Sei sulla pagina 1di 7

Impieghi del metanolo:

SINTESI
1. CO + 2 H
2
==> CH
3
OH H = - 22 Kcal/mole
2. CO
2
+ 3 H
2
==> CH
3
OH + H
2
O H = - 12 Kcal/mole
Conversione = 10 % Riciclo = SI

Processo Basf
320 380 C
300 340 atm Catalizzatore: ZnO Cr2O3
Processo ICI
230 250 C
80 100 atm
Catalizzatore: Cu ZnO Al
2
O
3



RAPPORTO H2/CO = 5:1 e in funzione della quantit di idrogeno disponibile si
hanno 2 casi :
H2 in difetto : parte del reagente viene mandato a WGS convertendo CO a H2
H2 in eccesso : si immette CO2 nel reattore e si fa avvenire la reazione 2 che
consuma pi idrogeno.







REATTORI
Si tratta di un fascio tubiero e strati adiabatici e cold shot.Ci permette un profilo termico decresce lungo la
coordinata di reazione,ottenendo conversioni elevate in metanolo.

PROCESSO A BASSA PRESSIONE
(Processo ICI)
Catalizzatore: Cu ZnO Al
2
O
3
Condizione operative:
230 250 C
80 100 atm
Caratteristiche:
basse rese in sottoprodotti
rischio di sinterizzazione ( Tmax 270 C)
reattore con quench distributors



Processo Lurgi
Catalizzatore: Cu ZnO Al
2
O
3
Condizione operative:
220 230 C
80 85 atm
reattore tubolare (fascio Tubiero)

Processo Le Blanc e Rovner
Caratterizzato da reattore sferico
Capacit di 2500 ton. di CH
3
OH al giorno
Minori costi di impianto
Deve essere curata la distrib. dei reagenti

ACCORGIMENTI DI NATURA TEORICA
Il catalizzatore deve essere molto selettivo verso la formazione di
metanolo,partendo da syngas come reagenti.
Il motivo sostanziale consiste nel fatto che la formazione di alcoli pi
pesanti favorita termodinamicamente rispetto alla formazione di
metanolo.
ACCORGIMENTI DI NATURA TECNICA
Si devono utilizzare reattori con acciai ben legati in quanto si possono
avere reazioni parassite come la formazione a 200 C di carbonilati di
ferro e nichel.
Fe + 5 CO <==> Fe(CO)
5

Ni + 4 CO <==> Ni(CO)
4
Una volta formati i carbonilati,in balia delle correnti gassose ,vengono
trasportati verso l'alto dove le temperatura ,per convezione pi alta
(400 C) decomponendosi ulteriormente e favorendo la formazione di
metano (metanazione):
In presenza di Ni o Fe
CO + 3 H
2
==> CH
4
+ H
2
O
Si deve attenzionare il fatto che i metalli(non gli ossidi),generalmente
nelle catalisi riduttive, tendono a dare riduzioni totali.





MECCANISMO CATALITICO (Languimir-Hinshelwood)
Meccanismo della reazione di sintesi di CH3OH
E lidrogenazione parziale del CO o CO
2
Il CO (o la CO
2
) si adsorbe sul Cu e lidrogeno su
ZnO (con dissociazione eterolitica)
Il CO viene chemisorbito non dissociaticamente


Recenti studi hanno suggerito una nuova interpretazione del
meccanismo di sintesi su Cu/ZnO-Al2O3
In cui si ipotizza la presenza di specie intermedie di formiato
HCOO derivanti dalla riduzione di CO
2
che viene
successivamente trasformato a metossido mediante
idrogenolisi.
Nel meccanismo proposto, la CO
2
svolge un ruolo
fondamentale ed in ogni caso presente.

IMPIANTO " BHP Petroleum " (METANOLO)












Il natural gas (metano) viene desolforato (purifier) e mescolato ad alta
temperatura con vapore nel saturator, per far avvenire poi il reforming
primario e secondario( a destra del PFD, in alto).
Nel reforming secondario si utilizza ossigeno puro e non aria come
comburente perch il processo orientato verso la produzione di
metanolo.
La carica proveniente dal reforming secondario , viene poi mandata
attraverso il ciclo produttivo dell'impianto, ad un methanol converter, che
altro non che un reattore di tipo Lurgi per la produzione di metanolo.
Il metanolo ottenuto viene poi messo a ricircolo (ricordare le basse
conversioni sopracitate) e un'altra parte di alcol metilico mandato a
purificare nelle successive colonne di distillazione ( Topping + Rifinitura)
dal quale si eliminer l'acqua derivante dal reforming.