Sei sulla pagina 1di 2

CALCOTARE It COSTO DEt COCKTAITS

Un aspetto essenziale da valutare nello stilare un menù, è quello di sa-


pere esattamente quanto ci costa a noi un cocktail ed a quanto proporlo
alla clientela.

Per valutare il costo del drink dobbiamo conoscere:


a Quantità dei prodotti da usare;
e Costo della bottiglia;
o Quanfità del prodotto contenuto nelle uarie bottiglie;
r Costo forfettarìo per la guarnizione del drink.

Esempio: Negroni

Cncolo DEr co$o DELrA RIcETTA


3.0 clVermouth rosso
3.0 cl Bitter Campari
3.0 cl Gin
112 tettd d'arancio

Si esamina innanzitutto il costo dei singoli prodotti.


Ad esempio una bottiglia di gin costa 10,50 Euro (prezzo indicativo).
La bottiglia è di 750 ml. Pertanto la dose necessaria è 30 ml (owero 3 cl).
Per conoscere quando "spenderemo" per 30 ml di gin, occorre una sem-
pl ice operazione matematica...

750m1 :30m1 = 10,50: X €

X = 30 x 10,50 €, / 750 = A,42 €

ll costo del gin impiegato nel Negroni è quindi 0,42 Euro.

TOIALE 1,05€

21
lr corrrrcrwrr rrettmrcAlotr

Naturalmente non si potrà mai vendere un Negroni a 1p5 Euro. Per


arrivare ad una cifra che comprende anche le atrre roci tpersonale affit-
to, spese gestione ecc,) ci vuole il Coefficlente Mdtiflicatore, cle può
variare da 3 a I0 (alt{ parlancl da 5 a 7, qa è consigliabile avere una
forchetta più ai*'ptàli
':;''t i : 'r': I. '
' :' :::'i'1::': "".:
Per cui: € 1,05 (drink cosd x 7 medio alto) = 7,35 €:'
ll prezzo poi può essere arrotc oa8.

Come dicevamo, quesle informazioni risulteranno molto utili nel mo.


mento in cui si deve creare un men$;per il locsàFprÉGhÉ penlteÉ asche
di farsi un'idea precisa dei ricavi che possiamo avere dai eocktails pro-
posti

. 1:;ì.i.r'] i]l:.- ii.":.':: :

, ri.i.rrìi: _; "i:,.ti.

ir''
12'
i.'
ir. l-! ì ir - .: r,. 'r.::.ì:il

.::' ::t+
'' .1.u-
.