si corre altrimenti il rischio che
gli airbag non funzionino correttamente o
non entrino in funzione affatto qualora si verifichi una collisione laterale. ^

ATTENZIONE! (continua)

Al ganci appendiabiti presenti nell'abitacolo vanno appesi solo indumenti leggeri.


Nelle tasche degli abiti che vengono appesi
non devono trovarsi oggetti pesanti o aventi
spigoli vivi. Per appendere gli abiti non si devono utilizzare grucce.
Le alette parasole non vanno posizionate a
copertura dei finestrini qualora ad esse siano
fissati oggetti quali penne o aprigarage,
perch tali oggetti possono trasformarsi in pericolosi corpi contundenti in caso di apertura
degli airbag per la testa.
II sistema degli airbag in grado di svolgere la sua funzione una sola volta. Una volta
che gli airbag sono entrati in funzione, necessario sostituire il sistema.
Tutti i lavori sugli airbag per la testa
nonch il montaggio e lo smontaggio di componenti del sistema al fine di eseguire altri lavori di riparazione (per esempio del rivestimento del tetto), vanno fatti effettuare in officina poich si rischierebbe di danneggiare il
sistema airbag.
Raccomandiamo di non effettuare modifiche di alcun tipo ai componenti del sistema
airbag. <

Optional.

40

Sistema airbag

Sistema airbag

41

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza


Riguarda solo i veicoli: con airbag frontale disattivabile del passeggero

Disattivazione dell'airbag frontale lato passeggero


Se si vuole mettere sul sedile del passeggero un seggiolino, orientandolo nel senso
contrario a quello di marcia, si deve prima disattivare l'airbag frontale di quel sedile.

- Verificare che, con il quadro acceso, la


spia' M
situata sulla plancia => pag. 42,
fig. 33 B^f'2 oppure => pag. 42, fig. 34 B^fi sia
accesa => /V
-

Richiudere il vano portaoggetti.

Riattivazione dell'airbag frontale del


passeggero
-

Spegnere il quadro.

- Aprire il cassetto portaoggetti situato di


fronte al sedile anteriore lato passeggero
=> fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso", cap.
"Vani portaoggetti".

max

- Inserire la chiave d'accensione nell'apposito interruttore a chiave, quindi ruotarla portandola in posizione ON.

Fig. 33 Fig. A: interruttore a chiave nel cassetto portaoggetti, per l'attivazione e la disattivazione dell'airbag
frontale del passeggero. Fig. B: spia sulla plancia, per la segnalazione di avvenuta disattivazione dell'alrbag
frontale del passeggero (Golf, Golf GII, Golf GTD}.

- Verificare che, con il quadro acceso, la


spia
'" situata sulla plancia^ pag. 42,
fig. 33 B^fc oppure => pag. 42, fig. 34 B?f2 sia
spenta => /\.
-

Richiudere il vano portaoggetti.


ATTENZIONE!

Se la posizione dell'interruttore a chiave


non quella giusla, la responsabilit per le
conseguenze dell'apertura o della mancata
apertura degli airbag del passeggero da attribuire al conducente.
L'airbag frontale del passeggero va disattivato solo se, in via eccezionale, si fa uso di un
seggiolino per bambini sul sedile del passeggero sul quale il bambino stia seduto dando le

A ATTENZIONE! (continua)

spalle alla direzione di marcia => pag. 44, "Sicurezza dei bambini".
Quando l'airbag frontale del sedile anteriore lato passeggero attivo non bisogna mai
installare su quel sedile un seggiolino del tipo
che viene messo al contrario rispetto al senso
di marcia (pericolo mortale!). Se dovesse essere inevitabile sistemare il bambino sul sedile anteriore con le spalle rivolte nel senso di
marcia, ricordarsi sempre di disattivare
l'airbag frontale.
Non appena si rimuove il seggiolino, riattivare l'airbag.
Quando si disattiva l'airbag frontale del
passeggero, il quadro deve essere spento
poich altrimenti potrebbero insorgere delle
anomalie nel sistema di gestione elettronica
dell'airbag e in seguito potrebbe anche accadere che l'airbag frontale, quello per le ginocchia, quello per la testa e quello laterale non
funzionino in modo corretto o non entrino in
funzione affatto.
Se la spia OFF?/; non accesa quando
l'airbag frontale del passeggero disattivato,
significa che il sistema degli airbag presenta
un'anomalia.
- 11 sistema airbag va fatto allora controllare prima possibile in officina.
Non si deve comunque mettere il seggiolino sul sedile del passeggero, perch in
caso di incidente l'airbag potrebbe aprirsi
pur essendo difettoso!
None possibile prevedere se l'airbag del
passeggero si aprir o meno in caso di incidente! Mettere al corrente del fatto i passeggeri del veicolo. ^

Fig. 34 Fig. A: interruttore a chiave nel cassetto portaoggetti, per l'attivazione e la disattivazione dell'airbag
frontale del passeggero. Fig. B: spia sulla plancia, per la segnalazione di avvenuta disattivazione dell'airbag
frontale del passeggero (Golf Plus).

L'airbag frontale del passeggero 5; disattiva tramite l'interruttore a chiave.


L'airbag laterale del passeggero e tutti gli
altri airbag del veicolo rimangono attivi.

- Aprire il cassetto portaoggetti situato di


fronte al sedile anteriore lato passeggero
=> fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso", cap.
"Vani portaoggetti".

Disattivazione dell'airbag frontale del


passeggero

- Inserire la chiave d'accensione nell'apposito interruttore a chiave, quindi ruotarla portandola in posizione OFF => fig. 33
A oppure => fig. 34 A.
^

42

Spegnere il quadro.
Sistema airbag

Sistema airbag

43

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Avvertenze di sicurezza sull'uso dei seggiolini

Sicurezza dei bambini

Facendo uso corretto di seggiolini appositi per i bambini si riducono notevolmente i rischi!

Indicazioni generali
ATTENZIONE! (continua)

Introduzione
Le statstiche sugli incidenti dimostrano che molto meno pericoloso far viaggiare i bambini sui sedili posteriori, negli appositi seggiolini, piuttosto che sul sedile del passeggero.

Ovviamente anche i corpi dei bambini sottostanno alle forze cinetiche che si sviluppano
all'interno dell'abitacolo nel caso di un incidente => pag. 15, "Importanza delle cinture di sicurezza". Al contrario che negli adulti, nei bambini la struttura muscolare e ossea non ancora
pienamente sviluppata. Per questo i rischi per i
bambini sono in genere pi elevati.

Per ridurre questo rischio bisogna far viaggiare i


bambini sempre su seggiolini adatti!
Si consiglia di impiegare seggiolini per bambini
della linea di accessori originali Volkswagen.
Questi seggiolini sono prodotti e testati in funzione dell'utilizzo specifico sui veicoli
Volkswagen e sono conformi alla norma ECE-R
44.

A
~

max

Si raccomanda di far sedere i bambini fino a 12


sui sedili posteriori. A seconda della statura e del
peso, il bambino seduto sui sedili posteriori va
assicurato o con un seggiolino idoneo oppure
con la normale cintura di sicurezza. Per motivi di
sicurezza si consiglia di montare il seggiolino sul
sedile posteriore, dietro quello del passeggero
anteriore, per permettere al bambino di scendere dal lato del marciapiede.

Per il montaggio e l'uso dei seggiolini per bambini, attenersi alle disposizioni di legge e alle
istruzioni del produttore. Si consiglia di leggere
=> pag. 45, "Avvertenze di sicurezza sull'uso dei
seggiolini" e di seguirne le indicazioni.

Consigliamo di inserire le istruzioni per il montaggio del seggiolino per bambini all'interno del
libro di bordo, in modo da aver sempre a portata
di mano tutto il materiale informativo. 4

Fig. 35 I bambini, compresi i neonati, non vanno


mai tenuti in grembo, perch tale posizione pu risultare pericolosissima e persine mortale!

Il conducente del veicolo responsabile


dell'incolumit dei bambini a bordo.

- Proteggere i bambini utilizzando correttamente dei seggiolini idonei => pag. 46.
- Si raccomanda di seguire attentamente
le indicazioni del produttore del seggiolino per assicurarsi che la posizione della
cintura sia corretta.
- Quando si alla guida bisogna evitare
di lasciarsi distrarre dai bambini.
- Quando si compiono lunghi viaggi, si
devono fare regolarmente delle soste, almeno ogni due ore.
Consigliamo di inserire le istruzioni per il montaggio del seggiolino per bambini all'interno del
libro di bordo, in modo da aver sempre a portata
di mano tutto il materiale informativo.
ATTENZIONE!
Quando l'airbag frontale del sedile anteriore lato passeggero attivo non bisogna mai
installare su quel sedile un seggiolino del tipo
che viene messo al contrario rispetto al senso
di marcia (pericolo mortale!). Se dovesse es-

44

Sicurezza dei bambini

sere assolutamente necessario sistemare sul


sedile anteriore il seggiolino rivolto all'indietro, ricordarsi sempre di disattivare
l'airbag frontale => pag. 42.
Durante il viaggio, tutti i passeggeri (e i
bambini in particolare) devono tenere la correit posizione a sedere e indossare le cinture
di sicurezza.
Bambini e neonati non vanno mai tenuti in
grembo, altrimenti si mettono in gioco le loro
vite!
Non si deve mai permettere ai bambini di
viaggiare senza essere allacciati correttamente o addirittura di stare in piedi o inginocchiati sul sedile. In caso di incidente, il bambino potrebbe essere sballottato con violenza
all'interno dell'abitacolo, procurando a se
stesso e agli altri lesioni anche mortali.
Un bambino che assume una posizione a
sedere non corretta quando il veicolo in movimento maggiormente esposto al rischio di
lesioni. Ci vale soprattutto per i bambini che
viaggiano sul sedile del passeggero, qualora a
seguito di un incidente si attivi l'airbag. In
questo caso potrebbero verifica lesioni
mollo gravi o addirittura mortali.
Un seggiolino adeguato pu salvare la vita
del bambino!
Assicurarsi che sotto il seggiolino non ci
siano giocattoli o altri oggetti duri o acuminati: pericolo di lesioni!
Non lasciare mai dei bambini da soli a
bordo del veicolo.
In estate, la temperatura nell'abitacolo di
un veicolo parcheggiato al sole pu raggiungere un livello talmente elevato da causare
anche la morte delle persone o degli animali
rimasti all'interno.
I bambini di statura inferiore a 1,50 m non
devono usare le normali cinture di sicurezza
senza seggiolino, perch in caso di frenata improvvisa o di incidente potrebbero subire lesioni alla zona addominale e al collo.

Sicurezza dei bambini

45

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

ATTENZIONE! (continuo)

II nastro della cintura non deve essere impigliato o attoreigliato, n strusciare contro
spigoli vivi.
Anche in caso di incidenti di minore entit
o di frenate brusche ci si potrebbe ferire solo
perch le cinture non sono posizionate correttamente.

Per permettere alla cintura di sicurezza di


svolgere al meglio la sua funzione protettiva,
di fondamentale importanza che la posizione
del nastro sia corretta => pag. 19, "Allacciamento delle cinture".
Sistemare un solo bambino per seggiolino
=> pag. 46, "Seggiolini".
Leggere e osservare scrupolosamente le
istruzioni fornite dalla ditta produttrice del
seggiolino. <

Si devono utilizzare solo seggiolini omologati e adatti ai bambini che vi prendono


posto.
Le caratteristiche dei seggiolini sono regolamentate sulla base della norma ECE-R 44 (ECER = Regolamento della Commissione Economica
Europea).
I seggiolini per bambini vengono classificati in
cinque gruppi in base al peso del bambino.
Gruppo 0+: fino a 13 kg

Gruppo 0+: per i bambini che pesano fino a 13 kg


sono pi indicati i seggiolini del tipo raffigurato
nell'illustrazione => fii' 3(.
ATTENZIONE!
Si raccomanda di leggere attentamente le avvertenze relative all'uso dei seggiolini e di attenervisi scrupolosamente => pag. 45, "Avvertenze di sicurezza sull'uso dei seggiolini". ^

',

Suddivisione dei seggiolini in gruppi (categorie di peso)

Gruppo 0: fino a 10 kg

Gruppo 0: per i bambini che pesano fino a 10 kg


sono pi indicati i seggiolini del tipo raffigurato
nell'illustrazione => fig. 36.

Gruppo 1: da 9 a 18 kg
Gruppo 2: da 15 a 25 kg
Gruppo 3: da 22 a 36 kg

Fig. 36 Seggiolino per bambini del gruppo O, montato sul sedile posteriore e rivolto nel senso contrario
a quello di marcia

max

Seggiolini

Gruppi O e 0+

ATTENZIONE! (continua)

Seggiolini del gruppo 1

I seggiolini per bambini omologati secondo la


norma ECE-R 44 recano il marchio di controllo
ECE-R 44 ("E" maiuscola cerchiata, al di sotto
della quale riportato il numero di controllo). 4

Per bambini con un peso compreso tra i 9 e i


18 kg i seggiolini pi adatti sono quelli => fig. 37
ancorati secondo il sistema ISOFIX=> pag. 51 o
quelli su cui il bambino siede rivolto nel senso
opposto a quello di marcia.
!

ATTENZIONE!

Si raccomanda di leggere attentamente le avvertenze relative all'uso dei seggiolini e di attenervisi scrupolosamente => pag. 45, "Avvertenze di sicurezza sull'uso dei seggiolini". ^

Fig. 37 Seggiolino del gruppo 1 montato sul sedile


posteriore: il bambino seduto rivolto nella direzione di marcia

46

Sicurezza dei bambini

Sicurezza dei bambini

47

(i^j)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Gruppi 2 e 3

Idoneit dei sedili per i seggiolini per bambini


Seggiolini per il gruppo 3

Per i bambini di peso compreso tra i 22 e i 36 kg e


di statura non supcriore a 1,50 m consigliamo i
seggiolini da usare in combinazione con la cintura di sicurezza.
r\!

Seggiolini per il gruppo 2

Per i bambini con un peso compreso tra i 15 e i


25 kg si consigliano i seggiolini del gruppo 2, che
si adoperano in combinazione con le cinture di
sicurezza => fig. 38.

Qui di seguito sono descritte le diverse possibili


modalit di fissare un seggiolino a un sedile.
1 seggiolini a norma ECE-R44 sono adatti ad essere montati sul sedile del passeggero anteriore
o sui sedili posteriori.

ffi Avvertenza
l,a compatibilita dei seggiolini per bambini con
i sedili del veicolo va verificata alla luce della direttiva CE 77/541.4

Seggiolino sul sedile del passeggero


Si devono montare esclusivamente seggiolini per bambini ufficialmente omologati e adeguati al peso e alla statura del bambino che vi prende posto.

max

Fig. 38 Seggiolino montato sul sedile posteriore e


rivolto nella direzione di marcia

II tratto superiore della cintura deve passare al centro della spalla, non sul collo n sul
braccio. Il tratto diagonale della cintura deve
bene aderire al busto, quello addominale deve
invece aderire al bacino e non passare sul
ventre. Se necessario, si deve tendere ancora
un po' la cintura => pag. 19, "Allacciamento
delle cinture".
Si raccomanda di leggere attentamente le
avvertenze relative all'uso dei seggiolini e di
attenervisi scrupolosamente => pag. 45, "Avvertenze di sicurezza sull'uso dei
seggiolini". -^

Possibilit di fissaggio dei seggiolini

Sul sedile anteriore lato passeggero si possono


montare seggiolini universali dei gruppi 0,0+, 1,
2 e 3 (=> pag. 46) => ASui sedili dotati di agganci ISOF1X1:>I si possono
installare anche seggiolini con sistema di fissaggio 1SOFIX omologati a norma ECE-R 44
espressamente per questo modello => A.

Prima di montarvi un seggiolino, il sedile del


passeggero va messo con lo schienale in posizione verticale e fatto scorrere il pi possibile
all'indietro. Nei veicoli il cui sedile del passeggero regolabile in altezza 151 , il sedile va rialzato
quanto pi possibile => A.
f\!

I bambini a bordo vanno protetti per mezzo di


seggiolini adeguati al loro peso e alla loro statura.

ATTENZIONE! (continua)

Quando l'airbag frontale del sedile anteriore lato passeggero attivo non bisogna mai
installare su quel sedile un seggiolino del tipo
che viene messo al contrario rispetto al senso
di marcia (pericolo mortale!). Se sistemare il
bambino sul sedile anteriore lato passeggero
dovesse essere inevitabile, ricordarsi di disattivare il relativo airbag frontale => pag. 42, "Disattivazione dell'airbag frontale lato passeggero".
Si raccomanda di leggere attentamente le
avvertenze relative all'uso dei seggiolini e di
attenervisi scrupolosamente => pag. 45.
Leggere e osservare scrupolosamente le
istruzioni fornite dalla ditta produttrice del
seggiolino. ^

Optional
48

Sicurezza dei bambini

Sicurezza dei bambini

49

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Seggiolino sui posti laterali del divano posteriore

Seggiolino sul posto centrale del divano posteriore

Si devono montare esclusivamente seggiolini per bambini ufficialmente omolo- A


gati e adeguati al peso e alla statura del bambino che vi prende posto.
*

Sr devono montare esclusivamente seggiolini per bambini ufficialmente omologati e adeguati al peso e atta statura del bambino che vi prende posto.

Sui sedili laterali del divano posteriore si possono montare seggiolini di tipo universale dei
gruppi O, 0+, 1, 2, o 3 (=> pag. 46) => A

Sul posto centrale del divano posteriore si possono montare seggiolini di tipo universale dei
gruppi O, 0+, 1, 2, o 3 (=> pag. 46) => A

Tuttavia raccomandiamo di montare il seggiolino possibilmente sul posto del divano che si
trova esattamente dietro il sedile del passeggero
anteriore. La posizione del sedile anteriore va

Seggiolini ISOFIX per i posti del divano posteriore


IUF: adatto per seggiolini ISOFIX della categoria
"universale", omologati per l'impiego in questo
gruppo.

Gruppo (in base al peso)

Categoria del
seggiolino

Posizione sui posti


del divano posteriore

Gruppo 0: fino a 10 kg

IUF8'

IUFa)

IUFa)

IUFa)

IUFa)

IUFa)

IUFa)

Bl

IUFa)

IUF a)

Gruppo 0+: fino a 13 kg

Gruppo 1: da 9 a 18 kg

Tuttavia raccomandiamo di montare il seggiolino possibilmente sul posto del divano che si
trova esattamente dietro il sedile del passeggero
anteriore. La posizione del sedile anteriore va
adeguata alle dimensioni del seggiolino e alla
statura del bambino. Al proposito leggere attentamente le istruzioni e le avvertenze in => pag. 5,
"Corretta posizione seduta degli occupanti".

max

Questi posti sono adatti per i seggiolini ISOFIX


omologati a norma ECE-R44 espressamente per
il modello di veicolo in questione => A\.

adeguata alle dimensioni del seggiolino e alla


statura del bambino. Al proposito leggere attentamente le istruzioni e le avvertenze in => pag. 5,
"Corretta posizione seduta degli occupanti".

ATTENZIONE!

Si raccomanda di leggere attentamente le


avvertenze relative all'uso dei seggiolini e di

Fissaggio di un seggiolino con il sistema ISOFIX

77 sistema ISOFIXstato ideato per fissare il seggiolino sui sedili appositamente


previsti in modo semplice e sicuro.
- Fare una prova tirando il seggiolino su
entrambi i lati.
Il sedile del passeggero anteriore e ciascuno dei
posti laterali del divano posteriore sono muniti
di due occhielli di fissaggio ISOFIX lfi) . Gli occhielli ISOFIX dei sedili laterali del divano posteriore sono fissati alla carrozzeria, mentre quelli
del sedile del passeggero anteriore al telaio del
sedile stesso.

A ATTENZIONE! (continuo)

attenervisi scrupolosamente => pag. 45, "Avvertenze di sicurezza sull'uso dei seggiolini".
Leggere e osservare scrupolosamente le
istruzioni fornite dalla ditta produttrice del
seggiolino. 4

I seggiolini con il sistema ISOFIX sono in vendita


presso i centri di assistenza Volkswagen.
Fig. 39 Occhielli del
rali del divano poster

Sicurezza dei bambini

.ema ISOFIX dei posti late

Si raccomanda di seguire attentamente le


istruzioni di montaggio e smontaggio fornite dal produttore del seggiolino.
- Agganciare il seggiolino agli occhielli di
fissaggio ISOFIX^ fig. 39 (frecce) assicurandosi di sentire lo scatto.

161

50

Leggere e osservare scrupolosamente le


istruzioni fornite dalla ditta produttrice del
seggiolino. ^

Riguarda solo i veicoli: con sistema ISOFIX

Seggiolini ISOFIX della categoria "Destinato a determinati veicoli", "Di impiego limitato" oppure "Semiuniversale". A questi seggiolini ISOFIX il costruttore acclude un elenco dei modelli di veicolo per i quali il
seggiolino ISOFIX omologato. Un seggiolino ISOFIX si pu montare solo se il modello del proprio veicolo indicato nell'apposito elenco del costruttore e se il seggiolino appartiene ad una categoria riportata
nella tabella.

I bambini a bordo vanno protetti per mezzo di


seggiolini adeguati al loro peso e alla loro statura.

ATTENZIONE!
I bambini a bordo vanno protetti per mezzo di
seggiolini adeguati al loro peso e alla loro statura.
Si raccomanda di leggere attentamente le
avvertenze relative all'uso dei seggiolini e di
attenervisi scrupolosamente => pag. 45.

ATTENZIONE!

I bambini a bordo vanno protetti per mezzo di


seggiolini adeguati al loro peso e alla loro statura.
Gli occhielli difissaggiosono concepiti
esclusivamente per il sistema ISOFIX.
Agli occhielli non vanno mai agganciati
seggiolini non predisposti per il sistema
ISOFIX, n cinghie o altri oggetti (pu essere
pericolosissimo!). ^

Optional.
Sicurezza dei bambini

51

Qg)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Riguarda solo i veicoli: con sistema ISOFIX e Top Tether

77 sistema ISOFIX e la cintura del tipo "Top Tether" permettono di fissare in modo
semplice, rapido e sicuro il seggiolino ai sedili laterali del divano posteriore.

Fig. 40 Punto di ancoraggio per un seggiolino


ISOFIX con cintura di fissaggio nella parte superiore
(Golf, Golf GII, Golf GTD)

Fig. 41 Punto di ancoraggio per un seggiolino


ISOFIX con cintura di fissaggio nella parte superiore
(Golf Plus)

Si raccomanda di seguire attentamente le


istruzioni di montaggio e smontaggio fornite dal produttore del seggiolino.

- Agganciare bene la cintura al corrispondente occhiello di ritegno posteriore


del vano bagagli (Golf, GolfGTI, Golf GTD)
=> fig. 40 o all'occhiello anteriore (Golf
Plus) => fig. 41.

- Agganciare il seggiolino agli occhielli di


fissaggio ISOFIX => pag. 51, fig. 39 (frecce)
assicurandosi di sentire lo scatto.
- Fare una prova tirando il seggiolino su
entrambi i lati.
- Rimuovere la copertura del vano bagagli =i> fascicolo 3.1 "Istruzioni per l'uso",
cap. "Vano bagagli".
- Sollevare leggermente il poggiatesta del
sedile su cui installato il seggiolino.
- Far passare la cintura superiore sotto il
poggiatesta oppure sui due lati (dipende
dal modello di seggiolino che si adotta), facendola giungere in questo modo nel vano
bagagli.

52

Sicurezza dei bambini

Agli occhielli non vanno mai agganciati


seggiolini non idonei al sistema ISOFIX n
cinghie n altri oggetti.
Nella Golf, GolfGTI, Golf GTD solo gli occhielli di ritegno contrassegnati da un pittogramma => pag. 52, fig. 40 si devono utilizzare
come punti di ancoraggio.
Quando si rimette indietro lo schienale, ci
si deve assicurare che le cinture non restino
incastrate perch potrebbero danneggiarsi.
All'occhiello diritegno (Golf, GolfGTI, Golf
GTD) situato nel bagagliaio => pag. 52, fig. 40 o
all'occhiello di ancoraggio (Golf Plus)
=> pag. 52, fig. 41 si deve fissare solo una cin-

ATTENZIONE! (continua)

ghia di fissaggio del seggiolino, senza fissare


contemporaneamente dei bagagli con altre
cinghie.
[ 11 Avvertenza
Con il sistema ISOFIX in combinazione con
la cintura superiore si possono fissare esclusivamente dei seggiolini ai sedili laterali del divano
posteriore.
I seggiolini che si fissano con il sistema
ISOFIX in combinazione con la cintura superiore sono contrassegnati da un pittogramma
=> pag. 52, fig. 40 oppure => pag. 52, fig. 41. ^

max

ATTENZIONE! (continua)

Fissaggio del seggiolino con il sistema ISOFIX in combinazione con


una cintura ("Top Tether")

TOW

- Tendendo la cintura, far aderire la parte


superiore del seggiolino allo schienale del
sedile.
- Rimontare la copertura del vano bagagli.
I seggiolini con il sistema ISOFIX sono in vendita
presso i centri di assistenza Volkswagen.
/\!
I bambini a bordo vanno protetti per mezzo di
seggiolini adeguati al loro peso e alla loro statura.
Gli occhielli di ancoraggio del divano posteriore sono stati concepiti esclusivamente
per i seggiolini che si fissano con il sistema
ISOFIX.

Sicurezza dei bambini

53

^)

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Fascicolo 2.1 Sicurezza

Indice alfabetico

Airbag
disattivazione dell'airbag frontale lato
passeggero 42
per la testa 39
Airbag anteriore lato passeggero
avvertenze di sicurezza 43
Airbag frontale lato passeggero 42
Airbag frontali 30
avvertenze di sicurezza 32
descrizione 30
funzionamento 31
raggio d'azione 32
Airbag laterali 36
avvertenze di sicurezza 37
descrizione 36
funzionamento 36
Airbag per la testa
avvertenze di sicurezza 41
descrizione 39
Airbag per le ginocchia 33
avvertenze di sicurezza 35
descrizione 33
funzionamento 33
Arrotolatore automatico 19
Avvertenze di sicurezza
airbag 29
airbag frontali 32
airbag laterali 37
airbag per la testa 41
airbag per le ginocchia 35
cinture di sicurezza 18
disattivazione dell'airbag frontale lato
passeggero 43
pretensionatori 25
uso dei seggiolini 45

donne in stato di gravidanza 21


non allacciate 16
posizione 20
posteriori 14
quando e come slacciarle 22
spia di avvertimento 13
Cinture di sicurezza (funzione protettiva) 17
Cinture di sicurezza (regolazione
dell'altezza) 23
Controlli prima di partire 3
Corretta posizione seduta 26

Pedali 10
Peso dei bambini 46
Poggiatesta
corretto posizionamento
Posizione a sedere 9
passeggeri 7
Posizione seduta
del conducente 5
del passeggero 6
Posti 12
Pretensionatori 23
funzionamento 23
smaltimento 25
spia 28
Prima di partire 3

max

Disattivazione dell'airbag frontale lato


passeggero 42
Display
indicazione stato di allacciamento delle
cinture 14
Dotazioni di sicurezza 2

Riawolgitore 19
Riparazioni
airbag 29
Rischi derivanti dal mancato uso della cintura di sicurezza 16

Fattori che influenzano negativamente la sicurezza di guida 4

G
Gruppi di bambini 46
I

Indicazione stato di allacciamento delle


cinture 14
segnale acustico 14
ISOFIX 51, 52

Scarpe adatte alla guida 10


Scontri frontali ed energia cinetica 15
Sedili
corretta posizione seduta degli
occupanti 5
Seggiolini 46
avvertenze di sicurezza 45
gruppo O 47

gruppo 0+ 47
gruppo 2 48
gruppo 3 48
sistema ISOFIX 52
suddivisione in gruppi 46
Seggiolini per bambini
fissaggio 49
gruppo 1 47
sistema ISOFIX 51
sul divano posteriore 50
sul posto centrale del divano
posteriore 51
sul sedile del passeggero 27, 49
Segnale acustico 13
Sicurezza dei bambini 44
Sicurezza di guida 4
Sistema airbag 26
airbag per le ginocchia 33
spia 28
Smaltimento
airbag 29
pretensionatori 25
Spia delle cinture di sicurezza 13
Spie
cinture di sicurezza 13
pretensionatori 28
sistema airbag 28

T
Tappetini 11

V
Viaggiare sicuri 2

M
Calzature adatte alla guida 10
Categorie di peso 46
Cinture di sicurezza 12,15,19,26
allacciamento corretto 19
allacciamento errato 20
avvertenze di sicurezza 18

54

Indice alfabetico

Manutenzione
airbag 29

N
Numero di posti 12

Indice alfabetico

55

max
Tutti i modelli Volkswagen sono sottoposti ad un
costante processo di perfezionamento. Ci riserviamo pertanto la facolt di apportare delle modifiche che possono interessare la forma, l'equipaggiamento e le caratteristiche tecniche del veicolo consegnato. Le indicazioni riguardanti la
fornitura, l'aspetto, le prestazioni, le dimensioni, i pesi, i consumi, le norme e le funzioni dei
veicoli si basano sui dati noti al momento della
chiusura di redazione. Si noti che alcune delle
dotazioni descritte possono anche essere introdotte sul mercato successivamente alla vendita
del veicolo (per informazioni rivolgersi ad un
punto di assistenza Volkswagen) o sono disponibili solamente in determinati Paesi. Non possibile far valere alcun diritto in virt dei dati, delle

illustrazioni e delle spiegazioni contenute nel


presente manuale.
La ristampa, la riproduzione e la traduzione,
anche parziali, sono vietate senza l'autorizzazione scritta della Volkswagen AG.
Tutti i diritti riservati. Con riserva di modifiche.
Realizzato e stampato in Germania
Volkswagen AG
2)5 Per il rispetto dell'ambiente

Carta prodolla ( i n i r r l l n l n v i '.hi.un . i l , i '.rii/a


doro.

3.1 Istruzioni per l'uso

Golf

max

Compresi BlueMotion, MultiFuel, BiFuel

3.1 Istruzioni per l'uso | Golf


Chiusura di redazione: 09.03.2009
Art.-Nr.: 101.5W1.G6B.50 | Italienisch 05.2009

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Struttura del presente fascicolo

Quando si vende il veicolo o lo si cede temporaneamente, accertarsi che sia corredato del presente fascicolo.
Gli eventuali inserti si trovano immediatamente
dopo il fascicolo Indice analitico generale.
Alla fine del presente manuale si trova un indice
analitico contenente un elenco di termini e temi
disposto in ordine alfabetico.
Alcune parti del presente manuale non riguardano determinati tipi di veicoli. In questo caso si
trover indicato all'inizio del passo in questione
l'ambito di validit, espresso con una frase del
tipo: "Riguarda solo i veicoli con: volante multifunzionale".
Alcuni dettagli delle figure possono essere diversi rispetto alla realt specifica del singolo veicolo, per cui raccomandiamo di considerare le
illustrazioni piuttosto come strumenti per comprendere meglio gli argomenti trattati.
Le indicazioni sulla direzione si intendono
sempre riferite al senso di marcia, a meno che
non sia espressamente indicato un riferimento
diverso.
Legenda

^ Significa "continua alla pagina successiva",


^ Indica la fine di un paragrafo.
Segnala i marchi registrati. Una sua eventuale assenza non significa comunque che i
nomi possano essere usati liberamente.

=> A Rimando alle avvertenze contenute nella


casella "ATTENZIONE!" situata all'interno dello
stesso paragrafo o alla pagina indicata.

Strumentazione

Spie

Quadro strumenti

Indicatore del gas

13

Display del quadro strumenti

\^) Importante!
I testi contraddistinti da questo simbolo contengono indicazioni e consigli finalizzati alla prevenzione di danni al veicolo.

Tergicristalli

83

Parabrezza

88

Specchietti

89

Sedili e bagagli

93

14

Importanza di una corretta regolazione dei

19

sedili

93

Volante

33

Poggiatesta

94

Predisposizione per il telefono

37

Sedili anteriori

..

predisposizione per il telefono mobile ....

i Apertura e chiusura di porte e


finestrini

96

Divano posteriore

Modalit d'uso dell'impianto di

1 testi contrassegnati da questo simbolo segnalano il pericolo di lesioni e/o incidenti.

Quadro d'insieme

Menu del display del quadro strumenti

=> Rimando ad un'avvertenza contrassegnata dalla scritta "Importante!" situata all'interno dello stesso paragrafo o alla pagina indi-

ATTENZIONE!

max

II presente fascicolo contiene importanti informazioni ed avvertenze sull'uso del veicolo


nonch avvertenze per la sicurezza del guidatore
e dei passeggeri. Per ulteriori informazioni, consultare anche gli altri fascicoli del libro di bordo.

Indice

43

104

Vani portaoggetti

108

Portabevande

115

Posacenere, accendisigari e prese

48

elettriche

117

Kit di pronto soccorso e triangolo

Set di chiavi

48

catarifrangente

120

Chiave elettronica

49

Vano bagagli

120

Chiusura centralizzata

51

Portapacchi da tetto

125

Impianto antifurto

54

Climatizzazione

128
128

Porte

56

Portellone posteriore

58

Alzacristalli elettrici

61

Riscaldamento

Tettuccio scorrevole/sollevabile

65

Climatic

130

CS Per il rispetto dell'ambiente

Telecomando programmabile

68

Climatronic

135

1 testi caratterizzati da questo simbolo contengono indicazioni che riguardano la salvaguardia


dell'ambiente.

Avvertenze generali

144

Luci e visibilit

70

Luci

70

l'i ] Avvertenza
I testi preceduti da questo simbolo contengono
informazioni ulteriori ed approfondimenti.

Luci interne

78

Visibilit

82

Riscaldamento supplementare (ossia


autonomo)

145

Indice alfabetico

151

Indice

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

max

ffiv)

O
22) (23) (24) (25) (26) (27) (28) (29

Fig. 1 Panoramica per i veicoli con volante a sinistra

Strumentazione

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Strumentazione
Quadro d'insieme
I.a figura sottostante molto utile per orientarsi e prendere velocemente dimestichezza con tutte le spie e i comandi di cui dotato il veicolo.
13) (40) (31) (4)

(4) (6)

(8

max

.1

Fig. 2 Panoramica per i veicoli con volante a destra

Alcuni degli elementi qui elencati sono presenti


solo in determinate versioni o fanno parte di optional.

Q Levetta di apertura della porta


0 Tasti per la chiusura e l'apertura
centralizzata del veicolo
0 Interruttore delle luci
0 Bocchetta di ventilazione
0 Rotella zigrinata per l'apertura e la
chiusura della bocchetta di ventilazione
0 Leva di comando di:
- indicatori di direzione e
abbaglianti

52
70

77

- regolatore di velocit
(GRA) => fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Regolatore di velocit (GRA)"
@ Comandi del volante
multifunzionale
Quadro strumenti:
- strumentazione
- display
- spie
0 Leva di comando di:
- tergicristallo e lavacristallo . . . .
- indicatore multifunzioni
@ Tasto di accensione e spegnimento
del lampeggio d'emergenza

Strumentazione

33

9
14

83
19
75

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Strumentazione

113
61
61
61
61
90
108

74

VI

35

@ Vano portaoggetti integrato nel


bracciolo centrale
@ Radio o impianto radio-navigatore
=> fascicolo 3.4
@ Tasto del riscaldamento del sedile
sinistro
@ Freno a mano => fascicolo 3.2 "Al
volante", cap. "Freno a mano"
Tasti
- di disattivazione del sistema di
controllo elettronico della stabilit (ESP) o del sistema di controllo elettronico della trazione
(ASR) => fascicolo 3.3 "Consigli e
assistenza", cap. "Freni"
- di comando del sistema elettronico di controllo del telaio
(DCC) => fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Sistema elettronico
di controllo del telaio (DCC)"
- per attivare l'alimentazione a gas
e visualizzare l'indicatore del livello del gas
13
- per attivare e disattivatela funzione Start-Stop => fascicolo 3.2
"Al volante", cap. "Funzione
Start-Stop"
- di attivazione e disattivazione
dell'assistente di parcheggio
(Park Assisi) =s> fascicolo 3.2 "Al
volante", cap. "Assistente di parcheggio (Park Assisi) "
- di attivazione e disattivazione del
sistema di conlrollo per il parcheggio
(ParkPilol) => fascicolo 3.2 "Alvolante", cap. "Sistema di conlrollo
per il parcheggio (ParkPilot)"
- dell'indicatore del sistema di
conlrollo
pneumatici => fascicolo 3.3
"Consigli e assistenza", cap.
"Ruote"
(35) Portabevande oppure vano portaoggetti con apribottiglie
115,110
@ Copertura di:
- vano portaoggetti con presa da 12
Voli
109 (
- posacenere con accendisigari .
117
@ Leva di comando di:

- cambio meccanico
=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap.
"Cambio meccanico"
- cambio automalico o robotizzalo
DSG => fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Cambio automalico
o robotizzalo DSG"
@ Spia di segnalazione dell'avvenute
disattivazione dell'airbag frontale
lalo passeggero => fascicolo 2.1 "Si-

curezza", cap. "Disattivazione


dell'airbag frantele lalo passeggero"
@ Tasto del riscaldamento del sedile
deslro
@ Comandi di:
- riscaldamento e ventilazione ..
- Climalic
- Climalronic

101
128
130
135 <

Spie

Quadro d'insieme delle spie

max

Airbag frontale lato passeggero


=> fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap.
"Airbag frontali"
@ Interruttore a chiave per la disattivazione dell'airbag frontale lato
passeggero => fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap. "Disattivazione
dell'airbag frontale lato passeggero"
@ Serratura e levetta di apertura del
vano portaoggetti
@ Tasto di apertura e chiusura del finestrino anteriore lato passeggero
@ Interruttore di sicurezza per i finestrini posteriori
Tasti per l'apertura e la chiusura dei
finestrini posteriori
@ Tasti per l'apertura e la chiusura dei
finestrini anteriori
Manopola di regolazione della posizione degli specchietti esterni ..
@ Vano portaoggetti
@ Airbag di protezione delle ginocchiadel conducente => fascicolo 2.1
"Sicurezza", cap. "Airbag per le ginocchia"
@ Leva di apertura del cofano del
vano motore => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Lavori nel
vano motore"
@ Regolatore dell'intensit di illuminazione degli strumenti e degli
interruttori
@ Rotella zigrinata del correttore assetto fari
@ Leva del regolatore automatico
delladistanza (ACC) => fascicolo 3.2
"Al volante", cap. "Regolatore automatico della distanza (ACC)"
@ Airbag frontale lato conducente
=> fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap.
"Airbag per le ginocchia"
@ Leva per la regolazione della posizione del volante
@ Pedali => fascicolo 2.1 "Sicurezza",
cap. "Zona dei pedali"
@ Avvisatore acustico (funziona solo a
quadro acceso)
@ Blocchetto di avviamento
=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap.
"Blocchetto di avviamento"

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Alcune spie indicano delle funzioni, altre segnalano invece eventuali anomalie.

0)180
,.,

/**, *,
sa?
: 240
"-''O '*

Fig. 3 Le spie presenti sul quadro strumenti

Alcune delle spie raffigurale nell'illustrazione


=> fig. 3 e incluse nelle labelle che seguono sono

presenti solo su determinale versioni o cosliluiscono degli optional.

Strumentazione

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

(7) Spie situate sul contagiri

Spia

EPC

Spia

Significato

Altre informazioni

Anomalia nella gestione del motore (motori a benzina):


recarsi in officina.

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Anomalie al motore e all'imaianto dei gas di scarico"

=> fascicolo 3.2 "Al voSpia accesa: impianto di preincandescenza acceso (mo- lante", cap. "Motori diesel:
tori diesel).
accensione"

*=?*>

-$-

Spia lampeggiante: anomalia nella gestione del motore


(motori diesel): recarsi in officina.

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Anomalie al motore e all'impianto dei gas di scarico"

Guasto all'alternatore, recarsi in officina

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Batteria"

Problema al filtro antiparticolato (motori diesel)

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Anomalie al motore e all'impianto dei gas di scarico"

Pressione dell'olio troppo bassa; spegnere il motore e


controllare il livello dell'olio

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Olio motore"

Spia accesa: lampadina fulminata oppure problema ai


fari direzionali adattivi (AFS)

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Sostituzione delle lampadine" o
=> pag. 71, "Luci e visibilit: funzioni"

Spia lampeggiante: problema ai fari direzionali adattivi


(AFS)

=> pag. 71, "Luci e visibilit: funzioni"

0*

Fanale retronebbia acceso

=> pag. 70, "Interruttore


delle luci -$-"

IO

Abbaglianti accesi

=> pag. 77, "Leva degli indicatori di direzione e degli


abbaglianti"

Livello del liquido del tergicristallo troppo basso

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Acqua e
spazzole dei tergicristalli"

<&
@

II servosterzo elettromeccanico ha prestazioni ridotte:


recarsi in officina.
Il servosterzo elettromeccanico non funziona: recarsi in
officina.

Significato

Altre informazioni

Oo

Problema all'impianto di scarico, recarsi in officina

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Anomalie al motore e all'impianto dei gas di scarico"

=> pag. 11, "Indicatore


della temperatura del liTemperatura del liquido di raffreddamento del motore
troppo alta o livello del liquido troppo basso: fermarsi e quido di raffreddamento
lasciare raffreddare il motore. Controllare il livello del li- i" oppure => fascicolo 3.3
"Consigli e assistenza",
quido di raffreddamento.
cap. "Liquido di raffreddamento"

@ Spie degli indicatori di direzione

Spia

Significato

Altre informazioni

Indicatori di direzione lato sinistro accesi

C>

Indicatori di direzione lato destro accesi

=> pag. 77, "Leva degli indicatori di direzione e


degli abbaglianti"

max

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Sterzo"

(3) Spie situate sul display

Spia

*?:

Significato

Altre informazioni

Pressione dell'olio troppo bassa; spegnere il motore e


controllare il livello dell'olio

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Olio motore"

Livello dell'olio troppo basso, controllarlo

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Olio motore"

Invito a frenare da parte del regolatore automatico della


distanza (ACC)

=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Regolatore


automatico della distanza
(ACC)"

(4) Spie situate sul tachimetro

Spia

Significato

Altre informazioni

8<*=-\-

Sistema airbag difettoso, recarsi in officina

=> fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap. "Sistema


airbag"

<f\a

Pretensionatori difettosi, recarsi in officina

=> fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap. "Pretensionatori"

Porte aperte - assicurarsi che tutte le porte siano perfettamente chiuse (seconda tacca).

=> pag. 56, "Chiusura delle


porte"

Pastiglie dei freni usurate, recarsi in officina

^> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Freni"

O
Strumentazione

(^)

Strumentazione

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Spia

Significato

Altre informazioni

<Z3

Portellone posteriore aperto

=> pag. 58, "Apertura del


portellone posteriore"

sono segnalati esclusivamente dall'accensione


delle spie.
Sui veicoli i cui display dispongono invece di
lale funzione, oltre ad accendersi le spie appa-

Q^)

iono anche dei testi esplicativi1' che forniscono


delle informazioni importanti o invitano a comPiere determinate operazioni. <

Problema al sistema antibloccaggio delle ruote (ABS), recarsi in officina


Spia lampeggiante: intervento del sistema di controllo
elettronico della stabilit (ESP) in corso

Q-

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Freni"

Quadro strumenti

Spia accesa: ESP difettoso o disattivato

=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Freno a


mano"

Freno a mano tirato


Carenza di liquido dei freni: spegnere il motore e controllare il liquido dei freni.
Problema all'impianto frenante, recarsi in officina

=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Regolatore di


velocit (GRA)"

Pressione di un pneumatico troppo bassa: controllare;


oppure errore di sistema: recarsi in officina

=> fascicolo 3.3 "Consgli e


assistenza", cap. "Ruote"

Indossare le cinture di sicurezza!

=> fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap. "Cinture di sicurezza"

(S>)

Premere il pedale del freno (cambio automatico o a


doppia frizione DSG)

=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Cambio automatico o a doppia frizione
DSG"

Livello del carburante troppo basso (riserva)

=> pag. 12, "Indicatore del


livello del carburante FJ!"
oppure => fascicolo 3.3
"Consigli e assistenza",
cap. "Rifornimento d carburante"

Per evitare infortuni e danni al veicolo non


si devono ignorare le segnalazioni e i messaggi
che appaiono sul display.
La presenza di un veicolo fermo per un
guasto pu essere causa di incidenti. Quando
si costretti a fermarsi si deve sempre piazzare il triangolo catarifrangente ed attivare
l'impianto di lampeggio onde richiamare l'attenzione degli altri automobilisti sul proprio
veicolo.
II vano motore rappresenta sempre una
zona pericolosa ed perci consigliabile,
Strumentazione

La strumentazione consente di tenere sotto controllo il funzionamento del veicolo.

=> fascicolo 3.3 "Consigli e


assistenza", cap. "Freni"

Regolatore di velocit (GRA) attivo

ATTENZIONE!

Vista d'insieme della strumentazione

max

&

Fig. 4 Dettaglio del cruscotto: il quadro strumenti

(?) Tasto di regolazione dell'orologio => pag. 10


Contagiri => pag. 11
Indicatore della temperatura del liquido di
raffreddamento 2 ' => pag. 11
Display => pag. 14

(?) Indicatore del livello del carburante


=> pag-12
Tachimetro
Tasto di azzeramento del contachilometri
parziale => pag. 15 e tasto di regolazione
dell'orologio => pag. 10 ^

ATTENZIONE! (continua)

prima di eseguirvi dei lavori, spegnere il motore e lasciarlo raffreddare, al fine di evitare
ustioni e lesioni di altro tipo. Osservare scrupolosamente le istruzioni contenute in
=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Lavori nel vano motore".
111 Avvertenza
Nel caso dei display che non dispongono
ii
della funzione dei messaggi di avvertimento e
V'
dei testi informativi, eventuali guasti o anomalie ^

Optional.
Dipende dal modello.
Strumentazione

(@)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con orologio

Riguarda solo i veicoli: con contagiri

Regolazione dell'orologio

Contagiri

L'ora appare indicata sul display del quadro strumenti.

// contagiri indica i giri effettuati dall'albero motore in un minuto.


giri massimo per la marcia inserita. Si consiglia
quindi, prima di raggiungere questo settore del
contagiri, di passare alla marcia immediatamente superiore (o - nel caso del cambio automatico - di mettere la leva selettrice nella posizione D) oppure di premere meno il pedale
dell'acceleratore.

Fig. 5 Quadro strumenti: i tasti di regolazione dell'orologio

L'orologio pu essere regolato quando


l'indicazione oraria visibile sul display
del quadro strumenti e non quando coperta da un'altra indicazione. Per rimettere l'orologio bisogna servirsi dei tasti
=> fig- 5 (b) e [o.o / SET] del quadro strumenti.
- Premendo il tasto (*] si selezionano, sul
display del quadro strumenti, le ore.
- Poi, per mandare avanti l'orologio di
un'ora alla volta, si deve premere il
tasto [o.o / SET]. Tenendo premuto questo
tasto si mandano avanti le ore velocemente.

- Ripremendo il tasto [
minuti.

max

\^) Importante!

] si selezionano i

- Poi, per mandare avanti l'orologio di un


minuto alla volta, si deve premere il
tasto [o.o / SET]. Tenendo premuto questo
tasto si mandano avanti i minuti velocemente.
- Premendo infine di nuovo il tasto [gT] si
conclude la regolazione.

Fig. 6 Particolare del quadro strumenti: il contagiri

Cx> Per il rispetto dell'ambiente

Quando la lancetta del contagiri entra nel settore rosso => fig. 6 (freccia), significa che il motore, rodato e caldo, ha raggiunto il numero di

Per ridurre il consumo di carburante e la rumorosit del veicolo si consiglia di passare relativamente presto alla marcia immediatamente pi
alta.4

Riguarda solo i veicoli: con indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento

Indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento ^


Questo indicatore mostra la temperatura del liquido di raffreddamento
tore.

10

Optional.
Strumentazione

del mo-

Lancetta nel settore (A) (motore freddo)

levitare i regimi elevati e le sollecitazioni forti del


motore => fig. 7.

I i | Avvertenza
L'orologio si pu regolare anche dal relativo
menu3' del display del quadro strumenti
=> pag. 28, "Menu "Impostazioni"". -4

Lancetta nel settore @ (normale temperatura di


esercizio)

Fig. 7 Particolare del quadro degli strumenti: l'indicatore della temperatura del liquido di raffreddamento

31

La lancetta del contagiri non deve restare per


troppo tempo nel settore rosso della scala, altrimenli si rischia di danneggiare il motore!

Viaggiando normalmente la lancetta deve indicare un punto all'interno del settore centrale
della scala. In caso di forte sollecitazione del motore la lancetta pu spostarsi ulteriormente
verso destra, specialmente se la temperatura
esterna elevata. Ci non deve affatto preoccupare fintanto che rimane spenta la spia J, e che
sul display41 del quadro strumenti non appare
nessun messaggio informativo e nessun invito a
compiere determinate operazioni.
|

Optional.
Strumentazione

11

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Lancetta nel settore (pericolo di surriscaldamento)


Non appena la lancetta entra nel "settore di allarme", si accende la spia J,. Inoltre sul display
del quadro strumenti pu apparire un messaggio che informa circa i provvedimenti da
prendere 4) . Fermare il veicolo e spegnere il motore! Controllare il livello del liquido
=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Liquido di raffreddamento" => AAnche se il livello del liquido risulta essere regolare non si deve proseguire, ma richiedere assistenza specialistica.

Kiguarda solo i veicoli: con impianto del gas (BiFuel)

ATTENZIONE!

Indicatore del gas

Prima di eseguire qualsiasi lavoro sul motore o


all'interno del vano motore, leggere le avvertenze di sicurezza contenute in => fascicolo 3.3
"Consigli e assistenza", cap. "Lavori nel vano
motore".
\^) Importante!

Se si aggiungono dei componenti davanti alla


presa d'aria del radiatore, la capacit di refrigerazione del liquido di raffreddamento pu diminuire. Quando la temperatura esterna elevata,
se sottoposto a forti sollecitazioni il motore potrebbe surriscaldarsi! ^

Riguarda solo i veicoli: con indicatore del livello del carburante

Indicatore del livello del carburante Q

max

Q$)

Fig. 9 Particolare della console centrale: il tasto di commutazione e le spie del gas
Indicazione del livello del gas

Quando la lancetta entra nel settore rosso della


riserva => fig. 8 (freccia), si accende la spia
=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Rifornimento di carburante". Inoltre sul display
del quadro strumenti pu apparire un messaggio che informa circa i provvedimenti da
prendere 5) . Contemporaneamente si sente un
segnale acustico che ricorda di recarsi al distributore. A quel punto nel serbatoio ci sono ancora 7 litri circa di carburante (8 litri nel caso dei
veicoli a trazione integrale).

Fig. 8 Particolare del quadro strumenti: l'indicatore


del livello del carburante con la spia della riserva

II serbatoio del carburante ha una capienza di 55


litri sia per la benzina che per il diesel (60 litri nei
veicoli a trazione integrale).

11 serbatoio del gas, che alloggiato nella conca


11 ella ruota di scorta, ha una capienza di circa 38
litri => A ad una temperatura esterna di 15 C
:> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Rifornimento di gas".

Quando il serbatoio pieno, sono accese tutte e


e inquelespie=>fig. 9 (A) e di cui si compone
l'indicatore. Si consideri che il livello dipende
dalla temperatura esterna e varia al variare di
essa.

Quando il serbatoio del gas pieno, tutte le spie


azzurre (A) sono accese; si spengono, ad iniziare
dall'alto, man mano che il livello del gas cala. Nel
momento in cui nel serbatoio rimane solo la riserva, si accende la spia rossa.

111 Avvertenza
La piccola freccia che si trova sul quadro strumenti accanto al simbolo della pompa di
benzina Sf segnala il lato del veicolo sul quale
situato lo sportellino del serbatoio del
carburante. ^

Quando il serbatoio vuoto, scatta un segnala


acustico lento. Inoltre si accende la spia @,
mentre le spie prendono a lampeggiare lentamente. Disattivare in tale caso il segnale acustico premendo il tasto di commutazione [GAS)
Q. Fare poi rifornimento di gas non appena possibile.
Qualora, a funzionamento a gas attivo, si sentisse un segnale acustico rapido, si accendesse la
spia e le spie (A) prendessero a lampeggiare
velocemente, significa che si verificato un errore di sistema dell'impianto del gas. Disattivare
in tale caso il segnale acustico premendo il tasto

Optional.
12

Strumentazione

61

di commutazione [GAS] (T). Far poi controllare


l'impianto del gas in officina.
ATTENZIONE!
Il gas per auto una sostanza altamente esplosiva ed infiammabile, che pu essere causa di
gravi ustioni e lesioni.
Si raccomanda di agire con la dovuta prudenza, in modo da prevenire ogni rischio di incendio e di esplosione.
Se si lascia parcheggiato il veicolo in un
ambiente chiuso, come pu essere un garage,
assicurarsi che il locale sia dotato di adeguata
ventilazione, sia essa naturale o forzata, al fine
di permettere la dispersione del gas in caso di
perdite dell'impianto.
I I Avvertenza

I dati relativi al consumo medio di carburante e all'autonomia residua segnalati dall'indicatore multifunzioni (MFA)6' sul display del
quadro strumenti sono approssimativi.
Controllare sempre il livello della benzina
guardando l'apposito indicatore posto sul
quadro strumenti => pag. 12.
Quando si compiono frequentemente tragitti
brevi, in particolar modo a basse temperature
esterne, pu accadere che il serbatoio della ben-

Optional.
Strumentazione

13

(^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


multifunzionale 71 => pag. 19 il menu
Impostazioni.
Selezionare il sottomenu Secondo tachimetro
e premere poi il tasto [QK] della leva del tergicri.lallo o del volante multifunzionale 71 .

/.ina si vuoti pi velocemente di quello del gas,


poich il veicolo utilizza pi spesso la benzina
per la combustione. 4

Display del quadro strumenti

Indicatore della temperatura esterna (C oppure F)

Indicatori

max

Sul display del quadro strumenti si trovano l'orologio, il contachilometri totale e


quello giornaliero e l'indicatore della marcia inserita (cambio automatico).

Selezionare con il doppio interruttore della


leva del tergicristallo o, nel caso dei veicoli che
ne sono dotati, con i tasti del volante
multifunzionale 71 => pag. 19 il menu
Impostazioni => pag. 28.
Selezionare il sottomenu Unit di misura e
premere poi il tasto (OKj della leva del tergicriMnllo o del volante multifunzionale71.

11 \a

Nel caso dei veicoli destinati a quei Paesi in


cui il codice vigente impone la visualizzazione
fissa del secondo tachimetro, la commutazione
non possibile.
Del quadro strumenti esistono diverse versioni, pertanto le caratteristiche degli indicatori
del display possono variare.
Nel caso dei veicoli sul cui display del quadro
strumenti non appaiono visualizzati i menu, alcune indicazioni sono fornite da delle spie (per
esempio la spia di segnalazione porta/e
aperta/e) => pag. 5.4

Contachilometri
/ contachilometri si trovano sul display del quadro degli strumenti.

Fig. 10 Display: segnalazione che le porte anteriori


sono aperte

Fig. 11 L'indicatore multifunzioni sul display del


quadro strumenti

- Indicatori automatici: testi informativi,


messaggi di avvertimento => pag. 18 o indicatore delle scadenze di manutenzione
= pag. 16
In questo settore compaiono gli indicatori
selezionabili, come ad esempio il secondo
tachimetro oppure l'indicatore della temperatura esterna.
Contachilometri => pag. 15

Bussola71 => pag. 15, orologio => pag. 10,


marcia consigliata7' => fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Marcia consigliata", indicatore
di stato della funzione Start-Stop71
=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Funzione
Start-Stop"indicatore della posizione della
leva selettrice del cambio automatico 71 o a
doppia frizione DSG71 => fascicolo 3.2 "Al
volante", cap. "Cambio automatico o a
doppia frizione DSG". Nel caso dei veicoli
dotati di cambio "tiptronic", quando la modalit "tiptronic" attiva si vede solo la
marcia inserita.
@ In questo settore compaiono indicatori che
possono essere automatici oppure liberamente selezionagli.
- Indicatori selezionabili: indicatore multifunzioni (MFA) ecc.71

71

14

Optional.
Strumentazione

Contachilometri totale

Contachilometri parziale ("trip")

Sulla parte sinistra del display si trova il contachilometri totale => pag. 14, fig. 11 (7), che riporta
il chilometraggio complessivo del veicolo.

II contachilometri parziale quello situato sulla


destra. Indica i chilometri che sono stati percorsi
dall'ultima volta che lo si azzerato. L'ultima
cifra del contatore indica le centinaia di metri. Il
contachilometri parziale si azzera premendo il
tasto [o.o / SET) => pag. 9, fig. 4 0. 4

Riguarda solo i veicoli: con impianto radio-navigatore installato in fabbrica

Bussola

La direzione in linea d'aria appare indicata sul display del quadro strumenti.
Quando il quadro strumenti acceso, nella zona
superiore sinistra del relativo display indicata
la direzione (secondo i punti cardinali) in cui ci
si sta muovendo => fig. 12.

Secondo tachimetro (visualizzazione mph ov-

La bussola visibile solo quando l'impianto


radio-navigatore acceso.

vero km/h)

Oltre alla velocit indicata dal tachimetro principale, possibile visualizzare la stessa velocit
espressa da un'altra unit di misura.

LD Avvertenza

La bussola utilizza le informazioni fornite


dall'impianto radio-navigatore. Non necessario tararla manualmente.
Del quadro strumenti esistono diverse versioni, pertanto le caratteristiche degli indicatori

Selezionare con il doppio interruttore della


leva del tergicristallo o, nel caso dei veicoli che
ne sono dotati, con i tasti del volante
^/l
Fig. 12 Indicazione dei punti cardinali (bussola) sul
display del quadro strumenti

del display possono variare. 4

Strumentazione

15

(@)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Indicatore delle scadenze di manutenzione

Per i veicoli per i quali prevista una manutenzione ordinaria periodica o in base al chilometraggio, le scadenze sono fisse. Per i veicoli con
LongLife Service, tali scadenze sono stabilite di
caso in caso => pag. 17, "Indicazioni per i veicoli
con LongLife Service".
Alla Volkswagen si distingue fra gli interventi di
manutenzione con cambio dell'olio e quelli
senza cambio dell'olio (ispezione ecc.). L'indicatore delle scadenze di manutenzione segnala
soltanto le manutenzioni che prevedono un
cambio dell'olio, non le altre (ispezione, sostituzione del liquido dei freni eccetera), che sono indicate sull'adesivo incollato sul montante della
porta oppure nel Programma Service.
Preavvertimento intervento di manutenzione

All'approssimarsi di una scadenza di manutenzione ordinaria, sul display del quadro strumenti appare un messaggio di avvertimento subito dopo l'accensione del quadro. Sui veicoli
che non dispongono della funzione di testo per
il display8' del quadro strumenti, questo messaggio espresso in forma stilizzata: appare infatti l'immagine di una "chiave inglese" (-<0 insieme al numero di chilometri ("km") mancanti
al controllo previsto. Inoltre si vede il "pittogramma di un orologio" unitamente al numero
dei giorni mancanti al controllo previsto. Nei veicoli dotati della funzione di testo8', sul display
del quadro strumenti appare il seguente messaggio: Service fra km oppure -giorni.
11 messaggio sparisce alcuni secondi dopo l'accensione del quadro oppure quando si accende
il motore. Altrimenti si pu premere il tasto (OK]
della leva del tergicristallo => pag. 19, fig. 14 (A)
o del volante multifunzionale8' => pag. 21,
fig. 15.

81

16

Intervento di manutenzione
Quando arriva il momento di far eseguire l'intervento previsto, all'accensione del quadro
l'ideogramma della "chiave inglese" (-) lampeggia per alcuni secondi e contemporaneamente si sente il suono di un gong. Sul display si
vede per alcuni secondi la scritta SERVICE. Nei
veicoli dotati della funzione di testo8', sul display del quadro strumenti appare il seguente
messaggio: Service adesso.
Il messaggio sparisce alcuni secondi dopo l'accensione del quadro oppure quando si accende
il motore. Altrimenti si pu premere il tasto [OK)
della leva del tergicristallo => pag. 19, fig. 14 (A)
o del volante multifunzionale 8 ' => pag. 21,
fig. 15.

<P

Resettaggio dell'indicatore delle scadenze di


manutenzione

i .inaler la manutenzione non venisse effettuata


presso un'officina della rete Volkswagen, si
dovr azzerare l'indicatore delle scadenze manualmente, procedendo nel modo illustrato qui
ili seguito.
Veicoli con visualizzazione dei menu8' sul display del quadro strumenti

Selezionare con il doppio interruttore della


leva del tergicristallo o, nel caso dei veicoli che
ne sono dotati, con i tasti del volante
multifunzionale 8 ' => pag. 19 il menu
Impostazioni.

max

La segnalazione degli interventi di manutenzione ha luogo sul display del quadro strumenti
=> pag. 14, fig. 11 per quanto riguarda i veicoli
su cui sono visualizzabili i menu8', sul display
del quadro strumenti => pag. 14, fig. 11 e ,
invece, nel caso dei veicoli su cui non si possono
visualizzare i menu 8 '.

Se viene oltrepassata la scadenza prevista per


I intervento di manutenzione, davanti all'indicazione dei chilometri o dei giorni appare il
.rgno meno.

Visualizzazione dell'avviso relativo agli interventi di manutenzione

A quadro acceso, motore spento e veicolo fermo,


possibile in ogni momento visualizzare l'avviso relativo all'intervento di manutenzione da
far eseguire.

Selezionare nel sottomenu Service la voce


Reset e premere poi il tasto (OK| della leva del tergicristallo o del volante multifunzionale 8 ', azzerando cos l'indicatore. Rispondere positivamente alla successiva richiesta di conferma premendo ancora il tasto (OK).

Veicoli con visualizzazione dei menu8' sul display del quadro strumenti

Veicoli senza visualizzazione dei menu8' sul display del quadro strumenti

Selezionare con il doppio interruttore della


leva del tergicristallo o, nel caso dei veicoli che
ne sono dotati, con i tasti del volante
multifunzionale 8 ' => pag. 19 il menu
Impostazioni.
Selezionare nel sottomenu Service la voce
Info e premere poi il tasto (oRJ della leva del tergicristallo o del volante multifunzionale 8 '.

Spegnere il quadro e premere poi il


tasto IO.O/SET) => pag. 9, fig. 4 @.
Tenendo premuto il tasto |o.O/SET|, riaccendere il quadro. Allora l'indicatore delle scadenze
di manutenzione passa alla modalit di resettaggio.
Lasciare il tasto [O.O/SET| e premere poi entro
20 secondi il tasto Qa) => pag. 9, fig. 4 . Poco
dopo, sul display riappaiono gli indicatori consueti.

Se si oltrepassa il momento in cui bisognava far


eseguire un intervento di manutenzione, sul display del quadro strumenti appare il seguente
messaggio: Service scaduto da km oppure
giorni.
Veicoli senza visualizzazione dei menu8' sul display del quadro strumenti

Indicazioni per i veicoli con LongLife Service

II progresso tecnico ha permesso di ridurre notevolmente gli interventi di manutenzione. Con il


LongLife Service la Volkswagen ha sviluppato

(^)

una tecnologia che consente di eseguire un controllo di manutenzione solo quando il veicolo ne
ha effettivamente bisogno. La peculiarit del sistema costituita dal fatto che per la determinazione delle scadenze di manutenzione (max.
due anni) vengono prese in considerazione
anche le condizioni d'impiego e lo stile di guida
individuale.
Il messaggio di preavviso appare per la prima
volta 20 giorni prima della scadenza prevista. Il
chilometraggio rimanente viene sempre arrotondato al centinaio e il tempo mancante arrotondato al giorno. La segnalazione per la scadenza di manutenzione pu essere visualizzata
solo dopo aver percorso almeno 500 km dall'ultimo intervento manutentivo. Fino ad allora appariranno solo dei trattini.
Leggere attentamente le indicazioni e le avvertenze sul LongLife Service => fascicolo 1.1 "Programma Service", cap. "Scadenze di manuten-

I I | Avvertenza
Se si resetta da soli l'indicatore delle scadenze di manutenz.ione, il messaggio relativo al
tagliando successivo torner ad apparire solo
dopo che si sono percorsi altri 15.000 km o dopo
che trascorso un anno.
L'indicatore delle scadenze di manutenzione
va resettato dopo l'intervento di manutenzione
e non tra un service e l'altro, perch in tale caso
si stravolge la logica del calcolo, con il risultato
che i messaggi appariranno in momenti sbagliati.
II calcolo per la scadenza successiva non pu
essere eseguito, se in un veicolo con LongLife
Service stata scollegata per qualche tempo la
batteria. Le indicazioni che appaiono sul display
del quadro strumenti saranno infatti presumibilmente errate. In tal caso si consiglia di osservare quantomeno le scadenze massime
=> fascicolo 1.1 "Programma Service". ^

Premere ripetutamente il tasto (g7| del quadro


strumenti => pag. 9, fig. 4 fino a che sul display non appare ['"ideogramma della chiave inglese" t-*).
I

Optional.

Strumentazione

Strumentazione

17

(@)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con indicatore multifunzioni (MFA)

j; *..

;"< x'' : '.i > '

Messaggi di avvertimento e testi informativi sul display


Eventuali anomalie vengono segnalate per mezzo delle spie o di messaggi scritti
che appaiono sul display del quadro strumenti.
Esempio di messaggio di avvertimento del
1 livello di gravita (spia rossa)

Simbolo della pressione dell'olio &; con


messaggio Pressione olio - Spegnere il motore!
(vedi manuale)

All'accensione del quadro e durante la marcia


viene controllata una serie di funzioni e di componenti del veicolo. Le anomalie di funzionamento vengono segnalate dalle spie e dalle didascalie esplicative del display del quadro strumenti, in qualche caso anche per mezzo di un
segnale acustico. La segnalazione pu differire a
seconda del tipo di quadro strumenti montato
sul veicolo.
Segnalazione porte aperte

L'eventuale imperfetta chiusura delle porte, del


portellone e del cofano del vano motore viene
segnalata sul display del quadro strumenti da
una spia. La spia si spegne alcuni secondi dopo
la chiusura della porta del conducente, a condizione che siano chiuse tutte le porte come pure
il portellone posteriore e il cofano del vano motore.
Spie di avvertimento

Le spie possono essere di colore rosso (1 livello


di gravita) oppure di colore giallo (2 livello di
gravita).

Se sono presenti pi anomalie del 1 livello di


gravita, gli ideogrammi corrispondenti compaiono in successione e sono visibili ciascuno per
circa cinque secondi. Ogni spia continuer a
lampeggiare finch non sar stato eliminato il
guasto.

Quando sul display del quadro strumenti apppare un messaggio di avvertimento, esso resta
visibile di regola per cinque secondi. Se lo si
vuole far scomparire prima, premere il tasto (OK)
della leva del tergicristallo => pag. 19, fig. 14
o del volante multifunzionale 9 ' =s> pag. 21,
fig. 15.

18

Testi informativi

I messaggi non appaiono esclusivamente in


i aso di anomalie del sistema; a volte servono a
.piegare l'operazione in atto o a segnalare altre
lini/ioni eseguibili.
!\!
La presenza di un veicolo fermo per un
guasto pu essere causa di incidenti. Quando

Avvertenza

Del quadro strumenti esistono diverse versioni,


pertanto le caratteristiche degli indicatori del display possono variare. ^

Riguarda solo i veicoli: senza volante multifunzionale, con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti

Esempio di gestione dei menu tramite i comandi situati sulla leva del
tergicristallo
L'uso di tutti i menu del display del quadro strumenti illustrato qui di seguito
mediante un esempio.

Esempi di messaggi di avvertimento del

Ideogramma simboleggiatile l'olio del motore


con messaggio Controllare il livello
dell'olio!: verificare prima possibile il livello
dell'olio e, se necessario, rabboccare
=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Olio motore".
Ideogramma relativo alle pastiglie dei freni
con messaggio Controllare le pastiglie dei
freni! In questo caso si deve portare il veicolo in
officina per un controllo delle pastiglie.

ATTENZIONE! (continua)

si costretti a fermarsi si deve sempre piazzare il triangolo catarifrangente ed attivare


l'impianto di lampeggio onde richiamare l'attenzione degli altri automobilisti sul proprio
veicolo.
Per eseguire questa operazione consigliabile parcheggiare il veicolo a distanza di sicurezza dal flusso del traffico.

Menu del display del quadro strumenti

cita eccessiva (spesso particolarmente


utile, specialmente quando si montano
pneumatici invernali, che impongono un
limite di velocit ben definito).
Apertura del menu principale

2 livello di gravita (spia gialla)

Quando si verifica una di queste evenienze si accende il relativo ideogramma e si sente un se- I

91

Se 11; segnalazioni del 2 livello di gravita sono


pili di una, gli ideogrammi corrispondenti compaiono in successione e sono visibili ciascuno
I UT circa cinque secondi.

max

Fig. 13 Spia accesa e messaggio di avvertimento


sul display del quadro strumenti

Se si verifica un'anomalia di questo tipo, la spia


corrispondente lampeggia o si illumina in modo
fisso, mentre contemporaneamente si sente un
triplice segnale acustico. Queste spie segnalano
un pericolo. Quando se ne accende una occorre
fermarsi e spegnere il motore => &. Controllare
quindi la funzione interessata e rimuovere la
causa dell'anomalia. Se necessario, rivolgersi a
un'officina.

i;nale acustico. Controllare prima possibile la


I unzione corrispondente.

- Accendere il quadro strumenti del veicolo. Sul display appare il disegno stilizzato di un'automobile.
- Premere una volta il tasto => fig. 14 @,
che si trova sulla leva del tergicristallo.
Fig. 14 Leva del tergicristallo: tasto @ per la conferma della voce selezionata all'interno di un menu,
tasto doppio (B) per il passaggio ad altro menu

Supponiamo che si voglia impostare la


funzione di avvertimento in caso di velo-

- Per tornare da uno dei menu al menu


principale si deve tenere premuto per circa
un secondo l'interruttore (B). Oppure:
- selezionare il comando Indietro e premere poi il tasto .

Optional.
Strumentazione

Strumentazione

19

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Apertura del menu Impostazioni


- Per selezionare un menu si deve premere sulla parte superiore o su quella inferiore dell'interruttore . La voce selezionata del menu viene a trovarsi fra due linee
orizzontali e alla sua destra appare il triangolo 4
- Selezionare la voce impostazioni.
- Premere il tasto 0 posto sulla leva del
tergicristallo. A questo punto il menu
Impostazioni si apre.
Apertura del menu Pneumatici
invernali
- Selezionare con l'interruttore la voce
Pneumatici invernali.
- Premere il tasto @- A questo punto il
menu Pneumatici invernali si apre.
Attivazione e disattivazione del segnale di avvertimento velocit eccessiva per i veicoli che montano pneumatici invernali
- Per attivare (ovvero disattivare) il segnale di avvertimento velocit eccessiva, si
deve selezionare con il tasto la voce
On/Off e poi premere il tasto @ per la conferma. Quando il segnale di avvertimento
velocit eccessiva disattivato, sul display
si vedono tre trattini ().

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Programmazione del segnale di avvertimento velocit eccessiva per i veicoli che montano pneumatici invera,
nali
'
- Servendosi del tasto , selezionare la
voce +10 km/h oppure -10 km/h, quindi
premere il tasto , facendo cos aumentare (ovvero diminuire) la velocit programmata. Se si tiene premuto il tasto, la
velocit aumenta (o diminuisce) automaticamente.

+10 km/h
-10 km/h

Indietro

20

Strumentazione

pianto elettronico di cui dispone il veicolo e agli


optional di cui dotato. ^

I menu che appaiono sul display del quadro


,11 ii menti possono variare in base al tipo di im-,- r )

r.!r:j,.

Esempio di gestione dei menu tramite i comandi situati sul volante


multifunzionale
I.'uso di tutti i menu del display del quadro strumenti illustrato qui di seguito
mediante un esempio.

Chiusura del menu Pneumatici


invernali
- Per uscire dal sottomenu si deve selezionare la voce Indietro.

Il segnale di avvertimento velocit eccessiva attivabile dal menu Pneumatici invernali consiste in
realt in due segnali, l'uno visivo e l'altro acustico, che scattano quando il veicolo raggiunge il
limite di velocit programmato.

Fig. 15 Lato destro del volante multifunzionale

Supponiamo che si voglia impostare la


funzione di avvertimento in caso di velocit eccessiva (spesso particolarmente
utile, specialmente quando si montano
pneumatici invernali, che impongono un
limite di velocit ben definito).

Apertura del menu Impostazioni


Funzione

Menu visualizzato
Velocit massima programmata
ovvero trattini che indicano che la funzione disattivata.
Per attivare o disattivare la funzione.
Aumento della velocit programmata di 10 km/h.
Diminuzione della velocit programmata di 10 km/h.
Chiusura del menu Pneumatici invernali e visualizzazione dell'ultimo
menu precedentemente aperto.

(jS)

I'K Ciarda solo i veicoli: con volante multifunzionale, con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti

Esempio: il menu Pneumatici invernali

Sul display
Pneumatici invernali
Xkm/h
oppure
On/Off

II). Avvertenza

max

(^

- Accendere il quadro strumenti del veicolo. Sul display appare il disegno stilizzato di un'automobile.
- Premere il tasto [oiT) => fig. 15.

- Premere pi volte il tasto (>] ovvero (<]


del volante multifunzionale, fino a che
non appare visualizzato il menu
Impostazioni.
Apertura del menu Pneumatici
invernali
- Selezionare la voce Pneumatici invernali
premendo il tasto (ZJ oppure (v). La voce
selezionata del menu viene a trovarsi fra
due linee orizzontali e alla sua destra appare il triangolo 4.
- Premere il tasto [OK]. A questo punto il
menu Pneumatici invernali si apre.
Attivazione e disattivazione del segnale di avvertimento velocit eccessiva per i veicoli che montano pneumatici invernali
- Per attivare (ovvero disattivare) il segnale di avvertimento velocit eccessiva, si
deve selezionare con il tasto (A) oppure (vj
la voce del menu ON/OFF e poi premere il
tasto (OK] per la conferma. Quando il segnale di avvertimento velocit eccessiva
disattivato, sul display del quadro strumenti si vedono tre trattini ().
Programmazione del segnale di avvertimento velocit eccessiva per i ve-

"1
Strumentazione

21

Q$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

icoli che montano pneumatici invernali


- Servendosi del tasto corrispondente ((A)
oppure (vj). selezionare la voce +10 km/h
oppure -10 km/h, quindi premere il
tasto (OK), facendo cos rispettivamente
aumentare o diminuire la velocit programmata, che indicata nella zona superiore del display.

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Chiusura del menu Pneumatici
invernali

Sul display
Amlic

Navigazione 10)

Questa voce presente solo nei veicoli che dispongono del sistema
di navigazione ed visibile solo quando il navigatore acceso.
Quando la funzione di guida a destinazione attiva, vengono visualizzate le frecce che indicano la direzione in cui svoltare e le barre di
avvicinamento. La rappresentazione grafica simile a quella stilizzata del navigatore => fascicolo 3.4.
Quando non attiva la funzione di guida a destinazione, sul display
appaiono visualizzate la direzione di marcia (bussola) e il nome
della strada che si sta percorrendo.

Mefono10'

Questa voce presente solo nei veicoli dotati di predisposizione telefono Premium installata in fabbrica => fascicolo 3.4.

- Premendo il tasto f*j] si torna al livello


immediatamente superiore del menu.
Il segnale di avvertimento velocit eccessiva attivabile dal menu Pneumatici invernali consiste in
realt in due segnali, l'uno visivo e l'altro acustico, che scattano quando il veicolo raggiunge il
limite di velocit programmato.

Esempio: il menu Pneumatici invernali

Funzione

Sul display

Xkm/h

oppure

Velocit massima programmata


ovvero trattini che indicano che la funzione disattivata.

On/Off

Per attivare o disattivare la funzione.

+10 km/h

Aumento della velocit programmata di 10 km/h.

-10 km/h

Diminuzione della velocit programmata di 10 km/h.

Indietro

Chiusura del menu Pneumatici invernali e visualizzazione dell'ultimo


menu precedentemente aperto.

max

Pneumatici invernali

Menu visualizzato

pianto elettronico di cui dispone il veicolo e agli


optional di cui dotato. ^

1 il Avvertenza

I menu che appaiono sul display del quadro


strumenti possono variare in base al tipo di im-

Riscaldamento autonomo '")

Da questo menu, presente esclusivamente nei veicoli dotati di riscaldamento supplementare


(autonomo), si pu attivare e disattivare il riscaldamento supplementare nonch programmarne i tempi di accensione e la modalit
di funzionamento => pag. 145.

Assistente 10)

Da questo menu si attivano e disattivano i vari sistemi di assistenza


alla guida => fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Sistemi di assistenza
alla guida"

Stato veicolo

In questo menu si possono visualizzare i messaggi di avvertimento e


quelli informativi => pag. 27.
Quando il nome del menu lampeggia, significa che vi sono dei messaggi di avvertimento o informativi memorizzati.

Impostazioni

Questo menu permette di modificare varie impostazioni, fra cui


quelle dei dati dell'indicatore multifunzioni e dei menu: sistema
comfort, luci e visibilit, orologio, lingua, unit di misura, sistemi di
assistenza alla guida ecc. =^> pag. 28.

Riguarda solo i veicoli: con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti, senza volante multifunzionale

II menu principale

Le varie funzioni del display sono gestibili attraverso i relativi menu quando il
quadro acceso.
Per un esempio relativo alla selezione dei menu
per mezzo dei comandi situati sulla leva del tergicristallo, si veda pag. 19; per la gestione dei
Sul display

menu dai comandi del volante multifunzionaie10', si consulti invece pag. 21.

tj Avvertenza

I menu che appaiono sul display del quadro


strumenti possono variare in base al tipo di impianto elettronico di cui dispone il veicolo e agli
optional di cui dotato.

La schermata del menu principale appare sul


display del quadro strumenti solo quando si impartisce il comando per mezzo della leva del
tergicristallo. ^

Funzione

M FA

Indicatore multifunzioni (MFA) => pag. 25

ACC"

Questa scritta visibile solo nel caso dei veicoli dotati di regolatore
automatico della distanza (Adaptive Cruise Control) => fascicolo 3.2
>
"Al volante", cap. "Regolatore automatico della distanza (ACC)".

101

Funzione
Se la radio accesa, sul display appare indicato il nome dell'emittente sulla quale sintonizzato l'apparecchio. Quando attiva la
modalit CD, sul display appare indicato il CD che si sta ascoltando
=> fascicolo 3.4.

Optional.

22

Strumentazione

Strumentazione

23

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Pneumatici invernali
Lingua
Unit di misura
Assistente
ACC => fascicolo 3.2 "Al volante", cap.
"Regolatore automatico della distanza
(ACC)"
Impostazione base
Distanza

Riguarda solo i veicoli: con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti

Struttura dei menu

MFA (indicatore multifunzioni) => pag. 25


> Tempo trascorso dalla partenza
Attuale consumo di carburante
Consumo medio
Autonomia residua
Distanza percorsa
Velocit media
> Tachimetro digitale11'
Temperatura dell'olio
Segnale di avvertimento velocit eccessiva
ACC (Adaptive Cruise Control)
=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Regolatore
automatico della distanza (ACC)"
Audio => fascicolo 3.4
Navigazione => fascicolo 3.4
Telefono => fascicolo 3.4
Riscaldamento autonomo => pag. 145
> Attivazione
Programm. On/Off
Disattivazione
Timer 1-3
Giorno
. Ora
Minuto
Attivazione
Durata di esercizio
> Modalit
Riscaldamento
Ventilazione
Giorno
Impostazioni standard
Assistente
Fari direzionali On / Off
Stato veicolo => pag. 27

111

Non visibile quando attivo il secondo tachimetro.

24

Strumentazione

Impostazioni => pag. 28


. Dati MFA
Tempo trascorso dalla partenza
Attuale consumo di carburante
Consumo medio
Distanza percorsa
Autonomia residua
Velocit media
> Tachimetro digitale
> Temperatura dell'olio
Segnale di avvertimento velocit eccessiva
Comfort
Apertura porte
Manuale
Automatica
Controllo finestrini
. Off
. Tutte
Conducente
Abbassamento degli specchietti
. On
. Off
Regolazione della posizione degli
specchietti
> Singola
Sincronica
Impostazioni standard
Luci e visibilit
Corning Home
Leaving Home
Luce del vano piedi
Frecce comfort
Modalit viaggio
. Off
On
Impostazioni standard
Orologio

Reset

Impostazioni standard

[ I Avvertenza
I menu indicati sul display possono variare in
base al tipo di sistema elettronico di cui dispone
il veicolo e agli optional di cui dotato. ^

Riguarda solo i veicoli: con indicatore multifunzioni (MFA)

Indicatore multifunzioni (MFA)


L'indicatore multifunzioni (MFA) permette di visualizzare vari dati, tra cui quelli
relativi ai consumi.

max

A seconda della dotazione del veicolo, possono


essere presenti i seguenti menu:

Secondo tachimetro
Service
Info

Fig. 16 Display del quadro strumenti: l'indicatore


multifunzioni (MFA)

L'indicatore multifunzioni (MFA) dispone


di due memorie automatiche: la 1 - memoria singolo viaggio e la 2 - memoria
complessiva. La memoria selezionata appare indicata nella zona superiore destra
del display => fig. 16.

Apertura del menu MFA


- Selezionare dal menu principale
=> pag. 22 il sottomenu MFA, quindi confermare premendo il tasto [OK], che si trova
sulla leva del tergicristallo o sul volante
multifunzionale 12 '.
Selezione della memoria
- Per passare da una memoria all'altra si
deve premere a quadro acceso, senza tenerlo premuto, il tasto => pag. 19, fig. 14 (A)
situato sulla leva del tergicristallo oppure,
sui veicoli che dispongono di volante multifunzionale, il tasto [OK] del volante
multifunzionale 12 ' => pag. 21, fig. 15.
Cancellazione dei dati di una memoria
- Selezionare la memoria di cui si vogliono cancellare i dati.
- Tenere premuto per almeno due secondi il tasto 0 della leva del tergicristallo
ovvero il tasto [OK] del volante
multifunzionale12'.
Nella memoria singolo viaggio (1) vengono salvati i dati (anche quelli relativi ai consumi) regi-

Optional.

Strumentazione

25

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


strati dal momento dell'accensione del quadro
fino al suo spegnimento. Se per si riaccende il
quadro entro due ore, i nuovi dati confluiscono
anch'essi nella memoria. Invece se il quadro
resta spento per pi di due ore, i nuovi dati
vanno a sovrascrivere quelli memorizzati precedentemente, cancellandoli.
Nella memoria complessiva (2) vengono salvati
i dati relativi a diversi viaggi (anche nel caso che
tra l'uno e l'altro il quadro sia rimasto spento per
pi di due ore), fino ad un massimo di 99 ore e 59
minuti trascorsi o 9999 km percorsi. Quando
viene raggiunta una delle soglie sopra indicate,
la memoria si azzera automaticamente.

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Il valore massimo raggiungibte fissato in 99
ore e 59 minuti. Se questo limite viene superato,
la memoria si cancella.
!.->:"

Consumo momentaneo di carburante in

l/IOOkm oppure in l/h

temperatura dell'olio

'.ni display del quadro strumenti => pag. 14,


li! 1 ,. Il @ si vede, indicata in modalit digitale, la
ir m Ceratura dell'olio del motore.

II consumo medio di carburante => pag. 25,


fig. 16 comincia ad essere segnalato gi dopo
circa 100 metri dalla partenza. Fino a quel momento, sul display sono visibili soltanto delle
tacche. A veicolo in movimento, il dato viene aggiornato ogni cinque secondi. La quantit di carburante consumata non appare indicata.
Autonomia residua in km

i.li lesta funzione utile per evitare di superare i


limiti d velocit. Per memorizzare la velocit
i l l a quale si sta viaggiando, si deve premere il
insto [OK] situato sulla leva del tergicristallo
: pag. 19, fig. 14 (A) o sul volante
multifunzionale 12 ' => pag. 21, fig. 15. Sul display
del quadro strumentila velocit viene visualizzila all'interno di una casella, per es. Avvertimento a 120 km/h. Entro cinque secondi possibile modificare la soglia di attivazione del dispositivo di avvertimento velocit eccessiva mediante il tasto => pag. 19, fig. 14 ocon i tasti [A]
e 1 (v) presenti sul volante multifunzionale 12 '
> pag. 21, fig. 15 da un minimo di 30 km/h fino
ad un massimo di 250 km/h. Per memorizzare la
soglia di avvertimento e attivare la segnalazione
si deve premere il tasto (OK) o attendere
cinque secondi. Se poi si supera la velocit memorizzata, scatta un segnale acustico e appare
un messaggio di avvertimento, che si disattivano
soltanto nel momento in cui la velocit dell'automezzo scende di almeno 4 km/h sotto la soglia
della velocit memorizzata. Per disattivare
questa funzione si deve premere nuovamente il
lasto (OK). Sul display del quadro strumenti appare allora la scritta Avvertimento velocit a --km/h.

max

Premendo il tasto doppio => pag. 19, fig. 14


della leva del tergicristallo o uno fra i tasti @e
=> pag. 21, fig. 15 del volante multifunzionale12' ,
sull'indicatore multifunzioni si visualizzano
nell'ordine i seguenti dati:

L'autonomia residua del veicolo viene calcolata


incrociando i dati relativi al contenuto del serbatoio ed al consumo momentaneo di carburante.
Il risultato espresso in chilometri. Si tratta dei
chilometri che, mantenendo invariato lo stile di
guida, si possono ancora percorrere prima che
finisca il carburante => fascicolo 3.3 "Consigli e
assistenza", cap. "Rifornimento di carburante".

Selezione delle indicazioni da visualizzare

Distanza percorsa in km

L'utente ha la possibilit di scegliere, secondo le


proprie preferenze personali, le indicazioni che
vuole che il display del quadro strumenti mostri.
Per farlo, procedere come descritto qui di seguito.

Sul display appaiono indicati i chilometri percorsi dall'ultima volta che si acceso il quadro.

Selezionare il menu Impostazioni e poi il sottomenu Dati MFA => pag. 19.
Poi, per attivare e disattivare le varie indicazioni, selezionare la scritta relativa e confermare
premendo il tasto (OK) della leva del tergicristallo
o del volante multifunzionale 12 '.

Avvertimento velocit a - km/h

Questo indicatore molto utile per rendersi


conto dell'influsso dello stile di guida sui consumi => fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Risparmio e rispetto dell'ambiente".
Consumo medio in 1/lOOkm

Tempo trascorso dalla partenza


Consumo attuale di carburante
Consumo medio di carburante
Autonomia residua
Distanza percorsa
Velocit media
Tachimetro digitale131
Temperatura dell'olio
Avvertimento a --- km/h

Indicatore della temperatura esterna

La fascia di misurazione va da un minimo di 40 C (-40 F) ad un massimo di +50 C (+125 F).


Ad una temperatura esterna inferiore a +4 C
(+39,2 F), sul display appare - oltre alla temperatura - anche l'ideogramma del "cristallo di
ghiaccio" (pericolo di fondo stradale ghiacciato). Questo ideogramma lampeggia per alcuni secondi e poi rimane acceso fino a che la
temperatura esterna non risale sopra i +6 C
(+42,8 F).

Si tratta del consumo (espresso in litri per 100


km) del veicolo mentre sta viaggiando ovvero
del consumo (espresso in litri all'ora) del veicolo
fermo a motore acceso.

Visualizzazione delle memorie

Ifichimetro digitale '

' . n i display del quadro strumenti => pag. 14,


NI;. Il visibile, indicata in modalit digitale,
Li velocit alla quale sta viaggiando il veicolo.

Il valore massimo per tutte e due le memorie di


9999 km. Se questo limite viene superato, la memoria si cancella.

- Selezionare dal menu principale


=> pag. 22 il menu Stato veicolo, quindi
confermare premendo il tasto (of), che si
trova sulla leva del tergicristallo => pag. 19,
fig. 14 (A); oppure:

Strumentazione

A veicolo fermo o ad una velocit di marcia


molto bassa la temperatura indicata pu risultare leggcrmente maggiore rispetto alla reale
temperatura esterna a causa del calore irradiato
dal motore.
Sui veicoli dotati di volante
multifunzionale 12 ', questi tasti non sono presenti sulla leva del tergicristallo. Il display multifunzioni (MFA) viene allora comandato esclusivamente attraverso i tasti che si trovano sul volante multifunzionale => pag. 33.
Del quadro strumenti esistono diverse versioni, pertanto le caratteristiche degli indicatori
del display possono variare. ^

Questo menu contiene messaggi di avvertimento e messaggi meramente informativi.

Sul display appare indicato il tempo trascorso


dall'ultima volta che si acceso il quadro.

26

l I Avvertenza

Menu "Stato veicolo"

La velocit media comincia ad essere calcolata


gi dopo 100 metri dalla partenza. Fino a quel
momento, sul display sono visibili soltanto delle
tacche. A veicolo in movimento, il dato viene aggiornato ogni cinque secondi.
I

Apertura del menu Stato veicolo

Non visibile quando attivo il secondo tachimetro.

Il pericolo di formazioni di ghiaccio pu sussistere comunque anche quando l'ideogramma


del "cristallo di ghiaccio" non visibile. Di
conseguenza necessario non basare la propria valutazione esclusivamente su questa indicazione (altrimenti si possono rischiare incidenti).

Riguarda solo i veicoli: con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti
Velocit media in km/h

Tempo trascorso dalla partenza in h e min

13'

ATTENZIONE!

- premere ripetutamente uno fra i tasti


e (<) del volante multifunzionale14'
=s> pag. 21, fig. 15 fino a che non appare il
menu Stato veicolo.

Strumentazione

27

(ij^j)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

All'interno del menu Stato veicolo vengono memorizzati i messaggi del livello di gravita 2 ed i
testi informativi non pi visibili sul display
=> pag. 18.
All'interno del menu Stato veicolo, visibile solo
quando contiene dei dati, si possono leggere i
messaggi informativi e di avvertimento. Se vi
sono memorizzati pi messaggi, ognuno di essi
apparir visualizzato per alcuni secondi.

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Per un esempio relativo alla selezione dei menu
per mezzo dei comandi situati sulla leva del tergicristallo, si veda pag. 19; per la gestione dei
menu dal volante multifunzionale141, si consulti
invece pag. 21.
[ ] Avvertenza

'>''

Quando non contiene messaggi, questo meilll


non attivabile. ^

Sul display

Per i testi che appaiono sul display e quelli del navigatore si pu scegliere una delle diverse lngue a disposizione.

Unit di misura

Per selezionare le unit di misura da adottare per la temperatura e


per i dati relativi ai consumi e alla percorrenza.

Assistente

Da questo menu si possono modificare le impostazioni dei vari sistemi di assistenza alla guida.

Secondo tachimetro

Oltre che sul normale tachimetro, la velocit del veicolo visibile,


espressa in un'altra unit di misura (mph oppure km/h), anche sul
display del quadro strumenti => pag. 14.

Service

Per visualizzare l'avviso relativo alla scadenza di manutenzione segnalata e per azzerare l'indicatore delle scadenze di manutenzione
=> pag. 16.

Impostazioni standard

Con questa funzione si ripristinano le impostazioni standard del


menu.

Riguarda solo i veicoli: con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti

Menu "Impostazioni"

Apertura del menu Impostazioni


- Selezionare dal menu principale
=> pag. 22 il menu Impostazioni, quindi
confermare premendo il tasto [oi<], che si
trova sulla leva del tergicristallo => pag. 19,
fig. 14 (A). Altrimenti:

Sul display

max

All'interno del menu Impostazioni possibile modificare varie impostazioni relative alle funzioni del veicolo.
- premere ripetutamente il tasto (FJ
ovvero fj) del volante multifunzionale15'
=> pag. 21, fig. 15, fino a che non appare visualizzato il menu Impostazioni.

Per un esempio relativo alla selezione dei menu


per mezzo dei comandi situati sulla leva del tergicristallo, si veda pag. 19; per la gestione dei
menu dal volante multifunzionale151, si consulti
invece pag. 21.
Funzione

Funzione

I ingua

Indietro31

11

Ritorno al menu principale.

Solo se si impartisce il comando per mezzo della leva del tergicristallo.

I il Avvertenza

I menu che appaiono sul display del quadro


strumenti possono variare in base al tipo di impianto elettronico di cui dispone il veicolo e agli
optional di cui dotato.

Ulteriori interventi di programmazione e


modifica delle funzioni possono essere fatti eseguire presso i centri di assistenza Volkswagen.
. menu | mpostazioni visualizzabile soltanto
a veicolo fermo ^

Riguarda solo i veicoli: con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti

Dati M FA

Dal menu Dati MFA si possono scegliere i dati che si vogliono visualizzare sul display del quadro strumenti per il menu MFA => pag. 25.

Comfort

All'interno del menu Comfort possibile modificare varie impostazioni relative ai dispositivi per il comfort dei quali dotato il veicolo
=> pag. 29.

All'interno del menu Comfort possibile modificare varie impostazioni relative ai


dispositivi per il comfort dei quali dotato il veicolo.

Luci e visibilit

Dal menu Luci e visibilit si possono modificare le impostazioni relative all'illuminazione del veicolo => pag. 31.

Apertura del menu Comfort

Orologio

L'orologio del quadro strumenti e quello del navigatore sono entrambi regolabili. Si pu rimettere l'ora (ed i minuti), ma anche scegliere la modalit di indicazione preferita tra 12 e 24 ore e quella adeguata tra ora solare e ora legale.

Pneumatici invernali

All'interno di questo menu si programma la soglia di velocit oltre la


quale far scattare il segnale (visivo ed acustico) di avvertimento velocit eccessiva. L'uso di questa funzione particolarmente raccomandato quando si montano pneumatici invernali con un limite di
velocit consentito inferiore alla velocit raggiungibile dal veicolo
=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Ruote".

- Selezionare dal menu principale


=> pag. 22 il menu Impostazioni, quindi
confermare premendo il tasto (ot), che si
trova sulla leva del tergicristallo =s> pag. 19,
fig. 14 (A). Altrimenti:

Per un esempio relativo alla selezione dei menu


per mezzo dei comandi situati sulla leva del tergicristallo, si veda pag. 19; per la gestione dei
menu dal volante multifunzionale 161 , si consulti
invece pag. 21.

141
151

Optional.
Optional.

28

Strumentazione

Menu "Comfort"

Selezionare la voce Comfort.

premere ripetutamente il tasto (FJ


ovvero (<] del volante multifunzionale16'
=> pag. 21, fig. 15, fino a che non appare visualizzato il menu Impostazioni.

161

Optional.
Strumentazione

29

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Manuale

Automatica

Com. finestrini

Specchi gi

Tutte le porte: attivazione della funzione di apertura di tutte le


serrature delle porte, inclusa quella del portellone posteriiore.
Porta singola: attivazione della funzione di apertura di una
sola porta.
Lato conduc. (o "Lato veicolo"): attivazione della funzione di
apertura della sola serratura della porta anteriore lato guida.
Per i veicoli che dispongono del sistema KESSY (Keyless Entry
Start Exit System)3': attivazione delle serrature del lato sul
quale si trova la persona titolare della chiave nonch di quella
della porta anteriore lato guida.
Individuale, per i veicoli che dispongono del sistema KESSY
(Keyless Entry Start Exit System)"1 : apertura della serratura
della porta presso la quale si trova il titolare della chiave
nonch di quella della porta anteriore lato guida.
Chiusura automatica (Auto Lock) = chiusura automatica delle
serrature delle porte quando il veicolo supera la velocit di
circa 15 km/h.
Apertura automatica (Auto Unlock) = apertura automatica
delle serrature delle porte quando si sfila la chiave di accensione dal quadro.

Per gli alzacristalli. Questa funzione permette di far chiudere automaticamente tutti i finestrini quando si chiudono le serrature delle porte con la
chiusura centralizzata e di farli aprire quando si aprono le serrature delle
porte. La funzione di apertura attivabile anche solo per la porta del conducente => pag. 64.
Con questa funzione, lo specchietto esterno lato passeggero si abbassa automaticamente quando si fa retromarcia, in modo che si possa vedere il bordo
del marciapiede =i> pag. 91.

Regolazione
specchietti

Quando stata selezionata la regolazione sincronica degli specchietti


esterni e si regola la posizione dello specchietto lato guida, automaticamente si regola anche la posizione dello specchietto dell'altro lato.

Impostazioni
standard

Con questa funzione si ripristinano le impostazioni standard del menu.

Indietro

Ritorno al menu Impostazioni.

a)

Menu Luci e visibilit

Dal menu Luci e visibilit si possono modificare le impostazioni relative all'illuniinazione del veicolo.
Apertura del menu Luci e visibilit

Selezionare dal menu principale


pag. 22 il sottomenu Impostazioni,
1111 indi confermare premendo il tasto [OK]
clrllalevadeltergicristallo=> pag. 19,fig. 14
(A). Altrimenti:

Per un esempio relativo alla selezione dei menu


per mezzo dei comandi situati sulla leva del tergicristallo, si veda pag. 19; per la gestione dei
menu dai comandi del volante
multifunzionale 17 ', si consulti invece pag. 21.

> pag. 21, fig. 15, fino a che non appare visualizzato il menu Impostazioni.
Sul display

1 menu che appaiono sul display del quadro


strumenti possono variare in base al tipo di im-

Per regolare la funzione di spegnimento ritardato delle luci dopo la


chiusura del veicolo nonch per attivare e disattivare tale funzione
i pag. 73.

Leaving Home

Per regolare la funzione di spegnimento ritardato delle luci dopo


l'apertura del veicolo nonch per attivare e disattivare lale funzione
=>pag.73.

Luce vano piedi

Dal menu Luce del vano piedi si regola l'intensit di illuminazione


del vano piedi per quando sono aperte le porte.

Frecce comfort

Per attivare e disattivare la funzione comfort degli indicatori di direzione. Quando la funzione "Frecce comfort" attiva, gli indicatori di
direzione lampeggiano sempre per almeno tre volte quando vengono azionati => pag. 77.

Modalit viaggio

Per attivare e disattivare la funzione cosiddetta della "modalit di


viaggio".
Impostazione modalit viaggio disattivata: i fari sono orientati sulla
base della circolazione (a destra o a sinistra) vigente nel Paese di immatricolazione del veicolo => fascicolo 3.2 "AI volante", cap. "Viaggi
all'estero".
Impostazione modalit viaggio attiva: i fari sono registrati appositamente per viaggiare in Paesi in cui si circola sul lato opposto
=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Viaggi all'estero".

Impostazioni standard

Con questa funzione si ripristinano le impostazioni standard del


menu.

Indietro

Ritorno al menu Impostazioni.

pianto elettronico di cui dispone il veicolo e agli


optional di cui dotato. ^

171

30

Strumentazione

Funzione

Corning Home

Optional.

[ | Avvertenza

Selezionare la voce Luci e visibilit.

premere ripetutamente il tasto (F|


ovvero (<) del volante multifunzionale17'

max

Apertura porte

Riguarda solo i veicoli: con visualizzazione dei menu sul display del quadro strumenti

Funzione

Sul display

Optional.

Strumentazione

31

^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

1-5-1

LU Avvertenza
I menu che appaiono sul display del quadro
strumenti possono variare in base al tipo di im-

pianto elettronico di cui dispone il veicolo e agli


optional di cui dotato. 4

Volante
l'i<]ij<irda solo veicoli: con volante multifunzionale

Volante multifunzionale
A tediante questi comandi si possono eseguire diverse funzioni senza dover stac ure le mani dal volante.
>isini>t""

,' -1,10: ' ,

max

Hg. 17 Lato sinistro del volante multifunzionale con


i comandi del telefono e dell'impianto audio

32

Strumentazione

Spia

Settore

Fig. 18 Lato destro del volante multifunzionale con


i comandi dei menu del quadro strumenti

Funzione
Premendolo o tenendolo premuto: l'effetto varia a seconda dell'impianto installato nel veicolo e della sorgente audio attiva.

(D

Audio, navigazione3'

E)

Audio, navigazione3', Premendolo o tenendolo premuto: aumento del volume della radio, del telefono o del navigatore.
telefono'1'

S)

Telefono3'

Premendolo senza tenerlo premuto:


-Apertura del menu di base del telefono.
- Risposta ad una chiamata in ingresso o conclusione
della telefonata in corso.
- Effettuazione di una chiamata selezionando il numero
da uno dei menu.
Tenendolo premuto: rifiuto di risposta ad una chiamata
in ingresso.

Audio, navigazione3'

Premendolo o tenendolo premuto: l'effetto varia a se


conda dell'impianto installato nel veicolo e della sorgente audio attiva.

Sistema di comando
vocale3'

Premendolo senza tenerlo premuto: attivazione e disattivazione del sistema di comando vocale.
Tenendolo premuto: nessuna funzione.

Audio, navigazione3', Premendolo o tenendolo premuto: diminuzione del volume della radio, del telefono o del navigatore.
telefono3'
Strumentazione

33

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Settore

Funzione

E)

Menu del display del


quadro strumenti

Premendolo senza tenerlo premuto: visualizzazione in


primo piano del sottomenu o componente precedente
del menu principale.
Tenendolo premuto: nessuna funzione.

Indicatore multifunzioni (MFA)

Scorrimento dei dati dell'indicatore multifunzioni verso


l'alto.

Menu del display del


quadro strumenti

Premendolo senza tenerlo premuto:


- Spostamento della barra di selezione verso l'alto.
-Aumento di un punto del valore selezionato.
Tenendolo premuto:
- Scorrimento rapido dei menu.
- Funzione di ripetizione del valore selezionato.

Audio, navigazione3'

Premendolo o tenendolo premuto: l'effetto varia a seconda dell'impianto installato nel veicolo e della sorgente audio attiva.

(o

Indicatore multifunzioni (MFA)

Premendolo senza tenerlo premuto:


- Commutazione tra le memorie 1 e 2 dell'indicatore
multifunzioni.
- Funzione di ripetizione del valore selezionato.
Tenendolo premuto: cancellazione dei dati della memoria selezionata dell'indicatore multifunzioni.

Menu del display del


quadro strumenti

Premendolo senza tenerlo premuto:


- Selezione dell'opzione selezionata di un menu.
- Modifica di un punto del valore selezionato.
Tenendolo premuto: funzione di ripetizione.

Conferma

Per confermare avvisi, segnalazioni ecc. che appaiono


sullo schermo.

Audio, navigazione3'

L'effetto varia a seconda dell'impianto installato nel veicolo e della sorgente audio attiva.
Premendolo senza tenerlo premuto: visualizzazione in
primo piano del sottomenu o componente successivo
del menu principale.
Tenendolo premuto: nessuna funzione.
Premendolo senza tenerlo premuto: ritorno al livello
immediatamente superiore del menu.
Tenendolo premuto: nessuna funzione.

Menu del display del


quadro strumenti

Menu del display del


quadro strumenti

34

Strumentazione

Settore

Funzione

Indicatore multifunzioni (MFA)

Scorrimento dei dati dell'indicatore multifunzioni verso


il basso.

Menu del display del


quadro strumenti

Premendolo senza tenerlo premuto:


- Spostamento della barra di selezione verso il basso.
- Diminuzione di un punto del valore selezionato.
Tenendolo premuto:
- Scorrimento rapido dei menu.
- Funzione di ripetizione del valore selezionato.

Audio, navigazione3'

Premendolo o tenendolo premuto: l'effetto varia a seconda dell'impianto installato nel veicolo e della sorgente audio attiva.

Optional.

LI Avvertenza

max

Spia

Spia

I comandi che si trovano sul volante multili mzionale sono attivi soltanto quando il quadro
e acceso.

Sui veicoli dotati di volante multifunzionale,


questi tasti non sono presenti sulla leva del tergicristallo. Le funzioni (come ad esempio l'MFA)
si comandano allora esclusivamente attraverso i
tasti che si trovano sul volante
multifunzionale. ^

K'iguarda solo i veicoli: con volante regolabile

Regolazione della posizione del volante

La posizione del volante pu essere regolata in modo fluido (senza scatti) sia in
altezza che in senso longitudinale.

Fig. 19 Regolazione della posizione del volante

Fig. 20 La distanza del conducente dallo sterzo


deve essere di almeno 25 cm.

Posizionare correttamente il sedile del


conducente.

- Regolare la posizione del volante


=> fig. 20.

- Abbassare la leva => fig. 19 (7) che si


trova sotto il piantone dello sterzo => /\

- Quindi spingere nuovamente la leva


verso l'alto => /V
Strumentazione

35

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Predisposizione per il telefono

ATTENZIONE! (continua)

Se si usa la regolazione dello sterzo in modo


errato e/o se si assume una posizione a sedere
non corretta ci si espone a un rischio elevato di
iubire gravi lesioni.
Dopo la regolazione si deve sollevare la
leva => pag. 35, fig. 19 (T) e fissarla in modo che
durante la marcia non se ne possa involontariamente modificare la posizione.
La regolazione dello sterzo va fatta solo a
veicolo fermo altrimenti si pu dar luogo a situazioni di pericolo o si rischia addirittura di
causare un incidente!
Posizionare il sedile anteriore lato guida in
modo tale che la distanza tra le ginocchia del
conducente e la plancia sia di almeno 10 cm
=> pag. 35, fig. 20. Quando la distanza fra le ginocchia e la plancia non adeguata, l'airbag
di protezione delle ginocchia181 non pu svolgere correttamente la sua funzione protettiva.
Pericolo di morte!
Regolare la posizione del sedile del conducente e/o quella del volante in modo tale che la
distanza tra il volante stesso e il torace del conducente sia di almeno 25 cm => pag. 35, fig. 20.
Se non si mantiene una distanza adeguata

dalla plancia, l'efficacia del sistema degli


airbag si riduce, con gravi rischi per l'incolumit delle persone, non escluso quello di
morte!
Se per ragioni legate a una particolare costituzione fisica non si riesce a tenere una distanza di almeno 25 cm dal volante, occorre rivolgersi ad un centro di assistenza
Volkswagen, dove potr essere valutata l'opportunit di apportare delle modifiche al veicolo.
Orientando il volante pi verso il proprio
volto, si riduce l'effetto protettivo dell'airbag
in caso di incidente. Accertarsi quindi che il
volante sia rivolto piuttosto verso il torace.
Quando si guida, le mani vanno tenute
sempre sui due punti della circonferenza del
volante corrispondenti alla posizione "nove e
un quarto". Non si deve mai tenere il volante
con le mani in posizione "ore 12" n afferrarlo
in altro modo non corretto (per esempio al
centro o sul bordo interno). In tali casi, infatti,
in caso di apertura dell'airbag del conducente
si potrebbero subire lesioni anche gravi alle
braccia, alle mani e al capo. 4

Riguarda solo i veicoli: con impianto di predisposizione telefonica normale o Premium

Impianti di predisposizione telefonica


Insistono due diversi tipi di predisposizione per telefoni nei veicoli Volkswagen.
( ^imponenti dell'impianto di predisposizione
normale

Componenti dell'impianto di predisposizione


Premium

* Supporto (piastra di base) per una base di ricarica'1', sulla plancia.

^ Telefono mobile3' con funzione Bluetooth


Remote SIM-Access-Profile (RSAP).

> Base di ricarica3' con tasti per il servizio infor- ^ Modulo a tre tasti (uno per il servizio informazioni, un altro per il soccorso stradale e il terzo
mazioni e il soccorso stradale.
per il sistema di comando vocale).
^ Nessuna indicazione sul display del quadro
strumenti.

^ Indicazione sul display del quadro strumenti.

* Radio3' o impianto radio-navigatore 3 '.

^ Radio o impianto radio-navigatore.

> Volante multifunzionale (optional) 3 '.

> Volante multifunzionale 3 ' (funziona solo a


quadro acceso).

max

\!

^ Ulteriori informazioni => pag. 38, "Descri^ Per maggiori informazioni si veda
zione dell'impianto di predisposizione per il te- => fascicolo 3.4 "Predisposizione telefonica Prelefono mobile".

:l1

Optional.

11 \a

zioni atmosferiche e del traffico negative ed in


caso di segnale di rete non ottimale. ^

I ,u qualit dell'audio delle telefonate pu peggiorare alle alte velocit, in presenza di condi-

!8)

Optional.

36

Strumentazione

Strumentazione

37

Qs$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con predisposizione per il telefono mobile

Descrizione dell'impianto di predisposizione per il telefono mobile


L'impianto di predisposizione telefonica costituisce un comodo impianto viva
voce collegabile al cellulare via Bluetooth.

Inno possono essere riprodotti dalla radio19' o


< 1.1 II'impianto radio-navigatore19', purch questi
uh imi supportino a loro volta tale funzione
pag. 42.
fljjjB
Quando nella base inserito un telefono aci oppiato, tenere presente quanto segue:

max

11 telefono connesso all'antenna esterna


per il tramite della base.
Nel caso delle basi con funzione di ricarica
integrata, quando il quadro spento la batteria
del telefono, se necessario, viene ricaricata. Per
informazioni sulle basi di ricarica dei telefoni
i nobili, rivolgersi ad un centro di assistenza della
irle Volkswagen. Quando il telefono inserito in
una base che non dispone della funzione integrata di ricarica, la sua batteria non si ricarica.
Radio 19>

Fig. 21 Piastra di base: il tasto di sbloccaggio per


l'estrazione della base del telefono

Perch la predisposizione funzioni, il telefono


mobile va "accoppiato" con essa => pag. 40.
I veicoli che dispongono della predisposizione
per il telefono mobile sono dotati sulla plancia
di un supporto (piastra di base) per la base
dell'apparecchio. Per dotarsi di una base adatta
al proprio telefono opportuno rivolgersi a un
centro di assistenza della rete Volkswagen.
Per funzionare, l'impianto di predisposizione
necessita dei seguenti componenti:

radio19' ovvero impianto radio-navigatore


installati in fabbrica 19 ',
piastra di base (di supporto alla base del telefono o a un adattatore universale per il Pairing),
base19' per il telefono, con tasti per le chiamate dirette al servizio informazioni e a quello di
soccorso stradale, ovvero adattatore universale
per il Pairing 19 ',
opzionalmente, un volante
multifunzionale19' (funzionamento solo a
quadro acceso).

191

Fig. 22

Lato sinistro del volante multifunzionale

Oliando la radio spenta ma il quadro strumenti


del veicolo acceso, nel momento in cui giunge
i i parte una telefonata l'impianto di predisposi-

(^)

zione telefonica fa accendere automaticamente


la radio.
Quando si riceve o si effettua una telefonata a
radio accesa, l'audio della radio (o della sorgente
audio attiva) si disattiva automaticamente, in
modo che la telefonata non venga disturbata da
rumori di fondo.
Volume

11 volume di ascolto del telefono si regola per


mezzo della manopola di regolazione del volume della radio oppure tramite i tasti p^lefS]
del volante multifunzionale 19 '. Non necessario
agire direttamente sui comandi del telefono.
Navigatore '

Quando il navigatore in funzione, le sue indicazioni vocali sono udibili anche nel corso delle
telefonate.
I I Avvertenza
L'uso del telefono a bordo del veicolo vincolato
alle norme vigenti in materia. ^

Quando il telefono mobile connesso via Bluetooth

all'impianto di predisposizione:

11 telefono collegato a un microfono che si


trova nei pressi della plafoniera anteriore
dell'abitacolo.
L'audio reso dagli altoparlanti del veicolo.
Nel caso delle radio installate in fabbrica, la sorgente sonora attiva (radio, CL>19' ecc.) si disattiva
automaticamente.
II tasto QD => pag. 38, fig. 22, che si trova sul
volante multifunzionale 19 ' e funziona solo
quando il quadro strumenti acceso, serve sia a
rispondere alle chiamate o a rifiutarle sia a concludere le telefonate.
L'impianto di predisposizione attivo
quando il quadro strumenti del veicolo acceso
oppure quando la chiave inserita nel blocchetto di avviamento. Anche la radio19' (o l'impianto radio-navigatore19') deve essere accesa.
Nel momento in cui si sfila la chiave dal blocchetto di avviamento, l'eventuale telefonata in
corso viene trasferita automaticamente dall'impianto al telefono mobile.
Nel caso dei telefoni che supportano
T'Advanced Audio Distribution Profile" (A2DP),
i file musicali presenti nella memoria del tele-

Riguarda solo i veicoli: con predisposizione per il telefono mobile

Bluetooth

La tecnologia Bluetooth impiegata per collegare il telefono mobile all'impianto viva voce del
veicolo. Per poter adoperare un telefono mobile
dotato della funzione Bluetooth necessario,
la prima volta che lo si usa, programmarlo
=> pag. 40.

Una volta che stato programmato per la connessione Bluetooth, il telefono mobile viene
identificato e connesso automaticamente
quando si accende il quadro strumenti del veicolo (a patto che sa acceso, che la funzione
lluetooth sia attiva e che tutte le connessioni
via Bluetooth con altre periferiche siano disattivate).
La connessione radio Bluetooth gratuita.

Bluetooth un marchio registrato della Bluetooth SIC, Inc.


I f I Avvertenza
In alcuni Paesi, l'uso di apparecchi connessi
via Bluetooth sottoposto ad alcune limitazioni. Informarsi sulla legislazione vigente in
materia.
Se si intende connettere tramite Bluetooth
l'impianto di predisposizione con un altro apparecchio, leggere attentamente le avvertenze di
sicurezza contenute nel libretto di istruzioni di
tale apparecchio. I prodotti devono essere assolutamente compatibili fra loro. Per informazioni
sui prodotti compatibili, rivolgersi a un centro di
assistenza della rete Volkswagen. ^

Optional.

38

Strumentazione

Strumentazione

39

(f)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con predisposizione per il telefono mobile

Accoppiamento del telefono mobile con l'impianto di predisposizione


tramite Bluetooth

Posto che il telefono ne disponga, per attivare la funzione Bluetooth, che collega
l'apparecchio all'impianto, occorre eseguire la procedura di "accoppiamento".
Questa operazione si effettua una volta per tutte, non ogni volta che si usa il telefono.

Come "rendere visibile" al Bluetooth


l'impianto del telefono
- Accendere il quadro strumenti del veicolo.
- Dopo l'accensione del quadro strumenti, l'impianto di predisposizione telefonica resta automaticamente visibile per
cinque minuti, fintante che il veicolo
fermo. Oppure:
- per rendere inibite l'impianto di predisposizione del telefono si deve, nell'arco di
cinque secondi, premere prima il tasto di
chiamata al servizio informazioni e poi
quello di chiamata al servizio di assistenza
stradale => pag. 45, fig. 24 (al che gli altoparlanti del veicolo emettono un segnale
acustico). Altrimenti:
- premere per due volte consecutive il
tasto (3 => pag. 43, fig. 23 del volante multifunzionale20' (al che gli altoparlanti del
veicolo emettono un segnale acustico).
- Il telefono mobile va "accoppiato" con
l'impianto di predisposizione entro un
arco di tempo massimo di cinque minuti
circa. La "visibilit Bluetooth" dell'impianto si disattiva automaticamente dopo
circa cinque minuti.
201

40

Operazioni sul telefono mobile (procedura di accoppiamento)


- Accendere il telefono.
- Attivare la funzione Bluetooth.
- Far partire dal telefono mobile la ricerca
di eventuali apparecchi Bluetooth nelle
vicinanze. Gli apparecchi trovati appaiono
indicati in un elenco.

A questo punto il telefono mobile acc oppiato con l'impianto di predisposi/ione.

- Al termine dell'operazione di cancellazione, scatta un segnale acustico di conferma.

Disattivazione del collegamento Bluetooth

Alcune impostazioni sono regolabili esclusivamente dal telefono. Fra queste, ad esempio, il
blocco della tastiera, la disattivazione
dell'audio dei tasti e dei segnali e l'attivazione
della funzione di illuminazione del display.
Per poter attivare il collegamento non necessario che il telefono sia inserito nella base.
Dopo aver inserito la password e aver concluso
in questo modo la procedura di autentif'icazione
del Bluetooth, il collegamento fra il telefono
mobile e l'impianto di predisposizione attivato. Le due periferiche si riconosceranno reciprocamente in maniera automatica. Il telefono
mobile pu essere connesso in questo modo con
vari apparecchi, fino ad un numero massimo di
sette. Se vi si collega un'ottava periferica, automaticamente viene cancellata l'autentificazione
della periferica il cui ultimo utilizzo risale pi indietro nel tempo.

Premere il tasto corrispondente del telefono mobile (per identificarlo, consul(are il libretto di istruzioni allegato al teleI(IIIO).

Attivazione del collegamento con


l'impianto di predisposizione di un
apparecchio Bluetooth gi autenticato
L'impianto di predisposizione identifica automaticamente il telefono. La ricerca degli apparecchi, che comincia
quando si accende il quadro strumenti del
veicolo, procede a ritroso partendo dagli
ultimi telefoni che sono stati connessi.
Quindi si stabilisce la connessione Bluelooth.

max

Interrompere tutti i collegamenti Bluetooth eventualmente attivi del telefono


mobile. Prima di cominciare ad effettuare
le operazioni con il telefono, consultare
anche il libretto di istruzioni allegato
all'apparecchio.

- Selezionare la periferica VW U HV.

- Confermare dal telefono mobile l'attivazione del collegamento Bluetooth.

- Sul telefono appare il messaggio che invita a digitare la password di autentificazione.


- Digitare la password 0000. Se si digita
una password sbagliata, il processo di accoppiamento si blocca. Per riprenderlo
sar necessario rendere nuovamente "visibile" al Bluetooth l'impianto di predisposizione => pag. 40.

- Se appare un messaggio in cui si chiede


se si desidera in futuro attivare il collegamento Bluetooth senza dover digitare
ogni volta la password, rispondere S.
Questo messaggio non appare visualizzato
in tutti i casi, dipende dal modello di telefono mobile che si usa. Se si risponde positivamente alla richiesta di conferma, di l
innanzi il collegamento Bluetooth si attiver automaticamente ogni volta che si accende il quadro strumenti del veicolo.
I

(jj)

Perch sia possibile far connettere automaticamente il telefono con l'impianto


di predisposizione, in certi casi necessario mettere a punto alcune impostazioni
del telefono.

Cancellazione dell'elenco degli apparecchi autenticati dall'impianto di predisposizione


Accendere il quadro strumenti del veicolo.

Disconnettere dal telefono interessato


il collegamento Bluetooth eventualmente attivo => pag. 41.
Tenere premuto il tasto delle chiamate
al servizio di soccorso stradale (p*)
-> pag. 45, fig. 24) oppure il tasto (7J del volante multifunzionale 20 ' => pag. 43, fig. 23
per pi di dieci secondi.

\i/ Importante!

Utilizzare solo la base propria del telefono. Se si


usano delle basi diverse da quella prevista per il
telefono, si possono causare ingenti danni
all'impianto di predisposizione. Leggere attentamente le informazioni e le avvertenze del manuale di istruzioni messo a disposizione dal produttore della base del telefono.
[ t \a
In alcuni Paesi, l'uso di apparecchi connessi
via Bluetooth sottoposto ad alcune limitazioni. Informarsi sulla legislazione vigente in
materia.
Alcuni telefoni o adattatori Bluetooth sono
impostabili in modo che la connessione con
l'impianto telefonico del veicolo si attivi automaticamente. Se non si vuole usufruire di questa
funzione opportuno, nel corso del processo di
accoppiamento, spegnere i telefoni Bluetooth
che non si stanno connettendo.
L'operazione di accoppiamento fra il telefono mobile e l'impianto di predisposizione pu
richiedere fino a3 minuti. ^

Optional.

Strumentazione

Strumentazione

41

\lgj)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con impianto d predisposizione telefonica e audio Bluetooth

L'interfaccia di comunicazione senza fili "audio Bluetooth "permette di ascoltare attraverso la radio o l'impianto radio-navigatore del veicolo i file musicali
present nella memoria del telefono mobile.

Avvio della riproduzione musicale in


"audio Bluetooth"
- La fruizione di file musicali per mezzo
del sistema "audio Bluetooth" possibile
solo quando il telefono mobile accoppiato con l'impianto telefonico del veicolo
=> pag. 40.
- Selezionare il programma di riproduzione musicale sul telefono (ad esempio
riproduzione via Headset o via Bluetooth).
Per le modalit di selezione dal telefono
dei programmi di riproduzione musicale,
si consulti il libretto di istruzioni allegato al
telefono.

Radio e impianti radio-navigatore compatibili

Modalit d'uso dell'impianto di predisposizione per


il telefono mobile

La funzione "audio Bluetooth" supportata


solo da determinate radio o impianti radionavigatore Volkswagen. Per ulteriori informazioni si veda => fascicolo 3.4.

Riguarda solo i veicoli: con predisposizione per il telefono mobile

Funzioni disponibili durante la riproduzione

Le telefonate

musicale in "audio Bluetooth "

La regolazione del suono e la commutazione


delle sorgenti audio si eseguono dalla radio21' o
dall'impianto radio-navigatore2"
=> fascicolo 3.4.
La selezione dei brani e ravanzamento/arretramento degli stessi, invece, si comandano dal telefono. Consultare le istruzioni per l'uso del telefono mobile.

/ )opo che lo si connesso con il telefono eseguendo (una volta per tutte) la procedura di autentificazione, si pu usare l'impianto di predisposizione installato nel
i vicolo alla stregua di un confortevole viva voce.

max

Affinch l"'audio Bluetooth" funzioni,


necessario che il telefono mobile utilizzato
supporti perlomeno il profilo Bluetooth
"Advanced Audio Distribuitoli Profile"
(A2DP). L'A2DP un profilo che consente
la trasmissione senza fili di segnali audio
stereofonici di alta qualit.

Da alcuni telefoni possibile regolare direttamente il volume, tuttavia consigliamo di met l'rima che inizi la riproduzione dei brani in ' tere al massimo il volume del telefono e di effet.indio Bluetooth, in certi casi necessario at- ; tuare poi le modifiche direttamente dalla
(rudere anche fino a 70 secondi.
\o 3.1radio
Istruzioni
per l'uso radio-navigatore
(^j)
2" o dall'impianto
21 '. ^

/s\a per la comunicazione senza fili "audio


Bluetooth "
Avvertenza

Risposta alle chiamate


- Premere il tasto corrispondente del telefono mobile. Si vedano a questo proposito le istruzioni per l'uso specifiche del telefono mobile che si utilizza. Altrimenti:

Telefonate nel corso della riproduzione musicale in "audio Bluetooth "

- premere il tasto [J) del volante multifunzionale22' =s> fig. 23. Oppure:

Durante la riproduzione musicale tramite


"audio Bluetooth" il telefono funziona senza
alcuna limitazione. Nel corso delle telefonate,
l'audio del brano che si stava ascoltando si disattiva automaticamente.

- premere il tasto Q della base del telefono => pag. 45, fig. 24.
Rifiuto di chiamate

Accoppiamento di altri dispositivi che suppor-

Selezionare la periferica VW U HV.


- Dalla radio21' o dall'impianto radionavigatore2", selezionare il menu dei
"media" premendo il tasto [Media].
- Allora comincia la riproduzione musicale.
Interruzione della riproduzione musicale in "audio Bluetooth"
- La riproduzione si ferma per mezzo del
comando corrispondente del programma
di riproduzione musicale del telefono che
si utilizza.

Optional.
42

Strumentazione

tano la funzione Bluetooth

Qualora oltre al telefono mobile si volesse connettere all'impianto di predisposizione telefonica del veicolo anche un dispositivo di riproduzione audio che supporta la funzione Bluetooth, come ad esempio un lettore MP3, attenersi a quanto segue:
Disconnettere tutti i collegamenti Bluetooth attivi fra il telefono mobile e l'impianto.
Accoppiare il dispositivo audio con funzione
Bluetooth all'impianto di predisposizione telefonica del veicolo (cfr. => pag. 40 e/o le istruzioni
accluse al dispositivo che si utilizza).
Riconnettere all'impianto il telefono mobile
precedentemente scollegato servendosi della
funzione Riconnetti.

Fig. 23

fato sinistro del volante multifunzionale

Effettuazione di chiamate
Digitare un numero telefonico oppure
selezionare una voce della rubrica del telefono.
Premere il tasto del telefono che fa partire la chiamata (per identificarlo, consullare il libretto di istruzioni allegato al telefono).

- Premere il tasto corrispondente del telefono mobile. Si vedano a questo proposito le istruzioni per l'uso specifiche del telefono mobile che si utilizza. Altrimenti:
- tenere premuto il tasto @ del volante
multifunzionale 22 ' per almeno due secondi.
Conclusione di una telefonata
- Premere il tasto corrispondente del telefono mobile. Si vedano a questo proposito le istruzioni per l'uso specifiche del telefono mobile che si utilizza. Altrimenti: ^

' Optional.
Strumentazione

43

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

- premere il tasto (3 del volante


multifunzionale22'. Oppure:
- premere il tasto 0 della base del telefono.
Altre funzioni
- Tenendo premuto per pi di due secondi il tasto (3 del volante
multifunzionale22' si commuta la telefonata in corso dal viva voce al telefono, in
modo da poter avere una maggiore privacy
nel caso che lo si desideri. Per passare poi
di nuovo dal telefono al viva voce, si deve
tenere premuto il tasto (3 del volante
multifunzionale 22 ' per pi di due secondi.
In modalit "privacy", la conversazione telefonica pu avere luogo esclusivamente
attraverso il telefono. Attenzione: alcune
funzioni possono variare da telefono a telefono. Si vedano a questo proposito le
istruzioni per l'uso specifiche del telefono
mobile che si utilizza.
- Le altre funzioni di cui pu essere dotato il telefono sono eseguibili solo agendo
direttamente sui comandi dell'apparecchio (consultare il libretto di istruzioni allegato al telefono).
ATTENZIONE!
Bisogna sempre restare concentrati in
primo luogo sulla guida, facendo uso del telefono solo quando le condizioni del traffico lo
consentono.
Quando ci si trova in zone non raggiunte
dal segnale oppure all'interno di un garage, in
un sottopassaggio o in galleria, pu succedere

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


'iquarda solo i veicoli: con predisposizione per il telefono mobile

ATTENZIONE! (continua)

che non si possano effettuare chiamate, neanche al numero di emergenza.


Accertarsi che il telefono sia inserito correttamente nella base e che quest'ultima sia, a
sua volta, fissata bene alla relativa piastra di
supporto. In caso di incidente infatti queste
parti, staccandosi, potrebbero causare delle
lesioni fisiche.
Non bisogna mai lasciare i telefoni sui sedili, sulla plancia o ovunque possano essere
catapultati via in caso di incidente o di frenata
improvvisa, perch potrebbero andare a colpire le persone che si trovano a bordo del veicolo. Il telefono cellulare va tenuto sempre inserito correttamente nella base, che a sua
volta deve essere ben fissata.
\^) Importante!

Servizio informazioni e soccorso stradale

Mediante i tasti QJ ef^*), integrati nella base, ci si pu mettere in contatto con il


centralino del cali center Volkswagen.
Volkswagen, con le officine che vi sono affiliate e
i servizi per la mobilit del cliente, sempre a disposizione dell'utente in caso di necessit.
Il sistema prova ad inoltrare la chiamata al centralino del servizio di assistenza del Paese
dell'utente.
ATTENZIONE!

max

Qj$)

Il telefono va sempre fissato a dovere. Se cadesse


potrebbe danneggiarsi.

Fig. 24 Tasti per il servizio informazioni e per il soccorso stradale

I I | Avvertenza
Nelle zone in cui il segnale debole possono
verificarsi dei disturbi.
L'uso del telefono a bordo del veicolo vincolato alle norme vigenti in materia.
I comandi posti sul volante
multifunzionale 22 ' sono attivi soltanto quando il
quadro strumenti acceso.
Si consiglia di disattivare i suoni di conferma
e di segnalazione dei tasti del telefono quando
quest'ultimo connesso all'impianto del veicolo, altrimenti tali suoni vengono riprodotti
dalla radio22' o dall'impianto radionavigatore22'. Si vedano a questo proposito le
istruzioni per l'uso specifiche del telefono mobile che si utilizza. ^

Attraverso i due tasti di selezione rapida ci


si pu mettere direttamente in contatto
con il sei-vizio informazioni & soccorso
stradale del cali center Volkswagen, al
quale si pu chiedere soccorso o semplicemente notizie sul traffico o di carattere generale. Per poter effettuare chiamate necessario che il telefono sia acceso e connesso al viva voce tramite Bluetooth.
Servizio informazioni

Per far partire la chiamata si deve tenere


premuto il tasto 0 => fig. 24 per pi di due
secondi.
Soccorso stradale
Per far partire la chiamata, si deve tenere premuto il tasto f^] per pi di due secondi.
Il tasto (T) serve ad accedere ad una serie di servizi
di informazioni sulla viabilit e su tutto quanto
pu risultare utile per viaggiare in tutta comodit e sicurezza.
In caso di auto in panne o di incidente si pu
contattare direttamente il servizio di assistenza
premendo il tasto f^]. La vasta rete di assistenza

44

Strumentazione

Bisogna sempre restare concentrati in


primo luogo sulla guida, facendo uso del telefono solo quando le condizioni del traffico lo
consentono.
Quando ci si trova in zone non raggiunte
dal segnale oppure all'interno di un garage, in
un sottopassaggio o in galleria, pu succedere
che non si possano effettuare chiamate, neanche al numero di emergenza.
111 Avvertenza
Le chiamate effettuate tramite i tasti @ e (3>
che si trovano sulla base del telefono, hanno la
precedenza rispetto alle chiamate normali. Ci
significa che, se si preme uno dei due tasti suddetti durante una normale conversazione telefonica, quest'ultima viene interrotta perfar partire
la chiamata al servizio informazioni o al soccorso stradale.
Se, mentre si collegati con il servizio informazioni, si preme il tasto fj^, la comunicazione
viene interrotta e parte la chiamata al soccorso
stradale. La stessa cosa avviene all'inverso, vale
a dire che se si preme il tasto del servizio informazioni mentre si collegati con il soccorso
stradale parte la chiamata al servizio informazioni, interrompendo il collegamento con il soccorso stradale.
Le chiamate al servizio informazioni e al servizio di soccorso stradale sono effettuabili solo
quando il telefono riceve il segnale di almeno
una rete. 11 servizio non disponibile in tutti i
Paesi.
In quei Paesi in cui non esiste il numero per il
servizio informazioni, premendo il tasto @ si

Strumentazione

45

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


viene messi in collegamento con il servizio di
soccorso stradale.
T,a Volkswagen AG cerca sempre di offrire i
suoi servizi al prezzo pi contenuto possibile. Le

tariffe possono variare da Paese a Paese. Rivolgersi per informazioni al proprio rivenditore
Volkswagen di fiducia. <

Riguarda solo i veicoli: con predisposizione per il telefono mobile

Dichiarazione di conformit
mila pu essere richiesto telefonando al servizio
clienti dell'azienda,
.- f n4o4 4

>i;i quando in corso una telefonata che quando


l'apparecchio in standby, il telefono invia e rii cve onde radio. Nella letteratura scientifica atinale, le onde radio superiori a determinate soi;lie vengono considerate dannose per la salute
umana. Ministeri e comitati internazionali
hanno introdotto limiti e direttive tesi ad evitare
che le radiazioni elettromagnetiche emanate dai
cellulari raggiungano livelli considerati pericolosi. Tuttavia non vi sono prove scientifiche
i erte che dimostrino l'assoluta innocuit dei telefoni senza fili.
Ter questo motivo alcuni esperti invitano in via
preventiva ad essere particolarmente prudenti
nell'uso del telefono mobile, nell'attesa che si ricavino ulteriori dati dalle ricerche in corso.

max

La NOKIA CORPORATION dichiara, sotto la prpria piena responsabilit, che il prodotto HT-1
soddisfa i requisiti prescritti dalla direttiva
1999/5/CE del Consiglio dell'Unione Europea. Il
testo completo della dichiarazione di confor-

Telefoni mobili non connessi all'antenna esterna

Quando si adopera all'interno dell'abitacolo un


telefono cellulare non connesso con l'antenna
esterna, la quantit delle radiazioni elettromaHiietiche pu superare i limiti in vigore. Consigliamo pertanto di fare uso del cellulare all'interno dell'abitacolo solo quando connesso con
un'antenna esterna oppure integrata nel veicolo.

46

Strumentazione

fissato in modo sicuro alla plancia e connesso


alla relativa antenna del veicolo. Quando connesso ad un'antenna esterna (integrata nel veicolo o meno), un telefono mobile emette meno
radiazioni elettromagnetiche; inoltre la connessione qualitativamente migliore. Se si telefona
all'interno dell'abitacolo senza utilizzare il viva
voce, si incorre in una serie di inconvenienti:
prima di tutto il telefono non adeguatamente
fissato e pu sfuggire di mano, inoltre non viene
ricaricato perch non si trova nella base e non
nemmeno connesso all'apposita antenna del
veicolo, per cui la qualit sar peggiore e si avr
una pi elevata frequenza di interruzioni della
comunicazione.
Perci raccomandiamo di adoperare il cellulare
all'interno del veicolo solo ed esclusivamente
tramite un viva voce connesso ad un'antenna telefonica esterna. Per maggiori informazioni
sugli impianti di predisposizione telefonica disponibili sul mercato, rivolgersi ad un centro di
assistenza della rete Volkswagen.
L'uso del telefono a bordo del veicolo vincolato
alle norme vigenti in materia.

I n molti Paesi la legge impone di effettuare le telefonate solo tramite il viva voce. dunque vantaggioso che il veicolo sia gi dotato di tale impianto.

Bluetooth*' un marchio registrato della Bluetooth SIC, Inc.

I,' impianto viva voce del veicolo concepito per


l'utilizzo di comuni telefoni mobili e di cellulari
compatibili con la funzione Bluetooth. I telefoni mobili devono trovarsi in una base adeguata, che a sua volta deve essere ben fissata alla
relativa piastra di supporto. Solo cos il telefono

Non bisogna mai lasciare i telefoni sui sedili,


sulla plancia o ovunque possano essere catapultati via in caso di incidente o di frenata improvvisa, perch potrebbero andare a colpire
le persone che si trovano a bordo del veicolo. ^

ATTENZIONE!

Strumentazione

47

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Apertura e chiusura di porte e finestrini

Chiave elettronica

Set di chiavi

Apertura e chiusura del veicolo

kiguarda solo i veicoli: con chiusura centralizzata e telecomando

La chiave elettronica pu essere usata come telecomando per aprire e chiudere a


distanza il veicolo.

ATTENZIONE! (continua)

II set di chiavi composto da due23' chiavi elettroniche => fig. 25 con ingegno estraibile.
Duplicati delle chiavi

Per i duplicati delle chiavi occorre rivolgersi ad


un punto di assistenza della rete Volkswagen
presentando il numero di telaio del veicolo.
ATTENZIONE!
Non si devono mai lasciare bambini o persone non autosufficienti all'interno del veicolo, perch in caso di emergenza non sarebbero in grado di uscire o di far fronte ad eventuali pericoli.

\^J Importante!

nica si estende per diversi metri. 11 raggio


d'azione pu ridursi, anche in misura considerevole, se fra la chiave e il veicolo si interpongono
degli ostacoli, quando le condizioni meteorologiche sono avverse o quando la pila comincia ad
essere scarica => pag. 50.

ATTENZIONE!

max

Fig. 25 Set di chiavi

Non si deve mai lasciare la chiave in macchina, perch, se all'interno restano dei bambini, costoro potrebbero usarla.
- Se mettessero in moto il veicolo, potrebbe essere molto pericoloso!
Accendendo il quadro potrebbero attivare qualcuno dei congegni elettrici e procurarsi cos delle lesioni fisiche (si pensi ad
esempio agli alzacristalli).
Un'eventuale chiusura delle serrature
delle porte per mezzo della chiave elettronica, inoltre, ostacolerebbe i soccorsi
dall'esterno in caso di necessit.
Per questo motivo non si devono mai lasciare le chiavi all'interno dell'automezzo.
Non si deve mai sfilare la chiave dal blocchetto di accensione quando il veicolo ancora in movimento, perch il bloccasterzo si
inserisce automaticamente impedendo la rotazione del volante!

Ogni chiave contiene dei componenti elettronici! Tenere la chiave al riparo dall'umidit ed
evitare che subisca degli urti violenti.
La pila nuova deve corrispondere per tensione e dimensioni a quella vecchia, altrimenti
la chiave elettronica pu danneggiarsi. ^

Fig. 26 Tasti della chiave elettronica

Apertura delle serrature

Premendo il tasto (flj => fig. 26 della


chiave elettronica si aprono le serrature di
I ulte le porte e del port elione.
Chiusura delle serrature

- Per chiudere le serrature di tutte le


porte e del portellone si deve premere il
usto (6) della chiave elettronica.

Apertura della serratura del portellone posteriore

Tenere premuto per circa un secondo il


tasto 5} della chiave elettronica.
II tasto => fig. 26 (freccia) serve ad estrarre l'ingegno della chiave.
Inoltre la spia della pila che si trova sulla chiave
elettronica lampeggia in verde => pag. 50, fig. 27
(freccia).

Variabile da Paese a Paese.

48

Apertura e chiusura di porte e finestrini

Il trasmettitore a pila si trova all'interno della


chiave elettronica. 11 ricevitore invece situato
nell'abitacolo. Quando la pila completamente
carica, il campo di azione della chiave elettro-

Non si devono mai lasciare bambini o persone non autosufficienti all'interno del veicolo, perch in caso di emergenza non sarebbero in grado di uscire o di far fronte ad eventuali pericoli.
Non si deve mai lasciare la chiave in macchina, perch, se all'interno restano dei bambini, costoro potrebbero usarla.
- Se mettessero in moto il veicolo, potrebbe essere molto pericoloso!
Accendendo il quadro potrebbero attivare qualcuno dei congegni elettrici e procurarsi cos delle lesioni fisiche (si pensi ad
esempio agli alzacristalli).
Un'eventuale chiusura delle serrature
delle porte per mezzo della chiave elettronica, inoltre, ostacolerebbe i soccorsi
dall'esterno in caso di necessit.
Per questo motivo non si devono mai lasciare le chiavi all'interno dell'automezzo.
Non si deve mai sfilare la chiave dal blocchetto di accensione quando il veicolo ancora in movimento, perch il bloccasterzo si
inserisce automaticamente impedendo la rotazione del volante!
1 li I Avvertenza
Quando la porta anteriore lato guida
aperta, non possibile chiuderla con la chiave
elettronica. Questa funzione pensata per evitare che il conducente resti chiuso fuori.
Per programmare l'apertura di una singola
porta si pu ricorrere al menu Comfort24'

Apertura e chiusura di porte e finestrini

49

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Qualora non si riuscisse, con la chiave elettronica, n ad aprire n a chiudere il veicolo, sar
necessario riprogrammare la chiave => pag. 51 o
sostituire la pila => pag. 50.
Qualora nei pressi del veicolo si trovassero
dei trasmettitori (impianti radioamatoriali, telefoni mobili ecc.) sintonizzati sulla stessa frequenza della chiave elettronica, quest'ultima
potrebbe non funzionare correttamente.
In caso di mancato funzionamento della
chiave elettronica o della chiusura centralizzata,
le serrature delle porte e quella del portellone
posteriore possono essere aperte o chiuse in
modo "manuale" ( => pag. 54 ossia)
=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Chiusura e apertura d emergenza". ^

Riguarda solo i veicoli: con chiusura centralizzata e telecomando

Programmazione della chiave elettronica


Se la chiave elettronica non funziona, bisogna riprogrammarla.
Premere il tasto {&] della chiave elettronica => pag. 49, fig. 26.

aprire n a chiudere il veicolo per mezzo della


chiave elettronica. In questo caso si deve riprogrammare la chiave elettronica.

Entro il minuto successivo, aprire il veicolo inserendo la chiave nella serratura e


ruotandola.

Per i duplicati delle chiavi, rivolgersi ad un


centro di assistenza Volkswagen (le chiavi vanno
programmate).

Se si usa spesso il tasto () => pag. 49, fig. 26 al di


Inori del raggio d'azione della chiave elettronica,
si corre il rischio di non poter pi riuscire ad

max

=> pag. 29 oppure rivolgersi ad un centro di assistenza della rete Volkswagen. Premendo una
prima volta il tasto di apertura () della chiave
elettronica, si apre solo la serratura della porta
del conducente => pag. 51. Premendo una seconda volta il tasto, si aprono tutte le altre porte,
compreso il portellone. Per l'attivazione di
questa funzione, rivolgersi ad un centro di assistenza Volkswagen.
Per poter funzionare, la chiave elettronica
non deve trovarsi troppo distante dal veicolo.
Dopo che si disattivata la chiusura centralizzata, se non si apre una porta n il portellone
del vano bagagli nel giro di 30 secondi, le serrature si richiudono automaticamente. Questa
funzione serve ad impedire che, per errore, si lascino le serrature delle porte aperte.

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Si possono usare fino ad un massimo di quattro


chiavi elettroniche. 4

Chiusura centralizzata

Riguarda solo i veicoli: con chiusura centralizzata e telecomando

Sostituzione della pila

Riguarda solo i veicoli: con chiusura centralizzata

Se si preme il tasto e la spia di controllo della


pila, integrata nella chiave => fig. 27 (freccia),
non si accende, significa che presto sar necessario sostituire la pila.

Consigliamo di far eseguire questi lavori in officina.


\jj

Importante!

La pila nuova deve corrispondere per amperaggio e dimensioni a quella vecchia, altrimenti
la chiave elettronica pu danneggiarsi.
co Per il rispetto dell'ambiente
Fig. 27 Spia della pila sulla chiave elettronica

Le pile scariche devono essere smaltite nel rispetto delle norme di salvaguardia
ambientale. ^

Descrizione
Questa funzione consente la chiusura e l'apertura centralizzata delle serrature di
tutte le porte e del portellone posteriore.

La chiusura centralizzata si pu attivare come


segue:

con la chiave elettronica => pag. 49,


premendo l'interruttore della chiusura centralizzata => pag. 52.

Apertura di una singola porta '


Per programmare l'apertura di una singola porta
si pu ricorrere al menu Comfort25' => pag. 29
oppure rivolgersi ad un centro di assistenza
della rete Volkswagen.
Per aprire la serratura della sola porta del conducente si deve premere il tasto (e) => pag. 49, fig. 26
della chiave elettronica.
Le serrature delle altre porte e quella del portellone posteriore si aprono solo se si preme il tasto
{3} della chiave elettronica una seconda volta.
Chiusura automatica (Auto Lock)

'

Dal menu Comfort251 si pu programmare la


"chiusuraautomatica" delle serrature^ pag. 29.

241

Optional.

50

' . . . . . . '

'

Apertura e chiusura di porte e finestrini

Non appena si raggiunge la velocit di 15 km/h


circa, si chiudono automaticamente le serrature
di tutte le porte e del portellone.
Quando il veicolo fermo, per riaprire in maniera centralizzata tutte le serrature si deve premere l'apposito tasto posto sulla chiave elettronica => pag. 52 oppure sfilare la chiave di accensione dal quadro mentre attiva la funzione di
"apertura automatica" 25 '.
Apertura automatica (Auto Unlock) '
Per poter funzionare, la funzione di "apertura
automatica" deve essere programmata nel
menu Comfort 25 '.
Dal menu Comfort25' si pu programmare
('"apertura automatica" delle serrature
=> pag. 29. Nel momento in cui si sfila la chiave
elettronica dal blocchetto di avviamento, si
aprono automaticamente le serrature di tutte le
porte e del portellone posteriore.

Optional.
Apertura e chiusura di porte e finestrini

51

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Quando il dispositivo interno di sicurezza 25)


(=> pag. 53) attivo, nell'abitacolo non devono
rimanere persone, perch le porte non si possono aprire dall'interno. In caso di emergenza, le porte chiuse a chiave ostacolerebbero sensibilmente il tentativo dei soccorritori
di accedere all'abitacolo per prestare soccorso
alle persone rimaste chiuse dentro.
[ ] Avvertenza

Quando, in caso di incidente, entrano in funzione gli airbag, si aprono tutte le serrature del
veicolo. Il veicolo si pu chiudere dall'interno

solo dopo aver spento e riacceso il quadro. La


chiusura a chiave del veicolo dall'esterno possibile anche dopo un incidente, se prima si
spegne e poi si riaccende una volta il quadro
strumenti oppure se si apre una volta una porta
(anche dopo aver sfilato dal quadro la chiave di
accensione).
In caso di mancato funzionamento della
chiave elettronica o della chiusura centralizzata,
le serrature delle porte e quella del portellone
posteriore possono essere aperte o chiuse in
modo "manuale" ( => pag. 54 ossia)
=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Chiusura e apertura di emergenza". ^

Riguarda solo i veicoli: con tasto per la chiusura centralizzata

Tasto della chiusura centralizzata

Con l'interruttore della chiusura centralizzata situato sulla porta anteriore lato
guida possibile aprire e chiudere dall'interno le serrature del veicolo. -J-,., ,-,<

L'interruttore della chiusura centralizzata funziona anche con il quadro spento. Esso non consente per di attivare n di disattivare il dispositivo interno di sicurezza26' e l'impianto
antifurto 26 '. Quando il dispositivo interno di
sicurezza26' attivo, l'interruttore della chiusura
centralizzata non funziona => pag. 53.
Quando si chiude il veicolo con l'interruttore
della chiusura centralizzata, tenere presente
quanto segue:

Fig. 28 Particolare della porta anteriore lato


guida: l'interruttore della chiusura centralizzata

Chiusura delle serrature

- Premere il tasto (8) dell'interruttore


della chiusura centralizzata => fig. 28

=>A.

Apertura delle serrature

quando si preme il tasto (), il dispositivo interno di sicurezza26' e l'impianto antifurto 26 '
non si attivano;
le porte e il portellone posteriore non sono
apribili dall'esterno (per maggior sicurezza, per
esempio per evitare che qualcuno entri quando
si fermi a un semaforo);
se la porta del conducente aperta, la sua
serratura, a differenza di quelle delle altre porte,
non si chiude; questo accorgimento serve ad impedire che si possa restare chiusi fuori;
per togliere la sicura da una porta, si deve tirare la relativa levetta di apertura.
^

- Premere il tasto fa].

261

52

Optional.

Apertura e chiusura di porte e finestrini

ATTENZIONE! (continua)

ATTENZIONE!
( >< corre ricordarsi che un veicolo chiuso a
e liiave potrebbe diventare un pericolo se si la'.riano dei bambini o delle persone non auto.ulTicienti da sole all'interno dell'abitacolo.
Non si devono lasciare mai bambini o per.mie non autosufficienti da sole all'interno del
veicolo, perch premendo inavvertitamente il

tasto della chiusura centralizzata potrebbero


far chiudere le serrature delle porte e poi non
sarebbero pi in grado di uscire n di reagire
ad eventuali pericoli. Il fatto che le porte siano
chiuse a chiave, inoltre, pu rendere pi difficoltoso il soccorso in caso di incidente o di
emergenza. ^

i.juurda solo i veicoli: con dispositivo interno di sicurezza

Dispositivo interno di sicurezza


<)i lando inserita la sicura, il dispositivo interno di sicurezza inibisce temporaneamente l'uso sia della leva di apertura della porta sia del tasto della chiusura
( e i itralizzata alfine di contrastare eventuali tentativi di scasso.

max

ATTENZIONE!

Attivazione del dispositivo interno di


sicurezza
"

Premere una volta il tasto [8] della


chiave elettronica. Oppure:
inserire la chiave nella serratura della
porta del conducente e ruotarla una volta
nel senso di chiusura. L'attivazione del dispositivo interno di sicurezza segnalata
dal lampeggio della relativa spia situata
sulla porta del conducente. La spia che si
trova sulla porta del conducente lampeggia per circa due secondi molto velocemente e poi pi lentamente.

Disattivazione del dispositivo interno


di sicurezza a veicolo chiuso

- Premere due volte nell'arco di due secondi il tasto (8) della chiave elettronica. A
questo punto il veicolo chiuso ma con il
dispositivo interno di sicurezza disattivato. La spia che si trova sulla porta del
conducente lampeggia per circa due secondi, quindi si spegne, poi torna a lampeggiare dopo circa 30 secondi.
Quando il dispositivo interno di sicurezza non
attivo, le serrature delle porte si possono aprire
dall'interno tirando la levetta di apertura. Disat-

tivando il dispositivo interno di sicurezza, si disattiva l'impianto antifurto 27 ' => pag. 54. In
questo modo si disattivano l'antifurto
volumetrico27' e il dispositivo antitraino 2 ''.
ATTENZIONE!
Quando il dispositivo interno di sicurezza attivo, nell'abitacolo non devono rimanere persone, perch le porte non si possono aprire
dall'interno. In caso di emergenza, le porte
chiuse a chiave ostacolerebbero sensibilmente il tentativo dei soccorritori di accedere
all'abitacolo per prestare soccorso alle persone rimaste chiuse dentro.
ffl

Avvertenza

Se si apre la porta del conducente con la


chiave manualmente, tutte le altre serrature del
veicolo rimangono chiuse. Solo dopo l'accensione del quadro si disattiva il dispositivo interno di sicurezza di tutte le porte (senza per
che si aprano le serrature) e si attiva il tasto della
chiusura centralizzata. Si veda anche =3 pag. 54,
"Descrizione dell'impianto antifurto".
Un'eventuale anomalia della chiusura centralizzata o dell'impianto antifurto segnalata
dall'accensione, alla chiusura del veicolo, della
spia che si trova sulla porta del conducente, che
resta poi illuminata per circa 30 secondi. ^

Optional.
Apertura e chiusura di porte e finestrini

53

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con impianto antifurto, antifurto volumetrico e dispositivo antitraino

Impianto antifurto

Antifurto volumetrico e dispositivo antitraino

Riguarda solo i veicoli: con impianto antifurto

Descrizione dell'impianto antifurto

L'impianto antifurto fa scattare l'allarme non appena rileva delle operazioni non
consentite.
- Chiudere il veicolo servendosi della
chiave elettronica.
Disattivazione dell'allarme
- Disattivare la chiusura centralizzata
premendo il tasto apposito della chiave
elettronica oppure accendendo il quadro
dei comandi.
Apertura manuale (d'emergenza)
delle serrature delle porte
- Se la chiave elettronica fosse difettosa,
cos che per aprire le serrature si rendesse
necessario inserirvi la chiave, procedere
come descritto qui di seguito.
- Far fuoriuscire l'ingegno della chiave
premendo il tasto => pag. 49, fig. 26
(freccia).
- Aprire il veicolo dalla porta del conducente => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Chiusura e apertura di
emergenza". L'impianto antifurto rimane
attivo ina non fa ancora scattare l'allarme.
- Accendere il quadro nel giro di 15 secondi. All'accensione del quadro, l'immobilizer riconosce che si tratta di una chiave
abilitata e disattiva l'antifurto. Se non si
accende il quadro entro 15 secondi, scatta
l'allarme.
La funzione dell'antifurto o quella di ostacolare
eventuali tentativi di scasso e di furto del veicolo. In caso di tentato scasso o subito dopo

281

l'apertura manuale della porta con la chiave,


l'impianto emette dei segnali acustici e luminosi.
Casi in cui scatta l'allarme

Le azioni che fanno scattare l'allarme quando il


veicolo chiuso a chiave sono le seguenti:
apertura manuale del veicolo con la chiave,
apertura della porta e mancata accensione del
quadro entro 15 secondi,
apertura di una porta,
, ; i .,,
apertura del cofano del vano motore,
apertura del portellone posteriore,
tentativo di accendere il quadro mediante
una chiave non abilitata,
rilevamento di movimenti all'interno
dell'abitacolo (nei veicoli dotati di antifurto volumetrico 28 '),
traino del veicolo (veicoli dotati di dispositivo antitraino 28 '),
sollevamento del veicolo (veicoli dotati di dispositivo antitraino 28 '),
scollegamento di un rimorchio quando attivo l'impianto antifurto (eccetto i rimorchi con
fanali posteriori e indicatori di direzione a LED),
scollegamento della batteria del veicolo.
Quando scatta, l'allarme emette per circa 30 secondi dei segnali acustici e per un tempo massimo di cinque minuti anche dei segnali visivi.
1 11 Avvertenza

Se, cessato il segnale d'allarme, qualcuno "invade" la stessa o un'altra zona protetta (se per
esempio dopo l'apertura di una porta viene
aperto il portellone posteriore), l'allarme scatta
nuovamente. -4

Optional.

54

Fig. 29 Tasto di disattivazione dell'antifurto volumetrico e del dispositivo antitraino

Fig. 30 Sensori dell'antifurto volumetrico nella console del tetto

I .'antifurto volumetrico e il dispositivo anl i traino si possono disattivare solo quando


e accesa la luce di orientamento del tasto
;> fig. 29. La luce di orientamento si accende dopo che stata sfilata la chiave dal
blocchetto di accensione e non appena si
apre una delle porte.

- Per disattivare l'antifurto volumetrico e


il dispositivo antitraino, si deve premere il
tasto [aa.QFF| => fig. 29. A quel punto si accende una spia gialla integrata nel tasto.
Essa si spegne poi nel momento in cui si
chiude a chiave il veicolo.

max

Attivazione dell'antifurto

Apertura e chiusura di porte e finestrini

Attivazione dell'antifurto volumetrico


e del dispositivo antitraino

Attivare l'impianto antifurto => pag. 54.


Cos facendo si attivano anche l'antifurto
volumetrico e il dispositivo antitraino.

Accertarsi che il vano


portaoggetti29' => fig. 30 0 (pensato per
gli occhiali) che si trova nella console del
letto sia chiuso, altrimenti l'antifurto volumetrico (frecce) pu non funzionare correttamente.
Disattivazione dell'antifurto volumetrico e del dispositivo antitraino
Sfilare la chiave di accensione dal
quadro.

- Chiudere le serrature del veicolo. L'antifurto volumetrico e il dispositivo antitraino rimangono disattivati fino alla successiva chiusura del veicolo.
L'antifurto volumetrico e il dispositivo antitraino (sensore di inclinazione) vanno disattivati
o quando si lascia qualche animale all'interno
del veicolo chiuso a chiave, perch i suoi movimenti farebbero ovviamente scattare l'allarme, o
quando il veicolo viene trainato con un carico al
suo interno o con l'asse sollevato.
Ricordarsi che la disattivazione dell'antifurto
volumetrico e del dispositivo antitraino si deve
effettuare ogni volta che occorre, poich i due
congegni si riattivano automaticamente alla
chiusura delle serrature delle porte.
Falsi allarmi

L'antifurto volumetrico pu funzionare correttamente soltanto a veicolo completamente

' Optional.
Apertura e chiusura di porte e finestrini

55

(^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

chiuso. Osservare le disposizioni di legge in materia.


Un falso allarme pu scattare nei seguenti casi:
finestrini aperti (del tutto oppure parzialmente),
tettuccio29' aperto (del tutto oppure parzialmente),
presenza all'interno del veicolo di oggetti
quali fogli sparsi, ciondoli ecc.

scattare l'antifurto volumetrico poich i sensori


rilevano anche scosse di lievissima entit.
Quando si attiva l'impianto antifurto a porte
o portellone aperti, gli altri dispositivi non si attivano. L'antifurto volumetrico e il dispositivo
antitraino entrano in funzione solo dopo la
chiusura delle porte o del portellone.
Accertarsi che il vano portaoggetti29' situato
nella console del tetto (vano per gli occhiali) sia
chiuso, altrimenti l'antifurto volumetrico pu
non funzionare correttamente. ^

Riguarda solo i veicoli: a quattro porte

Bloccaporte
/ bloccaporte, pensati in primo luogo per proteggere i bambini, impediscono
l'apertura dall'interno delle porte posteriori.

L I Avvertenza

Porte
Chiusura delle porte

max

La funzione di vibrazione di un telefono cellulare lasciato all'interno del veicolo pu far

Fig. 31 Bloccaporta della porta sinistra: (A) disattivato, attivato

Se una porta non ben chiusa, pu aprirsi improvvisamente mentre si sta viaggiando!
Se una porta non chiusa correttamente,
sul quadro strumenti si accende la spia ^
oppure appare un messaggio sul display30^ . La spia si accende anche a quadro
strumenti spento e si spegne circa
15 secondi dopo la chiusura a chiave del
veicolo.
- Fermarsi.

f\!

Attivazione dei bloccaporte

>

- Aprire la serratura della porta interessata e poi aprire la porta.

Le porte devono essere chiuse bene, altrimenti potrebbero aprirsi improvvisamente


causando lesioni alle persone o incidenti.
Quando si chiudono le porte occorre prestare sempre la dovuta attenzione, perch altrimenti si rischia di ferire gravemente se
stessi e gli altri. ^

- Riaprire la porta che non chiusa bene


e poi chiuderla correttamente (la serratura
deve inserirsi nella seconda tacca).

- A porta aperta, inserire la chiave nella :<


serratura e ruotarla portando la fessura
della serratura rispettivamente nella posizione => fig. 31 oppure^ fig. 32 :
Disattivazione dei bloccaporte

Per disattivare il bloccaporte occorre


sbloccare la serratura della porta interessata e poi aprire la porta.
A porta aperta, inserire la chiave nella
serratura e ruotarla portando la fessura
della serratura rispettivamente nella posizione => fig. 31 0 oppure => fig. 32
Se inserito, il bloccaporte impedisce che le porte
posteriori possano essere aperte dall'interno

30)

Fig. 32 Bloccaporta della porta destra: (A) disattivato, () attivato

quando il veicolo in marcia. La porta su cui


stato attivato il bloccaporte pu essere aperta
soltanto dall'esterno. Per attivare o disattivare il
bloccaporta si deve ruotare la chiave nella serratura della relativa porta quando questa aperta.
ATTENZIONE!
Quando sono inseriti, i bloccaporte impediscono l'apertura dall'interno delle porte posteriori.
Non si devono mai lasciare bambini o persone non autosufficienti da sole all'interno del
veicolo quando sono attivati i bloccaporte,
perch in caso di emergenza non sarebbero in
grado di uscire o di far fronte ad eventuali pericoli.
In estate, la temperatura nell'abitacolo di
un veicolo parcheggiato al sole pu raggiungere un livello talmente elevato da causare
anche la morte delle persone o degli animali
rimasti all'interno. ^

Optional.

56

Apertura e chiusura di porte e finestrini

Apertura e chiusura di porte e finestrini

57

(^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Portellone posteriore

i\! (continua)

aprire le bocchette di ventilazione situate sulla plancia,


mettere al massimo la ventola.
Guidare con estrema prudenza e accoric/,za, evitando manovre e frenate brusche o
repentine, perch il portellone potrebbe compiere dei movimenti incontrollati e pericolosi.
Gli oggetti che sporgono dal bagagliaio devono essere adeguatamente segnalati: peri< olo di incidenti! Osservare le disposizioni di
legge in materia.
Riporre tutti gli oggetti nel vano bagagli e
fissarli in modo che non possano cadere dal

max

Apertura del portellone posteriore

Fig. 33 Chiave elettronica con tasto di apertura del


portellone posteriore

Fig. 34 Apertura del portellone posteriore


dall'esterno

Apertura della serratura

Quando il portellone non si chiude correttamente, si accende la spia ^y situata sul quadro
strumenti oppure appare un messaggio sul display1".

- Premere il tasto Q3] => fig. 33 della


chiave elettronica senza tenerlo premuto
(max. un secondo) La serratura del portellone posteriore si sblocca. Il portellone va
sollevato entro i due minuti successivi, altrimenti la serratura si richiude automaticamente.
Sollevamento del portellone posteriore
- Tenendo premuto con il pollice l'elemento superiore dell'emblema
Volkswagen => fig. 34 (freccia 0), estrarre
l'elemento inferiore.
- Quindi sollevare il portellone tirandolo
per la parte inferiore dell'emblema
=> fig. 34 (freccia @). Altrimenti:
- tenere premuto per circa due secondi il
tasto G=s) => fig. 33 della chiave elettronica.
Il portellone si apre allora di alcuni centimetri.

>

Apertura e chiusura di porte e finestrini

In caso di mancato funzionamento della chiave


elettronica o della chiusura centralizzata, la serratura del portellone pu comunque essere
aperta in modo manuale => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Chiusura e apertura di
emergenza". ^

Se si era aperta per mezzo della chiave elettronica la sola serratura del portellone posteriore,
lasciando le altre chiuse, questa si chiude automaticamente quando si riabbassa il portellone.
Quando il portellone non si chiude correttamente, si accende la spia ^3 situata sul quadro
strumenti oppure appare un messaggio sul display321.
/V\!

ATTENZIONE!
Se in qualche circostanza si fosse costretti a
viaggiare con il portellone non completamente chiuso, attenersi alle regole riportate
qui sotto.
Per ridurre il rischio di intossicazione dovuto alla penetrazione dei gas di scarico all'interno del veicolo, si devono prendere le seguenti precauzioni:
- chiudere tutti i finestrini,
chiudere il tettuccio,
disattivare la funzione di ricircolo
dell'aria,

1 *j ] Avvertenza

Chiusura del portellone

Non appena si supera una velocit di 7 km/h il


portellone si chiude a chiave automaticamente.
La serratura del portellone posteriore pu essere
riaperta aprendo una porta oppure premendo il
tasto G?) dell'interruttore della chiusura centralizzata => pag. 52, che si trova sul lato interno
della porta del conducente. Il veicolo deve essere fermo.

Optional.

58

ATTENZIONE! (continua)

veicolo, perch altrimenti costituirebbero un


grave pericolo per gli altri automobilisti.
Quando si viaggia con il portellone aperto,
si deve assolutamente rimuovere l'eventuale
portabagagli, compresi i relativi bagagli.
Leggere attentamente le avvertenze di sicurezza relative al portellone posteriore
=> pag. 60.

Fig. 35 Particolare del rivestimento interno del portellone posteriore: la maniglia incassata

Prima di chiudere il portellone posteriore,


controllare che la chiave elettronica non si
trovi all'interno del vano bagagli.
Chiusura del portellone posteriore

- Afferrare il portellone per una delle maniglie incassate => fig. 35 (freccia) poste sul
suo lato interno => ^ e abbassarlo dandogli un po' di slancio.

32)

Un portellone chiuso non correttamente pu


rappresentare un grave pericolo.
Quando si chiude il portellone occorre prestare sempre la dovuta attenzione, perch altrimenti si rischia di ferire gravemente se
stessi e gli altri.
Controllare sempre di aver chiuso correttamente il portellone, per evitare che si apra improvvisamente mentre si sta viaggiando.
Non si deve permettere ai bambini di giocare con il veicolo. All'interno di un veicolo
completamente chiuso non deve rimanere
nessuno, perch determinate condizioni meteorologiche possono causare un forte riscaldamento o raffreddamento dell'abitacolo e le
persone rimaste dentro potrebbero andare in-

Optional.
Apertura e chiusura di porte e finestrini

59

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

ATTENZIONE! (continua)

contro a malori gravi e in certi casi persine


mortali. Quando non si usa il veicolo, le porte
e il portellone vanno chiusi a chiave.

Alzacristalli elettrici

ATTENZIONE! (continua)

Per chiudere il portellone non si deve premere sul lunotto, perch il vetro potrebbe
rompersi e causare delle ferite!
Leggere attentamente le avvertenze di sicurezza relative al portellone posteriore
=> pag. 60.4

Riguarda solo i veicoli: con alzacristalli elettrici

Apertura e chiusura dei finestrini


porta del conducente sono situati i comandi di tutti i finestrini. Sulle altre
porte c' un interruttore per il finestrino corrispondente.
Interruttore di sicurezza33' per la disattivazione dei tasti di comando degli alzacristalli
delle porte posteriori
Interruttore 33) del finestrino della porta postenore sinistra
Interruttore 33' del finestrino della porta posteriore destra

Avvertenze di sicurezza relative al portellone posteriore

Quando si viaggia, il cofano del vano bagagli


va tenuto sempre ben chiuso. Un portellone
chiuso non correttamente pu rappresentare
un grave pericolo.
Controllare sempre di aver chiuso correttamente il portellone, per evitare che si apra improvvisamente mentre si sta viaggiando.
Quando si chiude il portellone occorre prestare sempre la dovuta attenzione, perch altrimenti si rischia di ferire gravemente se
stessi e gli altri.
Se il portellone posteriore aperto, eventuali oggetti non opportunamente fissati potrebbero cadere fuori e andare a colpire altri
automobilisti.
Un eventuale portabiciclette montato sul
portellone potrebbe impedirne l'apertura
completa oppure farlo abbassare da s per effetto del peso addizionale. Per questo motivo

ATTENZIONE! (continua)

i deve sostenere il portellone quando aperto


oppure togliere il carico dal portabiciclette.
Non si deve permettere ai bambini di giocare con il veicolo. All'interno di un veicolo
completamente chiuso non deve rimanere
nessuno, perch determinate condizioni meteorologiche possono causare un forte riscaldamento o raffreddamento dell'abitacolo e le
persone rimaste dentro potrebbero andare incontro a malori gravi e in certi casi persino
mortali. Quando non si usa il veicolo, le porte
e il portellone vanno chiusi a chiave. Prima di
chiudere, assicurarsi che all'interno non siano
rimaste delle persone.
Se per una qualche ragione si fosse costretti a viaggiare tenendo aperto il portellone
posteriore, attenersi scrupolosamente a tutte
le disposizioni in materia => pag. 58, "Apertura
del portellone posteriore", anche per ridurre il
rischio di inalare i pericolosi gas di scarico.

Interruttore di sicurezza

max

ATTENZIONE!

Fig. 36 Particolare della porta anteriore lato guida:


gli interruttori degli alzacristalli di tutti i finestrini
(anteriori e posteriori)

Apertura e chiusura dei finestrini

- Premendo i tasti (s) => fig. 36 (T), @,


e 0 si aprono i finestrini corrispondenti.
- Sollevando il tasto relativo {^\i chiude
il finestrino corrispondente => /V

Quando si lascia incustodito il veicolo, si devono


sempre chiudere completamente tutti i finestrini => ADopo lo spegnimento del quadro, i comandi dei
finestrini restano attivi per altri 10 minuti circa, a
meno che non venga aperta una delle due porte
anteriori. Leggere attentamente le avvertenze
relative alla chiusura e all'apertura comfort
4> pag. 64.
Tasti situati sulla porta del conducente

Interruttore del finestrino della porta anteriore sinistra


Interruttore del finestrino della porta anteriore destra
331

' f

Mediante l'interruttore di sicurezza nella


porta del conducente si possono disattivare gli
alzacristalli delle porte posteriori. Quando la
spia gialla dell'interruttore di sicurezza accesa,
significa che i tasti di comando degli alzacristalli
situati sulle porte posteriori sono disattivati.
ATTENZIONE!
L'uso improprio degli alzacristalli elettrici
pu essere causa di lesioni.
Quando si chiudono i finestrini occorre
prestare sempre la dovuta attenzione, altrimenti si rischia di ferire, anche gravemente, se
stessi e gli altri.
Non si deve mai lasciare la chiave nel veicolo.
Non si devono lasciare mai persone non
autosufficienti o bambini da soli nel veicolo
quando questo chiuso, soprattutto se possono avere accesso alle chiavi, perch potrebbero azionare qualche congegno o mettere in
moto la vettura, con gravi rischi per la loro incolumit.
- Se mettessero in moto il veicolo, potrebbe essere molto pericoloso!
Accendendo il quadro potrebbero attivare qualcuno dei congegni elettrici e procurarsi cos delle lesioni fisiche (si pensi ad
esempio agli alzacristalli).

Optional.
Apertura e chiusura di porte e finestrini

60

Apertura e chiusura di porte e finestrini

61

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

A ATTENZIONE! (continua)

- Un'eventuale chiusura delle serrature


delle porte per mezzo della chiave elettronica, inoltre, ostacolerebbe i soccorsi
dall'esterno in caso di necessit.
- Per questo motivo non si devono mai lasciare le chiavi all'interno dell'automezzo.
Se necessario, disattivare gli alzacristalli
posteriori tramite l'interruttore di sicurezza.

il meccanismo automatico e il limitatore di


l'orza. Recarsi allora in officina. 4

ATTENZIONE! (continua)

Accertarsi che gli alzacristalli siano effettivamente disattivati.

Vjuarda solo i veicoli: con alzacristalli elettrici

11* ) Avvertenza

Limitatori di forza degli alzacristalli

11 finestrino si riaprir immediatamente se la sua


chiusura risulta poco scorrevole o viene in
qualche modo ostacolata => pag. 63, "Limitatori
di forza degli alzacristalli". Prima di riprovare a
chiudere occorre in tal caso individuare la causa
della mancata chiusura. ^

I finestrini sono dotati di un limitatore di forza che riduce il rschio di lesioni alle
persone quando i finestrini si chiudono.
In fase di chiusura automatica, il finestrino
arresta la sua corsa e si riapre immediatamente
qualora chiudendosi incontrasse scarsa scorrevolezza o un qualche impedimento => /\
Individuare la causa della mancata chiusura
del finestrino e riprovare poi a chiudere.
Se, entro 10 secondi dopo che il finestrino si
l'ermato e riaperto, la funzione di chiusura automatica si blocca di nuovo per via della scarsa
scorrevolezza o di un qualche impedimento, tale
funzione resta inattiva per 10 secondi.
II finestrino si ferma nella posizione in cui si
trova se la scarsa scorrevolezza o un qualche
ostacolo dovessero ancora impedirne la chiusura.
Se non si riesce ancora a capire perch il finestrino non si chiude, si pu riprovare a chiudere
entro i 10 secondi successivi tenendo premuto il
tasto. Il limitatore di forza a questo punto disattivato per alcuni millimetri. Poi si riattiva,
interrompendo il movimento del finestrino in
caso di nuovi problemi di scorrevolezza.

Riguarda solo i veicoli: con alzacristalli elettrici

Funzione automatica di sollevamento e abbassamento

Questa funzione permette di far sollevare o abbassare un finestrino senza dover


tenere premuto per tutto il tempo il tasto relativo.

Chiusura automatica del finestrino


- Per chiudere completamente il finestrino si deve sollevare il tasto fino al secondo livello.
Apertura automatica del finestrino
- Per aprire completamente il finestrino
si deve premere il tasto fino al secondo livello.
Riattivazione della funzione automatica di sollevamento e abbassamento
- Se la batteria si era scaricata o era stata
scollegata, la funzione automatica di sollevamento e abbassamento dei finestrini
deve essere riattivata.
- Accendere il quadro strumenti del veicolo.
- Chiudere tutti i finestrini e tutte le porte
(quest'ultime a chiave).

max

I tasti = pag. 61, fig. 36 Q, , 0 e prevedono due livelli per l'apertura ed altrettanti per la chiusura del relativo finestrino.
In questo modo pi facile eseguire le
operazioni di apertura e chiusura.

- Spingere dal basso verso l'alto i tasti


degli alzacristalli, tenendoli poi fermi in
questa posizione per almeno un secondo.

- Lasciare i tasti e poirisollevarlitenendoli fermi in quella posizione. 11 meccanismo automatico degli alzacristalli a
questo punto di nuovo funzionante. Il ripristino del funzionamento dell'alzacristalli pu essere effettuato singolarmente
per un solo finestrino oppure contemporaneamente per pi finestrini.
Premendo/sollevando un tasto fino al primo livello, il finestrino corrispondente si apre/chiude
fintante che si tiene il tasto premuto/sollevato.
Se si preme o si solleva il tasto fino al secondo livello, si attiva automaticamente il meccanismo
di abbassamento o il meccanismo di sollevamento del finestrino. Il finestrino si fermer se si
usa questo tasto durante il movimento di apertura o chiusura del finestrino stesso.

a
"

Trascorsi 10 secondi, la funzione di sollevamento automatico si riattiva. Il finestrino si riaprir allora completamente non appena si
preme un tasto.
Se gli alzacristalli non funzionano perfettamente, non funzionano correttamente neppure

ATTENZIONE!
L'uso improprio degli alzacristalli elettrici
pu essere causa di lesioni.
Quando ci si allontana dal veicolo, anche
solo per poco tempo, si deve sfilare sempre la
chiave d'accensione dal blocchetto. Si raccomanda di non lasciare mai dei bambini da soli
all'interno del veicolo.
Quando si chiudono i finestrini occorre
prestare sempre la dovuta attenzione, altrimenti si rischia di ferire - anche gravemente se stessi e gli altri.
Non bisogna lasciare mai delle persone
all'interno dell'abitacolo quando si chiude a
chiave dall'esterno il veicolo, perch poi finestrini non si aprono!
II limitatore di forza non in grado di evitare che le dita o altre parti del corpo rimangano schiacciate contro la cornice del finestrino.
| I Avvertenza
La funzione di limitazione della forza attiva
anche quando si chiudono i finestrini
dall'esterno con la procedura "comfort"
=> pag. 64. 4

Il meccanismo automatico di sollevamento e


abbassamento dei finestrini resta attivo per circa
10 minuti dopo lo spegnimento del quadro strumenti del veicolo, purch non venga aperta nessuna delle porte anteriori dell'automezzo. Leggere attentamente le avvertenze relative alla
chiusura e all'apertura comfort => pag. 64.
Se gli alzacristalli non funzionano perfettamente, non funzionano correttamente neppure I

62

il meccanismo automatico e il limitatore di


forza. Recarsi allora in officina.

Apertura e chiusura di porte e finestrini

.IjSfJOlijO

Apertura e chiusura di porte e finestrini

63

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con alzacristalli elettrici e funzione di apertura e chiusura comfort

Tettuccio scorrevole/sollevabile

Apertura e chiusura comfort

possibile aprire e chiudere i finestrini anche dall'esterno.

\ Tenendo
premuto
il pulsante
di apercente, che va tenuto premuto per alcuni secondi
Riguarda
solo i veicoli:
con tettuccio
azonabile elettricamente
Apertura e chiusura del tettuccio

- Se si vuole interrompere l'operazione si


deve lasciare andare il tasto.
All'interno del menu Comfort341 possibile modificare varie impostazioni relative ai finestrini
=> pag. 29.
Dopo lo spegnimento del quadro i comandi
degli alzacristalli elettrici restano attivi finch
non si apre una delle porte anteriori e comunque per un tempo massimo di 10 minuti
circa. Quando la chiave sfilata dal quadro e la
porta anteriore lato guida aperta, per aprire o
chiudere tutti i finestrini per mezzo degli alzacristalli elettrici bisogna servirsi del tasto di comando del finestrino della porta del condu-

=* ^

// tettuccio si apre e si chiude per mezzo dell 'apposita manopola (con il quadro acceso).

ATTENZIONE!

Tendina parasole

I finestrini vanno chiusi sempre con la dovuta


attenzione e mai sovrappensiero, perch altrimenti possono provocare ferite anche molto
serie. Con la chiusura "comfort", la funzione
di limitazione della forza in caso di impedimenti allo scorrimento dei finestrini attiva.
Assicurarsi comunque che la chiusura dei finestrini non possa ferire nessuno.
I \ Avvertenza

La tendina si apre insieme al tettuccio. Quando


il tettuccio chiuso, pu essere chiusa manualmente.
ATTENZIONE!

max

tura (o quello di chiusura) delle serrature,


posto sulla chiave elettronica => pag. 49, si
aprono (o si chiudono) tutti i finestrini
provvisti di alzacristalli elettrici => /\

Qualora nei pressi del veicolo si trovassero dei


trasmettitori (impianti radioamatoriali, telefoni
mobili ecc.) sintonizzati sulla stessa frequenza
della chiave elettronica, quest'ultima potrebbe
non funzionare correttamente. Premendo nuovamente il tasto di apertura o quello di chiusura,
si pu riawiare la funzione. ^

Fig. 37 Dettaglio del sottocielo: la manopola di comando del tettuccio

Apertura
Posizionare la manopola su => fig. 37
. TI tettuccio si apre fino alla posizione
comfort (riduzione dei rumori provocati
dal vento).

fe

- Per aprire ancora di pi il tettuccio si


deve continuare a ruotare l'interruttore
portandolo su finch non si ottiene la
posizione desiderata.
Sollevamento
Posizionare la manopola su .

- Posizionare la manopola su (A) => /\

\J Importante!
Attenzione a non lasciare il tettuccio aperto
quando piove. L'umidit potrebbe danneggiare
l'abitacolo e alcuni sistemi del veicolo!

Quando si lascia incustodito il veicolo, si deve


sempre chiudere completamente il tettuccio

3) Avvertenza

Chiusura

64

Optional.
Apertura e chiusura di porte e finest nni

>

L'uso improprio dei comandi del tettuccio


pu essere causa di lesioni alle persone.
Quando si apre o si chiude il tettuccio, occorre farlo sempre con la dovuta attenzione e
mai sovrappensiero perch si pu ferire se
stessi o gli altri! Con la chiusura "comfort",
attiva la funzione di limitazione della forza in
caso di impedimenti allo scorrimento del tettuccio. Fare per comunque attenzione.
Quando ci si allontana dal veicolo si deve
sempre portare via la chiave.
Non bisogna lasciare mai persone non autosufficienti o bambini all'interno del veicolo,
soprattutto se possono avere accesso alle
chiavi. L'uso indebito della chiave elettronica
da parte di terzi pu provocare l'accensione
del motore o di dispositivi elettrici (alzacristalli, tettuccio) e causare cos incidenli o infortuni! Un'eventuale chiusura delle serrature
delle porte per mezzo della chiave elettronica,
inoltre, ostacolerebbe i soccorsi dall'esterno
in caso di necessit.

^A,=>0.
Dopo lo spegnimento del quadro si ha la possibilit di aprire o chiudere il tettuccio per altri 10
minuti circa, a condizione che non si apra nessuna delle porte anteriori.

In caso di problemi di funzionamento, il tettuccio pu comunque essere chiuso in modo


manuale => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza",
cap. "Chiusura e apertura di emergenza".

Apertura e chiusura di porte e finestrini

65

(@)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

1 comandi del tettuccio si disattivano quando ,j r


si spegne il quadro strumenti o si apre una delle
nrtrtfj
nntp>rinri 4
porte anteriori.

'Sito32 oisayftsl

L'uso improprio dei comandi del tettuccio


pu essere causa di lesioni alle persone.

Riguarda solo i veicoli: con tettuccio azionabile elettricamente e funzione di chiusura comfort

Chiusura comfort
- Tenere premuto il tasto di chiusura
posto sulla chiave elettronica => pag. 49
per circa tre secondi. Cos facendo, il tettuccio si chiude => /V

, ATTENZIONE! (contnua)

A ATTENZIONE!

Quando si apre o si chiude il tettuccio, occorre farlo sempre con la dovuta attenzione e
mai sovrappensiero perch si pu ferire se
stessi o gli altri! Assicurarsi dunque che la
chiusura del tettuccio non possa ferire

A ATTENZIONE! (continua)

Con la chiusura "comfort", attiva la funzione


di limitazione della forza in caso di impedimenti allo scorrimento del tettuccio. Fare per
comunque attenzione.

Con la chiusura comfort si chiudono prima i finestrini e poi il tettuccio. Leggere attentamente
le avvertenze relative alla chiusura e all'apertura
comfort dei finestrini ^> pag. 64.
ATTENZIONE!
L'uso improprio dei comandi del tettuccio
pu essere causa di lesioni alle persone.
Quando si chiude il tettuccio, occorre farlo
sempre con la dovuta attenzione e mai sovrappensiero, perch altrimenti si rischia di
ferirsi o di ferire qualcuno anche gravemente!

LfJ Avvertenza
Con l'optional della chiusura comfort
dall'esterno la manopola del tettuccio rimane
nell'ultima posizione selezionata e deve essere
riposizionata ogni volta prima della partenza.
Qualora nei pressi del veicolo si trovassero
dei trasmettitori (impianti radioamatoriali, telefoni mobili ecc.) sintonizzati sulla stessa frequenza della chiave elettronica, quest'ultima
potrebbe non funzionare correttamente. Premendo nuovamente il tasto di chiusura, si pu
riavviare la funzione. ^

Riguarda solo i veicoli: con tettuccio azionabile elettricamente

Limitatore di forza del tettuccio

max

- Se si vuole interrompere l'operazione


occorre premere il tasto di apertura.

Il tettuccio dotato di un limitatore di forza. Il limitatore di forza non in grado per di evitare
che le dita o altre parti del corpo delle persone
che si trovano nelle immediate vicinanze vengano schiacciate contro la cornice del tettuccio.
Il tettuccio si arresta e si riapre immediatamente
se qualcosa ne impedisce la chiusura.

OS5,

Fig. 38

Dettaglio del sottocielo: la manopola di co-

Per chiudere il tettuccio dopo che stato riaperto pi volte dal limitatore di forza, si deve tenere premuta la manopola nella
posizione => fig. 38 (A) premendone la zona posteriore. Bisogna tenere presente che il tettuccio
a questo punto si chiude senza l'intervento del
limitatore di forza.
>

mando dei tettuccio

66

Apertura e chiusura di porte e finestrini

Apertura e chiusura di porte e finestrini

67

(@)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con telecomando programmabile

Uso

Telecomando programmabile

11 veicolo deve trovarsi all'interno del campo di


ricezione dell'aprigarage o dell'apricancello.

Sui tasti posti sull'aletta parasole si possono trasferire le funzioni di tre telecomandi.

Accendere il quadro.
Premere il tasto dell'aletta => pag. 68,fig.39
Nili quale si desidera trasferire la funzione => Xi\

Posizionare il veicolo in prossimit dell'impianto e accendere il quadro, che deve restare


acceso per tutta la durata della programmazione.

Programmazione
Fig. 39 Tasti e trasmettitore per il telecomando programmabile sull'aletta parasole
Indicazioni generali

Sui tasti Q), (f) e (D si possono trasferire le funzioni di tre telecomandi di determinati congegni
(apricancello, aprigarage, impianto di allarme
domestico, impianto di illuminazione, ecc.)
=> fig. 39.
I telecomandi funzionano sulla base di un codice che pu essere fisso oppure variabile. Per la
programmazione di impianti che funzionano a
codice fisso sufficiente attenersi alle istruzioni.
Gli impianti a codice variabile, invece, devono
essere sincronizzati con il sistema una volta terminata^ programmazione => pag. 69, "Sincronizzazione dei sistemi a codice variabile".
Prima di acquistare un telecomando, si raccomanda di rivolgersi ad un punto di assistenza
Volkswagen per informarsi sui prodotti compatibili con il telecomando programmabile. Gli impianti compatibili possono essere subito gestiti
per mezzo del nostro telecomando programmabile. Per tutti gli altri sistemi non compatibili
necessario invece far installare da un tecnico un
ricevitore di tipo universale.
Prima di programmare il telecomando, leggere
attentamente le istruzioni per l'uso dell'impianto.

68

Leggere attentamente le avvertenze


=> pag. 68, "Indicazioni generali".
Accendere il quadro.
Eseguire le operazioni descritte qui di seguito
nel giro di circa 60 secondi.
Tenere premuti i tasti Q) e (D => fig. 39 fino a
che la spia che si trova sopra il tasto [2] non
prende a lampeggiare. Quindi lasciare subito i
due tasti. In questo modo si cancellano le impostazioni standard. Per programmare gli altri tasti
non necessario ripetere questa operazione. Se
per si tengono premuti i due tasti pi a lungo,
le impostazioni standard si riattivano, al che poi
sar necessario ripetere la procedura dall'inizio.
Tenere il telecomando del congegno da utilizzare (p. es. dell'aprigarage) ad una distanza
massima di 30 cm dai tasti posti sull'aletta parasole =* fig. 39.
Tenere premuti contemporaneamente il
tasto del telecomando del congegno in questione e uno dei tasti Q), (2) o (3) finch la spia che
si trova sopra il tasto [2] non prende a lampeggiare, prima lentamente e poi velocemente.
Quindi lasciare i tasti. A questo punto la funzione del congegno stata trasferita al tasto prescelto. Per trasferire altre funzioni agli altri tasti
si deve ripetere la stessa procedura anche con il
tasto che di volta in volta si intende program-

Apertura e chiusura di porte e finestrini

Leggere attentamente le avvertenze


=> pag. 68, "Indicazioni generali".
Accendere il quadro.
Tenere il telecomando del congegno da utilizzare (p. es. l'aprigarage) ad una distanza non
superiore a circa 30 cm rispetto al trasmettitore
=> pag. 68, fig. 39.
Tenere premuti contemporaneamente il
lasto del telecomando del dispositivo in questione e il tasto Q), (2) o QD finch la spia che si
trova sopra il tasto (2) non prende a lampeggiare,
prima lentamente e poi velocemente.
Quindi lasciare i tasti. A questo punto la funzione trasferita dal telecomando al tasto.

max

La distanza necessaria per la programmazione


fra il telecomando programmabile e quello del
prodotto dipende dal sistema che si intende programmare. Non escluso che si rendano necessari diversi tentativi. Ogni posizione in cui si effettua la prova deve essere mantenuta per almeno 15 secondi, prima di provare un'altra posizione.

Riprogrammazione di un tasto

Se si vuole trasferire un'altra funzione dello


stesso telecomando, o del telecomando di un
altro dispositivo, su un tasto gi programmato, si
deve operare come segue, tenendo presente che
la funzione precedentemente memorizzata ovviamente viene cancellata.

incronizzazione dei sistemi a codice variabile

Leggere attentamente le avvertenze


-> pag. 68, "Indicazioni generali".
Accendere il quadro.
Consultare le istruzioni per l'uso dell'impianto (cancello del garage, cancello esterno
ecc.) per sapere dove si trova il "tasto di regolazione" necessario per sincronizzare un nuovo
telecomando con il motorino di azionamento.

QJj)

Entro 30 secondi dopo aver premuto il "tasto


di regolazione" del motorino di a/ionarnunto
dell'impianto si deve premere il tasto Q), (5) oppure (a) =$ pag. 68, fig. 39. Quindi premere lo
stesso tasto una seconda volta allo scopo di concludere l'operazione. Per alcuni sistemi necessario premere il tasto tre volte.
Cancellazione di tutte le funzioni programmate
per i tasti dell'aletta parasole

Nel caso che si presti a qualcuno il proprio veicolo o che lo si venda, consigliabile cancellare
le funzioni programmate sui tasti dell'aletta.
Leggere attentamente le avvertenze
=> pag. 68, "Indicazioni generali".
Accendere il quadro.
Tenere premuti contemporaneamente i
tasti (T) e (D ^> pag. 68, fig. 39 fino a che la spia che
si trova sopra il tasto {2) non prende a lampeggiare velocemente. Quindi lasciare subito i due
tasti. A questo punto tutte le funzioni precedentemente programmate per i tasti sono cancellate.
Per eseguire un'eventuale nuova programmazione, procedere come illustrato in
=> pag. 68, "Programmazione".
ATTENZIONE!
Un uso improprio del telecomando programmabile pu causare delle lesioni fisiche!
Prima di chiudere il garage opportuno
controllare che non ci siano persone nella
zona interessata dal movimento del cancello.
I i I Avvertenza
Per maggiori informazioni sul telecomando programmabile e sulla programmazione del codice
variabile, rivolgersi ad un punto di assistenza
Volkswagen. ^

Apertura e chiusura di porte e finestrini

69

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


suggerisce al guidatore di spegnere eventualmente le luci.

Luci e visibilit

Le luci di parcheggio sono accese => pag. 77.


L'interruttore delle luci nella posizione a><6.

Luci

Fanale retronebbia

Interruttore delle luci "A"


Per l'uso dei dispositivi d'illuminazione
descritti bisogna attenersi alle disposizioni di legge.
Accensione e spegnimento delle luci

Accensione e spegnimento del retronebbia o dei fari fendinebbia


Fig. 40 Particolare della plancia anteriore: l'interruttore dei fari, del sistema di gestione automatizzata delle luci, dei fendinebbia e del fanale retronebbia

- Per accendere il fanale retronebbia o i


fari fendinebbia, si deve estrarre l'interruttore quando si trova nella posizione 3><6 oppure JD.
- Per spegnere il fanale retronebbia o i
fari fendinebbia, si deve far rientrare l'interruttore, premendolo contro la plancia.

Funzioni base dell'interruttore delle luci

0
AUTO

Quadro spento

Quadro acceso

Le luci di posizione e gli anabbaglianti


sono spenti.

Le luci diurne (per i fari bi-xenoa' o con lampadine alogene'1') sono accese => pag. 71.

Possono essere accese le luci di


orientamento'1' => pag. 73.

La gestione automatizzata delle luci3' attiva; le luci diurne (per i fari bi-xenob' o con
lampadine alogene3') sono eventualmente
accese^- pag. 72.

:J>Q':

Le luci di posizione sono accese.

Le luci di posizione sono accese.

%D

Le luci di posizione e gli anabbaglianti


sono spenti.

Le luci di posizione e gli anabbaglianti sono


accesi.

a'
h)

Optional.
Dipende dal modello.

Segnale acustico di avvertimento luci non


spente

70

Luci e visibilit

Accensione: sui veicoli senza fendinebbia,


cstrarre completamente l'interruttore quando si
trova nella posizione jD; sui veicoli con fendinebbia, estrado fino al secondo scatto quando
nella posizione 3><6 oppure %C> => A- Sul quadro
strumenti si accende la spia ff,

max

- Mettere l'interruttore delle luci


=> flg. 40 nella posizione desiderata
=> tabella a pag. 70.

'

Dal momento che la sua luce tanto potente da


poter abbagliare i conducenti delle auto che seguono, si consiglia di accendere il fanale retronebbia solo quando la visibilit effettivamente
ridotta.

Se, nelle condizioni elencate qui di seguito, si


sfila la chiave di accensione con la porta del conducente aperta, scatta un segnale acustico che

Nel caso in cui un veicolo dolalo di dispositivo


di traino di serie viaggi con un rimorchio agganciato, ad accendersi (automaticamente) sar
solo il fanale retronebbia del rimorchio.

nella posizione 3>o; oppure ^. La spia i i , integrata nell'interruttore delle luci, si accende.
(\!
Non si deve mai viaggiare con le sole luci di
posizione accese. Pericolo di incidenti! Le luci
di posizione non sono abbastanza potenti da
illuminare a sufficienza la strada che si ha davanti n da renderci ben visibili agli altri veicoli. Per questo, in caso di oscurit o di scarsa
visibilit, bisogna accendere sempre gli anabbaglianti.
ffl

Avvertenza

Quando si viaggia in un Paese nel quale le auto


circolano sul lato opposto, i fari del proprio veicolo abbagliano gli automobilisti che procedono
nella direzione contraria. Per evitare di abbagliare gli altri automobilisti bisogna modificare
l'orientamento o il cono di luce dei proiettori
=> fascicolo 3.2 "Al volante", cap. "Viaggi
all'estero".-^

Fari fendinebbia '

Per accendere i fendinebbia, si deve estrarre fino


al primo scatto l'interruttore delle luci quando

Luci e visibilit: funzioni

Luci diurne ' / fari bi-xeno


Le luci diurne dei veicoli dotati di fari bi-xeno,
che sono coslituite dagli anabbaglianti, le luci di
posizione e la luce della targa, servono ad incrementare la sicurezza.
Le luci diurne si accendono ogni volta che si accende il quadro con l'interruttore delle luci in
posizione O oppure AUTO. L'accensione delle luci
diurne viene segnalata dall'accensione della
spia -."': dell'interruttore => pag.70, fig. 40.

Le luci diurne non possono essere accese n


spente da parte dell'utente. Per disattivarle bisogna rivolgersi ad un'officina.
Quando l'interruttore delle luci si trova nella posizione AUTO, l'illuminazione della strumentazione e degli interruttori viene comandata automaticamente da un sensore che interviene in
base alle condizioni di luminosit.
:5)

Luci diurne / fari con lampadine alogene

Le luci diurne dei veicoli dotati di fari con lampadine alogene, che sono separate dai fari anteriori pur trovandosi nello stesso alloggiamento,
servono ad incrementare la sicurezza. Si accendono ogni volta che si accende il quadro con l'interruttore delle luci in posizione O oppure AUTO.
Gestione automatizzata delle luci in combinazione con le luci diurne

Quando le due funzioni della gestione automatizzata delle luci e dell' interruttore delle luci
diurne sono contemporaneamente attive, in
certe situazioni (per esempio in galleria) l'impianto di gestione automatizzata fa accendere
automaticamente gli anabbaglianti e la luce del
quadro strumenti e spegnere le luci diurne.
Quando poi l'impianto di gestione automatizzata fa rispegnere gli anabbaglianti (ad esempio

Optional.
Di serie solo in alcuni paesi; negli altri paesi disponibile come oplional.

Luci e visibilit

71

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Disattivazione e riattivazione delle luci


diurne36'

Sui veicoli dotati di luci diurne per fari con lampadine alogene371, l'interruttore delle luci
diurne si attiva e disattiva effettuando sulla leva
degli indicatori di direzione e degli abbaglianti
una determinata sequenza di operazioni. Sui veicoli che dispongono di luci diurne per i t'ari bixeno, questa regolazione va fatta eseguire in officina.
Disattivazione dell'interruttore delle luci diurne

Spostare la leva degli indicatori di direzione e


degli abbaglianti contemporaneamente verso il
basso e all'indietro (indicatore di direzione sinistro e lampeggio fari), tenendola poi ferma in
tale posizione.
Accendere il quadro strumenti del veicolo e lasciarlo acceso per 3 secondi esatti. Quindi rispegnerlo. Fatto ci, l'interruttore delle luci diurne
disattivato e non pu essere riattivato.
Attivazione dell'interruttore delle luci diurne

Spostare la leva degli indicatori di direzione e


degli abbaglianti contemporaneamente verso
l'alto e all'indietro (indicatore di direzione destro e lampeggio fari), tenendola poi ferma in
tale posizione.
Accendere il quadro strumenti del veicolo e lasciarlo acceso per 3 secondi esatti. Quindi rispegnerlo. Fatto ci, l'interruttore delle luci diurne
attivo e pu essere rimesso in funzione.
Gestione automatizzata delle luci

' AUTO

Quando attivo il sistema di gestione automatizzata delle luci, gli anabbaglianti, grazie al sensore di luminosit, si accendono automaticamente in caso ci sia necessario (ad esempio
quando si entra in una galleria).
Gli anabbaglianti si accendono automaticamente quando si viaggia per alcuni secondi ad
una velocit superiore ai 140 km/h. Viaggiando
per alcuni minuti ad una velocit inferiore ai
65 km/h, gli anabbaglianti si spengono.
Quando attivo, il sensore pioggia fa accendere
gli anabbaglianti ogni volta che si lascia in funzione il tergicristallo per alcuni secondi e li fa
371

72

Optional.
Luci e visibilit

spegnere se, una volta disattivatolo, non si riattiva il tergicristallo nel corso dei minuti successivi => pag. 83, "Tergicristallo del parabrezza V".
Quando la gestione automatizzata delle luci attiva e gli anabbaglianti spenti, si accende la spia
integrata nell'interruttore delle luci
=> pag. 70, fig. 40. Se gli anabbaglianti vengono
accesi dalla gestione automatizzata, si attiva
anche l'illumuiazione della strumentazione e
degli interruttori.

!\! (continua)

nebbia. Gli anabbaglianti vanno allora accesi


manualmente. Il conducente ha sempre e comunque l'obbligo di scegliere l'illuminazione
pi adeguata. La "gestione automatizzata
delle luci" costituisce soltanto uno strumento
ulteriore a disposizione del conducente.
All'occorrenza l'accensione delle luci va eseguita manualmente.

Luci di svolta37'

I I-I Avvertenza

A indicatore di direzione acceso, quando si


svolta o si compie una curva molto stretta, automaticamente si accende la luce di svolta del lato
corrispondente, che va ad illuminare il tratto di
strada che ci si accinge a percorrere. Le luci di
svolta funzionano solo quando sono accesi gli
anabbaglianti.

Quando fa freddo o il tasso di umidit


dell'aria molto elevato, i vetri dei fari possono
temporaneamente appannarsi sul lato interno.

Fari direzionali adattivi37' (AFS)


I fari direzionali adattivi funzionano solo
quando il veicolo viaggia con gli anabbaglianti
accesi ad una velocit superiore ai 10 km/h
circa. Quando si percorre una curva, i fari che dispongono di lampade a scarica di gas si spostano, assecondando la traiettoria, in maniera
da illuminare meglio (rispetto ai normali fari
fssi) la strada.

In caso di errore di sistema, la spia che si trova


sul quadro strumenti prende a lampeggiare.
Inoltre sul display del quadro strumenti pu apparire un messaggio che suggerisce i provvedimenti da prendere. In questo caso occorre portare il veicolo in officina per le necessarie riparazioni.

Anche quando la spia situata sul quadro strumenti si accende senza che vi siano lampadine
non funzionanti => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Sostituzione delle lampadine",
possibile che si sia in presenza di un errore di sistema dei fari direzionali adattivi (AFS). In
questo caso occorre portare il veicolo in officina
per le necessarie riparazioni.
ATTENZIONE!
Con il sistema di "gestione automatizzata
delle luci" attivo, infatti, gli anabbaglianti non
si accendono automaticamente in caso di

- I fari si disappannano in breve tempo accendendo gli anabbaglianti. Per prima si


asciuga l'umidit al centro del diffusore,
quindi l'apertura si allarga progressivamente
fino ai bordi.
- Anche le luci della retromarcia e gli indicatori di direzione possono essere interessati
dallo stesso fenomeno.
- Questo fenomeno non ha comunque
alcun effetto negativo sull'impianto di illuminazione e sulla sua durata di vita.
La luce di svolta37' pu essere integrata nel
fanale fendinebbia37' oppure nel proiettore
principale (dipende dalla versione del
veicolo).-^

- Determinante per il verificarsi di questo


fenomeno la differenza di temperatura tra
l'interno e l'esterno del faro.

max

una volta terminata la galleria), le luci diurne si


riaccendono automaticamente.

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con funzioni Corning Home e Leaving Home

Funzioni Corning Home e Leaving Home (luci di orientamento)


La funzione Corning Home si comanda manualmente, mentre la funzione Leasing Home regolata da un sensore di luminosit.

Quando attiva la funzione Coming Home o


quella Leaving Home, come luci di orientamento si accendono gli anabbaglianti, le luci di
posizione anteriori, le luci integrate38' negli
specchietti esterni, i fanali posteriori e la luce
della targa.
Funzione Coming Home

I ,a funzione Coming Home si attiva spegnendo il


quadro e attivando successivamente il lampeggio dei fari brevemente => pag. 77. Non appena si apre la porta del conducente si accendono le luci Coming Home. Se, con la porta del
conducente gi aperta, si attiva brevemente il
lampeggio dei fari, le luci Coming Home si accendono subito.

termina il periodo di tempo programmato


per l'accensione delle luci dopo la chiusura di
tutte le porte del veicolo e del portellone posteriore;
circa 30 secondi dopo l'accensione delle luci
si riapre una delle porte o il portellone posteriore;
si ruota l'interruttore delle luci posizionandolo su 0;
si accende il quadro strumenti.
Funzione Leaving Home

Non appena si apre almeno una delle serrature


del veicolo, la funzione Leaving Home si attiva
se:

Lo spegnimento ritardato costituito dalla funzione Coming Home ha inizio nel momento in
cui si chiude l'ultima porta del veicolo o il portellone posteriore.

l'interruttore delle luci si trova nella posizione


e
il sensore di luminosit riconosce che fuori
"buio".

Le luci della funzione Coming Home si spengono nei seguenti casi:

Le luci della funzione Leaving Home si spengono nei seguenti casi:

Optional.
Luci e visibilit

73

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


termina la fase programmata per lo spegnimento ritardato delle luci;
sirichiudonole serrature del veicolo;
si ruota l'interruttore delle luci posizionandolo su 0;
si accende il quadro strumenti.
Luci di orientamento integrate negli specchietti
esterni381

La luce di orientamento di cui dotato ciascuno


specchietto esterno illumina la zona adiacente
la porta per facilitare l'ingresso o l'uscita dal veicolo.

In caso di differente livello di carico si possono


anche selezionare posizioni intermedie.
J
I

Regolazione dinamica dell'assetto dei fari '


I veicoli dotati di proiettori allo xeno40' "" dispongono di una funzione detta di regolazione
dinamica dell'assetto dei fari. Si tratta di una
funzione automatica, grazie alla quale la posi/.ione dei proiettori viene messa a punto di volta
in volta (sulla base del carico del veicolo e di
conseguenza della sua altezza) quando si accendono i fari. Questa funzione serve anche a compensare i movimenti ondulatori che pu effet-

[ti Avvertenza

Dal menu Luci e visibilit => pag. 31, le funzioni Corning Home e Leaving Home possono
essere regolate, attivate e disattivate.
Quando, a luci accese, si sfila la chiave di accensione, si attiva brevemente il lampeggio dei
fari e si apre la porta del conducente, il segnale
acustico non viene emesso perch le luci dopo
un certo tempo si spengono automaticamente
grazie alla funzione Corning Home. A meno che
l'interruttore delle luci non si trovi nella posizione ;o<6 o non siano accese le luci di
parcheggio. ^

Correttore assetto fari 39 '


II correttore elettrico dell'assetto dei fari @ permette di adeguare la posizione dei proiettori al
livello di carico del veicolo. In questo modo si
evita di abbagliare gli automobilisti che si incrociano. Nello stesso tempo si regola al meglio l'inclinazione dei proiettori, cos da ottenere la visuale migliore sulla strada.

Fig. 41 Dettaglio della plancia: il regolatore dell'intensit di illuminazione degli strumenti e degli interruttori ((?)) e il correttore assetto fari (@)
(T) Illuminazione degli strumenti e degli interruttori

Quando le luci sono accese possibile regolare


l'intensit di illuminazione degli strumenti e
degli interruttori servendosi della rotella
=> fig- 41 Q.

74

Dipende dal modello.


Luci e visibilit

Livelli del correttore assetto fari:


-

Sedili anteriori occupati e vano bagagli


vuoto.

Tutti i sedili occupati e vano bagagli


vuoto.

Tutti i sedili occupati e vano bagagli


pieno. Rimorchio con poco carico.

Sedile del conducente occupato e vano


bagagli pieno. Rimorchio caricato al
massimo.

ATTENZIONE!
La luce dei fari deve essere regolata tramite
il correttore assetto fari in relazione al livello
di carico del veicolo, cos da non abbagliare i
conducenti dei veicoli che si incrociano: pericolo di incidenti!
Se necessario, abbassare il cono di luce tramite la rotella adeguandolo al carico. ^

II lampeggio serve a richiamare l'attenzione degli altri utenti della strada sul proprio veicolo in caso di situazioni di percolo.

Illuminazione degli strumenti e degli interruttori, correttore assetto


fari

Per poter regolare l'inclinazione dei fari occorre


che siano accesi gli anabbaglianti. Per abbassare
il cono di luce si deve girare la rotella verso il
basso, partendo dalla posizione di base -.

tuare la vettura in fase di accelerazione o di frenata. Il regolatore non presente.

mpianto di lampeggio

max

Si accende quando si aprono le serrature del veicolo, quando si apre la porta anteriore lato
guida oppure quando attiva la funzione Coming Home o Leaving Home.

Nel caso dei veicoli dotati di sensore di


luminosit38', le luci di orientamento che si trovano negli specchietti esterni si accendono solo
quando buio.

^)

Fig. 42 Dettaglio della plancia: il tasto dell'impianto di lampeggio

In caso di panne:
1. parcheggiare il veicolo a distanza di sicurezza dalla corsia di scorrimento del
traffico;
2. premere il tasto => fig. 42, attivando cos
il lampeggio di emergenza => /\

401

Optional.

41)

Optional.

3. inserire la la marcia se il veicolo ha il


cambio manuale o mettere la leva selettrice nella posizione P se il cambio invece
automatico41' o a doppia frizione
DSG41).
4. spegnere il motore;
5. inserire il freno a mano => fascicolo 3.2
"Al volante", cap. "Freno a mano";
6. collocare il triangolo catarifrangente
onde richiamare l'attenzione degli altri automobilisti sul proprio veicolo;
7. se ci si allontana dal veicolo, portare via
la chiave.
Per l'uso dell'impianto di lampeggio bisogna attenersi alle disposizioni di legge. In alcuni Paesi
obbligatorio indossare un giubbotto catarifrangente.
Si consiglia di attivare il lampeggio d'emergenza
quando:
si giunge in prossimit di una coda o di un ingorgo,
si verifica un'emergenza,
il veicolo si ferma a causa di problemi tecnici,

Luci e visibilit

75

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

11 lampeggio d'emergenza consiste nel lampeggio contemporaneo di tutti gli indicatori di


direzione del veicolo. In tale caso lampeggiano
anche le spie degli indicatori di direzione O t> e
il diodo integrato nell'interruttore A. Il lampeggio di emergenza funziona anche a quadro
spento.
Anche quando si viene trainati con il lampeggio
d'emergenza acceso (cos come il quadro strumenti), possibile segnalare agli altri automobilisti la direzione che si vuole prendere. Spostare
la leva degli indicatori di direzione nella direzione desiderata. Per il tempo in cui si indica la
direzione viene sospeso il lampeggio di emergenza. Non appena la leva torna nella posizione
iniziale, il lampeggio di emergenza si riattiva automaticamente.
Segnalazione frenata d'emergenza 41 '
Se si frena a fondo quando si viaggia ad una velocit superiore ai 60 km orari, le luci dei freni
lampeggiano pi volte nell'arco di un secondo,
cos da avvertire del brusco rallentamento gli automobilisti che seguono. Se a seguito della frenata la velocit scende sotto i 10 km/h, automaticamente si attiva il lampeggio di emergenza e
le luci dei freni cessano di lampeggiare. Il lampeggio di emergenza si disattiva poi automaticamente quando si riaccelera.

Leva degli indicatori di direzione e degli abbaglianti

(\!

Con la leva degli indicatori di direzione e degli abbaglianti si comandano anche


le luci di parcheggio e il lampeggio fari.

La presenza di un veicolo fermo per un


guasto pu essere causa di incidenti. Quando
si costretti a fermarsi si deve sempre piazzare il triangolo catarifrangente ed attivare
l'impianto di lampeggio onde richiamare l'attenzione degli altri automobilisti sul proprio
veicolo.

Accensione e spegnimento degli abbaglianti


- Posizionare l'interruttore delle luci
su ?) => pag. 70, fig. 40.

II catalizzatore dei gas di scarico pu raggiungere temperature molto alte. Per non correre il rischio di provocare un incendio si deve
evitare di parcheggiare vicino a materiali altamente infiammabili, quali ad esempio erba
secca o chiazze di benzina.
I "t I Avvertenza

- Per accendere gli abbaglianti, si deve


spingere in avanti la leva => fig. 43 (3).
Quando si accendono gli abbaglianti, si
accende anche la spia IO situata sul
quadro strumenti.
I

max

si traina un altro automezzo o si viene trainati (purch in questo caso il codice stradale del
Paese in cui ci si trova lo consenta).

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Per l'uso dell'impianto di lampeggio bisogna


attenersi alle disposizioni di legge. In alcuni
Paesi obbligatorio indossare un giubbotto catarifrangente.
Se si tiene acceso a lungo il lampeggio
d'emergenza si rischia di far scaricare la batteria
(anche quando il quadro d'accensione spento).
Se il lampeggio di emergenza non funziona,
si deve segnalare in qualche altro modo la presenza del proprio veicolo agli altri utenti della
strada, nel rispetto delle norme vigenti in
materia. ^

Fig. 43 Leva degli indicatori di direzione e degli


abbaglianti

La leva degli indicatori di direzione e degli


abbaglianti ha le seguenti funzioni:
Attivazione degli indicatori di direzione
- Se si vuole mettere la freccia a destra
occorre spingere la leva verso l'alto (fino al
riscontro) => fig. 43 Q; per mettere la
freccia a sinistra, invece, bisogna spingere
la leva verso il basso (2).
Segnalazione del cambio di corsia
(funzione "frecce comfort")
- Muovere la leva verso l'alto (T) ovvero
verso il basso (2) (a seconda della direzione
in cui ci si vuole dirigere), ma solo fino al
punto in cui il movimento incontra una resistenza, dopodich lasciarla andare. Se la
funzione "frecce comfort" attiva, gli indicatori di direzione posti su quel lato - e con
essi la spia relativa - lampeggeranno per
tre volte.

76

Luci e visibilit

- Per spegnerli occorre riportare la leva


nella posizione originaria.
Lampeggio con i fari
- Il lampeggio dei fari si ottiene tirando la
leva verso il volante Q).
Accensione delle luci di parcheggio
- Spegnere il quadro.
- Spostare la leva degli indicatori di direzione dalla posizione mediana verso l'alto
(per accendere le luci di parcheggio del
lato destro) o verso il basso (per accendere
quelle poste sul lato sinistro).
Disattivazione della funzione "frecce comfort"
La funzione "frecce comfort" si disattiva dal relativo menu421 del display del quadro strumenti
=> pag. 31, "Menu Luci e visibilit".
Per gli altri veicoli, la disattivazione va fatta effettuare in un'officina della rete Volkswagen.

ATTENZIONE!
Attenzione! Come dice la parola stessa, gli abbaglianti possono abbagliare gli altri automobilisti. Si raccomanda pertanto di usarli solo
quando si sicuri di non dare fastidio a nessuno.

Optional.

Luci e visibilit

77

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

II lampeggio d'emergenza funziona soltanto


se il quadro acceso. La spia corrispondente (O
oppure v), posta sul quadro, lampeggia.
Quando in funzione l'Hazard (quattro
frecce) lampeggiano entrambe le spie.
Se uno degli indicatori di direzione del veicolo o del rimorchio si guasta, la spia degli indicatori di direzione prende a lampeggiare a velocit doppia.
Gli abbaglianti si possono accendere soltanto se sono gi accesi gli anabbaglianti. L'accensione segnalata dalla contemporanea accensione della relativa spia IO, che si trova sul
quadro.
Con il lampeggio fari, che funziona anche
quando le luci sono spente, gli abbaglianti re-

Luci interne
Riguarda solo i veicoli: con luci interne anteriori

Luci interne anteriori

stano accesi fin tanto che si tiene tirata la leva.


L'accensione segnalata dalla contemporanea
accensione della relativa spia IO, che si trova sul
quadro.
Le luci di parcheggio consistono nell'accensione ad intensit ridotta del faro e del fanale posteriore che si trovano su uno stesso lato. Le luci
di parcheggio si accendono soltanto a quadro
spento.
Se si sfila la chiave dal quadro di accensione
ad indicatore di direzione acceso, nel momento
in cui si apre la porta anteriore lato guida scatta
un segnale acustico. Questo segnale invita a spegnere la freccia, a meno che non si vogliano lasciare le luci di parcheggio intenzionalmente accese.
Leggere anche le istruzioni relative alla funzione Corning Home42' => pag. 73. <

Accensione delle luci interne ^~

Illuminazione del cassetto portaoggetti

- Premendo la parte dell'interruttore con


l'ideogramma -?r? si accendono in modo
permanente tutte le luci interne (sia quelle
anteriori che quelle posteriori).

Quando si apre il cassetto portaoggetti prospiciente il sedile del passeggero, automaticamente


si accende una luce al suo interno. Quando lo si
chiude, la luce si rispegne da sola.

Spegnimento delle luci interne O

Quando si apre il portellone, automaticamente


si accende una luce all'interno del bagagliaio.
Quando lo si chiude, la luce si rispegne da sola.

Luce all'interno del vano bagagli

- Premendo sulla parte dell'interruttore


recante l'ideogramma O si spengono in
modo permanente tutte le luci interne (sia
quelle anteriori che quelle posteriori).
Illuminazione dell'abitacolo all'apertura di una
porta

Questa modalit attiva quando l'interruttore


^> pag. 78, fig. 44 (T) (ovvero => pag. 78, fig. 45
0) in posizione centrale. Scegliendo questa
funzione le luci interne si accendono automaticamente quando si disattiva la chiusura centralizzata, si apre una porta o si sfila la chiave di accensione. La luce si spegne alcuni secondi dopo
la chiusura delle porte. Se si chiude il veicolo o si
accende il quadro, l'illuminazione interna si
spegne.

max

i ) Avvertenza

(^)

I I | Avvertenza
Se non tutte le porte sono chiuse, le luci interne si spengono alcuni minuti dopo avere sfilato la chiave dal blocchetto di accensione. Ci
serve a evitare che si scarichi la batteria.
Per far riaccendere le luci sufficiente riaccendere e rispegnere il quadro.
I tre tasti 0,0 e E3=> pag. 78, fig.44)
dell'apposito modulo4'" servono ad attivare il sistema di comando vocale43' e a mettersi in contatto con il servizio di assistenza stradale o con il
servizio informazioni della centrale del cali
center Volkswagen => fascicolo 3.4 "Predisposizione telefono Premium", cap. "Modulo atre
tasti". <

Riguarda solo i veicoli: con luci di lettura anteriori

Luci di lettura anteriori

Fig. 44 Particolare del sottocielo dei veicoli che non


dispongono di antifurto volumetrico: l'interruttore
(T) della plafoniera anteriore

Fig. 45 Particolare del sottocielo dei veicoli dotati


di antifurto volumetrico: l'interruttore (T) della plafoniera anteriore

Con l'interruttore => fig. 44 Q (veicoli


senza antifurto volumetrico)
ossia => fig. 45 (T) (veicoli con antifurto vo-

lumetrico43') si possono selezionare le seguenti modalit:


^

78

Fig. 46 Particolare del sottocielo dei veicoli che non


dispongono di antifurto volumetrico: i tasti delle luci
di lettura anteriori (T)

Fig. 47 Particolare del sottocielo dei veicoli dotati


di antifurto volumetrico: i tasti delle luci di lettura anteriorl (T)

Optional.
Luci e visibilit

Luci e visibilit

79

()

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Accensione delle luci di lettura ~^F


- Per accendere una luce di lettura si deve
premere il rispettivo tasto => pag. 79,
fig. 46 (T) (veicoli senza antifurto
volumetrico) ossia => pag. 79, fig. 47 (T)
(veicoli con antifurto volumetrico44').

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Riguarda solo veicoli: con luci interne e luci di lettura posteriori

I I Avvertenza

Luce interna e luci di lettura posteriori

Le luci di lettura si spengono nel momento in


cui si chiude a chiave il veicolo o dopo pochi minuti che si sfilata la chiave dal quadro. Ci
serve a evitare che si scarichi la batteria.
Per far riaccendere le luci sufficiente riaccendere e rispegnere il quadro. -4

Della luce interna posteriore esistono diverse varianti.

Spegnimento delle luci di lettura ~^


- Per spegnere una luce di lettura occorre
premere una seconda volta il tasto con il
quale la si era accesa.

Riguarda solo i veicoli: con illuminazione della console centrale

Queste luci illuminano i comandi collocati sulla console centrale.

max

Luci soffuse di illuminazione della console centrale

Queste luci ^> fig. 48 (frecce) si accendono solo


quando sono accese le luci di posizione o gli
anabbaglianti. La console centrale viene illuminata dall'alto. -4

Fig. 49 Particolare del sottocielo: la plafoniera posteriore

Fig. 50 Particolare del sottocielo: luci interne e luci


di lettura posteriori

La luce interna posteriore viene comandata, insieme a quella anteriore, attraverso


l'interruttore => pag. 79,
fig. 46 ovvero => pag. 78, fig. 45.

Per spegnere una luce di lettura si deve


premere una seconda volta il tasto ^ corrispondente, con il quale la si era accesa.

Accensione e spegnimento della luce


interna '>&

111 Avvertenza

- Per accendere la luce interna si deve


premere il tasto -Tr? => fig. 49.

- Per spegnere la luce interna occorre


premere una seconda volta il tasto ^-.

Fig. 48 Dettaglio del sottocielo: le luci che illuminano la console centrale

Accensione e spegnimento delle luci


di lettura "^

Se non tutte le porte sono chiuse, le luci interne si spengono alcuni minuti dopo avere sfilato la chiave dal blocchetto di accensione. Ci
serve a evitare che si scarichi la batteria.
Le luci di lettura si spengono nel momento in
cui si chiude a chiave il veicolo o dopo pochi minuti che si sfilata la chiave dal quadro. Ci
serve a evitare che si scarichi la batteria.
Per far riaccendere le luci sufficiente riaccendere e rispegnere il quadro. ^

- Per accendere una luce di lettura si deve


premere il tasto ~^F => fig. 50 corrispondente.

l
441

80

Optional.

Luci e visibilit

Luci e visibilit

81

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Visibilit

Tergicristalli

Alette parasole
si possono spostare all'indietro in senso longitudinale45'.

Tergicristallo del parabrezza


Con la leva del tergicristallo si comanda anche la funzione automatica spruzzotergitura.

Gli specchietti di cortesia integrati nelle alette


parasole sono protetti da appositi sportellini.
Quando si fa scorrere lo sportellino @, scoprendo cos lo specchietto, si accende la luce45'
soprastante.

Tergitura singola
- Se si vuole attivare il tergicristallo una
sola volta, si deve spostare la leva verso il
basso, portandola nella posizione (T)- Se si
tiene premuta la leva per un certo tempo, il
tergicristallo comincia a muoversi pi rapidamente.

I J Avvertenza
Fig. 51 Aletta parasole lato conducente

L'aletta parasole per il conducente e quella per il


passeggero anteriore possono essere staccate
dai supporti che si trovano in prossimit della
linea mediana del veicolo e spostate in direzione
delle porte => fig. 51 (T)- Inoltre le alette parasole

max

Questa luce45' si spegne quando si richiude lo


sportellino oppure quando si solleva completamente l'aletta parasole.

La luce ' sopra l'aletta parasole si spegne nel


momento in cui si chiude a chiave il veicolo o
pochi minuti dopo che stata sfilata la chiave di
accensione dal quadro o stata aperta o chiusa
una porta. Ci serve a evitare che si scarichi la
batteria. ^

Fig. 52 La leva del tergicristallo

Posizioni della leva del tergicristallo

=> fig. 52:


Intermittenza

- Spostare la leva verso l'alto, portandola


nella posizione (T).
- Per fissare la lunghezza dell'intervallo
fra una tergitura e l'altra si pu ricorrere
all'interruttore (A), che pu essere spostato
sia verso destra che verso sinistra. Spostando l'interruttore verso sinistra si allunga la pausa tra una tergitura e l'altra;
spostandolo verso destra questo intervallo
si accorcia. Tramite l'interruttore @ si pu
selezionare la velocit di tergitura fra
quattro livelli disponibili.
Tergitura lenta
- Spostare la leva verso l'alto, portandola
nella posizione .
Tergitura rapida
- Spostare la leva verso l'alto, portandola
nella posizione (3).

Funzione automatica spruzzo-tergitura "5P


- Tirare la leva verso il volante, portandola nella posizione . L'impianto lavacristallo entra subito in azione, mentre il
tergicristallo si muove un attimo dopo. Se
per si sta viaggiando ad una velocit superiore ai 120 km/h, l'impianto lavacristallo ed il tergicristallo si mettono in funzione nello stesso momento.
- Quindi lasciare la leva. A quel punto i
tergicristalli continuano a muoversi per
altri quattro secondi circa.
Disattivazione
-

Mettere la leva nella posizione (o).

Posizione per i lavori di manutenzione

Se si abbassa la leva del tergicristallo dopo avere


acceso e subito dopo rispento il quadro strumenti, i brcci del tergicristallo si portano nella
"posizione per i lavori di manutenzione". In
questa posizione possibile staccare dal parabrezza i brcci del tergicristallo di modo che le
spazzole non rimangano attaccate in caso di
geloQuando poi si riparte bisogna rimettere le spazzole a contatto con il cristallo, al che queste si
portano automaticamente nella posizione base
corretta.

451 Optional.

82

Luci e visibilit

Luci e visibilit

83

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Sollevamento delle spazzole

Per sollevarle o rimuoverle, le spazzole vanno afferrate sempre ed esclusivamente nella zona del
dispositivo di fissaggio al braccio del tergicristallo.
Ugelli lavacristallo riscaldabili

'

La funzione di riscaldamento libera gli ugelli dal


ghiaccio. Il livello del riscaldamento degli ugelli
lavacristallo viene definito automaticamente
all'accensione del quadro sulla base della temperatura esterna.
ATTENZIONE!
Le spazzole dei tergicristalli devono essere in
buono stato; se sono consumate o sporche, infatti, non garantiscono una buona visibilit,
abbassando cos il livello generale di sicurezza.
L'impianto lavacristalli non va azionato a
temperature troppo basse, a meno che non si
scaldi prima il parabrezza servendosi dell'impianto di riscaldamento e aerazione. Il liquido
detergente potrebbe infatti congelarsi e limitare cos la visuale attraverso il parabrezza.
Osservare scrupolosamente le avvertenze
contenute nel => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Liquido e spazzole dei tergicristalli".
\jj

Importante!

In caso di gelo, prima di azionare i tergicristalli


bisogna accertarsi che le spazzole non siano at-

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


taccate al vetro a causa del ghiaccio! Se si aziona
il tergicristallo quando le spazzole sono ghiacciate si corre il rischiodi danneggiare sia le spazzole che il motorino del tergicristallo!

Riguarda solo i veicoli: con sensore pioggia

I f I Avvertenza

I tergicristalli funzionano soltanto con il


quadro acceso ed il cofano vano motore chiuso.
Se ci si ferma quando attivo il livello di tergitura => pag. 83, fig. 52 @ oppure il livello , la
velocit di movimento dei tergicristalli passa automaticamente al livello immediatamente inferiore. Non appena si riparte, i tergicristalli tornano a muoversi pi velocemente.
Quando si attiva la funzione "spruzzo-tergitura", automaticamente entra in funzione anche
il ricircolo del climatizzatore, che resta attivo per
circa 30 secondi allo scopo di impedire che
l'odore del detergente per i vetri penetri all'interno dell'abitacolo.
La funzione di tergitura " ad intermittenza"
influenzata dalla velocit del veicolo: pi si va
veloci, pi breve l'intervallo tra una tergitura e
l'altra.
Eventuali oggetti sul parabrezza ostacolano
ovviamente la corsa del tergicristallo. Se la resistenza opposta troppo forte, il tergicristallo si
ferma. In tale caso occorre rimuovere manualmente l'ostacolo e poi rimettere in funzione i
tergicristalli. ^

Sensore pioggia
'f

// sensore pioggia gestisce in maniera autonoma ed automatica la lunghezza delle


pause tra una tergitura e l'altra del tergicristallo.

max

\^/t)

Fig. 53 Leva del tergicristallo: regolazione del sensore pioggia (A)

Fig. 54 Zona monitorata dal sensore pioggia

Attivazione del sensore pioggia

regolabile manualmente spostando l'interruttore della leva del tergicristallo.

- Mettere la leva del tergicristallo nella


posizione => fig. 53 (T).

- Per regolare la sensibilit del sensore


pioggia si deve spostare l'interruttore @
verso destra (maggiore sensibilit) o verso
sinistra (minore sensibilit).
Disattivazione del sensore pioggia

- Per disattivare il sensore pioggia, si


deve spostare la leva del tergicristallo dalla
posizione di intermittenza (T) alla posizione (o).
Il sensore pioggia un componente della funzione di intermittenza del tergicristallo. Dopo lo
spegnimento e la riaccensione del quadro strumenti, il sensore pioggia rimane attivo e - se la
leva del tergicristallo si trova in posizione - si
rimette in funzione automaticamente non appena si supera la velocit di 16 km/h.

4
461 Optional.

84

Luci e visibilit

Quando in funzione, il sensore pioggia fa attivare automaticamente il tergicristallo del parabrezza in caso di pioggia o umidit, regolandone
la velocit in base all'intensit delle precipitazioni. Il grado di sensibilit del sensore pioggia

All'interno del sensore pioggia si trovano dei


diodi LED emananti una luce invisibile ad infrarossi che viene riflessa dalla superficie esterna
del parabrezza e poi a sua volta misurata da dei
fotodiodi => fig. 54 (freccia). Quando la luce
torna senza cali di intensit al fotodiodo, significa che il parabrezza asciutto. Se invece la luce
viene ridotta dalla presenza di gocce o di uno
strato umido, il fotodiodo recepisce la variazione e fa attivare l'impianto elettronico che regola il tergicristallo. Le misurazioni hanno luogo
continuamente, per cui l'impianto elettronico
del tergicristallo viene gestito in maniera ottimale.
Possibili cause di eventuali anomalie di funzionamento del sensore pioggia:
Spazzole del tergicristallo danneggiate (provocano la formazione di uno strato umido o di
un deposito sul parabrezza, che determina
un'alterazione dei risultati del monitoraggio del
sensore => fig. 54 e la conseguente attivazione di
un livello errato di velocit del tergicristallo).
Insetti (la presenza di insetti sulla superficie
monitorata => fig. 54 dal sensore pioggia determina l'attivazione del tergicristallo).

Luci e visibilit

85

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Sale (d'inverno viene spesso sparso del sale


sulla strada per evitare che questa geli, per cui
sul parabrezza possono formarsi degli strati residui, che potrebbero provocare l'attivazione
automatica del tergicristallo).
Sporcizia (polveri asciutte, cera, stratificazioni sul vetro, residui di detergente eccetera
che, se si trovano sulla superficie monitorata
=> pag. 85, Cig. 54 dal sensore pioggia, possono
alterare il corretto funzionamento del sensore
pioggia, ritardando l'attivazione del tergicristallo o rallentandone la velocit).
Crepe sul vetro (la presenza di una crepa
nella zona sorvegliata dal sensore pioggia
=> pag. 85, fig. 54 determina l'entrata in funzione
del tergicristallo per un ciclo di tergitura). Dopo
di ci il sensore pioggia rileva la diminuzione
della superficie monitorata e vi si adegua. Il

Riguarda solo i veicoli: con tergilunotto

Tergilunotto

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


comportamento del sensore pu variare a seconda delle dimensioni della crepa.

- Quindi lasciare la leva. Il tergicristallo


continua a muoversi per alcuni secondi
ancora, poi riprende la funzione di tergitura ad intermittenza.

ATTENZIONE!
Il sensore pioggia svolge una funzione di mera
assistenza, che non svincola il conducente dal
dovere di attivare manualmente il tergicristallo quando necessario.

Sollevamento delle spazzole

Per sollevarle o rimuoverle, le spazzole vanno afferrate sempre ed esclusivamente nella zona del
dispositivo di fissaggio al braccio del tergicristallo.

[ \a

Per il corretto funzionamento del sensore


pioggia, si consiglia di pulire regolarmente la superficie da esso monitorata e di controllare che
le spazzole del tergicristallo non siano danneggiate. Nel caso si debba rimuovere dal vetro cera
o lacca, opportuno utilizzare un detergente
contenente alcool. A

ATTENZIONE!
Le spazzole dei tergicristalli devono essere
in buono stato; se sono consumate o sporche,
infatti, non garantiscono una buona visibilit,
abbassando cos il livello generale di sicurezza.
Osservare scrupolosamente le avvertenze
contenute nel => fascicolo 3.3 "Consigli e assi-

max

^)

ATTENZIONE! (continua)

stenza", cap. "Liquido e spazzole dei tergicristalli".


Vi/ Importante!

In caso di gelo, prima di mettere in funzione i


tergicristalli bisogna accertarsi che le spazzole
non siano rimaste attaccate al vetro a causa del
ghiaccio! Se si mette in funzione il tergicristallo
quando le spazzole sono ghiacciate si corre il rischio di danneggiare, oltre alle spazzole stesse,
anche il motorino elettrico!
I I I Avvertenza

L'impianto tergi-lavacristallo funziona soltanto con il quadro acceso ed il cofano vano motore chiuso.
Se il tergicristallo del parabrezza attivato,
quando con il cambio meccanico si inserisce la
retromarcia o con quello automatico si posiziona la leva selettrice su R47', il tergilunotto si
mette in funzione automaticamente. -^

Con la leva del tergicristallo si comanda anche la funzione automatica spruzzotergitura per il lunotto posteriore.

Riguarda solo i veicoli: con impianto lavafari

Disattivazione della funzione di tergitura ad intermittenza

Impianto lavafari

- Portare la leva del tergicristallo nella


posizione originaria, spostandola dunque
dalla posizione . Se si sposta la leva
mentre il tergicristallo si sta muovendo
(funzione ad intermittenza), possibile
che questo continui a muoversi ancora per
un poco.

Lavaggio dei vetri di copertura dei fari.

Attivazione della funzione automatica


spruzzo-tergitura
Fig. 55 Leva del tergicristallo: il tergilunotto

Attivazione della funzione di tergitura


ad intermittenza
- Spingendola in avanti, mettere la leva
del tergicristallo nella posizione => fig. 55
. In questo modo il tergicristallo effettua
un'escursione ogni sei secondi circa.

a
*

A quadro acceso, se la leva del tergicristallo


=> pag. 83, fig. 52 (?) viene tenuta tirata verso il
volante e se sono accesi gli abbaglianti oppure
gli anabbaglianti, la prima volta - e poi ogni
cinque volte - che si attiva l'impianto tergi-lavacristallo del parabrezza vengono lavati anche i
fari. Le impurit che si accumulano sulla superficie dei fari (resti di insetti ecc.) vanno rimosse

Luci e visibilit

ffi Avvertenza
Affinch l'impianto lavafari possa funzionare
correttamente anche in inverno, necessario tenere puliti dalla neve i supporti degli ugelli di lavaggio ed eventualmente rimuovere il ghiaccio
servendosi di uno spray decongelante. ^

- Spingere la leva del tergicristallo in


avanti fino in fondo, portandola nella
posizione @. L'impianto lavacristallo
entra subito in azione, mentre il tergicristallo si muove un attimo dopo. Il tergicristallo e il lavacristallo continuano a funzionare fintante che si tiene la leva in
questa posizione.

-17)

86

periodicamente, possibilmente ogni volta che ci


si ferma al distributore per fare carburante.

Optional.
Luci e visibilit

87

(jjj$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Specchietti

Parabrezza
Riguarda solo i veicoli: con parabrezza in vetro coibente

* Specchietto retrovisore interno

Parabrezza in vetro coibente

Fig. 56 Finestrella del parabrezza (superficie blu) nei veicoli dotati di regolatore automatico della distanza
(ACC)

Sui veicoli dotati di parabrezza in vetro coibente,


una piccola porzione del parabrezza non rivestila; questafinestrella(=> fig. 56) rende possibile il funzionamento di eventuali componenti
elettronici acquistati "after market".
py.
LJ Avvertenza
In caso di sostituzione del parabrezza su un
veicolo dotato di regolatore automatico della di-

Per poter viaggiare in tutta sicurezza importante disporre di una buona visuale
attraverso il lunotto posteriore.

max

/ parabrezza in vetro coibente sono dotati di uno strato di rivestimento che impedisce il passaggio dei raggi infrarossi.

stanza (ACC)48', necessario far tarare in officina il sensore laser.


. parabrezza dei ve icoli dotati di regolatore
automatico della distanza (ACC)4S) non va mai
sottoposto a riparazioni (ad esempio per eliminare intaccature o piccole crepe) nella zona del
sensore laser => fascicolo 3.2 "Al volante", cap.
"egolatore automatico della distanza (ACC)". 4

Fig. 57 Specchietto in posizione antiabbagliamento


(posizionamento manuale)

Fig. 58 Specchietto interno in posizione antiabbagliamento (posizionamento automatico)

Specchietto interno in posizione antiabbaglia-

bagliamento degli specchietti fotocromatici491


(interno491 ed esterni) non attiva.

mento: posizionamento manuale

La posizione base dello specchietto con la levetta che si trova sul lato inferiore della cornice
rivolta in avanti => fig. 57. Per non essere abbagliati dallo specchietto, spostare la levetta all'indietro.
Specchietto interno in posizione antiabbaglia49)
mento: posizionamento automatico '

Lo specchietto interno si oscura automaticamente quando aumenta la luminosit proveniente da dietro (purch il quadro sia acceso), ritornando nella modalit normale quando si innesta la retromarcia.
La funzione automatica di antiabbagliamento si
attiva e si disattiva mediante l'interruttore posto
sullo specchietto interno => fig. 58 Q. Quando si
attiva la funzione automatica antiabbagliamento, si accende la spia @.

/\!
Gli specchietti fotocromatici contengono del
liquido elettrolitico che pu fuoriuscire in
caso di rottura dello specchio ed irritare la
pelle, gli occhi e gli organi dell'apparato respiratorio. Nel caso si entri in contatto con questo
liquido, sciacquare accuratamente con molta
acqua il punto interessato. Eventualmente recarsi da un medico.
\D Importante!

Gli specchietti fotocromatici contengono del liquido elettrolitico che pu fuoriuscire in caso di
rottura dello specchio e aggredire le superfici in
materiale sintetico. Rimuoverlo prima possibile
servendosi di una spugna bagnata o di uno strumento analogo. ^

Quando le luci interne anteriori e quelle di lettura anteriori sono accese, la funzione di antiab-

88

Optional.
Luci e visibilit

491

Optional.
Luci e visibilit

89

^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con specchietti esterni a regolazione elettrica

Specchietti esterni

Per regolare la posizione degli specchietti esterni si deve fare uso dell 'apposita ma- \
Spegnimento dello sbrinatore
- Per spegnere lo sbrinatore degli specchietti esterni, bisogna mettere la manopola nella posizione L, R oppure 0.
Ripiegamento elettrico

- Per far ripiegare su se stessi gli specchietti esterni si deve ruotare la manopola
=> fig. 59 portandola nella posizione Q. Si
consiglia di richiudere sempre gli specchietti esterni quando si porta il veicolo
all'autolavaggio, altrimenti potrebbero
danneggiarsi.
Riapertura elettrica

Posizione base
1. Ruotare la manopola => fig. 59 portandola nella posizione L (specchietto
esterno sinistro).
2. Quindi, muovendo la manopola, regolare la posizione dello specchietto in modo
da ottenere una buona visuale sulla zona
retrostante il veicolo.
3. Girare la manopola portandola nella
posizione R (specchietto esterno destro).
4. Quindi, muovendo la manopola, regolare la posizione dello specchietto in modo
da ottenere una buona visuale sulla zona
retrostante il veicolo => /\
Accensione dello sbrinatore
- Per far sbrinare gli specchietti esterni
bisogna mettere la manopola => fig. 59
nella posizione tffll.

501

90

'

mento automatico

a
"

Quando il tasto che si trova sul lato inferiore


dello specchietto interno premuto (spia verde
accesa), lo specchietto esterno sul lato del conducente si oscura automaticamente nel momento in cui aumenta la luminosit proveniente
da dietro, a condizione tuttavia che il quadro
strumenti sia acceso.

max

Fig. 59 Dettaglio della porta anteriore lato guida:


la manopola di regolazione degli specchietti esterni

Le modifiche eseguite vengono memorizzate


2. Quindi, muovendo la manopola, regoautomaticamente ed abbinate alla chiave eletlare la posizione dello specchietto in modo
tronica
attiva. Lo specchietto esterno che si trova
da ottenere una buona visuale sulla zona
sul lato del passeggero si porta nella posizione
ubicataretrostante
sul lato interno
della
porta del conducente.
il veicolo.
Contemporaneamemorizzata ogni volta che si inserisce la retromente si posiziona anche lo specchietto
marcia a quadro acceso con la manopola nella
esterno destro. Se necessario, correggere
posizione R. Lo specchietto ritorna nella posila posizione dello specchietto destro porzione iniziale non appena il veicolo supera una
tando la manopola => pag. 90, fig. 59 nella
velocit di 15 km/h nelle marce in avanti oppure
se si sposta la manopola di regolazione degli
posizione R.
specchietti esterni da R a O oppure L.
Specchietto fotocromatico50' esterno lato guida
in posizione antiabbagliamento: posiziona-

'

Quando le luci interne e quelle di lettura anteriori sono accese, la funzione di antiabbagliamento dello specchietto fotocromatico
interno501 e di quello esterno50' non attiva.

- Per far riaprire gli specchietti esterni bisogna cambiare la posizione della manopola => fig. 59 => A\.

Lo specchietto esterno sul lato del conducente


torna comunque alla posizione iniziale, non appena si inserisce la retromarcia (R).

Regolazione sincronizzata della posizione degli specchietti '

- Dal menu Comfort => pag. 29, selezionare per gli specchietti esterni la regolazione separata oppure quella sincronica.
Se si opta per la funzione sincronica, regolare la posizione degli specchietti operande come descritto qui di seguito:

1. Ruotare la manopola => fig. 59 portandola nella posizione L (specchietto


esterno sinistro).
^

^)

Memory dello specchietto esterno posto sul lato


del passeggero (retromarcia) '
Sui veicoli dotati della funzione Memory corrispondente, lo specchietto esterno lato passeggero si mette automaticamente in una posizione
predefinita nel momento in cui si innesta la retromarcia. In questo modo durante la manovra
di parcheggio si pu vedere il bordo del marciapiede.
Per memorizzare la posizione degli specchietti, si deve aprire il veicolo con la chiave elettronica e accendere il quadro.
Attivare dal menu Impostazioni/Comfort del
d isplay del quadro strumenti la funzione Specchi
gi.
Innestare la retromarcia e mettere la manopola nella posizione R.
Regolare lo specchietto esterno lato passeggero in modo che durante la manovra si possa
vedere il bordo del marciapiede.

ATTENZIONE!
Le superfici curve (convesse o asferiche)
degli specchietti servono ad ampliare il campo
visivo. Hanno per l'effetto di far sembrare gli
oggetti pi piccoli e pi lontani. Se si sta per
cambiare corsia e si vuole valutare la distanza
dei veicoli che seguono, basandosi sull'immagine riflessa da specchi di tale tipo possibile
essere tratti in inganno e cos, in certi casi,
provocare un incidente!
Per stimare la distanza dei veicoli che seguono pi opportuno guardare attraverso lo
specchietto retrovisore interno.
Quando si fanno riaprire gli specchietti
esterni bisogna stare attenti a non mettere le
dita tra lo specchio e il suo piedino di sostegno, altrimenti si rischia di ferirsi.
Gli specchietti fotocromatici contengono
del liquido elettrolitico che pu fuoriuscire in
caso di rottura dello specchio ed irritare la
pelle, gli occhi e gli organi dell'apparato respiratorio. Nel caso si entri in contatto con questo
liquido, sciacquare accuratamente con molta
acqua il punto interessato. Eventualmente recarsi da un medico.
(JJ Importante!

Gli specchietti fotocromatici contengono del liquido elettrolitico che pu fuoriuscire in caso di
rottura dello specchio e aggredire le superfici in
materiale sintetico. Rimuoverlo prima possibile
servendosi di una spugna bagnata o di uno strumento analogo.
(jy

Per il rispetto dell'ambiente

Per non consumare inutilmente carburante, si


consiglia di tenere acceso lo sbrinatore degli
specchietti solo per il tempo strettamente ne-

Optional.

Luci e visibilit

Luci e visibilit

91

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Lo sbrinatore degli specchietti funziona sol


quando la temperatura esterna inferiore a
+20 C (+68 F).

In caso di mancato funzionamento della regolazione elettrica possibile posizionare gli


specchietti a mano.
^
Per i veicoli dotati di specchietti esterni ripie- \i elettricamente: se la posizione degli

Sedili e bagagli

l'i] Avvertenza

>

Per circa due minuti lo sbrinatore degli specchietti esterni funziona al massimo della sua potenza. Successivamente essa dipender dalla
temperatura esterna.

Importanza di una corretta regolazione dei sedili

specchi viene modificata da un agente esterno


(ad esempio se si va inavvertitamente a colpire
qualcosa durante una manovra), gli specchietti
vanno richiusi del tutto tramite il comando elettrico. Non li si deve assolutamente riposizionare
manualmente, altrimenti potrebbero verificarsi
delle alterazioni nelle loro funzioni. ^

La corretta regolazione dei sedili uno dei presupposti per far s che il sistema
airbag e le cinture di sicurezza possano adempiere nel modo pi efficace alla loro
funzione protettiva.
Il veicolo dispone in totale di cinque posti a sedere, due davanti e tre dietro. Ogni posto dotato di una cintura di sicurezza a tre punti di attacco.

max

1 sedili anteriori offrono numerose possibilit di


regolazione, allo scopo di poter essere adattati
alle caratteristiche fisiche di chi vi prende posto.
Che i sedili siano nella giusta posizione importante per:
poter raggiungere in modo semplice e rapido
i comandi ubicati sulla plancia,
mantenere il corpo in una posizione comoda
e rilassante,
viaggiare sicuri => fascicolo 2.1 "Sicurezza",
ottenere il massimo effetto protettivo dalle
cinture di sicurezza e dagli airbag => fascicolo 2.1
"Sicurezza".
f\!

92

Luci e visibilit

Se il guidatore o le altre persone che si trovano


all'interno del veicolo sono seduti in una posizione non corretta, il rischio per loro di subire
gravi lesioni pi elevato rispetto alla norma.
All'interno del veicolo non devono mai trovarsi persone in numero superiore a quello dei
posti a sedere.
Ogni persona che si trova all'interno
dell'abitacolo deve indossare la cintura del
proprio sedile. Per i bambini bisogna sempre
fare uso di un sistema di ritenuta appropriato
=> fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap, "Sicurezza
dei bambini".
I sedili anteriori ed i poggiatesta vanno
sempre regolati in base alla statura delle persone che li occupano. Le cinture di sicurezza
devono essere sempre allacciate corretta-

ATTENZIONE! (continua)

mente, perch solo in questo modo offrono


una buona protezione in caso di incidente.
Durante la marcia si devono tenere sempre
i piedi appoggiati al pavimento e mai sul cruscotto, sui sedili o fuori dal finestrino! Tale avvertenza valida anche per i passeggeri. Se si
assume una posizione a sedere non corretta ci
si espone a un rischio pi elevato di subire
gravi lesioni a seguito di manovre improvvise
o di incidenti. In caso di apertura degli airbag,
una posizione a sedere non corretta pu avere
conseguenze fatali.
II conducente deve mantenere una distanza di almeno 25 cm dal volante. Il passeggero seduto anteriormente deve mantenere
una distanza adeguata dalla plancia. Se non si
mantiene una distanza adeguata dalla
plancia, l'efficacia del sistema degli airbag si
riduce, con gravi rischi per l'incolumit delle
persone, non escluso quello di morte! Tra il
conducente e il volante ovvero tra il passeggero seduto davanti e la plancia ci deve essere
sempre la massima distanza possibile.
La posizione dei sedili anteriori va regolata
sempre a veicolo fermo, altrimenti i sedili potrebbero spostarsi improvvisamente mentre si
viaggia creando una situazione di pericolo.
Inoltre, nel momento in cui si effettua la regolazione del sedile si assume una posizione
sbagliata, esponendosi al rischio di subire lesioni anche gravissime. Pericolo di morte!
Per il fissaggio del seggiolino per bambini
sul sedile del passeggero anteriore vigono
norme speciali. Se si decide di montare un
seggiolino per bambini, si devono seguire
scrupolosamente le avvertenze riportate nel
=> fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap. "Sicurezza
dei bambini". 4

Sedili e bagagli

93

(@)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Poggiatesta

ATTENZIONE! (continua)

Riguarda solo i veicoli: con poggiatesta regolabili

Posizione corretta dei poggiatesta


Se posizionati correttamente, i poggiatesta svolgono un 'importante funzione protettiva, contribuendo a ridurre i rischi di lesioni nella maggior parte dei casi di incidenti.

L'altezza del poggiatesta va sempre regolata in base alla statura della persona che occupa il sedile. Regolare l'altezza del poggiatesta in modo che il suo bordo superiore venga
a trovarsi allo stesso livello della sommit del
capo o comunque non pi in basso degli occhi
e quanto pi vicino alla nuca. ^

Riguarda solo i veicoli: con poggiatesta regolabili

Posizionamento, smontaggio e rimontaggio dei poggiatesta

max

L'altezza si regola facendo scorrere i poggiatesta lungo l'asse verticale.

Fig. 60 Poggiatesta e cintura posizionati correttamente {visti da davanti)

Fig. 61 Poggiatesta e cintura posizionati correttamente (visti di lato)

Affinch siano in grado di svolgere nel


modo migliore la loro funzione protettiva,
i poggiatesta devono essere posizionati in
maniera corretta => pag. 95.

Regolazione della posizione del poggiatesta


per le persone di bassa statura

- Regolare l'altezza del poggiatesta in


modo che il suo bordo superiore venga a
trovarsi allo stesso livello della sommit
del capo o comunque non pi in basso
degli occhi e quanto pi vicino alla nuca
(=*fig. 60 e ^ fig. 61).
- 11 poggiatesta centrale del divano posteriore non regolabile. Pertanto, se la
posizione del poggiatesta centrale non
corrisponde a quella descritta => fig. 60 e
=> fig. 61, aumenta il rischio di infortuni in
caso di incidente. In tal caso consigliabile
cambiare posto.
Regolazione della posizione dei poggiatesta

94

Sedili e bagagli

II poggiatesta va abbassato completamente.

Regolazione della posizione del poggiatesta


per le persone molto alte

Sollevare il poggiatesta al massimo.


f\!
Le persone che siedono su sedili i cui poggiatesta sono stati rimossi o non sono regolati
correttamente rischiano lesioni pi gravi in
caso di incidente.
L'altezza del poggiatesta va sempre regolata in base alla statura della persona che occupa il sedile.
Se si viaggia con i poggiatesta posizionati
in modo non corretto, un eventuale incidente
potrebbe avere esiti drammatici.
La posizione errata dei poggiatesta costituisce un fattore di rischio per l'incolumit delle
persone anche in caso di manovre improvvise
o di frenate brusche.

Fig. 62 Posizionamento e smontaggio dei poggiatesta anteriori

Fig. 63 Posizionamento e smontaggio dei poggiatesta posteriori

Regolazione dell'altezza (poggiatesta


dei sedili anteriori)

- Far scorrere il poggiatesta verso l'alto


ovvero verso il basso, cos da ottenere l'altezza desiderata. Per l'altezza giusta si
veda => pag. 94.

I- Afferrare il poggiatesta per i lati.

- Far scorrere il poggiatesta verso l'alto


oppure verso il basso (in questo secondo
caso occorre tenere premuto il tasto
=> fig. 62 indicato dalla freccia). Per l'altezza giusta si veda => pag. 94.
- Far fare al poggiatesta, una volta posizionato, uno scatto di innesto, in modo
che si fissi bene.
Regolazione dell'altezza (poggiatesta
dei sedili posteriori laterali)
- Afferrare il poggiatesta per i lati.

- Far fare al poggiatesta, una volta posizionato, uno scatto di innesto, in modo
che si fissi bene.
Abbassamento dei poggiatesta dei
sedili posteriori
- Per poter abbassare del tutto i poggiatesta dei sedili posteriori, occorre tenere
premuto il tasto => fig. 63 (T).
Smontaggio
- Sollevare il poggiatesta al massimo.

Sedili e bagagli

95

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

- Sfilarlo tenendo premuto il tasto


=> fig. 62 (freccia) ovvero => fig. 63 0.
Rimontaggio

- Infilare il poggiatesta nelle guide dello


schienale.
- Abbassarlo.
- Regolare la posizione del poggiatesta in
base alla statura della persona che occupa
il sedile => pag. 94.

ATTENZIONE! (continua)

Dopo averli montati, regolare i poggiatesta


in base alla statura delle persone che prendono posto sui sedili. In questo modo si massimizza la loro funzione protettiva.
Non sedersi sul posto mediano del divano
posteriore se la posizione del poggiatesta non
risulta ottimale per la propria statura.
Leggere attentamente le avvertenze
=> pag. 94, "Posizione corretta dei poggiatesta".
LJJ Avvertenza

ATTENZIONE!
Non bisogna mai viaggiare con il poggiatesta
smontato altrimenti ci si espone al rischio di
subire gravi lesioni.

II poggiatesta centrale del divano posteriore non


regolabile in altezza. 4

Sedili anteriori
Riguarda solo i veicoli: con sedili anteriori regolabili manualmente

Regolazione manuale della posizione dei sedili anteriori

(T) Regolazione della posizione del


sedile in senso longitudinale

- Per poter far scorrere il sedile in avanti o


all'indietro bisogna tenere sollevata la leva

^A.

- Quindi, una volta lasciata andare la leva


(T), far scorrere il sedile ancora un po', in
modo da far innestare il fermo.

Fig. 64 I comandi del sedile anteriore sinistro

I comandi => fig. 64 del sedile anteriore destro sono disposti in maniera speculare rispetto a quelli del sedile anteriore sinistro.

>;ec
.'{ U JW

96

Sedili e bagagli

(3) Regolazione del supporto lombare51'


I A - Per regolare il supporto lombare, si
deve girare la leva, evitando di gravare con
il peso del corpo sullo schienale.
(4) Regolazione dell'inclinazione dello
schienale
- Girare l'apposita rotella evitando di gravare con il peso del corpo sullo schienale.
(5) Regolazione dell'altezza del
sedile51'
- Per alzare o abbassare il sedile bisogna
fare uso della leva apposita, che va azionata (eventualmente pi volte) nella direzione in cui si intende far spostare il sedile

max

(jSj)

Modificandone l'impostazione, la striscia imbottita all'interno dello schienale, che costituisce il supporto per la schiena, aumenta ovvero
riduce la sua curvatura. La naturale curvatura
della colonna vertebrale viene cos assecondata.
ATTENZIONE!

Non si deve regolare mai la posizione del


sedile di guida o di quello del passeggero
quando il veicolo in movimento. Infatti, nel
momento in cui si effettua la regolazione del
sedile si assume una posizione sbagliata e ci si

ATTENZIONE! (continua)

espone al pericolo di subire lesioni anche gravissime. Pericolo di vita! La posizione dei sedili va regolata sempre e soltanto a veicolo
fermo.
Per ridurre il rischio di subire lesioni in
caso di manovre brusche o di incidenti, sia il
conducente che il passeggero seduto sul sedile
anteriore devono evitare di tenere lo schienale
del rispettivo sedile troppo inclinato all'indietro. Perch le cinture di sicurezza possano
espletare nel modo pi efficace la loro funzione protettiva necessario che siano allacciate correttamente e che lo schienale del sedile del conducente e quello del passeggero si
trovino in posizione eretta. Pi lo schienale
inclinato all'indietro, maggiore il pericolo
derivante dal posizionamento errato della cintura di sicurezza!
La regolazione del sedile in senso longitudinale o in altezza va effettuata sempre con la
dovuta prudenza! Se non si effettua l'operazione con la dovuta attenzione si rischia di ferirsi in modo anche serio!
I i I Avvertenza
I comandi possono variare da modello a modello. Per esempio, alcuni sedili dispongono di
comandi combinati manuali ed elettrici.
I comandi del sedile del passeggero possono
essere diversi da quelli del sedile del
conducente. ^

(2) Abbattimento e sollevamento dello


schienale
- Per poter reclinare in avanti lo schienale si deve tenere tirata verso l'alto la leva
(solo nella versione a due porte). Contemporaneamente si pu spostare il sedile
in avanti per agevolare l'accesso a chi voglia prendere posto dietro.
- Per risollevare lo schienale, si deve
prima spostare il sedile completamente
all'indietro, poi tirare la leva verso l'alto
e reclinare lo schienale all'indietro.

511

Optional.

Sedili e bagagli

97

(^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con sedili anteriori a regolazioni meccanica e supporto lombare a regolazione elettrica

11 I Avvertenza

Sedile anteriore a regolazione meccanica con supporto lombare


regolabile elettricamente

L'altezza e il supporto lombare del sedile del


passeggero si possono regolare solo marmai-

(^

mente => /\n "Regolazione manuale della posizione dei sedili anteriori" a pag. 96, mentre
l'inclinazione della seduta non regolabile. ^

Regolazione del supporto lombare


Riguarda solo i veicoli: con sedile del conducente regolabile elettricamente

- Per aumentare la convessit della striscia imbottita, si deve premere sulla zona
(T) dell'interruttore => fig. 65.

Regolazione elettrica del sedile del conducente


/ tasti sono disposti a forma di sedile, visto di lato. Il sedile, la seduta, lo schienale
ed il supporto lombare si spostano in modo analogo al movimento dei rispettivi
interruttori.

- Per ridurre la convessit, si deve premere sulla zona .


- Per spostare verso il basso il supporto
lombare, si deve schiacciare la zona @
dell'interruttore.

max

Fig. 65 Regolazione elettrica del supporto lombare

- Per spostare verso l'alto il supporto


lombare, si deve schiacciare la zona
Tutti gli altri elementi del sedile si regolano
come descritto in => pag. 96. ^

Riguarda solo i veicoli: con sedili anteriori regolabili elettricamente

Regolazione elettrica della posizione dei sedili anteriori


I comandi funzionano anche a quadro spento.

Fig. 67 Con questo interruttore si regolano la posizione del sedile (facendolo scorrere in senso longitudinale) e l'altezza ed inclinazione della seduta.

Fig. 68 Con l'interruttore si regola la posizione


dello schienale, con l'interruttore quella del supporto lombare.

Regolazione in senso longitudinale


del sedile e regolazione dell'altezza e
dell'inclinazione della seduta

Regolazione della posizione dello


schienale
- Per far abbassare lo schienale si deve
spostare l'interruttore => fig. 68 0 nella
direzione indicata dalla freccia Q.

- Per regolare in senso longitudinale la


posizione del sedile anteriore, si deve spostare l'interruttore nella direzione indicata
dalla freccia => fig. 67 (T) => /\.

Fig. 66 I comandi per la regolazione elettrica della posizione del sedile

Per regolare la posizione del sedile anteriore,


cos da adattarlo alle proprie caratteristiche fisiche, si deve agire sugli interruttori corrispondenti => fig. 66 => A in "Regolazione elettrica
del sedile del conducente" a pag. 99.

98

Sedili e bagagli

Regolazione in senso longitudinale


del sedile e regolazione dell'altezza
e dell'inclinazione della seduta . .
@ Regolazione dell'inclinazione dello
schienale
......................
Regolazione del supporto
lombare52'
.....................

- Per regolare l'altezza della parte anteriore o di quella posteriore della seduta, si
deve muovere l'interruttore nella direzione della freccia o della freccia . Per
regolare l'altezza del sedile nel suo complesso si deve spostare l'interruttore contemporaneamente nelle direzioni indicate
dalle frecce (2) e (3).

- Per far sollevare lo schienale occorre


spostare l'interruttore nel senso indicato
dalla freccia .
Supporto lombare '
- Per aumentare la convessit della striscia imbottita, si deve premere sulla zona
(3) dell'interruttore (i)I

521 Optional.
531

Optional.

Sedili e bagagli

99

Fascicolo 3.1 Istruzioni por l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

- Per ridurre la convessit, si deve premere sulla zona .


- Per spostare verso il basso il supporto
lombare, si deve schiacciare la zona
dell'interruttore.
- Per spostare verso l'alto il supporto
lombare, si deve schiacciare la zona .
L'interruttore serve a regolare in modo continuo l'altezza e la convessit del supporto lombare. Mettendo a punto la posizione e il grado di
convessit della striscia imbottita, si pu assecondare efficacemente la naturale sinuosit
della colonna vertebrale.
ATTENZIONE!
Non si deve regolare mai la posizione del
sedile di guida o di quello del passeggero
quando il veicolo in movimento. Infatti, nel
momento in cui si effettua la regolazione del
sedile si assume una posizione sbagliata e ci si
espone al pericolo di subire lesioni anche gravissime. Pericolo di vita! La posizione dei sedili va regolata sempre e soltanto a veicolo
fermo.
La regolazione elettrica dei sedili anteriori
funziona anche a quadro spento. Si raccomanda quindi di non lasciare mai bambini da
soli a bordo, potrebbe essere pericoloso!

La regolazione del sedile in senso longitudinale o in altezza va effettuata sempre con la


dovuta prudenza! Se non si effettua l'operazione con la dovuta attenzione si rischia di ferirsi in modo anche serio!
Per ridurre il rischio di subire lesioni in
caso di manovre brusche o di incidenti, sia il
conducente che il passeggero seduto sul sedile
anteriore devono evitare di tenere lo schienale
del rispettivo sedile troppo inclinato all'indietro. Perch le cinture di sicurezza possano
espletare nel modo pi efficace la loro funzione protettiva necessario che siano allacciate correttamente e che lo schienale del sedile del conducente e quello del passeggero si
trovino in posizione eretta. Pi lo schienale
inclinato all'indietro, maggiore il pericolo
derivante dal posizionamento errato della cintura di sicurezza!
(JJ Importante!

Per non danneggiare i componenti elettrici del


sedile anteriore, si raccomanda di non inginocchiarsi sui sedili n di premere contro la seduta
0 lo schienale con degli oggetti appuntiti.
1 "j I Avvertenza

Riscaldamento dei sedili ^

I Sia la seduta che lo schienale dei sedili anteriori sono riscaldabili elettricamente.

I comandi possono variare da modello a modello. Per esempio, alcuni sedili dispongono di
comandi combinati manuali ed elettrici. ^

Fig. 69 Veicoli dotati di climatizzatore: tasti di comando del riscaldamento dei sedili anteriori

Fig. 70 Veicoli dotati di impianto di riscaldamento:


regolatori del riscaldamento dei sedili anteriori

II riscaldamento dei sedili funziona solo


quando il quadro strumenti del veicolo
acceso.

Veicoli dotati di impianto di riscaldamento

Veicoli dotati di climatizzatore


- Premere il tasto pi volte fino a che non
si ottiene il livello desiderato.
- Il tasto sinistro => pag. 101, fig. 69
serve a comandare il riscaldamento del sedile sinistro, quello destro comanda il
riscaldamento del sedile destro. Il livello di
temperatura impostato segnalato da dei
LED integrati nei tasti. Tre LED accesi
indicano il livello di temperatura massimo. Quando tutti i LED sono spenti, significa che il riscaldamento del sedile
spento. Nel caso dei veicoli dotati di Climatronic54' e radio o impianto radionavigatore54' installati in fabbrica, il livello
della temperatura visibile anche sullo
schermo della radio o dell'impianto radionavigatore .

541

100

Sedili e bagagli

(^[

Riguarda solo i veicoli: con riscaldamento dei sedili

A ATTENZIONE! (continua)

max

^)

- Per accendere ilriscaldamentodi un sedile, si deve girare la rotella corrispondente => pag. 101, fig. 70.
- Quando la rotella nella posizione O, il
riscaldamento spento. La rotella sinistra
serve a regolare il riscaldamento del sedile
sinistro, quella destra per il riscaldamento del sedile destro.
In caso di percezione ridotta del dolore e/o della
temperatura, causata ad esempio dall'assunzione di medicinali, da paralisi locali o da malattie croniche (diabete ecc.), consigliamo di rinunciare a fare uso del riscaldamento dei sedili
=> /\ altrimenti si rischiano ustioni anche gravi
alla schiena, ai glutei e alle gambe. Affinch il
corpo possa riprendersi, nei casi sopra citati,
dalle fatiche della guida, si raccomanda di fare
regolarmente delle pause nel corso di viaggi
lunghi. Per una valutazione esatta delle proprie
condizioni, rivolgersi ad un medico.

Optional.

Sedili e bagagli

101

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

ATTENZIONE!
Il rischio di ustioni alla schiena, ai glutei e alle
gambe provocate dal riscaldamento dei sedili
sussiste quando chi si trova sul sedile soffre di
disturbi che gli impediscono di percepire correttamente il dolore e/o la temperatura. In
questi casi si deve rinunciare a fare uso del riscaldamento dei sedili.
(JJ Importante!

Per non danneggiare gli elementi termici, si raccomanda di non inginocchiarsi sui sedili n di

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


premere contro la seduta o lo schienale con degli
oggetti appuntiti.

Risollevamento dello schienale del sedile anteriore lato passeggero

c)s Per il rispetto dell'ambiente


Per non consumare inutilmente carburante, si
consiglia di tenere acceso il riscaldamento dei
sedili solo per il tempo strettamente necessario.

I A - Per poter riportare in posizione verti~ cale lo schienale, bisogna prima sbloccarlo
dal fermo => fig. 72.
- Quindi rimettere lo schienale in posizione verticale, facendogli fare alla fine lo
scatto di fissaggio.

111 Avvertenza
Alcune versioni dei sedili consentono il riscaldamento elettrico della sola seduta e non anche
dello schienale. ^

Quando lo schienale del sedile del passeggero


anteriore reclinato in avanti, consigliabile
che il posto retrostante e quello centrale del divano posteriore rimangano liberi. Quando lo
schienale del sedile anteriore lato passeggero
reclinato in avanti, sul divano posteriore disponibile quindi solo il posto laterale sinistro

Riguarda solo i veicoli: con schienale del sedile anteriore lato passeggero abbattibile

max

Abbattimento in avanti dello schienale del sedile del passeggero

=*A.

Lo schienale del sedile del passeggero si pu abbattere in avanti e fissare in posizione orizzontale.

Al momento di risollevare lo schienale del sedile


del passeggero ci si deve accertare che nella
zona delle cerniere non ci sia niente.
Leggere attentamente le indicazioni e le avvertenze su come sistemare gli oggetti nel veicolo
=> pag. 120.
ATTENZIONE!

Fig. 71 Ribaltamento in avanti dello schienale del


sedile anteriore lato passeggero

Fig. 72 Sbloccaggio dello schienale del sedile ari


tenore ribaltabile lato passeggero

Ribaltamento in avanti dello schienale


del sedile anteriore lato passeggero

- Sbloccare lo schienale del sedile anteriore lato passeggero spostandolo nella direzione della freccia => fig. 71 (T).

- Abbassare completamente il sedile anteriore lato passeggero => pag. 96.


- Abbassare completamente il poggiatesta => pag. 95.
- Far scorrere il sedile completamente
all'indietro => pag. 96.

102

Sedili e bagagli

- Ribaltare in avanti lo schienale


-freccia 2-, mettendolo in posizione orizzontale. Prima di ribaltarlo, assicurarsi che
sul sedile non ci sia nulla che possa impedirne il fissaggio.
- Sincerarsi che lo schienale effettivamente si sia fissato correttamente nella
nuova posizione.

I punti di ancoraggio scoperti e le cerniere del


sedile abbattuto del passeggero possono provocare delle gravi lesioni fisiche in caso di incidente o di frenate brusche
Quando lo schienale del sedile del passeggero anteriore reclinato in avanti, consigliabile che il posto retrostante e quello centrale del divano posteriore rimangano liberi.
Ci vale anche per i bambini nei seggiolini. In
caso di frenate improvvise o di incidente, infatti, il rischio di infortuni sarebbe notevolmente maggiore.
Quando lo schienale del sedile anteriore
lato passeggero reclinato in avanti, sul divano posteriore disponibile quindi solo il
posto laterale sinistro

ATTENZIONE!
Un uso improprio dello schienale del sedile
del passeggero pu dare luogo a gravi lesioni
fisiche.

ATTENZIONE! (continua)

Fare attenzione quando si rimette lo schienale in posizione verticale affinch le cerniere


e il meccanismo di chiusura del sedile non
provochino delle ferite da taglio o da schiacciamento alle dita, alle mani o ai piedi.
Fare in modo che nelle cerniere del sedile
non rimangano impigliati dei tappetini o altri
oggetti, perch ci ostacolerebbe il corretto
fissaggio dello schienale stesso.
Assicurarsi di bloccare bene lo schienale
del sedile del passeggero quando lo si rimette
in posizione verticale perch altrimenti potrebbe, spostandosi improvvisamente, causare delle gravi lesioni fisiche, specialmente
nel caso in cui dovesse trovarsi qualcuno sul
posto retrostante.
Si raccomanda di fare molta attenzione
quando si regola l'altezza del sedile o se ne reclina in avanti lo schienale, perch altrimenti
si rischia di farsi male!
ATTENZIONE!
Gli oggetti che non sono stati adeguatamente
fissati all'interno dell'abitacolo possono essere scagliati in avanti in caso di frenate brusche o di incidente e ferire le persone che si
trovano all'interno del veicolo. Non bisogna
mai tenere degli oggetti nel raggio d'azione
dell'airbag frontale del passeggero perch potrebbero trasformarsi in pericolosi corpi contundenti qualora scattasse l'airbag. Per prevenire rischi, attenersi alle seguenti indicazioni:
sistemare sempre nel bagagliaio i bagagli e
gli altri oggetti relativamente pesanti;
disattivare l'airbag frontale lato passeggero quando si trasportano degli oggetti su
quel sedile con lo schienale abbattuto in
avanti => fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap. "Sistema airbag";
fissare i bagagli con delle corde o delle cinghie adatte, in modo che non possano essere
scaraventati nel raggio d'azione degli airbag
laterali e frontali qualora si verifichi un incidente o si compia una frenata brusca;
leggere attentamente le istruzioni e le avvertenze contenute in => fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap. "Viaggiare sicuri". <

Sedili e bagagli

103

(raj)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con bracciolo centrale anteriore

Riguarda solo i veicoli: con schienale abbattibile

Bracciolo centrale anteriore

Abbattimento dello schienale

(A

// bracciolo centrale regolabile sia in altezza che in senso longitudinale.


Regolazione in altezza
- Sollevare il bracciolo di livello in livello,
nel senso indicato dalla freccia => t'ig. 73,
fino a fargli raggiungere la posizione desiderata.
- Per poter abbassare il bracciolo, lo si
deve prima sollevare al massimo.
Regolazione in senso longitudinale
Fig. 75 Divano posteriore: sbloccaggio dello schienale

max

Fig. 73 ti bracciolo centrale anteriore

- Tirare il bracciolo completamente in


avanti nel senso indicato dalla freccia
=> fig. 73, facendogli fare lo scatto, oppure
spingerlo all'indietro. ^

Lo schienale sdoppiabile. Ciascun elemento pu essere reclinato singolarmente.

Divano posteriore
Riguarda solo i veicoli: con bracciolo centrale posteriore

Bracciolo centrale posteriore

- Abbassare completamente il poggiatesta => pag. 95.


Tirare in avanti il tasto di sbloccaggio
=> fig. 75 dello schienale, nella direzione
indicata dalla freccia.

- Per estrarre il bracciolo, lo si deve afferrare per la maniglia flessibile e tirare in


avanti, nel senso indicato dalla freccia
=>fig.74.
- Per far rientrare il bracciolo, sufficiente sollevarlo e spingerlo completamente all'interno dello schienale.

Fig. 74 II bracciolo centrale posteriore

- Ribaltare in avanti lo schienale


=> fig. 76. Se i sedili anteriori sono troppo
arretrati, si devono eventualmente smontare i poggiatesta prima di reclinare lo
schienale => pag. 95.

Fig. 76 Divano posteriore: schienale ribaltato in


avanti

f\!
Quando lo schienale del divano posteriore
reclinato in avanti, sui relativi posti non deve
essere seduto nessuno, n adulti n bambini.
\) Importante!

Per evitare possibili danni, prima di abbattere lo


schienale del divano posteriore bisogna posizionare i sedili anteriori in modo tale che lo schienale o il poggiatesta non vadano a colpirli
quando vengono abbassati. ^

f\!
Quando il bracciolo abbassato, il posto centrale del divano posteriore non va occupato n
da adulti n da bambini. ^

'Ai.ii'.'.'iK'C !.: ':'iifc<?t>dd/":


104

Sedili e bagagli

Sedili e bagagli

105

$$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con schienale abbattibile

Riposizionamento dello schienale


/\!

Divano posteriore: fissaggio dello schienale

- Sollevare lo schienale e spingerlo all'indietro per fissarlo. Il contrassegno rosso


non deve essere visibile => fig. 77.

- Eventualmente risollevare il bracciolo


centrale.

- Aprire il portellone posteriore.

Si raccomanda di fissare sempre con le cinture di sicurezza gli oggetti che si trasportano
nell'abitacolo, in modo che, nel caso di una
manovra brusca, non vadano a colpire le persone che si trovano all'interno del veicolo (pericolo di incidenti!).
Quando il bracciolo abbassato, il posto
centrale del divano posteriore non va occupato n da adulti n da bambini.

- Introdurre gli oggetti dal bagagliaio attraverso il passasci.


- Fissare gli oggetti con la cintura di sicurezza => /\
- Infine chiudere il portellone posteriore.

Riguarda solo i veicoli: con passasci

- Aprire il portellone posteriore.


- Togliere gli oggetti che si trovano nel
passasci.
- Richiudere lo sportellino del passasci
facendo innestare il gancio di fissaggio. Il
contrassegno rosso situato dalla parte del
vano bagagli non deve essere visibile.

Borsa

portasci/portasnowboard

La sacca portasci e portasnowboard permette di trasportare sci o altri oggetti di


forma allungata senza sporcare l'abitacolo.

>

Fissaggio della borsa portasci/portasnowboard

- Aprire la borsa portasci/portasnowboard ed inserirvi gli oggetti dal vano


bagagli.

l'i
Fig. 79 Vano bagagli: apertura del passasci

dello sportellino del passasci

106

Sedili e bagagli

M
"

- Tirandola per l'estremit libera, tendere


a dovere la cinghia => f\

- Aprire il portellone posteriore.


- Aprire il passasci => pag. 106 oppure reclinare in avanti una porzione dello schienale del divano posteriore => pag. 105.

Apertura del passasci

Avvertenza

II passasci pu essere aperto anche dal vano


bagagli, tenendo premuto il tasto di sbloccaggio
=> pag. 106, fig. 79 e spingendo lo sportellino in
avanti.
Per evitare di insudiciare l'abitacolo, si consiglia di avvolgere eventuali oggetti sporchi in una
coperta o qualcosa di simile prima di inserirli nel
passasci. ^

- Infine chiudere il portellone posteriore.

// passasci permette di trasportare degli sci o altri oggetti lunghi e ingombranti


parzialmente all'interno dell'abitacolo.

Schienale del divano posteriore: apertura

ffl

Riguarda solo i veicoli: con borsa portasci/portasnowboard

Passasci

Fig. 78

ATTENZIONE!

Chiusura del passasci

max

Fig. 77

Attenzione quando si rimette lo schienale


in posizione eretta, perch, se lo si fa distrattamente, ci si pu procurare delle lesioni!
Quando si riposiziona il divano, controllare che le cinture di sicurezza non restino incastrate, perch potrebbero danneggiarsi.
Dopo che lo si riportato in posizione verticale, lo schienale del divano va fissato a dovere, onde evitare che gli oggetti presenti nel
bagagliaio possano essere scagliati in avanti in
caso di frenata improvvisa. Se sul meccanismo
di sbloccaggio si vede un contrassegno rosso
=> fig. 77, significa che lo schienale non agganciato bene. Per essere certi che lo schienale
sia ben fissato occorre controllare che questo
contrassegno non sia visibile.
Quando la seduta e/o lo schienale del divano posteriore sono reclinati in avanti, sul divano non deve trovarsi nessuno, n adulti n
bambini. 4

- Tenendo sollevato il tasto di sbloccaggio => pag. 106, fig. 78 Q, abbassare


completamente (in avanti) lo sportellino
del passasci.

- Inserire la linguetta di fissaggio della


cinghia della borsa nel blocchetto di aggancio della cintura di sicurezza centrale.

ATTENZIONE!
La borsa portasci/portasnowboard va adeguatamente fissata per mezzo della cinghia, se vi
sono stati inseriti degli sci o altri oggetti.
(Jy Importante!

Non ripiegare la sacca portasci vuota quando


ancora umida perch altrimenti si possono formare, anche dopo breve tempo, delle fastidiose
macchie di muffa. Se umida, bisogna asciugarla accuratamente con un panno asciutto
prima di ripiegarla. -4

- Abbassare il bracciolo centrale.


Sedili e bagagli

107

(S$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni por l'uso

Riguarda solo i veicoli: con vano portaoggetti anteriore

Vani portaoggetti

Vano portaoggetti sulla console centrale anteriore

Riguarda solo i veicoli: con vano portaoggetti sul lato del conducente

Sulla console centrale anteriore presente un vano portaoggetti.

Vano portaoggetti situato sul lato del conducente

- Per richiuderlo, abbassare completamente lo sportellino.

- Per aprire il vano portaoggetti bisogna


abbassare il tasto di sbloccaggio => t'ig. 80
(7) e tirare la maniglia nel senso indicato
dalla freccia.

ATTENZIONE!
Quando si viaggia, il vano deve restare sempre
chiuso, perch altrimenti, in caso di frenate
improvvise o di un incidente, gli oggetti che vi
sono contenuti potrebbero essere scaraventati
fuori e andare a colpire qualcuno dei passeggeri. Inoltre, in tali situazioni, lo sportellino
aperto costituisce di per s un pericolo.

f\!

Vano portaoggetti sul lato del conducente

max

Fig. 80

Quando si viaggia, il vano deve restare sempre


chiuso, perch altrimenti, in caso di frenate
improvvise o di un incidente, gli oggetti che vi
sono contenuti potrebbero essere scaraventati
fuori e andare a colpire qualcuno dei passeggeri. Inoltre, in tali situazioni, lo sportellino
aperto costituisce di per s un percolo. 4

Fig. 82 Vano portaoggetti anteriore

Apertura e chiusura del vano portaoggetti

Riguarda solo i veicoli: con vano portaoggetti sulla porta del conducente

Vano portaoggetti sulla porta del conducente

I I | Avvertenza
Nel vano portaoggetti presente una presa elettrica da 12 Volt. 4

- Per aprire il vano portaoggetti occorre


fare pressione sullo sportellino55' premendo nella direzione indicata dalla
freccia => fig. 82. Lo sportellino si apre allora automaticamente.

Nel rivestimento interno della porta del conducente ricavato un vano portaoggetti.

Nel vano portaoggetti che si trova sulla porta del


conducente pu essere riposto, ad esempio, il
giubbotto catarifrangente.
Qi/ Importante!

All'interno del vano portaoggetti della porta del


conducente non vanno custodite cose che potrebbero danneggiarsi o deteriorarsi a causa del
calore, come ad esempio audiocassette, cioccolato o medicinali. -4

Fig. 81 Vano portaoggetti sulla porta del conducente

<
551

108

Sedili e bagagli

Optional.

Sedili e bagagli

109

wtt

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con vano portaoggetti della console centrale dotato di apribottiglie

Riguarda solo i veicoli: con grande scomparto portaoggetti nella console centrale

Vano portaoggetti della console centrale con apribottiglie

Scomparto portaoggetti integrato nel bracciolo anteriore

(M

II bracciolo anteriore dotato di uno scomparto portaoggetti.

In questo scomparto pu trovarsi il cambia


CD56), la presa USB56', la presa AUX-IN56' oppure la presa multimediale (MEDIA IN)56)
=> fascicolo 3.4.

Fig. 83 II vano aperto ha la funzione di un portabevande

Far scorrere in avanti la copertura.

Quando non lo si vuole usare come sostegno,


l'apribottiglie pu essere sganciato dalle guide
laterali e rimosso tirandolo verso l'alto (vedi
=> fig. 84). In questo modo si crea uno spazio
maggiore all'interno del vano portaoggetti.

Fig. 84 Vano aperto

Fig. 85 Bracciolo anteriore con un unico scomparto


portaoggetti

ATTENZIONE! (continua)

- Per aprire lo scomparto bisogna solleK


!
'
vare completamente il bracciolo (come mdicalo dalla freccia => fig. 85).

dosso alle persone che si trovano nell'abitacolo, ustionandole.


Le bottiglie non vanno lasciate esposte direttamente al sole per lunghi periodi n all'interno del veicolo quando la temperatura
molto alta, perch potrebbero esplodere.

f\!
Nei portabevande non vanno messe bevande molto calde, perch in caso di manovre
improvvise, di frenate brusche o di un incidente, il liquido caldo potrebbe schizzare ad-

max

f\!

(JJ Importante!

Quando si viaggia, il vano deve restare sempre


chiuso, perch altrimenti, in caso di frenate
improvvise o di un incidente, gli oggetti che vi
sono contenuti potrebbero essere scaraventati
fuori e andare a colpire qualcuno dei passeggeri. Inoltre, in tali situazioni, lo sportellino
aperto costituisce di per s un pericolo.
Importante!

All'interno dello scomparto portaoggetti integrato ne| bracciolo anteriore non vanno custo.
jite cose cne potrebbero danneggiarsi o deterio-

- Per richiuderlo sufficiente riabbassare rarsi a causa del,calore' cme ^ e * em P io audi...


.
cassette, cioccolato o medicinali. ^
il bracciolo.

Quando si viaggia consigliabile non tenere


contenitori aperti nel portabevande, perch in
caso di manovre brusche la bevanda potrebbe
versarsi, sporcando cos gli interni. <

<
561

110

Sedili e bagagli

Optional.

Sedili e bagagli

111

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con vano portaoggetti nella console del tetto

Riguardo solo i veicoli: con cassetto portaoggetti sul lato del passeggero

Vano portaoggetti nella console del tetto

Cassetto portaoggetti posto sul lato del passeggero

Questo vano, detto anche "vano per gli occhiali", si trova al centro della zona anteriore del tetto.

All'interno del cassetto portaoggetti posto davanti al sedile del passeggero pu essere fatta affluire aria fredda.

- Per chiuderlo occorre sollevare lo sportellino, facendogli poi fare lo scatto di fissaggio.
(\!

Fig. 86 II vano portaoggetti (per gli occhiali) integrato nella console del tetto

- Per aprire lo sportellino bisogna premervi sopra => fig. 86 (freccia).

|_JJ Avvertenza

max

Quando si viaggia, il vano deve restare sempre


chiuso, perch altrimenti, in caso di frenate
improvvise o di un incidente, gli oggetti che vi
sono contenuti potrebbero essere scaraventati
fuori e andare a colpire qualcuno dei passeggeri. Inoltre, in tali situazioni, lo sportellino
aperto costituisce di per s un pericolo.

Prima di chiudere il veicolo, accertarsi che il


vano portaoggetti (per gli occhiali) situato nella
console del tetto sia chiuso, altrimenti l'antifurto volumetrico57' pu non funzionare
correttamente. ^

Fig. 87 II cassetto portaoggetti ubicato dalla parte


del passeggero

- Per aprire il vano portaoggetti si deve tirare la levetta ^ fig. 87. Quando la fessura
del cilindretto si trova in posizione verticale significa che la serratura chiusa.
- Per chiudere il vano portaoggetti bisogna sollevare lo sportellino.
Scomparto per il libro di bordo

Si consiglia di custodire il libro di bordo sempre


nell'apposito scomparto => fig. 88 (A) (inserirlo
dalla parte del lato non rilegato).
Raffreddamento dell'aria all'interno del vano
portaoggetti

Sulla parete di t'ondo si trova una bocchetta di


ventilazione581 che permette l'afflusso di aria
fredda proveniente dal climatizzatore58'. La
bocchetta si apre e si chiude ruotandola.

571

Fig. 88 Cassetto portaoggetti aperto: all'interno


sono riconoscibili lo scomparto per il libro di bordo
((A)) e la bocchetta di ventilazione ((ET))

ATTENZIONE!
Quando si viaggia, il vano deve restare sempre
chiuso, perch altrimenti, in caso di frenate
improvvise o di un incidente, gli oggetti che vi
sono contenuti potrebbero essere scaraventati
fuori e andare a colpire qualcuno dei passeggeri. Inoltre, in tali situazioni, lo sportellino
aperto costituisce di per s un pericolo.
(^} Importante!

In alcune versioni del veicolo, nel cassetto portaoggetti posto dalla parte del passeggero si trovano delle aperture (ad esempio dietro lo scomparto per il libro di bordo), necessarie per ragioni tecniche, attraverso le quali piccoli oggetti
possono cadere dietro il rivestimento. Ci pu
essere causa di rumori insoliti e di danni al veicolo. Si consiglia pertanto di non riporre nel cassetto oggetti piccoli. ^

Optional.

112

Sedili e bagagli

Sedili e bagagli

113

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Riguarda solo i veicoli: con cassetto sotto i sedili anteriori

A ATTENZIONE! (continua)

Cassetti sotto i sedili anteriori


Sotto il sedile anteriore si trova un cassetto portaoggetti.
- Per aprire il cassetto si deve tenere premuto il tasto della maniglia => fig. 89 estraendo contemporaneamente il cassetto in
avanti.
- Per chiuderlo occorre spingerlo all'indietro, facendogli fare lo scatto di innesto a
fine corsa.
A ATTENZIONE!

max

Fig. 89 Cassetto sotto il sedile anteriore

Quando si viaggia, il vano deve restare sempre


chiuso, perch altrimenti, in caso di frenate
improvvise o di un incidente, gli oggetti che vi
sono contenuti potrebbero essere scaraventati
fuori e andare a colpire qualcuno dei passeggeri. Inoltre, in tali situazioni, lo sportellino
aperto costituisce di per s un pericolo. ^

posteriore non ci siano oggetti duri, pesanti o


spigolosi. Si sconsiglia inoltre di trasportare
degli animali su tale copertura, perch in caso
di frenata brusca, di manovra improvvisa o di
incidente questi oggetti o animali verrebbero
scaraventati in avanti, mettendo a rischio l'incolumit degli occupanti.
Assicurarsi che gli oggetti che si trovano
sulla console centrale, cio tra i sedili anteriori
o in qualche altro ripiano, non possano andare a finire nel vano piedi del conducente
mentre si viaggia. Si rischierebbe seriamente
di causare un incidente, perch in una situazione in cui occorresse reagire con rapidit
non si sarebbe in grado di frenare per tempo

ATTENZIONE! (continua)

n di schiacciare il pedale della frizione o


quello dell'acceleratore!
II conducente deve sempre accertarsi che i
capi di vestiario appesi agli appositi ganci non
limitino la visuale alle sue spalle. Pericolo di
incidente! Ai ganci appendiabiti vanno appesi
solo indumenti leggeri. Non si devono lasciare
nelle tasche di questi indumenti oggetti duri,
pesanti o con spigoli acuminati. In caso di frenata improvvisa o di incidente, specialmente
se si attivano gli airbag, questi oggetti potrebbero ferire gli occupanti il veicolo.
_
\^J Importante!

1 filamenti dello sbrinatore o l'antenna del lunotto potrebbero essere danneggiati dallo sfregamento di oggetti appoggiati sul ripiano. 4

Portabevande

Riguarda solo i veicoli: con portabevande sulla console centrale anteriore

Riguarda solo i veicoli: con ulteriori vani portaoggetti

Portabevande della console centrale anteriore

Altri vani portaoggetti

Sulla console centrale, tra i due sedili anteriori, sono presenti due portabevande.

l'alto, nella direzione indicata dalla freccia


=> fig. 90.

Altre possibilit di riporre degli oggetti:


nei rivestimenti interni delle porte (anteriori
e posteriori),
sui montanti centrali e sulle maniglie di appiglio posteriori (ganci appendiabiti 59 '),
nel bagagliaio => pag. 122 (ganci per
borse591).
ATTENZIONE!
Fig. 90 Vano bagagli: scomparto portaoggetti laterale

Vano portaoggetti all'interno del vano bagagli

La parete laterale del vano portaoggetti59' destro


del bagagliaio pu essere rimossa, cos che si
abbia pi spazio per i bagagli, sfilandola verso
591

Non si devono lasciare oggetti sulla


plancia. A veicolo in movimento, soprattutto
quando si accelera, ci si trova in curva o si
frena, questi oggetti potrebbero essere proiettati in avanti distogliendo l'attenzione del
conducente dalla strada.
Accertarsi che nelle tasche degli indumenti
e sulla copertura dietro lo schienale del divano

Fig. 91 Portabevande sulla console centrale anteriore

Fig. 92 II vano aperto ha la funzione di un portabevande

- Mettere la bevanda nel portabevande


=> fig. 91. Oppure:

- mettere la bevanda nel portabevande


=> fig. 92 e spostare l'apribottiglie in avanti
o all'indietro, di modo che tenga fissata
stabilmente la bevanda.

Optional.

114

Sedili e bagagli

Sedili e bagagli

115

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Portabottiglie integrati nelle porte anteriori

ATTENZIONE! (continua)

(\!
Nei portabevande non vanno messe bevande molto calde, perch in caso di manovre
improvvise, di frenate brusche o di un incidente, il liquido caldo potrebbe schizzare addosso alle persone che si trovano nell'abitacolo, ustionandole.
Le bottiglie non vanno lasciate esposte direttamente al sole per lunghi periodi n all'in-

terno del veicolo quando la temperatura


molto alta, perch potrebbero esplodere.

Sulle porte anteriori si trovano dei vani


aperti, pensati per ospitare delle bottiglie.

\^J Importante!

Quando si viaggia consigliabile non tenere


contenitori aperti nel portabevande, perch in
caso di manovre brusche la bevanda potrebbe
versarsi, sporcando cos gli interni. ^

Riguarda solo i veicoli: con portabevande sulla console centrale posteriore

Portabevande integrato nella console posteriore

Un uso improprio dei portabottiglie pu causare delle lesioni alle persone.


Nei portabottiglie vanno messe esclusivamente bottiglie di tipo comune della capienza
massima di 1,5 litri.
Nei portabevande non vanno messe bevande molto calde, perch in caso di manovre
improvvise, di frenate brusche o di un incidente, il liquido caldo potrebbe schizzare addosso alle persone che si trovano nell'abitacolo, ustionandole.
Aver cura che durante il viaggio le bottiglie
e gli altri oggetti non vadano a finire nel vano
piedi del conducente, perch potrebbero osta-

max

La parte posteriore della console centrale dotata di un portabevande che, a seconda dell'equipaggiamento, pu essere fisso o estraibile.

/\!

ATTENZIONE! (continua)

colare l'uso dei pedali. Si rischierebbe cos di


causare un incidente, perch in una situazione in cui occorresse reagire con rapidit
non si sarebbe in grado di frenare adeguatamente n di premere il pedale della frizione o
quello dell'acceleratore!
Le bottiglie non vanno lasciate esposte direttamente al sole per lunghi periodi n all'interno del veicolo quando la temperatura
molto alta, perch potrebbero esplodere.
(JJ Importante!

Quando si viaggia consigliabile non tenere


contenitori aperti nel portabevande, perch in
caso di manovre brusche la bevanda potrebbe
versarsi, sporcando cos gli interni. ^

Posacenere, accendisigari e prese elettriche

Riguarda solo i veicoli: con posacenere anteriore

Posacenere anteriore

Fig. 93 Portabevande fisso nella zona posteriore


della console centrale

Apertura e chiusura del portabevande a scomparsa


- Per aprire il portabevande, si deve abbassare lo sportellino => fig. 94 nella direzione indicata dalla freccia.
- Per richiuderlo bisogna far compiere
allo sportellino il movimento inverso.
ATTENZIONE!
Nei portabevande non vanno messe bevande molto calde, perch in caso di manovre
improvvise, di frenate brusche o di un inci-

116

Sedili e bagagli

Fig. 94 Portabevande a scomparsa nella zona posteriore della console centrale

, ATTENZIONE! (continua)

dente, il liquido caldo potrebbe schizzare addosso alle persone che si trovano nell'abitacolo, ustionandole.
Le bottiglie non vanno lasciate esposte direttamente al sole per lunghi periodi n all'interno del veicolo quando la temperatura
molto alta, perch potrebbero esplodere.
V^X Importante!
Quando si viaggia consigliabile non tenere
contenitori aperti nel portabevande, perch in
caso di manovre brusche la bevanda potrebbe
versarsi, sporcando cos gli interni. ^

Fig. 95 Apertura del posacenere della console centroie anteriore

Fig. 96 Estrazione del posacenere dalla console


centrale anteriore

Apertura e chiusura

- Per richiuderlo, abbassare completamente lo sportellino.

- Per far aprire il posacenere, si deve premere sul suo sportellino nella direzione indicata dalla freccia => fig. 95.

Sedili e bagagli

117

Qj$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Svuotamento

- Aprire il posacenere.
- Afferrare il posacenere dai lati => fig. 96
(freccia) ed estrarlo tirandolo verso l'alto.

- Una volta svuotato, reinserirlo al suo


posto infilandolo dall'alto verso il basso.

Riguardo solo i veicoli: con prese da 12 Volt

Prese da 12 Volt
A ciascuna presa di corrente da 12 volt si pu collegare un accessorio elettrico.

ATTENZIONE!
Non si deve mettere mai della carta nel posacenere, perch potrebbe prendere fuoco. ^

ATTENZIONE! (continua)

acceso o a motore acceso. Attenzione quando


si adoperano le prese di corrente o altri accessori elettrici, perch usandoli distrattamente o
incautamente ci si pu ustionare o si pu provocare un incendio. Questo un motivo in pi
per non lasciare mai dei bambini da soli all'interno dell'abitacolo con la chiave di accensione a disposizione: pericolo di infortuni!

Riguarda solo i veicoli: con accendisigari

Accendisigari
ATTENZIONE!

\^) Importante!
Fig. 97 Console centrale anteriore: l'accendisigari
integrato nel posacenere anteriore

- Aprire il posacenere => pag. 117, fig. 95.


- Accendere il quadro strumenti del veicolo.
- Premere il pulsante dell'accendisigari
- Attendere che il pulsante dell'accendisigari scatti ah"infuori.
- Sfilare l'accendisigari ed accendere la
sigaretta accostandola alla spirale incandescente => /\.
L'accendisigari funziona solo con il quadro acceso.

max

Prudenza quando si adopera l'accendisigari, perch usandolo incautamente ci si pu


ustionare o si pu provocare un incendio.
Questa una ragione ulteriore per non lasciare mai dei bambini soli all'interno del veicolo. Pericolo d'incendio!
Si raccomanda di maneggiare l'accendisigari con attenzione! Una distrazione o un uso
inappropriato potrebbero provocare ustioni!

Alle prese da 12 Volt e all'accendisigari non


vanno mai connessi dispositivi che a loro volta
forniscono corrente, come pannelli solari o caricabatterie, altrimenti si rischia di danneggiare
l'impianto elettrico del veicolo.
Utilizzare esclusivamente accessori in regola
con la direttiva europea 2004/104/CE sulla compatibilita elettromagnetica.
Per evitare danni che potrebbero verificarsi a
causa degli sbalzi di tensione, prima di accendere o di spegnere il quadro si deve staccare la
spina del dispositivo elettrico eventualmente
connesso alla presa da 12 Volt.
[ I I Avvertenza

Fig. 98 Vano bagagli: presa elettrica da 12 Volt

Le prese elettriche da 12 Voltr'0) e


l'accendisigari 60 ' funzionano solo quando il
quadro strumenti del veicolo acceso.

Alla presa elettrica da 12 Volt60' del vano portaoggetti o dell'accendisigari 60 ' della console centrale e a quella60' situata all'interno del vano bagagli => fig. 98 possono essere collegati accessori
elettrici di vario genere. Gli accessori che si collegano alle prese elettriche non devono richiedere un assorbimento di corrente superiore a 120
Watt.
Per evitare di scaricare la batteria, si raccomanda
di allacciare il dispositivo elettrico cUl'accendisigari o alla presa solo per breve tempo se il motore spento.
ATTENZIONE!

\^J Importante!
Alle prese da 12 Volt e all'accendisigari non
vanno mai connessi dispositivi che a loro volta
forniscono corrente, come pannelli solari o caricabatterie, altrimenti si rischia di danneggiare
l'impianto elettrico del veicolo.
Utilizzare esclusivamente accessori in regola
con la direttiva europea 2004/104/CE sulla compatibilita elettromagnetica.
Per evitare danni che potrebbero verificarsi a
causa degli sbalzi di tensione, prima di accendere o di spegnere il quadro si deve staccare la
spina del dispositivo elettrico eventualmente
connesso alla presa da 12 Volt.
I I I Avvertenza
Si tenga presente che, se si usano dei dispositivi elettrici a motore spento e a quadro acceso,
la batteria del veicolo si scarica.
Prima di acquistare degli accessori, consultare => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Accessori, ricambi, riparazioni e modifiche". ^

Le prese e i dispositivi elettrici ad esse eventualmente collegati funzionano solo a quadro

Si tenga presente che, se si usano dei dispositivi elettrici a motore spento e a quadro acceso,
la batteria del veicolo si scarica.
Prima di acquistare degli accessori, consultare => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Accessori, ricambi, riparazioni e modifiche". ^

' Optional.

118

Sedili e bagagli

Sedili e bagagli

119

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con kit di pronto soccorso e triangolo catarifrangente

ATTENZIONE! (continua)

Kit di pronto soccorso e triangolo catarifrangente


Sui veicoli dotati di t'ondo del vano bagagli rialzatoS2), il supporto per il kit di pronto soccorso
ed il triangolo catarifrangente si trova nel sottofondo del vano bagagli.
I I I Avvertenza
In alcuni paesi, n il kit di pronto soccorso n
il triangolo catarifrangente fanno parte del corredo di serie del veicolo.
Usare solo kit di pronto soccorso omologati.

Al supporto che si trova sul lato sinistro del bagagliaio si possono fissare, per mezzo dell'apposito elastico di gomma, un kit di pronto soccorso6" di tipo standard e un triangolo
catarifrangente6'1 analogo a quello visibile nella
figura => fig. 99.

Gli oggetti che non sono stati adeguatamente fissati all'interno dell'abitacolo possono essere scagliati in avanti in caso di frenate brusche o di incidente e ferire le persone
che si trovano all'interno del veicolo.
Tutti gli oggetti vanno sempre riposti
all'interno del vano bagagli. Se si (ralla di oggetti pesanti, per il loro ancoraggio si deve fare
uso di corde o elastici adeguati.
Quando si trasportano degli oggetti pesanti si tenga sempre presente che, in seguito
allo spostamento del baricentro, le caratteristiche di tenuta di strada del veicolo sono alterate.

max

Fig. 99 Zona sinistra del vano bagagli: alloggiamento per il kit di pronto soccorso ed il triangolo catarifrangente

Controllare la data di scadenza dei prodotti


contenuti all'interno del kit di pronto soccorso.
Se i prodotti sono scaduti necessario acquistare prima possibile un nuovo kit di pronto soccorso, che deve avere le stesse dimensioni di
quello vecchio per poter essere messo nell'apposito alloggiamento.
Prima di acquistare accessori e ricambi, consultare => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza",
cap. "Accessori, ricambi, riparazioni e
modifiche". ^

Gli oggetti che non sono stati saldamente


fissati nel bagagliaio possono improvvisamente spostarsi e alterare la tenuta di strada
del veicolo.

ATTENZIONE! (continua)

Leggere al proposito le avvertenze contenute nel => fascicolo 2.1 "Sicurezza", cap.
"Viaggiare sicuri".
\^J Importante!
I filamenti dello sbrinatore o l'antenna del lunotto potrebbero essere danneggiati dallo sfregamento di oggetti appoggiati sul ripiano.
I I Avvertenza
La pressione delle gomme deve essere adeguata al carico che grava sulla vettura. Si controllino al proposito i dati riportati sul lato interno
dello sportellino del serbatoio => fascicolo 3.3
"Consigli e assistenza", cap. "Ruote".
Nei veicoli dotati di indicatore del sistema di
controllo dei pneumatici63' si deve eventualmente "comunicare" al sistema il nuovo livello
di carico => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza",
cap. "Ruote".
Leggere anche le istruzioni relative alla copertura del vano bagagli => pag. 123. ^

Riguarda solo i veicoli: con occhielli di ancoraggio

Occhielli di ancoraggio

Vano bagagli

All'interno del vano bagagli si trovano degli occhielli che servono a fissare i bagagli ed altri oggetti.

Carico dei bagagli

Nel vano bagagli si trovano quattro occhielli => fig. 100 (frecce) perii fissaggio dei
bagagli, due su ciascun lato. Una coppia
situata nella zona anteriore del bagagliaio,
l'altra in prossimit del bordo del piano di
carico (ingrandimento).

/ bagagli da trasportare devono essere disposti accuratamente e in modo sicuro


nell'apposito vano del veicolo.
Per cercare di mantenere le prestazioni il
pi a lungo possibile al livello ottimale, si
consiglia di attenersi alle seguenti regole:
- disporre i bagagli in modo omogeneo
all'interno del vano loro destinato;
- mettere gli oggetti pi pesanti possibilmente nella zona anteriore del vano ba-

b"
621

Dotazione non disponibile su tutti i mercati.


Optional.

120

Sedili e bagagli

- fissare i bagagli agli occhielli di ancoraggio, utilizzando apposite cinghie


=> pag. 121.
ATTENZIONE!
All'interno dell'abitacolo non devono trovarsi
bagagli o oggetti di altro tipo che non siano
ben fissati, in quanto potrebbero causare gravi
lesioni agli occupanti.

Fig. 100 Dettaglio del vano bagagli: gli occhielli di


ancoraggio

In caso di collisione o di incidente, anche gli oggetti pi leggeri possono caricarsi di un'energia
cinetica talmente potente da trasformarli in pericolosi corpi contundenti. L'entit di questa
"energia cinetica" dipende dal peso dell'oggetto
e soprattutto dalla velocit del veicolo. La velocit del veicol costituisce comunque il fattore
P iu imP"ante.
>

Optional.

Sedili e bagagli

121

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Riguarda solo i veicoli: con copertura vano bagagli

ATTENZIONE!
Se gli elastici o le corde che si usano per fissare
bagagli e oggetti agli occhielli di ancoraggio
sono inadeguati o danneggiati, una frenata
improvvisa o un incidente potrebbero provocare il distacco di tali oggetti, con possibili
conseguenze per l'incolumit delle persone a
bordo.
Per impedire che i bagagli o altri oggetti
possano essere scagliati in avanti per effetto
dell'energia cinetica, importante utilizzare
sempre delle corde o degli elastici adeguati,
fissandoli bene agli occhielli di ancoraggio.
Agli occhielli di ancoraggio non vanno mai
fissati seggiolini per bambini. ^

Copertura del vano bagagli


- Riagganciare le cordicelle al portellone.
Sulla copertura si possono posare degli indumenti, tenendo per presente che cos facendo
si restringe la visuale attraverso il lunotto.
Sotto la copertura del vano bagagli si pu montare una rete di ancoraggio per i bagagli64'. Se si
desidera mettere degli oggetti leggeri dentro la
rete, si deve prima sganciare la rete, riagganciandola subito dopo.
ATTENZIONE!
Fig. 102 Smontaggio e rimontaggio della copertura del vano bagagli

Riguarda solo i veicoli: con ganci per borse

Ganci per borse

max

Per esempio: ammettiamo che all'interno


dell'abitacolo si trovi un oggetto (non fissato in
alcun modo) del peso di 4,5 kg. Se si verifica uno
scontro frontale ad una velocit di 50 km/h, l'oggetto sviluppa un'energia pari a ben 20 volte il
suo peso. Ci significa che il peso dell'oggetto
raggiunge circa 90 kg. Non difficile immaginare
quali conseguenze potrebbero aversi se un "proiettile vagante" del genere andasse a colpire una
delle persone a bordo. Tale rischio di ferirsi seriamente aumenta ancora di pi se qualcuno di
questi oggetti viene colpito dall'airbag in fase di
apertura.

Sulla parte alta del vano bagagli si trovano dei ganci ai quali possono essere appese delle borse.

- Le borse vanno appese ai ganci appositi


=> fig. 101 (frecce).
f\!

I ganci non vanno usati come occhielli di ancoraggio perch, in caso di frenata o di incidente, potrebbero anche non reggere il peso
del bagaglio. Pericolo d infortuni! ^

Quando si apre il portellone, la copertura


si solleva automaticamente. Se si trasporta
qualcosa di ingombrante, si pu eventualmente smontare la copertura.
Rimozione della copertura del vano
bagagli

- Sganciare le cordicelle di sostegno dal


portellone => fig. 102 (frecce in alto).

- Sfilare la copertura dai supporti laterali


tirandola all'indietro =>fig. 102 (frecce in
basso).
Rimontaggio della copertura del vano
bagagli

Fig. 101 I ganci per borse che si trovano all'interno


del vano bagagli

- Spingere la copertura in avanti, fissandola nei supporti laterali.

Accertarsi che nelle tasche dei capi di vestiario


che si mettono sulla copertura del vano bagagli (o sul ripiano stesso) non ci siano oggetti
duri, pesanti o spigolosi. Sulla copertura del
vano bagagli non devono trovarsi animali. Infatti, in caso di una frenata brusca, una manovra improvvisa o un incidente, questi oggetti o animali verrebbero proiettati in avanti
mettendo in pericolo gli occupanti il veicolo.
Pericolo di lesioni!
\^J Importante!
I filamenti dello sbrinatore o l'antenna del lunotto potrebbero essere danneggiati dallo sfregamento di oggetti appoggiati sul ripiano.
I f I Avvertenza
Le feritoie di sfiato che si trovano sotto le console
laterali non vanno coperte per non ostacolare
l'espulsione all'esterno dell'aria viziata
dell'abitacolo. <

Optional.
122

Sedili e bagagli

Sedili e bagagli

123

(@)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Portapacchi da tetto

Riguarda solo i veicoli: con rete di ancoraggio bagagli

Rete di ancoraggio per i bagagli

Fig. 103 Vano bagagli: la rete di ancoraggio dei


bagagli distesa e agganciata

La rete di ancoraggio bagagli pu essere


fissata in vari modi all'interno del bagagliaio.
Fissaggio in basso
- Agganciare i ganci della rete di fissaggio
dei bagagli agli occhielli di ancoraggio
=> fig. 103 (7). La cerniera della rete deve
trovarsi in alto.

max

La rete di ancoraggio serve ad impedire che i bagagli pi leggeri scivolino via dal \ in cui li siDemarcazioni
messi all'interno
delilvano
bagagli. delle barre di carico
per
montaggio

Fig. 104 Vano bagagli: la rete di ancoraggio dei


bagagli agganciata davanti al bordo del piano di
carico

Fissaggio direttamente davanti al


bordo di carico

- Agganciare i ganci della rete di fissaggio


dei bagagli agli occhielli di ancoraggio

=> fig. 104 .

- Agganciare le maniglie flessibili della


rete di fissaggio ai ganci . La cerniera
deve trovarsi in alto. ^

Fig. 105 Punti di ancoraggio del portapacchi da


tetto sui veicoli a 2 porte

Fig. 106 Punti di ancoraggio del portapacchi da


tetto sui veicoli a 4 porte

Veicoli a 2 porte

grandimento a sinistra). Sono visibili a porta


aperta.

Davanti: i fori per il montaggio si trovano sui lati


inferiori dei longheroni del tetto => fig. 105 (ingrandimento a sinistra). Sono visibili a porta
aperta.
Dietro: le demarcazioni si trovano sopra i finestrini posteriori => fig. 105 (ingrandimento a destra).
Veicoli a 4 porte

Davanti: i fori per il montaggio si trovano sui lati


inferiori dei longheroni del tetto => fig. 106 (in-

Dietro: le demarcazioni si trovano sui lati inferiori dei longheroni del tetto => fig. 106 (ingrandimento a destra). Sono visibili a porta aperta.
ATTENZIONE!
Il portapacchi deve essere fissato esclusivamente in corrispondenza dei punti indicati
nelle figure (=> fig. 105 ovvero => fig. 106)! ^

- Agganciare i ganci agli occhielli di ancoraggio .

124

Sedili e bagagli

Sedili e bagagli

125

(^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Avvertenze per l'uso del portapacchi da tetto

Fissaggio del carico

Si raccomanda di seguire le istruzioni di montaggio allegate al sistema portapacchi.

// carico va fissato in modo che non possa costituire un pericolo quando si viaggia.
Quando si trasportano dei carichi, le caratteristiche di marcia del veicolo cambiano.

Non possono essere montati portapacchi del


tipo tradizionale perch i gocciolatoi sono integrati nel tetto in funzione aerodinamica. Si raccomanda di utilizzare solo harre di carico e portapacchi approvati dalla Volkswagen.
Le barre di carico costituiscono la base
dell'intero sistema del portapacchi. Per il trasporto di bagagli, biciclette, tavole da surf, sci e
imbarcazioni sono necessari, per motivi di sicurezza, degli ulteriori supporti. Tutti i componenti di questo sistema sono acquistagli presso
i centri autorizzati Volkswagen.
Conservare nel libro di bordo del veicolo le
istruzioni di montaggio del portapacchi fornite
dal produttore.

II portapacchi deve essere smontato quando:

non viene utilizzato (si risparmia carburante);


il veicolo viene lavato in un autolavaggio automatico.

(\!
Il portapacchi deve essere fissato esclusivamente in corrispondenza dei punti indicati
nelle figure (=> pag. 125, fig. 105 ovvero
=>pag. 125, fig. 106)!
Si raccomanda di seguire le istruzioni di
montaggio allegate al sistema portapacchi.

ATTENZIONE! (contnua)

11 carico sul tetto non deve superare i 75 kg complessivi di peso. Questa misura si intende comprensiva sia del peso del carico trasportato che
di quello del portapacchi.

Dopo aver percorso alcuni chilometri,


controllare le viti e i dispositivi di fissaggio,
stringendoli se necessario. Eseguire questi
controlli periodicamente.

Distribuire il peso in maniera omogenea. Se si


impiegano sistemi portapacchi di portata inferiore, ovviamente non si deve fare riferimento al
valore del carico massimo consentito per il veicolo. In questo caso sul portapacchi possono essere messi oggetti di peso complessivo non superiore a quello massimo indicato nelle istruzioni per il montaggio.

Se non si usano barre di carico approvate


dalla Volkswagen oppure se le si monta in
modo non corretto, c' il rischio che il portapacchi o il carico scivolino sul tetto e cadano
poi a terra. Pericolo di infortuni!
\ix Importante!

max

Quando si monta il portabagagli, tenere conto di


quanto segue.

Si tenga presente anche che, con il portabagagli montato sul tetto e il carico distribuitovi
sopra, il veicolo risulta molto pi alto del normale. Perci, se non si vogliono provocare d a n n i
al veicolo, bisogna prestare particolare attenzione specialmente quando si entra in un garage
o si transita per un sottopassaggio.

ATTENZIONE!

Per il fissaggio del carico sul portapacchi


non si devono utilizzare degli elastici troppo
sottili, danneggiati o non adatti, perch potrebbero rompersi in caso di frenata brusca e
causare un incidente con possibili gravi conseguenze per l'incolumit delle persone.

Controllare che il portapacchi o i bagagli che


si trovano su di esso non sporgano fino alla zona
interessata dal movimento del tettuccio65' o del
portellone, in quanto potrebbero provocare
danni.

Controllare che gli oggetti che si trasportano sul portapacchi siano fissati in modo sicuro. Si raccomanda di usare sempre delle
cinghie adeguate: pericolo di incidenti! Il carico deve essere sempre fissato saldamente.

Nel caso dei veicoli dotati di antenna sul tetto


si deve, onde evitare danni, controllare che vi sia
una distanza sufficiente fra il portapacchi e/o i
bagagli ad esso fissati e l'antenna.

Non caricare mai il veicolo oltre il limite


massimo consentito, sia sul tetto che sugli
assi, e non superare la massa totale ammessa.

ATTENZIONE! (continua)

Pericolo di incidenti! => fascicolo 3.5 "Dati tecnici".


bene ricordare che quando si trasportano
sul portapacchi del tetto oggetti pesanti o ingombranti, il comportamento su strada del
veicolo pu cambiare a causa dello spostamento del baricentro e dell'aumento della resistenza aerodinamica. Pericolo di incidenti!
Perci, quando si trasportano dei carichi sul
portapacchi bisogna sempre adeguare la propria guida e la velocit alla situazione contingente ed evitare di frenare bruscamente e di
effettuare delle manovre repentine.
(JJ Importante!

Quando si apre il portellone o il lunotto, bisogna


stare attenti a non farlo battere contro i bagagli
che si trovano sul tetto perch si rischia di provocare dei danni.
<gJ5>

Per il rispetto dell'ambiente

Spesso si tende a lasciare il portapacchi montato


sul tetto anche quando non lo si usa. Dal momento per che la resistenza dell'aria fa aumentare notevolmente il consumo di carburante,
consigliabile smontarlo subito dopo l'uso. A

Sono esclusi dalla garanzia i danni al veicolo


derivanti dall'errato montaggio di un sistema
portapacchi o di barre non approvati dalla
Casa. <

\
1551

Optional.

126

Sedili e bagagli

Sedili e bagagli

127

(S$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


(4) Ricircolo O
Quando attiva (la spia integrata nel tasto accesa), la funzione di ricircolo impedisce la penetrazione di cattivi odori all'interno dell'abitacolo. Questa funzione particolarmente utile
nelle gallerie o quando si fermi in coda => A-

Climatizzazione
Riscaldamento

Essa potenzia inoltre l'effetto del riscaldamento,


in quanto all'aria dell'abitacolo non si aggiunge
aria fredda proveniente dall'esterno.

Riguarda solo veicoli: con riscaldamento, senza climatizzatone

Comandi

Ripartizione del flusso d'aria


Questa manopola permette di regolare la direzione del flusso d'aria.

max

9 - Getto d'aria verso il parabrezza. Quando il


flusso d'aria indirizzato verso il parabrezza,
non possibile attivare la funzione di ricircolo
(per ragioni di sicurezza). Per riattivarla si deve
premere il tasto (o).

ATTENZIONE!
Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.
consigliabile prendere dimestichezza
con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. I vetri potrebbero pertanto appannarsi rapidamente ed
impedire la visuale. Pericolo di incidenti!
Dunque il ricircolo va disattivato sempre
quando non necessario.

23 ~ Getto d'aria a mezza altezza.


J=9 - Getto d'aria verso il vano piedi.
5 - Getto d'aria ripartito tra il parabrezza e il
vano piedi.

Fig. 107 I comandi del riscaldamento, situati sulla console centrale

- Le manopole => fig. 107 Qe e l'interruttore (T) servono rispettivamente ad impostare la temperatura desiderata, ad indirizzare il flusso d'aria all'interno dell'abitacolo e a selezionare il livello di potenza
della ventola.
- Per attivare o disattivare una funzione
bisogna premere il tasto ad essa relativo
(da a 0). Quando la spia integrata nel
tasto accesa significa che la funzione corrispondente a quel tasto attiva.
(T) Temperatura
Con questa manopola si regola la temperatura.
La temperatura impostata per l'abitacolo non
deve essere inferiore a quella esterna. La massima potenza termica, e dunque la massima rapidit nel disappannamento dei cristalli, si ha
quando il motore caldo.

Ventola
II volume del flusso d'aria regolabile su 4 livelli.
consigliabile tenere sempre accesa la ventola
(al livello pi basso), cos che nell'abitacolo ci sia
un ricambio d'aria costante.

0 Sbrinatore del lunotto Cjftl


Lo sbrinatore del lunotto funziona solo a motore
acceso.

Lo sbrinatore del lunotto si spegne automaticamente circa 10 minuti dopo che lo si acceso. Se
si desidera spegnerlo prima bisogna premere il
tasto relativo.

I t | Avvertenza
Attenersi alle prescrizioni delle avvertenze
generali => pag. 144.
L'ordine dei tasti pu cambiare da versione a
versione del veicolo, per le diciture che li caratterizzano sono sempre uguali. ^

(3)Tasto di accensione immediata dell'impianto


&

Per accendere o spegnere il riscaldamento supplementare66' (ossia autonomo) si deve premere


il tasto di accensione immediata dell'impianto
=> pag. 145, "Riscaldamento supplementare
(ossia autonomo)". Il riscaldamento supplementare del tutto indipendente dal normale
impianto di riscaldamento e dal calore emesso
dal motore e pu funzionare anche a motore
spento. Quando il motore del veicolo spento, si
pu scegliere se far ventilare l'abitacolo o farlo
riscaldare.

<

<
B6)

ATTENZIONE!
Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il
conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti.

Optional.

128

Climatizzazione

Climatizzazione

129

()

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Ventola - il volume del flusso d'aria regolabile su 4 livelli. consigliabile tenere sempre
accesa la ventola (al livello pi basso), cos
che nell'abitacolo ci sia un ricambio d'aria
costante.
Tasto @: riscaldamento del sedile anteriore
sinistro => pag. 101.

Climatic
Riguarda solo i veicoli: con Climatic

ATTENZIONE! (continua)

di climatizzazione non attiva, se il ricircolo


in funzione i vetri possono appannarsi rapidamente e disturbare la visuale verso resterno
del veicolo (pericolo di incidenti!).
Dunque il ricircolo va disattivato sempre
quando non necessario.

ATTENZIONE!

I comandi del Climatic, situati sulla console centrale

II climatizzatore (compressore) funziona


solo con il motore e la ventola accesi.

- Le manopole => fig. 108 0 e e l'interruttore servono rispettivamente ad impostare la temperatura desiderata, ad indirizzare il flusso d'aria all'interno dell'abi
tacolo e a selezionare il livello di potenza

della ventola.
- Per attivare o disattivare una funzione
bisogna premere 11 tasto ad essa relativo
(da @ a ). Quando la spia integrata nel
tasto accesa significa che la funzione corrispondente a quel tasto attiva.
(?) Manopola di regolazione della temperatura
=> pag. 131
Tasto (AC) - accensione del climatizzatore
(cio del compressore). Quando la spia integrata nel tasto accesa, significa che il climatizzatore in funzione.
@ Tasto () - sbrinatore del lunotto. Lo sbrinatore del lunotto, che funziona solo a motore
acceso, si spegne automaticamente circa 10
minuti dopo essere stato messo in funzione.

671

Optional.

130

Climatizzazione

max

Fig. 108

Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.
consigliabile prendere dimestichezza
con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando ilricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando
la funzione di raffreddamento dell'impianto

Se si desidera spegnerlo prima bisogna premere nuovamente il tasto.


Tasto (JTJ: accensione immediata dell'impianto di riscaldamento671 => pag. 145, "Riscaldamento supplementare (ossia autonomo)".
Tasto [551: funzione di ricircolo => pag. 133
Manopola di regolazione della ripartizione
del flusso d'aria. Questa manopola permette di regolare la direzione del flusso
d'aria.
9- Getto d'aria verso il parabrezza.
L'aria aspirata dall'esterno viene convo- a
gliata sul parabrezza. Il "defrost" (sbrina-
mento del parabrezza) e il ricircolo non
possono funzionare contemporaneamente. Quando si attiva la funzione defrost, il ricircolo si disattiva automaticamente.
^3 - Getto d'aria a mezza altezza.
- J - Getto d'aria verso il vano piedi.
- 2? - Getto d'aria ripartito tra il parabrezza
e il vano piedi.
Tasto (t): riscaldamento del sedile anteriore
destro => pag. 101.

IM

ATTENZIONE!
Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il
conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti.
[ li I Avvertenza
Attenersi alle prescrizioni delle avvertenze
generali => pag. 144.
L'ordine dei tasti pu cambiare da versione a
versione del veicolo, per le diciture che li caratterizzano sono sempre uguali. ^

Riguarda solo i veicoli: con Climatic

Riscaldamento e raffreddamento dell'aria all'interno dell'abitacolo

L'impianto Climatic regola automaticamente la temperatura dell'aria con


l'obiettivo di ottenere rapidamente la temperatura programmata e di mantenerla
poi costante.

Fig. 109 I comandi del Climatic, situati sulla console centrale

Riscaldamento dell'abitacolo

nel tasto si spegne.

- Disattivare il climatizzatore premendo


il tasto [c"l => fig. 109 . La spia integrata
Climatizzazione

131

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

- Ruotare la manopola della ventola


posizionandola su uno dei livelli compresi
tra 1 e 4.
- Servendosi dell'apposita manopola ,
orientare il getto d'aria nella direzione desiderata: verso il parabrezza (jFJ, a mezza
altezza {3}, verso il vano piedi (sJ) oppure
sia verso il parabrezza che verso il vano
piedi (|[).
Raffreddamento dell'abitacolo
- Mettere in funzione il climatizzatore
premendo il tasto [AC] => pag. 131, fig. 109
. La spia integrata nel tasto deve accendersi.
- Impostare la temperatura desiderata
ruotando la manopola (T). Consigliamo
una temperatura di +22 C (+72 F).
- Ruotare la manopola della ventola
posizionandola su uno dei livelli compresi
tra 1 e 4.
- Servendosi dell'apposita manopola ,
orientare il getto d'aria nella direzione desiderata: verso il parabrezza [W], a mezza
altezza fjj), verso il vano piedi fJJ) oppure
sia verso il parabrezza che verso il vano
piedi (W).
Spegnimento del Climatic
- Disattivare il climatizzatore premendo
il tasto [c] @. La spia integrata nel tasto si
spegne. Oppure:
- per spegnere il Climatic, si deve mettere
su O la manopola della ventola . Viaggiando, continua comunque ad entrare
aria esterna nell'abitacolo.
Riscaldamento
La massima potenza termica, e dunque la massima rapidit nel disappannamento dei cristalli,
si ha quando il motore caldo.

132

Climatizzazione

Raffreddamento

| Avvertenza

Quando in funzione, il climatizzatore non soltanto fa calare la temperatura, ma fa anche diminuire il tasso di umidit dell'aria. Ci contribuisce ad elevare la sensazione di benessere, in
particolare quando l'umidit esterna molto
alta. Inoltre in questo modo si evita anche l'appannamento dei cristalli.

.tof-oqmi UJ
Riguarda solo i veicoli: con Climatic

il motore spento;

la ventola spenta;

v-,,

,,;.^ ^.^

-s

L'ordine dei tasti pu cambiare da versione a


versione del veicolo, per le diciture che li caratterizzano sono sempre uguali. ^
''"
L

.;,,,

^,,.^. 1 ,,,. ,^ . .

Ricircolo dell'aria

Un eventuale mancato funzionamento del climatizzatore pu dipendere dalle seguenti cause:

Attenersi alle prescrizioni delle avvertente5'


generali => pag. 144.
.?''/.

// ricircolo impedisce l'ingresso dell'aria esterna all'interno dell'abitacolo.

la temperatura esterna inferiore a 3 C


(38 F) circa;
il compressore del climatizzatore stato
temporaneamente disattivato a causa di un surnscataamento aei nquiao refrigerante aet motore;

max

- Impostare la temperatura desiderata


ruotando la manopola (T). Consigliamo
una temperatura di +22 C (+72 F).

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

il fusibile del climatizzatore bruciato;

il veicolo presenta un guasto d i altro tipo, che


rende indispensabile un controllo del climatizzatore in officina.

A ATTENZIONE!

Fig. 110 I comandi de! Climatic, situati sulla console centrale

Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.

- Questa funzione si attiva e si disattiva


premendo il tasto [5E] => fig. 110 .
Quando la spia integrata nel tasto accesa,
significa che il ricircolo in funzione.

Per motivi di sicurezza importante che i


cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.

consigliabile prendere dimestichezza


con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.

Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando


la funzione di raffreddamento dell'impianto
di climatizzazione non attiva, se il ricircolo
in funzione i vetri possono appannarsi rapidamente e disturbare la visuale verso l'esterno
del veicolo (pericolo di incidenti!).

La funzione del ricircolo potenzia inoltre l'effetto del riscaldamento, in quanto all'aria
dell'abitacolo non si aggiunge aria fredda proveniente dall'esterno.
Parimenti, quando la temperatura dell'aria
all'esterno elevata, la funzione d ricircolo migliora l'azione del climatizzatore, in quanto
all'aria dell'abitacolo non si aggiunge altra aria
calda.

Dunque il ricircolo va disattivato sempre


quando non necessario.

A ATTENZIONE!

Quando attiva, la funzione di ricircolo [5s] impedisce la penetrazione di cattivi odori all'interno dell'abitacolo. Essa particolarmente
utile nelle gallerie e quando si fermi in coda.

Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il


conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti.
>

Per ragioni di sicurezza, il ricircolo si disattiva


quando la manopola che comanda il convogliamento del flusso d'aria viene posizionata su *$>.
Se lo si vuole riattivare bisogna allora premere il
tasto [5s].

Per l'impianto Climatic, il ricircolo si attiva temporaneamente ed in modo automatico quando


si procede in retromarcia e quando viene attivata la funzione spruzzo-tergitura dei tergicristalli. In questo modo si impedisce la penetrazione di odori sgradevoli e di gas nocivi all'interno dell'abitacolo.

ATTENZIONE!
Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.
consigliabile prendere dimestichezza
con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando
la funzione di raffreddamento dell'impianto
di climatizzazione non attiva, se il ricircolo
in funzione i vetri possono appannarsi rapida-

Climatizzazione

133

ftW

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

ATTENZIONE! (continua)

mente e disturbare la visuale verso l'esterno


del veicolo (pericolo di incidenti!).
Dunque ilricircolova disattivato sempre
quando non necessario.

A ATTENZIONE! (continua)

Climatronic

del normale e avere perdite di concentrazione


che potrebbero essere causa di incidenti.

Riguarda solo i veicoli: con Climatronic

Comandi

(JJ Importante!

Quando in funzione il ricircolo opportuno


non fumare, in quanto il fumo potrebbe formare
dei depositi sull'evaporatore del climatizzatore e
sul filtro antipolline e diventare cos causa di un
cattivo odore difficile poi da eliminare. ^

0\!
Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il
conducente pu stancarsi pi velocemente

Nella zona destra e in quella sinistra dell'abitacolo le temperature sono regolabili


indipendentemente l'una dall'altra.

Riguarda solo i veicoli: con Climatic ed aerazione posteriore

Aerazione posteriore

max

Le bocchette => fig. Ili permettono di ventilare la zona posteriore dell'abitacolo. Si aprono
girando la rotella zigrinata. ^

Fig. 112 Console centrale: i comandi del Climatronic

11 climatizzatore (compressore) funziona


solo con il motore e la ventola accesi.

B1JC.043B

Fig. Ili Console centrale: le bocchette di aerazione


posteriori

- Per impostare la temperatura per il lato


del conducente si agisce sulla
manopola => fig. 112 , per la zona del
passeggero sulla manopola .
- Per attivare una funzione si deve premere il tasto ad essa relativo (tasti da Q a
). La spia integrata nel tasto si accende.
Per disattivare la funzione bisogna premere nuovamente il tasto ad essa corrispondente. La spia relativa si spegne.
Il livello della temperatura regolabile separatamente per la zona del conducente e per quella
del passeggero seduto al suo fianco.
I comandi dispongono di LKD che, quando accesi, segnalano lo stato di attivazione della funzione corrispondente. Inoltre sul display della
radio681 o sullo schermo dell'impianto radionavigatore68' appaiono visualizzate le informazioni relative al Climatronic.
1

134

Climatizzazione

Q Tasto (W): funzione di sbrinamento del parabrezza ("defrost"). L'aria aspirata


dall'esterno viene convogliata sul parabrezza e sui finestrini. 11 "defrost" (sbrinamento del parabrezza) e il ricircolo non possono funzionare contemporaneamente.
Quando si attiva la funzione defrost, il ricircolo si disattiva automaticamente. A temperature superiori a +1 C (+34 F) circa, il compressore del climatizzatore si attiva automaticamente, con la ventola ad un alto livello di
potenza. Ci allo scopo di deumidificare
l'aria e di disappannare il parabrezza e i finestrini o liberarli dal ghiaccio e dalla neve.
@ Tasto QH): getto d'aria verso l'alto.
Tasto (a): getto d'aria a mezza altezza.
0 Tasto (sJ|: getto d'aria verso il vano piedi.
(T) Tasto [e A| - ricircolo, ricircolo automatico
=> pag. 142.
@ Tasto (s): sbrinatore del lunotto. Lo sbrinatore del lunotto funziona solo a motore acceso. Per accendere lo sbrinatore del lunotto
si deve premere il tasto (W). Quando si accende lo sbrinatore, la spia del tasto |W) si il-

Optional.
Climatizzazione

135

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

691

Dotazione non disponibile su tutti i mercati.

136

Climatizzazione

Regolatore della temperatura per la zona sinistra dell'abitacolo => pag. 138
Tasto (5): riscaldamento del sedile anteriore
sinistro => pag. 101.
ATTENZIONE!
Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.
consigliabile prendere dimestichezza
con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando
la funzione di raffreddamento dell'impianto
di climatizzazione non attiva, se il ricircolo
in funzione i vetri possono appannarsi rapidamente e disturbare la visuale verso l'esterno
del veicolo (pericolo di incidenti!).
Dunque il ricircolo va disattivato sempre
quando non necessario.
ATTENZIONE!

Riguarda solo i veicoli: con Climatronic

.
m

Visualizzazione delle informazioni concernenti il Climatronic


Sullo schermo delle radio e degli impiant radio-navigatore installati in fabbrica
si possono visualizzare le informazioni relative al Climatronic.

max

lumina. Lo sbrinatore del lunotto si spegne


automaticamente circa 10 minuti dopo la
sua accensione. Se si vuole disattivarlo
prima, premere di nuovo il tasto |W).
Regolatore della temperatura per la zona destra =i> pag. 138.
Tasto 15): riscaldamento del sedile anteriore
destro =>pag. 101.
Tasto [c]: accensione e spegnimento del
(compressore del) climatizzatore. Quando
la spia integrata nel tasto fAc] accesa, significa che il climatizzatore in funzione. Leggere anche le avvertenze relative al funzionamento automatico => pag. 138.
Quando la spia integrata nel tasto |DUAL| accesa, possibile ottenere sul lato del conducente una temperatura diversa da quella del
lato del passeggero e viceversa. Se si preme
nuovamente il tasto, la spia si spegne e la
temperatura scelta per il lato del conducente vale a quel punto anche per il lato del
passeggero. Se si preme un'altra volta lo
stesso tasto o se si ruota la manopola di regolazione per la zona anteriore destra,
sar poi nuovamente possibile selezionare
due temperature differenti. La spia integrata
nel tasto si riaccende. Per i veicoli dotati di
riscaldamento supplementare (ossia autonomo), si veda la descrizione relativa al
tasto IAUTOI .
Tasto (I): accensione immediata dell'impianto di riscaldamento68' => pag. 145, "Riscaldamento supplementare (ossia autonomo)".
Manopola di regolazione della ventola (*}
=> pag. 140.
Tasto [OFF]: accensione e spegnimento del
Climatronic => pag. 140. Quando l'impianto
spento, la spia integrata nel tasto relativo
accesa.
Tasto [AUTO]: regolazione automatica della
temperatura dell'aria, del livello della ventola e della ripartizione dell'aria => pag. 138.

Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il


conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti.

I I I Avvertenza
Attenersi alle prescrizioni delle avvertenze
generali => pag. 144.
L'ordine dei tasti pu cambiare da versione a
versione del veicolo, per le diciture che li caratterizzano sono sempre uguali.
L'accensione e lo spegnimento del climatizzatore non influiscono sul funzionamento del riscaldamento supplementare1'8' (ossia autonomo), n sulle funzioni termiche supplementari69' dei motori diesel o sul funzionamento dei
motori a dispersione di calore lenta. ^

Fig.113 Display a colori: informazioni riguardanti il


Climatronic

Fig. 114 Display monocromatico: informazioni riguardanti il Climatronic

I LED dei comandi del Climatronic segnalano lo


stato di attivazione della funzione corrispondente.

[AG]-modalit AC

Inoltre, nel caso delle radio70' e degli impianti


radio-navigatore70' installati in fabbrica,
quando si effettuano delle modifiche alle impostazioni, per esempio cambiando la temperatura programmata, le impostazioni del Climatronic appaiono brevemente visualizzate sullo
schermo.
Gli ideogrammi visibili sullo schermo della radio
o dell'impianto radio-navigatore sono gli stessi
dei comandi del Climatronic.
Nella zona superiore dello schermo (=> fig. 113
ovvero => fig. 114 ) sono visibili i seguenti
ideogrammi:
- funzione di sbrinamento del parabrezza
| A|- ricircolo, ricircolo automatico
(W) - sbrinatore del lunotto
IAUTOI - funzioni AUTO Low e AUTO High

|DUAL| - modalit DUAL


Inoltre sono visibili i seguenti dati (=> fig. 113 o
=> fig. 114):
@ Temperatura lato sinistro
Ripartizione dell'aria sul lato sinistro ovvero
livello del riscaldamento del sedile701 lato sinistro
Livello di velocit di rotazione della ventola
Ripartizione dell'aria sul lato destro ovvero
livello del riscaldamento del sedile70' lato
destro
Temperatura lato destro
I f I Avvertenza
La commutazione dell'unit di misura della
temperatura da Celsius a Fahrenheit e viceversa
eseguibile dal relativo menu del display del
quadro strumenti => pag. 19, "Menu del display
del quadro strumenti". ^

(ti- riscaldamento autonomo 7f"

Optional.

.UflOKi! ,

Climatizzazione

137

^)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con Climatronic

<>!b" 0^^v.;p;-

Modalit automatica
Questa funzione regola automaticamente la temperatura, il volume e la ripartizione dell'aria con l'obiettivo di ottenere rapidamente la temperatura impostata
e di mantenerla poi costante.

Fig. 115 Console centrale: i comandi del Climatronic

La temperatura dell'aria pu essere regolata separatamente per la zona destra e per


quella sinistra dell'abitacolo.
- Premere il tasto |AUTO| => fig. 115 @. In
questo modo si attiva la funzione AUTO
High (alto livello di potenza della ventola).
La spia destra del tasto si accende.
- Premere di nuovo il tasto [AUTO) @. In
questo modo si attiva la funzione AUTO
Low (basso livello di potenza della ventola). La spia sinistra del tasto si accende.
- Ruotando le relative manopole di regolazione della temperatura (@ e (T)), impostare la temperatura desiderata per le zone
destra e sinistra dell'abitacolo. Consigliamo una temperatura di +22 C (+72 F).
Oltre ad essere segnalati per mezzo dei LED integrati nei comandi, i dati relativi alle impostazioni del Climatronic appaiono visualizzati sullo
schermo della radio71' o dell'impianto radionavigatore7" .

711

Il Climatronic mantiene costante la temperatura


impostata in modo del tutto automatico, intervenendo sulla temperatura dell'aria insufflata,
sul livello della ventola e sulla ripartizione del
flusso. L'impianto considera anche l'eventuale
irraggiamento solare, cos che in tal caso non
necessario intervenire manualmente sulle impostazioni dell'impianto di climatizzazione.
Dunque con la modalit automatica ci si assicura davvero, in quasi tutti i casi, un notevole
benessere in qualsiasi stagione.
La quantit di passeggeri presenti all'interno del
veicolo rappresenta il principale criterio di
scelta fra le opzioni AUTO Low e AUTO High, relative alla quantit d'aria che viene soffiata
nell'abitacolo. La funzione AUTO Low implica
un livello di velocit di rotazione della ventola
relativamente basso e dunque una rumorosit
ridotta. Si tratta di un'impostazione concepita
per quando all'interno del veicolo si trovano una
o due persone. Si consideri che, con la funzione
AUTO Low attiva, il climatizzatore raggiunge
meno rapidamente la temperatura programmata. Inoltre i cristalli possono appannarsi pi
facilmente => A. La funzione AUTO High corrisponde ad un elevato livello di velocit di rotazione della ventola. Si tratta di un'impostazione
concepita per quando tutti o quasi tutti i posti
dell'abitacolo sono occupati. Con la funzione
AUTO High si ottiene nel modo pi rapido possibile la temperatura programmata e i vetri si appannano pi difficilmente.

max

1LJ2LJ3LJ4LJ5VJ6

tenza di riscaldamento senza per regolare la


temperatura.

La modalit di funzionamento automatica permette di ottenere la temperatura preimpostata


di +22 C (+72 F) in tempi estremamente brevi.
Si raccomanda quindi di modificare queste impostazioni soltanto se ci si rende necessario per
esigenze particolari. L possibile impostare la
temperatura interna su un valore compreso tra
+18 C (+64 F) e +26 C (+80 F). La temperatura
impostata indicata sulle manopole e .
Inoltre sul display della radio 7 " o sullo schermo
dell'impianto radio-navigatore7" appaiono visualizzate le informazioni relative al Climatronic. Si consideri comunque che si tratta di valori approssimativi, che nella realt possono risultare leggermente superiori o leggermente inferiori in quanto dipendenti in parte dalle condizioni clirnatiche esterne.

La modalit automatica si disattiva quando si


agisce manualmente su uno dei tasti che regolano la ripartizione dell'aria, la funzione defrost,
il ricircolo o la potenza della ventola. La fun-

(^)

zione di regolazione della temperatura resta comunque attiva.


f\!
Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.
consigliabile prendere dimestichezza
con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando
la funzione di raffreddamento dell'impianto
di climatizzazione non attiva, se il ricircolo
in funzione i vetri possono appannarsi rapidamente e disturbare la visuale verso l'esterno
del veicolo (pericolo di incidenti!).
Dunque il ricircolo va disattivato sempre
quando non necessario.
ATTENZIONE!
Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il
conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti.
I t I Avvertenza
Quando in funzione la modalit automatica, il
compressore del climatizzatore acceso, cos
che i vetri non possano appannarsi facilmente.
Anche la spia integrata nel tasto [AC]

Se si seleziona una temperatura inferiore a


+18 C (+64 F), sul display appare l'indicazione
LO. L'impianto sviluppa allora la massima potenza di raffreddamento senza per regolare la
temperatura.
Se si seleziona una temperatura superiore a
+26 C (80 F), sul display appare l'indicazione
HI. L'impianto sviluppa allora la massima p-

Optional.

138

Climatizzazione

Climatizzazione

139

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Riguarda solo i veicoli: con Climatronic

Ripartizione del flusso d'aria

Modalit manuale

La ripartizione del flusso dell'aria si regola per


mezzodeitastig], dDdDeQ).
Quando la spia integrata nel tasto accesa significa che la funzione corrispondente a quel tasto
attiva. possibile inoltre aprire e chiudere separatamente alcune delle bocchette.

La modalit di funzionamento manuale consente di regolare da soli in modo diretto la temperatura, il volume e la ripartizione dell'aria.
1)_ 21 (3 _ 4 _ 5

(6

Accensione e spegnimento del Climatronic

Per accendere il Climatronic quando spento


sufficiente premere un tasto qualsiasi, fatta eccezione per quelli del ricircolo |gs A| , dello
sbrinatore del lunotto (W| e di accensione immediata del riscaldamento (i) .

max

Il Climatronic si spegne premendo il


tasto (OFF) @ o posizionando il regolatore della
ventola @?)@ su 0. Si consiglia di spegnere l'impianto solo in casi eccezionali, per esempio in
caso di guasto dello stesso. Quando l'impianto
spento, la spia integrata nel tasto [OFF] @ accesa ^ A.

Fig 116 Console centrale: i comandi del Climatronic

Attivazione della modalit di funzionamento manuale


- Premere uno dei tasti compresi tra
=> fig. 116 0 e oppure modificare la regolazione della ventola (*] - La spia integrata nel tasto [AUTO] si spegne.
Disattivazione della modalit di funzionamento manuale
- Per disattivare la modalit di funzionamento manuale ed attivare quella automatica, si deve premere il tasto [AUTO] @
=> pag. 138.
Oltre ad essere segnalati per mezzo dei LED integrati nei comandi, i dati relativi alle impostazioni del Climatronic appaiono visualizzati sullo
schermo della radio721 o dell'impianto radionavigatore721.
Temperatura

Per la regolazione separata della temperatura


nella zona destra e in quella sinistra dell'abitacolo si hanno a disposizione due diversi comandi. possibile impostare la temperatura interna su un valore compreso tra +18 C (+64 F) e
721

+26 C (+80 F). La temperatura impostata leggibile sul regolatore. Si consideri comunque che
si tratta di valori approssimativi, che nella realt
possono risultare leggermente superiori o leggermente inferiori in quanto dipendenti in parte
dalle condizioni climatiche esterne.
Se si seleziona una temperatura inferiore a
+18 C (+64 F), sul display appare l'indicazione
LO. L'impianto sviluppa allora la massima potenza di raffreddamento senza per regolare la
temperatura.
Se si seleziona una temperatura superiore a
+26 C (80 F), sul display appare l'indicazione
HI. L'impianto sviluppa allora la massima potenza di riscaldamento senza per regolare la
temperatura.
Ventola

Accensione e spegnimento dell'impianto di climatizzazione

II climatizzatore si accende e si spegne premendo il tasto [AC] . Quando la spia integrata


nel tasto [AC] accesa, significa che il climatizzatore in funzione.

Quando in funzione, il climatizzatore non soltanto fa calare la temperatura, ma fa anche diminuire il tasso di umidit dell'aria. Ci contribuisce ad elevare la sensazione di benessere, in
particolare quando l'umidit esterna molto
alta. Inoltre in questo modo si evita anche l'appannamento dei cristalli.

Un eventuale mancato funzionamento del climatizzatore pu dipendere dalle seguenti cause:


il motore spento;
la ventola spenta;

la temperatura esterna inferiore a +1 C


(+34 F) circa;
il compressore del climatizzatore stato
temporaneamente disattivato a causa di un surriscaldamento del liquido refrigerante del motore;
il fusibile del climatizzatore bruciato;
il veicolo presenta un guasto di altro tipo, che
rende indispensabile un controllo del climatizzatore in officina.
ATTENZIONE!
Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.
consigliabile prendere dimestichezza
con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando
la funzione di raffreddamento dell'impianto
di climatizzazione non attiva, se il ricircolo
in funzione i vetri possono appannarsi rapidamente e disturbare la visuale verso l'esterno
del veicolo (pericolo di incidenti!).
Dunque il ricircolo va disattivato sempre
quando non necessario.
ATTENZIONE!
Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il
conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti. ^

II livello della ventola si regola per mezzo del regolatore (*) @. I livelli selezionatali! sono sette.
consigliabile tenere sempre accesa la ventola
(almeno al livello pi basso), cos che nell'abitacolo ci sia un ricambio d'aria costante. Quando
il livello della ventola O (tutti i LED spenti), il
Climatronic spento. In tale caso, la spia integrata nel tasto (OFF) @ accesa.

Optional.

140

Climatizzazione

Climatizzazione

141

$$)

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Riguarda solo i veicoli: con Climatronic

Ricircolo
// ricircolo impedisce l'ingresso dell'aria esterna all'interno dell'abitacolo.

Quando il compressore spento, l'aria aspirata


non viene deumidificata. Per evitare l'appannamento dei vetri, si consiglia di accendere il climatizzatore premendo il pulsante[AC]. La spia
integrata nel tasto deve accendersi.
Quando la temperatura esterna inferiore a
+4 C (+39 F), il ricircolo non si attiva automaticamente, perch altrimenti i vetri potrebbero
appannarsi.

1 L_( 2 )_( 3 )_( 4 )_( 5 )_( 6

Il passaggio automatico dal Climatronic al ricircolo ha luogo solo quando la temperatura


esterna superiore a +4 C (+39 F) e solo nei seguenti casi:

max

Fig. 117 Console centrale: i comandi del Climatronic

Attivazione e disattivazione del ricircolo manuale


- Per attivare questa funzione bisogna
premere varie volte il tasto [as> A| => fig. 117
(5), fino a che la spia sinistra del tasto non
si accende.

- Per riattivare poi il ricircolo automatico


si deve tenere premuto lo stesso
tasto [cgA] 0 per almeno due secondi.

- Per disattivarla bisogna premere varie


volte il tasto [^a. A] (T), facendo spegnerne
tutte le spie.

Quando la funzione di ricircolo attiva, nell'abitacolo non entra aria esterna. Ad essere aspirata
invece l'aria presente nell'abitacolo, che poi
viene rimessa in circolo. Normalmente la funzione di ricircolo dell'aria viene attivata per impedire che nell'abitacolo penetrino dall'esterno
odori sgradevoli o aria inquinata.

Attivazione e disattivazione del ricircolo automatico

Quando la temperatura esterna alta, potenzia


invece l'effetto del climatizzatore poich blocca
l'afflusso di aria calda proveniente dall'esterno.

- Per attivare questa funzione bisogna


premere varie volte il tasto [<sa A] (T), fino a
che la spia destra del tasto non si accende.

Affinch i cristalli non si appannino, quando si


attiva la funzione defrost (tasto (J) Q) il ricircolo
si disattiva automaticamente.

- Per disattivarla bisogna premere varie


volte il tasto [^j A] (T), facendo spegnerne
tutte le spie.
Disattivazione temporanea del ricircolo automatico
- In caso di cattivi odori all'esterno (che il
sensore della qualit dell'aria non capta),
si pu mettere in funzione temporaneamente il ricircolo manuale premendo una
volta il tasto (=S~A) (?).

142

Climatizzazione

Quando tramite l'apposito comando si


spruzza liquido detergente sul parabrezza. Poco
dopo la tergitura, l'afflusso di aria esterna riprende automaticamente.
Quando si va in retromarcia.
Quando la temperatura interna al veicolo
molto superiore a quella impostata per mezzo
dei regolatori e e quella esterna supera i
+25 C (+77 F) circa. Il ricircolo contribuisce in
questo caso a far diminuire la temperatura
dell'abitacolo pi rapidamente. Le spie integrate
nel tasto [STA] (5), tuttavia, non si accendono.
ATTENZIONE!

Per motivi di sicurezza importante che la visuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.

ATTENZIONE! (continua)

consigliabile prendere dimestichezza


con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando
la funzione di raffreddamento dell'impianto
di climatizzazione non attiva, se il ricircolo
in funzione i vetri possono appannarsi rapidamente e disturbare la visuale verso l'esterno
del veicolo (pericolo di incidenti!).
Dunque il ricircolo va disattivato sempre
quando non necessario.
ATTENZIONE!
Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il
conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti.
(o) Importante!

Quando in funzione il ricircolo opportuno


non fumare, inquanto il fumo potrebbe formare
dei depositi sull'evaporatore del climatizzatore e
sul filtro antipolline e diventare cos causa di un
cattivo odore difficile poi da eliminare.
111 Avvertenza
II sensore della qualit dell'aria registra solo
l'eventuale presenza eccessiva di sostanze nocive nell'aria, non per gli odori sgradevoli. Se si
vuole impedire che dall'esterno penetrino
nell'abitacolo cattivi odori, disattivare temporaneamente il ricircolo automatico => pag. 142. -^

Ricircolo automatico

11 ricircolo automatico comandato da un sensore, detto "della qualit dell'aria", che verifica
l'eventuale presenza di gas di scarico nell'aria
aspirata dall'esterno. Se registra un repentino
aumento della percentuale di emissioni nocive,
il sensore della qualit dell'aria fa entrare in funzione il ricircolo. Quando la percentuale di sostanze nocive ritorna su valori normali, il ricircolo si disattiva automaticamente e l'aria
esterna riprende ad affluire all'interno dell'abitacolo.

Climatizzazione

143

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Riguarda solo i veicoli: con Climatronic ed aerazione posteriore

ATTENZIONE!

Aerazione posteriore
Le bocchette => fig. 118 @ permettono di ventilare la zona posteriore dell'abitacolo. Si aprono
girando la rotella zigrinata. 4

Se l'aria all'interno dell'abitacolo viziata, il


conducente pu stancarsi pi velocemente
del normale e avere perdite di concentrazione
che potrebbero essere causa di incidenti.
^J^ Importante!

Fig. 118 Console centrale: le bocchette di aerazione posteriori

Avvertenze generali
II filtro depuratore

11 filtro depuratore (ai carboni attivi) riduce notevolmente o trattiene del tutto le impurit
dell'aria proveniente dall'esterno (polveri, polline eccetera).
Per mantenere in piena efficienza l'impianto di
climatizzazione necessario sostituire il filtro
depuratore alle scadenze indicate nel Programma Service.
Se l'efficacia del filtro diminuisce anzitempo
perch si utilizza il veicolo in zone con un alto
tasso di inquinamento, il filtro va sostituito con
una frequenza maggiore rispetto a quella indicata.
Riscaldatore supplementare '

1 veicoli con motore diesel possono essere dotati


di un riscaldatore supplementare che riceve il
combustibile dal serbatoio del carburante del
veicolo. Se durante il suo funzionamento si sta
all'esterno del veicolo, possibile constatare per
qualche tempo la presenza di odori e di vapori.
Si tratta in questo caso di un fenomeno del tutto
normale e non di un guasto.

max

Se si ha l'impressione che il climatizzatore


non funzioni perfettamente, si deve subito spegnerlo per evitare ulteriori danni. Quindi bisogna far controllare l'impianto in officina.
I lavori di riparazione all'impianto di climaU'zzazione richiedono particolari conoscenze
tecniche ed attrezzi speciali. Si raccomanda
perci di tarli eseguire in officina.
Quando in funzione il ricircolo opportuno non fumare, in quanto il fumo potrebbe
formare dei depositi sull'evaporatore del climatizzatore e sul filtro antipolline e diventare cos
causa di un cattivo odore difficile poi da eliminare.

Quando nel serbatoio rimasto poco carburante


(riserva), i] riscaldatore supplementare si
spegne.
k

ATTENZIONE!

Per motivi di sicurezza importante che la viiuale attraverso tutti i vetri sia perfetta.
Per motivi di sicurezza importante che i
cristalli non siano appannati e siano liberi da
neve e ghiaccio. Solo cos si pu disporre di
una buona visuale.
consigliabile prendere dimestichezza
con i comandi del riscaldamento e con le funzioni di ventilazione e disappannamento dei
cristalli.
Quando il ricircolo in funzione, nell'abitacolo non pu entrare aria esterna. Quando
la funzione di raffreddamento dell'impianto
di climatizzazione non attiva, se il ricircolo
in funzione i vetri possono appannarsi rapidamente e disturbare la visuale verso l'esterno
del veicolo (pericolo di incidenti!).
Dunque il ricircolo va disattivato sempre
quando non necessario.

Dipende dal modello.

144

Climatizzazione

Se la temperatura e l'umidit dell'aria


esterna sono molto elevate, possibile che
dall'evaporatore goccioli dell'acqua di condensa
e che questa formi una piccola pozza sotto al veicolo. Si tratta in questo caso di un fenomeno
normale e non di una perdita!
Per non compromettere l'efficienza dei sistemi di riscaldamento e raffreddamento e per
evitare che i cristalli si appannino, necessario
che la presa d'aria posta davanti al parabrezza
sia sempre sgombra da neve, ghiaccio e foglie.
L'impianto di climatizzazione agisce con la
massima efficacia quando i finestrini e il tettuccio74' sono chiusi. Tuttavia, se l'abitacolo si
surriscaldato perch il veicolo rimasto fermo
sotto il sole, conviene tenere aperti per un breve
periodo i finestrini: la temperatura caler pi
rapidamente. ^

Riscaldamento supplementare (ossia autonomo)

Riguarda solo i veicoli: con riscaldamento supplementare

Accensione e spegnimento del riscaldamento supplementare

Il riscaldamento supplementare del tutto indipendente dal normale impianto di riscaldamento e dal calore emesso dal motore e pu funzionare anche a motore spento. L'impianto pu
sia ventilare l'abitacolo che riscaldarlo.

Accensione

II riscaldamento supplementare si pu accendere per mezzo del tasto () del Climatic751


=> pag. 130 o del Climatronic 751 => pag. 135, del
telecomando => pag. 147 oppure di un "orario di
accensione" => pag. 148 che si programma dal
quadro strumenti.
A seconda della "modalit attiva", l'abitacolo
pu essere riscaldato oppure solo ventilato
=> tabella a pag. 149.

741
73)

|_jj Avvertenza

751

I gas emessi dal riscaldamento supplementare


vengono espulsi da un tubo di scarico situato
sulla parte inferiore del veicolo.
Quando si riscalda l'abitacolo, l'aria calda viene
indirizzata (in base alla temperatura esterna)
dapprima verso il parabrezza. Poi viene diretta
verso l'abitacolo. Se si modifica la posizione
delle bocchette, orientandole ad esempio verso i
finestrini, la ripartizione dell'aria pu variare.
La temperatura del riscaldamento supplementare pu essere leggermente superiore al solito
quando, in presenza di una determinata temperatura esterna, nel momento in cui lo si accende
il regolatore di temperatura del climatizzatore
posizionato sul livello massimo.

Optional.
Optional.

Climatizzazione

145

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


Spegnimento

Terminata la "fase di esercizio" programmata


dal menu Riscaldamento autonomo del quadro
strumenti, il riscaldamento supplementare si
spegne automaticamente => pag. 148.
Se si desidera spegnere anticipatamente il riscaldamento supplementare, bisogna premere il
tasto (fi) (al che la luce integrata nel tasto si
spegne) oppure il tasto [OFF] del telecomando
=> pag. 147.
Dopo la disattivazione, il riscaldamento supplementare resta in funzione ancora per un breve
periodo per bruciare il combustibile residuo e
smaltire gli scarichi.

teria ha raggiunto un livello di carica eccessivamente basso, il riscaldamento supplementare si


spegne automaticamente se acceso, e, se invece spento, non si accende, per evitare problemi di accensione del motore. Sul display del
quadro strumenti appare un messaggio751 che
fornisce delle informazioni importanti o che invita a compiere determinate operazioni. Per
poter compensare l'abbassamento del livello di
carica, necessario, specialmente alla basse
temperature, viaggiare per un tempo corrispondente a quello in cui il riscaldamento supplementare rimasto acceso.
L'impianto va attivato nuovamente ogni
volta che si intende riscaldare l'abitacolo (cos
come il timer).

Riguarda solo i veicoli: con riscaldamento supplementare

Telecomando
( // riscaldamento supplementare pu essere attivato e disattivato per mezzo del telecomando.
Spia

Significato

Lampeggia in verde
velocemente per due
secondi.

II funzionamento del
riscaldamento supplementare stato
inibito perch, per
esempio, il serbatoio
del carburante quasi
vuoto o perch stato
rilevato un guasto
all'impianto.

Lampeggia in rosso
per due secondi

Segnale di disattivazione non ricevuto.al

si accende

II riscaldamento supplementare alimentato


con il carburante presente nel serbatoio del veicolo. Se il livello del carburante cala fino alla riserva, il riscaldamento supplementare si spegne
automaticamente. Se fosse gi spento, non lo si
pu accendere. Sul display del quadro strumenti
appare un messaggio75' che fornisce delle informazioni importanti o che invita a compiere determinate operazioni.
II consumo di energia elettrica del riscaldamento supplementare paragonabile a quello
degli anabbaglianti. Nel momento in cui la bat-

ATTENZIONE!

max

Casi in cui il riscaldamento supplementare non

Leggere attentamente le avvertenze di sicurezza relative al riscaldamento supplementare


=> pag. 150.
_
[ti I Avvertenza

Quando attivo un "orario di accensione", nel


momento in cui si spegne il quadro strumenti
del veicolo la spia integrata nel tasto di messa in
funzione immediata dell'impianto (()) si accende, spegnendosi circa dieci secondi dopo. ^

Fig. 119 Riscaldamento supplementare: il telecomando (A) Antenna

[ON| Mette in funzione il riscaldamento supplementare => fig. 119.


[OFF| Fa spegnere il riscaldamento supplementare.
Spia sul telecomando

La spia che si trova sul telecomando => fig. 119


(freccia) serve a controllare che l'impianto del riscaldamento supplementare riceva il segnale
radio inviatogli premendo il tasto. Si accende
anche quando la pila della chiave poco carica.
Spia

Significato

Si illumina di verde
restando accesa per
due secondi

11 riscaldamento supplementare stato acceso con il tasto |ON|.

Si illumina di rosso
restando accesa per
due secondi

Il riscaldamento supplementare stato


spento con il tasto
(MiSegnale di attivazione non ricevuto/'1

Lampeggia lentamente in verde per


due secondi.

Si colora di arancione Pila quasi scarica, il


per due secondi e
segnale stato tutresta poi illuminata in tavia ricevuto
verde o in rosso
Si colora di arancione Pila scarica, il segnale
per due secondi e
non stato ricevuto
lampeggia poi in
verde o in rosso
Lampeggia in arancione per cinque secondi

Pila scarica, il segnale


non stato ricevuto

Quando si trova ai margini della zona di ricezione, il telecomando pu non ricevere il segnale
di conferma inviatogli dal ricevitore posto all'interno del veicolo. In questo caso genera un messaggio di errore, anche quando l'accensione o lo
spegnimento del riscaldamento supplementare
ha avuto comunque luogo. Avvicinarsi al veicolo
e premere di nuovo il tasto del telecomando corrispondente alla funzione che si vuole far eseguire.
Sostituzione della pila

Se si preme il tasto e la spia di controllo della


pila, integrata nel telecomando => fig. 119
(freccia), non si accende, significa che presto
sar necessario sostituire la pila.
La pila si trova sul retro del telecomando, protetta da uno sportellino. Per aprire lo sportellino
occorre ruotarne la fessura in senso antiorario
servendosi di un oggetto piatto non tagliente,
come per esempio una moneta. Utilizzare pile

146

Climatizzazione

Climatizzazione

147

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso


necessario che la distanza tra il telecomando e il
veicolo sia di almeno due metri.

Raggio d'azione

II ricevitore situato all'interno dell'abitacolo.


Quando la carica delle pile al massimo, il
raggio d'azione del telecomando di alcune
centinaia di metri. Tale distanza pu ridursi,
anche in misura considerevole, se fra la chiave e
il veicolo si interpongono degli ostacoli, quando
le condizioni meteorologiche sono avverse oppure quando le pile cominciano ad essere scariche.
Per ottenere dal telecomando prestazioni ottimali in termini di raggio d'azione, lo si deve tenere con l'antenna => pag. 147, fig. 119 in alto
e disposta verticalmente. Inoltre bisogna stare
attenti a non coprire l'antenna con le dita o con
il palmo della mano.
Per poter attivare o disattivare il riscaldamento
supplementare per mezzo del telecomando

ATTENZIONE!
Leggere attentamente le avvertenze di sicurezza relative al riscaldamento supplementare
=> pag. 150.
_
\jj

'& Per il rispetto dell'ambiente

Da questo menu si pu selezionare la modalit di funzionamento del riscaldamento autonomo e programmarne la durata di esercizio e gli orari di entrata in
funzione.

- premere quante volte necessario il


tasto (F) oppure (J5) del volante multifunzionale761 :=> pag. 21, fig. 15 fino a che sul
display non appare il menu Riscaldamento
autonomo, quindi premere il tasto (OK) del
volante multifunzionale 76 '.

Con il riscaldamento supplementare (autonomo) si possono progranrmare l'entrata in funzione automatica e la durata di funzionamento
del riscaldamento e/o della ventilazione.

Per un esempio relativo alla selezione dei menu


per mezzo dei comandi situati sulla leva del tergicristallo, si veda => pag. 19; per la gestione dei
menu dal volante multifunzionale 761 , si consulti
invece => pag. 21.
^

Funzione
Per selezionare ed attivare l'orario di accensione del riscaldamento
supplementare (autonomo).
Se si desidera disattivare l'orario di accensione impostato bisogna
attivarne un altro oppure selezionare Disattiva.
L'orario attivo indicato dal segno "4". Quando si attiva o si disattiva un orario di accensione, sul display del quadro strumenti appare un messaggio di conferma che resta visibile per circa 8 secondi.
In caso di attivazione, sul display appare la scritta Programm. ON
In caso di disattivazione, sul display si legge Programm. OFF.

Timer 1
Timer 2
Timer 3

Mediante questa opzione si possono programmare i tre orari relativi


all'attivazione del riscaldamento autonomo. Se si desidera farlo, selezionare la voce Attivazione. Si possono impostare sia le ore che i
minuti per l'accensione del riscaldamento supplementare. Se si desidera accendere il riscaldamento solo in un determinato giorno
della settimana, possibile farlo selezionando il giorno in questione.
Il comando Attivazione permette di attivare l'orario di accensione
selezionato. Se si attiva un orario, sul display del quadro strumenti
appare un messaggio di conferma che resta visibile per circa 8 secondi.
Pu essere attivo solamente un orario alla volta.

Durata di esercizio

Con questa funzione si programma la durata in minuti del periodo


in cui il riscaldamento supplementare (ossia autonomo) resta acceso dopo essere entrato in funzione. Il valore programmato, modificabile a passaggi d 5 minuti, deve essere compreso fra 10 e 60 minuti.

Modalit

L'abitacolo pu essere riscaldato oppure semplicemente ventilato.


Dunque si pu anche, per esempio, far scendere l'aria dell'abitacolo
ad una temperatura pi gradevole quando fuori fa molto caldo e
sull'automezzo batte direttamente il sole.

Giorno

Nei veicoli che non sono dotati di orologio radiocomandato o di


altro strumento che comunichi in tempo reale la data, da questo
menu si seleziona il giorno corrente.

Impostazioni standard

Con questa funzione si ripristinano le impostazioni standard del


menu.

Indietro

Ritorno al menu principale.

La pile scariche devono essere smaltite nel rispetto dell'ambiente. ^

Programmazione del riscaldamento supplementare (ossia autonomo)

- Selezionare dal menu principale


=> pag. 22 il menu Riscaldamento
autonomo, quindi confermare premendo il
tasto [OK], che si trova sulla leva del tergicristallo => pag. 19. Altrimenti:

Attivazione

Importante!

II telecomando contiene componenti elettronici che possono danneggiarsi con l'umidit,


l'esposizione al sole o a causa di colpi o forti sollecitazioni.
La pila nuova deve corrispondere per amperaggio e dimensioni a quella vecchia, altrimenti
il telecomando pu danneggiarsi.

Riguarda solo i veicoli: con riscaldamento supplementare e indicatore multifunzioni (MFA)

Apertura del menu Riscaldamento


autonomo

Riscaldamento autonomo

max

dello stesso formato di quelle originarie. Posizionare nel modo giusto i poli => .

[ I Avvertenza
Prima di programmare il riscaldamento supplementare o autonomo, controllare che il giorno
selezionato sia quello desiderato. ^

761 Optional.

148

Climatizzazione

Climatizzazione

149

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Indice alfabetico

Riguarda solo i veicoli: con riscaldamento supplementare

Avvertenze di sicurezza per l'uso del riscaldamento supplementare

(ossia autonomo)

I gas prodotti dall'impianto del riscaldamento


supplementare devono poter essere espulsi regolarmente tramite l'apposito sistema di scarico. Il tubo di uscita, che si trova sulla parte inferiore del veicolo, non deve assolutamente essere ostruito da neve, fango o altro.
II riscaldamento supplementare alimentato
con il carburante presente nel serbatoio del veicolo. Per questo si consiglia di non adoperare il
riscaldamento supplementare quando nel serbatoio c' poco carburante. Se si accende la spia
, che si trova sul quadro strumenti, significa
che il riscaldamento supplementare si disattivato automaticamente. In questo caso il riscaldamento supplementare pu tornare a funzionare solo quando nel serbatoio del carburante
c' abbastanza combustibile. Inoltre sul display
del quadro strumenti pu apparire un messaggio che informa circa i provvedimenti da
prendere 7 ''.
ATTENZIONE!
Quando si immette carburante nel serbatoio, il riscaldamento supplementare deve essere spento.

ATTENZIONE! (continua)

Non si deve mai tenere acceso il riscaldamento supplementare in ambienti chiusi o


poco ventilati. Uno dei gas di scarico, il monossido di carbonio, un gas inodore, incolore e tossico che - se inalato - pu rivelarsi letale.
Quando si parcheggia si deve sempre evitare che l'impianto dei gas di scarico o gli
stessi gas possano venire a contatto con erba
secca, sterpaglie, carburante versato o altri
materiali facilmente infiammabili.

Abbaglianti 77
spia 77
Abbassamento automatico dello specchietto
esterno posto sul lato del passeggero 91
Abbassamento degli specchi 30
Accendisigari 118
Aerazione posteriore 134,144
AFS (fari direzionali adattivi) 72
Alette parasole 82
Allarme antifurto
disattivazione 54
Alzacristalli elettrici 61
funzione automatica di sollevamento e
abbassamento 62
Anabbaglianti 70
Antifurto 54
disattivazione 54
Antifurto volumetrico
disattivazione 55
Apertura automatica delle porte 30, 51
Apertura di una singola porta 51
Apertura porta singola 30
Apertura porte 30
Aprigarage 68
Assistente 29
Attivazione del riscaldamento autonomo 149
Attivazione dell'interruttore delle luci
diurne 72
Audio Bluetooth 42
AUTO High
Climatronic 138
Auto Lock 30
AUTO Low
Climatronic 138
Auto Unlock 30
Autonomia residua 26
AUX-IN 111
Avvertenze
portapacchi da tetto 126

max

Se si tiene acceso il riscaldamento supplementare per lunghi periodi, la batteria si scarica. Per
evitare ci e ricaricare la batteria, si deve far percorrere di tanto in tanto al veicolo alcuni chilometri. In linea di massima si pu dire che per
compensare una perdita di carica, occorre una
ricarica di durata pari ali'incirca al tempo in cui
il riscaldamento supplementare rimasto precedentemente acceso.

(A

\^J Importante!
Non bisogna mai sistemare alimenti, medicinali
o altre sostanze deperibili nei pressi delle bocchette, perch l'aria molto calda potrebbe alterarne le caratteristiche, rendendoli inservibili.

|f I Avvertenza
I gas emessi dal riscaldamento supplementare vengono espulsi da un tubo di scarico situato nella parte inferiore del veicolo.
Quando l'aria esterna molto umida e
fredda, l'acqua di condensa che si forma nell'impianto di riscaldamento pu essere fatta evaporare dal riscaldamento supplementare. In
questo caso possibile che si veda uscire del vapore da sotto il veicolo. Si tratta tuttavia di un
fatto del tutto normale e non significa che il veicolo abbia un guasto. ^

B
771

Optional.

150

Climatizzazione

Bagagli sul tetto 127

Barre di carico del portapacchi


Portapacchi da tetto 125
Bloccaporte 57
Bracciolo 104

centrale anteriore 104


centrale posteriore 104,106
Bussola 23

Cambia CD 111
Cappelliera 123
Carburante
livello 12
Carico dei bagagli 120
Cassetti 114
sotto i sedili anteriori 114
Cassetto portaoggetti 113
Cellulare 37
Chiave elettronica 49
programmazione 51
sostituzione della pila 50
Chiavi 48
duplicati 48
set 48
Chiusura automatica delle porte 30, 51
Chiusura centralizzata 51
apertura di una singola porta 30, 51
tasto 52
Chiusura comfort
tettuccio 66
Chiusura del veicolo dopo un incidente 52
Clacson 4
Climatic 130,131
aerazione posteriore 134
avvertenze generali 144
comandi 130

ricircolo dell'aria 133


Climatizzatore 131

automatico 138
avvertenze generali 144
Climatic 130
Climatronic 135
Climatronic 135
aerazione posteriore 144
AUTO High 138

Indice alfabetico

151

AUTO Low 138


avvertenze generali 144
comandi 135
modalit automatica 138
modalit manuale 140
ricircolo 142
ricircolo automatico 142
visualizzazione delle informazioni 137
Comfort 28
apertura dei finestrini 64
chiusura dei finestrini 64
menu 29
Corning Home 31, 73
Consumo attuale di carburante 26
Consumo medio di carburante 26
Contachilometri 15
Contachilometri totale 15
Contagiri 11
Copertura del vano bagagli 123
Correttore assetto fari 74

Fendinebbia 71
Filtro antipolvere e antipolline 144
Finestrini 61
apertura comfort 64
chiusura comfort 64
Fissaggio del carico 127
Frecce comfort 31
Freno a pedale 8
Funzione automatica spruzzo-tergitura per il
parabrezza 83
Funzione comfort (alzacristalli) 30

Ganci per borse 122


Gestione automatizzata delle luci (ALS) 70,
72
Giorno di attivazione del riscaldamento
autonomo 149
I

D
Dati tecnici
carico sul tetto 127
Disattivazione dell'interruttore delle luci
diurne 72
Display 14,18
Dispositivi elettrici 118,119,150
Dispositivo antitraino 55
Dispositivo interno di sicurezza 53
Distanza percorsa 26
Divano posteriore 104
abbattimento dello schienale 105
riposizionamento dello schienale 106
DUAL 136
Duplicati delle chiavi 48
Durata di esercizio del riscaldamento
autonomo 149

Fanale retronebbia 71
Fari 70
fendinebbia 71
funzione di lavaggio 87
Fari direzionali
adattivi 72
152

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Indice alfabetico

'

Kit di pronto soccorso 120

*J(*

Lampeggio di emergenza 75
,1
Lampeggio fari 77
:.,>-',:
Leaving Home 31, 73
' "- ,>,;",'
Leva del tergicristallo
gestione dei menu 19
Levette di apertura delle porte 3
Limitatore di forza
alzacristalli 63
tettuccio 66
Lingua
selezione 29
Liquido di raffreddamento
'''"' '<'"''
temperatura 11
'
'
Luce del vano piedi 31
Luci 31,70
.
'
di lettura 79, 81
di orientamento 73
di parcheggio 77
interne 78, 81
segnale acustico di avvertimento 70
Luci d i posizione 7 0
,..:
Luci di svolta 72
'
, .,Luci diurne 70
Luci e visibilit (menu) 31

max

(^)

Illuminazione 28
cassetto portaoggetti 79
console centrale 80
interruttori 74
strumenti 74
Illuminazione degli strumenti e degli
interruttori 4
Impianto antifurto 54
Impianto del telefono 37
Impianto di predisposizione per il telefono
mobile
modalit d'uso 43
Impianto di predisposizione telefonica
Premium 37
Impianto telefonico del veicolo 43
Impostazioni 28
Impostazioni standard 29
Indicatore della temperatura esterna 15
Indicatore multifunzioni 25, 28
Indicatori di direzione 77
spia 76, 78
Interruttori
alzacristalli elettrici 61
lampeggio di emergenza 75
luci 70
specchietti esterni 90

Manutenzione
indicatore delle scadenze 16
MEDIA-IN 111
Menu
comfort 29
gestione tramite i comandi situati sul volante multifunzionale 21
gestione tramite i comandi situati sulla
leva del tergicristallo 19
impostazioni 28
indicatore multifunzioni 25
Luci e visibilit 31
riscaldamento autonomo 148
riscaldamento supplementare 148
stato veicolo 27
struttura 24

(^)

Menu principale 22
Messaggi di avvertimento 18
MFA 25
Modalit di funzionamento del riscaldamento autonomo 149
Modalit manuale
Climatronic 140
Modalit viaggio 31
Motore
indicatore della temperatura del liquido
di raffreddamento 11

Occhielli di ancoraggio 121


Olio motore 26
livello dell'olio 18
Orario di accensione del riscaldamento
autonomo 149
Orologio 10
regolazione 28

Parabrezza
in vetro coibente 88
tergicristalli 83
Parabrezza rivestito di pellicola metallica
anti-infrarossi 88
Passasci 106,107
Pastiglie dei freni
messaggi di avvertimento 18
Pneumatici invernali
dispositivo di avvertimento velocit
eccessiva 28
Poggiatesta
posizionamento 95
posizione corretta 94
rimontaggio 95
smontaggio 95
Portabevande 115
console centrale anteriore 115
integrato nella console posteriore 116
Portabevande anteriore
con apribottiglie 110
Portabottiglie 117
integrati nelle porte anteriori 117

Indice alfabetico

153

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

Quadro strumenti 9
indicatori 14
menu 19,22
struttura dei menu 24

Regolazione dell'orologio 10
Regolazione della posizione del volante 35
Regolazione dinamica dell'assetto dei fari 75
Rete di ancoraggio per i bagagli 124

154

Indice alfabetico

Retronebbia
spia 71
Retrovisore 89
Retrovisori
esterni 90
interno 89
Ricircolo
automatico (Climatronic) 142
Climatic 133
Climatronic 142
Riscaldamento 128
comandi 128
Riscaldamento autonomo 145,148
avvertenze di sicurezza 150
programmazione 148
Riscaldamento dei sedili 101
Riscaldamento supplementare 145,148
accensione 145
attivazione 149
avvertenze di sicurezza 150
durata di esercizio 149
modalit di funzionamento 149
orario di accensione 149
programmazione 148,149
spegnimento 145
telecomando 147
Risparmio di carburante
portapacchi da tetto 127

Sensore pioggia 85
Serbatoio
livello del carburante 12
Service 29
Servizio informazioni 45
Set di chiavi 48
Simbolo della chiave inglese 16
Snowboard 107
Soccorso stradale 45
Sostituzione della pila
telecomando (riscaldamento
supplementare) 147
Specchietti 82
di cortesia 82
funzione antiabbagliamento 89
regolazione 90
regolazione sincronica 30
regolazione sincronizzata 90
retrovisore interno 89
Specchietti esterni
abbassamento automatico 91
posizionamento automatico in funzione
antiabbagliamento 91
Specchietti esterni in posizione antiabbagliamento: posizionamento automatico 91
Specchietto in posizione antiabbagliamento:
posizionamento automatico 89
Spie 5
abbaglianti 77
porte 56
portellone posteriore 58, 59
pressione olio 18
prospetto completo 5
Stato veicolo (menu) 27
Sterzo 33
Strumentazione 3
vista d'insieme 3, 9
Supporto lombare 96, 98

max

Portapacchi da tetto 125


avvertenze 126
fissaggio del carico 127
risparmio di carburante 127
Porte
apertura e chiusura automatiche 30
apertura manuale 54
chiusura 56
spia 56
Portellone
chiusura 59
Portellone posteriore 58
apertura 58
avvertenze di sicurezza 60
spia 58, 59
Posacenere
anteriore 117
Posizione dei sedili
regolazione elettrica 98
regolazione manuale 96
sedile anteriore lato guida 99
Posizione per i lavori di manutenzione
all'impianto dei tergicristalli 83
Predisposizione per telefoni 37
modelli diversi 37
Predisposizione per telefoni Premium 37
Descrizione 37
Predisposizione telefono 37
descrizione 38
Predisposizione universale per telefoni
Premium 37
Presa USB 111
Prese elettriche 109
da 12 Volt 119

Sbrinatore del lunotto


Climatic 130
Climatronic 135
Sci 107
Scomparto per il libro di bordo 113
Sedile del passeggero
abbattimento dello schienale 102
Sedili
a regolazione elettrica 98
anteriori 96
regolazione 93
regolazione elettrica 99
regolazione manuale 96
Sedili riscaldahili 101
Segnalazione frenata d'emergenza 76
Segnali acustici
luci non spente 70
Sensore della qualit dell'aria 142

Tachimetro 14,29
Telecomando 68
sostituzione della pila 50
tasti 49
Telecomando (riscaldamento supplementare)
sostituzione della pila 147

Telefoni mobili non connessi all'antenna


esterna 47
Telefono
accoppiamento via Bluetooth 40
audio Bluetooth 42
Bluetooth 39
connessione 40
descrizione 38
modalit d'uso 43
predisposizione 37
Temperatura dell'olio 26
Temperatura esterna 27
Tendina parasole
tettuccio 65
Tergicristalli
intermittenza 83
parabrezza 83
posizione per i lavori di manutenzione 83
sensore pioggia 85
ugelli lavacristallo riscaldabili 84
Tergilunotto 86
Testi informativi sul display 18
Ti'ltuccio 65
chiusura comfort 66
comandi 65
Triangolo catarifrangente 120

u
Unit di misura
selezione 29

V
Vani portaoggetti 108
al centro della plancia 110
bracciolo anteriore 111
console centrale anteriore 109
lato guida 108
lato passeggero 113
ulteriori 114
Vano bagagli 120
presa elettrica 119
Velocit media 26
Vetro coibente 88
Vista d'insieme della strumentazione 3
Volante 33
multifunzionale 33
regolazione dell'altezza 35
Indice alfabetico

155

Fascicolo 3.1 Istruzioni per l'uso

(jjj)

Volante multifunzionale
gestione dei menu 21

max

Tutti i modelli Volkswagen sono sottoposti ad un


costante processo di perfezionamento. Ci riserviamo pertanto la facolt di apportare delle modifiche che possono interessare la forma, l'equipaggiamento e le caratteristiche tecniche del veicolo consegnalo. Le indicazioni riguardanti la
fornitura, l'aspetto, le prestazioni, le dimensioni, i pesi, i consumi, le norme e le funzioni dei
veicoli si basano sui dati noti al momento della
chiusura di redazione. Si noti che alcune delle
dotazioni descritte possono anche essere introdotte sul mercato successivamente alla vendita
I del veicolo (per informazioni rivolgersi ad un
punto di assistenza Volkswagen) o sono disponibili solamente in determinati Paesi. Non possibile far valere alcun diritto in virt dei dati, delle

156

Indice alfabetico

illustrazioni e delle spiegazioni contenute nel


presente manuale.
La ristampa, la riproduzione e la traduzione,
anche parziali, sono vietate senza l'autorizzazione scritta della Volkswagen AG.
Tutti i diritti riservati. Con riserva di modifiche.
Realizzato e stampato in Germania
Volkswagen AG
'& Per il rispetto dell'ambiente
Carta prodotta con cellulosa sbiancata senza
doro.

max

3.2 Al volante
Golf, GolfGTI, GolfGTD, GolfPlus
Compreso BlueMotion, MultiFuel, BiFuel

3.2 Al volante | Golf, Golf GTI, Golf GTD, Golf Plus


Chiusura di redazione: 06.03.2009
Art.-Nr.: 101.5W1.G6F.50 Italienisch 05.2009

3.2

Fascicolo 3.2 Al volante

Struttura del presente fascicolo

Indice

11 presente fascicolo contiene importanti informazioni ed avvertenze sull'uso del veicolo


nonch avvertenze per la sicurezza del guidatore
e dei passeggeri. Per ulteriori informazioni, consultare anche gli altri fascicoli del libro di bordo.

^
^

Quando si vende il veicolo o lo si cede temporaneamente, accertarsi che sia corredato del presente fascicolo.

=> A Rimando alle avvertenze contenute nella


casella "ATTENZIONE!" situata all'interno dello
stesso paragrafo o alla pagina indicala.

Gli eventuali inserti si trovano immediatamente


dopo il fascicolo Indice analitico generale.

=> Rimando ad un'avvertenza contrassegnata dalla scritta "Importante!" situata all'interno dello stesso paragrafo o alla pagina indicata.

Alcune parti del presente manuale non riguardano determinati tipi di veicoli. In questo caso si
trover indicato all'inizio del passo in questione
l'ambito di validit, espresso con una frase del
tipo: "Riguarda i veicoli con motore diesel".
Alcuni dettagli delle figure possono essere diversi rispetto alla realt specifica del singolo veicolo, per cui raccomandiamo di considerare le
illustrazioni piuttosto come strumenti per comprendere meglio gli argomenti trattati.
Le indicazioni sulla direzione si intendono
sempre riferite al senso di marcia, a meno che
non sia espressamente indicato un riferimento
diverso.
Legenda

ATTENZIONE!

Al volante

Sistemi di assistenza alla guida

I testi contrassegnati da questo simbolo segnalano il pericolo di lesioni e/o incidenti.


\^) Importante!

Introduzione
Blocchetto di avviamento
Accensione e spegnimento del motore .
Alimentazione a gas
Funzione start/stop
Cambio meccanico
Cambio automatico o a doppia frizione
(DSG)
Marcia consigliata
Freno a mano

Assistente di salita
Launch Contro! Program
Sistema di controllo per il parcheggio
(ParkPilot)

max

Alla fine del presente manuale si trova un indice


analitico contenente un elenco di termini e temi
disposto in ordine alfabetico.

Significa "continua alla pagina successiva".


Indica la fine di un paragrafo.
Segnala i marchi registrati. Una sua eventuale assenza non significa comunque che i
nomi possano essere usati liberamente.

2
2
2
4
7

11
12
20
21
24
24
24
25

Retrocamera (Rear Assist)


Assistente di parcheggio (Park Assist)
Sistema ottico di parcheggio (OPS)
Regolatore di velocit (ORA)
Regolatore automatico della distanza
(ACC)
Sistema elettronico di controllo del telaio
(DCC)

27
36
45
49

Consigli di guida

65

Attraversamento di strade allagate


Rodaggio
Viaggi all'estero
Guida con rimorchio
Risparmio e rispetto dell'ambiente

65
65
68
68
79

Indice alfabetico

81

52
63

1 testi contraddistinti da questo simbolo contengono indicazioni e consigli finalizzati alla prevenzione di danni al veicolo.
OQ Per il rispetto dell'ambiente

1 testi caratterizzati da questo simbolo contengono indicazioni che riguardano la salvaguardia


dell'ambiente.
I I Avvertenza
I testi preceduti da questo simbolo contengono
informazioni ulteriori ed approfondimenti.

Indice

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

Al volante

ATTENZIONE! (continuo)

Introduzione
Questo fascicolo contiene tutte le informazioni
importanti per la "guida del veicolo".
Il capitolo "Al volante" contiene tutte le informazioni pi importanti sull'accensione e lo spegnimento del motore e sull'uso del cambio. Le
informazioni sui sistemi di assistenza alla guida

si trovano nel capitolo a pag. 24, "Sistemi di assistenza alla guida". Per maggiori informazioni riguardo il rodaggio del motore, i suggerimenti di
carattere ecologico, la guida con rimorchio e i
viaggi all'estero, consultare pag. 65, "Consigli di
guida". ^

maste all'interno non sarebbero pi in grado


di uscire da sole in caso di emergenza. In determinate condizioni atmosferiche queste
persone potrebbero essere esposte a temperature molto alte o molto basse.
Non si deve mai sfilare la chiave dal blocchetto di accensione quando il veicolo ancora in movimento, perch il bloccasterzo si
inserisce automaticamente impedendo la rotazione del volante!

($)

(?)). Se si attiva il motorino di avviamento immediatamente dopo avere spento il motore, si rischia di danneggiare sia l'uno (il motorino di avviamento) che l'altro (il motore).
I 11 Avvertenza
La chiave lasciata inserita nel quadro fa scaricare a lungo andare la batteria del veicolo.
Sui veicoli dotati di cambio automatico" o a
doppia frizione DSG", possibile sfilare la
chiave dal blocchetto di accensione solo quando
la leva selettrice si trova nella posizione P. ^

\^) Importante!

Il motorino di avviamento va azionato sempre e


soltanto a motore spento (chiave in posizione

max

Blocchetto di avviamento

Riguarda solo i veicoli: con cambio automatico o a doppia frizione DSG

Posizione della chiave di accensione

Dispositivo antiestrazione della chiave di accensione

(T) Accensione del quadro / dell'impianto di


preincandescenza

Girare la chiave portandola in questa posizione,


quindi lasciare la chiave. Se non si riesce a ruotare la chiave dalla posizione alla (T) o se il
movimento risulta difficoltoso, ripetere l'operazione ruotando leggermente il volante nei due
sensi per alleggerire la pressione sul bloccasterzo.

Fig. 1 Le possibili posizioni della chiave di accensione


@ Quadro spento, bloccasterzo inseribile

Con la chiave in posizione => fg. 1 (o), il quadro


strumenti spento e si pu inserire il bloccasterzo.
Per inserire il bloccasterzo si deve ruotare leggermente il volante, facendo s che si blocchi
con uno scatto. La chiave di accensione deve essere sfilata. Si consiglia di inserire sempre il
bloccasterzo quando ci si allontana dal veicolo.
Ci rende sicuramente pi difficile il furto del
veicolo => /\

Al volante

@ Accensione del motore


11 motore si accende quando si gira la chiave portandola in questa posizione. In questa fase vengono disattivati temporaneamente gli strumenti
e i dispositivi che assorbono molta corrente elettrica.
ATTENZIONE!
Un uso improprio della chiave pu dare luogo
a gravi lesioni.
Non si deve mai lasciare la chiave all'interno del veicolo, perch le persone che eventualmente restano all'interno del mezzo potrebbero accendere il motore o attivare dei dispositivi elettrici come, per esempio, l'alzacristallo. Ci pu essere causa di lesioni anche
gravi.
Non bisogna lasciare mai bambini o persone non autosufficienti da soli nel veicolo,
perch, chiudendo inavvertitamente le porte
per mezzo del telecomando, le persone ri-

La chiave di accensione si pu sfilare dal blocchetto di avviamento soltanto


quando la leva selettrice si trova in posizione P.

Dopo lo spegnimento del quadro, la chiave pu


essere sfilata soltanto se la leva selettrice del
cambio automatico (ovvero del cambio robotizzato DSG) si trova nella posizione P. A chiave
sfilata non possibile cambiare di posizione la
leva selettrice.

Estrazione di una chiave elettronica non abilitata

Se su un veicolo con cambio automatico o con


cambio a doppia frizione DSG si introduce una
chiave non abilitata nel blocchetto di accensione, la chiave rester bloccata e non potr essere sfilata. Per sbloccare la chiave, si dovr premere il tasto posto sul pomello della leva selettrice e lasciarlo andare di nuovo. 4

Riguarda solo i veicoli: con immobilizer

Immobilizer elettronico
L'immobilizer impedisce la messa in moto del veicolo da parte di persone non autorizzate.
Nella chiave di accensione si trova un microchip
che disattiva automaticamente l'immobilizer
non appena si infila la chiave nel blocchetto di
avviamento.
L'immobilizer si riattiva automaticamente
quando si sfila la chiave dal blocchetto di avviamento.

Perci il motore pu essere messo in moto solo


per mezzo di una chiave originale Volkswagen
adeguatamente codificata.
Se si utilizza una chiave di accensione non abilitata, sul display del quadro strumenti appare la
scritta SAFE 2 ' oppure Immobilizer attivo!2'. In tale
caso non possibile mettere in molo.

Optional.
Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

ATTENZIONE! (continua)

III Avvertenza

Solo se si in possesso di una chiave originale


Volkswagen si ha la certezza che il veicolo funzioni correttamente.

Non si deve mai lasciare incustodito il veicolo con il motore acceso.


Si raccomanda di non utilizzare "prodotti
per facili tare l'accensione del motore", perch
possono causare esplosioni o mandare fuori
giri il motore.

Accensione e spegnimento del motore

l'i! Avvertenza
(JJ Importante!

Riguarda solo i veicoli: con motore a benzina o con impianto del gas (BiFuel)

Motori a benzina: accensione


77 motore pu essere acceso solo usando una chiave originale Volkswagen adeguatamente programmata.
-

Mettere la leva del cambio in folle.

- Tenere premuto fino in fondo il pedale


della frizione. In questo modo il motorino
d'avviamento fa girare solo l'albero motore.
- Accendere il motore portando la chiave
d'accensione nella posizione => pag. 2,

fig. 1 .
- Lasciare la chiave non appena il motore
si accende.
Veicoli dotati di cambio automatico '
o a doppia frizione DSG '
- Posizionare la leva selettrice su P oppure su N => pag. 12.
-

Tenere premuto il pedale del freno.

- Accendere il motore portando la chiave


d'accensione nella posizione => pag. 2,

fig. 1 .
- Lasciare la chiave non appena il motore
si accende.
Se il motore molto caldo pu essere necessario
dare un po' di gas dopo che si avviato.

Avviato a freddo, il motore pu essere per breve


tempo alquanto rumoroso, perch nella compensazione idraulica del gioco delle valvole deve
ancora formarsi la necessaria pressione
dell'olio. Ci del tutto normale e non deve destare preoccupazione.

Quando il motore ancora freddo, per non


danneggiarlo opportuno evitare di viaggiare ad
un alto numero di giri, di accelerare a tutto gas e
in generale di sollecitarlo troppo.
Se il motore non si accende e si ricorre all'avviamento a traino o si spinge il veicolo per far accendere il motore, si deve evitare di far percorrere al veicolo pi di 50 metri. In caso contrario,
il carburante incombusto potrebbe giungere al
catalizzatore e danneggiarlo.

max

Veicoli dotati di cambio meccanico

0IJ3 Per il rispetto dell'ambiente


Non bisogna far scaldare il motore a veicolo
fermo. Partendo immediatamente dopo l'avviamento, il motore raggiunge pi rapidamente la
temperatura d'esercizio ottimale, riducendo tra
l'altro le emissioni di sostanze nocive.

Se il motore non si avvia entro 10 secondi, interrompere l'operazione e riprovare dopo circa
mezzo minuto.

In caso di problemi di avviamento si consulti


=> fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Avviamento d'emergenza".
Prima di ricorrere all'avviamento a traino o di
spingere il veicolo si pu tentare di avviare il motore servendosi della batteria di un altro veicolo.
Leggere attentamente le avvertenze contenute
in => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Avviamento di emergenza".
ATTENZIONE!
Per ridurre il rischio di infortuni quando il
motore acceso:
Non si deve mai tenere acceso il motore in
ambienti chiusi o poco ventilati. Uno dei gas
di scarico del motore, il monossido di carbonio, un gas inodore, incolore e potentemente tossico. Se inalato, il monossido di carbonio pu causare svenimento o morte per
asfissia.

Per quanto riguarda i veicoli con motore


MultiFuel, si raccomanda di leggere attentamente le istruzioni e le avvertenze concernenti il
"bioetanolo" nel => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Controlli e rabbocchi".
Per quanto riguarda i veicoli con motore BiFuel, si raccomanda di leggere attentamente le
istruzioni e le avvertenze concernenti il "gas"
nel => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Controlli e rabbocchi". ^

Riguarda solo i veicoli: con motore diesel

Motori diesel: accensione


// motore pu essere acceso solo usando una chiave originale Volkswagen adeguatamente programmata.

Veicoli dotati di cambio meccanico

Mettere la leva del cambio in folle.

- Tenere premuto fino in fondo il pedale


della frizione. In questo modo il motorino
d'avviamento fa girare solo l'albero motore.
- Mettere la chiave nella
posizione => pag. 2, fig. 1 . La spia
resta accesa per tutta la fase della preincandescenza.
- Quando la spia si spegne, mettere in
moto girando la chiave nella posizione ,
senza dare gas.
Lasciare la chiave non appena il motore
si accende.

Veicoli dotati di cambio automatico4'


o a doppia frizione DSG '
- Posizionare la leva selettrice su P oppure su N.
-

Tenere premuto il pedale del freno.

- Mettere la chiave nella


posiziono => pag. 2, fig. 1 (T). La spia
resta accesa per tutta la fase della preincandescenza.
- Quando la spia si spegne, mettere in
moto girando la chiave nella posizione ,
senza dare gas.
- Lasciare la chiave non appena il motore
si accende.
Avviato a freddo, il motore pu essere per breve
tempo alquanto rumoroso, perch nella coni-

' Optional.
Optional.

;)

Al volante

41

Optional.
Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante


pensazione idraulica del gioco delle valvole deve
ancora formarsi la necessaria pressione
dell'olio. Ci del tutto normale e non deve destare preoccupazione.
Quando il riscaldatore supplementare acceso e
la temperatura esterna inferiore a +5 C
(+41 F), possibile che si veda uscire del fumo
da sotto il veicolo.
Prima di ricorrere all'avviamento a traino o di
spingere il veicolo si pu tentare di avviare il motore servendosi della batteria di un altro veicolo.
Leggere attentamente le avvertenze contenute
in => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap.
"Avviamento di emergenza".

ATTENZIONE! (continua)

Non si deve mai tenere acceso il motore in


ambienti chiusi o poco ventilati. Uno dei gas
di scarico del motore, il monossido di carbonio, un gas inodore, incolore e potentemente tossico. Se inalato, il monossido di carbonio pu causare svenimento o morte per
asfissia.
Non si deve mai lasciare incustodito il veicolo con il motore acceso.
Si raccomanda di non utilizzare "prodotti
per facilitare l'accensione del motore", perch
possono causare esplosioni o mandare fuori
giri il motore.

A ATTENZIONE! (continua)

\D Importante!

Dal momento che il servofreno funziona


soltanto a motore acceso, necessario esercitare una forza maggiore per frenare.
Poich il servosterzo funziona soltanto a
motore acceso, necessario esercitare una
forza maggiore per sterzare.
Nel momento in cui si sfila la chiave di accensione, si inserisce il bloccasterzo. In tale
caso diventa praticamente impossibile effettuare qualsiasi manovra. Pericolo di incidenti!

Dopo che il motore stato sottoposto a forti


sollecitazioni per un lungo periodo di tempo,
allo spegnimento si ha un notevole accumulo di
calore nel vano motore, ed il rischio che il motore si danneggi molto elevato! Si consiglia
perci di far girare il motore al minimo per due
minuti circa prima di spegnerlo.
II catalizzatore dei gas di scarico e il filtro antiparticolato possono raggiungere temperature
molto alte. Per non correre il rischio di provocare
un incendio, si deve evitare di parcheggiare vicino a materiali altamente infiammabili, quali
ad esempio erba secca o chiazze di benzina. ^

Impianto di preincandescenza

Avviare il motore subito dopo che la spia della


preincandescenza
si spenta.
Avviamento del motore diesel dopo essere rimasti senza carburante

Se il serbatoio del carburante rimasto completamente a secco, una volta effettuato il rifornimento l'avviamento pu richiedere pi tempo
del solito (fino a un minuto). Ci dipende dal
latto che il sistema di alimentazione deve prima
espellere l'aria che si trova al suo interno.
ATTENZIONE!
Per ridurre il rischio di infortuni quando il
motore acceso:

\^J Importante!
Quando il motore ancora freddo, per non
danneggiarlo opportuno evitare di viaggiare ad
un alto numero di giri, di accelerare a tutto gas e
in generale di sollecitarlo troppo.
Se il motore non si accende e si ricorre all'avviamento a traino o si spinge il veicolo per far accendere il motore, si deve evitare di far percorrere al veicolo pi di 50 metri. In caso contrario,
il carburante incombusto potrebbe giungere al
catalizzatore e danneggiarlo.
CO Per il rispetto dell'ambiente

Riguarda solo i veicoli: con impianto del gas (BiFuel)

max

Per non far scaricare inutilmente la batteria, accertarsi che durante la preincandescenza non
siano accesi strumenti o dispositivi che assorbono molta corrente.

Alimentazione a gas

Non bisogna far scaldare il motore a veicolo


fermo. Partendo immediatamente dopo l'avviamento, il motore raggiunge pi rapidamente la
temperatura d'esercizio ottimale, riducendo tra
l'altro le emissioni di sostanze nocive. ^

Fig. 2 Tasto di accensione e spie dell'impianto del gas (Golf)

Spegnimento del motore


- Arrestare il veicolo.
- Girare la chiave di accensione portandola nella posizione => pag. 2, fig. 1 (o).
Dopo lo spegnimento del motore, la ventola del
radiatore pu continuare a girare per altri 10 minuti anche quando il quadro spento. anche
possibile che la ventola del radiatore si riaccenda da sola se, con il motore caldo, la temperatura del liquido di raffreddamento sale per
l'accumulo di calore o la temperatura del vano
6

Al volante

motore aumenta a causa dell'irraggiamento solare.


ATTENZIONE!
Non si deve mai spegnere il motore quando il
veicolo ancora in movimento, perch si potrebbe perdere il controllo dell'automezzo e
causare un incidente.
Con il quadro dei comandi spento gli
airbag e i prclensionatori non sono attivi.

Fig. 3 Tasto di accensione e spie dell'impianto del gas (Golf Plus)

Al volanti

Fascicolo 3.2 Al volante

II veicolo pu essere alimentato sia a gas che a


benzina. Il serbatoio del gas si trova nella conca
della ruota di scorta => A, => fascicolo 3.3 "Consigli e assistenza", cap. "Rifornimento di carburante".
11 passaggio da un tipo di alimentazione all'altra
possibile a motore acceso, anche quando il veicolo in movimento, premendo il tasto |GAS|
=> pag. 7, fg. 2 oppure => pag. 7, fig. 3 . Il
tipo di alimentazione selezionato segnalato
dalle spie OFF => pag. 7, fig. 2 o => pag. 7, fig. 3
(benzina) e ON => pag. 7, fig. 2 oppure
=>pag.7, fig.3 (gas).
Accensione del motore

L'accensione del motore avviene sempre utilizzando la benzina come combustibile, anche
quando al momento dell'ultimo spegnimento
l'alimentazione era a gas.
Commutazione automatica dall'alimentazione
a benzina all'alimentazione a gas

II passaggio dall'alimentazione a benzina a


quella a gas ha luogo automaticamente, dopo
una verifica del sistema, quando sussistono le
seguenti condizioni:
nel serbatoio del gas presente una sufficiente quantit di gas;
la temperatura del liquido di raffreddamento
superiore a 30 C;
il numero di giri del motore superiore a 1200
durante la marcia;
il tasto |GAS | => pag. 7, fig. 2 o => pag. 7,
fig. 3 stato premuto e la spia ON => pag. 7,
fig. 2 o=> pag. 7,fig.3 lampeggia oppure
era attiva l'alimentazione a gas l'ultima volta che
si spento il motore.
Quando sono soddisfatte tutte le suddette condizioni, il sistema passa all'alimentazione a gas e
la spia ON => pag. 7, fig. 2 o => pag. 7, fig. 3
si accende.
Commutazione automatica dall'alimentazione
a gas all'alimentazione a benzina

L'alimentazione passa automaticamente da gas


a benzina nei seguenti casi:
quando si accende il motore;
quando il serbatoio del gas vuoto;
in presenza di un errore di sistema dell'impianto del gas;

Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante


in caso di temperatura esterna inferiore a
10 C sotto zero.

1 1 1 Avvertenza

Commutazione manuale dall'alimentazione a


benzina all'alimentazione a gas

Quando si compiono frequentemente tragitti


brevi, in particolar modo a basse temperature
esterne, pu accadere che il serbatoio della benzina si vuoti pi velocemente di quello del gas,

II passaggio avviene premendo il tasto |GAS)


=> pag. 7, fig. 2 o => pag. 7, fig. 3 . Quando
sono soddisfatte tutte le suddette condizioni, il
sistema passa all'alimentazione a gas e la spia
ON => pag. 7, fig. 2 o => pag. 7, fig. 3 si accende. Se la spia ON => pag. 7, fig. 2 o
=> pag. 7, fig. 3 lampeggia, significa che le
condizioni seguenti non sono soddisfatte:
nel serbatoio del gas presente una sufficiente quantit di gas;
la temperatura del liquido di raffreddamento
superiore a 30 C;
il numero di giri del motore superiore a 1200
durante la marcia;
Quando sono soddisfatte tutte le suddette condizioni, il sistema passa all'alimentazione a gas e
la spia ON => pag. 7, fig. 2 @ o => pag. 7, fig. 3 @
si accende.
Commutazione manuale dall'alimentazione a
gas all'alimentazione a benzina

II passaggio avviene premendo il tasto [GAS]


=> pag. 7, fig. 2 o => pag. 7, fig. 3 . Nel momento in cui si attiva l'alimentazione a benzina,
si accende la spia OFF =s> pag. 7, fg. 2 o
=> pag. 7, fig. 3 .
Alimentazione a benzina

Per prevenire problemi all'impianto della benzina, consigliabile percorrere regolarmente dei
brevi tratti con l'alimentazione a benzina.
ATTENZIONE!
Il gas per auto una sostanza altamente esplosiva ed infiammabile, che pu essere causa di
gravi ustioni e lesioni.
Si raccomanda di agire con la dovuta prudenza, in modo da prevenire ogni rischio di incendio e di esplosione.
Se si lascia parcheggiato il veicolo in un
ambiente chiuso, come pu essere un garage,
assicurarsi che il locale sia dotato di adeguata
ventilazione, sia essa naturale o forzata, al fine
di permettere la dispersione del gas in caso di
perdite dell'impianto.

(@)

poich il veicolo utilizza pi spesso la benzina


per la combustione.
. Osservare scrupolosamente le istruzioni sul
,gas.. contenute in -, fascicolo 3.3 "Consigli e
assistenza", cap. "Controlli e rabbocchi". 4

Funzione start/stop
Riguarda solo i veicoli: con cambio meccanico e funzione start/stop

Descrizione e funzionamento
Quando attiva la funzione start/stop, il
motore viene spento automaticamente e
altrettanto automaticamente riacceso al
momento opportuno.

II livello di carica e la temperatura della batteria non devono essere troppo bassi.
L'assistente di parcheggio (Park Assisi)51
deve essere disattivato.

Mettendo il cambio in folle e rilasciando il pedale della frizione quando il


veicolo fermo, il motore si spegne.

Interruzione della funzione start/stop

max

Q$)

Premendo di nuovo il pedale della frizione, il motore si riaccende.


Sul display del quadro strumenti vengono visualizzate informazioni sullo stato
di esercizio della funzione start/stop
=> pag. 10.
Condizioni per la funzione start/stop

11 conducente deve avere la cintura allacciata.


11 cofano del vano motore deve essere chiuso.
Non deve essere stato accoppiato un rimorchio.
II motore deve essere alla temperatura di
esercizio.
Dall'ultimo spegnimento del motore il veicolo deve essere stato spostato.
La temperatura all'interno dell'abitacolo
non deve essere troppo bassa.
La funzione defrost del climatizzatore deve
essere disattivata.

La funzione start/stop viene interrotta nelle seguenti situazioni e il motore viene avviato automaticamente:
il veicolo si mette in movimento in folle;
la temperatura all'interno dell'abitacolo
scesa notevolmente;
la funzione defrost del climatizzatore stata
attivata;
il pedale del freno stato premuto ripetutamente;
la batteria molto scarica.
A ATTENZIONE!
Non si deve mettere mai in movimento il veicolo a motore spento, perch si potrebbe perdere il controllo dell'automezzo e causare un
incidente o lesioni fsiche gravi.
Dal momento che il servofreno funziona
soltanto a motore acceso, necessario esercitare una forza maggiore per frenare.
Poich il servosterzo funziona soltanto a
motore acceso, necessario esercitare una
forza maggiore per sterzare. ^

Optional.
Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante


Riguarda solo i veicoli: con cambio meccanico e funzione start/stop

Riguarda solo i veicoli: con cambio meccanico

Attivazione e disattivazione della funzione start/stop

Cambio meccanico

Disattivazione manuale della funzione start/stop


- Premere il tastogj => fig. 4 situato sulla
console centrale. Disattivando la funzione
start/stop, si accende la spia sul pulsante.
- Se in quel momento la funzione
start/stop attiva, si accende il motore.
Attivazione manuale della funzione
start/stop

La funzione start/stop si attiva automati- ;


camente ogni volta che si accende il
quadro.
,

- Premere il tastoQ => fig- 4 situato sulla ^B'


console centrale. La spia integrata nel
^^
tasto si spegne. ^
,
;

Riguarda solo i veicoli: con cambio meccanico e funzione start/stop

Informazioni per il conducente

max

Fig. 4 Pulsante per la funzione start/stop

,..;.,.
..*,_.

Quando la funzione start/stop attivata, lo spegnimento del motore viene segnalato sul display
del quadro strumenti.

l I Avvertenza

Del quadro strumenti esistono diverse versioni,


pertanto le caratteristiche degli indicatori del display possono variare. ^

Fig. 5 Display del quadro strumenti: indicazione a


motore spento e funzione start/stop attivata.

Fig. 6 Schema degli innesti del cambio a 5 marce

Fig. 7 Schema degli innesti del cambio a 6 marce

Inserimento della retromarcia

entrano in funzione il sistema di controllo


per il parcheggio6' e la retrocamera6'.

- A veicolo fermo (con il motore al minimo) premere a fondo il pedale della frizione.
- Mettere la leva del cambio in posizione
centrale (in folle).
- Premere sul pomello facendo abbassare
la leva e, continuando a tenerla abbassata,
spostarla completamente a sinistra e in
avanti, mettendola nella posizione di retromarcia => fig. 6 @ ovvero => fig. 7 (si
veda anche lo schema delle marce disegnato sul pomello).
Con la retromarcia inserita e il quadro acceso ha
luogo quanto segue:
si accendono le luci di retromarcia;
il climatizzatore6' attiva automaticamente la
funzione del ricircolo dell'aria;
si mette in funzione il tergilunotto, a condizione per che sia in funzione anche il tergicristallo del parabrezza;

61

10

Al volante

ATTENZIONE!
Quando il motore acceso ed stata inserita una marcia, non appena si solleva il piede
dal pedale della frizione il veicolo si mette in
movimento.
Non si deve inserire mai la retromarcia
mentre il veicolo in movimento. Pericolo di
incidente!
{jj

Importante!

Mentre si viaggia non bisogna tenere appoggiata la mano sulla leva del cambio perch la
pressione si trasmette alle forcelle del cambio e
pu col tempo accelerarne l'usura.
Quando si cambia marcia, premere a fondo il
pedale della frizione, perch altrimenti si accelera il processo di usura della frizione o si rischia
addirittura di danneggiarla.
Non tenere fermo il veicolo su un tratto in salita facendo "slittare" la frizione. Infatti ci ne
accelera l'usura e potrebbe anche causare dei
danni alla frizione stessa. ^

Optional.
Al volante

11

(jj)

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante


(R)

(affi)

Cambio automatico o a doppia frizione (DSG )

Riguarda solo i veicoli: con cambio automatico o a doppia frizione DSG

Riguarda solo i veicoli: con cambio automatico o a doppia frizione DSG

// blocco, creato dalla leva selettrice quando si trova in posizione PoN, impedisce
che venga selezionato per errore un rapporto di marcia e che quindi il veicolo
venga messo in movimento involontariamente.

Programmi del cambio

max

II cambio automatico e il cambio a doppia frizione DSG dispongono ciascuno


di due diversi programmi di guida.

Fig. 8 Leva selettrice del cambio automatico o del


cambio a doppia frizione DSG (tipo A)

Fig. 9 Leva selettrice del cambio a doppia frizione


DSG (tipo B)

Selezione del programma normale

II programma normale D permette di ridurre il


consumo di carburante. Questo tipo di cambiata
anticipa il passaggio alle marce superiori e ritarda quello alle marce inferiori.

- Posizionare la leva selettrice => fig. 8

o => fig. 9 su D.
Selezione del programma sportivo
-

Posizionare la leva selettrice su S.

Bloccaggio della leva selettrice

Il programma S invece un programma spiccatamente sportivo che permette di sfruttare completamente le riserve di potenza del motore, ritardando il passaggio alle marce superiori. ^

Fig. 10 Leva selettrice del cambio automatico o del


cambio a doppia frizione DSG (tipo A)

Fig. 11 Dettaglio della console centrale: la leva selettrice del cambio a doppia frizione (tipo B)

II blocco della leva selettrice si disinserisce


nel modo seguente:

a D), la leva selettrice non si blocca. In questo


modo possibile liberare un veicolo "impantanato", andando pi volte avanti e indietro. Il
blocco si inserisce soltanto se, a pedale del freno
non premuto, la leva resta per pi di un secondo
nella posizione N.

- accendere il quadro;
- Tenendo premuto il pedale del freno,
premere il tasto che si trova su un lato del
pomello della leva selettrice => fig. 10 o
sulla parte anteriore => fig. 11 (freccia).
In alcuni modelli, quando si accende il quadro,
sul display del quadro strumenti si accende la
spia l> ed appare un messaggio esplicativo71.
II blocco della leva selettrice pu essere inserito
soltanto a veicolo fermo oppure quando questo
viaggia ad una velocit inferiore ai 5 km/h. A velocit superiori il blocco (posizione N) si disinserisce automaticamente.
Se la si sposta rapidamente tacendola passare
per la posizione N (cambiando per esempio da R

11 ] Avvertenza

In rari casi pu accadere che la leva selettrice del


cambio a doppia frizione DSG non si innesti.
La trazione si disattiva allora automaticamente.
La spia c><) lampeggia e pu anche apparire un
messaggio informativo 7 '. Per far innestare la
leva selettrice, procedere nel modo seguente:
Cambio a 6 marce: premere il pedale del
freno lasciandolo subito dopo.
Cambio a 7 rapporti: mettere la leva selettrice
in posizione P o N , quindi inserire un
rapporto. ^

Optional.
12

Al volante

Al volante

13

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

Riguarda solo i veicoli: con cambio automatico o a doppia frizione DSG

Fermate in salita

Istruzioni per l'uso del cambio automatico

Nelle marce in avanti, il passaggio ai rapporti superiori o inferiori avviene in


modo automatico.

- Tenere sempre premuto il pedale del


freno, per evitare che il veicolo si muova
"all'indietro" => /\ Non si deve cercare di
mantenere la posizione tenendo inserita
una marcia e dando gas.
Partenze in salita
- Tirare il freno a mano.

max

- Inserita la marcia, premere l'acceleratore dosando la pressione del piede e contemporaneamente disinserire il freno a
mano. Leggere anche le avvertenze relative all'assistente di salita8' => pag. 24.

Fig. 12 Leva selettrice del cambio automatico o del


cambio a doppia frizione DSG (tipo A}

Fig. 13 Dettaglio della console centrale: la leva selettrice del cambio a doppia frizione DSG (tipo B)

Accensione del motore

Soste brevi

- Mettere in moto il motore con la leva selettrice => fig. 12 o => fig. 13 nella
posizione P oppure N. Per maggiori informazioni => pag. 4, "Accensione e spegnimento del motore".

- Per evitare che il veicolo si muova (per


esempio quando si fermi a un semaforo),
si deve tenere premuto il pedale del freno.
In tale caso non occorre mettere la leva selettrice nella posizione P o N.

Partenza

- Non si deve premere il pedale dell'acceleratore => /\

- Tenere premuto il pedale del freno.


- Tenendo premuto il tasto di sbloccaggio
su un lato della leva selettrice => fig. 12 o
sulla parte anteriore => fig. 13 (freccia), inserire uno dei seguenti rapporti di marcia:
R, D oppure S. possibile che si avverta
una lieva scossa.

Parcheggio
- Premere il pedale del freno e tenerlo
premuto fino a che il veicolo non si fermato => A\.
- Tirare il freno a mano.

- Lasciare andare il tasto e attendere un


attimo per fare s che il cambio inserisca il
rapporto desiderato (si percepisce lo
scatto di innesto).

- Tenendo premuto il tasto di sbloccaggio, portare la leva selettrice nella posizione P. Quindi lasciare il tasto.

- Togliere il piede dal pedale del freno e


dare gas => /\

- Spostare la leva selettrice verso destra


portandola nella posizione D, cio nella
modalit di funzionamento "tiptronic".

Discese ripide

Spostandola all'indietro si passa alle


maire inferiori.
14

Al volante

Maggiore la pendenza, pi bassa deve essere la


marcia inserita. In questo modo si migliora l'effetto frenante del motore. Se per esempio si sta
percorrendo un tratto di strada in forte discesa
con la 3" marcia inserita, l'azione frenante del
motore risulter insufficiente e il veicolo acquister velocit. Per non far andare fuori giri il motore, il cambio (automatico o a doppia frizione
DSG) passa automaticamente ad un rapporto
superiore. In questo caso bisogna ridurre la velocit, frenando con il pedale, e con il "tiptronic"
rimettere la 3" => ALa leva selettrice del cambio automatico dotata di un blocco automatico che ne impedisce
lo spostamento dalle posizioni P e N alle marce
in avanti oppure alla retromarcia se prima non si
preme il pedale del freno.
La chiave di accensione si pu sfilare solo
quando la leva selettrice si trova nella posizione
P.
Spia "Premere il pedale del freno" (8!)
Quando si accende questa spia significa che bisogna schiacciare il pedale del freno. Ci indispensabile per poter spostare la leva selettrice
del cambio automatico o di quello a doppia frizione DSG dalla posizione P o N alle altre.
Inoltre sul display del quadro strumenti pu apparire un messaggio informativo8' sui provvedimenti da prendere.

ATTENZIONE!
Non si deve mai lasciare il veicolo incustodito con il motore acceso e la marcia inserita.
Se si dovesse tuttavia uscire dal veicolo lasciando il motore acceso, tirare il freno a mano
e inserire il blocco di parcheggio P.
A motore acceso e con la leva del cambio
posizionata su D, S oppure R, sempre necessario tenere fermo il veicolo servendosi del pedale del freno, perch anche al minimo la trasmissione del moto non si interrompe completamente (la macchina "tira").
Non si deve mai dare gas quando si sposta
la leva selettrice. Pericolo di incidenti!
A veicolo in movimento, non si deve mai
posizionare la leva selettrice su R o P. Pericolo
di incidente!
Prima di affrontare un tratto di strada
molto ripido, ridurre la velocit e scalare con il
"tiptronic".
Nel caso sia necessario fermarsi in un
tratto di strada con forte pendenza, tenere
premuto per tutto il tempo della sosta il pedale
del freno, onde evitare che i] veicolo si muova.
Non si deve frenare troppo spesso o troppo
a lungo se questo non necessario, perch i
freni si usurano. Se si frena in continuazione si
fanno surriscaldare i freni che, di conseguenza, perdono una gran parte della loro efficacia facendo aumentare lo spazio di frenata. In casi estremi pu addirittura succedere che l'impianto dei freni si guasti del tutto.
Indipendentemente dal fatto che il motore
sia acceso o no, quando la leva selettrice si
trova in folle (N) non si deve mai far procedere
il veicolo sotto la propria spinta in un tratto in
discesa.
\^J Importante!
Qualora ci si fermasse in un punto molto ripido, non si deve cercare di tenere fermo il veicolo dando gas con la marcia ingranata, perch
il cambio (automatico o DSG) potrebbe danneggiarsi a causa del surriscaldamento. Si deve
invece tirare il freno a mano o tenere premuto il
pedale del freno.

Optional.
Al volante

15

Fascicolo 3.2 Al volante


Lasciar avanzare il veicolo a motore spento
con la leva selettrice posizionata su N pu danneggiare il cambio automatico o DSG, che in
questo modo non viene lubrificato. Seguire le
istruzioni appresso elencate.
- Posizionare la leva selettrice su N.
- Non superare la velocit di 50 km/h
quando si avanza senza trazione o in caso di
traino.
- Non percorrere pi di 50 chilometri in una
volta trainati o spinti.
- Il traino del veicolo per mezzo di un carro
attrezzi va eseguito sempre e solo con le
ruote anteriori sollevate.

Fascicolo 3.2 Al volante


Man mano che il filtro si sporca, aumenta il
numero di giri del motore fino a 1500 per avviare
automaticamente la depurazione del filtro antiparticolato, senza che si accenda la relativa spia.
Se per si accende la spia
, ci si deve rivolgere
a un'officina.
L'entrata in funzione del dispositivo segnalata da una scossa in senso longitudinale e dal
lampeggio della spia della leva selettrice. Per
evitare che la frizione si danneggi, il dispositivo
interrompe il contatto tra il motore e il cambio,
bloccando cos la trasmissione del moto.
Quando la frizione si apre per effetto del dispositivo si deve schiacciare il pedale del freno. Attendere poi alcuni secondi prima di ripartire. ^

Il I Avvertenza

- Premendo il tasto destro (|+ OFF]) in direzione del volante, si passa alla marcia
immediatamente superiore =J> pag. 16,

Se a veicolo in movimento si passa dal 3 rapporto della posizione D alla modalit "tiptronic", il cambio rimane nel 3 rapporto anche
con il "tiptronic" in funzione.
Cambi di marcia con il programma "tiptronic"

- Premendo il tasto sinistro (Q) in direzione del volante, si passa alla marcia immediatamente inferiore.
- Si veda anche => pag. 17, "Cambi di
marcia con il programma normale o sportivo (bilancieri al volante)".

<

In fase di accelerazione, il rapporto superiore si


inserisce automaticamente poco prima del raggiungimento del numero di giri massimo previsto per quel determinato rapporto.

max

Riguarda solo i veicoli: con cambio automatico o a doppia frizione DSG

<

marcia che si intende inserire il motore non va


fuori giri.

fig. 15.

<

Veicoli con cambio a doppia frizione DSG:

Cambi di marcia con il "tiptronic"

<

Cambi di marcia con i bilancieri che si


trovano sul volante '

Quando si scala la marcia, il cambio (automatico


o DSG) esegue il comando soltanto se nella

La funzione "tiptronic" permette al conducente di innestare le marce manualmente.

(bilancieri al volante)

Con il programma "tiptronic", i cambi di marcia


si possono effettuare anche mediante i tasti91
=> pag. 16, fig. 15.
Cambi di marcia con il programma normale o
sportivo (bilancieri al volante)

Nel momento in cui si usano i tasti => pag. 16,


fig. 15 nel programma normale o in quello sportivo, si passa temporaneamente al programma
"tiptronic". Per uscire dal programma "tiptronic", si deve tenere premulo verso il volante
per circa un secondo il tasto destro (|+ OFF|)
dell'interruttore doppio. Se non si premono i
tasti per un certo tempo, il programma "tiptronic" si disattiva automaticamente. ^

Riguarda solo i veicoli: con cambio automatico o a doppia frizione DSG

Posizione della leva selettrice

Sul display del quadro strumenti appaiono visualizzate la posizione della leva selettrice e la marcia inserita.

(
Fig. 14 Leva selettrice del cambio automatico o del
cambio a doppia frizione DSG nella modalit tiptronic

Fig. 15 II volante multifunzionale con i bilancieri del


cambio automatico o a doppia frizione DSG

Cambi di marcia con il "tiptronic"


(leva selettrice)

- Spostando la leva selettrice in avanti (+)


si passa alle marce superiori.

- Spostare la leva selettrice verso destra,


mettendola nella posizione D, cio nella
modalit "tiptronic" => fig. 14.

- Spostandola all'indietroQ si passa alle


marce inferiori.
|

Fig. 16 Display del quadro strumenti: indicazione


della marcia inserita con il cambio automatico (in
questo caso la 1-, con la leva su D)

Fig. 17 Display del quadro strumenti: indicazione


della marcia inserita nella modalit tiptronic (in
questo caso la 3-)

Optional.
16

Al volante

Al volante

17

Posizione della leva selettrice

I rapporti sono indicati sia accanto alla leva selettrice che sul display del quadro strumenti
=> pag. 17, fig. 16. Se il veicolo dotato di cambio
automatico o a doppia frizione DSG, sul display appare indicata anche la marcia inserita.
Indicazione della marcia inserita nella modalit
"tiptronic"

Quando si usa il cambio automatico o il cambio


a doppia frizione DSG in modo manuale con il
"tiptronic", la marcia innestata di volta in volta
viene visualizzata sul display => pag. 17, fig. 17.
P - Posizione di parcheggio

Con la leva in posizione P, le ruote motrici sono


bloccate.
La posizione di parcheggio va inserita soltanto a
veicolo fermo => A.
Per togliere la leva selettrice dalla posizione P, si
devono tenere premuti il tasto del pomello della
leva e il pedale del freno. Inoltre il quadro strumenti deve essere acceso.
Per mettere la leva selettrice nella posizione P si
deve solo premere il tasto del pomello della leva
ed eventualmente schiacciare il pedale del
freno.
Quando per la batteria scarica, non possibile spostare la leva selettrice dalla posizione P.
R - Retromarcia

Quando la leva selettrice nella posizione R, significa che inserita la retromarcia.


La retromarcia va inserita soltanto a veicolo
fermo e con il motore al minimo => A.
Per poter spostare la leva su R necessario premere il tasto di sblocco mentre si tiene premuto
il pedale del freno.
Gon la retromarcia inserita (R) e il quadro acceso
ha luogo quanto segue:
si accendono le luci di retromarcia;
il climatizzatore101 attiva automaticamente
la funzione del ricircolo dell'aria;
si mette in funzione il tergilunotto, a condizione per che sia in funzione anche il tergicristallo del parabrezza;

10)

18

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

Optional.

Al volante

entrano in funzione il sistema di controllo I


per il parcheggio10' e la retrocamera10'.
N - Neutral (folle)
Quando la leva selettrice posizionata su N, il
cambio in folle, cio non trasmette il moto alle
ruote, e dunque il motore non in grado di produrre un effetto frenante.
Non si deve mai viaggiare in folle (N) sui tratti in
discesa, specialmente se ripidi, perch in questo
modo non si pu sfruttare l'effetto frenante del
motore e si sollecita quindi di pi il freno.
Percorrere tratti in discesa con la leva selettrice
in posizione N e il motore spento pu essere
dannoso per il cambio automatico e per il
cambio a doppia frizione DSG.
D - Programma normale

f\!

(\!

Gli spostamenti involontari del veicolo possono causare incidenti e gravi infortuni.
Non si deve mai lasciare il veicolo incustodito con il motore acceso e la marcia inserita.
Se si dovesse tuttavia uscire dal veicolo lasciando il motore acceso, tirare sempre il
freno a mano e posizionare la leva del cambio
su P (in questo modo la leva bloccata).
A motore acceso e con la leva del cambio
posizionata su D, S oppure R, sempre necessario tenere fermo il veicolo servendosi del pedale del freno, perch anche al minimo la trasmissione del moto non si interrompe completamente (la macchina "tira").
Non si deve mai dare gas quando si sposta
la leva selettrice. Pericolo di incidenti!
A veicolo in movimento non si deve mettere mai la leva selettrice su R o P, perch si
pu rischiare un incidente, con tutte le conseguenze del caso.
Prima di affrontare una discesa ripida, ridurre la velocit e scalare la marcia con il "tiptronic" in modo che il motore sviluppi un effetto frenante maggiore, in grado di sgravare i
freni di una parte del loro lavoro.
Non si deve frenare troppo spesso o troppo
a lungo se questo non necessario, perch i
freni si usurano. Se si frena in continuazione si
fanno surriscaldare i freni che, di conseguenza, perdono una gran parte della loro efficacia facendo aumentare lo spazio di frenata. In casi estremi pu addirittura succedere che l'impianto dei freni si guasti del tutto.

Non si deve mai spegnere il motore quando il


veicolo ancora in movimento, perch si potrebbe perdere il controllo dell'automezzo e
causare un incidente.
Con il quadro dei comandi spento gli
airbag e i pretensionatori non sono attivi.
Dal momento che il servofreno funziona
soltanto a motore acceso, necessario esercitare una forza maggiore per frenare.
Poich il servosterzo funziona soltanto a
motore acceso, necessario esercitare una
forza maggiore per sterzare.
Non si deve mai sfilare la chiave dal blocchetto di accensione quando il veicolo ancora in movimento, perch il bloccasterzo si
inserisce automaticamente impedendo l'uso
del volante!
Indipendentemente dal fatto che il motore
sia acceso o no, quando la leva selettrice si
trova in folle (N) non si deve mai far procedere
il veicolo sotto la propria spinta in un tratto in
discesa.

max

(@)

Quando la leva selettrice posizionata su D,


tutte le marce in avanti si innestano automaticamente. Il momento della cambiata viene determinato sulla base del carico del motore, dello
stile di guida del conducente e della velocit del
veicolo. L'azione frenante del motore quando si
percorrono tratti in discesa minima. Sul display del quadro strumenti appaiono visualizzati il rapporto di marcia inserito e la posizione
della leva selettrice D => pag. 17, fig. 16.

Per poter passare dalla posizione N alla D


quando il veicolo fermo o viaggia ad una velocit inferiore ai 5 km/h, si deve premere il pedale
del freno => A.
S Programma sportivo

Per poter sfruttare nel miglior modo la potenza


del motore, nella posizione S tutte le marce
avanti ritardano automaticamente il passaggio
al rapporto superiore e anticipano il passaggio a
quello inferiore rispetto alla posizione D. Il momento della cambiata viene determinato sulla
base del carico del motore, dello stile di guida
del conducente e della velocit del veicolo.
L'azione frenante del motore quando si percorrono tratti in discesa minima. Sul display del
quadro strumenti appaiono visualizzati il rapporto di marcia inserito e la posizione della leva
selettrice S.
Per poter spostare la leva selettrice su S, si deve
tenere premuto il tasto di sbloccaggio che si
trova sul pomello della stessa leva.
I

\^J Importante!
Lasciar avanzare il veicolo a motore spento e con
la leva selettrice posizionata su N pu danneggiare il cambio automatico o il cambio a doppia
frizione DSG, poich in questo modo non viene
lubrificato.
I I | Avvertenza
Se durante la marcia si innesta erroneamente la
N, prima di reinserire la D si deve togliere il piede
dall'acceleratore ed attendere che il motore sia
al minimo. ^

Riguarda solo i veicoli: con cambio automatico o a doppia frizione DSG

Dispositivo kick down


// dispositivo kick down serve ad ottimizzare le prestazioni del veicolo in fase di
accelerazione.
Quando si preme a fondo il pedale dell'acceleratore, il cambio inserisce automaticamente un
rapporto inferiore in funzione della velocit e
del regime del motore, sfruttando in questo
modo la massima accelerazione del veicolo.

Quando il pedale dell'acceleratore schiacciato


completamente (kick down), il passaggio al rapporto superiore avviene solo una volta che il numero di giri raggiunge il livello massimo consentito.
I
Al volante

19

Fascicolo 3.2 Al volante

A ATTENZIONE!
Tenere presente che se si accelera su fondo
ghiacciato o scivoloso si pu perdere il controllo del veicolo con il rischio di subire gravi
lesioni.
Perci, specialmente quando si percorrono tratti scivolosi, si consiglia di usare il di-

Fascicolo 3.2 Al volante


"Consigli e assistenza", cap. "Problemi al motore
e all'impianto di scarico".

^ ATTENZIONE! (continua)

spositivo kick down con la dovuta cautela.


Quando si accelera di colpo, le ruote motrici
possono pattinare rischiando di far sbandare
il veicolo.
Ricorrere al kick down solo nei casi in cui le
condizioni del traffico, del fondo stradale e cli-

ATTENZIONE! (continua)

percorre una salita ripida e quando traina un


rimorchio).

f\!
Si ricordi che la funzione della marcia consigliata non pu sostituire il guidatore e che
questi, dunque, deve restare sempre ben vigile. Il conducente sempre responsabile
della scelta della marcia, in tutte le situazioni
(specialmente durante un sorpasso, quando

Riguarda solo i veicoli: con indicazione della marcia consigliata

1 1 / 1 Avvertenza

L'indicazione della marcia consigliata scompare non appena si preme il pedale della frizione.
Del quadro strumenti esistono diverse versioni, pertanto le caratteristiche degli indicatori
del display possono variare. ^

Marcia consigliata
Freno a mano

max

Durante la guida viene indicata sul display del quadro strumenti la marcia consigliata per risparmiare carburante.

Inserimento del freno a mano


Tirando il freno a mano si impedisce che il veicolo si sposti quando non deve.

Fig. 18 Marcia consigliata sul display del quadro strumenti: (A) marcia ottimale;
di innestare una marcia pi alta; l'indicazione consiglia di scalare di marcia.

Poich la scelta della marcia ottimale importante per i consumi, nel settore superiore del display del quadro strumenti (=> fig. 18 appare indicata la marcia ideale da selezionare per ottenere, a quella velocit, il minore consumo di carburante. Se non viene consigliato di cambiare
marcia, vuoi dire ovviamente che si sta gi viaggiando con la marcia ottimale inserita.
(A) - "Punto": indica che la marcia scelta permette, a quella velocit, di ridurre i consumi.
- "Freccia verso l'alto": suggerisce di innestare una marcia pi alta per ottenere dei consumi migliori.
-"Frecciaverso il basso": suggerisce di
scalare la marcia per ottenere dei consumi migliori.

20

Al volante

La leva del freno a mano va abbassata sempre


fino infondo, per evitare di viaggiare poi a freno
in presa => A-

l'indicazione suggerisce

BSK-0058

Informazioni per la "pulizia" del filtro antiparti- ^^


colato

Disinserimento del freno a mano


- Tenendo premuto il tasto di sblocco
nella direzione indicata dalla freccia
=> fig. 19, spostare prima la leva leggermente verso l'alto e poi abbassarla del
tutto => ,A.

^^

Questo filtro trattiene quasi completamente il


particolato contenuto nei gas di scarico, bruciandolo periodicamente. Per questo processo
necessario che il motre raggiunga una temperatura relativamente alta, cosa che tuttavia a
volte non accade, per esempio quando si percorrono dei tragitti brevi. Al fine di sostenere l'attivit del filtro e di prevenirne l'intasamento, pu
rendersi necessario di tanto in tanto viaggiare ad
un pi alto numero di giri del motore. La funzione della marcia consigliata si rivela molto
utile anche per favorire l'autodepurazione del ^^
filtro antiparticolato. Si raccomanda di leggere ^J
attentamente le informazioni e le avvertenze sul
filtro antiparticolato contenute in ? fascicolo 3.3 ^

Fig. 19 II freno a mano, ubicato tra i due sedili anteriori

Quando ci si allontana dal veicolo o si parcheggia, si deve tirare sempre il freno a


mano. Inserire la l a marcia se il veicolo ha
il cambio meccanico o mettere la leva sclettrice in posizione P se il cambio invece
automatico11' o a doppia frizione DSG11'.
Inserimento del freno a mano
- Tirare la leva del freno a mano verso
l'alto => fig. 19.

Quando il freno a mano tirato, la relativa spia


() illuminata (purch il quadro sia acceso).
Non appena si disinserisce il freno, la spia si
spegne.
Quando, con il freno a mano tirato, si supera la
velocit di 6 km/h, scatta un segnale acustico di
avvertimento. Inoltre sul display del quadro
strumenti pu apparire un messaggio
informativo 111 sui provvedimenti da prendere.
ATTENZIONE!
Non bisogna mai servirsi del freno a mano
per fermare la corsa del veicolo, in quanto lo
spazio di frenata molto maggiore rispetto a
quello necessario con il freno normale, dal

Optional.
Al volante

21

Fascicolo 3.2 Al volante

ATTENZIONE! (continua)

momento che vengono frenate solo le ruote


posteriori: pericolo di incidenti.
Quando si viaggia, il freno a mano deve essere disinserito del tutto e non soltanto parzialmente, perch in tale caso i freni posteriori

Fascicolo 3.2 Al volante


ATTENZIONE! (contnua)

A ATTENZIONE! (continua)

possono surriscaldarsi e peggiorare le loro


prestazioni. Pericolo di incidenti! Ci logorerebbe poi anche le pastiglie dei freni
posteriori. ^

persone potrebbero essere esposte a temperature molto alte o molto basse. ^

Parcheggio
Dopo che si parcheggiato si deve sempre tirare il freno a mano.

- per frenare, usare il freno a pedale;


- tirare il freno a mano => pag. 21;
- inserire la la marcia se il veicolo ha il
cambio manuale o mettere la leva selettrice nella posizione P se il cambio invece
automatico12' o a doppia frizione
DSG12';
- spegnere il motore e sfilare la chiave dal
quadro;
- inserire il bloccasterzo ruotando un po'
il volante;
- se ci si allontana dal veicolo, portare via
la chiave => /\
Parcheggio in discesa o in salita

- Prima di sfilare la chiave di accensione, girare


il volante in modo da mettere le ruote anteriori
in posizione tale che, se il veicolo dovesse muoversi, si fermi in quanto la ruota che si trova dalla
parte del bordo della carreggiata va a puntare
contro il marciapiede.
- Ogni volta che si parcheggia il veicolo, si deve
tirare il freno a mano e innestare la 1" o, in caso
di cambio automatico, posizionare la leva selettrice su P.
ATTENZIONE!
Non si deve mai lasciare il veicolo incustodito
senza prima aver provveduto a fare tutto
121

ATTENZIONE! (contnua)

quello che necessario per prevenire eventuali rischi.


Non si deve mai sfilare la chiave dal blocchetto di accensione quando il veicolo ancora in movimento, perch il bloccasterzo si
inserisce automaticamente impedendo la rotazione del volante!
Non si deve parcheggiare mai il veicolo a
contatto con erba secca, sterpaglie, chiazze di
carburante o altri materiali altamente infiammabili, perch la temperatura molto elevata
della marmitta potrebbe provocare un incendio.
Tirare sempre il freno a mano quando si
parcheggia.
Non lasciare mai persone nell'abitacolo
che involontariamente potrebbero mettere in
movimento il veicolo, per esempio togliendo il
freno a mano.
Non si devono mai lasciare le chiavi all'interno del veicolo, perch le persone che eventualmente restano all'interno del mezzo potrebbero accendere il motore o attivare dei dispositivi elettrici come, per esempio, l'alzacristallo. Ci pu essere causa di lesioni anche
gravi.
Non bisogna lasciare mai bambini o persone non autosufficient da soli nel veicolo,
perch, chiudendo inavvertitamente le porte
per mezzo del telecomando, le persone rimaste all'interno non sarebbero pi in grado
di uscire da sole in caso di emergenza. In determinate condizioni atmosferiche queste

max

Concluse le manovre di parcheggio, effettuare le seguenti operazioni:

Optional.

22

Al volante

Al volante

23

(jf)

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante


- Premere con il piede destro il pedale
dell'acceleratore portando il motore a
circa 3200 giri.

Sistemi di assistenza alla guida

- Togliere il piede sinistro dal pedale del


freno.

Riguarda solo veicoli: con assistente di salita

Assistente di salita

/\!

L'assistente di salita aiuta il conducente a superare un tratto in salita.


Se in salita il conducente toglie il piede dal pedale del freno, il veicolo viene mantenuto fermo
per circa due secondi dall'assistente di salita.
Accelerando, il freno viene rilasciato progressivamente.
Se non si accelera in questi due secondi, il veicolo inizia a muoversi all'indietro per effetto
della pendenza => /\
Attivazione dell'assistente di salita

L'assistente di salita si attiva quando:


il veicolo fermo su una salita avente una
pendenza di almeno il 5 % e
la porta del conducente chiusa e
il motore acceso.
ATTENZIONE!
Neppure la tecnologia intelligente dell'assistente di salita pu annullare le leggi della fisica. L'accresciuto livello di comfort dell'assistente di salita non deve indurre tuttavia ad
essere meno prudenti.
L'assistente di salita non pu mantenere
fermo il veicolo in salita in tutte le circostanze
(p. es. su fondo sdrucciolevole o ghiacciato) n

Lo stile di guida va sempre adattato alle


condizioni del traffico.

ATTENZIONE! (continua)

permettere al conducente di distrarsi o comportarsi in modo imprudente.


Non si deve usare l'assistente di salita
come un "freno a mano", perch non stato
concepito per tale scopo, ma esclusivamente
per essere d'aiuto in fase di partenza.
Se non si riparte subito dopo aver cessato
di premere il pedale del freno, il veicolo pu
muoversi all'indietro. In tale caso bisogna
schiacciare subito il pedale del freno oppure
tirare il freno a mano.
Qualora il motore si spegnesse improvvisamente, premere subito il pedale del freno oppure tirare il freno a mano.
Quando si viaggia su una strada in salita ed
il traffico molto rallentato, pu accadere - in
fase di fermata e ripartenza - che il veicolo
tenda a muoversi all'indietro. Per questo si
raccomanda di tenere premuto il pedale del
freno per alcuni secondi prima di dare gas.
11 \a

Launch Contro! Program


II Launch Contrai Program consente di raggiungere la massima accelerazione.

- A motore acceso, premere il tasto


[ESP OFF). In questo modo si disattiva l'ESP.
La spia corrispondente , che si trova sul
quadro strumenti, deve accendersi.

24

Sistemi di assistenza alla guida

Riguarda solo i veicoli: con sistema di controllo per il parcheggio

Sistema di controllo per il parcheggio (ParkPilot)


// sistema di controllo per il parcheggio segnala al guidatore l'eventuale, presenza,
di ostacoli nella zona posteriore e in quella anteriore del veicolo.

L'assistente di salita funziona sia per gli spostamenti in avanti che all'indietro. ^

Riguarda solo i veicoli: con cambio a doppia frizione DSG e Launch Contro! Program

Esso funziona solo a ESP disattivato => /\.

II Launch Control Program va usato soltanto quando la situazione del traffico lo consente e quando non si rischia di molestare, con
le accelerazioni repentine del proprio veicolo,
gli altri automobilisti o addirittura di mettere
a repentaglio la loro sicurezza.
Si ricordi che, con l'ESP disattivato, sui
tratti scivolosi o gelati si corre il rischio di slittare e sbandare!
Si raccomanda, una volta terminata la fase
della partenza, di riattivare l'ESP, premendo il
tasto [ESP OFF). 4

max

Funzionamento dell'assistente di salita

ATTENZIONE! (continua)

- Premere con il piede sinistro il pedale


del freno e tenerlo premuto.
- Spostare la leva selettrice posizionan- M
dola su S ovvero sulla modalit "tiptronic"
=> pag. 16.
^

Fig. 20 Tasto del sistema di controllo per il parcheggio

Fig. 21 Sensori del sistema di controllo per il parcheggio sulla zona anteriore destra

II sistema di controllo molto utile quando


si effettuano delle manovre di parcheggio.

Attivazione del sistema di controllo


per il parcheggio

'

'

:"

'

'
"'>
"'"
"'
v

' '" '

'*
1

''

- Con il quadro strumenti acceso, premereil tasto => fig. 20 oppure inserire la retromarcia. Quando si attiva la funzione, si
accende la spia
integrata nel tasto e
viene emesso un segnale acustico. Se non
scatta il segnale acustico, significa che il sistema di controllo per il parcheggio non
entrato in funzione. Far controllare l'impianto in officina.
I
Sistemi di assistenza alla guida

25

Fascicolo 3.2 Al volante

Fascicolo 3.2 Al volante

Disattivazione

- Il sistema di controllo per il parcheggio


si disattiva premendo il tasto => pag. 25,
fig. 20 a quadro strumenti acceso (al che la
spia P'n., integrata nel tasto, si spegne) oppure viaggiando ad una velocit superiore
ai 15 km/h circa.
Per misurare la distanza dagli ostacoli, il sistema
di controllo per il parcheggio si serve di sensori
ad ultrasuoni integrati nei paraurti => pag. 25,
fig. 21. Questi sensori fungono sia da emittenti
che da riceventi delle onde a ultrasuoni. In base
ai tempi di percorso (invio dei segnali, impatto
sull'eventuale ostacolo e ritorno al sensore) il sistema elettronico calcola la distanza esistente
tra il veicolo e l'ostacolo.
Quando la parte anteriore o quella posteriore del
veicolo si avvicina ad un ostacolo, viene emesso
un segnale acustico intermittente. Quando il sistema rileva la presenza di ostacoli davanti al
paraurti anteriore, viene emesso un segnale acustico ad intermittenza dalla tonalit alta;
quando invece si tratta di un ostacolo captato
dal paraurti posteriore, la tonalit pi bassa. La
frequenza del segnale acustico aumenta a mano
a mano che la distanza dall'ostacolo si riduce.
Quando la distanza dall'ostacolo si riduce ulteriormente, il segnale acustico diventa continuo.
Se a quel punto ci si avvicina ulteriormente
possibile che il sistema non rilevi pi l'ostacolo!
Se il veicolo dotato del sistema ottico di parcheggio13' => pag. 45, sul monitor della radio13' o
del navigatore131 vengono visualizzate l'area immediatamente antistante e l'area retrostante il
veicolo e viene segnalata la posizione di eventuali ostacoli.
ATTENZIONE!
Si ricordi che il sistema di controllo per il parcheggio non pu sostituire il guidatore e che
questi, dunque, deve restare ben vigile durante le manovre. Il conducente comunque
personalmente responsabile di eventuali
danni causati durante le manovre di parcheggio e altre manovre simili.

ATTENZIONE! (continua)

I sensori hanno delle zone morte, all'interno delle quali la presenza eventuale di persone o oggetti non viene rilevata.
Prestare perci particolare attenzione
all'eventuale presenza di bambini o animali,
in quanto non sempre i sensori la rilevano.
Non si deve inoltre dimenticare che determinate superfici di oggetti o di indumenti non
riflettono i segnali dei sensori. Per cui, tali oggetti o persone che indossano indumenti di
questo tipo non vengono rilevati dai sensori.
II funzionamento del sistema di controllo
per il parcheggio pu essere influenzato negativamente anche da sorgenti sonore esterne.
In condizioni sfavorevoli pu perci accadere
che l'eventuale presenza di oggetti o di persone non venga rilevata dai sensori.
\D Importante!

In certi casi i sensori non sono in grado di rilevare la presenza di oggetti quali timoni da rimorchio, barre sottili, recinti e paletti, per cui bisogna stare attenti, altrimenti si rischia di danneggiare il veicolo.
A volte pu anche accadere che i sensori rilevino inizialmente un ostacolo e che poi, avvicinandosi di pi, l'ostacolo, ad es. perch troppo
basso o troppo alto, esca dal campo monitorato
dai sensori. In una simile situazione, in cui il segnale acustico di avvertimento si disattiva
mentre ci si muove in direzione dell'ostacolo, bisogna stare molto attenti, altrimenti si rischia di
danneggiare seriamente il veicolo.
Un presupposto essenziale per il corretto
funzionamento del sistema che i sensori integrati nei paraurti, sia in quello anteriore che in
quello posteriore, siano puliti e non coperti da
ghiaccio o neve => pag. 25, fig. 21. Se si lava il veicolo con una idropulitrice ad alta pressione o
con getti di vapore, si abbia cura che i getti vadano a colpire direttamente i sensori soltanto
per un breve lasso di tempo e da una distanza di
almeno 10 cm.
11 ] Avvertenza

Un eventuale funzionamento non corretto


del sistema viene segnalato da un breve suono
131

Optional.

26

Sistemi di assistenza alla guida

continuo nel momento in cui si attiva la funzione. Contemporaneamente la spia del tasto relativo lampeggia. In tale caso si deve disattivare
il sistema premendo l'apposito tasto e portare il
veicolo prima possibile in officina.
Nei veicoli dotati di dispositivo di traino
montato in fabbrica131 il sistema di controllo per
il parcheggio monitora solo l'area anteriore,
quando al veicolo collegato un rimorchio.
In alcuni casi, il sistema considera l'acqua
come un ostacolo.
Se la distanza dall'ostacolo resta invariata
per un certo periodo, il segnale di avvertimento
si fa meno forte o cessa del tutto. Se la distanza
torna a ridursi, il segnale riacquista il volume

normale; quest'ultimo si stabiliz/.a quando il segnale diventa costante.


II volume dei segnali acustici pu essere fatto
regolare presso un centro di assistenza
Volkswagen.
II sistema funziona solo quando il veicolo si
muove ad una velocit inferiore ai 10 - 15 km/h
circa.
In alcuni veicoli, il volume della radio13' o
dell'impianto radio-navigatore13' si abbassa automaticamente quando il sistema di controllo
per il parcheggio attivo, per non disturbare la
percezione dei segnali. Non appena si disattiva il
sistema, il volume ritorna al livello acustico
precedente. ^

max

Q$)

Retrocamera (Rear Assist)

Riguarda solo i veicoli; con retrocamera (Rear Assist)

Descrizione (veicoli con retrocamera dietro l'emblema Volkswagen)

La retrocamera, collocata nella parte posteriore del veicolo, facilita notevolmente


le manovre di parcheggio. Sul monitor della radio o del navigatore appare la zona
dietro il veicolo.

Fig. 22 Parte posteriore del veicolo: posizione di


montaggio della retrocamera

Fig. 23 Comandi: schermo (T), tasti dei menu principali @, manopola di regolazione (?), interruttore
e regolatore del volume (J)

Accensione della retrocamera

Inserire la retromarcia ovvero R. L'emblema


Volkswagen presente nella zona posteriore, inclinandosi, scopre l'obiettivo della retrocamera
=> fig. 22. Lo schermo della radio14' o del

Accendere il quadro o tenere acceso il motore.


Optional.

Sistemi di assistenza alla guida

27

Fascicolo 3.2 Al volante

possibile visualizzare le immagini della retrocamera sul display della radio o dell'impianto
radio-navigatore solo dopo aver riavviato il sistema. Analogamente ad un computer, il navigatore richiede dopo l'accensione alcuni secondi
per concludere l'avvio del sistema.
Spegnimento della retrocamera

Le immagini della retrocamera scompaiono


non appena si preme uno dei tasti dei menu
principali => pag. 27, t'ig. 23 o il tasto di funzione (t>) => pag. 33, fig. 28 (7). Per visualizzare
nuovamente le immagini della retrocamera, bisogna prima disinserire la retromarcia e poi innestarla nuovamente. Quando in funzione
l'assistente di parcheggio14' o il sistema di controllo per il parcheggio14', la retrocamera si pu
riattivare solo dopo che si concluso il "ciclo di
parcheggio". Per far terminare il "ciclo di parcheggio" si pu premere il tasto p% =s> pag. 25,
fig. 20 del sistema di controllo per il parcheggio
oppure il tasto <@ => pag. 38, fig. 30 dell'assistente di parcheggio.
Nel momento in cui si spegne il quadro, l'immagine trasmessa dalla telecamera scompare,
lasciando il posto alla schermata che si vedeva
prima dell'attivazione della telecamera.
Se si apre il portellone posteriore dopo circa
10 secondi, sul display della radio14' appare la figura azzurra della telecamera, mentre nel caso
del display dell'impianto radio-navigatore14' la
retrocamera si disattiva del tutto.
La retrocamera si spegne automaticamente
entro 8 secondi dall'inserimento di una marcia
in avanti o non appena si supera la velocit di
circa 15 km/h. Pertanto le immagini trasmesse
dalla retrocamera restano visibili per un breve
periodo, di modo da agevolare le manovre.
Quando si effettuano le manovre per parcheggiare, le immagini rimangono visibili sullo
schermo quando si procede a marcia indietro, a
condizione tuttavia che non si superi una velocit di 15 km/h.
Quando si spegne il sistema di controllo per
11 parcheggio, premendo il pulsante [pl
=> pag. 25, fig. 20, dallo schermo svaniscono
anche le immagini della retrocamera.

28

Sistemi di assistenza alla guida

Nei veicoli con sistema ottico di parcheggio


(OPS)14' => pag. 45 durante la marcia avanti appare automaticamente la schermata dell'OPS.
Commutazione manuale della schermata nei
veicoli dotati di sistema ottico di parcheggio
(OPS)141

Nei veicoli con sistema ottico di parcheggio


(OPS) => pag. 45 possibile, premendo il tasto di
funzione =s> pag. 33, fig. 28 , passare dalle immagini della retrocamera alla schermata del sistema ottico di parcheggio. Affinch si possa
passare dal sistema ottico di parcheggio (OPS)
all'immagine della telecamera, necessario che
la retromarcia sia inserita.
ATTENZIONE!
La retrocamera non pu rimpiazzare del tutto
n gli specchietti retrovisori n tantomeno la
vista diretta. Il conducente comunque personalmente responsabile di eventuali danni
causati durante le manovre di retromarcia,
parcheggio e simili. Si consiglia pertanto di
prestare sempre attenzione alla zona circostante il veicolo.
Quando si guardano le immagini della retrocamera sullo schermo, non bisogna trascurare il traffico e quanto succede intorno.
Per effettuare le manovre non ci si deve basare esclusivamente sulle immagini della retrocamera. Data la risoluzione dello schermo,
determinati oggetti, quali per esempio paletti
o inferriate, possono essere visualizzati in maniera insufficiente o non essere visualizzati affatto.
La retrocamera ha delle zone morte, all'interno delle quali la presenza eventuale di oggetti non viene segnalata. Prestare perci particolare attenzione all'eventuale presenza di
bambini o animali, poich non sempre la retrocamera la rileva: pericolo di infortuni!
Fare riferimento alla retrocamera solo
quando essa fornisce immagini nitide. La qualit delle immagini pu essere deteriorata da
diversi fattori: la visione in controluce, l'obiettivo sporco, un difetto tecnico. Tutto ci pu
essere causa di incide