Sei sulla pagina 1di 74

XXIV-XXVI MAII MMXIV

Ut unum sint
(Io 17, 21)

PELLEGRINAGGIO
DI SUA SANTIT
FRANCESCO
IN
TERRA SANTA
IN OCCASIONE
DEL 50 ANNIVERSARIO
DELLINCONTRO A GERUSALEMME
TRA PAPA PAOLO VI
E IL PATRIARCA ATENAGORA
24-26 maggio 2014
CELEBRAZIONI LITURGICHE
presiedute
dal Santo Padre
FRANCESCO

SABATO
24 MAGGIO 2014
ore 16.00
AMMAN
International Stadium

SANTA MESSA

RITI DI INTRODUZIONE
CANTO DINGRESSO
Il Santo Padre:
Nel nome del Padre del Figlio
e dello Spirito Santo.
C. Amen.
La grazia del Signore nostro Ges Cristo,
lamore di Dio Padre
e la comunione dello Spirito Santo
sia con tutti voi.
.

.C

ATTO PENITENZIALE
Il Santo Padre:
Fratelli,
per celebrare degnamente i santi misteri,
riconosciamo i nostri peccati.
Pausa di silenzio.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 11 10
COLLETTA
Il Santo Padre:
Preghiamo.
Dio onnipotente,
fa che viviamo con rinnovato impegno
questi giorni di letizia in onore del Cristo risorto,
per testimoniare nelle opere
il memoriale della Pasqua
che celebriamo nella fede.
Per il nostro Signore Ges Cristo,
tuo Figlio, che Dio,
e vive e regna con te,
nellunit dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.
C. Amen.
Il Santo Padre e lassemblea:
(Ana ataref)



:
.





.
Il Santo Padre:
Dio onnipotente abbia misericordia di noi,
perdoni i nostri peccati
e ci conduca alla vita eterna.
C. Amen.

KYRIE
Il coro canta il Kyrie in arabo.

GLORIA
Il coro canta il Gloria in arabo.
SANTA MESSA 13
Dagli Atti degli Apostoli
In quei giorni, Filippo, sceso in una citt della Samara, predicava
loro il Cristo. E le folle, unanimi, prestavano attenzione alle parole
di Filippo, sentendolo parlare e vedendo i segni che egli compiva.
Infatti da molti indemoniati uscivano spiriti impuri, emettendo alte
grida, e molti paralitici e storpi furono guariti. E vi fu grande gioia
in quella citt.
Frattanto gli apostoli, a Gerusalemme, seppero che la Samara
aveva accolto la parola di Dio e inviarono a loro Pietro e Giovan-
ni. Essi scesero e pregarono per loro perch ricevessero lo Spirito
Santo; non era infatti ancora disceso sopra nessuno di loro, ma
erano stati soltanto battezzati nel nome del Signore Ges. Allora
imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo.
LITURGIA DELLA PAROLA
PRIMA LETTURA (At 8, 5-8. 14-17)
Imponevano loro le mani
e quelli ricevevano lo Spirito Santo.

.
. .C
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 15 14
Acclamate Dio, voi tutti della terra.
Acclamate Dio, voi tutti della terra,
cantate la gloria del suo nome,
dategli gloria con la lode.
Dite a Dio: Terribili sono le tue opere!
A te si prostri tutta la terra,
a te canti inni, canti al tuo nome.
Venite e vedete le opere di Dio,
terribile nel suo agire sugli uomini.
Egli cambi il mare in terraferma;
passarono a piedi il fume:
per questo in lui esultiamo di gioia.
Con la sua forza domina in eterno.
Venite, ascoltate, voi tutti che temete Dio,
e narrer quanto per me ha fatto.
Sia benedetto Dio,
che non ha respinto la mia preghiera,
non mi ha negato la sua misericordia.
SALMO RESPONSORIALE Dal Salmo 65
.

.C

.1

.C .

.2
.

.C .

.3
.


.C .

.4
.


.C .


SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 17 16
CANTO AL VANGELO (Gv 14, 23)

.C
:

. .C
Alleluia, alleluia.
Se uno mi ama, osserver la mia parola, dice il Signore,
e il Padre mio lo amer e noi verremo a lui.
Alleluia.
SECONDA LETTURA (1 Pt 3, 15-18)
Messo a morte nella carne,
ma reso vivo nello spirito.

.
. .C
Dalla prima lettera di san Pietro apostolo
Carissimi, adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a
rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che in voi.
Tuttavia questo sia fatto con dolcezza e rispetto, con una retta co-
scienza, perch, nel momento stesso in cui si parla male di voi, ri-
mangano svergognati quelli che malignano sulla vostra buona con-
dotta in Cristo.
Se questa infatti la volont di Dio, meglio sofrire operando il
bene che facendo il male, perch anche Cristo morto una volta per
sempre per i peccati, giusto per gli ingiusti, per ricondurvi a Dio;
messo a morte nel corpo, ma reso vivo nello spirito.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 19 18
Dal Vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Ges disse ai suoi discepoli: Se mi amate, osserve-
rete i miei comandamenti; e io pregher il Padre ed egli vi dar un
altro Parclito perch rimanga con voi per sempre, lo Spirito della
verit, che il mondo non pu ricevere perch non lo vede e non lo
conosce. Voi lo conoscete perch egli rimane presso di voi e sar
in voi.
Non vi lascer orfani: verr da voi. Ancora un poco e il mondo non
mi vedr pi; voi invece mi vedrete, perch io vivo e voi vivrete. In
quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io
in voi.
Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi colui che
mi ama. Chi ama me sar amato dal Padre mio e anchio lo amer
e mi manifester a lui.


OMELIA
Silenzio per la rifessione personale.


CREDO
Il Santo Padre:
(Numen)
Lassemblea recita il Credo in arabo.
VANGELO (Gv 14, 15-21)
Pregher il Padre
e vi dar un altro Parclito.
Il Sacerdote:
.
.

.C
. c
. .C

.))


.
. .C

Il Santo Padre bacia il Libro dei Vangeli e benedice con esso
lassemblea.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 21 20

.1


.
Il cantore: Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Benedici, o Signore, il servizio apostolico del nostro Papa Francesco
e di tutti i vescovi: docili allo Spirito Santo, guidino la Chiesa sulle
vie della santit e annuncino con franchezza la Verit del Vangelo.

.2

.
Il cantore: Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Ridesta, o Signore, nel nostro Paese, in Medio Oriente e in tutti i
popoli della terra un autentico desiderio di pace: la potenza del tuo
Spirito trasformi lodio in amore e la vendetta in perdono.
PREGHIERA UNIVERSALE O DEI FEDELI
Il Santo Padre:
In questo giorno santissimo,
in cui la potenza dello Spirito
ci crea come uomini nuovi
a immagine del Signore risorto
e fa di tutti noi il suo popolo santo,
innalziamo la nostra preghiera unanime,
perch la gioia della Pasqua
si estenda nel mondo intero.
Il cantore:
Ilar-Rabbi natlob.
Lassemblea:

Is

ta - -

jeb

ya

Rab.


C.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 23 22

.5


.
Il cantore: Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Custodisci nella Pace, o Signore, il nostro amato Paese, la Gior-
dania: dona sapienza al Re e a quanti ci governano, raforza i vin-
coli di fraternit e solidariet tra i cittadini, guida tutti sulla via
del bene.

.6


Il cantore: Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Colma della tua Presenza, o Signore, i bambini che oggi per la pri-
ma volta si nutrono dellEucaristia: custodiscili nella tua amicizia e
fa che cerchino solo in te la vera gioia.
3. We pray to God to give consolation to the sick and
elderly, so they may bear their illnesses and suferings.
Let the blessings of your soul, heal their wounds and
fll the hearts of Christians with brotherly love.
Il cantore: Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Consola, o Signore, le soferenze e le angosce degli ammalati, degli
anziani e delle persone sole: il balsamo del tuo Spirito, lenisca le
ferite e muova i cristiani alla carit fraterna.

.4


.
Il cantore: Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Ravviva, o Signore, in tutte le famiglie nate dal Sacramento del ma-
trimonio la freschezza dellamore: gli sposi riscoprano la bellezza
del dono reciproco, i fgli crescano in serenit, gli anziani si sentano
accolti e amati.
AMMAN 24 MAGGIO 2014 24
.

7.


.
Il cantore: Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Accresci, o Signore, per intercessione di Maria, la nostra fedelt al
Battesimo: nessuna dificolt ci separi dal tuo amore e tutti vedano
in noi degli autentici testimoni del Risorto.




Il Santo Padre:
O Padre,
che nella risurrezione del tuo Figlio
dissolvi ogni paura
e rendi possibile
ci che il nostro cuore non osa sperare,
concedi ad ogni uomo che si dice cristiano
di rinnovarsi nel pensiero e nelle opere.
Per Cristo nostro Signore.
C. Amen.
LITURGIA EUCARISTICA
Alcuni fedeli portano al Santo Padre le oferte per il sacrifcio.
Il Santo Padre prende la patena con il pane e tenendola legger-
mente sollevata sullaltare, dice sottovoce:
Benedetto sei tu, Signore, Dio delluniverso:
dalla tua bont abbiamo ricevuto questo pane,
frutto della terra e del lavoro delluomo;
lo presentiamo a te,
perch diventi per noi cibo di vita eterna.
C. Benedetto nei secoli il Signore.

Il Diacono versa nel calice il vino, con un po dacqua, dicendo
sottovoce:
Lacqua unita al vino sia segno della nostra unione
con la vita divina di colui
che ha voluto assumere la nostra natura umana.

Il Santo Padre prende il calice e tenendolo leggermente sollevato
sullaltare, dice sottovoce:
Benedetto sei tu, Signore, Dio delluniverso:
dalla tua bont abbiamo ricevuto questo vino,
frutto della terra, e del lavoro delluomo;
lo presentiamo a te,
perch diventi per noi bevanda di salvezza.
C. Benedetto nei secoli il Signore.
AMMAN 24 MAGGIO 2014 26
Il Santo Padre, inchinandosi, dice sottovoce:
Umili e pentiti accoglici, o Signore:
ti sia gradito il nostro sacrifcio
che oggi si compie dinanzi a te.
Lavami, Signore, da ogni colpa,
purifcami da ogni peccato.

Il Santo Padre:
Pregate, fratelli,
perch il mio e vostro sacrifcio
sia gradito a Dio, Padre onnipotente.
Lassemblea:


.

SULLE OFFERTE
Il Santo Padre:
Accogli Signore, loferta del nostro sacrifcio,
perch, rinnovati nello spirito,
possiamo rispondere sempre meglio
allopera della tua redenzione.
Per Cristo nostro Signore.
C. Amen.
PREGHIERA EUCARISTICA
PREFAZIO PASQUALE II
La nuova vita in Cristo
Il Santo Padre:
Il Signore sia con voi.
. .C
In alto i nostri cuori.
. .C
Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio.
. .C
veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
proclamare sempre la tua gloria, o Signore,
e soprattutto esaltarti in questo tempo
nel quale Cristo, nostra Pasqua, si immolato.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 29 28
Per mezzo di lui rinascono a vita nuova
i fgli della luce,
e si aprono ai credenti le porte del regno dei cieli.
In lui morto redenta la nostra morte,
in lui risorto tutta la vita risorge.
Per questo mistero,
nella pienezza della gioia pasquale,
lumanit esulta su tutta la terra,
e con lassemblea degli angeli e dei santi
canta linno della tua gloria:


SANCTUS
Il coro canta il Sanctus in arabo.
PREGHIERA EUCARISTICA III

Il Santo Padre:
Padre veramente santo,
a te la lode da ogni creatura.
Per mezzo di Ges Cristo,
tuo Figlio e nostro Signore,
nella potenza dello Spirito Santo
fai vivere e santifchi luniverso,
e continui a radunare intorno a te un popolo,
che da un confne allaltro della terra
ofra al tuo nome il sacrifcio perfetto.

Il Santo Padre e i Concelebranti:
Ora ti preghiamo umilmente:
manda il tuo Spirito
a santifcare i doni che ti ofriamo,
perch diventino il corpo e c il sangue
di Ges Cristo, tuo Figlio e nostro Signore,
che ci ha comandato
di celebrare questi misteri.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 31 30
Nella notte in cui fu tradito,
egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezz, lo diede ai suoi discepoli, e disse:
Prendete, e mangiatene tutti:
questo il mio Corpo
oferto in sacrifcio per voi.
Il Santo Padre presenta al popolo lostia consacrata e genufette
in adorazione.

Dopo la cena, allo stesso modo,
prese il calice,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo diede ai suoi discepoli, e disse:
Prendete, e bevetene tutti:
questo il calice del mio Sangue
per la nuova ed eterna alleanza,
versato per voi e per tutti
in remissione dei peccati.
Fate questo in memoria di me.
Il Santo Padre presenta al popolo il calice e genufette in ado-
razione.
Il Santo Padre:
Mistero della fede.
.C
.

Il Santo Padre e i Concelebranti:
Celebrando il memoriale del tuo Figlio,
morto per la nostra salvezza,
gloriosamente risorto e asceso al cielo,
nellattesa della sua venuta
ti ofriamo, Padre, in rendimento di grazie
questo sacrifcio vivo e santo.
Guarda con amore
e riconosci nelloferta della tua Chiesa,
la vittima immolata per la nostra redenzione;
e a noi che ci nutriamo
del corpo e sangue del tuo Figlio,
dona la pienezza dello Spirito Santo
perch diventiamo in Cristo
un solo corpo e un solo spirito.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 33 32
Un Concelebrante:
Egli faccia di noi un sacrifcio perenne a te gradito,
perch possiamo ottenere il regno promesso
insieme con i tuoi eletti:
con la beata Maria, Vergine e Madre di Dio,
con san Giuseppe, suo sposo,
con i tuoi santi apostoli,
i gloriosi martiri
e tutti i santi,
nostri intercessori presso di te.

Un altro Concelebrante:
Per questo sacrifcio di riconciliazione,
dona, Padre, pace e salvezza al mondo intero.
Conferma nella fede e nellamore
la tua Chiesa pellegrina sulla terra:
il tuo servo e nostro Papa Francesco,
il nostro Patriarca Fouad, il collegio episcopale,
tutto il clero
e il popolo che tu hai redento.
Ascolta la preghiera di questa famiglia,
che hai convocato alla tua presenza
nel giorno in cui il Cristo
ha vinto la morte
e ci ha resi partecipi della sua vita immortale.
Ricongiungi a te, Padre misericordioso,
tutti i tuoi fgli ovunque dispersi.
Accogli nel tuo regno i nostri fratelli defunti
e tutti i giusti che, in pace con te,
hanno lasciato questo mondo;
concedi anche a noi di ritrovarci insieme
a godere per sempre della tua gloria,
in Cristo, nostro Signore,
per mezzo del quale tu, o Dio,
doni al mondo ogni bene.
Il Santo Padre e i Concelebranti:
Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te, Di- o
Padre onni- po- tente, nellu-ni- t dello Spi- ri- to
Santo, ogni_o-no- re e glo- ria per tutti_i se-
co- li dei se- co- li.
Lassemblea:
A-men.
SANTA MESSA 35
RITI DI COMUNIONE
Il Santo Padre:
Obbedienti alla parola del Salvatore
e formati al suo divino insegnamento,
osiamo dire:


Il coro canta il Pater noster in arabo.


Il Santo Padre:
Liberaci, o Signore, da tutti i mali,
concedi la pace ai nostri giorni,
e con laiuto della tua misericordia
vivremo sempre liberi dal peccato
e sicuri da ogni turbamento,
nellattesa che si compia la beata speranza
e venga il nostro Salvatore Ges Cristo.
.

.C
Il Santo Padre:
Signore Ges Cristo,
che hai detto ai tuoi apostoli:
Vi lascio la pace, vi do la mia pace,
non guardare ai nostri peccati,
ma alla fede della tua Chiesa,
e donale unit e pace
secondo la tua volont.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
C. Amen.

Il Santo Padre:
La pace del Signore sia sempre con voi.
.

.C

Il Diacono:



AGNUS DEI
Il coro canta lAgnus Dei in arabo.
SANTA MESSA AMMAN 24 MAGGIO 2014 37 36
Il Santo Padre prende lostia e la spezza sopra la patena, e lascia
cadere un frammento nel calice, dicendo sottovoce:
Il Corpo e il Sangue di Cristo,
uniti in questo calice,
siano per noi cibo di vita eterna.



Il Santo Padre, con le mani giunte, dice sottovoce:
Signore Ges Cristo, fglio del Dio vivo,
che per volont del Padre
e con lopera dello Spirito Santo
morendo hai dato la vita al mondo,
per il Santo mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue
liberami da ogni colpa e da ogni male,
fa che sia sempre fedele alla tua legge
e non sia mai separato da te.

oppure:
La comunione con il tuo Corpo e il tuo Sangue,
Signore Ges Cristo,
non diventi per me giudizio di condanna,
ma per tua misericordia,
sia rimedio e difesa dellanima e del corpo.
Il Santo Padre genufette, prende lostia, e tenendola alquanto
sollevata sulla patena, rivolto al popolo, dice ad alta voce:
Beati gli invitati alla Cena del Signore.
Ecco lAgnello di Dio,
che toglie i peccati del mondo.
Il Santo Padre e lassemblea:

.



Il Santo Padre si comunica al Corpo e al Sangue di Cristo, di-
cendo sottovoce:
Il Corpo di Cristo mi custodisca per la vita eterna.
Il Sangue di Cristo mi custodisca per la vita eterna.



CANTO ALLA COMUNIONE
AMMAN 24 MAGGIO 2014 38
DOPO LA COMUNIONE
Il Santo Padre:
Preghiamo.
Dio grande e misericordioso,
che nel Signore risorto
riporti lumanit alla speranza eterna,
accresci in noi lefcacia del mistero pasquale
con la forza di questo sacramento di salvezza.
Per Cristo nostro Signore.
C. Amen.
RITI DI CONCLUSIONE
Sua Beatitudine Mons. Fouad Twal, Patriarca di Gerusalemme
dei Latini, rivolge un indirizzo di saluto al Santo Padre.


Il Santo Padre:
Il Signore sia con voi.
.

.C
Sia benedetto il nome del Signore.
. .C
Il nostro aiuto nel nome del Signore.
. .C
Vi benedica Dio onnipotente,
Padre c e Figlio c e Spirito c Santo.
C. Amen.


Il Diacono:
.
. .C

DOMENICA
25 MAGGIO 2014
ore 11.00
BETHLEHEM
Piazza della Mangiatoia

SANTA MESSA
RITI DI INTRODUZIONE
CANTO DINGRESSO
Puer natus in Bethlehem

Il Santo Padre:
In nmine Patris, et Flii, et Spritus Sancti.
C. Amen.
Pax vobis.
.

.C


ATTO PENITENZIALE
Il Santo Padre:
Fratres, agnoscmus peccta nostra,
ut apti simus ad sacra mystria celebrnda.

Pausa di silenzio.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 45 44
Il Santo Padre e lassemblea:
(Ana ataref)



:
.





.
Il Santo Padre:
Miseretur nostri omnpotens Deus
et, dimssis pecctis nostris,
perdcat nos ad vitam trnam.
C. Amen.

KYRIE
Il coro canta il Kyrie in arabo.

GLORIA
Il coro canta il Gloria in arabo.
COLLETTA
Il Santo Padre:
Ormus.
Deus, qui hanc sacratssimam Civittem
veri lminis fecsti illustratine clarscere,
da, qusumus, ut,
cuius in terra mystria lucis agnvimus,
eius quoque gudiis perfrumur in clo.
Qui tecum vivit et regnat
in unitte Spritus Sancti, Deus,
per mnia scula sculrum.
C. Amen.
SANTA MESSA 47
LITURGIA DELLA PAROLA
PRIMA LETTURA (Is 9, 1-3, 5-6)
Ci stato dato un fglio.

.
. .C
Dal libro del profeta Isaia.
Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce;
su coloro che abitavano in terra tenebrosa una luce rifulse. Hai
moltiplicato la gioia, hai aumentato la letizia. Gioiscono davanti a
te come si gioisce quando si miete e come si esulta quando si divide
la preda. Perch tu hai spezzato il giogo che lopprimeva, la sbarra
sulle sue spalle, e il bastone del suo aguzzino, come nel giorno di
Mdian. Perch ogni calzatura di soldato che marciava rimbom-
bando e ogni mantello intriso di sangue saranno bruciati, dati in
pasto al fuoco. Perch un bambino nato per noi, ci stato dato un
fglio. Sulle sue spalle il potere e il suo nome sar: Consigliere mi-
rabile, Dio potente, Padre per sempre, Principe della pace. Grande
sar il suo potere e la pace non avr fne sul trono di Davide e sul
suo regno, che egli viene a consolidare e raforzare con il diritto
e la giustizia, ora e per sempre. Questo far lo zelo del Signore
degli eserciti.

TROPUS

.C
.


.
. .1
.

.2

.3


.
Vi annuncio una grande gioia: oggi nato per voi un Salvatore,
Cristo Signore.
Il popolo che camminava nelle tenebre vide una grande luce.
Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi.
Un fglio nato per noi, un fglio ci stato donato, e questo il
nome che gli stato dato Ammirabile Consigliere, Dio potente,
Padre Eterno, Principe della Pace.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 49 48
SECONDA LETTURA (Tt 2, 1-11)
apparsa la grazia di Dio
per tutti gli uomini.

.
. .C
Dalla lettera di san Paolo apostolo a Tito
Figlio mio, apparsa la grazia di Dio, che porta salvezza a tutti
gli uomini e ci insegna a rinnegare lempiet e i desideri mondani
e a vivere in questo mondo con sobriet, con giustizia e con piet,
nellattesa della beata speranza e della manifestazione della gloria
del nostro grande Dio e salvatore Ges Cristo.
Egli ha dato se stesso per noi, per riscattarci da ogni iniquit e for-
mare per s un popolo puro che gli appartenga, pieno di zelo per le
opere buone.
CANTO AL VANGELO

.
.
. .

.
. .


Inno alla Parola di Dio
O Figlio unigenito e Verbo di Dio, anche se sei immortale tu ti sei
degnato di assumere la nostra condizione umana, senza subirne al-
cun cambiamento, per la nostra salvezza, dalla Santa Madre di Dio
e sempre vergine Maria. Tu, che fosti crocifsso dalla morte, Cristo,
nostro Dio, la quale fu da te sconftta; tu, che sei uno con il Padre
e lo Spirito Santo: salvaci.
ALLELUIA
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 51 50
VANGELO (Lc 2, 1-14)
Qui nato per voi il Salvatore.
Il Sacerdote:


[Sapienza! Alziamoci per ascoltare il Vangelo.]
Il Santo Padre:
Pax vobis. (As-salmu lijamiikum)
.C
Il Sacerdote:

c
[Dal Vangelo secondo Luca.]
.C
Il Sacerdote:

[Siate attenti.]
Il Sacerdote:


" :

."

" !

" :

"!

.
. .C

Il Santo Padre bacia il Libro dei Vangeli e benedice con esso
lassemblea.

In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordin che si facesse
il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto
quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi
censire, ciascuno nella propria citt.
Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla citt di Nzaret, sal in Giu-
dea in questa citt di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva
infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire in-
sieme a Maria, sua sposa, che era incinta.
Mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del
parto. Diede alla luce il suo fglio primogenito, lo avvolse in fasce e lo
pose in una mangiatoia, perch per loro non cera posto nellalloggio.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 53 52
Cerano in quella regione alcuni pastori che, pernottando allaper-
to, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. Un
angelo del Signore si present a loro e la gloria del Signore li av-
volse di luce. Essi furono presi da grande timore, ma langelo disse
loro: Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sar di
tutto il popolo: oggi, nella citt di Davide, nato per voi un Sal-
vatore, che Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un
bambino avvolto in fasce, adagiato in una mangiatoia.
E subito apparve con langelo una moltitudine dellesercito celeste,
che lodava Dio e diceva: Gloria a Dio nel pi alto dei cieli e sulla
terra pace agli uomini, che egli ama.
OMELIA
Silenzio per la rifessione personale.
CREDO
Il Santo Padre:
(Numen)
Lassemblea recita il Credo in arabo.
PREGHIERA UNIVERSALE O DEI FEDELI
Il Santo Padre:
Pellegrini e bisognosi di salvezza,
siamo giunti oggi qui a Betlemme,
dove contempliamo il mistero della nascita
del Signore nostro Ges Cristo
e della sua manifestazione a tutti i popoli.
Fatti attenti alla sua parola,
rivolgiamo a lui la nostra preghiera.
Il cantore:
Ilar-Rabbi natlob.
Lassemblea:

Is - -

ta

jeb

ya

Rab.

C.


arabo
.1

.
.
C. Istajeb ya Rab.
Preghiamo per il Santo Padre Francesco, perch mai si stanchi di an-
nunciare a tutti gli uomini il Mistero del Verbo divino, che qui nato
nella fragilit della nostra carne per farci suoi fratelli e fgli di Dio.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 55 54
italiano
2. Per i sacerdoti, i religiosi e le religiose che vivono e
operano in questa Terra Santa, perch, come gli angeli
nella notte santa, sappiano annunciare e irradiare la
gioia grande che proviene dal sapersi salvati,
Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.



inglese
3. Let us pray for peace in this Holy Land, so that,
announced here by the angels to all men loved by God,
it may become plentiful in the hearts, minds and work
of those who live in this land,
Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Preghiamo per la pace in questa Terra Santa, cosicch, gi annun-
ciata qui dagli angeli a tutti gli uomini amati da Dio, possa riem-
pire abbondantemente i cuori, le menti, ed il lavoro di coloro che
vivono in questa Terra.
francese
4. Pour toutes les familles du monde, et en particulier
pour les familles de Terre Sainte, afn que, lexemple
de la Sainte Famille, elles sachent mettre au centre de
leur vie, Jsus, le Seigneur de lhistoire,
Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Preghiamo per le famiglie di tutto il mondo ed in particolare per le
famiglie della Terra Santa, perch sullesempio della Sacra Fami-
glia, sappiano porre al centro della loro vita, Ges, il Signore del-
la storia.



flippino
5. Para sa lahat ng mga mananampalataya ng iba't-
ibang relihiyon, magkaisa nawa tayo sa pagkilos tungo
sa pagsulong ng karapatang pantao at pagkakapatiran,
Ilar-Rabbi natlob.
C. Istajeb ya Rab.
Preghiamo per i fedeli di tutte le religioni, perch possano lavorare
insieme formando un unico cuore, al fne di costruire un mondo
migliore, con pi giustizia e fraternit.
BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 56
LITURGIA EUCARISTICA

Alcuni fedeli portano al Santo Padre le oferte per il sacrifcio.

CANTO DI OFFERTORIO
Puer natus


Il Santo Padre prende la patena con il pane e tenendola legger-
mente sollevata sullaltare, dice sottovoce:
Benedctus es, Dmine, Deus univrsi,
quia de tua largitte accpimus panem,
quem tibi ofrimus,
fructum terr et peris mnuum hminum:
ex quo nobis fet panis vit.
C. Benedctus Deus in scula.

Il Diacono versa nel calice il vino, con un po dacqua, dicendo
sottovoce:
Per huius aqu et vini mystrium
eius efcimur divinittis esse consrtes,
qui humanittis nostr feri digntus est prticeps.
arabo
.6

.
.
C. Istajeb ya Rab.
Per tutti i bambini del mondo, in particolare per quelli che sofro-
no privazioni, malattie e povert, perch siano riconosciuti i loro
diritti operando concretamente per garantire loro la crescita nella
serenit e nella gioia. Preghiamo per i bambini che sono morti o
sono rimasti orfani, e vivono nella miseria e nella paura.




Il Santo Padre:
Accogli le nostre preghiere, Signore Ges
e la nostra sincera riconoscenza.
Fa che la grazia di questa santa Citt
ci accompagni sempre
e dia concretezza e gioia alla nostra fede in te,
che sei Dio, e che con il Padre e lo Spirito Santo
vivi e regni per i secoli eterni.
C. Amen.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 59 58
Il Santo Padre prende il calice e tenendolo leggermente sollevato
sullaltare, dice sottovoce:
Benedctus es, Dmine, Deus univrsi,
quia de tua largitte accpimus vinum,
quod tibi ofrimus,
fructum vitis et peris mnuum hminum,
ex quo nobis fet potus spiritlis.
C. Benedctus Deus in scula.

Il Santo Padre, inchinandosi, dice sottovoce:
In spritu humilittis et in nimo contrto
suscipimur a te, Dmine;
et sic fat sacrifcium nostrum in conspctu tuo hdie
ut plceat tibi, Dmine Deus.
Lava me, Dmine, ab iniquitte mea,
et a peccto meo munda me.

Il Santo Padre:
Orte, fratres:
ut meum ac vestrum sacrifcium
acceptbile fat
apud Deum Patrem omnipotntem.
Lassemblea:


.
SULLE OFFERTE
Il Santo Padre:
Grata tibi sit, Dmine, qusumus,
hodirna obltio,
ut, per hc sacrosncta commrcia,
in illus invenimur forma,
in quo tecum est nostra substntia.
Qui vivit et regnat in scula sculrum.
C. Amen.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 61 60
PREGHIERA EUCARISTICA
PREFAZIO DI NATALE I
De Christo luce
Il Santo Padre:
Dminus vobscum.
C. Et cum spritu tuo.
Sursum corda.
C. Habmus ad Dminum.
Grtias agmus Dmino Deo nostro.
C. Dignum et iustum est.
Vere dignum et iustum est, quum et salutre,
nos tibi semper et ubque grtias gere:
Dmine, sancte Pater, omnpotens trne Deus:
Quia per incarnti Verbi mystrium
nova mentis nostr culis lux
tu clarittis inflsit:
ut, dum visibliter Deum cognscimus,
per hunc in invisiblium amrem rapimur.
Et deo cum Angelis et Archngelis,
cum Thronis et Dominatinibus,
cumque omni miltia clstis exrcitus,
hymnum glri tu cnimus,
sine fne dicntes:

SANCTUS
Il coro canta il Sanctus in arabo.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 63 62
PREX EUCHARISTICA III

Il Santo Padre:
Vere Sanctus es, Dmine,
et mrito te laudat omnis a te cndita creatra,
quia per Flium tuum,
Dminum nostrum Iesum Christum,
Spritus Sancti opernte virtte,
vivfcas et sanctfcas univrsa,
et ppulum tibi congregre non dsinis,
ut a solis ortu usque ad occsum
obltio munda ofertur nmini tuo.


Il Santo Padre e i Concelebranti:
Spplices ergo te, Dmine, deprecmur,
ut hc mnera, qu tibi sacrnda detlimus,
edem Spritu sanctifcre dignris,
ut Corpus et c Sanguis fant
Flii tui Dmini nostri Iesu Christi,
cuius mandto hc mystria celebrmus.
Ipse enim in qua nocte tradebtur
accpit panem
et tibi grtias agens benedxit,
fregit, dedtque discpulis suis, dicens:
Accpite et manducte ex hoc omnes:
hoc est enim Corpus meum,
quod pro vobis tradtur.
Il Santo Padre presenta al popolo lostia consacrata e genufette
in adorazione.

Smili modo, postquam centum est,
accpiens clicem,
et tibi grtias agens benedxit,
dedtque discpulis suis, dicens:
Accpite et bbite ex eo omnes:
hic est enim calix Snguinis mei
novi et trni testamnti,
qui pro vobis et pro multis efundtur
in remissinem peccatrum.
Hoc fcite in meam commemoratinem.
Il Santo Padre presenta al popolo il calice e genufette in ado-
razione.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 65 64
Il Patriarca latino canta:
Ha-za sirrul- iman.
.C
.
Il Santo Padre e i Concelebranti:
Mmores gitur, Dmine,
eisdem Flii tui salutfer passinis
necnon mirbilis resurrectinis
et ascensinis in clum,
sed et prstolntes lterum eius advntum,
ofrimus tibi, grtias referntes,
hoc sacrifcium vivum et sanctum.
Rspice, qusumus,
in oblatinem Ecclsi tu
et, agnscens Hstiam,
cuius volusti immolatine placri,
concde, ut qui Crpore et Snguine
Flii tui refcimur,
Spritu eius Sancto replti,
unum corpus et unus spritus
invenimur in Christo.
Un Concelebrante:
Ipse nos tibi perfciat munus trnum,
ut cum elctis tuis heredittem cnsequi valemus,
in primis cum beatssima Vrgine, Dei Genetrce, Mara,
cum beto Ioseph, eius Sponso,
cum betis Apstolis tuis et glorisis Martribus
et mnibus Sanctis,
quorum intercessine
perptuo apud te confdimus adiuvri.
Un altro Concelebrante:
Hc Hostia nostr reconciliatinis profciat,
qusumus, Dmine,
ad totus mundi pacem atque saltem.
Ecclsiam tuam, peregrinntem in terra,
in fde et caritte frmre dignris
cum fmulo tuo Papa nostro Francsco
et Patrircha nostro Fouad,
cum episcopli rdine et univrso clero
et omni ppulo acquisitinis tu.
Votis huius famli, quam tibi astre volusti,
adsto proptius.
Omnes flios tuos ubque disprsos
tibi, clemens Pater, misertus coninge.
Fratres nostros defnctos
et omnes qui, tibi placntes, ex hoc sculo transirunt,
in regnum tuum bengnus admtte,
ubi fore spermus,
ut simul glria tua pernniter satimur,
per Christum Dminum nostrum,
per quem mundo bona cuncta largris.
BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 66
Il Santo Padre e i Concelebranti:
Per ipsum, et cum ipso, et in ipso, est ti- bi
De- o Pa-tri omni- po- tnti, in u-ni- t- te Sp- ri- tus
Sancti, omnis ho- nor et gl- ri- a per mni- a
s -cu- la s-cu- l- rum.

Lassemblea:
A-men.
RITI DI COMUNIONE
Il Santo Padre:
Prcptis salutribus mniti,
et divna institutine formti,
audmus dcere:


Il coro canta il Pater noster in siriaco.


Il Santo Padre:
Lbera nos, qusumus, Dmine,
ab mnibus malis,
da proptius pacem in dibus nostris,
ut, ope misericrdi tu aditi,
et a peccto simus semper lberi
et ab omni perturbatine secri:
exspectntes betam spem
et advntum Salvatris nostri Iesu Christi.
.

.C
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 69 68
Il Santo Padre:
Dmine Iesu Christe, qui dixsti Apstolis tuis:
Pacem relnquo vobis, pacem meam do vobis:
ne respcias peccta nostra,
sed fdem Ecclsi tu;
emque secndum volunttem tuam
pacifcre et coadunre dignris.
Qui vivis et regnas in scula sculrum.
C. Amen.

Il Santo Padre:
Pax Dmini sit semper vobscum.
.

.C

Il Diacono:
.




AGNUS DEI
Il coro canta lAgnus Dei in arabo.
Il Santo Padre prende lostia e la spezza sopra la patena, e lascia
cadere un frammento nel calice, dicendo sottovoce:
Hc commxtio Crporis
et Snguinis Dmini nostri Iesu Christi
fat accipintibus nobis in vitam trnam.



Il Santo Padre, con le mani giunte, dice sottovoce:
Dmine Iesu Christe, Fili Dei vivi,
qui ex voluntte Patris,
coopernte Spritu Sancto,
per mortem tuam mundum vivifcsti:
lbera me per hoc sacrosnctum
Corpus et Snguinem tuum
ab mnibus iniquittibus meis et univrsis malis:
et fac me tuis semper inhrre mandtis,
et a te numquam separri permttas.

oppure:
Percptio Crporis et Snguinis tui,
Dmine Iesu Christe,
non mihi provniat in iudcium et condemnatinem:
sed pro tua piette prosit mihi ad tutamntum
mentis et crporis, et ad medlam percipindam.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 71 70
Il Santo Padre genufette, prende lostia, e tenendola alquanto
sollevata sulla patena, rivolto al popolo, dice ad alta voce:
Ecce Agnus Dei, ecce qui tollit peccta mundi.
Beti qui ad cenam Agni vocti sunt.
Lassemblea:

.

Il Santo Padre si comunica al Corpo e al Sangue di Cristo, di-
cendo sottovoce:
Corpus Christi custdiat me in vitam trnam.
Sanguis Christi custdiat me in vitam trnam.
CANTO ALLA COMUNIONE
Adeste fideles
DOPO LA COMUNIONE
Il Santo Padre:
Ormus.
Da nobis, qusumus, Dmine Deus noster,
ut, qui nativittem Redemptris nostri
frequentre gaudmus,
dignis conversatinibus
ad eius meremur pervenre consrtium.
Qui vivit et regnat in scula sculrum.
C. Amen.
SANTA MESSA 73
RITI DI CONCLUSIONE
Sua Beatitudine Mons. Fouad Twal, Patriarca di Gerusalemme
dei Latini, rivolge un indirizzo di saluto al Santo Padre.

ALLOCUZIONE

REGINA CLI
Il coro e lassemblea:
xit, alle- l-ia, o- ra pro no- bis De- um, alle- l- ia.
meru- sti portre, alle-l-ia, re-surr-xit, sic-ut di-
Re-g-na c-li, * l-t-re, alle- l-ia, qui- a quem
VI

Il coro:
Gaude et ltre, Virgo Mara, allelia.
C. Quia surrxit Dminus vere, allelia.
Il Santo Padre:
Ormus.
Deus, qui per resurrectinem
Flii tui Dmini nostri Iesu Christi
mundum ltifcre digntus es,
prsta, qusumus,
ut per eius Genitrcem Vrginem Maram
perptu capimus gadia vit.
Per Christum Dminum nostrum.
C. Amen.
Glria Patri, et Flio,
et Spirtui Sancto. (3 volte)
C. Sicut erat in princpio, et nunc et semper,
et in scula sculrum. Amen.
Pro fdlibus defnctis:
Rquiem trnam dona eis, Dmine.
C. Et lux perptua lucat eis.
Requiscant in pace.
C. Amen.
SANTA MESSA BETHLEHEM 25 MAGGIO 2014 75 74
BENEDIZIONE
Il Santo Padre:
Dminus vobscum.
C. Et cum spritu tuo.
Sit nomen Dmini benedctum.
C. Ex hoc nunc et usque in sculum.
Adiutrium nostrum in nmine Dmini.
C. Qui fecit clum et terram.
Bendicat vos omnipotens Deus,
Pater, c et Flius, c et Spritus c Sanctus.
C. Amen.
Il Diacono:
.
. .C

DOMENICA
25 MAGGIO 2014
ore 19.00
JERUSALEM
Basilica del Santo Sepolcro
50 anniversario dellincontro a Gerusalemme
tra Papa Paolo VI e il Patriarca Atenagora

CELEBRAZIONE ECUMENICA
INGRESSO NELLA PIAZZA
DELLA BASILICA DEL SANTO SEPOLCRO
Il Santo Padre Francesco, insieme al Custode di Terra Santa, Fra
Pierbattista Pizzaballa, ofm e al Patriarca Armeno Nourhan, e il
Patriarca Ecumenico Bartolomeo I, insieme al Patriarca greco
di Gerusalemme Teoflo III, entrano nella piazza della Basilica
del Santo Sepolcro.
In mezzo alla piazza, il Santo Padre Francesco e il Patriarca
Ecumenico Bartolomeo I si salutano fraternamente.
INGRESSO NELLA BASILICA
DEL SANTO SEPOLCRO
Il Santo Padre Francesco e il Patriarca Ecumenico Bartolomeo I
sono accolti dai tre Superiori (Greco, Francescano e Armeno)
alla porta della Basilica; quindi sono accompagnati alla Pietra
dellUnzione dove pregano per qualche tempo e insieme baciano
devotamente la Sacra Pietra.

Canto del coro greco.
CELEBRAZIONE ECUMENICA JERUSALEM 25 MAGGIO 2014 81 80
PROCESSIONE
AL LUOGO DEL SANTO SEPOLCRO
Quindi tutti gli altri proseguono e arrivano nel coro latino da-
vanti allEdicola del Santo Sepolcro, si siedono con gli altri rap-
presentanti ecclesiastici: il gruppo guidato dal Papa Francesco,
il gruppo guidato dal Patriarca Bartolomeo I, il gruppo degli
Ordinari Cattolici della Terra Santa, lArcivescovo copto, lArci-
vescovo siriaco, lArcivescovo etiopico, il Vescovo anglicano, il
Vescovo luterano e altri vescovi.


ALLOCUZIONE
Allocuzione di Sua Beatitudine Teoflo III, Patriarca di Geru-
salemme.
LITURGIA DELLA PAROLA
ACCLAMAZIONE
Il coro greco canta lacclamazione.

VANGELO (Gv 20, 1-9)
Egli doveva risuscitare dai morti.
c ,


,
.

, ,
,
. ,
. :

,
, .
,
: ,
, ,

CELEBRAZIONE ECUMENICA JERUSALEM 25 MAGGIO 2014 83 82
.
, :

.

Dal Vangelo secondo Giovanni
Il primo giorno della settimana, Maria di Mgdala si rec al se-
polcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era
stata tolta dal sepolcro.
Corse allora e and da Simon Pietro e dallaltro discepolo, quello
che Ges amava, e disse loro: Hanno portato via il Signore dal
sepolcro e non sappiamo dove lhanno posto!.
Pietro allora usc insieme allaltro discepolo e si recarono al sepol-
cro. Correvano insieme tutti e due, ma laltro discepolo corse pi
veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chin, vide i teli
posati l, ma non entr.
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entr nel
sepolcro e osserv i teli posati l, e il sudario che era stato sul
suo capo non posato l con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.
Allora entr anche laltro discepolo, che era giunto per primo al
sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la
Scrittura, che cio egli doveva risorgere dai morti.


ACCLAMAZIONE
Il coro greco canta lacclamazione.
ALLELUIA (1 Cor 5, 7-8)
VIII
Alle- l- ia.
Pascha nostrum immoltum est Christus
taque epulmur in Dmino.
C. Alleluia.

VANGELO (Mt 28, 1-10)
Non qui, risorto come aveva detto.
c Lctio sancti Evanglii secndum Matthum
Sero autem post sbbatum, cum illucsceret in pri-
mam sbbati, venit Mara Magdalne et ltera Mria
vidre hoc seplcrum. Et ecce terr motus factus est
magnus: ngelus enim Dmini descndit de clo et
accdens revlvit lpidem et sedbat super eum. Erat
autem aspctus eius sicut fulgur, et vestimntum eius
cndidum sicut nix. Pr timre autem eius extrriti
sunt custdes et facti sunt velut mrtui. Respndens au-
tem ngelus dixit muliribus: Nolte timre vos! Scio
enim quod Iesum, qui crucifxus est, quritis. Non est
hic: surrexit enim, sicut dixit. Vente, vidte locum,
ubi psitus erat. Et cito entes dcite discpulis eius:
Surrxit a mrtuis et ecce prcdit vos in Galilam;
CELEBRAZIONE ECUMENICA JERUSALEM 25 MAGGIO 2014 85 84
ibi eum vidbitis. Ecce dixi vobis. Et exentes cito
de monumnto cum timre et magno gadio cucurre-
runt nuntire discpulis eius. Et ecce Iesus occrrit illis
dicens: Avte. Ill autem accsserunt et tenurunt
pedes eius et adorverunt eum. Tunc ait illis Iesus:
Nolte timre; ite, nuntite frtribus meis, ut eant in
Galilam et ibi me vidbunt.

SEQUENZA
Victim paschali laudes
Il coro latino canta:
Agnus re-dmit oves: Christus nno-cens Patri re-con-
ci- li- -vit pecca-t-res. Mors et vi-ta du- l-lo con-
Vctim pasch-li laudes * mmo-lent christi- ni.
I
fli-x-re mi-rndo: dux vi-t mrtu- us regnat vi-vus.
Dic no-bis Ma-r- a, quid vi-dsti in vi- a? Sepl-
crum Christi vi-vntis: et gl-ri- am vi-di re-surgn-
xit Christus spes me- a: prcdet su- os in Ga-li- l -
am. Sci-mus Chris-tum surre-xsse a mrtu- is ve-
tis. Ang- li-cos testes, sud- ri- um et vestes. Surr-
re: tu no-bis, victor Rex, mi-se-r- re.
Agnus re-dmit oves: Christus nno-cens Patri re-con-
ci- li- -vit pecca-t-res. Mors et vi-ta du- l-lo con-
Vctim pasch-li laudes * mmo-lent christi- ni.
I
fli-x-re mi-rndo: dux vi-t mrtu- us regnat vi-vus.
Dic no-bis Ma-r- a, quid vi-dsti in vi- a? Sepl-
crum Christi vi-vntis: et gl-ri- am vi-di re-surgn-
xit Christus spes me- a: prcdet su- os in Ga-li- l -
am. Sci-mus Chris-tum surre-xsse a mrtu- is ve-
tis. Ang- li-cos testes, sud- ri- um et vestes. Surr-
re: tu no-bis, victor Rex, mi-se-r- re.
CELEBRAZIONE ECUMENICA JERUSALEM 25 MAGGIO 2014 87 86
ALLOCUZIONE DI SUA BEATITUDINE
BARTOLOMEO I, PATRIARCA ECUMENICO



ALLOCUZIONE
DEL SANTO PADRE FRANCESCO



ABBRACCIO DI PACE
PADRE NOSTRO
Il Santo Padre Francesco con il Patriarca Ecumenico Bartolo-
meo I pregano in italiano:
Padre nostro, che sei nei cieli,
sia santifcato il tuo nome,
venga il tuo regno, sia fatta la tua volont,
come in cielo cos in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,
ma liberaci dal male.

Quindi tutti recitano lorazione del Signore nella propria lingua:
Pater noster

Abana
Padre nostro
Our Father
Notre Pre
Vater unser
Padre nuestro
CELEBRAZIONE ECUMENICA JERUSALEM 25 MAGGIO 2014 89 88
INGRESSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO
E DEL PATRIARCA ECUMENICO BARTOLOMEO I
NEL SEPOLCRO DEL SIGNORE NOSTRO
GES CRISTO



CANTO
Aurora clum purpurat
Il coro latino canta il canto.



ACCLAMAZIONE
Il coro greco canta lacclamazione.
BENEDIZIONE
Appena usciti dal Sepolcro, il Santo Padre Francesco e Patriarca
Bartolomeo I benedicono insieme il popolo.



VISITA SUL SACRO MONTE CALVARIO
Compiuta la visita del Santo Sepolcro, il Santo Padre France-
sco e il Patriarca Ecumenico Bartolomeo I, insieme al Patriarca
greco di Gerusalemme Teoflo III, a Fra Pierbattista Pizzaballa,
Custode di Terra Santa, e al Patriarca armeno Nourhan, si recano
sul sacro Monte Calvario per la venerazione.



CANTO
Vexilla Regis prodeunt
Il coro latino canta il canto.



ACCLAMAZIONE
Il coro greco canta lacclamazione.

LUNED
26 MAGGIO 2014
ore 16.00
JERUSALEM
Chiesa del Getsemani accanto allOrto degli Ulivi
INCONTRO
DEL SANTO PADRE
CON SACERDOTI, RELIGIOSI,
RELIGIOSE E SEMINARISTI
CANTO DINGRESSO
Vexilla Regis



VENERAZIONE
DELLA SANTA ROCCIA DELLAGONIA
Il Santo Padre arriva allaltare, lo venera e incensa la santa Roccia.
Quindi si reca alla sede.


Sua Beatitudine Mons. Fouad Twal, Patriarca di Gerusalemme
dei Latini, rivolge un indirizzo di saluto al Santo Padre.
INCONTRO CON SACERDOTI, RELIGIOSI, RELIGIOSE E SEMINARISTI JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 95 94
RITI DI INTRODUZIONE
Il Santo Padre:
Nel nome del Padre del Figlio
e dello Spirito Santo.
C. Amen.
La pace sia con voi.
C. E con il tuo spirito.
ORAZIONE HUIUS SANCTI LOCI
Il Santo Padre:
Preghiamo.
Dio onnipotente ed eterno,
che hai ascoltato lumile grido di preghiera
del tuo Figlio, Ges Cristo,
oppresso da profonde angosce
qui nel Getsemani,
fa che, ammaestrati
dalla debolezza degli Apostoli,
impariamo ad uniformarci
sempre alla tua volont,
e, con una vita dedita
alla preghiera e alla vigilanza,
possiamo ottenere la libert dal male.
Per il nostro Signore Ges Cristo,
tuo Figlio, che Dio,
e vive e regna con te,
nellunit dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.
C. Amen.
INCONTRO CON SACERDOTI, RELIGIOSI, RELIGIOSE E SEMINARISTI JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 97 96
VANGELO HUIUS SANCTI LOCI (Lc 22, 39-46)
La passione del Signore.
Il Diacono:
c Passione di nostro Signore Ges Cristo
secondo Luca
Ges and, come al solito, al monte degli Ulivi; an-
che i discepoli lo seguirono. Giunto sul luogo, disse
loro: Pregate, per non entrare in tentazione. Poi si
allontan da loro circa un tiro di sasso, cadde in gi-
nocchio e pregava dicendo: Padre, se vuoi, allontana
da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma
la tua volont. Gli apparve allora un angelo dal cielo
per confortarlo. Entrato nella lotta, pregava pi inten-
samente,
Il Diacono giunge alla Roccia dellagonia e dice:
e il suo sudore divent come gocce di sangue che qui
cadono a terra.
Il Diacono si genufette, bacia la Roccia e torna allambone per
concludere la lettura della Passione:
Poi, rialzatosi dalla preghiera, and dai discepoli e
li trov che dormivano per la tristezza. E disse loro:
Perch dormite? Alzatevi e pregate, per non entrare
in tentazione.
Parola del Signore.
C. Lode a te, o Cristo.
ALLOCUZIONE DEL SANTO PADRE
Silenzio per la rifessione personale.



PATER NOSTER
Il Santo Padre:
Obbedienti alla parola del Salvatore
e formati al suo divino insegnamento,
osiamo dire:

Il coro canta il Pater noster in arabo.
INCONTRO CON SACERDOTI, RELIGIOSI, RELIGIOSE E SEMINARISTI JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 99 98
BENEDIZIONE E CONGEDO
Il Santo Padre:
Il Signore sia con voi.
C. E con il tuo spirito.
Sia benedetto il nome del Signore.
C. Ora e sempre.
Il nostro aiuto nel nome del Signore.
C. Egli ha fatto cielo e terra.
Vi benedica Dio onnipotente,
Padre c e Figlio c e Spirito c Santo.
C. Amen.



Il Diacono:
Andate in pace.
C. Rendiamo grazie a Dio.
CANTO
Christus vincit
Il coro e lassemblea:

Chris

tus - - - -

vin

cit!

Chris

tus

re

gnat!

C.

Chris - - -

tus,

Chris

tus

pe rat!



Il coro:
Francsco Summo Pontfci et universli Patri
pax, vita, et salus perptua. C.

LUNED
26 MAGGIO 2014
ore 17.20
JERUSALEM
Sala del Cenacolo

SANTA MESSA
RITI DI INTRODUZIONE
CANTO DINGRESSO
Veni, creator Spiritus
Il coro e lassemblea:
VIII
Ve-ni, Cre- -tor Sp-ri-tus, mentes tu- rum v-si-ta, 1.
imple su- prna gr- ti- a, qu tu cre- sti, pcto-ra.
fons vi-vus, i-gnis, c-ri- tas, et spi- ri- t- lis ncti- o.
Qui di-c- ris Pa- rcli- tus, do-num De- i al-tssimi, 2.
tu ri- te promssum Patris, serm-ne di-tans gttu-ra.
Tu septi- frmis mne-re, dextr De- i tu d-gi-tus, 3.
infrma nostri crpo-ris virt-te firmans prpe- ti.
Accnde lumen snsi-bus, infnde am-rem crdi-bus, 4.
duct-re sic te pr-vi- o vi-tmus omne n-xi- um.
Hostem re-pllas lngi- us pa-cmque do-nes pr-ti-nus: 5.
tri- sque Sp-ritum credmus omni tmpore. A- men.
6. Per te sci- mus da Patrem noscmus atque F-li-um, te u-
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 105 104
VIII
Ve-ni, Cre- - tor Spritus, mentes tu- rum vsita, 1.
imple su- prna gr- ti- a, qu tu cre- -sti, pc-to- ra.
fons vi-vus, ignis, c-ri- tas, et spi- ri- t- lis ncti- o.
Qui di- c- ris Pa- rcli- tus, do-num De- i al-tssimi, 2.
tu ri- te promssum Patris, serm-ne di-tans gttu-ra.
Tu septi- frmis m-ne- re, dextr De- i tu d-gi-tus, 3.
infrma nostri crpo- ris virt- te firmans prpe- ti.
Accnde lumen snsi-bus, infnde am- rem crdi-bus, 4.
duct-re sic te pr-vi- o vi-t-mus omne n-xi- um.
Hostem re-pllas lngi- us pa-cmque do-nes pr-ti-nus: 5.
te utri- sque Sp- ri- tum cre- d-mus omni tmpore.
A- men.
6. Per te sci- mus da Patrem noscmus atque F- li- um,
Il Santo Padre:
Nel nome del Padre del Figlio
e dello Spirito Santo.
C. Amen.
Il Dio della speranza,
che ci riempie di ogni gioia
e pace nella fede
per la potenza dello Spirito Santo,
sia con tutti voi.
C. E con il tuo spirito.

ATTO PENITENZIALE
Il Santo Padre:
Il Signore Ges,
che ci invita alla mensa
della Parola e dellEucaristia,
ci chiama alla conversione.
Riconosciamo di essere peccatori
e invochiamo con fducia la misericordia di Dio.
Pausa di silenzio.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 107 106
Il Santo Padre e lassemblea:
Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli,
che ho molto peccato
in pensieri, parole, opere e omissioni,
per mia colpa, mia colpa,
mia grandissima colpa.
E supplico la beata sempre vergine Maria,
gli angeli, i santi e voi, fratelli,
di pregare per me il Signore Dio nostro.
Il Santo Padre:
Dio onnipotente abbia misericordia di noi,
perdoni i nostri peccati
e ci conduca alla vita eterna.
C. Amen.

KYRIE
Il coro canta il Kyrie (De angelis).

GLORIA
Il coro canta il Gloria (De angelis).
COLLETTA
Il Santo Padre:
Preghiamo.
O Padre, che nel mistero della Pentecoste
santifchi la tua Chiesa
in ogni popolo e nazione,
difondi sino ai confni della terra
i doni dello Spirito Santo,
e continua oggi, nella comunit dei credenti,
i prodigi che hai operato
agli inizi della predicazione del Vangelo.
Per il nostro Signore Ges Cristo,
tuo Figlio, che Dio,
e vive e regna con te
nellunit dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.
C. Amen.
SANTA MESSA 109
LITURGIA DELLA PAROLA
PRIMA LETTURA (At 2, 1-11)
Tutti furono colmati di Spirito Santo
e cominciarono a parlare.

.
. .C
Dagli Atti degli Apostoli
Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovavano
tutti insieme qui in questo stesso luogo. Venne allimprovviso dal
cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riemp
tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco,
che si dividevano, e si posarono su ciascuno di loro, e tutti furono
colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue,
nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi.
Abitavano allora a Gerusalemme Giudei osservanti, di ogni nazio-
ne che sotto il cielo. A quel rumore, la folla si radun e rimase tur-
bata, perch ciascuno li udiva parlare nella propria lingua. Erano
stupiti e, fuori di s per la meraviglia, dicevano: Tutti costoro che
parlano non sono forse Galilei? E come mai ciascuno di noi sente
parlare nella propria lingua nativa? Siamo Parti, Medi, Elamti;
abitanti della Mesopotmia, della Giudea e della Cappadcia, del
Ponto e dellAsia, della Frgia e della Panflia, dellEgitto e delle
parti della Libia vicino a Cirne, Romani qui residenti, Giudei e
prosliti, Cretesi e Arabi, e li udiamo parlare nelle nostre lingue
delle grandi opere di Dio.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 111 110
SALMO RESPONSORIALE Dal Salmo 103
Il salmista e lassemblea:
no-va f-ci- em terr.
C. Emtte sp- ri-tum tu- um, Dmi-ne, et r-
VIII
1. Bnedic, nima mea, Dmino.
Dmine Deus meus, magnifctus es vehemnter!
Quam multiplicta sunt pera tua, Dmine!
implta est terra creatra tua. C.

2. uferes spritum erum, et defcient
et in plverem suum revertntur.
Emttes spritum tuum, et creabntur,
et renovbis fciem terr. C.

3. Sit glria Dmini in sculum;
lttur Dminus in opribus suis.
Iucndum sit ei elquium meum,
ego vero delectbor in Dmino. C.
SEQUENZA
lu-cis tu- r- di- um. Ve-ni, pa-ter pupe-rum, ve-ni, da-
tor m- ne- rum, ve-ni, lumen cr- di- um. Conso-l-tor
Ve-ni, Sancte Sp- ri-tus, et emt- te c- li-tus
I
-ptime, dulcis hospes -ni-m, dulce refrig- ri- um.
tu so-l- ci- um. O lux be- a- ts- sima, reple cordis
n-tima tu- -rum fi-de- li- um. Si-ne tu- o n-
In la-b-re rqui- es, in stu temp- ri- es, in fle-
mi-ne, ni-hil est in hmi-ne, ni- hil est inn- xi- um.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 113 112
na quod est suci- um. Flecte quod est r- gi-dum, fo-ve
quod est fr- gi-dum, re-ge quod est d-vi- um. Da tu- is
La-va quod est srdi-dum, ri-ga quod est - ri-dum, sa-
fi-d-li-bus, in te confi-dntibus, sacrum septen-ri- um.
nne gudi- um.
Da virt-tis m-ri-tum, da sa-l- tis x- i- tum, da per-
CANTO AL VANGELO
Al-le- l- ia.
IV
Veni, Sancte Spritus,
reple turum corda fdlium
et tui amris in eis ignem accnde.
C. Alleluia.


VANGELO (Gv 20, 19-23)
Come il Padre ha mandato me
anchio mando voi.
Il Diacono:
Dminus vobscum.
C. Et cum spritu tuo.
c Lctio sancti Evanglii secndum Ionnem.
C. Glria tibi, Dmine.
La sera di quel giorno, il primo della settimana, men-
tre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i
discepoli per timore dei Giudei, venne Ges in questo
luogo, stette in mezzo e disse loro: Pace a voi!. Det-
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 115 114
to questo, mostr loro le mani e il fanco. E i discepoli
gioirono al vedere il Signore.
Ges disse loro di nuovo: Pace a voi! Come il Padre
ha mandato me, anche io mando voi. Detto questo,
sof i e disse loro: Ricevete lo Spirito Santo. A coloro
a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro
a cui non perdonerete, non saranno perdonati
Verbum Dmi- ni.
Parola del Signore.
C. Laus ti- bi, Christe.
Lode a te, o Cristo.



OMELIA
Silenzio per la rifessione personale.
PREGHIERA UNIVERSALE O DEI FEDELI
Il Santo Padre:
Rendiamo grazie e lodiamo Dio
per essere qui, nel Cenacolo,
uniti al successore di Pietro,
i Vescovi di questa Chiesa,
successori degli Apostoli:
da questo Luogo santo tutti noi,
Pastori del santo Popolo di Dio,
siamo invitati a rinnovare la consapevolezza
del nostro specifco dovere
di evangelizzare le genti,
perch accolgano con gioia la salvezza,
la misericordia e lamore del Signore.
Il cantore:
K-ri- e, e- l- i- son.

Lassemblea ripete: Krie, elison.
C.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 117 116
arabo

.1


.
Il cantore: Krie, elison.
C. Krie, elison.
Dio nostro Padre, sostieni, fortifca e benedici il Papa Francesco,
nel suo dovere di confermare i fratelli e incoraggiarli nella mis-
sione di evangelizzatori, perch in questi tempi di incertezza e di
disordine, essi compiano con amore, zelo e gioia sempre maggiori
la propria missione.




italiano
2. Dio nostro Padre, guarda con bont la tua Chie-
sa che ha ricevuto il mandato devangelizzare tutti gli
uomini: donale il bisogno di essere evangelizzata per
conservare freschezza, slancio e forza per annuncia-
re il Vangelo, mediante una conversione e un rinno-
vamento costanti, perch il mondo creda e si rinnovi
nellamore.
Il cantore: Krie, elison.
C. Krie, elison.
inglese
3. God our Father, give Christians a deep conviction
to be missionaries and evangelizers for the Church: help
them to manifest understanding and acceptance, sharing
in a communion and common purpose in life, in solidar-
ity with the eforts of all for what is noble and good.
Il cantore: Krie, elison.
C. Krie, elison.
Dio nostro Padre, dona ai cristiani il convincimento profondo di
essere Chiesa missionaria ed evangelizzatrice: aiutali a manifesta-
re capacit di comprensione e di accoglienza, di comunione di vita
e di destino con gli altri uomini, di solidariet negli sforzi di tutti
per tutto ci che nobile e buono.



francese
4. Dieu notre Pre, soutiens avec tendresse toutes les
familles chrtiennes: fondes sur ton message damour,
elles sont le peuple saint de la premire vanglisation;
quelles puissent conserver ta douce et rconfortante
joie mme quand surviennent les larmes, fais quelles
trouvent toujours dans lvanglisation un lan intrieur
pour les enraciner dans cette Terre Sainte et la foi.
Il cantore: Krie, elison.
C. Krie, elison.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 119 118
Dio nostro Padre, sostieni con la tua tenerezza tutte le famiglie
cristiane: fondate sullamore, esse sono il Luogo santo della pri-
ma evangelizzazione: fa che conservino questa dolce e confortante
gioia anche quando occorre seminare nelle lacrime; trovino sem-
pre nellevangelizzazione quello slancio interiore che le radica in
questa Terra Santa e nella fede.




spagnolo
5. Dios, Padre nuestro, que miras con solicitud pater-
na a los jvenes de esta tierra, sus problemas y esperan-
zas, ensales a saber acoger con celo e inteligencia el
ideal evanglico para que, bien formados en la fe y en
la oracin, se conviertan en apstoles de la juventud.
Il cantore: Krie, elison.
C. Krie, elison.
Dio nostro Padre, che guardi con attenzione paterna i tanti giovani
di questa Terra, i loro problemi e le loro speranze: dona ad essi di
saper accogliere con zelo e intelligenza lideale evangelico, e ben
formati nella fede e nella preghiera, diventino sempre pi gli apo-
stoli della giovent.
ebraico
, , : .6
. , ,
,


.
Il cantore: Krie, elison.
C. Krie, elison.
Dio nostro Padre: per il mondo la vita religiosa modello di sem-
plicit di vita, spirito di preghiera, carit verso tutti e specialmente
verso i piccoli e i poveri, ubbidienza e umilt; rendici consapevoli
che annunciare il Vangelo dare testimonianza di unit, di frater-
nit e di amore verso tutti con la nostra vita.


Il Santo Padre:
Dio, Padre dellumanit,
la tua Chiesa oggi ancora
come i Dodici al mattino della Pentecoste
vede davanti a s unimmensa folla umana
che ha bisogno del Vangelo e vi ha diritto,
perch vuole che tutti gli uomini siano salvati
e arrivino alla conoscenza della verit:
fa sentire a noi tutti lurgenza del dovere
assunto dal suo Fondatore,
tuo Figlio e nostro Signore.
C. Amen.
SANTA MESSA 121
LITURGIA EUCARISTICA
CANTO DI OFFERTORIO
Ubi caritas et amor
C. Ubi c- ri- tas et a-mor, De- us i-bi est.
VI

Il coro:
1. Congregvit nos in unum Christi amor.
Exsultmus et in ipso iucundmur.
Timemus et ammus Deum vivum.
Et ex corde diligmus nos sincro. C.
2. Simul ergo cum in unum congregmur,
ne nos mente dividmur, cavemus.
Cessent iurgia malgna, cessent lites.
Et in mdio nostri sit Christus Deus. C.
3. Simul quoque cum betis videmus.
glorinter vultum tuum, Christe Deus.
Gudium, quod est immnsum atque probum,
scula per infnta sculrum.
Il Santo Padre prende la patena con il pane e tenendola legger-
mente sollevata sullaltare, dice sottovoce:
Benedetto sei tu, Signore, Dio delluniverso:
dalla tua bont abbiamo ricevuto questo pane,
frutto della terra e del lavoro delluomo;
lo presentiamo a te,
perch diventi per noi cibo di vita eterna.
C. Benedetto nei secoli il Signore.

Il Diacono versa nel calice il vino, con un po dacqua, dicendo
sottovoce:
Lacqua unita al vino sia segno della nostra unione
con la vita divina di colui
che ha voluto assumere la nostra natura umana.

Il Santo Padre prende il calice e tenendolo leggermente sollevato
sullaltare, dice sottovoce:
Benedetto sei tu, Signore, Dio delluniverso:
dalla tua bont abbiamo ricevuto questo vino,
frutto della terra, e del lavoro delluomo;
lo presentiamo a te,
perch diventi per noi bevanda di salvezza.
C. Benedetto nei secoli il Signore.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 123 122
Il Santo Padre, inchinandosi, dice sottovoce:
Umili e pentiti accoglici, o Signore:
ti sia gradito il nostro sacrifcio
che oggi si compie dinanzi a te.
Lavami, Signore, da ogni colpa,
purifcami da ogni peccato.

Il Santo Padre:
Pregate, fratelli,
perch il mio e vostro sacrifcio
sia gradito a Dio, Padre onnipotente.
C. Il Signore riceva dalle tue mani questo sacrifcio
a lode e gloria del suo nome,
per il bene nostro e di tutta la sua santa Chiesa.

SULLE OFFERTE
Il Santo Padre:
Manda, o Padre,
lo Spirito Santo promesso dal tuo Figlio,
perch riveli pienamente ai nostri cuori
il mistero di questo sacrifcio,
e ci apra alla conoscenza di tutta la verit.
Per Cristo nostro Signore.
C. Amen.
PREGHIERA EUCARISTICA
PREFAZIO DI PENTECOSTE
La Pentecoste epifania della Chiesa
Il Santo Padre:
Il Signore sia con voi.
C. E con il tuo spirito.
In alto i nostri cuori.
C. Sono rivolti al Signore.
Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio.
C. cosa buona e giusta.
veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 125 124
In questo luogo
hai portato a compimento il mistero pasquale
e su coloro che hai reso fgli di adozione
in Cristo tuo Figlio hai efuso lo Spirito Santo,
che agli albori della Chiesa nascente
ha rivelato a tutti i popoli
il mistero nascosto nei secoli,
e ha riunito i linguaggi della famiglia umana
nella professione dellunica fede.
Per questo mistero,
nella pienezza della gioia pasquale,
lumanit esulta su tutta la terra,
e con lassemblea degli angeli e dei santi
canta linno della tua gloria:

SANCTUS
Il coro canta il Sanctus (De angelis).
PREGHIERA EUCARISTICA I
O CANONE ROMANO
Il Santo Padre:
Padre clementissimo,
noi ti supplichiamo e ti chiediamo
per Ges Cristo, tuo Figlio e nostro Signore,
di accettare questi doni,
di benedire c queste oferte,
questo santo e immacolato sacrifcio.
Noi te lofriamo
anzitutto per la tua Chiesa santa e cattolica,
perch tu le dia pace e la protegga,
la raccolga nellunit
e la governi su tutta la terra,
con me indegno tuo servo,
che hai posto a capo della tua Chiesa,
il Patriarca Fouad,
e con tutti quelli
che custodiscono la fede cattolica,
trasmessa dagli Apostoli.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 127 126
Un Concelebrante:
Ricrdati, Signore, dei tuoi fedeli [N. e N.]
Si prega brevemente per coloro che si vogliono ricordare.
Ricrdati di tutti i presenti,
dei quali conosci la fede e la devozione:
per loro ti ofriamo
e anchessi ti ofrono questo sacrifcio di lode,
e innalzano la preghiera a te, Dio eterno, vivo e vero,
per ottenere a s e ai loro cari
redenzione, sicurezza di vita e salute.
Un altro Concelebrante:
In comunione con tutta la Chiesa,
mentre celebriamo
nel luogo santissimo della Pentecoste
nel quale lo Spirito Santo si manifest agli Apostoli,
in molteplici lingue di fuoco,
ricordiamo e veneriamo anzitutto
la gloriosa e sempre vergine Maria,
Madre del nostro Dio e Signore Ges Cristo,
san Giuseppe, suo sposo,
i santi apostoli e martiri:
Pietro e Paolo, Andrea,
Giacomo, Giovanni,
Tommaso, Giacomo, Filippo, Bartolomeo,
Matteo, Simone e Taddeo,
Lino, Cleto, Clemente, Sisto,
Cornelio e Cipriano, Lorenzo, Crisogono,
Giovanni e Paolo, Cosma e Damiano
e tutti i santi;
per i loro meriti e le loro preghiere
donaci sempre aiuto e protezione.
Il Santo Padre:
Accetta con benevolenza, o Signore,
loferta che ti presentiamo
noi tuoi ministri e tutta la tua famiglia:
disponi nella tua pace i nostri giorni,
salvaci dalla dannazione eterna,
e accoglici nel gregge degli eletti.


Il Santo Padre e i Concelebranti:
Santifca, o Dio, questa oferta
con la potenza della tua benedizione,
e degnati di accettarla a nostro favore,
in sacrifcio spirituale e perfetto,
perch diventi per noi
il corpo e il sangue del tuo amatissimo Figlio,
il Signore nostro Ges Cristo.

La vigilia della sua passione,
egli prese il pane
nelle sue mani sante e venerabili,
e alzando gli occhi al cielo
a te Dio Padre suo onnipotente,
rese grazie con la preghiera di benedizione,
spezz il pane, lo diede ai suoi discepoli, e disse:
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 129 128
Prendete, e mangiatene tutti:
questo il mio Corpo
oferto in sacrifcio per voi.
Il Santo Padre presenta al popolo lostia consacrata e genufette
in adorazione.

Dopo la cena, allo stesso modo,
prese questo glorioso calice
nelle sue mani sante e venerabili,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo diede ai suoi discepoli, e disse:
Prendete, e bevetene tutti:
questo il calice del mio Sangue
per la nuova ed eterna alleanza,
versato per voi e per tutti
in remissione dei peccati.
Fate questo in memoria di me.
Il Santo Padre presenta al popolo il calice e genufette in ado-
razione.
Il Santo Padre:
Mistero della fede.
C. Annunziamo la tua morte, Signore,
proclamiamo la tua risurrezione,
nellattesa della tua venuta.




Il Santo Padre e i Concelebranti:
In questo sacrifcio, o Padre,
noi tuoi ministri e il tuo popolo santo
celebriamo il memoriale
della beata passione,
della risurrezione dai morti
e della gloriosa ascensione al cielo
del Cristo tuo Figlio e nostro Signore;
e ofriamo alla tua maest divina,
tra i doni che ci hai dato,
la vittima pura, santa e immacolata,
pane santo della vita eterna
e calice delleterna salvezza.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 131 130
Volgi sulla nostra oferta
il tuo sguardo sereno e benigno,
come hai voluto accettare
i doni di Abele, il giusto,
il sacrifcio di Abramo, nostro padre nella fede,
e loblazione pura e santa
di Melchisedech, tuo sommo sacerdote.
Si inchina, e a mani giunte, prosegue:
Ti supplichiamo, Dio onnipotente:
fa che questa oferta,
per le mani del tuo angelo santo,
sia portata sullaltare del cielo
davanti alla tua maest divina,
perch su tutti noi
che partecipiamo di questo altare,
comunicando al santo mistero
del corpo e sangue del tuo Figlio,
scenda la pienezza di ogni grazia
e benedizione del cielo.
Un Concelebrante:
Ricrdati, o Signore, dei tuoi fedeli [N. e N.],
che ci hanno preceduto con il segno della fede
e dormono il sonno della pace.
Si prega brevemente per i defunti che si vogliono ricordare.
Dona loro, Signore,
e a tutti quelli che riposano in Cristo,
la beatitudine, la luce e la pace.


Un altro Concelebrante con la destra si batte il petto, mentre dice:
Anche a noi, tuoi ministri, peccatori,
e con le braccia allargate, prosegue:
ma fduciosi nella tua infnita misericordia,
concedi, o Signore,
di aver parte nella comunit
dei tuoi santi apostoli e martiri:
Giovanni, Stefano, Mattia, Barnaba,
Ignazio, Alessandro, Marcellino e Pietro,
Felicita, Perpetua, Agata, Lucia,
Agnese, Cecilia, Anastasia
e tutti i santi:
ammettici a godere della loro sorte beata
non per i nostri meriti,
ma per la ricchezza del tuo perdono.
JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 132
Il Santo Padre:
Per Cristo nostro Signore
tu, o Dio, crei e santifchi sempre,
fai vivere, benedici
e doni al mondo ogni bene.

Il Santo Padre e i Concelebranti:
Per ipsum, et cum ipso, et in ipso, est ti- bi
De- o Pa-tri omni- po- tnti, in u-ni- t- te Sp- ri- tus
Sancti, omnis ho- nor et gl- ri- a per mni- a
s -cu- la s-cu- l- rum.

Lassemblea:
A-men.
RITI DI COMUNIONE
Il Santo Padre:
Obbedienti alla parola del Salvatore
e formati al suo divino insegnamento,
osiamo dire:

Il Santo Padre e lassemblea:
men tu- um; adve-ni- at regnum tu- um; fi- at vo-lun-
tas tu- a, sic-ut in c- lo, et in terra. Pa-nem
timus de-bi- to-ri-bus nostris; et ne nos indu-cas in
Pa-ter noster, qui es in c- lis: sancti- fi- ce- tur no-
nostrum co- ti- di- a-num da no-bis ho-di- e; et di-
mitte no-bis de-bi- ta nostra, sic- ut et nos dimit-
tenta- ti- o- nem; sed li-be-ra nos a ma- lo.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 135 134
men tu- um; adve-ni- at regnum tu- um; fi- at vo-lun-
tas tu- a, sic-ut in c- lo, et in terra. Pa-nem
timus de-bi- to-ri-bus nostris; et ne nos indu-cas in
Pa-ter noster, qui es in c- lis: sancti- fi- ce- tur no-
nostrum co- ti- di- a-num da no-bis ho-di- e; et di-
mitte no-bis de-bi- ta nostra, sic- ut et nos dimit-
tenta- ti- o- nem; sed li-be-ra nos a ma- lo.



Il Santo Padre:
Liberaci, o Signore, da tutti i mali,
concedi la pace ai nostri giorni,
e con laiuto della tua misericordia
vivremo sempre liberi dal peccato
e sicuri da ogni turbamento,
nellattesa che si compia la beata speranza
e venga il nostro Salvatore Ges Cristo.
C. Tuo il regno, tua la potenza
e la gloria nei secoli.
Il Santo Padre:
Signore Ges Cristo,
che hai detto ai tuoi apostoli:
Vi lascio la pace, vi do la mia pace,
non guardare ai nostri peccati,
ma alla fede della tua Chiesa,
e donale unit e pace
secondo la tua volont.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
C. Amen.

Il Santo Padre:
La pace del Signore sia sempre con voi.
C. E con il tuo spirito.

Il Diacono:
In Cristo, che ci ha resi tutti fratelli con la sua croce,
scambiatevi un segno di riconciliazione e di pace.


AGNUS DEI
Il coro canta lAgnus Dei (De angelis).
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 137 136
Il Santo Padre prende lostia e la spezza sopra la patena, e lascia
cadere un frammento nel calice, dicendo sottovoce:
Il Corpo e il Sangue di Cristo,
uniti in questo calice,
siano per noi cibo di vita eterna.



Il Santo Padre, con le mani giunte, dice sottovoce:
Signore Ges Cristo, fglio del Dio vivo,
che per volont del Padre
e con lopera dello Spirito Santo
morendo hai dato la vita al mondo,
per il Santo mistero del tuo Corpo e del tuo Sangue
liberami da ogni colpa e da ogni male,
fa che sia sempre fedele alla tua legge
e non sia mai separato da te.

oppure:
La comunione con il tuo Corpo e il tuo Sangue,
Signore Ges Cristo,
non diventi per me giudizio di condanna,
ma per tua misericordia,
sia rimedio e difesa dellanima e del corpo.
Il Santo Padre genufette, prende lostia, e tenendola alquanto
sollevata sulla patena, rivolto al popolo, dice ad alta voce:
Beati gli invitati alla Cena del Signore.
Ecco lAgnello di Dio,
che toglie i peccati del mondo.
Il Santo Padre e lassemblea:
O Signore, non sono degno
di partecipare alla tua mensa:
ma di soltanto una parola
e io sar salvato.



Il Santo Padre si comunica al Corpo e al Sangue di Cristo, di-
cendo sottovoce:
Il Corpo di Cristo mi custodisca per la vita eterna.
Il Sangue di Cristo mi custodisca per la vita eterna.
SANTA MESSA JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 139 138
CANTO ALLA COMUNIONE
Adoro te devote
Il coro e lassemblea:
his fi-gu-ris ve-re la-ti- tas: ti-bi se cor me- um to-
V
A-do-ro te de-vo-te, la-tens De- i- tas, qu sub 1.
tum subii-cit, qui- a te contemplans to- tum de- fi- cit.

2. Visus, tactus, gustus in te fllitur,
sed audtu solo tuto crditur:
credo quidquid dixit Dei Flius:
nil hoc verbo Verittis vrius.
3. In cruce latbat sola Ditas,
at hic latet simul et humnitas:
ambo tamen credens atque cnftens,
peto quod petvit latro p nitens.
4. Plagas, sicut Thomas, non inteor:
Deum tamen meum te confteor;
fac me tibi semper magis crdere,
in te spem habre, te dilgere.
5. O memorile mortis Dmini!
Panis vivus vitam prstans hmini!
Prsta me menti de te vvere,
et te illi semper dulce spere.
6. Pie pellicne, Iesu Dmine!
Me immndum munda tuo Snguine:
cuius una stilla salvum fcere
totum mundum quit ab omni sclere.
7. Iesu, quem veltum nunc aspcio,
oro fat illud quod tam stio:
ut te revelta cernens fcie,
visu sim betus tu glri.
Amen.
JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 140
DOPO LA COMUNIONE
Il Santo Padre:
Preghiamo.
O Dio, che hai dato alla tua Chiesa
la comunione ai beni del cielo,
custodisci in noi il tuo dono,
perch in questo cibo spirituale
che ci nutre per la vita eterna,
sia sempre operante in noi
la potenza del tuo Spirito.
Per Cristo nostro Signore.
C. Amen.
RITI DI CONCLUSIONE
Fra Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa, rivolge un
indirizzo di saluto al Santo Padre.


Il Santo Padre:
Il Signore sia con voi.
C. E con il tuo spirito.
Sia benedetto il nome del Signore.
C. Ora e sempre.
Il nostro aiuto nel nome del Signore.
C. Egli ha fatto cielo e terra.
Vi benedica Dio onnipotente,
Padre c e Figlio c e Spirito c Santo.
C. Amen.
JERUSALEM 26 MAGGIO 2014 142
Il Diacono:
I- te, missa est.
C. De- o gr- ti- as.

Lassemblea:
C. De- o gr- ti- as.


ANTIFONA MARIANA
Regina cli
Il coro e lassemblea:
xit, alle- l-ia, o- ra pro no- bis De- um, alle- l- ia.
meru- sti portre, alle-l-ia, re-surr-xit, sic-ut di-
Re-g-na c-li, * l-t-re, alle- l-ia, qui- a quem
VI
INDICE
Sabato 24 maggio 2014, ore 16.00
SANTA MESSA
Amman, International Stadium . . . . . . . . . . .

Domenica 25 maggio 2014, ore 11.00
SANTA MESSA
Bethlehem, Piazza della Mangiatoia . . . . . . . . .

Domenica 25 maggio 2014, ore 19.00
CELEBRAZIONE ECUMENICA
Jerusalem, Basilica del Santo Sepolcro . . . . . . . .

Luned 26 maggio 2014, ore 16.00
INCONTRO DEL SANTO PADRE
CON SACERDOTI, RELIGIOSI,
RELIGIOSE E SEMINARISTI
Jerusalem, Chiesa del Getsemani accanto allOrto degli Ulivi

Luned 26 maggio 2014, ore 17.20
SANTA MESSA
Jerusalem, Sala del Cenacolo . . . . . . . . . . . .




7


41


77




91


101
TYPIS VATICANIS
A. D. MMXIV
Cura et studio
Oficii de Liturgicis Celebrationibus
Summi Pontifcis