Sei sulla pagina 1di 33

15 Adulain

La mia partenza da Heck


mi è costata più di
quanto immaginassi.
L'aver stretto amicizia
con quello stolto di Jas
mi ha permesso di
accorciare i tempi ed
ottenere un lasciapassare
in pochi giorni, ma non
a titolo gratuito.
Ho chiuso i miei affari
in città e al porto,
riuscendo a preparare un
cavallo e alcune
provviste che mi
serviranno durante il
viaggio in direzione
della Chiesa, L'oro
basterà, ma quello che
meno mi convince è il
partire senza aver
assoldato una scorta;
chissà cosa incontrerò
durante il tragitto.
Secondo Owen, che per
diversi anni è stato
d'istanza a East City, la
strada è piena di banditi
sanguinari e creature che
ti fissano durante la
notte.
Non posso lasciarmi
spaventare da queste
sciocchezze, manterrò
un profilo basso e mi
muoverò seguendo il
sentiero... niente dovrà
ostacolare la riuscita dei
miei piani.
19 Adulain
Il sole sta calando su
Eastrun, posso vedere il
tramonto affondare
dietro le montagne,
dietro la finestra della
camera che ho affittato.
La cena è stata
dignitosa, ma non di
certo la compagnia: un
gruppo di sbandati e un
vecchio witcher si sono
convinti di uccidere una
bestia che sta assillando
i territori della Chiesa, a
nord di Bolder.
L'occasione era troppo
ghiotta per non
insinuarmi nelle trame
del discorso e provare a
dire la mia, riscendo a
convincere il mostro a
sganciare gran parte del
suo ricavato.
Oltre a lui c'è il forgiato,
un energumeno di ferro
e legno lavorato che si fa
chiamare Scudo, come il
pezzo di ferro che si
porta attaccato al
braccio, tra tutti sembra
quello meno irritante.
Poi ci sono le due
donne: Eveline e Aloyn.
La prima è una
ragazzina di campagna,
probabilmente in cerca
di marito per come mi
guarda... l'altra una
stracciona che dice di
provenire dalla foresta,
almeno credo. Sembra
quella più impertinente,
ma potrebbe rivelarsi un
ottimo scudo di carne.
Ho deciso di prendere
parte alla spedizione di
questo gruppo e
sfruttarli come pedine
per i miei spostamenti.
Sarà più difficile
colpirmi, se altri si
procureranno ferite al
posto mio.
22 Adulain
Una bruciatura può
cicatriz-zarsi ed essere
un monito per la vita.
L'hobgoblin che mi ha
fatto dono di ciò non ha
avuto la stessa monete in
cambio.
Abbiamo raggiunto
Bolder dopo tre giorni di
viaggio, viaggio reso
scomodo da quella
ferraglia che mi portavo
sul cavallo. Ho
guadagnato la sua
fiducia e, probabilmente,
l'aver-gli confidato il
mio nome renderà le
conversazioni meno tese
di quanto lo siano già
state.
Dopo aver parlato con il
locandiere abbiamo
scoperto che la zona è
infestata da un gruppo di
goblin e il Witcher ha
subito colto la palla al
balzo: testare le nostre
abilità e guadagnare
qualche moneta d'oro
per i nostri sforzi.
Dopo le trattative con il
locan-diere ci siamo
diretti verso ovest, dove
abbiamo scorto
l'accampamento dei
goblin.
Un combattimento
rapido, un fulmine che
ha colpito sia me che
Eveline, ma la mia
magia è stata efficace
abbastanza da eliminare
la minaccia.
Ciò nonostante non si
fidano di me, sapendo
che questo è ricambiato,
ma devo riuscire a
creare un legame che
possa garantirmi un
controllo su di loro.
probabilmente, quando
raggiungeremo la Chiesa
e uccideremo la bestia
che spaventa i sacerdoti,
potrei convincere
l'Abate che i fessi
lavorano per me. Averli
visti in combattimento
mi ha permesso di capire
quali sono le loro
potenzialità e come
posso sfruttarli per
ottenere i miei vantaggi.
L'unico neo in tutta
questa faccenda resta il
Witcher: Geralt di Rivia.

Auguriamoci soltanto di
arriva-re sani a
destinazione e
togliercelo di mezzo, il
tipo potrebbe metterci in
brutte situazioni
҉.
Avrei dovuto parlare
dello sprovveduto che
siamo riusciti a salvare
dalle grinfie dei goblin,
tale Mahad.
L'uomo ha detto di
essersi ritrovato vittima
delle creature e
probabilmente sarebbe
diventato la loro cena se
non fossimo intervenuti.
Non sembra una
minaccia seria, tuttavia
si è dimostrato più
stupido di quanto
possano esserlo stati gli
altri. Dopo averlo messo
sotto custodia di Scudo
io, Eveline e Aloyn
abbiamo setacciato la
seconda tenda in cerca
dei suoi vestiti e
possibili rifornimenti
utili. Abbiamo trovato
un piccolo baule dalle
proprietà magiche e una
spada, di cui ignoro il
potenziale.
Abbiamo deciso di
tenere entrambi gli
oggetti, nella speranza di
poterne approfittare in
qualche possibile affare
futuro.
Ma la serata era lungi
dal concludersi,
purtroppo: arrivati in
taverna per riposare
abbiamo probabilmente
avuto l'incontro più
interessante e tragico
dall'inizio di questo
tormentato viaggio. Un
elfo scuro e una nana
sedevano al bancone non
troppo distanti da Geralt,
in-differenti a noi fino a
quando non fa la sua
comparsa un nano che si
siede al mio tavolo.
Costui non risponde, si
limita a fissarmi fino a
quando Aloyn non si
aggiunge e prova a
mostrare interesse. In
pochi istanti questo
svanisce nel nulla come
se non fosse mai esistito,
attirando l'attenzione
della nana seduta al
bancone. Provammo a
chiedere
informazioni della sua
reazione indifferente, ma
fu un attimo prima che
l'elfo scuro attirò le
minacce di Aloyn, che
invitò l'elfo a uscire
dalla taverna...
Quando il gruppo si
precipitò fuori
trovammo Aloyn per
terra e l'elfo scuro
inseguito da Scudo, in
direzione del bosco.
Lo inseguimmo e Geralt
riuscì a metterlo fuori
gioco, scoprendo anche
le sue reali intenzioni e
il suo nome: Shaggy...
costui stava cercando
Geralt, ma preferimmo
attendere il giorno
successivo per scoprire
altri dettagli sulle sue
vere intenzioni.
23 Adulain
Non soltanto Shaggy era
sulle tracce di Geralt, ma
facciamo conoscenza
della nana che ha salvato
la vita ad Aloyn, una
sciamana di nome
Talula.
Scopro a mie spese che
Shaggy sfruttò l'illusione
del nano per sottrarmi la
borsa e soltanto
l'intervento di Scudo
riuscì a tirare fuori il mal
torto... più leggera di
quanto ricordassi.
Shaggy stava cercando
lo scrigno poiché un
vecchio uomo ne
reclamava il possesso,
disposto anche a pagare
per riavere indietro il
contenuto: un imp che
aveva aggredito Scudo e
Mahad. Geralt spiegò al
gruppo che questo
contratto gli fu proposto
tempo prima, ma rifiutò
poiché non interessante.
Nessuno si fida dell'elfo
scuro, né ovviamente di
Mahad che si unì a noi
in quella tavolata
organizzata dal
sottoscritto. Se volevo
raggiungere la chiesta in
fretta ed eliminare la
bestia dovevo
convincere i nuovi
arrivati a collaborare...
fu semplice, rapido e
senza bisogno di
convincerli di non
meritare un pagamento.
Esistono davvero
persone disposte a
morire senza
effettivamente
guadagnare nulla?
Fortunatamente per la
mia borsa, sì.
Ci preparammo a partire
e non ci volle molto
prima di raggiungere
Fallcrest, a nord di
Bolder.
Ottenute le informazioni
dalla bacheca ci
dirigemmo alla casa del
proprietario dello
scrigno e, in pochi
minuti, ottenni una borsa
piena di quattrocento
monete d'oro... nessuno
fiatò, ma sono certo che
Scudo avesse da ridire
sulla scelta di lasciare a
me l'intera cifra. La
ferraglia deve capire con
chi sta parlando, prima
di provare ad avanzare
richieste.
25 Adulain
Viaggiamo già da due
giorni e Geralt avvisa
che presto
raggiungeremo il campo
dei sorveglianti della
Chiesa. La bestia è
vicina, i miei piani sono
vicini... le bestie da
macello sono pronte a
farsi carico della mia
protezione.