Sei sulla pagina 1di 4

11 FEBBRAIO > 5 APRILE 2017

I CAPRICCI DI GOYA

INAUGURAZIONE
SABATO 11 FEBBRAIO alle 11.30

E per i bambini
delle scuole primarie ...
UN GIRETTO
INTORNO A GOYA
offerta formativa gratuita
visite guidate
laboratori creativi

Contattateci!
tel. 336341038

si ringraziano:
il Collezionista per il prestito delle opere

T
S TRAFILERIE DI SAN GIOVANNI SPA
G
PROFESSIONALITA
DAL 1947

ANNI

Lecco, Via A. Visconti 12 - Tel. +39 0341365488 - Cell. +39 336341038


info@galleriabellinzona.it - www.galleriabellinzona.com
Orario di galleria: marted - sabato 14.30 : 19.00 | sabato e domenica 9.00 : 12.30 | altri orari su appuntamento
NOTE BIOGRAFICHE

F
rancisco Goya y Lucientes
(Fuendetodos/Saragozza 1746
- Bordeaux 1828), pittore e
incisore spagnolo.

Avviato alla pittura, nel 1763 si


trasferito a Madrid, ove ha ottenuto
il favore degli ambienti di corte e ha
ricoperto incarichi pubblici di un
certo prestigio. Solo verso i trentanni
ha iniziato lattivit incisoria, che
comprende quasi trecento opere,
inizialmente con lavori di soggetto
sacro, influenzati dallo stile di G.
B. Tiepolo. Appartengono a questo
periodo anche le venticinque acqueforti
(oggi ne restano diciassette) tratte
da soggetti di Velasquez, in alcune
delle quali ha utilizzato lacquatinta,
tecnica da poco diffusa in Spagna.

G. si dedicato allincisione nei


momenti in cui avvertiva il bisogno
di isolamento e di solitudine, ma 1. Autoritratto
soprattutto dopo il 1793, quando
stato colpito da una malattia che lo ha di acquatinta intorno al 1819, ma
reso completamente sordo. pubblicate solo postume. A conclusione
della sua attivit artistica, tra il 1824-
Ha eseguito le ottanta tavole dei 1828, si trasferito in Francia e qui ha
Capricci (acqueforti e acquetinte), la eseguito ventidue litografie, tra cui la
cui prima edizione risale al 1799. I serie de I Tori di Bordeaux.
rami sono conservati alla Biblioteca
Nazionale di Madrid. La serie delle Ha praticato anche la maniera nera
ottanta tavole dei Disastri della Guerra, (il Colosso). Con la sua opera grafica
terminata nel 1820, stata pubblicata G. ha affrancato lincisione dal
molto pi tardi. Questa serie una riproduzionismo ed ritenuto il punto
denuncia violenta e spietata delle di passaggio fra lincisione antica e
superstizioni, dellignoranza e delle quella moderna.
prepotenze della classe dominante.
Bibl.: Delteil, XIV-XV, 1922; E Lafuente
In questi stessi anni ha eseguito Ferrari, Goya. Gravures et Lithographies,
anche le quarantaquattro acqueforti Parigi 1961; Th. Harris, Goya. Engravings
della Tauromachia, realizzate tra il and Lithographs, Oxford 1964 (ristampa:
1815 e il 1816. San Francisco 1983). [SDF]

Lultima grande serie incisa da G. (Testo rivisto e corretto e tratto da: P.


costituita dalle ventidue tavole dei Bellini, Dizionario della stampa darte,
Disparates (nota con il nome Proverbi), A. Vallardi, 1a Edizione, novembre
realizzate in acquaforte con aggiunte 1995, Garzanti Editore.)
I CAPRICCI

I
Capricci sono 80 incisioni 1770, dopo avervi lungamente
(acqueforti e acquetinte) lavorato. Gli scambi grafici
realizzate da Goya tra il tra Venezia e Goya sono
1796 e il 1798 con tecnica assai numerosi: dai Guardi
assai complessa e anche al Longhi, al Canaletto, la
innovativa. lezione grafica del Settecento
veneziano viene ampiamente
Per la prima volta lacquaforte assorbita dal prodigioso genio
esprime il mostruoso alla spagnolo.
maniera della pittura di
12. A caccia di denti Bosch, cos da far valere II titolo designa un ambito
lapologia della ragione, cui pi duttile e ironico, allude
Goya finisce con lo spalancare piuttosto a una fantasia
la visione allirrazionale. giocosa, che non alla profonda
Luso infine di grandi zone riflessione dello spagnolo;
di acquatinta, rappresenta esso viene da Goya utilizzato
la soluzione pi originale, per indicare quello scarto
nonch la pi moderna, al dalla norma che la sua opera
problema del contrasto luce- vuole rappresentare.
ombra.
Dietro il capriccio c la
Si veda la potenza creativa ed verit di un autore che ha
36. Malanotte evocativa della luce in Caravaggio, lottato contro i mali del
o, nella tradizione olandese, in tempo, carnefice e vittima di
Rembrandt, capaci, mediante una situazione di confine,
questo modo di rappresentarla, posta ad intercapedine tra
di mettere in scena la vita. due grandi epoche, tra due
modi di intendere larte e il
Con tali presupposti e attraverso suo messaggio.
losservazione realistica del mondo
popolare, Goya rappresenta la Da qui la sua grandezza e il suo
realt delluomo e la sua storia, isolamento, da qui la nostra
impara a scrutare e ad esprimere ammirazione - dal momento
il suo volto esterno, la societ, il che Goya pi vicino a noi di
38. Bravissimo costume, le guerre e insieme il quanto non lo fosse rispetto
volto pi intimo, pi nascosto, ai suoi contemporanei - ma
proprio dellindividualit profonda da qui anche, ed era implicito
e dei suoi fantasmi. nelle parole che abbiamo
utilizzato, il suo isolamento,
I Capricci recano un titolo la scomunica nei suoi
desunto dallarea culturale confronti dellintellighenzia
italiana: Goya conosceva le dei suoi tempi, il ritiro
opere dei nostri grandi incisori censorio della serie di tavole
del Settecento veneto. che presentiamo, in quanto
troppo violente e veritiere nei
Non dimentichiamoci infatti confronti di usi e costumi
39. Perfino suo nonno che Tiepolo muore a Madrid nel diffusi nel bel mondo.
Come noto i Capricci sono nella scarsa diffusione; scarsa,
editi direttamente da Goya nel per non dire del tutto nulla.
1799. Attraverso la Calcografia
Nel Diario di Madrid, infatti, Nazionale della Reale Accademia
il 6 febbraio dellanno di Madrid, ledizione che viene
indicato, compare lannuncio successivamente edita deve
pubblicitario dellalbum dei attendere oltre mezzo secolo: la
Capricci: lannuncio parla seconda edizione del 1855.
di soggetti bizzarri, ma gi si
premunisce contro eventuali Il nome e la fama dellautore
critiche, aggiungendo che sono ormai ampi; le tirature 40. Di che male morir?
la critica degli errori e dei vengono presumibilmente
vizi umani (che pur sembra diffuse in termini rapidi,
specifica della retorica e della se le edizioni successive si
poesia) pu essere anche susseguono a ritmi sempre
argomento di pittura. pi elevati: 1868, 1879, dal
1881 al 1886, fino a giungere
Subito dopo, prima di dare alla dodicesima edizione nel
indicazioni circa il luogo in 1937.
cui si pu trovare lalbum
per lacquisto (un negozio di Durante la guerra civile
profumi e liquori; lalbum spagnola, a cura del Ministero
posto in vendita a trecentoventi della Pubblica Istruzione, a 41. N pi, n meno
reali), Goya annota che i mano a mano che ci si allontana
soggetti rappresentati sono di dalledizione principe del 1799,
carattere immaginario, dal il segno tende ad affievolirsi
momento che lautore non ha e a mostrare lusura dei rami
seguito modelli, n ha voluto e spesso la non perfetta cura
imitare la natura. dellimpressione.

Sono precauzioni che non lo I Capricci vivono ancora


salvano dalle ire dei potenti; lultima luce della cultura dei
la vendita fu modesta; dopo Lumi, pur se balugina, qua e l,
una ventina di giorni, Goya fu gi il sapore dellinvoluzione.
48. Spioni
costretto a ritirare dal mercato
lalbum, immagazzinando sia Uno dei pi significativi
gli album residui sia i rami interpreti dei Capricci,
originali. individua dodici temi, allinterno
delle 80 tavole: satira sociale,
Quattro anni dopo, album satira politica, satira
e rami furono donati al re clericale, satira erotica,
(luglio 1803); il re accett e satira della bruttezza, satira
concesse in cambio al figlio filosofica, satira letteraria,
del pittore di corte una borsa amori tragici, asinerie,
di dodicimila reali allanno. stregonerie, usanze,
La modernit dellopera superstizioni.
indirettamente leggibile anche 64. Buon viaggio