Sei sulla pagina 1di 14

S.

MESSA PRIMA COMUNIONE

Parrocchia S.M.Regina Pacis in Monteverde vecchio

6 maggio 2012
V domenica di Pasqua

Ricevono per la prima volta Ges nellEucaristia


ATTENNI Beatrice BALDO Susanna BELLA Linda BERTEAU Giulia BIELLI Alberto BRANDI Riccardo CAVALLO Riccardo CELENTANO Maria Teresa CELLETTI Guendalina CIASCHI Alessandro CREA Lorenzo D'ANGELI Mattia DE VENUTI Chiara DE VITA Francesca DI FILIPPO Elisa FIANI Ilaria FRADEANI Viviana FRATINI Emilia GANGI Beatrice GENTILI M.Lavinia GIACCO Francesca GIACCO Vittoria GRIFONE Gabriele KADOVIC Silvia LAGANA' Davide LILLO Fabio MARINI BALESTRA Pietro MATERA Elena Maria PANETTA Luca PILLITTERI Ludovica ROMEO Francesco SCIRI Marco SENATORI Tommaso SOLITO Ilaria SPAGNOLI Nicol VERO Elena VILLANO Carlotta ZIGLIANI Edoardo

RITI di INTRODUZIONE
ROCCIA DI FEDELTA Hai ascoltato, o Dio, il grido di chi soffre e spera, fonte di ogni bene, hai liberato il cuore. Tu l'acqua viva sei quando il deserto intorno a noi, sempre noi loderemo il tuo Nome. RIT.: Grande sei tu, Signor, roccia di fedelt, tu sei con noi, non ci abbandoni mai. All'ombra del tuo amor su questa terra camminiam forti con te, verso l'eternit, roccia di fedelt. Hai riscattato, o Dio, la vita di chi in te confida, difesa da ogni male, tu sciogli le catene. Nella tempesta sei la mano che ci salver, sempre noi loderemo il tuo Nome. RIT INTRODUZIONE

Oggi si presentano allaltare i bambini di quarta elementare che chiedono di accostarsi al Sacramento dellEucaristia. Per prepararsi a questo momento hanno seguito gli appuntamenti del catechismo e della comunit cristiana. Noi catechiste abbiamo cercato di insegnare loro ad amare e a sentirsi figli di Dio e di questa Chiesa. Oggi li accompagniamo con la nostra preghiera perch possano accogliere Ges come lAmico che sar loro accanto per tutta la vita Ecco i protagonisti della nostra fest invitati da Dio a ricevere questo grande dono:

(presentazione dei comunicandi)

ATTO PENITENZIALE Signore, siamo orgogliosi di questa veste bianca che indossiamo e che segno di come deve essere puro oggi il nostro cuore. Purtroppo, lo riconosciamo, non sempre stato cos. Per questo ti chiediamo perdono. Signore piet. Cristo, ti chiediamo perdono per tutte le volte che non ascoltiamo i nostri genitori, per la poca pazienza con i nostri amici, per il poco tempo dedicato alla preghiera. Cristo piet. Signore, ti chiediamo perdono se non sempre abbiamo partecipato con impegno ai nostri appuntamenti di catechismo. Signore piet. GLORIA

con loro e andava e veniva in Gerusalemme, predicando apertamente nel nome del Signore. Parlava e discuteva con quelli di lingua greca; ma questi tentavano di ucciderlo. Quando vennero a saperlo, i fratelli lo condussero a Cesara e lo fecero partire per Tarso. La Chiesa era dunque in pace per tutta la Giudea, la Galilea e la Samara: si consolidava e camminava nel timore del Signore e, con il conforto dello Spirito Santo, cresceva di numero. Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio. S ALMO R ESPONSORIALE RIT: A te la mia lode, Signore, nella grande assemblea. Scioglier i miei voti davanti ai suoi fedeli. I poveri mangeranno e saranno saziati, loderanno il Signore quanti lo cercano; il vostro cuore viva per sempre! Ricorderanno e torneranno al Signore tutti i confini della terra; davanti a te si prostreranno tutte le famiglie dei popoli. A lui solo si prostreranno quanti dormono sotto terra, davanti a lui si curveranno quanti discendono nella polvere.

LITURGIA DELLA PAROLA


P RIMA L ETTURA Dagli Atti degli Apostoli In quei giorni, Saulo, venuto a Gerusalemme, cercava di unirsi ai discepoli, ma tutti avevano paura di lui, non credendo che fosse un discepolo. Allora Brnaba lo prese con s, lo condusse dagli apostoli e raccont loro come, durante il viaggio, aveva visto il Signore che gli aveva parlato e come in Damasco aveva predicato con coraggio nel nome di Ges. Cos egli pot stare

Ma io vivr per lui, lo servir la mia discendenza. Si parler del Signore alla generazione che viene; annunceranno la sua giustizia; al popolo che nascer diranno: Ecco lopera del Signore!. S ECONDA L ETTURA Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo Figlioli, non amiamo a parole n con la lingua, ma con i fatti e nella verit. In questo conosceremo che siamo dalla verit e davanti a lui rassicureremo il nostro cuore, qualunque cosa esso ci rimproveri. Dio pi grande del nostro cuore e conosce ogni cosa. Carissimi, se il nostro cuore non ci rimprovera nulla, abbiamo fiducia in Dio, e qualunque cosa chiediamo, la riceviamo da lui, perch osserviamo i suoi comandamenti e facciamo quello che gli gradito. Questo il suo comandamento: che crediamo nel nome del Figlio suo Ges Cristo e ci amiamo gli uni gli altri, secondo il precetto che ci ha dato. Chi osserva i suoi comandamenti rimane in Dio e Dio in lui. In questo conosciamo che egli rimane in noi: dallo Spirito che ci ha dato. Parola di Dio

C ANTO AL V ANGELO Alleluia, alleluia. Rimanete in me e io in voi, dice il Signore, chi rimane in me porta molto frutto. VANGELO

Dal vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Ges disse ai suoi discepoli: Io sono la vite vera e il Padre mio lagricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perch porti pi frutto. Voi siete gi puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non pu portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, cos neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perch senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; po lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sar fatto. In questo glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli.Parola del Signore. Lode a te o Cristo

PROFESSIONE DI FEDE Rinnoviamo con le promesse battesimali la fede in Ges Cristo che abbiamo ricevuto nel Battesimo. Credete in Dio Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra? CREDO Credete in Ges Cristo, suo unico figlio, nostro Signore, che nacque da Maria Vergine, testimoni in parole ed opere lamore del Padre, mor e fu sepolto, resuscitato dai morti ed ora il Vivente che si dona come alimento per noi? CREDO Credete nello Spirito Santo, presenza dellamore di Dio in noi, che ci rende capaci di amare? CREDO Credete nella santa Chiesa cattolica, che ci ha educato ad amare lEucaristia che oggi celebriamo, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la resurrezione della carne e la vita eterna? CREDO Questa la nostra fede, questa la fede della Chiesa e noi ci gloriamo di professarla in Cristo Ges nostro Signore!

PREGHIERA DEI FEDELI E il momento della preghiera comunitaria: presentiamo a Cristo Signore, presente in mezzo a noi, le nostre suppliche dicendo: Ascoltaci, o Signore 1. Signore, un giorno speciale questo che sto vivendo e sono felice di viverlo in compagnia dei miei amici e della mia Comunit. Signore aiutaci a crescere insieme in questa grande famiglia e ad imparare ad amare la nostra Chiesa e Ges che ci riunisce ogni domenica. Per questo ti preghiamo. 2. Signore, noi siamo ragazzi fortunati, perch le nostre famiglie ci vogliono bene e non ci fanno mancare niente. Oggi vogliamo pregare anche per quanti hanno una vita pi difficile, povera, segnata dalla sofferenza. Signore, dona a tutti la speranza. Per questo ti preghiamo.

3. Signore, ti preghiamo per i nostri genitori: aiutali e sostienili nella loro difficile, ma bella missione e fa che, restando sempre al nostro fianco, ci guidino nel cammino della vita. Per questo ti preghiamo. 4. Signore, ti preghiamo per i catechisti che ci hanno

accompagnato in questo cammino. Insieme ai nostri genitori, ai sacerdoti, alle maestre, anche loro hanno collaborato per insegnarci ci che importante nella vita. Per questo vogliamo ringraziarle e per questo ti preghiamo. 5. Anche a nome degli altri genitori, voglio pregarti per questi nostri figli: sono loro la fonte delle nostre speranza e di tante preoccupazioni. Signore, conservali lontani dal male e dona loro un avvenire sereno. Per questo ti preghiamo. OFFERTORIO FRUTTO DELLA NOSTRA TERRA Frutto della nostra terra, del lavoro di ogni uomo: pane della nostra vita, cibo della quotidianit. Tu che lo prendevi un giorno, lo spezzavi per i tuoi, oggi vieni in questo pane, cibo vero dell'umanit. E sar pane, e sar vino nella mia vita, nelle tue mani. Ti accoglier dentro di me, far di me un'offerta viva, un sacrificio gradito a Te. Frutto della nostra terra, del lavoro di ogni uomo: vino delle nostre vigne,

sulla mensa dei fratelli tuoi Tu che lo prendevi un giorno, lo bevevi con i tuoi, oggi vieni in questo vino e ti doni per la vita mia E sar pane PREGHIERA EUCARISTICA

Ti ringraziamo, Padre santo, che ci hai creati perch possiamo vivere per te e amarci come fratelli. Tu ci hai donato il pensiero e la parola, e ci chiami a condividere tra noi le nostre difficolt e le nostre speranze. Per questo, lieti e riconoscenti, ci uniamo a quanti in tutto il mondo credono in te, e con gli angeli e i santi del cielo cantiamo linno della tua lode:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio delluniverso. I cieli e la terra sono pieni della tua gloria. Osanna nellalto dei cieli. Benedetto colui che viene nel nome del Signore. Osanna nellalto dei cieli.

Padre veramente santo, pieno di bont e di amore verso tutti, noi ti lodiamo e ti ringraziamo perch ci hai donato il tuo Figlio Ges. Egli venuto tra gli uomini che erano lontani da te e divisi tra loro a causa del peccato.

Ha aperto i nostri occhi e il nostro cuore, perch impariamo a riconoscere te, Padre di tutti, e ad amarci tra noi del suo stesso amore. Ora Ges ci raccoglie attorno alla stessa mensa, perch facciamo ci che egli stesso fece con i suoi apostoli. Padre santo, manda il tuo Spirito a santificare questo pane e questo vino, perch diventino per noi il corpo e il sangue di Ges Cristo, tuo Figlio e nostro Signore. La sera prima di morire per noi sulla croce egli raccolse a mensa i suoi discepoli per lultima Cena. Prese il pane e rese grazie, lo spezz, lo diede loro e disse: PRENDETE, E MANGIATENE TUTTI: QUESTO IL MIO CORPO OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI. Allo stesso modo, prese il calice del vino e rese grazie, lo diede ai suoi discepoli e disse: PRENDETE, E BEVETENE TUTTI: QUESTO IL CALICE DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA, VERSATO PER VOI E PER TUTTI IN REMISSIONE DEI PECCATI. Poi disse loro: FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME. Mistero della fede.

Annunziamo la tua morte, Signore, proclamiamo la tua risurrezione, nellattesa della tua venuta. E ora siamo qui riuniti come una sola famiglia davanti a te, o Padre, per ricordare con gioia ci che Ges ha fatto per la nostra salvezza. In questo santo sacrificio che egli ha affidato alla tua Chiesa, facciamo viva memoria della sua morte e risurrezione. Accogli, o Padre, con il sacrificio di Ges, lofferta della nostra vita. Ges morto per noi e tu lo hai risuscitato. Gloria a te, Signore, che ci vuoi bene. Ges vive con te nella gloria e resta sempre in mezzo a noi. Gloria a te, Signore, che ci vuoi bene. Egli verr nellultimo giorno e non ci sar nel suo regno n peccato, n morte, n pianto, n pena alcuna. Gloria a te, Signore, che ci vuoi bene. Padre santo, ci hai chiamato a questa mensa nella gioia dello Spirito Santo per ricevere il corpo e il sangue di Cristo: con la forza

di questo cibo donaci di vivere sempre nella tua amicizia. Ricordati del nostro Papa e Vescovo Benedetto XVI, dei vescovi suoi collaboratori nella Chiesa di Roma e di tutti i Vescovi della tua Chiesa. Aiuta tutti i discepoli del tuo Figlio a portare nel mondo la pace e a diffondere la gioia che viene da te. Ricordati anche dei nostri fratelli che sono morti, ammettili a godere la luce del tuo volto. Concedi a tutti noi di partecipare alla festa eterna nel tuo regno, con la beata Vergine Maria, Madre di Ges e Madre nostra, e con tutti i santi. Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te, Dio Padre onnipotente, nellunit dello Spirito Santo, ogni onore e gloria per tutti i secoli dei secoli. AMEN.

Sognerete di volare Di volare sopra il mare. Lui fratello amico come lhai sognato. Lui che ti ha insegnato a fare il bene Lui quando c il buio prova ad amarlo RIT. Pane di vita Pane di vita sei spezzato per tutti noi chi ne mangia per sempre in Te vivr. Veniamo al Tuo santo altar, mensa del Tuo amor, come pane vieni in mezzo a noi. Il Tuo corpo ci sazier, il Tuo sangue ci salver, perch Signor, Tu sei morto per amore e ti offri oggi per noi.

CANTI DI COMUNIONE
Lui Lui, il re del cielo, Signore immenso, Lui luce splendente, stella brillante Lui che di lontano piange, ma piano RIT: Prima che la notte scenda Cercalo nei sogni tuoi Chiamalo perch ti ascolta Ti perdoner unaltra volta Dormir sul tuo cuscino E ti stringer la mano

Il Tuo corpo ci sazier, il Tuo sangue ci salver, perch Signor, Tu sei morto per amore e ti offri oggi per noi.

Fonte di vita sei, immensa carit, il Tuo sangue ci dona leternit. Veniamo al Tuo santo altar, mensa del Tuo amor, come vino vieni in mezzo a noi.

10

PREGHIERA PERSONALE A GESU DOPO LA COMUNIONE


Ges, ti voglio dire subito che ti voglio bene. Poi ti dico grazie perch mi sei venuto incontro e sei venuto ad abitare nel mio cuore. S, in questi giorni ti ho atteso e mi sono preparato a questo incontro e ti dono il mio cuore felice di stare con Te. Con me porto tante persone care. In particolare ti raccomando i miei familiari, i miei genitori e i miei fratelli che condividono con me oggi questa grande festa. Grazie per avermeli posti accanto e grazie per lamore e le attenzioni che hanno per me. Ti ricordo anche quelli che stanno attraversando momenti difficili per la loro salute: fa che essi vedano in tutto il tuo amore e li sappiano superare. Ti preghiamo per la nostra Parrocchia e per quanto essa fa per accompagnarci nella nostra crescita.

Benedici i nostri sacerdoti, le nostre catechiste e le nostre maestre: ricolmali del tuo amore. Ti raccomando tutte le persone che oggi abbiamo incontrato e incontreremo. Oggi ti raccomando in particolare noi ragazzi che abbiamo ricevuto te nellEucaristia. Aiutaci a rimanere tuoi amici per sempre e ad amare il dono della comunione che tu oggi ci hai dato. Grazie Ges!

PREGHIERA DI RINGRAZIAMENTO
Signore, nostro Dio, tu ci hai dato la gioia di diventare pap e mamme, di trasmettere la vita nel tuo amore. Sei tu la fonte della vita e noi abbiamo riconosciuto che ognuno di questi figli un dono che viene da te. Abbiamo desiderato che entrassero anche loro a far parte della famiglia dei cristiani, la nostra famiglia, perch imparassero la strada che conduce a te e potessero incontrarti. Eccoli ora davanti a te i nostri figli, Signore. Sono cresciuti e adesso sono in grado di ascoltare la tua parola e rivolgersi a te personalmente. Sono cresciuti e partecipano con noi alla vita della comunit cristiana.

11

Ora noi avvertiamo che si compie quello che avevamo chiesto nella celebrazione del loro Battesimo. Per questo ti ringraziamo.

CANTI FINALI:
Salve Regina

mai canti sempre la tua grazia in Te dimorer per adorarti per servirti in verit mio Re. Questa la mia fede proclamarti mio Re unico Dio, grande Signore questa la speranza so che risorger e in Te dimorer (2 volte).

Salve Regina, Madre di misericordia. Vita, dolcezza, speranza nostra, salve! Salve Regina! (2v)
A te ricorriamo, esuli figli di Eva. A te sospiriamo, piangenti in questa valle di lacrime. Avvocata nostra, volgi a noi gli occhi tuoi. Mostraci, dopo questesilio, il frutto del tuo seno, Ges. Salve Regina, Madre di misericordia. O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria. Salve Regina! Salve Regina, sa-a-a-al-ve, sa-a-a-al-ve! Questa la mia fede Questa la mia fede proclamarti mio Re unico Dio, grande Signore questa la speranza so che risorger e in Te dimorer (2 volte). Canter la gioia di esser figlio canter che tu non abbandoni non tradisci

Canter che solo Tu sei vivo e verit tu sei salvezza Tu sei vera libert io porr la mia fiducia in Te che sei la via camminer nella tua santa volont mio Re. Questa la mia fede proclamarti mio Re unico Dio, grande Signore (su di un tono) Questa la mia fede proclamarti mio Re unico Dio, grande Signore questa la speranza so che risorger e in Te dimorer e in Te dimorer e in Te dimorer e in Te dimorer Canter il mio Re.

12

13

14