Sei sulla pagina 1di 1

40 Speciale R 8a giornata SABATO 20 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SerieB LA PARTITA

Pescara da favola
Gol, cuore, gioco:
3

Pillon va in fuga
Spezia incompiuto
1Nessuno aveva vinto al Picco: gli abruzzesi
ci riescono con Mancuso e Monachello (doppietta)
1 2
SPEZIA 1
PESCARA 3
PRIMO TEMPO 1-2
MARCATORI Mancuso (P) al 9’,
Monachello (P) al 35’, Galabinov
(S) al 37’ p.t.; Monachello (P) all’11’
s.t.

SPEZIA (4-3-3) Lamanna;


De Col, Terzi, Giani, Augello;
Bartolomei, Ricci (dal 24’ s.t.
Maggiore), Crimi; Gyasi (dal 21’ s.t. ● 1 L’esultanza del bulgaro Andrej Galabinov, 29 anni ● 2 La soddisfazione di Bepi Pillon, 62, tecnico del
Pierini), Galabinov, Bidaoui (dal 39’ Pescara ● 3 Gaetano Monachello, 24, attaccante in prestito dall’Atalanta, esulta dopo il 2-0 LAPRESSE
s.t. Gudjohnsen)
PESCARA DI LUSSO Diverse le PANCHINA Manfredini, Barone,
Crivello, Mora, Capradossi, De
Perché quando Fiorillo ha det­ se occasioni: nel primo tempo la moviola
Nicola Binda cose che hanno colpito nel Pe­ to no con la punta delle dita al si è divorato il pareggio dopo
scara. La solidità della difesa in Francesco, Bastoni, Vignati, diagonale di Galabinov, è subi­ un controllo in solitaria al limi­
INVIATO A LA SPEZIA
Bachini
primis, visto che in avvio lo to arrivato il 3­1. Perché tutto te, poi ha accorciato di testa

U
ALLENATORE Marino
n bollo con la ceralacca Spezia è partito forte, in una questo? Perché il cuore della riaprendo la gara. E nella ri­
per certificare una cer­ serata elettrica con lo stadio PESCARA (4-3-3) Fiorillo; squadra è un centrocampo presa avrebbe potuto anche
tezza: questo Pescara si abbastanza caldo. La brillan­ Balzano, Gravillon, Campagnaro, sontuoso, con Brugman a inse­ pareggiarla se Fiorillo non
può giocare la promozione in tezza degli attaccanti poi, Del Grosso; Memushaj, Brugman, gnare calcio, Memushaj a fargli avesse fatto un altro miracolo
Machin (dal 24’ s.t. Kanoute);
Contatto in area
Serie A. Alla faccia della pru­ pronti a mettersi in moto ogni da fedele soldato e Machin a ri­ tra i pali. Non è stato un brutto
Marras (dal 41’ s.t. Perrotta),
denza del modesto Bepi Pillon, volta che il centrocampo recu­ Monachello, Mancuso (dal 36’ s.t. camare, candidandosi a prossi­ Spezia, vicino al gol nei primi

Marras­Bidaoui
l’imbattuta capolista è vera­ perava palla, fino ad arrivare Crecco) mo gioiello in 45’ anche con De
mente tosta e in uno degli stadi alle finalizzazioni. Tre gol, tut­ PANCHINA Farelli, Kastrati, uscita della cele­ Col, bravo nel­
LA PARTITA
Non è rigore
più difficili del campionato, ti delle punte. Il primo di Man­ Fornasier, Elizalde, Cocco, Palazzi, bre bottega di l’inserimento ma
dove finora tutti avevano per­ cuso, di testa, su angolo di Me­ Melegoni, Del Sole, Ciofani Pescara. Uno o La forza del Pescara non nella con­
so, è arrivata la quinta vittoria mushaj, bruciando Giani: e so­ ALLENATORE Pillon due tocchi e via, clusione. L’este­
stagionale, che consente di no sei per il bomber. Poi i due ARBITRO Minelli di Varese ecco decine di è il sontuoso nuante possesso
mantenere la vetta solitaria e di Monachello, che forse ha co­ ESPULSI nessuno servizi per i tre centrocampo, con palla dei liguri ● Gara intensa e combattuta
di guardare lontano con otti­ minciato la stagione della con­ AMMONITI Campagnaro (P), proiettili d’attac­ Machin che brilla non ha prodotto che l’arbitro Minelli controlla
mismo. Le quattro big del tor­ sacrazione dopo tante promes­ Giani (S) e Marras (P) per gioco co e un gioco de­ grandi cose, e in con personalità. L’episodio più
neo (Benevento, Crotone, Pa­ se non mantenute: il primo do­ scorretto cisamente diver­ Per Marino sterile area è mancata contestato dopo appena un
lermo e Verona) hanno trovato po una bella iniziativa di Mar­ NOTE paganti 2.800, incasso di tente. un’alternativa a quarto d’ora di gioco: c’è un
insomma una seria rivale. Un ras, con controllo sulla sinistra
28.123 euro; abbonati 3.708, quota possesso palla, Galabinov (peri­ contatto tra Marras e Bidaoui
non comunicata. Tiri in porta 5-4.
ruolo che stava inseguendo an­ e furbo diagonale a beffare La­ Tiri fuori 3-1. In fuorigioco 1-4. SPEZIA DA RI- si è sentita l’assenza coloso anche di nell’area dello Spezia, ma
che lo Spezia, che in caso di vit­ manna quando tutti si aspetta­ Angoli 10-4. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 4’ VEDERE Anche di Okereke testa in avvio di l’intervento dell’esterno
toria avrebbe agganciato la vano il cross; il secondo nella lo Spezia ha cer­ ripresa) per cer­ pescarese è sul pallone. Giusto
vetta (anche se solo, magari, fi­ ripresa dopo un’azione da ma­ cato la brillantezza, ma è parso care la via della rete. L’assenza non assegnare il rigore. Poco da
no a domenica sera). E invece nuale avviata da Brugman con invece macchinoso e poco pro­ di Okereke si è sentita, ma for­ segnalare nel secondo tempo:
la squadra di Marino ha incas­ un lungo lancio per Marras, duttivo, oltre che fragile nei se Marino si deve inventare corretto il cartellino giallo che
sato una brutta sconfitta, dopo bravo nell’assist al centro a Mo­ primi tempi: ora è a 10 gol pre­ qualcosa di diverso per evitare viene dato a Marras, stavolta
aver creduto – senza presun­ nachello, freddo nella girata. si (su 12) nella prima parte un’altra stagione anonima allo colpevole di un fallo piuttosto
zione – di potersela giocare al­ Altra qualità del Pescara: saper delle gare. Galabinov, pur a Spezia. brutto ai danni di Bidaoui.
la pari. colpire al momento giusto. mezzo servizio, ha avuto diver­ © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE PAGELLE di NI.BIN.
AUGELLO 6,5 Qualche buona discesa anziano con 38 primavere: subito
e alcuni cross interessanti con un bel IL MIGLIORE ammonito, gioca pulito il resto della IL MIGLIORE
mancino, soprattutto nella ripresa. ANDREJ gara. GASTON
BARTOLOMEI 6 Si preoccupa più di DEL GROSSO 7 Ringiovanito, sempre
attaccare che di difendere, così 6,5 GALABINOV affidabile, grande mestiere: dalla sua 8 BRUGMAN
Machin trova ampi spazi. Meglio negli Un gol divorato, poi quello parte non si passa. Il signore del centrocampo,
inserimenti. segnato di testa, quindi il 2-2 MEMUSHAJ 7 Si alterna con Brugman sprecato in questa categoria,
SPEZIA 6 RICCI 5 Non fa giocate di spessore,
non marca e si fa spesso infilare alle
spalle. Brutta serata.
mancato per la grande parata di
Fiorillo. Pur non essendo in gran PESCARA 8 in regìa e spreca ben pochi palloni.
MACHIN 7 Perfetto: grande classe,
tocchi raffinati e inserimenti puntuali,
le sue giocate sembrano grattate
di tartufo sul tagliolino al burro.
forma, si rivela decisivo: quando Da incorniciare il lancio a Marras
MAGGIORE 6 Entra e combina ma solo per un tempo. Poi nella ripresa
GALABINOV CI PROVA qualcosa in più di Ricci.
starà bene saranno dolori.
GUIDA BRUGMAN, cala ed esce.
che avvia l’azione del terzo gol.

GYASI IN CONFUSIONE CRIMI 6 Non gli riescono i soliti


inserimenti nell’area avversaria e FIORILLO DECISIVO KANOUTE 6,5 Sembra un veterano, ma
ha solo 20 anni pure lui: entra e regala
RICCI, BRUTTA SERATA cerca di arginare Memushaj,
perdendo il duello. L’ALLENATORE MARRAS EX TERRIBILE sostanza al centrocampo.
MARRAS 7 Cresciuto nello Spezia L’ALLENATORE
LAMANNA 6 Una sola parata, GYASI 5 Che confusione. Corre e si PASQUALE FIORILLO 7 Grande parata su senza mai lasciare il segno, stavolta GIUSEPPE
qualche dubbio sul secondo gol, agita ma non combina nulla di buono Galabinov prima del 3-1: anche lui è crea molti grattacapi soprattutto con i
incolpevole sugli altri due. e viene sostituito. 6 MARINO decisivo. suoi tagli. (Perrotta s.v.) 7,5 PILLON
DE COL 6 Spinge quando può, perché PIERINI 6 Non male il suo ingresso, Un lungo possesso palla per BALZANO 6,5 Limita la spinta per non MONACHELLO 7,5 Due gol Niente turnover, avanti con una
quando lo fa rischia di perdersi con qualche accelerata che apre la cercare di aprire varchi nella perdere di vista Bidaoui e vince il duello. pesantissimi: prima ne aveva segnato squadra che gira a meraviglia,
Mancuso e quindi resta bloccato. difesa del Pescara, ma tanto fumo difesa avversaria, cosa che riesce GRAVILLON 6,5 Il più giovane in solo uno. Si muove e crea fastidi, ma garantendo equilibrio e solidità.
TERZI 5,5 Serata complicatissima senza arrosto. di rado. E sugli esterni fatica campo (1998) compensa con il fisico la alternando qualche pausa. E che ingrato il Picco: si sarebbe
contro i rapidi attaccanti del Pescara. BIDAOUI 5,5 Qualche guizzo di livello, a essere incisivo. differenza d’altezza con Galabinov, MANCUSO 7,5 Ad aprile una tripletta meritato qualche applauso da
GIANI 5,5 Si perde Mancuso sul ma molto estemporanei fino al lento Un k.o. che lo farà riflettere. lasciandogli però qualche palla di allo Spezia, stavolta il gol che sblocca la buon ex. Ma il baffo non fa
primo gol e come Terzi soffre il spegnimento del motore. troppo. gara e tante iniziative sfiancanti. Ed è una piega.
dinamismo di Monachello &C. (Gudjohnsen s.v.) CAMPAGNARO 6,5 Lui invece era il più già a quota 6. (Crecco s.v.)

GLI ARBITRI 7
MINELLI Frettolosa ammonizione a Campagnaro, poi vede bene sul rigore invocato da Bidaoui e con il passare
dei minuti tiene calma una partita che sarebbe potuta diventare complicata.
MASTRODONATO 6
CAPALDO 6,5