Sei sulla pagina 1di 23

Lanimazione biblica della pastorale

Prima parte
Benedetta Rossi

Introduzione
1. Definizione 2. Lanimatore 3. I destinatari 4. Lincontro con la Bibbia

Indicazioni bibliografiche di riferimento


Concilio Ecumenico Vaticano II, Costituzione dogmatica Dei Verbum, EV1/872-911 Pontificia Commissione Biblica, Linterpretazione della Bibbia nella Chiesa, Citt del Vaticano 1993 CEI, La parola del Signore si diffonda e sia glorificata (2Ts 3,1). La Bibbia nella vita della Chiesa. Nota pastorale, 1995 Pontificia Commissione Biblica, Il popolo ebraico e le sue Sacre Scritture nella Bibbia cristiana, Citt del Vaticano 2001 Benedetto XVI, Esortazione apostolica postsinodale Verbum Domini, Citt del Vaticano 2010

C. BISSOLI (ed.), Lanimatore biblico. Identit, competenze, formazione, Bibbia. Proposte e metodi 32, Leumann (TO) 2000

UCN SAB, Lapostolato biblico nelle comunit ecclesiali. Orientamenti operativi, Bibbia. Proposte e metodi, Leumann (TO) 2005 C. PASTORE (ed.), Viva ed efficace la parola di Dio (Eb4,12). Linee per lanimazione biblica della pastorale, Miscellanea in onore di don Cesare Bissoli, Leumann (TO) 2010

Per una definizione


Da una pastorale biblica a una

animazione biblica della pastorale

Dei Verbum (DV) 24 Verbum Domini (VD) 73

Scrittura e comunicazione
Scrittura e rivelazione del volto di Cristo

Scrittura: attestazione del volto di Cristo


Ignorare le Scritture significa ignorare Cristo (Girolamo, Comm. in Is, PL 24,17) Centralit del testo biblico come via di incontro con Cristo

Animazione biblica: introdurre alla relazione con Cristo attraverso il testo

Scrittura e comunicazione
La Scrittura ispirata

2Tm 3,16 tutta la Scrittura ispirata da Dio


DV 11; DV 2

Scrittura: parola di Dio in parole delluomo


Assunzione di: forme espressive storiche e culturali mediazioni linguistiche e letterarie

Attestazione privilegiata: del dialogo divino-umano della capacit della parola umana di comunicare la parola di Dio Animazione biblica: favorire una comunicazione autentica con il testo biblico, una relazione nella libert

Due icone di animazione biblica

Lc 24,13-35
At 8,26-40

Lanimatore biblico
La figura

Compagno di viaggio

Testimone della parola


Mediatore della parola

Educatore e costruttore di comunione

Lanimatore biblico
Competenze e formazione

Competenza educativa e comunicativa


Impiego di diverse strategie psicologiche, pedagogiche con gli obiettivi di:
creare spazi di coinvolgimento e collaborazione

valorizzare le diverse competenze e sensibilit


favorire la condivisione e lascolto reciproco

creare una rete di relazioni

Competenze bibliche e teologiche


Acquisizione di alcuni criteri interpretativi per una corretta lettura della Scrittura (cf. PCB, Linterpretazione, 1993) Ricercare il senso letterale e oggettivo del testo; MSC integrato con altri metodi e approcci Attenzione al contenuto e allunit di tutta la Scrittura; forma canonica del testo come luogo di senso Lettura nella tradizione, attenta allanalogia della fede

Conoscenza del contesto socio-culturale


Animatore come ascoltatore delle istanze, interessi, vissuto e domande degli interlocutori, per una attualizzazione. Ascoltare la parola a partire dal presente Discernere gli aspetti del presente illuminati dal testo

Trarre dal testo gli elementi che aiutano la situazione presente a svilupparsi in maniera fecondaa

Lanimazione biblica della pastorale


Seconda parte
I destinatari Lincontro con la Parola

Benedetta Rossi

I destinatari
L uomo in cammino (Lc 24,13; At 8,28)
VD 110: Bibbia come grande codice per le culture
Destinata a tutta lumanit

Focalizzare: tipologia di destinatario

sua collocazione nellesperienza di fede

I destinatari
Le domande

Le domande di senso dellinterlocutore (Lc 24,19-24; At 8,34)


Porta daccesso al testo e via verso linterpretazione Storia del lettore e domande allinizio dellatto interpretativo

Nota CEI: lettura del testo sacro mossi dalle grandi domande di oggi

Focalizzare:

Interrogativi, vissuto dei destinatari

I destinatari
Strategie comunicative

Lanimatore ha il compito di:

Scegliere strategie comunicative opportune in relazione al destinatario


Es. pagine difficili e bambini: come?

Mettere in dialogo domande e testo biblico

Lincontro con la Bibbia


Nella pastorale ecclesiale

La liturgia (cf. VD 52-71)

La catechesi
Liniziazione cristiana

Il servizio della carit


LInsegnamento della religione cattolica

Dialogo ecumenico

Lincontro con la Bibbia


Modalit specifiche: Lectio divina
Statio: un tempo e uno spazio per stare con la Parola Lectio: si coglie il testo nel suo significato: il messaggio del testo Meditatio: si cerca il senso profondo del messaggio: lettura pi sapienziale Oratio: trasforma il cuore del lettore; passaggio dalla Parola alla vita

Contemplatio: la lettura diventa preghiera, via di comunione e di incontro con il Risorto


Collatio: risonanze della Parola

Presenza di un animatore competente per: Introdurre alla pratica della lectio divina Conoscenza delle regole fondamentali dellermeneutica biblica

Evitare un rigido schematismo per favorire un adattamento alle condizioni e risorse della comunit
E. Bianchi, Ascoltare la Parola. Bibbia e Spirito: la lectio divina nella chiesa, Magnano (Bi) 2008 B. Rossi, Come in uno specchio. Lincontro con la Parola che trasforma. Lettura orante della Bibbia, Cinisello Balsamo 2011

Lincontro con la Bibbia


Modalit specifiche: Gruppi di ascolto della Parola
Lo scopo: aiutare i fedeli a conoscere e leggere [] la Bibbia, nel rispetto della sua identit teologica e storica; favorire lincontro diretto dei fedeli con la Parola di Dio (CEI, Nota 1995) Diverso approccio possibile al testo:

Attenzione privilegiata allaspetto scientificoscolastico Riflessione di tipo esistenziale e attualizzante

Diverso ruolo dellanimatore:

Per spiegare un argomento: intervento dellanimatore seguito da domande di approfondimento Per far nascere una condivisione: animatore che attiva dinamiche di gruppo per coinvolgere tutti nella ricerca e nella riflessione

Indicazioni utili:

Evitare limprovvisazione, seguendo un metodo il pi possibile attento e preciso


Legame saldo con la comunit Figura di un animatore ben preparato e esperto