Sei sulla pagina 1di 2

Al Presidente del Consiglio Regionale

Arch. Giuseppe Di Pangrazio

RISOLUZIONE URGENTE
di iniziativa del Consigliere Regionale Pietro Smargiassi
OGGETTO: Pratiche per il rinnovo patenti auto
Premesso che
- L'art. 119 del CODICE DELLA STRADA - comma 4 - prevede che, ai fini del rinnovo delle
varie patenti di guida, l'accertamento dei requisiti fisici e psichici del candidato o
conducente venga effettuato da commissioni mediche locali, costituite in ogni provincia
presso le unit sanitarie locali del capoluogo di provincia;

- L'appendice II - art. 320 (Malattie invalidanti) al Titolo IV del Regolamento di esecuzione


e attuazione del codice della strada, prevede, peraltro, che i candidati o conducenti affetti
da patologie invalidanti (indicate in apposita tabella), vengano valutati presso la
Commissione Medica Locale. L'idoneit alla guida stabilita, caso per caso, dalla
Commissione, che rilascia la relativa certificazione, stabilendo anche la durata della
validit della patente;

- Oltre ai soggetti affetti da patologie invalidanti, tra coloro che devono sottoporsi alla
succitata visita presso la Commissione Medica locale vi sono anche:
a) i soggetti che abbiano superato i sessantacinque anni di et ed abbiano titolo a
guidare autocarri di massa complessiva, a pieno carico, superiore a 3,5 t, autotreni
ed autoarticolati, adibiti al trasporto di cose, la cui massa complessiva, a pieno
carico, non sia superiore a 20 t, macchine operatrici;
b) i soggetti che abbiano superato i sessanta anni per poter guidare autobus,
autocarri, autotreni, autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone;

Considerato che
- Alcune localit presenti nella nostra regione distano dai rispettivi capoluoghi di provincia,
sedi delle Commissioni mediche locali, oltre 100km;
- I cittadini della nostra regione che risiedono nelle suddette localit sono costretti a
fronteggiare dei veri e propri viaggi, a loro cura e spese, per ottenere il rinnovo della
patente;

considerato, in ultimo, che


- Nella stragrande maggioranza dei casi, le Commissioni mediche locali, rappresentate il
pi delle volte da un solo membro delegato ad interloquire con il pubblico, si limitano a
prendere atto e vidimare la documentazione medica presentata dai soggetti che
richiedono il rinnovo della patente;

tanto premesso e considerato


SI IMPEGNA
Il Presidente della Giunta Regionale e la Giunta stessa
1) A studiare misure immediate da porre in essere al fine di agevolare i cittadini
abruzzesi che devono recarsi presso le commissioni mediche presenti nei quattro
capoluoghi di provincia al fine di ottenere il visto sulla documentazione medica
necessaria per il rinnovo della patente.
2) Per gli effetti di cui al punto 1, a valutare la possibilit di prevedere che un
rappresentante delegato da ciascuna commissione medica locale si rechi presso
centri ASL territorialmente strategici e pi vicini alle localit montane presenti nel
nostro territorio e pi svantaggiate(in termini di percorrenza e distanza) per la
vidimazione della documentazione medica prodotta dai soggetti che richiedono il
rinnovo della patente.

LAquila, 02/03/2015

Il Consigliere Regionale
Arch. Pietro Smargiassi