Sei sulla pagina 1di 165

re ine Olt pag ica 0 cn 16 i te d

E S A

APRILE 04

Supplemento al N 8 aprile di Edizioni Semantica per lAutomobile-Magazine - Sped. in abb. post. - 45% art. 2 comma 20b - Legge 662/92 - Roma

FORD FOCUS TDCi


DURATORQ
100 e 115 cv

FORD

FOCUS TDCi - 100 e 115 cv

APRILE Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Motorizzazioni - Sospensioni - Carrozzeria - Impianto elettrico - Climatizzazione

FORD FOCUS TDCi


DURATORQ
100 e 115 cv

N. 8
Supplemento al n. 8 - aprile di Edizioni Semantica per lAutomobile
Magazine

periodico mensile pubblicato da SEMANTICA srl

DIRETTORE RESPONSABILE Guido Conter DIREZIONE E AMMINISTRAZIONE Semantica srl Via dei Cavalleggeri, 1 - 00165 Roma Tel. 06 39366535 fax 06 6381994 www.semantica.it e-mail: esa@semantica.it REDAZIONE Semantica srl PUBBLICIT Com&Media srl Via Pestalozzi, 10 - 20143 Milano Tel. 02 8135914 Fax 02 8132485 e-mail: rta@comemedia.it PROGETTO GRAFICO Corinna Guercini 1 copia 9 25,00 - 1 arretrato 9 25,00 abbonamento a 9 numeri 9 113,00 prezzo valido per lanno di pubblicazione c/c postale 12582003 Semantica srl Finito di stampare nel mese di marzo 2004 presso Fratelli Spada S.p.A. Via Lucrezia Romana, 62 Ciampino - Roma Registrato presso il Tribunale di Roma con il n 232/2003 del 14 maggio 2003 Semantica srl 2004 Tutti i diritti, compresi quelli di traduzione, sono riservati. vietata la riproduzione anche parziale

STUDIO TECNICO
2 4 65 69 85 89 95 108 115 122 150 161 Generalit Motore Frizione Cambio Trasmissione Sterzo Sospensioni Freni Impianto elettrico Schemi elettrici Varie Carrozzeria

Associato Unione Stampa Periodica Italiana

Questa documentazione destinata ai professionisti della riparazione e agli amatori competenti. Pertanto, alcune informazioni facilmente deducibili dalla lettura del testo e dallesame di un disegno non sono state volontariamente fornite nei dettagli. LEditore non responsabile delle conseguenze derivanti da operazioni errate effettuate dal lettore. I dati contenuti nella presente pubblicazione potrebbero risultare non aggiornati a causa di modifiche nel frattempo adottate dal costruttore.

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
generalit

IDENTIFICAZIONE
Cilindrata Commercializzazione Tipo Motore Cilindrata totale Rapporto di compressione Potenza massima Coppia massima Regime minimo Sistema di iniezione Sovralimentazione Anti-inquinamento Normativa antinquinamento Capacit serbatoio Emissioni CO2 g/km Tipo Cambio Meccanico Velocit Accelerazione da 0 a 100 Km/h * 3 porte ** 5 porte *** Station Wagon 1.8 TDCi 100 cv dal 2003 FFDA 1.753 cm3 18,5:1 74 Kw (100 cv) a 3.850 giri/min 240 Nm a 1.750 giri/min 85 Kw (115cv) a 3.800 giri/min 250 Nm a 1.850 giri/min 1.8 TDCi 115 cv dal 2001 F9DA / F9DB

900 giri/min Common Rail Delphi geometria variabile + intercooler Convertitore catalitico ossidante con EGR a depressione EURO 3 52,7 litri 138 147* 143** 143*** MTX75 5 rapporti 185 Km/h 196 Km/h 11,4* - 11,4** 11,7*** secondi 10,7* - 10,7** 11,0*** secondi

TARGHETTA COSTRUTTORE (A) La targhetta costruttore, situata sul lato sinistro della traversa anteriore vano motore, indica: 1: Codice di omologazione 2: Numero di identificazione veicolo (VIN) 3: Massa lorda veicolo (GVM) 4: Massa lorda con traino (GTM) 5: Massa massima consentita per lassale anteriore 6: Massa massima consentita per lassale posteriore 7: Valore fumosit diesel 8: Versioni 9: Tipo 10: Codice livello emissioni 11: Codici colori carrozzeria 12: Codici rivestimenti interni 13: Codici cambio 14: Rapporto al ponte/cambio 15: Codici motore 16: Lato guida (destro / sinistro)

(A)

Posizione targhetta costruttore CODICE MOTORE Il codice motore (1) stampigliato posteriormente sul monoblocco tramite punzonatura per punti unitamente al numero di serie del motore (2).

Stampigliatura codice motore

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
generalit

NUMERO IDENTIFICAZIONE (B - C) Il numero di identificazione telaio, a 17 caratteri (norma CEE), stampigliato sul pavimento nellabitacolo (B) davanti al sedile anteriore destro ed protetto da uno sportello di plastica. Il numero laddizione del codice identificazione, del tipo vettura e del numero di serie riportato sulla targhetta costruttore. Il numero di identificazione (B) anche riportato nellangolo in basso a sinistra del parabrezza (C), visibile dallesterno dellabitacolo. (B) Numero di identificazione

(C)

(C) Numero di identificazione su parabrezza

SOLLEVAMENTO
MEDIANTE MARTINETTO IN DOTAZIONE I punti di sollevamento sono previsti su entrambi i lati della vettura, contrassegnati da una marcatura sul sottoscocca, in prossimit delle ruote. MEDIANTE PONTE SOLLEVATORE Prendere appoggio allaltezza del sottoscocca il pi vicino possibile alle ruote. Punti di sollevamento (SW) MEDIANTE MARTINETTO DA OFFICINA Equipaggiare il martinetto con un distanziale di legno e sollevare la vettura allaltezza della parte inferiore scatola cambio (anteriormente) e sui punti laterali dei fissaggi paraurti (posteriormente).

Marcature punti di sollevamento

TRAINO
Per il traino vettura, anteriore o posteriore, disponibile un gancio amovibile con la filettatura sinistrorsa (si avvita ruotando il gancio in senso antiorario). Per questa operazione, staccare il riparo sul paraurti anteriore o posteriore e avvitare il gancio sul foro filettato.

Importante:

Il gancio deve essere utilizzato unicamente per fissare la vettura o per trainarla su una breve distanza. Il traino deve sempre essere effettuato con le quattro ruote a terra.

Gancio su foro anteriore

Gancio su foro posteriore

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

1motore
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
GENERALIT
Motore Diesel 1.8 con sistema di alimentazione di tipo Common Rail. Il motore Diesel Duratorq-TDCi, che disponibile nella versione da 74 Kw (100Cv) e 85kW (115 CV), basato sulla nota unit Diesel Endura-DI, ma stato portato allultimo stadio della tecnologia con il montaggio di un collettore di alimentazione ad alta pressione. Il motore pertanto rientra negli standard sulle emissioni CE Fase III e soddisfa tutti gli altri requisiti che i propulsori dellultima generazione devono soddisfare in materia di consumo carburante, silenziosit di funzionamento, elasticit ed erogazione di potenza. Motore Diesel 4 tempi, 4 cilindri in linea verticali e 8 valvole. Blocco cilindri e testata in ghisa. Distribuzione a 2 valvole per cilindro comandate mediante albero a camme in testa trascinato da cinghia dentata tra albero a camme e pompa alta pressione, e con catena tra albero motore e pompa alta pressione. Sovralimentato con turbina a geometria variabile ed iniezione diretta ad alta pressione gestita elettronicamente.

Vista motore

DATI MOTORE Motore Codice Ordine di accensione Alesaggio Corsa Cilindrata Rapporto di compressione Potenza erogata Coppia Max Regime minimo 100 Cv FFDA 1-3-4-2 82,5 mm 82 mm 1.753 cc 18,5 : 1 74 kW (100 Cv) a 3.850 giri/min. 240 Nm a 1.750 giri/min. 900 giri/min. 115 Cv F9DA/F9DB 1-3-4-2 82,5 mm 82 mm 1.753 cc 18,5 : 1 85 kW (115 Cv) a 3.800 giri/min. 250 Nm a 1.850 giri/min. 900 giri/min.

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

TESTATA
Testata cilindri di tipo monolitico in ghisa con sedi valvole riportate. Guide valvole identiche per aspirazione e scarico. Semicuscinetti riportati nella testata e nei cappelli sui quali ruota lalbero a camme sostenuto da 5 supporti. Per il montaggio dei cappelli di supporto dellalbero a camme fare riferimento alla numerazione da 1 a 5 (numero 1 lato distribuzione) e alla freccia orientata verso la distribuzione. Dimensioni testata Diametro interno guida valvola Diametro sede cuscinetto Deformazione Max longitudinale diagonale mm 8,000 - 8,025 30,500 - 30,525 0,600 Complessivo testata Viti testata La testata fissata al monoblocco tramite 10 viti (M12 X 1,5) con impronta Torx maschio. Due viti corte (137 mm) sono installate sul lato del supporto numero 1 dellalbero a camme (lato distribuzione). Otto viti lunghe (177 mm) sono installate nei rimanenti alloggiamenti. 1. Coperchio testata; 2. Tappo olio; 3. Sensore posizione camme (CMP); 4. Foro per sensore su deflettore olio; 5. Fori per piastra distributore alta pressione; 6. Contrassegno testata della superficie di gomma rende la guarnizione pi soggetta alla formazione di scanalature: pertanto essa deve essere pulita senza ricorrere a oggetti appuntiti.

Nota:

Sostituire le 10 viti dopo ogni smontaggio e serrare a secco. Guarnizione testata La guarnizione della testata una guarnizione MLS (acciaio multistrato). La guarnizione formata da tre strati di acciaio. Gli strati di acciaio dispongono di un rivestimento esterno di gomma. Questa configurazione permette di aumentare la longevit della guarnizione; inoltre, poich la guarnizione non subisce assestamenti durante il montaggio, le viti della testata possono essere inserite con forza di serraggio minore. In ogni caso, la presenza

Guarnizione testata 1. Fori boccole guida; 2. Identificazione spessore

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

Sono disponibili guarnizioni testata di vari spessori. Al motore viene assegnato una guarnizione di un determinato spessore in funzione della sporgenza pistone. Lo spessore indicato dalle tacche sulla guarnizione stessa.

Gioco valvole (a freddo) Aspirazione Scarico: da 0,30 a 0,40 mm da 0,45 a 0,55 mm

Nota:

Pulire accuratamente la guarnizione e le superfici di tenuta. Non utilizzare oggetti appuntiti per la pulizia. Dimensioni guarnizioni testata Sporgenza media massima pistoni 0,550 mm - 0,600 mm 0,601 mm - 0,650 mm 0,651 mm - 0,700 mm 0,701 mm - 0,750 mm 0,751 mm - 0,800 mm 0,801 mm - 0,850 mm Spessore 1,270 (due contrassegni) 1,320 (tre contrassegni) 1,370 (quattro contrassegni) 1,420 (cinque contrassegni) 1,470 (sei contrassegni) 1,520 (sette contrassegni)

Per registrare il gioco valvole sono disponibili 36 spessori di registrazione a partire da 3 mm fino a 0,75 mm con intervalli di 0,05 mm. La dimensione dello spessore indicato sul lato inferiore. Misura gioco valvole

ALBERO A CAMME Albero a camme trascinato da cinghia dentata azionata dalla pompa alta pressione. Realizzato in ghisa, ruota su 5 supporti dotati di semicuscinetti. Lalbero a camme comprende una camma addizionale che aziona il pompante del depressore

Nota:

Lancoraggio conico della puleggia di comando affidato alla coppia di serraggio. Dimensioni albero a camme mm 0,100 - 0,240 27,960 - 27,980

PUNTERIE La fase distribuzione dellalbero a camme viene trasmessa alle molle valvole da otto punterie a bicchierino. Punterie e spessori

Gioco assiale albero a camme Diametro perno di banco albero a camme

VALVOLE Dimensioni valvole Lunghezza Diametro aspirazione 108 mm aspirazione 36,5 mm scarico 108,75 mm scarico 30,00 mm Le punterie alloggiano nella sede lavorata nella testata e sono disponibili con la misura standard (35 mm) e con la misura maggiorata (35,5 mm).

Molle valvole Molle valvole identiche per aspirazione a scarico. Lunghezza con molla libera: 43,8 mm. Diametro del filo: 4 mm. Numero spire utili: 6. Senso di montaggio: riferimento colorato lato monoblocco.

Nota:

Montare gli spessori di registrazione con le lettere rivolte verso le punterie.

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

MONOBLOCCO
Monoblocco in ghisa con canne e supporti albero motore direttamente lavorati nella fusione. Cappelli inferiori albero motore su piastra di rinforzo inferiore in alluminio. Dimensioni del monoblocco Alesaggio cilindro - Classe 1 Alesaggio cilindro - Classe 2 Diametro sede cuscinetto di banco mm 82,500 - 82,515 82,515 - 82,530 57,683 - 57,696 Paraolio albero motore

Nota:

Il paraolio posteriore albero motore fornito insieme al relativo supporto e, nel montaggio, deve essere allineato servendosi di un apposito centratore fornito con il nuovo paraolio.

Avvertenza:

Se lanello di supporto viene smontato troppo presto, il paraolio si comprime e non pi utilizzabile. I paraolio anteriore e posteriore sono in PTFE e non devono essere lubrificati con olio in fase di montaggio. Entrambi i paraolio sono forniti con un anello di supporto di ricambio. Esso non deve essere smontato fino allassemblaggio: al momento opportuno cade dal paraolio autonomamente.

ALBERO MOTORE Lalbero motore, che ruota su cinque supporti, dispone di semianelli sul terzo supporto di banco che controllano il gioco assiale dellalbero stesso. Dimensioni albero motore Gioco assiale perno di banco Diametro perno di banco Diametro perno di biella mm 0,110 - 0,370 53,970 - 53,990 48,970 - 48,990

Cuscinetti albero motore Cuscinetti in lega provvisti di dente di centraggio. I semicuscinetti del blocco cilindri e del cappello del primo supporto hanno il foro e la scanalatura per la lubrificazione. I semicuscinetti dei cappelli dal secondo al quinto supporto sono invece lisci. Semianelli di spallamento Due semianelli montati sul supporto centrale consentono la ripresa del gioco dellalbero. Per il montaggio la superficie scanalata va posizionata verso lalbero motore. Ingranaggio della distribuzione sullalbero motore Lingranaggio della distribuzione sullalbero motore comanda lingranaggio della pompa di iniezione tramite una catena. 1.Distribuzione a catena Paraolio albero motore 1. Volano a doppia massa 2. Paraolio posteriore 3. Supporto paraolio 4. Albero motore

PISTONI Pistoni realizzati in lega di alluminio con camera di combustione concava ricavata sul cielo del pistone. I pistoni sono forniti a ricambio di due misure contrassegnati Classe 1 e Classe 2. Il monoblocco fornito di spruzzatori olio per il raffreddamento e la lubrificazione del fondo dei pistoni.

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

Il senso di montaggio dei pistoni indicato da una freccia sul cielo rivolta verso la distribuzione.

Pistone 1. Riferimento montaggio biella 2. Camera di combustione Dimensioni pistoni e fasce Diametro del pistone - Classe 1 Diametro del pistone - Classe 2 Luci fascia elastica - anello di compressione superiore - anello di compressione inferiore - anello raschiaolio Gioco anello/scanalatura - anello di compressione superiore - anello di compressione inferiore - anello raschiaolio mm 82,410 - 82,425 82,425 - 82,440 0,310 - 0,500 0,310 - 0,500 0,250 - 0,580 0,090 - 0,122 0,070 - 0,102 0,050 - 0,082 Complessivo biella 1. Spinotto; 2. Marcatura lunghezza e peso; 3. Corpo biella; 4. Semicuscinetto lato biella; 5. Marcatura orientamento cappello; 6. Viti; 7. Cappello; 8. Semicuscinetto lato cappello

SPINOTTI Spinotti di collegamento tra piede di biella e pistone, realizzati in acciaio e bloccati da due anelli elastici. Dimensioni spinotto Diametro spinotto mm 27,996 - 28,000

BIELLE Bielle in acciaio con cappelli separati tramite frattura, per garantire il perfetto accoppiamento cappello/biella. Le bielle sono contrassegnate con i numeri da 1 a 4 partendo dal lato distribuzione; la stessa marcatura presente sui cappelli di biella (che comunque non potrebbero essere intercambiabili per la separazione a frattura). Le bielle sono disponibili a ricambio con lunghezze diverse e con categorie di pesi diverse identificate da una marcatura presente sulle stesse. Per il montaggio allineare i riferimenti sul capello con quelli sulla biella e i riferimenti sul piede di biella con quelli sul pistone. Dimensioni biella Diametro alesaggio testa di biella Diametro alesaggio piede di biella Gioco radiale cuscinetti di biella mm 52,000 - 52,020 26,012 - 26,020 0,016 - 0,074

VENTILAZIONE BASAMENTO La valvola di ventilazione basamento si trova nella parte superiore del coperchio testata. Per garantire prestazioni motore ottimali, questa valvola e tutti i flessibili PCV devono essere sempre liberi da contaminanti.

I semicuscinetti sono realizzati in lega e sono entrambi lisci, il semicuscinetto lato biella presenta 2 denti di riferimento.

Tubi di ventilazione

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

DISTRIBUZIONE
Distribuzione mista realizzata con catena a doppia maglia e cinghia di distribuzione. CINGHIA DELLA DISTRIBUZIONE La cinghia della distribuzione viene comandata dallingranaggio della pompa di iniezione e trasmette il moto allalbero a camme in testa, che a sua volta aziona le valvole. Comando pompa a vuoto

CATENA DELLA DISTRIBUZIONE La catena della distribuzione viene comandata dallingranaggio sullalbero a gomiti e trasmette il moto allingranaggio della pompa alta pressione. Tenditore catena La tensione della catena assicurata da un tenditore idraulico e a molla fissato sul cartr esterno della catena di distribuzione. Il tenditore provvisto di luci per il suo rifornimento di olio motore. Cinghia distribuzione 1. Tendicinghia distribuzione 2. Cinghia distribuzione 3. Ingranaggio distribuzione 4. Ingranaggio distribuzione su pompa di iniezione

Avvertenza: Dato che una cinghia della distribuzione nuova si dilata in maniera notevole dopo il primo montaggio, attenersi scrupolosamente alle istruzioni di registrazione. La tensione della cinghia della distribuzione mantenuta da un tendicinghia automatico della distribuzione. Lingranaggio della distribuzione fissato sullalbero a camme tramite una sede conica. La necessaria forza di attrito viene applicata allalbero a camme tramite una vite centrale.
Comando pompa a vuoto Lalbero a camme dotato di una camma aggiuntiva per il comando meccanico della pompa a vuoto

Tenditore catena

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

RAFFREDDAMENTO
Consente inoltre di mantenere le temperature desercizio del motore entro limiti predefiniti.

Termostato 1. Guarnizione in acciaio; 2. Corpo del termostato; 3. Racccordo liquido raffreddamento

Nota:
Complessivo raffreddamento 1. Serbatoio di espansione liquido di raffreddamento 2. Termostato 3. Elettroventola e copertura 4. Radiatore 5. Pompa acqua Pompa acqua Pompa acqua con corpo in alluminio e girante in plastica. Situata sotto il supporto motore destro che deve essere rimosso per accedere alla pompa. La pompa trascinata dalla cinghia multigola dei servizi. Termostato Il termostato a cera consente un rapido riscaldamento del motore limitando il flusso del liquido di raffreddamento a temperature desercizio basse.

Il termostato completamente aperto quando la valvola si solleva di 5,8 mm o pi dalla relativa sede. Inizio apertura Apertura completa 87C (188F). 102C (215F).

Se il calore non fosse disponibile, controllare eventuali perdite sul termostato. Sollevare il termostato su uno sfondo illuminato. La perdita di luce attorno ad una nuova valvola termostato a temperatura ambiente indica che necessario montare un nuovo termostato. Alcuni termostati presentano una piccola tacca in un punto del perimetro della valvola che viene considerata normale. Ventola La ventola di raffreddamento montata allinterno di un riparo dietro il radiatore. Per vetture dotate di A/C, vengono installate due ventole di cui una a doppia velocit. Elettroventole

Termostato

10

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Pericolo:

Quando si eseguono operazioni in prossimit della ventola di raffreddamento motore, scollegare la batteria. La ventola controllata dal sistema di gestione motore e un aumento della temperatura del liquido di raffreddamento potrebbe causare lazionamento della ventola anche a motore spento. Linosservanza di queste istruzioni pu causare infortuni. Liquido antigelo Il liquido di raffreddamento usato pu essere sia il Motocraft Super Plus 4 di colore blu-verde che il Motorcraft Super Plus 2000 di colore arancione. Il Motorcraft Super Plus 2000 un liquido di raffreddamento con additivi organici (OAT) non silicato che non deve essere mischiato ad altri tipi di liquido di raffreddamento. Per il rabbocco del sistema di raffreddamento, utilizzare solamente un liquido di raffreddamento conforme alla specifica corretta e compatibile con il liquido esistente.

Scambiatore acqua/olio Fissato al monoblocco con un supporto comune al filtro olio, permette il raffreddamento dellolio a motore caldo.

Pericolo:

Il liquido di raffreddamento del motore contiene glicole monoetilene e altri costituenti che sono tossici se ingeriti e che possono venire assorbiti dalla pelle dopo un contatto prolungato. La concentrazione del liquido del motore dovrebbe essere controllata dal serbatoio di espansione con un idrometro. La gamma accettabile della gravit specifica (sg) dei liquidi miscelati correttamente compresa tra 1,06 e 1,07 kg/l e indica una concentrazione del liquido di raffreddamento motore compresa tra il 40% e il 55%. Se la concentrazione scende al di sotto del 40%, la protezione a basse temperature insufficiente e la resistenza a fenomeni corrosivi inadeguata. In questi casi, riportare la concentrazione ai valori raccomandati.

Radiatore e filtro olio 1. Radiatore olio; 2. Supporto; 3. Guarnizione in acciaio; 4. Filtro Scambiatore acqua/gas di scarico (solo 115 Cv) Lo scambiatore ha il compito di raffreddare i gas di scarico che dallEGR tornano al collettore di aspirazione. Riscaldatore addizionale Costituito da tre candelette montate su un supporto in lega di alluminio, attraverso il quale circola il liquido refrigerante che dalla testata diretto al radiatore interno del circuito riscaldamento abitacolo. Supporto candelette

Avvertenza:

Quando si scarica il liquido di raffreddamento o si sostituiscono i componenti del sistema di raffreddamento, assolutamente necessario che il liquido non venga a contatto con la cinghia di comando dellalbero a camme o la cinghia di comando accessori. Se necessario, smontare la cinghia. Il contatto con il liquido di raffreddamento potrebbe danneggiarla. Periodicit di manutenzione Il liquido di raffreddamento motore deve essere cambiato dopo 10 anni per il liquido arancione e dopo 6 anni per quello verdeblu, o dopo 100.000 Km, a seconda dellevento che si verifica per primo. Tipo Antigelo Capacit Motorcraft Super Plus 4 (Blu-verde) Motorcraft Super Plus 2000 (arancio) Liquido per lavaggio circuiti Densit relativa Percentuale approssimativa dellantigelo Rimane liquido a Solidifica a 6,5 litri ESD-M97B49-A WSS-M97B44-D EGR-M14P7-A 1,061 a +15C 40% - 55% -25C -30C

Il dispositivo comandato dal modulo PCM allo scopo di riscaldare pi rapidamente il liquido refrigerante diretto allabitacolo nelle condizioni di basse temperature esterne.

11

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

ALIMENTAZIONE ARIA
Turbocompressore Turbocompressore Garrett a geometria variabile con valvola di regolazione gestita dal modulo PCM per il controllo diretto e continuo della pressione di sovralimentazione. Intercooler Scambiatore aria/aria in alluminio montato sulla traversa anteriore. Sullintercooler posizionato un carter in plastica che convoglia laria dallesterno del vano motore attraverso lintercooler. Sul suo lato destro posizionato il sensore di temperatura aria (IAT).

Complessivo alimentazione aria 1. Tubazione di uscita filtro aria; 2. Sensore massa aria (MAF); 3. Coperchio alloggiamento filtro aria; 4. Elemento filtro aria; 5. Alloggiamento filtro aria; 6. Tubazione di apirazione filtro aria Scatola del filtro Il coperchio e lalloggiamento filtro aria sono in plastica, dotati di quattro viti di fissaggio che consentono laccesso allelemento filtro aria. Lalloggiamento filtro aria montato sul veicolo mediante tre spine situate sulla parte inferiore, inserite in anelli di tenuta in gomma fissati su una staffa di supporto.

Intercooler 1. Tubo di entrata; 2. Intercooler; 3. Sensore temperatura aria; 4. Tubo di uscita

LUBRIFICAZIONE
Lubrificazione alimentata da pompa olio trascinata da albero motore. Nel circuito troviamo la pompa, un filtro installato su un supporto comprendente anche lo scambiatore di calore acqua/olio, tubazioni di mandata e ritorno della turbina esterne al monoblocco, quattro getti per il raffreddamento dei pistoni, una coppa in acciaio ed un sensore di pressione olio installato sul monoblocco lato opposto alla distribuzione. Pompa olio La pompa provvede alla lubrificazione di tutte le parti interne del motore ed inoltre alla turbina, al tenditore della catena e alla pompa a vuoto. Sul carter della distribuzione integrata la valvola di sovrapressione, che regola la pressione olio a Max 4 bar. Pressione olio Descrizione Pressione olio minima a regime minimo Pressione olio minima a 2000 giri/min bar 0,75 1,50

Olio motore Olio motore E SAE 5W-30 Ford Formula WSS-M2C913-A1 Rifornimento iniziale compreso il filtro dellolio 5,6 Rabbocco in manutenzione compreso il filtro 5,0

12

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Coppa olio La coppa olio realizzata in acciaio. La sua tenuta garantita da un sigillante a base di silicone (WSE-M4G-323-A6).

sotto al telaio ausiliario e alla flangia coppa olio, in modo che la coppa olio stessa non sia caricata del peso del motore. Se il motore appoggia sul martinetto tramite la coppa olio, questultima viene spinta allinterno. Questo pu determinare lostruzione dellalimentazione olio verso il tubo di adescamento olio. Il tappo di scarico olio dotato di anello toroidale e pu essere riutilizzato diverse volte.

Avvertenza: Avvertenza:

Per smontare il supporto motore anteriore non inserire il martinetto dofficina sotto alla coppa olio per sostenere il motore. Sostenere il motore e il cambio con blocchi di legno inseriti

ALIMENTAZIONE CARBURANTE
Circuito carburante dimensionato per alimentare un impianto ad iniezione diretta Common Rail ad alta pressione. - serbatoio in plastica (capacit 52,7 litri) fornito di sensore livello; - filtro gasolio nel vano motore provvisto di valvola manuale per scarico acqua; - pompa non fasata, trascinata tramite catena doppia dallingranaggio albero motore, divisa in due sezioni, la prima per adescare il carburante dal serbatoio, la seconda per generare lalta pressione (fino a 1.600 bar); - un collettore distribuzione carburante in alta pressione; - quattro elettroiniettori. Pompa iniezione Il carburante entra attraverso un raccordo di mandata della pompa nella camera di pressurizzazione. Tra la pompa di mandata e la camera di pressurizzazione installata la valvola dosatrice carburante (regolare di pressione). La valvola dosatrice carburante, comandata elettronicamente, riceve il segnale dal modulo di comando iniettori IDM e regola la pressione in base alle condizioni di esercizio e di conseguenza regola la quantit di carburante che deve entrare nella camera di pressurizzazione. Complessivo pompa e collettore carburante

Complessivo pompa iniezione 1. Alberino di comando 2. Pompa di mandata 3. Anello eccentrico 4. Foro di mandata 5. Sensore temperatura carburante 6. Tubo Venturi nella tubazione ritorno carburante 7. Valvola dosatrice carburante 8. Raccordo di uscita alta pressione 9. Canale di alta pressione 10. Camera di pressurizzazione

13

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

Filtro gasolio Il filtro gasolio Delphi posizionato nel vano motore vicino al duomo dellammortizzatore destro. Filtro

Elettroiniettori Iniettori elettromagnetici comandati dal modulo IDM. Iniettore elettromagnetico

Il filtro carburante dotato di una valvola di regolazione integrata che blocca a basse temperature il flusso di ritorno al serbatoio. In tal caso il carburante viene riscaldato allinterno del filtro. Per la rapida sostituzione, provvisto di staffa di supporto con riferimento per lorientamento di montaggio e attacchi rapidi sui tre tubi di carburante.

Il gasolio non viene polverizzato in una sola fase ma in due o tre fasi. sempre presente una brevissima pre-iniezione avente la funzione di iniettare una piccolissima quantit iniziale di gasolio per facilitare laccensione del gasolio polverizzato nella fase successiva (iniezione principale) al fine di ridurre la rumorosit (battito) tipica dei motori Diesel. In alcune particolari condizioni di funzionamento viene effettuata anche una brevissima post-iniezione allo scopo di ridurre le emissioni di ossidi di azoto NOx. PRECAUZIONI OPERATIVE Non eseguire alcuna riparazione sul sistema di iniezione carburante con il motore avviato. La pressione del carburante allinterno del sistema pu arrivare fino a 1600 bar. Prima di eseguire qualsiasi riparazione sul sistema di iniezione carburante, controllare che la pressione del carburante sia scesa a zero e che il carburante abbia raggiunto la temperatura ambiente o una valore inferiore ai 30 C. Eseguire sempre le operazioni di pulizia prima di effettuare qualsiasi riparazione ai componenti del sistema di iniezione del carburante. Lattrezzatura di iniezione Diesel presenta valori di tolleranza molto precisi e giochi minimi. Pertanto, quando si lavora con questi componenti, essenziale mantenere livelli di pulizia molto elevati. Montare sempre dei tappi su ogni foro o tubazione aperti. Non scomporre o pulire i componenti interni del collettore di iniezione carburante, nemmeno con un sistema di pulizia a ultrasuoni. Montare un nuovo collettore di iniezione carburante, se necessario. Nelle operazioni di smontaggio e montaggio, accertarsi che le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione rimangano a

Filtro 1. Mandata alla pompa alta pressione 2. Mandata dal serbatoio carburante 3. Ritorno dalla pompa alta pressione 4. Staffa 5. Vite di scarico acqua I raccordi a innesto rapido corrispondono partendo dal lato duomo e continuando verso il motore: - il primo al tubo di ritorno da pompa a filtro (marcatura rossa), - il secondo (centrale) al tubo di mandata carburante dal filtro alla pompa (marcatura bianca), - il terzo (lato motore) al tubo di mandata carburante da serbatoio a filtro.

14

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

contatto con i coni dei raccordi fino a quando tutti siano stati staccati e puliti. Accertarsi che la chiave utilizzata per serrare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione venga

applicata nella parte superiore del raccordo, ossia dove lo spessore del materiale massimo. Linosservanza di tali istruzioni pu essere causa di danni e/o infortuni.

CONTROLLO DELLE EMISSIONI


I motori 100 Cv e 115 Cv Duratorq rientrano nella normativa antinquinamento Euro 3 e quindi, oltre alle strategie di controllo motore dedicate a ridurre linquinamento, troviamo anche i dispositivi meccanici di controllo delle emissioni quali la valvola EGR per il ricircolo dei gas di scarico in aspirazione ed il sistema di ventilazione basamento PVC per il recupero dei vapori olio. Il sistema PCV ricicla i gas del basamento e li riporta verso il motore, dove si mescolano con laria aspirata.

Separatore olio Il sistema di ventilazione basamento completamente sigillato. Tutti i gas combusti che entrano nel basamento passano attraverso i flessibili nel separatore olio e quindi dal coperchio del motore arrivano al sistema aria aspirata. Il sistema contribuisce a ridurre le emissioni di idrocarburi provenienti dal motore.

PERIODICIT DI MANUTENZIONE
Verifica concentrazione antigelo Sostituzione e lavaggio circuito (antigelo Blu/verde) Sostituzione e lavaggio circuito (antigelo Arancio) Sostituzione cinghia multigola servizi Sostituzione cinghia distribuzione Sostituzione olio motore e filtro Sostituzione filtro carburante Sostituzione filtro aria Controllo e registrazione gioco valvole 20.000 Km o 1 anno ogni 6 anni ogni 10 anni 220.000 Km o 10 anni 160.000 Km o 10 anni 20.000 Km o 1 anno 20.000 Km o 1 anno 20.000 Km o 1 anno 60.000 Km o 3 anni

Complessivo EGR 1. Collettore di aspirazione; 2. Farfalla; 3. Fermo; 4. Tubazione da EGR a collettore di scarico; 5. Tubazione da valvola EGR a scambiatore di calore; 6. Scambiatore di calore acqua/gas di scarico; 7. Guarnizione; 8. Valvola EGR.

La valvola EGR ricircola il gas di scarico riportandolo in aspirazione per labbattimento delle temperature di combustione e di conseguenza dei NOx allo scarico. Sul motore da 115 cv il gas di scarico ulteriormente raffreddato da uno scambiatore ad acqua.

15

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

COPPIE DI SERRAGGIO
Nm Dadi fissaggio giunto sferico braccio inferiore ----------------Dadi fissaggio testa barra accoppiamento --------------------Dadi fissaggio barra stabilizzatrice -----------Dado fissaggio cappello cuscinetto centrale semiasse -----------------Staffa cuscinetto centrale semiasse a monoblocco -----------------------Dadi fissaggio supporto anteriore motore ---Supporto anteriore motore a carrozzeria -----Staffa supporto cablaggio a cambio ---------Staffa fissaggio limitatore rollio motore a telaio ausiliario -----------------------Vite fissaggio centrale limitatore rollio motore -------------------------Staffa fissaggio limitatore rollio motore a cambio -------------Viti fissaggio staffa supporto radiatore -------Viti fissaggio pompa acqua (M8) --------------Viti fissaggio pompa acqua (M6) --------------Staffa tubazione della depressione a scatola termostato ---------------------------Staffa fissaggio a compressore (A/C) --------Viti fissaggio intercooler -----------------------Staffa fissaggio turbocompressore a monoblocco ----------------------------------Staffa fissaggio tubazione servosterzo a carrozzeria ------------------------------------Pompa servosterzo a staffa fissaggio --------Vite fissaggio tendicinghia comando accessori -------------Tendicinghia comando accessori a staffa pompa servosterzo -------Staffa supporto motore a monoblocco -------Anello sollevamento motore a testata --------Collettore scarico a catalizzatore -------------Catalizzatore a tubo flessibile scarico --------Viti fissaggio staffa supporto catalizzatore ------------------Tubazione depressione a pompa depressione servofreno -------------Pompa depressione servofreno a testata ----Viti fissaggio cambio ---------------------------Viti fissaggio motorino avviamento -----------Staffa fissaggio motorino avviamento --------Tubazione alta pressione servosterzo a occhiello sollevamento ----------------------Filtro carburante a staffa ----------------------Pressostato olio a testata ---------------------Tappo scarico olio -----------------------------Staffa tubazione aspirazione olio a monoblocco ----------------------------------Viti fissaggio coppa olio -----------------------Viti fissaggio tubo indicatore livello olio ------83 26 47 27 48 83 83 12 48 120 84 10 23 10 9 25 5 24 10 24 23 24 47 23 40 40 24 18 22 40 20 20 10 23 20 36 10 10 10 Cappelli cuscinetti banco albero motore 1 stadio 2 stadio 3 stadio Viti fissaggio cappelli cuscinetti biella 1 stadio 2 stadio 3 stadio 4 stadio Alloggiamento catena a monoblocco (M6) ----------------------------Alloggiamento catena a monoblocco (M8) ----------------------------Viti fissaggio portaparaolio posteriore albero motore ----------------------Viti fissaggio spingidisco frizione -------------Staffa fissaggio sensore posizione albero motore (CKP) ---------------Staffa alternatore a monoblocco --------------Alternatore a staffa alternatore (M8) ----------Alternatore a staffa alternatore (M10) ---------Staffa puleggia tensionamento a staffa alternatore -----------------------------Vite puleggia tensionamento alternatore -----Staffa tubazione depressione a testata ------Dadi fissaggio deflettore olio ------------------Dadi fissaggio cappelli cuscinetto albero a camme ----------Viti fissaggio coperchio punterie --------------Staffa valvola regolazione depressione elettronica a collettore aspirazione -----------Pompa iniezione carburante ad alloggiamento posteriore catena ----------Staffa fissaggio pompa iniezione carburante -------------------Staffa filtro carburante a testata --------------Tubazioni mandata carburante alta pressione a iniettor i -----------------------Tubazioni mandata carburante alta pressione a collettore iniezione ----------Tubazione mandata carburante alta pressione a pompa iniezione -------------Viti fissaggio collettore iniezione --------------Viti fissaggio staffa collettore iniezione -------Viti fissaggio puleggia pompa iniezione carburante -------------------Vite fissaggio puleggia albero a camme -----Tendicinghia distribuzione a testata ----------Tappo chiusura ---------------------------------Vite fissaggio puleggia albero motore 1 stadio 2 stadio Vite fissaggio tubazione ritorno olio turbocompressore ----45 70 60 gradi
serrare a mano

27 60 gradi 20 gradi 10 23 20 30 10 42 24 50 24 24 22 20 20 5 10 20 23 23 40 40 40 28 23 42 50 50 24 100 180 gradi 10

16

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Viti fissaggio tubazione mandata olio turbocompressore --Staffa fissaggio catalizzatore ------------------Viti fissaggio carter distribuzione -------------Staffa tubazione liquido raffreddamento -----Pompa olio a monoblocco --------------------Collettore aspirazione a testata ---------------Collettore scarico a testata --------------------Serbatoio espansione liquido raffreddamento ------------------------Viti fissaggio paraspruzzi parafango ----------Tubazione ricircolo gas scarico (EGR) a collettore aspirazione ------------------------Staffa filtro aria ---------------------------------Testata monoblocco 1 stadio 2 stadio 3 stadio Vite lunga testata -------------- 4 stadio Vite corta testata -------------- 4 stadio Fermo iniettore ---------------------------------Sensore temperatura testata (CHT) -----------Candeletta preriscaldamento -----------------Alimentazione candeletta preriscaldamento a candeletta ------------------------------------Carter posteriore distribuzione ----------------Portaparaolio pompa iniezione ----------------Puleggia pompa iniezione ----------------------

12 24 7 25 23 23 24 10 11 20 23 20 54 90 gradi 90 gradi 70 gradi 38 20 15 3 10 10 42

Supporto motore a monoblocco --------------Prigionieri a staffa supporto motore ----------Viti fissaggio puleggia pompa acqua ---------Dadi e viti collettore di aspirazione -----------Prigionieri collettore aspirazione --------------Prigionieri collettore scarico -------------------Staffa fissaggio tubazione mandata olio turbocompressore a monoblocco -------Staffa fissaggio scambiatore calore EGR a monoblocco (se in dotazione) ---------------Flangia scambiatore calore EGR a valvola EGR (se in dotazione) ---------------Flangia tubazione EGR a valvola EGR (se in dotazione) ---------------Flangia tubazione EGR turbocompressore (se in dotazione) ----------Scatola termostato a monoblocco -----------Tappo scarico acqua --------------------------Staffa fissaggio flessibile liquido raffreddamento a monoblocco -------Viti fissaggio volano a doppia massa 1 stadio 2 stadio Vite fissaggio sensore velocit veicolo (VSS) ---Vite fissaggio alloggiamento ventilazione basamento -------Staffa fissaggio collettore scarico -------------

28 13 23 23 10 13 48 23 20 20 24 23 9 50 35 45 gradi 10 23 51

SISTEMA GESTIONE MOTORE


Sistema di gestione motore Delphi Common Rail installato sui motori Duratorq 1.8 da 100 e 115 Cv della Ford Focus TDCi. Si tratta di un nuovo sistema di gestione motore diesel sovralimentato ad iniezione diretta basato sul controllo elettronico della pressione, della quantit di gasolio iniettato e dellistante di iniezione (anticipo di iniezione). Il sistema Delphi prevede anche il controllo della pressione di sovralimentazione fornita dal turbocompressore a geometria variabile. Il sistema Common Rail Diesel funziona secondo un principio di funzionamento molto simile a quello dei sistemi di iniezione elettronica sequenziale dei motori a ciclo Otto. CARATTERISTICHE GENERALI DEL SISTEMA DELPHI COMMON RAIL: - pressione di alimentazione iniettori fino a 1.600 bar - pompa di alta pressione meccanica a funzionamento continuo - pompa di innesco incorporata nella pompa di alta pressione - iniezione diretta nei cilindri comandata elettronicamente - misurazione della massa aria aspirata dal motore - misurazione della pressione aria nel collettore - controllo del tempo di iniezione - controllo dellanticipo di iniezione - controllo della pressione di iniezione - controllo della temperatura gasolio - controllo del regime del minimo e regime del massimo - arresto delliniezione in decelerazione - controllo della pressione di sovralimentazione aria - controllo delle candelette di preriscaldamento - limitazione delle emissioni inquinanti - funzionamento in emergenza e autodiagnosi - collegamento con computer di bordo - collegamento con sistema climatizzazione (CAN) - collegamento con antifurto PATS (CAN) - controllo delle spie attraverso rete (CAN) Principio di funzionamento Il sistema realizza il corretto rapporto aria-carburante (pressione gasolio e tempo di iniezione) ed il calcolo dellistante di iniezione (anticipo) tenendo conto principalmente della richiesta del guidatore (acceleratore) e del regime e del carico motore. A differenza dei motori a ciclo Otto, dove il rapporto aria-carburante pressoch costante durante tutto larco di funzionamento, nei motori a ciclo Diesel questo rapporto varia ampiamente in base alle prestazioni richieste. A parit di pressione nel collettore di aspirazione la quantit daria immessa nei cilindri ad ogni ciclo di funzionamento risulta relativamente costante a tutti i regimi del motore (ad eccezione dei bassi regimi prima dellinserimento del turbo-

17

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

compressore) mentre la quantit di gasolio iniettata varia sensibilmente in base alla richiesta di potenza da parte del guidatore attraverso lacceleratore. La potenza del motore viene quindi regolata variando il rapporto aria-carburante (e il regime di

rotazione) senza variare in modo consistente la quantit daria immessa nei cilindri ad ogni ciclo di funzionamento come invece avviene nei motori a ciclo Otto attraverso la valvola a farfalla.

Centraline gestione motore 1. Connettore trasferimento dati (DCL); 2. Sensore temperatura aria aspirata (IAT) nellintercooler; 3. Sensore temperatura testata (CHT); 4. Sensore pressione assoluta collettore aspirazione (MAP); 5. Sensore massa aria (sensore MAF); 6. Sensore posizione pedale acceleratore (APP); 7. Interruttore posizione pedale frizione (CPP); 8. Interruttore luci freni (BPP); 9. Elettrovalvola ricircolo gas scarico (EGR); 10. Elettrovalvola sportellino tubo aspirazione; 11. Elettrovalvola pressione sovralimentazione; 12. Attuatore a depressione sportellino tubo aspirazione; 13. Valvola ricircolo gas scarico (EGR); 14. Complessivo candelette incandescenza; 15. Quadro strumenti; 16. Spia candelette incandescenza; 17. Comando ventola raffreddamento e compressore climatizzatore; 18. Carica batteria controllata (Smart charging); 19. Modulo gestione motore (PCM) EEC V con 104 pin e sistema elettronico di immobilizzazione (PATS); 20. e 21. Iniettori; 22. Valvola dosatrice carburante; 23. Sensore posizione albero a camme (CMP); 24. Sensore pressione carburante; 25. Sensore temperatura carburante; 26. Sensore battito in testa (KS); 27. Sensore posizione albero motore (CKP); 28. Modulo iniettori (IDM)

18

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Centraline Il motore gestito attraverso due moduli di controllo elettronico (dopo lagosto 2002 la gestione motore affidata unicamente al modulo PCM EEC V) denominati rispettivamente PCM (Powertrain Control Module) installato nel fianchetto destro vano piedi passeggero e IDM (Injector Drive Module) installato sotto il cestello della batteria, che insieme determinano la quantit di gasolio da iniettare (pressione e tempo di iniezione) e il relativo istante di iniezione (anticipo di iniezione) tenendo conto della posizione del pedale dellacceleratore, della massa daria aspirata e del regime motore.

pressione di forma circolare al quale sono collegati attraverso dei corti tubi in acciaio. Alimentazione carburante

Ricordiamo che nei sistemi di iniezione Diesel con pompa meccanica a controllo elettronico gli iniettori sono normalmente a riposo e vengono pressurizzati solo al momento delliniezione. Pompa di alta pressione Per produrre lelevatissima pressione di esercizio viene utilizzata una pompa meccanica a pistoni radiali fissi azionati da un rotore con anello a camme trascinato dal cinematismo della distribuzione. Complessivo pompa alta pressione

Posizione modulo IDM 1. Cestello batteria; 2. Copertura superiore modulo; 3. Modulo IDM; 4. Copertura inferiore I due moduli dialogano tra loro attraverso unapposita rete di comunicazione e gestiscono anche alcune funzioni ausiliarie del gruppo motopropulsore.

Nota:

Il modulo IDM integra al suo interno un sensore barometrico per ladattamento della pressione di sovralimentazione. Alimentazione carburante agli iniettori Analogamente ai motori a ciclo Otto ad iniezione elettronica gli iniettori sono sempre sottoposti alla pressione di esercizio (che in questo caso varia da 150 a 1.600 bar anzich 3-4 bar) e vengono alimentati simultaneamente da un accumulatore di La pressione di esercizio viene regolata elettronicamente mediante unelettrovalvola apposita fissata sul corpo della pompa e comandata dal modulo elettronico di controllo iniettori IDM. Il corpo della pompa di alta pressione incorpora anche la pompa di innesco che preleva gasolio dal serbatoio e lo trasferisce pressurizzato a 6 bar allo stadio di alta pressione

19

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

della stessa pompa. Una valvola di sicurezza limita meccanicamente la pressione di esercizio a 1.800 bar in caso di guasto nel circuito di controllo. Iniezione diretta Liniezione di carburante di tipo sequenziale. Gli iniettori vengono comandati singolarmente secondo lordine di fase con un intervallo di rotazione dellalbero motore di 180 (4 cilindri) tra uniniezione e laltra. Come in tutti i motori Diesel liniezione determina automaticamente anche la combustione del gasolio. Liniezione inizia al termine della fase di compressione di ciascun cilindro ed composta da tre fasi successive: la pre-iniezione, liniezione principale e la post-iniezione. Listante di iniezione (anticipo) varia rispetto al PMS in base alle condizioni di funzionamento del motore. In avviamento il tempo di iniezione viene incrementato rispetto al funzionamento al minimo. Controllo quantit gasolio La quantit di gasolio iniettata dipende dalla pressione di iniezione e dal tempo di iniezione; questi parametri variano principalmente in base ai segnali del potenziometro dellacceleratore, del flussometro massa aria, del sensore di giri motore e del regolatore di pressione sulla pompa di alta pressione. Al momento dellavviamento viene determinato il corretto ordine di iniezione in base al segnale del sensore di riferimento cilindro 1 sullalbero a camme. Dopo lavviamento la sequenza di iniezione viene ripetuta tenendo conto solo del segnale del sensore di giri. Liniezione viene inibita quando la pressione del gasolio inferiore a 150 bar o superiore a 1.800 bar, oppure se il regime del motore supera accidentalmente i 6.000 giri/min. Controllo anticipo iniezione Lanticipo di iniezione viene determinato principalmente in base alla quantit di gasolio da iniettare (tempo e pressione di iniezione). Viene quindi corretto in base alla temperatura, al regime motore e al segnale di detonazione. Controllo pressione iniezione La pressione di iniezione influisce sulla quantit di gasolio iniettato, sulla nebulizzazione del gasolio iniettato, sulla forma del getto e sul tempo effettivo di iniezione, cio sul ritardo tra il comando elettrico e leffettiva apertura e chiusura dellago polverizzatore. Regolatore pressione carburante

Questi parametri influiscono sulla potenza sviluppata dal motore, sulla rumorosit, sulle emissioni allo scarico e sul consumo. La pressione di iniezione viene regolata attraverso unapposita elettrovalvola di dosaggio gasolio posizionata direttamente sulla pompa di alta pressione; la regolazione tiene conto del carico e della temperatura del motore e del gasolio. La valvola di dosaggio comprende unelettrovalvola a solenoide comandata elettronicamente dallo stesso modulo IDM con un segnale ad onda quadra a frequenza fissa modulato negativamente a rapporto ciclico variabile che determina lintensit della corrente di comando della valvola. In base al segnale di comando varia la pressione di esercizio del circuito di alta pressione da un minimo di 150 bar fino a un massimo di 1.600 bar. In caso di malfunzionamento della valvola di dosaggio la pressione del gasolio viene limitata a 1.800 bar da unapposita valvola di sicurezza meccanica. La valvola contraddistinta da un connettore di colore marrone. Resistenza avvolgimento: 5-6 Ohm Tensione di alimentazione: +12 Volt dal terminale 1 (terminale 5 del rel iniezione) Segnale di comando: negativo ad onda quadra dal terminale 2 Controllo temperatura gasolio La temperatura del gasolio viene costantemente controllata attraverso un apposito sensore posizionato sulla pompa di alta pressione; quando viene superato il valore di 110C viene ridotta la pressione di iniezione. Controllo surriscaldamento motore Il veicolo dotato di una strategia integrata nel modulo di gestione motore (PCM) che controlla il motore quando inizia a surriscaldarsi. Nella prima fase, il sensore temperatura testata (CHT) avverte che il motore comincia a surriscaldarsi, il modulo PCM comanda lo spostamento dellindicatore della temperatura sul gruppo strumenti, verso la zona rossa. Se il motore non viene subito spento e la temperatura continua ad aumentare, si accende la spia controllo motore, per indicare al guidatore di fermarsi poich il motore sta per raggiungere condizioni critiche. A questo punto nel PCM viene memorizzato il codice di guasto P1285, che pu essere letto con uno strumento di diagnosi adeguato. Nella seconda fase, se il guidatore ignora la spia e lindicatore della temperatura, il modulo gestione motore (PCM) attiva una strategia pi incisiva disattivando due cilindri e limitando il regime motore al di sotto dei 3.000 giri/min. Contemporaneamente si accende la spia di segnalazione guasti (MIL), che indica il rischio di danni gravi al motore che possono modificare le emissioni inquinanti del veicolo. A questo punto nel PCM viene memorizzato il codice di guasto P1299, che pu essere letto con uno strumento di diagnosi adeguato. Laria viene inviata nei cilindri disattivati e ci contribuisce a regolare la temperatura dei componenti interni del motore. I cilindri vengono disattivati alternativamente cos da consentire un raffreddamento uniforme di tutti i cilindri.

Nota: 20

Se il conducente sta utilizzando unalta percentuale della corsa

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

della farfalla (per esempio, durante una manovra di sorpasso) quando il modulo PCM avvia la disattivazione del motore (fase 2), la disattivazione verr ritardata di 10 secondi.

Nota:

Una volta avviata la fase di funzionamento a due cilindri, anche se la temperatura scende, il motore non torna ad operare con tutti e quattro i cilindri fino a quando non viene spento e poi acceso nuovamente.

Dopo lavviamento le candelette continuano ancora ad essere alimentate per migliorare la marcia a motore freddo. Laccensione delle candelette viene segnalata da unapposita spia nel quadro strumenti. I tempi di pre e post-riscaldamento variano in funzione della temperatura del motore e dellaria. Funzionamento in emergenza e autodiagnosi Il modulo di controllo elettronico PCM riconosce e memorizza eventuali guasti presenti nellimpianto. In caso di anomalia viene adottata una procedura di emergenza, segnalata con laccensione della spia di avaria impianto sul quadro strumenti, che permette di guidare il veicolo in modo accettabile fino al primo centro di assistenza. Immobilizzazione motore PATS Il sistema di iniezione Delphi Common Rail collegato con il modulo antifurto PATS inserito nel quadro strumenti attraverso la rete CAN. Controllo climatizzazione Il sistema collegato con limpianto di climatizzazione del quale controlla le funzioni principali tramite rete CAN. Sensore pressione carburante Il sensore pressione carburante fissato sullaccumulatore sferico di alimentazione iniettori ed ha la funzione di rilevare la pressione di iniezione del gasolio. un sensore di tipo piezoresistivo alimentato a tensione costante dal modulo IDM. Sensore pressione carburante

Nota:

La spia MIL si spegne solamente utilizzando uno strumento di diagnosi dopo la riparazione del guasto e la cancellazione del codice di guasto. Nella terza fase, se la temperatura del motore continua ad aumentare, il motore viene completamente disattivato per evitarne il grippaggio. La spia controllo motore inizia a lampeggiare, indicando che dopo 30 secondi il motore verr spento, in modo da consentire al guidatore di trovare unarea di parcheggio adeguata. Controllo regime minimo e fuorigiri Il regime del minimo viene regolato in base alla temperatura del motore attraverso il controllo della pressione e dei tempi di iniezione. Il regime massimo del motore viene limitato ai valori prestabiliti riducendo progressivamente il tempo di iniezione man mano che il motore si approssima al regime massimo previsto oppure inibendo completamente liniezione se il motore accidentalmente supera il regime di 6.000 giri/min. Controllo iniezione in fase di rilascio Quando si rilascia lacceleratore il modulo di controllo PCM annulla il comando degli iniettori in base al segnale del potenziometro dellacceleratore. Il comando degli iniettori viene poi ripristinato quando il motore si approssima al regime del minimo. Controllo candelette preriscaldamento Le candelette di preriscaldamento vengono alimentate da appositi rel comandati dal modulo di controllo PCM. Le candelette diventano incandescenti e facilitano lautoaccensione del gasolio a motore freddo.

La resistenza interna e la tensione in uscita variano in funzione della deformazione causata dalla pressione alla quale viene sottoposto lelemento sensibile allinterno del sensore. Il modulo IDM rileva costantemente la pressione del carburante e la modifica, se necessario, agendo sulla valvola di dosaggio gasolio in modo da mantenerla ai valori ottimali secondo le condizioni di funzionamento del motore. La pressione del gasolio viene modificata in base ai segnali di giri motore, carico motore, posizione acceleratore, massa daria aspirata, pressione aria nel collettore, temperatura motore, temperatura gasolio ed altri segnali secondari. Il sensore di pressione gasolio ha 3 terminali: Negativo, 0V, terminale 1 Segnale pressione da 0,5V (bassa pressione) a 4,5V (alta pressione), terminale 2 Alimentazione +5V, terminale 3

Collegamento elettrico candelette

21

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

Sensore temperatura carburante Il sensore di temperatura carburante del tipo NTC, un elemento semiconduttore la cui resistenza diminuisce con laumentare della temperatura alla quale viene sottoposto. Sensore temperatura carburante

Resistenza dellavvolgimento: 0,4-0,5 Ohm Tempo di iniezione: 0,5 1,5 (3 ms Max) Pressione di iniezione: 150 1.600 bar regolata dal modulo gestione motore Segnale di comando: direttamente dai terminali del modulo gestione motore Il segnale di comando iniettori pu essere visualizzato mediante un oscilloscopio Sensore giri Il sensore giri e PMS un generatore di segnali di tipo induttivo collegato al modulo IDM e alloggiato nella parte posteriore del basamento lato cambio. Il volano a doppia massa sul quale il sensore effettua le letture provvisto di 60 denti di cui 2 mancanti come riferimento a 90 prima del PMS del 3 cilindro; langolo di rotazione compreso da ciascun dente di 6.

alloggiato nella parte posteriore del corpo della pompa di alta pressione ed contraddistinto da un connettore di colore verde. Il sensore trasmette al modulo di controllo elettronico IDM una tensione che diminuisce allaumentare della temperatura. Il sensore di temperatura ha 2 terminali: Negativo di riferimento 0V - terminale 1 Alimentazione +5V e segnale temperatura - terminale 2 Il segnale di temperatura presenta una tensione variabile da 4,5V (a freddo) a 0,5V (a caldo) in base alla temperatura raggiunta dal gasolio Elettroiniettori Il sistema dispone di un elettroiniettore per cilindro. Gli iniettori sono fissati sulla testata e si affacciano direttamente sulle camere di combustione ricavate nel cielo dei pistoni. Il collegamento con il condotto comune di alimentazione carburante realizzato mediante dei tubi in acciaio con raccordi a vite. Il modulo di controllo elettronico IDM comanda gli iniettori mediante impulsi elettrici della durata massima di 1.5 ms (3 ms Max in avviamento). Il gasolio pressurizzato ad alta pressione viene iniettato direttamente nelle camere di combustione. Il comando elettrico degli iniettori costituito da un negativo intermittente fornito separatamente dal modulo IDM a ciascun iniettore. Questo negativo di comando degli iniettori viene sempre fornito in due tempi: una brevissima pre-iniezione di durata fissa e liniezione vera e propria di durata variabile in base alla quantit di gasolio richiesta ed alla pressione di esercizio. La suddivisione delliniezione in due tempi ha lo scopo di ridurre la rumorosit e la fumosit tipica dei motori Diesel. Il tempo di iniezione totale dipende principalmente dai segnali in ingresso provenienti dai sensori di posizione acceleratore, di massa aria, di giri motore e di pressione gasolio. In determinate condizioni di funzionamento viene anche fornita una post-iniezione per ridurre la formazione di ossidi di azoto (NOx).

Sensore giri 1. Viti fissaggio staffa; 2. Staffa; 3. Vite fissaggio sensore; 4. Sensore; 5. Vista spessori di battuta anteriori

Il sensore genera dei segnali sinusoidali in corrente alternata con frequenza e ampiezza variabili con la velocit di rotazione dellalbero motore. In base a questi segnali il modulo IDM determina il regime del motore e la posizione del PMS ed elabora il segnale di comando degli iniettori (anticipo di iniezione). Resistenza dellavvolgimento: 400 - 600 Ohm a 20C Distanza da ruota dentata: automatica con sensore nuovo Tensione in uscita: oltre 1,5 Volt C.A. in avviamento Il segnale in uscita pu essere visualizzato mediante un oscilloscopio

22

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Sensore riferimento cilindro 3 Il sensore di riferimento cilindro 3, denominato anche sensore di fase, un sensore a effetto Hall che genera dei segnali a onda quadra. Il sensore collegato al modulo IDM ed fissato sul coperchio dellalbero a camme. Sensore fase

La sonda fredda viene mantenuta alla temperatura dellaria ambiente mentre la sonda calda viene alimentata da una corrente che la mantiene a una temperatura di 120C superiore a quella ambiente. Oltre alle sonde di misurazione della massa aria il flussometro contiene anche un sensore NTC specifico per la misurazione della temperatura dellaria aspirata separato dal circuito del sensore massa aria. Il sensore della massa daria ha 6 terminali: Alimentazione +5V e segnale temperatura aria: 2,2V a 20C circa - dal terminale 1 (38 del modulo PCM) Alimentazione +12V - dal terminale 2 (5 del rel alimentazione) Negativo dal terminale 3 Negativo di riferimento - dal terminale 4 (36 del modulo PCM) Segnale massa aria: da 0V a 5V - al terminale 5 (88 del modulo PCM) Negativo sensore temperatura - dal terminale 6 (91 del modulo PCM) Valori caratteristici misurati sul piedino 5 del sensore a vettura ferma Giri Minimo 1000 1500 2000 2500 3000 3500 4000 Volt 1,5 1,8 1,9 2,4 2,6 3,4 3,7 4,0

Il segnale di riferimento per la fase del motore, generato al passaggio di una ruota dentata ricavata nello stesso albero a camme, viene utilizzato dal modulo IDM solo durante lavviamento del motore al fine di riconoscere la posizione del cilindro 3 (e di conseguenza anche degli altri cilindri) e attivare la corretta sequenza di comando degli iniettori secondo lordine di accensione del motore. Il sensore di posizione cilindri ha 3 terminali: Alimentazione +5V, dal terminale 1 Segnale in uscita, onda quadra 0V-5V verso il terminale 2 Negativo di riferimento, dal terminale 3 Sensore massa aria Il sensore massa aria a film caldo posizionato nel condotto di aspirazione tra il filtro aria e il turbocompressore. La sua funzione di misurare la quantit daria aspirata dal motore durante il suo funzionamento al fine di determinare la quantit di carburante. Il corpo del sensore contiene due condotti: quello principale di passaggio aria e quello secondario di misurazione aria. Questultimo contiene due sonde, una fredda e una calda. Sensore massa aria

Sensore posizione acceleratore Il sensore di posizione acceleratore fissato meccanicamente al pedale dellacceleratore. costituito da tre potenziometri collegati elettricamente al modulo PCM. I potenziometri sono alimentati a tensione costante di 5V e convertono il movimento del pedale dellacceleratore in tensioni variabili per il modulo PCM al fine di riconoscere la posizione del pedale (carico motore) e le modalit di accelerazione (richiesta di potenza). Lutilizzo di tre potenziometri al posto di uno solo assicura sia una maggior precisione della lettura sia una maggior sicurezza in caso di avaria di uno dei due componenti. Ricordiamo che questo segnale di fondamentale importanza per il modulo PCM e per il modulo IDM al fine di adeguare il tempo e la pressione di iniezione (e quindi il rapporto aria-carburante) alle esigenze di guida del conducente e alle condizioni di funzionamento del motore. Il sensore di posizione acceleratore ha 10 terminali: 1. Non utilizzato 2. Negativo riferimento potenziometro 1 - terminale 2 (51 PCM) 3. Alimentazione +5V potenziometro 1 - terminale 3 (39 PCM) 4. Segnale posizione potenziometro 3 - da 1,38 a 3,9V - terminale 4 (5 PCM) 5. Segnale posizione potenziometro 2 - da 0,76 a 3,3V - terminale 5 (4 PCM) 6. Negativo riferimento potenziometro 3 - terminale 6 (91 PCM) 7. Segnale posizione potenziometro 1 - da 0,77 a 3,3V - terminale 7 (7 PCM) 8. Alimentazione +5V potenziometro 3 - terminale 8 (90 PCM) 9. Negativo riferimento potenziometro 2 - terminale 9 (91 PCM) 10. Alimentazione +5V potenziometro 2 - terminale 10 (90 PCM)

23

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

Sensore temperatura motore Il sensore di temperatura motore di tipo NTC alloggiato nella testata ed collegato al modulo PCM. La temperatura del motore viene rilevata per contatto diretto sul metallo della testata. Questa soluzione presenta il vantaggio di rilevare la effettiva temperatura del motore anche in caso di eventuale perdita del liquido di raffreddamento. Il segnale trasmesso al modulo PCM una tensione variabile che diminuisce con laumentare della temperatura.

Sensore pressione collettore

Nota:

il sensore di temperatura motore serve anche per comandare le elettroventole di raffreddamento motore attraverso la rete CAN. Il sensore di temperatura ha 2 terminali: Alimentazione +5V e segnale temperatura - terminale 1 (14 PCM) Negativo di riferimento - terminale 2 (91 PCM) Sensore temperatura aria di sovralimentazione Il sensore temperatura aria di tipo NCT alloggiato sul lato destro dellintercooler ed collegato al modulo PCM. Il modulo PCM controlla la pressione di sovralimentazione sulla base della quale adegua la quantit di carburante da iniettare e lanticipo di iniezione. Il sensore di pressione ha 3 terminali: Alimentazione +5V - terminale 1 (90 del modulo PCM) Segnale pressione: 1,5V a pressione atmosferica - terminale 2 (34 del modulo PCM) Negativo di riferimento - terminale 3 (91 del modulo PCM) Sensore velocit veicolo Il sensore di velocit fissato sul cambio ed collegato al modulo PCM. Si tratta di un sensore a effetto Hall che genera un segnale a onda quadra con frequenza proporzionale alla velocit del veicolo. Il segnale di velocit viene utilizzato dal modulo PCM per apportare delle correzioni alla pressione del carburante, al tempo di iniezione e al comando della valvola EGR, al fine di garantire un funzionamento regolare ed omogeneo del motore nella marcia a bassa velocit e a basso regime. Il sensore di velocit ha 3 terminali: Alimentazione +12V, dal terminale 1 (5 del rel alimentazione) Segnale in uscita, onda quadra 0-5V verso il terminale 2 (58 del modulo PCM) Negativo di riferimento su terminale 3 collegato alla massa veicolo

Sensore temperatura aria Il segnale di temperatura dellaria di sovralimentazione (normalmente pi alta dellaria aspirata) permette al modulo IDM (in comunicazione con il modulo PCM) di adeguare lanticipo di iniezione per ottimizzare la combustione e di adeguare la pressione di sovralimentazione per evitare eccessivi innalzamenti della temperatura dellaria di sovralimentazione con conseguenti cali di rendimento del motore. Il sensore di temperatura ha 2 terminali: Alimentazione +5V e segnale temperatura - terminale 1 (3 del modulo PCM) Negativo di riferimento - terminale 2 (91 del modulo PCM) Sensore pressione collettore Il sensore pressione collettore fissato accanto al duomo dellammortizzatore sinistro (lato guida) ed collegato al collettore di aspirazione mediante un tubicino. Elettricamente collegato al modulo PCM al quale trasmette il segnale di pressione. La sua funzione quella di rilevare la pressione dellaria nel collettore di aspirazione che varia da 1 bar a livello del mare fino a 2,2 bar con il turbocompressore alla massima pressione di sovralimentazione.

Sensore detonazione Il sensore di detonazione fissato sul monoblocco sotto la testata ed collegato elettricamente al modulo IDM che rileva le vibrazioni prodotte dalla combustione allinterno del motore durante il funzionamento e le converte in segnali elettrici in corrente alternata. Sensore detonazione

24

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

costituito da un cristallo piezoelettrico sensibile alle vibrazioni prodotte dalla combustione (battito in testa) che nel motore Diesel sono dovute soprattutto allaccensione repentina di una eccessiva quantit di carburante. In caso di detonazione allinterno della camera di combustione il sensore genera dei segnali ben identificabili dal modulo IDM che interviene variando lanticipo di iniezione e la durata delle pre-iniezioni pilota. Impedenza interna: 5 MOhm circa Frequenza di risonanza: 20 kHz. Segnale in uscita: 10-150 mVca

del turbocompressore ed collegata elettricamente al modulo PCM. Lelettrovalvola controlla il passaggio della pressione di comando sullattuatore. Elettrovalvola sovralimentazione

Valvola EGR Il sistema EGR (Exhaust Gas Recirculation ricircolo gas di scarico) un dispositivo composto da una valvola di passaggio gas di scarico comandata a depressione fissata sul collettore di scarico e da unelettrovalvola regolatrice della depressione comandata dal modulo di controllo PCM. Elettrovalvola EGR Il modulo PCM rileva la pressione dellaria nel collettore di aspirazione attraverso il sensore della pressione assoluta e comanda lelettrovalvola di controllo allo scopo di mantenere la pressione di sovralimentazione entro i valori previsti. Il segnale di comando costituito da un negativo a onda quadra a frequenza costante e rapporto ciclico variabile. Resistenza dellavvolgimento: 12 Ohm Tensione di alimentazione: 12 V dal terminale 1 (5 del rel di alimentazione) Segnale di comando: negativo ad onda quadra - dal terminale 2 (52 del modulo PCM) Valvola a farfalla Il sistema Common Rail Delphi prevede lutilizzo di una valvola a farfalla nel collettore di aspirazione per bloccare il flusso daria aspirata dal motore durante la fase di spegnimento, allo scopo di diminuire lo scuotimento del motore quando scende al di sotto dei 200 giri/min. Valvola farfalla

La depressione necessaria per lazionamento del sistema viene prodotta da una pompa a depressione meccanica che alimenta anche il circuito del servofreno. La valvola EGR viene comandata in base ai segnali di giri motore, massa aria, temperatura aria, temperatura motore e carico motore. Resistenza dellavvolgimento: 12 Ohm Tensione di alimentazione: 12V dal terminale 2 (5 del rel di alimentazione) Segnale di comando: negativo ad onda quadra con rapporto ciclico variabile - dal terminale 1 (83 del modulo PCM) Valvola sovralimentazione Lelettrovalvola di controllo della pressione di sovralimentazione serve a regolare elettronicamente la pressione dellaria fornita dal turbocompressore al motore nelle varie condizioni di funzionamento. Lelettrovalvola interposta nella tubazione di collegamento tra il collettore di aspirazione e lattuatore meccanico di controllo

25

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

La valvola a farfalla viene azionata da un apposito attuatore a depressione controllato elettronicamente attraverso unelettrovalvola comandata dal modulo PCM. La valvola a farfalla, che solitamente non presente nei motori Diesel, normalmente aperta per non ostacolare il flusso daria che alimenta il motore. Resistenza dellavvolgimento: 40 Ohm Tensione di alimentazione: 12V dal terminale 2 (5 del rel di alimentazione) Segnale di comando: negativo ad onda quadra - dal terminale 1 (47 del modulo PCM) Alternatore Il modulo PCM comunica con il regolatore elettronico dellalternatore per scambiare informazioni importanti sullo stato di carica della batteria e la richiesta di corrente dellimpianto elettrico. Il regolatore elettronico dellalternatore trasmette al modulo PCM il segnale relativo alla corrente di ricarica della batteria (segnale di intensit di campo elettromagnetico) allo scopo di assicurare un regime di minimo costante indipendentemente dal carico elettromeccanico imposto dallalternatore al motore attraverso la cinghia di trascinamento per sopperire alle richieste del circuito elettrico. Il segnale di intensit di carica costituito da unonda quadra a rapporto ciclico variabile in base allintensit della corrente di carica del circuito. Il modulo PCM, a sua volta, trasmette al regolatore elettronico dellalternatore un segnale di comando per la tensione di carica in base alle condizioni di funzionamento del motore e alle condizioni ambientali. Collegamento alternatore

Alla scadenza del tempo previsto viene ripristinata la carica normale alla tensione di 13,5-14V. Per questo motivo possibile osservare una lieve diminuzione dellintensit delle luci dopo qualche minuto dallavviamento del motore. Rel candelette I rel di riscaldamento alimentano le candelette di preriscaldamento prima e dopo lavviamento del motore. I tempi di accensione delle candelette vengono determinati dal modulo PCM in base alla temperatura del motore e alla temperatura ambiente e vengono segnalati attraverso laccensione dellapposita spia sul quadro strumenti. Dopo lo spegnimento della spia le candelette continuano a essere alimentate per un certo tempo, anche dopo lavviamento del motore, al fine di ridurre la fumosit e le emissioni inquinanti allo scarico. Terminali connettori moduli IDM e PCM Connettore IDM
C418
1 2 3 4 H G F EDCBA A B C D E F GH I K L M

C417
1 2 3 4

C419
1 2 3 4

ABCDE F G H

Connettore PCM
79 53 27 1 13 14 91 92 104 78 52 26

C415

Codici colori dei cablaggi colori fili BK BN BU GN GY LG NA OG PK RD SR VT WH YE nero marrone blu verde grigio verde chiaro naturale aranciohne rosa rosso argento viola bianco giallo

La carica della batteria pu essere effettuata a tensione normale (13,5 - 14V) oppure a tensione alta (15V) in base alla temperatura ambiente e allinserimento di utilizzatori elettrici (fari, lunotto termico, riscaldatori, etc.) nonch allintervallo di tempo tra un avviamento e laltro, soprattutto in caso di avviamenti ripetuti a bassa temperatura. In queste condizioni il modulo PCM comanda al regolatore dellalternatore di effettuare la ricarica della batteria a tensione alta di 15V allo scopo di ripristinarne la carica completa nel pi breve tempo possibile. La durata della carica a tensione alta determinata dal PCM e varia in base alle condizioni di esercizio della vettura e alle condizioni climatiche (generalmente dura pochi minuti).

26

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore
1.8 DURATORQ TDCi prima di 08/02

27

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Valvola regolazione quantit carburante

Valvola regolazione quantit carburante-sensore pressione carburante-Iniettori

1.8 DURATORQ TDCi prima di 08/02

motore

FORD FOCUS D

28

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994 Sensore posizione albero a gomiti - Sensore temperatura carburante - Sensor posizione albero a camme Sensore pressione carburante - Sensore detonazione

Elettrovalvola EVR - Sensore velocit veicolo

1.8 DURATORQ TDCi prima di 08/02

motore

FORD FOCUS

29

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994 Sensore temperatura testata - Sensore temperatura aria immissione - Sensore pressione assoluta

Sensore flusso massa aria - Elettrovalvola pressione sovralimentazione - Elettrovalvola farfalla

FORD FOCUS D
motore
1.8 DURATORQ TDCi prima di 08/02

30

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Interruttore luci stop - Interruttore pedale frizione Interruttore cambio

Sensore posizione acceleratore

FORD FOCUS
motore
1.8 DURATORQ TDCi a partire da 08/02

31

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Valvola regolazione quantit carburante

Valvola regolazione quantit carburante Sensore pressione carburante - Iniettori

1.8 DURATORQ TDCi a partire da 08/02

motore

FORD FOCUS D

32

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994 Sensore posizione albero a gomiti - Sensore temperatura carburante - Sensore posizione albero a camme Sensore pressione carburante - Sensore detonazione

Elettrovalvola EVR - Sensore velocit veicolo Elettrovalvola farfalla

1.8 DURATORQ TDCi a partire da 08/02

motore

FORD FOCUS

33

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994 Attuatore turbocompressore - Sensore flusso massa aria Sensore temperatura testata - Sensore temperatura aria immissione - Sensore pressione assoluta

Sensore pedale acceleratore

FORD FOCUS D
motore
1.8 DURATORQ TDCi a partire da 08/02

34

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Candelette

Interruttore luci stop - Interruttore retromarcia Interruttore pedale frizione

FORD FOCUS
motore

POSIZIONE COMPONENTI (per i codici vedi le voci negli schemi elettrici)

Vista anteriore motore

Posizione modulo PCM

35

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore
POSIZIONE COMPONENTI (per i codici vedi le voci negli schemi elettrici)

Vista posteriore motore

Vista anteriore motore

36

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

OPERAZIONI
SENZA

distacco del motore

- Ruotare lalbero motore fino al PMS. - Ruotare lentamente lalbero motore finch non si arresta. Attrezzo di centraggio

CINGHIA DELLA DISTRIBUZIONE


Smontaggio - Rimuovere la copertura insonorizzante superiore del motore. - Rimuovere la copertura del vano batteria. - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare il coperchio della testata. - Staccare il serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento e disporlo su un lato. Punti rimozione serbatoio espansione motore a cinque gradi prima del punto morto superiore (PMS). Posizione albero a camme

Avvertenza:

Accertarsi che lalbero motore non ruoti durante il montaggio dellattrezzo speciale. Accertarsi che lalbero motore sia sul PMS prima di bloccare lattrezzo speciale. Accertarsi che lattrezzo speciale si inserisca correttamente. - Usando lattrezzo speciale, bloccare lalbero motore. Bloccaggio volano - Smontare la cinghia di comando accessori. - Smontare il giunto di trasmissione alternatore.

- Smontare il coperchio dellintercooler. - Scollegare il connettore del sensore temperatura aria aspirata (IAT). - Smontare lintercooler. Punti rimozione intercooler - Abbassare il veicolo. - Montare una barra di sostegno motore. - Smontare il supporto anteriore del motore. Punti rimozione supporto anteriore

Giunto alternatore 1. Viti di fissaggio supporto albero intermedio. 2. Viti di fissaggio smorzatore di vibrazioni. - Smontare il motorino di avviamento e riporlo a lato. - Montare lattrezzo speciale fermavolano senza bloccarlo. - Smontare il tappo di chiusura del monoblocco e montare lattrezzo speciale di centraggio. - Smontare la staffa di fissaggio del tubo servosterzo della testata. - Servendosi della scanalatura dellalbero a camme come guida, ruotare lalbero

Nota:

Ruotare lalbero motore solo nel normale senso di rotazione.

- Smontare il prigioniero del supporto anteriore del motore.

37

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

Prigioniero supporto motore

Montaggio - Controllare il tendicinghia automatico della distribuzione. Tendicinghia

- Tendere la cinghia di distribuzione Tensionamento della cinghia

- Smontare il coperchio della distribuzione. Punti rimozione coperchio distribuzione 1. Ruotare il braccio di registrazione del tendicinghia della distribuzione in senso antiorario per tendere leggermente la cinghia. 2. Lindicatore deve essere posizionato tra i lati dellapertura. 3. Serrare la vite di fissaggio del tendicinghia della distribuzione alla coppia di 50 Nm.

1. Accertarsi che lindicatore del tendicinghia ruoti liberamente in senso orario. 2. La freccia indica la rotazione in senso antiorario del tendicinghia.

Nota:

Spostare il braccio di registrazione del tendicinghia nella posizione ore 3. - Montare il tendicinghia della distribuzione e serrare la vite a mano. - Montare lattrezzo per bloccare lalbero a camme. Bloccaggio albero a camme

- Serrare la vite di fissaggio della puleggia albero a camme, mantenendo ferma la puleggia con attrezzo adeguato. Puleggia albero a camme

Avvertenza:

Non montare mai una cinghia della distribuzione usata. Montare la cinghia della distribuzione in modo che le frecce di direzione siano rivolte nel senso di rotazione del motore. Montare la cinghia della distribuzione solo dopo che il motore ha raggiunto la temperatura ambiente. - Montare la cinghia di distribuzione.

Nota:

La puleggia dellalbero a camme deve poter ruotare liberamente sullelemento conico. - Smontare il tendicinghia della distribuzione. - Smontare e gettare la cinghia della distribuzione. - Servendosi dellattrezzo speciale, allentare di cinque giri la vite di fissaggio della puleggia dellalbero a camme. - Con un estrattore, allentare la puleggia dellalbero a camme. - Serrare manualmente la vite della puleggia dellalbero a camme, quindi allentarla di 1/2 giro.

- Smontare lattrezzo speciale di fermo posteriore albero a camme. - Sollevare e sorreggere il veicolo.

Nota:

Utilizzando una chiave per viti a testa esagonale incassata, mantenere in tensione fino a quando la vite del tendicinghia non serrata.

38

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

- Sbloccare lattrezzo speciale di fermo del volano. Sbloccaggio volano

- Verificare che lindicatore del tendicinghia automatico sia posizionato tra i lati dellapertura. Verifica posizione tenditore

- Collegare il motorino di avviamento e serrarlo alla coppia di 35 Nm. - Montare il giunto di comando dellalternatore e serrare alla coppia indicata. Serraggio giunto alternatore

- Smontare lattrezzo speciale di centraggio albero a gomiti.

Nota:

Ruotare lalbero motore solo nel normale senso di rotazione. Puleggia albero motore

Nota:

- Se lindicatore nellapertura, passare al punto successivo. - Se lindicatore non entra nellapertura, ripetere la procedura dal punto precedente. - Montare lattrezzo speciale nella sede posteriore dellalbero a camme per verificarne il corretto centraggio. - Se non fosse possibile montare lattrezzo speciale, ripetere la procedura descritta nei punti precedenti. - Smontare gli attrezzi speciali. - Montare il carter della distribuzione e serrare le viti alla coppia di 7 Nm. - Montare il prigioniero del supporto anteriore del motore e serrare alla coppia di 13 Nm. - Montare il supporto anteriore del motore e serrare alla coppia indicata. Supporto motore

- Montare la cinghia di comando accessori. - Montare la staffa di fissaggio del tubo del servosterzo sulla testata e serrare alla coppia di 7 Nm. - Montare lintercooler e serrare alla coppia di 5 Nm. - Collegare il connettore del sensore di temperatura aria aspirata (IAT). - Montare il coperchio dellintercooler e serrare alla coppia di 10 Nm. - Montare il serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento e serrare alla coppia di 7 Nm. - Montare il coperchio della testata (lubrificare con olio motore la guarnizione prima del montaggio) e serrare alla coppia indicata. Coperchio valvole

Utilizzando della vernice o del bianchetto, contrassegnare la puleggia dellalbero motore in corrispondenza del PMS. - Far compiere allalbero motore sei rotazioni. - Montare lattrezzo speciale di centraggio albero a gomiti. - Ruotare lalbero motore fino al PMS. - Ruotare lentamente lalbero motore finch non si arresta. - Accertarsi che lattrezzo speciale si inserisca correttamente. - Usando lattrezzo speciale, bloccare il volano dallapertura per il motorino di avviamento. - Abbassare il veicolo.

- Collegare il cavo di massa della batteria. - Inizializzare i motorini alzacristalli.

Nota:

Lindicatore del tendicinghia automatico pu spostarsi leggermente verso lalto nellapertura.

- Smontare la traversa di sostegno dal vano motore. - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Rimuovere lattrezzo speciale di centraggio albero a gomiti e montare il tappo di chiusura.

39

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

TESTATA
Smontaggio - Staccare il coperchio posteriore della cinghia della distribuzione. - Smontare il supporto anteriore del motore. - Montare una barra di supporto motore ed ancorare il motore per evitare che si abbassi - Smontare il filtro dellaria. Direzione smontaggio scatola filtro aria

- Rimontare i dadi del cappello dellalbero a camme e serrarli alla coppia. Dadi cappelli albero a camme

Pericolo:
Non eseguire riparazioni al sistema di iniezione carburante senza avere prima verificato che la pressione carburante sia scesa a zero e che la temperatura carburante sia al di sotto dei 30 C. Linosservanza di tali istruzioni

Pericolo:
Non eseguire alcuna riparazione sul sistema di iniezione carburante con il motore avviato. La pressione del carburante allinterno del sistema di circa 1.600 bar. Linosservanza di tali istruzioni pu

Avvertenza:

Il sistema di iniezione Diesel costruito sulla base di tolleranze e giochi estremamente precisi. quindi indispensabile eseguire sempre operazioni di pulizia prima di effettuare qualsiasi intervento sui componenti del sistema di iniezione carburante, al fine di evitare linfiltrazione di corpi estranei. Montare sempre dei tappi su ogni foro o tubazione aperti. - Utilizzando uno strumento di diagnosi, verificare che la pressione del carburante sia scesa a zero e che la temperatura del carburante sia inferiore a 30 C. - Smontare la batteria e il cestello della batteria. - Scaricare il sistema di raffreddamento. - Smontare la cinghia di distribuzione. - Smontare la puleggia della distribuzione. Vite puleggia albero a camme

- Smontare il tubo di uscita del filtro aria. - Scollegare il flessibile della depressione dalla capsula a depressione del turbocompressore. - Scollegare il flessibile di ricircolo dei gas di scarico dalla valvola EGR. - Scollegare il flessibile della depressione del sistema di ricircolo gas di scarico (EGR). - Smontare la staffa di supporto della valvola elettronica di regolazione della depressione dal collettore di aspirazione e riporla su di un lato. - Smontare il deflettore dellolio. Dadi deflettore olio

- Sollevare la vettura sul ponte sollevatore. - Smontare il catalizzatore dalla relativa staffa. - Scollegare i tubi di mandata e ritorno dellolio dal turbocompressore e gettare le guarnizioni. - Abbassare il veicolo. - Scollegare il connettore del pressostato dellolio. - Smontare lalloggiamento dello sfiato del basamento (PCV). Punti smontaggio sfiato del basamento

- Scollegare la tubazione ad alta pressione del servosterzo dalla pompa del servosterzo e scaricare il liquido in un apposito contenitore. - Staccare la staffa della tubazione ad alta pressione del servosterzo dallattacco a prigioniero del carter della distribuzione. - Staccare la staffa della tubazione ad alta pressione servosterzo dallocchiello di sollevamento. - Scollegare il tubo di alta pressione del servosterzo dalla staffa e riporlo su di un lato. - Scollegare lalimentazione elettrica delle candelette dal blocco terminali delle stesse.

40

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

- Staccare il blocco terminali del cavo delle candelette ad incandescenza. - Smontare lindicatore del livello dellolio e fissarlo su di un lato. - Scollegare la tubazione della depressione dalla pompa della depressione del servofreno. - Con lausilio dellattrezzo speciale, scollegare il flessibile superiore del liquido di raffreddamento dalla scatola del termostato. - Smontare la scatola del termostato ed eliminare la guarnizione. Viti scatola termostato

- Scollegare il tubo di ritorno del carburante dagli iniettori e montare dei tappi sui raccordi di ritorno degli iniettori. - Scollegare i connettori elettrici degli iniettori e proteggerli con materiale senza pelucchi, per evitare contaminazioni.

Nota:

non lasci peli al fine di evitarne la contaminazione. - Scollegare il connettore del sensore di alta pressione del carburante. - Smontare le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione rispettando la procedura descritta nelle note riportate sopra. Tubi alta pressione

Prendere nota dellorientamento delle fascette, per accertarsi che esse siano rimontate esattamente nella stessa posizione. Orientamento fascette

- Staccare il serbatoio del servosterzo e fissarlo su un lato (scaricare il liquido in un apposito contenitore). - Scollegare il collettore di scarico dal catalizzatore. Punti rimozione catalizzatore

- Smontare la fascetta del tubo di mandata carburante ad alta pressione.

Nota:

Accertarsi che la chiave utilizzata per allentare i giunti del tubo di mandata carburante ad alta pressione venga applicata nella parte superiore del giunto, ossia dove lo spessore del materiale massimo. Linosservanza di tale istruzione pu causare danni al raccordo.

- Montare dei tappi sulle aperture filettate degli iniettori e del collettore di mandata carburante. - Gettare le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione. - Smontare la staffa del tubo di mandata carburante ad alta pressione. - Smontare il tubo di mandata carburante ad alta pressione rispettando la procedura descritta nelle note precedenti. - Inserire tappi sulle aperture filettate sulla pompa di iniezione carburante e sul collettore di mandata carburante.

Nota:

Nota:

Esercitare una leggera pressione sul tubo di mandata carburante ad alta pressione, affinch il manicotto di compressione rimanga a contatto con il cono delliniettore in fase di scollegamento del giunto.

Nota:
- Staccare il flessibile del liquido di raffreddamento dallo scambiatore di calore EGR. - Pulire la zona attorno al collettore di iniezione, le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione e larea circostante.

Tenendo premuta la tubazione di mandata carburante ad alta pressione, pulire ed aspirare le impurit dalla tubazione e dal raccordo. - Scollegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dagli iniettori. - Proteggere lalternatore con un panno che non lasci peli, al fine di evitare che venga contaminato dal carburante che potrebbe fuoriuscire dai tubi iniettori.

Annotare la posizione del fermo in modo da essere certi che venga rimontato esattamente nella stessa posizione. - Smontare la fascetta del tubo di mandata carburante ad alta pressione. - Eliminare le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione. - Smontare la vite di fissaggio inferiore della staffa del collettore di mandata carburante. - Smontare il collettore di mandata carburante e la relativa staffa. Viti collettore mandata carburante

Nota:

Coprire liniettore carburante con materiale che non lasci pelucchi mentre si scollega il tubo di ritorno carburante per evitare la vaporizzazione del carburante.

Nota:

Coprire il connettore con un panno che

41

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

- Rimuovere le viti della testata in base alla sequenza indicata ed eliminarle. Sequenza rimozione viti testata

- Montare la testata sul monoblocco.

Nota:

Nota:

Utilizzare viti della testata nuove senza lubrificarle. - Serrare le viti della testata in quattro stadi, nella sequenza indicata. Sequenza di serraggio

Non permettere ai raccordi di urtare le estremit del manicotto di compressione del tubo di mandata carburante ad alta pressione, poich questo potrebbe danneggiare le estremit del tubo e consentire linfiltrazione di materiale estraneo nel sistema di iniezione carburante.

Nota:

Non serrare i raccordi della tubazione di mandata carburante ad alta pressione in questa fase.

Nota:

Esercitare una leggera pressione sul tubo di mandata carburante ad alta pressione affinch il manicotto di compressione rimanga a contatto con il cono delliniettore in fase di serraggio manuale del giunto.

Nota:

Il collare di colore giallo posizionato sullestremit delliniettore e il collare di colore blu posizionato sullestremit del collettore di mandata delliniezione del tubo di mandata carburante ad alta pressione. - Collegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dei cilindri numero uno e quattro agli iniettori. Serraggio giunto alta pressione Montaggio - Pulire le superfici di accoppiamento della testata e del monoblocco. - Servendosi di una riga millimetrata e di uno spessimetro, misurare la deformazione della testata. - Se il valore ottenuto non rientra nelle specifiche, rettificare la superficie di accoppiamento. Stadio 1: Stadio 2: Stadio 3: Stadio 4: 20 Nm (accostamento) 54 Nm 90 gradi viti corte: 70 gradi viti lunghe: 90 gradi

- Rimuovere la testata ed eliminare la guarnizione.

Nota:

Nota:

Lo spessore della guarnizione nuova della testata deve essere identico a quello della guarnizione precedente (foro/dente contrassegnato).

Non serrare in questa fase le viti di fissaggio della staffa del collettore di mandata del carburante. - Montare il collettore di mandata del carburante e la relativa staffa. - Montare la vite di fissaggio inferiore della staffa del collettore di mandata del carburante.

Nota:

Nota:

Non serrare i raccordi della tubazione di mandata carburante ad alta pressione in questa fase. - Collegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dei cilindri numero uno e quattro al collettore di mandata.

Verso di montaggio contrassegno TOP/SUPERIORE. - Montare una nuova guarnizione della testata.

Nota:

Sostituire i raccordi delle tubazioni di mandata carburante ad alta pressione. - Lubrificare le filettature dei raccordi della tubazione di mandata carburante ad alta pressione con lubrificante nuovo ISO 4113, contenuto nel kit ricambi del tubo di mandata carburante ad alta pressione.

Nota:

Nota:

I pistoni non devono essere posizionati sul PMS. Accertarsi che lattrezzo speciale di centraggio sia innestato nella scanalatura dellalbero a camme.

Assicurarsi che il fermo venga montato esattamente nella stessa posizione in cui si trovava prima dello smontaggio. - Montare la fascetta del tubo di mandata carburante ad alta pressione sul

42

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

tubo di mandata carburante ad alta pressione. - Montare il tubo di mandata carburante ad alta pressione. - Collegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dei cilindri numero due e tre al collettore di mandata carburante. - Collegare la tubazione di ritorno carburante agli iniettori. Tubazione di ritorno

- Collegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dei cilindri numero due e tre agli iniettori e serrare alla coppia di 35 Nm. - Collegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dei cilindri numero due e tre al collettore di mandata carburante e serrare alla coppia di 35 Nm. - Collegare il tubo flessibile del liquido di raffreddamento al radiatore EGR. - Montare il collettore di scarico sul catalizzatore. E serrare alla coppia indicata. Collettore di scarico

- Collegare la tubazione ad alta pressione del servosterzo alla pompa del servosterzo e serrare alla coppia indicata. Serraggio tubazione servosterzo

- Montare lalloggiamento PCV. - Collegare il connettore del pressostato dellolio. - Sollevare e sorreggere il veicolo.

Nota:

Utilizzare guarnizioni nuove per i raccordi olio turbocompressore. - Montare le fascette del tubo di mandata carburante ad alta pressione. - Montare la staffa del tubo di mandata carburante ad alta pressione. - Montare il collettore di mandata del carburante e la relativa staffa e serrare alla coppia di 23 Nm. - Montare la vite di fissaggio inferiore della staffa del collettore di mandata del carburante e serrare alla coppia di 23 Nm. - Collegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dei cilindri numero uno e quattro agli iniettori e serrare alla coppia di 35 Nm. - Collegare i tubi di mandata carburante ad alta pressione dei cilindri numero uno e quattro al collettore di mandata e serrare alla coppia di 35 Nm. - Montare il tubo di mandata carburante ad alta pressione e serrare alla coppia di 35 Nm. Tubo mandata alta pressione - Collegare i tubi di mandata e ritorno dellolio dal turbocompressore. Serraggio tubazioni olio - Fissare il serbatoio del liquido del servosterzo. - Collegare il connettore del sensore di alta pressione del carburante.

Nota:

Utilizzare una guarnizione nuova per la scatola del termostato. - Montare la scatola del termostato e serrare alla coppia di 23 Nm. - Fissare il flessibile superiore del liquido di raffreddamento alla scatola termostato. - Collegare la tubazione della depressione alla pompa della depressione del servofreno e serrare alla coppia di 18 Nm. - Collegare lindicatore del livello dellolio e serrare alla coppia di 10 Nm. - Collegare il blocco terminali delle candelette. - Collegare lalimentazione elettrica delle candelette al blocco terminali delle candelette. - Fissare la tubazione ad alta pressione del servosterzo alla staffa. - Fissare la staffa della tubazione ad alta pressione del servosterzo allocchiello di sollevamento. - Fissare la staffa della tubazione ad alta pressione del servosterzo al collegamento del prigioniero del carter della distribuzione.

1. Dadi di fissagio tubo ritorno olio. 2. Dadi di fissaggio tubo mandata olio. - Montare il catalizzatore sulla relativa staffa. - Abbassare il veicolo. - Smontare i dadi dei cappelli albero a camme. - Montare il deflettore dellolio e serrare i dadi alla coppia di 20 Nm. - Collegare la staffa di supporto delle valvole elettroniche di regolazione della depressione al collettore di aspirazione e riporla su di un lato. - Collegare il flessibile della depressione del sistema di ricircolo gas di scarico (EGR). - Collegare il flessibile della depressione alla capsula a depressione del turbocompressore.

43

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

- Montare la tubazione di uscita del filtro dellaria. - Montare la scatola del filtro dellaria. - Montare il supporto anteriore del motore. - Fissare il coperchio posteriore della distribuzione.

- Montare la puleggia dellalbero a camme. - Montare la cinghia di distribuzione. - Rifornire e spurgare il sistema di raffreddamento. - Rifornire e spurgare il sistema del servosterzo.

- Montare il cestello batteria e collegare la batteria. - Effettuare il cambio dellolio motore e del filtro dellolio. - Inizializzare i motorini alzacristalli.

ALBERO A CAMME
Smontaggio - Smontare la cinghia della distribuzione. - Smontare il paraolio dellalbero a camme. - Controllare il gioco delle valvole. - Smontare il deflettore olio. Montaggio

Nota:

Nota:

Lubrificare i cappelli dellalbero a camme con olio motore pulito. - Montare i cappelli dellalbero a camme. Serraggio cappelli albero a camme

Lubrificare le punterie e gli spessori di registrazione con dellolio motore pulito. - Montare le punterie e gli spessori di registrazione. - Montare lalbero a camme (il semicerchio pi grande rivolto verso lalto). Verso albero a camme

Avvertenza:

Allentare i dadi dei cappelli dellalbero a camme n. 1, 3 e 5 di un giro ciascuno fino ad allentare lalbero a camme.

Nota:

Rispettare lordine delle viti e dei cappelli dellalbero a camme. - Smontare lalbero a camme. - Gettare il paraolio dellalbero a camme.

Nota:

Rispettare lordine delle punterie e degli spessori di registrazione. - Smontare le punterie e gli spessori di registrazione.

- Applicare al cappello numero uno del sigillante (WSK-M2G348-A5) in corrispondenza delle superfici indicate in figura. Punto applicazione sigillante

Punterie

- Controllare il gioco delle valvole. - Montare il deflettore olio e serrare i bulloni alla coppia di 20 Nm. - Montare il paraolio albero a camme. - Montare la cinghia della distribuzione.

44

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

OPERAZIONI
CON

distacco del motore

RIMOZIONE GRUPPO MOTOPROPULSORE


Smontaggio - Scollegare la batteria e smontare il cestello della batteria. - Scaricare il sistema di raffreddamento. - Smontare il filtro dellaria. - Allentare i dadi del supporto superiore (duomo) del complessivo ammortizzatore e molla, di tre giri su entrambi i lati. Dadi supporto superiore ammortizzatore - Scollegare il tubo di aspirazione aria. - Scollegare lalimentazione della candeletta a incandescenza dal blocco terminali candelette. - Staccare il blocco terminali candelette. - Staccare lindicatore livello olio e fissarlo su di un lato. - Scollegare la tubazione della depressione dalla pompa della depressione servofreno. - Scollegare il flessibile del liquido di raffreddamento superiore dalla scatola del termostato. - Smontare la scatola del termostato eliminandone la guarnizione. Viti scatola del termostato

- Smontare la copertura insonorizzante superiore del motore. - Scollegare le tubazioni di entrata e uscita dellintercooler. - Staccare il convogliatore daria dellintercooler. - Scollegare il connettore del sensore temperatura aria aspirata (IAT). - Smontare lintercooler. - Smontare la tubazione di uscita del filtro aria. Punti rimozione tubo aspirazione aria

- Scollegare il flessibile della depressione dallunit attuatore a depressione. - Scollegare il connettore tra cablaggio motore e monoblocco. - Scollegare il connettore del modulo comando iniettori. - Scollegare la tubazione della depressione dalla valvola EGR. - Scollegare il flessibile della depressione del sistema EGR. - Staccare la staffa di supporto delle valvole regolatrici della depressione dal collettore di aspirazione e posizionarla su un lato. - Scollegare il flessibile del liquido di raffreddamento superiore dallo scambiatore di calore EGR. - Scollegare la tubazione alta pressione servosterzo dalla pompa servosterzo. - Staccare la staffa della tubazione alta pressione servosterzo dal prigioniero del carter della distribuzione. - Staccare la staffa della tubazione alta pressione servosterzo dallanello di sollevamento. - Staccare la tubazione alta pressione servosterzo dalla staffa. - Staccare il serbatoio del servosterzo e fissarlo su di un lato. - Scaricare il liquido in un recipiente adatto. - Smontare le tubazioni di mandata e di ritorno carburante dalla staffa della linea carburante. - Scollegare il raccordo ad innesto rapido delle tubazioni di mandata e di ritorno carburante. - Scollegare il flessibile inferiore del liquido di raffreddamento dal serbatoio di espansione. - Smontare il serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento. - Scollegare il connettore del motorino della ventola di raffreddamento e il cablaggio della ventola dal riparo della ventola. Cablaggio iniettori

- Scollegare il connettore del sensore alta pressione carburante. - Scollegare i flessibili liquido di raffreddamento dalla scatola del termostato e dalla tubazione di distribuzione del liquido di raffreddamento. - Smontare il coperchio del connettore dellalternatore. - Scollegare il connettore e il cavo di alimentazione dellalternatore.

45

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

- Smontare la cinghia comando accessori. - Scollegare il connettore e il cablaggio dellavvisatore acustico. - Scollegare il connettore del compressore aria condizionata e staccarlo dal compressore. - Smontare il compressore aria condizionata (quattro viti). Compressore A/C

- Con lausilio di fascette serrafili, fissarlo su un lato. - Scollegare il flessibile del liquido di raffreddamento dallo scambiatore di calore olio. - Staccare il flessibile di ritorno della pompa servosterzo dalla pompa. - Smontare la ruota e il pneumatico anteriori lato sinistro. - Staccare la barra stabilizzatrice sinistra.

Smontaggio selettore marce 1. Scollegare il cavo di selezione marce dalla leva di selezione marce. 2. Precaricare i collarini di ancoraggio ruotandoli in senso antiorario e smontare il cablaggio dalla staffa. 3. Scollegare il cavo di selezione dalla leva di selezione. 4. Precaricare i collarini di ancoraggio ruotandoli in senso antiorario e smontare il cablaggio dalla staffa. 5. Scollegare il meccanismo di regolazione premendolo verso linterno.

Nota:

Proteggere la guarnizione del giunto sferico con un panno morbido. - Staccare il braccio inferiore dal portafuso ruota.

- Con un estrattore per testine, staccare la testa della barra di accoppiamento e gettare il dado di fissaggio. - Scollegare i cavi di selezione marce dal cambio. - Scollegare il connettore del mmotorino di avviamento e lalimentazione. Smontare la staffa di supporto del radiatore.

Avvertenza:

Fissare il semiasse per evitare di danneggiare i giunti omocinetici. Non piegare il giunto omocinetico interno oltre i 18 gradi. Non piegare il giunto omocinetico esterno oltre i 45 gradi.

Nota:

Nota:

Assicurarsi che il paraolio del semiasse non sia danneggiato. - Staccare il semiasse destro e fissarlo su di un lato. - Smontare e gettare il cappello del cuscinetto centrale e i dadi autobloccanti. - Scaricare lolio cambio in un recipiente adatto. - Operando dal foro del semiasse destro, staccare il semiasse sinistro dal cambio e fissarlo su un lato. - Staccare la tubazione di mandata ad alta pressione del cilindro secondario della frizione. - Staccare la staffa del cablaggio del motorino di avviamento e il cavo di massa del motore dalla scatola del cambio. - Appoggiare il complessivo gruppo motore/cambio su dei ceppi di legno. Linosservanza di queste istruzioni pu essere causa di infortuni.

Avvertenza:

Lasciare in posizione il dado di fissaggio della testa barra di accoppiamento per proteggere il prigioniero del giunto sferico durante lo smontaggio. - Allentare il dado di fissaggio della testa della barra di accoppiamento sinistra.

Una piegatura eccessiva della tubazione flessibile pu causare la rottura del flessibile stesso. - Staccare la tubazione flessibile dal sistema di scarico sostenendola con una fascia o altro sistema di supporto idoneo. - Smontare lo smorzatore di vibrazioni inferiore del motore.

Nota:
Smontaggio testina

Appoggiare il motore sulla flangia della coppa dellolio.

46

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

- Smontare il supporto posteriore del motore. - Smontare il supporto anteriore del motore. - Sollevare il veicolo e smontare il complessivo gruppo motore / cambio. - Smontare il cambio dal motore. - Servendosi di cinghie di fissaggio adatte, sollevare il motore e fissarlo su un cavalletto per la revisione. Montaggio - Montare il cambio sul motore. - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Posizionare il complessivo motore/cambio sotto il veicolo. - Sorreggere il complessivo motore e cambio mediante dei ceppi di legno.

Nota:

Assicurarsi che i paraoli dei semiassi non siano danneggiati. - Montare il semiasse sinistro sul cambio. - Fissare il semiasse destro al cambio e montare il cappello del cuscinetto serrandolo alla coppia di 25 Nm. Serraggi supporto semiasse

- Montare la staffa di supporto del radiatore e il radiatore. - Collegare il connettore del motorino di avviamento e lalimentazione. - Montare la testina dello sterzo lato sinistro utilizzando un dado nuovo e serrare alla coppia di 47 Nm. Serraggio testina sterzo

Nota:

Appoggiare il motore sulla flangia della coppa dellolio. - Montare il supporto posteriore del motore. Serraggi supporto posteriore - Montare lo smorzatore inferiore del motore e serrarlo alla coppia di 48 Nm. - Collegare il tubo flessibile al sistema di scarico utilizzando dadi nuovi (lubrificare i prigionieri con grasso antigrippaggio) e serrarli alla coppia di 47 Nm. - Rimuovere la fascia di supporto dal tubo flessibile. - Collegare i cavi di innesto marce al cambio. - Montare i bracci inferiori sui portafusi. - Montare la bielletta di collegamento dellammortizzatore alla barra stabilizzatrice e serrare alla coppia di 48 Nm. - Montare la ruota anteriore lato sinistro. - Collegare il flessibile di ritorno della pompa del servosterzo alla pompa. - Collegare il flessibile liquido di raffreddamento allo scambiatore di calore olio. - Fissare il compressore del sistema

- Montare il supporto anteriore del motore. Serraggi supporto anteriore

- Fissare la staffa del cablaggio del motorino di avviamento e il cavo di massa del motore alla scatola del cambio e serrare alla coppia di 35 Nm. - Collegare la tubazione ad alta pressione al cilindro secondario della frizione.

Montaggio cavi selezione marce 1. Allentare il collarino di ancoraggio ruotandolo in senso antiorario e montare il cavo di selezione marce nella staffa. 2. Fissare il cavo di selezione marce alla leva di selezione marce. 3. Allentare il collarino di ancoraggio ruotandolo in senso antiorario e montare il cavo di innesto marce. 4. Collegare il cavo di innesto marce alla leva di innesto marce. 5. Montare il meccanismo di regolazione premendolo nella linguetta.

47

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

dellaria condizionata (quattro viti). - Collegare il connettore del compressore dellaria condizionata. - Collegare il connettore e il cablaggio dellavvisatore acustico. - Montare la cinghia di comando accessori. - Abbassare il veicolo. - Collegare il connettore del motorino della ventola di raffreddamento e fissare il cablaggio della ventola al riparo della ventola. - Montare il serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento e serrarlo alla coppia di 7 Nm. - Collegare il flessibile inferiore del liquido di raffreddamento al serbatoio di espansione. - Collegare il raccordo ad innesto rapido della tubazione di mandata e ritorno del carburante. - Fissare la tubazione di mandata e di ritorno del carburante alla staffa della tubazione carburante. - Fissare il serbatoio del liquido del servosterzo. - Fissare la tubazione ad alta pressione del servosterzo alla staffa e fissare alla coppia di 10 Nm. - Fissare la staffa della tubazione ad alta pressione del servosterzo allocchiello di sollevamento e fissare alla coppia di 10 Nm. - Fissare la staffa della tubazione ad alta pressione del servosterzo al collegamento del prigioniero del carter della distribuzione e serrare alla coppia di 7 Nm. - Collegare la tubazione ad alta pressione del servosterzo alla pompa del servosterzo e serrare alla coppia di 65 Nm. - Collegare il tubo flessibile del liquido di raffreddamento al radiatore EGR. - Montare la staffa di supporto delle valvole regolatrici della depressione sul collettore di aspirazione e serrare alla coppia di 10 Nm. - Collegare il flessibile della depressione del sistema di ricircolo gas di scarico (EGR). - Collegare il flessibile della depressione del sistema di ricircolo gas di scarico alla valvola EGR. - Collegare il connettore del modulo di comando iniettori. - Collegare il connettore e il cavo di alimentazione dellalternatore. - Montare il coperchio del connettore dellalternatore. - Collegare i flessibili del liquido di raffreddamento alla scatola del termostato e alla tubazione di distribuzione del liquido di raffreddamento.

Serraggio scatola del termostato

- Collegare il connettore del sensore di alta pressione del carburante. - Montare la scatola del termostato e serrarla alla coppia di 23 Nm.

Nota:

Utilizzare una guarnizione nuova per il termostato - Fissare il flessibile superiore del liquido di raffreddamento alla scatola termostato. - Collegare la tubazione della depressione alla pompa della depressione del servofreno e serrare alla coppia di 16 Nm. - Collegare lindicatore del livello dellolio e serrare alla coppia di 10 Nm. - Collegare il blocco terminali delle candelette. - Collegare lalimentazione elettrica delle candelette al blocco terminali delle candelette e serrare alla coppia di 4 Nm. - Montare il tubo di aspirazione. - Montare la tubazione di uscita del filtro dellaria. - Montare lintercooler e serrare alla coppia di 5 Nm. - Collegare il connettore del sensore di temperatura aria aspirata (IAT). - Montare il convogliatore aria dellintercooler e serrare alla coppia di 10 Nm.

- Montare le tubazioni di aspirazione e scarico dellintercooler. - Montare la protezione insonorizzante superiore del motore. - Serrare i dadi dellattacco superiore dellammortizzatore al duomo alla coppia di 25 Nm. Serraggio attacco superiore ammortizzatore

- Montare il filtro dellaria. - Rifornire e spurgare il sistema di raffreddamento. - Rifornire e spurgare il sistema del servosterzo. - Registrare i cavi di innesto marce. - Montare il cestello batteria e collegare la batteria.

48

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

REVISIONE GRUPPO MOTOPROPULSORE

Sensore battito in testa

SCOMPOSIZIONE

Avvertenza:

Il sistema di iniezione Diesel costruito sulla base di tolleranze e giochi estremamente precisi. quindi indispensabile che gli interventi su tali componenti vengano effettuati nella pi assoluta pulizia. Montare sempre dei tappi su ogni foro o tubazione aperti.

Avvertenza:

Non scomporre o pulire linterno del collettore di iniezione, neanche con un sistema di pulizia a ultrasuoni. - Montare il motore sul cavalletto di supporto. - Scaricare lolio motore in un recipiente adatto. - Staccare la tubazione di mandata olio dal turbocompressore. Mandata olio turbocompressore

- Staccare i flessibili di ventilazione basamento (PCV) dalla tubazione inferiore. - Scollegare i flessibili di ventilazione basamento dal coperchio testata. - Scollegare il connettore del sensore temperatura testata. - Smontare lalloggiamento del sistema di ventilazione basamento. - Scollegare il flessibile di ventilazione basamento dalla pompa della depressione servofreno. - Smontare la pompa della depressione servofreno ed eliminare lO-ring. Viti pompa depressione

- Scollegare il connettore del sensore alta pressione carburante dal collettore di iniezione. Sensore alta pressione

- Scollegare i connettori della pompa carburante.

Avvertenza:

Nota:

- Eliminare le rondelle di tenuta. - Scollegare la tubazione di ritorno olio del turbocompressore. - Eliminare lO-ring di tenuta. - Smontare il filtro dellolio e gettarlo. - Smontare lo scambiatore di calore olio e gettare la guarnizione. Viti scambiatore calore olio

Eseguire sempre le operazioni di pulizia prima di effettuare qualunque riparazione sui componenti del sistema di iniezione carburante, al fine di evitare lingresso di corpi estranei. - Scollegare e rimuovere la tubazione di ritorno carburante dagli iniettori. - Scollegare i connettori degli iniettori. - Scollegare il connettore del sensore di posizione albero a camme (CMP). - Scollegare il connettore del pressostato olio. - Staccare la staffa del tubo indicatore di livello olio dalla scatola termostato. - Smontare la staffa del cablaggio della candeletta a incandescenza dalla staffa del tubo indicatore di livello olio. - Scollegare il connettore sensore battito in testa.

Annotare la posizione dei fermi in modo da essere certi che vengano rimontati esattamente nella stessa posizione. - Smontare i fermi delle tubazioni di mandata carburante ad alta pressione.

Avvertenza:

Accertarsi che le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione rimangano a contatto con gli iniettori fino a quando tutti i raccordi sono stati staccati e puliti. Linosservanza di queste istruzioni pu causare lingresso di corpi estranei nel sistema di iniezione carburante.

Avvertenza:

Tappare gli iniettori per evitare lingresso di impurit. - Scollegare le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione dagli iniettori carburante. - Staccare le tubazioni di mandata carbu-

49

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

rante ad alta pressione dal collettore di iniezione. Tubazioni collettore iniezione

- Allentare la vite del tendicinghia della distribuzione. Vite tendicinghia distribuzione

- Smontare la puleggia della pompa dellacqua (quattro viti) utilizzando un fermapuleggia adeguato. Viti puleggia pompa

- Con un aspirapolvere, aspirare eventuali corpi estranei dalle tubazioni di mandata carburante ad alta pressione e dal collettore di iniezione. - Smontare ed eliminare le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione. - Smontare il dado di fissaggio del fermo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Smontare la tubazione di mandata carburante ad alta pressione e il fermo dalla pompa del carburante e dal collettore di iniezione. - Smontare la tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Smontare il fermo dalla tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Gettare la tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Montare dei tappi sulle aperture filettate della pompa carburante e del collettore di iniezione. - Smontare il collettore di iniezione. - Smontare la staffa di fissaggio del collettore di iniezione. Viti staffa collettore iniezione

- Allentare la cinghia della distribuzione. - Smontare ed eliminare la cinghia della distribuzione. - Smontare il tendicinghia della distribuzione. - Con lattrezzo speciale fermapuleggia, smontare la vite di fissaggio della puleggia albero a camme. - Con un estrattore adeguato, smontare la puleggia dellalbero a camme. - Smontare la puleggia pompa carburante. - Smontare il fermo del paraolio pompa carburante ed eliminare il paraolio. - Smontare il carter della distribuzione posteriore. - Smontare il coperchio testata. - Smontare il deflettore olio.

- Smontare la pompa dellacqua e gettare la guarnizione. Viti pompa acqua

Avvertenza:

Svitare le viti della testata secondo la sequenza gi indicata in questa sezione. - Smontare la testata ed eliminare la guarnizione e le viti. - Smontare la staffa del supporto anteriore del motore. Viti supporto anteriore

- Con lattrezzo speciale fermavolano, smontare la puleggia dellalbero motore ed eliminare la vite. - Smontare la puleggia della cinghia di comando accessori. - Smontare il coperchio della scatola della catena della distribuzione e gettare la guarnizione. - Smontare il tendicatena della distribuzione. Tendicatena

- Scollegare il flessibile del liquido di raffreddamento dalla scatola termostato. - Smontare il carter della distribuzione.

- Smontare lingranaggio della pompa carburante.

50

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

- Smontare la catena della distribuzione, gli ingranaggi e le guide. Viti guidacatena

- Smontare il sensore di posizione albero motore (CKP) e gettarlo. Vite sensore giri

successivo montaggio. - Smontare lalbero motore.

MISURE E VERIFICA COMPONENTI Diametro perno albero a camme - Usando un micrometro, misurare il diametro ad intervalli di 90 per determinare se i perni si sono ovalizzati. Misura diametro albero a camme

- Smontare la staffa pompa carburante. - Smontare la pompa carburante e gettare la guarnizione. - Staccare il flessibile superiore del liquido di raffreddamento dalla tubazione di distribuzione. - Scollegare la tubazione di distribuzione del liquido di raffreddamento. - Smontare la staffa pompa carburante.

- Svitare i dadi e le viti di fissaggio della coppa dellolio (16 viti, due dadi). - Smontare la coppa dellolio. - Smontare la staffa di fissaggio del sensore CKP. Smontaggio staffa sensore giri

Avvertenza:

Allentare le viti di fissaggio dello spingidisco ruotando di due giri alla volta nella sequenza indicata. Sequenza smontaggio spingidisco

- Eseguire la misurazione in due punti diversi sul perno per determinare se presente una conicit. - Se i valori non rientrano nei limiti prescritti, montare un nuovo albero a camme. Gioco perno cuscinetto albero a camme - Smontare il fermo del paraolio posteriore dellalbero motore e gettarlo. - Smontare la tubazione di raccordo della pompa dellolio ed eliminare gli Oring. - Smontare il tubo di adescamento pompa dellolio ed eliminare lO-ring di tenuta. - Smontare la staffa di fissaggio del compressore aria condizionata (A/C). - Smontare il telaio di irrigidimento (14 viti) e gettare la guarnizione. - Smontare lalloggiamento posteriore della catena della distribuzione e gettare la guarnizione. - Smontare i pistoni.

Note:

- Smontare il disco frizione e lo spingidisco. - Con lausilio dellattrezzo speciale fermavolano, smontare il volano a doppia massa ed eliminare le viti. Viti volano

Sia i cappelli dei cuscinetti sia i perni sullalbero devono essere privi di ogni traccia di olio motore e sporcizia. - Posizionare del Plastigage sul cappello del cuscinetto. - Inserire lalbero a camme, senza lubrificante, nella testata. - Posizionare una striscia di Plastigage pari alla larghezza del cappello, sul perno del cuscinetto. - Montare i cappelli dei cuscinetti dellalbero a camme e serrarli alla coppia di 20 Nm.

Nota:

Nota:

Non battere sui cappelli cuscinetto. - Smontare i cappelli dei cuscinetti dellalbero a camme.

Mantenere in ordine i cuscinetti di biella e di banco ed i cappelli dei cuscinetti per il

51

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

- Con lausilio del Plastigage, leggere il valore del gioco rilevato. Misura gioco perno - cuscinetto

Controllo superficie albero a camme - Ispezionare le camme dellalbero per verificare la presenza di eventuali danni / vaiolature sulla superficie di scorrimento. Vaiolature di piccola entit al di fuori della superficie di scorrimento sono accettabili. Alzata lobi albero a camme - Misurare lalzata della camma. - Misurare la camma nei due sensi con il micrometro. Misura camma

Gioco valvole - Ruotare lalbero motore fino a quando la coppia di camme del cilindro da registrare rivolta verso lalto. - Controllare il gioco valvole e annotare i valori. Misura gioco valvole

- Confrontare la larghezza del Plastigage con la scala relativa. - Il valore rilevato corrisponde al gioco cuscinetto. Gioco assiale albero a camme

- Se i valori di uno o pi spessori non rientrano nel campo di tolleranza, eseguire di nuovo la procedura secondo quanto descritto di seguito.

Nota:
- La differenza dei valori misurati corrisponde allalzata camma. Controllo sede valvola - Misurare la larghezza delle sedi valvole. - Questa misurazione deve essere eseguita con lausilio dellapposito calibro con scala larghezza sedi valvole. - Se il valore non conforme alle prescrizioni, ripassare la sede valvola. Diametro stelo valvola - Con lausilio di un micrometro, misurare il diametro degli steli delle valvole. Punti di misura stelo valvola

Nota:

Ruotare lalbero motore di altri 90 gradi.

Assicurarsi che lalbero a camme corrisponda alle specifiche prescritte. - Con lausilio del comparatore a quadrante, misurare il gioco assiale dellalbero a camme. - Far scorrere lalbero a camme nelle due direzioni. Leggere ed annotare i valori massimi e minimi indicati dal comparatore a quadrante. Misura gioco assiale

Nota:

I pistoni del cilindro da registrare non devono trovarsi in corrispondenza del PMS. - Sostituire lo spessore di registrazione. - Con lattrezzo speciale di compressione punterie, spingere verso il basso contemporaneamente le due punterie. Smontaggio spessori di registrazione

Gioco assiale = valore massimo meno valore minimo - Se il valore ottenuto non rientra nei limiti prescritti, montare dei componenti nuovi.

- Se i valori rilevati non rientrano nei limiti previsti, montare una valvola nuova.

- Smontare lo spessore di registrazione. - Annotarne laltezza, riportata sulla parte inferiore. - Calcolare il nuovo spessore per ottenere il gioco valvole corretto. - Montare il nuovo spessore di registrazione. - Controllare nuovamente il gioco valvole.

52

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Diametro perno banco albero motore - Misurare il diametro dei perni di banco e di biella. - Ripetere la misurazione con il micrometro sfalsato di 90, per rilevare eventuali punti di ovalizzazione. - Misurare ogni perno in corrispondenza di due diversi punti per rilevare uneventuale conicit. Gioco perno banco albero motore

Il valore rilevato corrisponde al gioco del cuscinetto. Misura gioco cuscinetto

- Se il valore non rientra nella gamma specificata, montare un nuovo blocco o effettuare la microfinitura del monoblocco. Controllo pistone

Avvertenza:

Non utilizzare detergenti aggressivi n spazzole metalliche per pulire i pistoni. - Eseguire unispezione visiva. - Pulire il mantello del pistone, la boccola del perno, le fasce elastiche e il cielo ed individuare eventuali segni di usura o incrinature. - Se il mantello del pistone presenta segni di usura, controllare se la biella ritorta o piegata. Diametro pistone

Nota:

Seguire esattamente i seguenti punti. La procedura di misurazione si riferisce al supporto di banco. Operazioni preliminari: - Misurare ciascuna sede cuscinetto con filo Plastigage. - Montare solo il cappello della sede da misurare, serrandolo alla coppia prescritta. - Le bronzine e i perni di banco devono essere puliti e non lubrificati. - Il punto di misurazione deve essere il pi vicino possibile al rispettivo punto morto. - Applicare il filo Plastigage Montare le bronzine a secco nel monoblocco. - Montare lalbero motore a secco nel monoblocco. - Applicare il filo Plastigage sullintera larghezza dei perni di banco. Applicazione Plastigage

Gioco assiale albero motore - Montare il comparatore a quadrante e il relativo supporto. - Rilevare il gioco assiale sollevando lalbero motore con un cacciavite. - Se necessario, registrare il gioco con nuovi semianelli reggispinta. Conicit alesaggio cilindri

Nota:

Contrassegnare il pistone per accertarsi che venga montato correttamente. - Misurare il diametro del pistone utilizzando un micrometro per accertarne la classe di appartenenza. Misura diametro pistone

Nota:

I cappelli dei cuscinetti di banco o il basamento inferiore devono essere in posizione e serrati alla coppia prescritta. Tuttavia, le bronzine non devono essere montate. - Misurare lalesaggio dei cilindri con un micrometro interno. - Effettuare le misurazioni in direzioni diverse e a differenti altezze per stabilire se vi sono eventuali rastremature o ovalizzazioni. Misura cilindri

Diametro spinotto ad alesaggio

Nota:

Il pistone ed il relativo spinotto vengono forniti in coppia. Pertanto, questi componenti non devono essere scambiati. - Misurare il diametro interno del foro spinotto. Punti di misura diametro spinotto

Avvertenza:

Non battere il cappello di cuscinetto. - Eseguire la misurazione. - Montare i cappelli di banco con rispettive bronzine. - Smontare i cappelli dei supporti. - Rilevare il valore. - Confrontare il filo Plastigage con la relativa scala.

53

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

- Eseguire la misurazione in due direzioni. - Se i valori rilevati non rientrano nei limiti prescritti, sostituire pistone e spinotto. Luce fascia elastica

Alesaggio testa di biella - Misurare la sede del cuscinetto in due direzioni. Punti di misura testa di biella

rilevare segni di eventuali perdite di gas di scarico. - Controllare che il collettore di scarico non presenti incrinature, danni alle superfici delle guarnizioni o altri difetti che lo rendano inadatto per lulteriore impiego. Controllo semicuscinetti - Controllare che i semicuscinetti non presentino i seguenti difetti: 1. Presenza di crateri - rottura per fatica 2. Zone lucide - posizionamento errato. 3. Ingresso di detriti olio motore. 4. Presenza di graffi - olio motore sporco. 5. Metallo base scoperto - scarsa lubrificazione. 6. Usura di entrambi i bordi - perni danneggiati. 7. Usura di un solo bordo - perno rastremato o cuscinetto non posizionato correttamente. Difetti semicuscinetti

Avvertenza:

Non mescolare le fasce elastiche. Montare le fasce elastiche nella stessa posizione e sede. - Prendere una fascia elastica ed utilizzare un pistone senza anelli per spingere la fascia elastica a circa 30 mm allinterno della canna del cilindro. - Utilizzando lo spessimetro, misurare la luce della fascia elastica. Misura luce fascia - La differenza corrisponde allovalizzazione dellalesaggio della biella. - Verificare che lovalizzazione e la sede del cuscinetto rientrino nelle specifiche. Deformazione testata - Servendosi di una riga millimetrata e di uno spessimetro, misurare la deformazione della testata. - Se il valore ottenuto non rientra nelle specifiche, modificare la superficie di accoppiamento. Deformazione monoblocco - Con una riga graduata e uno spessimetro, misurare la deformazione della superficie di accoppiamento del monoblocco lato testata. Misura planarit monoblocco

Gioco tra fascia elastica e scanalatura

Nota:

Le fasce elastiche devono sporgere dagli incavi. Per determinare il gioco delle fasce elastiche, inserire completamente la lama di un calibro a spessori nellincavo, dietro il bordo di usura. - Con lausilio di uno spessimetro, misurare il gioco fascia elastica. Misura gioco fascia Controllo volano doppia massa

Avvertenza:
- Se il valore non rientra nelle specifiche, ripassare la superficie di accoppiamento. Controllo collettore di scarico - Controllare le flange di accoppiamento della testata e del collettore di scarico per

Non pulire il volano a doppia massa con un liquido. Pulire il volano solo con un panno asciutto.

Avvertenza:

Non pulire la fessura tra la massa primaria e quella secondaria.

54

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Pulire solo la superficie della connessione a vite e la superficie della frizione. - Ispezionare il volano e sostituirlo se si riscontrano i segni indicati di seguito: Incrinature Denti corona dentata usurati, scalfiti o incrinati. - Controllare se il volano presenta movimento laterale. - Il movimento rotatorio in una o in entrambe le direzioni oppure le oscillazioni sul proprio asse rispetto alla massa primaria sono accettabili. - Se presente movimento laterale, sostituire il volano. Controllo movimento laterale

ASSEMBLAGGIO

Avvertenza:

Eseguire sempre le operazioni di pulizia prima di effettuare qualsiasi intervento sui componenti del sistema di iniezione carburante, al fine di evitare linfiltrazione di corpi estranei. - Lubrificare i perni di banco, le bronzine di banco e le semirondelle reggispinta con olio motore pulito. - Montare le bronzine di banco sul monoblocco e sui cappelli cuscinetti di banco.

- Inserire le semirondelle reggispinta dellalbero motore nel terzo cuscinetto di banco in modo che le scanalature dellolio siano rivolte verso lesterno. - Montare i cappelli cuscinetti di banco in modo che le frecce siano rivolte in avanti.

Nota:

I cappelli sono contrassegnati con 1, 2, 3, 4 e 5 dalla parte anteriore verso quella posteriore. - Montare lalbero motore. - Serrare le viti in tre stadi nella sequenza indicata. Sequenza serraggio albero motore

Avvertenza:

Montaggio semicuscinetti scanalati

Stadio 1: serrare le viti da 1 a 10 a 45 Nm. Stadio 2: serrare le viti da 1 a 10 a 70 Nm. Stadio 3: serrare le viti da 1 a 10 di 60 gradi. - Lubrificare gli alesaggi dei cilindri con olio motore pulito.

Accertarsi che i tre perni di centraggio siano installati. - Controllare se i perni di centraggio sono a contatto con la massa primaria del volano. - Se i perni di centraggio sono a contatto con la massa primaria del volano, sostituire il volano. - Controllare se vi del grasso lungo la saldatura. - Se il grasso evidente, sostituire il volano. Controllo visivo volano

- Posizionare lalbero motore nel monoblocco.

Nota:

Montare i pistoni in modo che le frecce

Montaggio albero motore

55

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

siano rivolte verso la parte anteriore del motore. Complessivo pistone/biella 1. Verso montaggio pistone 2. Marcatura lunghezza e peso biella 3. Riferimento per montaggio cappello su biella

Nota:

I contrassegni sui cappelli cuscinetti di biella devono essere rivolti verso la parte anteriore del motore. - Montare i cappelli dei cuscinetti di biella. Serrare le viti in quattro stadi. Stadio 1: serrare a mano le viti Stadio 2: 27 Nm Stadio 3: 60 gradi Stadio 4: 20 gradi - Dopo il montaggio, lubrificare i perni con olio motore.

Nota:

Montare un nuovo O-ring del tubo di adescamento. - Montare il tubo di adescamento della pompa dellolio. Serraggio tubo adescamento

Nota:

Sostituire la guarnizione scatola posteriore della catena della distribuzione. - Montare la scatola posteriore della catena della distribuzione. Serraggio scatola posteriore catena - Montare la tubazione di raccordo della pompa dellolio completa di nuovo O-ring e serrare alla coppia di 10 Nm.

Nota: Nota:

Le luci delle fasce elastiche devono essere distribuite in modo uniforme intorno alla circonferenza del pistone (sfalsate di 120 gradi luna dallaltra). Ci vale anche per gli elementi dellanello raschiaolio. - Con un apposito compressore per fasce elastiche, montare i pistoni. - Montare le bronzine pulite e non lubrificate nelle bielle.

Il portaparaolio posteriore dellalbero motore dotato di un manicotto di centraggio che va smontato al termine del montaggio.

Nota:

Non serrare completamente le viti di fissaggio del portaparaolio posteriore dellalbero motore in questa fase.

Nota:

Montare una nuova guarnizione del rinforzo basamento. - Montare il rinforzo basamento (14 viti). - Allineare il rinforzo basamento a filo con il monoblocco e serrare le viti alla coppia di 11 Nm, in sequenza partendo dal centro e proseguendo verso lesterno. - Montare la staffa di fissaggio del compressore sistema aria condizionata (A/C). Serraggio staffa compressore A/C

- Montare il portaparaolio posteriore dellalbero motore. - Serrare le viti di fissaggio del portaparaolio posteriore dellalbero motore alla coppia di 20 Nm. Serraggio portaparaolio posteriore

Avvertenza:

Le viti dei cappelli di biella devono essere usate solo due volte. Cappelli di biella

- Smontare il manicotto di centraggio del portaparaolio posteriore dellalbero motore.

56

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

- Con lausilio dellattrezzo speciale per il centraggio, montare la staffa di fissaggio del sensore posizione albero motore (CKP) e serrare alla sequenza indicata. Centraggio sensore giri

- Montare la catena della distribuzione, gli ingranaggi e le guide. - Serrare le guide alla coppia di 23 Nm. - Montare lingranaggio della pompa carburante e serrare alla coppia di 33 Nm. - Montare il tendicatena della distribuzione e serrare alla coppia di 65 Nm. Serraggio tendicatena

- Con lausilio dellattrezzo fermavolano, montare la puleggia dellalbero motore. Vite puleggia albero motore

Nota:

- Serrare la vite in due stadi. Stadio 1: 110 Nm Stadio 2: 255 Nm

Montare un nuovo sensore posizione albero motore (CKP) e serrare alla coppia di 10 Nm.

Nota: Nota:
Sostituire la guarnizione del carter scatola catena della distribuzione. - Con lausilio di un attrezzo di centraggio, montare il carter della scatola catena della distribuzione nella sequenza e alla coppia indicata. Sequenza di serraggio carter catena

Montare una nuova guarnizione della pompa dellacqua. - Montare la pompa dellacqua e serrare alle coppie indicate. Serraggio pompa acqua

Nota:

Il sensore CKP, deve entrare in contatto con il volano in quanto dotato di 3 spessori che si staccano durante la prima rotazione del motore. - Montare la staffa laterale della pompa carburante e serrare alla coppia di 23 Nm. - Montare la tubazione di distribuzione del liquido di raffreddamento e serrare alla coppia di 48 Nm. - Collegare il flessibile superiore del liquido di raffreddamento alla tubazione di distribuzione del liquido di raffreddamento.

Nota:

Sostituire la guarnizione della pompa carburante. - Montare la pompa carburante e serrare alla coppia di 20 Nm. - Montare la staffa posteriore della pompa carburante e serrare alle coppie indicate. Serraggio staffa pompa

- Con lausilio di un attrezzo fermapulegge, montare la puleggia della pompa dellacqua e serrare alla coppia di 23 Nm. - Montare la staffa del supporto anteriore del motore e serrare alla coppia di 28 Nm.

Avvertenza:

Lo spessore della guarnizione nuova della testata deve essere identico a quello della guarnizione precedente (foro/dente contrassegnato).

Nota:
- Montare la puleggia folle della cinghia di comando accessori e serrare alla coppia di 48 Nm.

Verso di montaggio contrassegnato: TOP (SUPERIORE). - Montare la guarnizione della testata. - Montare la testata con delle viti nuove e il deflettore dellolio con le modalit gi descritte nella sezione testata. - Montare il carter posteriore della distribuzione e serrare alla coppia di 10 Nm.

Nota:

Montare una nuova vite della puleggia albero motore.

57

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

Nota:

Sostituire il portaparaolio della pompa carburante. - Montare il portaparaolio della pompa carburante e serrare alla coppia e nella sequenza indicata. Sequenza di serraggio portaparaolio pompa carburante

Quote in millimetri perno per la fasatura albero motore

- Collegare i connettori della pompa carburante ad alta pressione. Vista connettori pompa

Nota:

Montare una nuova guarnizione del coperchio testata, se necessario. - Montare il coperchio testata e serrare le viti alla coppia di 5 Nm. - Montare il carter della distribuzione e serrare alla coppia di 7 Nm. - Montare la staffa di fissaggio del collettore di iniezione e serrare alla coppia di 23 Nm. Serraggio staffa collettore iniezione - Con il sigillante, sigillare la puleggia pompa di iniezione sullingranaggio pompa carburante. - Applicare del sigillante sul bordo esterno dei fori per le viti della puleggia della pompa carburante. Puleggia pompa carburante

- Collegare il connettore del sensore carburante ad alta pressione. Connettore sensore alta pressione

- Montare il collettore di iniezione tutte le tubazioni alta pressione carburante nella sequenza gi descritta nella sezione testata.

- Collegare il connettore del sensore battito in testa (KS). - Fissare la staffa del cablaggio candelette a incandescenza alla staffa del tubo indicatore del livello dellolio. Cablaggio candelette

Nota:
- Montare la puleggia della pompa carburante e serrare alla coppia di 42 Nm. - Avvitare la vite di fissaggio della puleggia dellalbero a camme senza serrare completamente in questa fase. - Montare gli attrezzi speciali per il controllo della fase ed eseguire la procedura di messa in fase del motore come gi riportato nella sezione Distribuzione. Quote in millimetri asta per la fasatura albero a camme

Per facilitare lidentificazione delle tubazioni di mandata carburante ad alta pressione, sui raccordi allestremit iniettori carburante inciso il numero del cilindro. Marcature raccordi iniettori

- Fissare la staffa del tubo indicatore del livello dellolio alla scatola termostato. - Collegare il connettore del pressostato olio.

58

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Nota:

Sostituire la guarnizione dello scambiatore di calore olio.

Connettore sensore fase - Collegare il connettore del sensore posizione albero a camme (CMP). - Collegare i connettori degli iniettori carburante ad alta pressione. - Collegare la tubazione di ritorno iniettori carburante alla pompa carburante. - Collegare il flessibile di sfiato basamento (PCV) alla pompa della depressione servofreno. - Montare lalloggiamento del sistema di sfiato basamento. - Collegare il connettore del sensore temperatura testata (CHT). - Collegare i flessibili di sfiato basamento al coperchio testata. - Collegare i flessibili di sfiato basamento alla tubazione inferiore di sfiato basamento.

Scambiatore calore olio e filtro 1. Scambiatore; 2. Supporto; 3. Guarnizione; 4. Filtro

Nota:

Sostituire lO-ring della pompa della depressione servofreno. - Montare la pompa della depressione servofreno e serrare alla coppia di 20 Nm.

- Montare lo scambiatore di calore olio e serrare alla coppia di 25 Nm. - Montare il nuovo filtro olio. - Collegare la tubazione di ritorno olio del turbocompressore con O-ring nuovo e serrare alla coppia di 10 Nm. - Montare la tubazione di mandata olio del turbocompressore con rondella di tenuta nuova e serrare alla coppia indicata. Serraggio tubo olio turbocompressore

- Collegare la tubazione di mandata olio del turbocompressore al turbocompressore con rondella di tenuta nuova e serrare alla coppia di 12 Nm. - Rifornire il motore con olio motore. - Rimuovere il motore dal cavalletto.

Pompa a depressione

59

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

ALIMENTAZIONE CARBURANTE
INIETTORI - Scollegare la tubazione di uscita dellintercooler. - Scollegare il connettore del sensore temperatura aria aspirata (IAT) e smontare lintercooler e le tubazioni.

Svitare la vite di fissaggio del fermo delliniettore. Vite fissaggio iniettore

Avvertenza:

Proteggere lalternatore per evitare che venga contaminato. - Pulire liniettore, la tubazione di mandata carburante ad alta pressione e le zone circostanti. - Staccare il flessibile di ventilazione basamento (operazione necessaria solo se liniettore n. 4 viene smontato). - Scollegare la tubazione di ritorno del carburante dalliniettore. - Montare un tappo di chiusura sulla sporgenza cilindrica della tubazione di ritorno carburante delliniettore. - Scollegare il connettore delliniettore. Complessivo iniettore 1. Iniettore 2. Vite fissaggio 3. Collegamento elettrico 4. Supporto 5. Anello tenuta Connettore iniettore

- Eliminare la vite di fissaggio. - Smontare liniettore e il fermo. - Eliminare la rondella di tenuta delliniettore. Montaggio

Avvertenza:

Non scomporre gli iniettori del carburante o pulire gli ugelli, neppure con vasca di pulizia a ultrasuoni. Montare sempre degli iniettori nuovi, se necessario. - Prendere nota del codice di identificazione dal nuovo iniettore per poterlo memorizzare in un secondo tempo con lo strumento di diagnosi. - Montare una nuova rondella di tenuta delliniettore nellincavo delliniettore nella testata. - Togliere il tappo di chiusura dallugello delliniettore e montare liniettore e il fermo. - Eliminare il tappo di chiusura. - Montare una nuova vite di fissaggio del fermo delliniettore e serrare alla coppia di 38 Nm. - Lubrificare le filettature del raccordo tubazione di mandata carburante ad alta pressione con lubrificante pulito. Lubrificazione raccordo

Smontaggio Con lausilio di uno strumento di diagnosi, controllare che la pressione del carburante sia scesa a zero e che la temperatura carburante abbia raggiunto la temperatura ambiente o sia inferiore a 30C. - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare il coperchio superiore del motore. - Smontare il deflettore aria dallintercooler. - Scollegare la tubazione di aspirazione dellintercooler. Punti rimozione tubazione intercooler

Nota:

Annotare la posizione del fermo in modo da essere certi che venga rimontato esattamente nella stessa posizione. -Smontare il fermo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Scollegare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione dalliniettore carburante. - Staccare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione dal collettore di iniezione. - Con una pistola a depressione pneumatica, aspirare eventuali impurit dalla tubazione di mandata carburante ad alta pressione, dalliniettore e dal collettore di iniezione. - Smontare e gettare la tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Inserire tappi di chiusura sulle luci filettate degli iniettori e del collettore di iniezione carburante.

Nota: Per facilitare lidentificazione delle tuba-

60

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

zioni di mandata carburante ad alta pressione, sui raccordi allestremit iniettori carburante inciso il numero del cilindro. Marcatura raccordi

Avvertenza:

Accertarsi che linterno dellestremit della tubazione di uscita dellintercooler sia pulito e privo di residui di olio, poich ci potrebbe ridurre la presa durante il montaggio della tubazione sullintercooler. Linosservanza di tale istruzione pu causare danni al motore. - Montare il deflettore aria. - Montare il coperchio superiore del motore. - Collegare il cavo di massa della batteria. - Con lo strumento di diagnosi, configurare il nuovo iniettore nel modulo IDM.

Nota: Se non possibile montare correttamente la nuova tubazione di mandata carburante ad alta pressione, smontare le tubazioni di mandata carburante ad alta pressione restanti e allentare il collettore di iniezione per consentire il corretto allineamento.
- Collegare una nuova tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Montare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione sul collettore di iniezione e serrare alla coppia di 40 Nm. - Collegare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione alliniettore e serrare alla coppia di 40 Nm. - Eliminare i tappi di chiusura.

POMPA CARBURANTE Smontaggio - Controllare che la pressione del carburante sia scesa a zero e che la temperatura carburante abbia raggiunto la temperatura ambiente o sia inferiore a 30C. - Smontare la cinghia della distribuzione.

pompa del carburante e dal collettore di iniezione. - Con un aspirapolvere, aspirare eventuali corpi estranei dalla tubazione di mandata carburante ad alta pressione, dalla pompa del carburante e dal collettore di iniezione. - Smontare la tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Inserire tappi di chiusura sulle luci filettate della pompa carburante e del collettore di iniezione carburante. - Smontare il fermo dalla tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Eliminare la tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Scollegare la valvola dosatrice del carburante e i connettori del sensore temperatura carburante. Connettori su pompa

Nota:

La puleggia della pompa carburante sigillata allingranaggio della pompa carburante. - Smontare la puleggia della pompa carburante. Viti puleggia carburante -Svitare le viti della staffa di supporto della pompa del carburante. Viti staffa supporto pompa

Nota:

Assicurarsi che il fermo venga montato esattamente nella stessa posizione in cui si trovava prima dello smontaggio. - Montare il fermo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Serrare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione allestremit iniettori. - Serrare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione allestremit del collettore di iniezione. - Smontare il tappo di chiusura dalla sporgenza cilindrica della tubazione di ritorno carburante delliniettore e collegare la tubazione di ritorno carburante delliniettore. - Eliminare il tappo di chiusura. - Collegare il flessibile di ventilazione basamento (operazione necessaria solo se liniettore n. 4 viene montato). - Montare lintercooler e serrare alla coppia di 5 Nm. - Montare le tubazioni e collegare il connettore del sensore IAT.

- Smontare la guarnizione pompa del carburante. - Eliminare la tenuta. - Smontare la staffa di supporto della tubazione di mandata carburante ad alta pressione.

Avvertenza:

Proteggere lalternatore per evitare che venga contaminato. - Pulire la pompa del carburante, il collettore di iniezione, la tubazione di mandata carburante ad alta pressione e le aree circostanti. - Staccare la tubazione di mandata carburante ad alta pressione e il fermo dalla

- Scollegare la tubazione di ritorno carburante da pompa carburante a filtro carburante dal tubo venturi di ritorno carburante. - Montare dei tappi di chiusura sulla tubazione di ritorno carburante della pompa del carburante e sul tubo venturi di ritorno carburante. - Scollegare la tubazione di mandata carburante dalla pompa carburante. - Montare dei tappi di chiusura sulla tubazione di mandata carburante della pompa

61

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

del carburante e sulla pompa del carburante. - Scollegare la tubazione di ritorno carburante delliniettore dal tubo Venturi di ritorno carburante. - Montare dei tappi di chiusura sulla tubazione di ritorno carburante delliniettore e sul tubo Venturi di ritorno carburante. - Svitare le viti di fissaggio dellingranaggio della pompa carburante. Viti ingranaggio pompa

Foro di riferimento

- Collegare la valvola dosatrice del carburante e i connettori del sensore temperatura carburante.

Nota:

Assicurarsi che il fermo venga montato esattamente nella stessa posizione in cui si trovava prima dello smontaggio. - Montare il fermo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione sulla tubazione. - Lubrificare le filettature del raccordo tubazione di mandata carburante ad alta pressione con lubrificante pulito. - Collegare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione al collettore di iniezione, il verso di montaggio indicato sui raccordi. Marcatura verso di montaggio

- Montare la pompa carburante e serrare le viti in modo uniforme, alla coppia di 20 Nm. - Avvitare le viti di fissaggio dellingranaggio della pompa carburante e serrare alla coppia di 33 Nm. - Sostituire la tenuta della pompa carburante e serrare le viti nella sequenza indicata. Sequenza montaggio tenuta pompa

Nota:

Accedere alle viti di fissaggio della pompa carburante attraverso gli appositi fori, tuttavia le viti di fissaggio non possono essere svitate completamente. - Smontare la pompa carburante e il riparo. - Gettare la guarnizione. - Smontare il riparo della pompa carburante dalla pompa. Montaggio

Avvertenza:

Accertarsi che larea dellofficina in cui si effettua lintervento sia il pi possibile pulita e priva di polvere.

Avvertenza:

- Smontare i tappi di chiusura e collegare la tubazione di ritorno carburante delliniettore al tubo venturi di ritorno carburante. - Togliere i tappi di chiusura e collegare la tubazione di mandata carburante della pompa carburante alla pompa. - Montare il riparo della pompa carburante sulla pompa e serrare alla coppia indicata in figura. Montaggio riparo pompa

- Montare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione sulla pompa carburante. - Montare le viti della staffa di supporto della pompa del carburante e serrare alla coppia di 23 Nm. - Serrare il raccordo della tubazione di mandata carburante ad alta pressione sul collettore di iniezione e sulla pompa carburante. Serraggio tubo mandata alta pressione

Non scomporre o pulire linterno della pompa del carburante, neppure con un aspirapolvere o vasca a ultrasuoni.

Nota:

Sostituire la guarnizione della pompa carburante. Sostituire la tenuta della pompa carburante. Sostituire la tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Allineare il foro nel comando della pompa carburante con la linea incisa sul corpo della pompa del carburante.

- Montare la staffa della tubazione di mandata carburante ad alta pressione. - Collegare la tubazione di ritorno carburante tra la pompa del carburante e il filtro carburante.

62

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS
motore

Nota:

Con una guarnizione e sigillante al silicone, sigillare la puleggia della pompa del carburante allingranaggio della pompa.

LUBRIFICAZIONE
POMPA OLIO Smontaggio

Nota:

Applicare una guarnizione liquida sul bordo esterno dei fori per le viti della puleggia della pompa carburante. - Montare la puleggia della pompa carburante e serrare alla coppia di 42 Nm. - Sostituire la cinghia della distribuzione. - Sostituire il filtro carburante.

Nota:

La pompa olio integrata al carter esterno della catena di distribuzione, quindi loperazione si limita allo smontaggio del carter della catena. - Smontare la cinghia di distribuzione. - Smontare la corona della pompa iniezione. - Scaricare lolio motore. - Smontare la puleggia dellalbero motore. - Smontare il carter esterno della catena di distribuzione, completo di guarnizione. - Operando dallinterno del carter, smontare il coperchio pompa olio e controllare i particolari. - Se necessario, pulire i piani di unione con un prodotto adeguato. Montaggio Per il montaggio, invertire le operazioni di smontaggio e rispettare le indicazioni seguenti. - Sostituire tutte le guarnizioni e gli anelli di tenuta. - Rispettare le coppie e lordine di serraggio delle viti del carter di distribuzione. - Applicare del sigillante e montare la corona della pompa iniezione. - Montare la puleggia albero motore. - Serrare la vite di fissaggio alla coppia prescritta. - Montare cinghia distribuzione muova e metterla in fase. - Sostituire olio e filtro.

RAFFREDDAMENTO
POMPA ACQUA Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Scaricare il sistema di raffreddamento dallapposito tappo di scarico sul radiatore. Tappo di scarico Pompa dellacqua - Smontare il supporto del motore. Rimozione puleggia pompa Montaggio - Montare una nuova guarnizione della pompa dellacqua. - Prima del montaggio delle viti, montare la pompa dellacqua sui perni di centraggio. - Montare la pompa e serrare le viti alla coppia di serraggio di 10 Nm.

- Allentare le viti della puleggia della pompa dellacqua. - Smontare la cinghia della distribuzione. - Smontare il tendicinghia della distribuzione e la puleggia della pompa dellacqua.

Nota: Sollevare il motore con sollevatore adeguato allo scopo di poter smontare la pompa dellacqua.
- Smontare la pompa dellacqua. - Rimuovere e gettare la guarnizione della pompa dellacqua.

- Rimontare i componenti in ordine inverso.

63

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
motore

- Montare il supporto motore al monoblocco e serrare alla coppia di 33 Nm. - Montare la puleggia pompa acqua e serrare alla coppia di 23 Nm. - Rifornire e spurgare il circuito di raffreddamento. - Collegare il cavo di massa della batteria. TERMOSTATO Smontaggio - Scaricare il sistema di raffreddamento. - Smontare il deflettore sullintercooler. - Scollegare la tubazione di aspirazione dellintercooler. - Scollegare la tubazione di uscita dellintercooler e il connettore del sensore temperatura aria di carica (IAT). Sensore temperatura aria su intercooler

Montaggio - Sostituire lanello di tenuta del termostato. - Rimontare i componenti in ordine inverso. - Montare la copertura della scatola del termostato e serrare alla coppia di 9 Nm. - Montare lintercooler e serrare le viti di fissaggio alla coppia di 10 Nm.

- Montare la copertura inferiore del motore. - Abbassare il veicolo. Rifornimento Effettuare il lavaggio del circuito di raffreddamento con liquido Premium EGRM14P7-A, smontando preventivamente il termostato dallimpianto.

Avvertenza:

Accertarsi che le estremit delle tubazioni di entrata e di uscita dellintercooler siano pulite allinterno e che non presentino tracce di olio, poich ci riduce laderenza delle tubazioni sullintercooler. Linosservanza di questa indicazione pu causare danni al motore. - Rifornire e spurgare il circuito di raffreddamento.

Avvertenza:

Durante lo scarico del liquido di raffreddamento del motore o di qualsiasi altro componente del sistema di raffreddamento, importante che il liquido di raffreddamento che viene scaricato venga sostituito da liquido di raffreddamento della stessa specifica. - Scollegare il flessibile di mandata del riscaldatore dal motore. - Con un imbuto, rifornire il sistema di raffreddamento tramite il flessibile di mandata finch il liquido di rifornimento rifluisce dal motore. - Ricollegare il flessibile di mandata del riscaldatore.

SCARICO E RIFORNIMENTO DEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO Scarico Pericolo: Quando si scarica la pressione del sistema, coprire il tappo del serbatoio di espansione con un panno spesso per evitare ustioni causate dal liquido di raffreddamento bollente. Linosservanza di tali istruzioni pu essere causa di infortuni.

Nota:

Avvertenza:
- Smontare la tubazione di uscita dellintercooler. - Smontare lintercooler. - Scollegare il flessibile del liquido di raffreddamento. - Scollegare il connettore del sensore pressione carburante. - Smontare la scatola del termostato. - Smontare il termostato. - Smontare e gettare lanello di tenuta del termostato. Termostato e anello di tenuta

Controllare che il dispositivo di controllo della temperatura riscaldamento abitacolo sia nella posizione CALDO e che linterruttore ventola riscaldatore sia in posizione di spento. Assicurarsi che laria condizionata sia disinserita. - Rifornire di liquido di raffreddamento il serbatoio di espansione fino al contrassegno Max (a motore spento). - Montare il tappo del serbatoio di espansione. - Riscaldare il motore a 2.500 3.000 giri/min per due cicli di attivazione e disattivazione della ventola. - Lasciare raffreddare il motore, quindi controllare di nuovo il livello del liquido di raffreddamento. Rabboccare fino al contrassegno Max secondo necessit.

Quando si scarica il liquido di raffreddamento o si sostituisce un qualsiasi componente del sistema, assolutamente necessario accertarsi che il liquido non venga a contatto con la cinghia della distribuzione o con la cinghia di comando accessori. Se necessario, smontare la cinghia. Il contatto con il liquido di raffreddamento potrebbe danneggiarla. - Alleggerire la pressione del sistema di raffreddamento ruotando lentamente il tappo del serbatoio di espansione di un quarto di giro. - Smontare il tappo dopo aver scaricato tutta la pressione. - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Smontare la copertura inferiore del motore. - Per scaricare il liquido di raffreddamento, aprire la valvola di scarico del radiatore. - Dopo aver scaricato tutto il liquido di raffreddamento dal sistema, chiudere la valvola di scarico.

64

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

2frizione
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
GENERALIT
La frizione idraulica offre i seguenti vantaggi: - Registrazione automatica - Sforzo di azionamento ridotto - Usura contenuta - Pedale della frizione senza regolazione Complessivo frizione 1. Spingidisco 2. Disco frizione 3. Volano Serbatoio Il sistema idraulico della frizione e il sistema frenante sono alimentati dal serbatoio del liquido freni. Allinterno del serbatoio del liquido freni vi sono due camere separate per il sistema idraulico della frizione e il sistema frenante. In caso di tenuta insufficiente nel sistema idraulico della frizione il sistema frenante rimane quindi perfettamente funzionante.

Complessivo comandi frizione 1. Interruttore spia liquido freni 2. Serbatoio liquido freni/frizione 3. Tubazione di mandata 4. Cilindro principale della frizione 5. Fermi 6. Tubazione della pressione 7. Cilindro secondario frizione con cuscinetto reggispinta frizione integrato 8. Raccordo di spurgo

65

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
frizione

Cilindro principale frizione Il cilindro principale della frizione produce la pressione di sistema necessaria per azionare la frizione. Quando viene azionato il pedale della frizione, lasta sposta il pistoncino del cilindro principale. Il liquido idraulico nel cilindro principale della frizione viene espulso e trasmesso al cilindro secondario attraverso la tubazione di mandata. Cilindro secondario frizione Il cilindro secondario centrale, completo di cuscinetto di disinnesto integrato, fissato allalloggiamento della frizione mediante tre viti. Il cuscinetto reggispinta fissato al cilindro secondario della frizione con accoppiamento a pressione. Il liquido idraulico, sospinto dal pistoncino del cilindro principale della frizione, imprime un movimento al pistoncino del cilindro secondario e questo a sua volta sposta il cuscinetto di disinnesto in senso assiale. Il cuscinetto di disinnesto preme con lanello interno sulle linguette della molla di richiamo a membrana. Linnesto tra disco frizione e volano si interrompe. A pedale della frizione non premuto la molla di richiamo a membrana spinge il pistoncino del cilindro secondario nella sua posizione di partenza. Linnesto tra il disco frizione e il volano viene cos ripristinato.

DATI FRIZIONE Diametro esterno disco Spessore minimo disco frizione Comando Registrazione Corsa del pedale (non registrabile) Sigillante del cilindro secondario Liquido freni (Super DOT 4) Periodicit di manutenzione: Sostituzione liquido e spurgo 228 mm 7 mm Idraulico Automatica 133 3 mm ESK-M4G269-A ESD-M6C57-A Controllo livello ogni 20.000 Km o un anno ogni 2 anni

COPPIE DI SERRAGGIO
Viti del cilindro primario della frizione Cilindro secondario frizione Spingidisco a volano Raccordo di spurgo frizione Nm 9 10 29 21

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
Nota:
- Montare lattrezzo fermavolano. Spingidisco con il disco frizione dai perni di centraggio. Montaggio - Centrare il disco frizione sullo spingidisco con attrezzo adeguato. La revisione della frizione comporta lo stacco del cambio. Trattandosi di unoperazione costosa, si consiglia di sostituire sistematicamente disco, spingidisco e cuscinetto integrato; inoltre vanno verificate le condizioni del volano. Questa raccomandazione deve essere rispettata in caso di interventi dovuti a una normale usura e non a guasti di altra natura. Essendo il comando frizione idraulico, non sono necessari interventi di registrazione tranne che per la sostituzione del liquido freni e frizione e lo spurgo dellimpianto. DISCO FRIZIONE Smontaggio - Smontare il cambio (vedi operazione relativa nel capitolo Cambio).

Avvertenza:

Serrare le viti in modo uniforme, per gradi Centraggio disco

Avvertenza: Quando lo spingidisco viene riutilizzato, allentare le viti per gradi, in maniera uniforme e in diagonale, fino a quando la molla di richiamo a membrana non allentata (circa due giri).
- Smontare la frizione dal volano. - Svitare le viti e sollevare lo spingidisco

66

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
frizione

e in diagonale, fino a quando lo spingidisco non si appoggia sul volano. - Montare il disco frizione completo di spingidisco. - Montare lo spingidisco con lattrezzo speciale e il disco frizione centrato sui perni di guida del volano. - Serrare le viti dello spingidisco lavorando in diagonale (sei viti nuove) alla coppia indicata. - Smontare lattrezzo speciale di centraggio disco frizione. - Montare il cambio. Disco e spingidisco

- Smontare la scatola centrale portafusibili (CJB). (A sinistra una vite, a destra agganciata). - Scollegare le tubazioni del cilindro principale della frizione. - Sganciare i fermi. Scatola portafusibili vano motore

1. Spingidisco 2. Viti fissaggio

- Allentare la tubazione di mandata dalla staffa. - Smontare il rivestimento inferiore del cruscotto (quattro viti) e il rivestimento superiore pedaliera. - Smontare il cilindro principale della frizione. Viti rivestimento

- Collegare lasta del pistone al pedale della frizione. - Agganciare il cilindro principale della frizione al supporto del pedale. - Montare il fermo. - Serrare le viti alla coppia di 9 Nm. - Collegare le tubazioni al cilindro principale della frizione. - Montare il fermo. - Inserire la tubazione di mandata nella staffa. - Montare il rivestimento del cruscotto (quattro viti) e il rivestimento del pozzetto (inserito). - Montare la scatola centrale portafusibili (CJB). - Montare il filtro dellaria. - Collegare il flessibile di aspirazione. - Collegare il flessibile di sfiato basamento. - Collegare il connettore del sensore massa aria (MAF). - Rifornire e spurgare il circuito idraulico della frizione. - Collegare il cavo di massa della batteria.

CILINDRO SECONDARIO FRIZIONE Smontaggio - Smontare il cambio dalla vettura. - Pulire i denti dellalbero di entrata lasciandoli privi di grasso.

CILINDRO PRINCIPALE FRIZIONE Smontaggio Pericolo: Evitare che il liquido dei freni venga a contatto con la pelle o con gli occhi. Se il liquido dei freni dovesse venire a contatto della pelle o degli occhi, sciacquare immediatamente con acqua le parti interessate. La mancata osservanza di queste istruzioni pu essere causa di infortuni.

Avvertenza:

Applicare il nastro adesivo sui denti dellalbero di entrata per proteggere lanello di tenuta da eventuali danni.

Nota:
Montaggio - Montare il cilindro principale della frizione. Cilindro principale 1. Fermo; 2. Viti; 3. Sgancio cilindro principale frizione

Non riutilizzare il cilindro secondario della frizione. - Svitare le viti e smontare il cilindro secondario della frizione (con cuscinetto reggispinta).

Avvertenza:

Se il liquido dei freni dovesse venire a contatto della carrozzeria, lavare immediatamente la zona interessata con dellacqua. Avvertenza: Scollegare il cavo di massa della batteria. - Svuotare il serbatoio del liquido dei freni. - Scollegare il connettore del misuratore massa aria (MAF). - Scollegare il flessibile di sfiato del basamento. - Scollegare il flessibile di aspirazione.

Viti cilindro secondario

67

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
frizione

Montaggio Avvertenza: Non lubrificare il cilindro secondario della frizione. - Montare il nuovo cilindro secondario della frizione con il nuovo anello di tenuta e con il sigillante consigliato (ESK M4G269 A). - Serrare il nuovo cilindro secondario di disinnesto frizione alla coppia di 10 Nm. - Rimuovere il nastro adesivo dai denti dellalbero di entrata. - Applicare un sottile strato di grasso (ESDM 1C220 A) resistente ad alte temperature sui denti dellalbero di entrata. - Montare il cambio.

per lo spurgo del comando della frizione reperibile in commercio, utilizzarla per questo intervento. Il sistema di comando della frizione dotato di un dispositivo di spurgo automatico. I componenti sono disposti in modo tale che le fessure di entrata dellaria del sistema possano essere smontate separatamente. - Scaricare il liquido freni dal serbatoio finch il livello raggiunge il contrassegno Min. - Smontare il tappo protettivo del raccordo di spurgo del cilindro secondario Raccordo di spurgo

SPURGO SISTEMA FRIZIONE Nota: Il rabbocco del liquido freni deve essere effettuato in condizioni di perfetta pulizia. Nota: Non riutilizzare il liquido vecchio. Nota: Se fosse disponibile unapparecchiatura

della frizione. - Spurgare il sistema della frizione con lattrezzo speciale. - Rabboccare il serbatoio dellattrezzo speciale con circa 100 ml del liquido freni nuovo. - Collegare lattrezzo speciale al raccordo di spurgo del cilindro secondario della frizione. - Allentare il raccordo di spurgo del cilindro secondario della frizione. - Con lattrezzo speciale, pompare circa 80 ml di liquido freni nel sistema della frizione. - Serrare il raccordo di spurgo del cilindro secondario della frizione. - Smontare lattrezzo speciale. - Montare il tappo protettivo del raccordo di spurgo del cilindro secondario della frizione. - Controllare il livello del liquido dei freni. - Il livello del liquido deve trovarsi almeno tra i riferimenti Min e Max. - Se il livello dovesse scendere al di sotto del riferimento MIN si accende la spia dei freni. - Se necessario, rifornire il serbatoio con liquido freni Super DOT 4.

68

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

3cambio
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
Complessivo scatola cambio 1. Meccanismo di selezione 2. Cilindro secondario frizione idraulica 3. Albero di entrata (primario) 4. Differenziale 5. Albero di uscita (secondario) 6. Ingranaggio folle della retromarcia

DESCRIZIONE CODICE CAMBIO MTX-75 : M = Manuale T = Cambio X = Montaggio trasversale (trazione anteriore) 75 = Distanza tra albero di entrata e albero di uscita in mm. CAPACITA OLIO Olio cambio per cambio manuale (0-5 mm al di sotto del bordo inferiore del foro di rifornimento)

LUBRIFICANTI E SIGILLANTI Grasso resistente alle alte temperature Sigillante scatola cambio Sigillante cilindro secondario Olio cambio manuale RAPPORTI AL CAMBIO Motore Diesel 1.8L Duratorq TDCi (115 CV) 1a marcia 2a marcia 3a marcia 4a marcia 5a marcia Retromarcia Totale ESDM-1C220-A WSK-M2G348-A5 ESK-M4G269-A WSD-M2C200-C

1.9 l

3.667 2.048 1.345 0.921 0.705 3.727 3.410

Spessori alberi e differenziale Tipo Spessore di registrazione Gioco assiale rilevato Valore per il precarico Gioco assiale Spessore calibrato necessario Spessori calibrati disponibili - 0,05 1,17 1,46 1,79 1,15-1,71 (in stadi da 0,01 mm) 1,31-1,91 (in stadi da 0,02 mm) 1,40-2,20 (in stadi da 0,05 mm) Albero primario (mm) 1.00 + 0,22 Albero secondario (mm) 1.00 + 0,33 + 0,13 Differenziale (mm) 1.10 + 0,36 + 0,33

69

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

COPPIE DI SERRAGGIO
Nm Viti flangia 47 Motorino avviamento a scatola cambio 35 Cuscinetto centrale semiasse destro a staffa 25 Staffa supporto motore posteriore a cambio 80 Supporto motore posteriore (4 dadi) 48 Supporto motore posteriore (dado centrale) 133 Limitatore rollio a cambio 48 Limitatore rollio a telaio ausiliario 48 Tubo liquido raffreddamento a cambio 30 Separatore olio a monoblocco 23 Catalizzatore a scarico 47 Catalizzatore a collettore scarico 47 Intercooler 10 Convogliatore aria intercooler 10 Catalizzatore a staffa 47 Ruote anteriori 85 Giunto sferico braccio inferiore sospensione a fusello 47 Dado montante sospensione 48 Cilindro secondario frizione a cambio 10 Semiscatola lato cambio a semiscatola lato frizione 32 Attacco alberino ingranaggio folle retromarcia 34 Ingranaggio riduzione finale a differenziale 88 Perno selezione a albero selettore 28 Griglia selezione marce a scatola 10 Leva cambio a albero selettore 40 Tappo scarico olio cambio 45 Tappo bocchettone rifornimento olio cambio 45 Interruttore luci retromarcia 10 Giunto sferico ad albero leva selezione marce 15 Leva cambio a albero leva selezione marce 30 Coperchio meccanismo selezione marce interno 10 Perno azionamento luci retromarcia 25 Alberino ingranaggio folle retromarcia 24 Meccanismo selezione marce a cambio 23 Console batteria a carrozzeria 25 CARATTERISTICHE Lalloggiamento in alluminio del cambio comprende due campane chiuse. Sullalloggiamento in alluminio del cambio stato aggiunta una nervatura di rinforzo supplementare in modo da ridurre rumorosit e vibrazioni. Tutti gli ingranaggi nel cambio a due alberi sono costantemente innestati. In ciascuna marcia il rapporto del cambio richiesto viene raggiunto per mezzo di una coppia di ingranaggi. Quando viene selezionata la retromarcia, un ingranaggio intermedio inverte la direzione di rotazione dellalbero di uscita. Gli alberi di entrata e di uscita ruotano su cuscinetti a rulli. Per migliorare ulteriormente la stabilit e la selezione marce si utilizza un meccanismo di selezione tramite cavi, che non necessita di manutenzione. Tutti gli ingranaggi, compresa la retromarcia, sono di tipo conico sincronizzato e ruotano su cuscinetti ad aghi.

La prima, seconda e terza marcia sono provviste di sincronizzatore a doppio cono. Alberi di entrata e uscita

Quadro generale alberi 1. Ingranaggio intermedio di retromarcia 2. Ruotismo di retromarcia 3. Ingranaggio della quinta marcia 4. Ingranaggio della quarta marcia 5. Sincronizzatore della terza e quarta marcia 6. Ingranaggio della terza marcia 7. Ruotismo della seconda marcia 8. Ruotismo della quinta marcia 9. Albero di entrata 10. Albero di uscita 11. Pignone di comando di uscita 12. Ingranaggio della prima marcia 13. Sincronizzatore della prima e seconda marcia 14. Ingranaggio della seconda marcia 15. Ruotismo della terza marcia 16. Ruotismo della quarta marcia 17. Ingranaggio della quinta marcia 18. Sincronizzatore della quinta marcia e retromarcia 19. Ingranaggio retromarcia In posizione di folle, nessuna marcia collegata allalbero di entrata o di uscita mediante il relativo sincronizzatore. Il differenziale non riceve alcuna coppia. Lalbero di entrata e lalbero di uscita sono entrambi supportati da cuscinetti a rulli negli alloggiamenti sulle due campane. Il pignone di comando di uscita in presa costante con la corona dentata di comando del differenziale. Gli ingranaggi ed il sincronizzatore della terza e della quarta marcia sono ubicati sullalbero di entrata. Il sistema di ingranaggi per la prima e la seconda marcia e per la retromarcia parte integrante dellalbero di entrata. Gli ingranaggi della prima, seconda, quinta marcia e retromarcia, il sincronizzatore della prima e della seconda marcia e quello della quinta marcia e della retromarcia sono alloggiati sullalbero di uscita.

70

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

Differenziale I componenti principali del differenziale sono: - Ruota dentata di uscita - Ingranaggio cilindrico a denti dritti - Quattro pignoni ad angolo retto luno rispetto allaltro - Alloggiamento del differenziale con due cuscinetti a rulli. Il cambio e il differenziale sono montati nella scatola divisa in due campane in alluminio che montata a flangia sul motore. Gli alberi primari sono dotati di denti di sega e sono fissati con un anello elastico di sicurezza. La coppia viene trasmessa dallingranaggio cilindrico a denti dritti agli alberi primari tramite due pignoni differenziale montati sullalbero del pignone differenziale e sui pignoni albero di entrata. Quando il veicolo curva, gli ingranaggi di comando devono ruotare a velocit diverse, poich le ruote percorrono distanze diverse. Ci consentito grazie ai pignoni del differenziale che ruotano sul proprio albero e si innestano nei pignoni del semiasse. Retromarcia Lingranaggio intermedio della retromarcia comandato dallalbero di entrata. La sua funzione di invertire la rotazione dellalbero di uscita in retromarcia.

Lingranaggio intermedio della retromarcia situato sullalbero intermedio insieme ad un cuscinetto ad aghi.

Ingranaggio intermedio RM 1. Anello elastico di sicurezza 2. Rondella reggispinta superiore 3. Ingranaggio intermedio RM 4. Cuscinetto ad aghi 5. Rondella reggispinta inferiore

Meccanismo di interblocco selezione Il meccanismo di interblocco selezione e il perno di selezione marce sono montati su un manicotto nellalloggiamento del meccanismo di selezione e mantengono innestata la marcia selezionata con lausilio di una sfera caricata a molla fino a quando viene selezionata unaltra marcia. Linterruttore luce retromarcia montato sul lato dellalloggiamento del meccanismo di selezione.

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
RIMOZIONE DEL CAMBIO DALLA VETTURA
Smontaggio - Smontare la batteria. - Smontare il cestello della batteria. - Allentare di cinque giri i dadi di fermo dellammortizzatore sul duomo. - Scollegare il condotto convogliatore dellaria dallintercooler. Dadi su duomo - Scollegare il connettore del sensore temperatura aria aspirata (IAT). Connettore sensore - Smontare il tubo di aspirazione. - Scollegare il connettore e il cavo delle candele, il connettore alternatore e i connettori della pompa iniezione. - Smontare il deflettore olio dello sfiato basamento. - Sganciare il cablaggio e scollegare il connettore del motorino ventola. - Smontare la staffa della tubazione di mandata del servosterzo. - Scollegare i connettori dei sensore velocit del veicolo (VSS), il cablaggio del cambio e linterruttore luci di retromarcia. - Smontare la ventola di raffreddamento staccando i fermi da entrambi i lati ed estraendo la ventola dal basso. - Staccare il catalizzatore dal collettore di scarico (quattro dadi). - Sollevare il veicolo.

- Smontare lintercooler. - Smontare lalloggiamento del filtro aria. - Scollegare il connettore del flussometro.

71

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

- Smontare la ruota anteriore sinistra. - Smontare il coperchio della cinghia multigole. Viti coperchio cinghia

- Smontare il motorino di avviamento e fissarlo da un lato. Fermi motorino aviamento

- Smontare il catalizzatore con il relativo tubo flessibile. Punti rimozione tubo di scarico

- Smontare la protezione inferiore del motore (nove viti). - Smontare il dado del tirante dal fuso a snodo sinistro. Dado tirante

- Smontare i cappelli di cuscinetto dellalbero intermedio del semiasse destro.

- Smontare lo smorzatore inferiore. Viti smorzatore

Viti cappello cuscinetto

Nota:
- Smontare il tirante dal fuso a snodo sinistro. - Estrarre il tirante dal fuso a snodo usando lattrezzo speciale.

Premere i pulsanti di bloccaggio dei cavi di comando cambio. - Eliminare i dadi e il cuscinetto. - Scollegare i cavi di comando dal cambio.

Avvertenza:

Avvertenza:

Fare attenzione a non danneggiare le cuffie. - Smontare entrambi i bracci trasversali e i tiranti della barra stabilizzatrice. Vite perno fuso

Langolo di flessione massimo consentito per il giunto interno di 18, quello per il giunto esterno di 45.

Nota:

Chiudere lapertura del cambio con un tappo di montaggio. - Estrarre lalbero intermedio con il semiasse dal cambio e fissarlo in alto.

Nota:

Eliminare lanello elastico di sicurezza. - Smontare dal cambio il semiasse sinistro. - Staccare il semiasse dal cambio con lattrezzo speciale operando dal foro del semiasse destro. - Estrarre il semiasse dal cambio e fissarlo in alto. Rimozione 1. Cavo di comando del cambio 2. Cavo di selezione marce

- Scollegare i cavi di comando cambio dalla staffa.

72

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

- Allentare la staffa di ancoraggio ruotandola in senso antiorario e scollegare il cavo di comando cambio. - Allentare la staffa di ancoraggio ruotandola in senso antiorario e scollegare il cavo di selezione marce. - Abbassare il veicolo. - Staccare la tubazione di mandata del cilindro secondario della frizione. - Estrarre il fermo. - Estrarre la tubazione di mandata dalla staffa e fissarla in alto. - Smontare il tubo del liquido di raffreddamento dal cambio. - Rimuovere la staffa del connettore del cablaggio del cambio. - Fissare in alto il tubo del liquido di raffreddamento. - Svitare le viti superiori della flangia. Viti flangia

- Posizionare il martinetto per cambio sotto al cambio e fissare il cambio con ceppi in legno e una cinghia di fissaggio. - Svitare le viti della flangia. - Smontare il cambio dal motore e abbassarlo con il martinetto per cambio. Rimozione cambio

Serraggio staffa posteriore

- Sollevare il motore e il cambio con la traversa montata nella parte superiore del vano motore.

Nota:

Sostituire i dadi del supporto posteriore motore. - Montare il supporto posteriore del motore. Montaggio

Avvertenza:

Serraggi supporto posteriore

Assicurarsi che i due perni di riferimento siano montati. - Fissare il cambio con una cinghia e portarlo in posizione di montaggio con un martinetto per cambio. - Spingere il motore e cambio in avanti e inserire un ceppo di legno di una lunghezza di circa 350 mm tra il motore e il telaio ausiliario. - Avvitare le viti inferiori della flangia e serrare alla coppia di 47 Nm. Serraggio viti flangia - Rimuovere la traversa superiore di supporto motore. - Avvitare le viti superiori della flangia e serrare alla coppia di 47 Nm. Serraggio viti superiori flangia

- Montare una traversa adeguata per sostenere il motore. - Smontare il supporto motore posteriore. - Abbassare leggermente il motore/cambio operando dalla traversa di supporto. - Smontare la staffa del supporto motore posteriore. - Sollevare il veicolo. - Spostare in avanti il gruppo motore/cambio e inserire tra il motore e il telaio ausiliario un ceppo in legno lungo circa 350 mm. Ceppo per spostamento motore

- Rimuovere la cinghia di fissaggio e il martinetto per cambio. - Spingere il motore e il cambio in avanti e estrarre il ceppo in legno. - Abbassare il veicolo. - Montare la staffa del supporto posteriore del motore.

- Montare il tubo del liquido di raffredda-

73

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

mento sul cambio e serrare alla coppia di 30 Nm. Fissaggio tubo raffreddamento

Avvertenza:

Fare attenzione a non danneggiare il paraolio del semiasse. Nota: Montare un nuovo anello elastico di sicurezza sul semiasse. - Montare il semiasse sinistro sul cambio. Montaggio semiasse

- Montare la staffa del connettore cablaggio del cambio. - Collegare la tubazione della pressione del cilindro secondario della frizione. - Inserire la tubazione di pressione nella staffa. - Montare il fermo. - Sollevare il veicolo. Nota: Il cavo di innesto marce contrassegnato dal colore bianco, quello di selezione marce dal colore nero. - Montare i cavi di innesto marce sulla staffa di ancoraggio. - Sganciare il cavo di innesto marce ruotando il bloccaggio in senso antiorario e montare la staffa di ancoraggio. - Sganciare il cavo di selezione marce ruotando il bloccaggio in senso antiorario e montare la staffa di ancoraggio. - Montare il supporto inferiore antirollio motore. Serraggio supporto inferiore

- Montare i tiranti barra stabilizzatrice e serrare alla coppia di 47 Nm - Montare il tirante sul portafuso sinistro e serrare alla coppia di 50 Nm. - Fissare il dado del tirante con una copiglia. - Montare il carter della cinghia di comando. - Montare lo scudo inferiore del motore (nove viti) (se in dotazione). - Montare la ruota anteriore sinistra e serrare alla coppia di 85 Nm. - Abbassare il veicolo. - Montare il catalizzatore sul collettore di scarico e serrare alla coppia di 47 Nm. Serraggio catalizzatore

- Montare il semiasse destro e lalbero intermedio sul cambio. - Montare il fermo del cuscinetto centrale del semiasse anteriore destro e serrare alla coppia di 25 Nm. Serraggio fermo del cuscinetto

- Montare il motorino di avviamento e serrare alla coppia di 35 Nm. Avvertenza: Accertarsi che venga montato lo scudo termico sul giunto sferico in modo da evitare danni causati dal calore. - Montare entrambi i bracci trasversali e i tiranti della barra stabilizzatrice. Tiranti e viti perno fuso

- Montare il catalizzatore con il relativo tubo flessibile. Serraggio tubo di scarico

- Montare la ventola e agganciare i fermi su entrambi i lati. - Montare la staffa della tubazione della pressione del servosterzo. - Collegare i connettori del sensore velocit veicolo (VSS) e interruttore luci di retromarcia. - Agganciare il cablaggio e collegare il connettore del motorino ventola di raffreddamento. - Montare il separatore olio sulla ventilazione basamento e serrare alla coppia di 23 Nm. - Collegare il connettore sullalternatore e sulla pompa di iniezione. - Collegare il tubo di aspirazione aria. - Montare lalloggiamento del filtro dellaria. - Collegare il connettore del sensore massa aria. - Montare lintercooler e serrare alla coppia di 10 Nm. - Collegare il connettore del sensore temperatura aria aspirata (sensore IAT). - Montare il convogliatore dellaria dellintercooler e serrare alla coppia di 10 Nm.

74

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

- Serrare i dadi del supporto superiore dellammortizzatore sul duomo e serrare alla coppia di 25 Nm. Serraggio dadi su duomo

REVISIONE Scomposizione - Montare una staffa per fissare il cambio al banco. Viti staffa

- Estrarre con lestrattore i paraolio dei semiassi anteriori. Estrattore paraolio

- Montare il cestello della batteria. - Spurgare il sistema idraulico della frizione (vedi procedura nella sezione frizione). - Disporre il veicolo su una superficie piana e rifornire il cambio con olio cambio fino al bordo inferiore del foro di rifornimento. - Registrare i cavi di innesto marce. - Montare la batteria.

- Smontare il coperchio del meccanismo di selezione.

- Smontare il sensore velocit veicolo (VSS). Nota: Non estrarre le spine di centraggio. - Svitare le viti della scatola cambio.

Nota:

Portare la leva del cambio in folle. - Smontare il meccanismo di selezione marce.

Avvertenza:

Fare attenzione a non danneggiare la scatola cambio. - Smontare la scatola cambio con due

Componenti del cambio MTX 75 1. Ingranaggio folle retromarcia 2. Supporto alberino RM 3. Campana lato coda 4. Campana lato frizione 5. 4a marcia 6. 3 a marcia (sincronizzatore doppio cono) 7. Cilindro secondario frizione 8. Albero primario (di entrata) 9. Interasse tra gli alberi (75 mm) 10. Albero secondario (di uscita) 11. Albero intermedio del semiasse 12. Differenziale 13. Tappo scarico olio 14. Sincronizzatore doppio cono 1a e 2a 15. Ingranaggi fissi della 3a e 4a 16. Sincronizzatore 5a e RM

75

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

leve montate una opposta allaltra. Nota: Inclinare leggermente il differenziale. - Smontare il differenziale. - Smontare il disco magnetico. Differenziale e magnete

lalbero principale e lalbero secondario. Rimozione alberi

Rimozione piste coniche

- Smontare le aste di selezione e la forcella di selezione di 1a/2a. Aste

- Estrarre lingranaggio folle di retromarcia con il cuscinetto ad aghi e le rondelle reggispinta. - Smontare lanello esterno del differenziale. - Montare lestrattore nelle scanalature dellalloggiamento. - Smontare gli anelli esterni dal semialbero primario e dallalbero secondario. - Pulire i denti del semialbero da residui di grasso.
Avvertenza:
Applicare il nastro adesivo sui denti del semialbero per proteggere lanello di tenuta del reggispinta da eventuali danni. - Smontare il cilindro secondario della frizione (con cuscinetto reggispinta) ed eliminarlo.

- Smontare lanello esterno con lo spessore calibrato. Rimozione piste albero secondario

- Smontare le forcelle di selezione. Viti cilindro secondario

Nota:

Solo in caso di danni o difetti di tenuta smontare lalberino dellingranaggio folle di retromarcia (lalberino esce dallinterno della campana verso lesterno). Viti coperchio alberino retromarcia Forcelle di selezione 1. Ruotare di lato la forcella di selezione di 5a/RM e smontarla 2. Ruotare la forcella di selezione di 3a/4a ed estrarla

- Smontare lanello elastico dallingranaggio folle di retromarcia. - Estrarre insieme dalla scatola cambio

- Rimuovere il nastro adesivo dai denti del semiasse. - Smontare le piste dei cuscinetti conici con lo spessore calibrato dal differenziale e dallalbero di entrata. - Montare lestrattore nelle scanalature dellalloggiamento dellalbero secondario.

76

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

Complessivo albero primario 1. Albero primario; 2. Ingranaggio della 2a; 3. Ingranaggio della 1a; 4. Cuscinetto conico a rulli campana lato cambio; 5. Cuscinetto ad aghi della 3a; 6. Ingranaggio della 3a; 7. Anello sincronizzatore della 3a; 8. Sincronizzatore 3a/4a; 9. Anello elastico di sicurezza; 10. Anello sincronizzatore della 4a; 11. Cuscinetto ad aghi della 4a; 12. Ingranaggio della 4a; 13. Ingranaggio della 5a; 14. Anello elastico di sicurezza; 15. Cuscinetto conico a rulli campana lato frizione; 16. Ingranaggio della 3a modificato a partire dal 1995; 17. Anello sincronizzatore interno; 18. Cono sincronizzatore; 19. Anello sincronizzatore esterno della 3a ALBERO PRIMARIO Scomposizione - Bloccare il semiasse nella morsa utilizzando dei copriganasce di protezione. - Togliere i cuscinetti a rulli conici lato frizione. - Smontare i cuscinetti a rulli conici lato scatola cambio.

Nota:

Smontare gli ingranaggi con una pressa. Eliminare lanello elastico di sicurezza. Smontare lingranaggio di 5a marcia. Rimozione 5a marcia 1. Anello elastico di sicurezza 2. Attrezzo speciale per rimozione ingranaggio 5a marcia Rimozione cuscinetto conico

77

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

- Smontare lingranaggio di 4a marcia.

- Smontare il doppio sincronizzatore insieme allingranaggio di 3a marcia.

Nota:

Sostituire lanello elastico di sicurezza (utilizzare un anello elastico di sicurezza di 2,5 mm di spessore).

Nota:

Montare il mozzo sincronizzatore con il collare grande rivolto verso lesterno e la scanalatura rivolta verso il collare pi sottile. 4a marcia 1. Ingranaggio 4a marcia; 2. Cuscinetto ad aghi; 3. Anello sincronizzatore - Smontare il sincronizzatore di 3a/4a marcia. Rimozione sincronizzatore e ingranaggio 1. Anello sincronizzatore esterno 2. Cono sincronizzatore 3. Anello sincronizzatore interno 4. Ingranaggio di 3a marcia 5. Cuscinetto ad aghi - Montare il sincronizzatore di 3a/4a marcia completo.

Rimozione sincronizzatore 3a/4a 1. Anello elastico di sicurezza 2. Sincronizzatore

ASSEMBLAGGIO

Nota:

Nota: Nota:

Eliminare lanello elastico di sicurezza. Contrassegnare la posizione di montaggio del manicotto scorrevole rispetto al mozzo sincronizzatore. I componenti lavorano accoppiati e vanno rimontati nello stesso verso. Nota: Smontare con cautela lanello selettore dal mozzo del sincronizzatore. Le sfere di bloccaggio sono sottoposte alla pressione della molla. - Scomporre il sincronizzatore di 3 /4 marcia.
a a

Montare i nuovi cuscinetti conici a rulli senza alcun trattamento. - Pulire con cautela tutti i componenti, controllarli e lubrificarli con olio cambio prima dellassemblaggio. - Calettare i cuscinetti a rulli conici lato frizione con un apposito tubo e una pressa. - Montare lingranaggio di 3a con il doppio sincronizzatore e il cuscinetto ad aghi.

Posizione del sincronizzatore 1. Spallamento maggiore 2. Scanalatura anulare 3. Spallamento minore - Montare lanello sincronizzatore 4a. - Montare il cuscinetto ad aghi 4a. - Montare lingranaggio di 4a marcia. Montare lingranaggio di 5a marcia con il collare largo rivolto verso lesterno. - Calettare lingranaggio di 5a marcia con un apposito tubo e la pressa. - Montare un nuovo anello elastico di sicurezza. - Calettare i cuscinetti a rulli conici con un apposito tubo e la pressa.

Nota:

Nota:

Assemblare il sincronizzatore di 3 a/4 a marcia prestando attenzione al contrassegno effettuato in fase di smontaggio.

Sincronizzatore 1. Anello selettore 2. Mozzo sincronizzatore 3. Molla di compressione 4. Barretta di bloccaggio 5. Sfera di bloccaggio

78

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

ALBERO SECONDARIO

Complessivo albero secondario lato cambio 1. Ingranaggio della 3a; 2. Ingranaggio della 4a; 3. Cuscinetto ad aghi della 5a; 4. Ingranaggio della 5a; 5. Anello sincronizzatore della 5a; 6. Sincronizzatore 5a/RM; 7. Anello elastico di sicurezza; 8. Anello sincronizzatore della RM; 9. Cuscinetto ad aghi della RM; 10. Ingranaggio della RM; 11. Cuscinetto conico a rulli campana lato cambio

Complessivo albero secondario lato frizione 1. Albero secondario 2. Cuscinetto ad aghi della 2a 3. Ingranaggio della 2a 4. Anello sincronizzatore interno della 2a 5. Cono sincronizzatore della 2a 6. Anello sincronizzatore esterno della 2a 7. Sincronizzatore 1a/2a 8. Anello elastico di sicurezza 9. Anello esterno sincronizzatore della 1a 10. Cono sincronizzatore della 1a 11. Anello interno sincronizzatore della 1a 12. Cuscinetto ad aghi della 1a 13. Ingranaggio della 1a 14. Pignone di comando amovibile 15. Anello elastico di sicurezza 16. Cuscinetto conico a rulli campana lato frizione

79

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

Scomposizione - Smontare il cuscinetto a rulli insieme allingranaggio di retromarcia con una pressa. Rimozione RM

- Smontare lingranaggio di 2a e 3a marcia con laiuto di una pressa. Rimozione 2 /3


a a

Nota:

Smontare solo il cuscinetto nel caso in cui sia necessario sostituirlo. - Smontare il cuscinetto a rulli della scatola cambio con laiuto di una pressa. Rimozione cuscinetto conico

Avvertenza:
- Smontare lanello sincronizzatore RM. - Smontare il cuscinetto ad aghi dellingranaggio RM.

Prestare attenzione durante la manipolazione dellanello sincronizzatore interno e del cono sincronizzatore. - Smontare gli anelli sincronizzatori dellingranaggio di 2a marcia.

Nota:

Avvertenza:

In caso di difficolt nel cambio di marcia, smontare con cautela il sincronizzatore e lingranaggio di 5a marcia. - Smontare il sincronizzatore di 5 a e retromarcia.

Smontare con cautela lanello selettore dal sincronizzatore. Le sfere sono caricate a molle.

Nota:

Contrassegnare la posizione di montaggio dellanello selettore. - Smontare lanello selettore. - Smontare il mozzo del sincronizzatore. - Smontare le molle. - Smontare gli elementi scorrevoli. - Smontare le sfere di bloccaggio. Assemblaggio

Rimozione sincronizzatore 2a 1. Cuscinetto ad aghi; 2. Anello sincronizzatore interno; 3. Cono sincronizzatore; 4. Anello sincronizzatore esterno Sincronizzatore 5a/RM 1. Anello elastico di sicurezza 2. Sincronizzatore - Smontare lanello sincronizzatore della 5a. - Smontare lingranaggio di 5a marcia. - Smontare il cuscinetto ad aghi della 5a. - Smontare lanello elastico di sicurezza. - Smontare lingranaggio di 4a marca con laiuto di una pressa. Rimozione 4
a

Nota:

- Smontare lanello di fermo e il sincronizzatore di 1a e 2a marcia. Avvertenza: Prestare attenzione durante la manipolazione dellanello sincronizzatore interno e del cono sincronizzatore. - Smontare lingranaggio di 1 marcia.
a

Non ingrassare i cuscinetti a rulli nuovi. Prima dellassemblaggio pulire accuratamente tutti i componenti, controllarli e lubrificare le superfici di scorrimento con olio per cambio. - Montare i cuscinetti ad aghi. - Montare lingranaggio di 1a marcia. - Montare i due anelli sincronizzatori e il cono intermedio del sincronizzatore a doppio cono.

Nota:

Fare attenzione ai contrassegni effettuati nella fase di smontaggio del sincronizzatore. - Assemblare il sincronizzatore.

Nota:
Rimozione ingranaggio 1 1. Anello sincronizzatore esterno; 2. Cono sincronizzatore; 3. Anello sincronizzatore interno; 4. Ingranaggio di 1a marcia; 5. Cuscinetto ad aghi
a

Montare il sincronizzatore con il collare pi largo rivolto verso lesterno (in direzione dellingranaggio di 2a marcia). - Montare il sincronizzatore di 1a e 2a marcia.

80

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

Nota:

Usare una mazzuola di rame. - Svitare le viti. - Staccare lingranaggio cilindrico a denti diritti colpendolo leggermente con la mazzuola. Rimozione corona

Sincronizzatore doppio cono 1. Ingranaggio; 2. Anello sincronizzatore interno; 3. Cono sincronizzatore; 4. Anello sincronizzatore esterno; 5 Sincronizzatore

Assemblaggio

Nota:

- Montare lanello elastico di sicurezza. - Montare lingranaggio di 2a marcia. - Montare lingranaggio di 3a marcia con laiuto di una pressa. Nota: Sostituire lanello elastico di sicurezza. - Montare lingranaggio di 4a marcia con lattrezzo speciale. Montaggio 4a

Non oliare i cuscinetti conici a rulli che saranno riutilizzati, altrimenti montare dei nuovi cuscinetti conici a rulli non ingrassati. - Pulire in modo accurato tutti i componenti, controllarli e prima dellassemblaggio lubrificarli con olio cambio. - Fissare lingranaggio cilindrico a denti diritti sul differenziale e serrare alla coppia di 88 Nm. - Serrare le viti in maniera uniforme e in diagonale. Nota: Lanello sensore del sensore velocit veicolo deve innestarsi nella scanalatura della scatola. Avvertenza: Non appoggiare il differenziale sul suo cuscinetto a rulli. - Montare i cuscinetti conici a rulli con laiuto di una pressa. Montaggio cuscinetti

Posizione di montaggio sincronizzatore 5a/RM

- Montare i cuscinetti ad aghi della 5a. - Montare lingranaggio di 5a marcia. - Montare lanello sincronizzatore della 5a.

- Montare il sincronizzatore di 5 a e la retromarcia. - Montare un nuovo anello elastico di sicurezza. - Montare lanello sincronizzatore RM. - Montare i cuscinetti ad aghi RM. - Montare lingranaggio di retromarcia. - Montare il cuscinetto a rulli della scatola cambio con un apposito tubo. - Montare il cuscinetto a rulli della campana frizione con un apposito tubo. DIFFERENZIALE Scomposizione - Smontare il cuscinetto conico a rulli. - Smontare lanello sensore del sensore velocit veicolo (VSS).

Nota:

Montare il sincronizzatore con il collare sottile e la scanalatura anulare rivolti verso lesterno.

81

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

ASSEMBLAGGIO E SPESSORAZIONI - Pulire e controllare con attenzione tutti i componenti prima dellassemblaggio. - Lubrificare tutti componenti scorrevoli con olio cambio. - Montare lalberino dellingranaggio folle della retromarcia e serrare alla coppia di 24 Nm. - Applicare del sigillante sulla superficie di tenuta dellalberino ingranaggio folle della retromarcia.

- Montare le piste interne dei cuscinetti conici sul lato scatola cambio dellalbero di entrata, albero di uscita e differenziale. - Riscaldare fino ad una temperatura di circa 80C la zona dellalloggiamento con una pistola ad aria calda. - Raffreddare gli anelli interni del cuscinetto con spray refrigerante e montarli. - Assestare gli anelli interni del cuscinetto con la pressa. Assestamento piste coniche

- Riscaldare fino ad una temperatura di circa 80C la zona dellalloggiamento con una pistola ad aria calda. - Raffreddare gli anelli interni del cuscinetto con lo spray refrigerante.

Montaggio spessori e piste coniche 1. Spessori calibrati 2. Anelli interni del cuscinetto - Montare gli anelli interni del cuscinetto con la pressa.

Montaggio copertura alberino RM 1. Superficie di tenuta 2. Allineamento alberino con vite di guida 3. Avvitare le viti originali

Spessore di registrazione: Albero di entrata 1,00 mm Albero di uscita 1,00 mm Differenziale 1,10 mm - Montare gli spessori calibrati e gli anelli interni dei cuscinetti nella semiscatola lato frizione dellalbero di entrata, albero di uscita e differenziale.

Nota:

Non lubrificare i cuscinetti a rulli conici che saranno riutilizzati, o in alternativa montare i nuovi cuscinetti a rulli conici senza alcun trattamento. - Inserire la 4a marcia. Inserimento scorrevole sulla 4a

Avvertenza:

Pressione max 15 kN.

Montare lalbero di entrata e quello di uscita nella scatola cambio. - Montare il differenziale. Nota: Pulire accuratamente la superficie di tenuta. Posizione anelli di registro 1. Albero primario; 2. Semiscatola lato cambio; 3. Semiscatola lato frizione; 4. Spessore calibrato dellalbero primario; 5. Spessore calibrato dellalbero secondario; 6. Spessore calibrato del differenziale; 7. Differenziale - Montare la campana lato frizione e serrare uniformemente alla coppia di 32 Nm le viti (16) della flangia. - Montare sulla flangia della scatola cambio lattrezzo speciale per la misura dei

82

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

giochi con la vite pi lunga. - Preparare lalbero di entrata per la misurazione. - Ruotare in una direzione e nellaltra lalbero di entrata 20 volte circa, in modo da fare assestare i cuscinetti. Assestamento cuscinetti

- Annotare il risultato delle misurazioni e calcolare il valore medio (esempio: 0,22 mm + 0,23 mm + 0,21 mm diviso tre = 0,22 mm). - Preparare lalbero di uscita per la misurazione. - Ruotare in una direzione e nellaltra per 20 volte lalbero di uscita, in modo tale che i cuscinetti si assestino. - Montare il comparatore ed azzerarlo. - Posizionare lastina di misura sullingranaggio della 4a. Nota: Ripetere questa misura per tre volte, quindi calcolare il valore medio. - Misurare il gioco assiale dellalbero di uscita.

poraneamente, spingere il differenziale verso il basso. - Collegare il comparatore e azzerarlo. - Misurare il gioco assiale del differenziale. Nota: Ripetere la misura per tre volte, quindi calcolare il valore medio. - Sollevare il differenziale usando lattrezzo speciale, annotare il risultato della misurazione e calcolare il valore medio (esempio: 0,34 mm + 0,36 mm + 0,38 mm diviso 3 = 0,36 mm). Sollevamento differenziale per misura gioco

- Posizionare il comparatore e azzerarlo. Nota: Ripetere per tre volte, quindi calcolare il valore medio. - Misurare il gioco assiale dellalbero di entrata. Misura gioco albero uscita 1. Leva; 2. Dispositivo di misura; 3. Misura gioco - Sollevare lalbero di uscita con una leva e annotare i valori delle misurazioni rilevate e calcolare il valore medio (esempio: 0,32 mm + 0,34 mm + 0,33 mm diviso 3 = 0,33 mm) - Preparare il differenziale per la misurazione. - Ruotare lalbero di entrata in una direzione e nellaltra per 20 volte e, contemMisura gioco differenziale Calcolo spessore albero di entrata Spessore montato sotto la pista del cuscinetto conico: 1,00 mm. Gioco assiale misurato (vedere punto precedente): 0,22 mm a titolo di esempio. Valore del gioco assiale: - 0,05 mm. Spessore necessario: 0,22 mm - 0,05 mm + 1,00 mm = 1,17 mm.

Misura gioco albero entrata 1. Misura gioco; 2. Leva; 3. Dispositivo di misura

Calcolo spessore albero di uscita Spessore calibrato: 1,00 mm. Gioco assiale misurato (vedere punto precedente): 0,33 mm. Valore per il precarico: 0,13 mm Spessore necessario: 1,00 mm + 0,33 mm + 0,13 mm = 1,46 mm.

Calcolo spessore differenziale Spessore: 1,10 mm. Gioco assiale misurato (vedere punto precedente): 0,36 mm. Valore per il precarico: 0,33 mm Spessore necessario: 1,10 mm + 0,36 mm + 0,33 mm = 1,79 mm

- Smontare nuovamente le piste coniche dei cuscinetti dellalbero di entrata, albero di uscita e differenziale.

83

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
cambio

- Montare i nuovi spessori calibrati, calcolati nelle misurazioni. - Montare gli anelli dei cuscinetti - Montare lingranaggio folle della retromarcia completo di rondella reggispinta inferiore, cuscinetto ad aghi, ingranaggio folle della retromarcia (spallamento piccolo rivolto verso il basso), rondella reggispinta superiore e anello elastico. - Montare lalbero di entrata e lalbero di uscita. - Lubrificare il cuscinetto conico a rulli con olio cambio. - Montare la forcella di selezione. - Posizionare lanello selettore della 4a marcia in folle. - Montare la forcella di selezione della 5a marcia e retromarcia e ruotarla su un lato. - Montare la forcella di selezione della 3a e 4a marcia. - Girare allindietro la forcella di selezione della 5a marcia e retromarcia.

- Montare il meccanismo di selezione marce e serrare alla coppia di 23 Nm. Montaggio meccanismo selezione

Avvertenza:

Applicare il nastro adesivo sui denti dellalbero di entrata per proteggere lanello di tenuta da eventuali danni.

Avvertenza: Nota:

Non lubrificare il cilindro secondario della frizione. Montare il cilindro secondario della frizione con un nuovo anello di tenuta ed applicare del sigillante per cilindro secondario.

Nota:

Le aste di selezione montate nella posizione corretta hanno la stessa lunghezza. - Montare la forcella di selezione della 1a e 2a marcia e le aste di selezione. - Montare il differenziale e il disco magnetico pulito nella scanalatura.

- La superficie di tenuta deve essere priva di olio. Applicare il sigillante in modo uniforme sul lato esterno della superficie di tenuta (un cordone di sigillante uniforme del diametro di 2 mm). - Montare il coperchio del meccanismo di selezione. - Inserire la 4a marcia. - Misurare il momento resistente. Misura resistenza al rotolamento Cilindro secondario 1. Cilindro secondario 2. Tubazione di mandata 3. Tubazione di spurgo - Rimuovere il nastro adesivo dai denti dellalbero di entrata. - Applicare un sottile strato di grasso resistente ad alte temperature sui denti dellalbero di entrata.

Nota:

La superficie di tenuta deve essere priva di olio. - Applicare il sigillante in modo uniforme sul lato interno della superficie di tenuta (un cordone di sigillante uniforme del diametro di 2 mm). Applicazione sigillante - Se la coppia fosse eccessiva, ripetere tutte le misurazioni (per determinare la misura dello spessore necessario). - Montare il sensore velocit veicolo (VSS). - Montare i paraolio dei semiassi anteriori. Montaggio paraolio

- Serrare alla coppia di 32 Nm le viti della flangia (16) entro 15 minuti, lavorando in diagonale. Nota: Posizionare il cambio in folle (la leva di selezione marce e la leva di innesto marce devono essere posizionate in verticale).

84

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

4trasmissione
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
SEMIASSI
I semiassi anteriori sono dotati di giunti omocinetici ad entrambe le estremit in modo da assicurare una guida agevole. I giunti tripode (con tripode, rulli e alloggiamento tripode) sono montati sul lato cambio. I giunti presso la ruota sono sferici (con stella, gabbia e riparo sferici). Il giunto tripode sinistro fissato nel differenziale tramite un anello elastico di sicurezza. Lalbero intermedio (lato destro) fissato nel differenziale tramite il cuscinetto albero intermedio. Gli alloggiamenti tripode del giunto tripode per il semiasse anteriore destro e per lalbero intermedio formano un componente unico. I giunti omocinetici lato ruota sono fissati ai mozzi ruota. Funzione del semiasse e giunto I semiassi anteriori trasmettono la coppia dal motore alle ruote. Al fine di consentire il movimento verticale delle ruote e del motore, i semiassi anteriori funzionano a diverse lunghezze e angoli. I giunti tripode permettono variazioni della lunghezza semiasse durante i movimenti assiali. Precauzioni operative Nota: Non sottoporre a tensione il giunto tripode. Prestare la massima attenzione durante lo smontaggio, il montaggio, lassemblaggio e la scomposizione dei semiassi anteriori. necessario osservare i seguenti punti: Il giunto tripode interno non deve essere piegato pi di 18. Controllare le superfici lucide e le scanalature per individuare eventuali danni. Non consentire alle cuffie parapolvere di venire a contatto con bordi acuti, con il motore quando caldo o con il sistema di scarico. Non fare cadere il semiasse anteriore poich ci potrebbe danneggiare linterno delle cuffie parapolvere senza mostrare alcun segno di danno sul lato esterno. Non utilizzare i semiassi anteriori come dispositivi di leva per il montaggio di altri componenti. I semiassi anteriori devono sempre essere sospesi liberamente. Il giunto tripode pu essere danneggiato da colpi allesterno dellalloggiamento giunto. Grasso Grasso per giunto omocinetico esterno Grasso per giunto tripode interno Capacit Grasso per giunto omocinetico esterno Carica nuova in caso di sostituzione cuffia Grasso sul giunto tripode interno 60 g 100 g 125 g XS4C - M1C230-AA XS4C - M1C230-BA

COPPIE DI SERRAGGIO
Complessivo semiassi anteriori 1. Giunto sferico fisso con semiasse anteriore; 2. Fascetta di bloccaggio (grande); 3. Cuffia parapolvere; 4. Fascetta di bloccaggio (piccola); 5. Anello elastico di sicurezza - giunto omocinetico, estremit cambio; 6. Stella tripode con rulli omocinetici; 7. Alloggiamento tripode; 8. Albero intermedio con cuscinetto albero intermedio Braccio trasversale a fuso a snodo Cuscinetto albero intermedio Dado mozzo semiasse Dado montante sospensione Fascette di fissaggio parapolvere Nm 47 25 316 48 21

85

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
trasmissione

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
SEMIASSE SINISTRO Smontaggio Nota: Bloccare lasta ammortizzatore con la chiave per viti a testa esagonale incassata. - Allentare di cinque giri il dado del montante sinistro. Dado ammortizzatore - Smontare la ruota anteriore. - Smontare il braccio trasversale dal fuso a snodo. Avvertenza: Il dado del mozzo semiasse pu essere riutilizzato quattro volte, pertanto, occorre contrassegnarlo. - Smontare il semiasse anteriore dal mozzo ruota. - Svitare il dado del mozzo semiasse ed estrarre il mozzo semiasse dal mozzo ruota con un attrezzo adeguato. Avvertenza: Sorreggere il semiasse. Langolo di flessione massimo del giunto interno di 18, mentre langolo di flessione massimo del giunto esterno di 45. Avvertenza: Fare attenzione a non danneggiare il paraolio. Nota: Chiudere le aperture del cambio per evitare perdite di liquido e ingresso di sporcizia. Nota: Fare attenzione a possibili fuoriuscite dolio, eventualmente raccogliere lolio in un apposito contenitore. - Smontare il semiasse anteriore dal cambio con lausilio dellattrezzo speciale. Rimozione semiasse

- Allentare il dado di fissaggio del mozzo. Dado mozzo

- Eliminare lanello elastico di sicurezza.

86

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS

trasmissione

SEMIASSE DESTRO Smontaggio

del supporto intermedio e serrare alla coppia di 25 Nm (semiasse destro). Serraggio staffa

Nota:

Bloccare lasta ammortizzatore con chiave per viti a testa esagonale incassata. - Allentare di cinque giri il dado del montante della sospensione. - Allentare il dado di fissaggio del mozzo. Fuso a snodo

- Montare i bracci trasversali (sinistro e destro) sui fusi a snodo. - Serrare la vite alla coppia di 50 Nm. - Controllare il livello olio del cambio. - Montare la ruota anteriore e serrare alla coppia di 85 Nm. - Serrare il dado di fissaggio del mozzo alla coppia di 316 Nm.

Nota:

Bloccare lasta ammortizzatore con chiave per viti a testa esagonale incassata. - Serrare il dado del montante della sospensione alla coppia di 48 Nm.

Nota:

ALBERO INTERMEDIO Smontaggio - Bloccare lasta dellammortizzatore con la chiave per viti con testa esagonale incassata. - Allentare di cinque giri il dado del montante sospensione destra. - Sollevare il veicolo. - Smontare il braccio trasversale della sospensione destra.

Inserire lalbero intermedio nel cambio fino a quando il supporto non appoggi alla scanalatura della staffa (semiasse destro).

Avvertenza:

Il dado del mozzo semiasse pu essere riutilizzato quattro volte; verificare il contrassegno sul dado, e se necessario, sostituire il dado. - Smontare la ruota anteriore. - Smontare il braccio trasversale dal fuso a snodo. - Smontare il semiasse anteriore dal mozzo ruota. - Svitare il dado del mozzo semiasse ed estrarre il mozzo semiasse dal mozzo ruota con un attrezzo adeguato. Avvertenza: Fare attenzione a non danneggiare il paraolio. Nota: Chiudere le aperture del cambio per evitare perdite di liquido e ingresso di sporcizia. - Smontare il semiasse destro. - Smontare la staffa di fissaggio. - Estrarre lalbero intermedio. Montaggio semiassi - Inserire il mozzo del semiasse nel mozzo ruota con lausilio dellattrezzo speciale. Inserimento semiasse nel mozzo

Avvertenza: Nota:

Langolo di flessione massimo del giunto interno di 18 gradi. Fare attenzione a non danneggiare la cuffia parapolvere. - Smontare il semiasse anteriore destro dallalbero intermedio. - Tagliare la fascetta di serraggio e spingere indietro la cuffia parapolvere. - Estrarre il semiasse anteriore dalla campana del tripode. - Rimuovere il grasso. - Legare saldamente il semiasse anteriore.

- Avvitare il dado del mozzo semiasse. Dado del mozzo

Nota:

Attenzione alle possibili fuoriuscite di olio. - Smontare lalbero intermedio. - Smontare la staffa di fissaggio. - Estrarre lalbero intermedio dal cambio. - Chiudere lapertura del cambio con un tappo.

Avvertenza:

Durante il montaggio del semiasse anteriore fare attenzione a non danneggiare il paraolio radiale. Nota: Montare il semiasse anteriore (sinistro) sul cambio con un nuovo anello elastico. Montare il semiasse anteriore (destro) con lalbero intermedio. Nota: Sostituire la staffa di fissaggio e i dadi

Montaggio Avvertenza: Non danneggiare il paraolio durante il montaggio del semiasse anteriore. - Inserire lalbero intermedio nel cambio.

87

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
trasmissione

Nota:

Sostituire la staffa di fissaggio e i dadi del supporto intermedio. Nota: Inserire lalbero intermedio nel cambio Albero intermedio

fino a quando il supporto dellalbero intermedio non si appoggia sulla barretta della staffa dellalbero intermedio. - Montare la staffa di fissaggio e serrare alla coppia di 25 Nm. - Montare il semiasse anteriore. - Riempire il giunto tripode con grasso lubrificante per giunto interno. - Inserire un piccolo giravite sotto la cuffia parapolvere per farlo sfiatare. - Inserire il giunto tripode fino allarresto e quindi estrarlo di 20 mm. - Estrarre il giravite. - Inserire la fascetta di serraggio nella scanalatura anulare del parapolvere e fissarla con la pinza autobloccante. - Fissare il braccio trasversale della sospensione destra. - Controllare il livello dellolio del cambio. - Abbassare il veicolo. - Bloccare con la chiave per viti a testa

esagonale incassata il dado del montante sospensione destra. - Accostare a mano e serrare alla coppia di 48 Nm con la chiave dinamometrica.

Serraggio dado sospensione destra

88

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

5sterzo
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
SISTEMA STERZANTE Scatola guida a cremagliera servoassistita idraulicamente. Piantone dello sterzo composto da 2 parti articolate mediante giunto cardanico e albero intermedio. Volante regolabile in altezza e in profondit di serie. Il circuito servosterzo composto da: serbatoio, pompa alta pressione con sensore di pressione e scambiatore aria-olio situato anteriormente, in prossimit del radiatore motore. Il piantone dispone di dispositivo di sicurezza con elemento ad assorbimento di energia sul cannotto. Il volante integra un cuscino di sicurezza (Airbag) su tutte le versioni. Funzionamento Con la rotazione del volante, il liquido idraulico passa attraverso la valvola della scatola sterzo in corrispondenza di uno dei lati del pistone a doppio effetto, a seconda della direzione in cui viene ruotato il volante. Il liquido sposta il pistone, che fa parte della scatola sterzo, riducendo in tal modo lo sforzo necessario per ruotare il volante. I veicoli con motore a benzina sono dotati di un pressostato servosterzo (PSP), per sostenere il carico aggiuntivo esercitato sul motore dalla pompa servosterzo. Il pressostato, che solitamente chiuso, invia un segnale al modulo di gestione motore (PCM) durante le manovre di parcheggio a basse velocit. Il modulo PCM risponde mantenendo il regime del motore al minimo. Caratteristiche Numero giri completi volante: 3 Corsa cremagliera: 145 mm Diametro sterzata (tra muri): 10,90 m Gioco volante: 0 - 6 mm. (movimento destra-sinistra) Pompa servosterzo Pompa servosterzo idraulica trascinata dall'albero motore per mezzo di una cinghia multigole, situata anteriormente sui motori 1.4 e 1.6 senza climatizzazione e posteriormente con climatizzazione. Sulle versioni 1.8 e 1.6 situata anteriormente. Tensione cinghia di trascinamento regolata mediante rullo tenditore automatico.

Componenti dello sterzo 1. Volante; 2. Copertura volante o Airbag; 3. Pulsanti regolatore velocit (secondo equipaggiamento); 4. Copertura piantone sterzo; 5. Leva illuminazione; 6. Leva tergicristallo; 7. Pannello porta-leve e contattore rotante; 8. Pulsanti comando radio; 9. Boccola; 10. Interruttore accensione; 11. Trasponder; 12. Piantone sterzo; 13. Albero intermedio; 14. Raccordo di accoppiamento; 15. Schermo termico; 16. Scatola guida; 17. Bielletta interna sterzo; 18. Cuffia scatola guida; 19. Snodo testina; 20. Fascette; 21. Cuffia piantone sterzo; 22. Sensore velocit rotazione volante (con ESP in opzione eccetto motore 1.4)

89

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sterzo

Liquido servosterzo Capacit circuito: 2,2 litri (su indicazione MAX). Liquido rispondente alle norme Ford WSA M2C 195-A Periodicit manutenzione: controllo livello ogni 15.000 km.

- Utilizzando un cacciavite a lama sottile staccare il coperchio superiore del piantone di guida, scalzando i due fermi (uno per lato) che lo trattengono. Smontaggio coperchio superiore piantone

COPPIE DI SERRAGGIO
Volante Modulo Airbag Piantone sterzo dadi: bulloni: Accoppiamento flangia Bullone da 12/98 in poi Giunto cardanico albero intermedio/scatola guida Sensore velocit rotazione volante Viti esagonali incassate tubo Bielletta sterzo Controdado bielletta sterzo Snodo sterzo Scatola guida su telaietto Fissaggio telaietto Posteriore M14 Anteriore M12 Bielletta antiribaltamento su supporto motore Bielletta barra stabilizzatrice su sospensione Segnalatore pressione olio Raccordo alta pressione su pompa Fissaggio pompa servosterzo Supporto condotto alta pressione (motori 1.8 e 2.0) Fissaggio scambiatore aria-olio Scatola guida Ruote Nm 50 5 18 23 28 35 12 5 80 63 47 80 120 115 50 47 20 65 23 25 5 80 85

- Staccare e smontare l'interruttore di comando del sistema audio dal riparo inferiore del piantone di guida (se in dotazione), utilizzare un cacciavite a lama sottile per scalzare la linguetta di bloccaggio. - Scollegare il connettore dellinterruttore di comando sistema audio (se montato); con un cacciavite a lama sottile, scalzare la linguetta di bloccaggio (1) e scollegare il connettore dell'interruttore di controllo del sistema audio (2). Smontaggio interruttore comando audio

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
PIANTONE DI GUIDA Smontaggio - Smontare l'airbag lato guida (vedi sezione relativa). Nota: Controllare che le ruote siano in posizione di marcia rettilinea. - Centrare il volante e bloccarlo in questa posizione. - Staccare il pannello inferiore del cruscotto dalla plancia portastrumenti. - Smontare il pannello inferiore del cruscotto (sotto il volante). - Scollegare il connettore di trasferimento dati (DLC). - Scollegare il connettore della luce pozzetto (se in dotazione). Smontaggio connettore dati

- Smontare il riparo inferiore del piantone guida. - Sganciare la leva di bloccaggio del piantone di guida. - Svitare le viti. Connettori del piantone sterzo

90

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sterzo

- Scollegare il connettore. - Scollegare i connettori del ricetrasmettitore sistema PATS, del sistema lava/tergicristalli, della molla a spirale e del controllo velocit (se in dotazione). - Scollegare i connettori del commutatore di avviamento, degli indicatori di direzione e dei lampeggiatori. - Scollegare il connettore del sensore di rotazione del volante (solo veicoli con controllo elettronico della stabilit). - Staccare il cablaggio dal piantone di guida. - Sganciare il perno di centraggio. - Staccare il cablaggio. - Scollegare l'albero del piantone di guida dalla prolunga del pignone scatola sterzo. Vite albero del piantone di guida

tale sensore. - Montare il piantone di guida (utilizzare una nuova vite di serraggio del piantone di guida). - Collegare l'albero del piantone di guida alla prolunga del pignone scatola sterzo. - Rimuovere il perno di bloccaggio (solo veicoli con controllo elettronico della stabilit). - Collegare il cablaggio al piantone di guida. - Agganciare il cablaggio. - Montare il perno di centraggio - Collegare il connettore del sensore di rotazione del volante (solo veicoli con controllo elettronico della stabilit). - Collegare i connettori commutatore di avviamento, indicatori di direzione e lampeggiatori. - Collegare i connettori ricetrasmettitore PATS, sistema lava/tergicristalli, molla a spirale a lamina e controllo velocit (se in dotazione). - Montare il riparo inferiore del piantone di guida. - Avvitare le viti. - Fissare la leva di bloccaggio del piantone di guida. - Collegare il connettore dell'interruttore di comando del sistema audio (se in dotazione). - Montare l'interruttore di comando del sistema audio (se in dotazione). - Montare il coperchio superiore del piantone di guida. - Collegare il connettore di trasferimento dati (DLC) e il connettore luce pozzetto (se in dotazione). - Fissare il pannello inferiore del cruscotto al cruscotto. - Montare lAirbag lato guida (vedi sezione relativa). Attenzione: Nei veicoli con controllo elettronico della stabilit il controllo elettronico della stabilit deve essere riprogrammato utilizzando lo strumento diagnostico FORD WDS. Scomposizione del piantone sterzo - Scollegare il connettore elettrico del controllo velocit allinterno del volante (se in dotazione). - Svitare la vite centrale di fissaggio del volante. - Smontare il volante. - Rimuovere il collare distanziatore. Nota: Accertarsi che laccoppiatore a spirale della sacca non possa ruotare. Fissarlo in posizione centrale con nastro adesivo.

- Con un cacciavite a punta sottile, sganciare i due fermi che trattengono laccoppiatore a spirale. Smontaggio interruttori multifunzione

- Gettare la vite. Fissaggio piantone su traversa anteriore

- Smontare laccoppiatore a spirale della sacca. - Premere le linguette di fissaggio degli interruttori multifunzione (1). - Sollevare in alto gli interruttori (2). - Smontare i due interruttori multifunzione. - Svitare la vite che fissa il ricetrasmettitore (PATS). - Smontare il ricetrasmettitore del sistema antifurto passivo (PATS). - Sganciare i fermi dellinterruttore di avviamento. - Smontare il commutatore di avviamento. - Inserire e ruotare la chiave di accensione sulla posizione (1). - Con l'ausilio di un cacciavite a lama sottile premere l'elemento di bloccaggio (2). - Smontare il cilindretto del commutatore di avviamento. Smontaggio cilindretto avviamento

- Svitare i tre dadi autobloccanti (B). - Svitare la vite Torx (A). - Smontare il piantone di guida. Montaggio Attenzione: Utilizzare nuovi dadi per il montaggio del piantone di guida. Accertarsi che le ruote siano in posizione di marcia rettilinea. Nei veicoli con controllo elettronico della stabilit se viene montato un nuovo sensore di rotazione del volante, necessario smontare il perno di bloccaggio di

Attenzione: Non spostare mai il meccanismo del commutatore di avviamento dalla posizione (1) una volta smontato il cilindretto del commutatore di avviamento. Se si sposta il meccanismo del commutatore di avviamento, le funzioni di sicurezza si attivano e non possono essere ripristinate.

91

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sterzo

Assemblaggio del piantone sterzo Con un cacciavite adatto ruotare il cilindretto del commutatore di avviamento dalla posizione OFF alla posizione (1).

Rimozione inserto cilindretto

Attenzione:

Non spostare mai il meccanismo del commutatore di avviamento dalla posizione (1) una volta smontato l'inserto del commutatore di avviamento. Se si sposta il meccanismo del commutatore di avviamento, le funzioni di sicurezza si attivano e non possono essere ripristinate. - Con una chiave per viti con testa esagonale incassata, smontare l'inserto del commutatore di avviamento. - Inserire la chiave per viti con testa esagonale incassata e ruotare l'inserto del cilindretto del commutatore di avviamento in posizione (1). - Smontare e gettare l'inserto del cilindretto del commutatore di avviamento (2). - Montare il cilindretto del commutatore di avviamento. - Montare il commutatore di avviamento. SPURGO RIFORNIMENTO SERVOSTERZO Nota: Quando si riempe il serbatoio, accertarsi che il liquido del servosterzo sia pulito e non agitarlo prima dell'uso. Il liquido deve essere versato lentamente nel serbatoio per ridurre le possibilit di aerazione. Il livello del liquido deve essere controllato quando il liquido freddo. Riempire il serbatoio fino al contrassegno Max. Nota: Accertarsi che il livello del liquido presente nel serbatoio non scenda al di sotto del contrassegno Min. per non permettere l'ingresso di aria nel sistema. - Avviare il motore e ruotare lentamente il volante da finecorsa a finecorsa. - Spegnere il motore e esaminare i raccordi del flessibile, i parapolvere della scatola sterzo, il corpo valvola e la pompa per verificare che non vi siano delle perdite esterne. - Applicare una depressione di 0,51 bar sul serbatoio di compensazione con la pompa del vuoto per 5 minuti. Nota: In caso di abbassamento della pressione superiore a 0,07 bar, provvedere al controllo di tenuta del circuito. - Depressurizzare il circuito del servo-

- Montare il ricetrasmettitore del sistema antifurto passivo (PATS).

avverte una resistenza (circa 2,5 giri dalla posizione centrale). - Ruotare la molla a spirale a lamina di 2,5 giri in senso ORARIO finch la freccia indicata al centro della molla non si allinea con la sezione rialzata a "V" nella posizione delle ore 12 sul coperchio esterno della molla. La molla a spirale a lamina adesso centrata. Attenzione: Assicurarsi che il collare distanziatore sia posizionato correttamente. Non assemblare se il collare distanziatore non montato. - Montare la molla a spirale a lamina. - Controllare che entrambe le linguette di bloccaggio siano ben insediate sul piantone di guida. - Montare i due interruttori multifunzione. - Montare il volante. - Avvitare la vite serrandola alla coppia prescritta. - Collegare il connettore per il controllo della velocit (se in dotazione).

Attenzione:

Assicurarsi che la molla a spirale a lamina sia centrata prima di montarla. L'inosservanza di tali istruzioni pu causare danneggiamenti al componente. - Centrare la molla a spirale a lamina. - Ruotare la molla a spirale a lamina in senso ANTIORARIO fino a quando si

Componenti sistema servosterzo 1. Volante; 2. Piantone di guida; 3. Parapolvere; 4. Barra di accoppiamento; 5. Testa barra di accoppiamento; 6. Scatola sterzo; 7. Tubo flessibile scatola sterzo; 8. Scambiatore di calore liquido; 9. Pressostato servosterzo (PSP); 10. Pompa servosterzo; 11. Tubo flessibile di mandata liquido; 12. Serbatoio liquido servosterzo; 13. Tubo flessibile di ritorno; 14. Accoppiamento scatola guida

92

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sterzo

sterzo e ripetere loperazione di spurgo dopo aver ruotato il volante da una battuta allaltra. - Controllare il livello del liquido. Rabboccare se necessario. POMPA SERVOSTERZO Smontaggio - Smontare la cinghia comando accessori (vedi sezione relativa). - Smontare il faro destro. - Staccare la tubazione servosterzo dal motore. - Utilizzando una fascetta flessibile adatta, serrare il serbatoio del liquido servosterzo al flessibile della pompa servosterzo. - Scollegare il flessibile del servosterzo dalla pompa. - Scaricare il liquido in un recipiente adatto. - Scollegare la tubazione del servosterzo dalla pompa. - Scaricare il liquido in un recipiente adatto. - Staccare il segnalatore di pressione olio, qualora sia posizionato sulla pompa. - Svitare le viti di fissaggio inferiori della pompa del servosterzo. - Smontare la pompa servosterzo. Montaggio

Smontaggio serbatoio servosterzo

- Svitare le viti di fissaggio radiatore. - Smontare il radiatore. Montaggio Nota: Rimontare i componenti in ordine inverso. - Serrare i dadi e i bulloni alla coppia prescritta. - Dopo il montaggio, spurgare il sistema servosterzo.

di sostegno. - Sollevare e sorreggere il veicolo su dei cavalletti adatti. - Svitare le sei viti che fissano il paraspruzzi. Smontaggio paraspuzzi radiatore

SCATOLA GUIDA Smontaggio - Portare le ruote in posizione linea retta, volante centrato. - Sollevare anteriormente la vettura e rimuovere le ruote. - Scollegare la batteria. - Operando dallabitacolo, sfilare la chiave daccensione dal blocchetto di contatto e bloccare il volante in linea retta. - Contrassegnare il collegamento tra l'albero intermedio e il piantone dello sterzo. - Rimuovere il bullone di fissaggio all'altezza dellaccoppiamento piantone/ sterzo con l'albero intermedio e separare i componenti. - Staccare il dado di fissaggio snodo sterzo (1) ed estrarre lo stesso servendosi di un estrattore per snodi universale. Smontaggio snodo sterzo

Nota:

In caso di sostituzione della pompa del servosterzo, smontare i raccordi forniti assieme alla pompa nuova e conservarli per un futuro utilizzo. - Con l'ausilio dell'attrezzo speciale, montare il nuovo O-ring sul raccordo tubazione servosterzo a pompa servosterzo. - Inserire l'O-ring sull'attrezzo speciale. - Posizionare l'attrezzo speciale sul raccordo e montare l'O-ring. - Montare i componenti in ordine inverso. - Rifornire e spurgare il sistema del servosterzo.

- Smontare il paraspruzzi del radiatore. - Scollegare il connettore del sensore temperatura aria (se in dotazione). - Con lausilio di un attrezzo speciale, scollegare il tubo flessibile del liquido. - Inserire lattrezzo speciale nel raccordo a innesto rapido. - Spostare lattrezzo speciale lungo la tubazione per rilasciare le linguette di bloccaggio. - Scaricare il liquido in un recipiente adatto. Nota: Veicolo Diesel in figura, le altre versioni sono simili. Smontaggio radiatore servosterzo

RADIATORE LIQUIDO SERVOSTERZO Smontaggio - Smontare il serbatoio (1). - Scollegare il tubo flessibile dal serbatoio del liquido (2). - Scaricare il liquido in un recipiente adatto. - Scollegare il tubo flessibile dalla staffa

- Staccare il dado di fissaggio della bielletta barra stabilizzatrice, poi separare quest'ultima dall'elemento di sospensione (2). - Operando sotto la vettura smontare il fissaggio della bielletta antiribaltamento sul supporto motore posteriore. - Staccare lo schermo termico sulla scatola guida. - Allentare e separare le tubazioni idrauliche sulla scatola guida, avendo cura di posizionare un contenitore per la fuoriuscita dellolio.

93

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sterzo

- Otturare provvisoriamente le tubazioni per evitare l'introduzione di impurit. - Sistemare un cavalletto idraulico o un cric di sostegno sotto il telaietto. - Staccare i 6 fissaggi del telaietto e abbassarlo di alcuni centimetri. - Staccare le viti del giunto cardanico di articolazione tra la scatola guida e l'albero intermedio, poi staccare quest'ultimo. Posizione fissaggi traversa inferiore

incrinature. - Eseguire un controllo a vista della guarnizione del pianale prima del montaggio. - Accertarsi che la superficie di tenuta della guarnizione pianale sia pulita e priva di deformazioni permanenti. La sezione di espanso della guarnizione pianale deve avere uno spessore compreso tra i 25-30 mm. Sostituire la guarnizione se di dimensioni inferiori al valore specificato. Montare nuovi anelli di tenuta come richiesto.

Attenzione:

Assicurarsi che la valvola di regolazione della pressione sia posizionata correttamente all'interno del corpo valvola. - Montare la scatola dello sterzo. - Accertarsi che la guarnizione sia posizionata correttamente sull'alloggiamento pignone scatola sterzo. - Montare la colonna sterzo e la guarnizione del pianale. - Usando gli attrezzi speciali, allineare la traversa. - Inserire i perni guida nei fori di allineamento della traversa. - Far scivolare le piastre di bloccaggio nelle scanalature e serrare il manicotto del perno di guida. - Sollevare la traversa fissando i perni

- Staccare le 2 viti di fissaggio scatola guida e rimuovere la stessa. Montaggio

Nota:

Ispezionare gli anelli di tenuta per individuare eventuali segni di usura, tagli o

guida nei fori di allineamento del telaio. - Avvitare le viti della traversa. - Smontare il martinetto cambio. - Smontare i perni di allineamento del telaio ausiliario. - Montare i flessibili servosterzo. - Montare i flessibili e ruotare la piastra di bloccaggio. - Montare la fascetta stringitubo. - Montare lo scudo termico della scatola sterzo. - Montare la vite centrale dello stabilizzatore. - Montare i tiranti della barra stabilizzatrice ai gruppi montanti e molle. - Montare le teste barre di accoppiamento. - Assicurarsi che lo sterzo sia nella posizione avanti diritto, prima di abbassare il veicolo. - Portare a terra il veicolo. - Collegare l'albero della colonna sterzo alla prolunga pignone scatola sterzo. - Montare una nuova vite. - Rabboccare il sistema. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Spurgo. - Verificare la registrazione della convergenza. Per altre informazioni, vedere il capitolo Sospensioni.

94

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

6sospensioni
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
Avantreno con montanti MacPherson e bracci inferiori. Sospensioni posteriori a ruote indipendenti con bracci asimmetrici (SLA). Barra stabilizzatrice anteriore e posteriore SOSPENSIONI ANTERIORI Le sospensioni anteriori della Focus sono costituite sostanzialmente da una traversa, montanti MacPherson, bracci inferiori e una barra di torsione stabilizzatrice. I bracci inferiori a triangolo sono ancorati su due boccole in gomma, collocate orizzontalmente sulla traversa. Tali boccole di supporto garantiscono una guida laterale stabile e lo smorzamento di urti e ruvidit nella direzione di marcia del veicolo. La barra di torsione stabilizzatrice collegata ai montanti delle sospensioni mediante tiranti. Sui montanti non agiscono carichi di pressoflessione, grazie alla disposizione inclinata delle molle (compensazione del carico laterale al 100%).

Nota: Nota:

Le molle anteriori devono essere montate con il riferimento colorato rivolto verso il basso. La molla supplementare in gomma deve essere montata con lestremit rastremata rivolta verso il basso. Inserire la molla supplementare in gomma sullasta dellammortizzatore soltanto fino alla filettatura.

Complessivo sospensione anteriore 1. Barra stabilizzatrice; 2. Tirante della barra stabilizzatrice; 3. Molla; 4. Supporto superiore del montante con cuscinetto reggispinta; 5. Cuffia; 6. Molla supplementare in gomma; 7. Ammortizzatore; 8. Portafuso; 9. Boccola in gomma con staffa di fermo; 10. Braccio trasversale; 11. Traversa

95

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

Allineamento della traversa anteriore Durante il montaggio, la traversa anteriore deve essere allineata al pianale con i due perni di centraggio sul pianale, prima di serrare le viti di fissaggio. La traversa anteriore fissata alla carrozzeria anteriormente con viti M12 e posteriormente con viti M14. Rondelle con sfere metalliche incorporate, che al serraggio delle viti penetrano nella lamiera del pianale, bloccando la traversa in posizione.

Nota:

Le viti a deformazione predeterminata devono essere generalmente sostituite. Osservare la procedura di serraggio (coppia + angolo) descritta nelle operazioni di manutenzione. Supporto superiore dellammortizzatore I nuovi supporti superiori degli ammortizzatori distribuiscono separatamente sulla carrozzeria le forze delle molle e quelle degli ammortizzatori. Sulla parte esterna del supporto si appoggia la molla. Il peso del veicolo e le forze originate dalla compressione delle sospensioni producono pressioni su questo elemento di supporto. Sulla parte interna del supporto agiscono forze tangenziali alternate, prodotte dallasta dellammortizzatore. La parte esterna e quella interna del supporto sono accoppiate elasticamente. Il vantaggio di tale struttura consiste nel fatto che le forze delle molle e degli ammortizzatori agiscono su supporti diversi, caratterizzati da differenti gradi di rigidit.

Nota: Nota:

Sostituire sempre le rondelle danneggiate o perdute. Non riutilizzare le viti di fissaggio. Bracci inferiori

Nota:

Le boccole in gomma dei bracci inferiori non possono essere sostituite. Generalmente si deve sostituire il braccio completo. In fase di montaggio accertarsi del corretto posizionamento dei bracci inferiori quando si serrano le viti di fissaggio, in modo da non creare una sollecitazione eccessiva delle boccole in gomma in fase di compressione delle sospensioni. A tal fine si raccomanda di fissare prima il supporto posteriore del braccio trasversale. La staffa di fissaggio saldata alla boccola costringe cos il braccio ad assumere la posizione corretta. Successivamente si pu serrare la vite a deformazione predeterminata, ed infine il montante viene fissato al giunto sferico. Le rondelle, analogamente a quelle presenti tra carrozzeria e traversa anteriore, bloccano in posizione il supporto posteriore del braccio trasversale.

Nota:

Sostituire sempre le rondelle danneggiate o perdute. Dopo le operazioni di montaggio sullassale anteriore, verificare la geometria dellassale. Sullassale anteriore possibile registrare soltanto la convergenza.

Nota:

Non riutilizzare le viti di fissaggio.

Supporto ammortizzatore 1. Metallo; 2. Forze degli ammortizzatori; 3. Perno filettato; 4. Gomma; 5. Forza della molla; 6. Attacco dellasta dellammortizzatore

Braccio inferiore 1. Rondelle; 2. Vite a deformazione predeterminata

Sospensione posteriore La Focus dispone di sospensioni posteriori a bracci asimmetrici (SLA). Le due ruote sono collegate, indipendentemente luna dallaltra, a un braccio trasversale superiore e a due inferiori nonch a un braccio longitudinale. Il braccio longitudinale forma un gruppo unico tirante/fuso a snodo. Tutte le versioni montano una barra stabilizzatrice da 20 mm di diametro. Data la diversit del pianale per le versioni berlina e station wagon, vengono utilizzate due traverse diverse. Molle Berlina e Station Wagon montano molle diverse. Sulla Station Wagon sono utilizzate molle progressive, mentre sulla berlina la progressivit viene ottenuta con una molla supplementare in gomma posta sullasta dellammortizzatore e con un tampone paracolpi sul braccio trasversale inferiore posteriore.

96

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

Bracci trasversali Anche i bracci superiori sono diversi tra versione berlina e Station Wagon. Sulla Station Wagon vengono utilizzati bracci stampati diritti in lamiera. La berlina invece dotata di bracci curvi in fusione di acciaio. Nota: Le boccole in gomma dei bracci non possono essere sostituite.

I bracci devono essere sostituiti completamente.

Nota:

Quando si montano i bracci, serrare le viti di fissaggio sulle boccole di gomma soltanto se le sospensioni sono caricate in maniera normale. Se le viti vengono serrate quando le sospensioni sono totalmente in estensione, la sollecitazione sulle boccole di gomma risulter eccessiva.

Complessivo sospensioni posteriori A. 3 e 5 porte B. Station Wagon 1. Perno di centraggio destro; 2. Traversa posteriore; 3. Perno di centraggio sinistro; 4. Braccio trasversale superiore; 5. Ammortizzatore; 6. Gruppo monolitico tirante \ fuso a snodo; 7. Braccio trasversale inferiore anteriore; 8. Molla; 9. Braccio trasversale inferiore posteriore; 10. Vite eccentrica per la registrazione della convergenza; 11. Barra stabilizzatrice

97

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

Registrazione della convergenza La convergenza delle ruote posteriori viene registrata singolarmente sulle due ruote. Il valore della convergenza totale deve essere superiore di 3 mm 1 mm alla convergenza anteriore. Per la registrazione, girare le viti eccentriche che fissano i bracci inferiori posteriori alla traversa posteriore. In questo modo i bracci inferiori ruotano di 90 rispetto allasse longitudinale del veicolo. Questo intervento porta la ruota a girare sulle boccole esterne degli altri due bracci inferiori.

Allineamento ruote anteriori - Campanatura


Modello Gradi decimali nominale 3 5 porte S. W. utilizzo normale S. W. utilizzo commerciale -0,54 -0,61 -0,63 tolleranza Da +0,77 a -1,85 Da +0,67 a -1,89 Da +0,62 a -1,88 Gradi e minuti nominale -032 -037 -038 tolleranza Da 046 a 151 Da 040 a 153 Da +037 a 153

Variazione massima da lato sinistro a lato destro Campanatura 1,25 (115) Allineamento ruote anteriori - Registrazione convergenza
Versione Tutte le versioni (gradi decimali) Tutte le versioni (gradi e minuti) Tutte le versioni (mm) Gamma 0,20 0,25 012 015 1,2 mm 1,6 mm Se necessario regolare la registrazione 0,20 0,15 012 009 1,2 mm 0,9 mm

Allineamento ruote posteriori - Campanatura


Modello Gradi decimali nominale 3 5 porte S. W. utilizzo normale S. W. utilizzo commerciale -1,44 -1,38 -0,94 tolleranza Da +0,12 a -2,76 Da 0,11 a -2,65 Da +0,31 a -2,19 Gradi e minuti nominale -126 -123 -056 tolleranza Da -007 a 246 Da -007 a 239 Da +019 a 211

Viti eccentriche 1. Traversa posteriore; 2. Braccio trasversale inferiore posteriore; 3. Viti eccentriche

Pneumatici Cerchi in acciaio Cerchi in acciaio Cerchi in lega Cerchi in lega

512 x 14 su pneumatico 6 x 15 su pneumatico 6 x 15 su pneumatico 612 x 16 su pneumatico

185/65 Rx14 195/60 Rx15 195/60 Rx15 205/50 Rx15

Variazione massima da lato sinistro a lato destro Campanatura 1,25 (115) Allineamento ruote posteriori - Registrazione convergenza

Geometria ruote Allineamento ruote anteriori - Angolo di incidenza


Modello Gradi decimali nominale 3 5 porte S. W. utilizzo normale S. W. utilizzo commerciale +2.98 +2.86 +2.33 tolleranza Da + 4,08 a + 1,88 Da 3.89 a 1.83 Da + 3,33 a +1,33 Gradi e minuti nominale +2 59 +2 52 +2 20 tolleranza Da + 405 a + 153 Da + 353 a + 150 Da + 320 a + 120

Versione Tutte le versioni (gradi decimali) Tutte le versioni (gradi e minuti) Tutte le versioni (mm)

Gamma Da 0,63 a 0,13 Da 038 a 008 Da 3,9 mm a 0,8 mm

Se necessario regolare la registrazione 0,38 0,15 023 009 2,4 mm 0,9 mm

Variazione massima da lato sinistro a lato destro - Angolo di incidenza 1,00 (100)

98

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

COPPIE DI SERRAGGIO
SOSPENSIONI ANTERIORI Nm Vite di serraggio giunto sferico braccio inferiore a portafuso ruota Vite di serraggio portafuso ruota a montante sospensione Dado di fissaggio del mozzo ruota Vite di fissaggio sensore velocit ruota Dado di bloccaggio barra di accoppiamento Dado di fissaggio barra stabilizzatrice a tirante di collegamento Dadi di fissaggio attacco superiore Dado di fissaggio cuscinetto reggispinta Viti di fissaggio piastra di attacco pinza freno Dadi di fissaggio braccio inferiore in due fasi: Stadio 1: Stadio 2: Viti di fissaggio braccio inferiore in due fasi: Stadio 1: Stadio 2: Viti di fissaggio fermo barra stabilizzatrice Dado di fissaggio tirante di collegamento barra stabilizzatrice e ammortizzatore Albero di accoppiamento piantone di guida Viti di fissaggio scudo inferiore del motore Viti di fissaggio paraspruzzi parafango 50 90 316 9 47 50 25 48 28 100 60 gradi 120 90 gradi 70 50 25 10 9 SOSPENSIONI POSTERIORI Viti di fissaggio barra stabilizzatrice a traversa Dado del tirante barra stabilizzatrice a braccio inferiore posteriore Viti di montaggio braccio superiore anteriore Viti di montaggio braccio inferiore anteriore Vite braccio inferiore posteriore a fuso a snodo ruota Dado vite eccentrica traversa a braccio inferiore posteriore Vite di fissaggio sensore ABS Viti di fissaggio complessivo pinza freno Dado di fissaggio mozzo Viti di fissaggio anteriori carrozzeria a staffa tirante Vite fuso a snodo a ammortizzatore Dado superiore ammortizzatore (tutti eccetto station wagon) Vite attacco superiore ammortizzatore (station wagon) Vite ammortizzatore a portafuso ruota (veicoli con sospensioni autolivellanti del carico) Vite di fissaggio superiore dellammortizzatore (veicoli con sospensioni autolivellanti del carico) Dadi ruota - ruote di acciaio/lega Viti di fissaggio traversa Viti di fissaggio fuso a snodo 48 15 115 115 115 115 9 28 235 115 115 18 115 84 120 85 115 66

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
SOSPENSIONI ANTERIORI
CUSCINETTO RUOTA Smontaggio - Smontare il portafuso ruota (vedere portafuso ruota in questa sezione). Rimozione mozzo vecchio. - Montare la gabbia cuscinetto sullanello interno cuscinetto. - Montare la gabbia cuscinetto e lanello interno sul portafuso ruota. - Utilizzando attrezzi adeguati, rimuovere lanello esterno cuscinetto dal portafuso ruota. Montaggio

Nota:

Durante lo smontaggio del mozzo dal portafuso ruota, il cuscinetto si danneggia irrimediabilmente. Lanello interno del cuscinetto rimane sul mozzo e lanello esterno nel portafuso. Usando degli attrezzi adeguati, smontare il mozzo dal portafuso ruota.

Avvertenza: Nota:

Non utilizzare il calore per estrarre lanello interno del cuscinetto. - Utilizzando gli attrezzi speciali, smontare lanello interno del cuscinetto dal mozzo ruota. - Rimuovere lanello elastico di sicurezza dal portafuso. - Montare lanello interno cuscinetto

Nota:

Se il mozzo viene danneggiato durante lo smontaggio, montare un mozzo nuovo.

Evitare impatti sullanello sensore velocit ruota. Assicurarsi che lanello sensore velocit ruota sia pulito. Evitare contatti tra anello sensore velocit ruota e superfici magnetiche. Avvertenza: Accertarsi che il cuscinetto ruota sia montato nel portafuso ruota con lanello del sensore velocit ruota, colorato di nero, allestremit sensore velocit ruota del portafuso.

99

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

- Montare il cuscinetto ruota nuovo sul portafuso ruota con un battitoio adeguato. Nota: Assicurarsi che lanello elastico di sicurezza non copra il sensore velocit ruota. Anello e sensore

rondella del cuscinetto a sfera del braccio inferiore.

- Togliere la chiave di avviamento e bloccare il volante in posizione. - Scollegare lalbero del piantone di guida dalla prolunga del pignone. - Smontare le ruote. - Smontare i dadi di fissaggio del giunto sferico col tirante sterzo.

Nota:

Proteggere la guarnizione del giunto sferico con un panno morbido per evitare di danneggiarla. - Utilizzando un estrattore per testine, staccare le testine dello sterzo dai portafusi ruote. - Scollegare i tiranti di collegamento tra barra e ammortizzatore. Tiranti barra stabilizzatrice

- Montare lanello elastico di sicurezza sul portafuso ruota. - Usando gli attrezzi adeguati, montare il mozzo sul portafuso ruota. - Montare il portafuso ruota. BRACCIO INFERIORE Smontaggio - Smontare la ruota. - Staccare lo scudo inferiore del motore dal paraspruzzi del parafango su ambo i lati. - Smontare lo scudo inferiore del motore. Avvertenza: Proteggere da eventuale danneggiamento la guarnizione del giunto sferico mediante un panno morbido. Staccare il giunto sferico del braccio inferiore dal portafuso ruota. Nota: Annotare la posizione della rondella del cuscinetto a sfera, per agevolare il montaggio. - Smontare il braccio inferiore. - Svitare e gettare la vite di fissaggio anteriore. - Svitare e gettare i dadi di fissaggio della fascetta posteriore, le viti e la rondella del cuscinetto a sfera. Montaggio Nota: Sostituire dadi, viti e la rondella del cuscinetto a sfera. - Avvitare i dadi di fissaggio, le viti e la

Montaggio braccio inferiore 1. Serrare il dado in due fasi: Stadio 1:100 Nm Stadio 2:60 gradi 2. Serrare il dado 3. Serrare la vite in due stadi: Stadio 1:120 Nm Stadio 2:90 gradi

Avvertenza:

Accertarsi che sia montato lo scudo termico per evitare danni al giunto sferico. - Fissare il giunto sferico del braccio inferiore al portafuso ruota e serrare alla coppia di 50 Nm. Giunto sferico - Staccare i giunti sferici del braccio inferiore. - Smontare la protezione inferiore del motore. - Smontare la vite centrale del limitatore di rollio al cambio. Vite limitatore rollio cambio

- Attaccare lo scudo inferiore del motore al paraspruzzi del parafango su ambo i lati e serrarlo alla coppia di 9 Nm. - Montare lo scudo inferiore del motore e serrare le viti alla coppia di 10 Nm. - Montare la ruota. - Controllare e, se necessario, registrare la convergenza. BARRA STABILIZZATRICE Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Centrare il volante. - Con lausilio di un martinetto per cambio adatto, sorreggere la traversa. - Smontare le sei viti della traversa. - Abbassare la traversa.

100

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

- Smontare la barra stabilizzatrice.

- Montare i fermi. - Bagnare con acqua il fermo per facilitarne il montaggio. - Montare le viti posteriori del fermo (entrambi i lati). - Montare le viti anteriori del fermo (entrambi i lati). Serraggio viti di fermo

- Montare lo scudo inferiore del motore. Avvertenza: Accertarsi che lo scudo termico sia montato per evitare danni al giunto sferico. - Montare il giunto sferico del braccio inferiore e serrare alla coppia di 50 Nm. - Collegare i tiranti di collegamento e serrarli alla coppia di 48 Nm. - Montare le teste dei tiranti dello sterzo e serrarle alla coppia di 47 Nm. - Montare le ruote. Avvertenza: Montare una vite nuova pignone scatola guida. - Collegare lalbero di accoppiamento del piantone di guida alla prolunga del pignone e serrare alla coppia di 28 Nm. - Collegare il cavo di massa della batteria. PORTAFUSO RUOTA Smontaggio - Allentare il dado di fissaggio del mozzo ruota. - Allentare i dadi del supporto superiore del complessivo molla e ammortizzatore di cinque giri. - Smontare la ruota. - Staccare il flessibile dei freni dal montante sospensione. - Scollegare il sensore velocit ruota anteriore dal portafuso ruota interessato. - Svitare le viti di fissaggio della pinza freno anteriore. - Staccare la pinza freno anteriore dal portafuso ruota. - Smontare il disco freno. - Allentare il dado di fissaggio della testina del tirante dello sterzo. Dado testina

Rimozione barra stabilizzatrice 1. Smontare le viti 2. Smontare i fermi 3. Barra stabilizzatrice Montaggio - Serrare le viti in due fasi nella sequenza indicata. Fase 1: Serrare le viti 1 e 2 a 50 Nm. Fase 2: Serrare le viti 1 e 2 a 70 Nm. Avvertenza: Accertarsi che le rondelle e i dadi del cuscinetto a sfere della traversa siano montati correttamente. - Allineare la traversa utilizzando lattrezzo speciale. Centraggio traversa inferiore

Avvertenza:

Le boccole della barra stabilizzatrice devono essere posizionate correttamente sulle parti piatte della barra stabilizzatrice senza lubrificante. - Montare le boccole sulla barra stabilizzatrice. Boccole barra stabilizzatrice

- Posizionare la barra stabilizzatrice allaltezza prevista. - Far coincidere le boccole sui distanziali. - Sorreggere la barra stabilizzatrice come mostrato in figura. Sostegno barra

- Spingere i perni di allineamento nei fori di allineamento della traversa (1). - Far scorrere le piastre di sicurezza nelle relative scanalature e serrare il manicotto dei perni di allineamento (2). - Sollevare la traversa inserendo i perni di allineamento nei fori di allineamento del telaio (3). - Montare le viti della traversa e serrare le quattro viti posteriori alla coppia di 175 Nm e le anteriori a 115 Nm. - Smontare il martinetto per cambio. - Smontare i perni di allineamento del telaio ausiliario. - Montare la vite centrale del limitatore di rollio e serrare alla coppia di 50 Nm.

- Con lausilio di un estrattore per testine, staccare la testa barra di accop-

101

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

piamento dal portafuso ruota. Estrazione testina

Montaggio semiasse su mozzo

- Montare la ruota. - Serrare il dado di fissaggio del mozzo ruota e serrarlo alla coppia di 316 Nm. - Serrare i dadi di fissaggio del supporto superiore complessivo ammortizzatore e molla e serrarli alla coppia di 25 Nm. COMPLESSIVO AMMORTIZZATORE E MOLLA Smontaggio - Allentare i dadi ruota. - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Smontare la ruota. - Staccare la staffa di supporto del flessibile freni e il tirante di collegamento della barra stabilizzatrice. - Svitare le viti di fissaggio della pinza del freno anteriore. Avvertenza: Fissare di lato la pinza per evitare di danneggiare il flessibile. - Staccare la pinza del freno anteriore. - Smontare il dado di ritenuta della testa del tirante dello sterzo. - Utilizzando un estrattore per testine, staccare il giunto sferico della testa del tirante dello sterzo. Avvertenza: Proteggere la tenuta del giunto sferico del braccio inferiore con un panno morbido per evitare che subisca danni. - Staccare il giunto sferico braccio inferiore. - Svitare la vite superiore del fuso a snodo ruota. - Smontare il fuso a snodo ruota. - Sorreggere di lato il semiasse. Avvertenza: Sorreggere il complessivo montante e molle per evitare che subisca danni. - Svitare i dadi dellattacco superiore montante sospensione. - Smontare il complessivo montante e molle. Scomposizione al banco Pericolo: Agire con la massima cautela, poich la molla sottoposta a tensione elevata. Linosservanza di tale istruzione pu causare infortuni. - Utilizzando gli attrezzi speciali, comprimere la molla. Avvertenza: Utilizzare una chiave per viti con testa esagonale incassata per impedire allasta del pistone di ruotare.

- Eliminare il dado di fissaggio della testa barra di accoppiamento. - Staccare il giunto sferico del braccio inferiore dal portafuso ruota. - Smontare lo scudo termico. - Svitare il dado di fissaggio del mozzo ruota. Dado mozzo

- Montare il disco freno. Avvertenza: necessario montare uno scudo termico per evitare danni al giunto sferico. - Fissare il giunto sferico del braccio inferiore al portafuso ruota e serrarlo alla coppia di 47 Nm. - Montare il sensore velocit ruota anteriore sul portafuso ruota e serrarlo alla coppia di 9 Nm. - Montare la pinza freno sul portafuso ruota. - Montare i tappi viti pinza. Pericolo: Sostituire il dado di fissaggio della testina dello sterzo. Linosservanza di tale istruzione pu essere causa di infortuni. - Fissare la testa della barra di accoppiamento al portafuso ruota e serrare alla coppia di 47 Nm. - Fissare il flessibile dei freni al montante della sospensione. Avvertenza: Il dado di fissaggio del mozzo ruota pu essere riutilizzato quattro volte, pertanto contrassegnarlo. Con laiuto di un altro tecnico, attivare i freni e registrare il precarico del cuscinetto ruota montando il dado di fissaggio del mozzo ruota. Serraggio dado mozzo

Avvertenza:

Sorreggere il semiasse. Non piegare il giunto interno pi di 18 gradi. Non piegare il giunto esterno pi di 45 gradi. - Con lausilio di un estrattore adeguato, staccare il mozzo ruota dal semiasse. - Svitare la vite di serraggio tra portafuso ruota e montante sospensione. - Smontare il portafuso ruota. - Spostare il semiasse da una parte.

Montaggio - Montare il portafuso ruota e serrare la vite superiore alla coppia di 90 Nm. Avvertenza: Accertarsi che il semiasse sia completamente inserito nel mozzo ruota. - Usando lattrezzo speciale, montare il semiasse sul mozzo ruota.

102

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

- Allentare il dado di fissaggio del cuscinetto reggispinta. Dado cuscinetto

Assemblaggio al banco Avvertenza: Accertarsi che il supporto superiore sia alloggiato correttamente sul cuscinetto reggispinta prima del montaggio. Avvertenza: Assicurarsi che le estremit delle molle si insedino correttamente nelle sedi delle molle con il codice colore sul fondo.

Accertarsi che il tampone paracolpi sia montato con la superficie piatta nel punto pi alto. Montaggio in vettura Per il montaggio, rimontare i componenti in ordine inverso. - Controllare lallineamento delle ruote anteriori.

- Scomporre il complessivo ammortizzatore e molla.

Marcature sulla molla

Complessivo ammortizzatore e molla 1. Dado di fissaggio del cuscinetto reggispinta 2. Supporto superiore 3. Cuscinetto reggispinta 4. Sede della molla superiore 5. Ammortizzatore 6. Paracolpi 7. Cuffia

SOSPENSIONI POSTERIORI
CUSCINETTO RUOTA Smontaggio - Smontare il mozzo ruota. - Smontare ed eliminare lanello del sensore velocit ruota. - Smontare lanello elastico di sicurezza. - Con laiuto della pressa, smontare ed eliminare il cuscinetto ruota.

Nota:

Montaggio - Con laiuto di una pressa, montare il nuovo cuscinetto ruota. - Montare lanello elastico di sicurezza. - Montare lanello di tenuta. Avvertenza: Fare attenzione a non danneggiare lanello sensore velocit ruota. Avvertenza: Assicurarsi che lanello sensore velocit ruota sia pulito.

Il portafuso ruota di nuovo tipo fornito con un anello di tenuta montato. - Smontare ed eliminare il portafuso ruota. Sospensione posteriore

103

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

Avvertenza: Nota:

Evitare contatti tra lanello sensore velocit ruota e superfici magnetiche. Sostituire lanello del sensore velocit ruota. - Montare un nuovo anello sensore velocit ruota. Anello sensore

- Annotare la posizione del braccio inferiore anteriore per facilitare il montaggio. - Smontare il braccio inferiore anteriore. Braccio inferiore anteriore

Smontaggio - Smontare la ruota. - Regolare le sospensioni allaltezza di progetto. - Contrassegnare la posizione della camma di registrazione braccio inferiore posteriore sulla traversa. Marcatura posizione camma

Montaggio

Nota:

Il serraggio definitivo dei componenti delle sospensioni posteriori deve essere eseguito allaltezza prevista. - Montare il braccio inferiore anteriore e serrarlo ala coppia di 115 Nm. - Montare il nuovo portafuso ruota. - Montare il mozzo ruota. Fissaggio barra stabilizzatrice

- Smontare il braccio inferiore posteriore. Montaggio

Nota:

Il serraggio definitivo dei componenti delle sospensioni posteriori deve essere eseguito allaltezza prevista.

Nota:
BRACCIO INFERIORE ANTERIORE Smontaggio - Smontare la ruota. - Regolare le sospensioni allaltezza di progetto posizionando dei distanziali di legno come indicato in figura. Montaggio distanziale - Abbassare la sospensione rispetto allaltezza prevista. - Fissare la barra stabilizzatrice al braccio inferiore posteriore e serrarla alla coppia di 15 Nm. - Montare la molla. - Montare la ruota. BRACCIO INFERIORE POSTERIORE

Non serrare completamente la vite che fissa il braccio inferiore posteriore al fusello ruota in questa fase. Serraggi bracci

Nota: Allineare il contrassegno sulla camma di registrazione braccio inferiore posteriore rispetto al contrassegno della traversa.
- Montare il braccio inferiore posteriore. - Abbassare la sospensione dallaltezza prevista. - Fissare la barra stabilizzatrice al braccio inferiore posteriore e serrarla alla coppia di 15 Nm. - Montare la molla. - Montare la ruota. Braccio inferiore posteriore

Altezza distanziale: per berlina 113 mm. per Station Wagon 157 mm.

Nota:

Sul braccio inferiore anteriore riportata lindicazione FRONT.

104

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

- Controllare e, se necessario, registrare la convergenza.

Nota:

Il serraggio finale del dado della camma di registrazione braccio inferiore posteriore deve essere effettuato con il veicolo a terra privo di supporti. - Serrare il dado della camma di registrazione del braccio inferiore posteriore alla coppia di 115 Nm. BRACCIO SUPERIORE Smontaggio - Smontare la ruota. - Regolare le sospensioni allaltezza di progetto. - Staccare il braccio superiore dal fusello ruota.

- Rimuovere le molle. - Staccare la barra stabilizzatrice dal braccio inferiore posteriore su entrambi i lati. Pericolo: Entrambi i lati della sospensione devono essere regolati allaltezza prevista. Linosservanza di tali istruzioni pu essere causa di infortuni. - Regolare la sospensione allaltezza prevista. - Smontare i fermi della barra stabilizzatrice. Fermo barra stabilizzatrice

- Montare i fermi barra stabilizzatrice. - Bagnare con acqua i fermi per facilitare il montaggio. - Premere il fermo nella boccola su entrambi i lati. - Montare la barra stabilizzatrice e serrare alla coppia di 48 Nm. - Abbassare la sospensione rispetto allaltezza prevista. - Collegare la barra stabilizzatrice al braccio inferiore posteriore su entrambi i lati. - Montare le molle. - Montare le ruote. AMMORTIZZATORE Smontaggio - Staccare il pannello di rivestimento del vano bagagli e posizionarlo su un lato.

Nota:

Annotare la posizione del braccio superiore per facilitarne il montaggio. - Smontare il braccio superiore. Montaggio

Avvertenza:

Utilizzare una chiave per viti con testa esagonale incassata per impedire la rotazione dellasta del pistone. - Smontare il dado di fissaggio del supporto superiore dellammortizzatore. - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Smontare lammortizzatore. - Durante lo smontaggio dellammortizzatore sinistro per le vetture Station wagon, necessario staccare il sistema di scarico dallattacco posteriore. - Smontare lo scudo termico del sistema di scarico. - Smontare la vite di fissaggio superiore dellammortizzatore. - Smontare lammortizzatore. Montaggio

Nota:

Il serraggio definitivo dei componenti delle sospensioni posteriori deve essere eseguito allaltezza prevista. - Fissare il braccio superiore alla traversa (Station Wagon in figura). Serraggio braccio superiore - Smontare la barra stabilizzatrice. - Smontare le boccole della barra stabilizzatrice. Boccole barra stabilizzatrice

Nota:

Il serraggio finale dei componenti della sospensione deve essere effettuato con il veicolo a terra privo di supporti. - Serrare la vite di fissaggio superiore dellammortizzatore alla coppia di 115 Nm. - Montare lo scudo termico del sistema di scarico. - Montare il sistema di scarico sullattacco posteriore (vetture Station Wagon). - Serrare la vite di fissaggio inferiore dellammortizzatore.

- Montare il braccio superiore al fusello ruota e serrarlo alla coppia di 115 Nm. - Abbassare la sospensione dallaltezza prevista. - Fissare la barra stabilizzatrice al braccio inferiore posteriore. - Montare la molla. - Montare la ruota. BARRA STABILIZZATRICE Smontaggio - Smontare le ruote.

Montaggio Avvertenza: Posizionare correttamente le boccole della barra stabilizzatrice sulla barra, prive di lubrificante.

Nota:

Accertarsi che il nipplo delle boccole si trovi sul lato sinistro. - Montare la boccola sulla barra stabilizzatrice, su entrambi i lati.

Nota:

Inserire lammortizzatore nel foro di posizionamento. - Abbassare il veicolo.

105

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

Avvertenza:

Nota:

Utilizzare una chiave per viti con testa esagonale incassata per impedire la rotazione dellasta pistone. - Montare il dado di fissaggio del supporto superiore dellammortizzatore e serrare alla coppia di 18 Nm. - Fissare il pannello di rivestimento del vano bagagli. - Serrare la vite di fissaggio inferiore dellammortizzatore alla coppia di 115 Nm. MOLLA Smontaggio - Smontare la ruota. - Utilizzando un apposito compressore per molle elicoidali, comprimere la molla. Staccare lammortizzatore dal fusello ruota. Compressione molla

Non serrare completamente la vite di fissaggio inferiore dellammortizzatore in questa fase. - Fissare lammortizzatore al fusello ruota. - Montare la ruota. - Serrare la vite di fissaggio inferiore dellammortizzatore. MOLLA - STATION WAGON Smontaggio - Smontare la ruota. - Staccare la barra stabilizzatrice dai bracci inferiori posteriori. - Con lausilio di un apposito martinetto per cambio, sollevare il braccio inferiore posteriore di 32 mm. - Staccare il braccio inferiore posteriore dal portafuso ruota. - Abbassare il braccio inferiore posteriore. - Abbassare e rimuovere il martinetto per cambio. - Con laiuto di un altro tecnico, smontare la molla. - Staccare la barra stabilizzatrice dal braccio inferiore posteriore. Montaggio - Montare lattacco superiore della molla sulla molla. - Con laiuto di un altro tecnico, montare la molla. Avvertenza: Accertarsi che la molla sia centrata correttamente con il fermo a battuta, visibile attraverso il foro di scarico.

posteriore e il portafuso ruota. - Fissare la barra stabilizzatrice ai bracci inferiori posteriori. - Montare la ruota e il pneumatico posteriori. TRAVERSA Smontaggio - Smontare le ruote. - Utilizzando gli attrezzi speciali, smontare la molla. - Staccare la barra stabilizzatrice dal braccio inferiore posteriore su entrambi i lati. - Smontare i fermi della barra stabilizzatrice (lato sinistro in figura). - Smontare la barra stabilizzatrice. - Smontare le boccole della barra stabilizzatrice. - Smontare i bracci inferiori posteriori. - Smontare i bracci inferiori anteriori. - Staccare i bracci superiori dai portafusi ruote.

Nota:

Annotare la posizione dei bracci superiori per facilitare il montaggio. - Smontare i bracci superiori.

Nota:

Sorreggere il sistema di scarico con un apposito supporto assale. - Staccare il sistema di scarico dal supporto pendente isolante scarico della traversa. - Abbassare il sistema di scarico per ottenere una distanza sufficiente dalla traversa. Pericolo: Assicurarsi che la traversa sia fissata al martinetto del cambio. Linosservanza di tali istruzioni pu causare gravi lesioni personali. - Con lausilio di unapposita cinghia di fissaggio, fissare la traversa su un martinetto per cambio. - Smontare la traversa. - Svitare le viti di fissaggio su entrambi i lati. Montaggio

Agire sempre con la massima cautela, poich la molla sottoposta a tensione elevata. Linosservanza di tali istruzioni pu essere causa di infortuni. - Smontare la molla. - Se la molla dovesse essere smontata dal compressore per molle elicoidale, contrassegnare la posizione del compressore per molle elicoidali rispetto alla molla per facilitare il montaggio. Montaggio

Pericolo:

Nota:

Non serrare completamente la vite che fissa il portafuso ruota al braccio inferiore posteriore in questa fase. - Con lausilio di un martinetto per cambio, sollevare il braccio inferiore posteriore di 32 mm. - Serrare la vite tra il braccio inferiore Serraggio vite al braccio inferiore

Nota:

Nota:

Il serraggio definitivo della vite di fissaggio inferiore dellammortizzatore deve essere eseguito quando il veicolo a terra privo di supporti. - Montare la molla.

Il serraggio definitivo dei componenti delle sospensioni posteriori deve essere eseguito allaltezza prevista. - Con lausilio di un apposito martinetto per cambio, posizionare la traversa facendo corrispondere i perni di centrag-

106

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
sospensioni

gio della traversa con i fori del sottoscocca. - Montare la traversa e serrare le viti di fissaggio su entrambi i lati alla coppia di 115 Nm. - Rimuovere la cinghia di fissaggio. - Abbassare e rimuovere il martinetto per cambio. - Fissare il sistema di scarico al supporto pendente isolante scarico della traversa. - Rimuovere il supporto assale. - Montare i bracci superiori sulla traversa senza serrare completamente le viti di fissaggio. - Montare i bracci superiori senza serrare completamente le viti di fissaggio. - Montare i bracci inferiori anteriori senza serrare completamente le viti di fissaggio. - Montare i bracci inferiori posteriori senza serrare completamente le viti di fissaggio. - Regolare le sospensioni allaltezza prevista. - Serrare le viti che fissano il braccio superiore alla traversa alla coppia di 115 Nm. - Serrare le viti che fissano il braccio

superiore al portafuso ruota alla coppia di 115 Nm. - Serrare le viti di fissaggio del braccio inferiore anteriore su entrambi i lati a 115 Nm. - Serrare le viti di fissaggio del braccio inferiore posteriore su entrambi i lati come mostrato di seguito.

Nota:

Non fissare la barra stabilizzatrice ai bracci inferiori posteriori in questa fase. Serraggio braccio inferiore

- Montare la boccola sulla barra stabilizzatrice, su entrambi i lati. - Montare il fermo barra stabilizzatrice su entrambi i lati. - Bagnare con acqua i fermi per facilitare il montaggio. - Premere il fermo nella boccola su entrambi i lati. - Montare la barra stabilizzatrice. - Abbassare la sospensione rispetto allaltezza prevista. - Collegare la barra stabilizzatrice al braccio inferiore posteriore su entrambi i lati e serrare alla coppia di 15 Nm. - Montare le molle. - Montare le ruote. - Controllare e registrare la convergenza secondo necessit.

Nota:

Il serraggio finale del dado della camma di registrazione del braccio inferiore posteriore deve essere effettuato con il veicolo a terra privo di supporti. - Serrare i dadi della camma di registrazione del braccio inferiore posteriore alla coppia di 115 Nm.

107

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

7freni
D AT I T E C N I C I
Il sistema frenante di tipo a doppio circuito sdoppiato in diagonale con freni a disco anteriori autoventilanti e posteriori a disco pieno, con sistema frenante antibloccaggio (ABS) e ripartizione elettronica della forza frenante (EBD). Dispositivo di antislittamento e stabilizzatore elettronico disponibili come opzioni aggiuntive. Il sistema idraulico alimenta circuiti diversi per ogni coppia di ruote diagonalmente opposte (vale a dire anteriore sinistra posteriore destra e anteriore destra posteriore sinistra). Le pinze anteriori, montate sul portafuso, sono di tipo a pistoncino scorrevole che assicura lapplicazione di una pressione uguale da parte di entrambe le pastiglie dei freni. Le pinze posteriori sono di tipo a pistoncino a pinza flottante. Complessivo freno anteriore

FORD FOCUS D

SPECIFICA FRENO A DISCO POSTERIORE Diametro disco freno Spessore nominale disco freno nuovo Limite minimo consentito del disco Limite minimo spessore pastiglia freno mm 252.7 10 8 1,5

Cilindro principale Il cilindro principale, di tipo a tandem, collegato a un servofreno per ridurre lo sforzo sul pedale. La costruzione a doppio circuito o tandem assicura il funzionamento di un circuito in caso di guasto dellaltro. Il cilindro principale e il servofreno sono situati sullo stesso lato del volante. Lasta di azionamento del servofreno collegata direttamente al pedale del freno. Servofreno Servofreno di tipo a diaframma con un diametro di 254 mm. Componente indipendente montato sulla paratia lato motore. Utilizza per il suo funzionamento la depressione della pompa a vuoto azionata dallalbero a camme e la pressione atmosferica. La valvola di ritegno fornisce provvisoriamente la pressione quando la depressione si riduce. Freno di stazionamento La leva del freno di stazionamento situata tra i due sedili anteriori e aziona i freni posteriori mediante un apposito cavo. Registro del freno di stazionamento sulla leva allinterno dellabitacolo. Registro freno stazionamento

Specifica freno a disco anteriore Diametro disco freno Spessore nominale disco freno nuovo Limite minimo consentito del disco Limite minimo spessore pastiglia freno mm 258 22 20 1,5

Complessivo freno posteriore

Liquido freni Prodotto : super DOT4 Specifiche Ford : ESD-M6C57A Periodicit manutenzione : sostituzione liquido e spurgo circuito ogni 2 anni. Controllo livello liquido e ripristino ogni 20.000 Km / 1 anno Controllo visivo per perdite o ruggine ogni 20.000 Km / 1 anno.

108

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
freni

COPPIE DI SERRAGGIO
Freni anteriori Viti di fissaggio piastra portaceppi pinza freno Viti di fissaggio pinza freno Raccordo flessibile freno a pinza freno Freni posteriori Viti di fissaggio piastra portaceppi pinza freno Viti di fissaggio pinza freno Raccordo flessibile freno a pinza freno Parte idraulica Dadi di fissaggio cilindro principale freno Raccordi tubo del freno a cilindro principale (M10) Raccordi tubo del freno a cilindro principale (M12) Dadi di fissaggio servofreno Vite di fissaggio meccanismo di ritorno pedale freno Dadi di fissaggio cilindro principale frizione Nipplo di spurgo Dado di fissaggio staffa cablaggio su servofreno Servofreno Dadi di fissaggio tra cilindro principale e servofreno Dadi di fissaggio staffa pedale/servofreno Vite di fissaggio meccanismo di ritorno pedale freno Sistema antibloccaggio Viti sensore ruota Dadi tubo del freno a cilindro principale (M10) Tubo del freno a centralina idraulica Centralina idraulica a staffa Staffa centralina idraulica a carrozzeria Nm 133 28 15 55 35 15 20 17 20 23 50 9 5 20 20 23 50 9 17 11 9 25

Sensori velocit ruote Limpianto prevede quattro sensori velocit ruota, posizionati su ogni ruota, contenenti un piccolo processore che invia un segnale digitale allECU. Il segnale viene generato da un anello codificatore con un profilo magnetico inserito nei cuscinetti mozzi ruote. Distribuzione della forza frenante Il dispositivo elettronico di distribuzione della forza frenante (EBD) presente in tutti i sistemi ABS/TCS e sostituisce le valvole riduttrici sensibili alla pressione (PCRV) e le valvole ripartitrici del carico (LAV) utilizzate nei sistemi frenanti tradizionali. La funzione EBD un software che si aggiunge al tradizionale programma ABS e consente un maggior utilizzo dei freni posteriori fino al momento in cui interviene lABS. Entra in funzione durante la frenata normale, a seconda del carico del veicolo e dellattrito della superficie stradale. Rispetto alla PCR o alla LAV, con il controllo EBD la forza frenante non determinata dalla pressione dei freni o dalla velocit del veicolo, ma dallo slittamento delle ruote posteriori rispetto alle anteriori. Sistema di controllo della trazione (TCS) Il controllo della trazione una versione avanzata del sistema frenante antibloccaggio (ABS). Il sistema integrato nellABS e utilizza gli stessi sensori velocit ruote e ununit di comando idraulica (HCU) simile a quella dellABS. Lunit di comando idraulica dotata di elettrovalvole interne supplementari integrate per consentire la modulazione del comando della pressione dei freni. A velocit superiori a 40km/h, la funzione frenante controlla solamente slittamenti rilevanti delle ruote (per esempio acquaplaning). Tale sistema permette di controllare lo slittamento delle ruote non motrici mediante la riduzione della coppia motore e il controllo della frenata, in modo da migliorare la stabilit, la manovrabilit e la trazione del veicolo a tutte le velocit. La funzione TCS pu essere disinserita e viene controllata mediante un interruttore nella console del pianale. Se il modulo ABS/TCS rileva uno slittamento delle ruote motrici, il modulo di gestione motore EEC V (PCM) riduce la coppia motore. I due moduli dialogano tra loro tramite il bus di vettura (ISO 9141 Ford - protocollo globale standard SCP). Il modulo ABS/TCS calcola la coppia motore necessaria durante il controllo della trazione e invia la richiesta al PCM EEC V. Il PCM EEC V calcola successivamente la corretta fase di accensione e il numero degli iniettori da disattivare per ottenere la coppia motore richiesta. I vantaggi del sistema TCS sono i seguenti: - riduzione del carico sul sistema frenante; - carico ridotto sul gruppo motore/cambio; - migliore stabilit direzionale; - migliore sterzatura; - tempo di reazione pi breve; - funzionamento a tutte le velocit del veicolo.

Sistema antibloccaggio Con il sistema antibloccaggio, in caso di forti frenate il bloccaggio delle ruote viene impedito da una modulazione della pressione del freno. Il sistema permette al guidatore di mantenere il controllo della sterzata e di arrestare il veicolo nella pi breve distanza possibile. In condizioni di frenata normali, lo sforzo sul pedale e la sensazione al contatto con questultimo sono simili a quelli che si riscontrano su un sistema servofrenante standard. Unit di comando elettroidraulica (HECU) Lunit di comando integra la parte idraulica e la parte elettronica. Lunit di comando idraulica (HCU) composta da un blocco di alluminio contenente delle elettrovalvole e un motorino pompa. Lunit di comando elettronica (ECU) composta da una scheda a circuiti stampati con microprocessori, software integrato e bobine magnetiche per comandare le elettrovalvole nellHCU. Sia lHCU sia lECU sono parti soggette ad assistenza, ma nessuna delle due riparabile.

109

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
freni

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE

Complessivo freno anteriore 1. Portafuso ruota; 2. Mozzo ruota; 3. Disco; 4. Fermo; 5. Dado di fissaggio del mozzo; 6. Pastiglia freno; 7. Pinza freno

FRENI ANTERIORI
PASTIGLIE FRENI ANTERIORI Smontaggio - Allentare i dadi ruota. - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Smontare la ruota. - Staccare il tubo flessibile freni dalla staffa di supporto. - Staccare il fermo della pastiglia esterna dei freni. Nota: Spingere la pinza verso lesterno per allentare il pistoncino. - Togliere il tappo di protezione viti pinza.

- Smontare le viti e staccare la pinza. Viti pinza anteriore

- Legare la pinza per evitare che il tubo flessibile venga sottoposto a stiramento. - Sollevare il fermo della pastiglia esterna al di sopra delle linguette di ritenuta della molla. - Smontare la pastiglia del freno esterna. - Smontare la pastiglia del freno interna. Montaggio

Avvertenza:

Se il pistoncino della pinza viene fatto rientrare nellalloggiamento, il liquido freni fuoriuscir dal cilindro principale. - Tirare completamente indietro il pistoncino della pinza.

110

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
freni

Avvertenza:

Accertarsi che le superfici del disco del freno siano pulite prima di procedere col montaggio. - Montare la pastiglia del freno interna. - Montare la pastiglia del freno esterna.

- Rimontare i componenti in ordine inverso prestando attenzione a serrare: - il raccordo del tubo freno alla pinza alla coppia di 15 Nm.

Montaggio Nota: Prima del montaggio, accertarsi che la superficie del mozzo sia pulita e priva di ruggine e residui. - Rimontare i componenti in ordine inverso prestando attenzione a serrare: - le viti della pinza alla coppia di 28 Nm. - i dadi ruota alla coppia di 85 Nm.

Serraggio raccordo Pastiglie freno

- i dadi ruota alla coppia di 85 Nm. DISCO FRENO ANTERIORE - Spingere il fermo esterno al di sopra delle linguette di ritenuta della molla. - Montare la pinza. - Montare le viti e serrarle alla coppia di 28 Nm. - Montare i tappi delle viti pinza. - Montare il tubo flessibile del freno sulla staffa di supporto. - Posizionare il fermo della pastiglia esterna. - Montare le ruote serrandole alla coppia di 85 Nm. - Controllare il livello del liquido nel serbatoio del liquido freni. PINZA FRENO ANTERIORE Smontaggio - Allentare i dadi ruota. - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Smontare la ruota. - Staccare il tubo flessibile del freno dalla staffa di supporto. - Serrare il flessibile del freno con un morsetto. - Allentare il raccordo del tubo flessibile del freno. - Smontare le pastiglie del freno anteriori. - Scollegare la pinza dal tubo flessibile del freno e rimuoverla. - Tappare il tubo flessibile del freno per evitare la fuoriuscita di liquido o linfiltrazione di sporcizia. Montaggio Nota: Dopo il montaggio, spurgare il sistema frenante. Smontaggio - Smontare la ruota. - Staccare il fermo della pastiglia esterna dei freni. - Staccare il flessibile del freno dalla staffa di supporto.

Nota:

Spingere la pinza verso lesterno per allentare il pistoncino. - Staccare la pinza. Avvertenza: La pinza freno deve essere sempre sorretta. - Rimuovere il fermo (se in dotazione). - Smontare il disco freno.

Mozzo con disco smontato

111

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
freni

FRENI POSTERIORI

completamente indietro il pistoncino della pinza. Compressione pistoncino

- Montare le pastiglie dei freni.

Nota:
Complessivo freni posteriori 1. Sensore ABS; 2. Rivetti di fissaggio; 3. Pinza freno; 4. Ruota fonica ABS; 5. Piastra di protezione; 6. Gruppo monolitico tirante / fuso a snodo

Accertarsi che le molle delle pastiglie dei freni siano posizionate correttamente sulla pinza. - Montare la pinza e serrarla alla coppia di 35 Nm. - Fissare il tubo flessibile del freno alla pinza e serrarlo alla coppia di 15 Nm. - Collegare il cavo del freno di stazionamento. - Posizionare il cavo e il tubo protettivo. - Montare il fermo di ritenuta del cavo. - Tirare indietro la leva del freno di stazionamento. - Collegare il cavo alla leva del freno di stazionamento. - Montare le ruote. - Rifornire e spurgare il sistema frenante.

PINZA FRENO POSTERIORE Smontaggio - Smontare la ruota. - Scollegare il cavo del freno di stazionamento.

- Togliere le pastiglie del freno. Rimozione pastiglie

Leveraggi freno stazionamento

PASTIGLIE FRENI POSTERIORI Smontaggio - Smontare la ruota. - Scollegare il cavo del freno di stazionamento. - Sollevare la leva del freno di stazionamento. - Scollegare il cavo dalla leva del freno di stazionamento. - Rimuovere il fermo del tubo protettivo. - Scollegare il cavo ed il tubo protettivo.

- Scollegare la pinza dal tubo flessibile del freno. - Tappare il tubo flessibile del freno per evitare la fuoriuscita di liquido o linfiltrazione di sporcizia. - Smontare la piastra di ancoraggio. - Tirare indietro la leva del freno di stazionamento. - Scollegare il cavo dalla leva del freno di stazionamento. - Sfilare il fermo del tubo protettivo. - Smontare il cavo ed il tubo protettivo. - Allentare il tubo flessibile del freno. - Serrare il tubo flessibile del freno con un morsetto. - Allentare il raccordo del tubo flessibile del freno. - Staccare la pinza. Montaggio - Montare la piastra di ancoraggio e serrare alla coppia di 55 Nm. - Collegare la pinza al tubo flessibile del freno.

Avvertenza:

Sostenere lateralmente la pinza freno per evitare danni al flessibile del freno. - Staccare la pinza freno. - Togliere le pastiglie del freno. Montaggio - Tirare completamente indietro il pistoncino della pinza freno utilizzando un

Avvertenza:

Quando i pistoncini vengono riportati nella loro sede, del liquido freni potrebbe fuoriuscire dal cilindro principale. - Usando un attrezzo adeguato, tirare

112

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
freni

attrezzo adeguato. - Montare le pastiglie freno. Nota: Controllare che le molle pastiglie freno siano posizionate correttamente nella pinza freno. Montaggio pinza

Avvertenza:

Accertarsi di non contaminare il tappo del serbatoio di recupero freni. - Smontare il tappo del serbatoio liquido freni. - Allentare i dadi ruota di entrambe le ruote anteriori. - Sollevare il veicolo. - Smontare le ruote anteriori. - Smontare il parapolvere del nipplo di spurgo. - Allentare il nipplo di spurgo. Nipplo di spurgo

- Disporla nuovamente in corrispondenza del filtro dellaria. - Scollegare il tubo di mandata del liquido freni. - Scollegare le tubazioni dei freni dal cilindro principale.

Avvertenza:

Prima di smontare il cilindro principale accertarsi che la depressione del servofreno sia stata scaricata. Ci pu avvenire smontando il tubo della depressione dal servofreno. - Smontare il flessibile della depressione del servofreno. - Smontare il cilindro principale.

Montaggio - Montare la pinza freno e serrarla alla coppia di 35 Nm. - Collegare il cavo freno di stazionamento. - Montare la ruota e serrarla alla coppia di 85 Nm. DISCO FRENO POSTERIORE Smontaggio - Rilasciare il freno di stazionamento. - Smontare la ruota e il relativo pneumatico. - Scollegare il cavo del freno di stazionamento dalla pinza freno. Avvertenza: Legare in maniera adeguata la pinza freno e la piastra portaceppi per non sottoporre a sollecitazioni il flessibile dei freni. - Staccare la pinza freno e la piastra di attacco dal portafuso ruota. - Smontare il disco freno. - Smontare il fermo (se in dotazione). Montaggio - Rimontare i componenti in ordine inverso. - Registrare il cavo del freno di stazionamento. CILINDRO PRINCIPALE FRENI Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Scollegare il connettore dal tappo del serbatoio liquido freni.

Avvertenza:

Prima di montare il cilindro principale accertarsi che la tenuta della depressione sia in posizione e che le superfici di accoppiamento siano pulite.

Nota: Nota:

Dopo il montaggio, rifornire e spurgare il sistema frenante. Eseguire questa procedura su entrambe le tubazioni dei freni anteriori. - Scaricare il serbatoio liquido freni. - Collegare il tubetto di spurgo al nipplo di spurgo e ad un contenitore idoneo. - Premere il pedale del freno fino a quando il liquido viene completamente scaricato. - Serrare il nipplo di spurgo. - Abbassare il veicolo. - Smontare il filtro dellaria. - Smontare il tubo di uscita del filtro dellaria. - Scollegare il connettore della scatola centrale portafusibili. - Svitare la vite di fissaggio della scatola centrale portafusibili. - Staccare la scatola centrale portafusibili. Smontaggio scatola portafusibili - Per il montaggio, eseguire la procedura di smontaggio in ordine inverso, prestando attenzione ai serraggi riportati di seguito: - Serrare il cilindro principale al servofreno alla coppia di 20 Nm. - Serrare i raccordi dei tubi freno al cilindro principale alla coppia di 17 Nm.

Tubi freni su cilindro principale

113

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
freni

SERVOFRENO Smontaggio - Smontare il cilindro principale. - Scollegare il connettore dellunit di comando idraulica (HCU). Connettore unit HCU

servofreno prima del montaggio. - Montare il servofreno. Nota: Non serrare completamente a questo punto. - Montare i dadi del servofreno. Avvertenza: Collegare il perno nuovo dellasta di azionamento del servofreno al pedale del freno. - Montare il perno dellasta di azionamento del servofreno. - Staccare il pannello inferiore del quadro strumenti. - Rimuovere il condotto dellaria. - Allentare la vite di fissaggio della leva di ritorno del pedale del freno.

Spurgo sistema frenante - Scollegare il cavo di massa della batteria.

Nota: Nota:

Accertarsi che il veicolo poggi su una superficie piana. Il sistema presenta circuiti distinti per ogni ruota anteriore e posteriore diagonalmente opposte. possibile spurgare ciascun circuito individualmente.

Avvertenza:

Il serbatoio deve essere rifornito sempre con liquido freni nuovo e pulito durante lo spurgo. - Collegare il tubo di spurgo al nipplo di spurgo. - Immergere lestremit del tubo di spurgo in un contenitore di spurgo contenente una piccola quantit di liquido freni. - Posizionare la base del contenitore di spurgo almeno 300 mm al di sopra del nipplo di spurgo per mantenere la pressione del liquido ed impedire fuoriuscite daria dalle filettature del nipplo di spurgo. - Svitare il nipplo di spurgo di mezzo giro. - Premere il pedale del freno a fondo (pompando il liquido freni e laria nel contenitore di spurgo) e lasciare che il pedale ritorni nella posizione di riposo. - Rifornire il serbatoio liquido freni fino al contrassegno Max. - Continuare a premere il pedale del freno fino a quando non viene pompato nel contenitore di spurgo liquido freni pulito e privo di aria. - Con il pedale del freno premuto a fondo, serrare il nipplo di spurgo.

1. Sganciare il fermo 2. Scollegare il connettore - Staccare i tubi dei freni dallunit di comando idraulica. - Rimuovere lunit di comando idraulica. - Staccare i tubi dei freni dalla paratia. - Staccare lasta di azionamento del servofreno dal pedale del freno.

Avvertenza:

Assicurarsi che il gioco tra il pedale del freno e la leva di ritorno del pedale freno consenta un movimento libero. - Allineare la staffa del pedale del freno alla leva di ritorno del pedale freno. - Serrare i dadi del servofreno alla coppia di 23 Nm. Serraggio servofreno

Smontaggio asta di comando 1. Premere il pedale del freno 2. Premere il fermo 3. Smontare il perno dellasta di azionamento del servofreno

- Svitare i dadi del servofreno operando dallinterno dellabitacolo. - Smontare il servofreno. Montaggio Avvertenza: Accertarsi che lattuatore del servofreno sia posizionato correttamente attraverso la cuffia in gomma della paratia. Avvertenza: Assicurarsi che la guarnizione del servofreno sia posizionata correttamente sul

- A motore in funzione premere il pedale del freno tre volte e assicurarsi che il pedale si muova liberamente e ritorni nella posizione iniziale. - Serrare la vite di fissaggio della leva di ritorno del pedale del freno alla coppia di 50 Nm. - Montare il condotto dellaria. - Montare il pannello inferiore del quadro strumenti. - Fissare i tubi dei freni alla paratia. - Montare lunit di comando idraulica e serrarla alla coppia di 9 Nm. - Collegare i tubi dei freni allunit di comando idraulica e serrarli alla coppia di 11 Nm. - Collegare il connettore dellunit di comando idraulica. - Montare il cilindro principale dei freni. - Rifornire e spurgare il sistema frenante.

Avvertenza:

Assicurarsi di montare il tappo del nipplo di spurgo dopo lo spurgo della tubazione freno. In questo modo si impedisce che il nipplo di spurgo sia soggetto a corrosione. Linosservanza di tale istruzione pu causare il grippaggio del nipplo di spurgo. - Ripetere la procedura per le restanti tubazioni dei freni. - Collegare il cavo di massa della batteria.

114

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

8impianto elettrico
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
RETE DI COLLEGAMENTO Moduli collegati alla rete Modulo di gestione motore (PCM) Modulo elettronico generico (GEM) Quadro strumenti Quadro strumenti ausiliario Modulo ABS / modulo stabilizzatore elettronico (ESP) Controllo diagnostico Airbag Modulo computer di viaggio Modulo di regolazione automatica della temperatura (EATC) Riscaldatore ausiliario Modulo di comando / sensore di regolazione fari allo xeno Modulo di comando iniettori (IDM) Connettore di trasferimento dati (DLC) Connettore diagnostico, fari allo xeno Connettore diagnostico Componenti di rete: Il collegamento tra i moduli di questo veicolo viene stabilito tramite tre sistemi bus differenti, che possono essere suddivisi in bus per scopi di collegamento e in bus per scopi diagnostici. Il collegamento tra i moduli consente di controllare varie funzioni (ABS, gestione motore, Airbag, ecc.), mentre la comunicazione diagnostica accelera il processo di individuazione e riparazione dei guasti. Bus SCP (Protocollo globale standard) Il bus SCP comprende due cavi twistati. Attraverso questi cavi avviene sia la comunicazione tra i moduli che quella tra i moduli e il tester diagnostico. Se uno dei due cavi interrotto o in cortocircuito a massa o ad alimentazione, la comunicazione tra i moduli e quella con il tester diagnostico pu sempre avvenire attraverso laltro cavo. Linea K La linea K ISO 9141 comprende un cavo singolo. Se il cavo interrotto o in cortocircuito a massa o ad alimentazione, la comunicazione tra i moduli e il tester diagnostico non pi possibile. Bus CAN (Controller Area Network) Il bus CAN consente il collegamento tra i moduli per mezzo del connettore DLC e con il tester diagnostico. Il bus dati seriali viene utilizzato in applicazioni automobilistiche e consente il collegamento anche in caso di guasto di uno dei moduli. Connettore diagnostico Il connettore di trasferimento dati (DLC) linterfaccia standard tra le linee bus (bus SCP, linea K ISO 9141 e bus CAN) e il tester diagnostico. Anche il segnale di programmazione EEPROM dei moduli e Il connettore diagnostico fari allo xeno montato nella parte anteriore del veicolo e consente la regolazione di base dei fari allo xeno con il tester diagnostico, mentre si osservano entrambi i fari. Il connettore diagnostico fari allo xeno collegato al DLC tramite la linea K ISO 9141. MODULI Modulo gestione motore Il modulo di gestione motore (PCM) controlla tutte le funzioni relative alla gestione del motore e al controllo delle emissioni. Questo modulo comunica con il modulo ESP, il modulo ABS, il quadro strumenti, il quadro strumenti ausiliario, lEATC e il DLC, tramite il bus SCP, o con il modulo di comando iniettori (IDM) tramite il bus CAN. Modulo GEM Il modulo GEM (modulo di comando generico) collegato al connettore di trasferimento dati (DLC) tramite la linea K ISO 9141 e include le seguenti funzioni: Indicatori di direzione Lampeggiatori di emergenza Luce abitacolo Sistema antifurto Chiusura centralizzata Parabrezza termico Lunotto termico Comandi sistema lavatergicristallo Rel dispositivo salvacarica Spia cintura di sicurezza Sensore durto Spia luci accese lalimentazione elettrica del tester diagnostico vengono stabiliti tramite questo connettore a 16 pin.

115

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
impianto elettrico

Quadro strumenti Il quadro strumenti collegato al connettore di trasferimento dati (DLC) tramite il bus dati SCP e include le seguenti funzioni: Tachimetro Contagiri Contachilometri Contachilometri parziale Indicatore di livello carburante Indicatore della temperatura motore Lampeggiatori di emergenza e indicatori di direzione Quadro strumenti ausiliario Il quadro strumenti ausiliario collegato al connettore di trasferimento dati (DLC) tramite il bus SCP e include le seguenti funzioni: Temperatura olio Pressione olio Spia temperatura di congelamento Modulo ABS / ESP Il veicolo dotato di modulo ABS (con o senza TCS) o di modulo stabilizzatore elettronico (ESP). Il modulo ABS senza TCS controlla il sistema frenante antibloccaggio ed dotato di un software diverso rispetto al modulo ABS con TCS, per il resto i due moduli sono identici. Il modulo ABS collegato al DLC tramite la linea K ISO 9141 e il bus SCP. Il modulo ABS con TCS controlla il sistema frenante antibloccaggio e il sistema di controllo della trazione ed collegato al DLC tramite la linea K ISO 9141 e il bus SCP. Oltre al sistema frenante antibloccaggio (ABS) e al sistema di controllo della trazione (TCS), il modulo ESP, controlla il sistema di stabilizzazione. Il modulo ESP collegato al DLC tramite la linea K ISO 9141 e il bus SCP. Modulo Airbag Il controllo diagnostico Airbag controlla gli Airbag lato guida e passeggero, gli Airbag laterali e il pretensionatore pirotecnico della cintura di sicurezza. Il modulo di controllo diagnostico Airbag collegato al DLC tramite il bus dati diagnostici ISO 9141. Computer di viaggio Il modulo computer di viaggio collegato al DLC tramite il bus dati diagnostici ISO 9141. Il computer di viaggio fornisce al guidatore informazioni aggiuntive sullo stato del veicolo rispetto alle condizioni ambientali e include le seguenti funzioni: Consumo carburante Funzioni di tempo Misurazione distanza Indicatore della temperatura esterna

Modulo EATC Il modulo EATC collegato al DLC tramite il bus SCP e la linea K ISO 9141. La funzione principale di questo modulo la regolazione automatica della temperatura del sistema A/C, controllando il flusso, la distribuzione e la temperatura dellaria. Il modulo EATC esegue la supervisione per i seguenti sottosistemi e include alcuni interruttori aggiuntivi. Interruttore aria condizionata Distribuzione aria Interruttore valvola di ricircolo Comando motorino ventilatore Interruttore parabrezza termico Interruttore lunotto termico Riscaldatore ausiliario Il riscaldatore ausiliario un sistema di riscaldamento alimentato a carburante che riscalda il liquido di raffreddamento allinterno del sistema di raffreddamento del motore Diesel alle basse temperature. Il riscaldatore aggiuntivo collegato al DLC tramite il bus dati diagnostici ISO 9141. Modulo fari Xeno Il modulo di comando/sensore regolazione fari allo xeno ha la funzione di regolare automaticamente i fari allo xeno a seconda del carico e della velocit del veicolo. Il segnale di velocit viene inviato dal modulo PCM e lo stato di carico viene stabilito da due sensori, uno per assale. Sensore su ponte posteriore

Oltre a questa funzione, il modulo funziona come convertitore CC/CC che alimenta i sensori con corrente costante di 5V. Il modulo di comando / sensore regolazione fari allo xeno collegato al DLC e al connettore diagnostico fari allo xeno tramite il bus di dati diagnostici ISO 9141. Modulo di comando iniettori Il modulo di comando iniettori (IDM), installato fino alla produ-

116

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
impianto elettrico

Posizione dei moduli in vettura 1. Modulo temporizzatore centrale (CTM) 2. Scatola di derivazione batteria (BJB) 3. Gruppo ABS / ESP 4. Riscaldatore supplementare

5. Modulo gestione motore (PCM) 6. Interruttore inerziale (solo benzina) 7. Sensore accelerazione laterale 8. Sensore di imbardata 9. Sensore Airbag laterale destro 10. Modulo Airbag

11. Sensore Airbag laterale sinistro 12. Scatola centrale portafusibili (CJB) 13. Connettore diagnostico 14. Computer di viaggio 15. Sistema di comunicazione di bordo 16. Modulo chiusure centralizzate

zione 08/2002, ha la funzione di controllare liniezione di carburante ed collegato al modulo PCM tramite il bus di dati CAN. Fusibili e rel Fusibili e rel sono concentrati in due scatole, la prima posta nella zona sinistra del vano motore in posizione ben visibile, mentre la seconda posta nellabitacolo, nella zona destra sotto al volante.

Posizione scatola portafusibili e rel vano motore BJB

Posizione scatola portafusibili e rel abitacolo CJB

117

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
impianto elettrico

SCATOLA PORTAFUSIBILI E REL VANO MOTORE (BJB) Fusibili Rel

N F1 F2 F3 F4 F5 F6 F7 F8 F9 F10 F11 F12 F13 F14 F15 F16 F17 F18 F19 F20 F21 F22 F23 F24 F25 F26 F27 F28 F29 F64 F65 D1 D2

Intensit (A) 40 40 50 60 30 40 30 20 1 30 15 30 10 10 15 15 10 20 20 20 30 15 10 10 10 30 30 30 -

Circuito Alimentazione principale Libero Rel candeletta n 2 Parabrezza termico Rel candelette preriscaldamento Ventilatore secondario (A/C) Rel lunotto termico Alimentazione motorino avviamento Rel mantenimento potenza Regolatore alternatore Centralina ABS Rel pompa controllo stabilit Rel lavafari Luci posizione Alimentazione rel aria condizionata Luce anabbagliante Sx Luce anabbagliante Dx Centralina gestione motore Centralina ABS Alimentazione rel luci marcia diurne Riscaldatore ausiliario Rel candeletta n1 Alimentazione rel luci marcia diurne Luce abbagliante Sx Luce abbagliante Dx Rel motore in moto Ventilatore secondario A/C Ventilatore interno riscaldamento Ventilatore principale raffreddamento Diodo Libero

N R1 R2 R3 R4 R5 R6 R7 R8 R9 R10 R11 R12 R13 R14 R15 R16

Utilizzo K41 Rel accensione K166 Rel candeletta n1 riscaldatore liquido raffreddamento K164 Rel parabrezza termico K34 Rel lavafari K37 Rel luci abbaglianti K36 Rel luci anabbaglianti Libero K13 Rel mantenimento potenza gestione motore K70 Rel candelette preriscaldamento K167 Rel candeletta n2 riscaldatore liquido raffreddamento K32 Rel acceleratore tutto premuto per climatizzazione K5 Rel luci marcia diurne K84 Rel motore in moto Libero K45 Rel motoventilatore principale raffreddamento K46 Rel motoventilatore secondario (con climatizzazione)

118

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
impianto elettrico

SCATOLA PORTAFUSIBILI E REL ABITACOLO (CJB) Fusibili Rel

N F30 F31 F32 F33 F34 F35 F36 F37 F38 F39 F40 F41 F42 F43 F44 F45 F46 F47 F48 F49 F50 F51 F52 F53 F54 F55 F56 F57 F58 F59 F60 F61 F62 F63

Intensit (A) 10 15 15 20 20 7,5 7,5 25 25 15 10 7,5 15 15 20 7,5 7,5 15 10 25 7,5 15 10 25 20 7,5 7,5 10 7,5 7,5 7,5 20

Circuito Interruttore luci Autoradio - Telefono Modulo di controllo generico (GEM) Avvisatore acustico - Sedili elettrici Tetto apribile Rel alimentazione ausiliaria Rel alimentazione ausiliaria Alzacristalli elettrici (ant. e post. sx) Alzacristalli elettrici (ant.e post. dx) Regolazione elettrica sedile guida Modulo di controllo generico, modulo parcheggio a ultrasuoni Quadro strumenti e autoradio Luci stop Lava/tergilunotto Fendinebbia e retronebbia Modulo clima automatico (EATC) Modulo ABS Prese di corrente ant. e post. Connettore di diagnosi Riscaldatore lunotto Retrovisori elettrici e sbrinamento Riscaldamento sedili Modulo di comando fari xeno (HID) Alzacristalli elettrici anteriori Rel tergicristallo e tergilunotto Proiettori destri ant. e post. Proiettori sinistri ant. e post. Indicatori di direzione Modulo Airbag Modulo ricetrasmettitore antifurto Luci targa Modulo di controllo generico (GEM)

N R17 R18 R19 R20 R21 e R22 R23 R24 R25

Utilizzo K22 Rel inibizione avviamento K64 Rel tergilunotto K162 Rel tergicristallo K160 Rel accendisigari Liberi K33 Rel avvisatore acustico K115 Rel alimentazione ausiliaria K1 Rel lunotto termico

COPPIE DI SERRAGGIO
Motorino avviamento Nm Viti di fissaggio motorino di avviamento 35 Collegamento alimentazione motorino di avviamento 12 Collegamento elettrovalvola motorino di avviamento 6 Alternatore Dado di fissaggio cavo alimentazione ad alternatore Viti di fissaggio alternatore Accoppiamento alternatore Viti di fissaggio staffa puleggia alternatore Batteria Dadi fermo batteria (a morsetto batteria) Viti cestello batteria Fermo di fissaggio batteria Connessioni ausiliarie su fermi batteria Cavo a massa a vite motore Dado connettore alternatore Connettore elettrovalvola motorino di avviamento 8 25 12 25 5 12 12 5 35 8 12

119

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
impianto elettrico

BATTERIA Posizione batteria nel vano motore

CINGHIA ACCESSORI E TENDICINGHIA Cinghia multigole unica per tutti gli accessori e trascinata dallalbero motore, con tensione regolata da tenditore automatico. Il tenditore automatico tarato per fornire la tensione corretta alla cinghia di un determinato sistema di comando accessori. Salvo rottura di molle o nastri di sospensione interni o guasto di altri componenti meccanici del complessivo tenditore, non necessario verificare la tensione della cinghia.

Cinghia di comando accessori senza aria condizionata

La batteria fornita da 12 volt (DC), ad alto amperaggio per avviamento a freddo. Il cestello della batteria costituito da un pezzo unico in plastica fissato da tre viti. I cavi della batteria sono costituiti da cavi di massa ed elettrici per servizio pesante con capocorda saldati. I cavi sono fissati ai morsetti della batteria, che sono di misura diversa per evitare il collegamento inverso. Il cavo elettrovalvola del motorino di avviamento dispone di una connessione elettrica vicino alla batteria ed fissato tramite viti allelettrovalvola del motorino di avviamento. Sia i cavi a massa sia quelli elettrici sono collegati al motore, al motorino di avviamento e allalternatore tramite viti. ALTERNATORE Laccoppiamento dellalternatore sul motore Diesel posizionato tra lalternatore e la cinghia di comando accessori. Laccoppiamento montato in modo da ridurre linerzia trasmessa dallalternatore alla cinghia di comando accessori. Il generatore azionato ad una velocit di circa il doppio rispetto a quella del motore.

1. Puleggia pompa servosterzo; 2. Puleggia pompa acqua; 3. Cinghia di comando accessori; 4. Puleggia alternatore; 5. Puleggia folle cinghia; 6. Puleggia albero motore; 7. Tendicinghia; 8. Puleggia compressore A/C

Cinghia di comando accessori con aria condizionata

120

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
impianto elettrico

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
MOTORINO DI AVVIAMENTO Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare il filtro dellaria. - Svitare le viti del motorino di avviamento. - Sollevare e sostenere il veicolo. - Scollegare il connettore del motorino di avviamento. - Smontare il motorino di avviamento. Motorino di avviamento - Scollegare i connettori dellalternatore. Connettori alternatore Montaggio - Rimontare i componenti in ordine inverso, prestando attenzione alle seguenti coppie di serraggio: - Serrare le viti di supporto alternatore sulla staffa alla coppia di 25 Nm. Viti staffa - Allentare le tre viti (una sola in figura). - Smontare lalternatore.

- Smontare il compressore dellaria condizionata e posizionarlo da un lato. - Svitare le viti della staffa della puleggia. Viti staffa puleggia alternatore - Serrare le viti tra puleggia e alternatore alla coppia di 12 Nm. - Serrare le viti della staffa della puleggia alla coppia di 25 Nm. - Serrare le viti del compressore aria condizionata alla coppia di 25 Nm. Montaggio - Per il montaggio, eseguire la procedura di smontaggio in ordine inverso, prestando attenzione alle seguenti coppie di serraggio: - Serrare il motorino di avviamento alla coppia di 35 Nm. - Serrare il collegamento elettrico del motorino di avviamento alla coppia di 12 Nm. ALTERNATORE Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare la cinghia di comando accessori. - Smontare lo scudo di protezione posto sotto il motore. - Smontare il coperchio del connettore dellalternatore. CINGHIA DI COMANDO ACCESSORI Cinghia accessori

- Smontare laccoppiamento dellalternatore. Viti accoppiamento alternatore

Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Staccare il serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento e riporlo a lato.

121

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
impianto elettrico

- Svitare la vite di fissaggio del serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento. - Staccare il serbatoio di espansione del liquido di raffreddamento e riporlo a lato. - Ruotare il tendicinghia di comando accessori in senso orario. - Smontare la cinghia comando accessori. Montaggio Nota: Accertarsi che la cinghia di comando accessori sia posizionata correttamente su tutte le pulegge. - Montare i componenti in ordine inverso. MOTORINO TERGICRISTALLO ANTERIORE Smontaggio Nota: Accertarsi che il motorino tergicristalli si

trovi in posizione di arresto. - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare il pannello sottoparabrezza. - Smontare il rinforzo del pannello sottoparabrezza. - Scollegare il connettore del motorino tergicristallo. - Smontare il motorino e il tirante del tergicristallo. Viti motorino tergicristallo

- Staccare il cappuccio protettivo del motorino tergicristallo. - Contrassegnare la posizione del braccio di comando del tergicristallo rispetto alla staffa del motorino per poterlo rimontare in modo corretto. - Svitare il dado di fissaggio del braccio del tergicristallo. - Smontare il motorino del tergicristallo. Montaggio - Rimontare i componenti in ordine inverso.

SCHEMI ELETTRICI
Metodo di lettura schemi elettrici

Codici colori
BK BN BU GN GY LG NA nero marrone blu verde grigio verde chiaro naturale OG PK RD SR VT WH YE arancione rosa rosso argento viola bianco giallo

122

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
schemi elettrici

123

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Distribuzione potenza motore

Distribuzione potenza motore

FORD FOCUS D
schemi elettrici

124

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Distribuzione di massa

Distribuzione di massa

FORD FOCUS D
schemi elettrici

Distribuzione di massa

125

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Distribuzione di massa

FORD FOCUS D
schemi elettrici

126

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Illuminazione esterna fari xeno HID

Illuminazione esterna anabbaglianti abbaglianti

FORD FOCUS D
schemi elettrici

127

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Illuminazione esterna livellamento fari

Illuminazione esterna fari xeno HID

FORD FOCUS D
schemi elettrici

128

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Illuminazione esterna luci direzione, luci stop

Illuminazione esterna livellamento fari xeno

FORD FOCUS D
schemi elettrici

129

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Illuminazione esterna luci targa

Illuminazione esterna luci direzione

FORD FOCUS D
schemi elettrici

130

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Illuminazione esterna luci retromarcia

Illuminazione esterna fendinebbia, retronebbia

FORD FOCUS D
schemi elettrici

131

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Illuminazione interna luci vano di carico

Illuminazione interna luci abitacolo

FORD FOCUS D
schemi elettrici

132

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Riscaldamento interno

Riscaldamento interno

FORD FOCUS D
schemi elettrici

133

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Riscaldamento ausiliario

Riscaldamento ausiliario

FORD FOCUS D
schemi elettrici

134

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Aria condizionata comandi manuali

Aria condizionata comandi manuali

FORD FOCUS D
schemi elettrici

Aria condizionata automatica EATC

135

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Aria condizionata automatica EATC

FORD FOCUS D
schemi elettrici

136

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Aria condizionata automatica EATC

Aria condizionata automatica EATC

FORD FOCUS D
schemi elettrici

137

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Antifurto

Antifurto

FORD FOCUS D
schemi elettrici

138

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Antifurto

Antifurto

FORD FOCUS D
schemi elettrici

139

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Antifurto

Antifurto

FORD FOCUS D
schemi elettrici

140

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

ABS - TCS

ABS - TCS

FORD FOCUS D
schemi elettrici

ABS - TCS

141

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

ABS - TCS

FORD FOCUS D
schemi elettrici

142

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Airbag

Airbag

FORD FOCUS D
schemi elettrici

Airbag

143

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Airbag

FORD FOCUS D
schemi elettrici

144

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Raffreddamento motore con A/C

Raffreddamento motore

FORD FOCUS D
schemi elettrici

145

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Alzacristalli elettrici anteriori

Retrovisori elettrici

FORD FOCUS D
schemi elettrici

146

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori

Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori

FORD FOCUS D
schemi elettrici

147

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori

Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori

FORD FOCUS D
schemi elettrici

148

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Chiusure centralizzate - portellone

Chiusure centralizzate

FORD FOCUS D
schemi elettrici

149

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

Chiusure centralizzate - superchiusura

Chiusure centralizzate - Station Wagon

9varie
D AT I T E C N I C I
RISCALDAMENTO Gruppo riscaldamento e ventilazione con comandi temperatura e distribuzione aria mediante cavi ed alettedi deflessione mandata. Il comando di ricircolo aria attiva un'aletta all'entrata del gruppo ventilazione per mezzo di un motorino elettrico (accessibile dopo aver smontato il cassetto portaoggetti). Filtro aria abitacolo nel vano della presa aria. FILTRO ARIA ABITACOLO Filtro situato nel vano della presa aria, all'ingresso della scatola di filtraggio, accessibile dopo lo smontaggio della griglia sulla presa aria. Il montaggio del filtro si effettua posizionando la freccia o il riferimento "Top/Oben" verso l'alto. Periodicit di manutenzione: Sostituzione filtro ogni 20 000 km o ogni anno. CLIMATIZZAZIONE Climatizzatore a regolazione manuale o automatica di serie o opzionale, a seconda del livello di equipaggiamento. L'equipaggiamento dotato degli stessi elementi e del sistema di comando del montaggio con riscaldamento e ventilazione tradizionale. PRECAUZIONI OPERATIVE Lo smontaggio dei gruppi di riscaldamento e di ventilazione richiede il distacco preliminare del quadro strumenti. Per intervenire sul circuito del climatizzatore, si consiglia di utilizzare una stazione di ricarica adatta rispettando attentamente le operazioni indicate. Ogni intervento di smontaggio sul circuito frigorifero richiede la sostituzione dell'essiccatore e dellolio compressore. Suffe versioni con alzacristaffi elettrici comandati automaticamente ad impulso, occorre riprogrammare i comandi stessi dopo aver scollegato la batteria. Procedura: - Ricollegare la batteria, inserire laccensione, attivare ogni alzacristallo e chiudere completamente il vetro, mantenere premuto il comando per alcuni secondi, rilasciarlo e premerlo nuovamente (con vetro completamente chiuso) per 1 secondo. Sistema con regolazione manuale della temperatura Le manopole per la regolazione manuale della temperatura si trovano nella console centrale del cruscotto. Si tratta di tre manopole con le quali possibile regolare la velocit della ventola, la temperatura all'interno dell'abitacolo e la distribuzione dell'aria. Due tasti permettono di azionare il sistema di aria condizionata e la valvola di ricircolo dell'aria. Il segnale del sistema di aria condizionata viene trasmesso al modulo di controllo generico (GEM) tramite un cavo speciale. Dal GEM tale segnale viene inviato al quadro strumenti tramite il bus CAN e da qui viene quindi inviato al modulo di gestione motore (PCM).

FORD FOCUS D

Sistema con regolazione automatica della temperatura Il sistema di aria condizionata a due zone regola automaticamente la temperatura all'interno dell'abitacolo per due zone in base alle impostazioni stabilite dal conducente. I pressostati sono montati nella console centrale del cruscotto sotto al sistema multimediale oppure, sui veicoli con allestimento superiore, sono integrati nello schermo a sfioramento del dispositivo di navigazione. La regolazione della temperatura avviene tramite la modifica delle posizioni delle valvole di distribuzione dei sistemi del riscaldamento e di ventilazione. I seguenti componenti sono azionati da cinque motorini passo passo separati: - Valvole aria per la regolazione della temperatura (2 motorini passo passo, uno per lato) - Valvola di distribuzione aria (pozzetto/cruscotto) - Valvola di sbrinamento - Valvola di ricircolo aria. Le seguenti funzioni vengono regolate automaticamente: - Temperatura - Velocit della ventola - Distribuzione aria - Sistema di aria condizionata - Funzione di ricircolo. Il funzionamento in automatico viene interrotto con il disinserimento del sistema. L'azionamento di uno dei seguenti tasti interrompe temporaneamente il funzionamento in automatico; la funzione non selezionata continua a funzionare automaticamente: - Distribuzione aria - Velocit della ventola - Funzione di ricircolo - Sbrinamento. Premendo il tasto "Auto" o premendo nuovamente il tasto corrispondente, viene attivata nuovamente la regolazione automatica. Regolando la temperatura o premendo il tasto sistema aria condizionata (A/C) non viene interrotto il funzionamento in automatico. CIRCUITO CONDIZIONATORE Refrigerante: R134a Capacit: 740 + - 15 grammi (controllare etichetta incollata su traversa anteriore vano motore). COMPRESSORE Compressore a cilindrata variabile trascinato dall'albero motore per mezzo di cinghia e situato in posizione antistante il motore. Marca e tipo: VS16 (motori benzina). 7V16 (motori Diesel)

150

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

Gioco puleggia/frizione compressore: 0,35.-. 0,75 mm. Lubrificante: capacit: 200 cc. Olio compressore rispondente alla specificazione Ford WSHM1 C231-B. Quantit lubrificante dopo sostituzione componente: Evaporatore: aggiungere 90 cc. Condensatore: aggiungere 30 cc. Essiccatore: olio nuovo della quantit contenuta + 90 cc. Tubazione o perdita elevata refrigerante: aggiungere 60 cc. Quantit prelevata dal precedente inferiore a 90 mi: aggiungere 90 mi. Quantit prelevata dal precedente compresa tra 90 e 150 cc: quantit identica + 30 cc. Quantit prelevata nel precedente superiore a 150 cc: olio nuovo equivalente a quantit prelevata. Sostituzione refrigerante: aggiungere 200 cc. Pressioni di funzionamento (bar) Bassa pressione: 2 3. Alta pressione: 18 - 24.

COPPIE DI SERRAGGIO
Tubazioni refrigerante compressore Tubazioni refrigeranteessiccatore Dado tubazioni Viti tubazioni su evaporatore Viti compressore Viti del condensatore Vite disco di trascinamento compressore Viti essiccatore Dadi essiccatore Vite staffa tubazione Pressostato di alta pressione Pressostato di bassa pressione Vite tiranteria tergicristalli Dadi staffa pedale della frizione Nm 25 8 8 8 25 25 20 25 25 25 10 2,5 7 25

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
COMPRESSORE ARIA CONDIZIONATA Smontaggio - Svuotare il sistema di aria condizionata. - Smontare la cinghia di comando del compressore del sistema aria condizionata. - Scollegare il connettore della frizione elettromagnetica (1). - Rimuovere le viti di fissaggio delle tubazioni alta e bassa pressione (2). - Scostare lateralmente le tubazioni alta e bassa pressione (3) e (4). - Rimuovere e gettare gli anelli di tenuta (5). - Svitare i bulloni di fissaggio del compressore (6). - Rimuovere il compressore (7). zionata per evitare l'infiltrazione di sporcizia. Montaggio - Effettuare le operazioni nellordine inverso. - Sostituire gli anelli di tenuta. - Fissare i componenti alla coppia prescritta. - Controllare la quantit di olio da reimmettere nel circuito (solo in caso di sostituzione del compressore). VALVOLA ESPANSIONE Smontaggio - Scaricare il sistema dell'aria condizionata (A/C). - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Smontare il paraspruzzi del parafango destro. - Scollegare la tubazione del refrigerante. - Gettare gli anelli torici. - Staccare la tubazione del refrigerante dal pannello del vano passaruota. - Abbassare il veicolo. Attenzione: Tappare la tubazione del refrigerante per evitare l'ingresso di sporco. - Smontare la tubazione del refrigerante dell'orifizio matrice evaporatore. - Gettare gli anelli torici.

Nota:

Se il compressore viene riutilizzato controllare il gioco della puleggia (8), lo stato delle gole (9) e lo stato dellinnesto elettromagnetico (10).

Attenzione:

Chiudere le tubazioni del refrigerante e il compressore del sistema di aria condi-

Compressore

151

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

- Usando un attrezzo speciale smontare l'orifizio della matrice dell'evaporatore. - Inserire l'attrezzo nel tubo e agganciarlo all'orifizio della matrice dell'evaporatore. - Ruotare l'attrezzo speciale in senso orario ed estrarre l'orifizio della matrice dell'evaporatore.

sporcizia. - Smontare il disidratatore. - Scollegare la tubazione del refrigerante dal disidratatore (1) con l'ausilio dell'attrezzo speciale. - Scollegare la tubazione del refrigerante dal disidratatore (2). - Svitare le viti e il dado del disidratatore (3).

Nota:

Questo intervento necessario solo se l'orifizio della matrice dell'evaporatore danneggiato. Utilizzando gli attrezzi speciali, rimuovere l'orifizio della matrice dell'evaporatore danneggiato. Orifizio valvola espansione

Essiccatoreaccumulatore Montaggio

Nota:

Montare i nuovi O-ring delle tubazioni refrigerante. Applicare dell'olio per compressore pulito sugli O-ring delle tubazioni del refrigerante prima del montaggio. - Montare i componenti in ordine inverso. INTERRUTTORE INTERDIZIONE BASSA PRESSIONE Montaggio

Nota:

Montare nuovi anelli torici per il refrigerante. Prima del montaggio, lubrificare gli anelli torici della tubazione del refrigerante con olio per compressore pulito. - Montare i componenti in ordine inverso. ACCUMULATORE ESSICCATORE Smontaggio

Smontaggio - Staccare il serbatoio di espansione del liquido servosterzo dal vano passaruota e posizionarlo su un lato. - Scollegare il connettore interruttore interdizione bassa pressione. - Avviare il motore e posizionare l'interruttore aria condizionata (A/C) sulla posizione ON (inserito).

Nota:

Durante lo smontaggio dell'interruttore di interdizione bassa pressione il compressore A/C deve essere in funzione. - Collegare un collegamento a ponte con fusibile da 20 A tra il pin 1 ed il pin 4, lato cablaggio, del connettore interruttore di interdizione bassa pressione.

Avvertenza:

Sostituire il disidratatore solo nel caso in cui dell'umidit si infiltri nel sistema non sigillato in un lasso di tempo prolungato (da due a tre ore). - Svuotare il sistema di aria condizionata. - Sollevare il veicolo. - Smontare lo scudo inferiore del motore (se in dotazione). - Tappare le tubazioni del refrigerante e il disidratatore per evitare l'infiltrazione di

Collegamento a ponte su spina interruttore bassa pressione

152

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

Attenzione:

Accertarsi che la valvola dell'interruttore di interdizione di bassa pressione si chiuda completamente dopo lo smontaggio dell'interruttore di interdizione di bassa pressione per evitare che si verifichino perdite di refrigerante. - Smontare l'interruttore di interdizione bassa pressione. - Gettare gli anelli torici.

Montaggio - Inumidire gli anelli torici interruttore interdizione bassa pressione con olio refrigerante pulito prima del montaggio. - Montare dei nuovi anelli torici interruttore di interdizione bassa pressione. - Rimontare i componenti in ordine inverso. INTERRUTTORE INTERDIZIONE ALTA PRESSIONE

Montaggio - Inumidire gli anelli torici interruttore interdizione bassa pressione con olio refrigerante pulito prima del montaggio. - Montare dei nuovi anelli torici interruttore di interdizione bassa pressione. - Rimontare i componenti in ordine inverso. CONDENSATORE Smontaggio

Smontaggio - Sollevare il veicolo. - Smontare l'interruttore di altra pressione del sistema aria condizionata. - Scollegare il connettore (1). - Estrarre l'interruttore di altra pressione(2). Interruttore alta pressione

Nota:

Il sistema di raffreddamento non deve essere svuotato. - Svuotare il sistema di aria condizionata. - Sollevare il veicolo. - Smontare il riparo inferiore del radiatore. - Gettare i fermi.

Avvertenza:

Chiudere le tubazioni del refrigerante e il condensatore per evitare l'infiltrazione di sporcizia. - Scollegare le tubazioni del refrigerante dal condensatore. - Scollegare la tubazione superiore del refrigerante dal condensatore. - Scollegare la tubazione inferiore del refrigerante dal condensatore. - Sorreggere la traversa del radiatore con un martinetto per cambio. - Smontare la traversa del radiatore (lato destro in figura). - Smontare il condensatore. - Sganciare il condensatore (1). - Estrarre il condensatore da un lato (2). Sganciamento del condensatore

Montaggio

Nota:

Sostituire gli anelli torici e lubrificarli con olio per compressore. - Montare i componenti in ordine inverso. - Verificare il funzionamento del sistema aria condizionata.

153

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

Componenti circuito refrigerante 1. Compressore; 2. Condensatore; 3. Pressostato alta pressione; 4. Evaporatore; 5. Pressostato bassa pressione; 6. Essiccatore; 7. Raccordo bassa pressione; 8. Raccordo alta pressione

154

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

CONSOLLE TUNNEL Smontaggio - Nella parte anteriore del mobiletto, staccare la sagoma portabicchiere e la vite di fissaggio (1). - Nella parte posteriore del mobiletto, a seconda delle versioni, staccare il portacenere o il portabicchiere, poi la vite di fissaggio (2). - Sganciare e vincolare la cuffia della leva freno di stazionamento. - Sganciare e svincolare la guarnitura della leva marce (3), facendo leva con un attrezzo. Mobiletto centrale

- Staccare il volante dopo averne contrassegnato la posizione servendosi di un estrattore (se necessario).

Nota:

Se presente, sganciare il comando dell'autoradio introducendo un cacciavite posteriormente in maniera da arretrare la linguetta di bloccaggio, poi tirare il comando posteriormente e lasciarlo scivolare. - Scollegare il connettore. Plancia vettura

- Tirare ali massimo il freno di stazionamento. - Sollevare posteriormente il mobiletto per svincolarlo dalle 2 leve e scollegare, se montati gli interruttori di comando. Montaggio Per il montaggio, invertire le operazioni dello stacco, poi controllare il corretto funzionamento dell'equipaggiamento elettrico. PLANCIA VETTURA Smontaggio - Portare le ruote in posizione linea retta. - Provvedere al distacco del tunnel centrale pavimento. - Arretrare i sedili al massimo. - Staccare le guarniture inferiore e superiore del montante scocca su entrambi i Iati. - Smontare le guamiture inferiori laterali dei montanti portiere anteriori (1). - Smontare la consolle del tunnel. - Smontare il modulo airbag del conducente (vedi operazione relativa). - Abbassare il volante. Guarniture laterali - Staccare il coperchio del pannello portafusibili nel portaoggetti conducente, sotto il quadro strumenti. - Staccare le viti di fissaggio del portaoggetti conducente (2) e sganciarlo dalla clip del quadro strumenti (3) per svincolarlo. - Abbassare la leva di regolazione volante. - Staccare le viti di fissaggio (4) delle semiconchiglie piantone sterzo e, servendosi di un cacciavite introdotto su entrambi i Iati, separare le conchiglie. - Scollegare il connettore di diagnosi OBD (5). - Servendosi di uno spezzone di nastro isolante, bloccare il contattore rotante in posizione linea retta, poi scollegare il connettore. - Staccare il contattore rotante liberandolo dalle linguette di ritegno su entrambi i Iati. - Controllare e contrassegnare il senso di montaggio del distanziale di plastica del contattore rotante. - Liberare il fascio elettrico del piantone sterzo. - Staccare i dadi autobloccanti e le viti di fissaggio del piantone dello sterzo sulla traversa di sostegno plancia. - Abbassare il piantone e poggiarlo sul pavimento vettura. - Staccare la cornice del quadro strumenti. - Scollegare il comando apertura del bagagliaio e, se presente, il computer di bordo. - Smontare e scollegare il quadro strumenti. - Staccare la guarnitura sinistra con l'aeratore liberandola dalle 3 clip. - Staccare e scollegare il comando di illuminazione principale. - Staccare le viti di fissaggio del rivestimento inferiore e svincolarlo dalle 3 linguette di ritegno. - Staccare il portacenere dall'elemento centrale. - Staccare e scollegare l'autoradio servendosi di pinze adatte introdotte nel fori quadrati.

155

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

Elemento centrale

- Staccare le viti di fissaggio della plancia. - Svincolare la plancia scollegando i condotti aria e tagliando le fascette di plastica che trattengono il fascio elettrico dietro il quadro stesso. - Svincolare e cotrassegnare la posizione del fascio elettrico. Montaggio Per il montaggio, invertire l'ordine delle operazioni dello smontaggio operando come di seguito indicato: - Controllare il corretto posizionamento della plancia e del centraggio con le 3 clip. - Posizionare correttamente il fascio elettrico. - Accertarsi del corretto innesto dei condotti aria di ventilazione. - Sostituire le viti di fissaggio dei moduli airbag. - Centrare il contattore rotante. - Terminata l'operazione, controllare il corretto posizionamento dell'equipaggiamento elettrico.

- Staccare le viti di fissaggio elemento centrale (6) e svincolare quest'ultimo dalle 3 clip (7) e linguette di ritegno . - Scollegare tutti i connettori relativi agli interruttori, all'accendisigari e all'orologio, poi i cavi dei comandi rotanti di riscaldamento e ventilazione. - Staccare la guarnitura sotto la plancia centrale sul lato destro. - Staccare il cassetto portaoggetti passeggero. - Smontare il modulo airbag frontale passeggero (vedi operazione relativa).

Componenti consolle tunnel 1. Mobiletto consolle 2. Supporto di fissaggio 3. Pavimento 4. Cuffia della leva marce 5. Cuffia leva freno a mano 6. Portacenere 7. Guarnitura supporto leva 8. Gruppo interruttori 9. Tappetino portaoggetti 10. Rivestimento

156

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

Componenti della plancia vettura 1. Plancia vettura 7. Cornice 2. Cassetto portaoggetti 8. Guarnitura quadro strumenti 3. Portaoggetti conducente 9. Aeratori 4. Aletta pannello fusibili 10.Comando illuminazione principale 5. Elemento centrale 11 Display computer di bordo 6. Strumentazione 12. Portacenere

13. Accendisigari 14. Interruttore luci emergenza 15. Orologio 16. Sportello aria passeggero 17. Guaruitura Iato conducente 18. Guarnitura radio

157

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

SISTEMA AIRBAG E PRETENSIONATORI

MODULO ELETTRONICO AIRBAG Smontaggio Pericolo: Attendere almeno un minuto dopo aver scollegato il cavo di massa della batteria prima di effettuare qualsiasi intervento di riparazione o registrazione sul sistema di sicurezza supplementare (SRS) o su componenti adiacenti ai sensori SRS. L'inosservanza di tali istruzioni pu causare infortuni. Non utilizzare dispositivi di memorizzazione dei codici di accesso dell'autoradio durante gli interventi sul sistema di sicurezza supplementare. Non effettuare mai delle prove con puntale sui connettori dell'airbag o di altri componenti del sistema di sicurezza supplementare. - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare la console del pavimento.

Nota:

Nei veicoli dotati di airbag laterali presente un secondo connettore che pu essere rimosso mediante la stessa procedura. - Scollegare il connettore o i connettori della centralina airbag. - Premere la linguetta di bloccaggio. - Far scorrere la barra di bloccaggio all'indietro. - Smontare la centralina airbag. Montaggio Componenti sistema SRS 1. Sensore di urto laterale; 2. Modulo di comando; 3. Connettore trasferimento dati DLC; 4. Airbag lato passeggero; 5. Airbag laterale; 6. Pretensionatore pirotecnico cinture; 7. Airbag lato conducente; 8. Spia del sistema SRS - Rimontare i componenti in ordine inverso.

Nota:

Le nuove centraline airbag fornite per le riparazioni vengono configurate in seguito al montaggio. - Configurare la centralina airbag.

Sistema di sicurezza supplementare (SRS) Airbag con pretensionatori cinture di sicurezza Il sistema di sicurezza supplementare (SRS) del tipo a comando elettronico con sensore durto frontale e sensori di rilevamento durto laterali. La protezione completa si ottiene solo quando viene usato unitamente a una convenzionale cintura di sicurezza a tre punti di ancoraggio. Le cinture di sicurezza sono parte integrante del sistema SRS. Il sistema SRS utilizza una strategia di attivazione tramite corrente alternata (c.a.).

Modulo di comando SRS

SENSORE DURTO Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Sollevare il veicolo. - Rimuovere le viti di fissaggio della staffa di supporto destra del radiatore ed abbassare il lato destro del radiatore. - Abbassare il veicolo. - Smontare il deflettore aria del radiatore. - Staccare il sensore d'urto dal pannello

158

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

di apertura della griglia del radiatore. - Smontare il sensore d'urto. - Scollegare il connettore del sensore d'urto. Montaggio

- Staccare l'airbag lato guida dal volante. - Svitare i prigionieri. Connettore airbag lato guida

Attenzione:

Accertarsi che le linguette di centraggio del sensore d'urto siano montate correttamente sul pannello apertura griglia. L'inosservanza di tali istruzioni pu essere causa di infortuni. Non effettuare mai delle prove con puntale sui connettori dell'airbag o di altri componenti del sistema di sicurezza supplementare. L'inosservanza di tali istruzioni pu essere causa di infortuni. - Rimontare i componenti in ordine inverso.

Nota:

Per i veicoli con alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, aprire e chiudere completamente i cristalli delle portiere per memorizzare il comando automatico. SENSORE URTO LATERALE Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare il sedile anteriore. - Smontare il batticalcagno anteriore e posteriore. - Staccare il rivestimento dal pianale. - Scollegare il connettore del sensore d'urto laterale. - Smontare il sensore d'urto laterale. Montaggio - Smontare i fermi dell'airbag lato guida. - Smontare l'airbag lato guida. - Scollegare il connettore dell'airbag lato guida. Montaggio

Attenzione:

Attenzione:

Accertarsi che le linguette di fissaggio del sensore d'urto laterale siano inserite correttamente nel pianale. L'inosservanza di tali istruzioni pu causare infortuni. Non effettuare mai delle prove con puntale sui connettori dell'airbag o di altri componenti del sistema di sicurezza supplementare. L'inosservanza di tali istruzioni pu causare infortuni.

Indossare sempre occhiali protettivi durante gli interventi su veicoli dotati di airbag. Trasportare sempre gli airbag attivi con il sacchetto e il coperchio rivolti lontano dal corpo. Non effettuare mai delle prove con puntale sui connettori dell'airbag o di altri componenti del sistema di sicurezza supplementare. L'inosservanza di tali istruzioni pu causare infortuni. - Rimontare i componenti in ordine inverso. MODULO AIRBAG PASSEGGERO Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria. - Smontare il cassetto portaoggetti. - Staccare lo smorzatore di vibrazioni dal cassetto portaoggetti. - Sganciare il fermo.di tenuta e scollegare il tubo della bocchetta antiappannamento dal corpo del riscaldatore. - Smontare le viti del coperchio di rivestimento dell'airbag lato passeggero. - Sganciare, facendo attenzione, i fermi del coperchio di rivestimento dellairbag lato passeggero (A) (con l'ausilio di un attrezzo per rifinitura, partendo dall'estremit esterna anteriore). - Smontare il coperchio di rivestimento dell'airbag lato passeggero. - Sollevare l'estremit esterna. - Sollevare il coperchio spostandolo verso il parabrezza per sganciare i fermi (B).

Nota:

Il sensore d'urto uguale per il sedile destro e il sedile sinistro. - Rimontare i componenti in ordine inverso.

Nota:

Per i veicoli con alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, inizializzare i motorini degli alzacristalli. SACCA GUIDATORE Smontaggio - Scollegare il cavo di massa della batteria.

Avvertenza:

Per evitare danni all'airbag, al cablaggio o al volante, non inserire alcun attrezzo tra l'airbag lato guida e il volante.

Nota:

Ruotare il volante per accedere alle viti di fissaggio dellairbag.

159

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
varie

Coperchio airbag passeggero

- Smontare l'airbag lato passeggero e la staffa di rinforzo dal cruscotto (C).

Nota:

Potrebbe essere necessario utilizzare delle pinze a punta per staccare i fermi di bloccaggio del connettore. - Estrarre l'airbag lato passeggero. - Scollegare i connettori.

Attenzione:

Se fosse necessario montare un airbag lato passeggero nuovo in seguito all'attivazione, controllare se il cruscotto danneggiato e, in caso di danni evidenti, montare un nuovo cruscotto. L'inosservanza di tali istruzioni pu essere causa di infortuni. Montaggio - Montare un nuovo cruscotto, se necessario. - Se fosse necessario montare l'airbag lato passeggero originale, allentare i dadi di fissaggio della staffa allentata dell'airbag lato passeggero. - Montare l'airbag lato passeggero. - Collegare i connettori. - Fissare l'airbag lato passeggero e la staffa di rinforzo al cruscotto.

Rimozione coperchio airbag passeggero

Nota:

Inserire le staffe del coperchio di rivestimento attraverso l'airbag lato passeggero e la staffa allentata. - Montare il coperchio di rivestimento dell'airbag lato passeggero.

Nota:

Non serrare completamente le viti di fissaggio del coperchio di rivestimento dell'airbag lato passeggero in questa fase. - Avvitare le viti del coperchio di rivestimento dell'airbag lato passeggero.

Rimozione Airbag lato passeggero

Attenzione:

Assicurarsi che i fermi del coperchio di rivestimento dell'airbag lato passeggero siano agganciati correttamente e che il coperchio di rivestimento sia a filo con il cruscotto. - Serrare le viti di fissaggio della staffa allentata dell'airbag lato passeggero. - Avvitare le viti di fissaggio del coperchio di rivestimento dell'airbag lato passeggero. - Collegare il tubo della bocchetta antiappannamento al corpo del riscaldatore. - Collegare la tubazione di ventilazione. - Montare il fermo. - Montare il cassetto portaoggetti. - Fissare lo smorzatore di vibrazioni al cassetto portaoggetti. - Collegare il cavo di massa della batteria.

160

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

10 carrozzeria
FORD FOCUS D

D AT I T E C N I C I
La struttura della scocca presenta le seguenti caratteristiche: Longheroni anteriori con zone di deformazione prestabilite in caso di collisione. Rinforzo trasversale in corrispondenza della paratia. Un telaietto ausiliario anteriore, fissato alla carrozzeria per rinforzarne la struttura e supportare motore e cambio, scatola dello sterzo, bracci inferiori della sospensione anteriore e la barra stabilizzatrice. Tutte le superfici in metallo soggette a corrosione sono galvanizzate. Parafanghi anteriori smontabili imbullonanti.

Dimensioni vettura

Dimensioni (mm) A: lunghezza totale B: larghezza inclusi retrovisori esterni C: altezza a veicolo scarico D: passo E: carreggiata anteriore F: carreggiata posteriore

3 & 5 porte 4174 1998 1430 2615 1494 1487

Station Wagon 4454 1998 1447 2615 1494 1487

161

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
carrozzeria

Isolante Lisolante costituito da poliuretano espanso e feltro riciclato. Lisolante viene montato: Sopra e sotto il quadro strumenti, In corrispondenza dei pannelli laterali sottoparabrezza, Sopra il pianale anteriore e posteriore, Sopra il pavimento del vano bagagli. Sigillante flange ribadite Utilizzare un sigillante per flange ribadite conforme alla specifica Ford ESK-M4G245-A che presenti caratteristiche di viscosit ridotta, di essiccazione rapida e che rimanga semielastico. Il sigillante pu essere utilizzato per la sigillatura delle linee di giunzione nelle seguenti aree: Lamierato pianale anteriore e posteriore, Pannello interno laterale posteriore vano passaruota e pannello esterno laterale posteriore vano passaruota, Quadro strumenti, Pannello battitacco, Flange portiere. Il sigillante per flange ribadite pu anche essere utilizzato per sigillare i fori dei fermi delle modanature esterne e per la sigillatura dei cristalli parabrezza, lunotto e terza luce. Meccanismo di chiusura cofano Il cofano si apre dalla parte anteriore e viene bloccato tramite un doppio dente di arresto nel meccanismo di chiusura del cofano. Meccanismo di chiusura

COPPIE DI SERRAGGIO
Viti paraurti anteriore Viti paraurti posteriore Dado di fissaggio braccio tergiparabrezza Dado di fissaggio braccio tergilunotto Viti di fissaggio motorino tergilunotto Viti di serraggio cristallo portiera Viti di fissaggio alzacristallo Viti di fissaggio anteriori traversa Viti di fissaggio posteriori traversa Viti meccanismo di chiusura portellone Viti meccanismo di chiusura cofano motore Viti meccanismo di chiusura portiera Viti nastro arresto portiera a carrozzeria Viti nastro arresto portiera a portiera Viti piastra scontrino portiera Viti cerniera portiera a carrozzeria Viti cerniera portiera a portiera Viti cerniera cofano bagagliaio Viti cerniera portellone a portellone Dadi cerniera portellone a carrozzeria Viti cerniera portellone a carrozzeria Rivestimento passaruota Parafango a carrozzeria Cerniera cofano motore a carrozzeria Cerniera cofano motore a cofano Viti di fissaggio telaio tettuccio apribile Viti di fissaggio motorino tettuccio apribile Viti di fissaggio cristallo tettuccio apribile manuale Viti di fissaggio cristallo tettuccio apribile elettrico Vite (grande)di fissaggio retrovisore esterno Vite (piccola)di fissaggio retrovisore esterno Viti di fissaggio scudo termico della scatola sterzo Vite di fissaggio centrale limitatore di rollio del motore a cambio Dado di fissaggio tirante barra stabilizzatrice a barra stabilizzatrice Dado di fissaggio testa barra di accoppiamento Giunto albero del piantone di guida Nm 25 20 20 18 8 8 7 115 175 7 7 5 22 6 20 35 47 22 10 8 22 1 9 22 10 9 3 4 3 10 2 7 50 50 47 25

Il meccanismo di chiusura del cofano viene sbloccato dalla parte anteriore per mezzo della chiave del veicolo. Per inserire la chiave nel cilindro serratura, spostare verso sinistra lemblema Ford situato sulla griglia anteriore. Anche linterblocco di sicurezza del meccanismo di chiusura del cofano viene sbloccato con la chiave del veicolo. Il meccanismo di chiusura del cofano montato sul pannello anteriore superiore apertura cofano. Il dente di arresto del cofano si innesta attorno allo scontrino serratura fissato nella parte anteriore inferiore del cofano.

162

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
carrozzeria

O P E R A Z I O N I MANUTENZIONE
RIVESTIMENTO E PARAURTI ANTERIORE Smontaggio - Smontare il deflettore aria del radiatore. - Smontare la griglia del radiatore. - Smontare il sistema lavafari su entrambi i lati (se in dotazione). - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Staccare il paraspruzzi del parafango dal rivestimento del paraurti su entrambi i lati. - Staccare il rivestimento del paraurti dal parafango su entrambi i lati. - Scollegare il connettore del fendinebbia, su entrambi i lati (se in dotazione). - Abbassare il veicolo. Avvertenza: Proteggere il rivestimento del paraurti servendosi di un panno morbido per evitare danni. - Sganciare i fermi del rivestimento paraurti. - Smontare il rivestimento paraurti. - Smontare le 6 viti e rimuovere il paraurti. Montaggio - Rimontare i componenti in ordine inverso. RIVESTIMENTO E PARAURTI POSTERIORE Smontaggio - Rimuovere la parte superiore dei fermi. Fermi rivestimento posteriore - Staccare il rivestimento del paraurti dal parafango su entrambi i lati. - Rimuovere la parte inferiore dei fermi. Fermi inferiori parafango su entrambi i lati. - Fissare il rivestimento del paraurti al paraspruzzi del parafango su entrambi i lati. - Abbassare il veicolo. - Montare la parte superiore dei fermi. PANNELLO DI RIVESTIMENTO PORTIERA ANTERIORE Smontaggio - Smontare il rivestimento maniglia portiera inserendo e ruotando nellapposito foro (accessibile dallangolo inferiore) uno attrezzo adeguato. - Abbassare il veicolo. Avvertenza: Le estremit del rivestimento paraurti devono essere allontanate dai parafanghi per evitare di danneggiare la vernice. Nota: Con laiuto di un altro tecnico, sorreggere il rivestimento del paraurti. - Staccare il rivestimento paraurti dai parafanghi. - Rimuovere i sensori del sistema parcheggio a ultrasuoni se in dotazione. - Rimuovere il rivestimento paraurti. - Rimuovere il paraurti posteriore. Montaggio - Montare il paraurti e serrare le sei viti alla coppia di 20 Nm. - Collegare il cablaggio sensore del sistema di parcheggio a ultrasuoni allimbottitura paraurti. - Montare limbottitura paraurti. - Montare gli anelli del sensore del sistema di parcheggio a ultrasuoni. - Montare i sensori del sistema di parcheggio a ultrasuoni. Nota: Con laiuto di un altro tecnico, sorreggere il rivestimento del paraurti. - Collegare i connettori del sensore del sistema di parcheggio a ultrasuoni. - Montare il rivestimento paraurti. - Collegare i connettori dei fendinebbia e delle luci di retromarcia (se in dotazione). - Sollevare e sorreggere il veicolo. - Montare la parte inferiore dei fermi. - Fissare il rivestimento del paraurti al - Svitare le viti. - Rimuovere la cornice maniglia di sbloccaggio meccanismo di chiusura portiera. - Scollegare il connettore. - Staccare il coperchio interno del retrovisore esterno. - Smontare le viti del pannello di rivestimento. Rivestimento maniglia

Viti inferiori pannello anteriore

- Sollevare il veicolo. - Staccare il rivestimento del paraurti dal paraspruzzi del parafango su entrambi i lati.

163

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994

FORD FOCUS D
carrozzeria

- Smontare il pannello di rivestimento facendolo ruotare verso lalto. Montaggio - Rimontare i componenti in ordine inverso. CRISTALLO PORTIERA ANTERIORE Smontaggio - Staccare il pannello di rivestimento della portiera. - Smontare il cuscino antisfondamento. - Smontare laltoparlante sulla portiera. - Scollegare il connettore dellaltoparlante. - Smontare la maniglia interna della portiera. Avvertenza: Non toccare la superficie adesiva per non compromettere il reincollaggio. - Smontare il riparo acqua. - Con lausilio di un coltello di plastica staccare il riparo acqua. - Scollegare il rel di apertura completa (se in dotazione). - Collegare il connettore dellinterruttore di comando cristallo. - Svitare le viti di fissaggio del cristallo. - Allineare le viti di fissaggio con i fori sul pannello.

- Smontare il cristallo dallalzacristallo. - Mantenere il cristallo completamente sollevato. - Abbassare lalzacristallo. - Smontare il cristallo inclinandolo in avanti e sfilandolo dal lato anteriore della portiera. Montaggio - Rimontare i componenti in ordine inverso. MOTORINO TERGILUNOTTO Smontaggio Avvertenza: Scollegare il cavo di massa della batteria. Nota: Accertarsi che il motorino tergicristalli si trovi in posizione di arresto. - Rimuovere il braccio del tergicristallo. - Sollevare il cappuccio in plastica e allentare il dado di circa due giri. - Sollevare il braccio del tergicristallo e sganciarlo dal cono spostandolo su un lato. - Rimuovere il dado e il braccio tergicristallo. - Staccare il pannello portellone. - Rimuovere le due viti.

- Sganciare i dieci fermi. Pannello portellone

- Scollegare il connettore del motorino tergicristalli. - Scollegare il cavo di massa. - Rimuovere le tre viti. - Rimuovere il motorino tergicristalli dalla staffa. Montaggio Nota: Accertarsi che il motorino tergicristalli si trovi in posizione di arresto. - Rimontare i componenti in ordine inverso. - Verificare il funzionamento dei tergicristalli.

164

Edizioni Semantica Per L'Automobile - Roma Via Dei Cavalleggeri, 1 - Tel. 06 39366535 - Fax 06 6381994