Sei sulla pagina 1di 3

Giochi olimpici antichi

adhari purnawan solo wonogiri indonesia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Vai a: Navigazione, cerca
Questa voce o sezione di storia non riporta fonti o riferimenti.
--------------------------------------------------------------------------------

Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili, secondo le linee guida sull'uso
delle fonti.

I Giochi olimpici antichi furono delle celebrazioni atletiche e religiose, svolte nella città della Grecia
antica, Olimpia, storicamente dal 776 a.C. al 393 d.C. Nell'antichità, si tennero in tutto 292 edizioni dei
Giochi olimpici.

Indice [nascondi]
1 Origine dei Giochi olimpici
2 Eventi
3 Atleti famosi dell'antichità
4 Voci correlate
5 Collegamenti esterni

Origine dei Giochi olimpici [modifica]


L'origine degli antichi Giochi olimpici si è persa, anche se esistono molte leggende circa le loro origini.

Il primo documento scritto che può riferirsi alla nascita delle Olimpiadi parla di una festa con una sola
gara : lo stadion. Successivamente altri sport si aggiunsero alla corsa. Da quel momento in poi tutti i
Giochi divennero sempre più importanti in tutta la Grecia antica. Le Olimpiadi avevano anche
un'importanza religiosa, in quanto si svolgevano in onore di Zeus, del quale una enorme statua si
trovava ad Olimpia. Il numero di gare crebbe fino a venti, e le gare duravano 5 giorni. I vincitori delle
gare erano ammirati e immortalati in poemi e statue. I Giochi si tenevano ogni quattro anni e il periodo
tra le due celebrazioni divenne noto come Olimpiade. Per tutta la durata dei giochi venivano sospese le
guerre in tutta la Grecia: questa tregua era chiamata Ekecheiria. I Greci usavano le Olimpiadi come uno
dei loro metodi per contare gli anni.

La partecipazione era riservata a greci liberi, maschi, che potessero vantare antenati greci.

La necessità di dedicare molto tempo agli allenamenti comportava che solo i membri delle classi più
facoltose potessero prendere in considerazione di partecipare.

I Giochi persero gradualmente importanza con l'aumentare del potere romano in Grecia. Quando il
cristianesimo divenne la religione ufficiale dell'Impero Romano, i Giochi olimpici vennero visti come
una festa "pagana", e nel 393, l'imperatore Teodosio I li vietò, ponendo fine a una storia durata oltre
mille anni.

Eventi [modifica]
Vaso greco raffigurante una gara di corsa.A differenza dei Giochi olimpici moderni, solamente uomini
che parlavano greco potevano partecipare alle celebrazioni. Si consideravano giochi "internazionali"
poiché partecipavano greci dalle varie città stato della Grecia, ed anche dalle colonie.

Le competizioni in cui gli atleti si misuravano erano:

Stadion (gara di corsa)


Pugilato
Lotta
Pancrazio
Gare equestri (Corse dei carri e dei cavalli)
Pentathlon (Salto in lungo, Lancio del giavellotto, Lancio del disco, Corsa, Lotta)
Salto in lungo

Atleti famosi dell'antichità [modifica]


da Atene:
Aurelios Zopyros (lotta)
da sparta
Astylos di Siracusa (484 a.C. Stadion e Diaulos; 480 a.C. Stadion, Diaulos, Oplitodromos)
da Sparta:
Chionis di Sparta (Corsa: stadium, diaulos. Salto in lungo e triplo)
Kyniska di Sparta prima donna ad essere inserita come vincitrice olimpica
da Rodi:
Diagoras di Rodi (Lotta 79a Olimpiade, 464 a.C.) e i suoi figli Akusilaos e Damagetos (Lotta e
Pancrazio)
Leonidas di Rodi (Corsa: stadium, diaulos e hoplitodromos)
da Taranto
Icco (Pentathlon; 77a Olimpiade, 472 a.C.)
da Imera
Crison di Imera (Stadion, per tre volte, nel 448 a.C., 444 a.C. e 440 a.C.) ricordato nel Protagora di
Platone come esempio di atleta famoso;
da Agrigento:
Exainetos di Agrigento (Stadion nel 416 a.C. e nel 412 a.C.)
da Naxos:
Tysandros di Naxos(Pugilato, nel 572 a.C., 568 a.C., 564 a.C. e 560 a.c.)
da Crotone:
Astylos di Crotone (Corsa: stadium, diaulos and hoplitodromos)
Milo di Crotone (lotta, 540 a.C. tra i fanciulli e nel 532 a.C, 528 a.C, 524 a.C., 520 a.C. 516 a.C., e 512
a.C. tra gli adulti)
da Elide
Coroibo di Elide corsa , primo vincitore olimpico
da altre città:
Symmakos di Messina(Stadion nel 428 a.C. e nel 424 a.C.)
Koroibos di Elis (Stadion)
Theagenes di Thasos (Pancrazio)

Voci correlate [modifica]


Olimpiade
Giochi panellenici
Giochi pitici
Giochi istmici
Giochi nemei
Giochi olimpici moderni

Collegamenti esterni [modifica]


(EN) Museo virtuale delle Olimpiadi Antiche (richiede registrazione)
(EN) Le Olimpiadi Antiche
(EN) La vera storia delle Olimpiadi Antiche
(EN) Le origini delle Olimpiadi