Sei sulla pagina 1di 138

STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 1

Print 603.93.333

SEZIONE 12
Impianto pneumatico Freni
Pagina
SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI
IDROPNEUMATICI (VARI E GENERATORI) . 5

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI (VALVOLE) . . . . . . . . . . . 6

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI
(SERBATOI E ACCUMULATORI) . . . . . . . . . 12

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI (CONVERTITORI, CILINDRI
E PINZE) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI (PINZE E CILINDRI) . . . . 14

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI (SEMI GIUNTI E TESTE
DACCOPPIAMENTO) . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI (SEMI GIUNTI E TESTE
DACCOPPIAMENTO) . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI
(SEGNALATORI E INTERRUTTORI) . . . . . . . 17

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI


IDROPNEUMATICI (FRENI) . . . . . . . . . . . . . . 18

TUBAZIONI E RACCORDI . . . . . . . . . . . . . . . . . 19

- Generalit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19

- Ribordatura delle tubazioni rigide . . . . . . . . . . . 19

- Piegatura delle tubazioni rigide . . . . . . . . . . . . . 20

- Taglio delle tubazioni rigide . . . . . . . . . . . . . . . 20

- Sostituzione delle tubazioni flessibili con


raccordi tradizionali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21

- Sostituzione delle tubazioni flessibili con raccordi


ad innesto rapido . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22

SISTEMA EBS (ELECTRONIC BRAKE SYSTEM) . 24

- Vantaggi dell EBS . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24

- Compatibilit tra motrice e rimorchio


in qualsiasi momento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24

- Strutture diagnostiche complete . . . . . . . . . . . . 24

LOGICA DEL FUNZIONAMENTO . . . . . . . . . . 25

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


2 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Pagina
Print 603.93.333/A

Pagina
IMPIANTO DI FRENATURA . . . . . . . . . . . . . . . . 26
- Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli
INTEGRAZIONE FRENI AUSILIARI . . . . . . . . . . . 27 6x2C (carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48

ESP (ELECTRONIC STABILITY PROGRAM) . . . . 28 - Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli
6x4 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49
SISTEMA ABSEBL (ANTILOCK BRAKE SYSTEM)
(ELECTRONIC BRAKE LIMITER) . . . . . . . . . . 29 - Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli
isolati 4x2 (carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50
- Sistema ABS (AntiLock Brake) . . . . . . . . . . . 29
- Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli
- EBL (Electronic Brakes Limiter) . . . . . . . . . . . . 30 6x2P (carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 51
- Logica del Funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . 30 - Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli
isolati 6x2 (carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
- Schema di principio impianto EBS per veicoli 4x2
(trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31
DESCRIZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54
- Schema di principio impianto EBS per veicoli 4x2
(mod. AT440S.. /FPCT/FPLT) . . . . . . . . . . . . 32 - Frenatura di servizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54

- Schema di principio impianto EBS per veicoli 6x2 - Frenatura di soccorso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54


(trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 33
- Freno motore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54
- Schema di principio impianto EBS per veicoli 4x2
(carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 34
- Frenatura di stazionamento . . . . . . . . . . . . . . . 54
- Schema di principio impianto EBS per veicoli 6x2
(carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 FRENI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54

- Ubicazione componenti dellimpianto EBS sul - Freni a disco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54


veicolo (variante trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . 37
- Freni a tamburo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 54
- Ubicazione componenti dellimpianto EBS sul
veicolo (variante carri 6x2) . . . . . . . . . . . . . . . . 38
DIAGNOSTICA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
- Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 4x2
(trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 39 - Strumenti di diagnosi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55

- Schema di principio impianto EBS2 per veicoli - Diagnosi su Cluster . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56


4x2 T/FPCT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40

- Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 6x2 COPPIE DI SERRAGGIO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70


(trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41
ATTREZZATURA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73
- Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 4x2
(carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 42 CARATTERISTICHE DATI IMPIANTO
PNEUMATICO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 82
- Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 6x2
(carri) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43 CARATTERISTICHE E DATI FRENI . . . . . . . . . 89
- Schema di principio impianto EBS2 per veicoli
6x2p (trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 45 CONTROLLI DEI PRINCIPALI COMPONENTI
DELLIMPIANTO FRENI . . . . . . . . . . . . . . . . . 92
- Ubicazione componenti dellimpianto EBS2 sul
veicolo 6x2p (variante carri) . . . . . . . . . . . . . . . 45/1 PRINCIPALI COMPONENTI DELLIMPIANTO FRENI 94

- Ubicazione componenti dellimpianto EBS2 sul - Compressore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 94


veicolo (variante trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . 45/2
- Serraggio viti bloccaggio testa . . . . . . . . . . . . . . 94
- Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli
4x2 (carri e trattori esclusi veicoli con ponte HR) 46
- Diagnostica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95
- Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli
6x2C (trattori) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47 - A.P.U. (Air Processing Unit) . . . . . . . . . . . . . . . 95

Base Giugno 2004 Print 603.93.333/A


Revi Ottobre 2005
STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 3

Print 603.93.333

Pagina Pagina

- Distributore Duplex (veicoli senza EBS) . . . . . . 96 - Interruttore di bassa pressione . . . . . . . . . . . . . 103

- Distributore Duplex con trasmettitore - Valvola elettropneumatica per ASR . . . . . . . . . 104


Elettrico (veicoli con EBS) . . . . . . . . . . . . . . . . 96
- Sensore giri . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
- CBU Central Brake Unit (veicoli con EBS2) . . 96
- Ruote foniche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
- Diagnostica distributore Duplex (veicoli senza EBS) 96
- Centralina elettronica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
- Valvola a rel (veicoli senza EBS) . . . . . . . . . . . 97
- Sensore di pressione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104
- Valvola a rel proporzionale per assale
(veicoli con EBS) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 97 - Cilindro freno a membrana
(per freno a disco anteriore e assale aggiunto) . 105
- Diagnostica (veicoli senza EBS) . . . . . . . . . . . . . 97 - Cilindro freno a membrana (per freno a tamburo
anteriore e assale aggiunto) . . . . . . . . . . . . . . . 105
- Teste daccoppiamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . 97
- Cilindro freno combinato (per freno a disco
- Modulatore elettropneumatico ponte anteriore e posteriore) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105
(per veicoli con EBSEBS2) . . . . . . . . . . . . . . . 98
- Cilindro freno combinato (per freno a tamburo
- Diagnostica (per veicoli con EBS) . . . . . . . . . . . 98 posteriore) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 105

- Valvola di ridondanza (per carri 4x2 e 6x2) . . . 99 - Dispositivo di sfrenatura di emergenza del cilindro
combinato per freni a disco posteriori e freni a
- Elettrovalvola ABSEBS . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99 tamburo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106

- Dispositivo di frenatura di emergenza del cilindro


- Doppia valvola di arresto . . . . . . . . . . . . . . . . . 99 combinato per freni a disco anteriori . . . . . . . . 106
- Servodistributore a triplo comando - Interventi riparativi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106
(veicoli senza EBS) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99
- Diagnostica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106
- Regolazione della predominanza . . . . . . . . . . . 100
FRENI A DISCO TIPO KNORR (PINZA SN7) . . 107
- Diagnostica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
- Funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
- Servodistributore comando rimorchio
(veicoli con EBSEBS2) . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101 CONTROLLI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
- Valvola presa di controllo pressione . . . . . . . . . 101 - Verifica efficienza del recuperatore automatico
del gioco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
- Distributore a mano comando freno di
stazionamento (veicoli atti al traino) . . . . . . . . . 101 - Componenti pinza freno . . . . . . . . . . . . . . . . . 109

- Diagnostica (distributore di comando freno di - Controllo spessore guarnizioni frenanti . . . . . . 110


stazionamento) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 101
REVISIONE FRENI ANTERIORI A DISCO . . . . . 111
- Distributore a mano comando
freno di stazionamento (veicoli isolati) . . . . . . . 102 - Sostituzione guarnizioni frenanti . . . . . . . . . . . . 111

- Distributore a mano per rallentamento - Stacco e riattacco pinze freno . . . . . . . . . . . . . 114


rimorchio (optional) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 102
- Stacco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 114
- Diagnostica (distributore di comando freno di
stazionamento) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 102 - Riattacco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115
- Valvola a pressione controllata . . . . . . . . . . . . . 103 - Stacco e riattacco mozzi ruote . . . . . . . . . . . . . 115

- Diagnostica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 103 - Stacco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115

- Valvola di ritenuta (veicoli atti al traino) . . . . . . 103 - Riattacco . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 116

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


4 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333/A

Pagina

REVISIONE PINZE FRENO . . . . . . . . . . . . . . . . . 117

- Smontaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117

- Pulizia e controllo dei particolari componenti . . 118

- Montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 118

REVISIONE FRENI A DISCO POSTERIORI . . . . . 120

- Sostituzione guarnizioni frenanti . . . . . . . . . . . . 120

REVISIONE DISCHI FRENO . . . . . . . . . . . . . . . . 123

TORNITURA E RETTIFICA DEI DISCHI FRENO 123

FRENI A TAMBURO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 124

REVISIONE FRENI A TAMBURO . . . . . . . . . . . . 125

- Smontaggio freni posteriori a tamburo . . . . . . . 125

- Tornitura tamburi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 129

- Sostituzione guarnizioni frenanti . . . . . . . . . . . . 130

- Montaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 130

SISTEMA ESP (Electronic Stability Program) . . . . . 135

- Modulo ESP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 135

- Ubicazione modulo ESP . . . . . . . . . . . . . . . . . . 135

- Sensore angolo di sterzatura . . . . . . . . . . . . . . 136

- Autoapprendimento e calibrazione del


sistema ESP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 136

Base Giugno 2004 Print 603.93.333/A


Revi Ottobre 2005
STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 5

Print 603.93.333

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (VARI E GENERATORI)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

FLUSSO IDRAULICO

FLUSSO PNEUMATICO

CONDOTTO ELETTRICO

POSSIBILIT DI ROTAZIONE

INCROCIO DI CONDOTTE
COLLEGATE

PRESA DI CONTROLLO PRESSIONE

RACCORDO A INNESTO RAPIDO

RUBINETTO

1 2
RUBINETTO CON SCARICO

SILENZIATORE

COMPRESSORE 0 2

0 2
COMPRESSORE ENERGY SAVING
4

POMPA VUOTO 3 2

POMPA IDRAULICA 0 2

POMPA IDRAULICA A MANO

32780

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


6 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (VALVOLE)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

SEPARATORE DI CONDENSA

FILTRO 1 2

ESSICCATORE 1 2

4
ESSICCATORE 21 1
22

ESSICCATORE CON REGOLATORE 21 1


INTEGRATO 22
23

VALVOLA SPURGO CONDENSA


AUTOMATICA

VALVOLA SPURGO CONDENSA


PILOTATA

VALVOLA SPURGO CONDENSA


MANUALE

7
ANTICONGELATORE PILOTATO 1 2

ANTICONGELATORE AUTOMATICO
1 2

21 23
REGOLATORE DI PRESSIONE CON 1
CIRCUITO INDIPENDENTE
22 24

REGOLATORE DI PRESSIONE 1 21

REGOLATORE DI PRESSIONE 1 21
23

REGOLATORE DI PRESSIONE
(GOVERNOR) 1 2

VALVOLA LIMITATRICE DI PRESSIONE 1 2

32782 32783

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 7

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (VALVOLE)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

VALVOLA RIDUZIONE
PROPORZIONALE 1 2

VALVOLA ADATTATRICE 1 2

21 23
VALVOLA PROTEZIONE A 4 CIRCUITI 1
22 24
21
VALVOLA PROTEZIONE A 3 CIRCUITI 1 23
22
21
VALVOLA PROTEZIONE A 2 CIRCUITI 1
22

VALVOLA PRESA ARIA SENZA


RITORNO 1 2

VALVOLA PRESA ARIA A RITORNO


LIMITATO 1 2

VALVOLA DI SICUREZZA

VALVOLA DI RITENUTA 1 2

2
VALVOLA DI RITENUTA 2

1
2
DOPPIA VALVOLA DARRESTO
11 12

U
DOPPIA VALVOLA DARRESTO
DIFFERENZIALE M S

VALVOLA DI STROZZAMENTO CON


RITORNO RAPIDO 1 2

VALVOLA DI STROZZAMENTO

32783 32784 32785

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


8 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (VALVOLE)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

VALVOLA DI SCARICO RAPIDO 1 2

DISTRIBUTORE COMANDO FRENO


11 A 21

12 P 22

DISTRIBUTORE COMANDO FRENO


11 21

DISTRIBUTORE COMANDO FRENO 11 21


4
12 22

DISTRIBUTORE COMANDO FRENO 21


STAZIONAMENTO 11 22

DISTRIBUTORE COMANDO FRENO


STAZIONAMENTO 1 2

DISTRIBUTORE FRENO
1 2

DISTRIBUTORE DI COMANDO
1 2

DISTRIBUTORE DI COMANDO 21
1 22

DISTRIBUTORE COMANDO
RALLENTATORE 13 R 23

4
SERVODISTRIBUTORE
1 2

32786

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 9

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (VALVOLE)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

41 42
SERVODISTRIBUTORE
1 2

SERVODISTRIBUTORE PER
MONOCONDOTTA
1 2

41 42 43
VALVOLA TRIPLO COMANDO FRE-
NO RIMORCHIO
1 2

42
41 43
VALVOLA TRIPLO COMANDO FRE-
NO RIMORCHIO CON SERVODEVIA-
TORE INCORPORATO 11 22
12

1 2
CORRETTORE DI FRENATA

11 21
CORRETTORE DI FRENATA DOPPIO 12 22

12
CORRETTORE DI FRENATA CON 21
11
BYPASS

CORRETTORE DI FRENATA CON 1 2


REL INTEGRATO

4
4

CORRETTORE DI FRENATA CON


REL INTEGRATO CON COMANDO 1 2
PNEUMATICO

41 42

32786 32787

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


10 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (VALVOLE)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

CORRETTORE DI FRENATA CON 1 2


COMANDO PNEUMATICO

41 42

CORRETTORE DI FRENATA CON 1 2


COMANDO PNEUMATICO
4

VALVOLA RIDUZIONE
1 2
PROPORZIONALE

4
VALVOLA RIDUZIONE
PROPORZIONALE ASSERVITA
1 2

2
VALVOLA LIMITATRICE DELLA COR- 1
SA

VALVOLA LIVELLATRICE

21 22

1 2
VALVOLA LIVELLATRICE

12 23
VALVOLA LIVELLATRICE CON
LIMITATORE DI CORSA INTEGRATO 11 21

VALVOLA COMANDO MANUALE 23 24


SOLLEVAMENTO SOSPENSIONE
21 22

32787 32788

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 11

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (VALVOLE)

DENOMINAZIONE SIMBOLO
2
42
VALVOLA A COMANDO GRADUALE
41
1

13
VALVOLA COMANDO MANUALE 11 21
SOSPENSIONE CONTROLLO
ELETTRICO
12 22
1 3

VALVOLA ELETTROPNEUMATICA
1 2

VALVOLA ELETTROPNEUMATICA 1 2

VALVOLA ELETTROPNEUMATICA 21
1 22

VR ABS HZ2
MODULATORE IDRAULICO PER ABS VL HZ1

HL HR
4

VALVOLA POTENZIATRICE
1 2

32788

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


12 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (SERBATOI E ACCUMULATORI)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

SERBATOIO ARIA COMPRESSA

SERBATOIO LIQUIDO FRENI

MOLLA AD ARIA

32789

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 13

Print 603.93.333

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (CONVERTITORI, CILINDRI


E PINZE)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

SERVOFRENO A DEPRESSIONE

SERVOFRENO A DEPRESSIONE

CILINDRO MAESTRO DOPPIO


CIRCUITO

CILINDRO MAESTRO SEMPLICE


CIRCUITO

CONVERTITORE
PNEUMOIDRAULICO

CONVERTITORE
PNEUMOIDRAULICO

CILINDRO FRENI IDRAULICO

CILINDRO OPERATORE

CILINDRO FRENO

CILINDRO A MOLLA

CILINDRO FRENO COMBINATO

PINZA FRENO A DISCO FISSA

32790 32791

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


14 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (PINZE E CILINDRI)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

PINZA FRENO A DISCO FLOTTANTE

PINZA FRENO A DISCO FLOTTANTE


CON STAZIONAMENTO

PINZA FRENO A DISCO FLOTTANTE


MECCANICA

SERVOFRIZIONE

SERVOFRIZIONE

32791

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 15

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (SEMI GIUNTI E TESTE


DACCOPPIAMENTO)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

A
SEMIACCOPPIAMENTO ISO

M
VERSIONE ISO

A
SEMIACCOPPIAMENTO ISO

M
VERSIONE CON GIUNTI ISO

A
SEMIACCOPPIAMENTO CUNA
B

VERSIONE ITALIA

M
SEMIACCOPPIAMENTO CUNA
A

A
SEMIACCOPPIAMENTO NATO

M
VERSIONE NATO

32792 32793

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


16 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (SEMI GIUNTI E TESTE


DACCOPPIAMENTO)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

4
1 5
2 3

V
Z
A

VERSIONE CON MONOCONDOTTA

A
M
SEMIACCOPPIAMENTO
V
Z
A

VERSIONE CON MONOCONDOTTA

12

22

SEMIACCOPPIAMENTO 4

VERSIONE CON MONOCONDOTTA

12
A
22
M
SEMIACCOPPIAMENTO 4

1 2

VERSIONE CON MONOCONDOTTA

32793

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 17

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI


(SEGNALATORI E INTERRUTTORI)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

MANOMETRO

MANOMETRO

TRASMETTITORE DI PRESSIONE

LAMPADINA

INTERRUTTORE A COMANDO
MECCANICO

INTERRUTTORE A PRESSIONE

INTERRUTTORE BASSA PRESSIONE

AVVISATORE ACUSTICO

SENSORE

32794

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


18 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SIMBOLI GRAFICI PER SCHEMI IMPIANTI IDROPNEUMATICI (FRENI)

DENOMINAZIONE SIMBOLO

FRENO IDRAULICO SIMPLEX

FRENO IDRAULICO DUPLEX

FRENO IDRAULICO DUOSERVO

FRENO IDRAULICO DUOSERVO


CON STAZIONAMENTO

FRENO A CUNEO SIMPLEX

FRENO A CUNEO DUODUPLEX

32795

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 19

799512
Print 603.93.333
TUBAZIONI E RACCORDI

Generalit Figura 3
Le tubazioni dellimpianto frenante dei veicoli industriali sono
attualmente di due tipi:
- Flessibili in poliammide con struttura monostrato o bistra-
to e dei seguenti diametri ( 6-8-10-12-16 mm) fornite
di ricambio a metri.
- Tubazioni rigide metalliche dei seguenti diametri (
4,75-6,35-8-10-12 mm). Le tubazioni da 4,75 a 10
mm vengono fornite di ricambio in spezzoni diritti di 4-5-6
m, mentre quelle che superano il di 10 mm vengono forni-
te di ricambio gi tagliate, piegate e ribordate.

31973

Ribordatura delle tubazioni rigide Sbavare la tubazione (1), inserire sulla stessa il raccordo (2) e
posizionarla tra i blocchetti (3) in battuta del perno (5). Blocca-
Figura 1 re la tubazione (1) con la vite (4).

Figura 4

C 31971

RAPPRESENTAZIONE DELLE RIBORDATURE DELLE 31974


TUBAZIONI RIGIDE
Ribordatura tipo A Riportare il perno (4) in posizione neutra. Avvitare la vite (1)
finch la matrice (2) arrivi contro i blocchetti (3) sagomando
Figura 2 cos lestremit della tubazione (5).

Ribordatura tipo B
Figura 5

31972

Predisporre sulla pressa 99386523 (3) i blocchetti (1) in modo


che i numeri stampigliati, indicanti il diametro della tubazione
da lavorare, siano rivolti verso la matrice (2). La scelta della ma- 31975
trice (2) dipende dal diametro della tubazione da ribordare.
Inoltre, su ogni matrice (2) stampigliato il diametro della tu- Montare sulla pressa 99386523 (1) la matrice (2).
bazione per cui la stessa pu essere impiegata. Per il procedimento di ribordatura attenersi a quanto detto
precedentemente per la ribordatura tipo A.
Print 603.93.333 Base Giugno 2004
20 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Ribordatura tipo C
Figura 6 Figura 9

31976 31979

Calettare sulla tubazione (1) il dado (2) e lanello (3). Posizionare la tubazione (1) nellattrezzo (3) e agendo sulla le-
va (2) piegare la tubazione.

Figura 7 Figura 10

31980

31977
Per liberare la tubazione (2) dallattrezzo (3) agire sulla levetta
Montare il raccordo (2) e stringere in modo che lanello (3, (1).
Figura 6) si blocchi sulla tubazione (1).

Piegatura delle tubazioni rigide Taglio delle tubazioni rigide


Figura 8 Figura 11

31981
31978

Posizionare la tubazione (2) nellattrezzo (3) 99386523 e chiu-


Montare lattrezzo (1) 99386523 scegliendo i particolari (2) dere la vite (1). Tenendo ferma la tubazione (2) ruotare lat-
e (3) in funzione del diametro delle tubazioni da piegare. trezzo (3) fino a che la tubazione viene tagliata completamen-
te.
Base Giugno 2004 Print 603.93.333
STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 21

Dopo aver tagliato la tubazione, sbavare e provvedere a sago- - Eseguire la ribordatura dellanello dappoggio al montag-
mare lestremit come descritto precedentemente. gio sul veicolo o al banco di lavoro su un raccordo.
- La pressione esercitata e la distanza finale del bordo ante-
riori dellanello di pressione da quello della boccola di rin-
NOTA Ruotando lattrezzo (3) attorno alla tubazione (2),
forzo devono essere quelle elencate nel prospetto come
la vite (1) si allenta. Per tagliare completamente la
riportato in tabella.
tubazione occorre quindi serrare la vite (1) mano a
mano che si allenta.

NOTA Nel caso si effettuasse un cattivo montaggio, non


Sostituzione delle tubazioni flessibili con riutilizzare il tubo dopo aver estratto la boccola e
raccordi tradizionali lanello dappoggio.
Attenersi scrupolosamente alle seguenti istruzioni:
Figura 12
Tubo Distanza tra bordo Pressione
boccola e anello di assemblaggio
mm mm (*) N/mm2

6x1 da1 a 1,5 0,040


Bistrato
8x1 da 2 a 2,5 0,050

10 x 1,5 da 2 a 2,5 0,050

10397
Monostrato 12 x 1,6 da 2 a 2,5 0,060

16 x 2,34 da 3 a 3,5 0,060


- Utilizzare unicamente tubi omologati;
- Controllare lo stato del tubo di ricambio, sul quale non si (*) Ved. riferimento h, Figura 14
devono riscontrare screpolature, tagli o incisioni;
- Tagliare il tubo a 90 rispetto allasse mediante lapposita
pinza taglia-tubi 99387050 alla lunghezza necessaria; Figura 14

Infilare nellordine sul tubo:


- il dado (3), lanello di pressione (2) (il suo spessore mag-
giore deve risultare rivolto verso il dado (3) e la boccola
di rinforzo (1);
- la boccola dovr essere in perfette condizioni (non deve
presentare n deformazioni n tracce di martellamenti);
Figura 13

10399

1. Boccola di rinforzo - 2. Anello di pressione - 3. Dado - 4.


Raccordo - 5. Tubo - h. Distanza fra bordo boccola e bordo
10398 anello (vedi tabella).
MONTAGGIO DELLA BOCCOLA DI RINFORZO
A = MONTAGGIO CORRETTO Introdurre lestremit della tubazione, cos preparata, nel cor-
B = MONTAGGIO ERRATO po del raccordo fino a che la flangia della boccola di rinforzo
poggi entro lapposita sede:
- Calettare la boccola di rinforzo con lattrezzo 99372219
garantendo il contatto tra la sua flangia e lestremit del - Per la chiusura del dado sul raccordo, avvitarlo inizialmen-
tubo; te a mano e completare quindi il serraggio con lopportu-
nit chiave poligonale (serie completa 99372221) inserita
- assicurarsi che lestremit del tubo penetri nellapposita nella chiave dinamometrica, da tarare a seconda della cop-
gola a spoglia ricavata nella flangia; pia di serraggio prescritta.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


22 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Il montaggio della tubazione sul veicolo, si esegue tenendo Sostituzione delle tubazioni flessibili con rac-
conto di alcuni importanti accorgimenti: cordi ad innesto rapido
- Le piegature devono rispettare i raggi minimi, in modo da
evitare strozzature;
Raccordi girevoli:
Diametro delle tubazioni Raggio minimo di curvatura
mm mm Figura 16

6x1 ! 40

8x1 ! 50

10 x 1,5 ! 60

12 x 1,6 ! 75

16 x 2,34 ! 100

NOTA Accertarsi che le tubazioni non siano a contatto con


spigoli vivi o con parti metalliche taglienti o con sor- 39306
genti di calore, ma che si trovino da essi ad una di-
stanza minima di sicurezza di 15 mm. Avvitare il raccordo nella sede filettata prevista sulla valvola
pneumatica e bloccarlo alla coppia di serraggio indicata in ta-
- Inoltre, nellattraversamento dei longheroni telaio, o parti bella.
metalliche, controllare che i fori di passaggio siano rivestiti
di anelli passacavo in gomma e che questi ultimi siano in Raccordi orientabili:
buone condizioni;
- Evitare di far scorrere il tubo lungo spigoli taglienti che ri- Figura 17
schierebbero di provocare delle incisioni;
- Dovendo fissare la tubazione su delle condutture gi esi-
stenti, tenere conto del calore supplementare a cui pu
essere sottoposta (condotta idroguida); in tal caso la tuba-
zione deve essere protetta con ripari;
- A collegamento effettuato, verificare che la tubazione, tra
fissaggio e fissaggio, non risulti tesa, ma deve essere legger-
mente allentata per recuperare le maggiori variazioni della
temperatura, in particolar modo per tratti brevi;
- Prima del montaggio ripulire accuratamente le tubazioni
mediante soffiatura di aria compressa per garantire il fun-
zionamento dellimpianto; 39307

Figura 15 - Controllare che lanello di tenuta (1) sia nellapposita sede;


- avvitare il raccordo fino a quando si sente che la guarni-
zione di tenuta appoggia sulla valvola;
- orientare adeguatamente il raccordo e mantenendo
ferma la parte orientabile bloccare il dado esagonale alla
coppia di serraggio indicata in tabella.

13132
Raccordi girevoli ed orientabili:
- Proteggere i tubi nel caso di operazioni di molatura o sal- FILETTATURA COPPIA DI SERRAGGIO (Nm " 10%)
datura sul veicolo; a tal proposito in cabina applicata una RACCORDO
targhetta adesiva indicante le precauzioni da osservare
con la massima attenzione per evitare danni. M 10 x 1,0 mm 22

M 12 x 1,5 mm 24
NOTA Per maggiore sicurezza e comodit di lavoro si con-
siglia di staccare le tubazioni durante dette operazio- M 14 x 1,5 mm 28
ni.
M 16 x 1,5 mm 35
Ultimato il montaggio, controllare la perfetta tenuta di tutte
M 22 x 1,5 mm 40
le guarnizioni (bocchettoni, raccordi, ecc.).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 23

Figura 18 Figura 20

39308

- Inserire a mano il tubo (2) nel raccordo (1), con una forza
variabile da 30 a 120 N in funzione del diametro del tubo
stesso, in modo che la tacca L1 sia posizionata allinterno
del raccordo mentre la tacca L2 sia visibile.
33977

- Utilizzare unicamente tubi omologati;


- Controllare lo stato del tubo di ricambio, sul quale non si Figura 21
devono riscontrare screpolature, tagli o incisioni;
- Tagliare il tubo a 90#, con un errore max di 15 rispetto
allasse mediante lapposita pinza taglia-tubi 99387050 alla
lunghezza necessaria;
Figura 19

33978

In caso di smontaggio dei raccordi (1) dai componenti


pneumatici, controllare lo stato dellanello di tenuta (2), se ne-
cessario sostituirlo.

A
FILETTATURA DIMENSIONI DEGLI
33976
RACCORDO ANELLI DI TENUTA

A = Marcatura per indentificazione di fine corsa tubo M 10 x 1,0 10,1 x 1,6

- Segnare in modo evidente ed indelebile con inchiostro, M 12 x 1,5 11,0 x 2,0


due tacche di riferimento su entrambe le facce diame-
tralmente opposte del tubo per un angolo $ 75#, posizio- M 14 x 1,5
nate alle distanze L1 ed L2 per garantire un corretto mon-
M 16 x 1,5 15,0 x 2,0
taggio.
M 22 x 1,5
NOTA Le quote L1 ed L2 variano in funzione del diametro
del tubo e vanno misurate dalla parte pi lunga del
tubo (vedere Figura 18).

D L 0
L1 0,5
L2 0,5 NOTA Ogni volta che una tubazione viene staccata dal rac-
+0,5 +1 +1
cordo con innesto rapido necessario sostituire il
(mm) (mm) (mm) (mm) raccordo stesso. I raccordi con innesto rapido ven-
gono forniti di ricambio completi.
6 19,8 17 22

8 20,5 18 23 NOTA I raccordi ad innesto rapido e quelli filettati, cos co-


me le tubazioni flessibili usate con i raccordi ad inne-
12 25 22 28 sto rapido e le tubazioni flessibili usate con i raccordi
filettati, non sono intercambiabili.
16 27,1 24 30

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


24 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SISTEMA EBS (ELECTRONIC BRAKE SYSTEM)


Laumento della concorrenza nel campo dei trasporti ha avuto tra gli altri effetti quello di far aumentare costantemente i requisiti
essenziali dei sistemi frenanti.
Lintroduzione del sistema frenante a controllo elettronico EBS la logica risposta a queste nuove esigenze.
un sistema elettronico di gestione integrata e permanente dellimpianto frenante della motrice e del rimorchio.
Integra le funzioni ABS, ASR, EBL.
Il sistema costituito da un impianto pneumatico e da un impianto elettrico nei quali sono inseriti i seguenti componenti:
distributore duplex con trasmettitore elettrico, Valvola a rel proporzionale per assale anteriore, valvola ABS per assale anteriore,
Modulatore elettropneumatico ponte, Servodistributore comando rimorchio e centralina elettronica.
Nellottica di aumentare le funzionalit e le configurazioni dellimpianto frenante nasce il sistema EBS 2. Le differenze sostanziali riguar-
dano i componenti ed il layout.
Il distributore duplex, il modulatore elettropneumatico ponte e la valvola a rel proporzionale per assale vengono integrati in un
unico componente: la CBU, Central Brake Unit.
I sistemi EBS dialogano con le centraline degli altri gruppi:
motore, Ecas, rallentatore e cambio attraverso la linea CAN (VDB Vehicle Data Bus).

Vantaggi dell EBS


Riduzione dei costi di manutenzione.
LEBS combina molte funzioni. Lobiettivo quello di ridurre i costi di manutenzione massimizzando contemporaneamente la sicurez-
za frenante minimizzando cio il consumo delle guarnizioni frenanti.
Un controllo individuale secondo i parametri del consumo delle guarnizioni sia sullasse anteriore che su quello posteriore armonizza
il consumo delle guarnizioni. Distribuendo il carico in modo omogeneo tra tutti i freni delle ruote si minimizza il consumo totale.
Inoltre, gli intervalli della manutenzione e del cambio delle guarnizioni coincidono. I costi di inattivit vengono drasticamente ridotti.
A seconda dellassistenza necessaria ad un automezzo e di altri fattori il proprietario pu riuscire a risparmiare considerevolmente.
Un confronto tra i costi di manutenzione, relativi alla parte frenante , di un veicolo con EBS ed un veicolo con sistema frenante tradizio-
nale evidenzia un forte risparmio.

Compatibilit tra motrice e rimorchio in qualsiasi momento


Larmonizzazione dei processi frenanti dellintera combinazione motricerimorchio, specie se le combinazioni vengono variate di
frequente, spesso coi mezzi tradizionali non soddisfacente.
Un equilibrio inadeguato, come nel caso per esempio di un rimorchio la cui frenata non sia abbastanza efficace, provocher un consu-
mo disuguale delle guarnizioni frenanti.
LEBS riconoscer tutte le incompatibilit tra motrice e rimorchio, armonizzando in modo automatico la frenata. Quando i freni lavo-
rano nella condizione migliore, non solo i costi di manutenzione dei freni risultano ottimizzati, ma sicurezza e comfort sono ottimali.

Strutture diagnostiche complete


LEBS offre al possessore dellautomezzo informazioni sempre aggiornate sulle condizioni del sistema frenante e dei freni base. Ci
consente di organizzare in anticipo le scadenze della manutenzione. LEBS monitorizza tutti i componenti essenziali e le funzioni del
sistema frenante.
Qualsiasi difetto venga riconosciuto dal sistema accuratamente evidenziato. Lo specialista della manutenzione pu quindi rettificare
lerrore in questione.
Lalto grado di sicurezza garantito dallEBS dovuto a diversi fattori:
- Tempi di risposta e di accumulo pressione inferiori per i freni sullasse anteriore e posteriore e assi del rimorchio.
- Migliore funzione ABS.
- Motrice/rimorchio sempre equilibrati in qualsiasi momento.
- Costante monitoraggio dellimpianto di frenatura di servizio. In caso di prestazione ridotta dei freni lEBS sar in grado di allertare
lautista.
- La funzione ASR integrata consente una stabilit ottimale dellautomezzo ed una ottimizzazione della trazione.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 25

LOGICA DEL FUNZIONAMENTO


Lobiettivo della centralina elettronica quello di rallentare il veicolo nel minor tempo possibile garantendone la stabilit ed evitando
la tendenza al bloccaggio delle ruote.
Per ottenere il raggiungimento di questo obiettivo la centralina elettronica, durante lazione frenante, sar informata:
- della decelerazione desiderata attraverso i sensori interni al distributore duplex;
- delle pressioni rese disponibili attraverso i sensori di pressione interni ai componenti;
- della reazione in rallentamento dovuta alle pressioni rese disponibili attraverso i segnali dei sensori di velocit.
Il continuo monitoraggio e lelaborazione di queste informazioni, in relazione allobiettivo prefissato, determiner le opportune attiva-
zioni delle valvole modulatrici e la conseguente ottimizzazione dellazione frenante.

IN OUT
Decelerazione desiderata Pressione ASSALE
Pressione frenante Pressione PONTE
Velocit ruote Pressione moderabile rimorchio

CENTRALINA
OBIETTIVO
n Slittamento = 0

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


26 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

IMPIANTO DI FRENATURA
In situazione dinamica leffetto sul veicolo sar cos gestito:
Figura 22

77208

Ca. Carico assale Cp. Carico ponte Cr. Carico su ralla Cs. Carico semirimorchio Da. Forza frenante assale Dp. Forza
frenante ponte Dm. Forza frenante al moderabile Ds. Forza frenante semirimorchio Ffa. Risultante frenatura/carico assale
Ffp. Risultante frenatura/carico ponte Ffm. Risultante frenatura/carico al moderabile Ffs, Risultante frenatura/carico semiri-
morchio a. Angolo di frenatura Rr. reazione sulla ralla Dec. Decelerazione richiesta g. Accelerazione gravitazionale
z. Rapporto di frenatura.
In linea di principio, lEBS tender ad applicare una forza frenante sempre proporzionale al carico presente sugli assi e cio a mantene-
re un angolo % uguale per tutti gli assi:

Da Dp Ds (Dm) dec
= = = Tag % %= =z
Ca Cp Cs (Cr) g

Pertanto tale forza sar tanto pi grande quanto sar maggiore la decelerazione richiesta.
Questo, come si pu osservare, vale anche per il comando del semirimorchio.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 27

Print 603.93.333

Infatti se la reazione sulla ralla Rr fosse diversa da quella attesa, automaticamente, il sistema provveder ad aumentare o diminuire
la predominanza al moderabile e conseguentemente Ffm in modo opportuno per garantire la migliore compatibilit tra motrice
e semirimorchio nel rispetto delle vigenti normative di omologazione, come si pu notare nel seguente diagramma di compatibilit.
Figura 23

000987t

INTEGRAZIONE FRENI AUSILIARI


Normalmente i veicoli commerciali sono equipaggiati con freni ausiliari di rallentamento senza usura come il freno motore e lintarder.
Sui veicoli equipaggiati con sistema EBS questi dispositivi possono essere integrati per garantire un rallentamento pi rapido ed efficace
del veicolo. la percentuale di intervento freno motore/intarder stabilita dallautista intervenendo sullapposita leva.
Lintervento del freno motore sar attuato sino al regime di 1000 g/min. mentre lintervento del retarder provocher il seguente
intervento in funzione della posizione della leva:

Figura 24

001685t
Posizione 0 disinserito
Posizione 1 F.M. 100%
Posizione 2 F.M. 100% + Intarder 25% (20% *)
Posizione 3 F.M. 100% + Intarder 50% (40% *)
Posizione 4 F.M. 100% + Intarder 75% (60% *)
Posizione 5 F.M. 100% + Intarder 100% (80% *)
Posizione 6 F.M. 100% + Intarder 100%
Queste attivazioni, sempre possibili, saranno segnalate al conducente con laccensione delle relative spie di intervento.
* Veicoli con cambio meccanico.

Sui veicoli sprovvisti delloptional Intarder il manettino di azionamento freni ausiliari ha soltanto tre posizioni: disattivato, F.M.
! 50%, F.M. 100%.
Sui veicoli equipaggiati con cambio EuroTronic, con la leva di azionamento freni ausiliari in posizione 6, il rallentamento potr
essere reso pi efficace con la scalata automatica delle marce.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


28 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333/A

Lo spegnimento del veicolo per un tempo maggiore ad un minuto che comporti una variazione di carico, pneumatici o rapporti
al ponte determina la smemorizzazione dei dati di adattamento e pertanto sar necessario un nuovo periodo di acquisizione da
parte del sistema per poter riattivare lintegrazione dei freni ausiliari in caso che non venga variato alcun parametro veicolare lintegra-
zione sar immediatamente disponibile.
Nel caso di attivazione manuale dei freni ausiliari, il successivo intervento sul pedale freno ne determiner lintegrazione.
Al rilascio del pedale freno se lazione manuale risulta compatibile con lintervento calcolato verr mantenuto attivo.
Se lattivazione dei freni ausiliari, sia manuale che integrata, determina un eccessivo rallentamento del ponte e la conseguente ten-
denza al bloccaggio dello stesso la centralina EBS, rilevando questa situazione attraverso i sensori di velocit, provveder alla loro
disattivazione immediata, oppure allattivazione del controllo freni ausiliari Slip Control.

ESP (ELECTRONIC STABILITY PROGRAM)


La funzione ESP, unita alle capacit dellEBS2, controlla la dinamica laterale del veicolo.
Gli obiettivi principali di questa funzione sono:
- Migliorare la stabilit soprattutto nelle condizioni di sottosterzo e sovrasterzo
- Ridurre gli spazi di frenata in condizioni di cambi di linea su strade scivolose.
I dati principali di ingresso alla centralina, per il raggiungimento dei seguenti obiettivi, sono:
- il segnale del sensore dellangolo di sterzata (montato sul volante)
- i segnali dei sensori della velocit dimbardata e dellaccelerazione laterale (integrati nel modulo ESP montato sul telaio, che
contiene anche una parte del software ESP).
Per evitare la perdita di controllo lESP attiver automaticamente i freni di una sola ruota per asse nel tentativo di riportare il veicolo
nella corretta direzione. In questo caso lESP controlla langolo di slittamento del corpo trainante e la sua inclinazione, oltre alla
deviazione tra la richiesta del guidatore e la velocit dimbardata reale dei veicolo. Ai fini di sopportare la decelerazione del veicolo
sar ridotta la coppia motrice. In modalit controllo dimbardata lESP controlla le reazioni del guidatore molto attentamente e cerca
sempre di fornire il relativo supporto.

NOTA La funzionalit ESP disponibile come optional solo sui trattori con impianto frenante EBS2.

89009
1. Modulo ESP 2. Pin di riferimento per il montaggio alla staffa di sostegno

NOTA Lubicazione dei componenti del sistema ESP, incluse le procedure di calibrazione ed autoapprendimento, sono descrit-
te nelle pagine 135 e 136 di questa sezione.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333/A


Revi Ottobre 2005
STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 29

Print 603.93.333

SISTEMA ABSEBL (ANTILOCK BRAKE SYSTEM) (ELECTRONIC BRAKE LIMITER)


La funzione EBL controlla lo slittamento delle ruote del ponte comparandolo con la velocit delle ruote dellassale anteriore.
In base ai giri delle ruote e alla pressione di frenatura (rilevata dal sensore a monte dei modulatori ABS ponte) la centralina calcola
la velocit del veicolo, lo slittamento delle ruote del ponte e la minima decelerazione prevista.

Sistema ABS (AntiLock Brake)


La frenatura di un veicolo in movimento ed il conseguente spazio di decelerazione e di arresto dipendono soprattutto dal valore
di aderenza tra la superficie del pneumatico e le caratteristiche del manto stradale.
Con un impianto frenante in perfetta efficienza, un ulteriore miglioramento della frenata pu essere ottenuto soltanto agendo sulle
caratteristiche di attrito del pneumatico o sulla qualit del fondo stradale.
Pur in presenza di queste condizioni ottimali, lassoluta sicurezza di frenata non comunque garantita quando si devono affrontare
particolari situazioni critiche, quali una bassa condizione di aderenza, dovuta alle condizioni del fondo stradale bagnato o ghiacciato:
ci costringe il conducente a moderare lazione frenante al fine di evitare il parziale bloccaggio di una o pi ruote, con possibilit
di pericolosi slittamenti o sbandamenti.
Il dispositivo ABS ha dunque la funzione di assicurare la stabilit del veicolo, (in qualsiasi condizione di frenata) evitando il bloccag-
gio delle ruote indipendentemente dalle condizioni del manto stradale, cos da garantire il totale utilizzo delladerenza disponibile.
Anche nel caso di frenata di emergenza, il sistema consente di mantenere la direzionabilit, cio di agire sullo sterzo per evitare
ostacoli, senza pericoli di sbandamento.
In sintesi il sistema antibloccaggio ruote (ABS):

- Evita il bloccaggio di ogni ruota durante la frenatura del veicolo qualunque siano le condizioni di aderenza della strada.
- Riduce gli spazi di arresto.
- Offre sicurezza al conducente che pu mantenere la stabilit e la direzionalit del veicolo.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


30 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

EBL (Electronic Brakes Limiter)


La funzione EBL controlla lo slittamento delle ruote del ponte comparandolo con la velocit delle ruote dellassale anteriore.
I dati in ingresso alla centralina sono i giri delle ruote e la pressione di frenatura rilevata dal sensore di pressione installato a monte
dei modulatori ABS ponte.
In base a questi valori, la centralina calcola la velocit del veicolo, la decelerazione del veicolo, lo slittamento delle ruote del ponte
e la minima decelerazione prevista.
La funzione EBL attivata (i modulatori ABS posteriori mantengono la pressione impostata) quando lautista applica una forza fre-
nante eccessiva rispetto alle condizioni di carico presenti sul veicolo, in sintesi quando vengono superate le soglie di slittamento
dellasse posteriore e decelerazione del veicolo.

Logica del Funzionamento


Lobbiettivo della centralina elettronica quello rallentare del veicolo nel minor tempo possibile garantendone la stabilit ed evi-
tando la tendenza al bloccaggio delle ruote.
Per ottenere il raggiungimento di questi obiettivi la centralina elettronica, durante lazione frenante, sar informata:

- Dellintensit di frenatura richiesta dal conducente attraverso il sensore di pressione del ponte.
- Della reazione in rallentamento dovuta alle pressioni rese disponibili attraverso i segnali dei sensori di velocit.

Il continuo monitoraggio e lelaborazione di queste informazioni, in relazione allobiettivo prefissato, determiner le opportune atti-
vazioni delle valvole modulatrici del ponte e la conseguente ottimizzazione dellazione frenante.

Figura 25

Pressione frenante
Intervento ASSALE IN
frenante
Richiesta intensit frenante
Pressione frenante Velocit ruote
PONTE

CENTRALINA
OBIETTIVO
Slittamento = 0

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 31

Schema di principio impianto EBS per veicoli 4x2 (trattori)


Figura 26

79504

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l.
5. Serbatoio aria ponte 30 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa pres-
sione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento semirimorchio 12. Servodistributore comando frenatura
rimorchio 13. Cilindro combinato ponte 14. Complessivo freno a disco ponte 15. Ruota fonica ponte 16. Sensore di
velocit ponte 17. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte 18. Distributore duplex 19. Centralina
elettronica EBS 20. Elettrovalvola a rel comando frenatura assale 21. Elettrovalvole ABS assale 22. Cilindro freno a
membrana assale 23. Ruota fonica assale 24. Sensore di velocit assale 25. Complessivo freno a disco assale 26. Val-
vola a rel comando stazionamento 27. Distributore a mano comando stazionamento 28. Distributore a mano rallenta-
mento rimorchio 29. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,6 bar 30. Freno di stazionamento assale
A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto servizi ! Optional.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


32 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto EBS per veicoli 4x2 (mod. AT440S.. /FPCT/FPLT)
Figura 27

79505

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l.
5. Serbatoio aria ponte 30 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa pres-
sione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento semirimorchio 12. Semiaccoppiamento ISO 13. Servo-
distributore comando frenatura rimorchio 14. Cilindro combinato ponte 15. Complessivo freno a disco ponte
16. Ruota fonica ponte 17. Sensore di velocit ponte 18. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte
19. Distributore duplex 20. Centralina elettronica EBS 21. Elettrovalvola a rel comando frenatura assale 22. Elettro-
valvole ABS assale 23. Cilindro freno a membrana assale 24. Ruota fonica assale 25. Sensore di velocit assale
26. Complessivo freno a disco assale 27. Valvola a rel comando stazionamento 28. Distributore a mano comando sta-
zionamento 29. Distributore a mano rallentamento rimorchio 30. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito
6,6 bar 31. Freno di stazionamento assale A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto servizi ! Optional.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 33

Schema di principio impianto EBS per veicoli 6x2 (trattori)


Figura 28

79506

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l.
5. Serbatoio aria ponte 30 l + 15 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa
pressione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento semirimorchio 12. Servodistributore comando frenatura
rimorchio 13. Cilindro combinato ponte 14. Complessivo freno a disco ponte 15. Ruota fonica ponte 16. Sensore di
velocit ponte 17. Valvole a rel rapporto carico per frenatura asse intermedio 18. Cilindro a membrana asse intermedio
19. Complessivo freno a disco asse intermedio 20. Elettrovalvola esclusione intervento ASR asse intermedio 21. Molle ad
aria sospensione asse intermedio 22. Doppia valvola di arresto rapporto carico asse intermedio 23. Modulatore elettop-
neumatico comando frenatura ponte 24. Distributore duplex 25. Centralina elettronica EBS 26. Elettrovalvola a rel
comando frenatura assale 27. Elettrovalvole ABS assale 28. Cilindro freno a membrana assale 29. Complessivo freno a
disco assale 30. Ruota fonica assale 31. Sensore di velocit assale 32. Valvola a rel comando stazionamento 33. Distri-
butore a mano comando stazionamento 34. Distributore a mano rallentamento rimorchio 35. Interruttore bassa pressione
freno a mano inserito 6,6 bar 36. Freno di stazionamento assale A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto
servizi ! Optional.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


34 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto EBS per veicoli 4x2 (carri)


Figura 29

79507

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l
5. Serbatoio aria ponte 30 l 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa pressione
ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione impianto rimor-
chio 5,5 bar 11. Valvola di ridondanza frenatura rimorchio 12. Semigiunti di accoppiamento semirimorchio 13. Servodi-
stributore comando frenatura rimorchio 14. Cilindro combinato ponte 15. Complessivo freno a disco ponte 16. Ruota
fonica ponte 17. Sensore di velocit ponte 18. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte 19. Distributore
duplex 20. Centralina elettronica EBS 21. Elettrovalvola a rel comando frenatura assale 22. Elettrovalvole ABS assale
23. Cilindro freno a membrana assale 24. Complessivo freno a disco assale 25. Ruota fonica assale 26. Sensore di velocit
assale 27. Valvola a rel comando stazionamento 28. Distributore a mano comando stazionamento 29. Distributore a
mano rallentamento rimorchio 30. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,6 bar 31. Freno di stazionamento
assale A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto servizi ! Optional.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 35

Schema di principio impianto EBS per veicoli 6x2 (carri)


Legenda
1. Compressore
2. Air Processing Unit 10,5 bar
3. Air Processing Unit 12,5 bar
4. Serbatoio aria assale 20 l
5. Serbatoio aria stazionamento 20 l
6. Serbatoio aria ponte 30 l + 20 l
7. Valvola di scarico manuale
8. Presa di controllo pneumatica
9. Interruttore bassa pressione ponte per ASR 6,6 bar
10. Valvola unidirezionale impianto stazionamento
11. Interruttore bassa pressione impianto rimorchio 5,5 bar
12. Semigiunti di accoppiamento rimorchio
13. Servodistributore comando frenatura rimorchio
14. Valvola di ridondanza frenatura ponte
15. Valvola a rel rapporto carico per frenatura asse aggiunto
16. Cilindro freno a membrana asse aggiunto
17. Complessivo freno a disco asse aggiunto
18. Elettrovalvola esclusione intervento ASR asse aggiunto
19. Molle ad aria sospensione asse aggiunto
20. Doppia valvola di arresto rapporto carico asse aggiunto
21. Cilindro combinato ponte
22. Complessivo freno a disco ponte
23. Ruota fonica ponte
24. Sensore di velocit ponte
25. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte
26. Distributore duplex
27. Centralina elettronica EBS
28. Elettrovalvola a rel comando frenatura assale
29. Elettrovalvole ABS assale
30. Cilindro freno a membrana assale
31. Complessivo freno a disco assale
32. Ruota fonica assale
33. Sensore di velocit assale
34. Valvola a rel comando stazionamento
35. Distributore a mano comando stazionamento
36. Distributore a mano rallentamento rimorchio
37. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,6 bar
38. Freno di stazionamento assale
A. Allimpianto sospensione pneumatica
B. Allimpianto servizi
* Optional
" Solo per veicoli CM

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


36 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto EBS per veicoli 6x2 (carri)


Figura 30

79508

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 37

Print 603.93.333

Ubicazione componenti dellimpianto EBS sul veicolo (variante trattori)


Figura 31

84503

1. Centralina elettronica 2. Distributore duplex con trasmettitore elettrico 3. Distributore a mano per stazionamento
4. Semigiunti di accoppiamento 5. Serbatoi aria 6. Modulatore elettropneumatico ponte 7. Valvola a rel per staziona-
mento 8. Serbatoio aria 9. Cilindro freno a molla 10. Servodistributore comando rimorchio 11. APU 12. Cilindro
freno a membrana 13. Elettrovalvola ABS 14. Compressore 15. Valvola a rel proporzionale per assale.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


38 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

Ubicazione componenti dellimpianto EBS sul veicolo (variante carri 6x2)


Figura 32

84506

1. Cilindro combinato ponte 2. Cilindro freno a membrana assale 3. Servo distributore comando frenatura rimorchio
4. Cilindro freno a membrana assale 5. Distributore elettropneumatico per sospensioni ECAS ponte 6. Doppia valvola di
arresto 7. Valvole a rel 8. Elettrovalvole esclusione ASR assale aggiunto 9. Modulatore elettropneumatico comando fre-
natura ponte 10. Valvola di ridondanza frenatura ponte.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 39

Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 4x2 (trattori)


Figura 33

88754

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l.
5. Serbatoio aria ponte 30 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa pres-
sione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento semirimorchio 12. Servodistributore comando frenatura
rimorchio 13. Cilindro combinato ponte 14. Complessivo freno a disco ponte 15. Ruota fonica ponte 16. Sensore di
velocit ponte 17. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte 18. CBU 19. Elettrovalvole ABS assale
20. Cilindro freno a membrana assale 21. Ruota fonica assale 22. Sensore di velocit assale 23. Complessivo freno a
disco assale 24. Valvola a rel comando stazionamento 25. Valvola di intercettazione 26. Distributore a mano
comando stazionamento 27. Distributore a mano rallentamento rimorchio 28. Interruttore bassa pressione freno a
mano inserito 6,6 bar 29. Valvola di sicurezza 14 bar 30. Freno di stazionamento assale A. Allimpianto sospensione
pneumatica B. Allimpianto servizi ! Optional.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


40 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 4x2 T/FPCT


Figura 34

88755

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l.
5. Serbatoio aria ponte 30 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa pres-
sione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento semirimorchio 12. Semiaccoppiamento ISO 13. Servo-
distributore comando frenatura rimorchio 14. Cilindro combinato ponte 15. Complessivo freno a disco ponte
16. Ruota fonica ponte 17. Sensore di velocit ponte 18. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte
19. CBU 20. Elettrovalvole ABS assale 21. Cilindro freno a membrana assale 22. Ruota fonica assale 23. Sensore di
velocit assale 24. Complessivo freno a disco assale 25. Valvola a rel comando stazionamento 26. Valvola di intercet-
tazione 27. Distributore a mano comando stazionamento 28. Distributore a mano rallentamento rimorchio 29. Inter-
ruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,6 bar 30. Valvola di sicurezza 14 bar 31. Freno di stazionamento assale
A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto servizi ! Optional.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 41

Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 6x2 (trattori)


Figura 35

88757

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l.
5. Serbatoio aria ponte 30 l + 15 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa
pressione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento semirimorchio 12. Servodistributore comando frenatura
rimorchio 13. Cilindro combinato ponte 14. Complessivo freno a disco ponte 15. Ruota fonica ponte 16. Sensore di
velocit ponte 17. Valvole a rel 18. Cilindro a membrana asse intermedio 19. Complessivo freno a disco asse interme-
dio 20. Molle ad aria sospensione asse intermedio 21. Doppia valvola di arresto rapporto carico asse intermedio
22. Selettore 23. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte 24. CBU 25. Elettrovalvole ABS assale
26. Cilindro freno a membrana assale 27. Complessivo freno a disco assale 28. Ruota fonica assale 29. Sensore di velocit
assale 30. Valvola a rel comando stazionamento 31. Valvola di intercettazione 32. Distributore a mano comando stazio-
namento 33. Distributore a mano rallentamento rimorchio 34. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,6 bar
35. Valvola di sicurrezza 14 bar 36. Freno di stazionamento assale A. Allimpianto sospensione pneumatica
B. Allimpianto servizi ! Optional.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


42 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 4x2 (carri)


Figura 36

88756

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l.
5. Serbatoio aria ponte 30 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa pres-
sione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento ISO 12. Servodistributore comando frenatura rimorchio
13. Elettrovalvola di ridondanza 14. Cilindro combinato ponte 15. Complessivo freno a disco ponte 16. Ruota fonica
ponte 17. Sensore di velocit ponte 18. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte 19. CBU 20. Elet-
trovalvole ABS assale 21. Cilindro freno a membrana assale 22. Ruota fonica assale 23. Sensore di velocit assale
24. Complessivo freno a disco assale 25. Valvola a rel comando stazionamento 26. Valvola di intercettazione
27. Distributore a mano comando stazionamento 28. Distributore a mano rallentamento rimorchio 29. Interruttore
bassa pressione freno a mano inserito 6,6 bar 30. Valvola di sicurezza 14 bar 31. Freno di stazionamento assale
A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto servizi ! Optional.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 43

Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 6x2 (carri)


Legenda
1. Compressore
2. Air Processing Unit 10,5 bar
3. Air Processing Unit 12,5 bar
4. Serbatoio aria assale 20 l
5. Serbatoio aria stazionamento 20 l
6. Serbatoio aria ponte 30 l + 20 l
7. Valvola di scarico manuale
8. Presa di controllo pneumatica
9. Interruttore bassa pressione ponte per ASR 6,6 bar
10. Valvola unidirezionale impianto stazionamento
11. Interruttore bassa pressione impianto rimorchio 5,5 bar
12. Semigiunti di accoppiamento rimorchio
13. Servodistributore comando frenatura rimorchio
14. Valvola di ridondanza frenatura ponte
15. Valvola a rel rapporto carico per frenatura asse aggiunto
16. Cilindro freno a membrana asse aggiunto
17. Complessivo freno a disco asse aggiunto
18. Molle ad aria sospensione asse aggiunto
19. Doppia valvola di arresto rapporto carico asse aggiunto
20. Cilindro combinato ponte
21. Complessivo freno a disco ponte
22. Ruota fonica ponte
23. Sensore di velocit ponte
24. Selettore
25. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte
26. CBU
27. Elettrovalvole ABS assale
28. Cilindro freno a membrana assale
29. Complessivo freno a disco assale
30. Ruota fonica assale
31. Sensore di velocit assale
32. Valvola a rel comando stazionamento
33. Valvola di intercettazione
34. Distributore a mano comando stazionamento
35. Distributore a mano rallentamento rimorchio
36. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,6 bar
37. Valvola di sicurezza 14 bar
38. Freno di stazionamento assale
A. Allimpianto sospensione pneumatica
B. Allimpianto servizi
* Optional
" Solo per veicoli CM

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


44 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 6x2 (carri)


Figura 37

88758

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 45

Schema di principio impianto EBS2 per veicoli 4x2p (trattori)


Print 603.93.333/A

Figura 38

106204

1. Compressore 2. Air Processing Unit 3. Serbatoio aria assale 20 l. 4. Serbatoio aria stazionamento
5. Serbatoio aria ponte 30 l. + 20 l. 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Interruttore bassa
pressione ponte per ASR 6,6 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Interruttore bassa pressione
impianto rimorchio 5,5 bar 11. Semigiunti di accoppiamento rimorchio 12. Servodistributore comando rimorchio
13. Valvola a rel rapporto carico per frenatura asse aggiunto 14. Cilindro freno a membrana asse aggiunto 15. Com-
plessivo freno a disco assale 16. Molle ad aria sospensione asse aggiunto 17. Doppia valvola di arresto rapporto carico
asse aggiunto 18. Cilindro combinato ponte 19. Complessivo freno a disco ponte 20. Ruota fonica ponte 21. Sen-
sore di velocit ponte 22. Selettore 23. Modulatore elettopneumatico comando frenatura ponte 24. CBU (Central
Brake Unit) 25. Elettrovalvole ABS assale 26. Cilindro freno a membrana assale 27. Complessivo freno a disco assale
28. Ruota fonica assale 29. Sensore di velocit assale 30. Valvola a rel comando stazionamento 31. Valvola di inter-
cettazione 32. Distributore a mano comando stazionamento 33. Distributore a mano rallentamento rimorchio
34. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 35. Valvola di sicurezza 14 bar 36. Freno di stazionamento assale
A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto servizi ! Optional.

Print 603.93.333/A Base Giugno 2004


Revi Ottobre 2005
45/1 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Ubicazione componenti dellimpianto EBS2 sul veicolo (variante carri)


Print 603.93.333/A

Figura 38/1

0050416t

1. Modulatore ponte 2. Valvola a rel 3. Valvola a rel 4. Valvola di ridondanza


5. Servodistributore comando rimorchio

Base Ottobre
Revi Giugno 2004
2005 Print 603.93.333/A
STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 45/2

Ubicazione componenti dellimpianto EBS2 sul veicolo (variante trattori)


Figura 38/2

88760

1. CBU (Central Brake Unit) 2. Distributore a mano per stazionamento 3. Semigiunti di accoppiamento
4. Serbatoi aria 5. Modulatore elettropneumatico ponte 6. Valvola a rel per stazionamento 7. Serbatoio aria
8. Cilindro freno a molla 9. Servodistributore comando rimorchio 10. APU 11. Cilindro freno a membrana
12. Elettrovalvola ABS 13. Compressore
A. Ubicazione effettiva componenti 5, 6, 9 e 10

Print 603.93.333/A BaseOttobre


Revi Giugno 2004
2005
46 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli 4x2 (carri e trattori esclusi veicoli con ponte
HR)
Figura 39

88748

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l
5. Serbatoio aria ponte 30 l 6. Valvola di scarico manuale 7. Presa di controllo pneumatica 8. Distributore a mano
comando stazionamento 9. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,4 bar 10. Valvola a rel comando stazio-
namento 11. Distributore a mano rallentamento rimorchio 12. Servodistributore comando frenatura rimorchio
13. Interruttore bassa pressione impianto rimorchio 6,4 bar 14. Semi giunti di accoppiamento rimorchio per trattori
15. Semi giunti di accoppiamento rimorchio per carri e trattori FPCT 16. Valvola unidirezionale impianto stazionamento
17. Distributore duplex 18. Cilindro combinato ponte 19. Complessivo freno a disco ponte (H) 20. Ruota fonica ponte
21. Sensore di velocit ponte 22. Elettrovalvole ABS ponte 23. Sensore di pressione EBL 24. Doppia valvola di arresto
25. Valvola a rel comando frenatura ponte 26. Elettrovalvola comando intervento ASR 27. Valvola a pressione controllata
senza ritorno per ASR 7,5 bar 28. Centralina elettronica ABS 29. Valvola a rel comando frenatura assale
30. Elettrovalvola ABS assale 31. Cilindro freno a membrana assale 32. Complessivo freno a disco assale 33. Ruota fonica
assale 34. Sensore di velocit assale 35. Freno di stazionamento assale 36. Micro interruttore comando luci stop
37. Micro interruttore per centralina EDC 38. Valvola di sicurezza 14 bar A. Allimpianto sospensione pneumatica
B. Allimpianto servizi * Optional.
H Nei veicoli di non recente produzione e su tutti i trattori con ponte HR i freni posteriori sono a tamburo

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 47

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli 6x2C (trattori)


Figura 40

88749

1. Gruppo A.P.U. 2. Valvola di spurgo condensa manuale 3. Serbatoio aria da 30 litri 4. Serbatoio aria da 20 litri 5. Ser-
batoio aria da 15 litri 6. Presa controllo pressione 7. Valvola di ritenuta 8. Distributore a mano comando freno di stazio-
namento 9. Interruttore bassa pressione 10. Distributore a mano comando freno solo rimorchio (optional) 11. Servodi-
stributore a triplo comando 12. Interruttore di bassa pressione 13. Semiacoppiamento ISO 14. Micro interruttore co-
mando luci stop 15. Micro interruttore per centralina EDC 16. Ruota fonica 17. Sensore di giri 18. Cilindro freno com-
binato 19. Complessivo freno a disco (H) 20. Cilindro freno a membrana 21. Valvola a relais 22. Elettrovalvola ABS
23. Sensore di pressione 24. Centralina elettronica 25. Distributore Duplex 26. Cilindro a membrana 27. Complessivo
freno a disco 28. Freno di stazionamento su assale anteriore 29. Compressore 30. Valvola di sicurezza (14 bar)
A. Alle sospensioni pneumatiche B. Ai servizi
H Nei veicoli di non recente produzione i freni posteriori sono a tamburo

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


48 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli 6x2C (carri)


Figura 41

87002

1. Gruppo A.P.U. 2. Valvola di spurgo condensa manuale 3. Serbatoio aria da 20 litri 4. Serbatoio aria da 20 litri 5. Ser-
batoio aria da 30 litri 6. Presa controllo pressione 7. Valvola di ritenuta 8. Valvola di arresto 9. Distributore a mano
comando freno di stazionamento 10. Interruttore bassa pressione 11. Valvola a relais comando stazionamento 12. Micro
interruttore comando luci stop 13. Micro interruttore per centralina EDC 14. Ruota fonica 15. Sensore di giri 16. Cilin-
dro freno combinato 17. Complessivo freno a tamburo 18. Complessivo freno a disco per veicoli di recente produzione
19. Cilindro freno a membrana 20. Valvola a relais 21. Elettrovalvola ABS 22. Sensore di pressione 23. Centralina elet-
tronica 24. Distributore Duplex 25. Cilindro a membrana 26. Complessivo freno a disco 27. Freno di stazionamento
assale 28. Valvola di sicurezza 14 bar 29. Compressore A. Alle sospensioni pneumatiche B. Ai servizi * Optional.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 49

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli 6x4


Figura 42

87003

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria assale 20 l 4. Serbatoio aria stazionamento 20 l
5. Serbatoio aria ponte 30 l 6. Valvola di scarico manuale 7. Serbatoio aria ponte 20 l 8. Presa di controllo pneuma-
tica 9. Distributore a mano comando stazionamento 10. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,4 bar
11. Valvola a rel comando stazionamento 12. Distributore a mano rallentamento rimorchio 13. Servodistributore
comando frenatura rimorchio 14. Interruttore bassa pressione impianto rimorchio 6,4 bar 15. Semi giunti di accoppia-
mento rimorchio per trattori 16. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 17. Distributore duplex 18. Cilindro
combinato ponte posteriore 19. Complessivo freno a tamburo ponte posteriore 20. Cilindro combinato ponte anteriore
21. Complessivo freno a tamburo ponte anteriore 22. Ruota fonica ponte 23. Sensore di velocit ponte 24. Elettrovalvo-
le ABS ponte 25. Sensore di pressione EBL 26. Centralina elettronica ABS 27. Valvola a rel comando frenatura ponte
28. Doppia valvola di arresto 29. Valvola a pressione controllata senza ritorno per ASR 7 bar 30. Elettrovalvola comando
intervento ASR 31. Valvola a rel comando frenatura assale 32. Elettrovalvola ABS assale 33. Cilindro freno a membrana
assale 34. Ruota fonica assale 35. Sensore di velocit assale 36. Complessivo freno a disco assale 37. Micro interruttore
comando luci stop 38. Micro interruttore per centralina EDC A. Allimpianto sospensione pneumatica B. Allimpianto
servizi * Optional.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


50 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli isolati 4x2 (carri)


Figura 43

88751

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria 20 l 4. Serbatoio aria 30 l
5. Valvola di scarico manuale 6. Presa di controllo pneumatica 7. Distributore a mano comando stazionamento 8. Inter-
ruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,4 bar 9. Valvola unidirezionale impianto stazionamento 10. Distributore
duplex 11. Cilindro combinato ponte 12. Complessivo freno a disco ponte (H) 13. Ruota fonica ponte
14. Sensore di velocit ponte 15. Elettrovalvole ABS ponte 16. Sensore di pressione EBL 17. Doppia valvola di arresto
18. Valvola a rel comando frenatura ponte 19. Elettrovalvola comando intervento ASR 20. Valvola a pressione controllata
senza ritorno per ASR 7,5 bar 21. Centralina elettronica ABS 22. Valvola a rel comando frenatura assale
23. Elettrovalvola ABS assale 24. Cilindro freno a membrana assale 25. Complessivo freno a disco assale 26. Ruota fonica
assale 27. Sensore di velocit assale 28. Freno di stazionamento assale 29. Micro interruttore comando luci stop
30. Micro interruttore per centralina EDC 31. Valvola di sicurezza 14 bar A. Allimpianto sospensione pneumatica
B. Allimpianto servizi * Optional.
(H) Nei veicoli di non recente produzione i freni posteriori sono a tamburo.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 51

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli 6x2P (carri)


Legenda
1. Compressore
2. Air Processing Unit 10,5 bar
3. Air Processing Unit 12,5 bar
4. Serbatoio aria assale 20 l
5. Serbatoio aria stazionamento 20 l
6. Serbatoio aria ponte 30 l + 20 l
7. Valvola di scarico manuale
8. Presa di controllo pneumatica
9. Distributore a mano comando stazionamento
10. Interruttore bassa pressione freno a mano inserito 6,4 bar
11. Valvola a rel comando stazionamento
12. Distributore a mano rallentamento rimorchio
13. Servodistributore comando frenatura rimorchio
14. Interruttore bassa pressione impianto rimorchio 6,4 bar
15. Semi giunti di accoppiamento rimorchio
16. Valvola unidirezionale impianto stazionamento
17. Distributore duplex
18. Valvole a rel rapporto carico per frenatura asse aggiunto
19. Cilindro a membrana
20. Complessivo freno a disco asse aggiunto (j)
21. Cilindro combinato ponte
22. Complessivo freno a disco ponte (j)
23. Ruota fonica ponte
24. Sensore di velocit ponte
25. Molle ad aria sospensione asse aggiunto
26. Doppia valvola di arresto rapporto carico asse aggiunto
27. Elettrovalvole ABS ponte
28. Sensore di pressione EBL
29. Centralina elettronica ABS
30. Valvola a rel comando frenatura ponte
31. Doppia valvola di arresto
32. Valvola a pressione controllata senza ritorno per ASR 7 bar
33. Elettrovalvola comando intervento ASR
34. Valvola a rel comando frenatura assale
35. Elettrovalvola ABS assale
36. Cilindro freno a membrana assale
37. Ruota fonica assale
38. Sensore di velocit assale
39. Complessivo freno a disco assale
40. Freno di stazionamento assale
41. Micro interruttore comando luci stop
42. Micro interruttore per centralina EDC
43. Valvola di sicurezza 14 bar (optional)
A. Allimpianto sospensione pneumatica
B. Allimpianto servizi
* Optional
" Solo per veicoli CM
J Versione con ASR
Y Versione senza ASR
j Nei veicoli di non recente produzione i freni posteriori sono a tamburo.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


52 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli 6x2P (carri)


Figura 44

88750

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 53

Schema di principio impianto ABSEBL per veicoli isolati 6x2 (carri)


Figura 45

88753

1. Compressore 2. Air Processing Unit 10,5 bar 3. Serbatoio aria 30 l 4. Valvola di scarico manuale 5. Serbatoio aria
20 l 6. Presa di controllo pneumatica 7. Distributore a mano comando stazionamento 8. Interruttore bassa pressione
freno a mano inserito 9. Valvola a rel comando stazionamento 10. Valvola unidirezionale impianto stazionamento
11. Distributore duplex 12. Valvole a rel rapporto carico per frenatura asse aggiunto 13. Cilindro a membrana 14. Com-
plessivo freno a disco asse aggiunto (j) 15. Cilindro combinato ponte 16. Complessivo freno a disco ponte (j)
17. Ruota fonica ponte 18. Sensore di velocit ponte 19. Molle ad aria sospensione asse aggiunto 20. Doppia valvola di
arresto rapporto carico asse aggiunto 21. Elettrovalvole ABS ponte 22. Sensore di pressione EBL 23. Centralina elettro-
nica ABS 24. Valvola a rel comando frenatura ponte 25. Doppia valvola di arresto 26. Valvola a pressione controllata
senza ritorno per ASR 7 bar 27. Elettrovalvola comando intervento ASR 28. Valvola a rel comando frenatura assale
29. Elettrovalvola ABS assale 30. Cilindro freno a membrana assale 31. Ruota fonica assale 32. Sensore di velocit assale
33. Complessivo freno a disco assale 34. Freno di stazionamento assale 35. Micro interruttore comando luci stop
36. Micro interruttore per centralina EDC 37. Valvola di sicurezza 14 bar 38. Valvola di intercettazione A. Allimpianto
servizi (veicoli TN) e sospensioni pneumatiche (veicoli Y/P/PS/PT Y/FP/FS/FT) B. Allimpianto servizi * Optional.
J Versione con ASR Y Versione senza ASR
j Nei veicoli di non recente produzione i freni posteriori sono a tamburo

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


54 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

DESCRIZIONE
Frenatura di servizio FRENI
A pedale, di tipo pneumatico, a comando elettrico agente su I freni anteriori e posteriori, a seconda delle versioni possono
tutte le ruote e sul rimorchio. essere a disco oppure a tamburo.
composta da due sezioni indipendenti, una per lattivazione
degli elementi frenanti dellasse anteriore, laltra sezione per Nei veicoli di recente produzione i freni a disco sostituiranno
quelli a tamburo esclusi i modelli 4x2 HR e 6x4.
lattivazione degli elementi frenanti dellasse posteriore.
Il sezionamento dellimpianto pneumatico, consente in caso di
avaria di una sezione, lefficienza dellaltra.
Freni a disco
Nei freni a disco i dischi sono calettati sui mozzi ruota e dotati
di alette di ventilazione che permettono di abbassare lalta
temperatura che si sviluppa sotto lazione frenante.
Le guarnizioni frenanti, sono dotate di segnalatore di usura
collegato ad una spia ubicata sul cruscotto, la quale segnala
Frenatura di soccorso lusura delle guarnizioni stesse.
Sui mozzi ruote sono calettate le ruote foniche del dispositivo
La frenatura di soccorso consente di ridurre la velocit di mar- ABS.
cia del veicolo e di arrestarlo in uno spazio di sicurezza, anche Sulle versioni in cui sono presenti i freni a disco sono dotati
in presenza di guasto al sistema frenante. di:
Essa va intesa come frenatura di servizio parziale che, grazie al - Pinze freno del tipo KNORR SN7;
doppio circuito, agisce in uno dei due assi.
- Dischi freno # 432 x 45 mm.

Freno motore
La funzione di freno motore gestita dalla centralina EDC
la quale, in funzione della potenza di frenature richiesta, pilota
lintervento di tale funzione in combinazione con i sistemi EBS
e Intarder (quando presente).

Frenatura di stazionamento

costituito dal comando pneumatico del distributore a mano,


da un cilindro a molla che agisce sui freni ruote posteriori bloc-
candole (su alcune versioni il freno di stazionamento agisce Freni a tamburo
anche sui freni anteriori). Nei freni a tamburo, ogni gruppo frenante costituito da un
Questo sistema nel caso in cui venisse a mancare lalimenta- corpo nel quale sono alloggiati i perni di regolazione, di coman-
zione, frena automaticamente il veicolo. do e le unit a cuneo.
Le unit a cuneo vengono azionate dallo stelo dei cilindri a loro
volta azionati dallaria compressa.
I rulli dellunit a cuneo nella loro corsa provocano lespansione
dei perni di comando che vincendo la resistenza delle molle di
richiamo ganasce, operano lavvicinamento delle ganasce al
tamburo attuando la frenatura. I perni di regolazione e comando
sono resi solidali al corpo freno da due perni che si inseriscono
in una fresatura laterale. Cessando lazione frenante viene a
mancare la pressione dellaria nella sezione a membrana dei ci-
lindri freni combinati, conseguentemente lazione delle molle di
richiamo ganasce e richiamo unit a cuneo provvedono a richia-
mare le unit a cuneo nella posizione iniziale.
Le guarnizioni frenanti, sono dotate di segnalatore di usura.
Le ruote foniche del dispositivo ABS sono calettate sui mozzi
ruote.
Sulle versioni in cui sono presenti i freni a tamburo sono del tipo
SIMPLEX modello:
- PERROT # 410 x 180 mm; # 410 x 200 mm.
- ROCKWELL # 410 x 200 mm.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 55

DIAGNOSTICA
Print 603.93.333/A

SEZIONE 1
La ricerca guasti del sistema ABSEBS pu essere eseguita mediante Cluster oppure mediante gli strumenti di diagnosi Modus, E.A.SY.
e IT 2000.
La diagnosi mediante cluster permette di stimare preventivamente la situazione guasti presenti nel sistema, mentre gli strumenti di
diagnosi sono essenziali per eseguire una diagnosi completa ed intervenire correttamente sui singoli guasti.
Ogni singolo strumento visualizza la guida per la diagnosi e per lintervento riparativo.

Strumenti di diagnosi
MODUS (Maintenance and diagnositc system)
Stazione di diagnosi computerizzata dedicata alla diagnosi dei sistemi frenanti, sospensioni pneumatiche, motori ed impianti controllati
elettronicamente.
La stazione dotata di funzioni ausiliari quali: programmazione centraline elettroniche, consultazione catalogo ricambi, tempari, ...
Il veicolo dotato della presa di diagnosi a 30 poli per interfacciarsi con lo strumento.

E.A.SY.
Il sistema E.A.SY. permette di effettuare con semplicit la diagnosi e la programmazione delle diverse centraline elettroniche a bordo
veicolo.
Il sistema E.A.SY. costituito dal modulo ECI di comunicazione con le centraline elettroniche e da un PC Panasonic.
Il modulo ECI, sfruttando il PC Panasonic, consente anche gli interventi agili su strada: in particolare, grazie alle tecnologie wireless
del PC Panasonic (es. GPRS), gli interventi diagnostici possono essere assistiti da un centro esperto remoto.

IT 2000 (IVECO Electronic Tester)


Consente un intervento immediato sul veicolo riconoscendolo dal numero di telaio.
Memorizza i risultati degli interventi diagnostici effettuati.
Utilizzabile anche come Personal Computer portatile, predisposto alla diagnosi a distanza.
Usando MODUS come stazione madre possibile aggiornare e configurare lIT 2000.
IT 2000 si interfaccia con il veicolo tramite presa diagnosi a 30 poli.

NOTA La presa di diagnosi posizionata nella parte laterale inferiore del pannello centrale in cabina (lato passeggero).

Print 603.93.333/A Base Giugno 2004


Revi Ottobre 2005
56 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

Diagnosi su Cluster
Laccesso alla memoria guasti possibile attraverso il tasto 2 funzione menu presente sul volante.

Figura 46

74375

Con il commutatore a chiave su MARCIA (+15) premere il tasto 2 funzione men; il display visualizza il men di dialogo contenen-
te lelenco delle funzioni disponibili (ed.: HIFI, telefono, diagnostica, ecc.).
Mediante il tasto 1 funzione y e b selezionare la funzione diagnostica e confermare la corretta scelta con il tasto 2 funzione OK.
Attraverso i tasti 1 e 2 di selezione/conferma selezionare il sistema ABSEBS.
Il cluster visualizza la prima videata dedicata alla diagnosi.
Selezionato il sistema, la scritta ABSEBS visualizzata su sfondo rosso o verde rispettivamente se sono o non sono presente delle
anomalie.

Figura 47

74388

Le informazioni di diagnosi riportate sul cluster sono suddivise su due videate:


- sulla prima, possibile consultare e scorrere tutte le eventuali anomalie memorizzate/presenti;
- sulla seconda possibile cancellare gli errori intermittenti (quanto si possiede la relativa password)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 57

Print 603.93.333

PRIMA VIDEATA
Figura 48

74389

Le informazioni relative al singolo guasto sono organizzate su quattro colonne con i seguenti contenuti.

DTC FMI OC ACT

Visualizza il codice di anomalia Indicazione sulla tipologia di Contatore di frequenza ano- Stato anomalia attiva/non atti-
relativo al guasto guasto malia va

Due cifre (esadecimali) Due cifre (esadecimali) Tre cifre (decimali) Un carattere (Ysi, Nno)

Completa linformazione sopra riportata la ricerca guasti mediante codici DTCFMI riportata nel capitolo relativo. Ad ogni coppia
codici DTCFMI associata la descrizione del guasto, la possibile reazione del sistema e gli interventi riparativi consigliati con i relativi
controlli.
SECONDA VIDEATA
Calcellazione errori
Per selezionare la seconda videata premere il tasto page sul volante.
La visualizzazione delle anomalie si elimina nel seguente modo:
- premere +, alla richiesta di conferma cancellazione, premere OK;
- inserire la password richiesta (vedere il paragrafo relativo INSERIMENTO PASSWORD);
- premere OK per la conferma definitiva.

Figura 49

74390

Inserimento password
Figura 50

74378a

Selezionare il primo numero della password con i tasti y e b .


Premere il tasto OK per confermare ogni numero.
Premere a per cancellare lultimo numero selezionato.
A password completata selezionare il simbolo della chiave per confermare.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


58 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

SEZIONE 2
Print 603.93.333

Principali anomalie di funzionamento dellimpianto freni: 7 Sfrenatura di stazionamento del rimorchio ritardata;
8 Sfrenatura di stazionamento rimorchio ritardata;
1 Ricarica dellimpianto scarsa o irregolare; 9 In fase di frenatura il veicolo sbanda;
2 Frenatura di servizio scarsa o irregolare dellasse 10 Insufficiente frenatura di rallentamento del rimorchio;
posteriore; 11 Usura precoce delle guarnizioni frenanti;
3 Frenatura di servizio scarsa o irregolare dellasse 12 Segnalatore luminoso avaria impianto freni acceso;
anteriore; 13 Segnalatore luminoso freno di stazionamento acceso
4 Frenatura di servizio del rimorchio scarsa o irregolare; con manettino in posizione di marcia;
5 Frenatura di stazionamento scarsa o assente; 14 Freni rumorosi.
6 Frenatura di stazionamento del rimorchio scarsa o
assente;

La diagnosi per i componenti elettrici ed elettronici deve essere eseguita tramite Modus e IWT.

1 RICARICA DELLIMPIANTO SCARSA O


IRREGOLARE

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento del compressore aria. Revisionare o sostituire il compressore aria.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dellA.P.U. Revisionare o sostituire lA.P.U.


SI

2 FRENATURA DI SERVIZIO SCARSA O


IRREGOLARE DELLASSE POSTERIORE

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

(continua)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 59

Guarnizioni frenanti usurate e/o vetrificate. Revisionare o sostituire le guarnizioni frenanti.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni posteriori. Revisionare i freni posteriori.


SI

NO

Inefficiente funzionamento del distributore Duplex. Revisionare o sostituire il distributore Duplex.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei cilindri freno. Revisionare o sostituire i cilindri freno.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dellelettrovalvola ABS. - Verificare il cablaggio elettrico.


SI
- Sostituire lelettrovalvola ABS.

NO

Inefficiente funzionamento del modulatore elettropneu- - Verificare il cablaggio elettrico.


matico dellasse posteriore (veicoli con EBS) SI
- Sostituire il modulatore elettropneumatico.

NO

Inefficiente funzionamento del recuperatore automatico Sostituire la pinza freno completa.


del gioco. SI

NO

Inefficiente funzionamento del distributore Duplex con - Verificare il cablaggio elettrico.


trasmettitore elettrico (veicoli con EBS). SI - Sostituire il Distributore Duplex con trasmettitore
elettrico.

(continua)

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


60 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

3 FRENATURA DI SERVIZIO SCARSA O


IRREGOLARE DELLASSE ANTERIORE

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore Duplex. Revisionare o sostituire il distributore Duplex.


SI

NO

Guarnizioni frenanti usurate e/o vetrificate. Revisionare o sostituire le guarnizioni frenanti.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni anteriori. Revisionare i freni anteriori.


SI

NO

Inefficiente funzionamento della valvola rel. Revisionare o sostituire la valvola rel.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei cilindri freno a membra- Sostituire i cilindri freno a membrana.
na. SI

NO

Inefficiente funzionamento del recuperatore automati- Sostituire la pinza freno completa.


co del gioco. SI

(continua)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 61

Inefficiente funzionamento dellelettrovalvola ABS. - Verificare il cablaggio elettrico.


SI - Sostituire lelettrovalvola ABS.

NO

Inefficiente funzionamento della valvola rel per assale - Verificare il cablaggio elettrico.
(veicoli con EBS). SI - Sostituire la valvola rel per assale.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore Duplex con - Verificare il cablaggio elettrico.


trasmettitore elettrico (veicoli con EBS). SI - Sostituire il Distributore Duplex con trasmettitore
elettrico (veicoli con EBS).

FRENATURA DI SERVIZIO DEL


4 RIMORCHIO SCARSA O IRREGOLARE

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento del servodistributore a tri- Revisionare o sostituire il servodistributore a triplo co-
plo comando. SI mando.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore Duplex. Revisionare o sostituire il distributore Duplex.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dellA.P.U. Revisionare o sostituire lA.P.U.


SI

(continua)

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


62 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Guarnizioni frenanti usurate e/o vetrificate. Revisionare o sostituire le guarnizioni frenanti.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni del rimorchio. Revisionare i freni del rimorchio.
SI

NO

Inefficiente funzionamento modulatore elettropneuma- - Verificare il cablaggio elettrico.


tico asse posteriore (veicoli con EBS). SI - Sostituire il modulatore elettropneumatico.

FRENATURA DI STAZIONAMENTO
5 SCARSA O ASSENTE

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento dei cilindri freno combinati. Revisionare o sostituire i cilindri freno combinati.
SI

NO

Inefficiente funzionamento del distributore a mano Revisionare o sostituire il manettino.


(manettino) freno di stazionamento. SI

NO

Guarnizioni frenanti usurate e/o vetrificate. Revisionare o sostituire le guarnizioni frenanti.


SI

(continua)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 63

Inefficiente funzionamento della valvola rel. Revisionare o sostituire la valvola rel.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni posteriori. Revisionare i freni posteriori.


SI

FRENATURA DI STAZIONAMENTO
6 DEL RIMORCHIO SCARSA O ASSENTE

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento del servodistributore a tri- Revisionare o sostituire il servodistributore a triplo co-
plo comando. SI mando.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore a mano del Revisionare o sostituire il manettino.


freno di stazionamento (manettino). SI

NO

Guarnizioni frenanti del rimorchio usurate e/o vetrificate. Revisionare o sostituire le guarnizioni frenanti del rimor-
SI chio.

NO

Inefficiente funzionamento dei freni del rimorchio. Revisionare i freni del rimorchio.
SI

(continua)

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


64 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Inefficiente funzionamento del servodistributore co- - Verificare il cablaggio elettrico.


mando rimorchio. SI - Sostituire il servodistributore comando rimorchio.

SFRENATURA DI STAZIONAMENTO
7 RITARDATA

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento della valvola rel. Revisionare o sostituire la valvola rel.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei cilindri freno combinati. Revisionare o sostituire i cilindri freno combinati.
SI

NO

Inefficiente funzionamento del distributore a mano del Revisionare o sostituire il manettino.


freno di stazionamento (manettino). SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni posteriori. Revisionare i freni posteriori.


SI

(continua)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 65

SFRENATURA DI STAZIONAMENTO
8 RIMORCHIO RITARDATA

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento del servodistributore a tri- Revisionare o sostituire il servodistributore a triplo co-
plo comando. SI mando.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore a mano fre- Revisionare o sostituire il manettino.


no di stazionamento (manettino). SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni del rimorchio. Revisionare i freni del rimorchio.
SI

IN FASE DI FRENATURA IL VEICOLO


9
SBANDA

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore Duplex. Revisionare o sostituire il distributore Duplex.


SI

(continua)

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


66 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Inefficiente funzionamento dei freni anteriori. Revisionare i freni anteriori.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni posteriori. Revisionare i freni posteriori.


SI

NO

Inefficiente funzionamento del servodistributore a tri- Revisionare o sostituire il servodistributore a triplo co-
plo comando . SI mando.

INEFFICIENTE FRENATURA DI
10 RALLENTAMENTO DEL RIMORCHIO

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento dellA.P.U. Revisionare o sostituire lA.P.U.


SI

NO

Inefficiente funzionamento del servodistributore a tri- Revisionare o sostituire il servodistributore a triplo co-
plo comando. SI mando.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore a mano Revisionare o sostituire il manettino.


(manettino). SI

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 67

Print 603.93.333

USURA PRECOCE DELLE


11 GUARNIZIONI FRENANTI

Inefficiente funzionamento del distributore Duplex. Revisionare o sostituire il distributore Duplex.


SI

NO

Inefficiente funzionamento dei freni. Revisionare i freni.


SI

NO

Inefficiente funzionamento del servodistributore a tri- Revisionare o sostituire il servodistributore a triplo co-
plo comando. SI mando.

NO

Inefficiente funzionamento della valvola a rel. Revisionare o sostituire la valvola a rel.


SI

SEGNALATORE LUMINOSO AVARIA


12 IMPIANTO FRENI
ACCESO

Perdite o rotture delle tubazioni dellimpianto pneuma- Chiudere o sostituire i raccordi allentati o danneggiati.
tico. SI Sostituire le tubazioni rotte o danneggiate.

NO

Inefficiente funzionamento dellA.P.U. Revisionare o sostituire lA.P.U.


SI

(continua)

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


68 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Cablaggio errato del circuito elettrico della spia. Determinare il collegamento errato e ripristinare il ca-
SI blaggio.

SEGNALATORE LUMINOSO FRENO DI


13 STAZIONAMENTO ACCESO CON
MANETTINO IN POSIZIONE DI MARCIA

Cablaggio errato del circuito elettrico della spia. Determinare il collegamento errato e ripristinare il ca-
SI blaggio.

NO

Inefficiente funzionamento del distributore a mano Revisionare o sostituire il manettino.


(manettino) freno di stazionamento. SI

NO

Inefficiente funzionamento dellA.P.U. Revisionare o sostituire lA.P.U.


SI

14 FRENI RUMOROSI

Guarnizioni frenanti usurate. Sostituire le guarnizioni frenanti.


SI

NO

Presenza di corpi estranei tra dischi e guarnizioni fre- Rimuovere i corpi estranei tra guarnizioni frenanti e di-
nanti (freni a disco). SI schi.

(continua)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 69

Dischi freni scentrati (freni a disco). Rettificare o sostituire i dischi freni.


SI

NO

Molle di richiamo ganasce inefficienti (freni a tamburo). Revisionare i freni posteriori.


SI

NO

Eccessiva ovalizzazione dei tamburi freno (freni a tam- Tornire o se necessario sostituire i tamburi.
buro). SI

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


70 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

COPPIE DI SERRAGGIO

PARTICOLARE COPPIA
Nm (kgm)
Compressore
Dado fissaggio puleggia 200 (20,4)
Cilindro freno combinato (per freni a disco)
Dadi per viti fissaggio cilindro alla pinza freni 180 + 30 (18,3 + 0,3)
Vite sfrenatura manuale (tipo 14 freni a disco anteriori) max 35 (max 3,6)
Vite sfrenatura manuale (tipo 20/27 freni a disco posteriori) max 70 (max 7,1)
Fissaggio raccordi 40 5 (4 0,5)
Cilindro freno combinato (per freni a tamburo)
Ghiera fissaggio cilindro freno 315 15 (32,1 1,5)
Vite sfrenatura manuale 30 1 (3 0,1)
Fissaggio raccordi 40 5 (4 0,5)
Cilindro freno a membrana (per freni a disco)
Dado per fissaggio cilindro alla pinza freni 180 + 30 (18 + 3)
Fissaggio raccordi 40 5 (4 0,5)
Cilindro freno a membrana (per freni a tamburo)
Ghiera fissaggio cilindro freno 315 15 (32,1 1,5)
Dado fissaggio fascetta ritegno coperchio cilindro 8 1 (0,8 0,1)
Fissaggio raccordi
- Cilindro BENDIX 17,5 2,5 (1,7 0,2)
- Cilindro KNORRBREMSE 40 5 (4 0,5)
- Cilindro WABCO 45 5 (4,5 0,5)
Freni a disco assali 587657080/DI
Vite testa esagonale autobloccante M 20 x1,5 fissaggio pinze freno 615,5 61,5 (62,7 6,2)
Dado di fissaggio ruote 665,5 66,5 (67,8 6,7)
Vite testa esagonale fissaggio disco freno al mozzo ruota 281,5 13,5 (28,7 1,3)
Vite testa esagonale autobloccante M 16 x1,5 fissaggio supporto pinze freno al fuso snodo 313,5 15,5 (32 1,6)
Tappo filettato per coperchio mozzo ruota 55 5 (5,5 0,5)
Ghiera fissaggio cuscinetti ruota 515,5 24,5 (52,6 2,5)
Vite testa cilindrica con esagono incassato bloccaggio ghiera registro cuscinetti ruota 27,5 2,5 (2,8 0,2)
Coperchio per mozzo ruota ! 130 10 (13 1)
Freni a disco assale 55080/DI
+50 +5
Dado di fissaggio ruota 600 20 (61,2 2 )
Vite testa esagonale di fissaggio disco freno al mozzo ruota 281,5 13,5 (28,7 1,3)
Tappo filettato per coperchio mozzo ruota 55 5 (5,5 0,5)
Dado fissaggio cuscinetti ruota 515,5 24,5 (52,6 2,5)
Coperchio per mozzo ruota ! 130 10 (13 1)
Vite fissaggio dado 27,5 (2,8)
Vite fissaggio supporto 289,5 14,5 (29,5 1,5)
Vite fissaggio pinza freno 615 61 (62,7 6,2)
! Depositare un cordone di sigillante esclusivamente sulla superficie di battuta del coperchio per mozzo, utilizzando lapposito
dosatore. Proteggere la parte filettata. Usare sigillante LOCTITE Tipo 574.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 71

COPPIE DI SERRAGGIO

PARTICOLARE COPPIA
Nm (kgm)
Freni a disco assale posteriore aggiunto 56082/1
Dado fissaggio ruote 665 61,5 (67,8 6,2)
Vite fissaggio flangia semialbero " # 90 10 (9,2 1)
Ghiera ritegno cuscinetto mozzo ruota 932 98 (95 10)
Vite di fissaggio disco freno al mozzo ruota 281,5 13,5 (28,7 1,3)
Dado per vite di fissaggio pinza freno al supporto 615,5 61,5 (62,7 6,2)
Dado per vite fissaggio supporto pinza freno 289,5 14,5 (29,5 1,5)
# Spalmare con sigillante tipo IVECO 1905685 (LOCTITE 14780) la superficie di contatto semialbero/mozzoruota
" Applicare sulla filettatura sigillante LOCTITE 243
Freni a disco ponte posteriore MS 13175
Dado fissaggio ruote 665,5 61,5 (67,8 6,2)
Vite fissaggio flangia semialbero # 262 27 (26,7 2,7)
Ghiera ritegno cuscinetto mozzo ruota 932 98 (95 10)
Vite di fissaggio disco freno al mozzo ruota 281,5 13,5 (28,7 1,3)
Vite di fissaggio pinza freno al supporto 615,5 61,5 (62,7 6,2)
Dado per vite fissaggio supporto pinza freno 289,5 14,5 (29,5 1,5)
# Spalmare con sigillante tipo IVECO 1905685 (LOCTITE 14780) la superficie di contatto flangia/mozzo ruota
Freni a tamburo ponte posteriore MS 13175
Dado fissaggio ruote 665,5 61,5 (67,8 6,2)
Vite fissaggio tamburo 54,5 12,5 (5,5 1,2)
Vite fissaggio flangia semialbero # 262 27 (26,7 2,7)
Ghiera per cuscinetti mozzo ruota 932 98 (95 10)
Dado per vite fissaggio supporto freni 289 14,5 (29,5 1,5)
Vite fissaggio supporto sensore di giri " 6 1 (0,6 0,1)
Freni a tamburo ponte RT 160 E/1
+50 +5
Dado fissaggio ruote 600 20 (61,2 2 )
Vite fissaggio flangia semialbero # 232,4 24,5 (23,2 2,5)
Ghiera per cuscinetti mozzo ruota H 392,3 (40)
Dado per vite fissaggio supporto freni 289 14,5 (29,5 1,5)
# Spalmare con sigillante tipo IVECO 1905685 (LOCTITE 14780) la superficie di contatto flangia/mozzoruota
" Spalmare sulla filettatura LOCTITE 245
H Vedere la registrazione nella sezione ponti
Freni a tamburo assale aggiunto 56082/1
Dado per vite fissaggio supporto freni 290 14,5 (29 1,5)
Tappo filettato conico per coperchio mozzo ruota 27 2 (2,7 2)
Ghiera per cuscinetti mozzo ruota # 392.3 (40)
# Vedere la registrazione nella sezione ponti

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


72 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

COPPIE DI SERRAGGIO

PARTICOLARE COPPIA
Nm (kgm)
Freni a tamburo assale aggiunto 55080
Vite fissaggio tamburo 40 4 (4 0,4)
Ghiera per cuscinetti mozzo ruota 515,5 24,5 (51,5 2,4)
Coperchio mozzo ruote ! 130 10 (13 1)
Tappo sul coperchio mozzo 50 5 (5 0,5)
Freni a tamburo assale aggiunto 57080
Vite fissaggio tamburo 40 4 (4 0,4)
Dado per vite serraggio supporto freni 313,5 15,5 (31 1,5)
Ghiera per cuscinetti mozzo ruota 515,5 24,5 (51,5 2,4)
Coperchio mozzo ruote ! 130 10 (13 1)
Tappo sul coperchio mozzo 50 5 (5 0,5)
! Depositare un cordone di sigillante esclusivamente sulla superficie di battuta del coperchio per mozzo, utilizzando lapposito
dosatore. Proteggere la parte filettata. Usare sigillante LOCTITE Tipo 574.
Freni a tamburo ponte 451391/1
Vite fissaggio tamburo 50 5 (5 0,5)
Vite fissaggio flangia semialbero * 50 5 (5 0,5)
Vite serraggio supporto freni 295 30 (29,5 3)
+50 +5
Dado fissaggio ruote 600 20 (60 2 )
* Applicare sulla filettatura sigillante LOCTITE Tipo 573

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 73

ATTREZZATURA
N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99301001 Rettificatrice e tornitrice per tamburi e dischi freno

99301005 Apparecchio per tornitura dischi freno

99301006 Apparecchio per tornitura ganasce freni

99305079 Apparecchio per tornitura ganasce freni

99305087 Pressa a rivettare

99305117 Strumentazione per controllo circuiti pneumatici

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


74 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

ATTREZZATURA
N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99321024 Carrello idraulico per stacco e riattacco ruote

99322215 Cavalletto per revisione ponti e assali

99341003 Ponte a semplice effetto

99341016 Coppia staffe con foro

99341017 Coppie staffe con foro

99345049 Blocchetto di reazione per estrattori

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 75

ATTREZZATURA

N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99345053 Blocchetto di reazione per estrattori

99345055 Blocchetto di reazione per estrattori

99345103 Attrezzo per montaggio mozzo ruota

99348001 Estrattore con dispositivo di bloccaggio

99354207 Chiave per coppe mozzi ruote

99355167 Chiave (114 mm) per dado registro cuscinetto mozzi ruote

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


76 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

ATTREZZATURA

N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99355175 Chiave (105 mm) per dado registro cuscinetto mozzi ruote

Chiave (105 mm) per dado registro cuscinetto mozzi ruote


99355180

99356001 Chiave registro ganasce freni ruote

Chiave per smontaggio e rimontaggio ghiera cilindri freni


99356006 (usare con 99389817)

99370005 Impugnatura per battitoi intercambiabili

99370006 Impugnatura per battitoi intercambiabili

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 77

Print 603.93.333

ATTREZZATURA
N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99370007 Impugnatura per battitoi intercambiabili

99370317 Leva di reazione con prolunga per ritegno flange

99370700 Guida per montaggio mozzo ruota

99370706 Attrezzo per piantaggio cuscinetto mozzo ruota

99370708 Attrezzo per spiantaggio cuscinetto mozzo ruota

99372211 Attrezzo per smontaggio e rimontaggio molle ritegno ganasce freni

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


78 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

ATTREZZATURA
N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99372213 Attrezzo per tornitura tamburo freni (usare con 99301001)

99372228 Mozzo per posizionamento attrezzi tornitura ganasce flottanti


smontate su tornio 99301001

99372230 Attrezzo per tornitura ganasce flottanti smontate (Rockwell 410)


(usare con 99301001 99372228)

99372231 Attrezzo per tornitura ganasce flottanti smontate (Perrot 410) (usa-
re con 99301001 99372228)

99372237 Attrezzo per montaggio protezione bussola scorrevole


pinza freno

99372238 Attrezzo per estrazione pressori di spinta pinza freno

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 79

ATTREZZATURA
N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99372239 Attrezzo per montaggio pressori di spinta con protezione


pinza freno

99372240 Attrezzo per smontaggio/rimontaggio boccole di guida bussola scor-


revole pinza freno (usare con 99372237)

99372242 Attrezzo per acciaccatura boccola di guida bussola scorrevole


pinza freno

99372243 Attrezzo per montaggio guarnizioni interne pressori di spinta (usare


con 99372239) e per montaggio boccola in ottone del perno di gui-
da della pinza freno (usare con 99372240 e la vite del 99372237)

99372244 Attrezzo per montaggio boccola in gomma del perno di guida della
pinza freno (usare con la vite del 99372237)

99372245 Attrezzo per smontaggio boccola in gomma del perno di guida della
pinza freno (usare con la vite del 99372237)

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


80 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

ATTREZZATURA
N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99373004 Calettatore per smontaggio guarnizione di tenuta cilindretti freni


(Rockwell)

99374132 Calettatore montaggio guarnizione interna mozzi ruote


(usare con 99370006)

99374134 Calettatore montaggio guarnizione interna mozzi ruote

99387050 Tronchesina per tubi in poliamide

99388001 Chiave (80 mm) per dado registro cuscinetto mozzi ruote

99389816 Moltiplicatore di coppia x 4, con attacco quadro, entrata 3/4


uscita l (coppia massima 2745 Nm).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 81

ATTREZZATURA
N. ATTREZZO DENOMINAZIONE

99389817 Chiave dinamometrica (60320 Nm) con attacco quadro 1/2

99389819 Chiave dinamometrica da 0 a 0,9 kgm con attacco quadro 1/4

99395026 Attrezzo per controllo coppia di rotolamento dei mozzi ruote (usa-
re con chiave dinamometrica)

99395684 Comparatore con piedistallo magnetico

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


82 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Print 603.93.333

CARATTERISTICHE DATI IMPIANTO PNEUMATICO

DENOMINAZIONE

Compressore
- WABCO 412 352 008 Monocilindrico
Cilindrata 352 cm3
Alesaggio 85 mm
Corsa 62 mm
Raffreddamento testata Ad acqua
Giri massimi continuativi 3000 giri/min.
Pressione massima desercizio 14 bar

- KNORRBREMSE 2W630R Bicilindrico


Cilindrata 628 cm3
Alesaggio 86 mm
Corsa 54 mm
Raffreddamento testata Ad acqua
Giri massimi continuativi 3060 giri/min.
Pressione massima desercizio 14 bar

A.P.U.
- KNORR Z 007035
Pressione di apertura valvola di sicurezza 13,0 + 4 bar
Pressione massima desercizio 13,0 bar
Pressione di disinserimento 10,5 + 0,2 bar
Temperatura dimpiego 40 $ +80 %C
- KNORR Z 007036
Pressione di apertura valvola di sicurezza 14,5 + 4,0 bar
Pressione massima desercizio 13,0 bar
Pressione di disinserimento 12,5 + 0,2 bar
Temperatura dimpiego 40 $ +80 %C

Serbatoi aria
Capacit serbatoi Capacit Pressione
Veicoli 4x2
151 201 301 801 totale di esercizio
P/FPCT 2 1 70 10,5
FPD 1 1 50 10,5
T/P/FP LT/FPCT 2 1 70 10,5
Veicoli 6x2 P
3 1 90 10,5
YP/YPS/YPT/YFP/YFS/YTN
Y/FPD/FSD 2 1 70 10,5
Veicoli 6x2 C
X/P/FP 2 1 70 10,5
TX/P 1 2 1 85 10,5
Veicoli 6x4
3 1 90 10,5
TZ/P

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 83

DENOMINAZIONE

Valvola di scarico manuale


- TIPO: VOSS 520 899 750 0 TECHNOMATIK TP 1609.00.00
Pressione massima desercizio 13 bar
Distributore Duplex ABS
- KNORR BREMSE DX 60 A
Pressione dalimentazione 10,5 bar
Pressione desercizio 10,5 bar
Distributore Duplex EBS
- WABCO 480 00130 0
Pressione di esercizio 10 bar
Pressione massima di esercizio 13 bar
CBU (Central Brake Unit) (per veicolo con impianto EBS 2)
- WABCO 480 020 010 0
Pressione di alimentazione 12,7 bar
Pressione massima desercizio 13 bar
Tensione terminale 24 8 bar
Assorbimento di corrente 0,5 $ 11 A
Valvola a Rel per stazionamento
- KNORR BREMSE AC574AXY
Pressione massima desercizio 10,2 bar
Teste daccoppiamento moderabile e automatico
- BOSCH KNORR BREMSE WABCO
Pressione desercizio 8,5 bar
Modulatore elettropneumatico ponte impianto EBS (solo cabinati)
- WABCO 480103025 480130020
Pressione massima di esercizio 13 bar
Tensione terminale 24 + 8 Volt
9,5

Corrente max terminale 5A / 10 bar


Modulatore elettropneumatico ponte EBS (solo trattori)
- WABCO 480 103 024 480130020
Pressione massima di esercizio 13 bar
Tensione terminale 24 +8 Volt
9,5

Corrente max terminale 5A / 10 bar


Elettrovalvola di ridondanza ponte impianto EBS (solo cabinati)
- WABCO 480 205 102
Pressione massima di esercizio 10,2 bar
Tensione 24 Volt

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


84 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

DENOMINAZIONE

Modulatore elettropneumatico ponte impianto EBS 2


- WABCO 480 104 000 0
Pressione massima di esercizio 15 bar
Tensione terminale 24 + 6 Volt
9,5

Corrente max terminale 10 A/10 bar


Elettrovalvola di ridondanza impianto EBS 2
- WABCO 480 205 104
Elettrovalvola ABS EBS
- WABCO 472 195 055 0
Pressione di esercizio massima 13 bar
Tensione 24 Volt
- KNORR BREMSE IC 65307 IC 57664
Pressione di esercizio massima 10 bar
Tensione 24 Volt
Servodistributore comando rimorchio EBS
- WABCO 480 204 001 0
Pressione dalimentazione 8,5 bar
Pressione di esercizio max 13 bar
Tensione 24 + 8 Volt
6,5

Tensione permanente max fra orifizio 6.4 e 6.5 8 Volt


Corrente max 1,4A / 8 bar
Pressione di uscita 8 bar
Servodistributore comando rimorchio EBS 2
- WABCO 480 204 002 0
Pressione dalimentazione 8,5 bar
Pressione di esercizio max 13 bar
Tensione 24 + 8 Volt
6,5

Tensione permanente max fra orifizio 6.4 e 6.5 8 Volt


Corrente max 1,4 A
Pressione di uscita 8,5 bar
Distributore freno di stazionamento (veicoli atti al traino)
- KNORR BREMSE DPM 60 EY
Pressione dalimentazione e desercizio 8,5 bar
Escursione della leva di comando (messa in scarico) con inizio frenatura di soccorso
(punto di resistenza) 67
Frenatura di stazionamento 73
Frenatura di controllo per verifica alimentazione al servodistributore a triplo comando 86

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 85

DENOMINAZIONE

Distributore freno di stazionamento (veicoli isolati)


- KNORR BREMSE DPM 61 EY
Pressione dalimentazione e desercizio 8,5 bar
Escursione della leva di comando (messa in scarico) con inizio frenatura di soccorso
(punto di resistenza) 67
Frenatura di stazionamento 73
Valvola rel proporzionale EBS (per assale)
- WABCO 480 202 003
Pressione dalimentazione 13 bar (max)
Pressione duscita 12 bar
Doppia valvola darresto (per veicoli con ABS/EBL)
- WABCO 434 208 029 434 500 003
Pressione dalimentazione 10 bar
Servodistributore a triplo comando rimorchio ABS
- WABCO 973 009 0130 KNORR BREMSE AC 597 B
Pressione dalimentazione 8,5 bar
Predominanza 0,2 bar
Pressione differenziale di comando (condotte 41 e 22) 2,5 + 0.3 bar
0.5

Valvola presa di controllo pressione


Pressione desercizio max 12,5 bar
Elettrovalvola normalmente chiusa comando ASR
- WABCO 472 170 606 0
Pressione di esercizio 5,5 $ 11 bar
Pressione massima di alimentazione 13 bar
Tensione 24 Volt
Corrente 0,69 Amp
Elettrovalvola normalmente aperta esclusione comando ASR
- WABCO 472 173 226 0
Pressione di esercizio 0 $ 11 bar
Pressione massima di alimentazione 13 bar
Tensione 24 Volt
Corrente 0,69 A
Centralina elettronica ABS
- BOSCH 446 004 320
Tensione dalimentazione 24 Volt
Centralina elettronica EBS
- WABCO 446 135 018 24 Volt

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


86 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

DENOMINAZIONE

Centralina elettronica ESP (optional solo per trattori)


- WABCO 446 065 005 0
Tensione dalimentazione 24 + 8 V
12

Cilindro freno a membrana (per freno a disco anteriore)


- Tipo 18: KNORR BREMSE IC 72231
Pressione desercizio massima 10,7 bar
Corsa minima 64 mm
- Tipo 20: KNORR BREMSE IC 72233
Pressione desercizio massima 10,7 bar
Corsa minima 64 mm
- Tipo 22: KNORR BREMSE IC 72235
Pressione desercizio massima 10,7 bar
Corsa minima 64 mm
- Tipo 24: KNORR BREMSE IC 72237
Pressione desercizio massima 10,7 bar
Corsa minima 64 mm

Cilindro freno combinato (per freno a disco anteriore)


- Tipo 20 22 24: KNORR BREMSE Z 003479
- Tipo 22 24: KNORR BREMSE Z 003480
Pressione desercizio massima:
raccordo 11 10,7 bar
raccordo 12 8,5 bar
Corsa minima 64 mm
Cilindro freno a membrana (per freno a tamburo)
- Tipo 18: BENDIX C 654 180 29
Pressione desercizio massima 8,5 bar
Corsa minima 53 mm
- Tipo 18: WABCO 423 073 209 0
Pressione desercizio massima 8 bar
Corsa minima 53 mm
Cilindro freno a membrana (per freno a disco assale aggiunto)
- Tipo 12: KNORR BREMSE IC 72561
Pressione desercizio massima 10,7 bar
Corsa minima 57 mm
- Tipo 14: KNORR BREMSE IC 72563
Pressione desercizio massima 10,7 bar
Corsa minima 57 mm

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 87

Print 603.93.333

DENOMINAZIONE

Cilindro freno a membrana (per freno a tamburo assale aggiunto)


- Tipo 10,5: KNORR BREMSE IB 85629
Pressione desercizio massima 8,5 bar
Corsa minima 53 mm
- Tipo 10,5: BENDIX IC 654 105 38
Pressione desercizio massima 8,5 bar
Corsa minima 53 mm
- Tipo 10,5: WABCO 423 141 2090
Pressione desercizio massima 8 bar
Corsa minima 51 mm
- Tipo 12: BENDIX C 654 120 70
Pressione desercizio massima 8,5 bar
Corsa minima 50 mm
- Tipo 12: KNORR BREMSE IB 91644
Pressione desercizio massima 8,5 bar
Corsa minima 50 mm
Cilindro freno combinato (per freno a disco posteriore)
- Tipo 20/27 KNORR BREMSE IC 68086
Pressione desercizio massima:
raccordo 11 10,7 bar
raccordo 12 8,5 bar
Corsa minima 64 mm
Cilindro freno combinato (per freno a tamburo posteriore)
- Tipo 18/24 HF KNORR BREMSE IC 559 76
Pressione desercizio massima 8,5 bar
Corsa minima 53 mm
- Tipo 20/24 HF KNORR BREMSE IC 559 78
Pressione desercizio massima 8,5 bar
Corsa minima 53 mm
Sensore di pressione
- WABCO 441 040 015 441 044 002 0
Tensione di alimentazione 8 32 Volt
Campo di misura 0 10 bar
Interruttore bassa pressione
- F 130 46 S F 130 47 S
Pressione di intervento 6,6 0,2 bar
Valvola di intercettazione (solo per la Svezia)
- WABCO 434 205 061
Pressione di esercizio 10 bar

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


88 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

DENOMINAZIONE

Valvola a pressione controllata


- WABCO 434 100 199 KNORR 1B 435 47 BENDIX VPC 4M
Pressione dapertura 7 + 0,1 bar
0.3

Valvola unidirezionale
- PEL 50 473 C
Pressione di esercizio 12 bar
Contropressione 0,2 bar
Interruttore bassa pressione inserimento freno a mano
e automatico rimorchio
- F 130 48
Pressione dintervento 5,5 0,2 bar

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 89

CARATTERISTICHE E DATI FRENI


FRENI A DISCO:
ASSALE ANTERIORE 5876/4/5 5886/5
ASSALE AGGIUNTO 5876/2/4
CENTRALE
PONTE (Veicoli con EBS) MS 13175
ASSALE AGGIUNTO 55080/DI (DN8071) 57080/DI (N8072)
POSTERIORE 56082/DI (N9171)

Cilindri pinze freno:


& numero 2
diametro & mm 68

Spessore guarnizioni frenanti:


normale S mm 21
S
minimo ammesso S mm 2

& Diametro dischi freno & mm 432

Spessore dischi freno:


normale S mm 45
S minimo ammesso S mm 37 (4 mm per parte)

Gioco di funzionamento G mm 0,5 $ 1

ASSALI
MOZZI RUOTE 5876/2/4/5 55080/DI57080/DI 56082/DI
5886/5

2 a rulli conici
Cuscinetti mozzi ruote 2 a rulli conici
UnitBearing

Giuoco assiale cuscinetti mozzi



ruote mm max 0,16

Registrazione giuoco assiale cuscinetti Non registrabile


mozzi ruote Serraggio a coppia ghiera di ritegno

Coppia di rotolamento da Nm 0,50 max.

Olio per cuscinetti mozzi ruote


Tutela W 140/MDA
(Tutela TRUCK FEAXLE solo sui
ponti dei veicoli con motore
CURSOR 10 F3A Litri 0,33 (")
Quantit olio per ogni mozzo
Kg 0,30 (")

(") Per il ponte MS 13175 vedere la sezione ponti.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


90 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

PONTE
ASSALI
FRENI A TAMBURO PERROT RT 160 E/1 PONTE
(veicoli senza EBS) 55080
ASSALE AGGIUNTO MS 13175
57080
56082/1
Diametro del tamburo:
Nominale & mm 410 $ 410,4
& 1a maggiorazione & mm 412
2a maggiorazione & mm 414
Spessore guarnizioni frenanti:
S Nominale S mm 21,3
1a maggiorazione S mm 22,3
S1* 2a maggiorazione S mm 23,3
Minimo ammesso S1* mm 4,7
*In corrispondenza dellultimo rivetto, dalla parte opposta del cilindretto, della ganascia con sensore di usura.

Diametro delle guarnizioni frenanti:


Nominale & mm 407,5 $ 409
j 1a maggiorazione & mm 409,5 $ 411
2a maggiorazione & mm
411,5 $ 413

Larghezza delle guarnizioni


frenanti:
180
L mm 200
200 (56082)
L
G
Gioco fra le guarnizioni frenanti e
tamburo:
G mm 0,5 $ 1,45

Errore massimo di concentricit del


E diametro del tamburo dopo la tor-
nitura
E mm 0,04

MOZZI RUOTE

a 2 rulli conici
Cuscinetti mozzi ruote 2 a rulli conici
(Unit Bearing)

Giuoco assiale cuscinetti mozzi Non


0,16 max 0,00 $ 0,05
ruota mm registrabili

Registrazione giuoco assiale cusci- Serraggio a coppia


mediante ghiera
netti mozzi ruote mediante ghiera

Coppia di rotolamento cuscinetti max. max.


mozzi ruota 0,5 da Nm 2,45 Nm

Olio per cuscinetti mozzi ruote


Tutela W 140/M DA
litri 0,33 0,75 (56082/1) (")
Quantit dolio per ogni mozzo
kg 0,30 0,69 (56082/1) (")
(") Vedere la sezione ponti.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 91

FRENI A TAMBURO Ponte 451391/1


ROCKWELL POSTERIORI

Diametro del tamburo:


Nominale & mm 410 $ 410,4
& 1a maggiorazione & mm 412 $ 412,4
2a maggiorazione & mm 414 $ 414,4
Spessore guarnizioni frenanti:
S Nominale S mm 22,1
1a maggiorazione S mm 23,1
2a maggiorazione S mm 24,1
S1*
Minimo ammesso S1* mm 5
*In corrispondenza dellultimo rivetto, dalla parte opposta del cilindretto, della ganascia con sensore di usura.

Diametro delle guarnizioni


frenanti:
Nominale & mm 407,5 $ 408,5
1a maggiorazione & mm 409,5 $ 410,5
2a maggiorazione & mm 411,5 $ 412,5

Larghezza delle guarnizioni


frenanti:
L mm 200

L
G
Gioco fra le guarnizioni frenanti e
tamburo:
G mm 1 $ 1,25

Errore massimo di concentricit del


E diametro del tamburo dopo la tor-
nitura
E mm 0,04

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


92 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

CONTROLLI DEI PRINCIPALI COMPONENTI DELLIMPIANTO FRENI


Poich limpianto dei veicoli omologato secondo la normativa del codice europeo, indispensabile controllare periodicamente
lefficienza del medesimo e dei relativi componenti con lapparecchio 99305117.
Questi controlli vanno effettuati a veicolo fermo, utilizzando laria compressa dei serbatoi, ricaricati, con motore avviato, dal compres-
sore.

Bloccare sempre il veicolo, prima di qualsiasi intervento. Controllare periodicamente i manometri comparandoli con un
! manometro campione.

APPARECCHIO DENOMINAZIONE INTERVENTI

Controllo serraggio raccordi e fissaggio compressore; assicurarsi


Compressore
che le alette di raffreddamento non siano sporche.

Controllare azionando una valvola di spurgo o allentando un tappo


A.P.U. a vite ( con foro di spurgo integrato), se lessicatore daria funziona
(Air Processing Unit) correttamente. In questo laria deve fuoriuscire dal serbatoio senza
che vi siano tracce di acqua di condensa.

Serbatoi daria per:


- Asse anteriore
- Asse posteriore Controllo tenuta e protezione anticorrosiva.
- Stazionamento+rimorchio Scaricare la condensa dai serbatoi agendo sulla valvola di spurgo.
- Servizi
- Per rigenerazione

Controllare che la guarnizione pedale non sia usurata, che la tiran-


teria comando freni sia ben serrata e lubrificata, non deformata.
Distributore Duplex
Controllare che gli alloggiamenti leve non siano n logori n ossi-
dati.

Prese di controllo
Accertarsi che i tappi di protezione siano inseriti
pressione pneumatica

Distributore freno di Azionare il distributore freno di stazionamento fino allo scatto; il


stazionamento manometro inserito sulla presa di controllo deve segnare lo scarico
della pressione fino a 0 bar in 1 sec.

Distributore freno di Contemporaneamente alla condotta dellautomatico del giunto di


stazionamento (con accoppiamento, il manometro deve indicare una pressione di 7,5
posizione di controllo) bar.

(continua)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 93

Controllare il fissaggio, lintegrit e la tenuta.


Cilindro a membrana Il foro di spurgo deve essere orientato verso il basso e non deve
essere otturato.

Controllare il fissaggio, lintegrit e la tenuta.


Cilindro combinato Il foro di spurgo deve essere orientato verso il basso e non deve
essere otturato.

Controllare la funzionalit e la tenuta valutando la rapidit dinter-


Valvola a rel
vento dei cilindri freno.

Riempire il serbatoio. Collegare un manometro alla testa daccop-


piamento automatico, ed uno alla testa daccoppiamento modera-
bile.
Servodistributore a triplo Ad una pressione di 1 bar, inviata dal distributore duplex, deve
comando per frenatura corrispondere alla testa daccoppiamento moderabile una pressio-
rimorchio, con ne da 0,8 a 1,5 bar. Effettuare una frenata totale (veicolo fermo).
servodeviatore modulato Alla testa daccoppiamento deve essere disponibile la prescritta
incorporato pressione di frenatura oppure una pressione ridotta di 0,5 bar.
Inserire il freno di stazionamento; alla testa daccoppiamento mo-
derabile, la pressione deve rimanere invariata oppure ridotta di 0,5
bar.

Controllare che non vi sia sporco o danneggiamenti nelle guide


daccoppiamento.
Ad accoppiamento avvenuto, azionare il pedale del freno e verifi-
Teste daccoppiamento care la tenuta e la stabilit tra le teste daccoppiamento immetten-
do aria a 8,5 bar.
Controllare che non vi siano fughe daria dalle guarnizioni di accop-
piamento.

Pinza per freno a disco Controllare lo stato dusura delle guarnizioni frenanti, le rigature e
Disco freno lusura del disco freno, lefficienza degli stantuffi, le condizioni dusu-
Guarnizioni frenanti ra delle cuffie parapolvere.

Cessando la pressione sul pedale, le ganasce devono ritornare rapi-


damente ed uniformemente su tutte le ruote, nella posizione di
Freni a tamburo riposo.
Controllare il gioco fra ganasce e tamburo.
Controllare lo spessore delle guarnizioni frenanti.

(continua)

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


94 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Accertarsi che le tubazioni metalliche siano in perfetto stato, senza


ammaccature n incrinature; le tubazioni in poliammide non devo-
no presentare screpolature, tagli o incisioni. Accertarsi inoltre che
siano lontane da spigoli taglienti della carrozzeria e del telaio che le
potrebbero danneggiare. Controllare che tutte le staffette di anco-
raggio delle tubazioni siano ben fissate; il loro allentamento infatti
causa di vibrazioni con conseguente pericolo di rotture. Verificare
che i tubi in poliammide non siano venuti a contatto con olio o
grasso minerale, solventi della gomma. Premere energicamente sul
Tubazioni e raccordi pedale del freno e controllare che i tubi non presentino rigonfia-
menti. Controllare che non vi siano perdite dai vari raccordi, altri-
menti si render necessario serrarli a fondo, con lavvertenza di
non provocare, durante la chiusura, torsioni anomale ai tubi. In tutti
i casi accennati necessario sostituire i relativi particolari qualora
sussista anche il mimo dubbio sulla loro efficienza. A prescindere
dalle loro condizioni consigliabile sostituire i tubi flessibili dopo un
notevole chilometraggio oppure dopo un lungo periodo duso del
veicolo; ci per evitare la rottura improvvisa, dovuta ad invecchia-
mento ed affaticamento.
Questo controllo si effettua su raccordi filettati, immettendo nel-
limpianto una pressione daria non inferiore a 5 bar, cospargendo
Tenuta dellimpianto dacqua saponata, abbastanza densa, le giunzioni ed i raccordi con
pneumatico con motore un pennello morbido ed osservando che non avvengano perdite.
spento al disotto
tollerata una perdita daria corrispondente ad una bolla di sapone
della pressione di
inserzione & 25 mm in 5 secondi, o comunque un calo di pressione max
entro 10 min del 2% della pressione di disinnesto = 0,22 0,02
bar.
Tenuta dellimpianto Per 3 min la pressione deve mantenersi stabilizzata nellimpianto
pneumatico nel campo di pneumatico. Il controllo va effettuato con freno di stazionamento
frenatura parziale con 3 bar disinserito.

PRINCIPALICOMPONENTIDELLIMPIANTO Serraggio viti bloccaggio testa


FRENI
790510 Compressore Figura 52
A
Figura 51

73821

73820
60732
Produce aria compressa necessaria per lalimentazione dellim- A = compressore monocilindrico
pianto pneumatico. A seconda delle versioni pu essere mo- B = compressore bicilindrico
nocilindrico e bicilindrico. Seguendo lordine indicato in figura eseguire il serraggio delle
viti fissaggio testa cilindri alla coppia prescritta.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 95

Diagnostica
INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO
Perdite olio dalla flangia lato Coppia di serraggio non esatta. Bloccare le viti secondo i valori prescritti.
esterno
Superfici di tenuta corpo flangia non perfetta- Controllare le superfici di tenuta, sostituire le parti difetto-
mente piane. se o riportarle in piano.
Guarnizione rotta. Sostituire la guarnizione.
Guarnizione albero danneggiata Sostituire la guarnizione.
Perdita olio della testata Raschiaolio usurato (si nota perch tutta la sede Sostituire lo stantuffo completo.
di tenuta lucida).
Difettoso montaggio del raschiaolio. Va montato con la scritta TOP rivolta verso la testa del
compressore.
Raschiaolio e fasce elastiche tutte sulla medesi- Montare a 120% luna rispetto allaltra.
ma linea verticale.
Cilindro rigato o ovalizzato. Rettificare il cilindro e montare uno stantuffo maggiorato.
Totale mancanza di Valvola di compressione o di aspirazione Sostituire i particolari deteriorati.
compressione deteriorata.
Fasce elastiche tutte sulla stessa linea verticale. Montare fasce a 120% luna rispetto allaltra.
Foratura dello stantuffo o rottura di organi con- Sostituire lo stantuffo completo.
nessi allo stantuffo.
Guarnizioni danneggiate. Sostituire le guarnizioni.
Dispositivo energysaving in posizione aperta Sostituire la testa cilindri.
durante la fase di carica
Scarso rendimento Fasce elastiche usurate. Sostituire lo stantuffo (completo di fasce elastiche).
Perdita daria fra cilindro e la testa. Sostituire la guarnizione e bloccare le viti con coppia di
serraggio prescritta.
Dispositivo energysaving, valvole daspirazio- Sostituire i particolari deteriorati
ne o di compressione deteriorati.
Eccessivo giuoco tra lo stantuffo e il cilindro. Rettificare il cilindro e montare uno stantuffo maggiorato.
Particelle di olio carbonizzato tra le valvole di Pulire le valvole.
aspirazione e compressione.
Rumorosit meccanica Giuoco eccessivo tra il piede di biella e perno, Controllo della tolleranza degli accoppiamenti in questio-
tra il perno e foro del pistone, tra lalbero e testa ne.
di biella, tra albero e bronzine e tra flange e albe-
ro.
Eccessivo giuoco tra stantuffo e cilindro. Rettificare il cilindro e montare stantuffo maggiorato.
Eccessive incrostazioni tra stantuffo e testa del Pulire le parti incrostate e sostituire le valvole.
cilindro causate da olio bruciato.
Trafilamento acqua Guarnizione della testa o piani di accoppiamen- Sostituire le parti avariate.
to rigati e non regolari.
A.P.U. (Air Processing Unit)
Figura 53

73913

Ha il compito di mantenere la pulizia e la corretta umidit dellaria presente nellimpianto.


Inoltre ha il compito di distribuire e mantenere in uscita la pressione necessaria al funzionamento degli impianti collegati. Sui veicoli
CM (Casse Mobili) il componente utilizzato con una taratura a 12,5 bar mentre sulle restanti versioni viene utilizzata con una
taratura a 10,5 bar.
LA.P.U. al suo interno presenta due sensori di pressione collegati con un sistema MUX per la visualizzazione su Cluster della pressio-
ne assale/ponte.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


96 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

793110 Distributore Duplex Il distributore duplex genera segnali elettrici e pneumatici ne-
(veicoli senza EBS) cessari a pilotare limpianto frenante.
In condizioni normali il componente lavora solo con il circuito
Figura 54 elettrico, mentre quello pneumatico si attiva quando il circuito
elettrico in avaria.
Negli impianti pi recenti (EBS 2) questo componente inte-
grato nella CBU (Central Brake Unit).

CBU Central Brake Unit (veicoli con EBS2)


Figura 56

73914

Preleva laria dai serbatoi e la distribuisce agli elementi frenanti.


autolimitato, cio limita lerogazione daria ad una pressione
massima stabilita e ne consegue una maggiore disponibilit di
energia ed una pressione massima di frenatura costante indi- 88761
pendentemente dalle oscillazioni di pressione nei serbatoi.
Questo componente integra le funzioni dei seguenti compo-
nenti:
Distributore Duplex con trasmettitore
Elettrico (veicoli con EBS) - distributore Duplex (2), genera i segnali elettrici e pneu-
matici per aumentare o diminuire la pressione nel sistema
Figura 55 frenante;
- centralina elettronica (3), ha il compito di gestire il sistema
di frenatura determinando i valori di decelerazione in fun-
zione dei parametri rilevati dai vari componenti;
- valvola a rel proporzionale (1), modula la pressione
allasse anteriore;
- valvola di back up, garantisce la frenatura anche in caso di
avaria elettrica.

73915

Diagnostica distributore Duplex (veicoli senza EBS)


INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO
Fuga aria dal foro di scarico Perdita dai condotti di uscita per usura delle Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari difetto-
guarnizioni di tenuta. si.
Distributore con autolimita- Autolimitazione superiore o inferiore a quella Agendo sulla apposita vite tarare lapparecchio.
zione irregolare richiesta.
Vibrazione in fase di Usura delle molle. Revisione lapparecchio sostituendo i particolari difettori.
frenatura
Perdita daria causa tenuta guarnizioni stantuffi Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
nelle due sezioni. difettosi.
Funzionamento irregolare Non chiude il circuito elettrico. Sostituire linterruttore.
dellinterruttore comando
lampada stop Non apre il circuito elettrico. Sostituire linterruttore

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 97

Print 603.93.333

793331 Valvola a rel (veicoli senza EBS) Valvola a rel proporzionale per assale (veicoli
con EBS)
Figura 57 Figura 58

1 2

36743 73916

Lapparecchio consente di accelerare lo scarico dellaria com- Il componente modula la pressione ai cilindri dellasse anterio-
pressa dalla sezione del cilindro combinato, abbreviando cos re.
i tempi di frenatura. costituita da unelettrovalvola proporzionale, un rel pneu-
matico ed un sensore di pressione.
Negli impianti pi recenti (EBS 2) questo componente inte-
grato nella CBU (Central Brake Unit).

Diagnostica (veicoli senza EBS)

INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO


Perdita daria dallo scarico Perdita dalla immissione o dagli anelli di tenuta. Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
con condotta di comando in difettosi.
scarico

Fuga daria dallo scarico con Perdita dalla guarnizione dello stantuffo o dalla Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
alimentazione nella valvola di scarico. difettosi.
condotta di comando

798510 Teste daccoppiamento La versione per la condotta Moderabile munita di un co-


perchio di colore rosso e di un risalto di sicurezza (1) mentre
la versione per la condotta Automatica munita di un co-
Figura 59 perchio di colore giallo e di un risalto di sicurezza laterale (2).
I risalti di sicurezza servono per evitare errori di accoppiamen-
to.

52871

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


98 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Modulatore elettropneumatico ponte (per veicoli con EBSEBS2)


Figura 60 Figura 61

Veicoli con EBS 60934 Veicoli con EBS2 88763

Ha il compito di modulare la pressione ai cilindri freno dellasse posteriore.


provvisto di una centralina elettronica che controlla i sensori giri posteriori e lusura guarnizioni frenanti dellasse posteriore.
Questa centralina elettronica comunica via rete CAN con la centralina dellE.B.S.
Negli impianti pi recenti (EBS 2) la centralina elettronica integrata nella CBU (Central Brake Unit).

Diagnostica (per veicoli con EBS)

INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO


Perdita daria dallo scarico Stantuffo, valvola di scarico, anelli di tenuta Eseguire unaccurata pulizia, assicurarsi dellintegrit delle
con leva del distributore in usurati o difettosi. parti in gomma e relative sedi.
posizione di sfrenatura

Perdita daria dallo scarico Stantuffo e relativo anello di tenuta difettosi o Eseguire unaccurata pulizia e controllo dei particolari,
con leva del distributore in deteriorati. revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
posizione frenatura di difettosi.
soccorso o di
stazionamento

Perdita daria dal coperchio Piastra, guarnizione, anelli di tenuta usurati. Eseguire unaccurata pulizia dei particolari, controllare le
leva di comando del superfici di tenuta e la guarnizione, assicurarsi dellintegrit
distributore delle parti in gomma e relative sedi. Revisionare
lapparecchio sostituendo i particolari difettosi o usurati,
eventualmente ripristinare le superfici dei piani di unione.

Difficolt di rotazione della Interferenze allinterno del distributore. Eseguire unaccurata pulizia e controllo di tutti i particolari
leva di comando del componenti.
distributore Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
difettosi. Durante il montaggio ingrassare
moderatamente tutte le parti a scorrimento.

Se si riscontrano difetti o usure tali da pregiudicare il


funzionamento, sostituire lapparecchio completo.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 99

Valvola di ridondanza (per carri 4x2 e 6x2) Doppia valvola di arresto


Figura 62 Figura 64

73919
Versione per veicoli con EBS 73918

Nei veicoli con impianto ABS/EBL il componente ha il compito


di inviare alla valvola a rel di comando frenatura ponte la pres-
sione di comando proveniente dal distributore duplex (nor-
male funzione di esercizio). Con funzione ASR attiva, il com-
ponente invier la pressione di attivazione proveniente
dallelettrovalvola ASR. inoltre utilizzata nei veicoli 6x2 per
trasmettere, alla valvola a rel di comando frenatura assale ag-
giunto, la pressione nelle molle ad aria in funzione del carico.
Nei veicoli con impianto EBS ha il compito di inviare, in funzio-
ne del carico gravante sulle molle ad aria dellassale aggiunto,
la pressione delle valvole a rel di frenatura assale.

793332 Servodistributore a triplo comando


(veicoli senza EBS)
Versione per veicoli con EBS2 90143

Questo componente ha il compito di garantire la frenata del/ Figura 65


degli assi posteriori anche in condizione di avaria totale del si-
stema EBS/EBS2.
42
Elettrovalvola ABSEBS 41 43

Figura 63
11 22
12

33986

Lapparecchio, comandato dai due circuiti indipendenti del di-


stributore duplex e dal circuito freno a molla della motrice, co-
35805
manda la frenatura del rimorchio.
Il componente modula la pressione dellaria nel circuito freni. Lapparecchio incorpora un dispositivo che consente di attuare
Quando la centralina elettronica rileva la tendenza al bloccag- la frenatura del rimorchio anche in caso di avaria della condotta
gio di una ruota, la valvola intercetta lalimentazione del cilin- di comando.
dro freno evitando il bloccaggio della ruota stessa.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


100 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Regolazione della predominanza WABCO 9730090130


Lapparecchio provvisto di un dispositivo di regolazione della Figura 67
predominanza.
KNORR BREMSE AC 597 B
Figura 66 41
1
42

22
bar 11

12
bar

43

2 3 2
60256

Le operazioni da eseguire per la regolazione della predomi-


nanza per il servodistributore tipo WABCO 973009013 si
eseguono nel seguente ordine:
- Rimuovere le viti (2) ed estrarre il coperchio (3).
- Agire sulla vite (1) di regolazione della predominanza.
60255
- Ruotando in senso ORARIO si ottiene una diminuzione
Le operazioni da eseguire per la regolazione della predomi- della predominanza.
nanza per il servodistributore tipo KNORR-BREMSE AC 597 - Ruotando in senso ANTIORARIO si ottiene un aumento
B si eseguono nel seguente ordine: della predominanza.
- Svitare la vite (2) dal corpo silenziatore.
- Introdurre una chiave a brugola nel foro attraverso il cor-
po silenziatore ed agire sul foro esagonale del corpo (1).
- Ruotando in senso ORARIO si ottiene un incremento
della predominanza.
- Ruotando in senso ANTIORARIO si ottiene una diminu-
zione della predominanza.

Diagnostica
INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO
Perdite daria dallo scarico Perdite dalle guarnizioni di tenuta Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
in condizioni di riposo. difettosi.
Valvola di scarico e sede difettosa. Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
difettosi.

Pressioni in uscita diverse Perdita daria dalle guarnizioni di tenuta. Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
da quelle stabilite. difettosi.
Stantuffi e sedi usurati o difettosi. Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
difettosi.
Molle snervate. Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
difettosi.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 101

Print 603.93.333

Servodistributore comando rimorchio Valvola presa di controllo pressione


(veicoli con EBS EBS2)
Figura 70
Figura 68

71953
73920
Le prese di pressione sono inserite nelle tubazioni o nei serba-
Versione EBS
toi dellimpianto pneumatico, allo scopo di facilitare la connes-
sione dei manometri per la diagnostica.

Figura 69
794310 Distributore a mano comando freno
di stazionamento
(veicoli atti al traino)
Figura 71

88769

Versione EBS2

79514
La valvola ha il compito di garantire tutti i livelli di frenata (servi-
zio, stazionamento, soccorso) e ladeguamento della predomi- Il dispositivo consente di effettuare la frenatura di soccorso e
nanza al rimorchio. di stazionamento della motrice e del rimorchio.
Il dispositivo permette inoltre di verificare leffetto frenante
della motrice. Tale operazione indispensabile quando il vei-
colo viene stazionato in condizioni di elevata pendenza.

Diagnostica (distributore di comando freno di stazionamento)


INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO
Fuga daria dallo scarico con
leva di comando:
In posizione di sfrenatura Valvola di scarico, sede relativa od anello di Controllare e revisionare lapparecchio, sostituendo le parti
tenuta difettosi. difettose. Pulire accuratamente i vari pezzi che lo
compongono.
In posizione di frenatura Valvola di comando, anelli di tenuta e valvola Controllare e revisionare lappareccho, sostituendo le parti
per il controllo componente. difettose. Pulire accuratamente i vari pezzi che lo
compongono.
Difficolt di rotazione della Interferenze allinterno del distributore. Revisionare lapparecchio ed umettare tutte le parti a
leva di comando scorrimento.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


102 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

793336 Distributore a mano comando freno Distributore a mano per rallentamento


di stazionamento (veicoli isolati) rimorchio (optional)
Figura 73
Figura 72

73922

79515 Il componente, inserito nel circuito di stazionamento tra il di-


stributore a mano ed il servodistributore di comando rimor-
Lapparecchio, inserito nel circuito del freno di stazionamento chio, permette di attivare la frenatura di rallentamento del solo
della motrice, consente di attuare la frenatura di soccorso e di semirimorchio in funzione del comando attivato dal condu-
stazionamento del veicolo scaricando laria contenuta nei cilin- cente. La sua applicazione opzionale e comunque vincolata
dri a molla. dalle norme di omologazione vigenti nei diversi paesi.

Diagnostica (distributore di comando freno di stazionamento)

INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO


Perdita daria dallo scarico Stantuffo, valvola di scarico, anelli di tenuta Eseguire unaccurata pulizia, assicurarsi dellintegrit delle
con leva del distributore in usurati o difettosi. parti in gomma e relative sedi.
posizione di sfrenatura Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
difettosi.

Perdita daria dallo scarico Stantuffo e relativo anello di tenuta difettosi o Eseguire unaccurata pulizia e controllo dei particolari,
con leva del distributore in deteriorati. revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
posizione frenatura di difettosi.
soccorso o di
stazionamento

Perdita daria dal coperchio Piastra, guarnizione, anelli di tenuta usurati. Eseguire unaccurata pulizia dei particolari, controllare le
leva di comando del superfici di tenuta e la guarnizione, assicurarsi dellintegrit
distributore delle parti in gomma e relative sedi. Revisionare
lapparecchio sostituendo i particolari difettosi o usurati,
eventualmente ripristinare le superfici dei piani di unione.

Difficolt di rotazione della Interferenze allinterno del distributore. Eseguire unaccurata pulizia e controllo di tutti i particolari
leva di comando del componenti.
distributore Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari
difettosi. Durante il montaggio ingrassare
moderatamente tutte le parti a scorrimento.

Se si riscontrano difetti o usure tali da pregiudicare il


funzionamento, sostituire lapparecchio completo.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 103

Valvola a pressione controllata Ha il compito di interrompere il flusso dellaria alla elettroval-


vola ASR quando la pressione dellimpianto ponte scende al
Figura 74 di sotto di 7,5 bar in seguito ad avaria o ad eccessivi prelievi
daria.

73923

Diagnostica
INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO
Sfiato allo scarico Perdita dalla membrana. Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari usurati.
Fuga daria dalla giunzione Perdita dallincastro della membrana.
dei due semicorpi
Sfiato di erogazione Perdita della valvola di immissione o relativa Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari usurati.
(in atmosfera) con sede.
alimentazione ad
una pressione inferiore
a quella della taratura

793319 Valvola di ritenuta Interruttore di bassa pressione


(veicoli atti al traino)
Figura 76

Figura 75

1 2

73924
33987
Il componente ha il compito di segnalare al conducente, me-
diante indicatori ottici posizionati sul CLUSTER e alla centrali-
Consente il passaggio dellaria compressa nel senso indicato na elettronica leventuale bassa pressione presente nellim-
dalla freccia posta sul corpo impedendone il riflusso. pianto.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


104 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

526724 Valvola elettropneumatica per ASR 526711 Centralina elettronica


Figura 79
Figura 77

35384

Il dispositivo frena le ruote motrici, attraverso il modulatore an-


tibloccaggio freni, ogni volta che si rileva la tendenza allo slitta-
mento di una o pi ruote in trazione.
La valvola di tipo normalmente chiuso. Quando la centralina
elettronica rileva la tendenza allo slittamento di una o pi ruote
motrici, invia un segnale allelettrovalvola, questultima si eccita
e lascia passare laria ai modulatori antibloccaggio freni che fre-
nano le ruote in oggetto. Lelettrovalvola si diseccita quando le A = Centralina elettronica ABS EBL 89016
ruote hanno raggiunto il giusto valore di attrito sul fondo strada- B = Centralina elettronica EBS
le. C = Centralina elettronica EBS2 (CBU)
Ha il compito di gestire il sistema di frenatura determinando
i valori di decelerazione in funzione dei parametri rilevati dai
526713 Sensore giri vari componenti dellimpianto.
566712 Ruote foniche La centralina elettronica munita di un sistema di autodiagnosi
molto avanzato ed in grado di riconoscere e memorizzare,
Figura 78 in funzione delle condizioni ambientali, le eventuali anomalie
anche di tipo intermittente accorse al sistema durante il funzio-
namento assicurando un pi corretto ed affidabile intervento
riparativo.
La centralina EBS2 integrata nella CBU (Central Brake Unit).
Le centraline EBS/EBS2, rispetto alla centralina ABS, sono in
grado di pilotare sistemi ausiliari di rallentamento (freno moto-
re e Retarder) ottimizzandone lintervento in maniera da ga-
rantire un migliore funzionamento del sistema e inoltre ridurre
lusura delle guarnizioni frenanti.

Sensore di pressione
Figura 80

35383

I sensori giri e le ruote foniche hanno il compito di rilevare i giri


delle rispettive ruote.
La ruota fonica alloggiata sul mozzo ruota e gira alla stessa ve-
locit della ruota. Essa genera per induzione nei sensori delle
tensioni alternate la cui frequenza proporzionale alla velocit
della rotazione della rispettiva ruota. Questi segnali di tensione
52722
vengono trasmessi alla centralina per essere opportunamente
elaborati. Per ogni ruota sono montati un sensore e una ruota Negli impianti ABS/EBL ha il compito di informare la centralina
fonica. Questa disposizione permette di comandare durante la elettronica dellentit di intervento richiesto dal conducente.
regolazione una pressione frenante individuale per ogni ruota, Negli impianti EBS/EBS2 questo componente integrato nelle
ottimizzando la stabilit di marcia e lo spazio di frenata. valvole di comando frenatura assale, ponte e rimorchio.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 105

794911 Cilindro freno a membrana 794922 Cilindro freno combinato (per freno
(per freno a disco anteriore e assale a disco anteriore e posteriore)
aggiunto)

Figura 81 Figura 83

73926 73927

Lapparecchio trasmette la forza impressa dallaria compressa Lapparecchio costituito da due parti: una a membrana per
durante lazionamento del pedale freno al dispositivo mecca- la frenatura di servizio ed una a molla per la frenatura di stazio-
nico di frenatura di servizio. In caso di anomalie necessario namento e di emergenza in caso di avaria dellimpianto freni.
sostituire il cilindro completo.

Cilindro freno a membrana (per freno a Cilindro freno combinato (per freno a tamburo
tamburo anteriore e assale aggiunto) posteriore)

Figura 82
Figura 84

35798
36744
Lapparecchio trasmette la forza impressa dallaria compressa
durante lazionamento del pedale freno al dispositivo mecca- Lapparecchio costituito da due parti: una a membrana per
nico di frenatura di servizio. In caso di anomalie necessario la frenatura di servizio ed una a molla per la frenatura di stazio-
sostituire il cilindro completo. namento e di emergenza in caso di avaria dellimpianto freni.

NOTA Nel caso di eventuali sostituzioni del componente, NOTA Nel caso di eventuali sostituzioni del componente,
per identificare leffettivo dimensionamento dello per identificare leffettivo dimensionamento dello
stesso, attenersi a quanto specificato dal PIC del vei- stesso, attenersi a quanto specificato dal PIC del vei-
colo in oggetto. colo in oggetto.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


106 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Dispositivo di sfrenatura di emergenza del Interventi riparativi


cilindro combinato per freni a disco posteriori Figura 87
e freni a tamburo
Figura 85

36745
Qualora non fosse possibile alimentare pneumaticamente la 36476
sezione a molla del cilindro combinato (2), possibile sfrenare
manualmente il veicolo per consentirne il traino. Per sfrenare
Prima di staccare il cilindro combinato dal veicolo eseguire la
il veicolo occorre svitare la vite (1) fino a fondo corsa.
procedura di sfrenatura manuale del cilindro combinato, a se-
conda del modello, come descritto precedentemente.
Dispositivo di frenatura di emergenza del
cilindro combinato per freni a disco anteriori
NOTA Si consiglia, prima di procedere allo smontaggio di
Figura 86 pulire accuratamente le parti esterne da terra ed al-
tre impurit che infiltrandosi allinterno potrebbero
danneggiare il cilindro.
In caso di anomalia della sessione a molla del cilindro,
non smontare tale parte in quanto la suddetta opera-
zione potrebbe risultare pericolosa per loperatore.

88886

Pos. iniziale Pos. finale

Per sfrenare il veicolo necessario ruotare il dado (1) in senso


antiorario fino a portarlo a fondo corsa (circa 35 rotazioni).

Diagnostica

INCONVENIENTE CAUSA POSSIBILE RIMEDIO


Fuga daria dallo scarico Membrana forata o rotta. Sostituire la membrana.
o dalla fascetta di ritegno Rottura del labbro della membrana.
Allentamento delle viti di bloccaggio fascetta Serrare la vite.
di ritegno.

Fuga daria dellalimenta Deterioramento dei particolari componenti la Revisionare lapparecchio sostituendo i particolari usurati
zione della sezione sezione a molla. e se necessario sostituire il cilindro completo.
a membrana

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 107

5274 FRENI A DISCO TIPO KNORR (PINZA SN7)


Print 603.93.333

Figura 88

78397

78396

SEZ. AA

1. Boccola a secco 2. Canotto filettato 3. Pistoncino 4. Rosetta 5. Copiglia a molla 6. Pernetto 7. Piastrina di ritegno
8. Piastra portante 9. Perno di guida 10. Boccola guida 11. Perno di scorrimento 12. Tappo
13. Trascinatore 14. Sensore usura 15. Ponte 16. Catena 17. Molla 18. Coperchio 19. Adattatore
20. Ingranaggio catena 21. Dispositivo di registrazione 22. Coperchio 23. Boccola dottone
24. Perno di scorrimento 25. Bussola scorrevole 26. Protezione interna 27. Anello 28. Guarnizioni frenanti
29. Disco freno 30. Leva 31. Cuscinetto eccentrico.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


108 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Funzionamento (Vedere figura precedente)


Fase frenatura Figura 90
Durante la frenatura lasta del cilindro a membrana, preme sul-
la leva (30).
La forza viene trasmessa al ponte (15) tramite il cuscinetto in 1
posizione eccentrico (31) e attraverso i cannotti filettati (2) e
i pistoncini (3) la forza di reazione agisce sulla guarnizione fre- 2
nante interna (28).
Una volta recuperato il gioco tra guarnizioni frenanti (28) e di-
sco del freno (29) la forza di reazione si trasmette alla guarni- 4
zione frenante esterna (28) attraverso lo spostamento della
pinza freno.
La pressione delle guarnizioni frenanti (28) sul disco del freno
(29) genera la forza frenante.

Fase di rilascio
Non appena la pressione sul freno diminuisce la molla di pres- 78622
sione (17), il ponte (15) con i cannotti filettati (2) e la leva (32),
ritornano nella posizione di riposo. Rimuovere il tappo (4) usando la linguetta (3) facendo atten-
zione a non perdere ladattatore (2).
Recuperatore automatico del gioco
Il freno dotato di un dispositivo di registrazione automatica,
NOTA Non girare mai il pignone di registro (1) senza avere
che provvede a mantenere costante il gioco di funzionamento
montato ladattatore (2). Se la coppia taglio
tra le guarnizioni frenanti e il disco freno.
delladattatore viene superata questo si rompe.
Ogni volta che il freno viene azionato, entra automaticamente
Riprovare con un adattatore nuovo se anche in que-
in funzione anche il dispositivo di registrazione (21), che col-
sto caso si verifica una rottura la pinza deve essere
legato alla leva (32) in modo solidale.
sostituita poich presente un danno interno
Qualora lusura delle guarnizioni frenanti e dei dischi freno de-
termini un incremento del gioco funzionale, il dispositivo di re-
gistrazione (21) e il trascinatore (13) fanno girare i cannotti fi-
lettati (2) in modo da recuperare lincremento di gioco.
Il gioco di funzionamento dovrebbe essere compreso tra 0,6
e 1,1 mm; giochi inferiori potrebbero causare problemi di sur-
riscaldamento. Figura 91

CONTROLLI
Verifica efficienza del recuperatore
automatico del gioco
Figura 89

60759

Mediante chiave (1) girare il pignone di registro con ladattato-


re (2 Figura 90) montato in senso antiorario per 23 clicks, au-
mentando il gioco tra guarnizioni frenanti e disco.
Azionare i freni per circa 510 volte e verificare che la chiave
(1) giri in senso orario con piccoli incrementi fino a ripristina
40570 re il gioco prescritto tra disco e guarnizioni frenanti.
Svitare i dadi di fissaggio e con il carrello idraulico 99321024 Diversamente, se la chiave non gira, gira soltanto alla prima ap-
(1) staccare le ruote. plicazione o addirittura gira avanti e indietro, significa che il re-
cuperatore del gioco in avaria. quindi necessario sostituire
la pinza completa attenendosi alla procedura descritta succes-
sivamente e rimontare le ruote.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 109

Componenti pinza freno


Figura 92

78628

1. Cilindro freno combinato 2. Cilindro freno a membrana 3. Boccole in gomma 4. Perni scorrevoli 5. Tappo
6. Coperchio unit di registro 7. Adattatore 8. Perno guida 9. Coperchio 10. Perno di scorrimento 11. Boccole in
ottone 12. Piastra portante 13. Cuffia di protezione 14. Anello 15. Guarnizioni interne 16. Boccole 17. Pistoncini
18. Pinza freno 19. Perno guida 20. Guarnizione frenante 21. Molla 22. Copiglia 23. Rondella 24. Pernetto
25. Piastra di ritegno.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


110 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Controllo spessore guarnizioni frenanti


Figura 93

78625

1. Pinza freno 2. Bussola scorrevole 3. Boccola in gomma A. Posizione della bussola con guarnizioni nuove
A1. Posizione della bussola con guarnizioni frenanti usurate (eseguire un controllo accurato con le ruote smontate).

La condizione delle guarnizioni frenanti pu essere determina-


ta visivamente senza smontare le ruote, verificando che A >
1 mm.
In caso contrario occorre smontare le ruote e procedere ad
una verifica accurata come di seguito descritto.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 111

5274 REVISIONE FRENI ANTERIORI A DISCO


Print 603.93.333

527417 Sostituzione guarnizioni frenanti Figura 97

Figura 94

49158

Staccare la connessione elettrica (1) dal corpo pinza e scolle-


40569
garla.
Sistemare il veicolo su terreno piano e bloccare le ruote poste- Rimuovere la copiglia (2), il pernetto (3) e la piastra (4) di rite-
riori; allentare i dadi (1) di fissaggio delle ruote anteriori. gno guarnizioni frenanti.
Con un sollevatore idraulico sollevare anteriormente il veicolo
e appoggiarlo su due cavalletti di sostegno (2).
Alla piastra (4) non va fissato alcun dispositivo di solle-
Figura 95 ! vamento.

Per veicoli con EBS


Figura 98

40570

Svitare i dadi di fissaggio e con il carrello idraulico 99321024


(1) staccare le ruote.
Per veicoli senza EBS
Figura 96
60860

Rimuovere la copiglia (1), il pernetto (2) e la piastra (3) di rite-


gno guarnizioni frenanti.

Se la piastra (3) danneggiata o usurata deve essere


! sostituita.
Sulla piastra (3) non va fissato alcun dispositivo di sol-
levamento.

49157

Rimuovere la vite (1) e la piastrina (2) di ritegno cavetti senso-


re di usura

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


112 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Figura 99 Per tutti i veicoli


Figura 102

78623

Rimuovere il tappo (3), agire sullunit di registro (1) agendo 49161


sulladattatore (2), mediante chiave fissa, in senso antiorario in
modo da far rientrare i pistoncini nel corpo pinza e rimuovere Rimuovere sporcizia e ruggine intorno al bordo del disco freno
le guarnizioni frenanti (5) facendo flottare opportunamente il con un raschietto o un vecchio cacciavite (2), appoggiato sul
corpo pinza (4). corpo pinza, portando in rotazione il disco (1).
Finire il lavoro con tela abrasiva. Rimuovere i residui con luso
NOTA Non agire mai direttamente sul pignone di registro (1) di un aspiratore, oppure con dei canovacci e pennello.
senza aver montato ladattatore (2). Se viene supera- Non usare benzina o altri derivati del petrolio che potrebbero
ta la coppia di taglio delladattatore questo si rompe. creare avarie ai freni.
Provare con un adattatore nuovo. Se si verifica una se- Utilizzare solo alcool denaturato con metanolo, o alcool iso-
conda rottura, la pinza deve essere sostituita perch propilico.
danneggiata. Pulire accuratamente le superfici dellarea frenante del disco
freno.
Per veicoli senza EBS
Figura 100
NOTA Controllare visivamente le condizioni delle cuffie pa-
rapolvere se presentano deformazioni o rotture
necessario sostituirle; tale operazione comporta la
necessit di smontare la pinza freno, per cui si consi-
glia lo stacco del corpo pinza freno completo di pia-
stra portante per la revisione completa.

Verificare che la pinza scorra liberamente sulle sue guide.


49160
Se si riscontrano anomalie su una sola pinza freno opportuno
procedere alla revisione completa di entrambe le pinze freno.
Premere (') sulla molla (1) e rimuoverla. Rimuovere i sensori Rimuovere la sporcizia dalla pinza freno utilizzando una spazzola
di usura (2) dalle guarnizioni frenanti (3). metallica evitando di danneggiare le cuffie parapolvere.
Pulire le superfici di scorrimento delle guarnizioni frenanti.
Per veicoli con EBS Controllare le condizioni del disco freno ed assicurarsi che non
sia corroso, rigato o solcato. Screpolature superficiali di lieve
Figura 101 entit sono accettabili, ma necessario provvedere alla rettifi-
ca del disco freno come descritto nel capitolo relativo, diversa-
mente se usurato sostituire il disco freno.
Se si presenta la necessit di sostituzione, consigliata la sosti-
tuzione di entrambi i dischi freno.
Verificare le condizioni delle molle e dei sensori di usura, se
necessario sostituirli.

60862

Premere (') sulla molla (1) e rimuoverla, se necessario sosti-


tuirla con una nuova.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 113

Per veicoli senza EBS


Riscontrando la necessit di sostituire la coppia di
Figura 103 guarnizioni frenanti, sostituirne sempre una serie
!
completa per ogni asse.

Figura 106

49162

Inserire il sensore di usura (2) nellapposita sede sulla guarni-


zione frenante (3).
Montare la molla (1) procedendo in senso inverso rispetto allo
smontaggio.
Per veicoli con EBS
78624
Figura 104
Con la chiave (1) agire sulladattatore del recuperatore del gio-
co (3) fino ad ottenere un gioco non inferiore a 0,7 mm tra
guarnizione frenante e disco freno misurabile con lo spessime-
tro (2). Sostituire il coperchio (4) lubrificandolo leggermente
con grasso bianco RENOLIT HLT2

NOTA Accertarsi che il tappo di protezione esterno e


lanello di tenuta siano correttamente montati, per
evitare infiltrazioni di acqua allinterno del recupera-
tore automatico del gioco.

60863

Montare la molla (1) procedendo in senso inverso rispetto allo Per veicoli senza EBS
smontaggio.
Figura 107
Per tutti i veicoli

Figura 105

49158

49163

Inserire le nuove guarnizioni nella pinza freno (1) e controllare Collegare la connessione elettrica (1) e fissarla al corpo pinza.
che scorrano liberamente nelle proprie sedi. Montare la piastra (4), il pernetto (3) e la copiglia (2).

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


114 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Per veicoli con EBS 527413 Stacco e riattacco pinze freno


Figura 108 Stacco
Per veicoli senza EBS
Figura 110

60860

Montare la piastra (3), il pernetto (2) e la copiglia (1). 49166


Per lo stacco delle guarnizioni frenanti attenersi a quanto de-
scritto precedentemente nel paragrafo, sostituzione delle
guarnizioni frenanti. Rimuovere le fascette (2). Scollegare la tu-
Per veicoli senza EBS bazione (1) di alimentazione cilindro a membrana.
Svitare i dadi (4) e rimuovere il cilindro (3) a membrana.
Figura 109

NOTA I dadi (4) vanno sostituiti una volta smontati.

Per veicoli con EBS


Figura 111

49165

Montare la piastrina (1) di ritegno cavetti del sensore di usura.


Con limpiego del carrello idraulico 99321024 montare le ruo-
te. Abbassare il veicolo. Bloccare i dadi di fissaggio cerchi ruota
alla coppia di serraggio prescritta.
Applicare la coppa di protezione ai mozzi ruota.
Procedere come descritto sul lato opposto.
Ultimate le riparazioni sui freni veicolo, azionare ripetutamen-
60866
te il pedale del freno, con il veicolo in movimento, in entrambi
i sensi di marcia, ottenendo cos lassestamento delle guarni-
Per lo stacco delle guarnizioni frenanti attenersi a quanto de-
zioni frenanti.
scritto precedentemente nel paragrafo, sostituzione delle
guarnizioni frenanti. Rimuovere le fascette (2). Scollegare la tu-
bazione (1) di alimentazione cilindro a membrana.
Svitare i dadi (4) e rimuovere il cilindro (3) a membrana.
Scollegare la connessione elettrica (5) del corpo pinza.

NOTA I dadi (4) vanno sostituiti una volta smontati.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 115

Per tutti i veicoli Figura 114


Figura 112

36407

Bloccare opportunamente, la rotazione del mozzo ruota e con


la chiave 99354207 (1) svitare il coperchio olio (2).
Scaricare completamente lolio.
49167 Figura 115
Rimuovere le viti (3) e staccare la pinza freni (1) completa di
piastra portante (2).

Prestare attenzione allo stacco ed al trasporto della


pinza (1) in quanto pesante e flottante sulla piastra
portante (2).
Tenere la pinza solo sul lato esterno non inserite mai
le dita tra la pinza (1) e piastra portante.

Riattacco

Per il riattacco invertire le operazioni eseguite per lo 36408

stacco ed attenersi alle coppie di serraggio prescritte Svitare la vite (3) di sicurezza. Con la chiave 99388001 svitare
la ghiera di registro (2), sfilare la rondella (4), il cuscinetto (1)
esterno e staccare il disco freno completo di mozzo ruota, il
distanziale e il cuscinetto interno.
520620 Stacco e riattacco mozzi ruote
Stacco Figura 116

Figura 113

38596

Controllare visivamente il diametro dellanello (1) porta guar-


nizione che sia esente da ammaccature o abrasioni accidentali.
Sostituire le guarnizioni interne dei mozzi ruote e se necessa-
77206 rio lanello (1) attenendosi a quanto descritto nella sezione
Assale.
Ruotare il mozzo ruota in modo da portare il tappo (1) a vite Verificare mediante la ghiera di regolazione che la filettatura
verso il basso; svitare il tappo e scaricare lolio in un appropria- (2) sia esente da indurimenti, in caso contrario provvedere ad
to contenitore. eliminarli con mezzi appropriati.
Eseguire lo smontaggio del complessivo frenante opposto,
mantenendo separati i componenti.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


116 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Riattacco Figura 118

Assicurarsi che le superfici di tutti i particolari allinter-


! no del mozzo siano accuratamente pulite, prive di
scorie e bavature.
Lubrificare i cuscinetti con olio Tutela W140/MDA.

Calettare nel fuso il mozzo ruota completo di disco


freno. Infilare sul fuso il distanziale interno quindi posi-
zionare il cuscinetto esterno e la rondella di spalla-
mento
Avvitare e bloccare la ghiera di registro alla coppia
prescritta.
36412

Applicare sulle colonnette del mozzo ruota lattrezzo (1)


Figura 117 99395026 e mediante il dinamometro 99389819 (2) control-
lare che la coppia di rotolamento del mozzo ruota sia del
valore prescritto.

Depositare un cordone di sigillante (Loctite tipo 574)


esclusivamente sulla superficie di battuta del coper-
chio per mozzo proteggendo la parte filettata.

Avvitare a coppia il coperchio (1, Figura 119) per


mozzo.

Figura 119
36411
Assestare con alcuni colpi di mazzuolo in senso assiale sul moz-
zo ruota, ruotarlo in entrambi i sensi per liberare i rulli dei cu-
scinetti. Applicare la base magnetica (1) completa di compara-
tore (2) al mozzo ruota. Disporre lastina del comparatore (3)
perpendicolare al codolo del fuso a snodo.

Azzerare il comparatore con un precarico di 1,5 $ 2 mm.


Muovere assialmente, con lausilio di una leva, il mozzo ruota
e rilevare il giuoco assiale che deve essere di 0,16 mm (valore
massimo).
Conseguito il gioco assiale previsto, bloccare la vite (5) di rite-
gno ghiera (4) di registro alla coppia prescritta.

79068

Ruotare il mozzo ruota fino a quanto il coperchio per mozzo


(1) sia posizionato come indicato in figura. Attraverso il foro
(2) di riempimento, ripristinare nei mozzi ruote la quantit di
olio prescritta. Avvitare il tappo sul coperchio per mozzo (1)
alla coppia prescritta.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 117

Print 603.93.333

REVISIONE PINZE FRENO


Smontaggio Figura 123

Figura 120

79121

Bloccare la pinza in morsa. Rimuovere il coperchio (1) foran-


dolo con una vite Parker.
Figura 121

79124

Smontare la boccola in gomma (1) mediante attrezzo


99372245 (2) (da usare con la vite dellattrezzo 99372237).

Figura 124
79122

Smontare la piastra portante (1) rimuovendo le viti di fissaggio


(2).

Figura 122

79123
79125

Estrarre le bussole scorrevoli (1). Portare la pinza alla pressa.


Inserire unidoneo battitoio nella sede della boccola dottone
(1) (Vedi freccia A). Mediante pressa rimuovere la boccola (1).

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


118 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Figura 125
NOTA Una frenatura regolare dipende molto dallo scorri-
mento della pinza freno sui perni guida.

Controllare le condizioni di usura dei perni di ritegno guarni-


zioni frenanti e delle relative mollette di sicurezza, se presenta-
no deformazioni o usure sostituire i particolari che risultano
deteriorati.
opportuno sostituire tutti i particolari in gomma e in plastica
e la boccola di ottone anche se visivamente non presentano
deformazioni o deterioramento.
Montaggio
Accertarsi che tutti i componenti della pinza freno siano per-
fettamente puliti, eventuali residui abrasivi asportarli con cano-
vaccio non peloso, imbevuto in alcool isopropilico o equiva-
lente.
Figura 126

60742

Portare la pinza al banco e bloccarla in morsa. Mediante chiave


(4), agire sul dispositivo di recupero del gioco in modo da far
uscire il pistoncino (1) dal corpo pinza per un massimo di 30
mm (quota A).
Scalzare la cuffia parapolvere dal corpo pinza e mediante at-
trezzo 99372238 (5) rimuovere i pressori di spinta (1) della
pinza freno unitamente alle cuffie (3) di protezione.

La quota A non deve essere assolutamente superata


! poich i cannotti filettati (2) sono sincronizzati. Se i
cannotti filettati (2) vanno in extra corsa perdono il
sincronismo e la pinza freno deve essere sostituita. Le
parti interne della pinza freno non devono assoluta-
mente essere smontate.
Pertanto non allentare o smontare le viti di ritegno dei 79126
coperchi. Mediante lattrezzo 99372239 (4) (Vedi figura A) montare le
cuffie di protezione (2). Con lo stesso attrezzo 99372239 (4)
montato dallaltro lato (vedi figura B) inserire i pistoncini (1).
Pulizia e controllo dei particolari componenti Mediante chiave (3) agire sul recuperatore di gioco, in modo
Per il lavaggio dei particolari metallici usare una soluzione di ac- da far rientrare i pistoncini (1).
qua calda con detergente Fiat LCD. Figura 127
Con limpiego di spazzola metallica asportare la sporcizia dal
corpo pinza, quindi con pennello eliminare i residui e pulire ac-
curatamente le sedi dei perni guida e delle boccole di scorri-
mento.
Mediante una spazzola sintetica di dimensioni appropriate,
asportare i residui di grasso dalle sedi per boccole di scorri-
mento.
Procedere ad unaccurata soffiatura del corpo pinza mediante
getto di aria compressa.
Con un canovaccio imbevuto in alcool isopropilico o equiva-
lente, pulire accuratamente le boccole di scorrimento.
Controllare le condizioni di usura delle boccole di scorrimento
e relative sedi sul corpo pinza freno, accertarsi che non vi siano
usure o danneggiamenti sulle superfici di scorrimento. Inserire
le boccole nelle sedi, verificare il loro regolare scorrimento,
Inserire le boccole nelle sedi, verificare il loro regolare scorri-
mento, diversamente procedere alla loro sostituzione, o al ri- 79127
pristino, se necessario, delle sedi sul corpo pinza.
Mediante lattrezzo 99372244 (2) (da usare con la vite
dellatrezzo 99372237) montare la boccola in gomma (1).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 119

Figura 128 Figura 130

79128

Montare la boccola di ottone (2) nella sua sede, mediante lat- 60745
trezzo 99372243 (1) (da usare con lattrezzo 99372240 e la
vite dellattrezzo 99372237) bloccandone la rotazione me- Mediante apposito attrezzo 99372242 (2) eseguire lacciacca-
diante un attrezzo (3) idoneo (punzone o cacciavite). tura nel punto ('), in corrispondenza della gola nel corpo pin-
za per evitare spostamenti della boccola in ottone (1).
Verificare che non ci sia bava nella sede della boccola altrimenti
rimuoverla. Cospargerre la boccola di grasso bianco RENO-
LIT HLT2.

Figura 131

Figura 129

79130

Bloccare la pinza in morsa. Montare la cuffia di protezione (2)


mediante lattrezzo (1) 99372237.

NOTA Per il montaggio delle bussole scorrevoli e della pia-


stra portante seguire in modo inverso la procedura
descritta per lo smontaggio.
79129

Portare la pinza alla pressa. Inserire mediante pressa la boccola


(1) di ottone nella sua sede fino a farla fuori uscire dal lato infe-
riore di 1 mm.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


120 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

5274 REVISIONE FRENI A DISCO


POSTERIORI Figura 134
527417 Sostituzione guarnizioni frenanti

Figura 132

72744

Posizionare un contenitore sotto il mozzo ruota per recupera-


re lolio.
Bloccare la rotazione del mozzo ruota (1) mediante lattrezzo
di ritegno 99370317 (3).
39950
Rimuovere le viti (2) e sfilare il semialbero (4).
Figura 135
Sistemare il veicolo su terreno piano. Portare il manettino del
freno di stazionamento in posizione di marcia, allentare i dadi
di fissaggio delle ruote posteriori. Con un cricco idraulico solle-
vare posteriormente il veicolo e appoggiarlo sugli appositi
cavalletti di sostegno. Con carrello idraulico 99321024 (1)
staccare le ruote.

NOTA Procedere nella revisione del gruppo frenante atte-


nendosi per lo smontaggio e revisione della pinza
freno, alla procedura descritta per i freni a disco an-
teriori in quanto analoga.
72745

Sollevare lacciaccatura della ghiera (5). Con chiave 99355175


Esaminare lo stato di usura delle superfici dei dischi freno. Ri- (1) e moltiplicatore 99389816 (2), rimuovere la ghiera (5) di
scontrando valori diversi da quelli riportati nella tabella carat- ritegno cuscinetto mozzo ruota. Rimuovere lanello di sicurez-
teristiche e dati, procedere al suo smontaggio come segue. za (4).
Figura 136
Figura 133

39951
72746

Svitare fino a fondo corsa la vite (2) di sfrenatura manuale del Smontare il mozzo ruota (1). In caso di difficolt, utilizzare per
cilindro combinato (1) e staccarlo dalla pinza freno. lo smontaggio lestrattore costituito da: staffe 99341017 (2),
ponte 99341003 (3) blocchetto 99345049 (4) applicato co-
me illustrato in figura.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 121

Controllare le condizioni del cuscinetto mozzo ruota, del can- Figura 139
notto della scatola ponte e della piastra sopporto pinza, ri-
scontrando usure o danneggiamenti procedere alla sostituzio-
ne del particolare interessato, come descritto nel capitolo Re-
visione mozzi ruota del ponte MS 13175 con freni a disco.

Figura 137

72755

Avvitare lattrezzo 99370700 (2) sul cannotto (1) della scatola


ponte.
Lubrificare la superficie esterna dellattrezzo (1) con Tutela
Truck FeAxle.

Figura 140
72748

Rimuovere le viti (2) e staccare il mozzo ruota (1) dal disco


freno (3). Eseguire la tornitura e rettifica del disco freno co-
me descritto nel capitolo o procedere alla sostituzione se
necessaria.

Figura 138

72757

Montare il mozzo ruota (3) sul cannotto della scatola ponte


e con comparatore (1) a base magnetica controllare che ler-
rore di coassialit della ruota fonica (2) non sia superiore a
0,2 mm. Smontare il mozzo ruota (3).

Figura 141

72749

Lo smontaggio della ruota fonica (1) dal mozzo ruota (2) lo


si esegue con mezzi generici.
Per il montaggio scaldare la ruota fonica a ~150C e montarla
sul mozzo ruota (2).
A montaggio ultimato assicurarsi che la ruota fonica (1) appog-
gi correttamente sulla sede del mozzo.

72748

Montare il disco freno (3) sul mozzo ruota (1) e avvitare le


viti (2).

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


122 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Figura 142 Figura 145

72760
72758
Bloccare la rotazione del mozzo ruota (2) con lattrezzo
Imbragare il disco freno (1) con fune, agganciare questultima 99370317 (4) e serrare le viti (3) fissaggio disco freno (1) al
ad un sollevatore e montare il mozzo ruota (2) sul cannotto mozzo ruota alla coppia prescritta.
della scatola ponte.
Smontare lattrezzo 99370700 (3). Figura 146

Figura 143

72761

Spalmare, sigillante IVECO 1905685 (LOCTITE 14780) le su-


perfici di contatto, flangia del semialbero, mozzo ruota e intro-
72759 durre il semialbero nella scatola ponte.
Avvitare le viti (2) di fissaggio semialbero (3) al mozzo ruota
Posizionare lanello di sicurezza (4) in modo da inserire la lin- e serrarle mediante chiave dinamometrica (4) alla coppia pre-
guetta nella scanalatura del cannotto, infine avvitare la ghiera scritta. Smontare lattrezzo 99370317 (5).
(5).
Con la chiave 99355175 (1), il moltiplicatore 99389816 (2) e Figura 147
la chiave dinamometrica (3), serrare la ghiera (5) alla coppia
prescritta.
Figura 144

39954

Dopo aver revisionato e rimontato il gruppo frenante, mon-


tare il cilindro (1) attenendosi alla procedura descritta per il
cilindro freno anteriore.
74371 Alimentare il cilindro (1) agendo sul freno di servizio e chiu-
A serraggio ultimato con apposito attrezzo eseguire lintaglio dere la ghiera di fissaggio alla coppia prescritta con la chiave
e la piegatura antisvitamento della ghiera, come indicato in fi- 99356006. Ripristinare il funzionamento dei cilindri (1) di
gura. comando freno di stazionamento riavvitando completamente
La freccia indica il senso di svitamento della ghiera. la vite (2).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 123

Print 603.93.333/A

527411 TORNITURA E RETTIFICA DEI


Figura 148 DISCHI FRENO

Figura 150

40564

Con limpiego del carrello idraulico 99321024 montare le 35707


ruote. Abbassare il veicolo. Bloccare i dadi di fissaggio cerchi
ruota alla coppia di serraggio prescritta secondo lo schema - Calettare sullalbero del tornio 99301001 (2) il disco fre-
rappresentato in figura. no (1) completo di mozzo;
Procedere come descritto sul lato opposto.
A operazioni ultimate avviare il motore per effettuare la - calzare sullalbero una serie di distanziali che eliminino il
ricarica dellimpianto pneumatico. gioco assiale del gruppo, avvitare il dado di bloccaggio ed
Avviare il veicolo, azionare ripetutamente il pedale del freno, applicare il supporto dellalbero del tornio;
in entrambi i sensi di marcia, ottenendo cos lassestamento - posizionare il portautensili (3) in asse con il disco freno (1),
delle guarnizioni frenanti. quindi regolare la profondit degli utensili;
- procedere alla tornitura del disco freno (1), operando in
una o pi passate di asportazione, a seconda delle rigature
riscontrate.

527411 REVISIONE DISCHI FRENO Figura 151

Figura 149

38597 35704

Esaminare lo stato di usura delle superfici dei dischi freno.


Riscontrando valori diversi da quelli riportati nella tabella ca- Mediante lapposito apparecchio per rettifica 99301001 (1)
ratteristiche e dati effettuare le operazioni di tornitura e rettifi- applicato al tornio 99301001, procedere alla rettifica di en-
ca dei dischi freno, e se necessario sostituirli. trambe le superfici di lavoro del disco freno.
Rimuovere le viti (1) e staccare il mozzo (2) dal disco (3).
Sostituire il disco (3) e rimontarlo seguendo la procedura in-
versa a quella precedentemente descritta.
NOTA Durante loperazione di rettifica, procedere gradual-
mente con lavanzamento della molla a settori, fino
NOTA Per una frenatura regolare sostituire sempre una se- ad asportare totalmente i residui di tornitura.
rie completa di dischi per ogni asse.

Print 603.93.333/A Base Giugno 2004


Revi Ottobre 2005
124 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

FRENI A TAMBURO
Print 603.93.333

Figura 152

60867

VISTA FRENI A TAMBURO PERROT

Figura 153
SEZ. AA

52875

VISTA FRENI A TAMBURO TIPO SIMPLEX (ROCKWELL)

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 125

5272 REVISIONE FRENI A TAMBURO


Per freni a tamburo tipo Perrot e Rockwell Per freni a tamburo tipo Perrot

Figura 156
527230 Smontaggio freni posteriori
a tamburo
Figura 154

40513

Scollegare la connessione elettrica (1) per cavo segnalatore


40511 usura guarnizione frenante.
Sistemare il veicolo su terreno in piano; togliere i coperchietti
di riparo dei dadi fissaggio ruota e allentare i dadi stessi. Figura 157
Sollevare posteriormente il veicolo e appoggiarlo su appositi
cavalletti.
Posizionare il carrello idraulico 99321024 sotto le ruote.
Togliere i dadi di fissaggio ruote e staccare le medesime.
Svitare, fino a fondo corsa, la vite (2) di sfrenatura manuale del
cilindro combinato (1).

Figura 155

40514

Togliere le molle (2) di richiamo ganasce.


Smontare la ganascia superiore (1).

Figura 158

40512

Togliere le viti di fissaggio del tamburo freno (1) al mozzo


ruota (2); avvitare due appropriate viti ( ) nei fori del tam-
buro ed estrarre questultimo dal mozzo ruota.

40515

Svincolare il cavo (1) per segnalatore usura guarnizioni dalle


mollette del piatto portafreno (3) e sfilare il cavo stesso dal
riparo (2).
Smontare la ganascia inferiore (5).
Togliere i tasselli semicircolari (4).

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


126 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Figura 159 Per freni tipo Perrot

Figura 162

40516
Scollegare le tubazioni (1 e 2) dai raccordi (3 e 4) e smontare 40517

questi ultimi dal cilindro combinato (5).


Con chiave 99356006 (7) allentare la ghiera (6). Sfilare lunit a cuneo di comando (1) dal corpo freno (2).
Ruotando in senso antiorario il cilindro combinato (5) smon-
tare lo stesso dal corpo freno. Figura 163
Per freni tipo Rockwell
Figura 160

40518

Scalzare le cuffie di protezione (4) dal corpo freno (6) e sfilare


40867 le unit di regolazione costituite dai particolari (1, 2, 3, 4 e 5).
Sganciare le molle (2), di richiamo ganasce (1) con lausilio
della pinza 99357111. Staccare la ganascia (1) e scollegare la
connessione elettrica, svitando il dado di fissaggio per cavo se-
Figura 164
gnalatore usura guarnizione frenante, posto su di essa.

Figura 161

40519
40868

Scollegare le tubazioni (1) dalimentazione cilindro freno (2). Svitare le viti di guida (6 e 7) ed estrarre i particolari (1, 2, 3,
Con chiave 99356006 (3) sbloccare la ghiera e staccare il cilin- e 4), dal corpo freno (5).
dro freno (2).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 127

Print 603.93.333

Per freni tipo Rockwell

Figura 165 Figura 168

40869
40872
Sfilare le unit a cuneo (1) di comando del corpo freno (2).
Controllare lo stato di usura delle sedi per perni sul corpo
Figura 166 freno (1), se presentano rigature, o usure eccessive sostituire
i corpi freno anomali.
Per freni tipo Rockwell e Perrot
Esaminare lusura dei tamburi per stabilire il loro eventuale
reimpiego.
Misurare il diametro dei tamburi con un calibro a corsoio senza
angolare i bracci.
Misurare il diametro in pi punti per stabilire lovalit e lusura,
considerando anche la profondit delle rigature presenti sulla
superficie frenante.
Tolleranza ammessa sullovalit e/o eccentricit 0,25 mm.
Se si riscontra unusura o delle rigature tali da non consentire
40870
il ripristino mediante la tornitura della superficie frenante,
oppure, evidenti segni di surriscaldamento, procedere alla
Sfilare le unit di regolazione (1 e 3) complete dal corpo freno sostituzione del tamburo (vedere tabella Caratteristiche e
(2). dati).
Controllare le condizioni delle ganasce freno, se si riscontrano
Figura 167 incrinature sostituirle.
Se la superficie frenante delle guarnizioni presenta tracce di
unto, occorre accertare la causa ed eliminarla.
Lo spessore minimo ammesso delle guarnizioni frenanti di
4,7 mm, misurato in corrispondenza dellultimo rivetto, dalla
parte opposta al cilindretto, della ganascia con sensore di
usura.
Riscontrando un valore inferiore o di poco superiore proce-
dere alla loro sostituzione.
Controllare lintegrit e/o lefficienza del cavo per segnalazione
usura guarnizione frenante.
Controllare lintegrit e/o lefficienza delle molle di richiamo
ganasce.

60217

Svitare le viti di guida (2) ed estrarre i perni di spinta (1) com-


pleti di boccole di regolazione e relative molle.
Rimuovere i perni di reazione (3).
Procedere allo smontaggio della ruota e dell intero gruppo
frenante sul lato opposto, mantenendo separati i componenti.
Print 603.93.333 Base Giugno 2004
128 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Per freni tipo Perrot


Figura 169 Figura 171

71786

35711
Sfilare dal perno di spinta (2) la guarnizione di tenuta (1). Con-
trollare lo stato di usura del perno di spinta (2) e delle superfici
Scomporre le unit di regolazione automatica. dei piani inclinati (3) sui quali agiscono i rulli di comando aper-
Pulire accuratamente tutti i singoli particolari componenti i tura ganasce.
gruppi frenanti. Verificare lo stato di usura della dentatura delle
boccole (2 e 3) di regolazione, accertarsi del regolare scorri-
mento delle boccole (2) avvitandole sui relativi perni di regi-
strazione (1).
Controllare lo stato delle molle (4) e dei perni di spinta (5).
Controllare le sedi dei perni di spinta (5) sul corpo freno,
riscontrando rigature, ammaccature o usura eccessiva, sosti-
tuire il corpo freno.

Per freni tipo Rockwell


Figura 170

Figura 172

38357

Scomporre le unit di regolazione automatica.


Svitare le boccole di regolazione (3) dai perni di registrazione
(2) quindi sfilare le guarnizioni di tenuta (1).
Verificare lo stato dusura della dentatura elicoidale esterna
delle boccole di regolazione, accertarsi del regolare scorri-
mento delle boccole in avvitamento sui relativi perni di regi-
strazione. 38360

Controllare lo stato dusura della dentatura dei perni di guida


(3), lintegrit delle relative molle di compressione (2), e delle
rondelle in rame (1).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 129

Per freni tipo Rockwell


Figura 173 527231 Tornitura tamburi
Misurare il diametro dei tamburi con limpiego di un calibro
a corsoio senza angolare i bracci, rilevare il diametro in pi
punti per stabilire lovalit e lo stato di usura.

Figura 174

35713

Controllare che i gruppi a cuneo scorrano agevolmente, ed i


particolari non presentino abrasioni.

NOTA In caso di usura dei particolari che compongono le


unit a cuneo, si deve sostituire lunit a cuneo com-
pleta. 40520

Montare nel tamburo freno (1) lattrezzo 99372213 (2).


Calettare il gruppo cos costituito sullalbero del tornio
99301001 (3).
Calzare sullalbero una serie di distanziali che eliminino il gioco
assiale del gruppo, avvitare il dado di bloccaggio ed applicare
il supporto del tornio.
Applicare sul tamburo freno lapposita fascia antivibrazioni.
Eseguire la tornitura dei tamburi asportando in pi fasi la quan-
tit di materiale necessaria per eliminare le imperfezioni riscon-
trate.
Al termine della tornitura smontare dal tornio il tamburo freno
e procedere ad unaccurata pulizia del medesimo.

La massima maggiorazione diametrale consentita dei


! tamburi riportata sul tamburo stesso.
Questo limite non deve essere assolutamente supe-
rato in quanto verrebbero pregiudicati leffetto fre-
nante e le caratteristiche di resistenza dei tamburi.

Accoppiare le guarnizioni frenanti adeguate per ogni


! singolo tamburo in funzione della maggiorazione.
Ogni asse del veicolo deve essere equipaggiato con
guarnizioni del medesimo tipo.

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


130 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

527233 Sostituzione guarnizioni frenanti Montaggio


Per freni a tamburo tipo Perrot
Figura 175
Figura 177

77085

Eseguire lo stacco delle guarnizioni frenanti usurate dalle gana- 40519

sce mediante limpiego della pressa ad aria compressa


Ingrassare i particolari (1, 2, e 3) e introdurli, nellordine, nel
99305087 (1).
perno di spinta (4).
Ingrassare linterno del corpo freno (5) e montare i perni di
NOTA Dalle ganasce inferiori aprire le linguette della graf- spinta (4) vincolandoli mediante i perni di guida (6 e 7).
fetta (6) liberando la boccola (7). Smontare a questo
punto lindicatore usura guarnizione (8) con il relati-
vo cavo. Figura 178

Posizionare le ganasce complete (4) sul piatto di appoggio re-


golabile (5).
Con lo scalpello (2) inserito nella testa operatrice della pressa
(1) tranciare le teste dei rivetti (3).
Espellere i rivetti dalle ganasce.
Eseguire una accurata pulizia delle ganasce mediante lavaggio
e soffiatura.

Figura 176

35714

Ricomporre le unit di regolazione ingrassando scrupolosa-


mente le superfici di scorrimento.

17256

Applicare sul supporto mobile (4) della pressa il perno di ap-


poggio (5)
Procedere alla chiodatura delle guarnizioni frenanti (3) sulle
ganasce (2) con limpiego del battitoio (1) inserito nella testa
operatrice della pressa.

NOTA La corretta esecuzione della chiodatura delle guarni-


zioni frenanti, si effettua iniziando dal centro, esten-
dendola gradualmente allesterno dei settori frenanti.

Montare il cavo usura guarnizione invertendo le operazioni


descritte per lo smontaggio.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 131

Per freni a tamburo tipo Rockwell


Figura 179 Figura 181

38364

60220
Montare sulle unit dei perni di regolazione (1) le guarnizioni
di tenuta (2); ingrassare la filettatura dei perni (1).
Avvitare il particolare (1) e introdurlo nel perno di spinta (6).
Avvitare le boccole di regolazione (3) completamente ed in-
Ingrassare linterno del corpo freno (5) e montare i perni di
grassarle scrupolosamente sul diametro esterno.
spinta (6) in modo che lasola sia rivolta verso i perni di guida
Ingrassare il diametro interno dei perni di spinta (4).
(4).
Ingrassare e inserire i perni di guida completi (4) nelle sedi del
corpo freno (5); accertarsi che siano inserite le rondelle (2) ed
Durante gli interventi di riparazione dei freni, sostitui- avvitare alcune spire.
! re le guarnizioni di tenuta dei perni di reazione e di
spinta. NOTA I perni di guida (4) devono essere montati in modo
Per la lubrificazione dei componenti usare grasso che i naselli (3) scorrano nelle appositi sedi dei fori
Rockwell RBSK 0253. del corpo freno (5).

Per freni tipo Rockwell e Perrot


Figura 180 Figura 182

36755 36755

Inserire le unit di regolazione (1) nel corpo freno (3) orien-


Montare i perni di reazione (1) con linclinazione (dello stesso) tando il fermaglio come indicato in figura.
di 15! verso la ganascia primaria, ed ingrassare abbondante- Calzare la cuffia di protezione (2) nellapposita scanalatura del
mente i diametri interni dei supporti. corpo freno (3).

Print 603.93.333 Base Giugno 2004


132 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Per freni tipo Perrot Per freni tipo Perrot e Rockwell


Figura 183 Figura 186

40523 40524
Avvitare completamente le unit di regolazione (2) e svitare Con lapparecchio 99301006 (2) tornire le guarnizioni frenanti
di un giro. (1).
Si attua in tal modo linizio intervento del recupero automatico
dellusura delle guarnizioni frenanti. Per freni tipo Perrot
Allineare la fresatura del tassello (1) di appoggio ganasce con
lasola del fermaglio (3). Figura 187
Per freni tipo Rockwell
Figura 184

40525
Posizionare i tasselli semicircolari (5) sul perno (4) di supporto
ganasce e montare la ganascia inferiore (6).
60222 Inserire il cavo per segnalatore usura guarnizioni nelle mollette
( ) e nel foro del freno (1); inserire le molle di richiamo (3
Inserire i perni di reazione (1) nel corpo freno (2). e 7) sulla ganascia (6).
Figura 185
Figura 188

71787
40514
Con limpiego del calettatore 99373002 (1) eseguire il pian-
taggio degli anelli metallici delle guarnizioni di tenuta sul Montare la ganascia superiore (1) e agganciare alla stessa la
gruppo freno (2). molla (2) e quindi la molla (7, Figura 187).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 133

Per freni tipo Rockwell


Figura 189 Figura 191

40514A

60227
Svitare le unit di regolazione (1 e 2) in ugual misura fino ad
Collegare la connessione elettrica per cavo segnalatore usura ottenere il diametro A, inferiore di 2 mm del diametro del
guarnizioni (2) aiutando il dado di fissaggio sulla ganascia. Mon- tamburo freno da montare.
tare le ganasce (1) nellapposita sede in modo che la scritta
Anchor stampigliata sulla ganascia sia in prossimit dei perni
di reazione e rivolta verso loperatore.
Agganciare le molle di richiamo ganasce servendosi dellattrez- Figura 192
zo 99372211 (3).

Per freni tipo Rockwell e Perrot


40529
Figura 190
Montare il tamburo freno (1) e fissarlo al mozzo ruota (2)
mediante le viti (3).

Figura 193

40530
40527

Disponendo dellapparecchio 99305079 (2) anzich del Ingrassare lunit a cuneo di comando (1); inserirla nella pro-
99301006 (2, Figura 186) tornire le guarnizioni frenanti (1). pria sede facendo attenzione che i rulli ( ) si posizionino nella
relativa pista di scorrimento
Print 603.93.333 Base Giugno 2004
134 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Figura 194 Figura 196

36757

Avvitare manualmente la ghiera (1) sul cannotto (2) fino a 40564


fondo corsa.
Applicare della pasta di tenuta non indurente tipo LOCTITE Montare le ruote e serrare i dadi di fissaggio alla coppia pre-
573 sui primi filetti del cannotto. scritta secondo lo schema rappresentato in figura.

A operazioni ultimate avviare il motore per effettuare la


ricarica dellimpianto pneumatico.
Avviare il veicolo, azionare ripetutamente il pedale del freno,
in entrambi i sensi di marcia, ottenendo cos lassestamento
delle guarnizioni frenanti e il recupero del giuoco fra
guarnizioni frenanti e tamburo.

Figura 195

40531

Avvitare a fondo il cilindro combinato (5) nella propria sede.


Verificare che i fori per i raccordi di alimentazione risultino
nella stessa posizione riscontrata allo smontaggio, in caso
contrario svitare opportunamente il cilindro combinato.
Montare i raccordi (3 e 4) e collegare le tubazioni (1 e 2) di
alimentazione.
Alimentare le sezione a membrana del cilindro combinato
agendo sul freno di servizio.
Mediante la chiave 99356006, serrare la ghiera (7) alla coppia
prescritta.
Collegare la connessione elettrica (6) per cavo segnalatore
usura guarnizioni frenanti.
Ripristinare il funzionamento del cilindro combinato (5) avvi-
tando completamente la vite (8).

Base Giugno 2004 Print 603.93.333


STRALIS AT/AD IMPIANTO PNEUMATICO FRENI 135

Print 603.93.333/A

SISTEMA ESP
Modulo ESP

Figura 197

106256

1. Interfaccia linea CAN 2. Microprocessore 3. Accelerometro 4. Sensore di imbardata

Ubicazione modulo ESP

Figura 198

89009

1. Modulo ESP 2. Perno di riferimento per il montaggio

Print 603.93.333/A Base Giugno 2004


Revi Ottobre 2005
136 IMPIANTO PNEUMATICO FRENI STRALIS AT/AD

Sensore angolo di sterzatura


Figura 199

106257

Autoapprendimento e Calibrazione del sistema ESP


Dopo lavori assistenziali occorrono diverse fasi di verifica per garantire il funzionamento perfetto del sistema ESP e per evitare che
durante la marcia del veicolo possano attivarsi interventi di regolazione non specificati.
Il rilevamento delle dati basi per la verifica del sistema e il suo adattamento, eseguito in maniera autonoma dal sistema, potr avvenire
soltanto durante la marcia.
necessario, a determinate condizioni marginali, percorrere un breve tratto diritto e una curva a destra e sinistra.
Nel dettaglio che segue vengono evidenziati gli interventi di riparazione che richiedono la calibrazione e/o lautoapprendimento.
La sola Calibrazione su strada si effettua nel caso di:
- Lavori sul sistema di guida (sostituzione, modifica o riparazione della scatola del cambio, della tiranteria, regolazione del passo,
....) vale a dire, generalmente tutti i lavori in cui sinterrompe il percorso dal sensore dellangolo di sterzata fino alla ruota oppure
quando si provvede ad una regolazione della sterzata.
- Sostituzione della CBU (Central Brake Unit) del sistema.
- Sostituzione del sensore angolo sterzo.
Lautoapprendimento con strumento di diagnosi (specifico per modulo ESP) con successiva calibrazione su strada si effettuano
nel caso della:
- Sostituzione del modulo ESP.
Procedura di calibrazione
La calibrazione si esegue in strada effettuando un percorso che di seguito verr descritto.
Prima di effettuare il percorso:
- verificare il corretto montaggio di tutti i componenti dellimpianto di sterzatura (tiranteria ed organi meccanici dallinsieme lato
ruote al volante).
- posizionare il veicolo con le ruote dritte e il volante in posizione di centro guida.

NOTA La sostituzione di un componente ESP determina laccensione della spia gialla di errore associata al codice
5808 sul display del Cluster.

Percorrere un tratto in marcia rettilinera seguito da una curva a sinistra ed una destra per attivare la funzione di calibrazione. Per
completare la procedura eseguire almeno 5 curve per ogni direzione nel pieno intervallo di sterzata. Lavvenuta calibrazione del
sistema ESP si verifica visivamente con lo spegnimento della spia gialla di errore sul display del Cluster.

Base Giugno 2004 Print 603.93.333/A


Revi Ottobre 2005