Sei sulla pagina 1di 26

Parrocchia San Benedetto Barletta

16 maggio 2021

1
2
ASCENSIONE DEL SIGNORE
16 MAGGIO 2021

Carissimi Ragazzi,
Vi auguriamo, di rimanere sempre uniti a Gesù come
in questo giorno, Egli vi aiuterà a scegliere sempre la via
giusta e ad essere dei veri testimoni del suo amore. Si
realizza così l’immagine dei tralci che uniti alla vite vivono
della sua stessa linfa e producono molti frutti.

Con Affetto,
Don Angelo,
Don Cosimo,
Don Riccardo,
i catechisti:
Ruggiero Dargenio
Rosa Dipasquale
Grazia Lacerenza

3
INGRESSO DEI FANCIULLI IN CHIESA
NEL GIORNO DELLA PRIMA COMUNIONE

Sac.:
Cari fanciulli, che cosa chiedete alla Chiesa
di Dio?
Fanciulli:
Chiediamo di essere ammessi alla mensa
del Signore.
Sac.:
Sapete chi riceverete oggi la prima volta?
Fanciulli:
Si lo sappiamo: noi riceveremo il
Signore Gesù, morto e risorto per noi, presente nell’Eucaristia.
Sac.:
Care catechiste potete assicurare che questi fanciulli sono
preparati al primo incontro con Gesù?
Catechisti:
Sì, sono ben preparati.

4
INTRODUZIONE

Oggi lo Spirito Santo ci ha convocati in un edificio di pietre per


fare di noi le pietre vive della Chiesa. Gesù Risorto è per noi la via, la
verità e la vita. È punto fondamentale di riferimento per i cristiani che
vivono in un mondo che propone altri valori ed altre mode. Anche noi
oggi possiamo essere angosciati dalla provvisorietà di ogni cosa e
della stessa vita: guardiamo a Gesù e sapremo di camminare sulla via
giusta.
In questa celebrazione, alcuni bambini della nostra comunità
parrocchiale (Raffaele, Maria Pia, Antonio, Vito, Michele e Michele) si
avvicineranno per la prima volta al sacramento dell’Eucaristia, che è il
Sacramento centrale del cristiano: infatti, con essa ognuno di noi,
insieme a tutta la comunità, esprime nel modo più pieno la sua fede
in Gesù morto e risorto, riconosce in Lui il Salvatore, ringrazia Dio per
il dono della salvezza, si impegna con l’aiuto dello Spirito Santo, a
compiere la volontà del Padre.
Affidiamo al Signore i bambini che si accostano al sacramento
dell’Eucaristia, affinché ricevendo in loro il corpo di Cristo sappiano
trovare in Gesù la fonte della vera gioia.

Conclude.
Quindi siete invitati ad entrare nella casa di Dio per
partecipare alla Santa Messa e accostarci insieme alla mensa del
Signore.

5
CANTO INIZIALE: CHIESA DI DIO

Chiesa di Dio, canta con noi:


questo è il giorno che ha fatto il Signor (x2)

Gioia negli occhi, festa nel cuore,


nella tua casa oggi veniamo.
Alla tua mensa, Padre ci accogli,
siamo fanciulli, siam figli tuoi. RIT

Cristo ci ama, Cristo ci invita,


è tutta luce la sua Parola.
La nostra vita come l'aurora
nel suo mattino si accende già. RIT

Festa di casa fatta da amici,


un solo pane tutti riunisce.
Cristo risorto, vivo e presente,
la sua amicizia ci donerà. RIT

6
RITI DI INTRODUZIONE

C - Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.


Amen.
C - La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la
Comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi.
E con il tuo spirito.

ATTO PENITENZIALE

Sac.: Fratelli: Non possiamo partecipare al banchetto pasquale se


non possediamo la “veste” della grazia. Purifichiamo pertanto i nostri
cuori e invochiamo il perdono e la pace. prima di celebrare questa
solenne Eucaristia.

Fanc.: Signore Gesù, oggi ci accostiamo per la prima volta a ricevere il


tuo Corpo nell’Eucaristia, ti chiediamo perdono per tutte le volte che
non abbiamo saputo accettare il tuo amore. Signore Pietà

Fanc.: In questo giorno così importante, ti chiediamo perdono per


tutte le volte che non siamo venuti a Messa la domenica. Ora ci
impegniamo a farlo. Cristo Pietà

Gen.: Signore, che ci sei sempre vicino, perdonaci se qualche volta ci


siamo dimenticati di te, se abbiamo lasciato mancare il buon esempio
ai nostri figli o non abbiamo adempiuto adeguatamente alla nostra
responsabilità educativa. Signore Pietà

Sac.: Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri


peccati e ci conduca alla vita eterna.

7
CANTO: GLORIA A DIO

Rit. Gloria! Gloria! Gloria! A Dio che abita nei cieli, gloria! Pace!
Pace! Pace! Agli uomini di buona volontà

1. Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo, ti


rendiamo grazie, Signore Dio, Re del cielo e della terra. Rit.

2. Signore Gesù Cristo Signore Dio agnello di Dio figlio del


Padre. tu che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi. Rit.

3. Tu solo il Santo, tu solo il Signore, tu solo l’Altissimo, Gesù


Cristo, con lo Spirito Santo nella gloria di Dio Padre.

Rit. Gloria! Gloria! Gloria! Signore, Gesù Cristo, Signore Dio,


Agnello di Dio, Figlio del Padre; tu che togli i peccati del
mondo, abbi pietà di noi.

COLLETTA
Sac.: Esulti di santa gioia la tua Chiesa, o Padre,
per il mistero che celebra in questa liturgia di lode,
poiché nel tuo Figlio asceso al cielo
la nostra umanità è innalzata accanto a te,
e noi, membra del suo corpo,
viviamo nella speranza di raggiungere Cristo,
nostro capo, nella gloria.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

8
LITURGIA DELLA PAROLA
Prima Lettura
Dagli Atti degli Apostoli

Nel primo racconto, o Teòfilo, ho trattato di tutto quello che Gesù


fece e insegnò dagli inizi fino al giorno in cui fu assunto in cielo, dopo
aver dato disposizioni agli apostoli che si era scelti per mezzo dello
Spirito Santo.
Egli si mostrò a essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove,
durante quaranta giorni, apparendo loro e parlando delle cose
riguardanti il regno di Dio. Mentre si trovava a tavola con essi, ordinò
loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere
l’adempimento della promessa del Padre, «quella – disse – che voi
avete udito da me: Giovanni battezzò con acqua, voi invece, tra non
molti giorni, sarete battezzati in Spirito Santo».
Quelli dunque che erano con lui gli domandavano: «Signore, è questo
il tempo nel quale ricostituirai il regno per Israele?». Ma egli rispose:
«Non spetta a voi conoscere tempi o momenti che il Padre ha
riservato al suo potere, ma riceverete la forza dallo Spirito Santo che
scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta
la Giudea e la Samarìa e fino ai confini della terra».
Detto questo, mentre lo guardavano, fu elevato in alto e una nube lo
sottrasse ai loro occhi. Essi stavano fissando il cielo mentre egli se ne
andava, quand’ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a
loro e dissero: «Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo?
Questo Gesù, che di mezzo a voi è stato assunto in cielo, verrà allo
stesso modo in cui l’avete visto andare in cielo».

Parola di Dio

9
Salmo responsoriale

Ascende il Signore tra canti di gioia.

Popoli tutti, battete le mani!


Acclamate Dio con grida di gioia,
perché terribile è il Signore, l’Altissimo,
grande re su tutta la terra.

Ascende Dio tra le acclamazioni,


il Signore al suono di tromba.
Cantate inni a Dio, cantate inni,
cantate inni al nostro re, cantate inni.

Perché Dio è re di tutta la terra,


cantate inni con arte.
Dio regna sulle genti,
Dio siede sul suo trono santo.

Seconda Lettura

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni

Fratelli, io, prigioniero a motivo del Signore, vi esorto: comportatevi in


maniera degna della chiamata che avete ricevuto, con ogni umiltà,
dolcezza e magnanimità, sopportandovi a vicenda nell’amore, avendo
a cuore di conservare l’unità dello spirito per mezzo del vincolo della
pace.
Un solo corpo e un solo spirito, come una sola è la speranza alla quale
siete stati chiamati, quella della vostra vocazione; un solo Signore,
una sola fede, un solo battesimo. Un solo Dio e Padre di tutti, che è al
di sopra di tutti, opera per mezzo di tutti ed è presente in tutti.
A ciascuno di noi, tuttavia, è stata data la grazia secondo la misura del
dono di Cristo. Per questo è detto: «Asceso in alto, ha portato con sé
10
prigionieri, ha distribuito doni agli uomini». Ma cosa significa che
ascese, se non che prima era disceso quaggiù sulla terra? Colui che
discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli, per
essere pienezza di tutte le cose.
Ed egli ha dato ad alcuni di essere apostoli, ad altri di essere profeti,
ad altri ancora di essere evangelisti, ad altri di essere pastori e
maestri, per preparare i fratelli a compiere il ministero, allo scopo di
edificare il corpo di Cristo, finché arriviamo tutti all’unità della fede e
della conoscenza del Figlio di Dio, fino all’uomo perfetto, fino a
raggiungere la misura della pienezza di Cristo.

Parola di Dio

CANTO AL VANGELO: ALLELUIA


ALLELUIA ALLELUIA – ALLELUIA ALLELUIA
ALLELUIA ALLELUIA – ALLELUIA (x2)
La nostra festa non deve finire
non deve finire e non finirà
La nostra festa non deve finire
non deve finire e non finirà
Perché la festa siamo noi
che camminiamo verso te
perché la festa siamo noi
cantando insieme cosi.
Rit.

VANGELO

Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, [Gesù apparve agli Undici] e disse loro: «Andate in


tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e
sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato.

11
Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel
mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue
nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno
qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le
mani ai malati e questi guariranno».
Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu elevato in
cielo e sedette alla destra di Dio.
Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre
il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola
con i segni che la accompagnavano.

Parola del Signore

OMELIA
PROFESSIONE DI FEDE
RINNOVAZIONE DELLE PROMESSE BATTESIMALI

C - Fratelli carissimi, per mezzo del Battesimo siamo diventati


partecipi del Mistero pasquale del Cristo, siamo stati sepolti insieme
con Lui nella morte, per risorgere alla vita nuova. Ora, ricordando
Cristo Signore, che attraverso la sua gloriosa passione è passato dalla
morte alla vita, rinnoviamo le promesse del nostro Battesimo, con le
quali un giorno abbiamo rinunciato a satana e alle sue opere e ci
siamo impegnati a servire fedelmente Dio nella Santa Chiesa.

C - Rinunciate al peccato, per vivere nella libertà dei figli di Dio?


Tutti: Rinuncio
C - Rinunciate alle sue seduzioni del male, per non lasciarvi dominare
dal peccato?
Tutti: Rinuncio
C - Rinunciate a satana, origine e causa di ogni peccato?
Tutti: Rinuncio
Credete in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra?
Tutti: Credo.

12
C - Credete in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, che
nacque da Maria Vergine, morì e fu sepolto, è risuscitato dai morti e
siede alla destra del Padre?
Tutti: Credo.
C - Credete nello Spirito Santo, la Santa Chiesa cattolica, la comunione
dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne e la vita
eterna?
Tutti: Credo.
C -: Questa è la nostra fede; questa è la fede della Chiesa; e noi ci
gloriamo di professala in Cristo Gesù nostro Signore.

Tutti: Amen!

PREGHIERA DEI FEDELI

C. Fratelli e sorelle, riuniti intorno all'altare del Signore per celebrare


l'Eucaristia, rivolgiamo a Lui con fiducia le nostre preghiere.
Preghiamo dicendo: R. Ascoltaci, Signore.

1. Perché la Chiesa, ricolma di Spirito Santo, annunci senza stancarsi il


Vangelo di Gesù e il mondo diventi più buono con la nostra
testimonianza di vita.
Preghiamo

2. Perché la giornata della Prima Comunione rappresenti un punto


luminoso in tutta la nostra vita e sia l’inizio di un’amicizia più sincera e
aperta con Gesù.
Preghiamo

3. Perché sappiamo vivere ogni giorno in modo più profondo e più


vero l’amicizia con Gesù e con gli altri.
Preghiamo

13
4 Perché la partecipazione alla mensa del Signore ci renda più
consapevoli del grande amore con cui Dio circonda la nostra vita.
Signore, Concedici di amare Te per avere in dono Te che sei l’amore.
Preghiamo

5 Gesù, presto verrai nei nostri cuori e sarà un’esperienza


bellissima. Aiutaci a non dimenticare che questo momento lo
potremo rivivere ogni domenica della nostra vita. Preghiamo

C. Preghiamo:
A te, Signore, per le mani di Maria, Madre tua e Madre nostra,
abbiamo consegnato la nostra comune preghiera, nella certezza che
tu l'ascolterai. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
R. Amen

CANTO: ACCOGLI PADRE BUONO

Rit. Ti lodiamo, o Signore,


perché ti offri a noi;
e per questi doni tuoi preziosi
benedetto sei Signor.

Ecco il pane
frutto della tua bontà.
Ecco il vino
fonte della tua salvezza.
Accogli, Padre buono,
questo pane e questo vino:
perché oggi diventeranno
corpo e sangue di Gesù.

14
Rit.
Queste mani
noi tendiamo verso Te.
Questo cuore
noi apriamo al tuo amore.
Accogli, Padre buono,
queste mani e questo cuore:
sono il segno della vita
che oggi noi offriamo a te
Rit.

Sac.: Pregate, fratelli e sorelle,


perché questa nostra famiglia, radunata nel nome di Cristo,
possa offrire il sacrificio gradito a Dio Padre onnipotente.

ORAZIONE SULLE OFFERTE

Accogli, o Padre, il sacrificio che ti offriamo


nella mirabile ascensione del tuo Figlio,
e per questo santo scambio di doni
fa’ che il nostro spirito si innalzi alla gioia del cielo.
Per Cristo nostro Signore.

PREFAZIO

Sac.: Il Signore sia con voi.


Tutti: E con il Tuo Spirito.
Sac.: In alto i nostri cuori.
Tutti: Sono rivolti al Signore.
Sac.: Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio.
Tutti: È cosa buona e giusta.
15
È veramente cosa buona e giusta, nostro
dovere e fonte di salvezza, rendere grazie
sempre e in ogni luogoa te, Signore, Padre
santo,
Dio onnipotente ed eterno.
Il Signore Gesù, re della gloria, vincitore
del peccato e della morte,[oggi] è salito
al cielo
contemplato dagli angeli.
Mediatore tra Dio e gli uomini,
giudice del mondo e Signore dell’universo,
ci ha preceduti nella dimora eterna
non per separarsi dalla nostra condizione umana,ma
per darci la serena fiducia che dove è lui, capo e
primogenito,
saremo anche noi, sue membra,
uniti nella stessa gloria.
Per questo mistero,
nella pienezza della gioia pasquale,
l’umanità esulta su tutta la terra
e le schiere degli angeli e dei santi
cantano senza fine l’inno della tua gloria: Santo, ...

CANTO SANTO

Osanna eh! Osanna eh! Osanna a Cristo Signor!

Santo, santo osanna. Santo, santo osanna.


Rit.
I cieli e la terra o Signore sono pieni di te.
I cieli e la terra o Signore sono pieni di te.
Rit.

16
Benedetto colui che viene nel nome tuo Signor.
Benedetto colui che viene nel nome tuo Signor.
Rit.

PREGHIERA EUCARISTICA

Sac.: Ora Ti preghiamo, manda a noi il Tuo Santo Spirito, perché


questo pane e questo vino diventino il corpo e il sangue di
Gesù Cristo, nostro Signore.
Prima della sua morte sulla croce,

Egli ci lasciò il segno più grande del Suo amore:


Nell’ultima Cena con i suoi discepoli, prese il pane e rese
grazie, lo spezzò, lo diede loro e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO È IL MIO CORPO
OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI.
Tutti: È il Signore Gesù! Si offre per noi!

Sac.: Allo stesso modo prese il calice del vino e rese


Grazie, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI:


QUESTO È IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA
VERSATO PER VOI E PER TUTTI IN REMISSIONE DEI PECCATI.

Tutti: È il Signore Gesù! Si offre per noi!


Sac.: Poi disse loro:
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME

17
MISTERO DELLA FEDE.

Sac.: Noi ricordiamo, o Padre, il Tuo Figlio Gesù, morto,


Risorto, salvatore del mondo. Egli si è offerto nelle nostre mani e
noi lo offriamo a Te come nostro
Sacrificio di riconciliazione e di pace.
Ascolta, o Padre, la nostra preghiera e dona lo
Spirito del Tuo Amore a tutti coloro che
partecipano alla mensa; fa che diventiamo un
cuor solo e un’anima sola nella Tua Chiesa, con il nostro Papa
Francesco, il nostro Vescovo Leonardo, con tutti i Vescovi della
terra e quanti lavorano per il bene del Tuo popolo.

Tutti: Un cuor solo, un’anima sola, per la Tua gloria,


Signore!
Sac.: Benedici e proteggi, o Padre, i nostri genitori, i
Nostri fratelli e i nostri amici e anche quelli che non
Amiamo abbastanza. Ricordati dei nostri cari defunti:
i Nonni e le persone care che abbiamo amato;
Prendile con te nella gioia della tua casa.
Tutti: Un cuor solo, un’anima sola, per la Tua gloria,
Signore!
Sac.: Padre Santo, concedi a noi Tuoi figli di venire un
Giorno a Te nella festa eterna del Tuo Regno con
La Beata Vergine Maria, Madre di Dio e Madre
Nostra, san Giuseppe suo castissimo sposo, san Ruggero nostro
patrono, san Benedetto, santa Rita e tutti i santi che in ogni tempo ti
furono graditi.
Tutti: Un cuor solo, un’anima sola, per la Tua gloria,
Signore!
Sac.: Per Cristo con Cristo e in Cristo, a te, Dio Padre
Onnipotente, nell’ unità dello Spirito Santo, ogni
Onore e gloria nei secoli dei secoli.
Tutti: Amen
18
RITI DI COMUNIONE

Sac.: Siamo raccolti qui attorno alla stessa mensa per ricevere il corpo
e il sangue del Signore. Come una sola famiglia ci rivolgiamo a
Dio pregando insieme come Gesù ci ha insegnato.

Padre nostro, che sei nei cieli,


sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,

e rimetti a noi i nostri debiti


come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
Ma liberaci dal male.

Sac.: Liberaci, o Signore, da tutti i mali, concedi la pace ai nostri giorni


e con l’aiuto della Tua misericordia vivremo sempre liberi dal
peccato e sicuri da ogni turbamento, nell’attesa che si compia
la beata speranza e venga il nostro Salvatore, Gesù Cristo.
Tutti: Tuo è il regno, Tua è la potenza e la gloria nei secoli.
Sac.: Signore Gesù Cristo, che hai detto ai tuoi Apostoli: “Vi lascio la
pace, Vi do la mia pace “, non guardare i nostri peccati, ma alla
fede della Tua Chiesa, e donale unità e pace secondo la Tua
volontà. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
Tutti: Amen.
Sac.: La pace del Signore sia sempre con voi.
Tutti: E con il Tuo Spirito.

Sac.: Scambiatevi il dono della pace.

19
FRAZIONE DEL PANE

CANTO: AGNELLO DI DIO

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,


Abbi pietà di noi.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
Abbi pietà di noi.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo,
Dona a noi la pace.

COMUNIONE

Sac.: Ecco l’Agnello di Dio, ecco colui che toglie i peccati del mondo.
Beati gli invitati alla Cena del Signore.

Tutti: O Signore, non sono degno di partecipare alla Tua Mensa: ma dì


soltanto una parola e io sarò salvato.

CANTO di COMUNIONE: È IL SEGNO DEL TUO AMORE

1. Che meraviglia che tu sia qui


In questo pane che tu dai a noi.
Che meraviglia che tu sia qui,
Vita divina che si dona a noi.

Rit: È il segno del tuo amore infinito per noi,


è il segno della tua immensità.
È il segno che ci accogli e ci prendi con te
nella tua vi---ta di cie--lo.

20
È il segno dell'amore che vuoi tra di noi,
è il segno della tua verità.
È il segno che ci lancia ad amarci tra noi
nella tua vi---ta di cie--lo.

2. Che meraviglia che tu sia qui,


In questo vino che tu dai a noi.
Che meraviglia, uniti a te,
Lo stesso essere fra tutti noi.
Rit.

CANTO DI RINGRAZIAMENTO: IO CON TE

Io con Te, da soli io e Te, Gesù, che sei dentro al mio cuore.
Io con Te, da soli io e Te, senza più il mondo che gira intorno.

Tu conosci tutto, tutto quanto di me,


ma lo stesso Ti parlo e Ti dico
e la Tua voce è un soffio leggerissimo che
mi risponde e mi dice di Te. Oooh

Io con Te, con Te, Gesù, io posso dare a tutti gioia e amore.
Io con Te, con gli altri uniti a Te, noi costruiremo un mondo nuovo.

Io con Te, da soli io e Te, Gesù, che sei dentro al mio cuore.
Io con Te, da soli io e Te, senza più il mondo che gira intorno. Oooh

Io con Te, con Te, Gesù, io posso dare a tutti gioia e amore.
Io con Te, con gli altri uniti a Te, noi costruiremo un mondo nuovo.
Io con Te.

21
AL TERMINE DEL CANTO I BAMBINI OFFRONO IL FIORE ALLA MADONNA

ORAZIONE DOPO LA COMUNIONE

Sac.: Dio onnipotente ed eterno,


che alla tua Chiesa pellegrina sulla terra fai gustare i divini misteri,
suscita in noi il desiderio del cielo,
dove hai innalzato l’uomo accanto a te nella gloria.
Per Cristo nostro Signore.

PREGHIERA DEI GENITORI


O Dio, che nella Tua infinita bontà, ci inviti a condurre a Te i nostri
figli, perché vuoi incontrarti con loro nell'Eucarestia, aiutaci in questa
grande e sublime missione perché vuol essere il fondamento e lo
scopo della loro vita.
Rendici capaci di percorrere con entusiasmo il loro cammino verso di
Te, per amarti dipiù e farti amare dai nostri figli. La nostra strada sia
luce sulla loro strada, la nostra mano sia guida alla loro inesperienza.
La nostra condotta sia esempio per la loro vita.
Benedici le nostre preoccupazioni, le ansie del nostro cuore, vivi
sempre con noi nelle nostre case.
Amen

22
BENEDIZIONE SOLENNE

Sac.: il Signore sia con voi


Tutti: e con il tuo spirito

Sac.: Dio che nella risurrezione di Cristo ha operato la nostra


salvezza e ci ha fatto suoi figli, vi dia la gioia della sua
benedizione
Tutti: Amen

Sac.: Il Redentore, che ci ha dato il dono della vera libertà, vi


renda partecipi dell’eredità eterna.
Tutti: Amen

Sac.: e voi, che per mezzo del Battesimo siete risorti in Cristo,
possiate crescere in santità di vita per incontrarlo un giorno
nella patria del Cielo
Tutti: Amen

Sac.: e la benedizione di Dio onnipotente, Padre, Figlio e Spirito


Santo, discenda su di voi e con voi rimanga sempre.
Tutti: Amen

Diacono: Andate e portate a tutti la gioia del Signore Risorto.


Tutti: Rendiamo grazie a Dio

23
Grazie per aver partecipato a questa eucarestia!
Che la gioia di questo giorno resti sempre nel cuore
di questi bambini, e che di domenica in domenica
l’incontro con il Signore Risorto resti sempre
sorgente
di vita e di crescita.
Un Grazie particolare va a loro catechisti che
in questi anni li hanno seguiti e preparati a
questo Incontro.
Porta pure a casa con te questo libretto, sia un
ricordo
di questo giorno.
Vi assicuriamo la nostra preghiera, e vi chiediamo di
fare altrettanto per noi.

don Angelo, don Cosimo e il diac. Riccardo

24
HANNO RICEVUTO DURANTE QUESTA SANTA MESSA
LA LORO PRIMA COMUNIONE I CARI FANCIULLI:

Delvecchio Raffaele
Roggio Maria Pia
Fiorella Antonio
Basile Antonio
Giannini Vito
Peschechera Michele
Lacalamita Michele

25
26