Sei sulla pagina 1di 4

L'INFORMAZIONE CI RENDE UGUALI A CURA DELLA REDAZIONE DEL POPOLO SAMMARITANO

N° 19 del 20/05/2011 - SUPPLEMENTO DI A.Z. AUT. TRIB. DI S.MARIA C.V. DEL 5\12\1979 N° 250

INSIEME PER IL BUON GOVERNO

RINGRAZIO, DI CUORE, TUTTE LE ELETTRICI E GLI ELETTORI CHE MATTUCCI: TROPPO UNA PERSONA
MI HANNO ONORATO DEL LORO CONSENSO E DELLA LORO FIDUCIA SERIA PER FARSI ABBINDOLARE
Sento, altresì, di dover rivolgere un caloroso nelle responsabilità di governo, faccio DALLE SIRENE PIDIELLINE
saluto a Fulvio Beato, al prof. Vincenzo De pubblicamente appello, a tutti gli altri candidati
Felice, al dott. Dario Mattucci e all’avv. sindaci ed alle forze che li hanno appoggiati,
Giuseppe Stellato con cui mi sono lealmente affinché si possa condividere insieme il
confrontato in una campagna elettorale che, progetto di buona amministrazione della
al di là delle distinzioni e\o differenze, ci ha nostra città. Alle liste che mi hanno sostenuto
visti accomunati nel contrastare i protagonisti e a tutti i candidati che si sono con me
del malgoverno della città i quali, dopo impegnati in questo percorso , rivolgo un
l’ignobile ribaltone, si sono riciclati sotto le particolare ringraziamento e, nel contempo,
insegne del centro-destra e del suo candidato, perché lo sforzo fin qui prodotto non risulti Se Dario Mattucci non fosse la persona seria che è - e
che gli è oggettivamente riconosciuto da magna pars
avv. Federico Simoncelli. Convinto, come vano, formulo l’invito a mobilitarsi con tutte della cittadinanza sammaritana come il suo risultato
sono, che la rinascita di Santa Maria Capua le energie possibili anche in questo elettorale testimonia- potrei nutrire qualche dubbio: le
Vetere potrà realizzarsi solo con una larga ballottaggio. sirene del Pdl, infatti, sono già all'opera. E si tratta di
unità d’intenti ed un ampio coinvolgimento Biagio Maria Di Muro sirene anche piuttosto monotone che al giovane leader
politico, pur di fargli rimangiare la onorevole battaglia
intrapresa contro ribalonisti e ribaltoni, hanno offerto
la solita e scontatissima vice presidenza dello Jacp che,

RIPRENDIAMOCI LA POLITICA
LA RIVOLTA DEGLI UMILI
tra l'altro, negli ultimi tempi viene offerta davvero a cani
e porci. E d'altronde come giustificherebbe Dario Mattucci
un suo eventuale ribaltone che lo condurrebbe tra le
braccia imbarazzanti dei vari Campochiaro, Di Monaco,
Mastroianni, Fabio Monaco e compagnia cantando. Ma-
La storia e la letteratura è piena di episodi che che hanno a disposizione. I SAMMARITANI si sono repetita juvant- nemmeno se lo vedo potrò credere a
raccontano degli umili che si ribellano e pur senza ribellati a questi manovratori del nostro futuro e dei un Mattucci che, come se nulla fosse, ritorni alla casa
mezzi travolgono i potenti pezzi da novanta che per nostri figli, negando ai “padroni del vapore” che madre pidiellina. Per lui sarebbe l'equivalente di un
anni li hanno sottomessi e angariati. Nel 150° possono permettersi di comprarsi tutto ed in qualche suicidio politico quando ha davanti a se un futuro radioso
anniversario<< dell’unità d’Italia>> sarebbe opportuno caso anche i preti, ai dispensatori di pacchi che si e un consistente e disinteressato patrimonio politico...
che qualcuno si ripassasse Verga quando nella sua ricordano di loro solo in prossimità dell’elezioni. dal blog di Mario Tudisco
novella : “La Libertà” racconta della ferocia con cui Riprendiamoci la politica, dimostrando ai vari
Nino Bixio domò la rivolta dei braccianti di Bronte “Cosentino, Romano, e ai personaggi minori che da Condividiamo in pieno il pensiero di Mario Tudisco, anzi
quando questi chiesero la terra che era stata promessa. Casal di Principe vengono a candidarsi nella nostra abbiamo l’esigenza di porre in rilievo che le posizioni
Altro che libertà. Noi a S. Maria Capua Vetere possiamo città per motivi che non vi dobbiamo spiegare, che assunte dal dott. Dario Mattucci sono originate da
scrivere un'altra pagina di storia che racconta come noi Sammaritani ci siamo ripresi dalla sbornia che ci valutazioni etiche tanto oggettive e valide da non poter
dal basso nasce la rivolta degli umili, dei dimenticati ha addormentati per quindici anni. E considerato che essere intaccate da alcun sospetto di calcolo politico.
e del popolo bue destinato ad obbedire ed ossequiare valgono più gli esempi che le belle parole, non sarei Ci hanno accomunato, infatti, e pensiamo che ci
il potere che è incarnato dai partiti dei miliardari, degli sorpreso se molti altri paesi e paesini seguissero il accomuneranno esigenze prioritarie tese a garantire la
onnipotenti componenti dei partiti che contano, i quali, nostro esempio. vivibilità della città, l’ascolto della sua voce, la
usano, per comandare, i peggiori ceffi e facce da galera Donato Di Rienzo trasparenza del suo governo, la valorizzazione delle sue
risorse in un comune progetto di rilancio. La redazione
UN COMITATO TECNICO-SCIENTIFICO A SUPPORTO DELLE ATTIVITA' C.V. , del dottor Carlo De Michele presidente della
DEL FUTURO ASSESSORATO ALLA CULTURA E ALLA LEGALITA' associazione regionale “Carta48” e di tanti altri che sto
continuando a contattare. In particolare, appena dopo
Un comitato tecnico-scientifico a supporto delle attività devo dire che ho già raccolto adesioni più che
del futuro assessorato alla cultura e alla legalità. E’ significative come quelle del magistrato Raffaele il ballottaggio mi incontrerò con il magistrato Raffaele
questa la mia iniziativa che- naturalmente potrà Piccirillo (gip del tribunale di Napoli che chiese l’arresto Cantone- che comunque mi ha già garantito la sua
realizzarsi solo in caso dell’auspicata vittoria del di Nicola Cosentino), dei noti cattedratici Sergio disponibilità a presentare “I Gattopardi” in città e con
candidato sindaco Biagio Di Muro al turno di Tanzarella e Nicola Melone, dell’affermatissimo scrittore il leader degli Avion Travel Fausto Mesolella con cui c’è
ballottaggio- vorrei davvero realizzare con studiosi, Maurizio de Giovanni, degli avvocati Mauro Iodice e già una intesa di massima. Un lavoro, quindi, ancora
magistrati, storici e professionisti (non solo Anna Maria Ferriero, della dottoressa Mirella Piccolo tutto in progress di cui vi aggiornerò a mano a mano.
sammaritani) di indiscusso livello e preparazione. E funzionario della Casa Circondariale di Santa Maria dal blog di Mario Tudisco

NO A "LE MANI SULLA CITTA' !!!"


A DIFENDERE S. MARIA C.V. SIAMO STATI SOLO NOI ! LA FRECCIA
C'E' BISOGNO DI UN ULTIMO
LA STAZIONE DI MONTA DI SANTA MARIA CAPUA VETERE
SFORZO PER LIBERARCI DEI In un epoca in cui le notizie e le informazioni viaggiano Fratta, fu trasferita all’attuale sede di via Caserta. Con
"BARBARI COLONIZZATORI"
Nonostante i tentativi di
in tempo reale sembra quasi impossibile che solo poco il D.P.R. 22/09/1955 n. 1298 i cavalli di stalloni presero
più di un secolo fa le comunicazioni viaggiavano alla tra l'altro la nuova denominazione di Istituto Incremento
velocità del cavallo. L’undici settembre 2001 abbiamo Ippico. L’istituto operava in otto circoscrizioni sul
debellare ogni resistenza dei visto in diretta il crollo delle ”twin towers”, un evento territorio nazionale e con sede in Crema, Ferrara,
sammaritani che ambivano che ci lasciò sbigottiti, terrorizzati, incollati al televisore Reggio Emilia, Pisa, Foggia, S. Maria Capua Vetere,
ad affrancarsi dal gravoso per vivere in diretta un dramma che nessuno avrebbe Catania ed Ozieri. Con l'avvento delle Regioni, e con
g i o c o c u i s o n o s ta t i mai immaginato e che ha certamente inciso in modo la legge n. 382 del 22 Luglio 1975, venivano trasferite
sottoposti da tanti anni, pur sensibile sulla nostra esistenza. Ebbene probabilmente alle stesse diverse funzioni amministrative tra cui
ricorrendo allo strapotere la notizia della presa della Bastiglia (14 luglio 1789) o l'agricoltura e successivamente con D.P.R. n. 616 del
economico ed ad ogni mezzo della morte di Napoleone (5 maggio 1821) o dell’elezione 24 Luglio 1977 quelle concernenti l'ippicoltura. Ancora,
lecito e non lecito, l’avanzata di Luigi Napoleone Bonaparte (dicembre 1848) a con d.l. 18 Agosto 1978 n. 481 e legge 21 Ottobre 1978
dell’esercito casalese del Pdl presidente della seconda Repubblica di Francia sono n. 641, furono soppressi alcuni enti statali, trasferendo
e partiti collegati, non ha giunte a Napoli solo qualche mese dopo. Oggi noi alle Regioni i beni ed il personale dei medesimi. Appare
sfondato le linee della sappiamo che la velocità di circolazione delle idee e quindi inutile sottolineare l’importanza che storicamente
strenua resistenza che delle merci è elemento fondamentale per lo sviluppo ha avuto quest’istituto a Santa Maria Capua Vetere
hanno opposto le liste di Di Muro, di Stellato e di culturale economico e sociale di un popolo. Di tanto che, iniziato con 60 soggetti salernitani, è arrivato a
Mattucci. Un positivo segnale lo si ebbe a dicembre, dovevano essersi resi conto i Borboni che, per poter gestire fino ad 800 cavalli e l’importanza che ha avuto
quando con il concorso dei delusi del centro sinistra, modernizzare il regno, si impegnarono per migliorare perché questa nostra razza equina non si estinguesse.
traditi da Giudicianni, e di Mattucci che non si fece la velocità di trasporto delle persone e delle merci Il salernitano è un cavallo da sella, una razza molto
comprare dai“casalesi”nonostante le succose offerte, attraverso programmi a breve e a lungo periodo. Nel antica, migliorata nel corso degli anni da incroci con
riuscimmo a mandare a casa un’amministrazione di lungo periodo pensarono al trasporto sulle acque andalusi e cavalli orientali. Il mantello è in genere baio,
ribaltonisti che aveva come solo obiettivo quello di portando i cantieri di Castellammare di Stabia ma è ammesso il sauro. L'altezza può variare da 1,50
continuare a saccheggiare una città già in ginocchio. all’avanguardia della tecnologia dell’epoca e con m. a 1,58 m. Oggi ne esistono 110 in tutta la Campania.
Oggi, dopo la mancata vittoria al primo turno di progetti di canali navigabili (i Regi Lagni). Sulla terra La presenza dell’istituto in Santa Maria Capua Vetere
Simoncelli, auspicata dagli affaristi e dagli speculatori, ferma pensarono al trasporto su strada ferrata ha perso notevolmente il suo significato, anzi i cavalli
per loro disgrazia sono costretti a fare i conti con (nell’ottobre del 1839 Ferdinando II inaugurò la ferrovia potrebbero stare meglio altrove ( il comune di Santa
un’opinione pubblica che ha dato chiari segnali di rigetto Napoli – Portici). Nel breve periodo si pensò che per Maria Capua Vetere ha in proprietà notevoli estensioni
di questo modo di fare politica ed auspica l’avvento di migliorare i trasporti bisognava migliorare i cavalli e di terreni agricoli ) e questo spazio potrebbe essere
chi ha come principale scopo affermare bene della fu creato l’istituto dei “Cavalli Stalloni”, stazioni di utilizzato per creare un parco in grado di valorizzare
collettività. La possibilità di sperare ce l’ha data Biagio monta equina dove cavalli razzatori potevano assicurare le essenze arboree pluridecennali presenti. La prima
di Muro che ,con le sue dieci liste “listarelle” da tutti una progenie con caratteristiche migliori. Oggi fotografia sottostante presa da Google Heart riporta il
disprezzate, ha messo in chiara difficoltà Cosentino, potremmo definirlo un programma di miglioramento l’istituto alla data odierna. I lecci intorno alla pista del
Romano, Campochiaro ed i loro accoliti, mettendoli genetico ma all’epoca Mendel (1822 – 1884) muoveva galoppatoio disegnano figura geometrica che ricorda
dinanzi ad una realtà per loro del tutto inaspettata. solo i primi passi sulla genetica. A Santa Maria Capua alcuni giardini rinascimentali. Nella seconda immagine
Stellato, con un progetto prettamente politico che lo Vetere fu istituita una importantissima stazione di sottostante, presa sempre da Google, riporta il giardino
stava portando al ballottaggio, nonostante le pressioni monta che era allocata in via Roberto d’Angiò (attuale di Boboli a Firenze. A mio parere per valorizzare le
subite ha ingaggiato dal canto suo un seria battaglia ed sede del Museo Antica Capua). Dopo l’unità d’Italia i essenze già presenti nel parco si potrebbe disegnare
frantumato, in un sol colpo tutti i sogni dei tre
“conquistatori”. L’azione di Di Muro Stellato e Mattucci,
anche se in competizione ha ostacolato le mire del PdL
e soci, i quali hanno già raccolto tutto ciò che potevano
raccogliere ed ora sperano che Mattucci e lo stesso
Stellato rinneghino quello che finora hanno predicato,
sperando di recuperare una vittoria che è loro sfuggita
e che sembra irrimediabilmente lontana. Ora c’è bisogno
di un ultimo sforzo per terminare una partita che deve
centrare il traguardo del riscatto della città. Questa è
un’aspettativa che tutti i veri Sammaritani hanno che
non si può disilludere, anche a costo di sacrificare i
propri interessi.
Gaetano Rauso

UNA NUOVA ALBA STA SORGENDO


PER SANTA MARIA
Chiari segnali di riscossa sono stati dati dalla popolazione
di Santa Maria che si è ribellata allo strapotere economico
degli affamatori di una città che, per più quindici anni,
è stata nella mani degli affaristi e dei politicanti che Foto 1
avevano il solo obiettivo di arricchirsi ai danni della sua
popolazione. Biagio Di Muro, Giuseppe Stellato e Dario Savoia, per il miglioramento dei cavalli in dotazione con dei viali intorno all’anello di lecci quattro quadranti.
Mattucci, con il loro impegno contrapposto a questo dell’esercito, pensarono di utilizzare questa struttura I viali potrebbero essere delimitati da piante arboree
modo di fare politica, hanno dimostrato di volere il vero che nel 1862 passò sotto l’amministrazione del caducifolie le cui essenze potrebbero essere tratte
bene per i Samaritani. In particolar modo questi due Ministero della Guerra con l’istituzione del “Regio dalla tradizione del verde pubblico della città:
valenti giovani, sempre con l’appoggio di Stellato, deposito dei cavallini stalloni”. Nel 1866, probabilmente ippocastani, platani o piante capaci di sopportare bene
tralasciando ogni connotazione politica, oggi dovranno ci si rese conto dell’importanza ai fini economici e l’inquinamento cittadino: il bagolaro. Nei primo due
assumere insieme l’onere di concludere una battaglia sociali del miglioramento della razza equina e passò riquadri, quelli prossimali alla strada Appia, realizzare
che hanno intrapreso per rendere possibile il rilancio
della città. Questo lo vuole la Città di Santa Maria e la
sua popolazione; questo lo vuole chi ha bisogno di
guardare al futuro con ottimismo per poter avere la
speranza di crearsi il proprio futuro nella città in cui è
nato; questo vuole chi non vuole più condizionamenti
della criminalità organizzata e non dover andare al nord
o, addirittura, all’estero per trovare lavoro. Negli ultimi
decenni si è pensato solo a speculare ed a costruire
case investendo soldi di dubbia provenienza; si sono
smantellate fabbriche (come il Tabacchificio) attraverso
procedimenti illegittimi, avallati da personaggi che
avevano il solo scopo di fare i propri interessi e non
quello di creare il lavoro per i samaritani, ricorrendo a
tutti mezzi leciti ed illeciti per raggiungere i loro scopi.
L’economia disastrata della città ha bisogno di un serio
progetto di sviluppo e non di essere preda di mire
speculatorie. Dario, per il suo grande coraggio, ha
ricevuto il premio di un successo significativo; un
successo che lo catapulterà ai vertici di un partito che
deve cambiare i suoi protagonisti se vorrà continuare
ad esistere. Perciò deve mantenere fede ai suoi impegni
nei confronti dell’elettorato ed agire di conseguenza.
Mattucci , Stellato , De Felice e coloro che li hanno
sostenuti devono capire che,solo creando un governo
di salute pubblica che abbia il solo scopo di rilanciare
Foto 2
l’economia della città, si potrà guardare al futuro con
ottimismo. Solo con il loro illuminato apporto si potrà all’amministrazione del Ministero dell’agricoltura. La un giardino all’italiana con disegno liberty , per
realizzare questo ambizioso progetto in spregio di tutte stazione di monta di Santa Maria Capua Vetere si valorizzare anche la casa del custode nello stesso
le mire speculatorie che finora hanno interessato Santa connotava come una delle più importanti di Italia tanto stile. Nel terzo e nel quarto un pineta. Negli ex recinti
Maria rendendola schiava della speculazione e che lo spazio di via Roberto D’Angiò divenne dei cavalli si potrebbe realizzare la nursery delle piante
relegandole al ruolo di terra di conquista. insufficiente e nel 1935, a seguito di una generosa di cui parlerò più diffusamente in un prossimo numero.
Gaetano Rauso donazione del nostro benemerito concittadino il Barone Mariano Di Rienzo

LE MELE MARCE NON LE VOGLIAMO !!!


NEL FIANCO A DIFENDERE S. MARIA C.V. SIAMO STATI SOLO NOI !
IL SUCCESSO DEGLI "INQUISITI"
di Raffaele Cantone miracolosamente uscito dai confini locali e, per fortuna, stando a quel che riferiscono i giornali, sarebbe uno dei
ha interessato anche la politica nazionale ed in primi eletti della lista a sostegno di colui che è diventato
particolar modo la Commissione Parlamentare il sindaco. I fatti indicati (e sono convinto che quando
Antimafia. Siccome lo spoglio è ormai finito, per si conosceranno i nomi degli eletti alle municipalità ne
curiosità sono andato a controllare i risultati delle emergeranno tanti altri analoghi) purtroppo parlano da
preferenze del consiglio comunale di di Napoli, soli e sollevano interrogativi inquietanti che dovrebbero
pensando (ingenuamente?) che, dopo tutto il can can stimolare soprattutto l’analisi dei sociologi per capire
avvenuto, i candidati in questione avrebbero chi, come e perché ha tributato a queste persone grossi
racimolato soltanto qualche voto, al più di loro familiari successi elettorali. Credo, però, che in attesa di avere
o di qualche distratto e disattento elettore. Ed invece, le risposte alle domande poste non si possa restare a
la sorpresa (che, purtroppo, non è tale per chi ingenuo guardare ed aspettare con le mani in mano; se l’elettorato
non è); tutti i candidati i cui nomi e cognomi erano non è in grado (nella migliore delle ipotesi) di scegliere,
stati più volte indicati per le loro pendenze giudiziarie se non funzionano i meccanismi della responsabilità
hanno ottenuto un buon successo elettorale. C’è l’ex politica, se i vertici dei partiti e degli schieramenti non
consigliere comunale, imputato non certo di un reato vogliono o non possono fare una cernita preventiva, se
«bagattellare», come la devastazione connessa ai i codici di autoregolamentazione sono nient’altro che
disordini di Pianura, quando alcuni anni fa si tentò di grida manzoniane, bisognerà avere il coraggio di
Tutto il mondo è paese, i contenuti di quest'articolo riaprire la locale discarica; secondo i dati è il più intervenire legislativamente. Confesso che, per cultura
sembrano tratteggiare avvenimenti presenti anche votato in città. C’e un altro candidato, coinvolto in e formazione, non mi piacciano interventi normativi in
nella nostra città, ogni riferimento a cose o persone è un’indagine per bancarotta e riciclaggio; ha raccolto questo campo e sono scettico sulla loro effettiva capacità
puramente casuale. La redazione oltre 1500 preferenze e siederà certamente a Palazzo di incidere, anche perché continuo ad augurarmi che,
"Nell’ultima campagna elettorale per le recenti elezioni San Giacomo. Entrambi i casi riguardano la lista del prima o poi, possano intervenire antidoti interni alla
comunali si è molto discusso delle candidature primo partito della città. Ma anche il capolista di una politica; forse, però, a mali estremi bisogna rispondere
cosiddette inopportune (o secondo qualcuno lista, alleata a quest’ultima, già consigliere comunale con estremi rimedi, prevedendo disposizioni draconiane
“impresentabili”) e cioè di soggetti che, pur non di Napoli nel centro sinistra e contestualmente per l’accesso all’elettorato passivo. Certi esiti elettorali
incorrendo in alcuna delle ipotesi specifiche di assessore in un Comune della provincia per il rischiano di allontanare le persone perbene
incandidabilità previste dalla legge, sono coinvolti in centrodestra, imputato per violenza privata aggravata definitivamente dalla politica ed in questo senso non mi
indagini giudiziarie per reati di una certa gravità. Si dal metodo mafioso ha ottenuto un bel malloppo di sembra un buon viatico nemmeno la circostanza che i
tratta, è bene specificarlo e non solo in modo retorico, oltre 300 preferenze, risultando di gran lunga il più due capolista, provenienti entrambi dal mondo delle
di persone che dal punto di vista giudiziario vanno votato del suo partito; non riuscirà, purtroppo per lui, professioni e, quindi, dalla società civile, del primo
considerati presunti innocenti fino a sentenza definitiva a ritornare in consiglio ma solo perché non è stato partito del centrodestra e di quello del centrosinistra
e che formalmente hanno pieno titolo all’elettorato raggiunto il quorum minimo della lista. Ho, infine, non hanno ottenuto affatto un buon riscontro di
passivo; certo non qualificano chi li ha scelti come cercato di capire cosa era accaduto dove si era preferenze e non andranno in consiglio comunale. Sono
compagni di viaggio. Soprattutto se ha accompagnato verificato il caso più eclatante esploso in campagna segnali che vanno colti per evitare che continui ad
il suo programma elettorale da parole alte (e purtroppo elettorale; in un comune limitrofo a Napoli due approfondirsi il divario fra un elettorato sempre più
ogni giorno tanto abusate) come “legalità” o candidati erano stati arrestati pochi giorni prima delle passivo, astenuto e disincantato ed una classe dirigente
“antimafia”. Il dibattito che ne è nato, grazie anche elezioni; uno di essi, malgrado sia in carcere da oltre che rischia di apparire sempre più autoreferenziale".
all’impegno quotidiano di questo giornale, è 10 giorni, ha ottenuto un vero plebiscito elettorale e, dal Blog online di Mario Tudisco

Tra di noi non ci sono famigli di grandi imprenditori,


VOTATE CON IL CUORE
Ci sembra oltremodo attuale e in sintonia con i fatti e
i tempi l’articolo firmato Lamanna-Maglione, ragion
per cui ve ne riproponiamo l’interessante lettura
costruttori, speculatori. Abbiamo fatto una campagna
elettorale all’insegna del fai da te. Non abbiamo

PDL CONTRO TUTTI ? E CON LA MENTE...


commissionati sondaggi, non abbiamo fatto spot da
far circolare su “Youtube, non abbiamo mandato
Sono quasi quattro anni che- messaggi ricattatori. Abbiamo solo spiegato con il
sia sul Popolo Sammaritano nostro “giornalaccio” che ci paghiamo da soli, perché
TUTTI CONTRO PDL?
Il titolo sembra calzare a pennello,punto interrogativo
(oggi La Freccia nel fianco)
sia su questo blog- vi abbiamo
raccontato degli affari e dei
non avrebbero potuto votare per Simoncelli.

business che sono stati Egregio direttore


compreso, connotando, così come in effetti connota, realizzati dai "soliti noti"ai
certezze e dubbi dello scenario politico locale alla Negli ultimi due numeri avete parlato del pesce Palla.
danni della collettività Intuisco che si tratta di un personaggio sgradevole dal
vigilia delle elezioni comunali. Cominciamo dalle sammaritana. E con essi le
certezze. Sebbene la pluralità delle candidature momento che lo paragonate a Giuda Iscariota e vorrei
vicende inquietanti saperne di più.
sindacali e delle relative coalizioni di sostegno sia tale dell'Eurospin- che ha già dato
da far sembrare che la frammentazione scaturentene Vincenzo Bellipanni
la stura a un nuovo filone di
non sia riducibile ad una dialettica semplice, il dato indagini che riserverà non
politico reale, solo apparentemente dissimulato, rivela Gentile lettore
poche sorprese- dell'appalto Comprendiamo la tua curiosità e cercheremo di
invece una chiara dicotomia il cui discrimine è la Gosaf (ancora tutto da
“continuità/discontinuità” rispetto all’ultima soddisfarla in seguito, appena dopo l’elezioni.
chiarire!), delle speculazioni urbanistiche che si stanno Il soggetto appartiene ai beneficiati della prima ora che
“Amministrazione Giudicianni”. Mentre, infatti, il PDL continuando a realizzare- come se nulla fosse- nell'ex
rivendica, “senza se e senza ma”, tale continuità ai primi segnali di difficoltà ha disertato, negando ogni
Tabacchificio, nell'ex Mulino Parisi (misteriosamente- legame. Ma in seguito potrai capire meglio perche
politico-amministrativa riproponendone lo “zoccolo si fa per dire- dato alle fiamme e volutamente fatto
duro” costituito dai vari Campochiaro e Co., tutte le pubblicheremo, forse, qualche documento.
marcire per poi decretarne l'abbattimento), dell'ex
altre coalizioni ne prendono, invece, nettamente le Politeama (anche in questo caso vittima di fiamme
distanze denunciandone le “degenerazioni” oltre che fortemente sospette!), e di quella, davvero di notevoli
“i limiti e le inadeguatezze”. Se questo è vero, come Caro direttore sono un addetto alle pulizie che opera
proporzioni, che si realizzerà negli oltre 220 mila metri in una cooperativa che ha un contratto con il Comune
è vero, ne consegue la reciproca incompatibilità tra il quadri della ex Siemens laddove- con la scusa della
PDL e tutte le “ altre formazioni politiche” in e alcuni candidati del Pdl ci hanno riferito che se vince
famigerata Social Housing- si costruiranno migliaia di Biagio di Muro molti di noi, insieme a molti addetti alle
competizione. Ciò nonostante, il centro-destra non appartamenti per i napoletani sfrattati dal Vesuvio.
paga, oggi, in termini di svantaggio competitivo, il suo soste ed ai parcheggi saranno licenziati per sostituirli
Insomma, ognuno di voi può dire di aver ricevuto un con altri.
obiettivo isolamento politico in quanto gli avversari, quadro completo e dettagliato di come sia stata svenduta
incredibilmente, hanno deciso di correre ciascuno per l'antica Capua in questi ultimi anni. E, ora, ognuno di
proprio conto, sacrificando le molte e buone ragioni Amico carissimo queste azioni di terrorismo psicologico
voi, con il proprio voto e la propria coscienza è davanti non ci appartengono.
dell’alleanza possibile sull’altare dei particolarismi e a un bivio e deve decidere se imboccare la strada del
delle diffidenze. La sorte ha però riservato ad Argirò, Biagio Di Muro, sarà eletto per riportare il lavoro in
rinnovamento e della sammaritanità, oppure contribuire città non per licenziare chi lavora.
a De Felice, Di Muro, Mattucci e Stellato un’altra a rendere la nostra città preda di un gigantesco comitato
“chance”. I mangiasoldi del Pdl sono in grosse difficoltà e le
d'affari e frazione di Casal di Principe... Mi permetto di inventano tutte per non andare a casa, ma questa volta
Siccome è lecito sperare che Simoncelli, per quanto darvi un solo consiglio: non votate per chi vuole
favorito sulla carta, non vinca al primo turno e che, hanno trovato pane per i loro denti. Di Muro aumenterà
completare il sacco della città; non votate l'amico o il i posti lavoro.
verosimilmente, si vada al ballottaggio, la questione parente che nulla potrà fare in futuro...votate con il
delle alleanze si riproporrà di qui a poco, nei medesimi cuore e con la mente! Mario Tudisco
urgenti termini. Sia pure con le ulteriori complicazioni
TERRORISMO PSICOLOGICO
indotte dalle probabili tossine e/o scorie della
campagna elettorale, il centro sinistra e le liste civiche
dovranno, infine, scegliere se convergere ovvero
spianare la strada agli uomini ( e agli interessi ) di
Cosentino e Romano. Buon senso e acume politico
Lettere al Giornale
So quasi con certezza che questa lettera
Diverse squadracce di appartenenti
al partito dei casalesi si appostano
fuori le chiese avvicinano i fedeli e
raccontano loro che c’è la necessità
non la pubblicherete, ma ci provo lo stesso, permettetemi di votare Simoncelli, perché
vorrebbero che i candidati alternativi ai “continuatori” diversamente saremo invasi dai
di Giudicianni intendessero e interpretassero il primo una domanda: Chi ha finanziato la vostra campagna
elettorale? Mario D.B. profughi Libici, dai Marocchini, dai
turno a mò di “elezioni primarie” con cui individuare Tunisini e non ci sarà più lavoro per
lo sfidante di Simoncelli ( che, a meno di una clamorosa nessuno, chiuderanno le Chiese, chiuderanno i
“debacle”, dovrebbe già considerarsi al ballottaggio). Egregio amico, non abbiamo motivi per non rispondere
a questa domanda, anzi ti ringraziamo per avercela fatta. supermercati e i lavoratori saranno licenziati. Quelli del
In questa logica, sarebbe auspicabile una sorta di PDL sono terrorizzati, sentono odore di sconfitta e
“patto tra galantuomini” in base al quale Argirò, De La risposta è semplice, ci siamo autofinanziati
contribuendo ognuno per le proprie possibilità. Inoltre stanno mettendo in moto tutte le iniziative, scorrette
Felice, Di Muro, Mattucci e Stellato si dichiarassero naturalmente, per evitare di andare a casa. Si è stabilita
disponibili ad appoggiare contro Simoncelli ( e la abbiamo avuto la fortuna d’avere un gruppo di giovani
volontari che non si sono risparmiati neppure un minuto una tendenza nazionale il PDL, almeno quello locale,
continuità d’interessi e politiche dell’Amministrazione è finito, RASSEGNATEVI! DRD
Giudicianni che egli rappresenta) quello di loro che e quindi non abbiamo avuto spese di “manovalanza”
riscuotesse maggiori consensi in prima battuta. Solo In verità abbiamo sentito dei pacchi in distribuzione, DIRETTORE: NICOLA DI MONACO
così si potrà evitare che un centro-destra ribaltonista dei soldi che sono stati distribuiti, dei generi alimentari COMITATO DI REDAZIONE
Donato Di Rienzo - Mario Tudisco
ed etero-diretto da uomini e interessi largamente regalati, lo sappiamo perché hanno avuto la stupidità Michele D'Abrosca - Angela Cipullo
estranei a Santa Maria C.V. , metta, infine, le mani sulla di regalarli anche ai nostri, che furbamente li hanno Ogni articolista è civilmente e penalmente
accettati. Tra di noi non ci sono i miliardari dell’agro responsabile di ciò che scrive
città. IMPAGINAZIONE E GRAFICA:
Franco Lamanna – Costantino Maglione aversano con grossi interessi edilizi. Donato Di Rienzo - Domenico Santagata

NO A "LE MANI SULLA CITTA' !!!"


LA FRECCIA NEL FIANCO A DIFENDERE S. MARIA C.V. SIAMO STATI SOLO NOI ! 4
L'Osservatore
Sammaritano
LA PROPOSTA RUBATA
Il candidato sindaco Avv. Federico Simoncelli,
frantumato in un sol colpo tutti i sogni di conquista di
Nicola Cosentino. Tutto quello che potevano raccogliere
lo hanno raccolto. Ora si disputa un’altra partita.
L'ULTIMO SFORZO
Il responso delle urne,di quest'ultima tornata elettorale,
nell’ambito di una conferenza stampa, si è Bisogna solo prestare attenzione agli arbitri! è quanto mai significativo. Il trionfalismo delle ultime
contraddistinto per una prova di limitata fantasia. ore, che vedeva Simoncelli vincitore al primo scrutinio,ha
Impadronendosi di proposte di altri candidati ed in MONSIGNOR PERRELLI dovuto cedere il passo ad una vittoria al primo turno
particolare del candidato Mattucci e del candidato Di strettamente di misura. Se si guarda ai voti che il PDL
Muro, “scopre” la profonda ingiustizia dei criteri
applicati per la tassa comunale sui rifiuti solidi urbani
e promette, ovviamente arrivando per ultimo, i correttivi
E' FINITA LA CUCCAGNA
E’ finita la cuccagna
totalizzò alle ultime elezioni politiche,si nota una flessione
del 50% rispetto ai voti del PDL di queste ultime
amministrative. Il fenomeno è presto spiegato. Quello
del caso. Ci chiediamo: se questo è lo stato dell’arte per la serpe che si presentava allora all'elettorato era un partito
quante altre problematiche cittadine Simoncelli e’ finita la cuccagna genuino in ogni sua componente, fedele e rispettoso
scoprirà solo …dopo aver letto.. e saccheggiato.. i per tete de cochon delle direttive nazionali. Questo PDL di Simoncelli invece
programmi altrui? e’ finita la cuccagna è paragonabile ad una "zuppa inglese" confezionata da
per faccia da culo un dolciere bislacco il quale al posto della crema
e’ finita la cuccagna pasticcera ha adoperato la salsa tartara,al posto della
FERMATA L'INVASIONE per il verme nel cacio
e’ finita la cuccagna
crema al cioccolato la maionese,e al posto delle amarene
le olive di Gaeta. Un papocchio immangiabile! In questo
DEI CASALESI
La corazzata degli affamati compratori di consensi,
per chi mangiava sugli iacp
e’ finita la cuccagna
papocchio hanno trovato asilo,sparpagliati un po’ qua
un po’ là, molti dei ribaltonisti exPD e ribattezzati sul
nonostante le copiose quantità di danaro investito, è per il cravattaro campo PDL da Cosentino e Romano. Questo ibrido
naufragata sugli scogli dell’orgoglio Sammaritano. e’ finita la cuccagna connubio ha impedito la realizzazione di quello
Una gran parte del merito per aver smorzato l’abbrivio per chi mangiava sugli eventi sbandierato plebiscito. Al momento sei lunghezze
del traghetto dei “traghettati” va ascritta d’ufficio a e’ finita la cuccagna separano Simoncelli da Biagio Di Muro,la vera grande
Dario Mattucci che non si è fatto abbindolare dalle per chi mangiava sullo sport rivelazione di queste elezioni. Alle cospicue elargizioni
sirene “casalesi”nonostante le succose offerte messe e’ finita la cuccagna d'ogni sorta di beni voluttuari e non ,che molti hanno
in piedi dai titolari della compagnia di navigazione, per chi mangiava sull’ufficio tecnico fatto durante la campagna elettorale, Biagio Di Muro ha
che ora, sono costretti a fare i conti con i risultati che e’ finita la cuccagna risposto con un programma solido, corposo, articolato,
arrivano da tutt’Italia, e che danno il segnale preciso per chi incassava sul verde nel quale sono ampiamente trattate tutte le problematiche
di un inversione di tendenza nazionale. Un’altra parte e’ finita la cuccagna che, da tempo, attanagliano questa martoriata città.
del merito va riconosciuta a Biagio di Muro che con per chi sfruttava persino il cimitero L'elettorato, mandando Di Muro al ballottaggio, lo ha già
le sue dieci liste di “formichine” ha grattato la vernice e’ finita la cuccagna gratificato di un consenso non comune. Ora occorre
che copriva l’improbabile aplomb della coalizione di per chi mangiava sui servizi sociali completare l'opera. Chi lo ha votato,lo rivoti e chi non
Cosentino, Romano e Campochiaro e li ha mostrati e’ finita la cuccagna l'ha votato lo faccia ora, se ha veramente a cuore le sorti
nella loro impresentabile nudità. Inoltre, l’assedio per… della sua città. Le restituisca decoro scegliendo un
organizzato da Stellato, bloccando tutti i varchi dei Per non farvi “abboffare” per ora ci fermiamo qui. Gli sammaritano vero,libero da pastoie politiche,senza
segmenti dell’elettorato più sensibile al discorso altri ve li racconteremo la settimana prossima, e saremo legame con "stranieri",animato da un solo intento: rifare
politico, e che lo stava portando al ballottaggio, ha ancora più precisi. grande questa città.
ANCORA POCHI GIORNI...
La vittoria di Biagio Di Muro che festeggeremo solo
che hanno inferto a questi “signori” sia per la fiducia
con 15 giorni di ritardo è la vittoria del “popolo
sammaritano “ che ha dimostrato ancora una volta di
avere orgoglio , dignità e voglia di riprendersi il proprio
territorio e il proprio futuro. I sammaritani, quelli più
che hanno ancora una volta riposto in noi. Ci hanno
ripagato dei 4 anni di opposizione che abbiamo
continuato a fare e ci hanno dimostrato di aver
perdonato quel gravissimo errore di valutazione che
AMICI SAMMARITANI
Non vi fermate! Non lasciatevi prendere dall’euforia
per la prossima vittoria.
bisognosi e che hanno maggiori difficoltà quotidiane facemmo nel 2007 , errore del quale noi stessi non Bisogna insistere, continuare a lavorare così come
, a causa della mancanza di lavoro e della carenza dei riusciamo ancora a perdonarci (Giudicianni). Ci abbiamo fatto fin’ora per portare a casa il risultato
servizi che la città offre loro , hanno ancora una volta perdoneremo solo quando avremo la possibilità di che stiamo inseguendo da quattro anni. Non è il
dato una grande lezione ai miliardari di turno che ridare alla città e ai sammaritani benessere morale, momento di prendersi delle pause, i miliardari
pensavano di poterli acquistare . Come già ci culturale ed economico di cui ha diritto. Siamo
aspettavamo hanno avuto la dignità e la soddisfazione dell’agro aversano che vogliono continuare a
orgogliosi d’essere sammaritani e siamo orgogliosi di
di prendersi la loro rivincita su chi credeva di poterli avere la fiducia dei cittadini. Il nostro ringraziamento comandare a S.Maria CV non ci lasceranno in pace
prendere in giro grazie alla condizione di difficoltà in sarà il nostro impegno per la rinascita di S. Maria C.V. tanto facilmente. La grande prova di democrazia
cui versano. Li ringraziamo sia per lo schiaffo morale e per migliorare la vita dei sammaritani. La redazione che ha prodotto S.MariaCVci rende orgogliosi e ci
fa sperare nel futuro. Con questa tornata elettorale
APPELLO ALLE MAMME
piedi. Uomini che hanno usato il Comune solo per
Forse vi sembrerà lezioso un appello alle mamme, ma
la nostra città si è affrancata dai casalesi e da quelli
che pensavano che sarebbero bastati pochi pacchi
pensate cosa potrà succedere se a S.Maria CV vincesse curare i loro interessi. Non lasciate che questo accada, di vettovaglie per pilotare il voto.Abbiamo detto
il PDL con la sua carica destabilizzante di uomini che ribellatevi,date ai vostri figli una speranza per un basta ai parassiti della politica ed ora abbiamo
sono stati sul Comune negli ultimi quindici anni migliore futuro. Accordateci la vostra fiducia e il nuovo bisogno di ribadirlo ai telecomandati.
passando da un partito all’altro per non rimanere a sindaco si chiamerà Biagio Maria Di Muro
Tra poche ore brinderemo alla vittoria.
"PAOLINO" TENTA LA RISCOSSA! Dateci dentro.

ULTIME NOTIZIE
Chi ha pensato ai disoccupati, alle famiglie in difficoltà, ai bisognosi lasciati fuori delle porte
e derisi, mentre la banda del buco(miliardi di mutuo) si dava ai bagordi? Ora i “sopravissuti”,
con “Paolino”in testa, cercano disperatamente di recuperare il bottino lasciato durante la
ritirata. Tentativi che andranno a vuoto! Non siamo ancora con l’anello al naso.
I L P D L S A M M A R I TA N O N O N E ’
R E S P O N S A B I L E D E L L O S FA S C I O
SAMMARITANO, ANZI IN QUESTI ULTIMI ANNI
SI E’ SEMPRE OPPOSTO ALLE LOGICHE
AFFARISTICHE DI ENZO IODICE & Co. ORA
CHE IL GRUPPO CHE RUOTAVA INTORNO A
IODICE E’ PASSATO NEL PDL, PARE COME
SE AVESSE CAMBIATO NATURA E OBIETTIVI.
I CITTADINI SAMMARITANI NON RIESCONO A
CAPIRE IL MOTIVO DI QUESTO
CAMBIAMENTO. C’E’ SOLO UN MODO PER
S P I E G A R E TA N TA O S T I N A Z I O N E E
DETERMINAZIONE, FORSE, MA E’ SOLO UN
IPOTESI, CI SONO GRANDISSIMI AFFARI IN
CORSO. QUESTA TESI E’ AVVALORATA DAL
FATTO CHE NON SONO ANCORA FINITI GLI
SCRUTINI FINALI E GIA’ ROMANO STA
ANDANDO IN GIRO A COMPRARE
CONSIGLIERI ELETTI. HO UNA BRUTTA
NOTIZIA PER ROMANO: PAOLINO DEVI
RASSEGNARTI!
FARMACIE DI TURNO, APERTE NEI
NEI GIORNI:
21 MAGGIO: ANTONONE (VIA CAPUA)
/ IODICE (P.ZZA PADRE PIO)
22 MAGGIO: SIMONELLI (SANT'ERASMO)
OSPEDALE MELORIO 0823/ 89 11 11
GUARDIA MEDICA 0823 / 89 13 43
0823 / 89 13 99

LE MELE MARCE NON LE VOGLIAMO !!!