Sei sulla pagina 1di 1

Olimpiadi di Pechino 2008

La XXIX° edizione delle Olimpiadi si sono svolte a Pechino nell’Agosto del 2008 esattamente dall’8 al
24. Vi parteciparono un gran numero di nazioni (204) che portarono gli atleti ad essere 10.492 (6.305
uomini, 4.637 donne). Le competizioni sono state 302 in 28 sport diversi. L'apertura ufficiale delle
Olimpiadi avvenuta alle 8.08 ore locali nello stadio ribattezzato con il nome di “The Bird’s Nest” per
la sua caratteristica forma a nido d’uccello, il National Stadium di Pechino. L’avvio delle olimpiadi è
stato dato con una parte artistica incentrata naturalmente sulla millenaria cultura cinese e seguito
poi come dà abitudine con la parata delle nazioni. Con tutte le nazioni schierate al centro dei campi,
è stata la volta dei discorsi e dei giuramenti. Sul piano sportivo, i giochi di Pechino hanno registrato il
clamoroso exploit della Cina padrona di casa, prima nel medagliere olimpico con ben cinquantuno
ori e cento medaglie totali: gli Stati Uniti, secondi nella classifica delle nazioni, si sono fermati a
trentasei successi, seppur con un numero più alto di medaglie complessive (110). Nonostante
l'exploit della Cina, due sono stati gli atleti simbolo di questa olimpiade, e non a caso provengono
dalle discipline più amate e più seguite: il nuotatore americano Michael Phelps e il velocista
giamaicano Usain Bolt. Lo “squalo di Baltimora”, arrivato a Pechino dopo i sei ori e i due bronzi di
Atene con l'obiettivo di battere (o almeno eguagliare) il record del connazionale Mark Spitz a
Monaco 1972 (sette ori su sette gare, con altrettanti record del mondo), è andato addirittura meglio
del suo illustre predecessore, realizzando un'impresa destinata a restare scolpita in modo indelebile
nella storia dei Giochi Olimpici. Il 22 velocista Giamaicano, ha fatto altrettanto centrando tre
roboanti medaglie d'oro (100 m, 200 m e 4x100) nella regina dei Giochi, l'Atletica, stabilendo anche
in tutte e tre le occasioni impressionanti record del mondo.