Sei sulla pagina 1di 42

2012

IL MUX SECONDO PIR8. REL 0.1

Pir8
TNTVillage.Scambioetico.org
22/03/2012
PREMESSA.............................................................................................................................................................................3
LISTA DEI PROGRAMMI DA UTILIZZARE................................................................................................................................4
Audacity................................................................................................................................................................................5
1) Introduzione............................................................................................................................................................5
2) Pulsanti che useremo..............................................................................................................................................6
3) Configurazione.........................................................................................................................................................7
4) Mux..........................................................................................................................................................................8
5) Esportazione traccia muxata.................................................................................................................................23
STVMux...............................................................................................................................................................................25
Virtual Dub Mod.................................................................................................................................................................27
Mkvtoolnix..........................................................................................................................................................................30
MKVExtractGUI...................................................................................................................................................................34
DGIndex..............................................................................................................................................................................35
Avisynth..............................................................................................................................................................................36
Conclusioni.........................................................................................................................................................................40
PREMESSA
Questa guida non ha alcuna pretesa di essere una dissertazione sul mux, ma sono solo delle linee guida che possono
aiutare i neofiti ad avvicinarsi al mux.
I programmi che andrò a descrivere non sono né i migliori, né i più facili da usare ma sono tutti programmi free/open
source. Sicuramente i programmi a pagamento possono dare più funzionalità ed essere più facili da usare ma hanno il
problema proprio che hanno uno costo, che magari uno non può sostenere. Ovviamente esistono crack/serial/licenze
sulla rete, ma quando cambia una versione si è nei guai perché non sempre si trova subito il crack/serial/licenza che
serve, per non parlare del rischio di beccarsi qualche virus/trojan presenti in moltissimi crak o key generator. Quindi la
scelta dei programmi free è stata obbligata.
Mi sono avvicinato al mux nel 2008 ma pur leggendo una marea di guide ho sempre trovato grosse difficoltà.
Col tempo, mux e notti insonni mi sono trovato delle linee da seguire fino all’illuminazione finale. Grazie a Marainos,
portatore sano di mux, che mi ha dato i consigli giusti ho iniziato a muxare in modo decente.
In quello che andrò a scrivere ci saranno anche i suoi consigli.
Spero che questa guida sia utile a voi come sono stati utili per me i suoi consigli.
Il cuore della guida è come usare Audacity, per il resto dei programmi darò solo delle spiegazioni veloci perché, specie
sui rip, non ho una grande competenza.
Buona lettura.
LISTA DEI PROGRAMMI DA UTILIZZARE
1) Audacity
a. LADSPA plug-ins
b. Plug-in
c. Encoder LAME MP3
d. Librerie FFmpeg
2) Virtual Dub Mod
3) Mkvtoolnix
4) MKVExtractGUI
5) Dgmpgdec
6) AviSynth
7) MeGUI
Audacity
1) Introduzione
Audacity è un editor audio free, opensource.
Sicuramente esistono sul mercato altri editor audio, magari anche più potenti, ad es. Audition della Adobe, ma come
ho già detto, hanno il problema che costano e/o se li scarichi dai vari siti poi hai problemi di crack/licenze.

Lanciamo il programma ed avremo una schermata di questo tipo


2) Pulsanti che useremo

Taglia

Copia

Incolla

Silenzia Selezione

Annulla e Ripristina

Zoom In e Zoom Out

Timer di selezione
3) Configurazione
Se il timer di selezione non è impostato per hh:mm:ss,mmm cliccate sul triangolino di scelta e scegliete hh:mm:ss +
millisecondi.

Con CTRL+P o Modifica->Preferenze, scegliete le opzioni dell’immagine qui sotto.

Importantissimo settare bene le librerie. Se non lo avete già fatto installate il codec LAME MP3 e le librerie di
importazione FFMPeg, che vi permetteranno di importare direttamente gli audio dai video senza estrarli prima.
Una volta installati localizzate le librerie.

Settate le cartelle temporanee. Attenzione i files MP3 o AC3 decompressi portano via parecchio spazio, nell’ordine dei
Giga, per cui usate dischi veloci e capienti.
4) Mux
Iniziamo il mux. Importare la prima traccia, quella ita.
Con CTRL+I o File->Importa-> Audio… ci prendiamo il file mp3/ac3/aac/ts o quello che avete perché audacity legge
tutto. Io per comodità mi sono già preparato il file mp3 con DGIndex(che vedremo dopo), ma non è obbligatorio
perché se l’audio è in un file avi o mkv, lo si prende direttamente da lì.

Prendiamo come esempio didattico la puntata 1x08 di Unforgettable

Premuto apri esce questa finestra. Dato che deve decomprimere l’mp3 ci impiega un bel po’.

Una volta importato l’audio avremo una finestra come l’immagine qui sotto.
Come si vede, la traccia ha un volume un po’ basso. Comunque sia, consiglio sempre di equalizzare la traccia in modo
da avere un audio più pulito.
Dal menù Effetti -> Amplifica uscirà la finestra sotto.

Ora non conviene tenere quello che Audacity propone perché è il massimo possibile e non si hanno più margini di
correzione e se è troppo alto il suono viene distorto e si rovina. Consiglio un massimo del 90% del proposto.

Diamo ok e attendiamo……

La traccia ora è più pulita, soprattutto è possibile scorgere meglio i picchi che ci serviranno dopo.
Importiamo ora l’audio inglese come abbiamo fatto per l’ita. Anche qui con MEGui mi sono preparato l’mp3, ma lo
potete importare direttamente dall’mkv.

E troveremo una cosa come sotto.


… e qui vediamo il primo problema… come fa la stessa puntata a durare 39:29,541 in italiano ed più di 41 minuti in
inglese??
La differenza sta nel fatto che in italia usiamo filmati che vanno a 25 frame per secondo (da ora in poi fps) mentre in
america usano un fps a 23,976 fps. Per cui andando più velocemente l’audio ita il filmato dura di meno.
Occorre decidere su che base si muxa, cioè voglio fare il mux a 25 fps o a 23 fps.
A voi decidere. Se si lavora a 23 fps si stira l’audio ita, se si lavora a 25 si stira l’inglese.
Personalmente io lavoro sempre a 23, per comodità di audio inglese, sottotitoli e video. A 23 quelli non vanno toccati…
se fate a 25 li dovete sistemare tutti e 3.. a voi la scelta.
Scegliere la traccia da stirare con un click sulla barra laterale della traccia e dal menù Effetti-> Cambia il tempo
impostare il fattore di strecth. Per 25->23 -4,096, per 23->25 4,071. Io continuerò a 23, per cui seleziono la traccia ita
cliccando sulla barra a sinistra.

Imposto e premo OK

Ora le tracce sono molto più simili e la durata della traccia ita ora è di 41:10,743
Così però è impossibile vedere bene i picchi per cui con il tasto CTRL+1 o lo Zoom IN in alto a desta andiamo in zoom
finché si non vede bene la traccia.. generalmente bastano 3 o 4 zoomate.
Andiamo all’inizio del file.
Cerchiamo o sentiamo un picco o un rumore di fondo che deve essere in synch. Cercate rumori secchi e ben definiti
tipo spari, scricchiolii, esplosioni o inizio di colonne sonore. NON USARE MAI LA VOCE COME PUNTO DI SYNCH
perché, specie se sono voci fuori campo sono totalmente in desynch. Una volta identificato l’ancoraggio del synch,
cliccare in corrispondenza del primo punto di synch e, tenendo premuto il tasto shift, il corrispondete punto di synch
sull’altra traccia. Avrete una cosa come qui sotto.

Leggiamo che il desync è di 9,509 secondi, per cui andiamo all’inizio della traccia ita
impostiamo in basso la durata precisa

E premiamo il tasto Canc


Premendo la barra spaziatrice sentiamo se è veramente in synch. In questo caso ci sono ancora 13 millesimi di desync

Per cui ci posizioniamo prima dell’inizio dell’audio ita e lo cancelliamo come prima
Visto che io prendo sempre un po’ di audio prima che inizi il telefilm ed un po’ alla fine, seleziono tutto quello che c’è

prima dell’inizio e lo silenzio premendo il tasto


Andiamo avanti ed arriviamo alla prima pausa pubblicitaria
Stessa logica di prima, selezioniamo quello che si pensa l’inizio del desynch

e la fine

Dato che questa volta l’audio ita è in anticipo, si copia quanto dura il desync con il CTRL+C e ci posizioniamo sullo
spazio in silenzio
E con CTRL+V incolliamo il pezzo che manca

E quindi lo silenziamo.
Sentiamo che sia tutto in sync. A campione sui picchi sentiamo se va bene.

Poiché con la copia di prima avevo incollato 26 millesimi in più


Torno nello spazio silenzioso, seleziono i 26 millesimi e li cancello.
Ripetiamo tutto quanto quello che abbiamo fatto sopra per tutte le pause del telefilm sino alla sigla finale.

Ora arriviamo alla fine. Dato che le due tracce devono durare lo stesso tempo, io seleziono la sigla finale,
posizionandomi all’inizio della sigla

e premendo SHIFT+ FINE la copio con CTRL+C. Scrivetevi o ricordatevi l’inizio dai cui iniziate la copia. Nel nostro caso
40:47,429.
Mi posiziono sulla traccia ita nello stesso istante della copia precedente, cioè a 40:47,429

e seleziono tutto fino alla fine con SHIFT+FINE


E quindi con CTRL+V incollo la sigla.

Abbiamo finito il nostro mux!!!

5) Esportazione traccia muxata


Ora selezioniamo la traccia ita cliccando sulla barra laterale sinistra e dal menù File->Esporta Selezione
Premiamo opzioni e decidiamo in che formato lo vogliamo esportare. Io uso il formato mp3, abr, 112 kb/s.
Se fate una HD generalmente si usa un AC3 a 192..ma questo lo decidete voi.

Premete Ok e quindi OK ancora. Se avete opzionato di inserire i metadati valorizzate quello che volete

E se avete scelto l’opzione dei canali vedrete una finestra come sotto.

Qualche minuto e l’mp3 muxato è pronto da unire


STVMux
STVMux è una utility basata sull’abbinata Virtual Dub Mod/Besweet che permette di unire e manipolare
contemporaneamente in modo automatico tracce audio e tracce video.
Pupo74 ha fatto un eccellente lavoro perché permette di automatizzare tutte quelle operazioni noiose di unione.
Il programma è piuttosto furbo perché riesce ad individuare in modo autonomo le corrispondenti tracce audio e video
riconoscendole semplicemente dal nome, dal progressivo della stagione e dal progressivo della puntata.
Ad esempio riesce a capire che il file video “Unforgettable.S01E08.Lost.Things.720p.WEB-DL.DD5.1.H.264-ViPER.avi” è
abbinabile all’audio “unforgettable.1x08.ita.mux.mp3”

Premendo il tasto aggiungi, aggiungiamo il o i file video


Di default STVMux suppone che audio e video siano sulla stessa cartella ed il mux lo mette in una cartella mux. Se non
c’è la creerà in fase di mux

In questo caso il filmato è a 23 fps (perché l’opzione 23 fps è disabilitata), se avete muxato a 25 spuntate il 25 fps.
Se fate il doppio audio spuntate il mantieni traccia audio, quindi spuntate usa audio esterno come 1° traccia. Nel caso
in cui il file avi sia a 23 e volete fare un dual a 25 il programma propone di convertire automaticamente l’audio avi da
23 a 25.
Se volete potete creare un file txt con i titoli. STVMux andrà a cercare i relativi episodi e li rinomina in automatico.
IMPORTANTE: se la fonte avi non è un vostro rip c’è la possibilità che sia stata codificata con il packet bit stream. In
questo caso, per sicurezza sountare l’opzione “Rimuovi Packet Bit Stream”. Se un file avi è codificato con packet bit
stream può non essere letto su un lettore DVD SA.
Selezioniamo audio esterno

E se volete mettete nella lingua la lingua audio. Qui, volendo si possono fare delle conversioni “a caldo”, cioè
convertire al momento gli audio esterni da AC3 in MP3, cambiare il bit rate o l’fps. Nel caso cambiaste fps spuntare
sempre “Mantieni tono”. Sono opzioni che vanno bene, ma io preferisco farlo da Audacity ;)
Se fate la dual fate la stessa cosa anche in audio avi

Premere START

Il mux è servito 
Virtual Dub Mod

Per chi non volesse usare STVMux è possibile unire le tracce usando Virtual Dub Mod.
Apriamo Virtual Dub Mod ed apriamo il file avi.
Se l’audio è codificato abr (average bit rate) vi verrà esposta una finestra così

Rispondete semplicemente no.


A questo punto vedrete una cosa così

Dal menù Streams scegliete Stream List.


Vi verrà proposta una finestra così
Premiamo add ed inseriamo il nostro mp3 appena muxato

La prima traccia ovviamente è quell’avi, ma dato che noi vogliamo sentire la traccia ita premiamo move down la traccia
inglese

Da notare la lunghezza… gli audio possono differire di qualche millisecondo… se non è così avete fatto casini con gli fps
ed il risultato sarà un desynch da paura 
Se volete fare la dual lasciate così, se la volete mono selezionate l’audio inglese e premete disable

Premete ok.
IMPORTANTE: se avete muxato a 25 ed il video è a 23 dovete andare al menù Video e sceglire Frame Rate o premere
CTRL+R e selezionare change to a 25

ARIATTENZIONE!!! Se fate la dual e muxate così l’audio inglese resterà a 23 e andrete in desynch. Se volete fare una
dual a 25 sul video a 23 occorre prima avere le 2 tracce a 25, fatte con Audacity ed importate al punto precedente.
Ora premendo F7

Mettere il nome del file avi e SELEZIONARE DIRECT STREAM COPY così il filmato non viene ricodificato ma solo unito
all’audio.
Premere salva

ED IL MUX E’ SERVITO 
Mkvtoolnix

Se invece di usare un contenitore avi volete usare un contenitore Matroska, l’unione si deve fare così
Aprire MkvMergeGUI

Premere il pulsante aggiungi ed aggiungere l’mkv

Selezionare il video
E nel nome traccia io metto il titolo della puntata

Idem nel nome del file.


Selezionare l’audio interno

In nome traccia ci metto la qualità dell’audio e indicatore di traccia entrambi a no


Aggiungiamo l’audio ita
Col tasto su lo portiamo subito sotto il video mettendo nome traccia, la lingua e IMPOSTANDO TRACCIA PREDEFINITA
SI’

Aggiungiamo i sub

Con l’avvertenza di mettere tutti gli indicatori a no, tranne che per i sub forced
Selezionare il tab Globale
Ed inserire il nome del file. Questa stringa verrà esposta in programmi tipo vlc.
Premi avvia muxing

Ed il mux HD è servito 
MKVExtractGUI
MkveExtractGui è una utility che si appoggia a MKV Merge Gui e permette di estrarre tracce da contenitori matroska

Premete estract ed avrete i sub in txt e i file audio in mp3 o AC3.


Se userete Audacity per muxare userete questa utility solo per estrarre audio dagli mkv in modo veloce e volete
passare ad altri l’audio, altrimenti fate tutto da MKV
DGIndex
DGIndex permette di estrarre audio da DVD. Lo menziono perché io reccando da un DVDRecorder del video non me ne
faccio nulla, ma uso solo il file audio.
Questo strumento è il più snello che conosco… se ne conoscete altri usate i vostri ;)

Con F2 apriamo il DVD e ci importiamo i VOB

Premiamo OK
Spostiamo il cursore all’inzio della puntata

E premiamo il pulsante [
Andiamo alla fine del telefilm o se preferite fino alla prima pubbilicita e premete il pulsante ].
Premete F4 e salvate… avrete il file AC3 pronto per essere muxato
Avisynth
AviSynth è il più potente tool per il video post-production. Dispone di svariati strumenti per editing e processing video.
AviSynth lavora su un frameserver, che provvede istantaneamente e con velocità all'editing senza aver bisogno di files
temporanei. I tutto ovviamente freeware. Questo software non usa Interfaccia grafica (graphical user interface (GUI)).
Verrà utilizzato per rippare gli mkv con MeGUI
MeGUI.
E' un programma di 'frontend', una sorta di gestore di altri strumenti gratuiti che contiene una serie di funzioni utili che
riducono significativamente le difficoltà nella creazione di un file video compresso. L'installer installerà nel vostro
computer i file minimi per garantire il funzionamento del programma. Dopo l'installazione puoi lanciare lo strumento
di aggiornamento integrato in MeGUI per scaricare tutti gli strumenti necessari a MeGUI che desideri. In totale gli
aggiornamenti dovrebbero essere pari a 35 MB.
Dato che la guida che sto scrivendo è una guida sul mux darò solo delle informazioni di minima su come convertire un
mkv in avi. La guida completa la trovate all’indirizzo: http://wiki.darkforge.eu/wiki/index.php?title=MeGUI_-
_Guida_base

Per prima cosa andiamo a “scrivere” lo script avisynth per la successiva codifica. Per fare ciò premere CTRL+R
Inserire il file da processare. Vi apparirà una finestra così

Premere DirectShowSource
Vi uscirà una nuova finestra con una frame a caso del video
Spuntare resize

e
d imputare al posto del 1280 il valore 624 e spuntare suggest resolution. Automaticamente il 720 diventerà un 352
premere save. Il programma creerà lo script avisith con l’estensione .avs

premere quindi config del codec setting ed impostare il codec. Io uso XviD, voi potere usare quello che vi è più
consono.
Generalmente uso un 2 passate a 1200 di bit rate con profile unrestricted e una matrice di quantizzazione MPEG o
turca… qui entra in gioco il ripper… ed io non essendo un ripper vado un po’ a naso finché non trovo un file finale che
mi soddisfa.
Premere ok e premere queue.
Andando sulla tab Queue si vedono i lavori.

Premere start ed attendre che abbia finito.. sul mio macinino il rip ci impiega circa un’ora.
Comodo per il mux ma non obbligatorio è la conversione dell’audio.
MeGUI fa il rip ma non processa l’audio, per cui avremo un filmato muto. Se vogliamo avere anche l’audio inglese in
mp3 stereo allora è comodo fargli convertire l’audio

Inseriamo in audio input l’mkv e decidiamo che tipo di output vogliamo. Quindi premre Queue.
Come per il video andare su Queue e premere Start
Conclusioni
Siamo arrivati alla fine di questa miniguida al mux secondo pir8, spero vi sia stata utile e di ricordarmi nei vostri mux.

By PIR8