Sei sulla pagina 1di 2

ORIGANO

L'origano (Origanum, L. 1753) un genere di piante aromatiche, erbacee o sub-arbustive,


appartenente alla famiglia delle Lamiaceae e comprendente circa 45-50 specie originarie
soprattutto del bacino del Mar Mediterraneo.
Le due specie pi conosciute ed utilizzate sono l'origano (Origanum vulgare) e la maggiorana
(Origanum majorana).

L'origano una delle erbe aromatiche pi utilizzate nella cucina mediterranea in virt del suo
intenso e stimolante profumo. Le cucine siciliana, napoletana e abruzzese ne fanno grande uso.
Nell'Antica Grecia era considerata pianta portatrice di pace e di felicit, nota e molto apprezzata
per le qualit terapeutiche, come testimoniano Dioscoride, Columella e Plinio.
In medicina veniva utilizzato, grazie al suo profumo penetrante, come disinfettante di ambienti
durante le epidemie, bruciato in ampi bracieri insieme a timo e menta.
Tradizionalmente viene impiegato in fitoterapia per le sue numerose propriet officinali.

Caratteristiche
I fiori sono generati da tubolari a forma di imbuto e generalmente sono riuniti a piccoli mazzetti,
formando delle spighe; caratteristiche sono anche le bratte che spesso accompagnano la fioritura,
che avviene in Estate ed in Autunno. Le foglie sono quasi per tutte le specie di forma ovale.
L'altezza della pianta varia a seconda della specie; in generale le specie arbustive possono
raggiungere anche gli 80 cm di altezza, quelle erbacee, invece, sono alte generalmente circa dai
25 ai 50 cm.
Propriet officinali: aromatizzante, aperitivo, digestivo, antispasmodico, antinevralgico,
espettorante, leggermente stimolante, antisettico, carminativo, tonico, parassitico, purgativo,
bechico, eccitante, sudorifero.

Coltivazione
La pianta predilige le posizioni soleggiate ed un
clima caldo e asciutto. Allesposizione al sole deve
accompagnarsi
un'annaffiatura
abbastanza
regolare, ma mai eccessiva o abbondante.
Teme il freddo e l'umidit; per questo motivo,
durante la stagione invernale, nelle zone fredde
meglio ritirarlo o coltivarlo in serra.
Il terreno deve essere ben drenato, da neutro ad
alcalino, povero o leggermente fertile.
L'origano si propaga per seme. In Autunno e in
Primavera i semi devono essere riposti negli
appositi cassoni da moltiplicazione e collocati in
serra alla temperatura di 13-15 C. Tutte le specie,
inoltre, si propagano per divisione, durante la stagione primaverile o per talea basale o apicale
(ricavate da rami e fusti non fioriferi), nella tarda primavera e all'inizio dell'Estate.
La raccolta delle foglie deve avvenire durante il periodo vegetativo della pianta. Per l'uso invernale
e commerciale necessaria l'essiccazione.

Parassiti e Malattie
Pur amando le posizioni esposte al sole spesso il fogliame pu essere danneggiato proprio dalle
scottature causate dai raggi solari.
Delle piante di Origanum si nutrono le larve di alcuni lepidotteri, come ad esempio Coleophora
albitarsella.

i-bei giardini
Negozio ebay gestito da Brasi74
http://stores.ebay.it/i-bei-giardini