Sei sulla pagina 1di 13

STILI di SCRITTURA

o meglio di DIGITALIZZAZIONE

Ad ogni tempo la sua forma narrativa

Lera Gutenberg - Stampa


LERA GUTENBERG

Johannes Gutenberg

1479, Sisto IV libri infe>


Caratteri mobili di metallo - 1439 1559, Lindice dei libri proibiC
Il percorso magisteriale

Il tempo della paura e della condanna


Il tempo del pregiudizio e del sospetto
Il tempo delle imitazioni e delle ambizioni
Il tempo dellanalisi e della ricerca
dal Sospetto allAPOLOGIA
...pessima, n mai abbastanza esecrata ed aborrita "libert della
stampa" nel divulgare scritti di qualunque genere; libert che taluni osano
invocare e promuovere con tanto clamore. Inorridiamo, Venerabili Fratelli,
nell'osservare quale stravaganza di dottrine ci opprime o, piuttosto, quale
portentosa mostruosit di errori si spargono e disseminano per ogni dove
con quella sterminata moltitudine di libri, di opuscoli e di scritti
(Gregorio XVI, Mirari Vos, 1832

Risposta
Una prima distinzione

Il quotidiano La rivista
5
Una infinit di linguaggi

6
Due tipici linguaggi

7
La prima pagina unidea di forme

8
Larticolo e le 5 W

Who
What
When
Where
Why

Quanto in che modo con quali mezzi ? 9


La bella e buona notizia?

10
in diocesi
Un servizio alla comunit ecclesiale, e in particolare al vescovo e agli uffici pastorali,
mettendoli a conoscenza degli orientamenti dellopinione pubblica sulle questioni che
interessano lazione pastorale
E con compiti che includono:
la sensibilizzazione delle strutture ecclesiali circa i problemi della comunicazione:
dalle diocesi, nel suo insieme, alle zone pastorali, fino a coinvolgere le singole comunit
parrocchiali.

(CEI, Comunicazione e Missione, 2004)

comunicazione ad intra

comunicazione ad extra
le figure professionali

Laddetto stampa
Il portavoce
Lanimatore della comunicazione e della cultura
..
..
..

PRETE o GIORNALISTA?
LAICO o RELIGIOSO?
Evviva il Concilio
anzitutto necessario che tutti gli interessati si formino una retta coscienza circa l'uso di
questi strumenti, soprattutto a proposito di alcune questioni oggi particolarmente controverse. La
prima di queste riguarda l'informazione, cio la ricerca e la diffusione di notizie.

Il primo compito quello di preparare tecnicamente, culturalmente e moralmente i laici,


moltiplicando scuole, facolt e istituti, dove giornalisti, autori di film e di programmi radiofonici e
televisivi e quanti si interessano a queste attivit, possano acquistare una formazione completa,
permeata di spirito cristiano, specialmente nel campo della dottrina sociale della Chiesa. Ma occorre
preparare ed aiutare anche gli attori, perch con la loro arte contribuiscano al bene della
societ. Devono infine essere diligentemente preparati i critici letterari, cinematografici, radiofonici,
televisivi, ecc., perch si distinguano con la loro competenza professionale, e vengano istruiti e
incoraggiati a porre sempre nel dovuto rilievo nei loro giudizi, l'aspetto morale.
CVII, Inter Mirifica, 1963