Sei sulla pagina 1di 2

Storia della medicina

Aristotele biologo e anatomista


lanatomia nasce con Aristotele , perch per lui la conoscenza nasce con i dati di s
enso
lui studia gli animali , non solo nel comportamento , ma anche le loro parti
lui sicuramente non stato il primo a fare dissezioni, ma non ci sono testimonian
ze sicure su studi anatomici precedenti
omero parla delle ferite perch era importante ripararle perch era importante
fa dissezioni , con aiuto dei suoi discepoli, ma le esalta , perch le ritiene di
fondamentale importanza . Il piacere che se ne trae immenso perch osserviamo loper
e dellartefice massimo, la natura, vale pi di ogni capolavoro.
disseziona solo animali , in maniera molto estensiva per capire le parti delluomo
, poi descrive anche tutti gli organi principali . Compie molti errori , ma vist
a la sua autorit sono stati considerati veri per secoli.
il cervello una massa fredda che serve per raffreddare il corpo, il corpo contro
llato dal cuore che la sede del calore innato (sede centrale di tutto)
non distingue vene arterie tendini .
il cuore per lui ha 3 ventricoli, chi ha il cuore senza articolazione ottuso , l
a diverso dimensione o forma del cuore influenza il carattere.
le donne sono distinte, superiori agli animali ma non troppo , per caratterizzate
da aspetti negativi , ha gli organi spostati a sinistra mentre gli uomini a des
tra.
non si preoccupavano per gli uomini, ma cera comunque la sacralit delluomo e della
sua anima, quindi Aristotele non apre mai uomini
Medicina alessandrina: Erofilo ed Erasistroto IV-III secolo
sono vissuti nel periodo di formazione del periodo ellenistico
quel che sappiamo sono pi leggende che storia certa
usano loscultazione del polso
fanno anche vivisezione , tagliano corpi vivi , per vedere esattamente colore po
sizione (erano criminali quelli dissezionati) (abbiamo la testimonianza di Celso
)
erano attivi ad Alessandria ( la sua biblioteca era una sorta di centro di ricer
ca)
siamo certi che hanno visto cadaveri umani perch alcune parti sono cos solo nelluom
o
Erofilo studio il cervello e il sistema nervoso, e distingue nervi sensori e mot
ori , ma anche gli organi genitali
Erasistrato descrive il sistema vascolare cuore e vasi , eppure era convinto che
le arterie contenessero aria , ne era talmente convinto che trovava giustificaz
ioni per il sangue che usciva che veniva dallintorno per lui
SINTESI
IPPOCRATE non fa pratica dissetoria , scarse conoscenze anatomiche e fisiologich
e (teorie analogiche dei processi fisiologici), teoria umorale
MEDICI ALESSANDRINI grande sviluppo delle conoscenze anatomiche di cervello cuor
e reni intestino fegato , pancreas, organi riproduttivi
ERASISTRATO fisiologia basata sul sistema dei tre vasi. Per lui la salute del co
rpo regolata dai sistemi dei 3 organi principali : cuore fegato e cervello . Men
tre i vasi erano inerti ed da questi che nasceva la malattia
la malattia deriva dal problema ai sistemi che vanno in commistione
PATOLOGIA
malattia secondo Ippocrate
GALENO medico e filosofo
le sue opere sono considerate talmente importanti , che la tradizione precedente
si persa
vissuto nel secondo secolo a.C.
Galeno greco e scrive in greco ma vive a Roma
si vanta di praticare la medicina per amore della scienza e dellumanit , non per n
ecessit
Galeno oltre a curare ferite , cura anche la dieta ed osserva i risultati sui gl
adiatori

fa dimostrazioni pubbliche
la pulsazione ritenuta molto importante
OPERA DI PSICOLOGIA: sulle opinioni di Platone e di Ippocrate: riprende la tripa
rtizione dellanima di Platone abbinandola agli studi anatomici. LA teoria dellanim
a molto concreta > teoria fisiologica . Le tre parti sono cervello cuore e fegat
o. Lappetito anche sessuale viene collocato nel fegato. Lanima si identifica con g
li organi (visione organicista). Allanima fa capo il cervello dove c la parte razi
onale. Nel cuore c la parte emotiva, il cuore presiede a tutte le funzioni non vol
ontarie. Il fegato il principio delle vene, le vene hanno sangue come le arterie
, ma non mescolato ad aria, ma ricco di nutrimento.
Anche Harvey che dimostra la circolazione del sangue, gli attribuisce maggiori f
unzioni. Lagire di cuore e non di mente e riferito proprio alla visione Galenica.
Continua a credere negli umori. In un malato si deve capire lumore in eccesso e i
n base a quello somministrargli una terapia. Il medico deve praticare lanatomia,
e perci come Erasistrato, le malattie non sono generali ma locali. Elabora il con
cetto di funzione lesa, si deve esaminare in maniera obbiettiva , individuare lap
parato non funzionante e in particolare la zona. Galeno studia i nervi, quindi c
apisce che patologie che sembrano periferiche , in realt si insediano altrove.
Galeno elabora la dietetica e vi scrive un trattato (ippocrate si occupa di ci ch
e deve dar da mangiare ai malati riparatore). Lui descrive un modello ideale da
mantenere a vita, a cui i suoi pazienti dovevano cercare di avvicinarsi il pi pos
sibile