Sei sulla pagina 1di 3

CAROTA

Nome botanico: Daucus carota L. Famiglia: Ombrellifere

Generalit
La pianta della carota (dal gr. karotn, tramite il lat. carota) un'Erbacea (Daucus carota) della famiglia delle Ombrellifere nota sia allo stato spontaneo (var. typicus) sia allo stato coltivato (var. sativus) diffusa in Europa, in Asia e nell'Africa settentrionale.

La carota una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle ombrellifere; il suo nome deriva dal greco Karotn. Pu crescere sia allo stato selvatico (var. typicus , con radice dura e non commestibile) che per coltivazione (var. sativus ). Proviene dall'Europa sud-orientale e dall' Asia occidentale. In tempi lontani, Greci e Latini estraevano dalla carota essenze medicinali. diffusa in Europa, in Asia e nel Nord Africa.

Caratteristiche botaniche
La Carota una pianta erbacea biennale con radice carnosa e ingrossata. Nel primo anno di vegetazione produce le foglie basali, poi il fusto eretto e ramificato, alto anche oltre 1 m. Tutta la pianta presenta dei peli rigidi. Le foglie sono pennatosette. I piccoli fiori bianchi a cinque petali sono riuniti in caratteristiche infiorescenze ad ombrella composta con lunghi peduncoli e al centro un piccolo fiore rosa scuro, dal quale si ricava una sostanza colorante assai apprezzata dai miniatori. Nei fiori sono presenti delle piccole ghiandole profumate che attirano gli insetti. Fiorisce in primavera da maggio fino a dicembre inoltrato. Questo ortaggio viene suddiviso secondo la forma (corte, mezzane e lunghe), il colore e l'epoca della maturazione (precoci, medie e tardive). Fra le variet pi diffuse ricordiamo la Comune di Napoli (lunga), la Flakkee (precoce), la Grelot (corta, precoce), la Rossa lunga di Napoli.

Coltivazione
Le carote coltivate si distinguono in base al colore e alla forma della radice: le variet di colore bianco sono pi adatte per l'alimentazione degli animali, mentre quelle rosse o arancioni vengono coltivate per il consumo umano. Le variet a radici semilunghe e cilindriche, di ottima qualit, sono

le pi diffuse, mentre le variet corte hanno sviluppo pi rapido e vengono, quindi, coltivate come primizie. La pianta della carota per una buona coltivazione necessita di un clima temperato, con medie esigenze termiche. Predilige terreni profondi e freschi, ben drenati, tendenti al sabbioso. Ciascun seme deve essere piantato ad una distanza di circa 45-65 cm. Nella prima stagione di crescita, la carota forma una rosetta di foglie fittamente divise e immagazzina l'eccesso di sostanze nutritive nella radice, che diventa grossa e carnosa e pu avere forma tondeggiante oppure lunga e affusolata. Dopo la prima stagione vegetativa, le carote vengono generalmente raccolte per il consumo; se, tuttavia, vengono lasciate nel terreno, il germoglio centrale utilizza le riserve nutritive della radice per svilupparsi in un fusto che raggiunge un'altezza variabile fra i 90 e i 150 cm. Le carote precoci vengono raccolte dopo circa quattro mesi, mentre le tardive ne richiedono circa sei. In base al tempo di coltivazione la loro lunghezza pu variare da un minimo di 3 cm. ad un massimo di 20 cm. Le variet pi importanti sono: Mezzalunga di Nantes, Chantenay, Amsterdam, Sottomarina C35, Fiumicino, S. Valery ed ibridi vari.

Usi e propriet
La parte commestibile della carota la radice. Pu essere utilizzata per preparare puree, succhi, minestre, dolci, ecc. Inoltre gustosissima se consumata cruda in insalata. Ad una temperatura di 0C ed un'umidit del 9095% si pu conservare per diversi mesi mantenendo inalterate tutte le sue propriet organolettiche. Se cotta al vapore o consumata cruda, conserva ugualmente ogni sua propriet. Dai semi si estrae un olio, contenente carotina, pinene e limonene, nonch alcuni acidi (butirrico, isobutirrico e palmitico), utilizzato nella fabbricazione di liquori, nella preparazione di composti aromatici e in profumeria. Il succo delle radici viene anche doperato per colorare artificialmente il burro. La parte centrale color porpora del fiore viene usata dagli artigiani della miniatura. Propriet La carota ricca di vitamina A (Beta-carotene), B, C, PP, D ed E, nonch di sali minerali e amidi. Per questo motivo il suo consumo favorisce un aumento delle difese dell'organismo contro le malattie infettive. Il Beta-carotene (Vitamina A) necessario per la corretta crescita e riparazione dei tessuti corporei; aiuta a mantenere la pelle liscia, morbida e sana; aiuta a proteggere le mucose della bocca, del naso, della gola e dei polmoni, riducendo cos la suscettibilit alle infezioni; protegge contro gli agenti inquinanti (azione antiossidante contro gli effetti nocivi dei radicali liberi); contrasta la cecit notturna e la vista debole, ed quindi fondamentale per una buona vista; e aiuta nella formazione di ossa e denti. L'attuale ricerca medica dimostra che i cibi ricchi di Beta-carotene aiutano a ridurre i rischi di tumore ai polmoni (soprattutto nei fumatori che 'bruciano' letteralmente molta vitamina A) e certi

i-bei giardini

cancri della cavit orale. A differenza della Vitamina A estratta dall'olio di fegato di pesce, il Betacarotene non tossico. Oltre a prevenire l'invecchiamento grazie alla sua azione antiossidante, la carota anche galattogena (facilita la secrezione lattea nelle puerpere), emmenagoga (stimola il flusso mestruale), carminativa (stimola la produzione di succhi gastrici e aiuta la digestione), epatica (tonifica il fegato e ne rigenera le cellule), diuretica (agisce sul fegato e sui sistemi di disintossicazione grazie alla sua abilit di stimolare la produzione di urina e l'eliminazione di tossine e scorie attraverso l'urina), inoltre purifica il sangue (aiuta a innalzare il livello di emoglobina) e regola lattivit intestinale (cotta svolge un'azione lenitiva nei confronti dell'apparato digerente). l succo di carota un grande equilibratore della flora intestinale e trova impiego nelle infezioni e tossinfezioni di questo organo, nelle convalescenze, dopo un'assunzione prolungata di antibiotici o farmaci chimici. Inoltre un potente rimineralizzante. Uso cosmetico La carota sempre stata considerata fin dall'antichit una dei rimedi naturali per le malattie della pelle. Infatti la vitamina A ed il Beta-carotene, di cui la carota ricchissima, si possono ritenere, a buon diritto, le vitamine per la pelle. La pelle secca, con impurit, la maggiore insorgenza di acne, la difficolt di abbronzatura, l'insorgenza di eritema solare, la precoce insorgenza di rughe, possono dipendere in buona parte da un insufficiente apporto di questa vitamina. La polpa si utilizza per curare dermatiti, eczema, sfoghi cutanei, rughe e per sanare piaghe, scottature, foruncoli, dermatosi e screpolature della pelle. La radice fresca, finemente triturata, si pu utilizzare come maschera di bellezza per nutrire il viso.

i-bei giardini
Negozio ebay gestito da Brasi74 http://stores.ebay.it/i-bei-giardini
3