Sei sulla pagina 1di 235

Generalità

Motore 2.0 TDI


Frizione
Cambio
Trasmissione
Sterzo
Sospensioni
Freni
Impianto elettrico
Climatizzazione
Air Bag
Carrozzeria

Integrazione redazionale allo Studio Tecnico della

VOLKSWAGEN GOLF V

Questo Cd è una produzione di Semantica Srl


Ogni sua riproduzione senza il consenso dell’editore è vietata. Copyright 2006 - Semantica srl
VOLKSWAGEN GOLF V
generalità

Generalità

Denominazione commerciale Golf Va serie NUMERO IDENTIFICAZIONE VETTURA


Commercializzazione dal 05 / 2004 Il numero di identificazione del veicolo (VIN) può essere letto attra-
verso il parabrezza o nel vano motore, lato parafango destro.
Codice modello 1K
Codice motore BKD Suddivisione del numero identificazione vettura
Tipo motore 2.0 16V TDI WVW ZZZ 1K Z 5 B 000 001
Cilindrata (cm3) 1.968
Potenza (Kw/Cv) 103/140 WVW Riferimento del produttore
Tipo trasmissione Cambio meccanico ZZZ Caratteri riempitivi
1K Tipo
Numero rapporti 6
Z Carattere riempitivo
5 Anno modello 2005
B Stabilimento di produzione
TARGHETTA COSTRUTTORE
Targhetta costruttore posizionata sul montante della portiera ante- 000 001 Numero progressivo
riore sinistra lato riscontro.TARGHETTA MOTORE

Dettaglio targhetta costruttore


1

2 10 Numero identificativo vano motore Targhetta parabrezza

4 3 TARGHETTA DI IDENTIFICAZIONE
5 La targhetta dati vettura si trova nel Programma Service destinato al
6 cliente e sulla vettura, nel vano ruota di scorta oppure sul fondo del
bagagliaio.

Targhetta
9 7 8 1. Numero identificazione vettura
2. Numero identificazione tipo/numero
1 Costruttore gestione produzione
2 Numero omologazione 3. Spiegazione del tipo
3 Numero identificazione 4. Potenza motore/norma gas di scarico/cam-
4 bio
Peso a pieno carico
5. Sigla del motore e del cambio (nessun dato
5 Peso complessivo con rimorchio per determinati paesi)
6 Peso ammesso su asse anteriore 6. Numero vernice/numero d’identificazione
7 Peso ammesso su asse posteriore equipaggiamento interno
8 Limite di emissioni CO2 7. Numero identificazione equipaggiamenti
9 Modello supplementari (codice PR)
8. Peso a vuoto/consumi/emissioni di CO2
10 Dati omologazione motore

2
VOLKSWAGEN GOLF V
generalità

TARGHETTA MOTORE
Sul carter della cinghia dentata è applicata un’etichetta adesiva indi-
cante la sigla motore ed il numero motore. Il numero motore è inol-
tre situato sulla parte anteriore della giunzione motore/cambio. Punti di sollevamento

Targhetta motore

MEDIANTE MARTINETTO DA OFFICINA


O PONTE SOLLEVATORE
Per evitare danni inserire assolutamente uno spessore di gomma o
di legno adatto. Il martinetto da officina va sistemato solo nei punti
di sollevamento illustrati. Non sollevare mai la vettura in corrispon-
TARGHETTA CAMBIO denza della coppa olio motore, del cambio, dell’assale anteriore o
posteriore, altrimenti possono verificarsi gravi danni.
Targhetta identificazione cambio
MEDIANTE MARTINETTO IN DOTAZIONE
Riferimenti sui due lati, alla base della scocca, indicano con precisio-
ne la collocazione del martinetto in dotazione.

Fissaggio gancio anteriore Fissaggio gancio posteriore

Suddivisione del numero identificazione cambio

02Q 30 08 5
Esempio

Sigla Giorno Mese Anno (2005) di produzione Gancio posteriore da avvitare sulla sue sede dedicata con filettatura
sinistrorsa, protetta da sportellino removibile.

3
VOLKSWAGEN GOLF V
generalità

Al momento dell’acquisto della vettura il cliente ha la possibilità di PROGRAMMMA MANUTENZIONE


scegliere due tipi di programmi di manutenzione. In base a tale
scelta il motore viene rifornito con olio motore diverso. Service LongLife
La scelta può essere effettuata in base a due chilometraggi: I veicoli con service LongLife sono riforniti in fabbrica con olio moto-
re conforme alla norma 506 01 (TDI con sistema iniettore-pompa). Se
50.000 Km o 2 anni “LongLife” al cambio dell'olio questi veicoli non vengono riforniti con questo
15.000 Km o 1 anni “Service di base” tipo di olio, valgono allora gli intervalli di manutenzione riguardanti i
veicoli dotati di "service di base".
ogni 2 anni Cambio liquido freni
L'indicatore intervalli di service deve in tal caso essere programmato
su "non variabile" . Se i veicoli aderenti al programma “LongLife”, in
Nella centralina di gestione motore ECM è previsto un programma occasione del tagliando, non usano olio per il service LongLife, si
per l’intervallo di manutenzione in cui la periodicità di manuten- deve codificare l'indicatore intervalli di servizio su "non variabile"
zione è calcolata in base a parametri originariamente impostati, (cambio olio a 15.000 km).
sulla base dei quali, in condizioni di guida normali, si arriva al chi-
lometraggio o alla scadenza previsti dal piano di manutenzione. Service di base
Allo scadere del periodo per effettuare il tagliando, calcolato dalla I veicoli con il service in base al tempo o alla percorrenza sono rifor-
centralina di gestione motore in base all’utilizzo della vettura niti di fabbrica con olio motore conforme alla norma 505 01 (TDI con
(potrebbe essere molto anticipato rispetto ai Km della scadenza sistema iniettore-pompa).
prevista), vengono accese le spie del service, o vengono date delle In questo caso si devono rispettare gli intervalli di manutenzione in
segnalazioni sul display del computer di bordo, a seconda degli base al tempo o alla percorrenza e si deve codificare l'indicatore
allestimenti della vettura. intervalli di service su "non variabile".

4
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

1. Motore 2.0 16V TDI


dati tecnici
Motore Diesel da 140 Cv, con iniezione diretta tramite elettro iniet- dri in linea derivato dal 1.9, con la sostanziale differenza della testa-
tori pompa gestiti da sistema Bosch EDC 16 P. Motore 2.0 con 4 cilin- ta a 16 valvole.

Vista motore

Codice BKD Coppia max (Nm/Kgm) 320 a 1.750 ÷ 2.500 giri/minuto


Numero cilindri 4 Regime minimo (giri/minuto) 875 ± 125
Numero valvole 16 Ordine di accensione 1-3-4-2
Alesaggio (mm) 81,0 Emissioni di CO2 (g/Km) 146
Corsa (mm) 95,5 Sistema iniezione Bosch EDC 16 P
Cilindrata (cm3) 1.968 Tipo iniezione Iniezione diretta tramite iniettore pompa
Rapporto di compressione 18,5 : 1 Sovralimentazione Turbocompressore a geometria variabile Garrett
Potenza max (Cv/Kw) 140/103 a 4.000 giri minuto Normativa Anti-Inquinamento EURO 4 con catalizzatore ossidante e valvola EGR

5
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

Testata a 16 valvole, in lega di alluminio con sedi valvole e guida val- GUARNIZIONE TESTATA
vole ricavate direttamente dal materiale. Alberi a camme fissati alla La guarnizione tra testa cilindri e basamento è del tipo “metallica a
testata tramite cappelli integrati nel carter in alluminio. doppio strato”. E’ disponibile in tre classi di misura (fori sulla linguet-
ta) a seconda della sporgenza dei pistoni dal piano del monoblocco.
Complessivo testata
Numero fori Sporgenza pistoni (mm) Spessore guarnizione (mm)
15 1 0,91 ÷ 1,00 1,55
2 1,01 ÷ 1,10 1,33
3 1,11 ÷ 1,20 1,71
14
12 VALVOLE
10 Quattro valvole per cilindro comandate da due alberi a camme in testa
13
inclinate di un angolo di 45° rispetto al piano di riferimento del mono-
11 blocco. Comandate dagli alberi a camme tramite bilancieri a rullo.
9
Quote valvola
8 C
7 B
6
A
5
16 4
1

Diametro esterno A (mm)


3
Aspirazione 29,40
2 Scarico 25,50
01.Testata 09. Assi bilancere a rullo Diametro stelo valvola B (mm)
02.Valvole 10.Vite testata Aspirazione 5,980
03. Anello di tenuta 11. Albero a camme di scarico Scarico 5,965
04. Guidavalvole 12. Albero a camme di aspirazione Lunghezza C (mm)
05. Guarnizione inferiore valvola 13. Cuscinetti Aspirazione 88,50
06. Molla valvola 14. Supporto albero a camme Scarico 88,20
07. Piattello valvola 15. Aste e bilanceri iniettore pompa
08. Semiconi 16. Bilancere a rullo Angolo di portata α 45°
Gioco valvole Gioco non registrabile
Recupero tramite punterie idrauliche
Errore di planarità massima 0,1 mm Gioco inferiore a 0,2 mm
Rettifica non ammessa Lavorazione Rettifica non ammessa
Lunghezza viti 149 mm Smerigliatura ammessa

Identificazione spessore guarnizione


Codice ricambio (non visibile con testata
1.
in sede)

1
2. Riferimenti non significativi

2 3
3. Foro identificazione spessore

6
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

SEDI VALVOLE
Sedi valvole ricavate direttamente dal materiale della testata. PUNTERIE IDRAULICHE
Punterie idrauliche per il recupero automatico del gioco posizionate
all’interno del bilanciere a rullo sovrastante il piattello valvola.
GUIDE VALVOLE
Le guidavalvole sono piantate nelle relative sedi della testa cilindri Funzionamento
lato albero a camme. Con la camma (1) in appoggio sul bilanciere a rullo (2), la valvola di
Alla loro estremità presentano un bordino rialzato dove viene posi- non ritorno (5) si chiude e provoca l’aumento della pressione nella
zionato l’anello di tenuta dello stelo valvola. camera ad alta pressione (8), provocando a sua volta l’apertura della
valvola.
Gioco radiale stelo valvola/guida valvola 1,3 mm Max Quando la camma non poggia più sul bilanciere a rullo, la valvola si
chiude, diminuisce la pressione nella camera alta pressione (8), la
molla (9) sposta il cilindro (7) e il pistone (6) fino ad esaurimento
corsa tra il bilanciere a rullo (2) e l’albero a camme (1), la valvola di
MOLLE VALVOLA non ritorno (5) sì apre e l’olio può essere nuovamente introdotto
Una sola molla per ogni valvola di identico carico per quelle di aspi- nella camera alta pressione (8), tramite la camera di accumulo (4) ed
razione e di scarico. il condotto di alimentazione olio (3) ricavato nel bilanciere.
Ora la valvola è pronta per una nuova apertura e il ciclo riprende dal-
Complessivo componenti valvola l’inizio con una nuova compressione provocata dalla camma in
appoggio.
1 Complessivo punteria e bilanciere a rullo

2
1
3
6 5 4
4 2

7
5
1. Semiconi valvola 8
2. Piattello molla valvola
3. Molla valvola interna 9 3
6 4. Guarnizione stelo valvola
5. Guida valvola
6.Valvole

Il basamento è in ghisa, ad elevata resistenza meccanica. I cilindri Complessivo blocco cilindri


sono ricavati direttamente nel materiale e l’albero motore ruota su
cinque supporti di banco.
Apposite canalizzazioni ricavate nelle pareti del basamento, permet-
tono il passaggio del liquido di raffreddamento e dell’olio di lubrifi-
cazione.
Il basamento è disponibile in una sola quota di d’origine.

Alesaggio canne 81,01 mm

Diametro pistoni 80,96 mm

7
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

ALBERO MOTORE Il gioco assiale dell’albero motore è regolato da due semianelli allog-
In ghisa sferoidale, temprato a induzione. Ruota su cinque supporti di giati in corrispondenza del supporto di banco centrale.
banco con interposti semicuscinetti suddivisi in classi dimensionali. I semicuscinetti lato monoblocco sono riconoscibili dal doppio dente
Otto contrappesi disposti a 180° conferiscono all’albero motore di fissaggio antigiro lavorato dalla parte interna, mentre quelli lato
un’accurata equilibratura delle masse rotanti. Una canalizzazione cappello sono riconoscibili dall’unico dente lavorato nella parte
percorre internamente l’albero per la lubrificazione dei perni di interna.
banco e di biella.
Orientamento di montaggio
Complessivo albero motore
Semicuscinetti lisci lato cappelli
Semicuscinetti scanalati lato monoblocco

1
PISTONI
Pistoni sono in lega di alluminio con camera di combustione ricava-
ta sul cielo del pistone. Marcatura del senso di montaggio sul cielo
2
4 del pistone rivolta verso il lato distribuzione.

Complessivo pistone biella

1 1. Fasce elastiche
2. Pistone
2 3. Spinotto
4. Anelli di sicurezza
3 5. Biella
5 3 6. Bronzina di biella
7. Cappelli di biella
6 8. Spruzzatore olio
A. Marcatura accoppiamento cappello-biella
7 B. Riferimento montaggio bronzine

4 5

1. Cappelli di banco
2. Bronzine di banco lisce
6
B
3. Albero motore A
4. Ruota fonica
5. Bronzine di banco scanalate
6. Spessori di spallamento
7. Bronzine di biella
8 8. Monoblocco
6
7
Diametro perni di banco (mm) 54,00
Diametro perni di biella (mm) 50,90
Tolleranze (mm) -0,022 ÷ -0,042
Nominale 0,02 ÷ 0,04 8
Gioco radiale (mm)
Massimo 0,15
Nominale 0,07 ÷ 0,23
Gioco assiale (mm)
Massimo 0,30 Diametro esterno 80,96 mm

8
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

BIELLE Misura gioco al taglio


Le bielle sono in ghisa sferoidale. Gli spinotti sono del tipo fisso e
accoppiati con la biella per contrasto.

Gioco radiale Max 0,08 mm


Gioco assiale Max 0,37 mm

FASCE
Tre fasce elastiche per ogni pistone, senso di montaggio con riferi-
mento “TOP” rivolto verso l’alto.

Gioco scanalatura (mm)


1° anello tenuta 2° anello tenuta 3° anello tenuta
0,06 ÷ 0,09 0,05 ÷ 0,08 0,03 ÷ 0,06
Max 0,25 mm Max 0,25 mm Max 0,15 mm

Misura gioco nella scanalatura


VOLANO
Volano bi-massa fissato all’albero motore mediante 6 viti che ne con-
sentono una sola posizione di montaggio.

Volano

Gioco al taglio (mm)


1° anello tenuta 2° anello tenuta 3° anello tenuta
0,200 ÷ 0,400 0,200 ÷ 0,400 0,250 ÷ 0,500
Max 1 mm Max 1 mm Max 1 mm Diametro 240 mm

9
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

Distribuzione mediante due alberi a camme in testa. La cinghia della Dettaglio camme
distribuzione comanda direttamente entrambi gli alberi a camme.
1
5
Dettaglio punti di fase 2
4 3
1 1
2 6

3
1. Camma di scarico 1a valvola 4. Leva oscillante a rullo
4 2. Camma comando leva oscillante 5. Registro corsa pompante
3. Camma di scarico 2a valvola 6. Elettro-iniettore pompa

Sull’albero di scarico sono lavorate tre camme per ogni cilindro, due
dedicate alle valvole di scarico e una interposta tra le due, dedicata
alla compressione del pompante sull’iniettore tramite le leve oscil-
lanti a rullo.
1. Riferimento su pulegge camme
2. Centraggio camme
3. Riferimento su tenditore CINGHIA DISTRIBUZIONE
4. Fermo per albero Cinghia distribuzione comandata direttamente dall’albero motore.
Tensionamento mediante rullo tenditore, comanda direttamente le
pulegge degli alberi a camme.

ANGOLI DI FASATURA Complessivo cinghia

Apertura (dopo il PMS) 11° 3


Aspirazione
Chiusura (dopo il PMI) 15° 4
2
Apertura (prima del PMI) 33,7°
Scarico 1 5
Chiusura (prima del PMS) 10° 6

Nota: 7
Angoli di fasatura rilevati con alzata valvola di 1 mm e gioco valvo-
la/bilanciere a rullo nullo. 8
9

ALBERI A CAMME
Due alberi a camme in testa, fissati alla testata mediante un carter in 1. Carter distribuzione 6. Rullo tenditore
alluminio comprendente 5 supporti. L’albero a camme di scarico pre- 2. Cinghia distribuzione 7. Pompa acqua
senta altre 4 camme per il comando degli iniettori pompa, mentre 3. Pulegge alberi a camme 8. Puleggia albero motore
l’albero a camme di aspirazione trascina direttamente la pompa tan- 4. Piastra di supporto 9. Puleggia albero motore
dem (complessivo comprendente la pompa del vuoto per il servofre- 5. Rullo di rinvio 0. per Poli V
no e la pompa di adescamento carburante per alimentare i pompan-
ti sugli iniettori).
Numero denti 141
Senso di montaggio parte conica lato distribuzione Larghezza 30 mm
Senso di montaggio Marcatura a freccia sulla cinghia
Gioco assiale 0,15 mm max Periodicità manutenzione 120.000 km

10
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

Lubrificazione forzata mediante pompa olio azionata dall’albero Pompa olio


motore tramite catena, valvole limitatrici di pressione provvedono al
mantenimento del circuito a valori di pressione adeguati. Il circuito
comprende 4 ugelli di raffreddamento e lubrificazione pistoni, un
sensore di pressione, uno scambiatore di calore acqua / olio, un rego-
latore di pressione su pompa olio, un regolatore di pressione su sup-
porto filtro, una resistenza riscaldante per evitare la condensazione
dei vapori olio in entrata al collettore di aspirazione e condotti ester-
ni al blocco cilindri per la lubrificazione del turbocompressore.

OLIO MOTORE
A seconda del piano di manutenzione prescelto dal cliente la vettu-
ra può essere rifornita di due specifiche di olio diverse.

4,3 litri primo riempimento


Capacità Verifica pressione di mandata a 80° C
3,8 litri al tagliando Regime minimo 0,8 bar
VW 505 01 (manutenzione 15.000 Km a 2.000 giri/minuto 2,0 bar
a scadenza fissa)* 1 anno
Prodotti Al massimo 7,0 bar
VW 506 01 (manutenzione 15.000 ÷ 30.000 Km
a scadenza variabile)** 1 ÷ 2 anni
FILTRO OLIO
Dettaglio codici PR Filtro con cartuccia intersostituibile posizionato sullo scambiatore di
calore acqua/olio che funge anche da supporto. Sullo scambiatore ter-
mico sono ubicati un interruttore di pressione con taratura di chiusura
contatto a 0,55 ÷ 0,85 bar e una valvola di scarico tarata a 5 bar.

Complessivo filtro olio


1 8
4

5
9
6
7
2 5

3
I due tipi di manutenzione prescelti, sono identificabili dal contrasse-
gno “PR” riportato sulla targhetta identificativa posizionata nel vano
bagagli.
9
* Contrassegni QG0 QG2 manutenzione a scadenza fissa
1. Scatola filtro olio
2. Guarnizioni scambiatore di calore
** Contrassegno QG1 manutenzione a scadenza variabile
3. Scambiatore di calore acqua/olio
4.Tappo filtro superiore 4
5. Anelli di tenuta
POMPA OLIO 6. Cartuccia filtrante
Pompa olio ad ingranaggi fissata al monoblocco mediante due boc- 7. Pressostato
cole di centraggio, trascinata direttamente dall’albero motore 8. Raccordo lubrificazione turbocompressore
mediante catena. 9.Tappo inferiore

11
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

Raffreddamento mediante circolazione forzata di liquido permanen- RADIATORE E VENTILATORI


te in circuito ermetico sotto pressione. Il radiatore è composto da una massa radiante in alluminio, posizio-
nato dietro la calandra anteriore. Due ventilatori SIEMENS comanda-
ti dal modulo di gestione motore.
LIQUIDO RAFFREDDAMENTO
Liquido di raffreddamento composto da una miscela al 50% confor- Vista inferiore radiatore e ventilatori
me alla specifica TL VW 774 F (liquido G12+ colore viola)

Capacità 8 litri 3 5

4 1. Gruppo ventole
POMPA ACQUA 2 2. Supporto
Pompa acqua centrifuga posizionata sul monoblocco lato distribu- 3. Manicotto entrata
zione e trascinata direttamente dall’albero motore mediante la cin- 4. Radiatore
ghia distribuzione. 5. Serbatoio
6. Manicotto uscita
Complessivo pompa acqua
6
1. Corpo pompa acqua 1
2. Anello di tenuta
2
1

TERMOSTATO
Montato davanti al monoblocco tra il supporto ausiliario e il suppor- Potenza 220 W
Ventilatore lato sinistro
to del filtro olio, con la funzione di mantenere il motore alla tempera- Diametro 360 mm
tura ottimale Potenza 120 W
Ventilatore lato destro
Diametro 295 mm
Ubicazione termostato

SERBATOIO ESPANSIONE
Il serbatoio oltre alla funzione di alimentare il circuito assorbe le
variazioni di volume del liquido di raffreddamento, al variare della
temperatura del motore. E’posizionato sul lato destro del vano moto-
re e ingloba il sensore di livello minimo.

Ubicazione serbatoio

Inizio apertura 87°C


Fine apertura 102°C
Corsa apertura massima 8 mm

12
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

Sistema alimentazione carburante è costituito da una pompa di inie- INIETTORI POMPA


zione meccanica (pompa di adescamento), una pre-pompa elettrica Iniettori pompa posizionati e fissati alla testata tramite due bulloni,
(pompa bassa pressione) immersa nel serbatoio e dalle unità inietto- azionati direttamente dall’albero a camme di scarico tramite 4
re pompa posizionate sulla testata ed azionate dall’albero a camme camme aggiuntive oltre alle 8 per le valvole.
di scarico.
Iniettore pompa
2
POMPA DI ADESCAMENTO 3
Pompa di tipo meccanico posizionata sulla testata in asse con la 1.Camma di comando leva
pompa del vuoto, trascinate entrambe dell’albero a camme si aspira- 2.Leva oscillante a rullo di
zione. La pompa ha il compito di adescare il carburante dal serbatoio 4
1 comando iniettore pompa
nel quale è immersa una pre-pompa elettrica. Il carburante messo in 3.Registro finecorsa pompante
5
pressione dalla pompa meccanica viene utilizzato per alimentare le 4.Sezione pompante
unità iniettore pompa tramite condotti lavorati nella testata. 5.Elettrovalvola comando
iniettore
Pressione carburante a 4.000 giri/minuto minimo 10,5 bar 6.Iniettore

Complessivo pompa e iniettori pompa


6
1 2
Tipo iniettore Bosch PDE-P2/80/475S403
Tensione di alimentazione 80 V
Pressione di iniezione 230 ÷ 2.050 bar
nuovo 220 ÷ 230 bar
2 Pressione apertura ugello vaporizzatore
usato 200 bar
5 3
4
1. Pompa vuoto
2. Pompa carburante FILTRO CARBURANTE
3. Raccordo per manometro Filtro carburante ubicato in posizione bene accessibile nel vano
4. Condotto mandata carburante motore, zona gruppo ottico anteriore destro. Sul filtro è posizionato
5. Condotto ritorno carburante il regolatore termico di ritorno, un termostato per il carburante riscal-
dato dal suo passaggio in testata e per la compressione subita nei
pompanti iniettori, che convoglia quindi il carburante di ritorno al
serbatoio, attraverso il filtro per riscaldarlo solo se la temperatura è
POMPA CARBURANTE BASSA PRESSIONE compresa tra i 15° C ed i 35° C, nelle gamme di temperatura diverse
L’elettropompa combustibile integra l’indicatore di livello carburan- da queste, il carburante viene convogliato attraverso lo scambiatore
te alimentata da un relé comandato direttamente dalla centralina di termico posto sotto al pianale, direttamente al serbatoio.
gestione motore. Accessibile tramite carter di servizio sul pianale
della vettura, sotto il sedile posteriore. Complessivo filtro

Pozzetto pompa carburante bassa pressione


3
1

2
1. Carter superiore
2. Anello di tenuta
3. Cartuccia filtrante
4 4. Scatola filtro

13
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

SERBATOIO Capacità serbatoio carburante 55 litri


Serbatoio carburante posizionato sotto la scocca di fronte all’assale
Riserva carburante 7 litri
posteriore. Elettropompa e sensore di livello integrati.

Complessivo serbatoio e pompa


2
1. Serbatoio carburante
2. Bocchettone rifornimento
3 3. Condotti alla pompa di adescamento
4. Ghiera
4
5. Guarnizione
5 6. Pompa bassa pressione e sensore livello
1
6

Circuito di alimentazione aria costituito da un sistema di sovralimen- FILTRO ARIA


tazione con scambiatore di calore aria/aria, turbocompressore Filtro aria a secco con elemento di carta intersostituibile, situato
Garrett con valvola di comando della geometria variabile gestita nella scatola posta a sinistra del vano motore.
elettronicamente. Valvola a farfalla per lo spegnimento del motore
senza sussulti. Ubicazione e dettaglio filtro

Vista valvola a farfalla

14
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

TURBOCOMPRESSORE INTERCOOLER
Turbocompressore Garrett a geometria variabile, con pale posiziona- Scambiatore di calore aria/aria in alluminio, posizionato davanti al
te attorno alla turbina. Tale turbina è integrata al collettore di scarico paraurti a destra, montato tra il turbocompressore e il collettore di
e consente la regolazione della pressione tramite una valvola a aspirazione.
depressione.
Manicotti di entrata e uscita intercooler
Complessivo turbocompressore

6
1. Condotto alimentazione olio
2. Collettore di scarico e turbocompressore
3. Guarnizione
4. Carter di protezione
5. Condotto scarico olio
6.Vista regolazione geometria variabile
7. Attuatore pneumatico

15
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > dati tecnici

Componente Ø Valore Nm

Viti testata 15 + 60 + 90° + 90°


Viti fissaggio carter punterie 10
Porta-anelli di tenuta anteriori e posteriori albero motore 15
Viti fissaggio volano 60 + 90°
Carter distribuzione 10
Carter posteriore distribuzione 10
Puleggia dentata alberi a camme 100
Mozzo albero a camme con piastra 25
Rullo tenditore cinghia ausiliaria 23
Rullo tenditore cinghia distribuzione 20 + 45°
Rullo avvolgitore cinghia distribuzione 20
Puleggia albero motore 10 + 90°
Puleggia dentata albero motore 120 + 90°
Viti fissaggio iniettori pompa 30 + 90° + 90°
Viti fissaggio pompa tandem M8 20
Viti fissaggio pompa tandem M6 10
Supporto filtro olio 15 + 90°
Coperchio filtro olio 25
Coperchio inferiore scambiatore di calore acqua/olio 25
Carter inferiore 15
Pompa olio 15
Pignone pompa olio 20 + 90°
Pescante di aspirazione pompa olio 15
Pattino tenditore catena pompa olio 15
Interruttore pressione olio 20
Tappo scarico olio motore 30
Pompa acqua 15
Circuito alimentazione olio turbocompressore 22
Raccordo circuito alimentazione olio turbocompressore 17
Schermatura termica collettore scarico 25
Supporto tubo anteriore di scarico sottoscocca 23
Flangia fra tubo di scarico anteriore e posteriore 25
Candelette di preriscaldamento 10

16
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

gestione motore

Gestione motore Bosch EDC 16 P ad iniezione diretta e ad alta pres- tempo di attivazione e l’anticipo di iniezione vengono modificati in
sione tramite iniettori-pompa comandati elettronicamente dal base ad altri segnali secondari o transitori come:
modulo gestione motore e meccanicamente dall’albero a camme di
scarico. temperatura refrigerante

Il sistema di gestione motore comanda temperatura aria aspirata


Iniezione multipoint tramite iniettore pompa
posizione pedale acceleratore
Controllo del regime minimo
Pre/post riscaldamento inserimento sistema aria condizionata
Raffreddamento del motore
Attivazione del compressore AC
Funzionamento unità iniettore pompa
Riscaldamento del motore e dell’abitacolo Nel sistema iniettore pompa una camma dedicata tramite una leva
Ricircolo dei gas di scarico oscillante aziona un pompante posto direttamente sopra l’iniettore.
Un controllo elettroidraulico regola la portata per la giusta dosatura
Regolatore di velocità
di carburante e per l’esatto istante di iniezione.
Il carburante in prossimità dell’iniettore si trova ad una pressione di
circa 10,5 bar che vengono garantiti dalle due pompe collegate in
CODICI MODULO GESTIONE MOTORE serie tra loro, la prima a bassa pressione immersa nel serbatoio, men-
tre la seconda azionata direttamente dall’albero a camme spinge il
Motore BKD (senza DSG) carburante nel condotto che alimenta le unità iniettore pompa attra-
1K-4B042 432 verso la testata.
Bosch O 291 011477 L’unità iniettore pompa è una vera e propria pompa di iniezione che
Fino al numero telaio 1K-4P035 527 forma un unico corpo con l’unità di comando e l’iniettore posto al di
(EDC16U1-4.41)
1K-4W070 000 sotto. Il sistema garantisce le seguenti funzioni:
1K-4B042 433 ÷
1K-4B300 000 genera alta pressione per l’iniezione diretta
1K-4P035 528 ÷ Bosch O 291 011 843
Compresa tra telaio
1K-4P300 000 (EDC 16U1-5.41)
1K-4W070 001 ÷ inietta carburante nella giusta dosatura e nell’istante esatto
1K-4W300 000
Bosch O 291 011 903
Dal numero telaio 1K-&-000 001
(EDC 16U1-5.41) Per ogni cilindro è accoppiato una singola unità iniettore pompa.
Motore BKD (con DSG) Questo sistema da la possibilità di eliminare le tubazioni ad alta pres-
sione presenti nei più comuni sistemi di iniezione. L’albero a camme
Bosch O 281 011 672 (EDC 16U1-4.41)
di scarico è dotato di 4 camme aggiuntive per l’azionamento degli
iniettori pompa. Attraverso i bilancieri a rullo, queste camme aziona-
no i pompanti degli iniettori.
FUNZIONAMENTO La camme di comando alza il bilanciere che spinge il pompante
Il sistema tiene conto della massa di aria aspirata dal motore, del regi- verso il basso a forte velocità per cui si ottiene rapidamente una pres-
me di rotazione e della pressione sovralimentazione per determina- sione elevata.
re la quantità di carburante necessaria da iniettare. Il lobo di comando del bilanciere ha un profilo particolare che per-
La massa d’aria viene rilevata grazie ad un misuratore posto nel con- mette di riportare il pompante nella sua posizione originale in modo
dotto di entrata aria. Il regime di rotazione viene rilevato da un sen- graduale, favorendo il deflusso di carburante nella camera ad alta
sore induttivo posto nel basamento in prossimità del volano. Il pressione dell’unità iniettore pompa.

17
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Sezione iniettore pompa Pin Colore Segnale Pin riferimento

12 11 1 Marrone/Verde Segnale 12 connettore T60


2 Verde/Lilla Segnale 28 connettore T60
3 Nero/Bianco Segnale 27 connettore T60
10
13
9
8 Sensore giri
Il sensore G28 è un generatore di segnale di tipo induttivo con avvol-
gimento e magnete permanete fissato nella parte posteriore del
14 7 basamento motore.
15 6
Resistenza interna 750 ÷ 950 Ω
16 5 Tensione in uscita 2,0 ÷ 3,5 V
17 4
Pin Colore Segnale Pin riferimento
3
2 1 Nero/Rosso Segnale 42 connettore T60
2 Lilla Segnale 58 connettore T60
1 3 Marrone/Blu Massa 57 connettore T60

1. Spillo polverizzatore 10. Molla di richiamo


2. Ammortizzatore spillo 11. Registro del bilanciere Sensore temperatura carburante
3. Condotto di alimentazione 12. Bilanciere a rullo Sensore G81 a coefficiente di temperatura negativo (NTC). La resi-
4. Mandata carburante 13. Camma di comando stenza interna del sensore si riduce man mano che sale la tempera-
5. Ritorno carburante 14. Molla elettrovalvola tura del carburante.
6. Avvolgimento elettrico elettrovalvola 15. Camera alta pressione Il sensore è collocato nella condotta di ritorno del carburante prima
7. Molla di bilanciamento 16. Pistone by-pass del radiatore.
8. Spillo elettrovalvola 17. Molla polverizzatore In caso di malfunzionamento della sonda, la centralina utilizza dei
9. Pompante valori sostitutivi, calcolati sui valori trasmessi dalla sonda di tempera-
tura del liquido di raffreddamento.

Ubicazione sensore temperatura carburante


SEGNALI IN INGRESSO
Sensore fase iniettori
Sensore G40 ad effetto Hall fissato sul carter della ruota fonica in
prossimità della cinghia della distribuzione, sotto l’ingranaggio del-
l’albero a camme di aspirazione.

Dettaglio camme della ruota fonica

Pin Colore Segnale Pin riferimento


1 Grigio/Rosso Segnale 40 connettore T60
2 Grigio/Bianco Segnale 39 connettore T60

18
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Sensore flusso e temperatura aria Ubicazione sensore temperatura e pressione


Sensore G70 montato sul collettore dell’aria aspirata. La stessa unità
fornisce alla centralina di gestione motore informazioni sulla massa
aria (MAF) e temperatura dell’aria aspirata (IAT).
Il sensore MAF funziona secondo il principio definito a “pellicola
calda”.
Il sensore IAT è a coefficiente di temperatura negativo.
Nel caso di un suo malfunzionamento, la centralina utilizza un valore
sostitutivo fisso.

Sensore temperatura e flusso aria aspirata

Pin Colore Segnale Pin riferimento


1 Marrone Segnale temperatura 76 connettore T94
2 Giallo Segnale temperatura 38 connettore T94
3 Verde/Nero Segnale pressione 62 connettore T94
4 Lilla Segnale pressione 78 connettore T94

Sensore temperatura refrigerante


Sensore G62 montato sul raccordo del liquido refrigerante sulla
testata. Il circuito del sensore è costituito da un partitore di tensione
a 5V che incorpora un trasmettitore a coefficiente di temperatura
negativo (NTC).
In caso di malfunzionamento della sonda, la centralina fa riferimento
al segnale trasmesso dalla sonda di temperatura del carburante.
Pin Colore Segnale Pin riferimento
Sensore temperatura refrigerante
2 Nero/Verde Alimentazione Fusibile SB42 10A

3 Verde Segnale 60 connettore T94

4 Nero/Lilla Segnale 40 connettore T94

5 Nero Segnale 82 connettore T94

Sensore di pressione e temperatura collettore


I sensori (G31 pressione, G42 temperatura) sono collocati in un unico
corpo ed è collocato nei condotti rigidi che alimentano il collettore
ed è un’unica unità comprendente il sensore di temperatura e di
pressione.
Il segnale del sensore di temperatura informa la centralina per calco-
lare la giusta pressione di sovralimentazione. In questo modo viene
tenuto conto della variazione della temperatura sulla densità dell’a-
ria. Pin Colore Segnale Pin riferimento
In caso di malfunzionamento della sonda di temperatura o del sen-
sore di pressione dell’aria, la regolazione della pressione di sovrali- 1 Rosso/Verde Segnale 52 connettore T60
mentazione non è più assicurata e le prestazioni del motore sono 2 Marrone/Verde Segnale 53 connettore T60
ridotte.

19
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Sensore pedale acceleratore Posizionatore farfalla di spegnimento


Il sensore G79 e G185 sono collocati in un unico corpo posizionato Si trova nel vano motore vicino al sensore flusso aria. Il motorino
sulla pedaliera, contiene anche l’interruttore del minimo. V157 comanda la depressione per azionare la farfalla nel collettore di
aspirazione evitando scuotimenti del motore quando viene spento.
Tensione di uscita 0,4 ÷ 4,6 V
Ubicazione posizionatore

Pin Colore Segnale Pin riferimento


1 Grigio/Bianco Alimentazione G185 Fascio cavi vano motore
2 Giallo/Verde Alimentazione G79 84 connettore T94
3 Grigio/Rosso Alimentazione G79 39 connettore T94
4 Bianco/Blu Segnale G76 83 connettore T94
5 Grigio/Blu Alimentazione G185 17 connettore T94
6 Marrone/Blu Segnale G185 61 connettore T94

SEGNALI IN USCITA
Elettroiniettori Pin Colore Segnale Pin riferimento
Elettrovalvole N240, N241, N242 e N243, fissate agli iniettori tramite
un dado a risvolto. Vengono attivate dalla centralina di gestione 1 Marrone Massa Collegamento a massa
motore ad una tensione di circa 80 V, per regolare la quantità di car- 2 Blu/Rosso Alimentazione +12V Fusibile SB8 10A
burante da iniettare.
3 Lilla/Grigio Segnale pilota 60 connettore T60
Valvola iniettore 4 Lilla/Giallo Segnale pilota 25 connettore T60

Elettrovalvola regolazione turbocompressore


Il motore è dotato di turbocompressore a geometria variabile in
modo da adattare la pressione di sovralimentazione in modo ottima-
le ed efficiente. L’elettrovalvola N75 modifica l’inclinazione delle alet-
te della girante per modificare la geometria del turbocompressore.

Vista comando pneumatico Modulo attivazione

Pin Colore Segnale Pin riferimento


1 Marrone Massa 31 ÷ 32 connettore T60
2 Grigio Segnale pilota N240 46 connettore T60

Pin Colore Segnale Pin riferimento


1 Marrone Massa 31 ÷ 32 connettore T60
2 Rosso Segnale pilota N241 1 connettore T60

Pin Colore Segnale Pin riferimento


1 Marrone Massa 31 ÷ 32 connettore T60
2 Rosso Segnale pilota N242 47 connettore T60
Pin Colore Segnale Pin riferimento
Pin Colore Segnale Pin riferimento
3 Nero/Rosso Alimentazione +12V Fusibile SB10 10A
1 Marrone Massa 31 ÷ 32 connettore T60
2 Rosso Segnale pilota N243 48 connettore T60 5 Blu/Nero Segnale pilota 29 connettore T60

20
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Elettrovalvola EGR Pin Colore Segnale Pin riferimento


Valvola N18 azionata a solenoide che regola la sorgente della depres-
sione alla valvola dell’EGR causandone l’apertura o la chiusura. La 4 Nero/Rosso Alimentazione +12V Fusibile SB10 10A
centralina di gestione motore utilizza la EGR per calcolare la quantità 6 Marrone/Giallo Segnale pilota 13 connettore T60
di gas di scarico riciclati, in modo da ridurre le emissioni dello scarico
e la rumorosità della combustione.
Candelette di preriscaldamento
Ubicazione valvola EGR Candelette Q10, Q11, Q12 e Q13, marca Beru GE 101, posizionate
sotto il coperchio punterie. Grazie all’impianto di preriscaldamento è
possibili avviare il motore anche a basse temperature. L’impianto
viene inserito dalla centralina di gestione motore quando la tempe-
ratura del liquido di raffreddamento è inferiore a 14° C.

Tensione di alimentazione 4,4 volt


Resistenza 0,5 Ω

Pin Colore Segnale Pin riferimento


1 Verde Segnale pilota Q10 15G1 del modulo J179
1 Blu Segnale pilota Q11 14G2 del modulo J179
1 Arancio Segnale pilota Q12 13G3 del modulo J179
1 Nero Segnale pilota Q13 12G4 del modulo J179

PIN OUT CONNETTORI CENTRALINA Pin Descrizione

Dettaglio connettori 03 Alimentazione +12V relé J317 nel box elettrico vano
motore sinistro
Lato modulo 04 Massa
05 Alimentazione +12V relé J317 nel box elettrico vano
motore sinistro
06 Alimentazione +12V relé J317 nel box elettrico vano
motore sinistro
07/12 Non utilizzati
13 Valvola di ricircolo EGR
T60 T94 14/16 Non collegati
17 Segnale posizione pedale acceleratore 2
18 Alimentazione +15 da relé J329 nel box elettrico vano
motore sinistro
19 Non collegati
20 Segnale a centralina piantone servosterzo
21/29 Non collegati
Lato cablaggio 30 Collegamento a centralina di pre/post-riscaldamento
31/37 Non collegati
38 Segnale sonda temperatura aria aspirata
39 Segnale di posizione pedale acceleratore 1
Connettore T94 40 Segnale flussometro
41/42 Non collegati
Pin Descrizione 43 Segnale posizione frizione
44/46 Non collegati
1 Massa su motore 47 Collegamento a centralina di raffreddamento motore
2 Massa su motore 48 Non collegati

21
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Pin Descrizione Pin Descrizione

49 Massa comando relé J317 nel box elettrico vano motore 12 Segnale posizione albero a camme
sinistro 13/14 Non collegati
50/51 Non collegati 15 Valvola di commutazione radiatore del sistema EGR
52 Massa comando relé pompa carburante J49 16/24 Non collegati
53/59 Non collegati 25 Segnale di comando motore farfalla di spegnimento
60 Segnale flusso aria 26 Non collegato
61 Segnale posizione pedale acceleratore 2 27 Segnale di posizione albero a camme
62 Segnale pressione aria aspirazione 28 Segnale di posizione albero a camme
63 Segnale alla centralina pre/post-riscaldamento 29 Elettrovalvola di limitazione pressione di sovralimentazione
64 Segnale carica alternatore 30 Non collegato
65 Segnale interruttore freni 31 Massa elettrovalvole iniettori pompa
66 Linea bus Can Low 32 Massa elettrovalvole iniettori pompa
67/71 Non collegati 33/34 Non collegati
72 Collegamento K con presa di diagnosi 35 Alimentazione tramite relé di alimentazione (terminale 50)
73/75 Non collegati box fusibili J682
76 Sonda temperatura aria aspirata 36 Non collegato
77 Non collegato 37 Sensore di temperatura liquido refrigerante su radiatore
78 Segnale pressione aria aspirata 38 Sensore di temperatura liquido refrigerante su radiatore
79/81 Non collegato 39 Segnale temperatura carburante
82 Segnale flusso aria 40 Segnale temperatura carburante
83/84 Segnale posizione pedale acceleratore 1 41 Non collegato
85/86 Non collegato 42 Segnale giri e posizione albero motore
87 Segnale luci stop 43/45 Non collegati
88 Non collegato 46 Segnale comando elettrovalvola iniettore pompa cilindro 1
89 Linea bus Can High 47 Segnale comando elettrovalvola iniettore pompa cilindro 3
90/94 Non collegati 48 Segnale comando elettrovalvola iniettore pompa cilindro 4
49/51 Non collegato
52 Sensore di temperatura liquido refrigerante
Connettore T60 53 Sensore di temperatura liquido refrigerante
54/56 Non collegato
Pin Descrizione 57 Massa sensore giri e posizione albero motore
58 Segnale giri e posizione albero motore
01 Segnale comando elettrovalvola iniettore pompa cilindro 2 59 Non collegato
02/11 Non collegati 60 Segnale di comando motore farfalla spegnimento

Componente Denominazione Componente Denominazione

A B163 Collegamento positivo (15), fascio cavi abitacolo


A Batteria B169 Collegamento positivo (30), fascio cavi abitacolo
A38 Collegamento positivo (15a), fascio cavi cruscotto B227 Collegamento positivo (15a), fascio cavi principale
A41 Collegamento positivo (50), fascio cavi cruscotto B383 Collegamento (bus CAN trasmissione, High),
A76 Collegamento (linea di diagnosi K), fascio cavi fascio cavi principale
cruscotto B390 Collegamento (bus CAN trasmissione, Low),
A146 Collegamento (bus CAN comfort, High), fascio fascio cavi principale
cavi cruscotto B397 Collegamento (bus CAN comfort, High), fascio
A147 Collegamento (bus CAN comfort, Low), fascio cavi cavi principale
cruscotto B406 Collegamento (bus CAN comfort, Low), fascio
cavi principale
B
B Motorino di avviamento C
B131 Collegamento (54), fascio cavi abitacolo C Alternatore
B135 Collegamento (15a), fascio cavi abitacolo C1 Regolatore di tensione

22
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Componente Denominazione Componente Denominazione

D J329 Relé alimentazione elettrica morsetto 15, sul box


D Interruttore avviamento elettrico, nel vano motore sinistro
D101 Collegamento, fascio cavi vano motore J519 Centralina rete di bordo
D102 Collegamento, fascio cavi vano motore J527 Centralina elettronica piantone sterzo
D140 Collegamento iniettori, fascio cavi precablaggio J533 Interfaccia diagnosi bus dati, nel vano gambe
motore sinistro, vicino alla consolle centrale
D180 Collegamento (87a), fascio cavi vano motore J682 Relé alimentazione elettrica morsetto 50, sul box
D182 Collegamento (87a), fascio cavi vano motore elettrico, nel vano motore sinistro
D183 Collegamento (87a), fascio cavi vano motore
K
E K2 Spia alternatore
E45 Interruttore GRA K3 Spia pressione olio
E48 Collegamento iniettori, fascio cavi impianto inie- K28 Spia indicazione temperatura e livello liquido raf-
zione freddamento
E227 Tasto GRA (Set) K31 Spia GRA
K38 Spia livello olio
F K105 Spia riserva carburante
F Interruttore luci freno K132 Spia guasto acceleratore a comando elettrico
F1 Interruttore pressione olio N18 Valvola ricircolo gas di scarico
F47 Interruttore pedale freno per GRA impianto inie- N75 Elettrovalvola limitatore pressione di carico tur-
zione bocompressore

G N
G Trasduttore indicatore riserva carburante N79 Resistenza termica (sfiato basamento)
G1 Indicatore riserva carburante N240 Valvola pompa/iniettore 1
G3 Indicatore temperatura liquido raffreddamento N241 Valvola pompa/iniettore 2
G5 Contagiri N242 Valvola pompa/iniettore 3
G6 Pompa carburante N243 Valvola pompa/iniettore 4
G21 Tachimetro N345 Valvola commutazione radiatore (impianto ricir-
G28 Trasduttore regime motore colo gas di scarico)
G31 Trasduttore pressione di sovralimentazione
G32 Trasduttore indicazione livello liquido raffredda- O
mento Q10 Candeletta 1
G40 Trasduttore Hall Q11 Candeletta 2
G42 Trasduttore temperatura aria aspirata Q12 Candeletta 3
G62 Trasduttore temperatura liquido raffreddamento Q13 Candeletta 4
G70 Misuratore massa aria
G79 Trasduttore posizione pedale acceleratore S
G81 Trasduttore temperatura carburante SA1 Fusibile-1-, sul portafusibili/batteria
G83 Trasduttore temperatura in uscita radiatore SA6 Fusibile-6-, sul portafusibili/batteria
G185 Trasduttore posizione pedale acceleratore SB6 Fusibile -6- sul portafusibili
G266 Trasduttore livello e temperatura olio SB7 Fusibile-7-sul portafusibili
G476 Sensore posizione frizione SB8 Fusibile-8-sul portafusibili
SB9 Fusibile-9-sul portafusibili
H SB10 Fusibile -10- sul portafusibili
H3 Cicalino di allarme SB11 Fusibile -11 - sul portafusibili
SB12 Fusibile-12-sul portafusibili
J SB15 Fusibile -15- sul portafusibili
J49 Relé pompa elettrica carburante, sul portarelé, SB16 Fusibile -16- sul portafusibili
cruscotto sinistro SB17 Fusibile -17- sul portafusibili
J104 Centralina ABS con EDS/ESP SB26 Fusibile-26-sul portafusibili
J179 Centralina incandescenza automatica, sotto il box SB27 Fusibile -27- sul portafusibili
elettrico nel vano motore sinistro SB28 Fusibile -28- sul portafusibili
J248 Centralina impianto iniezione Diesel, nel casson- SB29 Fusibile -29- sul portafusibili
cino acqua, al centro SB32 Fusibile-32-sul portafusibili
J285 Centralina con unità indicazione, nel cruscotto SB33 Fusibile -33- sul portafusibili
J317 Relé alimentazione elettrica morsetto 30, sul box SB38 Fusibile -38- sul portafusibili
elettrico, nel vano motore sinistro SB39 Fusibile -39- sul portafusibili

23
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Componente Denominazione Componente Denominazione

SB40 Fusibile-40-sul portafusibili T20 Connessione a spina a 20 poli


SB41 Fusibile-41-sul portafusibili T20d Connessione a spina a 20 poli
SB42 Fusibile -42- sul portafusibili T25 Connessione a spina a 47 poli, sulla centralina
SB43 Fusibile-43-sul portafusibili ABS con EDS/ASR
SB44 Fusibile-44-sul portafusibili T26 Connessione a spina a 26 poli
SB45 Fusibile-45-sul portafusibili T36 Connessione a spina a 36 poli
SB46 Fusibile-46-sul portafusibili T40 Connessione a spina a 40 poli, nella custodia pro-
SB49 Fusibile-49-sul portafusibili tettiva per connessioni, nel cassoncino acqua, a
SB51 Fusibile -51 - sul portafusibili sinistra
SC6 Fusibile -6- sul portafusibili T47 Connessione a spina a 47 poli, sulla centralina
SC14 Fusibile -14- sul portafusibili ABS con EDS/ESP
SC27 Fusibile -27- sul portafusibili T60 Connessione a spina a 60 poli
SC29 Fusibile -29- sul portafusibili T94 Connessione a spina a 94 poli

V
V157 Motorino sportello collettore di aspirazione 1 Treccia di massa, batteria/carrozzeria, nel vano
motore a sinistra.
T 12 Collegamento a vite (30), sul portafusibili, batteria
T2 Connessione a spina doppia 43 Punto di massa, montante anteriore, a destra, in
T2c Connessione a spina doppia, vicino motorino basso
avviamento (per veicoli senza climatizzatore) 131 Collegamento a massa, fascio cavi vano motore
T3 Connessione a spina tripla 269 Collegamento a massa (massa trasduttori), fascio
T3d Connessione a spina tripla, sulla parte anteriore cavi cruscotto
del motore 283 Collegamento a massa, fascio cavi precablaggio
T3e Connessione a spina tripla, vicino faro destro motore
T4t Connessione a spina quadrupla, vicino motorino 367 Collegamento a massa, fascio cavi principale
avviamento (per veicoli con climatizzatore) 374 Collegamento a massa, fascio cavi principale
T4x Connessione a spina quadrupla (Collegamento 376 Collegamento a massa, fascio cavi principale
ventilatore radiatore) 381 Collegamento a massa, fascio cavi principale
T5b Connessione a spina a 5 poli 382 Collegamento a massa, fascio cavi principale
T5d Connessione a spina a 5 poli 383 Collegamento a massa, fascio cavi principale
T5m Connessione a spina a 5 poli 602 Punto di massa, vano gambe anteriore sinistra
T6ac Connessione a spina a 6 poli 607 Punto di massa, nel cassoncino acqua, a sinistra
T6h Connessione a spina a 6 poli 642 Punto di massa (ventilatore a gestione elettronica)
T6z Connessione a spina a 6 poli, vicino proiettore 652 Punto di massa (massa cambio/motore)
sinistro 654 Punto di massa (montante posteriore destro)
T10r Connessione a spina a 10 poli, sulla testata, a sinistra 655 Punto di massa, sul proiettore sinistro
T11a Connessione a spina a 11 poli, nella custodia pro-
tettiva per connessioni, nel cassoncino acqua, a
sinistra CODICI COLORI
T12b Connessione a spina a 12 poli, nella custodia pro-
tettiva per connessioni, nel cassoncino acqua, a WS Bianco BL Blu
sinistra
T12c Connessione a spina a 12 poli, nella custodia pro- SW Nero GR Grigio
tettiva per connessioni, nel cassoncino acqua, a
sinistra RO Rosso LI Lilla
T14a Connessione a spina a 14 poli, vicino alla batteria
T14b Connessione a spina a 14 poli, vicino proiettore BR Marrone GE Giallo
sinistro
T16 Connessione a spina a 16 poli, sotto il cruscotto GN Verde OR Arancione
sinistro, collegamento autodiagnosi

24
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 1/9

25
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 2/9

26
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 3/9

27
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 4/9

28
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 5/9

29
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 6/9

30
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 7/9

31
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 8/9

32
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > gestione motore

Schemi elettrici gestione motore 9/9

33
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
Operazioni senza distacco del motore
- Spostare di lato il filtro carburante e i tubi
flessibili.
- Sfilare il tubo flessibile del liquido di raffred-
damento dalla parte superiore del serbatoio.
Smontaggio l’apposita spina di fermo (T10050) sulla parte - Smontare il serbatoio e posizionarlo fuori
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. frontale della dentatura dell’ingranaggio. dall’area di lavoro.
- Rimuovere la copertura del motore. - Posizionare una traversa di supporto moto-
- Rimuovere la cinghia Poli-V. Attenzione: re per sostenere il motore una volta rimosso
- Rimuovere il carter superiore della cinghia Il contrassegno sull’ingranaggio di comando il supporto lato distribuzione.
dentata. della cinghia dentata e quello sull’arresto
- Scollegare il guscio passaruota anteriore devono trovarsi l’uno di fronte all’altro. Il perno Imbracatura motore
destro. di arresto dell’albero motore deve andare in
- Togliere la vite dei tubi dell’acqua (freccia 1). presa nel foro della flangia di tenuta.

Rimozione fissaggio tubo acqua Punti di fase

2 2

1
2

- Togliere le viti che fissano l’alloggiamento al


supporto del motore (frecce 4) e smontare
l’intero alloggiamento aggregati.
- Per svitare la vite inferiore e toglierla abbas-
- Rimuovere il tubo di sovralimentazione che si sare leggermente il motore facendo uso del
trova fra l’intercooler e il turbocompressore. dispositivo di supporto.
- Smontare lo smorzatore di vibrazioni della
puleggia. Rimozione fissaggi supporto motore
- Rimuovere i carter inferiori e centrale della
cinghia dentata.
- Posizionare l’albero motore con il 1°cilindro
sul PMS. - Allentare i giunti di collegamento dei tubi 4
del carburante (frecce 3).
Attenzione:
Far girare l’albero motore in senso orario fino Allentamento giunti
a che il contrassegno, riportato sull’ingranag-
gio di comando della cinghia dentata e i seg- 4
menti dentati dell’ingranaggio dell’albero a
camme non si trovano in alto. Il contrassegno
riportato sul carter della cinghia dentata 3
deve collimare con quello riportato sull’in-
granaggio dell’albero a camme (frecce 2). 3
Nota:
- Bloccare l’ingranaggio di comando della Il supporto motore si può rimuovere solo
cinghia dentata dell’albero motore infilando dopo aver allentato la cinghia dentata.

34
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Contrassegnare il senso di rotolamento cor- - Rimuovere il supporto del motore sfilando- - Facendo uso del giradadi, ruotare con cau-
retto della cinghia dentata per un eventuale lo verso il basso. tela in senso orario il rullo tenditore fino a
rimontaggio. - Togliere la cinghia dentata prima dall’ingra- che l’indice non si trova centrato nel solco
- Svitare le viti (1 e 2) degli ingranaggi degli naggio di comando della pompa del liquido di della piastra base (freccia 7).
alberi a camme fino a poter ruotare questi raffreddamento e poi dalle altre ruote dentate.
ultimi all’interno dei fori asolati. Posizione indice
- Bloccare gli ingranaggi infilando i perni di
bloccaggio nei fori della testata dopo averli Montaggio
fatti passare attraverso i fori esterni liberi.
- Svitare il dado di fissaggio del rullo tenditore. Nota: 7
Regolare la cinghia dentata sempre quando
Montaggio fermi ingranaggi alberi a camme il motore è freddo perchè la posizione dell’in-
dice del tenditore cambia in base alla tempe-
2 ratura del motore. Il rullo tenditore deve
1 essere stato fissato e posizionato sulla battu-
ta destra mediante il perno di bloccaggio. Gli
alberi a camme devono essere stati fissati
mediante il perno di bloccaggio per pompe
di iniezione diesel.

- Bloccare l’albero motore con l’apposito - Prestare attenzione a non far girare anche il
fermo di arresto (T10050). dado di fissaggio.
- Ruotare all’interno dei fori asolati, gli ingra- - Mantenere il rullo tenditore in questa posi-
naggi di comando degli alberi a camme in zione e stringere il dado di fissaggio alla cop-
- Ruotare in senso antiorario (freccia 3) il gira senso orario fino all’arresto. pia di 20 Nm + 45° di ulteriore serraggio
dadi, fino a che non si riesce a bloccare il rullo - Sistemare la cinghia dentata sull’ingranag- angolare.
tenditore della cinghia dentata con l’apposi- gio dell’albero motore, sul rullo tenditore,
to fermo (4). sugli ingranaggi degli alberi a camme e sui Attenzione:
rulli d’inversione. Quando si stinge il dado di fissaggio, l’indice
Blocco rullo tenditore - Sistemare la cinghia dentata per ultimo sul- si sposta di max 5 mm dal solco della piastra
l’ingranaggio di comando della pompa del- base. Questa posizione non va corretta per-
3 l’acqua. ché la cinghia dentata si assesta da se dopo
- Rimontare il supporto del motore inseren- un breve funzionamento.
dolo dal basso e applicare la vite inferiore di
fissaggio. - Sistemare l’attrezzo anticoppia e fissarlo nel
- Tramite il dispositivo di supporto, sollevare senso della freccia per tenere sotto pressione
il motore fino a che non si riesce a vedere l’in- gli ingranaggi degli alberi a camme.
dice del rullo tenditore.
- Svitare il dado di fissaggio del rullo tendito- Fissaggio attrezzo anticoppia
re e sfilare il perno di bloccaggio.
4
Nota:
Accertarsi che il rullo tenditore sia posiziona-
to correttamente nel carter posteriore della
- Ruotare il giradadi in senso orario fino all’arre- cinghia dentata (freccia 6).
sto e stringere a mano il dado di fissaggio (5).
Posizionamento rullo tenditore
Serraggio fissaggio

6
5

- Serrare alla coppia di 25 Nm le viti di fissag-


gio degli ingranaggi degli alberi a camme.
- Rimuovere i perni di bloccaggio dagli albe-
ri a camme e l’attrezzo di fermo dell’albero
motore.
- Ruotare l’albero motore di almeno due giri

35
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

nel senso di rotazione corretto e posizionarlo sitivo d’imbracatura per far combaciare le - Montare l’elemento tenditore della cinghia
con il 1° cilindro immediatamente prima del rispettive superfici di unione alla coppia di Poli-V serrando il dado alla coppia di 25 Nm.
PMS. 60 + 90°. - Montare la cinghia Poli-V.
- Bloccare il mozzo (A) con l’apposita spina di - Montare il carter superiore della cinghia - Per le successive operazioni di montaggio
fermo. dentata. procedere in senso inverso allo smontaggio.
- Verificare che il mozzo (B) possa essere a sua
volta bloccato con la sua spina di fermo, altri-
menti allentare le viti (1) e centrare nuova-
mente.

Verifica punti di fase sulle camme Smontaggio - Smontare la cinghia Poli-V.


- Scollegare la treccia di massa dalla batteria. - Rimuovere il tubo che si trova fra l’intercool-
A B - Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. ler e il turbocompressore.
- Staccare la copertura del motore. - Smontare lo smorzatore di vibrazioni e
toglierlo dall’albero motore utilizzando un
Rimozione copertura motore arresto per l’albero motore.
1 - Svitare il tubo anteriore di scarico dal turbo
compressore, allentare la doppia fascetta e
spingere indietro il tubo.
- Svitare il dado del rullo tenditore e scarica-
re la tensione della cinghia dentata.
- Smontare i mozzi degli ingranaggi degli
alberi a camme.
- Rimuovere il tubo di collegamento del siste-
- Verificare che l’albero motore possa essere ma di ricircolo dei gas di scarico.
arrestato mediante l’apposito attrezzo. - Rimuovere la tubazione di mandata olio al
turbocompressore.
Verifica punti di fase sull’albero a gomiti - Rimuovere il sensore Hall G40 dalla testata.
- Rimuovere il cablaggio elettrico dalla testa-
ta che possa impedirne la corretta rimozione.
- Staccare la scatola del filtro dell’aria insieme - Smontare il carter superiore della cinghia
al misuratore massa aria e al tubo di collega- dentata.
mento. - Staccare il tubo flessibile di sfiato del basa-
- Rimuovere dalla sua sede la scatola del filtro mento dal bocchettone del tubo di sovrali-
dell’aria sfilandola verso l’alto. mentazione posteriore.
- Svitare il coperchio della testata cilindri e
Rimozione scatola filtro aria rimuoverlo seguendo la sequenza indicata di
seguito.

Sequenza di rimozione
8
- Verificare che l’indice del rullo tenditore sia
posizionato esattamente nel solco della pia- 7
stra base oppure leggermente spostato
verso destra di non più 5 mm.
- Serrare alla coppia di 45 Nm le due viti 3 4
superiori del supporto motore.
- Abbassare il motore tramite l’attrezzo per
l’imbracatura.
- Serrare la vite inferiore del supporto moto- 2 1
re alla coppia di 45 Nm. - Rimuovere la batteria.
- Montare il carter centrale e inferiore della - Smontare il pannello insonorizzante.
cinghia dentata. - Svuotare il circuito di raffreddamento. 6
- Montare lo smorzatore vibrazionale della - Sfilare dalla testata cilindri il tubo di manda- 5
puleggia serrando il dado alla coppia di 10 ta e quello di ritorno del carburante e la tuba-
Nm + 90° di ulteriore serraggio angolare. zione dell’acqua.
- Montare l’alloggiamento che collega il - Aspirare dalla pompa a tandem il carburante. 9 10
motore alla carrozzeria. - Togliere dal supporto il modulo filtro del
- Serrare le viti che fissano l’alloggiamento carburante, sfilandolo verso l’alto e spostarlo
del supporto motore facendo uso del dispo- da un lato insieme ai tubi flessibili. 11

36
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Applicare l’estrattore e sistemarlo corretta- - Rimuovere le viti della testata secondo la Ricomposizione
mente in corrispondenza dei fori del mozzo. sequenza indicata di seguito. - Verificare che i valori geometrici delle valvo-
- Stringere le viti di fissaggio (1). le corrispondano a quelli riportati di seguito.
- Avvitare uniformemente l’estrattore (2) fino Sequenza di rimozione viti testata
a che il mozzo non si stacca dal cono dell’al- A - Diametro esterno (mm)
bero a camme. Aspirazione 29,40
4 1
Posizionamento estrattore Scarico 25,50

B - Diametro stelo valvola (mm)


6 7
1 Aspirazione 5,980
Scarico 5,965

10 9
C - Lunghezza (mm)
Aspirazione 88,50
2
Scarico 88,20
8 5

α - Angolo di portata 45°

- Procedere nello stesso modo per l’albero a 2 3


camme di scarico. Quote valvole
- Allentare i controdadi e allentare le viti di
registrazione (A) finchè la rispettiva levetta C
oscillante non aderisca alla molla del puntali- - Sollevare leggermente la testata cilindri e
no dell’unità iniettore pompa. toglierla dal motore facendola passare B
- Svitare le viti (da 1 a 5) cominciando da accanto al carter della cinghia dentata.
quelle esterne e rimuovere l’asse della leva A
oscillante.
- Svitare le altre 15 viti, partendo da quelle Scomposizione al banco
esterne e finendo con quelle interne, rimuo- - Posizionare la testata su un banco idoneo
vendo il telaio di supporto. alla revisione. α
- Rimuovere gli alberi a camme. - Scollegare le unità iniettore pompa, con-
trassegnandone la posizione di appartenen-
Nota: za. - Montare nella guida una valvola nuova.
Le bronzine degli alberi a camme non vanno - Utilizzando un compressore per molle - Posizionare l’estremità dello stelo della val-
scambiate fra di loro, quindi contrassegnarle. rimuovere le molle valvola. vola a filo con la guida.

Rimozione albero a camme Rimozione molle valvole Nota:


Poiché ogni stelo valvola ha un diametro dif-
ferente si raccomanda di inserire la volatola
1
di aspirazione nella corrispondente guida di
aspirazione e la valvola di scarico nella guida
scarico.

3 - Rilevare il gioco di inclinazione e verificare


che il limite di usura massimo sia pari a 1,3
mm.
A Verifica gioco valvola / guida
5

- Sfilare le guarnizioni degli steli delle valvole


2 facendo uso di un apposito estrattore.
- Sfilare le valvole.

37
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

Nota: - Inserire le viti di fissaggio e stringerle a mano. - Montare i mozzi sugli albero a camme.
Se il valore supera il gioco massimo la testata - Serrare le viti di fissaggio della testata alla - Serrare le viti di fissaggio mozzi utilizzando
va sostituita. coppia di 35 Nm + 60 Nm + 90° + 90° di ulte- un attrezzo anticoppia alla coppia di 100 Nm.
riore serraggio angolare.
- Applicare sul rispettivo stelo della valvola la - Fissare alla testata il carter posteriore della Serraggio mozzi
bussola di plastica (1) fornita in dotazione. cinghia dentata.

Nota: Sequenza di serraggio testata


In questo modo non si danneggia la guarni-
zione nuova dello stelo valvola.
10 4 2 6 8
- Oliare il labbro di tenuta della guarnizione e
far scorrere lo stelo della valvola con cautela
sulla guida fino al punto di arresto.
- Inserire gli ingranaggi degli alberi a camme
Inserimento guarnizioni sui mozzi.
- Applicare le viti di fissaggio (2 e 3) e avvitar-
7 5 1 3 9 le in modo che non ci sia alcun gioco rispet-
to all’ingranaggio dell’albero a camme.

Serraggio ingranaggi albero a camme


1
Nota:
Quando si montano gli alberi a camme, le 3
2
camme del 1° cilindro devono essere rivolte
verso l’alto.

- Oliare le superfici di scorrimento delle bron-


Montaggio zine e posizionare gli alberi.
- Montare il telaio di supporto e l’asse della
Attenzione: sostituire sempre le viti della levetta oscillante.
testata cilindri. - Serrare le viti (da 1 a 20) alla coppia di 20 Nm.
- Procedere al montaggio della cinghia den-
- Con l’ausilio di una riga e uno spessimetro Sequenza di serraggio tata e regolare la fasatura.
verificare che la deformazione massima della - Montare la pompa tandem.
testata rientri nel valore di 0,1 mm. 20 14 12 16 18
10 4 2 6
- Montare una guarnizione di spessore iden- 8 Nota:
tico a quella precedentemente rimossa. Montare una guarnizione nuova per il coper-
- Rimuovere gli attrezzi di fermo dell’albero chio punterie se questa risulta danneggiata.
motore e ruotarlo in senso contrario alla cor-
retta rotazione fino a che tutti i pistoni non si - Posizionare il coperchio delle punterie e
trovano uniformemente quasi sotto il PMS. serrare a mano le viti di fissaggio rispettando
- Applicare la guarnizione della testata accertan- la sequenza indicata (da 1 a 11).
dosi che il contrassegno sia rivolto verso l’alto. - Serrare le viti di fissaggio alla coppia di 10 Nm
- Per il centraggio, avvitare i perni guida nei 9 5 1 3 7 17 rispettando la sequenza indicata (da 1 a 11).
fori esterni che si trovano sul lato di aspira- 19 15 11 13
zione della testata. Sequenza di serraggio coperchio punterie

Perni centraggio guarnizione 8 4 1 5 10


- Stringere le viti dell’asse della levetta oscillan-
te (da 1 a 5) con un serraggio angolare di 90°.

Fissaggio asse levetta oscillante


11
2 1 3 5
4

Nota: 7 3 2 6 9
Accertarsi che quando si posa la testata il
rullo tenditore vada ad inserirsi sui perni filet- - Per le successive operazioni di montaggio
tati. procedere in senso inverso allo smontaggio.

38
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

Operazioni con distacco del motore


- Smontare il tubo anteriore di scarico del tur-
bocompressore, allentare la doppia fascetta
e spingere indietro il tubo.
Rimozione motore dalla vettura - Scollegare dalla centralina il connettore del
fascio cavi del motore.
- Scollegare dal motore tutti i cavi elettrici
che possano disturbare i lavori e mettere
Smontaggio Rimozione cinghia e aggregati anche questi in una posizione idonea.
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. - Rimuovere dal motore tutti i tubi flessibili di
- Rimuovere la copertura dal motore. 4 collegamento del liquido di raffreddamento,
- Rimuovere la vaschetta dell’acqua. di depressione e di aspirazione aria motore.
- Rimuovere la scatola del filtro aria insieme - Rimuovere la rondella di sicurezza (5) del
al misuratore massa aria e al tubo di collega- cavo di comando innesto marce dalla leva
mento. del cambio (6).
- Svitare la vite freccia (1) e rimuovere dall’e- - Rimuovere la rondella di sicurezza (7) del
lemento di fissaggio la scatola del filtro del- cavo di selezione marce dalla leva d’inversio-
l’aria sfilandola verso l’alto. ne (8).
3 - Smontare il cavo di selezione e il cavo di
Rimozione scatola filtro aria comando innesto marce dai relativi perni
2 (frecce 9).

Rimozione cavi di comando

7
9
1 - Fissare il compressore del climatizzatore al
supporto della serratura in modo che la
tubazione del circuito criogeno siano prive di 8
tensione. 6
- Rimuovere il tubo di scarico e i tubi flessibi-
li del liquido di raffreddamento dal riscalda-
tore supplementare.
- Scollegare i tubi di collegamento che si tro- 9
vano tra l’intercooler e motore. 5
- Staccare dal telaietto ausiliare il ritegno del
fascio di cavi del sensore del livello e della
temperatura dell’olio.
- Svitare le viti (frecce 10) e staccare dal cam-
Rimozione cablaggio sensore di livello bio il supporto del cavo di comando.

Rimozione supporto

- Rimuovere la batterie unitamente al suo


supporto.
- Svuotare il circuito liquido raffreddamento.
- Sfilare dalla testata cilindri il tubo di manda-
ta e quello di ritorno del carburante e la tuba- 10
zione dell’acqua.
- Togliere il supporto del modulo filtro del
carburante, sfilandolo verso l’alto e spostarlo
da un lato insieme ai tubi flessibili. 10
- Rimuovere la cinghia Poli-V (2). - Smontare il semiasse destro e svitare quello 10
- Rimuovere il compressore del climatizzato- sinistro dal giunto sul cambio.
re (3) dal supporto compatto (4). - Smontare il guscio passaruota sinistro.

39
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Servendosi di un morsetto stringitubo, - Fissare al monoblocco il supporto motore Montaggio


strozzare il tratto (1) del tubo che va verso il mediante la vite da M10 x 25 x 8,8 mm alla - Per il montaggio in vettura del gruppo
cilindro secondario di disinnesto frizione. coppia di 40 Nm. motore/cambio procedere nella sequenza
- Tirare del tutto fuori la graffa di bloccaggio - Sollevare leggermente il gruppo moto- inversa allo smontaggio, prestando attenzio-
(freccia 2) del tubo. re/cambio con il martinetto idraulico. ne alle indicazioni seguenti.
- Estrarre il tubo dal raccordo di spurgo del - Rimuovere le viti che collegano l’alloggia- - Serrare le viti di fissaggio del supporto lato
cilindro secondario. mento del motore al supporto del motore distribuzione ai valori di coppia indicati di
(frecce 3) agendo dall’alto. seguito.
Rimozione tubazione
Rimozione fissaggio supporto motore Serraggio supporto lato distribuzione
1
3
2
3
1

2
2
3
- Rimuovere il sostegno oscillante inferiore.

Rimozione sostegno 1 20 Nm + 90°


2 40 Nm + 90°
- Togliere le viti che collegano l’alloggiamen- 3 60 Nm + 90°
to del cambio al supporto del cambio (frecce
4), agendo dall’alto. - Serrare le viti di fissaggio del supporto lato
cambio ai valori di coppia indicati di seguito.
Rimozione viti supporto cambio
Serraggio supporto cambio

1 1
4

- Inserire nel supporto motore il dispositivo


di sollevamento gruppo motore/cambio. 4 2

Attenzione:
I perni di alloggiamento devono essere fissa-
4
ti al supporto motore, il perno filettato deve
trovarsi sul lato cambio.

Fissaggio supporto motore 1 40 Nm + 90°


2 60 Nm + 90°

- Serrare le viti di fissaggio del supporto oscil-


lante ai valori di coppia indicati di seguito.

Serraggio supporto oscillante

1 2

- Abbassare il gruppo motore cambio proce-


dendo con estrema cautela onde evitare di 1 40 Nm + 90°
danneggiare la carrozzeria. 2 100 Nm + 90°

40
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

Scomposizione pistone
Revisione motore e biella al banco
- Rimuovere le due fasce elastiche e la fascia
raschiaolio (15).
Scomposizione al banco Rimozione gruppi aggregati - Rimuovere gli anelli di tenuta (16) del pistone.
- Posizionare il motore su un banco idoneo - Sfilare lo spinotto (17) utilizzando una pressa.
per la revisione. - Separare il pistone (18) dalla biella (19).
- Rimuovere la cinghia Poli-V. 3
- Rimuovere la cinghia dentata. Scomposizione pistone
- Rimuovere la testata.
- Rimuovere la coppa dell’olio. 2
- Rimuovere la flangia di tenuta del volano 15 16
applicando all’ingranaggio dell’albero moto-
re l’attrezzo fermavolano dedicato.

Applicazione fermavolano 4 18
6
5
9 17 19

8 7

- Ruotare di 180° il motore sul cavalletto di


supporto ed operando dal lato coppa, proce-
dere alla rimozione dell’albero motore.
- Rimuovere la coppa olio.
- Rimuovere i cappelli di biella e le relative
bronzine.
- Rimuovere il complessivo biella/pistone dal
- Rimuovere il supporto del serbatoio del monoblocco. Ricomposizione pistone e biella
vuoto (1) e rimuoverlo. - Rimuovere i cappelli di banco (10). - Montare le fasce una per volta nel cilindro a
- Rimuovere le bronzine n°1,2,4 e 5. 15 mm di profondità dal bordo superiore e
Rimozione serbatoio del vuoto - Rimuovere la bronzina n°3 (11). verificare che la misura del taglio rientri nei
- Rimuovere la rondella di rasamento (12). valori riportati di seguito.
- Rimuovere la ruota fonica per il sensore giri
motore e PMS (13). Verifica gioco al taglio
- Rimuovere l’albero motore (14).
- Rimuovere gli ugelli spruzza olio.

Rimozione albero motore

10 12 13
11

- Rimuovere la scatola filtro dell’olio (2) com-


pleta di guarnizione (3).
- Rimuovere il sensore giri motore (4). Segmento nuovo (mm) limite usura (mm)
- Rimuovere il bocchettone di raccordo del 14 1a fascia 0,20 ÷ 0,40 1,0
termostato (5) ed il complessivo del termo- 2a fascia 0,20 ÷ 0,40 1,0
stato (6).
Raschiaolio 0,25 ÷ 0,50 1,0
- Rimuovere il supporto dell’alternatore e del
compressore AC (7).
- Rimuovere il supporto del tubo di sovrali- - Montare le fasce elastiche e la fascia
mentazione inferiore (8). raschiaolio sul pistone.
- Rimuovere il dispositivo tenditore della cin- - Sfasare il taglio tra le fasce di 120° una dal-
ghia Poli-V (9). l’altra.

41
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Posizionare la marcatura “TOP” verso il cielo Nota: - Montare la flangia di tenuta del volano
del pistone. Lo scostamento rispetto alla quota prescritta applicando all’ingranaggio dell’albero moto-
- Verificare che il gioco della fascia nella può essere massimo di 0,10 mm. re un fermo idoneo.
rispettiva sede rientri nei valori riportati di - Montare la coppa dell’olio e serrare le viti
seguito. Ø Pistone (mm) 80,96 alla coppia di 15 Nm.
- Montare il dispositivo tenditore della cin-
Verifica gioco sede Ø Alesaggio (mm) 81,00 ghia Poli-V serrando i fissaggi alla coppia di
25 Nm.
- Verificare che le misure dell’albero motore - Montare il supporto del tubo inferiore di
rientrino nei valori riportati di seguito. sovralimentazione.
- Montare il supporto dell’alternatore e com-
Ø Perno di banco (mm) 54,00 -0,022 ÷ -0,042 pressione A/C.
- Montare il gruppo termostatico e serrare le
Ø Perno di biella (mm) 50,90 -0,022 ÷ -0,042
viti alla coppia di 45 Nm.
- Montare il sensore di giri motore.
- Posizionare l’albero motore nel monoblocco.
- Posizionare il complessivo pistone/biella Ubicazione sensore
nel monoblocco.
- Posizionare le bronzine superiori di biella.

Segmento nuovo (mm) limite usura (mm) Nota:


Le bronzine superiori di biella hanno una
1a fascia 0,06 ÷ 0,09 0,25
linea nera sulla superficie di scorrimento,
2a fascia 0,05 ÷ 0,08 0,25 vicino al punto di separazione.
Raschiaolio 0,03 ÷ 0,06 0,15
- Montare le bronzine n°1,2,4 e 5 dei suppor-
ti di banco.
- Accoppiare pistone e biella inserendo lo - Posizionare i cappelli di banco.
spinotto. - Montare la bronzina n°3 del supporto di
banco. - Montare il supporto del filtro olio e serrare
Nota: - Montare il cappello di banco n°3 avendo la vite alla coppia di 15 Nm + 90°.
Se dovesse risultare difficoltoso nell’inseri- cura di inserire le due rondelle di rasamento. - Montare il supporto del serbatoio del vuoto
mento, riscaldare il pistone fino ad una tem- - Serrare le viti dei cappelli di banco alla cop- e il serbatoio, e serrare le viti alla coppia di 15
peratura di 60° C. pia di 65 Nm + 90°. Nm.
- Montare gli anelli elastici di tenuta laterale - Montare la ruota fonica del sensore giri - Montare la mostrina del monoblocco e ser-
sullo spinotto. motore e PMS e serrare le viti alla coppia di rare le viti alla coppia di 45 Nm.
10 Nm + 90°. - Predisporre i strumenti di misura per verifi-
- Serrare i cappelli di biella alla coppia di 30 care la sporgenza dei pistoni, prima di proce-
Montaggio pistoni Nm + 90°. dere al rimontaggio della testata.
nel monoblocco - Montare gli ugelli spruzza olio e serrare le - Verificare con il comparatore la sporgenza
- Effettuare il controllo degli alesaggi delle viti alla coppia di 25 Nm. dei pistoni.
canne dei cilindri. - Verificare che il gioco assiale dell’albero
- Effettuare le misure su tre punti incrociati in motore rientri nei valori riportati di seguito. Rilevamento sporgenza
direzione trasversale (A) e in senso longitudi-
nale (B). Gioco assiale (mm) 0,07 ÷ 0,17

Punti di misura alesaggio Limite di usura (mm) 0,37

- Misurare il gioco radiale con Plastigage, e


A verificare che rientri nei valori riportati di
seguito.

Gioco radiale (mm) 0,03 ÷ 0,08


B
Limite usura (mm) 0,17 mm

Nota:
Nota: Operazione da eseguire sempre per pistoni
Non far girare l’albero motore durante la nuovi o nel caso di montaggio di un motore
misurazione del gioco radiale. alleggerito.

42
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Montare la guarnizione della testata, sce- - Montare la testata. - Collegare il tubo flessibile di ritorno al filtro
gliendo lo spessore adatto in base al valore - Montare la cinghia della distribuzione. carburante.
di sporgenza rilevato. - Montare la cinghia Poli-V. - Ultimare le operazioni di montaggio proce-
dere in senso inverso allo smontaggio.
Fori identificativi spessore

Sporgenza pistone Numero fori Verifica pressione di esercizio


- Rimuovere la vite di chiusura (freccia 8)
0,91 ÷ 1,00 mm 1
Rimozione vite di chiusura

1,01 ÷ 1,10 mm 2

1,11 ÷ 1,20 mm 3

8
POMPA TANDEM - Rimuovere la scatola del filtro aria.
- Rimuovere dalla pompa tandem il condotto
Ubicazione pompa di depressione (3), il tubo flessibile di manda-
ta (4) e quello di ritorno (5).
- Svitare le viti di fissaggio (frecce 6) e rimuo-
vere la pompa tandem (7) dalla testa cilindri. - Collegare un manometro alla pompa tan-
dem con una portate di misura superiore ai
Rimozione pompa tandem 15 bar.

3 Collegamento manometro
4
5
6

Smontaggio 6
- Staccare dal filtro carburante il tubo flessibi-
le di mandata (1) e quello di ritorno (2).
- Collegare la pompa del vuoto e il flacone di
spurgo al tubo flessibile di ritorno. 7
- Far funzionare la pompa fino a che non esce 6
più carburante dal tubo flessibile di ritorno.
- Accertarsi che la pompa non aspiri carbu-
rante.
Montaggio
Collegamento pompa a vuoto - Rimontare la pompa tandem e serrare alla
coppia di 20 Nm le viti di fissaggio.
- Collegare il tubo flessibile di ritorno al
rispettivo raccordo.
- Collegare il tubo flessibile di mandata al rac-
1 cordo di mandata e il condotto a depressio-
ne del servofreno alla pompa tandem.
- Collegare la pompa del vuoto e il flacone di - Accendere il motore e far salire il regime
spurgo al tubo flessibile di ritorno del filtro fino a 4.000 giri/minuto.
del carburante. - Osservare sul manometro il livello della
- Far funzionare la pompa finchè non si nota pressione, verificare che il valore indicato
2 un fuoriuscita di carburante dal tubo flessibi- raggiunga il valore prescritto di almeno 10,5
le di ritorno. bar.

43
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

Nota: Sequenza di rimozione Nota:


Se non si ottiene il valore di 10,5 bar proce- Non scambiare le unità iniettori pompa fra di
dere come segue per individuare il guasto. 4 5 3 1 loro.
2
- Applicare una strozzatura al tubo di ritorno
nel punto compreso tra il filtro del carburan- Montaggio
te e la pompa tandem usando un morsetto
stringitubo. Attenzione:
- Ripetere il controllo della pressione di eser- Al termine di un lavoro che comporta una
cizio della pompa. nuova regolazione dell’unità iniettore
- Se il valore rientra nei 10,5 bar allora sosti- pompa, si deve sostituire la vite di registra-
tuire gli O-ring degli iniettori pompa. B A zione della levetta oscillante e il perno a sfera
- Se il valore rimane al disotto di quanto pre- dell’unità iniettore pompa.
scritto, sostituire la pompa tandem. Le unità iniettore pompa nuove vengono for-
- Dopo aver rimosso il manometro inserire la - Togliere le viti (B) di fissaggio delle unità iniet- nite complete di O-ring accertarsi che siano
vite di chiusura stringendola alla coppia di 25 tore pompa svitandole con un estrattore. posizionati correttamente.
Nm avendo cura di sostituire l’anello di tenuta. - Applicare un estrattore a massa battente
sull’iniettore per rimuoverlo. - Oliare gli anelli di tenuta e la sede conica e
- Avvitare leggermente il mandrino (1) e montare l’unità iniettore pompa con la mas-
INIETTORE POMPA stringere a mano il controdado (2). sima cautela nella sede della testata.
- Inserire le viti di fissaggio nuove nell’unità
Complessivo iniettore e levette oscillanti iniettore pompa e stringerle a mano.
- Infilare fino in fondo nella sede della testata
cilindri l’unità iniettore pompa premendola
uniformemente sul piattello.
- Serrare le viti di fissaggio alla coppia di 3 Nm
3 5 + 90° + 180° di ulteriore serraggio angolare.
- Applicare l’asse della levetta oscillante e
2 3
stringere uniformemente a mano le viti di fis-
1 saggio nella sequenza indicata di seguito.

Sequenza di serraggio asse


4

5 5
1.Vite fissaggio iniettore – 3 Nm + 90° + 180°
6 2. Alberino con levette oscillanti
3.Vite fissaggio alberino – 20 Nm + 90°
7 4.Vite di regolazione 3
5. Controdado
6. Unità iniettore pompa
7. O-ring di tenuta
1

Smontaggio - Sfilare verso l’alto l’unità iniettore pompa


- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. dalla sede testata colpendola delicatamente 2
- Scollegare la batteria. con la massa battente dell’estrattore dedicato.
- Rimuovere il carter superiore della cinghia
dentata di comando distribuzione. Rimozione iniettore
- Rimuovere il carter delle punterie.
- Allentare i controdadi e svitare le viti di regi- 1 4
strazione (A) fino a che la rispettiva levetta 2
oscillante non aderisce alla molla del puntali-
no dell’unità iniettore pompa.
- Usando una chiave ad innesto svitare le viti - Serrare le viti di fissaggio delle levette oscil-
di fissaggio dall’asse della levetta oscillante, lanti alla coppia di 20 Nm + 90° di ulteriore
cominciando da quelle esterne e finendo con serraggio angolare.
quelle interne e rimuovere l’asse. - Applicare un comparatore sulla vite di rego-
- Sfilare la spina dell’unità iniettore pompa. lazione dell’unità iniettore pompa.

44
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Ruotando l’albero motore nel senso corret- oscillante finchè non si avverte una certa Smontaggio
to di rotazione, far collimare il rullo della resistenza. - Con il quadro di accensione spento, stacca-
levetta oscillante con la punta della camma. - Partendo dal punto di arresto, svitare la vite re la treccia di massa della batteria.
- Il lato su cui si trova il rullo (freccia 1), è sul di regolazione di un angolo di 180°. - Ribaltare in avanti i sedili posteriori.
punto più alto, il comparatore (freccia 2) è su - Staccare il tappetino che si trova sotto i
quello più basso (massima compressione del Applicazione gioco alla corsa pompante sedili e ribaltarlo all’indietro.
pompante). - Svitare le viti (frecce 3) e rimuovere la coper-
tura dell’unità di mandata del carburante.
Regolazione corsa pompante
Rimozione copertura

1 2
180° 3

3
- Mantenere la vite di regolazione in questa
posizione e stringere il controdado alla cop-
pia di 30 Nm.
- Rimuovere il comparatore dopo aver trova- - Inserire la spina dell’unità iniettore pompa e
to il punto minimo della corsa. rimontare il coperchio della testata e il carter - Scollegare la spina a cinque poli e rimuove-
- Ruotare ora la vite di regolazione nella leva della cinghia dentata. re i tubi del carburante.

Attenzione:
POMPA ELETTRICA Il carburante oppure i tubi all’interno del
sistema di alimentazione carburante potreb-
Complessivo pompa e serbatoio bero essere molto caldi (pericolo di ustioni).

- Il sistema di alimentazione carburante è


16 1 sotto pressione, prima di aprirlo sistemare
2 01.Tappo
dei panni intorno ai raccordi e scaricare della
3 02.Vite sportello - 1,5 Nm
4 pressione il sistema allentando con estrema
03. Sportello del serbatoio carburante
cautela i raccordi.
5 04. Collegamento a massa
- Svitare il dado a ghiera usando la chiave
05.Viti bocchettone - 10 Nm
15 dedicata.
6 06.Valvola di mantenimento pressione
14 07.Valvola a gravita e di troppopieno Rimozione ghiera
08. Serbatoio carburante
13 7 09. Lamiera di protezione termica
10. Cinghie di supporto
12 8 11.Viti fissaggio cinghie - 20 Nm + 90°
12. Complessivo pompa e sensore livello
13. Anello di tenuta
14. Dado a ghiera
15. Condotto di mandata
16. Condotto di ritorno

11
10 9 - Sfilare l’unità di mandata carburante e l’a-
nello di tenuta dall’apertura del serbatoio.

45
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

Montaggio FILTRO CARBURANTE


- Per rimontare l’unità di mandata del carbu-
rante operare nella sequenza inversa a quel- Ubicazione e complessivo filtro
la dello stacco.
- Nel montarlo, non deformare il sensore del
livello del carburante.
- Introdurre l’anello di tenuta, che deve esse- 1.Condotto di mandata dal serbatoio -
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 contrassegno bianco
re asciutto, della flangia o dell’unità di man-
data nell’apertura del serbatoio del carbu- 2.Vite fissaggio carter - 5 Nm
rante. 3.Condotto di ritorno al radiatore -
- Umettare l’anello di tenuta con del carbu- contrassegno blu
rante soltanto quando si vuole montare la 4.Tappo a vite per scarico acqua
flangia o l’unità di mandata. 5.Anello di tenuta
- Dopo aver montato l’unità di mandata, con- 6. Condotto di mandata alla pompa
trollare che i tubi di mandata, di ritorno e di tandem
sfiato siano ancora fissati correttamente al 7.Condotto di ritorno dalla pompa tandem
17 18 19 12
serbatoio del carburante. - contrassegno blu
- La posizione di montaggio corretta della 8.Carter filtro carburante
16 13 9.Sensore temperatura carburante G81
flangia dell’unità di mandata del carburante
si ottiene facendo collimare il contrassegno 10.Anello di tenuta sensore
che si trova sulla flangia con quello che si 11.Cartuccia del filtro
trova sul serbatoio (frecce 1). 15 12.Anello di tenuta
13.Scatola filtro carburante
Orientamento di montaggio 14.Vite supporto - 8Nm
15.Supporto
14 16.Anello di tenuta
1 17.Graffa di fissaggio sensore
18.Bocchettone di raccordo
1 19.Dalla pompa tandem

Smontaggio Montaggio
- Rimuovere le tubazioni dal carter superiore. Per le operazioni di montaggio procedere in
- Rimuovere la vite di fissaggio del carter. senso inverso allo smontaggio, prestando
- Rimuovere il tappo a vite per lo scarico del- attenzione alle indicazioni riportate di segui-
l’acqua, aspirando circa 100 cm3 di liquido to.
usando una pompa del vuoto. - Serrare le viti di fissaggio del carter superio-
- Rimuovere la cartuccia del filtro. re filtro carburante alla coppia di 5 Nm.

46
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

Smontaggio
- Svuotare l’impianto di lubrificazione.
- Rimuovere la cinghia della distribuzione.
- Rimuovere la coppa dell’olio.
POMPA OLIO - Utilizzando un attrezzo idoneo bloccare la
ruota dentata dell’albero motore.
Complessivo pompa olio - Allentare la ruota dentata dell’albero motore.
- Rimuovere il coperchio paraolio anteriore.
- Rimuovere il tenditore della catena pompa
4 olio.
- Rimuovere le viti di fissaggio della pompa
olio e rimuoverla.
- Rimuovere l’ingranaggio.

5
Montaggio
2 3 - Montare l’ingranaggio della pompa olio e
1
6 serrare alla coppia di 20 Nm + 90°.
- Posizionare la pompa impegnando la cate-
na sul pignone ed utilizzando i grani di cen-
traggio per il corretto posizionamento.
- Posizionare il tenditore della catena.
- Applicare un cordone di pasta sigillante sili-
7 conico D 176 404 A2 dalla larghezza di 2 ÷ 3
mm sul piano di giunzione pulito del coper-
8 chio paraolio anteriore.
24
- Con l’ausilio di in introduttore, posizionare il
23 paraolio nel coperchio anteriore, dopo aver-
ne lubrificato i labbri.
22 - Eliminare dal monoblocco i residui di sigil-
lante siliconico usando un raschietto piatto.
21 - Eliminare dalla coppa i residui di sigillante
9 siliconico utilizzando una spazzola a setole
sintetiche.
20
19 18 10
Rimozione residui dalla coppa
11

17

16

15 14 13 12
- Applicare un cordone di pasta sigillante sili-
conico D 176 404 A2 dalla larghezza di 2 ÷ 3
01.Vite flangia di tenuta - 15 Nm 13. Coppa olio mm sul piano di giunzione pulito della coppa
02. Flangia di tenuta 14.Vite scarico olio - 30 Nm olio e posizionarla.
03.Tendicatena con staffa elastica - 15 Nm 15.Vite sensore - 10 Nm
04. Asta di misurazione livello olio 16. Sensore livello e temperatura olio G266 Applicazione sigillante
05. Guida 17. Anello di tenuta sensore
06.Tubo di guida 18. Pompa olio
07. Bussole calibrate centraggio pompa 19. Ingranaggio pompa olio
08. O-ring pescante 20. Supporto cablaggio
09. Pescante 21.Vite ingranaggio pompa - 20 Nm + 90°
10. Paratia frangiflutti 22. Catena
11.Vite pompa - 15 Nm 23.Vite iniettore olio - 25 Nm
12.Vite coppa - 15 Nm 24. Iniettore olio

47
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Posizionare la ruota dentata dell’albero Scomposizione - Mettere a massa il cavo marrone del mano-
motore allineando la parte piana con quella - Rimuovere il tappo a vite inferiore e la guar- metro.
dell’albero motore. nizione. - Collegare la lampada di controllo a diodi al
- Utilizzando un attrezzo idoneo bloccare la - Rimuovere il radiatore olio e la guarnizione. cavo positivo (+) della batteria e all’interrut-
ruota dentata dell’albero motore. - Rimuovere il sensore pressione olio. tore pressione olio, il diodo non deve accen-
- Montare la cinghia della distribuzione. - Rimuovere il tappo. dersi.
- Rifornire di olio motore secondo le specifiche. - Rimuovere la cartuccia del filtro olio e i rela- - Accendere il motore e far aumentare piano
tivi O-ring. il numero dei giri.
- Ad una pressione compresa tra 0,55 e 0,85
FILTRO E SCAMBIATORE bar il diodo deve accendersi; se ciò non avvie-
DI CALORE Assemblaggio ne, sostituire l’interruttore pressione olio.
- Procedere al montaggio in senso inverso - Aumentare il numero di giri.
Complessivo filtro allo smontaggio. - Ad un regime di 2.000 giri/min e una tem-
- Serrare il tappo (inferiore e superiore) alla peratura dell’olio motore di 80° C, la pressio-
8 coppia di 25 Nm. ne dell’olio deve essere di almeno 2,0 bar.
- Serrare il raccordo della condotta mandata - Ad un regime di giri superiore la pressione
olio alla coppia di 30 Nm. dell’olio deve aumentare ma non superare i
9 - Serrare le viti di fissaggio del supporto filtro 7,0 bar.
olio alla coppia di 15 Nm + 90°.
- Serrare il sensore pressione olio alla coppia Collegamenti su manometro
10
di 20 Nm.

9
VERIFICA PRESSIONE OLIO
1 2 3 4 5 6 7 - Rimuovere l’interruttore pressione olio da
0,7 bar (cavo marrone) ed avvitarlo nel rac-
cordo predisposto sul manometro.
- Avvitare il manometro al posto dell’interrut-
tore nel supporto del filtro dell’olio.

11
POMPA ACQUA Montaggio
- Procedere al montaggio in senso inverso
12
Smontaggio allo smontaggio prestando attenzione alle
- Scaricare il liquido di raffreddamento indicazioni seguenti.
13 rimuovendo il tappo di scarico. - Bagnare il nuovo O-Ring con liquido di raf-
- Smontare la cinghia Poli-V. freddamento.
- Smontare la cinghia dentata. - Inserire la pompa del liquido di raffredda-
14 - Svitare le viti (1) della pompa liquido raf- mento nel blocco cilindri e serrare le viti alla
freddamento (2) e smontarla con cautela, coppia di 15 Nm.
completa di guarnizione di tenuta (3).
01. Guarnizione Nota:
02.Vite supporto filtro - 15 Nm + 90° Rimozione pompa acqua Il tappo della pompa liquido raffreddamento
03. Supporto filtro olio è rivolto verso il basso.
04. Anello di tenuta
05. Raccordo - 30 Nm - Montare e tendere la cinghia dentata.
06.Tubo mandata olio al turbocompressore - 22 Nm - Montare la cinghia Poli-V.
07. Interruttore pressione olio 0,7 bar - 22 Nm - Immettere liquido di raffreddamento nella
08.Tappo - 25 Nm 1 2 3 quantità ed alla concentrazione prescritta.
09. O-ring
10. Cartuccia filtro olio
11. Anello di tenuta TERMOSTATO
12. Radiatore olio
13. Anello di tenuta Smontaggio
14.Tappo a vite - 25 Nm - Scaricare il liquido di raffreddamento.
- Smontare l’alternatore.

48
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

- Staccare il tubo del liquido di raffredda- Se per motivi climatici fosse necessaria una - Per scaricare anche il liquido dal motore,
mento dal bocchettone di raccordo. protezione antigelo più concentrata, la per- scollegare il tubo flessibile dal radiatore del-
- Svitare le viti di fissaggio (1) del bocchetto- centuale di G 12 può essere aumentata, tutta- l’olio (freccia 6).
ne di raccordo (2) e smontare quest’ultimo via solo fino al 60 % (protezione anticongelan-
assieme con la guarnizione di tenuta (3) ed il te fino a -40° C), poiché altrimenti la protezio- Rimozione tubo radiatore olio
termostato (4). ne antigelo verrebbe ridotta e verrebbe inol-
- Ruotare il termostato di 90° a sinistra e tre peggiorato l’effetto di raffreddamento.
toglierlo dal bocchettone di raccordo (inne- Se sono stati sostituiti il radiatore, il termosta-
sto a baionetta). to, la testata o la guarnizione della testata,
non riutilizzare il vecchio liquido di raffredda-
Rimozione termostato mento, ma sostituirlo.

Rapporti di miscelazione consigliati


Protezione % antigelo G 12 Acqua 6
Fino a -25° C 40% 2,0 litri 3,0 litri
Fino a -35° C 50 % 2,5 litri 2,5 litri
4 3 2 1
Nota: - Scaricare completamente il liquido antigelo
La quantità del liquido di raffreddamento da motore e radiatore.
può variare a seconda dell’equipaggiamento - Avvitare la vite di scarico del liquido di raf-
Montaggio del veicolo. freddamento.
- Il montaggio avviene in senso opposto allo - Ricollegare i tubi flessibili del liquido di raf-
smontaggio, facendo attenzione alle indica- Ubicazione vaschetta freddamento al radiatore olio.
zioni seguenti. - Predisporre il Kit per il rifornimento dell’im-
- Umettare l’O-ring nuovo con liquido di raf- pianto tramite depressione.
freddamento. - Applicare un raccordo di aria a pressione
- Inserire il termostato nel bocchettone di (max 4 bar) alla presa sul tappo vaschetta
raccordo e ruotarlo di 90° a destra. espansione, per creare il vuoto nell’impianto.
- Una volta creato il vuoto, isolare il circuito di
Nota: raffreddamento dal circuito di alta pressione
Le staffe del termostato devono risultare aria e verificare, controllando il manometro,
quasi in posizione verticale. che la depressione non diminuisca nel circui-
to.
- Inserire il bocchettone di raccordo con ter- - Aprire la valvola per richiamare il liquido
mostato nel blocco motore. refrigerante (già miscelato nelle giuste per-
- Serrare le viti di fissaggio coppia di 15 Nm. centuali) nel circuito di raffreddamento della
- Rifornire e spurgare il sistema di raffredda- vettura.
mento. - Portare a livello e chiudere la valvola di
riempimento.
- Rimuovere il kit di riempimento e corregge-
CIRCUITO re il livello fino alla marcatura MAX del serba-
DI RAFFREDDAMENTO toio di compensazione.
- Chiudere il serbatoio di compensazione.
Precauzioni operative Rifornimento - Disattivare il comando del riscaldamento
Come additivo antigelo deve venire usato - Togliere il tappo dal serbatoio del liquido interno.
soltanto il G 12 - conforme a TL VW 774 F, raffreddamento. - Avviare il motore e mantenere il regime per
caratteristica di riconoscimento: color lilla. - Togliere le graffa di fissaggio (freccia 5) del 3 minuti sui 2.000 giri/min.
L’additivo G 12 di color lilla può essere tubo flessibile inferiore e sfilarlo dal radiatore. - Lasciar girare il motore fino all’entrata in
mescolato con il prodotto finora usato G 12 funzione del ventilatore.
di color rosso. Rimozione tubo inferiore - Verificare il livello del liquido di raffredda-
La protezione antigelo deve essere garantita mento a motore freddo ed eventualmente
fino a -25° C, in paesi a clima artico fino a -35° C. rabboccare.
La concentrazione del liquido di raffredda-
mento non deve essere ridotta neppure nella Nota:
stagione calda o nei paesi caldi rabboccando Con il motore a temperatura d’esercizio, il
5
con acqua. La percentuale di additivo per livello in vaschetta deve risultare presso il
liquido di raffreddamento deve essere di segno max, a motore freddo tra i segni min. e
almeno 40 %. max.

49
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

Smontaggio
- Rimuovere la lamiera di riparo.
- Rimuovere il tubo di collegamento al radia-
tore del sistema di ricircolo gas di scarico.
TURBOCOMPRESSORE - Rimuovere la vite di fissaggio della tubazio-
ne verso la valvola bypass.
Complessivo turbocompressore - Rimuovere il supporto per il tubo mandata
olio.
- Rimuovere il bocchettone di raccordo e l’a-
nello di tenuta.
1 2 3 4 1 5 6 6 7 - Rimuovere il tubo di ritorno dell’olio al
monoblocco.
8
Vista inferiore tubo di raccordo

9
10
11

22 12

3 - Rimuovere il supporto fra il turbocompres-


sore e il monoblocco.
21 - Rimuovere il turbocompressore.
13
Montaggio
3 - Procedere al montaggio procedendo in
14 senso inverso allo smontaggio.
- Serrare le viti del condotto scarico olio,
20 prima a mano e poi alla coppia di 20 Nm.
15
- Serrare il bocchettone di raccordo mandata
olio alla coppia di 30 Nm.
1 - Serrare la vite di fissaggio del tubo di colle-
19 gamento al sistema ricircolo gas di scarico
16 alla coppia di 25 Nm.
11 Fissaggio tubo di ricircolo
17
18

01. Guarnizione 12. Guarnizione collettore


02.Verso la valvola by-pass 13. Collettore e turbocompressore
03. Dado fissaggio tubo collegamento - 25 Nm 14. Sostegno
04.Tubo di collegamento 15.Vite sostegno - 40 Nm
05. Supporto 16.Tubo ritorno olio in coppa
06.Vite staffa tubo mandata - 10Nm 17. Raccordo - 40 Nm
07.Tubo mandata olio 18.Vite tubo ritorno - 20Nm
08. Dado a ghiera - 22 Nm 19.Vite supporto wastegate - 20Nm
09. Dado a ghiera - 22 Nm 20. Lamiera di riparo Nota:
10. Bocchettone di raccordo - 30 Nm 21. Dado fissaggio riparo - 25 Nm Immettere olio nel tubo di mandata al turbo-
11. Anello di tenuta 22.Vite tubo di collegamento - 20 Nm compressore, prima del montaggio nella
tubazione.

50
VOLKSWAGEN GOLF V
1. motore 2.0 16V BKD > operazioni manutenzione

INTERCOOLER Smontaggio Montaggio


- Rimuovere i tubi di collegamento.
Complessivo intercooler - Rimuovere la tubazione di sovralimentazio-
ne (1). Per facilitare il montaggio, bagnare le
1 2 3 1 2 parti con acqua, non usare dei lubrifi-
Vista tubo di uscita canti contenenti olio. Nel corso della
riparazione pulire i bocchettoni e le
estremità dei tubi imbrattati di olio. Tutti
4 i tubi del sistema di sovralimentazione
5 1 sono fissati con fascette serratubo a
nastro oppure con giunti ad innesto
rapido.
6
7
Fissaggio ad innesto rapido
9 8
- Rimuovere il bocchettone di aspirazione.
10 - Rimuovere il tubo di collegamento.
11 - Rimuovere la vite di fissaggio del sensore
12 pressione e temperatura aria collettore aspi-
razione e rimuoverlo.

Vista sensore
15 14 13

01.Vite supporto - 5 Nm
02. Supporti
03. Intercooler
04.Tubo di collegamento flessibile
05.Vite fissaggio tubo rigido - 8 Nm
06.Tubo di collegamento
07. Al turbocompressore
08.Tubo di sovralimentazione rigido - Rimuovere il tubo di collegamento (2).
09. Al bocchettone di aspirazione
10.Tubo di collegamento flessibile Vista tubo di entrata
11.Vite fissaggio tubo rigido - 25 Nm - Per le operazioni di montaggio procedere in
12.Tubo di sovralimentazione senso inverso allo smontaggio.
13.Vite sensore - 8 Nm - Serrare la vite di fissaggio del sensore pres-
2 sione e temperatura aria del collettore aspi-
14.Sensore pressione (G71) con sensore temperatura (G72)
15.Tubo di collegamento flessibile razione alla coppia di 8 Nm.
- Serrare la vite di fissaggio del tubo di sovra-
limentazione alla coppia di 25 Nm.
- Serrare le viti di fissaggio dei supporti inter-
cooler alla coppia di 5 Nm.

51
VOLKSWAGEN GOLF V
2. frizione > dati tecnici

2. Frizione
dati tecnici

La frizione è del tipo monodisco a secco con volano doppia massa, zato mediante impianto idraulico comandato dal pedale frizione e
cuscinetto reggispinta sempre a contatto della molla spingidisco. alimentato dall’olio freni che ha il serbatoio in comune con un’uscita
Il trascinamento del disco condotto è ottenuto tramite la pressione dedicata per il cilindro principale frizione. Cilindro secondario coas-
esercitata da una molla a diaframma. Il distacco della frizione è realiz- siale all’albero di comando.

Complessivo frizione

6
4
1

1. Scatola cambio
2. Paraolio albero di comando
3. Cilindro secondario con cuscinetto disinnesto integrato
4.Vite fissaggio cilindro
5. Anello di tenuta
6. Cestello
7. Disco frizione

52
52

Affidabilità e competenza la combinazione vincente


S e r v i c e . P o w e r. P a r t n e r s h i p . LuK-Aftermarket Service oHG
NUOVO
RepSetPro – con cuscinetto reggispinta idraulico.
Le frizioni LuK sono distribuite in Italia da Rhiag · Telefono: +39 02 3078. 1
Telefax: +39 02 38. 00. 00. 47 · E-Mail: rhiag@rhiag.com · Sito internet: www.rhiag.com
VOLKSWAGEN GOLF V
2. frizione > dati tecnici

CIRCUITO IDRAULICO CILINDRO PRINCIPALE


Il sistema idraulico della frizione e il sistema frenante sono alimenta- Il liquido idraulico, alimenta il pistoncino del cilindro principale della fri-
ti dal serbatoio liquido freni. zione,collegato tramite un puntalino al pedale frizione.Il suo movimen-
Nel serbatoio del liquido freni, il raccordo di alimentazione idraulica to è controllato dal modulo di gestione motore tramite un sensore
del circuito frizione è posizionato in alto, per prevenire eventuali pro- (reed) magnetico posizionato sul contenitore esterno del cilindro.
blemi di tenuta insufficiente nel sistema idraulico della frizione; in tal
modo il sistema frenante rimane perfettamente funzionante con la Cilindro principale
riserva di olio che non può fuoriuscire dal serbatoio.

Complessivo impianto idraulico


1
3
4

7
6
2
CILINDRO SECONDARIO
Il cilindro secondario comanda dall’interno della scatola cambio il
5 cuscinetto disinnesto coassiale con il quale costituisce un unico par-
ticolare.
Il cuscinetto di disinnesto preme con l’anello interno sulle linguette
della molla di richiamo a membrana in modo che l’innesto tra disco
frizione e volano si interrompa.
10 A pedale della frizione non premuto la molla di richiamo a membra-
na spinge il pistoncino del cilindro secondario nella sua posizione di
partenza; l’innesto tra disco frizione e il volano viene cosi’ ripristinato.
8
Cilindro secondario
9

01.Vaschetta
02. Pompa freni
03. Servofreno
04.Tubo al cilindro principale
05. Cilindro principale frizione
06. Puntalino di collegamento
07. Pedale frizione
08.Tubazione al cilindro secondario
09.Valvola di spurgo
10. Cilindro secondario

Componente Ø Valore Nm

Pedale della frizione, supporto alloggiamento 25


Viti fissaggio cestello frizione 27
Cilindro coassiale secondario 12

53
53

Affidabilità e competenza la combinazione vincente


S e r v i c e . P o w e r. P a r t n e r s h i p . LuK-Aftermarket Service oHG
NUOVO
RepSetPro – con cuscinetto reggispinta idraulico.
Le frizioni LuK sono distribuite in Italia da Rhiag · Telefono: +39 02 3078. 1
Telefax: +39 02 38. 00. 00. 47 · E-Mail: rhiag@rhiag.com · Sito internet: www.rhiag.com
VOLKSWAGEN GOLF V
2. frizione > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
- Controllare che le giunzioni elastiche fra il
cuscinetto reggispinta e il coperchio non
presentino incrinature e che i rivetti siano
ben saldi.
DISCO FRIZIONE - Se la battuta non si allenta, si deve pressare
il perno verso il volano. Nota:
- Smontare il cuscinetto reggispinta e il disco Sostituire sempre il cuscinetto reggispinta se
La revisione della frizione comporta lo della frizione. le giunzioni elastiche sono danneggiate o se
stacco del cambio. i rivetti non sono ben saldi.
Trattandosi di un’operazione costosa, si
consiglia di sostituire sistematicamente il Verifica e montaggio - Per ridurre l’odore sgradevole causato da
disco e lo spingidisco, inoltre vanno - II riattacco va effettuato nella sequenza una frizione bruciata, si deve pulire accurata-
verificate le condizioni del volano. inversa prestando attenzione alle indicazioni mente la campana frizione, il volano e il
Questa raccomandazione deve essere seguenti. motore sul lato del cambio.
rispettata in caso di interventi dovuti a una - Sostituire il cuscinetto reggispinta e il disco - Pulire la dentatura dell’albero di comando;
normale usura e non a guasti di altra natura. della frizione sempre insieme. se il disco della frizione è usato, occorre puli-
Essendo il comando frizione idraulico, non - posizionare il disco della frizione. re anche la dentatura del mozzo, eliminare la
sono necessari interventi di registrazione - La marcatura “Getriebeseite” (freccia 3) corrosione e applicare un sottilissimo strato
tranne che per la sostituzione del liquido viene rivolta sul lato cambio. di grasso sui denti.
freni e frizione e lo spurgo dell’impianto. - Far scorrere poi il disco frizione avanti e
Per motivi di affidabilità, la sostituzione del Marcatura frizione indietro sull’albero, fino a che non si ottiene
cilindro principale della frizione deve essere un facile scorrimento.
abbinata alla sostituzione del cilindro - Togliere assolutamente il grasso in eccesso.
secondario di comando e viceversa. - I cuscinetti reggispinta sono protetti contro
la corrosione e ricoperti di grasso, pulirli solo
3 in corrispondenza della superficie di contat-
to, altrimenti si riduce notevolmente la dura-
Smontaggio ta della frizione.
- Smontare il cambio. - Accertarsi che la superficie di contatto del
- Applicare il fermavolano. cuscinetto reggispinta e la guarnizione del
- Allentare le viti gradualmente e in sequen- disco della frizione aderiscano perfettamen-
za incrociata. te al volano.
- Svitando le viti, si devono allentare anche la
battuta (1) e il perno (2). Punti di contatto

Rimozione fissaggi

- Verificare l’usura della molla a diaframma


(frecce 4), un’usura fino alla metà dello spes-
sore della molla è accettabile.

Controllo usura molla

2
4 4
1

- In fase di montaggio, spostare il fermavola-


no.

54
54

Affidabilità e competenza la combinazione vincente


S e r v i c e . P o w e r. P a r t n e r s h i p . LuK-Aftermarket Service oHG
NUOVO
RepSetPro – con cuscinetto reggispinta idraulico.
Le frizioni LuK sono distribuite in Italia da Rhiag · Telefono: +39 02 3078. 1
Telefax: +39 02 38. 00. 00. 47 · E-Mail: rhiag@rhiag.com · Sito internet: www.rhiag.com
VOLKSWAGEN GOLF V
2. frizione > operazioni manutenzione

- Sistemare il disco frizione ed il cestello con - Sfilare il tubo (3) dal cilindretto principale. Sblocco alloggiamento
l’aiuto della spina di centraggio (freccia 1). - Togliere il fermaglio di sicurezza (4) per
mezzo di un giravite e rimuovere il tubo (5)
Montaggio centratore dal cilindro principale.
- Sganciare il sensore di posizione frizione dal
cilindro e rimuoverlo senza sfilare il connet-
tore.
1
Disimpegno cilindro principale

- Avvitare a mano tutte le viti in maniera - Mettere una bussola distanziale (8) tra il
uniforme finché la loro testa non aderisca al pedale della frizione e la battuta e premere il
piano del cestello. pedale in avanti.
- Per non danneggiare i fori di centraggio del
cuscinetto reggispinta e le spine del volano a Lunghezza del distanziale
doppia massa, si devono serrare le viti gra-
4 circa 40 mm
dualmente e in sequenza incrociata alla cop-
(per es. inserto per chiave a tubo da 1/2”)
pia riportata di seguito.

Vite da M7 per frizione SACHS 27 Nm - Sganciare la staffa di sicurezza (9) ed estrar-


3 re il cilindretto (innesto a baionetta) dal sup-
Vite da M6 per frizione LUK 13 Nm
porto di alloggiamento, effettuando le
manovre riportate (freccia 10 e 11).
Attenzione:
CILINDRO PRINCIPALE Operando all’interno dell’abitacolo, coprire Rimozione cilindretto
con uno straccio la moquette per protegger-
Smontaggio la dal liquido dei freni che potrebbe even- 9
- A quadro spento, scollegare la treccia di tualmente fuoriuscire.
massa dalla batteria.
- Smontare l’intera scatola del filtro dell’aria. - Smontare sul lato del conducente la
- Smontare la batteria e il portabatteria. mascherina e la copertura sottostante. 11
- Togliere i dadi e smontare la staffa (6) dal
10
Attenzione: pedale della frizione (7).
Quando si eseguono i lavori descritti di
seguito, bisogna prestare attenzione a non Rimozione supporto
far cadere liquido dei freni sul longherone o
sul cambio, se ciò dovesse accadere, occorre
pulire accuratamente le parti interessate.
8
- Strozzare il tubo di afflusso che va al cilindro
principale servendosi di un morsetto (2).

Strozzamento tubazione

7 6

2 - Togliere il supporto di alloggiamento.


- Sbloccare l’alloggiamento dell’asta di Montaggio
comando del cilindretto per mezzo della - Spostare il pedale della frizione fino in
pinza. fondo portandolo sulla posizione di riposo.

55
55

Affidabilità e competenza la combinazione vincente


S e r v i c e . P o w e r. P a r t n e r s h i p . LuK-Aftermarket Service oHG
NUOVO
RepSetPro – con cuscinetto reggispinta idraulico.
Le frizioni LuK sono distribuite in Italia da Rhiag · Telefono: +39 02 3078. 1
Telefax: +39 02 38. 00. 00. 47 · E-Mail: rhiag@rhiag.com · Sito internet: www.rhiag.com
VOLKSWAGEN GOLF V
2. frizione > operazioni manutenzione

- Rimettere la graffa di sicurezza (1) sull’asta - Spurgare il circuito della frizione. CIRCUITO IDRAULICO
di comando (2) del cilindretto. - Rimontare la batteria
- Rimontare l’intera scatola del filtro dell’aria. Spurgo impianto
Montaggio cilindretto - Smontare l’intera scatola del filtro dell’aria.
- Collegare l’apparecchio di riempimento e
CILINDRO SECONDARIO spurgo freni.
- Se occorre si può impiegare anche l’apposi-
Smontaggio to tubo (lunghezza 670 mm).
- Smontare il cambio (6). - Collegare il flessibile di spurgo al flacone di
- Svitare le tre viti (7) ed eliminarle. recupero dell’apparecchio.
- Rimuovere il cilindro coassiale secondario - Infilare il tubo flessibile di spurgo sul raccor-
(8) dalla scatola frizione. do.
- Rimuovere il paraolio (9) albero di comando - Fornire al sistema una pressione di 2 bar.
2 cambio. - Aprire la valvola di spurgo (freccia 10).
1
Rimozione cilindro secondario Valvola di spurgo

- Mettere una bussola distanziale tra il peda-


le della frizione e la battuta e premere il
pedale in avanti. 8
- Reinserire il cilindretto nel supporto di
alloggiamento, manovrando in senso inverso
alla rimozione (innesto a baionetta). 10
- Premere l’asta di comando (3) del cilindret- 6
to nella direzione indicata (freccia 4), finché
non si sente chiaramente lo scatto della graf- 9
fa di sicurezza (5) all’interno del pedale della 7
frizione.
- Montare il supporto di alloggiamento.

Innesto asta di comando Montaggio


- Applicare un nuovo paraolio.
- Posizionare il cilindro coassiale secondario - Far defluire circa 100 cm3 di liquido.
sull’albero di comando e serrare le tre viti - Chiudere la valvola di spurgo.
nuove alla coppia di 12 Nm. - Premere il pedale velocemente e fino in
- Montare il cambio. fondo da 10 a 15 volte.
4 - Procedere allo spurgo del circuito idraulico - Far defluire altri 50 cm3 di liquido.
frizione. - Chiudere la valvola di spurgo.

3 5

- II riattacco va effettuato nella sequenza


inversa a quella della rimozione, prestando
attenzione alle indicazioni seguenti.
- Sostituire sempre i dadi autobloccanti, gli
anelli di tenuta e le fascette stringitubo.
- Rimontare la staffa sul pedale della frizione.
- Montare sul lato del conducente la masche-
rina e la copertura sottostante.
- Premere il tubo con l’anello di tenuta sul
raccordo del cilindretto principale finché non
si sente chiaramente lo scatto del fermaglio
di sicurezza.
- Verificare il collegamento tirando il tubo.

56
56

Affidabilità e competenza la combinazione vincente


S e r v i c e . P o w e r. P a r t n e r s h i p . LuK-Aftermarket Service oHG
NUOVO
RepSetPro – con cuscinetto reggispinta idraulico.
Le frizioni LuK sono distribuite in Italia da Rhiag · Telefono: +39 02 3078. 1
Telefax: +39 02 38. 00. 00. 47 · E-Mail: rhiag@rhiag.com · Sito internet: www.rhiag.com
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > dati tecnici

3. Cambio
dati tecnici

Cambio manuale 02Q a 6 marce, disposto trasversalmente nel vano con coppia riduttore cilindrica e dentatura elicoidale, supportato su
motore, comprende 6 rapporti su 3 alberi in cascata, supportati da due cuscinetti a rulli conici. Comando esterno cambio del tipo a dop-
cuscinetti a rulli conici, con ingranaggi a dentatura elicoidale per le pio flessibile. Disponibile come optional il bloccaggio elettronico del
marce avanti e a dentatura dritta per la retromarcia. Differenziale differenziale EDS e antipattinamento ASR.

Dettaglio cambio e dettglio ingranaggi

14 15 16 17
1. Scatola della frizione 09. Albero flangiato
1 2. Albero della retromarcia 10. Ruota di innesto 2a marcia
3. Albero di rinvio 5a, 6a e retromarcia 11. Ruota di innesto 1a marcia
2 4. Cilindro secondario con cuscinetto di 12. Ruota di innesto 4a marcia
disinnesto 13. Ruota di innesto 3a marcia
5. Albero di comando 14. Ruota di innesto 5a marcia
3 6. Albero di rinvio dalla 1a alla 4a marcia 15. Ruota di innesto 6a marcia
7. Differenziale 16. Ruota di innesto retromarcia
8. Albero scorrevole 17. Scatola del cambio
4

13
8

12 11 10
9

57
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > dati tecnici

Complessivo alberi IDENTIFICAZIONE


Posizione delle targhette dei dati sul cambio.
1 2 3 4 5 6 7
Sigla e data di costruzione

18

10 Dettaglio targhetta
02Q 30 11 3
11 Sigla Giorno Mese Anno di produzione

12 Ulteriori dati forniscono informazioni sullo stabilimento di produzio-


ne. Le sigle del cambio sono riportate anche sulle targhette dei dati
13 del veicolo.
17
14
16 15
RAPPORTI DI TRASMISSIONE
1. Albero di rinvio dalla 1a alla 4a marcia
2. Asta con forcella di comando 1a e 2a marcia Demoltiplicazione totale Velocità in km/h
3. Asta con forcella di comando 3a e 4a marcia Combinazioni Rapporti
con coppia riduttore di per 1000 giri/min
4. Albero di rinvio 5a, 6a e retromarcia marca cambio
0,2898* /0,2551** ***/****/*****
5. Asta con forcella di comando 5a e 6a marcia
6. Forcella di comando della retromarcia
7. Albero di comando 1a 0,2653 0,0769 8,94/8,89/8,92
8. Albero di retromarcia
9. Rondella di rasamento 2a 0,4792 0,1389 16,14/16,06/16,11
10. Raccordo di spurgo
11. Scatola della frizione 3a 0,7556 0,2190 25,45/25,33/25,41
12. Anello di tenuta albero di comando
13. Anello toroidale
4a 0,4761 0,1380 16,04/15,96/16,01
14. Cilindro secondario con cuscinetto disinnesto
15.Vite a testa esagonale - 12 Nm
16.Vite a testa conica - 25 Nm 5a 1,0256 0,2616 30,41/30,27/30,36
17. Albero scorrevole con molla antagonista
18. Differenziale 6a 1,2286 0,3134 36,43/36,26/36,37

* Coppia riduttore per la 1a, 2a, 3a e 4a marcia.

LUBRIFICANTE ** Coppia riduttore per la 5a e 6a marcia.

Capacità 2,3 litri *** Con pneumatici 195/65 R15 della circonferenza di rotolamento di 1.937 mm.

olio sintetico G 052 171 A2 con **** Con pneumatici 205/55 R16 della circonferenza di rotolamento di 1.928 mm.
Prodotti
viscosità SAE 75W90
Periodicità di manutenzione non prevista *****Con pneumatici 225/45 R17 della circonferenza di rotolamento di 1.934 mm.

58
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > dati tecnici

Componente Ø Valore Nm

Supporti scatola del cambio 60 +90°


Tirante antibasculamento su scatola cambio 40 + 90°
Telaietto 100 + 90°
Cuscinetto scatola cambio su supporto scatola cambio 60 + 90°
Albero di comando 20
Viti di bloccaggio albero di comando 30
Tappo di riempimento / livello
Viti multifacce incave 45
Viti esagonali incave 30
Tappo di scarico
Viti multifacce incave 45
Viti esagonali incave 30

59
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
Applicazione traversa di sostegno

RIMOZIONE - Servendosi del morsetto stringitubo stroz-


DALLA VETTURA zare il tratto del tubo rigido/flessibile che va
verso il cilindro secondario della frizione.
Smontaggio - Tirare in fuori la graffa del tubo rigido/flessi-
- Scollegare la treccia di massa della batteria bile.
a quadro spento. - Estrarre il tubo dal raccordo di spurgo del
- Staccare la copertura del motore. cilindro secondario.
- Smontare l’intera scatola del filtro dell’aria. - Liberare la treccia di massa dalla vite che si
- Smontare la batteria, la relativa copertura e trova in alto sul motorino di avviamento.
il supporto. - Sfilare la spina delle luci di retromarcia (7).
- Staccare la rondella di sicurezza (1) del cavo
di comando innesto marce dalla leva del Rimozione connessioni
cambio (2). - Sollevare il veicolo.
- Staccare la rondella di sicurezza (3) del cavo - Rimuovere le ruote anteriori.
di selezione marce dalla leva d’inversione (4). - Smontare il pannello insonorizzante e la
- Staccare il cavo di selezione marce e il cavo parte inferiore del guscio passaruota anterio-
di comando innesto marce dai relativi perni re sinistro e anteriore destro.
(frecce 5). - Svitare il supporto dal motorino di avvia-
mento.
Rimozione cavi 7 - Smontare il motorino di avviamento.
- Scollegare la spina (8) dal sensore della
3 pressione di sovralimentazione.
5
- Togliere la vite (9).
- Estrarre leggermente le graffe di ritegno (10
e 11) e smontare il convogliatore aria che si
4 trova tra l’intercooler e il collettore di aspira-
zione.
2
- Staccare dal motorino di avviamento la Rimozione tubazioni inferiori
spina e il cavo elettrico. 10
5 - Svitare le viti che collegano in alto il gruppo 8
1 motore-cambio.
- Togliere la vite che si trova in alto sul moto-
9
rino di avviamento.
- Togliere gli elementi riempitivi e gli elemen-
- Staccare dal cambio il controsupporto del ti di guida dai bordi superiori dei parafanghi
cavo di comando (frecce 6) e riporlo fuori sinistro e destro.
dall’area di lavoro. - Staccare tutti i tubi flessibili e i cavi che si
trovano nella zona del motore in cui sono 11
Distacco controsupporto alloggiati gli occhielli per l’applicazione del
dispositivo di supporto.
- Sistemare nel cofano anteriore il dispositivo
con le traverse di supporto per sostenere il
6 motore una volta rimossi i supporti lato cam-
bio.
- Agendo sui mandrini, precaricare legger-
mente il gruppo motore-cambio.
6 - Togliere le viti delle ruote e dei semiassi
6 anteriori di sinistra e di destra.

60
60
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Scollegare la spina (1). - Smontare i semiassi sinistro e destro. - Togliere la vite di connessione gruppo
- Togliere le viti (frecce 2) e rimuovere il con- - Svitare le viti a testa esagonale (frecce 6) del motore-cambio (freccia 10).
vogliatore aria tirandolo verso il basso. supporto aggregati sinistro (7) dalla staffa di - Rimuovere il carter (11) del volano.
supporto. - Svitare le viti inferiori di connessione del
Rimozione convogliatore gruppo motore-cambio.
Rimozione viti supporto
Rimozione carter volano
2 2
6
11
7

1
6
2 2 10

6
- Smontare il supporto (3) dell’impianto di
scarico dal cambio, quindi rimuovere il tubo
di scarico anteriore.
- Smontare il sostegno dell’impianto di scarico
dal supporto aggregati dopo aver aperto la - Svitare dal supporto aggregati (frecce 12) la
fascetta doppia che fissa l’impianto di scarico. - Abbassare il cambio agendo sui mandrini lamiera di protezione termica per la centrali-
fino ad ottenere la quota indicata (A = 60 na del servosterzo.
Rimozione supporto mm).
Rimozione protezione termica
Posizionamento cambio

12
12

3 A

- Svitare le viti di fissaggio della staffa di sup- - Realizzare una staffa con le quote indicate
- Svitare le viti (4) e smontare il sostegno porto e rimuoverla. di seguito.
oscillante (5). - Staccare la rondella di sicurezza (freccia 8)
dalla leva di inversione (9), quindi smontarla. Quote realizzazione staffa
Rimozione sostegno - Rimuovere la leva del cambio dall’albero di
innesto.
C
Rimozione leva di inversione

B
5 9 A
4
A 70 mm
8 B 98 mm
C 11 mm
Ø fori 7 mm

61
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Avvitare la staffa al supporto aggregati - Staccare il cambio dal motore (cioè dalle Scomposizione
(frecce 1) utilizzando due viti a brugola da bussole calibrate) e girarlo con cautela verso - Fissare il cambio al cavalletto per la revisione.
M6 x 20 mm. il supporto aggregati. - Scaricare l’olio dal cambio.
- Abbassare con cautela il cambio, facendolo - Rimuovere il cilindro secondario insieme al
Applicazione staffa passare accanto al volano. cuscinetto di disinnesto (frecce 4).

Rimozione cambio Rimozione cilindro disinnesto

1 1

4
- Sistemare il dispositivo di sostegno per il
motore e avvitarlo saldamente al supporto.
- Accertarsi che il dispositivo di sostegno per 4
il motore venga sistemato sul motore, diret-
tamente accanto al cambio.
- Spostare il gruppo motore-cambio in avan- 4
ti, nel senso indicato (freccia 2), agendo con
cautela sui mandrini del dispositivo.

Attenzione: Montaggio
Quando si sposta il gruppo motore-cambio si - Procedere al montaggio operando in senso
deve aver cura di non tendere troppo il tubo inverso allo smontaggio. - Mettere l’albero innesto in folle.
flessibile del liquido di raffreddamento (3) che - Svitare le viti e rimuovere l’albero innesto
si trova tra motore e scambiatore di calore. dalla scatola del cambio.
SCATOLE CAMBIO - Smontare l’albero flangiato e l’albero scor-
- Per maggiore chiarezza, l’operazione è raffi- E SELETTORE MARCE revole.
gurata senza cambio.
Complessivo scatole cambio
Sollevamento per la rimozione
3 4
2
1 01.Vite a testa conica dell’albero - 25 Nm
5 02. Albero flangiato con molla antagonista
3
03.Tappo scatola ingranaggi
6
04. Anello di tenuta
7 05. Interruttore luci retromarcia - 20 Nm
06. Anello di tenuta
8 07.Tappo a vite scarico olio
A denti multipli interni - 45 Nm
Conico - 30 Nm
08. Anello di tenuta
16 9 09.Vite di bloccaggio - 30 Nm
10.Vite a testa esagonale - 15 Nm + 90°
11.Vite a testa esagonale - 15 Nm + 90°
15
12. Comando marce
13.Vite a testa esagonale - 20 Nm
14 14. Anello toroidale
2
15. Scatola della frizione
16. Scatola del cambio

- Sistemare un martinetto idraulico sotto al 12 11 10


13
cambio così posizionato.

62
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Togliere le viti (1) di fissaggio scatola della - Facendo leva con il giravite (4) liberare man Attenzione:
frizione alla scatola cambio. mano tutto l’anello di sicurezza. Per lo stacco della scatola del cambio si può
usare anche una leva che va inserita sotto le
Attenzione: Rimozione anello di sicurezza sporgenze della scatola, facendo attenzione a
La vite a testa esagonale (freccia 2) non è ubi- non danneggiare le superfici di tenuta.
cata sulla flangia ed è dotata di una rondella.
- Staccare dall’albero di comando il separato-
Rimozione fissaggi scatole 3 re utilizzato come fermo.
- Sollevare il differenziale (7) con la mano
sinistra e tenerlo sollevato. Con la mano
destra sollevare l’albero di rinvio delle marce
dalla 1a alla 4a (freccia 8) e le relative aste di
comando (9) e tenere il tutto sollevato.
- Con l’aiuto di un secondo operatore, si può
1 4 ora rimuovere dalla scatola della frizione
(freccia 10) l’albero di comando, l’albero di
retromarcia e l’albero di rinvio 5a e 6a marcia
- Togliere le viti (5) che fissano la scatola del (11) insieme alle relative aste di comando.
cambio alla scatola della frizione.
2 Rimozione alberi
Rimozione fissaggi
10

- Bloccare l’albero di comando inserendo una 8


boccola a pressare sulla scatola della frizione 5 11
facendola passare sull’albero di comando.

Bloccaggio albero di comando


7

- Avvitare l’adattatore (6) per l’impugnatura - Dopo la rimozione degli alberi si può riposizio-
di estrazione nei fori filettati della scatola del nare il differenziale nella scatola della frizione.
cambio. - Mediante l’impiego di una bussola di dia-
- Servendosi del termoventilatore portare ad metro adeguato, espellere il paraolio dell’al-
una temperatura di 100° C la zona tra la sede bero di comando.
- Togliere il tappo dalla scatola del cambio. di alloggiamento del cuscinetto a sfere albe-
ro di comando della scatola del cambio (per
Rimozione tappo portarlo a temperatura occorrono circa 10 Assemblaggio
minuti). - Rimontare l’albero di comando (12), l’albero
di rinvio 5a e 6a marcia (13) e le relative aste
Applicazione impugnatura di estrazione di comando (14), la forcella (15) e l’albero di
retromarcia (16).

Posizionamento alberi di comando e rinvio 5a e 6a


6 12 13

14

16
- Smontare l’anello di sicurezza (3) dal cusci- - Staccare la scatola del cambio dalla scatola
netto a sfere dell’albero di comando. della frizione. 15

63
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Inserire ora anche il differenziale (1). - Montare l’anello di sicurezza (7) del cusci- ta di seguito (freccia 13) e, spingendolo con
- Afferrare con la mano destra l’albero di rin- netto a sfere dell’albero di comando. la levetta d’innesto (14), farlo andare verso il
vio delle marce dalla 1a alla 4a (2) insieme alle - Rimuovere il ponte di sostegno. basso, fino in fondo, facendolo passare attra-
relative aste di comando (3), come indicato di verso le forcelle.
seguito. Posizionamento anello - Accertarsi che il coperchio innesti marce
- Con la mano sinistra sollevare leggermente (15) risulti in posizione parallela rispetto alla
il differenziale. superficie di contatto della scatola del cam-
- Il secondo operatore deve ora sollevare leg- bio.
germente l’albero di comando, l’albero di rin- 7
vio 5a, 6a e retromarcia (4), nonché l’albero di Montaggio albero di innesto
retromarcia.
- Procedendo nel senso indicato (freccia 5) si 14
deve rimettere nella sua sede l’albero di rin- 12
vio dalla 1a alla 4a marcia.

Posizionamento differenziale e albero1a ÷ 4a


- Girare il cambio sul cavalletto in modo che
4 3 l’apertura dell’albero innesto sia rivolta verso
2 l’alto. 11
- Montare la bussola di arresto dell’albero
innesto fino alla battuta, utilizzando una 15
1
spina di diametro adeguato.
13
Montaggio bussola
5

Attenzione:
Se il coperchio innesti marce è in posizione
obliqua, vuoi dire che l’albero innesto non è
- I denti dell’albero di comando, degli alberi stato inserito correttamente nella sede di
di rinvio e dell’ingranaggio degli organi di alloggiamento inferiore.
trasmissione agli assi/differenziale devono
ingranarsi tra di loro. - Accertarsi che l’albero innesto riesca a com-
- Riposizionare nelle rispettive sedi tutti gli piere dolcemente verso l’alto e verso il basso,
alberi e il differenziale. il suo movimento di selezione marce.
- Fissare alla scatola della frizione il ponte di - Stringere le viti (16) del coperchio dell’albe-
sostegno per sorreggere l’albero di comando. ro innesto (17).
- Stringere la vite (6) fino a che l’albero di - Avvitare la vite di bloccaggio (18). A questo
comando non comincia a sollevarsi. punto la levetta (freccia 19) non deve essere
- Servendosi del termoventilatore portare ad - Inserire l’albero innesto (8) nella sede di allog- bloccata.
una temperatura di circa 100° C la zona tra la giamento inferiore (9) e nelle forcelle (10). - Montare l’interruttore della luce di retro-
sede di alloggiamento del cuscinetto a sfere - Per maggior chiarezza nella figura non è marcia (20).
e l’albero di comando della scatola del cam- rappresentato il tappo.
bio (occorrono circa 10 minuti). Serraggio viti coperchio
- Rimontare la scatola del cambio. Posizionamento albero di innesto
20
Sollevamento albero di comando 10
19
8
18
6

17 16
9

- Montare l’albero flangiato e l’albero scorre-


- Spingere ora l’albero innesto (11) contro la vole insieme alle relative molle antagoniste,
bussola di arresto (12) nella direzione indica- alle rondelle di rasamento e agli anelli conici.

64
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Montare il paraolio dell’albero di comando. - Innestare una dopo l’altra tutte le marce. - Ultimare l’operazione con l’estrazione del
- Rimontare il tappo nella scatola del cambio cuscinetto a rulli cilindrici dalla scatola della
Inserimento paraolio facendolo andare in battuta con il pressore. frizione.
- Stringere l’anello di sicurezza (freccia 3) del
Montaggio tappo scatola cambio cuscinetto a rulli cilindrici con una pinza (4) e
toglierlo con l’aiuto di un estrattore a due
bracci (5).

Estrazione cuscinetto lato frizione

3
- Montare il cilindro secondario insieme al
cuscinetto di disinnesto.

ALBERO DI COMANDO Scomposizione


- Smontare l’anello di sicurezza dall’albero di Assemblaggio
Complessivo albero di comando comando. - Montare con l’aiuto della pressa il cuscinet-
- Prima di sistemare il dispositivo di estrazio- to a rulli cilindrici nella scatola della frizione.
1 ne occorre mettere il pressore e il piatto pres- - Stringere l’anello di sicurezza (freccia 6) del
sore sull’albero di comando. cuscinetto a rulli cilindrici con la pinza (7) e
- Inserire il separatore (1) nel solco periferico inserirlo nella sua sede.
in cui si trovava l’anello di sicurezza ed estrar- - La pinza si deve togliere prima che il cilin-
re il cuscinetto. dro a rulli cilindrici si sia posizionato nella sua
sede, a questo punto l’anello di sicurezza
2 Rimozione cuscinetto deve andare ad inserirsi nella scanalatura
della scatola della frizione.
1 Montaggio cuscinetto e anello lato frizione

5
1. Anello di sicurezza cuscinetto
2. Scatola del cambio
3. Anello di sicurezza albero 6 - Estrarre con l’aiuto del separatore, la ruota
4. Cuscinetto a sfere dentata della 5a (2).
5. Ruota dentata della 5a
6. Albero di comando Rimozione 5a
7. Cuscinetto a rulli cilindrici 7
7 6
8. Scatola della frizione

8 2

- Montare la ruota dentata della 5a con l’aiu-


to della pressa.

65
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- La scanalatura (freccia 1) sull’ingranaggio Rilevamento gioco Rimozione rondella a disco


deve essere rivolta verso l’alto.
4
Montaggio 5a

1
5

- Togliere prima l’anello di sicurezza del cusci-


netto.
- Rimuovere l’anello interno del cuscinetto a
- Rimuovere l’anello di sicurezza che è stato rulli conici con l’auto di un estrattore.
precedentemente inserito.
- Determinare l’anello di sicurezza consultan- Rimozione cuscinetto conico lato 4a
do la tabella riportata di seguito.

Spessore
Valore misurato Gioco assiale
dell’anello
(mm) (mm)
di sicurezza (mm)
- Montare sotto pressione il cuscinetto a
sfere lato scatola ingranaggi. 0,01 ÷ 0,05 1,86 0,01 ÷ 0,05
- Posizionare il cuscinetto con la scanalatura 0,05 ÷ 0,07 1,89 0,01 ÷ 0,05
per l’anello di sicurezza rivolta verso l’alto
(freccia 2), la sporgenza (freccia 3) deve esse- 0,07 ÷ 0,10 1,92 0,01 ÷ 0,05
re rivolta verso l’ingranaggio della 5a marcia. 0,10 ÷ 0,13 1,95 0,01 ÷ 0,05

Posizionamento cuscinetto 0,13 ÷ 0,16 1,98 0,01 ÷ 0,05

ALBERO DI RINVIO
DALLA 1a ALLA 4a MARCIA - Togliere prima l’anello di sicurezza.
- Con l’aiuto di un estrattore e di un separato-
2 Scomposizione re, smontare il corpo sincronizzatore comple-
3
- Estrarre l’anello esterno del cuscinetto a to del manicotto scorrevole 3a e 4a marcia,
rulli conici dalla scatola ingranaggi con l’aiu- nonché l’ingranaggio della 4a marcia.
to di un estrattore per interni a due bracci.
Rimozione sincronizzatore e ingranaggio 4a
Rimozione anello esterno cuscinetto

Spessore albero di comando


- Per determinare lo spessore definitivo del-
l’anello di sicurezza, inserire un anello di sicu-
rezza da 1,86 mm (4) nella scanalatura dell’al-
bero di comando e spingerlo nella zona alta
della sede sull’albero. - Rimuovere la rondella a disco (5) dall’albero - Rimuovere sotto pressione il manicotto
- Misurare con uno spessimetro lo spazio tra di rinvio con l’aiuto di un estrattore per inter- scorrevole e il corpo sincronizzatore 1a e 2a
il cuscinetto a sfere e l’anello di sicurezza. ni a massa battente. marcia.

66
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Rimuovere l’anello di sicurezza. Quota nominale 0,75 ÷ 1,25 mm Verifica spessore anello
- Rimuovere l’ingranaggio 2a marcia e il mani-
Limite di usura 0,3 mm
cotto scorrevole con corpo sincronizzatore.

Rimozione sincronizzatore e ingranaggio 2a - Controllare l’usura degli anelli sincronizza-


tori della 1a, 2a e 3a marcia, spingendo l’anel-
lo sincronizzatore, l’anello esterno e quello
interno sul cono dell’ingranaggio e misuran-
do la fessura (B) con uno spessimetro.

Rilevamento usura anello sincronizzatore

- Sono disponibili come ricambio, gli anelli di


sicurezza riportati di seguito.

Spessore (mm) Numero del ricambio


- Ruotare l’albero e rimuovere sotto pressione 1,79 02M311 187 G
l’anello interno del cuscinetto a rulli conici.
1,83 02M311 187 F
Rimozione cuscinetto conico lato 1a 1,86 02M311 187 E
1,89 02M311 187 D
B 1,92 02M311 187 C
1,95 02M311 187 B
1,98 02M311 187 A
Quota nominale 1,2 ÷ 1,8 mm
- Determinare lo spessore della rondella di
Limite di usura 0,5 mm registrazione per l’anello esterno del cusci-
netto conico albero di rinvio dalla 1a alla 4a
marcia.
- Controllare l’usura dell’anello sincronizzato- - Montare un anello da 170 mm sull’anello
re della 4a marcia, spingendo l’anello sul esterno del cuscinetto.
cono dell’ingranaggio e misurando la fessura - Montare l’albero all’interno delle scatole
Assemblaggio (C) con uno spessimetro. cambio, effettuare una misurazione prelimi-
- Per le operazioni di assemblaggio, procede- nare per calcolare lo spessore definitivo.
re in senso inverso alla scomposizione, pre- Rilevamento usura anello sincronizzatore 4a - Annotare il valore di gioco misurato, ad
stando attenzione al controllo dell’usura esempio 0,14 mm.
degli anelli sincronizzatori ed alla spessora- - II precarico prescritto del cuscinetto viene
zione dell’albero. raggiunto sottraendo i valore misurato (0,14
mm) da quello della rondella di registrazione
- Controllare l’usura dell’anello interno della C inserita (1,70 mm) e aggiungendo un coeffi-
1a, 2a e 3a marcia, spingendo l’anello interno ciente costante di precarico (0,20 mm).
sul cono dell’ingranaggio e misurando la fes-
sura (A) con uno spessimetro. Esempio

Rilevamento usura anello interno rondella inserita 1,70 mm


- valore misurato 0,14 mm
+ precarico (valore costante) 0,20 mm
Quota nominale 1,0 ÷ 1,7 mm

Limite di usura 0,5 mm - Ne risulta uno spessore calcolato della ron-


della di 1,76 mm.
A - Togliere ora dalla scatola del cambio la ron-
- Determinare lo spessore dell’anello di sicu- della che è stata inserita precedentemente
rezza del cuscinetto a rulli conici dell’albero. avente uno spessore di 1,70 mm ed inserire
- Montare l’anello di sicurezza più spesso al suo posto la rondella di spessore corretto
possibile, il cuscinetto non deve avere gioco. da 1,76 mm.

67
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Sono disponibili come ricambio, le rondelle - Se la rondella inserita è quella giusta, il com- - Togliere l’anello di sicurezza.
di spessore riportate di seguito. paratore indicherà un valore compreso tra - Rimuovere sotto pressione il corpo sincro-
0,15 e 0,25 mm. nizzatore e il manicotto scorrevole 5a e 6a
Spessore (mm) Numero del ricambio marcia, nonché dell’ingranaggio 6a marcia.
Misurazione gioco
1,45 084 409 383 AG
Rimozione ingranaggio 6a
1,50 084 409 383 AH
1,55 084 409 383 AJ
1,60 084 409 383 AK
1,65 084 409 383 AL
1,70 084 409 383 AM
1,75 084 409 383 AN
1,80 084 409 383 AP
1,85 084 409 383 AQ
1,90 084 409 383 AR
- Togliere l’anello di sicurezza e staccare sotto
1,95 084 409 383 AS
pressione la bussola (1) facendola passare
2,00 084 409 383 AT ALBERO DI RINVIO attraverso l’ingranaggio della retromarcia.
2,05 084 409 383 BA 5a, 6a E RETROMARCIA
Rimozione bussola
2,10 084 409 383 BB
Scomposizione
2,15 084 409 383 BC
2,20 084 409 383 BD - Estrarre l’anello esterno del cuscinetto a
rulli conici con l’aiuto di un estrattore a due
2,25 084 409 383 BE
bracci.
- Dopo lo stacco controllare che la rondella 1
- Montare sotto pressione l’anello esterno del non sia danneggiata, altrimenti si deve sosti-
cuscinetto a rulli conici usando la corretta tuire.
rondella di registrazione (nell’esempio 1,75
mm). Estrazione anello esterno
- Contemporaneamente si deve sorreggere
la scatola del cambio sistemando il pressore
sotto la sede di alloggiamento.
- Togliere l’anello di sicurezza e staccare sotto
Montaggio anello esterno e rondella pressione del corpo sincronizzatore della
retromarcia.

Rimozione corpo sincronizzatore RM

- Togliere l’anello di sicurezza e smontare l’a-


nello interno del cuscinetto a rulli conici.
- Prima di sistemare il dispositivo di estrazio-
ne occorre mettere il pressore e il piatto pres-
sore sull’albero di rinvio.

- Rimontare l’albero nelle scatole cambio e Rimozione anello interno


montare gli attrezzi che servono ad effettua-
re la misurazione.
- Azzerare il comparatore avente un campo
di misura da 3 mm e impostare un valore di
tolleranza di 1 mm.
- Liberare la scatola del cambio oppure l’al-
bero di rinvio allentando in sequenza incro-
ciata le viti che collegano la scatola della fri- - Smontare l’anello interno del cuscinetto a
zione alla scatola del cambio. rulli conici con l’aiuto di un estrattore.

68
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Prima di sistemare il dispositivo di estrazio- Rilevamento usura anello sincronizzatore Esempio


ne occorre mettere il piatto pressore sull’al- rondella inserita 1,70 mm
bero di rinvio.
- valore misurato 0,25 mm
Rimozione anello interno cuscinetto A + precarico (valore costante) 0,20 mm

- Ne risulta uno spessore calcolato della ron-


della di 1,65 mm.
- Togliere ora dalla scatola del cambio la ron-
della che è stata inserita precedentemente
Quota nominale 1,0 ÷ 1,7 mm avente uno spessore di 1,70 mm ed inserire
al suo posto la rondella di spessore corretto
Limite di usura 0,5 mm
da 1,65 mm.
- Sono disponibili come ricambio, le rondelle
- Determinare lo spessore dell’anello di sicu- di spessore riportate di seguito.
rezza del cuscinetto a rulli conici dell’albero.
- Montare l’anello di sicurezza più spesso Spessore (mm) Numero del ricambio
possibile, il cuscinetto non deve avere gioco. 1,45 084 409 383 AG
1,50 084 409 383 AH
Verifica spessore anello
1,55 084 409 383 AJ
1,60 084 409 383 AK
1,65 084 409 383 AL
1,70 084 409 383 AM
1,75 084 409 383 AN
Assemblaggio 1,80 084 409 383 AP
- Per le operazioni di assemblaggio, procede- 1,85 084 409 383 AQ
re in senso inverso alla scomposizione, pre-
1,90 084 409 383 AR
stando attenzione al controllo dell’usura
degli anelli sincronizzatori ed alla spessora- 1,95 084 409 383 AS
zione dell’albero. 2,00 084 409 383 AT
- Posizionare il corpo sincronizzatore della - Sono disponibili come ricambio, gli anelli di 2,05 084 409 383 BA
retromarcia, in modo che la battuta (freccia sicurezza riportati di seguito. 2,10 084 409 383 BB
1) per il manicotto scorrevole della retromar- 2,15 084 409 383 BC
cia, sia rivolta verso la dentatura dell’albero Spessore (mm) Numero del ricambio
2,20 084 409 383 BD
di rinvio (freccia 2). 1,79 02M311 187 G
1,83 02M311 187 F 2,25 084 409 383 BE
Orientamento di montaggio RM 1,86 02M311 187 E
1,89 02M311 187 D - Montare sotto pressione l’anello esterno del
1,92 02M311 187 C cuscinetto a rulli conici usando la corretta
rondella di registrazione (nell’esempio 1,65
1,95 02M311 187 B
mm).
1,98 02M311 187 A - Contemporaneamente si deve sorreggere
la scatola del cambio sistemando il pressore
- Determinare lo spessore della rondella di sotto la sede di alloggiamento.
registrazione per l’anello esterno del cusci-
1 netto conico albero di rinvio della 5a e 6a Montaggio anello esterno e rondella
marcia.
- Montare un anello da 170 mm sull’anello
esterno del cuscinetto.
2 - Montare l’albero all’interno delle scatole
cambio, effettuare una misurazione prelimi-
nare per calcolare lo spessore definitivo.
- Annotare il valore di gioco misurato, ad
esempio 0,25 mm.
- Controllare l’usura dell’anello sincronizzato- - II precarico prescritto del cuscinetto viene
re della 5a e 6a marcia, spingendo l’anello sin- raggiunto sottraendo i valore misurato (0,25
cronizzatore sul cono dell’ingranaggio e mm) da quello della rondella di registrazione
misurando la fessura (A) con uno spessime- inserita (1,70 mm) e aggiungendo un coeffi-
tro. ciente costante di precarico (0,20 mm). - Rimontare l’albero nelle scatole cambio.

69
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

DIFFERENZIALE Scomposizione
- Estrarre l’anello esterno del cuscinetto a
Complessivo differenziale rulli conici dalla scatola della frizione.
- Dopo lo stacco controllare che la rondella
26 non sia danneggiata, altrimenti si deve sosti-
13 tuire.

1 Rimozione anello esterno lato frizione


25

15
16
17
3
18 2
19 24
21 22 4

23 5
6 - estrarre l’anello esterno del cuscinetto a
20 rulli conici dalla scatola del cambio.

Rimozione anello esterno lato cambio


8 7
18
17 9
16
15
14

12 13

10 - Rimuovere l’anello interno del cuscinetto a


rulli conici.
11 - Prima di sistemare il dispositivo di estrazio-
ne occorre mettere il piatto pressore sulla
scatola del differenziale.
01. Scatola del cambio 14. Albero scorrevole
02. Rondella di registrazione 15. Molla antagonista per albero flangiato Rimozione anello interno cuscinetto conico
03. Anello esterno del cuscinetto a rulli conici 16. Rondella di rasamento
04. Anello interno del cuscinetto a rulli conici 17. Anello conico
05. Scatola del differenziale 18. Anello di sicurezza
06. Anello interno del cuscinetto a rulli conici 19. Ingranaggio conico del differenziale grande
07. Anello esterno del cuscinetto a rulli conici 20. Asse dell’ingranaggio conico del differenziale
08. Rondella 21. Bussola di serraggio
09. Scatola della frizione 22. Ingranaggio conico del differenziale piccolo
10. Anello di tenuta 23. Raccordo filettato
11. Anello toroidale 24. Pacco di rondelle rasamento
12. Calotta 25. Albero flangiato
13.Vite a testa conica - 25 Nm 26. Anello di tenuta

70
VOLKSWAGEN GOLF V
3. cambio 02Q > operazioni manutenzione

- Rimozione dell’anello interno del cuscinet- Montaggio anello esterno scatola frizione Esempio
to a rulli conici lato satelliti. Valore misurato 0,70 mm
Rimozione anello interno lato satelliti + precarico (valore costante) 0,25 mm
Spessore della rondella di registrazione 0,95 mm

- Scomporre di nuovo le scatole del cambio.


- Smontare l’anello esterno del cuscinetto a
rulli conici dalla scatola del cambio.
- Inserire la rondella di registrazione calcolata.

Sono disponibili come ricambio gli spessori


seguenti:
- Montare sotto pressione l’anello esterno del
cuscinetto a rulli conici (senza rondella di Spessore (mm) Numero del ricambio
registrazione) nella scatola del cambio. 0,65 02B409210
- Inserire il differenziale nella scatola della fri- 0,70 02B409210A
zione. 0,75 02B409210B
- Montare ora la scatola del cambio e serrare 0,80 02B409210C
le 5 viti. 0,85 02B409210D
- Premere il differenziale verso la scatola della 0,90 02B409210E
frizione, girandolo al contempo per almeno 0,95 02B409210F
otto rotazioni complete. 1,00 02B409210G
- Girandolo altre otto volte si deve ora preme- 1,05 02B409210H
re il differenziale verso la scatola del cambio.
1,10 02B409210J
- Montare un comparatore, impostando un
1,15 02B409210K
valore di tolleranza di 1 mm, e azzerarlo.
Assemblaggio - Spostare in avanti e indietro il differenziale sul 1,20 02B409210L
- Per le operazioni di assemblaggio, procede- suo asse, leggere il valore riportato sul compa- 1,25 02B409210M
re in senso inverso alla scomposizione, pre- ratore ed annotarlo (esempio: 0,70 mm).
stando attenzione alle indicazioni seguenti. - Se non fosse disponibile una singola ron-
- Sostituire entrambi i cuscinetti a rulli conici. Rilevamento quota di gioco della del valore necessario, si possono utiliz-
- Prima del montaggio si deve riscaldare a zare due rondelle che abbiano lo spessore
100° C l’anello interno del cuscinetto a rulli complessivo desiderato, in questo caso si
conici per facilitarne il montaggio. deve inserire prima la rondella più spessa.
- Dopo aver sostituito i cuscinetti a rulli coni- - Rimontare l’anello esterno con la rondella
ci, la scatola del differenziale, la scatola del di rasamento sulla scatola ingranaggi ed ulti-
cambio oppure la scatola della frizione mare il montaggio.
occorre effettuare la registrazione del diffe-
renziale. Montaggio anello esterno scatola cambio

Registrazione
- Controllare la posizione della rondella di - Calcolare ora lo spessore della rondella di
rasamento, la sporgenza sul diametro inter- registrazione.
no deve essere rivolta verso il paraolio. - II precarico prescritto del cuscinetto viene
- Montare sotto pressione l’anello esterno del raggiunto se al valore misurato viene addi-
cuscinetto a rulli conici nella scatola della fri- zionato un coefficiente costante di precarico
zione. di 0,25 mm.

71
VOLKSWAGEN GOLF V
4. trasmissione > dati tecnici

4. Trasmissione
dati tecnici

Trasmissione del moto alle ruote anteriori tramite due semiassi di semiasse destro di lunghezza superiore è cavo, mentre il sinistro più
lunghezza diversa dotati di giunto omocinetico alle estremità, il corto è realizzato in materiale pieno.

Complessivo semiassi
7
8
01.Vite a collare a testa esagonale
02. Giunto omocinetico esterno
03. Anello di sicurezza
6 5 4 3 2 1 04. Anello di rasamento
05. Molla a tazza
06. Fascetta serratubo
9
07. Cuffia parapolvere
08. Fascetta serratubo
09. Semiasse sinistro (pieno)
10. Semiasse destro (a tubo)
11.Vite a cava poligonale
12. Piastra spessore
13. Fascetta serratubo
14. Cuffia parapolvere di protezione giunto
17 14
16 10 15. Molla a tazza
18 13
16. Giunto omocinetico interno
17. Guarnizione
11 18. Anello di sicurezza

15 12

16 7 1

72
VOLKSWAGEN GOLF V
4. trasmissione > dati tecnici

Riempimento dei giunti con grasso resistente alle alte temperature tipo G 000 603
Quantità complessiva (grammi) Quantità giunto Quantità coprigiunto
Giunto esterno Ø 90 mm 120 80 40
Giunto interno Ø 100 mm 110 50 60
Quando si sostituisce la cuffia di protezione del giunto, se necessario ingrassare.

Componente Ø Valore Nm

Viti di fissaggio giunto interno 5


Vite di fissaggio giunto esterno 50
Viti ruota 120

73
VOLKSWAGEN GOLF V
4. trasmissione > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
- Avvitare lo snodo asse al braccio inferiore
(freccia 3).

Serraggio snodo
SEMIASSI Rimozione lato cambio

Non si devono sollecitare i cuscinetti della


ruota prima di aver stretto la vite a testa
esagonale, gravando sui cuscinetti ruota, il
peso del veicolo li sottopone ad una solleci-
tazione che può essere dannosa e ne può
ridurre la durata. Prima di muovere un vei- 3
colo dal quale è stato rimosso un semiasse,
montare al posto di quest’ultimo un giunto
esterno che va stretto alla coppia di 50 Nm.

Smontaggio - Smontare la ruota.


- Svitare la vite a testa esagonale (1) del - Togliere il giunto esterno dal mozzo della
semiasse di trasmissione. ruota facendolo scorrere con la mano.
- Svitare i dadi (frecce 2) e toglierli per svinco-
Rimozione vite esagonale lare il braccio inferiore dal portamozzo. GIUNTI OMOCINETICI
II giunto va smontato se si deve cambiare il
Rimozione snodo braccio inferiore grasso che è diventato troppo sporco oppu-
re per controllare che le superfici di scorri-
mento delle sfere non siano usurate o dan-
neggiate.

Scomposizione giunto esterno


- Operazione da intendersi a semiasse rimos-
2 so dalla vettura.
2 - Facendo uso di un incisore elettrico o di una
2 pietra per affilare, contrassegnare la posizio-
1 ne del mozzo rispetto alla gabbia portasfere
e al carter prima di smontare il componente.
- Ruotare il mozzo e la gabbia portasfere.
- Estrarre le sfere una dopo l’altra.
- Sfilare dal braccio inferiore il portamozzo
della ruota insieme allo snodo asse. Rimozione sfere
- Sfilare dal mozzo della ruota il semiasse di
trasmissione.

Montaggio
Attenzione: - Asportare gli eventuali residui di vernice o
Quando si effettuano queste operazioni il di corrosione dal filetto e dalla dentatura
veicolo non deve poggiare al suolo perché dello snodo esterno.
ciò danneggerebbe il cuscinetto ruota. - Inserire il semiasse di trasmissione nella sua
sede.
- Asportare il pannello insonorizzante inferiore. - Introdurre il giunto esterno il più a fondo
- Svitare il semiasse di trasmissione dall’albe- possibile nella dentatura del mozzo della
ro flangiato del cambio. ruota.

74
74
VOLKSWAGEN GOLF V
4. trasmissione > operazioni manutenzione

- Ruotare la gabbia portasfere finché le due - Applicare al mozzo un anello di sicurezza Posizionamento sfere
finestre rettangolari (freccia 1) non si trovano nuovo.
in corrispondenza del bordo della scatola del - Distribuire il grasso residuo nel manicotto.
giunto.
- Rimuovere la gabbia insieme al mozzo.
Scomposizione giunto interno
Rimozione gabbia - Ruotare il mozzo e la gabbia portasfere.
- Espellere lo snodo nella direzione indicata
(freccia 2).

1 Rimozione gabbia - Durante questa operazione accertarsi che,


dopo aver girato il componente, la quota A
rilevata sullo snodo e la quota B rilevata sul
mozzo siano posizionate l’una rispetto all’al-
tra come indicato di seguito.

Orientamento gabbia
2
- Spostare un dente del mozzo fino a farlo infi-
lare nella finestra rettangolare della gabbia.
- Ribaltare in fuori il mozzo dalla gabbia.
- Le sei sfere di ciascun giunto fanno parte di B A
uno stesso gruppo di tolleranza, non scam-
biarle tra diversi giunti.
- Controllare che il fuso, il mozzo, la gabbia e - Espellere le sfere dalla gabbia.
le sfere non presentino rigature (effetto - Estrarre il mozzo dalla gabbia facendolo
Pitting) e tracce di grippaggio. passare sopra la pista delle sfere (frecce 3).
- Se all’interno del giunto c’è troppo gioco, si - Il lato smussato sul diametro interno del
notano delle variazioni di carico e, in questo Rimozione mozzo mozzo sferico (dentatura) deve essere rivolto
caso, il giunto va sostituito. verso il lato esterno dello snodo.
- Non occorre sostituire il giunto se le sfere - Girare il mozzo estraendolo dalla gabbia fino
risultano leggermente consumate dall’uso. 3 a che le sfere non si trovano posizionate come
indicato di seguito (frecce 4).

Assemblaggio Orientamento mozzo

Assemblaggio mozzo
3
4 4

4
- Accertarsi che lo snodo, il mozzo, la gabbia
e le sfere non presentino rigature (effetto
Pitting) e tracce di grippaggio.
- Se all’interno del giunto c’è troppo gioco, si - Esercitando un’energica pressione sulla
notano delle variazioni di carico, il giunto va gabbia (freccia 5) girare verso l’interno il
- Introdurre nella scatola del giunto 40 gram- sostituito. mozzo con le sfere.
mi di grasso, che rappresenta la metà della - Non occorre sostituire il giunto se le sfere
quantità di grasso complessiva (80 grammi) risultano leggermente consumate dall’uso. Assemblaggio mozzo
prevista, la parte di grasso rimanente (circa
40 grammi), viene utilizzata per il coprigiun-
to in fase di rimontaggio. Assemblaggio
- Inserire nella scatola del giunto la gabbia - Sistemare nella gabbia portasfere il mozzo 5
portasfere con il mozzo. agendo sui due lati smussati per infilarlo, si
- Introdurre a pressione una dopo l’altra le può scegliere la posizione che si desidera.
sfere contrapposte tra loro avendo cura di - Introdurre le sfere spingendole nella gab-
riportare il mozzo nella posizione in cui si tro- bia.
vava rispetto alla gabbia portasfere e alla sca- - Sistemare nello snodo il mozzo con la gab-
tola del giunto prima di essere smontato. bia e le sfere in posizione verticale.

75
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > dati tecnici

5. Sterzo
dati tecnici

Sterzo elettro-assistito a cremagliera e dentatura elicoidale, installato comando della scatola guida. Piantone dello sterzo articolato
in posizione retrostante all’asse anteriore e montato su un telaietto mediante doppio giunto cardanico.
ausiliario. Scatola guida con doppio comando, il primo collegato al Il volante, registrabile in altezza, integra il dispositivo Air Bag su tutte
piantone di guida, il secondo collegato all’attuatore elettrico di le versioni.

Complessivo impianto sterzo elettrico

10
5 3

9 2

7
6 4

10

13
8
11

15 12

14

01. Air Bag 06. Schermatura termica 11. Pignone sterzo 7


02.Volante 07.Tiranti 12. Scatola dello sterzo 9
03. Rivestimento 08. Cuffie 13. Supporti silentbloc
04. Piantone dello sterzo 09. Giunti snodati 14. Servomotore e centralina
05. Supporto di fissaggio 10. Copertura 15. Pignone del servomotore

76
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > dati tecnici

STERZO ELETTRICO Centralina


La centralina di comando è solidale al motore elettrico ed è connes-
Attuatore sa al cablaggio della vettura tramite tre connettori.
Scatola guida con doppio pignone di comando, l’asservimento fun- La centralina contiene nella sua memoria di programma 8 curve
ziona mediante un motore asincrono senza spazzole, che agisce tra- diverse per la gestione dell’asservimento per adattarsi alle condizio-
mite un riduttore meccanico, sul pignone inferiore, mentre il movi- ni elencate di seguito.
mento del piantone sterzo è trasferito tramite il pignone superiore.
La regolazione dell’intervento del servomotore è tachisensibile, a Coppia di sterzata applicata al volante
bassa velocità lo sterzo è leggero, si irrigidisce invece all’aumentare Coppia del servomotore
della velocità vettura. La taratura delle varie curve di regolazione è in
Velocità della vettura
funzione dell’equipaggiamento vettura e della massa sul retrotreno.
La selezione dei parametri di funzionamento del servosterzo viene
effettuata tramite strumento di diagnosi dedicato. La selezione di una curva di programma per la gestione del servomo-
tore, viene influenzata dalle informazioni ricevute da una combina-
zione strategica di sensori e moduli diversi elencati di seguito.
Sensore
Il sensore angolo di sterzata è situato sul volante, dietro il cavo spira- Sensore angolo sterzata
lato ed invia un segnale relativo alla richiesta di sterzata, tramite la
Centralina piantone sterzo
rete CAN, alla centralina dello sterzo posizionata sulla scatola guida
assieme al servomotore. In caso di avaria del sensore, la centralina di Sensore giri albero motore
comando accende la spia di indicazione malfunzione e attiva delle
Sensore coppia sterzata
strategie di comando che fanno riferimento a dei valori sostitutivi
predefiniti, che saranno in funzione della velocità vettura e di altri Velocità vettura
parametri. La manovrabilità è comunque garantita dal collegamento
Segnale di riconoscimento chiave accensione
meccanico diretto tra scatola guida e piantone.

Ubicazione centralina piantone Ubicazione centralina sterzo

77
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > dati tecnici

PIN OUT CENTRALINA SERVOSTERZO PIN OUT SENSORE ANGOLO STERZATA


Dettaglio connettori Dettaglio connettore
8 10 4 6 6 1 3 5 10 4 2
7 9 3 5 7 2 4 9 3 1

2
1

1 2 3 4

2 4
8
1 3 5
D
5 6 7 8

6 8 10
A
7 9
5

6 12
5 9
B 1 4
3 9
10

2 2 8
1 7
5
C
1

Connettore A
Pin Descrizione
1 Non utilizzato
Connettore D
2 Segnale coppia sterzata
3 Massa coppia sterzata Pin Descrizione
4 Segnale coppia sterzata 1 Relé fotoelettrico 5
5 Segnale coppia sterzata
2 Relé fotoelettrico 3
Connettore B
Pin Descrizione 3 Relé fotoelettrico 1
1 Collegamento bus CAN Low 4 Alimentazione a 12 volt sensore
2 Collegamento bus CAN High 5 Alimentazione a 5 volt sensore
3 Non utilizzato
6 Relé fotoelettrico 6
4 Alimentazione +15 tramite fusibile SC3 (10A)
5 Non utilizzato 7 Relé fotoelettrico 4
Connettore C 8 Relé fotoelettrico 2
Pin Descrizione
9 Massa sensore
1 Alimentazione +30 tramite fusibile SA2 (80A)
2 Massa 10 Relé fotoelettrico 7

78
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > dati tecnici

LEGENDA SCHEMA ELETTRICO Codice Descrizione

Codice Descrizione T2a Connessione a spina doppia


T4ae Connessione a spina quadrupla
A T5g Connessione a spina a 5 poli
A Batteria T5h Connessione a spina a 5 poli
A146 Collegamento bus CAN Comfort High, fascio cavi cruscotto T6z Connessione a spina a 6 poli, vicino proiettore sinistro
A147 Collegamento bus CAN Comfort Low, fascio cavi cruscotto T12b Connessione a spina a 12 poli, blu, nel cassoncino acqua,
A164 Collegamento positivo 2 (30A), fascio cavi cruscotto sinistro
T12c Connessione a spina a 12 poli, nella custodia protettiva
B per connessioni, nel cassoncino acqua, a sinistra
B Motorino di avviamento T16 Connessione a spina a 16 poli, sotto il cruscotto sinistro,
B163 Collegamento positivo (15A), fascio cavi abitacolo collegamento autodiagnosi
B383 Collegamento bus CAN trasmissione High fascio cavi T20 Connessione a spina a 20 poli
principale T20d Connessione a spina a 20 poli
B390 Collegamento bus CAN trasmissione Low fascio cavi prin- T36 Connessione a spina a 36 poli
cipale T40 Connessione a spina a 40 poli
B397 Collegamento 1 bus CAN comfort High, fascio cavi princi-
pale V
B406 Collegamento 1 bus CAN comfort Low, fascio cavi princi- V187 Motore servosterzo
pale
001 Treccia di massa, batteria/carrozzeria
C 012 Punto di massa, nel vano motore a sinistra
C Alternatore 043 Punto di massa montante anteriore in basso a destra
374 Collegamento a massa 9, fascio cavi principale
F 376 Collegamento a massa 11, fascio cavi principale
F125 Interruttore multifunzione 381 Collegamento a massa 16, fascio cavi principale
382 Collegamento a massa 17, fascio cavi principale
G 507 Collegamento a vite (30), sul portafusibili batteria
G85 Sensore angolo sterzata 640 Punto di massa zona sinistra del vano motore
G269 Sensore coppia sterzante 652 Punto di massa cambio/motore
655 Punto di massa, sul proiettore sinistro
J
J59 Relé disimpegno contatto X
J248 Centralina impianto iniezione diretta Diesel CODICI COLORE
J285 Quadro strumenti VOLANTE E PIANTONE
J329 Relé di alimentazione +15 sul box elettrico sinistro, nel
vano motore
J500 Centralina servosterzo WS Bianco BL Blu
J519 Centralina abitacolo rete di bordo
J527 Centralina elettronica piantone sterzo
J533 Interfaccia diagnosi bus dati SW Nero GR Grigio

K
K Inserto cruscotto RO Rosso LI Lilla
K161 Spia servosterzo elettromeccanico

S BR Marrone GE Giallo
SA1 Fusibile 1, sul portafusibili batteria
SA2 Fusibile 2, sul portafusibili batteria
SB40 Fusibile 40, sul portafusibili
SC3 Fusibile 3, sul portafusibili GN Verde OR Arancione
T

79
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > dati tecnici

Schema sterzo elettrico 1/2

80
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > dati tecnici

Schema sterzo elettrico 2/2

81
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > dati tecnici

Piantone dello sterzo

Componente Ø Valore Nm

Supporto di alloggiamento M8x30 20


Supporto di alloggiamento e carrozzeria M8x30 20
Smorzatore di vibrazioni e supporto di alloggiamento M8x94 20
Smorzatore di vibrazioni e carrozzeria M8x48 20
Snodo cardanico e scatola sterzo * M8x32 20 + 90°
Impugnatura M6x10 3
Sterzo M18x1,5 50
*) Usare viti nuove

Scatola dello sterzo

Componente Ø Valore Nm

Supporto aggregati * M10x76 50 + 90°


Lamiera di riparo M6 autofilettante 6
Testa barra sterzo e portacuscinetto ruota * M12 x 1,5 20 + 90°
Testa e barra dello sterzo M16 x 1,5 55
Barra sterzo e cremagliera M16 x 1,5 100
*) Usare viti nuove

82
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
- Svitare i dadi di fissaggio (frecce 7) e rimuo-
vere il rivestimento del vano piedi.

Rimozione rivestimento
VOLANTE E PIANTONE - Rimuovere il rivestimento del devioguida.
- Rimuovere il vano portaoggetti situato sul
lato guida.
II piantone dello sterzo viene fornito solo in - Smontare il quadro della strumentazione. 7
un unico blocco, non si può riparare. La sca- - Rimuovere il devioguida. 7
tola del bloccasterzo può essere riutilizzata. - Sfilare il cavo di massa (5) dal piantone dello
sterzo.
- Sganciare il guidacavi (6).

Smontaggio Rimozione coperture e guidacavi


- Svitare la treccia di massa dalla batteria.
- Allineare le ruote nella posizione di marcia
rettilinea.
- Tirare verso il basso la leva ubicata sotto il - Togliere la vite (8) e sfilare il giunto a snodo
piantone dello sterzo per abbassare il più (9) dalla scatola dello sterzo.
possibile il piantone dello sterzo.
- Spingere verso l’alto la leva ubicata sotto il Rimozione giunto a snodo
5
piantone dello sterzo.
- Smontare l’unità Air Bag dal lato guida
seguendo le indicazioni riportate nel capito-
lo 09 Varie – Air Bag.
- Sfilare la spina (1) dalla presa di collega-
mento della molla spiroidale (2).
- Svitare la vite del volante (3) e rimuoverlo.
- Verificare i punti di allineamento volante 6
(frecce 4).
9 8
Rimozione volante

- Togliere prima la vite di fissaggio (freccia 10)


1 del portafusibili e poi le viti (11).
2
Rimozione viti piantone

11 11

4
4

3
10

- Rimuovere il piantone dello sterzo sfilando-


lo delicatamente verso l’alto.

83
83
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > operazioni manutenzione

Montaggio - Rimontare il volante.


- Allineare al supporto di alloggiamento il - Rimontare l’Air Bag nel volante. Nota:
piantone dello sterzo e posizionarlo. - Rimontare il devioguida. La registrazione di base del sensore ango-
- Il foro (freccia 1) deve essere a filo con il - Rimontare le coperture (frecce 3) ed i con- lo di sterzata deve essere controllata tas-
perno (freccia 2). nettori (4). sativamente ogni volta che si sostituisce o
rimuove uno dei seguenti componenti:
Allineamento supporto Montaggio connettori
Sensore angolo di sterzata
1 3
3 Piantone dello sterzo
2
Bloccasterzo

Scatola giuda
4
Volante

- Introdurre le quattro viti negli appositi fori


del piantone sterzo e stringerle. - Montare il quadro della strumentazione.
- Stringere la vite di fissaggio del portafusibili. - Montare il rivestimento del devioguida.
- Sistemare il giunto a snodo sul pignone - Montare il vano portaoggetti del lato guida. - Accertarsi che il piantone dello sterzo si
della scatola sterzo e serrarlo. - Effettuare la regolazione base del sensore possa girare con facilità e senza bloccarsi.
- Agganciare il guidacavi al piantone dello ster- angolo di sterzata (G85) seguendo le indica- - Controllare che il piantone si possa sposta-
zo e avvitare il cavo di massa del piantone. zioni dello strumento di diagnosi dedicato. re in senso longitudinale e in altezza.

- Smontare il sostegno oscillante dal cambio


togliendo le viti (7).

Rimozione sostegno cambio


SCATOLA STERZO - Asportare il pannello insonorizzante inferiore.
- Togliere le biellette di accoppiamento (5)
Smontaggio dalla barra stabilizzatrice.
- Scollegare la batteria. 7
- Svitare i dadi in plastica e rimuovere il rive- Rimozione bielletta
stimento del vano piedi.
- Svitare la vite e sfilare il giunto a snodo dalla
scatola giuda. 5
- Smontare le ruote anteriori.
- Svitare dalla testa della barra dello sterzo il
dado senza toglierlo.
- Per proteggere il filetto, lasciare avvitato di
alcuni giri il dado sul perno. - Rimuovere il sostegno dell’impianto di sca-
- Facendo uso dell’estrattore per giunti sferi- rico dal supporto aggregati (freccia 8).
ci, espellere la testa della barra dello sterzo
dal portacuscinetto ruota e infine togliere il - Svitare le viti (6) e toglierle dal braccio infe- Rimozione sostegno scarico
dado allentato in precedenza. riore.

Rimozione giunto Rimozione viti perno braccio inferiore

84
84
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > operazioni manutenzione

- Svitare le viti (frecce 1) dalla lamiera di pro- - Svitare le viti (4) e abbassare leggermente il - Sbloccare dai fermi tutti gli altri cavi fissati
tezione termica e toglierle. supporto aggregati insieme alle console alla scatola dello sterzo.
- Rimuovere la lamiera di protezione termica facendo attenzione a non danneggiare i cavi - Scollegare tutti i cavi dalla scatola sterzo.
dal supporto aggregati. elettrici. - Abbassare con cautela il supporto aggregati.
- Rimuovere la scatola dello sterzo dal sup-
Rimozione protezione termica Rimozione fissagi posteriori porto aggregati.

Montaggio
- Per il montaggio, procedere operando in
senso inverso allo smontaggio.
- Le bussole filettate della scatola dello sterzo
devono alloggiare correttamente nei fori
1 1 presenti sulla console.
4

4 4 Avvertenza:
- Svitare le viti (2) dalla scatola dello sterzo e Prima di montare la scatola dello sterzo
dalla barra stabilizzatrice. applicare dello scivolante sulla sua guarni-
zione.
Rimozione fissaggi Dopo aver applicato la scatola dello ster-
zo sull’albero del piantone, accertarsi che
la relativa guarnizione aderisca perfetta-
mente alla piastra di montaggio e che
sigilli correttamente l’apertura verso il
vano piedi per evitare eventuali infiltra-
zioni d’acqua e rumorosità.
Le superfici di tenuta devono essere sem-
- Togliere le viti (frecce 5) e rimuovere la pre pulite.
lamiera di protezione termica (6) situata
sopra la scatola dello sterzo.
- Prima di applicare le viti del supporto
Rimozione protezione termica aggregati, collocare la scatola dello sterzo e
2
sistemare le viti della scatola e della barra
stabilizzatrice.
2 - Ricollegare i cavi elettrici alla scatola dello
5 sterzo.
5 - Fissare la lamiera di protezione termica.
5 - Avvitare alla carrozzeria il supporto aggre-
gati e le console.
6 - Avvitare la scatola dello sterzo al supporto
aggregati.
- Fissare il supporto aggregati alle console. - Avvitare la barra stabilizzatrice al supporto
- Sistemare il martinetto di sollevamento aggregati.
gruppo motore cambio sotto il supporto - Svitare il guidacavi dal supporto aggregati - Avvitare lo snodo asse al braccio inferiore
aggregati. (freccia 7). sospensione.
- Interporre un pezzo di legno (3) tra il marti- - Montare il pannello insonorizzante inferiore.
netto di sollevamento e il supporto aggregati. Rimozione guidacavi
Avvertenza:
Posizionamento martinetto Accertarsi che il soffietto di tenuta non sia
danneggiato o attorcigliato.

- Fissare il giunto a snodo alla scatola guida.


- Ricollegare la batteria.
7 - Effettuare la regolazione base del sensore
dell’angolo di sterzata (G85) facendo uso
3 dello strumento di diagnosi dedicato.
- Dopo aver ultimato il montaggio, effettuare
una prova su strada per controllare la posi-
zione del volante.

85
85
VOLKSWAGEN GOLF V
5. sterzo > operazioni manutenzione

- Se il volante è storto oppure è stata monta- Rimozione tirante - Applicare il soffietto e la fascetta a morsetto.
ta una scatola dello sterzo nuova, si deve - Servendosi della pinza dedicata, stringere la
controllare la geometria ruote. fascetta a morsetto.
- Se è stato montata una scatola sterzo
nuova, la centralina del servosterzo (J500) 1 Fissaggio fascetta a morsetto
deve essere adattata (regolazione base)
usando lo strumento di diagnosi dedicato.

TIRANTE STERZO
Smontaggio
- Smontare la ruota interessata.
- Pulire la parte esterna della scatola dello
sterzo nella zona del soffietto. Montaggio
- Aprire la fascetta a morsetto e la fascetta - Per il montaggio procedere in senso inverso
stringitubo e spingere indietro il soffietto. alle operazioni di smontaggio, prestando
- Rimuovere il tirante dello sterzo dalla testa attenzione alle indicazioni seguenti.
sulla scatola guida, tenendola ferma con una - Fissare il tirante stringendolo con l’inserto - A montaggio ultimato si deve controllare la
chiave mentre si svita il dado. della chiave a forcella. geometria ruote.
- Staccare il tirante dello sterzo dalla crema- - Accertarsi che il soffietto non presenti segni - Effettuare poi la regolazione base del sen-
gliera servendosi dell’inserto della chiave a di usura, spaccature, incrinature e che le sue sore dell’angolo di sterzata (G85) facendo
forcella (1). superfici di tenuta siano pulite. uso dello strumento di diagnosi dedicato.

86
86
VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > dati tecnici

6. Sospensioni
dati tecnici

Le vetture presentano a seconda delle motorizzazioni e degli allesti- vano motore, sono riportati dei codici “PR” che identificano i compo-
menti, tipi di telaio più o meno rigidi. Questo fa si che i valori di regi- nenti delle sospensioni, in base al tipo di telaio utilizzato. Per l’acqui-
strazione dell’avantreno e del retrotreno siano differenti a seconda sto di eventuali ricambi, fare riferimento al numero di identificazio-
del tipo di telaio montato. Sulla targhetta del veicolo, posizionata nel ne vettura ed alle marcature colorate sulle spire delle molle.

Complessivo sospensioni anteriori, supporto aggregati e braccio inferiore

01. Supporto aggregati


02. Barra stabilizzatrice
03. Bielletta di collegamento 10
04. Supporto braccio 12
05. Braccio inferiore
06.Testina snodata 9
07. Portacuscinetto
08. Ammortizzatore
09.Tampone di battuta
10. Cuffia 11
11. Molla 1
12.Tampone superiore

2 8
5
3
3
1
2
4 7

6 6

SOSPENSIONI ANTERIORI Il braccio inferiore e la barra sono fissati assieme ad altri componen-
Sospensioni anteriori a ruote indipendenti di tipo Mac Pherson con ti ad un supporto aggregati in alluminio, che costituisce il telaietto
triangoli inferiori e barra stabilizzatrice collegata con bielletta di rea- anteriore, che oltre a supportare i componenti, ha anche funzione di
zione all’ammortizzatore. irrigidimento della carrozzeria anteriore.

87

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > dati tecnici

Ammortizzatori Barra stabilizzatrice


Ammortizzatori idraulici telescopici a doppio effetto e cartuccia non Barra stabilizzatrice a sezione cilindrica, montata sul telaio aggregati
revisionabile, calettati sul portacuscinetto. per mezzo di due supporti con le estremità fissate tramite bielletta di
reazione direttamente al montante ammortizzatore.
Vista ammortizzatore
Vista bielletta barra spaziatrice

Diametro
Codice PR Ø mm
OAD 21 (marrone)
OAE 22 (rosa)

Mozzo ruota
Molle Mozzo fissato su cuscinetto di tenuta ed avvitato al perno fuso trami-
Molle elicoidali montate concentricamente agli ammortizzatori, classe te quattro bulloni.
di appartenenza identificabile tramite marcatura di colore sulle spire.
Vista portacuscinetti
Vista molla

88

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > dati tecnici

SOSPENSIONI POSTERIORI Ammortizzatori


Sospensione con telaietto posteriore a “4 link” fissato alla scocca per Ammortizzatori idraulici a doppio effetto non revisionabili.
mezzo di supporti elastici, molla e ammortizzatore separati.
Collegamento al portacuscinetto realizzato tramite 3 bracci trasver- Vista ammortizzatore e molla
sali (braccio trasversale inferiore, tirante dello sterzo e braccio tra-
sversale superiore) e 1 braccio longitudinale.

Complessivo sospensioni posteriori, telaietto e bracci inferiori

5
1

3 6 Molle
2 Molle elicoidali montate tra la scocca ed il braccio trasversale inferio-
re, classe di appartenenza identificabile tramite marcatura di colore
7 sulle spire.
8
11
9 Barra stabilizzatrice
12 Barra stabilizzatrice a profilo ovate, collegata tramite bielletta al brac-
cio longitudinale trasversale.
10
Vista bielletta barra stabilizzatrice
01.Telaietto
02.Tirante sterzo
03. Braccio superiore
04. Braccio inferiore
05. Molla
06. Ammortizzatore
07. Barra stabilizzatrice
08. Bielletta di collegamento
09. Supporto anteriore braccio
10. Braccio longitudinale
11. Portacuscinetto
12. Mozzo

10 3

Diametro sul punto massimo


Codice PR Ø mm
OBC 18,5
7 OBD 19,6
OBE 20,7
OBF 21,7
2
Mozzo ruota
4 II cuscinetto è avvitato sul fusello del mozzo ruota tramite viti senza
testa.

89

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > dati tecnici

ANGOLI CARATTERISTICI AVANTRENO


Telaio base Telaio sportivo Telaio per fuoristrada
Codice PR 2UA 2UB 2UC
Convergenza totale (non sollecitata) 0° ± 10’ 0° ± 10’ 0° ± 10’
Campanatura (ruote in posizione di marcia rettilinea) -30’ ± 30’ -41’ ± 30’ -14’ ± 30’
Differenza max consentita tra i due lati max 30’ max 30’ max 30’
Differenza angolare con sterzata massima di 20° a sinistra e a destra 1°27’ ± 20’ 1°30’ ± 20’ 1 °27’ ± 20’
Incidenza 7°34’ ± 30’ 7°47’ ± 30’ 7° 17’ ± 30’
Differenza max consentita tra i due lati max 30’ max 30’ max 30’
Altezza da terra 382 ± 10 mm 367 ± 10 mm 404 ± 10 mm
I valori prescritti valgono per tutti i motori

ANGOLI CARATTERISTICI RETROTRENO


Telaio base Telaio sportivo Telaio per fuoristrada
Codice PR 1JA 1JC 1JB
Campanatura -1°45’ ± 30’ -1°59’ ± 30’ -1°45’ ± 30’
Differenza max consentita tra i due lati max 20’ max 20’ max 20’
Convergenza (convergenza totale con la campanatura prescritta) +12,5’ ± 12,5’ +17’ ± 12,5’ +12,5’ ± 12,5’
Differenza massima rispetto alla direzione di marcia max 20’ max 20’ max 20’
Altezza da terra 414 ± 10 mm 399 ± 10 mm 434 ± 10 mm
I valori relativi all’altezza da terra e riportati nelle tabelle si riferiscono alla quota (A) rilevata dal centro mozzo e l’arco ruota

PRESSIONI DI GONFIAGGIO Punti di misura altezza da terra

Carico normale Pieno carico


Cerchi Pneumatici
Anteriore Posteriore Anteriore Posteriore

6J x 15 ET 45
195 / 66 R15 2,4 2,2 2,6 3,0
acciaio A
6,5J x 15 ET 50
195 / 66 R15 2,4 2,2 2,6 3,0
alluminio

6,5J x 16 ET 50
205 / 55 R16 2,4 2,2 2,6 3,0
alluminio

7J x 17 ET 54
225 / 45 R17 2,2 2,0 2,4 2,9
alluminio

Ruota di scorta 4,2

Valida per 2.0 TDI

90

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > dati tecnici

Asse anteriore
Supporto aggregati

Componente Ø Valore Nm

Sulla carrozzeria M12 x 1,5 x 100 70 + 90° *


Sulla console M12 x 1,5 x 75 70 + 90° *
Tra la console e la carrozzeria M12 x 1,5 x 90 70 + 90° *
Sensore assetto veicolo Sulla console M6 x 16 9
Lamiera di riparo M6 autofilettante 6
*) una volta smontata, sostituirla sempre

Braccio inferiore

Componente Ø Valore Nm

Sulla console M12 x 1,5 x 110 70 + 90° **


Sullo snodo asse M10 75
Tra supporto alloggiamento e carrozzeria M12 x 1,5 x 90 70 + 90° *
Tra supporto alloggiamento e console M10 x 76 50 + 90° *
Sensore assetto veicolo sulla console M6 9
*) Una volta smontata, sostituirla sempre
**) Una volta smontata, sostituirla sempre e stringere solo quando i componenti si trovano nella posizione che assumono quando il veico-
lo è in movimento (posizione di massa a vuoto)

Barra stabilizzatrice

Componente Ø Valore Nm

Sul supporto aggregati M8 x 80 20 + 90° *


Sulla barra di accoppiamento M12 65 **
Tra barra di accoppiamento e ammortizzatore M12 65 **
*) Una volta smontata, sostituirla sempre
**) Una volta smontata, sostituirla sempre e tenere fermo l’esagono incassato del perno a snodo

Sostegno oscillante

Componente Ø Valore Nm

Sul supporto aggregati M14 x 1,5 x 70 100 + 90° *


Sul cambio M10 x 35 M10 x 75 40 + 90° *
*) Una volta smontata, sostituirla sempre

Ammortizzatore

Componente Ø Valore Nm

Sulla carrozzeria M8 x 26 15 + 90° *


Sul portacuscinetto ruota M12 x 1,5 x 80 70 + 90° *
Tra supporto ammortizzatore e asta del pistone M14 x 1,5 60
*) Una volta smontata, sostituirla sempre

91

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > dati tecnici

Semiasse

Componente Ø Valore Nm

Sul mozzo della ruota con cuscinetto M16 x 1,5 x 80 200 + 180° *
Sulla flangia del cambio, preserrare a 10 Nm e poi in sequenza
incrociata alla coppia indicata M8 x 48 10 + 40
M10 x 52 10 + 70
M10 x 23 10 + 70
Tra albero intermedio e supporto alloggiamento M8 x 25 20
Tra supporto alloggiamento e monoblocco M8 x 25 5 preserraggio
35 serraggio finale
*) Quando si stringono le viti il veicolo non deve poggiare sulle ruote

Portacuscinetto ruota

Componente Ø Valore Nm

Mozzo della ruota con cuscinetto M12 x 1,5 x 45 90 + 90° *


Snodo asse M12 x 1,5 20 + 90° *
Lamiera di copertura M6 x 10 10
Sensore del numero di giri anteriore M6 x 16 8
Testa della barra sterzo M12 x 1,5 20 + 90° *
*) Una volta smontata, sostituirla sempre

Assale posteriore
Telaietto posteriore

Componente Ø Valore Nm

Sul braccio trasversale inferiore M12 x 1,5 95 *


Sul braccio trasversale superiore M12 x 1,5 95 *
Sulla carrozzeria M12 x 1,5 x 90 90 + 90° *
Sulla barra dello sterzo M12 x 1,5 x 90 90 + 90° *
*) Una volta smontata, sostituirla sempre e stringere solo quando i componenti si trovano nella posizione che assumono quando il veicolo
è in movimento (posizione di massa a vuoto).

Sensore assetto veicolo

Componente Ø Valore Nm

Sul supporto aggregati M5 x 20 5


Sul braccio trasversale inferiore M5 x 20 5

Portacuscinetto ruota

Componente Ø Valore Nm

Sul braccio trasversale inferiore M12 x 1,5 x 75 90 + 90° **


Sul braccio trasversale superiore M14 x 1,5 x 95 130 + 90° **
Sulla barra dello sterzo M14 x 1,5 x 95 130 + 90° **
*) Una volta smontata, sostituirla sempre
**) Una volta smontata, sostituirla sempre e stringere solo quando i componenti si trovano nella posizione che assumono quando il veico-
lo è in movimento (posizione di massa a vuoto).

92

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > dati tecnici

Portacuscinetto ruota (segue)

Componente Ø Valore Nm

Sul mozzo della ruota con cuscinetto M16 x 1,5 x 70 180 + 180° *
Sul sensore del numero di giri M6 x 16 9
*) Una volta smontata, sostituirla sempre
**) Una volta smontata, sostituirla sempre e stringere solo quando i componenti si trovano nella posizione che assumono quando il veico-
lo è in movimento (posizione di massa a vuoto).

Braccio longitudinale

Componente Ø Valore Nm

Sul portacuscinetto ruota M12 x 25 90 + 90° *


Sul supporto di alloggiamento M12 x 1,5 x 80 90 + 90° *
Tra supporto di alloggiamento e carrozzeria M10 x 35 50 + 45° *
*) Una volta smontata, sostituirla sempre

Ammortizzatore

Componente Ø Valore Nm

Sul portacuscinetto ruota M14 x 1,5 x 70 180


Sul cuscinetto dell’ammortizzatore M10 x 1,0 25
Sulla carrozzeria M10 x 35 50 + 45° *
*) Una volta smontata, sostituirla sempre

Barra stabilizzatrice

Componente Ø Valore Nm

Sul supporto aggregati M8 x 35 20 + 90° *


Sulla barra di accoppiamento M10 40
Tra barra d’accoppiamento e portacuscinetto ruota M10 40
*) Una volta smontata, sostituirla sempre e stringere solo quando i componenti si trovano nella posizione che assumono quando il veicolo
è in movimento (posizione di massa a vuoto)

93

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
- Svitare le viti (frecce 2) di collegamento
braccio inferiore a portacuscinetto.

Rimozione fissaggi
AMMORTIZZATORE E MOLLA - Per proteggere la filettature della testina,
lasciare avvitato di alcuni giri il dado sul
Smontaggio perno.
- Smontare la ruota interessata. - Facendo uso dell’estrattore per giunti sferi-
- Svitare la vite a testa esagonale del semiasse. ci, espellere la testina del tirante sterzo dal
portacuscinetto ruota ed infine togliere il
Rimozione vite semiasse dado allentato in precedenza. 2
2
Rimozione giunto 2

- Sistemare ora il dispositivo di sollevamento


idraulico gruppo motore-cambio sotto il por-
tacuscinetto della ruota.
- Espellere la testina snodata dal braccio infe-
Nota: riore.
Non si devono sollecitare i cuscinetti della - Con la mano spingere il disco del freno
ruota prima di aver stretto la vite a testa verso l’ammortizzatore, in caso contrario il
esagonale, gravando sui cuscinetti ruota, il tubo dell’ammortizzatore potrebbe inclinarsi
peso del veicolo li sottopone ad una solle- nel foro del portacuscinetto.
citazione che può essere dannosa e ne - Togliere il portacuscinetto dal tubo dell’am-
può ridurre la durata. Prima di muovere - Estrarre il più possibile il semiasse dal mortizzatore sfilandolo verso il basso e, ser-
un veicolo dal quale è stato rimosso un mozzo ruota, tirandolo verso il lato cambio. vendosi del dispositivo di sollevamento
semiasse, montare al posto di quest’ulti- - Rimuovere il collegamento filettato tra il idraulico, abbassarlo fino a che non si libera il
mo un giunto esterno che va stretto alla portacuscinetto ruota e l’ammortizzatore tubo dell’ammortizzatore.
coppia di 50 Nm. (freccia 1). - Fissare il portacuscinetto della ruota alla
console e al supporto aggregati per evitare
Rimozione collegamento filettato che tubi freno e cablaggi vengano messi in
- Togliere la pinza del freno e fissarla alla trazione.
scocca in modo da non sollecitare a trazione - Rimuovere dal portacuscinetto il dispositi-
i tubi freno che rimangono collegati. vo di sollevamento idraulico.
- Smontare il sensore dell’ABS. - Rimuovere le spazzole tergicristallo.
- Smontare il disco del freno. - Smontare l’elemento di copertura della cas-
- Rimuovere la lamiera di copertura dal por- setta dell’acqua.
tacuscinetto della ruota.
- Svitare dalla testina del tirante sterzo il Rimozione copertura cassetta acqua
dado senza toglierlo. 1
Rimozione dado tirante

- Introdurre un attrezzo idoneo per l’espan-


sione della fessura del portacuscinetto, per
agevolare la rimozione dell’ammortizzatore
e molla.

94
94

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

- Svitare le viti a testa esagonale (frecce 1) - Prestare attenzione a posizionare corretta- - Posizione del piattello portamolla.
che fissano la parte superiore e rimuovere il mente la molla elicoidale nel reggimolla.
complessivo ammortizzatore e molla. Orientamento di montaggio
Corretto posizionamento reggimolla
Rimozione fissaggi superiori

1 3 3
- Svitare il dado esagonale e toglierlo dall’a-
sta del pistone ammortizzatore. - Stringere le viti a testa esagonale che fissa-
- Rimuovere le singole parti dell’ammortizza- no la parte superiore dell’ammortizzatore.
tore e la molla con il compressore molle. - Rimontare l’elemento di copertura della
cassetta dell’acqua.
Scomposizione al banco - Rimontare le spazzole tergicristallo.
- Precaricare la molla elicoidale con l’apposi- Assemblaggio - Servendosi di un bullone fissare al mozzo
to dispositivo fino a liberare nella parte supe- - Sistemare la molla elicoidale con il tendi- della ruota il dispositivo di sollevamento
riore il cuscinetto assiale a sfere. molla sulla base inferiore di appoggio della idraulico.
molla. - Applicare l’ammortizzatore sul portacusci-
Attenzione: - L’estremità della spira della molla deve ade- netto della ruota.
Precaricare prima la molla in modo che si rire sul punto di arresto (freccia 2). - Facendo uso del dispositivo di sollevamen-
scarichi la tensione dal piattello portamolla to idraulico, sollevare con cautela il portacu-
superiore. Corretto posizionamento molla scinetto della ruota fino a che non si riesce ad
infilare la vite che lo collega all’ammortizza-
Compressione molla tore.
- Nel sollevare il componente spingere con la
mano il disco del freno verso il montante ela-
1. Compressore molle stico, per evitare che il tubo dell’ammortizza-
2. Chiave dinamometrica tore possa inclinarsi nel foro del portacusci-
3. Chiave ad innesto netto ruota.
4. Chiave a cricco - Rimuovere l’attrezzo a leva utilizzato per
5. Chiave ad innesto espandere l’alloggiamento per ammortizza-
6. Reggimolla tore sul portacuscinetto.
2
- Stringere il collegamento filettato tra il por-
1 tacuscinetto ruota e l’ammortizzatore.
2
Serraggio collegamento filettato
3

- Stringere i dadi esagonali nuovi dell’asta


5 dell’ammortizzatore alla coppia di 60 Nm.
4
- Allentare il compressore molle e rimuoverlo
dalla molla elicoidale.
- Rimontare il complessivo ammortizzatore e
molla in vettura.
6
Montaggio in vettura
- Applicare il complessivo ammortizzatore e
molla accertandosi che uno dei due contrasse-
gni (frecce 3) sia rivolto in direzione di marcia.

95

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

- Svitare i dadi ed eliminarli (frecce 1) della - Sfilare dal braccio inferiore il portacuscinet- Assemblaggio
testina di collegamento braccio inferiore. to ruota insieme alla testina snodata. - Per non danneggiarlo nel comprimerlo in
- Svitare le viti (2) e rimuovere il supporto sede, il cuscinetto gomma-metallo va appli-
Rimozione fissaggi posteriore del braccio inferiore. cato leggermente inclinato.
- Posizionare al posto della vite esterna (3) un - Nel corso dell’operazione di inserimento, il
prigioniero provvisorio. cuscinetto gomma-metallo si sistema in
posizione diritta.
Rimozione supporto posteriore - Applicare l’olio per parti scorrevoli sulla
parte esterna del cuscinetto gomma-metal-
lo.
1 - posizionare leggermente inclinato verso il
1 braccio inferiore il cuscinetto gomma-metal-
lo, facendo in modo che il labbro (freccia 5)
1
scivoli nel foro.
3 - Spingere il cuscinetto gomma-metallo fino
2 a che la parte interna (6) non si trovi alla stes-
sa altezza del foro del braccio di guida (7).

- Inserire il semiasse nel cuscinetto della Inserimento cuscinetto


ruota.
- Inserire nel braccio inferiore della sospen- - Rimuovere il supporto anteriore (4) in
sione il portacuscinetto della ruota insieme gomma e acciaio del braccio inferiore della
alla testina snodata. sospensione.
- Avvitare la testina snodata al braccio inferiore 5
della sospensione e serrare alla coppia di 20 Rimozione supporto anteriore
Nm + 90° di ulteriore serraggio angolare.

Nota:
Accertarsi che il soffietto di tenuta non sia 4
danneggiato o attorcigliato. 6
7
- Ultimare il montaggio procedendo in ordi-
ne inverso allo smontaggio.

BRACCIO INFERIORE
- Rimuovere il braccio inferiore della sospen-
Vista braccio inferiore sione anteriore.
- Spingere ancora leggermente il cuscinetto
nel braccio della sospensione.
Scomposizione cuscinetto
anteriore Pressione cuscinetto
- Estrarre mediante pressa il cuscinetto
gomma-metallo.

Estrazione cuscinetto

1. Punzone di estrazione
2.Tubo di battuta 1
3. Piastra di appoggio
2
Smontaggio
- Smontare la ruota interessata. 3
- Rimuovere il pannello insonorizzante infe-
riore.
- Svitare le tre viti inferiori della testina brac-
cio inferiore e rimuoverle.

96

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

- A montaggio ultimato, verificare che la Montaggio in vettura Serraggio snodo


quota (A) sia uguale sui due lati. - Inserire il braccio inferiore completo di sup-
porti nel supporto aggregati.
Controllo quote - Posizionare in sede i supporti anteriori (1 e
2) senza stringerli.
A A
Montaggio supporti anteriori
5

1 - Prima di fissare il braccio alla console, strin-


gendo le viti dei supporti anteriori, accertarsi
che tali componenti siano stati portati sulla
posizione che assumono quando il veicolo è
in movimento (posizione di massa a vuoto).
Scomposizione cuscinetto 2 - Ultimare il montaggio procedendo in ordi-
posteriore ne inverso allo smontaggio.
- II cuscinetto gomma-metallo di ricambio è
disponibile solo completo di supporto di
alloggiamento.
- Espellere con l’aiuto della pressa il supporto BARRA STABILIZZATRICE
di alloggiamento con cuscinetto gomma- 2
metallo dal braccio inferiore. Vista supporto

Espulsione cuscinetto

- Inserire le viti (3) del supporto posteriore e


stringerle.
- Togliere il prigioniero (4) montato provviso-
riamente e serrare al suo posto una vite
nuova.

Serraggio fissaggi posteriori

Assemblaggio
- Passare sulla testa esagonale del braccio Smontaggio
dell’olio per parti scorrevoli. - Smontare le ruote anteriori.
- Pressare con cautela il cuscinetto fino al - Operando dall’interno della vettura, svitare
punto di arresto sul braccio. 4 i dadi (frecce 6) e rimuovere il rivestimento
del vano piedi.
Inserimento cuscinetto
Rimozione rivestimento

3 6
6

- Stringere i dadi che fissano il braccio inferio-


re al rispettivo snodo (5).

97

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

- Svitare la vite (1) e sfilare lo snodo cardani- - Svitare le viti (freccie 3) della barra stabiliz- Rimozione viti posteriori
co (2) dalla scatola dello sterzo. zatrice e toglierle dal supporto aggregati.

Rimozione snodo cardanico Rimozione viti barra stabilizzatrice

1 6
3
2
- Togliere dal supporto aggregati la barra sta-
bilizzatrice (7) tirandola in avanti e facendola
- Operando ora di nuovo all’esterno dell’abi- - Svitare le viti (4) e rimuovere il sostegno passare sopra la console (8).
tacolo, asportare il pannello insonorizzante oscillante dal cambio.
inferiore. Rimozione barra stabilizzatrice
- Staccare le barre di accoppiamento dalla Rimozione viti sostegno oscillante
barra stabilizzatrice.

Rimozione barra di accoppiamento

4 7

- Sistemare il dispositivo di sollevamento


- Svitare le viti del supporto testina braccio idraulico sotto il supporto aggregati.
inferiore sospensione e toglierle. - Sistemare un pezzo di legno (5) tra il dispositi- Montaggio
- Svitare, su ciascun lato della testina tirante vo di sollevamento ed il supporto aggregati. - Procedere al montaggio procedendo in
sterzo, il dado, senza toglierlo per protegger- ordine inverso allo smontaggio, prestando
ne la filettatura, lasciarlo avvitato di alcuni Posizionamento spessore in legno attenzione alle indicazioni riportate di segui-
giri sul permetto. to.
- Facendo uso dell’estrattore per giunti sferi- - Riapplicare il pannello insonorizzante infe-
ci, espellere la testina del tirante sterzo dal riore.
portacuscinetto ruota. - Prima di montare la scatola dello sterzo
applicare dello scivolante sulla sua guarnizio-
Rimozione testina sterzo ne.
- Dopo aver applicato la scatola dello sterzo
sull’alberino del giunto, accertarsi che la rela-
tiva guarnizione aderisca perfettamente alla
piastra di montaggio e che sigilli corretta-
5 mente l’apertura verso il vano piedi per evi-
tare eventuali infiltrazioni d’acqua e rumoro-
sità.
- Una volta montati i componenti si deve
effettuare la regolazione base del sensore
dell’angolo di sterzata (G85).
- Svitare le viti (6) e abbassare leggermente il - Dopo aver terminato i lavori di riparazione
supporto aggregati insieme alle console effettuare una prova su strada e se si notano
facendo attenzione a non danneggiare i cavi imperfezioni, si deve controllare la geometria
elettrici. del telaio.

98

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

Rimozione fissaggi superiori

MOLLA Posizionamento molla


4
Vista molla e ammortizzatore

- Montare la molla insieme al suo spessore di


supporto. - Svitare la vite (freccia 5) di fissaggio inferio-
- Lo spessore di supporto dell’estremità infe- re ammortizzatore e rimuoverla.
riore della molla è provvisto di un pernetto - Rimuovere l’ammortizzatore.
Smontaggio che deve essere posizionato nel foro del
- Smontare la ruota posteriore interessata. braccio trasversale inferiore (freccia 3). Rimozione fissaggio inferiore
- Applicare il compressore molle (1).
Orientamento di montaggio
Attenzione:
Il non corretto posizionamento della molla
elicoidale nel supporto molla, può essere
causa di infortuni.

- Tendere la molla elicoidale fino a che non si 5


riesce a estrarla.
- Rimuovere la molla. 3

Rimozione molla elicoidale

1
Montaggio
- Procedere al montaggio procedendo in ordi-
ne inverso allo smontaggio, prestando atten-
- Applicare all’estremità superiore della molla zione alle indicazioni riportate di seguito.
il rispettivo spessore di supporto. - Montare l’ammortizzatore e serrare le viti
- Allentare la molla posizionando contempo- (frecce 6) alla coppia di 50 Nm + 45° di ulte-
raneamente lo spessore superiore di suppor- riore serraggio angolare.
to sull’apposita sporgenza della carrozzeria.
- Rimuovere il compressore molle. Serraggio fissaggi superiori
- Rimontare la ruota e stringere i bulloni

AMMORTIZZATORE 6
Montaggio Smontaggio 6
- Fare attenzione a montare i componenti - Smontare la ruota.
nella posizione corretta. - Rimuovere il guscio del passaruota.
- La parte iniziale della molla (freccia 2) deve - Rimuovere la molla elicoidale.
aderire al punto di arresto dello spessore - Svitare le viti (4) di fissaggio superiori
inferiore di supporto. ammortizzatore e rimuoverle.

99
99

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

- Stringere la vite (1) e serrarla alla coppia di - Togliere le viti (frecce 6) dalla fascetta di fis- - Stringere le viti (8) della fascetta che fissa la
180 Nm. saggio della barra stabilizzatrice. barra stabilizzatrice.

Serraggio fissaggio superiori Rimozione fascetta barra stabilizzatrice Montaggio fascetta barra stabilizzatrice

1 8

- Svitare il dado (freccia 7) e togliere la vite - Stringere la vite (freccia 9) che fissa la barra
- Montare la molla elicoidale. sfilandola all’indietro. sterzo (10).
- Montare il guscio passaruota. - Rimuovere la barra stabilizzatrice. - Inserire la barra di accoppiamento (11) nella
- Rimontare la ruota e stringere i bulloni alla barra stabilizzatrice e stringere il dado (12).
coppia di 120 Nm. Rimozione barra sterzo - Riapplicare la molla elicoidale.
- Rimontare la ruota e stringere i bulloni.
- Controllare la geometria del telaio del vei-
BARRA STABILIZZATRICE colo.
7 Controllo geometria telaio
Vista barra stabilizzatrice

11

12

Montaggio 9
- Posizionare in sede la barra stabilizzatrice e 10
Smontaggio stringere a mano le viti.
- Smontare le ruote. - È consentito stringere le viti o i dadi della
- Rimuovere la molla elicoidale. barra sterzo solo se la distanza, misurata
- Svitare il dado (2) e sfilare la barra di accop- prima tra il centro del mozzo della ruota e il
piamento (3) dalla barra stabilizzatrice. bordo inferiore del passaruota, corrisponde BRACCIO TRASVERSALE
- Svitare la vite (4) che fissa la barra sterzo (5) al valore prescritto. SUPERIORE
e toglierla.
Montaggio dado barra sterzo Braccio superiore, vista dall’alto
Rimozione barra accoppiamento

4
2

100
100

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

Smontaggio - Posizionare la vettura con le ruote a terra e TIRANTE DELLO STERZO


- Sollevare la vettura con un ponte a due serrare le viti di fissaggio.
colonne e smontare le ruote posteriori. - Ultimare l’intervento procedendo al con- Smontaggio
- Togliere la molla utilizzando il compressore trollo dell’altezza da terra della vettura e - Sollevare la vettura con un ponte a due
molle pneumatico. della geometria ruote. colonne e smontare le ruote posteriori.
- Scollegare e rimuovere il cavo del sensore - Togliere la molla utilizzando il compressore
ABS. molle pneumatico.
- Svitare la vite (1) del braccio trasversale BRACCIO TRASVERSALE - Rimuovere il tirante della barra stabilizzatri-
superiore. INFERIORE ce (5).

Punto di rimozione su portacuscinetto Smontaggio Rimozione tirante


- Sollevare la vettura con un ponte a due
colonne e smontare le ruote posteriori.
- Togliere la molla utilizzando il compressore
molle pneumatico.
- Svitare la vite del braccio trasversale inferio-
re (3).
5
Rimozione fissaggio esterno
1

- Svitare e rimuovere la vite di fissaggio (6)


esterna del tirante sterzo.

- Contrassegnare la posizione dell’eccentrico Rimozione fissaggio esterno


rispetto al telaietto e svitare la vite (2).

Punto di rimozione su telaio


3

2 6
- Staccare il tirante di collegamento del sen-
sore d’altezza (solo sulle vetture con fari allo
xeno). - Rimuovere il collare della barra stabilizzatri-
- Contrassegnare la posizione dell’eccentrico ce (7).
(4) rispetto al telaietto.
Rimozione collare
Marcatura fissaggio interno

- Rimuovere il braccio trasversale superiore.


4
Montaggio
- Controllare che i fermi dei cavi del freno di
7
stazionamento siano correttamente inseriti
nella relativa sede.
- Svitare la vite (8) di fissaggio interno e
Posizionamento cavi freno stazionamento rimuovere il braccio tirante sterzo.
- Rimuovere la vite interna del braccio infe-
riore. Rimozione fissaggio interno
- Rimuovere il braccio trasversale inferiore.

Montaggio
- Posizionare la vettura con le ruote a terra e
serrare le viti di fissaggio. 8
- Procedere al controllo dell’altezza da terra
della vetture e della geometria ruote.

101
101

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

Montaggio Montaggio CAMPANATURA ASSE


- Posizionare la vettura con le ruote a terra e - In caso di sostituzione del supporto di fis- ANTERIORE
serrare le viti di fissaggio. saggio, è necessario posizionare la scatola - Asportare il pannello insonorizzante.
- Procedere al controllo dell’altezza da terra del supporto rispetto al braccio longitudina- - Svitare su entrambi i lati le viti (6) che fissa-
della vetture e della geometria ruote. le con uno spessore della quota A di 34 ± 1 no le console e il supporto aggregati alla car-
mm e bloccare la vite in questa posizione. rozzeria.

BRACCIO LONGITUDINALE Posizionamento scatola supporto Rimozione fissaggi console

Smontaggio
- Sollevare la vettura con un ponte a due 6
colonne e smontare le ruote posteriori.
- Togliere la molla utilizzando il compressore
molle pneumatico.
- Sganciare il cavo del freno di stazionamen-
to sul lato interessato.
A
- Rimuovere il tirante della barra stabilizzatrice.
- Rimuovere le viti di fissaggio del braccio sul 6
fusello (1).
- Rimuovere le viti (2) del supporto di fissag-
gio lato telaio.

Rimozione fissaggi braccio longitudinale - Il valore prescritto per la campanatura si


regola spostando il supporto aggregati con
- Applicare le viti senza serrarle. le console.
- Posizionare il tirante della barra stabilizza-
2 trice. Attenzione:
- Avvitare le viti del supporto di fissaggio. II supporto aggregati va spostato solo verso
1 - Bloccare le viti e il tirante della barra stabi- sinistra o verso destra, non lo si deve mai
lizzatrice. spostare nel senso di marcia o nel senso
- Procedere al controllo della geometria opposto a quello di marcia.
ruote.
- Fissare alla carrozzeria il supporto aggrega-
ti e le console usando delle viti nuove.
- Dopo aver spostato il supporto aggregati, e
con esso anche la scatola dello sterzo, con-
trollare che ci sia gioco sufficiente tra lo
snodo cardanico del piantone dello sterzo e
CONVERGENZA - Regolare la convergenza ruotando il tirante l’apertura della paratia.
ASSE ANTERIORE dello sterzo destro o il tirante della ruota di - Svitare i dadi di fissaggio e rimuovere il rive-
- Svitare il controdado (3) tenendo ferma la sinistra. stimento del vano piedi.
testa del tirante dello sterzo (4). - Dopo aver ruotato i tiranti dello sterzo, con - In queste condizioni verificare che lo spazio
- Sfilare la fascetta stringitubo a nastro (5) dal una chiave idonea, accertarsi che i soffietti libero tra lo snodo cardanico (7) e l’apertura
soffietto. non restino attorcigliati, i soffietti storti o della paratia deve essere di circa 5 mm.
deformati hanno una durata più breve di
Regolazione convergenza quella prevista. Verifica gioco piantone
- Stringere il controdado facendo uso del
perno di fermo da 24 mm e tenendo ferma la
testa del tirante.
- Controllare di nuovo il valore della conver-
genza.
- Una volta stretto il controdado, il valore
5 regolato potrebbe subire una leggerissima
modifica.
3
- Se il valore di convergenza rilevato resta
4 compreso nel campo di tolleranza, significa
che la regolazione è stata effettuata corretta-
mente.
7
- Applicare la fascetta stringitubo a nastro sul
soffietto.

102
102

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
6. sospensioni > operazioni manutenzione

Incidenza asse anteriore - Girare la vite eccentrica (5) fino ad ottenere - Usando la chiave poligonale (freccia 8)
- Asportare il pannello insonorizzante. il valore prescritto. stringere il dado a 65 Nm.
- Svitare le viti (1) e spostare il supporto di - Dopo aver stretto il dado controllare di
alloggiamento (2) nella direzione indicata Rotazione vite eccentrica nuovo il valore della campanatura.
(frecce 3) fino ad ottenere il valore prescritto.
5 Serraggio dado
Regolazione supporto di alloggiamento

1 2
3 - Ad operazione ultimata serrare il dado.
3

CAMPANATURA ASSE
POSTERIORE
CONVERGENZA - Svitare il dado (6) che collega il braccio tra-
ASSE POSTERIORE sversale superiore al telaietto retrotreno.
- Svitare il dado (4). - Regolare la campanatura ruotando la vite
eccentrica (7).
Rimozione fissaggio - Stringere il dado (6).

Punto di regolazione campanatura

6
7

103
103

e-mail: info@fasep.it - www.fasep.it

L‘ A SSETTO R UOTE I TALIANO V ENDUTO I N O LTRE 50 P AESI D EL M ONDO


VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

7. Freni
dati tecnici

Impianto freni a due circuiti con ripartizione diagonale, freni anterio- disco pieno. ABS ITT (ex Teves) tipo Mark 60 con ripartizione elettro-
ri tipo FN3 da 15” a disco autoventilato e posteriori tipo C38 da 15” a nica della franata.

FRENI ANTERIORI
Freni a disco autoventilati con pinze flottanti monopistone tipo FN3 da 15”.

Complessivo freni anteriori

5
4
Pinza freno FN3
2 Codice PR 1ZE
1. Pinza
2. Molla Marca Teves/Ate
3. Cilindretto Pistoncino Ø 54 mm
4. Supporto Disco freno Ø 288 mm
5. Pattini
Spessore disco freno 25 mm
6. Disco
Limite di usura disco 22 mm
1 Spessore pastiglia nuova * 14 mm
Limite di usura per accensione spia 4 mm
3
Limite di usura Min. consentito * 2 mm
*) Esclusa piastra posteriore

104
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

FRENI POSTERIORI
Freni a disco pieni con pinze flottanti monopistone tipo C38 da 15”.

Complessivo freni posteriori


1 Pinza freno C38
1. Supporto
2. Cilindretto Codice PR 1KQ
3. Porta pattini 2
4. Pattini Marca Lucas
5. Disco
Pistoncino (mm) Ø 38

Disco freno (mm) Ø 255


5
Spessore disco freno (mm) 10

Limite di usura disco (mm) 8

Spessore pastiglia nuova* (mm) 11

Limite di usura pastiglia* (mm) 2


3
4
*) Esclusa piastra posteriore

POMPA FRENI
Ubicazione e complessivo pompa freni
7

6 1
8

2 8

3 3

4 1. Servofreno
2. Guarnizione per servofreno
3. Cilindretto principale freno
4. Lamiera di isolamento termico
5. Guarnizioni di tenuta, umettare con liquido freni Pompa freni in tandem con corpo in alluminio
6. Serbatoio liquido freni
7. Coperchio con galleggiante integrato Diametro Ø 22 mm
8.Tubo rigido depressione con valvola di non ritorno
Marca Ate/Bosch

105
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

SERVOFRENO POMPA VUOTO


Pompa a palette montata in tandem con la pompa di adescamento
Servofreno a depressione tipo Dual Rate carburante, trascinata all’estremità dell’albero a camme di aspirazio-
Diametro Ø 10’’ ne, fornisce depressione al servofreno.
Marca Ate/Bosch
Ubicazione pompa

FRENO STAZIONAMENTO
Freno di stazionamento a comando meccanico mediante cavi agen-
ti sulle pinze ruote posteriori.

LIQUIDO FRENI
Liquido freni comune al circuito idraulico della frizione.

Prodotti DOT4
Periodicità manutenzione Sostituzione ogni 2 anni

Freni anteriori

Componente Ø Valore Nm

Viti a colonnetta pinza anteriore 30


Tubo flessibile pinza freno 35
Sensore di giri anteriore 8
Fissaggio disco 4
Fissaggio lamiera di copertura 10
Fissaggio supporto pinza anteriore 190
Flessibile freno anteriore su pinza 35

Freni posteriori

Componente Ø Valore Nm

Viti a colonnetta pinza posteriore 35


Tubo flessibile pinza freno 14
Sensore di giri posteriore 8
Fissaggio disco 4
Fissaggio pinza al portafreno 35
Fissaggio supporto pinza anteriore 90
Fissaggio lamiera di copertura 9

Impianto idraulico

Componente Ø Valore Nm

Pompa del freno 25


Servofreno 25
Tubo del freno sulla pompa del freno 14
Fissaggi unità idraulica 4
Fissaggi ritegno unità idraulica 8
Fissaggi protezione termica 25
Tubazioni freno gruppo ABS M10 x 1 14

106
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

Sistema antibloccaggio ruote ITT Mark 60. Il circuito idraulico è com- ELETTROVALVOLE
posto da 12 elettrovalvole comandate dalla centralina elettronica Il gruppo elettrovalvole composto da dodici elementi, quattro per
integrata, da quattro sensori di velocità di rotazione delle ruote, da ogni canale, non smontabili.
un interruttore luci stop e da un sistema di fusibili che ne assicurano
l’alimentazione e la protezione elettronica del dispositivo. Vista inserti valvole sul modulatore
Spie sul quadro strumenti segnalano eventuali avarie del sistema. Il
sistema antibloccaggio integra diverse altre funzioni elencate di
seguito.

EBV Ripartitore elettronico di frenata


ASR Antipattinamento delle ruote motrici
MSR Regolatore elettronico di coppia
ESP Controllo dinamico della traiettoria
HBA Aiuto nella frenata di emergenza
EDS Bloccaggio differenziale
HVV Controllo decelerazione retrotreno
ESBS Ripartitore frenata in curva
LDE Controllo dinamico traiettoria a bassa velocità

Complessivo sistema ABS

1 2 01. Centralina ABS


02. Unità idraulica
03. Spia pattini
04. Spia ABS
05. Spia ASR/ESP
06. Spia impianto freni
07. Interruttore luci freno
08.Tasto inserimento/disinserimento ASR/ESP
09. Unità sensori ESP (Sensore accelerazione laterale e
3 4 5 6 sensore di imbardata)
10. Sensore angolo sterzata
11. Presa di diagnosi
12. Sensore giri anteriore destro/sinistro
13. Portacuscinetto anteriore
7 8 9 14. Mozzo anteriore con cuscinetto strumentato
15. Sensore giri posteriore destro/sinistro
16. Portacuscinetto posteriore
17. Mozzo posteriore con cuscinetto strumentato

12
10 11

15

13 14 16 17

107
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

SENSORI VELOCITA’ RUOTE CENTRALINA


Sensori di tipo induttivo situati sui supporti mozzo anteriori e porta- Centralina elettronica a 47 pin, fissata al gruppo idraulico che coman-
mozzi posteriori affacciati ai cuscinetti strumentati delle ruote, conte- da direttamente le elettrovalvole. Ha il compito di regolare la pressio-
nenti la banda magnetica di rilevamento giri che sostituisce le ruote ne idraulica agente sulle pastiglie dei freni per mezzo delle elettro-
foniche esterne. valvole evitando il bloccaggio delle ruote, il cui stato è costantemen-
te monitorato dai sensori di velocità.
Vista sensore posteriore La centralina inoltre utilizza anche l’informazione derivante al funzio-
namento del pedale del freno, tramite l’interruttore luci stop, per ese-
guire correttamente tutte le operazioni.

Vista centralina ABS

Resistenza 1.000 ÷ 1.300 Ω

PIN OUT MODULATORE ABS Pin Descrizione

Dettaglio connettore ABS 01 Alimentazione + 30 tramite fusibile SB1 (30A)


02 Collegamento a linea di diagnosi K
Lato modulatore 03 Segnale interruttore luci di stop
04 Alimentazione + 15 tramite fusibile SC2 (5A)
05 Sensore di pressione nel servofreno
06 Collegamento a pin 1 Unità sensori EPS
07 Sensore di pressione nel servofreno
09 Sensore di pressione nel servofreno
11 Linea CAN High
12 Collegamento a 6
13 Tasto ASR/ESP
14 Collegamento al pin 9
15 Linea CAN Low
Lato cablaggio 16 Massa
17 Alimentazione +30 tramite fusibile SC20 (5A)
18-23 Non utilizzati
24 Collegamento a pin 3 Unità sensori EPS
25 Collegamento a pin 2 Unità sensori EPS
26 Sensore accelerazione trasversale
27 Sensore imbardata
28 Non utilizzato
29 Collegamento a pin 4 Unità sensori EPS
30 Linea CAN High
31 Non utilizzato

108
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

Pin Descrizione Pin Descrizione

32 Alimentazione + 30 tramite fusibile SB2 30A) 40 Sensore pressione nel servofreno


33 Sensore velocità ant. dx. 41 Interruttore luci stop
34 Sensore velocità ant. dx. 42 Sensore di velocità post. dx.
35 Spia ASR/ESP 43 Sensore di velocità post. dx.
36 Sensore velocità post. sx. 44 Non utilizzato
37 Sensore velocità post. sx. 45 Sensore di velocità ant. sx.
38 Interruttore ASR/ESP 46 Sensore di velocità ant. sx.
39 Sensore accelerazione trasversale 47 Massa

LEGENDA SCHEMI ELETTRICI


Componente Denominazione Componente Denominazione

A D186 Collegamento (sensore giri anteriore destro +),


A Batteria fascio cavi vano motore
A76 Collegamento (linea di diagnosi K), fascio cavi D187 Collegamento (sensore giri anteriore destro -),
cruscotto fascio cavi vano motore
A146 Collegamento (bus CAN comfort, High), fascio
cavi cruscotto E
A147 Collegamento (bus CAN comfort, Low), fascio E256 Tasto ASR/ESP
cavi cruscotto
A199 Collegamento positivo 4 (15a), fascio cavi cruscotto F
F Interruttore luci freno
B F9 Interruttore controllo freno a mano
B Motorino di avviamento F34 Contatto allarme livello liquido freni
B131 Collegamento (54), fascio cavi abitacolo
B163 Collegamento positivo 1 (15), fascio cavi abitacolo G
B238 Collegamento positivo 2 (58b), fascio cavi abitacolo G34 Trasduttore usura freno anteriore sinistro
B379 Collegamento 1 (indicazione usura pastiglie G44 Sensore giri posteriore destro
freni), fascio cavi principale G45 Sensore giri anteriore destro
B380 Collegamento 2 (indicazione usura pastiglie G46 Sensore giri posteriore sinistro
freni), fascio cavi principale G47 Sensore giri anteriore sinistro
B383 Collegamento 1 (bus CAN trasmissione, High) G85 Trasduttore angolo di sterzata
fascio cavi principale G200 Trasduttore accelerazione laterale, sotto sedile
B390 Collegamento 1 (bus CAN trasmissione, Low) lato passeggero
fascio cavi principale G201 Trasduttore 1 pressione freni, sulla pompa freni
B397 Collegamento 1 (bus CAN comfort, High), fascio G202 Trasduttore di imbardata, sotto sedile lato pas-
cavi principale seggero
B406 Collegamento 1 (bus CAN comfort, Low), fascio G419 Unità sensori ESP
cavi principale
H
C H3 Cicalino di allarme
C Alternatore
J
D J... Centraline motore
D146 Collegamento (sensore giri posteriore sinistro +), J104 Centralina ABS con EDS/ESR nel vano motore
fascio cavi vano motore destro
D147 Collegamento (sensore giri posteriore sinistro -), J285 Centralina unità indicazione, inserto cruscotto
fascio cavi vano motore J329 Relé alimentazione elettrica morsetto 15, sul box
D148 Collegamento (sensore giri posteriore destro +), elettrico, nel vano motore sinistro J519
fascio cavi vano motore Centralina rete di bordo
D149 Collegamento (sensore giri posteriore destro -), J527 Centralina elettronica piantone sterzo
fascio cavi vano motore J533 Interfaccia diagnosi bus dati, sotto al cruscotto a
D184 Collegamento (sensore giri anteriore sinistro +), sinistra
fascio cavi vano motore
D185 Collegamento (sensore giri anteriore sinistro -), K
fascio cavi vano motore K47 Spia dispositivo ABS

109
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

Componente Denominazione Componente Denominazione

K118 Spia impianto freni T6ad Connessione a spina a 6 poli


K155 Spia programma stabilizzazione elettronico, T16 Connessione a spina a 16 poli, sotto il cruscotto
ASR/ESP sinistro, collegamento autodiagnosi
K216 Spia sistema di controllo stabilità (ASR/ESP) T20 Connessione a spina a 20 poli
T20d Connessione a spina a 20 poli
L T36 Connessione a spina a 36 poli
L71 Illuminazione interruttore/regolazione slittamen- T40 Connessione a spina a 40 poli
to trasmissione T47 Connessione a spina a 47 poli

N V
N99 Valvola immissione ABS anteriore destra V64 Pompa idraulica ABS
N100 Valvola scarico ABS anteriore destra
N101 Valvola immissione ABS anteriore sinistra 1 Treccia di massa, batteria/carrozzeria
N102 Valvola scarico ABS anteriore sinistra 2 Punto di massa, nel vano motore a sin.
N133 Valvola immissione ABS posteriore destra 13 Punto di massa, nel vano motore a destra
N134 Valvola immissione ABS posteriore sinistra 43 Punto di massa, montante A, a destra, in basso
N135 Valvola scarico ABS posteriore destro 372 Collegamento a massa 7, fascio cavi principale
N136 Valvola scarico ABS posteriore sinistro 374 Collegamento a massa 9, fascio cavi principale
N227 Valvola alta pressione 1 regolazione dinamica di 376 Collegamento a massa 11, fascio cavi principale
marcia 381 Collegamento a massa 16, fascio cavi principale
N228 Valvola alta pressione 2 regolazione dinamica di 382 Collegamento a massa 17, fascio cavi principale
marcia 507 Collegamento a vite (30), sul portafusibili, batteria
N225 Valvola innesto 1 regolazione dinamica di marcia 652 Punto di massa (massa cambio/motore)
N226 Valvola innesto 2 regolazione dinamica di marcia 655 Punto di massa, sul proiettore sinistro

S
SA1 Fusibile 1, sul portafusibili/batteria CODICI COLORE
SB1 Fusibile 1sul portafusibili
SB2 Fusibile 2 sul portafusibili WS Bianco BL Blu
SB40 Fusibile 40 sul portafusibili
SC2 Fusibile 2 sul portafusibili
SW Nero GR Grigio
T
T2y Connessione a spina doppia RO Rosso LI Lilla
T12b Connessione a spina a 12 poli, nella custodia pro-
tettiva per connessioni a spina, nel cassoncino BR Marrone GE Giallo
acqua, sinistra
T2v Connessione a spina doppia GN Verde OR Arancione
T2w Connessione a spina doppia

110
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

Schemi elettrici ABS 1/3

111
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

Schemi elettrici ABS 2/3

112
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > dati tecnici

Schemi elettrici ABS 3/3

113
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
PASTIGLIE FRENI
Smontaggio
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore.
Complessivo freni anteriori - Rimuovere le ruote anteriori.
- Sollevare la molla di fermo pastiglie freno
dal carter pinza freno mediante un giravite
(freccia 1) e toglierla.
6 Rimozione molla di fermo

7 1

3
9 2

10
5

- Separare dal freno la connessione (2) del-


l’indicatore usura pastiglie freni.
8 12
Rimozione connessione
1

14

11
01.Vite con intaglio a croce - 4 Nm
02. Disco freno
03. Cuscinetto ruota strumentato 13 2
04. Lamiera di copertura
05.Vite lamiera di copertura - 10 Nm
06. Portacuscinetto ruota
07.Vite alettata - 190 Nm
08.Tubazione freno e vite a sezione cava - 35 Nm
09. Calotta di copertura
10. Perno di guida - 30 Nm
11. Pinza freno
12. Portafreno
13. Molla di fermo
14. Pastiglie freno

- Togliere i tappi di copertura dei perni di


guida.

114
114
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > operazioni manutenzione

- Svitare i due perni di guida (frecce 1) e Rimozione protezione pastiglia PINZE


rimuoverli dalla pinza freno.
Vista pinza freno
Rimozione perni di guida

- Rimuovere la pinza freno ed agganciarla - Inserire la pastiglia interna con la molla di Smontaggio
mediante filo metallico per evitare che il suo ritegno nella pinza del freno (sul pistoncino). - Posizionare la vettura sul ponte sollevatore.
peso metta in trazione il tubo flessibile del - Rimuovere le ruote anteriori.
liquido freni. Nota: - Servendosi di un giravite sollevare la molla
- Rimuovere le pastiglie freno. Nel sistemare la pinza del freno accertarsi di ritegno delle pastiglie dalla pinza del freno
che la pastiglia non vi si incolli prima che sia e rimuoverla.
stata posizionata correttamente, non si deve - Scollegare il connettore dell’indicatore del
Montaggio danneggiare la superficie da incollare. grado di usura delle pastiglie dei freni.
- Riportare il pistoncino sulla sua posizione - Avvitare al portafreno la pinza con i due - Inserire il tubo flessibile del flacone di spur-
originaria. perni di guida e serrare alla coppia di 30 Nm. go sull’apposita valvola ed aprirla per scari-
- Riapplicare i due tappi (freccie 2). care l’olio freni dall’interno della pinza e dalla
Nota: tubazione.
Prima di spingere il pistoncino nel cilindro, Posizionamento tappi - Sistemare in sede il premipedale per tenere
usando il dispositivo di riposizionamento, si premuto il pedale freno ed evitare lo svuota-
deve aspirare dal serbatoio tutto il liquido 2 mento del circuito.
freni. In caso contrario, se il serbatoio si è
riempito nel frattempo, il liquido freni Applicazione premipedale
potrebbe fuoriuscire provocando dei danni.

Compressione pistoncino

- Sistemare la molla di ritegno nella pinza del


freno.
- Inserire il connettore dell’indicatore del
grado di usura delle pastiglie del freno.
- Rimontare le ruote. - Chiudere la valvola di sfiato e rimuovere il
flacone di spurgo.
Avvertenza: - Svitare il tubo flessibile del freno.
Dopo aver sostituito le pastiglie dei freni pre- - Togliere i due tappi dalle bussole di allog-
- Asportare la pellicola protettiva dalla pia- mere ripetutamente e con forza il pedale del giamento della pinza del freno.
stra posteriore della pastiglia esterna del freno fino in fondo, mentre il veicolo è fermo, - Svitare i due perni di guida e sfilarli dalla
freno. in modo che le pastiglie si assestino corretta- pinza.
- Sistemare la pastiglia esterna sul portafre- mente in sede. Una volte sostituite le pasti- - Rimuovere la pinza del freno dal portafreno.
no. glie controllare il livello del liquido freni. - Sfilare le pastiglie dalla pinza del freno.

115
115
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > operazioni manutenzione

Revisione al banco - Inserire l’anello di tenuta nella pinza del


freno e il soffietto protettivo.
Complessivo pinza
Inserimento anello ed elemento protettivo
01.Valvola di spurgo - 10 Nm
4 1 02.Tappi
6 03. Perni di guida - 30 Nm
04. Bussole di alloggiamento
2 05. Pinza del freno
3
06. Portafreno
07. Molla di ritegno
08. Anello di tenuta
09. Pistoncino - Controllo del fissaggio dell’elemento pro-
10. Parapolvere tettivo, non deve più potersi sfilare a mano
dalla pinza freno.
10 Verifica di montaggio
5

7
8 9

Scomposizione Rimozione anello di tenuta


- Posizionare la pinza freno sulla morsa forni-
ta di ganasce protettive.
- Espellere il pistoncino dalla pinza del freno
mediante aria compressa.
- Sistemare un ceppo di legno (1) nel pozzetto
in modo che il pistoncino non subisca danni.

Estrazione pistone 2 - Premere leggermente il pistoncino sull’ele-


mento protettivo e bloccarlo in questa posi-
zione, con il cuneo (3).
1
- Non si deve inclinare il pistoncino altrimen-
ti si rischia di danneggiare il manicotto di
tenuta.
- Nello smontare il componente aver cura di - Applicare al pistoncino l’elemento protetti-
non danneggiare la superficie del cilindro. vo spingendolo con un getto di aria com-
pressa (4) (max 3 bar).
Rimozione cilindretto
Applicazione elemento protettivo

- Togliere dalla pinza del freno l’elemento


protettivo facendo leva con il cuneo

Rimozione elemento protettivo 4

3
Assemblaggio
- Le superfici del pistoncino e dell’anello di
tenuta vanno pulite esclusivamente con
alcol e infine asciugate.
- Applicare sul cilindretto freni, sul pistoncino
- Servendosi del cuneo, estrarre l’anello di e sull’anello di tenuta un sottile strato di - Inserire il pistoncino nella pinza del freno
tenuta (2). grasso. usando il dispositivo di riposizionamento.

116
116
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > operazioni manutenzione

- Il labbro di tenuta esterno dell’elemento


protettivo scatta innestandosi nella scanala-
tura del pistoncino.

Arretramento pistoncino Complessivo feni posteriori


2 3
4
5

1 6

Montaggio sulla vettura 7


- Per il montaggio procedere in senso inverso
allo smontaggio. 8
- Serrare il raccordo del tubo olio freni alla
pinza alla coppia di 35 Nm.
- Serrare i perni di guida della pinza freno alla
coppia di 30 Nm.
6
10
DISCHI
Vista disco anteriore 16 19
9

18

16
11

12
17 15 14 13
Smontaggio
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. 01. Sensore ABS
- Rimuovere le ruote anteriori. 02.Vite a brugola sensore - 8 Nm
- Separare la connessione dell’indicatore 03.Vite a denti multipli interni – 90 Nm + 90°
usura pastiglie freni. 04. Portacuscinetto ruota
- Rimuovere la pinza freni. 05. Lamiera di copertura
- Rimuovere la vite di fissaggio con intaglio 06.Vite esagonale - 9 Nm
del disco. 07. Mozzo ruota con cuscinetto e rotore
- Rimuovere il disco. 08. Disco freno
09.Vite fermadisco con intaglio a croce - 4 Nm
Nota: 10.Vite
Non separare con forza i dischi freno dal 11. Pastiglie freno
mozzo ruota, eventualmente impiegare un 12. Portafreno con perno di guida e calotta (fornito
prodotto che scioglie la ruggine, per evitare assemblato, con grasso sul perno di guida)
di danneggiare i dischi. 13. Pinza freno
14. Ritegno tubo flessibile
15.Tubo freno con vite a sezione cava - 14 Nm
Montaggio 16.Vite esagonale autobloccante - 35 Nm
- Per il montaggio procedere in senso inverso 17. Fune freno a mano
allo smontaggio. 18. Graffa elastica
- Serrare la vite di fissaggio del disco freno al 19.Tubo flessibile del freno
mozzo ruota alla coppia di 4 Nm.

117
117
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > operazioni manutenzione

PATTINI cone di spurgo. In caso contrario, se il serba- - Controllare il livello del liquido freni e se
toio si è riempito nel frattempo, il liquido necessario rabboccarlo.
Smontaggio freni potrebbe fuoriuscire provocando dei
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. danni. Avvertenza:
- Rimuovere le ruote posteriori. Dopo aver sostituito le pastiglie dei freni pre-
- Premere la leva comando freno (1) in dire- - Avvitare il pistoncino girando verso destra mere ripetutamente e con forza il pedale del
zione della freccia e sganciare il cavo del la rotella zigrinata dell’attrezzo di arretra- freno fino in fondo, mentre il veicolo è fermo,
freno a mano (2). mento e sviamento, prestando attenzione a in modo che le pastiglie si assestino corretta-
non danneggiare l’elemento protettivo. mente in sede, una volte sostituite le pasti-
Sgancio fune freno a mano - Se un pistoncino non scorre alla perfezione glie controllare il livello del liquido freni.
si può applicare sulla superficie prevista una
chiave a forchetta del 13 (freccia 3).
2 PINZE
Posizionamento pistoncino
Vista pinza
1
3

- Svitare le viti di fissaggio dalla pinza del


freno tenendo fermo il perno di guida.

Rimozione viti fissaggio pinza

- Asportare le pellicole protettive dalle pia-


stre posteriori delle pastiglie dei freni.
- Inserire le pastiglie nel portafreno.

Posizionamento pastiglie freno

Smontaggio
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore.
- Rimuovere la pinza del freno e fissarla di - Rimuovere le ruote posteriori.
lato in modo che il suo peso non solleciti o - Rimuovere il comando del freno a mano.
danneggi la tubazione flessibile del freno. - Svitare le viti di fissaggio dal carter pinza
- Togliere le pastiglie dei freni. freno, durante questa operazione trattenere
- Pulire la pinza del freno e in particolare le il perno di guida.
superfici adesive delle pastiglie che devono - Nel sistemare la pinza del freno accertarsi - Rimuovere il tubo del liquido dei freni
essere prive di ogni residuo di adesivo e di che le pastiglie non vi si incollino prima che facendo attenzione ad evitare la fuoriuscita
grasso. siano state posizionate correttamente. del olio.
- Fissare la pinza del freno servendosi di viti - Rimuovere la pinza freni.
Nota: autobloccanti nuove e serrare alla coppia di
Per pulire la pinza del freno va usato soltanto 35 Nm.
l’alcol. - II set da riparazione comprende quattro viti Montaggio
a testa esagonale autobloccanti che vanno - Per il montaggio procedere in senso inverso
usate sempre. allo smontaggio.
Montaggio - Premere la leva comando freno e aggancia- - Serrare il raccordo del tubo olio freni alla
Prima di riportare i pistoncini sulla posizione re il cavo del freno a mano. pinza alla coppia di 14 Nm.
originaria, aspirare dal serbatoio una piccola - Calettare la sicura della fune freno a mano. - Serrare il carter pinza freno con nuove viti
quantità di liquido freni servendosi di un fla- - Rimontare le ruote. autobloccanti alla coppia di 35 Nm.

118
118
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > operazioni manutenzione

DISCHI - Stringere il dado di regolazione (freccia 1 - La distanza complessiva (A) tra il punto di
ingrandimento) fino a che le leve (2) delle arresto (4) e la pinza sinistra e quella destra
Vista disco posteriore pinze del freno non si sollevano dall’arresto (3). non deve essere inferiore a 1 mm o superio-
re a 3 mm.
Ubicazione registro - Accertarsi che le due ruote girino senza pro-
blemi.
- Dopo che il freno delle ruote posteriori è
stato registrato automaticamente non occor-
re più registrare il freno a mano.

1 Quota punto di arresto

Smontaggio
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. 4
- Rimuovere le ruote posteriori. 2
- Rimuovere il comando del freno a mano.
- Svitare le viti di fissaggio dal carter pinza A
freno, trattenendo il perno di guida.
- Rimuovere la pinza freni.
- Rimuovere la vite di fissaggio disco al fuso.
- Rimuovere il disco freno.

Nota:
Non separare con forza i dischi freno dal
mozzo ruota, eventualmente impiegare un POMPA FRENI Smontaggio
prodotto che scioglie la ruggine, per evitare - Rimuovere la copertura del motore.
di danneggiare i dischi. Complessivo pompa freni e servofreno - Rimuovere il filtro dell’aria, il suo alloggia-
mento e le tubazioni.
- Scollegare e rimuovere la batteria.
7
Montaggio - Aspirare con un attrezzo idoneo quanto più
- Per il montaggio procedere in senso inverso 6 olio dei freni possibile dal serbatoio.
8 1
allo smontaggio. - Mediante la fascetta stringitubo chiudere il
- Serrare il raccordo del tubo olio freni alla tubo flessibile di alimentazione al cilindro
pinza alla coppia di 14 Nm. trasduttore frizione.
5
- Serrare il carter pinza freno con nuove viti - Separare la connessione a spina dal contat-
autobloccanti alla coppia di 35 Nm. to di avvertimento livello liquido freni.
- Serrare la vite di fissaggio del disco freno al - Svitare le tubazioni freni dal cilindretto prin-
mozzo ruota alla coppia di 4 Nm. cipale freni e chiuderle con tappi i raccordi.
2 - Rimuovere il serbatoio liquido freni disim-
3 pegnando le linguette di arresto.
FRENO DI STAZIONAMENTO
Rimozione componenti
Regolazione
- Occorre registrare il freno a mano soltanto 4
dopo aver sostituito la fune, le pinze o i dischi
posteriori. 1. Servofreno
- Operando all’interno dell’abitacolo, smon- 2. Guarnizione per servofreno
tare la console centrale. 3. Cilindretto principale freno
- Schiacciare con forza il pedale del freno 4. Lamiera di isolamento termico
almeno tre volte. 5. Guarnizioni di tenuta, umettare con liquido freni
- Tirare con forza la leva del freno a mano tre 6. Serbatoio liquido freni
volte e poi rilasciarla. 7. Coperchio con galleggiante integrato
- La leva del freno a mano deve trovarsi sulla 8.Tubo rigido depressione con valvola di non ritorno
posizione di riposo.

119
119
VOLKSWAGEN GOLF V
7. freni > operazioni manutenzione

- Svitare i dadi di fissaggio del cilindro princi- - Eliminare la depressione nel servofreno CIRCUITO IDRAULICO
pale freno. azionando ripetutamente il pedale freno.
- Rimuovere la lamiera di schermatura termica. - Estrarre la tubazione di depressione dal ser- Spurgo pinza freno
- Sfilare la pompa freni dal servofreno. vofreno. - Operazione da eseguire in caso di rimozio-
- Operando dall’interno dell’abitacolo, smon- ne pinza con revisione del cilindretto.
Rimozione pompa freni tare il rivestimento sinistro. - Aprire la valvola di sfiato (freccia 4) e, usan-
- Rimuovere l’interruttore luce stop ruotan- do un flacone di spurgo comunemente repe-
dolo di 45° a sinistra (innesto a baionetta). ribile in commercio, immettere il liquido freni
- Svitare le viti (1) e la copertura (2). fino a che questo non fuoriesce senza bollici-
ne dal foro filettato posto all’estremità del
Rimozione copertura abitacolo tubo flessibile del freno (freccia 5).
- Chiudere la valvola di sfiato.

Spurgo pinza

1
1

Montaggio
- Per il montaggio procedere in senso inverso 2
allo smontaggio.
- Sostituire l’anello di tenuta tra il cilindro
principale freno e il servofreno. 4
- Nel sistemare il cilindro principale freno fare - Rimuovere il pedale del freno.
attenzione alla corretta sede dell’asta pre- - Svitare i sei dadi di fissaggio (3) del servofre- 5
mente nel servofreno. no e operando dal vano motore, rimuoverlo.
- Premendo leggermente sul pedale del
freno, in tal modo avviene una più facile Rimozione viti servofreno
introduzione del cilindro principale nell’asta
premente.
- Serrare le viti di fissaggio della pompa freni Spurgo completo
al servofreno alla coppia di 25 Nm. - Per questa operazione occorre la collabora-
- Effettuare lo spurgo del sistema idraulico di zione di un secondo operatore.
freni e frizione. 3 3 - Premere con forza il pedale del freno e man-
tenerlo premuto.
- Aprire la valvola di sfiato della pinza del
SERVOFRENO freno.
- Schiacciare il pedale del freno fino al fondo
Smontaggio corsa.
- Posizionare la vettura sul ponte sollevatore. 3 - Mantenendo schiacciato il pedale del freno
- Rimuovere la copertura del motore. 3 chiudere la vite di spurgo.
- Rimuovere la pompa freni. - Rilasciare lentamente il pedale del freno.
- Allentare i cavi di comando del cambio e - Questa operazione va effettuata 5 volte per
rimuoverli. ciascuna pinza del freno.
- Una volte terminate le operazioni di spurgo
Rimozione cavi cambio si deve effettuare una prova su strada nella
quale venga provocata almeno una frenata
in cui intervenga l’ABS.

Montaggio Sequenza di spurgo


- Per il montaggio procedere in senso inverso
allo smontaggio. 1 pinza anteriore sinistra
- Serrare le viti di fissaggio del servofreno alla
coppia di 25 Nm. 2 pinza anteriore destra
- Serrare le viti di fissaggio della pompa freni
3 pinza posteriore sinistra
al servofreno alla coppia di 25 Nm.
- Effettuare lo spurgo del sistema idraulico di 4 pinza posteriore destra
freni e frizione.

120
120
dep golf ok 20-07-2006 15:32 Pagina 1

Scelto da Volkswagen
Come fornitore OE

Tutti i modelli
dep golf ok

O O F
RO D
D O FE
O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O F
D O FE
O
20-07-2006

FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O F
D O FE
O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O FE D
15:32

RO
FE RO D O
O F
RO D
D O FE
O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O D

Montano anche su:


FE RO
FE RO D O
O F

Intercambiabili con:
RO D
D O FE
O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
O

FDB1635
FE RO D F
D O
Pagina 2

RO
D O FE
O

esercizio.
FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O D

145 x 54,7 x 19,7


FE RO
FE RO D O
O F
RO D
O FE

2.0 Tdi
1.9 Tdi
D

2.0 Fsi
1.6 Fsi

O FE RO
O D
1.4i 16v

FE RO
FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
O F
RO D
D O FE
O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
R D O FE

FDB1635
FDB1641

Su tutte le pastiglie
10/03 -

10/03 -
01/04 -
10/03 -
10/03 -

1K0698151
1K0698151A
O ER O O
FE O D
Applicazioni assale anteriore

RO D O FE
ER
D O FE RO
O O FE RO D
D D O
O FE RO
O F
FE RO D
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
ER
D O FE RO
O O FE RO D
D D O
O FE RO F

Skoda Octavia, VW Golf Plus, Caddy


FE RO D O
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
D O
FDB1641
FDB1641
FDB1635
FDB1635
FDB1635

FE RO
D O FE

detto trattamento, riduce i tempi di rodaggio in


viene effettuato un
RO

trattamento particolare chiamato ”scorching”;


ER
D O FE RO
O O FE RO D
D D O
O FE RO
O F
FE RO D
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE

Audi A3, A3 Sportback, Seat Altea, Toledo,


ER
D O FE RO
O O FE RO D
D D O
O FE RO
O F
FE RO D
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
O FE
FDB1641

RO D
ER
D O FE RO
O O FE RO D
D D O
O FE RO
O F
FE RO D
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
D O FE

155 x 71,4 x 20,3


RO
ER
D O FE RO
O O FE RO D
D D O
O FE RO
O F
FE RO D
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
RO D O FE
ER
D O FE RO
O O FE RO D
D D O
O FE RO
O F
FE RO D
RO D O FE
D O FE RO
O FE RO D
FE RO D O
O F

Per ulteriori informazioni consultare il catalogo Ferodo 2006 o il catalogo on-line sul sito www.federal-mogul.com
dep golf ok 20-07-2006 15:32 Pagina 3

Applica zioni assale posteriore


Tutti i modelli fino al 12/03 FDB1637
Tutti i modelli dal 01/04 FDB1636

FDB1636 FDB1637
FE
E

E
F
F

OF
O
O

O
O

D
D

D
D

RO

RO
RO

RO
RO

RO
FE

FE
FE

FE
FE

FE
O

O
O

O
O

D
D

D
D

R
RO

RO
RO

O
RO

RO

FE

FE

FE

FE

FE
FE
R
FE

FE
FE

FE
FE

FE

O
O
D

D
D
O
O

O
O

O
O

O
RO
D
D

D
D

R
RO
RO

RO
RO

RO

FE

FE

FE

FE
FE
R
FE
FE

FE
FE

FE
FE

O
O
D

D
O
O

O
O

DO

RO

O
D
D

D
D

R
RO
RO

RO
RO

RO
RO

FE

FE

FE

FE

FE
FE
FE

FE
FE

FE
FE

O
D

D
O
O

O
O

RO

RO

O
D
D

D
D

R
RO
RO

RO
O

RO
RO

FE

FE

FE

FE

FE
FE
FE

FE

FE
FE

O
F

D
O
O

RO

RO

RO

RO

RO
D
D

D
RO
RO

RO

RO

RO
RO

FE

FE

FE

FE

FE
FE
FE

FE

FE

FE
FE

O
D

D
O
O

RO

RO
RO

RO

RO
D
D

D
RO
O

RO

RO

RO
RO

FE

FE

FE

FE
FE
ER

FE

FE

FE

FE
FE

O
O

O
D

D
D

D
O
O

RO

RO

RO

RO

RO
D
D

D
D

D
RO
RO

RO

RO

RO
RO

FE

FE

FE

FE

FE
FE
FE
FE

FE

FE
FE

O
D

D
RO

RO

RO

RO

RO
105 x 55,5 x 16,9 87 x 53 x 16,9

Montano anche su: Audi A3, A3 Sportback, Seat Altea, Toledo,


Skoda Octavia, VW Golf Plus, Caddy
Intercambiabili con : FDB1636 1K0698451
FBD1637 1K0698451A

E’ necessario sostitutire il liquido freni dopo circa 30.000


km. o dopo due anni dall’ultima sostituzione.
E’ necessario sostitutire il liquido freni dopo circa 30.000
km. o dopo
Si consiglia due anni ildall’ultima
di utilizzare sostituzione.
liquido freni D.O.T. 4
Si consiglia di utilizzare il liquido freni D.O.T. 4
dep golf ok 20-07-2006 15:33 Pagina 4

Dischi Freno
Assale anteriore (1.4 -1.6-1.9) Assale anteriore (mod. 2.0) Assale posteriore
DDF1223 DDF1218 DDF1224
Diametro disco 280 mm Diametro disco 288 mm Diametro disco 255 mm
Spessore 22 mm Spessore 25 mm Spessore 10 mm
Min. spessore 19 mm Min. spessore 22 mm Min. spessore 8 mm
Disco ventilato Disco ventilato Disco solido
Coppia di serraggio: 4 Coppia di serraggio: 4 Coppia di serraggio: 4

Dopo avere sostituito pastiglie e dischi, è necessario effettuare un collaudo su strada. Bisogna accertarsi
che non vi siano vibrazioni e rumori provenienti dai freni durante la marcia ed in frenata. Bisogna
anche verificare che l’azione frenante sia corretta ed efficace, benchè i freni non siano ancora rodati.
Durante questi collaudi non effettuare frenate brusche.
E’ necessario poi anche consigliare all’utente del veicolo un breve periodo di rodaggio di circa 200 km.
Durante tale rodaggio, occorrerà eseguire frenate brevi e dolci, per consentire il corretto allineamento
della superficie frenante della pastiglia con il disco stesso. Le frenate troppo brusche o violente
potrebbero provocare un eccessivo surriscaldamento della pastiglia e del disco, compromettendo
l’integrità e le prestazioni del freno.
Bisogna assolutamente evitare di attivare l’ABS.

Per informazioni tecniche e per ricevere il raccoglitore chiama il n° verde 800 FERODO (800337636)

Federal-Mogul ricorda che tutti i prodotti rispondono ai


requisiti richiesti dalla nuova normativa europea (BER
1400/2002). Possono essere quindi utilizzati alla stessa
stregua dei ricambi originali, anche in caso di riparazione
durante il periodo di garanzia del veicolo, senza che la stessa
possa decadere.
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

8. Impianto elettrico
dati tecnici

BATTERIA ALTERNATORE
Accumulatore al piombo, del tipo a ridotta manutenzione. Alternatore trifase con regolatore di tensione elettronico integrato,
Copertura EURODIN, con coperchio sigillato tramite termosaldatura ponte raddrizzatore, statore bobinato e ventilazione interna. Il fis-
ed idrometro ottico per controllo livello minimo elettrolita e stato di saggio al monoblocco è assicurato da un supporto in comune al
carica batteria. compressore AC. L’alternatore è trascinato dalla cinghia Poli-V comu-
ne al comando del compressore climatizzatore.
Ubicazione batteria
Vista alternatore

Identificazione stato di carica


Verificare attraverso l’idrometro ottico lo stato della batteria, identi-
ficabile attraverso il colore assunto.

Verde Batteria carica


Nero Batteria da ricaricare
Incolore / Giallo Batteria da sostituire
Caratteristiche

Tensione 14 V
Caratteristiche
Corrente 110 A
Tensione 12 V
Capacità 06F 903 023 E Valeo
72 Ah
Modello
Spunto 380 A 06F 903 023 D Bosch

121
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

MOTORINO AVVIAMENTO LAMPADE


Motorino avviamento ad induzione comandato da un solenoide.
Anteriori
Vista motorino di avviamento Posizione W5W
Anabbaglianti H7 55W
Xeno DS2 35W
Abbaglianti H7 55W
Fendinebbia H11 55W
Indicatore direzione PY 21W
Indicatore direzione nel retrovisore C 6W

Posteriori
Posizione P 21W
Stop P 21W
3° stop Diodi elettroluminescenti
Indicatore direzione H 6W
Retromarcia P 21W
Retronebbia P 21W
Targa L 5W

Caratteristiche UBICAZIONE MODULI ELETTRONICI


Potenza 2,0 Kw Panoramica ubicazione moduli
Modello Valeo o Bosch 10 11 12 13 14 15 16 1

CINGHIA SERVIZI
Cinghia Poli-V trascinata direttamente dall’albero motore, fornisce il
moto al compressore dell’aria condizionata e all’alternatore.
Tensionamento automatico mediante rullo tenditore.

Girocinghia

1 2 9 8 7 6 5 4 3 2
3
01. Centralina servosterzo J500
02. Centraline motore J...
4 03. Centralina ABS con EDS J104
04. Centralina Air Bag J234
05. Sensore inclinazione veicolo G384
06. Centralina principale sistema Comfort J393
07. Centralina elettronica di comando, portatile J412
5 08. Centralina pompa carburante J538
09. Centralina sistema di controllo parcheggio J446
10. Centralina riconoscimento rimorchio J345
11. Centralina elettronica piantone sterzo J527
12. Inserto cruscotto K
1. Puleggia albero a gomiti 4. Puleggia compressore AC 13. Centralina rete di bordo J519
2.Tenditore 5. Cinghia 5 PK 950 senza climatizzatore 14. Interfaccia diagnosi bus dati J533
3. Puleggia alternatore 5. Cinghia 5 PK 1050 con climatizzatore 15. Centralina regolazione profondità fari J431
16. Centralina cambio automatico J217

122
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

SCATOLA PRINCIPALE VANO MOTORE Denominazione Valore nominale Funzione/componente Morsetto

Ubicazione e dettaglio scatola vano motore N205 Valvola 1 regolazione


albero a camme (BAG, BHD),
N80 Elettrovalvola 1 impianto
serbatoio ai carboni attivi, N18
Valvola ricircolo gas di scarico
(BCA), N316 Valvola sportello
collettore di aspirazione
F8 SB8 Fusibile 10A comando adduzione aria 87
(BAG, BHD, BKG), V157
Motorino sportello collettore
di aspirazione (AZU, BKC, BKD),
N79 Resistenza termica sfiato
basamento (BHD, BHD), J293
Centralina ventilatore
liq. raffreddamento

J583 Centralina sensore NOx


(BHD), J179 Centralina incan-
F9 SB9 Fusibile 10A descenza automatica (AZU, 87
BKC), J49 Relé pompa elettrica
carburante 2 (AZU, BKC, BKD)
Codice colore fusibili
G130 Sonda Lambda a valle
Verde 30 A Rosso 10 A del catalizzatore (BHD), G131
Bianco 25 A Marrone 7,5 A Sonda Lambda 2 a valle del
catalizzatore (BHD), N18
Giallo 20 A Beige 5A Valvola ricircolo gas di scarico
Blu 15 A Lilla 3A (AZU, BKC, BKD), N75
F10 SB10 Fusibile 10A 87
Elettrovalvola limitatore
pressione di carico (AZU, BKC,
BKD), N345 Valvola commuta-
Dettaglio fusibili zione radiatore
(impianto ricircolo gas di
Denominazione Valore nominale Funzione/componente Morsetto scarico) (AZU, BKC, BKD)
F1 SB1 Fusibile 30A J104 Centralina ABS con EDS 30
F2 SB2 Fusibile 30A J104 Centralina ABS con EDS 30 J220 Centralina Motronic
Fusibile 25A (BAG, BCA, BHD, BKG), J248
J393 Centralina principale F11 SB11 87
F3 SB3 Fusibile 20A 30 30A Centralina impianto iniezione
sistema comfort
diretta Diesel (AZU, BKC, BKD)
F4 SB4 Fusibile 5A J519 Centralina rete di bordo 30
H2 Avvisatore acustico (tono G39 Sonda Lambda (BAG,
F5 SB5 Fusibile 20A alto), H7 Avvisatore acustico 30 BCA, BHD, BKG), G108-Sonda
(tono basso) Lambda 2 (BHD) G130-Sonda
F12 SB12 Fusibile 15A 87
Lambda a valle del catalizzato-
N276 Valvola regolazione pres-
re (BCA) J583 Centralina
F6 SB6 Fusibile 5A sione carburante (BAG, BHD, 87
sensore NOX (BAG, BKG)
BKG)
J217 Centralina cambio
F47 Interruttore pedale freno F13 SB13 Fusibile 15A 30
automatico
per GRA, impianto iniezione
F7 SB7 Fusibile 5A diretta Diesel (AZU, BKC, BKD), 87 F14 SB14 Libero
G476 Sensore posizione B Motorino di avviamento
frizione (AZU, BKC, BKD) F15 SB15 Fusibile 40A 50
(morsetto 50)

123
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

Denominazione Valore nominale Funzione/componente Morsetto Denominazione Valore nominale Funzione/componente Morsetto
V48 Motoposizionatore sin.
F1 SB1 Fusibile 30A J104 Centralina ABS con EDS 30
regol. profondità fari, V49
F38 SB38 Fusibile 10A 15
F2 SB2 Fusibile 30A J104 Centralina ABS con EDS 30 Motoposizionatore des. regol.
profondità fari
F16 SB16 Fusibile 15A Z36 Volante riscaldabile 30
G266 Trasduttore
J285 Centralina con unità F39 SB39 Fusibile 5A 15
livello/temperatura olio
F17 SB17 Fusibile 10A indicazione, nell’inserto cru- 30 Portafusibili cruscotto (SC1 -
scotto F40 SB40 Fusibile 20A 15
SC6, SC7 - SC11 , SC29 -SC31)
F18 SB18 Libero F41 SB41 libero
R Radio, J503 Centralina con G70 Misuratore massa aria
F19 SB19 Fusibile 15A unità indicazione per radio e 30 F42 SB42 Fusibile 10A (AZU, BKC, BKD), J17 Relé 15
navigazione pompa carburante (BCA)
J412 Centralina elettronica di F43 SB43 libero
comando, portatile F44 SB44 libero
F20 SB20 Fusibile 10A 30
(telefono/predisposizione
F45 SB45 libero
telefono)
F46 SB46 libero
F21 SB21 Libero F47 SB47 Fusibile 40A J519 Centralina rete di bordo 30
F22 SB22 Libero F48 SB48 Fusibile 40A J519 Centralina rete di bordo 30
J428 Centralina regolazione F49 SB49 Fusibile 50A J519 Centralina rete di bordo 30
F23 SB23 Fusibile 10A 15
della distanza
F50 SB50 Fusibile 40A R12 Amplificatore 30
J533 interfaccia diagnosi
F24 SB24 Fusibile 10A 30 Q10 Candeletta 1, Q11
bus dati
F51 SB51 Fusibile 50A Candeletta 2, Q12 Candeletta 30
F25 SB25 Libero 3, Q13 Candeletta 4
J220 Centralina Motronic J519 Centralina rete di bordo
F52 SB52 Fusibile 50A 30
(BAG, BCA, BHD, BKG), J248 (alimentazione morsetto X)
Centralina impianto iniezione
F26 SB26 Fusibile 5A 30 Portafusibili cruscotto (SC32 -
diretta Diesel (AZV e AVQ),
F53 SB53 Fusibile 50A SC37) Interruttore automatico 30
J317 Relé alimentazione elet-
regolazione sedile
trica morsetto 30
N79 Resistenza termica (sfia- F54 SB54 libero
F27 SB27 Fusibile 10A to basamento) AZU, BKC, 15
BCA,BKD
J217 Centralina Dettaglio relé
F28 SB28 Fusibile 20A 15
cambio automatico
Bobine di accensione 1 - 4 A1 Relé alimentazione elettrica morsetto 15 J329
con stadio finale di potenza
F29 SB29 Fusibile 20A 15 A2 Relé alimentazione di tensione morsetto 50 J682
(BAG, BKG, BHD), Iniettori
cilindro 1 - 4 (BCA) A3 Relé pompa carburante J17 (solo motore BCA)
F30 SB30 Fusibile 20A J162 Centralina riscaldamento 30
A4 Relé alimentazione elettrica morsetto 30 J317
F31 SB31 Fusibile 25A Motorino tergicristallo 30
Iniettori (non per BAG e BCA), Vista relé su scatola motore
F32 SB32 Fusibile 10A J52 Relé candelette 87
(solo per AVQ e AZV)
G6 Pompa carburante
F33 SB33 Fusibile 15A 87
(pre-pompa)
F34 SB34 Libero
F35 SB35 Libero
F36 SB36 Libero
F37 SB37 Libero

124
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

SCATOLA MAXI FUSE VANO MOTORE SCATOLA RELÉ SUPPLEMENTARE


VANO MOTORE
Ubicazione e dettaglio Maxi Fuse vano motore Disposizione relé posizionati sotto il box elettrico nel vano motore a
sinistra, visibili solo a box smontato.
SA1 SA3 SA4 SA6 SA7
SA2 SA5
Dettaglio scatola relé supplementare vano motore

C1 Libero
C2 Centralina incandescenza automatica J179
C3 Libero
C4 Libero
C5 Libero
C6 Libero

SCATOLA FUSIBILI ABITACOLO


Valore Disposizione fusibili (SC) nel portafusibili cruscotto sinistro.
Denominazione Funzione Componente Morsetto
nominale
Fusibile Dettaglio scatola cruscotto sinistro
SA1 C Alternatore 30
150A ÷ 200A
Motorino ser-
SA2 Fusibile 80A V187 vosterzo elet- 30
tromeccanico
Ventilatore 1 2 3 4 5 6

SA3 Fusibile 80A V7 liquido raf- 30


freddamento 7 8 9 10 11

SA4 Fusibile Libero 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

Elemento
termico 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

SA5 Fusibile 100A Z35 riscaldamento 30


supplementa- 32 33 34 35 36 37 38 39

re ad aria
Fusibili sul 40 41 42 43 44 45

(SC 12, 17, 20, portafusibili


SA6 Fusibile 80A 30
22, 27, 43 e 45) cruscotto sini- 46 47 48 49

stro

SA7 Fusibile Libero

125
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

Denominazione Valore nominale Funzione/componente Morsetto Denominazione Valore nominale Funzione/componente Morsetto
1/SC1 Fusibile 10 A T16 Collegamento diagnosi 15 J446 Centralina sistema di
18/SC18 Fusibile 5 A 30
controllo parcheggio
2/SC2 Fusibile 5 A J104 Centralina ABS con EDS 15
19/SC19 Fusibile Libero
3/SC3 Fusibile 10 A J500 Centralina servosterzo 15
20/SC20 Fusibile 5 A J104 Centralina ABS con EDS 30
E16 Interruttore regolazione 21/SC21 Fusibile 5 A Libero
riscaldamento, G65
Trasduttore alta pressione, V2 Ventilatore aria fresca
22/SC22 Fusibile 40 A 30
4/SC4 Fusibile 5 A J131 Centralina sedile termico 15 (Climatronic)
lato guida, J132 Centralina V147 Motorino alzacristalli,
sedile termico 23/SC23 Fusibile 30 A lato guida V148-Motorino 30
lato passeggero alzacristalli, lato passeggero
U1 Accendisigari U9 -
F47 Interruttore pedale freno 24/SC24 Fusibile 25 A 30
Accendisigari posteriore
per GRA (solo motori BAG,
BCA, BHD e BKD), G476 25/SC25 Fusibile 25 A Z1 Lunotto termico 30
5/SC5 Fusibile 5 A 15
Sensore posizione frizione
26/SC26 Fusibile 20 A U5 Presa da 12V 30
(solo motore BAG,
BCA, BHD e BKD) J538 Centralina pompa car-
burante (BAG, BKG, BHD), G6
J285 Centralina nell’inserto Pompa carburante
cruscotto, J538 Centralina 27/SC27 Fusibile 15 A 30
(pre-pompa) (AZU, BCA, BKC,
6/SC6 Fusibile 5 A pompa carburante (solo 15 BKD), J49 Relé pompa
motori BAG, BHD e BKG), J533 elettrica carburante 2 (BCA)
interfaccia diagnosi bus dati
J431 Centralina regolazione 28/SC28 Fusibile 5 A libero
7/SC7 Fusibile 5 A 15
profondità fari J220-Centralina Motronic
Y7 Specchietto (BAG, BCA, BHD) J248-
8/SC8 Fusibile 5 A 15 29/SC29 Fusibile 10 A 15
interno fotocromatico Centralina impianto iniezione
diretta Diesel (AZU, BKC)
9/SC9 Fusibile 5 A Centralina frizione Haldex 15
J234-Centralina Air Bag K145-
J412 Centralina elettronica di 30/SC30 Fusibile 5 A Spia Air Bag disinserito, 15
10/SC10 Fusibile 5 A 15
comando, portatile lato passeggero
J345 Centralina riconoscimen-
11/SC11 Fusibile 5 A 15 F4 Interruttore
to rimorchio 31/SC31 Fusibile 5 A 15
luci retromarcia
J386 Centralina porta lato
12/SC12 Fusibile 10 A guida, J387 Centralina 30 V26 Motorino alzacristalli,
porta lato passeggero 32/SC32 Fusibile 15 A post. sinistro, V27 Motorino 30
E1 Interruttore luci, T16 alzacristalli, post. destro
13/SC13 Fusibile 10 A 30
Collegamento diagnosi
J245 Centralina tettuccio
14/SC14 Fusibile 5 A Interruttore luci freno 30 33/SC33 Fusibile 25 A 30
scorrevole

15/SC15 Fusibile 7,5 A J519 Centralina rete di bordo 30 V125 Motorino regolazione
longitudinale supporto lom-
J65 Centralina riscaldamento, bare, sedile guida, V126
J301 Centralina climatizzato- Motorino regolazione longi-
re, J255 Centralina tudinale supporto lombare,
16/SC16 Fusibile 10 A 30 sedile passeggero, V129
Climatronic, R149 34/SC34 Fusibile 15 A 30
Radioricevitore riscaldamento Motorino regolazione in
ad acqua ausiliario altezza supporto lombare
sedile lato guida V130
G397 Sensore rilevamento Motorino regolazione in
17/SC17 Fusibile 5 A pioggia e luminosità, J515 30 altezza supporto lombare
Centralina selezione antenna sedile passeggero

126
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

Denominazione Valore nominale Funzione/componente Morsetto SCATOLA RELÉ ABITACOLO


Disposizione relé sotto al cruscotto a sinistra.
G273 Sensore dispositivo di
sorveglianza abitacolo, Dettaglio scatola relé cruscotto a sinistra
35/SC35 Fusibile 5 A G384 Sensore inclinazione 30 A
veicolo, H12 Avvisatore
acustico allarme

V11 Pompa impianto lavafari,


36/SC36 Fusibile 20 A 30
J39 Relé impianto lavafari

J131 Centralina sedile termi-


co lato guida,
37/SC37 Fusibile 30 A 30
J132 Centralina sedile
termico lato passeggero

38/SC38 Fusibile libero


39/SC39 Fusibile libero 1 Relé ventilatore aria fresca J13
2 libero
E9 Interruttore ventilatore
3 libero
aria fresca, J13 Relé ventilato-
re aria fresca (solo per riscal- 4 Relé impianto lavafari J39
40/SC40 Fusibile 40 A damento ad acqua 75 Mini Relé pompa elettrica carburante II J49
ausiliario), J301 Centralina 5
(secondo allestimento)
climatizzatore Mini Relé funzionamento riscaldamento autonomo J485
(ventilatore aria fresca) 5
(secondo allestimento)
41/SC41 Fusibile 15 A V12 Motorino tergilunotto 75 Termofusibile / interruttore automatico
A
per regolazione sedili anteriori
J729 Relé 1 pompa lavacri-
stallo e lavalunotto,
42/SC42 Fusibile 15 A 75
J730-Relè 2 pompa RELÉ SU CENTRALINA RETE DI BORDO
lavacristallo e lavalunotto Disposizione relé nel supporto della centralina rete di bordo nel cru-
J345 Centralina scotto a sinistra.
43/SC43 Fusibile 15 A 30
riconoscimento rimorchio
Dettaglio posizione relé su centralina rete di bordo
J345 Centralina
44/SC44 Fusibile 20 A 30
riconoscimento rimorchio
J345 Centralina riconosci-
45/SC44 Fusibile 15 A 30
mento rimorchio

Z20 Resistenza termica ugel-


lo sin., Z21 Resistenza termi-
46/SC46 Fusibile 5 A ca ugello des., J301 75
Centralina climatizzatore,
J255 Centralina Climatronic
B1 Libero
B2 Relé specchietto esterno termico J99
J13 Relé ventilatore
47/SC47 Fusibile 5 A 30 B3 Libero
aria fresca
B4 Relé alimentazione elettrica morsetto 30 J317
J136 Centralina regolazione B5 Relé lunotto termico J9
sedile con funzione B6 Relé avvisatore acustico bitonale J4
48/SC48 Fusibile 7,5 A 75
Memory e regolazione
piantone sterzo B7 Relé 1 pompa impianto lavacristallo e lavalunotto J729
B8 Relé 2 pompa impianto lavacristallo e lavalunotto J730
49/SC49 Fusibile 7,5 A E1 Interruttore luci 75 B9 Relé disimpegno contatto X J59

127
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

PUNTI DI MASSA
Vista in pianta dei punti di massa

656 609 43 47 638 45 78 669 654 663

53

652

642

655 640 1 607 44 602 605 77 662 653

Punti di massa vano motore


1 Nel vano motore a sinistra, vicino alla batteria
656 Sul proiettore destro
607 Nel cassoncino acqua, a sinistra
609 Nel cassoncino acqua, a destra
640 Zona sinistra del vano motore
642 Ventilatore a gestione elettronica 1 656
652 Massa cambio/motore
655 Sul proiettore sinistro

Punti di massa abitacolo


638 Montante A destro
47 Nel vano gambe ant. destro
43 Montante A, a destra, in basso 607 609
44 Montante A, a sinistra in basso
602 Vano gambe ant. sinistro
640
45 Dietro al cruscotto, al centro
652
602 Sul piantone sterzo in alto
642
78 Montante B, a destra, in basso
77 Montante B, a sinistra, in basso 655

640-642 652-655
Punti di massa vano bagagli
653 Montante D sinistro 602
662 Lato post. sinistro della fiancata 638

669 Lato destro del montante


44
Continua

654 Montante D destro 47


43
663 Sul lato posteriore destro della fiancata
53 Nel portellone a destra 638-47-43 44-602

128
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > dati tecnici

45 605 78 77

669

653 662 654

663

653-662 669-654-663 53

Componente Ø Valore Nm

Morsetto cavo positivo batteria M6 6


Morsetto supplementare a polo batteria M6 6
Vite supporto batteria M8x35 20
Regolatore tensione ad alternatore M4 2
Alternatore a supporto compatto M8 20
Rullo a elemento tenditore M10 60
Tenditore a supporto compatto M8 20
Supporto compatto a monoblocco M10 40

129
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > operazioni manutenzione

operazioni manutenzione
Smontaggio
- Scollegare la batteria
- Staccare la spina del cavo DF (1) e togliere la
calotta di protezione (2).
ALTERNATORE
Rimozione connessioni
Complessivo alternatore 1

5 2

7
6
4

3
2 8
1 - Scollegare il cavo B+ (freccia 3) dall’alterna-
tore.
- Staccare l’elemento insonorizzante.
8
Attenzione:
Prima di rimuovere la cinghia Poli-V si racco-
manda di contrassegnarne il lato superiore e
il senso di scorrimento. Al momento del riat-
13 tacco fare attenzione al senso di scorrimento
12 e alla posizione esatta. Se queste indicazioni
non vengono rispettate, la cinghia si può
14 danneggiare in modo irreparabile.
9
Rimozione cavo B+
11 10

1.Vite rullo tenditore - 60 Nm 08.Viti supporto da M10x45 - 40 Nm 3


2. Rondella 09. Calotta protettiva alternatore
3. Rullo tendicinghia 10.Viti regolatore da M4x20 - 2 Nm
4.Viti supporto da M8x90 - 20 Nm 11. Coperchio protettivo spazzole
5.Viti supporto da M10x55 - 40 Nm 12. Regolatore di tensione
6. Supporto compatto 13. Alternatore
7.Vite tenditore da M8x40 - 20 Nm 14. Cinghia Poli-V

- Rimuovere la cinghia Poli-V.

130
130
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > operazioni manutenzione

- Svitare ed estrarre le viti di fissaggio (frecce - Scollegare la spina del morsetto 50 e svitare Montaggio
1) dell’alternatore il cavo positivo. - Procedere al montaggio operando in senso
- Staccare il cavo di massa dalla vite di fissag- inverso allo smontaggio.
Rimozione alternatore gio del motorino di avviamento (freccia 4).

1 Rimozione cavo di massa CINGHIA ACCESSORI


Smontaggio
- Contrassegnare il senso di scorrimento e la
posizione della cinghia su una puleggia, per
4 agevolare le operazioni di rimontaggio.
- Scaricare la tensione della cinghia Poli-V giran-
do nella direzione indicata (freccia 8),l’elemento
1 tenditore con una chiave ad anello da 16 mm.

Rotazione tenditore

- Rimuovere il portacavi dall’alternatore (frec-


cia 2).
- Rimuovere l’alternatore.

Rimozione portacavi - Rimuovere l’elemento insonorizzante.


- Svitare il dado di fissaggio (5) e togliere il
supporto (6).
2
Rimozione supporto
8
5

- Bloccare il dispositivo tenditore con la spina


di arresto.
- Rimuovere la cinghia Poli-V.

6 Bloccaggio tenditore

Montaggio
- Procedere al montaggio operando in senso
inverso allo smontaggio.

MOTORINO AVVIAMENTO
- Svitare ed estrarre la vite di fissaggio (frec-
Smontaggio cia 7) del motorino di avviamento.
- Scollegare la batteria.
- Spostare la calotta protettiva (freccia 3) dal- Rimozione fissaggi
l’interruttore magnetico.

Rimozione calotta

Montaggio
3 - Procedere al montaggio operando in senso
inverso allo smontaggio e prestando atten-
zione alle indicazioni seguenti.
- Al momento del riattacco fare attenzione al
senso di scorrimento e alla posizione esatta,
- Rimuovere il motorino di avviamento. contrassegnata in fase di rimozione.

131
131
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Codice Descrizione

ti/anabbaglianti
E7 Interruttore fendinebbia
LEGENDA SCHEMI ELETTRICI Codice Descrizione E16 Interruttore regolazione riscalda-
mento
Codice Descrizione B184 Collegamento 2 (pompa lavacri- E18 Interruttore fendinebbia posteriori
stalli), fascio cavi abitacolo E20 Regolatore illuminazione inter-
A B238 Collegamento positivo 2 (58b), ruttori e strumenti
A Batteria fascio cavi abitacolo E22 Interruttore funzionamento
A1 Collegamento positivo (30a), B250 Collegamento positivo, fascio intermittente tergicristallo
fascio cavi cruscotto cavi tetto E38 Temporizzatore tergicristallo
A20 Collegamento positivo (15A), B277 Collegamento positivo 1 (15A), E43 Interruttore regolazione spec-
fascio cavi cruscotto fascio cavi principale chietto retrovisore
A36 Collegamento (75A), fascio cavi B379 Collegamento 1 (indicazione. E45 Interruttore GRA
cruscotto usura guarnizioni freno), fascio E48 Commutatore regolazione spec-
A87 Collegamento (luce RM), fascio cavi principale chietti retrovisori
cavi cruscotto B380 Collegamento 2 (indicazione E81 Interruttore alzacristallo ant. des.
A90 Collegamento (avvisatore acusti- usura pastiglie freni), fascio cavi lato guida
co bitonale), fascio cavi cruscotto principale E102 Comando regolazione profondità
A146 Collegamento (bus CAN Comfort B383 Collegamento 1 (bus CAN trasmis- fari
High), fascio cavi cruscotto sione High), fascio cavi principale E107 Interruttore alzacristalli, porta
A147 Collegamento (bus CAN Comfort B390 Collegamento 1 (bus CAN trasmis- lato passeggero
Low), fascio cavi cruscotto sione Low), fascio cavi principale E139 Regolatore tettuccio scorrevole
A154 Collegamento 1 (contatto porta), B397 Collegamento 1 (bus CAN comfort E227 Tasto per GRA Set
fascio cavi abitacolo High), fascio cavi principale E231 Tasto riscaldamento specchietto
A164 Collegamento positivo 2 (30A), B406 Collegamento 1 (bus CAN comfort esterno
fascio cavi cruscotto Low), fascio cavi principale E234 Tasto sbloccaggio maniglia por-
A167 Collegamento positivo 3 (30A), B427 Collegamento 1 (segnale spec- tellone
fascio cavi cruscotto chietto), fascio cavi principale E263 Interruttore funzione di ripiega-
A168 Collegamento positivo 4 (30A), B428 Collegamento 2 (segnale spec- mento specchietti
fascio cavi cruscotto chietto), fascio cavi principale E267 Interruttore disattivazione sorve-
A178 Collegamento (bus CAN B457 Collegamento 1 (potenziometro), glianza abitacolo
Infotainment high), fascio cavi fascio cavi principale E308 Tasto bloccaggio dall’interno lato
cruscotto B458 Collegamento 2 (potenziometro), guida
A179 Collegamento (bus CAN fascio cavi principale E319 Tasto sbloccaggio sportellino ser-
Infotainment low), fascio cavi cru- B465 Collegamento 1, fascio cavi prin- batoio carburante
scotto cipale E325 Tasto tettuccio scorrevole
B549 Collegamento 2 (bus LIN), fascio E360 Tasto disattivazione sensore incli-
B cavi principale nazione veicolo
B111 Collegamento positivo 1 (30a), B528 Collegamento 1 (bus LIN), fascio
fascio cavi abitacolo cavi principale F
B131 Collegamento (54), fascio cavi F Interruttore luci freno
abitacolo C F1 Interruttore pressione olio
B135 Collegamento 1 (15A), fascio cavi C Alternatore F2 Interruttore a contatto porta lato
abitacolo guida
B150 Collegamento positivo 2 (30a), D F3 Interruttore a contatto porta lato
fascio cavi abitacolo D Interruttore avviamento passeggero
B154 Collegamento 1 (contatto porta), D2 Bobina lettura Immobilizer F4 Interruttore luci retromarcia
fascio cavi abitacolo D106 Collegamento 4, fascio cavi vano F9 Interruttore controllo freno a
B161 Collegamento (imp. antifurto), motore mano
fascio cavi abitacolo F34 Contatto allarme livello liquido
B162 Collegamento (75A), fascio cavi E freni
abitacolo E40 Interruttore alzacristallo anterio- F125 Interruttore multifunzioni
B163 Collegamento positivo 1 (15), re sinistro F147 Interruttore a contatto specchiet-
fascio cavi abitacolo E Interruttore tergicristallo to cortesia lato guida
B169 Collegamento positivo 1 (30), E1 Interruttore luci F148 Interruttore a contatto specchiet-
fascio cavi abitacolo E2 Interruttore indicatori di direzione to cortesia lato passeggero
B183 Collegamento 1 (pompa lavacri- E3 Interruttore lampeggio emergenza F220 Unità serratura per chiusura cen-
stalli), fascio cavi abitacolo E4 Interruttore comando abbaglian- tralizzata lato guida

132
132
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Codice Descrizione Codice Descrizione Codice Descrizione

F221 Unità serratura per chiusura cen- H7 Avvisatore acustico (tono basso) zione specchietto
tralizzata lato passeggero H12 Avvisatore acustico allarme L131 Lampadina indicatore di direzio-
F256 Unità chiusura portellone no sullo specchietto retrovisore
F266 Interruttore a contatto cofano K esterno lato guida
motore K Inserto cruscotto L132 Lampadina indicatore di direzio-
K1 Spia abbaglianti ne sullo specchietto retrovisore
G K2 Spia alternatore esterno, lato passeggero
G17 Sensore temperatura esterna K3 Spia pressione olio
G32 Trasduttore indie, carenza liquido K4 Spia luci di posizione M
raffreddamento K6 Spia lampeggio emergenza M1 Lampadina luce posizione sinistra
G33 Trasduttore livello acqua lavacri- K13 Spia fendinebbia post. M2 Lampadina luce post. destra
stallo K18 Spia controllo traino rimorchio M3 Lampadina luce di posizione destra
G34 Trasduttore usura freno ant. sini- K19 Spia allarme cinture sicurezza M4 Lampadina luce post. sinistra
stro K28 Spia indie, temperatura/carenza M5 Lampadina indicazione, anteriore
G85 Trasduttore angolo di sterzata liquido raffreddamento sinistro
G143 Potenziometro motoposizionato- K32 Spia pastiglie freno M6 Lampadina indicazione, direzio-
re diaframma ricircolo aria K37 Spia livello acqua tergicristalli ne posteriore sinistro
G273 Sensore dispositivo di sorve- K31 Spia GRA M7 Lampadina indicazione, direzio-
glianza abitacolo K47 Spia ABS ne anteriore destro
G384 Sensore inclinazione veicolo K75 Spia Air Bag M8 Lampadina indicazione, direzio-
G397 Sensore rilevamento pioggia e K83 Spia allarme gas di scarico ne posteriore destro
luminosità K115 Spia Immobilizer M9 Lampadina luce freno sinistra
K118 Spia impianto freni M10 Lampadina luce freno destra
J K115 Spia Immobilizer M17 Lampadina luce RM destra
J4 Relé avvisatore acustico bitonale K149 Spia elettronica motore M25 Lampadina freno superiore
J9 Relé lunotto termico K155 Spia programma di stabilizzazio- M29 Lampadina faro anabbagliante
J13 Relé ventilatore aria fresca ne elettronico sinistro
J59 Relé disimpegno contatto X K161 Spia servosterzo elettromeccanico M30 Lampadina faro abbagliante sini-
J99 Relè specchietto esterno termico K162 Spia disattivazione sorveglianza stro
J220 Centralina Motronic abitacolo M31 Lampadina faro anabbagliante
J245 Centralina regolazione tettuccio K166 Spia porte aperte destro
scorrevole K169 Spia blocco leva selettrice M32 Lampadina faro abbagliante
J248 Centralina impianto iniezione K170 Spia lampadina guasta destro
diretta Diesel K171 Spia segnalazione cofano motore
J285 Centralina nell’inserto cruscotto aperto N
J317 Relé alimentazione J329 elettrica K174 Spia bloccaggio dall’interno, lato N24 Preresistenza ventilazione aria
morsetto 30 guida fresca con termoprotezione
J329 Relé alimentazione elettrica mor- K188 Spia sensore rilevamento inclina-
setto 15 zione veicolo Q
J361 Centralina Simos K191 Spia riserva carburante, serbatoio Q39 Collegamento positivo (58b) 2,
J362 Centralina Immobilizer supplementare fascio cavi alzacristalli
J386 Centralina porta, lato guida K193 Spia dispositivo di fissaggio Q38 Collegamento positivo (58b) 1,
J387 Centralina porta, lato passeggero schienale sedile posteriore fascio cavi alzacristalli
J393 Centralina principale sistema
comfort L R
J400 Centralina motorino tergicristallo L9 Lampadina interruttore luci R47 Antenna chiusura centralizzata e
J519 Centralina rete di bordo L22 Lampadina fendinebbia sinistro impianto antifurto
J527 Centralina elettronica piantone L23 Lampadina fendinebbia destro
sterzo L28 Lampadina illuminazione accen- S
J729 Relé 1 pompa lavacristallo e lava- disigari SA1 Fusibile 1 sul portafusibili batteria
lunotto L32 Lampadina illuminazione accen- SA6 Fusibile 6 sul portafusibili batteria
J730 Relé 2 pompa lavacristallo e lava- disigari posteriore SB3 Fusibile 3 sul portafusibili, nel box
lunotto L34 Collegamento 2, fascio cavi riscal- elettrico
datore SB5 Fusibile 5 sul portafusibili
J533 Interfaccia diagnosi bus dati L46 Lampadina fendinebbia post. SB16 Fusibile 16 sul portafusibili
sinistro SB17 Fusibile 17 sul portafusibili
H L76 Illuminazione tasti SB24 Fusibile 24 sul portafusibili
H2 Avvisatore acustico (tono alto) L78 Illuminazione interruttore regola- SB31 Fusibile 31 sul portafusibili

133
133
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Codice Descrizione Codice Descrizione Codice Descrizione

SB38 Fusibile 38 sul portafusibili T4j Connessione a spina quadrupla sulla centralina porta
SB47 Fusibile 47 sul portafusibili T4p Connessione a spina quadrupla T32b Connessione a spina a 32 poli
SB48 Fusibile 48 sul portafusibili T4r Connessione a spina quadrupla T36 Connessione a spina a 36 poli
SB49 Fusibile 49 sul portafusibili T4u Connessione a spina quadrupla T40 Connessione a spina a 40 poli, sul
SB40 Fusibile 40 sul portafusibili, nel T4y Connessione a spina quadrupla box elettrico nel vano motore sin.
box elettrico T5 Connessione a spina a 5 poli, nel T94 Connessione a spina a 94 poli
SB53 Fusibile 53 sul portafusibili, nel portellone T121 Connessione a spina a 121 poli
box elettrico T5a Connessione a spina a 5 poli, sul
SC1 Fusibile 1 sul portafusibili montante C U
SC4 Fusibile 4 sul portafusibili T5b Connessione a spina a 5 poli, nel U1 Accendisigari
SC6 Fusibile 6 sul portafusibili portellone U5 Presa da 12 V
SC8 Fusibile 8 sul portafusibili T5c Connessione a spina a 5 poli, sul U9 Accendisigari posteriore
SC12 Fusibile 12 sul portafusibili montante C
SC13 Fusibile 13 sul portafusibili T5d Connessione a spina a 5 poli, por- V
SC14 Fusibile 14 sul portafusibili tellone sinistro V Motorino tergicristallo
SC15 Fusibile 15 sul portafusibili T5e Connessione a spina a 5 poli, V1 Motorino tettuccio scorrevole
SC17 Fusibile 17 sul portafusibili montante C sinistro V2 Ventilatore aria fresca
SC23 Fusibile 23 sul portafusibili T5n Connessione a spina a 5 poli, nel V5 Pompa lavacristalli
SC24 Fusibile 24 sul portafusibili vano motore ant. sinistro V12 Motorino tergilunotto
SC25 Fusibile 25 sul portafusibili T5y Connessione a spina a 5 poli V17 Motorino regolazione specchiet-
SC26 Fusibile 26 sul portafusibili T6 Connessione a spina a 6 poli to lato guida
SC31 Fusibile 31 sul portafusibili T6a Connessione a spina a 6 poli V25 Motorino regolazione specchiet-
SC33 Fusibile 33 sul portafusibili T6aa Connessione a spina a 6 poli to (lato passeggero)
SC35 Fusibile 35 sul portafusibili T6ag Connessione a spina a 6 poli V48 Motoposizionatore sinistro regol.
SC40 Fusibile 40 sul portafusibili T6b Connessione a spina a 6 poli profondità fari
SC41 Fusibile 41 sul portafusibili T6k Connessione a spina a 6 poli V49 Motoposizionatore destro regol.
SC46 Fusibile 46 sul portafusibili T8 Connessione a spina a 8 poli profondità fari
SC49 Fusibile 49 sul portafusibili T8c Connessione a spina a 8 poli V56 Motorino chiusura centralizzata
T8d Connessione a spina a 8 poli, punto porta lato guida
T di connessione tetto anteriore V57 Motorino chiusura centralizzata
T2 Connessione a spina doppia, T8e Connessione a spina a 8 poli porta passeggero
nella porta lato guida T10b Connessione a spina a 10 poli W71 Collegamento (luce retromarcia),
T2a Connessione a spina doppia, sul T10c Connessione a spina a 10 poli fascio cavi posteriore
supporto serratura destro, vicino T10h Connessione a spina a 10 poli V121 Motorino ripiegamento spec-
alfaro T10i Connessione a spina a 10 poli chietto lato guida
T2c Connessione a spina doppia T10j Connessione a spina a 10 poli V122 Motorino ripiegamento spec-
T2d Connessione a spina doppia T10k Connessione a spina a 10 poli chietto lato passeggero
T2i Connessione a spina doppia T10n Connessione a spina a 10 poli, V139 Motorino sbloccaggio portellone
T2n Connessione a spina doppia sotto la consolle centrale posteriore
T2t Connessione a spina doppia T11 Connessione a spina a 11 poli V147 Motorino alzacristalli, lato guida
T2u Connessione a spina doppia T12b Connessione a spina a 12 poli, V148 Motorino alzacristalli, lato pas-
T2v Connessione a spina doppia blu, nel cassoncino acqua, sinistro seggero
T2w Connessione a spina doppia T14a Connessione a spina a 14 poli, sul V149 Motorino regolazione specchiet-
T2x Connessione a spina doppia motore to lato guida
T2y Connessione a spina doppia T16 Connessione a spina a 16 poli, V150 Motorino regolazione specchiet-
T2z Connessione a spina doppia collegamento diagnosi sotto al to lato passeggero
anteriore a sinistra sul paraurti cruscotto a sinistra V154 Motoposizionatore sportello aria
T3ae Connessione a spina tripla T16a Connessione a spina a 16 poli fresca e ricircolo
T3f Connessione a spina tripla T16d Connessione a spina a 16 poli V155 Motorino bloccaggio sportello
T3g Connessione a spina tripla T18 Connessione a spina a 18 poli rifornimento carburante
T3h Connessione a spina tripla T20 Connessione a spina a 20 poli V161 Motorino chiusura centralizzata
T3j Connessione a spina tripla T20a Connessione a spina a 20 poli Safe, porta lato guida
T4 Connessione a spina quadrupla T20b Connessione a spina a 20 poli V162 Motorino chiusura centralizzata
T4b Connessione a spina quadrupla T20c Connessione a spina a 20 poli Safe, porta lato passeggero
T4a Connessione a spina quadrupla T20d Connessione a spina a 20 poli
T4am Connessione a spina quadrupla T28 Connessione a spina a 28 poli W
T4c Connessione a spina quadrupla T28a Connessione a spina a 28 poli W1 Plafoniera anteriore
T4f Connessione a spina quadrupla T32a Connessione a spina a 32 poli, W3 Luce vano bagagli

134
134
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Codice Descrizione Codice Descrizione Codice Descrizione

W11 Luce di lettura posteriore sinistra 89 Collegamento a massa 1, fascio 378 Collegamento a massa 13, fascio
W12 Luce di lettura posteriore destra cavi alzacristalli cavi principale
W14 Specchietto cortesia illuminato 98 Collegamento a massa, fascio 381 Collegamento a massa 16, fascio
lato passeggero cavi portellone cavi principale
W20 Specchietto cortesia illuminato 107 Collegamento a massa, fascio 382 Collegamento a massa 17, fascio
lato guida cavi specchietto esterno cavi principale
W40 Luce di lettura centro a destro 195 Collegamento a massa, fascio cavi 383 Collegamento a massa 18, fascio
W41 Collegamento positivo (58), interruttore a contatto porta post. cavi principale
fascio cavi luce targa 203 Collegamento a massa, fascio 385 Collegamento a massa 20, fascio
W43 Plafoniera post. cavi fendinebbia cavi principale
267 Collegamento a massa 2, fascio 410 Collegamento a massa 1 (massa
X cavi cablaggio porta trasduttore),fascio cavi principale
X Luce targa 287 Collegamento a massa, fascio 507 Collegamento a vite (30) sul por-
cavi portellone - adduzione tafusibili/batteria
Y 304 Collegamento a massa 3, fascio 525 Collegamento positivo (30a),
Y7 Specchietto interno fotocromatico cavi cablaggio porta fascio cavi chiusura centralizzata
Y20 Specchietto esterno fotocromati- 327 Collegamento a massa (massa 602 Punto di massa nel vano gambe
co lato guida trasduttore), fascio cavi vano ant. sinistro
Y21 Specchietto esterno fotocromati- motore 653 Punto di massa (montante D sini-
co lato passeggero 345 Collegamento a massa, fascio stro)
cavi paraurti 663 Punto di massa lato post. destro
Z 347 Collegamento a massa, fascio della fiancata
Z1 Lunotto termico cavi tetto 655 Punto di massa sul proiettore
Z4 Riscaldamento specchietto ester- 359 Collegamento a massa 4, fascio sinistro
no, lato guida cavi principale 656 Punto di massa sul proiettore
Z5 Riscaldamento specchietto ester- 366 Collegamento a massa 1, fascio destro
no, lato passeggero cavi principale
Z20 Resistenza termica ugello sinistro 367 Collegamento a massa 2, fascio
Z21 Resistenza termica ugello destro cavi principale CODICI COLORI
369 Collegamento a massa 4, fascio
cavi principale WS Bianco BL Blu
43 Punto di massa montante A in 372 Collegamento a massa 7, fascio
basso a destra cavi principale
SW Nero GR Grigio
44 Punto di massa, montante A sini- 373 Collegamento a massa 8, fascio
stro, in basso cavi principale
47 Punto di massa nel vano gambe 374 Collegamento a massa 9, fascio RO Rosso LI Lilla
ant. des. cavi principale
53 Punto di massa nel portellone a 375 Collegamento a massa 10, fascio BR Marrone GE Giallo
destra cavi principale
86 Collegamento a massa 1, fascio 376 Collegamento a massa 11, fascio GN Verde OR Arancione
cavi posteriore cavi principale

135
135
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 1/11

136
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 2/11

137
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 3/11

138
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 4/11

139
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 5/11

140
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 6/11

141
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 7/11

142
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 8/11

143
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 9/11

144
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 10/11

145
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici equipaggiamento di base 11/11

146
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici sistema Comfort 1/7

147
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici sistema Comfort 2/7

148
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici sistema Comfort 3/7

149
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici sistema Comfort 4/7

150
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici sistema Comfort 5/7

151
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici sistema Comfort 6/7

152
VOLKSWAGEN GOLF V
8. impianto elettrico > schemi elettrici

Schemi elettrici sistema Comfort 7/7

153
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

9. Varie
Climatizzazione
dati tecnici
La vettura può essere equipaggiata a seconda delle versioni da due “Climatronic”. Il pannello di comando con centralina integrata, è
diversi dispositivi di climatizzazione. Un dispositivo completamente unico per i due equipaggiamenti, che differiscono solo nella gestio-
manuale “Climatic” e un dispositivo automatico bi-zona ne servoassistita dei deflettori di distribuzione aria.

Complessivo componenti e pannello di comando

01. Serbatoio con filtro essiccatore


02. Compressore del climatizzatore
7 03. Condensatore
8 9 04. Sensore alta pressione G65
05. Ritegno
06.Valvola di scarico e di rifornimento
5 07. Staffa di fissaggio 9
08.Valvola di scarico e di rifornimento
09.Valvola ad espansione
10. Dado esagonale
6 11. Ritegno

11

4 10
3 2 1

154
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

COMPRESSORE Capacità olio per compressore


Il compressore a cilindrata variabile, è montato su staffa di supporto
Tipo Quantità
comune all’alternatore e trascinato dalla cinghia Poli-V.
Denso 180 ± 10 cm3
Tipo compressore Marca Quantità riempimento Sanden 110 ± 10 cm3
7SEU17C Denso Zexel 120 ± 10 cm3
PXE16 Sanden 525 ± 25 grammi
DSC17E Zexel Tipo olio PAG ISO 46 – G 052 154 A2

LUBRIFICAZIONE PRESSIONI DI INTERVENTO


Prima di accendere il climatizzatore la prima volta, l’olio, che in quel
momento si trova nella coppa del compressore, si distribuisce all’in- Inserito Disinserito
terno del circuito criogeno nelle percentuali seguenti:
> 2,4 < 1,2 Bassa pressione
Compressore 50 % Compressore
Condensatore 10 % < 24,0 > 32,0 Alta pressione
Tubo flessibile di aspirazione 10 % Inserito Disinserito
Evaporatore 20 %
Serbatoio 10 % Ventilatore > 16,0 < 12,5

Componente Ø Valore Nm

Supporto multifunzione M10 x 55 mm (brugola) 50


Vite puleggia compressore (Sanden) 25
Viti fissaggio compressore M10 x 112 mm 45
Viti raccordo compressore 20
Vite fissaggio valvola espansione 8
Vite fissaggio condensatore 8
Raccordo condensatore 15
Vite raccordo superiore essiccatore 15
Vite raccordo inferiore essiccatore 15

155
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

LEGENDA SCHEMI ELETTRICI Codice Descrizione


SC22 Fusibile 22 sul portafusibili
Codice Descrizione SC40 Fusibile 40 sul portafusibili
A20 Collegamento positivo (15a), fascio cavi cruscotto SC46 Fusibile 46 sul portafusibili
A36 Collegamento (75a), fascio cavi cruscotto T2h Connessione a spina doppia
A189 Collegamento positivo 5 (30a), fascio cavi cruscotto T2i Connessione a spina doppia
B162 Collegamento (75a), fascio cavi abitacolo T2j Connessione a spina doppia
B163 Collegamento positivo 1 (15), fascio cavi abitacolo T2m Connessione a spina doppia
B169 Collegamento positivo 1 (30), fascio cavi abitacolo T2k Connessione a spina doppia
B171 Collegamento positivo 3 (30), fascio cavi abitacolo T3c Connessione a spina tripla
B406 Collegamento 1 (bus CAN comfort Low), fascio cavi principale T4r Connessione a spina quadrupla
B407 Collegamento 1 (bus CAN comfort High), fascio cavi princi- T4t Connessione a spina quadrupla, vicino motorino di avvia-
pale mento
G65 Trasduttore alta pressione T5 Connessione a spina a 5 poli
G89 Sensore termico canalino aspirazione aria fresca T6f Connessione a spina a 6 poli
G107 Fotosensore solare T6g Connessione a spina a 6 poli
G112 Potenziometro motoposizionatore diaframma centrale T6k Connessione a spina a 6 poli
G113 Potenziometro motoposizionatore flussostato T6m Connessione a spina a 6 poli
G134 Fotosensore 2 irradiazione solare Climatronic T6n Connessione a spina a 6 poli
G135 Potenziometro motoposizionatore diaframma Defrost T6p Connessione a spina a 6 poli
G143 Potenziometro motoposizionatore diaframma ricircolo aria T6q Connessione a spina a 6 poli
G150 Trasduttore temperatura aria bocchetta sinistra T6r Connessione a spina a 6 poli
G151 Trasduttore temperatura aria bocchetta destra T6s Connessione a spina a 6 poli
G191 Trasduttore temperatura aria bocchette, al centro T6t Connessione a spina a 6 poli
G192 Trasduttore temperatura bocchette vano gambe T6u Connessione a spina a 6 poli
G220 Potenziometro motoposizionatore diaframma temperatu- T10a Connessione a spina a 10 poli, sotto sedile lato guida
ra (a sinistra) T10b Connessione a spina a 10 poli, sotto sedile lato passeggero
G221 Potenziometro motoposizionatore diaframma temperatu- T10k Connessione a spina a 10 poli, sul riscaldatore
ra (a destra) T16 Connessione a spina a 16 poli, collegamento diagnosi nel
G261 Trasduttore temperatura bocchette vano gambe Sinistro vano gambe sinistro
G262 Trasduttore temperatura bocchette vano gambe destro T16e Connessione a spina a 16 poli
G263 Trasduttore temperatura aria bocchette evaporatore T16f Connessione a spina a 16 poli
J126 Centralina ventilatore T16g Connessione a spina a 16 poli
J131 Centralina sedile termico lato guida T20 Connessione a spina a 20 poli
J132 Centralina sedile termico lato passeggero T20c Connessione a spina a 20 poli
J255 Centralina Climatronic T40 Connessione a spina a 40 poli, sul box elettrico vano moto-
J301 Centralina climatizzatore re sinistro
J519 Centralina rete di bordo V2 Ventilatore aria fresca
J533 Interfaccia diagnosi bus dati V68 Motoposizionatore diaframma temperatura
L2 Collegamento, fascio cavi climatizzatore V70 Motoposizionatore diaframma centrale
L5 Collegamento 1, fascio cavi climatizzatore V71 Motoposizionatore flussostato
L6 Collegamento 2, fascio cavi climatizzatore V107 Motoposizionatore diaframma defrost
L7 Collegamento 3, fascio cavi climatizzatore V113 Motoposizionatore diaframma ricircolo aria
L8 Collegamento 4, fascio cavi climatizzatore V154 Motoposizionatore sportello aria fresca e ricircolo
L9 Collegamento 1, fascio cavi climatizzatore V158 Motoposizionatore diaframma temperatura (a sinistra)
M44 Collegamento 4, fascio cavi sedile lato guida V159 Motoposizionatore diaframma temperatura (a destra)
M57 Collegamento 7, fascio cavi sedile lato passeggero 43 Punto di massa montante A in basso a destra
N24 Preresistenza ventilatore aria fresca con termoprotezione 47 Punto di massa nel vano gambe anteriore destro
N280 Valvola regolazione compressore climatizzatore 372 Collegamento a massa 7, fascio cavi principale
SA4 Fusibile 4 sul portafusibili batteria 374 Collegamento a massa 9, fascio cavi principale
SA6 Fusibile 6 sul portafusibili batteria 375 Collegamento a massa 10, fascio cavi principale
SA7 Fusibile 7 sul portafusibili batteria 376 Collegamento a massa 11, fascio cavi principale
SB40 Fusibile 40 sul portafusibili 381 Collegamento a massa 16, fascio cavi principale
SC4 Fusibile 4 sul portafusibili 382 Collegamento a massa 17, fascio cavi principale
SC16 Fusibile 16 sul portafusibili 655 Punto di massa sul proiettore sinistro

156
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

Schema elettrico Climatic

157
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

Schemi elettrici Climatronic 1/3

158
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

Schemi elettrici Climatronic 2/3

159
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

Schemi elettrici Climatronic 3/3

160
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

operazioni manutenzione
Smontaggio
- Prima di aprire il circuito criogeno, svuotarlo
servendosi dell’apposita stazione di ricarica.
COMPRESSORE - Togliere il pannello insonorizzante sotto il
motore.
Complessivo compressore - Rimuovere la cinghia Poli-V.
- Svitare i tubi del liquido criogeno dal com-
pressore del climatizzatore.
- Togliere le viti a testa esagonale e rimuove-
re il compressore del climatizzatore.

Montaggio
- Procedere al montaggio in senso inverso
allo smontaggio prestando attenzione alle
indicazioni seguenti.
- Se rimosse, serrare le viti da M10 del sup-
5 6 porto compressore al monoblocco, alla cop-
pia di 50 Nm.
- Serrare le viti da M8 x 100 mm del compres-
1 sore alla staffa di supporto alla coppia di 25
Nm.
2

ESSICCATORE
9
8 Smontaggio
- Prima di aprire il circuito criogeno, svuotar-
11
3 4 lo servendosi dell’apposita stazione di ricari-
10 ca.
- Portare il supporto della serratura in posi-
zione di service.
- Rimuovere il paraurti, seguendo le indica-
zioni riportate nel capitolo “10 Carrozzeria”.
- Svitare le viti che fissano il radiatore (frecce
12 1) e toglierle.
7 Rimozione fissaggi radiatore

1 1
01.Vite M10 x 65 del supporto - 50 Nm 07.Vite M8 x 100 del compressore - 25 Nm
02.Vite M10 x 45 del supporto - 50 Nm 08. Supporto alternatore e compressore
03.Vite M10 x 45 del supporto - 50 Nm 09. Bussole calibrate di centraggio compressore
04.Vite M10 x 45 del supporto - 50 Nm 10. Bussole calibrate di centraggio staffa
05.Vite M10 x 65 del supporto - 50 Nm 11. Compressore del climatizzatore
06.Vite M10 x 65 del supporto - 50 Nm 12. Puleggia compressore
- Fissare il radiatore al sollevatore idraulico e
sganciarlo dal supporto della serratura, i tubi
flessibili del liquido di raffreddamento e i

161
161
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > climatizzazione

tubi del liquido criogeno restano collegati. FILTRO ANTIPOLLINE Montaggio


- Togliere la vite di fissaggio (1) e rimuovere la - Procedere al montaggio in senso inverso
graffa di ritegno. Smontaggio allo smontaggio prestando attenzione alle
- Togliere le viti (2) e rimuovere il serbatoio - Rimuovere il rivestimento del vano piedi (3) indicazioni seguenti.
completo di filtro essiccatore sfilandolo dal lato passeggero. - Montare orientandolo correttamente il fil-
verso l’alto. - Smontare la paratia (4) dal riscaldatore. tro antipolvere e antipolline.
- Sbloccare la copertura (5) spingendola in
Rimozione essiccatore direzione della freccia. Verso di montaggio
- Togliere dal riscaldatore il filtro antipolvere
e antipolline sfilandolo verso il basso.
1
Rimozione copertura filtro

2
5

Montaggio
- Procedere al montaggio operando in senso
inverso allo smontaggio.

162
162
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > Air Bag

Air Bag
dati tecnici

Il sistema di Air Bag adottato sulla vettura interviene, in caso di urti LOCALIZZAZIONE COMPONENTI
frontali o laterali di severità medio alta, a protezione degli occupanti
dei sedili anteriori e degli occupanti i posti laterali posteriori. Il siste- Disposizione Air Bag
ma e composto da Air Bag frontali lato guida e lato passeggero, Air
Bag laterali anteriori integrati nello schienale del sedile e laterali
posteriori integrati nei fianchetti laterali, Air Bag a tendina a protezio-
ne della testa sia per i passeggeri anteriori che posteriori laterali. 2
Il sistema è completato dai sensori di urto laterale, che integrati nei
sportelli, rilevano le variazioni di pressione in caso di urto laterale.
Affinché il sistema Air Bag possa svolgere la sua funzione con la mas-
sima efficacia è necessario che gli occupanti i sedili indossino corret-
tamente le cinture di sicurezza. 3 4 5 6 7 8 9

SOSTITUZIONI IN CASO DI INCIDENTE 1

Con intervento dell’Air Bag sostituire


Tutti gli Air Bag esplosi con centraline e sensori
Sostegni per modulo lato passeggero
Anello elicoidale
Cinture di sicurezza con pretensionatori intervenuti

10
Senza intervento dell’Air Bag
Se tramite la spia Air Bag non viene indicato alcun malfunziona-
mento, non è necessario sostituire alcun componente dell’Air Bag

Controllare separatamente le cinture di sicurezza

01. Air Bag lato conducente


02. Spia Air Bag (K75)
03. Air Bag lato passeggero
04. Air Bag per la testa lato conducente
05. Air Bag laterale lato conducente
06. Air Bag laterale lato passeggero
07. Air Bag laterale del divano posteriore sinistro
08. Air Bag per la testa lato passeggero
09. Air Bag laterale del divano posteriore destro
10. Centralina Air Bag (J 234)

163
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > Air Bag

LEGENDA SCHEMI ELETTRICI Codice Descrizione

Codice Descrizione S
SA1 Fusibile 1, sul portafusibili/batteria
A SB40 Fusibile 40 sul portafusibili
A Batteria SC30 Fusibile 30 sul portafusibili
A146 Collegamento (bus CAN comfort, High), fascio cavi cruscotto T
A147 Collegamento (bus CAN comfort, Low), fascio cavi cruscotto T3k Connessione a spina tripla, sotto sedile lato guida
A200 Collegamento positivo -5- (15a), fascio cavi cruscotto T3I Connessione a spina tripla, sotto sedile lato passeggero
B T3m Connessione a spina tripla, dietro il rivestimento montante
B Motorino di avviamento posteriore a sinistra
B383 Collegamento (bus CAN trasmissione, High), fascio cavi T3n Connessione a spina tripla, dietro il rivestimento montante
principale posteriore a sinistra
B390 Collegamento (bus CAN trasmissione, Low), fascio cavi T3o Connessione a spina tripla, dietro rivestimento montante
principale centrale sinistro, in basso
B397 Collegamento (bus CAN comfort, High), fascio cavi princi- T3p Connessione a spina tripla, dietro rivestimento montante
pale centrale destro, in basso
B406 Collegamento (bus CAN comfort, Low), fascio cavi principale T4g Connessione a spina quadrupla
B163 Collegamento positivo (15), fascio cavi abitacolo T4k Connessione a spina quadrupla
B238 Collegamento positivo (58b), fascio cavi abitacolo T5i Connessione a spina 5 poli, vicino Air Bag lato passeggero
C T6e Connessione a spina 3 poli
C Alternatore T12k Connessione a spina 12 poli
E224 Interruttore chiave per disattivazione Air Bag lato passeg- T16 Connessione a spina 16 poli, sotto il cruscotto sinistro, col-
gero legamento autodiagnosi
F T20 Connessione a spina 20 poli
F138 Molla spiroidale per Air Bag T28 Connessione a spina 28 poli, dietro rivestimento montante
G anteriore in basso a sinistra
G179 Sensore crash Air Bag laterale, lato guida T28a Connessione a spina 28 poli, dietro rivestimento montante
G180 Sensore crash Air Bag laterale, lato passeggero anteriore in basso a destra
G256 Sensore crash Air Bag laterale (zona posteriore), lato guida T36 Connessione a spina 36 poli
G257 Sensore crash Air Bag laterale (zona posteriore), lato pas- T40 Connessione a spina 40 poli
seggero T50 Connessione a spina 50 poli
G283 Sensore crash Air Bag frontale, lato guida
J 1 Treccia di massa, batteria/carrozzeria
J234 Centralina Air Bag, dietro alla mensola, in basso 12 Punto di massa, nel vano motore a sin.
J285 Centralina con unità indicazione, nell’inserto cruscotto 43 Punto di massa, montante A, a destra, in basso
J329 Relé alimentazione morsetto 15, sul box elettrico, nel vano 109 Collegamento a massa, fascio cavi Air Bag
motore a sinistra 372 Collegamento a massa, fascio cavi principale
J519 Centralina rete di bordo 374 Collegamento a massa, fascio cavi principale
J527 Centralina elettronica piantone sterzo 376 Collegamento a massa, fascio cavi principale
J533 Interfaccia diagnosi bus dati, nel vano gambe sinistro, vici- 381 Collegamento a massa, fascio cavi principale
no alla consolle centrale 382 Collegamento a massa, fascio cavi principale
K 507 Collegamento a vite (30), sul portafusibili, batteria
K75 Spia Air Bag 652 Punto di massa cambio/motore
K145 Spia Air Bag disinserito, lato passeggero 655 Punto di massa, sul proiettore sinistro
L
L76 Illuminazione tasti
N CODICI COLORE
N95 Detonatore Air Bag lato guida
N131 Detonatore 1 per Air Bag lato passeggero WS Bianco BL Blu
N153 Detonatore pretensionatore cinture lato guida SW Nero GR Grigio
N154 Detonatore pretensionatore cinture lato passeggero
N199 Detonatore Air Bag laterale, lato guida RO Rosso LI Lilla
N200 Detonatore Air Bag laterale, lato passeggero BR Marrone GE Giallo
N251 Detonatore Air Bag per la testa, lato guida
GN Verde OR Arancione
N252 Detonatore Air Bag per la testa, lato passeggero

164
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie
9. varie
> climatizzazione
> Air Bag

Schemi elettrici Air Bag 1/3

165
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie
9. varie
> climatizzazione
> Air Bag

Schemi elettrici Air Bag 2/3

166
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie
9. varie
> climatizzazione
> Air Bag

Schemi elettrici Air Bag 3/3

167
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > Air Bag

operazioni manutenzione
- Sollevare leggermele le linguette (frecce 5)
dalla molla elicoidale (6) e staccare quest’ul-
tima dal piantone o dal devioguida sfilando-
la all’indietro.
OPERAZIONI PRELIMINARI - Ruotare il volante di 180° e procedere nello
stesso modo per sbloccare anche l’altro Rimozione molla elicoidale
Prima di operare lo stacco ed il riattacco fermo sull’unità Air Bag che si trova sul lato
dei moduli Air Bag, eseguire tassativa- sinistro.
mente le seguenti operazioni per mettere - Rimettere il volante in posizione centrale
in sicurezza l’impianto. ruotandolo di 90° in senso opposto. 5
5
- Scollegare i connettori (2 e 3) dalla sacca Air
Porre la chiave di accensione in posizione “stop” Bag.
ed estrarla - Rimuovere l’unità Air Bag dal volante.
Scollegare e isolare i cavi batteria
Rimozione Air Bag
Attendere 10 minuti prima di procedere

AIR BAG CONDUCENTE E Avvertenza:


MOLLA ELICOIDALE In fase di stacco la molla elicoidale non deve
essere sottoposta a torsione e spostata dalla
Smontaggio posizione centrale; inoltre le ruote devono
- Mettere l’impianto in sicurezza prima di trovarsi in “posizione di marcia rettilinea”.
intervenire.
- Regolare il volante in altezza, spostandolo 2
sulla posizione più alta. 3 Montaggio
- Regolare il volante in profondità, tirandolo - Procedere al montaggio in senso inverso
tutto in fuori verso l’abitacolo. allo smontaggio prestando attenzione alle
- Inserire un giravite fino in fondo (circa 8 indicazioni seguenti.
mm) nel foro che si trova sul lato posteriore - Posizionare i riferimenti di montaggio cen-
del volante. trale della molla elicoidale, come indicato di
- Per sbloccare l’unità Air Bag ubicata sul lato seguito.
destro del volante si deve ruotare il giravite - Ruotare il volante portandolo nella posizione
verso la porta del conducente (freccia 1). centrale (ruote in assetto di marcia rettilinea). Nota:
- Togliere la vite (4) e sfilare il volante dal Il posizionamento varia a seconda del fornito-
Rimozione unità guidatore piantone dello sterzo. re, sul primo modello la fascia colorata (rettan-
goli neri - 7) deve trovarsi all’interno dell’oblò
Rimozione volante di controllo, mentre sul secondo, la fascia colo-
1 rata (gialla – 8) deve trovarsi all’interno dell’o-
blò di controllo.

Marcature di posizionamento
4
8 7

168
168
VOLKSWAGEN GOLF V
9. varie > Air Bag

- Sistemare il volante sul piantone dello sterzo. Rimozione Air Bag passeggero Montaggio
- Far coincidere i contrassegni che si trovano sul - Procedere al montaggio in senso inverso
volante e sul piantone dello sterzo (frecce 1). 5 allo smontaggio prestando attenzione alle
- Posizionare la presa per il collegamento indicazioni seguenti.
della molla elicoidale e i perni negli appositi - Serrare la vite della sacca Air Bag laterale,
fori che si trovano sulla base del volante. alla coppia di 9 Nm.
- Fissare il volante serrando la vite (2) alla
coppia di 50 Nm. 4
AIR BAG
Montaggio volante LATERALE POSTERIORE
Smontaggio
- Mettere l’impianto in sicurezza prima di
3 intervenire.
- Smontare il divano posteriore.
- Rimuovere l’imbottitura laterale in cui è
2 integrato l’Air Bag (9) per la versione a 4
porte.
Montaggio - Togliere le due viti (10) di fissaggio dell’Air
- Procedere al montaggio in senso inverso Bag laterale posteriore.
allo smontaggio prestando attenzione alle
indicazioni seguenti. Nota:
1 - Serrare le viti inferiori alla coppia di 9 Nm. Le viti sono microincapsulate, una volta
1 - Serrare le quattro viti di fissaggio ai suppor- rimosse devono essere sostituite.
ti alla coppia di 9 Nm.
- Rimuovere la presa dell’Air Bag laterale
posteriore (11) dall’alloggiamento che si
AIR BAG trova nell’imbottitura laterale.
LATERALE ANTERIORE - Rimuovere l’Air Bag laterale posteriore dal-
l’imbottitura.
- Ultimare il montaggio della sacca Air Bag Smontaggio
procedendo in senso inverso allo smontag- - Mettere l’impianto in sicurezza prima di Rimozione Air Bag laterale posteriore
gio. intervenire.
- Rimuovere il sedile anteriore. 9
- Smontare i rivestimenti del sedile sinistro
AIR BAG LATO PASSEGGERO - Smontare lo schienale del sedile anteriore.
- Smontare la fodera e l’imbottitura dello
Smontaggio schienale del sedile anteriore.
- Mettere l’impianto in sicurezza prima di - Scollegare il fascio cavi (6) dal telaio dello
intervenire. schienale.
- Smontare la copertura laterale della plancia. - Togliere la vite (7) di fissaggio Air Bag laterale.
- Smontare la copertura centrale. - Rimuovere l’Air Bag laterale (8) dal relativo
- Smontare il cassetto portaoggetti. alloggiamento sul telaio dello schienale.

Attenzione: Rimozione Air Bag laterale anteriore 10


Le scariche elettrostatiche possono provoca-
re l’attivazione dell’Air Bag, per questo moti-
vo è molto importante che prima di scollega- 8
re il cavo di accensione e il cavo di massa
della sacca Air Bag lato passeggero, si liberi 11
dalle scariche elettrostatiche toccando la car-
rozzeria oppure la serratura della porta.
Montaggio
- Scollegare il fascio di cavi dall’Air Bag lato - Procedere al montaggio in senso inverso
passeggero. allo smontaggio prestando attenzione alle
- Togliere le due viti (3) inferiori. indicazioni seguenti.
- Togliere entrambe le viti (4) di fissaggio ai - Prima di inserire le viti, pulire le filettature
supporti. dei relativi dadi.
- Sbloccare dai relativi alloggiamenti l’Air Bag 6 7 - Serrare la due viti della sacca Air Bag latera-
lato passeggero e i supporti (5). le posteriore, alla coppia di 9 Nm.

169
169
VOLKSWAGEN GOLF V
10. carrozzeria > dati tecnici

10. Carrozzeria
dati tecnici

Carrozzeria monoscocca autoportante con lamierati in acciaio stam- zone di deformazione, è difficile che si deformi anche in incidenti di
pato, saldata a laser e completamente zincata. elevata gravità, preservando lo spazio vitale degli occupanti nella
L’abitacolo forma una capsula di sicurezza, che in contrasto con le capsula di sicurezza.

REGISTAZIONE PARTI MOBILI

Vista punti di registrazione tagli laterali anteriori Vista punti di registrazione tagli laterali posteriori

11

1
2 3 12 9
10
6
13
7 5
4

3,5 ± 0,5
4,5 ± 0,5

1-1
0,5 - 0,5

4,5 ± 0,5
1 2 3 3,5 ± 0,5 4

0,2 ± 0,4
0,5 - 0,5

2 ± 0,5
0,5 + 0,2

+ 1,0 0,6 ± 1,1


2
5 6 - 0,8 8
+ 0,2
0,5
2,2 ±

1 ± 0,5 3,5 ±
7 12
0,5 1-1
0,5
2,2 ±

1-1
4 ± 0,5 4 ± 0,5
0,5

9 10 11 7 13 4,2 ± 0,5

170
VOLKSWAGEN GOLF V
10. carrozzeria > dati tecnici

DIMENSIONI ESTERNE
Dettaglio quote vettura

H D G E
B

Dimensioni in mm PESI
A Lunghezza 4.204
Pesi in Kg
B Larghezza 1.759
C Altezz