Sei sulla pagina 1di 2

Bellum Iugurthinum Traduzione

[6.1] Qui 4 ubi primum adolevit, pollens viribus, decora [6.1] Costui, non appena fu ragazzo - e prestante di forza
facie 5, sed multo maxume 6 ingenio validus 7, non fisica, di bell’aspetto, ma soprattutto ben fornito
d’intelligenza -, non si fece indebolire dal lusso e dalla
se luxu 8neque inertiaecorrumpendum dedit, sed, uti 9 mos
pigrizia, ma, com’è abitudine di quel popolo, andava a
gentis illius est, equitare 10, iaculari; cursu cum aequalibus cavallo e si esercitava nel lancio del giavellotto; gareggiava
certare et, quom 11 omnis gloria anteiret, omnibus12 tamen nella corsa con i coetanei e, nonostante superasse tutti in
carus esse; ad hoc pleraque tempora in venando agere, gloria, era comunque simpatico a tutti; oltre a ciò,
leonem atque alias feras primus aut in primis ferire: trascorreva la maggior parte del tempo nell’andare a caccia
plurumum 13 facere, minumum 14 ipse de se loqui. e per primo o tra i primi feriva leoni e altre belve: faceva
moltissimo, ma parlava di sé pochissimo.
[2] Quibus rebus Micipsa tametsi initio laetus fuerat,
[2] E sebbene all’inizio Micipsa fosse stato contento di
existumans 15 virtutem Iugurthae regno suo gloriae fore,
queste cose, pensando che il valore di Giugurta sarebbe
tamen postquam hominem adulescentem exacta sua stato di vanto per il suo regno, tuttavia, dopo che capì che
aetate et parvis liberis magis magisque crescere intellegit, il giovane si faceva sempre più uomo mentre la sua vita era
vehementer eo negotio permotus multa cum animo suo ormai passata e i suoi figli erano piccoli,
volvebat. [3] Terrebat 16 eum natura mortalium avida fortemente preoccupato da quella situazione, pensava a
imperi et praeceps ad explendam animi cupidinem, molte cose tra sé. [3] Lo spaventava la natura degli
praeterea opportunitas suae liberorumque aetatis, quae uomini, insaziabile di potere e incline a soddisfare i desideri
del proprio animo, poi la condizione dell’età sua e dei figli,
etiam mediocris 17 viros spe praedae transvorsos 18 agit, ad
che spinge anche gli uomini mediocri fuori dalla retta via
hoc studia Numidarum in Iugurtham accensa, ex quibus 19, con la speranza di un successo, e oltre a questo le simpatie
si talem virum dolis interfecisset, ne 20 qua seditio aut dei Numidi nate nei confronti di Giugurta, dalle quali era in
bellum oriretur, anxius erat. ansia che nascesse una qualche rivolta o una guerra, se
avesse ucciso con l’inganno un tale uomo.

Potrebbero piacerti anche