Sei sulla pagina 1di 5

IN PREGHIERA CON IL B.

ALBERTO MARVELLI LEucaristia


"Un cuore puro gusta le gioie dell'anima, dell'unione intima e continua con Dio, della contemplazione delle sue sembianze sotto forma del SS. Sacramento" (A. Marvelli).

Rimini, Chiesa di SantAgostino 31 maggio 2013


Alberto ci guida oggi a gustare le gioie dellEucaristia. Insieme a lui, nella contemplazione del mistero della presenza di Cristo in mezzo a noi, ci raccogliamo per pregare per le necessit nostre e della nostra Chiesa che in Rimini. In particolare chiediamo a Dio di stendere la sua mano sui giovani, che il prossimo mese affronteranno, con gli esami, una tappa importante del loro percorso di vita.

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

1 NELLEUCARESTIA LA NOSTRA VITA Dal Vangelo secondo Giovanni (6, 47-57) In verit, in verit vi dico: Chi crede in me ha la vita eterna. Io sono il pane di vita. I vostri padri mangiarono la manna nel deserto e morirono. Questo il pane disceso dal cielo, affinch chi ne mangia non muoia. Io sono il pane vivo, che discesi dal cielo. Se alcuno manger di questo pane, vivr eternamente e il pane che dar la mia carne per la vita del mondo.

Dagli scritti di Alberto Alberto innamorato dellEucarestia. Non c per lui gioia pi grande sulla terra che la contemplazione di Ges ricevuto nel suo cuore: Che cosa sono il piacere, il divertimento fittizio in paragone del puro e sublime benessere che uno prova contemplandoti e ricevendoti in se stesso, nel suo cuore? (Diario, maggio 1937). Attraverso lEucarestia entra in profonda intimit con Cristo in una preghiera fatta di silenzio e di ascolto, che noi possiamo solo intravedere nelle pagine del Diario: Tu, Ges eucaristico, che hai detto: "Io solo ho parole di vita eterna; chi mangia la mia carne e beve il mio sangue avr la vita", fa' che queste parole sublimi io sempre le abbia davanti agli occhi dell'anima, costantemente me le ricordi e me le colpisca nella mente come guida sicura. (Diario, maggio 1937).
1

Preghiera iga, Cristo L'unica spi ha dato il pane p del cie elo infinito. Finirono i cinque pani i da lui spez zzati, ma un pane e egli spezz z che vinse e la creazion ne: pi lo spez zzi pi si mo oltiplica. Ricolm a Cana le gia are di vino abbondante: a : lo attinse, lo l si bevve e fin bench fos sse moltiplic cato. Ma la beva anda che off fr nel calice, anche se modesta, m fu di d una poten nza senza limiti. un calice e che contie ene tutti i vin ni. Unico il pane p che sp pezzi senza limite, unico il cal lice in cui m mesci il vino o senza fine e. Il grano Cr risto, seminato per tre giorni g nella terra ha germina ato e ha riem mpito il gran naio della vita. v m) (sant' Efrem

Intercessio oni - Signore, ti affidiam mo i nostri pastori p che, rinnovando o ogni gior rno il miste ero eucaristi ico, ti rendono n mezzo a noi. n Aiutali ad a essere te estimoni san nti e coragg giosi del tuo o amore per ciascun uom mo. presente in Noi ti preg ghiamo. Per r lintercess sione di Alb berto, ascol ltaci Signore. - Signore ti t affidiamo o i giovani che c si impeg gnano nello o studio per cercare un verso dov ve orientar re la propria vit ta. Aiutali a farsi le do omande gi iuste, a no on acconten ntarsi di risp poste banali i, a scoprire e la verit dell uomo nel suo s cammin no dentro la a storia. No oi ti preghia amo. Per li intercession ne di Alber rto, ascoltaci Signore. S - Signore, ti affidiamo o quanti son no nella pro ova. Aiutali a trovare conforto nell la certezza che Tu sei con noi tutti i giorni fino alla fine de el mondo. Noi N ti pregh hiamo. Per lintercessi ione di Alb berto, ascolt taci Signore

ilenzio e di riflessione personale. p Pausa di si

2 - NELL'EUCARESTIA CRISTO
NOSTRO FIANCO

SI FA PRESENTE PER VIVERE INSIEME CON NOI E CAMMINARE AL

Dal Vangelo secondo Luca (24, 13-32) Ed ecco, in quello stesso giorno due di loro erano in cammino per un villaggio di nome mmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto. Mentre conversavano e discutevano insieme, Ges in persona si avvicin e camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti a riconoscerlo. Ed egli disse loro: "Che cosa sono questi discorsi che state facendo tra voi lungo il cammino?". Si fermarono, col volto triste; uno di loro, di nome Clopa, gli rispose: "Solo tu sei forestiero a Gerusalemme! Non sai ci che vi accaduto in questi giorni?". Domand loro: "Che cosa?". Gli risposero: "Ci che riguarda Ges, il Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo; come i capi dei sacerdoti e le nostre autorit lo hanno consegnato per farlo condannare a morte e lo hanno crocifisso. Noi speravamo che egli fosse colui che avrebbe liberato Israele; con tutto ci, sono passati tre giorni da quando queste cose sono accadute. Ma alcune donne, delle nostre, ci hanno sconvolti; si sono recate al mattino alla tomba e, non avendo trovato il suo corpo, sono venute a dirci di aver avuto anche una visione di angeli, i quali affermano che egli vivo. Alcuni dei nostri sono andati alla tomba e hanno trovato come avevano detto le donne, ma lui non l'hanno visto". Disse loro: "Stolti e lenti di cuore a credere in tutto ci che hanno detto i profeti! Non bisognava che il Cristo patisse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?". E, cominciando da Mos e da tutti i profeti, spieg loro in tutte le Scritture ci che si riferiva a lui. Quando furono vicini al villaggio dove erano diretti, egli fece come se dovesse andare pi lontano. Ma essi insistettero: "Resta con noi, perch si fa sera e il giorno ormai al tramonto". Egli entr per rimanere con loro. Quando fu a tavola con loro, prese il pane, recit la benedizione, lo spezz e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma egli spar dalla loro vista. Ed essi dissero l'un l'altro: "Non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?".

Dalla vita di Alberto Lamore alleucarestia un tratto caratteristico della spiritualit di Alberto. Aveva iniziato a ricevere leucarestia ogni giorno, gi a quindici anni, ma soltanto nella giovinezza scopre la profondit del mistero eucaristico: mistero di amore, ma anche presenza di Dio nel mondo e sostegno del suo vivere nella storia. A ventidue anni scrive, facendo sue le parole di S. Paolo: Non sono pi io che vivo, ma Ges che vive in me. Devo sforzarmi di agire sempre considerando questa realt: Ges in me (Diario, 4 giugno 1940).
3

Preghiera es, in Te ri ipongo le mie m speranze e, poich tu sei la mia forza f e la mia gioia. Signore Ge Tu nascost to dalle apparenze del pane, p abiti i tabernacoli santi e dai i il cibo al m mio spirito. Dallaltare e mi doni grazie ricche e feconde dogni d bene spirituale e celeste; mi riempi di d Te stesso o a sostegno o della mia debolezza d e dei miei mali. m Sotto lom mbra delle tu ue ali porto tutto t il mio essere. Tue sono le mie gioie, tue le mie sofferenze, , tua la stessa povert del mio cuore. m sicuro ai iuto, Tu sei la mia salda a difesa. Tu sei il mio Con Te nei i momenti d difficili, sar sereno. Con Te nei i momenti d di bufera sar r saldo. Con Te tut tto mi sar sopportabile s e. Signore Ge es, ascolta la mia supp plica.

oni Intercessio - Signore, fai che la tu ua parola or rienti noi ch he siamo la tua Chiesa, perch com me i discep poli di Emm maus possiamo sperimentar s re la forza della d tua res surrezione e testimonia are agli altri che Tu sei vivo in me ezzo a noi, com me fonte di fr fraternit, di i giustizia e di pace. No oi ti preghia amo. Per lintercessio one di Alber rto, ascoltaci Signore. S - Signore, dona a tutti i i giovani i tuoi doni, rendili pro onti ad affro ontare il cam mmino con gli occhi bene b aperti e le orecchie capaci c di se entire la tua a voce che richiama alla a vita, il battito del tuo cuore che ella paura, la l stretta de ella tua ma ano che rinf forza. Noi ti t preghiam mo. Per lin ntercessione e di riscalda ne Alberto, ascoltaci a Sig gnore. - Signore, accetta che ti offriamo o sulla paten na, insieme a Cristo, il frutto delle nostre oper re, perch tu u le e santifichi. Noi ti preg ghiamo. Per r lintercess sione di Alb berto, ascol ltaci Signor re. redima e le

Pausa di si ilenzio e di riflessione personale p

EUCARESTIA LA SORG GENTE DEL LLA NOSTRA A CARIT 3 NELL'E Dal Van ngelo secon ndo Giovan nni (13, 31-3 35) ando fu usc cito, Ges disse: d "Ora il Figlio dell'uomo stato glorif ficato, e Di io Qua stato glo orificato in lui. Se Dio stato glor rificato in lu ui, anche D Dio lo glorif ficher da parte sua e lo glorificher subito. Figlioli, anco ora per poco o sono con v voi; voi mi cercherete ma, come ho detto d ai Giu udei, ora lo o dico anch he a voi: dove d vado io, i voi non n potete ven nire. Vi do o un comandam mento nuovo o: che vi am miate gli uni i gli altri. Come io ho amato a voi, c cos amatev vi anche voi i gli uni gli altri i. Da questo o tutti sapra anno che siete miei disc cepoli: se av vete amore g gli uni per gli g altri.
4

Dal Diario di Alberto Tutto il mio essere pervaso dall'amore di Dio, in quanto Egli vive in me col suo corpo e la sua anima e divinizza tutto il mio corpo, i miei pensieri, le mie azioni, le mie parole. Ebbene, sia sempre memore di questa presenza di Cristo in me, mai venga meno il mio proposito d'amore (26 febbraio 1941). Ges vive in me; Ges nel mio cuore, Ges lascia il cielo per entrare nel mio indegnissimo corpo. Ges, dammi la tua volont, la tua fermezza di propositi, il tuo amore immenso per gli uomini e le loro miserie, il tuo senso totale e soprannaturale di apostolato (1 ottobre 1940).

Intercessioni - Signore, aiutaci a portare nella vita quella consegna che scritta nel dono del tuo corpo e del tuo sangue; la consegna della misericordia, della tenerezza, del servizio, del farci prossimo, la consegna della passione ardente per ogni creatura che soffre. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto ascoltaci, Signore. - Signore dona a tutti noi, e in particolare ai giovani che sono alla ricerca, di sentirci guidati dalla tua sapienza, consolati dalla tua bont, protetti dalla tua potenza. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto ascoltaci, Signore. - Signore, fa che comprendiamo, come ha fatto Alberto, che la comunione con il tuo corpo non ci apre solo le porte del cielo, ma anche ci impegna e ci aiuta a stare nella storia in maniera nuova. Noi ti preghiamo. Per lintercessione di Alberto ascoltaci, Signore.

Preghiere personali

Preghiera per chiedere lintercessione di Alberto O Dio, Padre onnipotente, ricco di misericordia, Ti ringraziamo per averci donato Alberto, un segno del tuo amore per noi. Noi contempliamo le meraviglie che hai operato in lui: la solida vita di preghiera, il generoso impegno sociale e politico, lamore ardente verso i poveri. La fede, la speranza, la carit che ha eroicamente praticato in ogni ambito della sua vita Ti chiediamo, Padre, per lintercessione di Alberto, concedici di imitarne le virt e diventare come lui testimoni del tuo amore nel mondo. Donaci ogni grazia spirituale e materiale perch possiamo, come lui, amare e servire la tua Chiesa e operare per la pace e la salvezza del creato.
5