Sei sulla pagina 1di 9

MATRIMONIO ETTORE E ROBERTA

LUNEDÌ 05 LUGLIO 2021 ORE 10

CHIESA PARROCCHIALE DI
SAN MARTINO IN CASOLA

Officiante: DON GIUSEPPE


Musica: Novensemble Orchestra

****

CANTO D’INGRESSO SPOSO: MUSICHE di ENNIO MORRICONE

CANTO D’INGRESSO SPOSA: CANONE di PACHELBEL

RITI DI INTRODUZIONE

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo


Insieme: Amen.
Il Signore sia con voi.
Insieme: E con il tuo spirito.

MEMORIA DEL BATTESIMO

ETTORE e ROBERTA,
la Chiesa partecipa alla vostra gioia e insieme ai vostri cari vi accoglie con grande affetto nel giorno in cui
davanti a Dio, nostro Padre, decidete di realizzare la comunione di tutta la vita.
In questo giorno per voi di festa il Signore vi ascolti.
Mandi dal cielo il suo aiuto e vi custodisca.
Realizzi i desideri del vostro cuore ed esaudisca le vostre preghiere.
Riconoscenti per essere divenuti figli nel Figlio, facciamo ora memoria del Battesimo, dal quale, come da
seme fecondo, nasce e prende vigore l'impegno di vivere fedeli nell'amore.

Padre, nel Battesimo del tuo Figlio Gesù al fiume Giordano, hai rivelato al mondo l'amore sponsale per il
tuo popolo.
Insieme: Noi ti lodiamo e ti rendiamo grazie.

Cristo Gesù, dal tuo costato aperto sulla Croce hai generato la Chiesa, tua diletta sposa.
Insieme: Noi ti lodiamo e ti rendiamo grazie.

Spirito Santo, potenza del Padre e del Figlio, oggi fai risplendere in ETTORE e ROBERTA,
la veste nuziale della Chiesa.
Insieme: Noi ti lodiamo e ti rendiamo grazie.

Dio onnipotente, origine e fonte della vita, che ci hai rigenerati nell'acqua con la potenza del tuo Spirito,
ravviva in tutti noi la grazia del Battesimo, e concedi a ETTORE e ROBERTA, un cuore libero e una fede
ardente perché, purificati nell'intimo, accolgano il dono del Matrimonio, nuova via della loro
santificazione. Per Cristo nostro Signore.
Insieme: Amen.
CANTO DI ASPERSIONE:

GLORIA a Dio dall’alto dei cieli, e pace in terra agli uomini di buona volontà.
Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo, ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa,
Signore Dio, Re del cielo, Dio Padre onnipotente.
Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo, Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre: tu che togli i peccati
del mondo, abbi pietà di noi; tu che togli i peccati del mondo, accogli la nostra supplica;
tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi.
Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore, tu solo l'Altissimo, Gesù Cristo con lo Spirito Santo nella gloria
di Dio Padre.
Insieme: Amen.

COLLETTA

Ascolta, o Signore, la nostra preghiera e sostieni con il tuo amore il vincolo del matrimonio che tu stesso
hai istituito per la crescita del genere umano, perché l’unione che da te ha origine, da te sia custodita.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.
Insieme: Amen.

LITURGIA DELLA PAROLA

PRIMA LETTURA

Inno all'amore (San Paolo)


Prima Lettera ai Corinzi 13, 1-13
Se anche parlassi le lingue degli uomini e degli angeli,
ma non avessi l'amore,
sono come un bronzo che risuona
o un cembalo che tintinna.
E se avessi il dono della profezia
e conoscessi tutti i misteri e tutta la scienza,
e possedessi la pienezza della fede così da trasportare le montagne,
ma non avessi l'amore,
non sarei nulla.
E se anche distribuissi tutte le mie sostanze
e dessi il mio corpo per esser bruciato,
ma non avessi l'amore,
niente mi gioverebbe.
L'amore è paziente,
è benigno l'amore;
non è invidioso l'amore,
non si vanta,
non si gonfia,
non manca di rispetto,
non cerca il suo interesse,
non si adira,
non tiene conto del male ricevuto,
non gode dell'ingiustizia,
ma si compiace della verità.
Tutto copre,
tutto crede,
tutto spera,
tutto sopporta.
L'amore non avrà mai fine.
SALMO RESPONSORIALE

DAL SALMO 85
Insieme: Mostraci, Signore, la tua via.

Mostrami, Signore, la tua via,


perché nella tua verità io cammini;
donami un cuore semplice
che tema il tuo nome.
Insieme: Mostraci, Signore, la tua via.
Ti loderò, Signore, Dio mio, con tutto il cuore
e darò gloria al tuo nome sempre,
perché grande con me è la tua misericordia.
Insieme: Mostraci, Signore, la tua via.
Ma tu, Signore, Dio di pietà, compassionevole,
lento all'ira e pieno di amore, Dio fedele,
volgiti a me e abbi misericordia:
dona al tuo servo la tua forza.
Insieme: Mostraci, Signore, la tua via.

SECONDA LETTURA

Dalla lettera di San Paolo apostolo ai Romani (Rm 12, 1-2.9-18)


Offrite i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio
Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, ad offrire i vostri corpi come sacrificio
vivente, santo e gradito a Dio; è questo il vostro culto spirituale.
Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra
mente, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto.
La carità non abbia finzioni: fuggite il male con orrore, attaccatevi al bene; amatevi gli uni gli
altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda.
Non siate pigri nello zelo; siate invece ferventi nello spirito, servite il Signore. Siate lieti nella
speranza, forti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera, solleciti per le necessità dei
fratelli, premurosi nell'ospitalità.
Benedite coloro che vi perseguitano, benedite e non maledite. Rallegratevi con quelli che
sono nella gioia, piangete con quelli che sono nel pianto. Abbiate i medesimi sentimenti gli
uni verso gli altri; non aspirate a cose troppo alte, piegatevi invece a quelle umili. Non fatevi
un'idea troppo alta di voi stessi.
Non rendete a nessuno male per male. Cercate di compiere il bene davanti a tutti gli uomini.
Se possibile, per quanto questo dipende da voi, vivete in pace con tutti.
Parola di Dio.
Insieme: Rendiamo grazie a Dio.

CANTO AL VANGELO:

VANGELO

Dal Vangelo secondo Matteo 6, 25-34 (Non affannatevi per il domani)


Insieme: Gloria a te, o Signore

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:


«Io vi dico: per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete, e neanche
per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita forse non vale più del cibo e il corpo più
del vestito?
Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il
Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro? E chi di voi, per quanto si dia
da fare, può aggiungere un'ora sola alla sua vita?
E perché vi affannate per il vestito? Osservate come crescono i gigli del campo: non lavorano
e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come
uno di loro. Ora se Dio veste così l'erba del campo, che oggi c'è e domani verrà gettata nel
forno, non farà assai più per voi, gente di poca fede?
Non affannatevi dunque dicendo: "Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa
indosseremo?". Di tutte queste cose si preoccupano i pagani; il Padre vostro celeste infatti sa
che ne avete bisogno.
Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in
aggiunta.
Non affannatevi dunque per il domani, perché il domani avrà già le sue inquietudini. A
ciascun giorno basta la sua pena».
Parola del Signore.
Insieme: Lode a te, o Cristo.

LITURGIA DEL MATRIMONIO

CANTO CONSEGNA ANELLI: HALLELUJAH di COHEN

Marta Leda ed Elias portano gli anelli

Carissimi ETTORE e ROBERTA, siete venuti nella casa del Signore, davanti al ministro della Chiesa e
davanti alla comunità, perché la vostra decisione di unirvi in Matrimonio riceva il sigillo dello Spirito
Santo, sorgente dell'amore fedele e inesauribile. Ora Cristo vi rende partecipi dello stesso amore
con cui egli ha amato la sua Chiesa, fino a dare se stesso per lei.
Vi chiedo pertanto di esprimere le vostre intenzioni.

ETTORE e ROBERTA,
siete venuti a celebrare il Matrimonio senza alcuna costrizione, in piena libertà e consapevoli del
significato della vostra decisione?
Sposi: SI
Siete disposti, seguendo la via del Matrimonio, ad amarvi e a onorarvi l’un l'altro per tutta la vita?
Sposi: SI
Siete disposti ad accogliere con amore i figli che Dio vorrà donarvi e a educarli secondo la legge di Cristo
e della sua Chiesa?
Sposi: SI

MANIFESTAZIONE DEL CONSENSO:

Se dunque è vostra intenzione unirvi in matrimonio datevi la mano destra ed esprimete davanti a Dio e
alla sua Chiesa il vostro consenso.

Sposo:

Io ETTORE, accolgo te, ROBERTA


come mia sposa.
Con la grazia di Cristo
prometto di esserti fedele sempre,
nella gioia e nel dolore,
nella salute e nella malattia,
e di amarti e onorarti
tutti i giorni della mia vita.

Sposa:

Io ROBERTA, accolgo te, ETTORE


come mio sposo.
Con la grazia di Cristo
prometto di esserti fedele sempre,
nella gioia e nel dolore,
nella salute e nella malattia,
e di amarti e onorarti
tutti i giorni della mia vita.

ACCOGLIENZA DEL CONSENSO

Il Signore onnipotente e misericordioso confermi il consenso che avete manifestato davanti alla Chiesa
e vi ricolmi della sua benedizione.
L’uomo non osi separare ciò che Dio unisce.
Insieme: Amen

BENEDIZIONE E CONSEGNA DEGLI ANELLI

Il Signore benedica questi anelli che vi donate scambievolmente in segno di amore e di fedeltà.
Insieme: Amen

Sposo:

ROBERTA, ricevi questo anello,


segno del mio amore e della mia fedeltà.
Nel nome del Padre e del Figlio
e dello Spirito Santo.

Sposa:

ETTORE, ricevi questo anello,


segno del mio amore e della mia fedeltà.
Nel nome del Padre e del Figlio
e dello Spirito Santo.

CANTO OFFERTORIO: AVE VERUM CORPUS di MOZART

PREGHIERA DEI FEDELI

Fratelli e sorelle, consapevoli del singolare dono di grazia e carità, per mezzo del quale Dio ha voluto
rendere perfetto e consacrare l'amore dei nostri fratelli ETTORE e ROBERTA, chiediamo al Signore che,
sostenuti dall'esempio e dall'intercessione dei santi, essi custodiscano nella fedeltà il loro vincolo
coniugale.

Perché ETTORE e ROBERTA, attraverso l'unione santa del Matrimonio, possano godere della salute del
corpo e della salvezza eterna, preghiamo.
Insieme: Ascoltaci, o Signore.

Per ETTORE e ROBERTA , perché nel tempo la loro unione possa rafforzarsi, nel reciproco amore, con
la misericordia e la benevolenza del Signore.
Insieme: Ascoltaci, o Signore.

Signore dona a questi sposi una fede forte e consapevole, che sia un giorno testimonianza reale per tutti
coloro che gli sono accanto.
Insieme: Ascoltaci, o Signore.

Perché il Signore renda fecondo l’amore di ETTORE e ROBERTA, conceda loro pace e sostegno ed essi
possano essere testimoni fedeli di vita cristiana, preghiamo.
Insieme: Ascoltaci, o Signore.

Perché lo Spirito Santo rinnovi in tutti gli sposi qui presenti la grazia del sacramento, preghiamo.
Insieme: Ascoltaci, o Signore.

Effondi, Signore, su ETTORE e ROBERTA lo Spirito del tuo amore, perché diventino un cuore solo e
un’anima sola: nulla separi questi sposi che tu hai unito, e, ricolmati della tua benedizione, nulla li
affligga. Per Cristo nostro Signore.
Insieme: Amen

LITURGIA EUCARISTICA

Pregate, fratelli e sorelle, perché questa nostra famiglia, radunata nel nome di Cristo, possa offrire il
sacrificio gradito a Dio Padre onnipotente.

Insieme: Il Signore riceva dalle tue mani questo sacrificio, a lode e gloria del suo nome per il bene nostro e di tutta la
sua santa Chiesa.

Prefazio:

Il Signore sia con voi.


Insieme: E con il tuo Spirito.
In alto i nostri cuori.
Insieme: Sono rivolti al Signore.
Rendiamo grazie al Signore nostro Dio.
Insieme: E’ cosa buona e giusta.

E’ veramente cosa buona e giusta, nostro dovere e fonte di salvezza rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno, per Cristo, il Signore nostro.
Tu hai stabilito con il tuo popolo un patto nuovo perché in Cristo, morto per la nostra redenzione e
gloriosamente risorto, l’umanità diventi partecipe della tua vita immortale e coerede della gloria nei cieli.
Nell’alleanza tra l’uomo e la donna ci hai dato l’immagine viva dell’amore di Cristo per la sua Chiesa e nel
sacramento nuziale riveli il mistero ineffabile del tuo amore.

E noi, uniti agli angeli e ai santi, cantiamo senza fine la tua gloria:

Santo, Santo, Santo è il Signore, Dio dell’universo.


I cieli e terra sono pieni della tua gloria.
Osanna, osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

PREGHIERA EUCARISTICA

Padre veramente santo, fonte di ogni santità, santifica questi doni con l’effusione del tuo Spirito
perché diventino per noi il corpo e il sangue di Gesù Cristo nostro Signore.
Egli, offrendosi liberamente alla sua passione, prese il pane e rese grazie, lo spezzò, lo diede ai suoi
discepoli, e disse:

PRENDETE, E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO É IL MIO CORPO
OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice e rese grazie con la preghiera di benedizione, lo diede ai
suoi discepoli, e disse:

PRENDETE, E BEVETENE TUTTI:


QUESTO É IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

MISTERO DELLA FEDE.

Insieme: Annunciamo la tua morte, Signore,


proclamiamo la tua risurrezione,
nell’attesa della tua venuta.

Celebrando il memoriale della morte e risurrezione del tuo Figlio, ti offriamo, Padre, il pane della vita e il
calice della salvezza, e ti rendiamo grazie per averci ammessi alla tua presenza a compiere il servizio
sacerdotale. Ti preghiamo umilmente: per la comunione al corpo e al sangue di Cristo
lo Spirito Santo ci riunisca in un solo corpo.

Ricordati, Padre, della tua Chiesa diffusa su tutta la terra:


rendila perfetta nell’amore in unione con il nostro Papa Benedetto XVI e tutto l’ordine sacerdotale.

Ricordati dei tuoi figli ETTORE e ROBERTA, che in Cristo hanno costituito una nuova famiglia,
piccola Chiesa e sacramento del tuo amore, perché la grazia di questo giorno si estenda a tutta la loro vita.

Ricordati dei nostri fratelli, che si sono addormentati nella speranza della risurrezione; Teresa, nonna
Leda, nonna Amalia, zia Laura, nonna Anna, nonno Ernesto, nonno Raffaele e di tutti i defunti che si affidano
alla tua clemenza: ammettili a godere la luce del tuo volto.
Di noi tutti abbi misericordia: donaci di aver parte alla vita eterna, insieme con la beata Maria, Vergine e
Madre di Dio, con san Giuseppe suo sposo, con gli apostoli, con San Martino e tutti i Santi,
che in ogni tempo ti furono graditi: e in Gesù Cristo tuo Figlio canteremo la tua gloria.

Per Cristo, con Cristo e in Cristo,


a te, Dio, Padre onnipotente,
nell’unita dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli.
Insieme: Amen.

RITI DI COMUNIONE:

Il Signore ci ha donato il suo Spirito. Con la fiducia e la libertà dei figli diciamo insieme:

PADRE NOSTRO, CHE SEI NEI CIELI,


SIA SANTIFICATO IL TUO NOME,
VENGA IL TUO REGNO,
SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ,
COME IN CIELO COSÌ IN TERRA.
DACCI OGGI IL NOSTRO PANE QUOTIDIANO,
E RIMETTI A NOI I NOSTRI DEBITI
COME NOI LI RIMETTIAMO AI NOSTRI DEBITORI,
E NON CI INDURRE IN TENTAZIONE,
MA LIBERACI DAL MALE.

BENDEDIZIONE NUNZIALE

Fratelli e sorelle, raccolti in preghiera, invochiamo su questi sposi, ETTORE e ROBERTA,


la benedizione di Dio: Egli, che oggi li ricolma di grazia con il sacramento del Matrimonio,
li accompagni sempre con la sua protezione.
Padre santo, creatore dell'universo,
che hai formato l'uomo e la donna a tua immagine
e hai voluto benedire la loro unione,
ti preghiamo umilmente per questi tuoi figli,
che oggi si uniscono con il sacramento nuziale.

Scenda, o Signore, su questi sposi Ettore e Roberta,


la ricchezza delle tue benedizioni,
e la forza del tuo Santo Spirito
infiammi dall'alto i loro cuori,
perché nel dono reciproco dell'amore
allietino di figli la loro famiglia e la comunità ecclesiale.

Ti lodino, Signore, nella gioia,


ti cerchino nella sofferenza;
godano del tuo sostegno nella fatica
e del tuo conforto nella necessità;
ti preghino nella santa assemblea,
siano tuoi testimoni nel mondo.
Vivano a lungo nella prosperità e nella pace e,
con tutti gli amici che ora li circondano,
giungano alla felicità del tuo regno.
Per Cristo nostro Signore.
Insieme: Amen.

Signore Gesù Cristo, che hai detto ai tuoi apostoli: "Vi lascio la pace, vi do la mia pace", non guardare ai
nostri peccati, ma alla fede della tua Chiesa, e donale unità e pace secondo la tua volontà.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
Insieme: Amen

La Pace del Signore sia sempre con voi


Insieme: E con il Tuo Spirito

Insieme: Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, dona a noi la pace.

Ecco l’agnello di Dio, ecco colui che toglie i peccati del mondo.
Beati gli invitati alla cena dell’agnello.

Insieme: O Signore, non sono degno


di partecipare alla tua mensa:
ma di' soltanto una parola
e io sarò salvato.

CANTO DI COMUNIONE: AVE MARIA di SCHUBERT

ANTIFONA DI COMUNIONE

Cristo che ha amato la sua Chiesa e per lei ha dato se stesso per farla comparire davanti a sé come sposa
santa e immacolata.

Preghiamo.

Signore, che ci hai reso partecipi della tua mensa, fa che questi sposi, ETTORE e ROBERTA, uniti con il
sacramento nuziale, aderiscano sempre a te e annuncino a tutti il tuo nome.
Per Cristo Nostro Signore
Insieme: Amen.

BENEDIZIONE FINALE

Dio, Padre onnipotente, vi comunichi la sua gioia e vi benedica con il dono dei figli.
Insieme: Amen.

L’unigenito Figlio di Dio vi sia vicino e vi assista


nell'ora della serenità e nell'ora della prova.
Insieme: Amen.

Lo Spirito Santo di Dio


effonda sempre il suo amore nei vostri cuori.
Insieme: Amen.

E su voi tutti,
che avete partecipato a questa liturgia nuziale,
scenda la benedizione di Dio onnipotente,
Padre e Figlio e Spirito Santo.
Insieme: Amen.

Nella Chiesa e nel mondo siate testimoni


del dono della vita e dell'amore che avete celebrato.
Andate in pace.
Insieme: Rendiamo grazie a Dio.

LETTURA DEL CODICE CIVILE E FIRME

CANTO FINALE: MARCIA NUNZIALE di MENDELSSOHN

AMAMI PER CIÒ CHE VEDI AD OCCHI CHIUSI


O PER QUELLO CHE SENTI QUANDO RESTO IN SILENZIO.
LO STESSO FARÒ IO CAMMINANDOTI ACCANTO.
E SE SARAI CON ME,
TI INSEGNERÒ A VOLARE E TU MI INSEGNERAI A RESTARE.

antica preghiera indiana