Sei sulla pagina 1di 77

ANTICO EGITTO

Agatha Christie, C'era una volta Mondadori C'era una volta: Siamo a Tebe, nell'antico Egitto, intorno al duemila avanti Cristo, all'epoca dell'XI dinastia. Renisenb, in seguito alla morte del marito, torna nella grande casa del padre Imhotep, sacerdote del Ka. La giovane, dopo la disgrazia che l'ha colpita, in cerca di conforto e nella casa natale, vicino ai parenti e ai servi fedeli, ha l'impressione di poter riacquistare la perduta serenit. Ma la realt in cui si imbatte assai diversa: i suoi tre fratelli, il debole Yamhose, il prepotente Sobek e il viziato Ipy, sono sempre in contrasto tra di loro, mentre le cognate e la vecchia, malvagia Henet gettano olio sul fuoco. Ma la situazione ancora destinata a peggiorare con l'arrivo della sensuale e affascinante Nofret, la giovanissima nuova concubina di Imhotep. In questa atmosfera di gelosia, passioni e rancori scoppia ben presto una vera e propria tempesta e incominciano a verificarsi strane morti misteriose, attribuite dalla famiglia alla oscura maledizione degli dei, ma la verit invece pu nascondersi in mezzo agli uomini. C'era una volta, apparso nel 1945, un romanzo di straordinaria suggestione, nella quale la Christie ha riversato tutte le sue conoscenze sull'antica civilt egiziana che aveva appreso durante i suoi viaggi in compagnia del marito, il celebre archeologo Mallowan. Antico Egitto. Christian Jacq, Il romanzo di Kheops - Il Il testamento degli Dei Mondadori Come un faro il regno di Ramses illuminava il mondo quando la maestiosa piramide di Cheope vegliava sullEgitto e la Sfinge, gigante scolpito nel calcare, custodiva i segreti dellUniverso. Ora, soltanto Ramses, messaggero della luce, pu entrare nei suoi labirinti di pietra per rendere omaggio una volta allanno al suo glorioso antenato. Ma in una notte senza luna la grande piramide viene violata...Sinistre leggende raccontano che sciagure e calamit sconvolgeranno la vita di tutti. Chi ha osato profanare il sarcofago con il favoloso tesoro? Chi ha rubato il leggendario Libro della Legge, simbolo della legittimit del faraone? Sar compito del giovane giudice Pazair scoprirlo. Al suo fianco Neferet, la guaritrice dotata di magici poteri destinata a diventare sua moglie, il fiero nubiano Kem e lamico fedele Suti. Insieme lotteranno perch linsegnamento di Ramses non venga distrutto dallavidit e dalla violenza degli uomini. Antico Egitto. Christian Jacq, Il romanzo di Kheops - Il ladro di ombre Mondadori Il giudice Pazair, ormai divenuto visir , la seconda carica piu' importante dopo il faraone, continua a mantenere la sua rettitudine e il rispetto della regola, senza lasciarsi condizionare dal potere che gli concesso dall'attuale carica. Grazie alla presenza di Neferet, la sua stupenda moglie e medico in capo dell' Egitto, non rinuncia a indagare anche rischio della propria vita per sconfiggere definitivamente il misterioso traditore che mira a far precipitare nell'oblio il regno di Ramses e impadronirsi del potere. L'importanza degli amici fidati, l'amore per la propria terra e la tenacia saranno la chiave per arrivare alla verit , con un finale degno di nota. Libro per tutti, anche per coloro che si avvicinano per la prima volta al genere; da leggere d'un fiato non prima di aver letto i precedenti. Antico Egitto. Christian Jacq, Il romanzo di Kheops - L'inferno del giudice Mondadori Sotto il regno di Ramses il Grande, l'onesto giudice Pazair viene chiamato nella grande Memphis. Ma fin dal primo, banale incarico coinvolto in una complicata vicenda. Le circostanze poco chiare del licenziamento di un guardiano della Sfinge, la scomparsa dell'uomo e poi le morti di altri quattro guardiani insospettiscono il giudice: con l'aiuto di Souti, suo fratello di sangue, e di Branir, medico e maestro spirituale, Pazair comincia quindi a indagare... Antico Egitto.

Christian Jacq, Il romanzo di Ramses Il figlio della luce Mondadori La trama del romanzo ricca di particolari e di un alone di mistero che si percepisce pagina dopo pagina, con il procedere della storia del faraone Ramses: dalla sua iniziazione sotto la guida del padre Seti, attraverso prove di straordinaria difficolt, fino agli ultimi giorni vissuti con la lucida consapevolezza di avere impostato il destino del mondo. Volume 1 Antico Egitto. Christian Jacq, Il romanzo di Ramses - La dimora millenaria mi llenaria Mondadori La storia del grande faraone Ramses.

Volume 2 Antico Egitto. Christian Jacq, Il romanzo di Ramses - La battaglia di Qadesh Mondadori La nuova capitale del grande Impero Egiziano, Pi-Ramses, pronta, bellissima e maestosa, dove forza ed armonia dominano, quasi a sottolineare il carattere straordinario del grande Imperatore. Un autentico miracolo stato compiuto, e un'era di pace, serenit e ricchezza, sembra dispiegarsi su tutto l'Egitto. Eppure Nefertari, la splendida moglie del grande Imperatore, scrutando il cielo intravede segnali funesti: una tempesta si prepara a scuotere la felice famiglia reale, mentre il nemico varcher ancora il sacro suolo d'Egitto, e Ramses, il figlio del Sole, dovr affrontarlo in una prova decisiva, "la battaglia di Qadesh", che le generazioni a venire non dimenticheranno. Volume 3 Antico Egitto. Christian Jacq, Il romanzo di Ramses La regina di Abu Simbel Mondadori La pace appena raggiunta, con fatica e sacrifici dal grande Imperatore d'Egitto, nuovamente in pericolo, perch gli Ittiti continuano a premere ai confini del Regno, minacciando ogni giorno di pi l'invasione del paese, mentre Ofir e Shenar, i nemici di sempre di Ramses, continuano a tramare nellombra. Gli ebrei, intanto, guidati da Mos, un tempo amico fraterno di Ramses, si sollevano contro l'Imperatore, mettendo in serio pericolo la stabilit di tutto il paese. Nonostante i mille pericoli, Ramses sa di poter contare sulla protezione della splendida Nefertari, tanto da offrirle il pi favoloso dei regali facendo costruire un monumento leggendario dedicato al loro eterno amore. Volume 4 Antico Egitto. Christian Jacq, Il romanzo di Ramses - L'Ultimo nemico Mondadori Dopo essere riuscito nella non semplice impresa di assicurare al suo popolo pace e prosperit, Ramses, Imperatore d'Egitto, desidera soltanto assaporare la tranquillit conquistata a cos duro prezzo. Ma il tempo del meritato riposo non sembra ancora essere giunto, e per il Faraone nuove difficili prove da affrontare. Tra queste, la pi difficile e dolorosa: la solitudine, terribile e inevitabile dopo la morte della moglie amata e degli amici di sempre. Ancora una battaglia aspetta il leggendario figlio della luce, poi potr sedersi sotto l'acacia dell'Occidente, ad attendere L'ultimo nemico. Volume 5 Antico Egitto.

Christian Jacq, Il grande romanzo di Ramses Mondadori Regn per sessantasette anni. Port il suo paese all'epopea della gloria e della sapienza. Ramses II, "il figlio della luce", fu il pi grande faraone egizio e l'uomo che impresse una svolta alla storia del mondo antico. Con questa meravigliosa narrazione Christian Jacq ci fa calcare in modo appassionante la scena della sua vita. Grazie alle pi raffinate conoscenze storiche e al tocco dell'immaginazione possiamo condividere le angosce e le speranze del grande faraone, soffrire con lui dei tradimenti e gioire delle vittorie, incontrare una schiera di personaggi indimenticabili: suo padre Sethi, la dolce sposa Nefertari, il poeta Omero, l'ebreo Mos... Dall'iniziazione alle lotte per il regno, dagli amori per la concubina Iset ai pericoli corsi per il bene dell'Egitto: un'epopea, magica e storica, rivelata fino all'ultimo atto. Antico Egitto. Christian Jacq, Claire Il segreto della pietra di luce Mondadori Ramses morto. L'Egitto intero ha perso un sovrano nobile e generoso, ma per Set Maat, "il Luogo della Verit", la situazione tragica: scomparso il suo protettore, deve fronteggiare delitti, complotti e tradimenti. Crudeli nemici sono decisi a distruggere la confraternita per impadronirsi della Pietra di Luce e la vita stessa di Nefer, il guardiano della comunit, in pericolo. Ma al suo fianco ci sono gli artigiani, con Paneb l'Ardente e soprattutto la bellissima Claire, iniziata ai segreti della guarigione e della preveggenza. Con il suo sguardo dolce e forte sapr osservare tutto dall'alto della sua saggezza per cogliere ogni sfumatura, ogni richiesta d'aiuto. E con la forza dell'amore sapr interpretare il volere degli dei e scongiurare le disgrazie. Antico Egitto. Christian Jacq, Paneb Il segreto della pietra di luce Mondadori Dopo la morte del faraone, sull'Egitto incombe lo spettro di una guerra fratricida e per il Luogo della Verit si apre un periodo di inquietudine. Al suo interno si cela infatti un traditore, mentre tra gli artigiani serpeggia il malcontento per lo scarseggiare dei viveri. Intanto per Paneb l'Ardente si prospetta una grande sfida: i segreti del mestiere gli sono stati ormai rivelati e per lui giunto il momento di creare il suo capolavoro. Antico Egitto. Christian Jacq, Nefer Il segreto della pietra di luce Mondadori In un inaccessibile villaggio dell'antico Egitto, chiamato Luogo della Verit, una confraternita di artisti e artigiani lavora da generazioni per la gloria dei regnanti: la loro esistenza consacrata a preparare la dimora eterna di Ramses il Grande. Nefer il Silenzioso, erede di una famiglia di scultori, non ancora degno di appartenere alla confraternita. Soltanto dopo la chiamata della dea Maat avr l'onore di lavorare alle tombe dei Faraoni nella Valle del Re. Potr l'amicizia di Paneb l'Ardente sostenerlo nel cammino verso la rivelazione divina? E potr l'amore della bellissima Claire aiutarlo ad affrontare le prove pi dure? Antico Egitto. Christian Jacq, Maat Il segreto della pietra di luce Mondadori Dopo l'assassinio di Nefer, il Luogo della Verit a un passo dalla rovina. Il traditore resta ancora sconosciuto e tra gli artigiani ognuno guarda con sospetto l'amico e il fratello. Il disegno dei perfidi nemici della confraternita sembra destinato a compiersi. L'unica speranza riposta in Paneb l'Ardente, cui spetta l'arduo compito di smascherare l'assassino e riportare la pace. Ma solo la dea Maat sa quale sorte sia riservata al Luogo della Verit e ai suoi eroici abitanti. Antico Egitto.

Valerio Massimo Manfredi, La tomba di Alessandro : l'enigma Mondadori La storia della tomba di Alessandro la storia di un'avventura. Districare le infinite leggende dai fatti, interpretare le fonti storiche, lacunose e contraddittorie, addentrarsi nel mito equivale a muoversi verso "una meta enigmatica e sfuggente come i miraggi del deserto". Con l'affermarsi del cristianesimo, infatti, il sepolcro di Alessandro, eretto nella citt che portava il suo nome e oggetto di venerazione e visite continue per sette lunghi secoli, in pochi anni cadde nell'oblio. Forse per cause naturali o eventi bellici, forse per una sorta di damnatio memoriae, forse per tutte queste ragioni insieme, di esso si perse ogni traccia. Tuttavia su Alessandria continu ad aleggiare il fantasma del suo fondatore, che riprese vigore a partire dalla campagna napoleonica in Egitto, da quando cio molti archeologi e una serie di avventurieri e cacciatori di tesori, ma anche tante persone comuni, si sono cimentati nell'impresa di ritrovare il corpo del pi grande condottiero di tutti i tempi. Inseguendo un mito e un'illusione sorti con la morte stessa dell'eroe invincibile, del giovane dal carisma ineguagliabile, incarnazione dello splendore e della ferocia e delle diverse contraddizioni del genere umano. "L'illusione che, qualora arrivassimo un giorno e per assurdo a toccarlo, potremmo, chiss, finalmente capire." Antico Egitto Wilbur Smith, Il dio del fiume TEA Solenne e grandiosa come il fiume Nilo, la civilt egizia una gemma splendente, incastonata per volere degli dei in una terra ostile, dominata da aridi deserti. Secoli di pace laboriosa, in armonia con il respiro del fiume, hanno reso l'Egitto nobile e magnifico: ora per lo splendore della gemma si sta accendendo di cupi bagliori e un nuovo fiume prende a scorrere nel paese. un fiume di sangue e di morte, le cui sorgenti sono sia nel falso Faraone, il Pretendente Rosso, che minaccia l'unit del regno e la maest del vero sovrano, Mamose VIII, sia in un'orda di popoli selvaggi che, con l'ausilio di misteriore creature veloci come il vento, saccheggia ed ormai prossima a impadronirsi della superba Tebe. Cinto d'assedio da nemici spietati e minato all'interno da oscuri intrighi, l'Egitto dovr affidare il suo destino a quanti si sentono figli del dio del fiume, del grande Nilo: Tanus, il guerriero dai capelli di rame e dal braccio potente; Lostris, affascinante e saggia ma costretta ad accettare lo scettro di un regno cui volentieri rinuncerebbe per amore di Tanus; Taita, umile schiavo dotato di curiosit e di ingegno multiforme. Sar proprio il dio del fiume a segnare la strada per il viaggio verso la pace, un viaggio in cui tutti, uomini e donne, servi e nobili, saranno chiamati a provare con lacrime e sangue la loro devozione per l'Egitto. Antico Egitto. Wilbur Smith, Figli del Nilo Longanesi Il romanzo si apre fra le antiche rovine di Gallala, gi luogo di un'importante vittoria degli Egizi sugli Assiri. Il faraone Tamose ha radunato l le sue truppe e si sta preparando allo scontro con Apepi, re dei temibili Hyksos. A Gallala, per, si trovano anche il principe Nefer (figlio di Tamose) e Taita, l'eunuco che ha fatto da tutore a Lostris, nonna di Nefer, e che, dopo aver trascorso quattordici anni nel deserto ad affinare le sue arti magiche, diventato un potente stregone. Su indicazione di Lostris (che gli apparsa in sogno), Taita tornato alla civilt, diventando il tutore del principe, e adesso si appresta a condurre il giovane in una localit misteriosa per completarne la formazione... Antico Egitto.

Wilbur Smith, Il settimo papiro Longanesi Da oltre tremila anni, nel cuore nero dell'Africa pulsa uno straordinario mistero, nato dalla mente e dalle mani di un uomo e poi sottratto agli altri uomini grazie al letale abbraccio di un fiume indomabile e di una natura brutalmente ostile. Quel mistero la tomba del faraone Mamose, concepita dallo scriba Taita per celebrare la potenza del suo sovrano e per conservarne in eterno le immense ricchezze. Orgogliosamente convinto che nessuno riuscir mai a violare il maestoso sepolcro, Taita ha lanciato la sua sfida ai posteri, lasciando una traccia di enigmatiche indicazioni, vergate su un papiro, che illuminano i segreti della tomba e indicano la via per raggiungerla. E l'appassionante sfida ancora aperta per chiunque sia tanto coraggioso da volersi cimentare con i tenebrosi fantasmi di un remoto passato: per lo spregiudicato Nicholas Quenton-Harper diventa una eccitante scommessa; per l'avido collezionista Gotthold von Schiller un anelito all'immortalit; per l'affascinante archeologa Royan Al Simma un'orgogliosa conferma della grandezza del popolo egizio. Un tornado di bramosia e di desiderio investe allora la tomba del faraone, ne fa scattare le trappole mortali, scatena gli istinti pi oscuri e feroci, imprigiona colpevoli e innocenti in un inebriante vortice di possesso. E ben presto tutti scopriranno che il nemico vero proprio lui, Taita, che pare aver atteso trenta secoli poter infine scatenare una caccia al tesoro tanto pericolosa quanto travolgente. Antico Egitto. Wilbur Smith, Alle fonti del Nilo Longanesi Dopo un interminabile viaggio nelle terre pi remote del mondo conosciuto, per il mago Taita e il fedele Meren tempo di far ritorno in Egitto. La loro amata patria afflitta da piaghe senza fine: sulle regioni del Nilo, gi stremate da lunghi anni senza esondazioni, si abbattuto il flagello della peste, che non ha risparmiato neppure i figli del faraone Nefer Seti. E mentre i nemici di sempre tramano per mettere le mani sul regno, su di esso piomba una nuova, penosa calamit: il fiume, da sempre fonte di vita e di prosperit, si ridotto a una catena di pozze fangose del colore del sangue. Uno scenario drammatico in cui, impalpabile come la tela di un ragno velenoso, si diffonde il culto di una nuova, misteriosa dea dagli straordinari poteri. Un culto che sta affondando i suoi artigli nel seno stesso della famiglia reale. Disperato, il faraone chiede a Taita di rimettersi in cammino. Solo il grande stregone, forte dei nuovi poteri ottenuti grazie agli arcani riti custoditi nella lontana Asia, ha qualche speranza di scoprire e sconfiggere la minaccia che si annida alle fonti del Nilo. Ha cos inizio un pericoloso viaggio lungo il maestoso letto del fiume, nel quale alle insidie che minacciano la spedizione si aggiunge la sfida letale del mago con le forze oscure in agguato fuori e anche dentro di s. Antico Egitto.

ANTICHITA CLASSICA
Margaret Atwood, Il canto di Penelope Rizzoli Dall'Ade, dove pu finalmente dire la verit senza temere la vendetta degli di, Penelope, moglie di Ulisse, racconta la sua storia. Figlia di una ninfa e del re di Sparta, da bambina rischia di essere affogata dal padre, turbato da una profezia. Sposa di Ulisse, subisce le angherie dei suoceri, vede scoppiare la guerra di Troia a causa della sciocca cugina Elena, e dopo anni di solitudine deve respingere l'assalto dei Proci. Al ritorno di Ulisse assiste angosciata alla vendetta che colpisce le ancelle infedeli e perci impiccate; e la morte di quelle fanciulle che le erano amiche la perseguita anche nell'Ade. Il romanzo riscrive il mito greco attingendo a versioni diverse da quelle confluite nell'Odissea, secondo un punto di vista femminile. Antica Grecia. Luisito Bianchi, Cera una volta Pasqua al mio paese: piccole storie fra righe devangelo Gribaudi In queste pagine Luisito Bianchi d rilievo, vivezza, colore e soprattutto imprevedibilit ai personaggi minori del racconto della Passione: il proprietario dell'asino, il giovane del lenzuolo, quello dall'orecchio mozzato, il centurione, il soldato della spugna, la guardia addormentata.

Palestina, I secolo d.C. Luca Canali, Ventitr colpi di pugnale. Diario segreto degli ultimi giorni di Giulio Cesare Piemme Mancano pochi giorni al 15 marzo del 44 a.C., le Idi di marzo. Giulio Cesare decide di affidare a un diario i suoi pensieri e i suoi ricordi di condottiero, statista e, soprattutto, di uomo. Dalla sua penna, gi avvezza alla scrittura, riemergono le grandi imprese che hanno dato vita all'Impero, le conquiste in Gallia, la strategia politica, gli scontri con il Senato, le congiure di amici e nemici. Ma anche un Cesare intimo quello che affiora, che ripercorre gli affetti della sua vita. Prima di tutto gli amici, perch gli amici, a differenza degli amori, si scelgono per elezione e affinit. Poi le sue donne, e sua figlia Giulia, scomparsa da tempo. Fino all'incontro con il destino. Antica Roma Luca Canali, Delitti e congiure nellantica Roma Piemme I riti politico-sociali, le agitazioni graccane (ma anche il partito e il movimento graccani), lideale di humanitas proprio del circolo degli Scipioni, il valore della sacrosantit e la plebecula, insomma il popolino. Ne parla Luca Canali in Delitti e congiure nellantica Roma (Piemme 2002), scritto con la collaborazione di Maria Pellegrini. Le congiure di et imperiale rileva Canali furonoquasi sempre compiute da una cerchia ristretta di cospiratori, pi vicine quindi allassassinio politico che al complotto. Antica Roma.

Giulio Castelli, Imperator. L'ultimo eroe di Roma antica Newton Compton C' stato un tempo in cui i vessilli di Roma sfidavano il vento annunciando al mondo intero l'avvento di un dominio immortale. Ora quel tempo finito e i confini della citt eterna sono stati oltraggiati da torme di barbari a cavallo, uomini disposti a tutto pur di allargare i territori soggetti alla loro giurisdizione. In un Impero ormai disgregato e corrotto, tra le immagini lascive di feste decadenti e storie di ordinaria corruzione, si staglia la figura di Giulio Valerio Maggioriano, pronto a consacrare la sua intera esistenza al riscatto di Roma. Imperator per acclamazione e quasi contro la sua stessa volont, Giulio Valerio Maggioriano dovr lottare contro i sussulti di un'epoca malvagia. Intorno a lui, amici, nemici o infidi cospiratori, ci sono alcuni tra i pi grandi personaggi del V secolo d.C.: l'ambigua Galla Placidia, il prode Ezio, il feroce Attila, l'astuto Genserico, il potente papa Leone Magno, la seducente Licinia Eudoxia. Scelto da Roma e dal destino, Giulio Valerio Maggioriano sar chiamato a condurre una battaglia senza esclusione di colpi. Una lotta all'ultimo sangue combattuta nel cuore dell'Impero, in un romanzo capace di fondere la passione della letteratura con il rigore della storia. Antica Roma Pietro Citati, La primavera di Cosroe Adelphi "La primavera di Cosroe" era un meraviglioso tappeto, ricamato di smeraldi, che il re persiano Cosroe II faceva distendere nella sala della sua reggia, per ricordare le gioie della primavera quando le nevi e le noie dell'inverno lo assillavano. Anche questo libro un tappeto, tessuto di parole invece che di pietre preziose. L'artigiano che l'ha composto racconta la costruzione della citt di Persepoli, storie di re luminosi e nascosti, di re benigni e crudeli. Dal culto del fuoco alle "Mille e una notte": un viaggio attraverso la civilt iranica. Antica Persia. Danila Comastri Montanari, Cave canem Hobby & Work Cave canem, "attenti al cane", una scritta che si trova spesso all'ingresso delle domus romane. appunto in una casa come questa che Publio Aurelio si ferma sulla via del ritorno a Roma, dopo aver trascorso la villeggiatura a Baia con l'amica Pomponia. La villa appartiene a Gneo Plauzio, un plebeo che ha fatto fortuna allevando pesce pregiato, ed costruita sul lago d'Averno, la porta del regno degli Inferi. Non appena arrivato, il senatore-detective ha una brutta sorpresa: Plauzio Attico, figlio di Gneo, stato trovato cadavere la notte precedente. Ben presto avviene un nuovo delitto e Aurelio apprende che sulla famiglia grava un'oscura maledizione... Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 1 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, Morituri te salutant Hobby & Work Roma, anno 45 d.C. Un drammatico evento funesta i ludi gladiatori. Nel corso di un combattimento, l'asso dell'arena Chelidone si accascia al suolo, vittima di un decesso inspiegabile. lo stesso imperatore Claudio, vecchio amico di Publio Aurelio Stazio, a convocarlo al Palatino e ad affidargli le indagini sulla morte del gladiatore. Ha cos inizio un'inchiesta ad alto rischio, durante la quale l'abilit investigativa di Publio Aurelio verr messa a dura prova... Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 2 Antica Roma.

Danila Comastri Montanari, Parce sepulto Hobby & Work Roma, autunno dell'anno 45 dopo Cristo. Invitato alle nozze di Lucilla e Ottavio, figli adottivi del retore Arriano, il senatore Publio Aurelio Stazio ha la sgradita sorpresa di inciampare nell'ennesima "scena del crimine". Stavolta la vittima la stessa Lucilla, che Aurelio rinviene cadavere in una vasca di fango cosmetico. A prima vista sembra che la ragazza sia stata stroncata da un malore. Tuttavia, cosa significa quel dito di Lucilla puntato verso l'alto, come a indicare qualcosa, o qualcuno? E quale segreti nasconde Camilla, la sorella gemella di Lucilla, perfettamente identica a quest'ultima? E perch Arriano si affanna a nascondere ogni traccia del suo passato? Quando poi le morti misteriose iniziano a moltiplicarsi... Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 3 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, Cui prodest? Hobby & Work Roma, inverno dell'anno 46 dopo Cristo. Un efferato assassino si accanisce sugli schiavi della domus di Publio Aurelio. un sicario crudele, intelligentissimo, senza piet. I suoi obiettivi prediletti sono gli omosessuali, ma, di tanto in tanto, non disdegna neppure vittime "normali". Chiamato a investigare, gli unici indizi che Publio Aurelio riesce a raccogliere sulla scena del crimine sono un'orma insanguinata e una pedina di latrunculi, gli antichi scacchi romani. Davvero poco per intuire un movente, seguire una pista, identificare un colpevole. Publio Aurelio, per, non ha scelta: deve giocare il tutto per tutto e smascherare l'assassino prima che torni a colpire per l'ennesima volta. Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 4 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, Spes, ultima dea Hobby & Work Protagonista del libro , ancora una volta, Publio Aurelio Stazio, il senatore-detective della Roma imperiale del I secolo dopo Cristo, attorniato come sempre da Castore (l'aiutante greco), Pomponia (la matrona aristocratica) e Mummio (il "poliziotto" ufficiale). In "Spes", tuttavia, accanto al rispetto delle regole del giallo "scientifico" e alla consueta ricostruzione storica, la scrittice opera significative variazioni rispetto ai romanzi precedenti introducendo un'inedita dimensione spazio-temporale (con due piani che si alternano l'un l'altro a vent'anni di distanza) e sottolineando certe inquietanti analogie tra la corruzione nella Roma antica e fenomeni dello stesso tipo nella societ italiana dell'ultima decade. Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 5 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, In corpore sano Hobby & Work Anno 43 dopo Cristo. Come un fulmine a ciel sereno, un luttuoso evento si abbatte sulla comunit ebraica dell'Urbe: la giovane Dinah, figlia del mercante Mordechai, perde la vita abortendo un filgio illegittimo, frutto di un amore "proibito" che la legava a un goy, un cittadino pagano. Colpito negli affetti e nell'onore, Mordechai si rivolge all'amico Publuo Aurelio Stazio affinch individui e punisca il responsabile della morte di Dinah. Stazio accetta l'incarico, risoluto a vederci chiaro. Che cosa successo realmente alla sventurata ebrea? Chi il goy che l'ha messa incinta? Perch si nasconde? E se si fosse trattato di un omicidio? Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 6 Antica Roma.

Danila Comastri Montanari, Mors tua Hobby & Work Settima avventura per il senatore-detective Publio Aurelio impegnato a risolvere un altro caso. Come sempre sullo sfondo la consueta ricostruzione storica della Roma imperiale.

Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 7 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, Scelera Hobby & Work Tre nuovi misteri per il senatore-detective Publio Aurelio Stazio, sullo sfondo dei luoghi pi suggestivi dei Campi Flegrei. Un omicidio nell'esclusiva stazione termale di Baia, legato all'ambiente della "dolce vita romana", con le sue feste, i suoi banchetti, il suo culto della bellezza e i suoi piaceri segreti. Un delitto "sociale", perperrato nel sudatorium delle terme e intimamente connesso al mondo dei lavoratori portuali di Pozzuoli, in lotta per affermare i propri diritti. Un caso di pedofilia, con la scomparsa di due fanciulle di quattordici anni, diversissime tra loro e forse vittime di un bruto: Lelia, la figlia del Prefetto della flotta imperiale di Miseno, e Faustina, una povera reietta dei bassifondi. Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 8 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, Gallia est Hobby & Work Anno 46 dopo Cristo. Le provincie inquiete della Gallia. L'ombra minacciosa dei Druidi. Un assassino spietato e inafferrabile... Una nuova inchiesta attende Publio Aurelio Stazio, il detective in toga dell'Impero Romano, in un giallo storico sorprendente, avventuroso ed eccitante, con un protagonista che non ha nulla da invidiare a Sherlock Holmes e Hercule Poirot... Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 9 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, Saturnalia Hobby & Work Roma, anno 46 d. C. Il senatore Publio Aurelio Stazio appena tornato dalla Gallia, giusto in tempo per celebrare il rito dei Saturnalia, l'equivalente latino dell'odierno carnevale. Nel corso dei Saturnalia i padroni si trasformano in schiavi e gli schiavi in padroni. Ma cosa succede quando qualcuno, approfittando del capovolgimento di ruoli, decide di attuare una feroce catena di omicidi, apparentemente scollegati ma in realt connessi da sottilissimi fili? A Publio Aurelio non rimarr altro da fare che calarsi per l'ennesima volta nei panni investigativi che da sempre lo accompagnano e lanciarsi nell'inchiesta pi pericolosa della sua carriera. Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 10 Antica Roma. Danila Comastri Montanari, Ars moriendi: indagine a Pompei Hobby & Work Pompei, anno 47 dopo Cristo. Un assassino tanto folle quanto inafferrabile si aggira alle falde del Mons Vesuvius trucidando selvaggiamente le prostitute della citt. Tra le vittime della furia omicida c' anche Fortunata, avvenente cortigiana che fino a pochi anni prima era stata la prediletta dell'imperatore Claudio. Turbato dall'efferata uccisione, il princeps invia sulla costa campana il senatore-detective Publio Aurelio Stazio con l'incarico di individuare il colpevole e consegnarlo alla giustizia romana. Arrivato nella citt teatro del crimine, Publio Aurelio scopre con orrore che Fortunata solo l'ultima di una lunga serie di ragazze fatte letteralmente a pezzi da un truce Squartatore ante litteram. Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 11 Antica Roma.

Danila Comastri Montanari, Olympia : indagine ai giochi ellenici Hobby & Work Grecia, anno 41 dopo Cristo. Il senatore Publio Aurelio Stazio giunge a Olympia per presentare i puledri della sua amica Pomponia ai Giochi atletici pi celebri del mondo. Le gare, per, vengono subito funestate da una serie di lutti: un tifoso accoltellato, un pentatleta sgozzato da un disco tagliente, un velocista trafitto da un giavellotto. Ad essere accusato dei due delitti commessi usando attrezzi da competizione il discobolo di Corinto, Pirro, che tuttavia si rende subito irreperibile. Per nulla convinto della sua colpevolezza, Publio Aurelio comincia a indagare su altri possibili sospetti. Di fronte al groviglio di morti ammazzati, false piste, doppie e triple verit, il compito per il senatore-detective non si presenta affatto facile. Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 12 Antica Grecia. Danila Comastri Montanari, Tenebrae : la tredicesima indagine di Publio Aurelio Aurelio Stazio Hobby & Work Pensate alle antiche domus romane, alle strade maleodoranti e ai vicoli labirintici di una citt dove le uniche fonti di illuminazione sono i funalia, torce di resina che gettano una luce stenta sii uomini e cose. Pensate all'ombra, alla penombra, all'oscurit che cala ogni giorno sull' Impero pi grande e potente della terra. Pensate all'ansia, alla tensione, al sottile senso di inquietudine che la notte porta sempre con s... E adesso pensate a un assassino (o forse pi di uno) che nell'oscurit trova il suo elemento naturale, muovendosi nel buio come un pesce nell'acqua. E ancora, pensate a quella sottile linea d'ombra che talvolta, ma solo talvolta, separa la razionalit dal la follia omicida. E infine pensate alla paura, al mistero, al delitto; alla presenza del male e alla necessit che qualcuno - magari un detective in toga e laticlavio di nome Publio Aurelio Stazio - vi si opponga con tutte le sue forze, in nome della verit e della giustizia, e senza rinunciare a un pizzico di sana ironia epicurea... Publio Aurelio : un investigatore nell'antica Roma 13 Antica Roma Margaret Doody, Aristotele e l'anello di bronzo Sellerio Blepiro, reduce di guerra e menomato in battaglia, accusato dal cugino Kremes di simulare l'infermit per ottenere una pensione di invalidit. Blepiro un bronzista, e nella sua bottega accoglie "una banda di gente indecente", "una manica di ex schiavi e puttane", e questa compagnia sregolata si attira l'ostilit dei benpensanti e soprattutto le critiche accese di un politico in carriera. Ma c' un che di esagerato nell'accanimento e il primo tentativo di uccidere Blepiro - una colata di metallo fuso che per fortuna lo ferisce soltanto orrendamente - sembra, ad Aristotele e al suo assistente Stefanos, pi il culmine di un complotto mal riuscito che la conseguenza di una campagna d'odio. Antica Grecia. Margaret Doody, Aristotele detective Sellerio Senza Aristotele niente Sherlock Holmes. questa, verosimilmente, l'idea alla base di questo giallo investigativo. Il metodo del tipo di detective alla Sherlock Holmes non sarebbe stato possibile se non applicando il metodo dimostrativo della logica aristotelica al crimine. Stefanos, un simpatico giovanotto dell'Atene del IV secolo, dunque, guidato dallo Stagirita che non si muove di casa come Nero Wolfe, indaga sull'assassinio di un ricco oligarca, di cui accusato ingiustamente il cugino, esule per un precedente errore. Al primo omicidio, ne segue un secondo, e tra colpi di scena, travestimenti, testimonianze reperite avventurosamente, Aristotele alla fine scioglie l'enigma e consente al giovane di smascherare il vero assassino. Antica Grecia.

10

Margaret Doody, Aristotele Aristo tele e i veleni di Atene Sellerio Siamo nell'autunno del 330 a.C. e Stefanos, l'abituale coprotagonista dei romanzi dedicati ad Aristotele, coinvolto in due torbide vicende giudiziarie. Toccher al Maestro, come al solito, tirarlo fuori dagli impicci. L'ultima avventura di una serie di gialli storico-filosofici.

Antica Grecia. Margaret Doody, Aristotele e il giavellotto fatale Sellerio Margaret Doody ambienta i suoi gialli nell'Attica classica, mantenendo una totale fedelt storico-filologica, e ne fa protagonista un Aristotele in tutto aderente alla sua personalit e alla sua filosofia. Questo secondo "Aristotele detective" si svolge dentro una palestra della antica Atene dove un ragazzo stato ucciso da un giavellotto. Sembra un impossibile incidente, e appare scontato chi sia il giovane, e frastornato, colpevole. Infatti non un incidente, e il colpevole vero non quello. Aristotele lo capisce grazie alla sua logica deduttiva e lo spiega applicando al mistero la sua fisica dei luoghi naturali. Antica Grecia. Margaret Doody, Aristotele e il mistero della vita Sellerio Atene nel IV secolo una citt divisa e complessa inserita in un gioco politico di portata epocale. Un intrigo politico dunque alla base di questa avventura di Aristotele detective. Aristotele, col suo aiutante Stefanos, preso in una peripezia che lo porta da una parte all'altra del Mediterraneo orientale, sulle tracce di una serie di misfatti e di una catena di delitti sanguinosi.

Antica Grecia. Margaret Doody, Aristotele e la giustizia poetica Sellerio E' la primavera dell'anno 332 a.C. Le truppe di Alessandro avanzano in Persia dopo aver razziato Persepoli. Il grande condottiero durante la sua marcia verso Oriente, ha distrutto grandi citt sulla costa dell'Asia Minore, mentre tutto il Mediterraneo inquieto, sconvolto dalla guerra, percorso in lungo e in largo da esuli e da prigionieri ridotti in schiavit. In questo clima ad Atene viene rapita una ricca fanciulla. Aristotele e Stefanos si recano in missione a Delfi, per cercare di ritrovare la fanciulla scomparsa. Antica Grecia. Linda Ferri , Cecilia E/O Cecilia una ragazza romana di famiglia nobile che si converte al cristianesimo. Siamo nel II secolo d.C., sotto Marco Aurelio. Cecilia ha quindici anni e racconta il suo mondo con sensibilit e freschezza: l'amore felice che la lega alla sua nutrice Carite e al padre Paolo, medico filosofo e magistrato di Roma; l'affetto profondo e contrastato per la madre Lucilla; le sue amiche, le passioni, i matrimoni e i tradimenti di cui sono protagoniste queste giovani donne. Attraverso tutte queste relazioni, attraverso il confronto con la cultura del suo tempo, Cecilia cerca se stessa. In una societ maschile, cerca un posto come donna. In un'epoca d'angoscia, di presentimento della fine, cerca una via di luce. Penser di averla trovata nell'amore per un uomo, e poi in una nuova fede. "Cecilia" la storia di un'anima, il percorso di una personalit insieme inquieta, forte e commovente, di una nuova identit femminile. Italia, II secolo d.c.

11

Michael C. Ford, Dei e legioni M. Tropea Nipote di Costantino, cresciuto nella mistica terra di Cappadocia, fine studioso sensibilmente influenzato dalla cultura neoplatonica, iniziato ai misteri eleusini, Giuliano l'Apostata si rivel un abilissimo stratega nelle battaglie contro franchi e alemanni, anche grazie a un'intelligente lettura del De bello gallico di Giulio Cesare. Divenuto imperatore nel 362, senza avere mai messo piede nell'Urbe, volle restaurare il politeismo a Roma decurtando i poteri sociali e giuridici gi assegnati da Costantino alla nascente comunit ecclesiastica e attirandosi l'odio della cristianit nei secoli a venire. Mor un anno dopo, a soli trentadue anni, in una campagna militare contro i persiani. A raccontarne le gesta, i convincimenti profondi e le controverse scelte religiose Cesario, suo medico personale e fervente cristiano preoccupato per la salvezza dell'anima del proprio signore. Una ricostruzione storica che restituisce e attualizza i paradossi di un impero culturalmente e geograficamente diviso e la violenza e gli intensi contrasti di un'epoca. Turchia, IV secolo Franco Forte, Carthago: Annibale contro Scipione l'Africano Mondadori Nel 218 a.C. Cartagine non pi la potenza che ha regnato incontrastata per cinquecento anni sul Mediterraneo: la disfatta patita nella Prima guerra punica ha fatto di Roma la nuova signora dei mari e delle terre conosciute fino a Oriente. L'orgoglio dei cartaginesi, per, reclama vendetta. Il giovane Annibale, cresciuto nell'odio per i romani, decide di sfidare apertamente l'Urbe e attacca la citt di Sagunto, violando la tregua. Dopo avere approntato un esercito formidabile, che si avvale del supporto degli elefanti, parte per una marcia impossibile che lo porter a varcare i Pirenei e le Alpi, per scendere nella Gallia Cisalpina e affrontare Roma sul suo territorio. Il piano di Annibale appare folle e senza speranza. Solo un uomo fra i romani sa di trovarsi di fronte al pi temibile avversario che la Repubblica abbia mai conosciuto: Publio Cornelio Scipione, figlio del console Scipione, affascinato dall'abilit e dall'intelligenza dimostrate da Annibale. Quando gli eserciti di Cartagine e di Roma si affrontano nella battaglia del Ticino, il giovane condottiero romano capisce che per poterlo sconfiggere occorre studiare tutto di lui e della sua tattica di guerra. Inizia cos un confronto a distanza destinato a durare quindici anni, fino alla resa dei conti a Zama, sulle coste dell'Africa, quando Annibale e Scipione si sfidano in campo aperto, decisi a dimostrare il loro valore in uno scontro che segner il destino dei loro popoli. Italia-Tunisia, III secolo a.C. Andrea Frediani, Un eroe per l'impero romano Newton Compton il 101 d.C, l'anno in cui Roma, all'apice della sua potenza ed espansione, intraprende forse la sua pi grande e meno conosciuta guerra: la campagna per la conquista della Dacia, l'odierna Romania. Il carismatico imperatore Traiano guida l'impresa, ossessionato dall'idea di emulare le gesta di Alessandro Magno. Ma se i romani possono mettere in campo la disciplina, la strategia e la collaudata forza delle legioni, i daci, condotti dal re Decebalo, hanno fama leggendaria di essere uomini dal sovrumano coraggio, guerrieri pronti a tutto. E a contrastare la minaccia dell'invasore appaiono anche alcune misteriose creature, assetate di sangue romano. All'ombra delle operazioni dirette da Traiano si intrecciano i destini di due fratelli romani: Tiberio Claudio Massimo, valoroso cavaliere, soldato ambizioso e determinato, e Marco, indolente e refrattario alle responsabilit. Tiberio passer alla storia come colui che cattur il temibile Decebalo: la colonna traiana e la sua stele ritrovata nel secolo scorso lo raffigurano mentre tenta di impedire al sovrano nemico di suicidarsi. Marco invece un frumentarius, una spia, un infiltrato nelle file daciche, eppure per la vittoria finale anche le sue mosse sotterranee risulteranno decisive. Italia-Dacia (Romania), II secolo

12

Max Gallo, Caesar : l'italiano l 'italiano che domin il mondo Mondadori L'autore ricostruisce la storia dell'uomo che ha creato l'Impero che domin il mondo per oltre quattro secoli. Al di l dell'anedottica che lo vede vincitore di Vercingetorige o amante di Cleopatra, brillante scrittore e abile oratore, Giulio Cesare emerge per la sua abilit politica e militare e per l'eccezionale impresa che lo condusse a conquistare l'intero bacino del Mediterraneo, dalla Spagna all'Asia, dall'Egitto alle coste africane, nonostante le difficolt dovute ai delicati equilibri politici e alla guerra civile con Pompeo. Ma la sua visione politica, che attraverso la riforma della propriet della terra e una redistribuzione pi equa delle ricchezze, avrebbe portato ad un nuovo sistema sociale lo resero solo e vulnerabile. Antica Roma. Robert Harris, Imperium Mondadori Tra i grandi personaggi dell'antica Roma, nessuno stato pi geniale, astuto e controverso di Marco Tullio Cicerone. Eppure ben pochi avrebbero scommesso sul suo futuro quando, all'et di ventisette anni, scelse di lanciarsi nell'infido e violento mondo della politica, deciso a raggiungere con ogni mezzo l'imperium, il sommo potere statale. Cicerone era un avvocato promettente, oltre che un affascinante oratore. Non discendeva da una delle grandi famiglie aristocratiche, non poteva presentare il conto dei favori politici elargiti dai suoi antenati, non disponeva delle enormi ricchezze di Crasso per aprirsi corsie preferenziali e, a differenza di Pompeo o di Cesare, non aveva alle spalle l'esercito per legittimare la sua candidatura a primo cittadino di Roma. Era quello che si potrebbe definire un perfetto outsider. Vulnerabile, intelligentissimo, assetato di onori, spesso subdolo, era tuttavia un uomo ricco di interessi ed estremamente sensibile. A raccontare la sua straordinaria vicenda il fedele Tirone, il segretario particolare sempre al suo fianco nei momenti pi radiosi e in quelli pi difficili, testimone dei suoi incontri privati e latore dei suoi messaggi segreti. Robert Harris ci consegna un ritratto di Cicerone ben diverso dal personaggio solenne che noi conosciamo. "Imperium" un romanzo, il primo di una trilogia che, sulle orme del recente Pompei, ci svela i retroscena di una realt fatta di intrighi e di corruzione, singolarmente affine alla nostra. Antica Roma, I secolo a.C. Juan Carlos Martn Leroy, Gli ultimi giorni di Cartagine Newton Compton Due secoli prima della nascita di Cristo, nel cuore del Mediterraneo infuria una guerra spietata. Roma e Cartagine si fronteggiano in una lotta senza quartiere, con la consapevolezza che per gli sconfitti non potr esserci un destino diverso dal completo annientamento. Mentre gli eserciti si scontrano con ferocia, un delitto minaccia di sovvertire gli esili equilibri che regolano il conflitto. Viriato, eroe della Lusitania, vittima di un complotto tramato da un pugno di traditori. Tito Vibio Scirpus, soldato cartaginese passato al nemico, rievoca i momenti che precedono la morte del guerriero spagnolo e consegna ai posteri la cronaca degli avvenimenti. Ecco, allora, che sulla linea dell'orizzonte si distinguono gli stendardi delle navi puniche, guidate da Annibale, e della flotta romana, al seguito di Scipione l'Africano. I destini della battaglia sono ancora incerti mentre, nella testimonianza di Scirpus, le congiure e i tradimenti che hanno costellato gli eventi bellici si trasformano in un racconto sincero e appassionato. Roma - Cartagine, III secolo a.C. Valerio Massimo Manfredi, Akropolis: la grande epopea di Atene Mondadori In una narrazione che dal mito conduce fino alla progressiva affermazione di Atene quale potenza egemone del Mediterraneo, si incontrano nomi come Zeus, Atena, Teseo, Dedalo, Pericle, Socrate, Fidia. Dei ed eroi, ma soprattutto poeti, filosofi e condottieri che sono stati artefici di un'et irripetibile di tragedia, splendore e libert. Sono loro i protagonisti del romanzo d Atene che tra battaglie e capolavori d'arte, tra filosofia e teatro, porta i lettori alla scoperta di una civilt che costituisce da pi di duemila anni il modello di riferimento per tutto il mondo occidentale. Antica Grecia.

13

Valerio Massimo Manfredi, Alexandros: le sabbie di Amon Mondadori L'Asia, culla di leggendarie civilt, dominio incontrastato del Gran Re dei persiani: nessuno avrebbe mai osato concepire l'idea di conquistare un impero cos sconfinato. Ma Alessandro, con i suoi compagni, ama l'avventura impossibile. Sconfigge l'esercito nemico in campo aperto, conquista le fortezze e i porti da cui i persiani dominano il mare, fino ad affrontare ad Isso l'immensa armata di re Dario e spezzarne il poderoso schieramento. Alessandro diventa cos il sovrano del pi grande impero mai esistito. Ma non gli basta. La sua sete di conquista lo spinge verso l'Egitto, dove l'oracolo di Amon, nel cuore del deserto, lo attende per rivelargli una verit sconvolgente: la sua origine divina, il suo destino di gloria immortale. Antica Persia, IV secolo a.C. Valerio Massimo Manfredi, Alexandros: il figlio del sogno Mondadori La bellezza del suo viso - i lineamenti delicati incorniciati dalle folte ciocche di capelli - ci stata tramandata dallo scultore Lisippo. Le sue imprese le ha raccontate la Storia: un impero sconfinato, dal Danubio all'Indo, difficile da immaginare, impossibile da credere. Ma chi era davvero Alessandro, il giovane re macedone che, nel IV secolo a.C., concep il disegno della conquista del mondo intero, per poi morire, come Cristo, all'et di trentatr anni? "Il figlio del sogno", primo capitolo di una saga esaltante e avvincente, ci narra di un uomo che fu considerato un dio, dei suoi sogni ardenti, delle passioni violente che lo consumarono fino a distruggerlo. E ci svela anche una Grecia mai vista, una civilt che, pur nota, ci appare oggi sconosciuta e affascinante. Poteva essere descritta cos solo da uno studioso che, dopo averla indagata in ogni minimo particolare, ha voluto gettarsi alle spalle ogni sapere per restituirci la vita degli uomini. E capire un mondo. Antica Persia, IV secolo a.C. Valerio Massimo Manfredi, Alexandros: il confine del mondo Mondadori L'armata macedone varca l'Eufrate e il Tigri per raggiungere Babilonia. La reggia di Persepoli, il palazzo pi bello del mondo, viene data alle fiamme: si conclude cos la vicenda di un antico impero e si apre un'era nuova. Il progetto di un mondo senza greci n barbari e di una sola patria per un solo popolo davanti agli occhi di Alessandro. Ma gloria, onore, ricchezza generano anche invidia, timore e rancore. E il re onnipotente trascinato in un vortice di violenza e di sangue. Soltanto l'amore pu essergli d'aiuto. Sar lei, Roxane, l'incantatrice, la regina a dare ad Alessandro il coraggio di spingersi verso l'India misteriosa, il limite estremo. Antica Persia, IV secolo a.C. Valerio Massimo Manfredi, Larmata perduta Mondadori Una delle pi epiche avventure dell'et antica: la lunghissima marcia, attraverso incredibili pericoli e peripezie, che diecimila mercenari greci dopo la disfatta del principe persiano Ciro, sotto le cui insegne si erano battuti, contro il fratello Artaserse alle porte di Babilonia compiono per tornare in patria. l'impresa gloriosa e tragica documentata nel IV secolo a.C. da Senofonte nell'Anabasi, che proprio Valerio Massimo Manfredi ha studiato e tradotto negli anni '80. Ma in questo romanzo le atrocit della guerra e l'eroismo di ogni soldato, il fasto e le crudeli bizzarrie della corte persiana, le insidie di una natura selvaggia e le amicizie pi indissolubili sono narrate in una prospettiva completamente inedita: dalla voce di una donna, la bellissima siriana Abira, che per amore di Xenos lascia ogni cosa e condivide il destino dei Diecimila. Attraverso gli occhi di Abira, le donne diventano le protagoniste della grande Storia. Antica Persia, IV secolo a.C.

14

Valerio Massimo Manfredi, Il tiranno Mondadori Dionisio, poco pi che ventenne, combattente dell'esercito siracusano, costretto ad assistere allo spaventoso massacro di Selinunte, splendida citt greca al confine con la provincia cartaginese, a causa delle titubanze del governo democratico. Lo sdegno e la rabbia alimentano in lui tre ferree convinzioni: le democrazie sono inefficienti; i cartaginesi sono i mortali nemici dell'ellenismo e devono essere sradicati dalla Sicilia; l'unico uomo in grado di condurre a termine una tale impresa lui stesso. Dionisio vuole trasformare la Sicilia in un'isola greca, e per realizzare il suo progetto disposto a travolgere qualunque ostacolo. Inizia cos l'avventura di un uomo che costitu il pi grande esercito dell'antichit. Sicilia, V secolo a.C. Valerio Massimo Manfredi - Franco Mimmi, Brivido nero Mondadori Valerio Massimo Manfredi, Bagradas Sulle rive del Bagradas, fiume che scorre in territorio africano non lontano da Cartagine, lesercito romano guidato dal console Attilio Regolo attende nel proprio campo avanzato il momento propizio per sferrare lattacco alla citt nemica. Siamo nel cuore delle scontro fra le potenze mediterranee che passer alla storia come Prima Guerra Punica. Ma linquietudine e un senso di buia angoscia percorrono gli animi dei soldati e del loro comandante. Sta succedendo qualcosa di indecifrabile e oscuro: alcuni militari romani, una ventina in tutto, sono scomparsi nel nulla, senza lasciare il minimo segno. Sono vittime di incursioni nemiche? O qualcuno li ha rapiti? Publio Sestilio, un militare esperto nellinseguire tracce, incaricato di far luce sul mistero. La verit apparir ben presto chiara: sulle sponde del Bagradas succedono cose che la ragione e lesperienza umana non riescono a spiegare. Ispirandosi ad un passo dello storico Valerio MAssimo sui prodigi e i fenomeni paranormali, Manfredi costruisce un piccolo thriller di perfetta e immediata tensione, ricco di echi letterari, in cui il famoso Attilio Regolo si rivela una sorta di capitano Achab dellantichit, in disperata lotta con un essere mostruoso e con la propria ambizione. Africa, III secolo a.C. Valerio Massimo Manfredi, I cento cavalieri Mondadori Archeologo ed autore di celebri romanzi storici, tra cui la trilogia "Alxandros", Valerio Massimo Manfredi si cimenta in questo testo inedito con la forma del racconto. Che siano ambientate nell'antica Grecia o nelle corti rinascimentali, ai tempi delle guerre puniche, o in una centrale nucleare all'alba del 2000, queste storie confermano il desiderio costante dello scrittore di rendere la Storia sempre pi "vicina" al lettore contemporaneo.

Valerio Massimo Manfredi, L'impero dei draghi Mondadori Anatolia, 260 d.C. L'assedio dei Persiani ha stremato la resistenza della citt romana di Edessa, l'imperatore Valeriano stato catturato insieme al capo della sua guardia personale, Marco Metello Aquila, eroe dell'impero e leggenda vivente, e ad altri dieci dei suoi uomini pi valorosi. Marciranno ai lavori forzati, in una miniera da cui nessuno mai riuscito a evadere. Ma c' chi conosce quei cunicoli bui: Metello e i suoi fuggono e trovano rifugio in un'oasi dove atteso un misterioso personaggio braccato dai Persiani. I Romani ne diventano la milizia privata con il compito di scortarlo nel mitico regno della seta, la Cina. Ha inizio cos un'epopea straordinaria attraverso le foreste dell'India, le montagne dell'Himalaya, i deserti dell'Asia centrale: un viaggio favoloso al termine del quale Marco Metello scoprir di non essere il primo Romano ad aver raggiunto quel mondo remoto... Antica Asia, III secolo d.C.

15

Valerio Massimo Manfredi, Le paludi di Hesperia Mondadori Il lutto e il dolore funestano il ritorno degli Achei dopo la caduta di Troia. Su Aiace Oileo si abbatte l'ira di Poseidone; muore Agamennone per mano di Egisto e Klitemnestra; Ulisse deve affrontare interminabili peregrinazioni. E Diomede, tradito e odiato dalla moglie, costretto a fuggire da Argo e cercare nelle inospitali regioni di Hesperia una nuova patria per s e per i suoi fedeli seguaci. Avversit naturali e uomini selvaggi non danno tregua agli stanchi guerrieri. Fino a quando Diomede non si trova ancora una volta di fronte ad Enea e ingaggia con lui l'ultimo duello. Ma la conquista della pace e di un nuovo regno non impediscono che si compia la tragedia dell'ultimo eroe omerico... Dai miti e dalla storia, dalle opere del grande poeta cieco e di altri antichi cantori Valerio M. Manfredi trae ispirazione per questo romanzo poderoso e affascinante. Antica Grecia. Valerio Massimo Manfredi, Lo scudo di Talos Mondadori Storpio, e per questo abbandonato dalla famiglia, lo spartano Talos sembra condannato a una vita da pastore e a non diventare mai un valoroso guerriero come l'intrepido fratello Brithos. Due fratelli separati in nome della legge pi crudele di Sparta. Ma il destino tortuoso e li avvicina, li schiera fianco a fianco nella lotta contro gli invasori persiani. Atene e Sparta, la gloriosa vittoria di Maratona e l'eroico sacrificio delle Termopili: la grande storia dei Greci fa da cornice a una splendida e tormentata storia famigliare. Un romanzo di passioni politiche e di affetti, di coraggio e di avventura. Un libro per rivivere il tempo degli dei e degli eroi. Antica Grecia, V secolo a.C. Valerio Massimo Manfredi, Lultima legione Mondadori Anno Domini 476. Nella pianura fra Pavia e Piacenza, una coltre di nebbia ricopre il paesaggio. Ad un tratto un'orda di cavalieri barbari emerge dalla foschia e si abbatte sul campo della Legio Nova Invicta, leggendario baluardo della romanit a difesa di Romolo Augustolo, un ragazzo di tredici anni, l'ultimo imperatore romano d'Occidente. Ma non tutti muoiono nel massacro. Dal campo risorge un gruppo di legionari che paiono immortali. A loro si aggiunge Livia Prisca, formidabile guerriera. La loro disperata missione liberare Romolo Augustolo insieme a Meridius Ambrosinus, il suo enigmatico precettore, anche a costo della vita. Italia, V secolo d.C. Valerio Massimo Manfredi, Il faraone delle sabbie Mondadori Gerusalemme, assedio babilonese del 586 a.C.: fuggendo attraverso un tunnel, il profeta Geremia porta in salvo l'Arca dell'Alleanza e la nasconde in una cavit del monte Horeb. Ritorna spaventato e sconvolto da una scoperta che sembra avergli cancellato il senno. Poi, scompare nel nulla... Medio Oriente, II millennio d.C.. Il professor William Blake, egittologo di fama mondiale, viene prelevato nel cuore della notte dagli emissari di una compagnia di scavi per esaminare una strana tomba egizia. E mentre lo scontro fra i terroristi palestinesi e il Mossad rischia di far esplodere la polveriera del Medio Oriente, Blake si trova davanti al pi misterioso caso della sua vita. La tomba di un faraone nel deserto Paran, migliaia di chilometri lontano dal Nilo. Un'ipotesi sconvolgente che si fa strada nella sua mente, un'ipotesi che potrebbe far crollare i pi sottili equilibri del mondo... Thriller magistrale e rompicapo archeologico, "Il faraone delle sabbie" inchioda il lettore a un'avventura estrema e misteriosa. Che non conosce, fino all'epilogo, un solo momento di pausa. Gerusalemme, VI secolo a.C.-2000

16

Valerio Massimo Manfredi, La torre della solitudine Mondadori Nella notte dei tempi un popolo os sfidare Dio. E la Torre della Solitudine, persa tra le dune, l'ultima testimonianza di quella sfida, ma anche la promessa di un portentoso evento. Per ritrovarla, per scioglierne l'indicibile mistero, tre uomini si avventurano nel cuore del Sahara. Un archeologo che insegue le tracce di suo padre, un colonnello della Legione Straniera assetato di vendetta, un prete che mette alla prova la sua fede: di fronte alla Torre della Solitudine si compie il loro destino. Mentre dai confini del tempo e dello spazio riecheggia il pi superbo e sconvolgente dei messaggi. Un thriller archeologico. Un'avventura ai limiti dell'impossibile.

Colleen McCullough, Il canto di Troia Rizzoli Un racconto a pi voci in cui ciascun protagonista ripercorre la propria vicenda, un romanzo storico in cui l'autrice fa rivivere la saga millenaria degli eroi di Omero e la sanguinosa guerra combattuta sotto le mura di Ilio. La narrazione si apre con le origini divine della citt di Troia e si sposta quindi all'ascesa al trono di Priamo, che succede al padre Laomedonte. Altri personaggi si affacciano via via nella storia: il mortale Peleo e la dea Teti, dal cui amore nasce l'eroe Achille; la bellissima Elena, data in isposa al re di Sparta, Menelao; Paride, figlio di Priamo, che si accende d'amore per Elena e la rapisce. Poi la storia precipita verso la guerra e compaiono Agamennone, a capo della flotta greca, le astuzie di Ulisse... Antica Grecia. Waltari Mika, Marco il romano Rizzoli Corrono anni e idee che sconvolgono il mondo: Tiberio imperatore, Roma all'apice della potenza, il cristianesimo che mette in forse una grande cultura. Al centro di questo fastoso e suggestivo quadro d'epoca, il patrizio romano Marco, in nome della religione di Cristo, abbraccia la causa eversiva degli umiliati e degli offesi.

Antica Roma, I secolo d.C. Ben Pastor, Il ladro dacqua Frassinelli Nel 304 dopo Cristo, Elio Sparziano, ufficiale e storico, riceve da Diocleziano un importante incarico. C' un mistero irrisolto infatti che richiede le sue note abilit di investigatore. L'Imperatore vuole scoprire la verit sulla tomba del favorito di Adriano, il leggendario Antinoo, affogato nel Nilo, il cui sepolcro perduto celerebbe la prova di una cospirazione ai danni dell'Impero. Le indagini spingono Sparziano a tornare in Egitto sulle tracce di un enigma coperto dalla polvere di due secoli e di un non meglio identificato Ladro d'acqua. Sulle rive del fiume sacro ritrova vecchie conoscenze e anche un lontano amore, la dolce Anubina, cui lo lega assai pi di un piacevole ricordo... Tuttavia, ben presto si rende conto che la sua una missione ad alto rischio: attentati, omicidi, agguati ed esplicite minacce turbano la sua visita al paese della Sfinge, quando non intervengono le calamit naturali. Ma una volta a Roma, il razionale e coraggioso storico riesce a individuare la pista giusta tra i rovi che infestano ci che rimane della favolosa villa Tiburtina, una labile traccia che alla fine lo condurr a una scoperta incredibile, sconvolgente, tale da sovvertire il futuro e cambiare il destino di Roma per sempre. Antico Egitto-Roma, IV secolo d.C.

17

Douglas Jackson, Morte all'imperatore! all'imperatore! Newton Compton Il nome di Caligola passato alla storia come sinonimo di decadenza, crudelt e follia. II suo impero contraddistinto dall'eccesso, da progetti d edifici spropositati, da cospirazioni, assassini, attentati e scandali sessuali. Ma anche dalle pi imponenti battaglie di gladiatori mai allestite a Roma e nel mondo, con scontri tra uomini e animali mandati a morire a centinaia. Proprio all'ombra degli spettacoli al Colosseo vivono Rufus, un giovane schiavo con uno straordinario talento per addestrare le belve da circo, e il suo amico Cupido, uno dei pi grandi gladiatori di tutti i tempi. Gli occhi di Caligola si posano su Rufus, e il ragazzo viene condotto a corte per occuparsi dell'elefante dell'imperatore. Qui, mentre il megalomane Caligola si proclama un dio in terra ed angosciato dal pericolo d complotti, Rufus e Cupido si ritroveranno loro malgrado al centro d una spietata cospirazione per eliminare l'imperatore. Italia, I secolo d.C.

18

MEDIOEVO
Riccardo Bacchelli, Non ti chiamer padre Mondadori La scelta di Francesco d'Assisi" dal punto di vista di Pietro Bernardone (il padre). Opera assolutamente meritevole di lettura. Italia, XII-XIII secolo. Richard Blake, La cospirazione papale Newton Compton In una Roma dilaniata da lotte intestine e da conflitti tra Impero, Chiesa e aristocrazia, un giovane e intraprendente ribelle viene coinvolto in un complotto eretico da cui scaturiranno vendetta, tradimento e morte. Nel VII secolo dopo Cristo durante il papato di Leone II, Alarico, ormai anziano, ricorda le avventure della sua vita disordinata: dalla fuga dalla Britannia all'arrivo nella citt capitale del mondo, dove si trova a difendere la Chiesa dai suoi nemici; dal lavoro come precettore all'amore impossibile verso una ragazza inglese e alla sua latitanza come brigante abile e scaltro per le terre insicure battute da spavaldi cavalieri e assassini. La sua storia un susseguirsi di omicidi, stupri e violenze di ogni genere, alla scoperta di una Roma nefanda e avida, teatro di scontri cruenti dove tutti sono guidati da una sfrenata brama di potere e conquista. Italia, VII secolo David Camus, Il cavaliere della vera croce Piemme 312 d. C. la vigilia di una decisiva battaglia. Un angelo compare in sogno all'imperatore Costantino, gli mostra una grande croce di fuoco e gli dice: "In questo segno vincerai". Cos accade. Costantino, in segno di riconoscenza, trova sotto il Golgota la Vera Croce, quella su cui stato crocifisso Cristo, e gli costruisce intorno il Santo Sepolcro di Gerusalemme. Terrasanta, 1187. All'indomani della battaglia di Hattin, la terra trasuda del sangue dei cavalieri crociati massacrati dai Saraceni. Quando Morgenne apre gli occhi su quella carneficina si sente perduto: la Vera Croce caduta nelle mani degli infedeli. Il Saladino non ha bisogno di altre armi per sconfiggere la cristianit e prendere Gerusalemme. Gerusalemme, XII secolo. Elizabeth Chadwick, Il leone scarlatto Sperling&Kupfer Cuore impavido, nobilt d'animo, lealt incondizionata. Non ne esistono tanti, ma almeno uno sicuramente vissuto tra Francia e Inghilterra nella seconda met del 1100. Il suo nome William Marshall e fu definito il pi grande cavaliere del medioevo. In un mondo pericoloso, pieno di ombre e di complotti, William, di estrazione nobile ancorch modesta, diventa cavaliere di tornei, eroe di mille battaglie, consigliere e reggente alla corte d'Inghilterra. Il libro narra le gesta dell'eroe e dell'uomo dentro all'eroe, armato di corazza ma anche di intime passioni. Francia-Inghilterra, XII secolo. Tracy Chevalier, La dama e l'unicorno Neri Pozza Nella Francia del Nord del XV secolo, Jean Le Viste, uno degli uomini pi in vista della corte, commissiona al celebre artista parigino Nicolas sei arazzi per il suo castello. Quando Nicolas si reca al castello di Jean Le Viste, si imbatte nella figlia e nella moglie di costui: Claude e Genevive de Nanterre, che lo colpiscono per la vastit dei loro interessi, per la delicatezza dei modi e l'armonia e la bellezza del loro aspetto. Nel disegnare l'opera, Nicolas non pu fare a meno di trasporvi non soltanto il fascino, ma anche i pensieri pi riposti, e a lui soltanto noti, delle due donne. Francia, XV secolo.

19

Alfredo Colitto, Cuore di ferro Piemme Bologna, 1311. Un discepolo dello Studium trascina a notte fonda il cadavere di un uomo fino alla porta del suo maestro Mondino de' Liuzzi, medico e anatomista. L'uomo stato ucciso in modo orrendo e nel torace, aperto con una sega, il cuore stato trasformato in un blocco di ferro. Sedotto dalla possibilit di scoprire il segreto che ha consentito una simile trasmutazione, Mondino decide di aiutare il giovane che, proclamandosi innocente, gli rivela la sua vera identit. Il suo nome Gerardo da Castelbretone e, come il suo confratello assassinato, un cavaliere templare, che si nascosto sotto i panni di studente di medicina. Per coprirlo, il medico costretto a mentire all'inquisitore Uberto da Rimini, feroce accusatore dei Templari, che non tarda a bussare alla sua porta. Quando per un secondo cadavere viene ritrovato nelle stesse condizioni, Mondino e Gerardo capiscono che arrivare all'assassino prima dei domenicani l'unica speranza che hanno per scagionarsi da qualsiasi accusa e sfuggire alle torture con cui, una volta arrestati, Uberto saprebbe far confessare loro anche ci che non hanno mai commesso. Italia, XIV secolo Roberto Colombari, La chiamavano Regina : romanzo storico Pendragon Felsina, Bononia, Bologna: la storia della citt fa da sfondo alle vicende di due famiglie che per secoli lhanno abitata, amata e difesa e che intrecciano i loro destini a quelli del capoluogo emiliano. Un romanzo storico in cui rivivono la Felsina etrusca e le battaglie che aprirono la pianura padana alla colonizzazione di Roma; la fondazione di Bononia e il suo prosperare e decadere insieme allImpero romano; il rifiorire e il suo espandersi con la nascita del Comune e dellUniversit. Un contributo pittoresco e affascinante per gli appassionati di storia locale. Bologna, dallantichit al medioevo. Roberto Colombari, Del guasto guast o di Bologna : romanzo storico Pendragon Intorno al 1390, mentre per celebrare la pace riconquistata dopo una serie eventi terribili scontri tra le opposte fazioni cittadine, pesti e carestie - si avvia la costruzione grandiosa della basilica di San Petronio, un frate-cavaliere dell'Ordine Militare di Maria Vergine Gloriosa decide di svelare la vera causa del declino della citt raccontando l'avventura occorsa oltre un secolo prima a un suo avo, Giovanni Corforati. Inizia cos un racconto a ritroso nel tempo. Bologna, XIV secolo. Bernard Cornwell, Il cavaliere nero TEA Thomas di Hookton, il valoroso "arciere del re", sopravvissuto alla battaglia di Crcy per accogliere la missione che il suo sovrano ha in serbo per lui: la ricerca della reliquia pi importante della cristianit, il cui possesso pu garantire l'immortalit e l'invincibilit, quel Santo Graal che forse in passato stato custodito proprio da suo padre. La sua missione lo conduce nell'Inghilterra del nord, devastata dal conflitto con gli scozzesi, poi nel villaggio natale, tra le rovine della casa che lo vide bambino e infine al di l della Manica, dove Thomas ritorna cedendo al richiamo della battaglia. Ma c' qualcuno che lo sta seguendo, nemici spietati che uccidono e torturano. Europa, XIV secolo. Bernard Cornwell, Larciere del re TEA Siamo a met del XIV secolo e l'Europa minacciata da spaventosi venti di guerra: Francia e Inghilterra stanno infatti per scatenare la guerra dei Cent'anni. Il villaggio del giovane Thomas Hookton stato saccheggiato da mercenari bretoni capitanati dall'Harlequin, misterioso cavaliere franco. Figlio naturale del prete del villaggio, ucciso durante il saccheggio, Thomas promette a Dio di recuperare la santa reliquia di San Giorgio, la lancia con cui il santo uccise il drago. un voto che porter il giovane molto lontano: protetto solo dalla sua integrit, e da una straordinaria abilit con l'arco, affronter un mondo nuovo abitato da feroci cavalieri, donne belle ma pericolose, principi e sovrani vendicativi. Europa, XIV secolo.

20

Bernard Cornwell, La spada e il calice TEA L'episodio conclusivo della ricerca del Sacro Graal ambientato al tempo della Guerra dei cent'anni, che sconvolse l'Europa tra il 1300 e il 1400. Le avventure di Thomas di Hookton si avviano alla conclusione. Un dettaglio nel libro che gli ha lasciato il padre gli indicher la giusta via per il ritrovamento della coppa tanto contesa. Dopo aver fatto credere al suo signore che la reliquia causa di tante lotte andata perduta, torna nel suo paese natale, in Inghilterra, perch proprio l dove tutto cominciato che il cerchio si chiude... Europa, XIV secolo. Umberto Eco, Baudolino Bompiani In quella zona del basso Piemonte dove, anni dopo, sorger Alessandria, Baudolino, un piccolo contadino fantasioso e bugiardo, conquista Federico Barbarossa e ne diventa figlio adottivo. Baudolino affabula e inventa ma, quasi per miracolo, tutto quello che immagina, produce Storia. Cos, tra le altre cose, costruisce la mitica lettera del Prete Gianni, che prometteva all'Occidente un regno favoloso, nel lontano Oriente, governato da un re cristiano. Avventura picaresca, romanzo storico in cui emergono in germe i problemi dell'Italia contemporanea, storia di un delitto impossibile, racconto fantastico, teatro di invenzioni linguistiche esilaranti, questo libro celebra la forza del mito e dell'utopia. Italia, XII secolo. Umberto Eco, Il nome della rosa La biblioteca di Repubblica Il romanzo d'esordio nella narrativa di Umberto Eco. Ecco alcuni commenti: "Il libro pi intelligente - ma anche pi divertente - di questi ultimi anni" (L. Gustafsson, Der Spiegel); "Il libro cos ricco che permette tutti i livelli di lettura ... Eco, ancora bravo!" (Robert Maggiori, Libration); "Brio e ironia. Eco andato a scuola dai migliori modelli" (R. Ellmann, The New York Review of Books); "Precisamente il genere di libro che, se fossi un milionario, comanderei su misura" (Punch); " riuscito a scrivere un libro che si legge tutto d'un fiato, accattivante, comico, inatteso..." (M. Fusco, Le Monde). Italia, XIV secolo. Karen Essex, I cigni di Leonardo Bompiani Isabella e Beatrice d'Este, sorelle e rivali, spose rispettivamente del duca di Mantova e di Ludovico il Moro, hanno segnato il Rinascimento come poche altre donne: raffinate mecenati e abili politiche, l'una cadde in rovina dopo una giovinezza promettente, l'altra raggiunse passo dopo passo una posizione di straordinaria influenza sulle arti e gli affari politici dell'Italia rinascimentale. In questo romanzo storico, narrato in flashback da Isabella che medita sulla tomba della sventurata sorella, rivivono gli intrighi di corte e le passioni travolgenti di una stagione creativa, machiavellica e drammatica della storia italiana, intrecciati al destino di Leonardo da Vinci, che sotto la loro ala protettrice diede vita ai suoi capolavori. Italia, XV secolo. Valerio Evangelisti, Nicolas Eymerich, inquisitore Mondadori Libro d'esordio del protagonista di una delle saghe di fantascienza pi amate. Ispirata alla figura di un inquisitore catalano realmente vissuto nel Trecento, la creatura di Evangelisti un uomo intollerante e spietato, ma anche intelligente, coltissimo, dotato di spirito e coraggio, insieme privo di dubbi e tormentato. Le sue avventure si svolgono nell'Europa medievale popolata di cristiani, ebrei, musulmani ed eretici e in epoche diverse. Perch il nemico di Eymerich non pu avere che sconfitte brevi e temporanee. Europa, XIV secolo.

21

Valerio Evangelisti, La furia di Eymerich Mondadori Nel 1341, nei Pirenei ha luogo un massacro di eretici catari. Il giovane domenicano Eymerich vi assiste. Resta impressionato dall'uccisione di una bambina, e dalla bambola di questa, che brucia nell'erba. Il suo maestro, l'inquisitore Dalmau, lo esorta all'impassibilit. Ventun anni dopo, nel 1362, Eymerich ha rinunciato alle proprie funzioni e si ritirato nel convento domenicano di Gerona. Viene richiamato in servizio da un messaggio del papa. Deve indagare sull'assassinio di alcuni inquisitori avvenuto a Cahors, nelle regioni della Francia occupate dagli inglesi. Spagna, XIV secolo. Valerio Evangelisti, Mater Terribilis Mondadori 1362. Lo spietato inquisitore Eymerich deve investigare sulla morte di alcuni confratelli, nella Francia sotto il dominio inglese. Ma a poco a poco la sua ricerca della verit si trasforma in una vera e propria discesa all'inferno, dove la nebbia si fa muraglia, le foreste inestricabili e i frati deformi. Prodigi analoghi accompagnano anche la storia che scorre parallela: quella tragica e gloriosa di Giovanna d'Arco, vista attraverso gli occhi della Pulzella e del suo torbido compagno d'armi, Gilles de Rais. Francia, XIV secolo. Valerio Evangelisti, La luce di Orione Mondadori Corre l'anno 1366 - Eymerich deve lasciare il regno d'Aragona, dove stato esonerato dalla carica, e recarsi a Padova, alla riunione del capitolo domenicano. Avr un aspro scontro con Francesco Petrarca, ispiratore di un dipinto ambiguo e malefico. per solo l'esordio di una traversia che porter Eymerich, sulle navi dei crociati agli ordini di Amedeo di Savoia, fino a Costantinopoli, nel cuore di un impero bizantino in piena decadenza. Un'imperatrice sensibile e impaurita subisce la minaccia di mostri giganteschi che avanzano dal mare, e la chiave del pericolo pare essere un'assurda creatura alata, imprigionata in un pozzo. Il cuore di feti titanici pulsa in intrichi di gallerie, mentre il cielo solcato da vene rossastre. Eymerich dovr risolvere un doppio mistero. Quello dell'esistenza dei giganti, asserita dalla Bibbia, e quello, ancor pi inquietante, del telaio compatto di un universo in cui ogni gesto ha risonanze nello spazio e nel tempo. Impero bizantino, XIV secolo. Valerio Evangelisti, Il castello di Eymerich Mondadori 1369. L'inquisitore Eymerich deve affrontare un nemico insidioso quanto insolito: lo sterminato e inquietante castello di Montiel, nel quale asserragliato il re di Castiglia, Pietro il Crudele, in lotta contro il fratellastro. Ma un avversario ancora pi temibile attende al varco l'inquisitore dalla gelida intelligenza: un sentimento delicato e terribile, l'amore, inconfessabile e inconfessato, per una donna. Eymerich si trover cos coinvolto in una partita epocale tra due diverse concezioni della magia, in cui dovr essere suo malgrado pedina decisiva. Spagna, XIV secolo. Ildefonso Falcones, La cattedrale del mare Longanesi Nel cuore dell'umile quartiere della Ribera gli occhi curiosi del piccolo Arnau sono catturati dalle maestose mura di una grande chiesa in costruzione. Un incontro decisivo, poich la storia di Santa Maria del Mar sar il cardine delle tormentate vicende della sua esistenza. Figlio di un servo fuggiasco, nella capitale catalana Amau trova rifugio e quella sospirata libert che a tutt'oggi incarna lo spirito di Barcellona: i vecchi istituti feudali sono al tramonto e mercanti e banchieri in ascesa, sempre pi influenti nel determinare le sorti della citt, impegnata in aspre battaglie per il controllo dei mari. Intanto l'Inquisizione minaccia la gi non facile convivenza fra cristiani, musulmani ed ebrei... Personaggio di inusuale tempra e umanit, Arnau non esita a dedicarsi con entusiasmo al grande progetto della "cattedrale del popolo". E all'ombra di quelle torri gotiche dovr lottare contro fame, ingiustizie e tradimenti... Spagna, XIV secolo.

22

Ken Follett, I pilastri della terra Mondadori Un mistery, una storia d'amore, una grande rievocazione storica: in quella che la sua opera pi ambiziosa e acclamata, Ken Follett tocca una dimensione epica, trasportandoci nell'Inghilterra medievale al tempo della costruzione di una cattedrale gotica. Intreccio, azione e passione si sviluppano cos sullo sfondo di un'era ricca di intrighi e tradimenti, pericoli e minacce, guerre civili, carestie, conflitti religiosi e lotte per la successione al trono. Un romanzo che si sviluppa lungo pi di quarant'anni di storia, i cui indimenticabili protagonisti sono vittime o pedine di avvenimenti che ne segnano i destini e rimettono continuamente in discussione la costruzione della cattedrale. Inghilterra, XII secolo. Ken Follett, Mondo senza fine Mondadori il 1327. Il giorno dopo Halloween quattro bambini si allontanano da casa a Kingsbridge. Il gruppo, composto da un ladruncolo, un bulletto, un piccolo genio e una ragazzina dalle grandi ambizioni, assiste nella foresta all'omicidio di due uomini. Una volta adulti, le vite di questi ragazzi saranno legate tra loro da amore, avidit, ambizione e vendetta. Vivranno momenti di prosperit e carestia, malattia e guerra. Dovranno fronteggiare la pi terribile epidemia di tutti i tempi: la peste. Ma su ciascuno di loro rester l'ombra di quell'inspiegabile omicidio cui avevano assistito in quel fatidico giorno della loro infanzia. Inghileterra, XIV secolo. Franco Forte, La compagnia della morte Mondadori Anno Domini 1176. Nelle campagne vicino a Legnano, i trecento uomini della Compagnia del Carroccio si oppongono all'avanzata dell'esercito del Sacro Romano Impero, guidato da Federico I il Barbarossa. La loro l'ultima, strenua difesa prima che l'invasore germanico riesca a occupare il Nord Italia, per soffocare nel sangue il fremito d'indipendenza dei Comuni Padani, riunitisi nella Lega Lombarda dopo il giuramento di Pontida. Al comando della Compagnia del Carroccio c' Rossano da Brescia, soldato di ventura e comandante coraggioso che ha un conto in sospeso con il Barbarossa... Da allora Milano risorta, e insieme ad altri comuni ha dato vita a un esercito che intende fermare i propositi egemonici del Barbarossa in Italia. Alla guida di questo esercito, un condottiero il cui nome gi leggenda: Alberto da Giussano. Il comandante lombardo ha dalla sua la forza di intere coorti di giovani combattenti, la pi famosa delle quali, la Compagnia della Morte, composta da novecento valorosi votati a tutto per difendere la Lega, La Compagnia della Morte ha come simbolo e baluardo il Carroccio, un enorme carro su cui svettano le insegne della Lega, la Martinella - la campana che sprona gli uomini alla difesa dei loro diritti e del loro territorio -, e il gonfalone con la croce papale. Ed in onore di papa Alessandro III che i comuni padani hanno fondato Alessandria, una fortezza eretta per resistere all'avanzata del possente esercito imperiale. Italia, XII secolo

23

Susana Fortes, Quattrocento Nord Firenze, aprile 1478. Sono giorni terribili, quelli che seguono il fallimento della congiura ordita dalla famiglia Pazzi contro i Medici. Firenze assetata di sangue, decisa a punire con la tortura o con la morte chiunque abbia partecipato alla cospirazione. Al sicuro nel suo palazzo, Lorenzo il Magnifico viene a sapere dei cadaveri gettati in Arno, delle decapitazioni, dei linciaggi. la citt intera che vendica l'assassinio di suo fratello Giuliano e che si consegna nelle sue mani, rendendolo potente come non mai. Per Lorenzo non sa che i fili di quella congiura sono stati tirati da personaggi molto pi influenti della famiglia Pazzi. E ignora di essere lui stesso un burattino nelle mani della Storia... Firenze, oggi. Sono in pochi a conoscere Pierpaolo Masoni, pittore rinascimentale dallo stile e dall'animo tormentati. E Ana Sotomayor, dottoranda in Storia dell'arte, arrivata a Firenze proprio per capire qualcosa di pi su questo oscuro personaggio, che esercita su di lei un fascino singolare. Le sue appassionate ricerche si appuntano su uno dei quadri pi controversi di Masoni, in restauro nei laboratori degli Uffizi, e su una serie di quaderni in cui il pittore racconta nei dettagli la propria esistenza e gli eventi che hanno segnato la storia di Firenze alla fine del XV secolo, tra cui la congiura dei Pazzi. D'un tratto, per, Ana diventa oggetto di minacce e ricatti e si ritrova a temere per la propria vita e per quella delle persone a lei care. Italia, XV secolo Anatole France, L'isola dei pinguini : storia fantastica e funesta delle miserie d'Occidente ISBN edizioni Anno mille, pi o meno. Un vecchio monaco quasi cieco sbarca su un'isola bretone popolata di pinguini. Scambiandoli per esseri umani li battezza. Peccato che, dalla conversione in poi, i pinguini sviluppino avidit e invidia, prepotenza e conformismo, ambizioni e vergogna. "L'isola dei pinguini" l'esilarante racconto - dagli albori cristiani all'impegno borghese - del fallimento storico ed etico dell'identit occidentale; un romanzo amato da Conrad, Benjamin e Jung e messo all'indice dalla Chiesa cattolica nel 1920. Bretagna, XI secolo. Amitav Ghosh, Lo schiavo del manoscritto Neri Pozza Nell'estate del 1148 d.C. Khalaf ibn Ishaq, mercante in Palestina, scrive una lettera all'amico ebreo Abraham Ben Yij, che viveva allora in una citt di nome Mangalore, un porto sulla costa sudoccidentale dell'India. Parla di alcune merci inviategli da Ben Yij, un carico di noci d'areca, due serrature prodotte in India, due coppe d'ottone, e annuncia all'amico che insieme con la lettera gli mander alcuni doni: due vasi di zucchero, un vaso di mandorle e due di uvetta. Alla fine della missiva, Khalaf ibn Ishaq nomina quasi di sfuggita uno schiavo indiano di Ben Yij al quale raccomanda di porgere moltissimi ringraziamenti. La lettera catalogata come manoscritto H.6 alla Biblioteca Nazionale e Universitaria di Gerusalemme. Attraversando i sottili confini che separano il presente dal passato, con in mano soltanto il frammento di questa lettera, Amitav Ghosh si mette alla ricerca dello schiavo indiano che vi nominato, una figura che gli appare come una chiave per intendere e raccontare una Storia fatta di tante storie, diaspore e guerre, tradizioni e incontri, rotture e sparizioni. Centro della vicenda sono due villaggi egiziani, luoghi di uno straordinario apprendistato linguistico e umano, e punti di partenza per una lunga indagine. Palestina, India, XII secolo

24

Chiara Aurora Giunta, Il velo di Agata Neri Pozza La giovanissima e sensuale bizantina, Agata de' Greci, viene contesa da un raffinato emiro e da un cavaliere normanno nella Sicilia ricca di messi e di culture dell'XI secolo. In questa oasi dorata, dove si mischiano il sapere di arabi, di ebrei, di greci e la vita godimento, un figlio della colpa travolto dalle intemperie della storia: in cinquant'anni (1047-1097) di tradimenti, di sangue e di imbrogli sulle sponde del mare di mezzo - il Mediterraneo - nascono i Templari, il cui mistero tramandato fino ai giorni nostri. Personaggi sconosciuti e personaggi di eccelsa fama si incontrano, si amano, si odiano all'ombra di avvenimenti destinati a cambiare il corso dei secoli: il gran Maestro, capo di una confraternita esoterica; la variegata, agguerrita famiglia degli Altavilla, decisa a impadronirsi dell'isola per controllare i commerci e i pellegrinaggi verso l'Oriente; la prima donna medico del millennio, Trotula de' Ruggero; la reliquia dai poteri miracolosi (il velo della martire cristiana Agata), per il possesso della quale si intrecciano trame e congiure; nove monaci benedettini condannati all'esilio dalla Normandia e fondatori di monasteri tra la Calabria e la Lorena; Matilde di Canossa presa fra il suo amore impossibile per Ildebrando di Soana e la sete di potere; il ritrovamento di antichi papiri in cui sono racchiuse verit pericolose per la Chiesa di Roma; la prima crociata e lo straordinario falso alla base dell'ordine templare. Italia, XI secolo Tom Harper, Delitto sotto le mura Longanesi Sulla strada per Gerusalemme, la prima Crociata trova un insormontabile ostacolo nelle mura di Antiochia. Durante l'assedio, due cavalieri crociati vengono trovati assassinati, ed entrambi hanno sulla schiena cicatrici che raffigurano la croce. Chi ha interesse a seminare sospetto e discordia nell'esercito cristiano? Per capirlo viene chiamato Demetrios Askiates, Risolutore di Misteri dell'imperatore di Bisanzio, il quale comprende subito che scoprire l'identit e le ragioni dell'omicida faccenda assai delicata e cerca di mantenere la sua imparzialit tra i nobili cristiani. Per fortuna gli sono vicini il fido Sigurd e l'amata Anna. Tom Harper lo pseudonimo dello scrittore Edwin Thomas. Antiochia, XI secolo. Tom Harper, Mosaico dombre Tea Bisanzio, 1096. Un misterioso assassino scaglia una freccia contro l'imperatore Alessio Comneno, ma l'attentato non riesce. Demetrios Askiates, noto in tutta la citt per la sua capacit di penetrare nei misteri pi oscuri, viene incaricato dall'imperatore di far luce sul caso. Un'unica traccia: una corta ma potentissima freccia di legno che nessun arco sarebbe in grado di scagliare. Partendo dalla ricerca dell'arma sconosciuta e dell'uomo che l'ha usata inizia un'indagine nella quale Demetrios scopre di essere egli stesso un bersaglio, pedina di un gioco di potere dove impossibile distinguere gli amici dagli avversari. Bisanzio, XI secolo. Michael Jecks, Torneo di sangue sangue : giallo medievale Hobby & Work Inghilterra settentrionale, primavera del 1322. La decisione di Lord Hugh de Courtenay di organizzare un torneo cavalleresco tra i nobili della regione rappresenta un'occasione d'oro per "procacciatori d'affari", loschi individui e avventurieri di ogni specie, tutti egualmente attratti dall'ingente valore dei premi messi in palio. Mentre fervono i preparativi del torneo, qualcuno, tuttavia, cambia diabolicamente le regole del gioco, eliminando uno dopo l'altro (con metodi efferatissimi) i concorrenti pi accreditati. Ma che cosa nasconde davvero questa scia di sangue? E qual il movente degli omicidi? Incaricato dell'inchiesta Sir Baldwin de Furnshill, un tempo cavaliere dei Templari e adesso "investigatore" reale della contea del Devon. Inghilterra, XIV secolo

25

Jeanne Kalogridis, Lenigma della gioconda Longanesi Da secoli un mistero avvolge il dipinto pi famoso di Leonardo da Vinci: cosa - e chi? - si cela dietro l'enigmatico sorriso di Monna Lisa dei Gherardini? Intorno al ritratto vi una ragnatela di segreti, di omicidi e di oscure passioni che risalgono al 1478, il giorno in cui Firenze fu sconvolta dalla Congiura dei Pazzi. La giovane Madonna Lisa, bellissima figlia di un mercante di lana legato ai potenti della citt, tormentata dal ricordo della morte della madre, Lucrezia, e dai sanguinosi fatti che seguirono quel giorno di sangue di cui nessuno vuol parlare. In uno scenario che lentamente si delinea in tutta la sua complessa oscurit, Lisa protagonista degli intrighi politici di Firenze. Una fitta trama in cui emerge la figura di Leonardo: amico, artista, ma anche spia e uomo d'azione. Sar lui ad accompagnare Lisa alla ricerca della verit, per quanto orribile e sconvolgente possa essere. Un segreto catturato sulla tela che rimane ancora oggi una delle meraviglie dell'umanit. Italia, XV secolo. Jeanne Kalogridis, Alla corte dei Borgia Longanesi La giovane e vivace Sancia di Aragona viene data in sposa a Goffredo Borgia: un matrimonio combinato per ampliare il potere di papa Rodrigo Borgia, Alessandro VI, che nella sua corrotta corte romana nutre il sogno ambizioso di dominare l'Italia. Giunta a Roma da Napoli, Sancia si trova circondata dalla grandezza della Citt Eterna ma anche avviluppata in una stretta trama di intrighi, complotti e torbide relazioni. La temibile Lucrezia esperta di veleni, sua cognata, sar sua alleata o nemica? E Cesare Borgia diventer un amante appassionato o il suo peggior nemico? Tra delizie e pericoli, insidie e piaceri, Sancia - personaggio ispirato a una figura storica - intraprende il suo difficile cammino, scoprendo in s doti che non sospettava di avere. Italia, XV secolo. Laura Mancinelli, I dodici abati di Challant; Il miracolo di santa Odilia; Gli occhi dell'imperatore Einaudi Ne I dodici abati di Challant, dodici monaci ricevono l'incarico di sorvegliare un feudatario che eredita un castello con la clausola di mantener fede a un maligno obbligo di castit. Ne Il miracolo di santa Odilia vi l'immagine della vita che si afferma in chiave religiosa, ma non trascendente, attraverso la storia di due Odilie: la prima devota e pia, la seconda giovane e bella che sostituisce alla morte la zia alla guida del convento e le cui vite si sovrappongono l'una all'altra in un'atmosfera vagamente ambigua. Ne Gli occhi dell'imperatore una contessa piemontese, un cavaliere-musico-poeta e l'imperatore Federico II, ormai prossimo alla morte, partecipano a un affascinante percorso di avventure e sentimenti che un intreccio di entusismo e rassegnazione. Italia, XII XIII secolo Valerio Massimo Manfredi, L'isola dei morti Mondadori Questa storia prende avvio e ispirazione dal rinvenimento e dallo scavo di due relitti medievali affondati presso l'isola, oggi sommersa in laguna, di San Marco in Boccalama, usata come luogo di sepoltura, se non di discarica, dei morti della peste del 1348. L'autore raccoglie gli elementi documentali di base di questa importante impresa archeologica ma rimescola completamente le carte per far partire un'avventura che subito decolla verso la dimensione dell'intrigo, del mistero e della caccia affannosa a un tesoro scomparso. Non si tratta di monete d'oro e d'argento n di un bottino di guerra dei marinai della Serenissima. Si tratta di un tesoro che nessuna somma di denaro potrebbe mai pagare, un patrimonio dell'anima, l'eredit di una mente superiore. Italia, XIV secolo.

26

Valeria Montaldi, Il manoscritto dell'imperatore Rizzoli Parma, febbraio 1248. Dense colonne di fumo oscurano il cielo della citt sotto assedio. L'incendio divampa nell'accampamento imperiale: i soldati di Federico II di Svevia giacciono a terra uccisi dai cittadini in rivolta. Il fuoco distrugge ogni cosa e le tende vengono saccheggiate, il manoscritto sull'arte della falconeria scritto di pugno da Federico II scompare. Nove mesi pi tardi, l'imperatore delega al proprio vicario, Ezzelino da Romano, il compito di ritrovarlo. Non pu permettere che vada perso: quei fogli contengono dissertazioni che potrebbero scatenare un'accusa di eresia e rompere l'equilibrio gi precario con la Chiesa. Della missione incaricato Gualdo da Margnano, luogotenente di Ezzelino che, insieme con il giovane miniaturista Francese Simone da Aix, raggiunge il castello di San Martino, dove forse nascosto il trattato. Nessuno degli abitanti sembra conoscere l'esistenza di questo documento misterioso. Ma bisogna fare in fretta, esplorare ogni stanza, ogni andito. Una nuova guerra cominciata. Le notizie sul manoscritto sono arrivate all'orecchio del papa. Innocenzo IV decide di affidare le ricerche a un inquisitore senza scrupoli. E mentre una vecchia pazza si aggira sui camminamenti delle mura e una strega esplora passaggi segreti, Matthew sar coinvolto in crudeli giochi di potere, scanditi da enigmi sempre pi insolubili. Fino a quando sar il fato a decidere le sorti del manoscritto. Italia, XIII secolo Viviane Moore, Blu sangue : romanzo TEA Nata a Hong Kong nel 1960, fotografa in Francia per diversi giornali, Viviane Moore ha avuto sempre la passione per il Medioevo e ha creato una serie di gialli medievali di cui questo romanzo il primo episodio. Galeran di Lesneven un cavaliere della piccola nobilt bretone che ha conquistato le sue insegne dimostrando grande valore in battaglia. Ha ricevuto una buona educazione, legge e ricerca testi antichi e le sue capacit di analisi e deduzione lo hanno fatto notare dai potenti. Cos, spesso, viene chiamato per risolvere casi di ordine religioso o secolare. Questa volta deve capire cosa c' dietro la morte di un mastro vetraio. Bretagna, XII secolo. Giuseppe Pederiali, La vergine napoletana Garzanti Due cavalieri, uno bianco e uno nero, partono alla ricerca dell'ultimo discendente di Federico II. In un paese dilaniato dalle guerre tra fazioni e piegato dalla carestia, il modenese Giovanni Vezzani e il saraceno Yusuf Ibn Gwasi vogliono rilanciare l'utopia del grande imperatore svevo. Inseguono l'esile filo d'una leggenda: perch prima di salire al patibolo, il giovane Corradino di Svevia, nipote di Federico, avrebbe sposato una vergine napoletana che gli avrebbe dato un figlio... Inizia cos un susseguirsi di imprevedibili avventure, da Lucera, splendida cittgiardino araba, alle brumose campagne padane, dalla rocca di Castel del Monte nelle Murge alla Toscana. Italia, XIII secolo Ellis Peters, L'apprendista eretico : romanzo Longanesi Un vecchio e ricco mercante affida in punto di morte al suo fedele apprendista Elave un preziosissimo scrigno da donare alla figlia adottiva Fortunata come dote nuziale. Il giovane, per una serie di fraintendimenti, viene accusato di eresia e imprigionato in attesa di essere giudicato. Fortunata vorrebbe servirsi del denaro dello scrigno per liberare l'amato, ma fratello Cadfael scopre che lo scrigno conteneva qualcos'altro oltre il denaro. Attorno alla ricerca del contenuto misterioso si scatena una lotta sempre pi furiosa, che provoca morti e sconvolgimenti sia in seno alla famiglia del mercante defunto, sia tra i monaci dell'abbazia di Shrewsbury. E, ancora una volta, fratello Cadfael sar chiamato a risolvere il mistero. Inghilterra, XII secolo.

27

Ellis Peters, Una luce sulla strada per Woodstock Longanesi Nuove occasioni per l'intelligenza di fratello Cadfael di esercitare le proprie deduzioni fra le mura dell'abbazia benedettina di Shrewsbury: candelabri spariti misteriosamente dall'altare, la violenta rapina della borsa delle pigioni appena riscosse dal dispensiere. E, soprattutto, un episodio ambientato molto prima degli altri, nel 1120, al ritorno di Cadfael dalla crociata, quando sulla strada per Woodstock viene rapito l'abate che rappresenta Shrewsbury nella controversia per un terreno conteso: una situazione spinosa che solo Cadfael - allora alle dipendenze di Roger Maudit, avversario dell'abbazia nella contesa - riuscir a risolvere. Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Il monaco prigioniero Longanesi Monaco benedettino ed erborista dell'abbazia di Shrewsbury, fratello Cadfael si trova immancabilmente a dover lasciare la pace del suo monastero gallese per risolvere omicidi e misteri. In questo caso coinvolto, insieme al monaco Mark, nelle indagini su Cadwaladr, fratello del principe regnante, accusato di omicidio e bandito dal paese.

Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Leremita della foresta Longanesi Shrewsbury, 1142. L'abbazia di fratello Cadfael ospita il giovane Richard, erede del pi vasto possedimento della zona. Alle spalle del ragazzo si muovono interessi contrastanti e in parte oscuri, che nulla hanno a che vedere con l'appropriata educazione che i monaci contano di impartirgli. E quando la fuga di Richard coincide con il ritrovamento del cadavere di un ricco e potente signorotto locale, la situazione precipita. Ma se un innocente a rischiare di essere condannato, fratello Cadfael non si tira mai indietro... Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, La bara dargento TEA Il possesso delle reliquie di santa Winifred ha scatenato una controversia tra i monaci di Shrewsbury e gli abitanti di un pacifico borgo del Galles. Dopo le trattative, e le minacce, a complicare le cose viene scoperto il cadavere di Rhisiart, il principale oppositore dei monaci, trafitto da una freccia. Sulla piccola ma combattiva comunit sembra abbattersi la maledizione della santa. Ma fratello Cadfael non si accontenta delle apparenze, e, tra sospetti, reticenze e falsi indizi, riesce ancora una volta a far luce su un caso complicato e imbarazzante. Le indagini di fratello Cadfael 1 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Un cadavere di troppo TEA In un caldo pomeriggio dell'estate del 1138, nella serena atmosfera di un monastero inglese, un monaco sta accudendo alle sue piante medicinali. fratello Cadfael, un tempo marinaio, poi crociato, ora padre erborista dell'abbazia benedettina di Shrewsbury. Mite, paziente, devoto; un sant'uomo, con una... particolarit: il pi grande detective che le cronache medievali ricordino. Questa volta il delitto si spinto sino alle porte della sua abbazia: qualcuno sta cercando di nascondere un efferato omicidio in mezzo agli orrori della guerra civile tra il re Stefano e la regina Maud, qualcuno che non ha fatto i conti con fratello Cadfael. Le indagini di fratello Cadfael 2 Inghilterra, XII secolo.

28

Ellis Peters, Due delitti per un monaco TEA Fervono i preparativi all'abbazia benedettina di Shrewsbury, in un soleggiato ottobre del 1139, per le nozze di Huon de Domville, maturo barone normanno, e Iveta de Massard, giovanissima ereditiera. Dietro il fasto della cerimonia si nasconde per l'odiosa realt di un matrimonio d'interesse. A trasformare il dramma di una giovane innocente in un sanguinoso mistero, giunge la notizia dell'uccisione del futuro sposo, cui far seguito un altro, pi efferato delitto. tempo per fratello Cadfael, una volta valoroso crociato, adesso monaco erborista dalle mille risorse, di lasciare le tisane e i decotti e di trasformarsi nel pi astuto detective che le cronache medievali ricordino. Le indagini di fratello Cadfael 3 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Il cappuccio del monaco TEA Quale segreto si pu celare dietro la decisione di un ricco feudatario di donare il prorpio castello ai monaci di Shrewsbury? L'inspiegabile avvelenamento di Gervase Bonel, da poco sistematosi presso l'abbazia, giunge a confermare i sospetti di fratello Cadfael. Districandosi tra rancori e gelosie, il paziente monaco erborista dovr far luce su un'oscura vicenda famigliare in fondo alla quale lo attende qualcosa di pi sconvolgente della stessa verit. Le indagini di fratello Cadfael 4 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, La fiera di San Pietro TEA Ogni anno, nel cuore dell'estate, Shrewsbury si popola di una folla variopinta di mercanti, viaggiatori, dame e cavalieri. la fiera di San Pietro, occasione di affari, divertimenti, ma anche di intrighi. In mezzo all'allegra confusione del mercato, fratello Cadfael scruta i volti, ascolta i discorsi, insegue gli indizi pi minuti: sta braccando uno spietato assassino e non torner alle sue erbe senza aver dato un nome a chi ha osato insanguinare la fiera dell'anno del Signore 1139. Le indagini di fratello Cadfael 5 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, La vergine nel ghiaccio TEA Mancano poche settimane al Santo Natale del 1139. L'inverno stringe nella sua morsa la campagna dello Shropshire. Le abbazie e i priorati sono oasi di pace in mezzo a un paese nuovamente diviso dalla guerra civile. In un torrente gelato viene ritrovato il cadavere di una giovane donna. Chi era costei? Perch si trovava l, lontano dalle strade principali? Di chi il sangue che ne macchia l'abito? Fratello Cadfael, lontano dalla sua abbazia, alle prese con un orribile delitto le cui tracce la neve sembra poter cancellare per sempre. Le indagini di fratello Cadfael 6 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Il rifugiato dellabazzia TEA L'armonia e il fervore del rito mattutino sono improvvisamente turbati da un evento minaccioso: una folla inferocita irrompe nell'abbazia braccando un giovane spaurito e lacero. L'accusa tremenda: furto e omicidio. Ma fratello Cadfael ha intuito la sua innocenza, e non torner al suo orto prima di aver sciolto un intreccio di rivalit e passioni che la precipitosa condanna di un innocente stava per occultare per sempre. Le indagini di fratello Cadfael 7 Inghilterra, XII secolo.

29

Ellis Peters, Il novizio del diavolo TEA Anno del Signore 1140. All'abbazia di Shrewsbury giunge il giovane Meriet Aspley, fermamente intenzionato a prendere i voti. Ma qualcosa non convince fratello Cadfael, che negli occhi del novizio legge il turbamento e l'angoscia di una scelta non gi serena, bens imposta. Infatti ben presto Meriet si rivela una presenza inquietante, tanto da essere guardato dai confratelli al pari di un indemoniato. Quale verit si cela dietro le urla disperate del novizio del diavolo? Le indagini di fratello Cadfael 8 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, I due prigionieri TEA la guerra tra il re Stefano e la regina Maud a strappare, ancora una volta, fratello Cadfael alla quiete della sua abbazia. Nei pressi di Shrewsbury, infatti, le trattative per lo scambio di due ostaggi si sono bruscamente interrotte. Qualcuno sta tramando per far divampare di nuovo lo scontro tra le due fazioni, un misterioso assassino che non ha previsto di dover affrontare fratello Cadfael. Le indagini di fratello Cadfael 9 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Il pellegrino pellegri no dellodio TEA Fu nell'anno del Signore 1141 che a Shrewsbury si celebr la pi sontuosa festa in onore di santa Winifred. In quel giugno radioso e benedetto da Dio, l'abbazia accolse torme di pellegrini, venuti da ogni contea dell'Inghilterra a deporre sull'altare della santa la loro devozione, le loro preghiere, le loro richieste di perdono. Ma vi fu, tra essi, chi giunse col cuore carico d'odio, con le mani insozzate di sangue e spinto da un cieco desiderio di vendetta... Vigile, curioso, acuto, fratello Cadfael si muove tra la folla dei pellegrini attento ai gesti, agli sguardi, alle parole sussurrate, sempre pronto a rispondere ogni volta che il delitto bussa alla porta di quel luogo di pace e fraternit che la sua abbazia. Le indagini di fratello Cadfael 10 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Mistero doppio TEA Nell'afosa estate dell'anno del Signore 1141 due monaci giungono all'abbazia di Shrewsbury. Hanno nomi singolari e un passato sul quale preferiscono tacere: fratello Humilis, eroico ex crociato che ha abbandonato la promessa sposa poco prima delle nozze per votarsi al Signore, e fratello Fidelis, giovane novizio muto, schivo ed enigmatico. Ma qual la loro vera identit? Quale indissolubile legame li unisce e quali segreti si nascondono nelle loro storie? E che fine ha fatto la ragzza abbandonata da Humilis e misteriosamente scomparsa? Toccher come sempre a fratello Cadfael indagare, nei ricordi, nelle azioni e nei cuori dei protagonisti di quello che sta per trasformarsi in uno scandalo funesto per l'intero Ordine benedettino. Le indagini di fratello Cadfael 11 Inghilterra, XII secolo. Ellis Peters, Il corvo dellabazzia TEA Padre Ailnoth, il nuovo parroco di Holy Cross, stato assassinato. Il misterioso delitto ha liberato Shrewsbury da una figura tanto rispettata e irreprensibile, quanto severa, scostante e avvolta da un'inquietante ombra di malaugurio. Al di l di una malcelata, superstiziosa contentezza, tra la gente del borgo aleggia, per, anche un oscuro senso di minaccia: chi pu aver osato tanto? Fratello Cadfael, ancora una volta, si addentra in un groviglio di sospetti, falsi indizi e reticenze con la pazienza del monaco erborista, l'istinto infallibile dell'investigatore e la consapevolezza dell'uomo che conosce il labile confine che separa innocenza e colpevolezza. Le indagini di fratello Cadfael 12 Inghilterra, XII secolo.

30

Ellis Peters, Il roseto ardente TEA Judith Perle, una giovane e ricchissima ereditiera, rimasta vedova e senza figli, trova conforto al suo dolore in un insolito rituale: fa dono allabbazia di Shrewsbury della casa in cui ha vissuto con il marito, ma in cambio ogni anno una rosa bianca dovr esserle offerta, colta da un particolare roseto, simbolo del suo amore perduto. Ma nella torrida estate dellanno del Signore 1142, il roseto viene trovato devastato e accanto vi giace il cadavere di un giovane monaco. Chi ha osato commettere tale sacrilegio? Quale il movente? Uccider ancora lefferato assassino? Un caso impegnativo per fratello Cadfael, che richieder tutto il suo ingegno per individuare in certi minimi e insignificanti dettagli la chiave per scoprire lassassino Le indagini di fratello Cadfael 13 Inghilterra, XII secolo. Frank Schtzing, Il diavolo nella cattedrale catted rale Nord Colonia, 1260. Gerhard Morart sa bene che non potr mai completare la costruzione della "sua" cattedrale prima di morire. Quello che non sa, purtroppo, che la morte non tarder ad arrivare: qualcuno infatti gli tende un agguato su un'impalcatura dell'edificio e lo fa precipitare a terra. Un delitto a sangue freddo, che tuttavia ha avuto un singolare testimone: Jacop, un ladruncolo che si trovava su un melo l accanto, intento a rubare i frutti succosi per placare la sua eterna fame. Anzich darsela a gambe, Jacop si avvicina a Gerhard, ormai morente, che gli sussurra qualcosa all'orecchio. Cos facendo, per, il ladruncolo rivela la propria presenza all'assassino, il quale si lancia in una caccia spietata per ridurlo al silenzio. Colonia, XIII secolo. Walter Scott, Ivanhoe Mondadori La vicenda si colloca nell'Inghilterra del XII secolo sullo sfondo dei contrasti tra sassoni e normanni. Ivanhoe, figlio di Cedric, ama, riamato, lady Rowena. Ma Cedric ha deciso di dare in moglie Rowena a Athelstane per riportare una stirpe sassone sul trono e bandisce Ivanhoe, amico del re normanno Riccardo Cuor di Leone. Il giovane va crociato al seguito di Riccardo mentre, assente il re, Giovanni usurpa il trono. Al ritorno dei crociati, Ivanhoe batte tutti i campioni dell'usurpatore. Ma i nobili normanni lo fanno prigioniero con Cedric, Rowena e Athelstane. Vengono per liberati da re Riccardo e Robin Hood. Ivanhoe e Rowena infine si sposano. Inghilterra, XII secolo. Antonio Scurati, Il rumore sordo della battaglia : romanzo Mondadori La sanguinosa epopea delle armi da fuoco in un affresco storico sull'eclissi dell'et eroica. La fine del mondo cavalleresco e l'avvento della guerra moderna nel Rinascimento dei Borgia, di Savonarola e degli ultimi grandi capitani di ventura. Una misteriosa confraternita di uomini in armi che si oppone con ogni mezzo al tramonto delle aristocrazie guerriere e alla marcia inarrestabile della storia. Italia, XV secolo. Marcello Simonetta, Lenigma Montefeltro Rizzoli II 26 aprile 1478, a Firenze, durante la messa in Duomo, Giuliano de' Medici viene pugnalato a morte mentre il fratello maggiore Lorenzo si rifugia ferito in sacrestia. Ma i seguaci dei Medici riprendono il controllo, la folla si abbandona alla giustizia sommaria e la famiglia Pazzi, considerata la principale responsabile del tentativo di colpo di Stato, viene bandita per sempre dalla citt. Dopo oltre mezzo millennio, le minuziose ricerche di Marcello Simonetta hanno portato alla luce la verit: nella congiura erano coinvolti i principali Stati italiani, e in particolare il duca di Urbino; Federico da Montefeltro, come dimostra una lettera cifrata di cui Simonetta riuscito a violare il codice. Oggi Simonetta racconta le sue scoperte in un libro che ha il ritmo di un avvincente thriller storico, e ci restituisce gli ambienti, i paesaggi, le atmosfere e gli intrighi che rendono unico il Rinascimento italiano. Italia, XV secolo

31

Cinzia Tani, Lo stupore del mondo Mondadori Roma, 1201. Il piccolo Pietro si appena abbandonato all'abbraccio della levatrice, quando un tuono improvviso irrompe su palazzo Graziani, la balia perde la presa e il primo dei due gemelli appena venuti alla luce le scivola dalle mani. In quel tuono inspiegabile, a ciel sereno, racchiuso il cattivo presagio che condiziona il destino di Pietro: nel suo volto, irrimediabilmente deturpato dalla caduta. Con il tempo l'isolamento rende il ragazzo diffidente, cupo e determinato, almeno quanto suo fratello Matteo cresce fiducioso e remissivo, ben voluto da tutti. Solamente il sogno di diventare cavaliere sembra accomunarli. Lontano da Roma, vivono invece gli altri protagonisti del romanzo, la bella Flora e il suo amato e sfuggente Rashid. Separati dai conflitti religiosi di una Sicilia assolata e rigogliosa, i due si ritroveranno nuovamente insieme, adulti, nella reggia pugliese dell'imperatore, a Foggia. Ed proprio Federico II, l'uomo potente impegnato nei continui conflitti con il Papato e la Lega Lombarda, a muovere Pietro, Matteo, Flora, Rashid e tutti gli altri personaggi, a spingerli a congiungersi o scontrarsi seguendo l'amore e la gelosia, il tradimento e la vendetta. Fino al rogo della citt di Victoria, alle porte di Parma, dove l'imperatore ha trasferito il tesoro, l'harem, i serragli con gli animali esotici e il suo prezioso trattato sulla caccia con il falcone. E dove ogni destino trover compimento. Italia, XIII secolo Philipp Vandenberg, Il fabbricante fabbricante di specchi Piemme pocket Michel Melzer un fabbricante di specchi concavi e convessi, quasi opere di stregoneria nella Magonza del '400. Ma ben pi potente, addirittura diabolico, il segreto che carpisce ai cinesi alla corte di Costantinopoli. Come altro definire un'invenzione che permette di stampare un testo all'infinito? Unico conoscitore di quest'arte in Occidente, Melzer diventa ricco e influente, ma anche facile bersaglio di pericoli e tentazioni. Molti vorrebbero averlo al proprio servizio, e tra i tanti anche papa Eugenio IV, deciso a riempire le casse detto Stato pontificio con qualunque mezzo. Tra intrighi politici, spietati assassini, passioni profonde e ambizioni sfrenate, Melzer svela come mai la storia attribuisce a un altro uomo il merito dell'invenzione che ha cambiato il mondo. Germania, XV secolo. Thor Vilhjlmsson, Cantilena mattutina nell'erba Iperborea Ispirato a una delle pi note saghe islandesi, la Sturlunga Saga, il romanzo racconta la storia di Sturla, le sue vittorie in battaglia e nel cuore delle donne e i suoi viaggi attraverso l'Europa del Medioevo, dov' custodita la cultura e si diffonde il rivoluzionario messaggio francescano di amore e povert. Un pellegrinaggio che lo porta a una Roma pittoresca e felliniana, a chiedere il perdono dei suoi peccati, e a una Parigi dominata dalla Scuola Nera della Sorbona, ai confini tra scienza, alchimia e stregoneria, per ritrovare un antico codice in cui racchiuso il segreto del sapere. Uomo del Nord al confronto con la cultura europea, Sturla un eroe moderno aperto a ogni esperienza, un Ulisse cui non concesso conquistare la sua Itaca. Europa, Medioevo.

32

XVI XVIII SECOLO


AA.VV., History & mistery. 24 storie di delitto e paura Piemme Magie, intrighi, delitti commessi per brama di potere, superstizione, vendetta, all'ombra di re, principi, artisti, santi e soldati, protagonisti di duemila anni della nostra storia. Chi ha ucciso a Roma il cardinale che nella seconda met del Cinquecento si ostinava a considerare i nativi americani privi di anima? E perch Guido Reni ostenta indifferenza nei confronti del giovane pittore pugnalato nel suo studio sotto il quadro della Vergine che aveva salvato Bologna dalla peste nel 1630? l Gamber non un crostaceo, ma un giovane disgraziato cresciuto al Cottolengo dove diventato amico di Aimone, figlio illegittimo di Carlo Alberto di Savoia, nato senza orecchie. Il destino li separa, ma li riunir quando uno avr bisogno dell'altro. E a cosa servono i cadaveri che il principe Raimondo Sangro di Sansevero nella Napoli del 1753 si fa portare dal fedele servo nei sotterranei del palazzo? Che fine faranno i quattro scugnizzi testimoni di quei lugubri traffici? Questi e altri racconti compongono "History & Mystery", un variegato mix di storia e mistero a cui hanno partecipato molte firme del romanzo giallo italiano e del romanzo storico, da Alessandro Perissinotto a Valeria Montaldi, da Pietro Soria a Marco Vichi, da Andrea Vitali a Giuseppe Pederiali, a Danila Comastri Montanari e Ben Pastor. Italia, XVI- XIX Isabel Allende, Ins dell'anima mia Feltrinelli lns de Surez nasce all'inizio del Cinquecento in Spagna, figlia di un modesto artigiano di Plasencia. Dotata di un forte temperamento che male si addice alla condizione femminile sottomessa all'autorit del clero e del maschio, lns sposa contro la volont della famiglia Juan de Malaga, che presto la abbandona per cercare fortuna in America. La giovane non si d per vinta e, con i soldi guadagnati ricamando e cucinando, si imbarca anche lei per il Nuovo Mondo. Giunta in Per, cerca invano il marito; senza pi risorse, riprende a lavorare come sarta fin quando incontra Pedro Valvidia, un seducente hidalgo, fuggito dalle frustrazioni di un matrimonio deludente e venuto a combattere per la Corona spagnola. La passione infiamma lns e Pedro che si mettono alla guida di pochi volontari attraverso un deserto infernale, combattono indigeni incattiviti e giungono infine nella valle paradisiaca dove fondano la citt di Santiago. Per, XVI secolo. Alan D. Altieri, Magdeburg, l'eretico : romanzo Corbaccio Tenebre. Non esiste altro nella Germania dell'anno Domini 1630. Carestia, morte, pestilenza provocate da una guerra che sembra eterna. Ma nemmeno questo bagno di sangue ferma Reinhardt Heinrich von Dekken, Principe di Turingia, uno dei nobili cattolici pi potenti e temuti del Sacro Romano Impero della Nazione Germanica. Quello di Reinhardt, uomo nel cui passato grava un incubo che rifiuta di dissiparsi, un disegno di potere destinato a sconfiggere il tempo. Nel perseguirlo, Reinhardt non ha esitazioni. Eppure, come in una profezia dell'Apocalisse, il suo destino inesorabilmente legato a quello di un guerriero senza nome, enigmatico e letale: un eretico in nero che di Reinhardt sembra l'antitesi assoluta. Germania, XVII secolo. Alan D. Altieri, Magdeburg, la furia Corbaccio Con il volume centrale della trilogia ambientata nella Guerra dei Trent'anni, la fine di un'epoca diventa un affresco ancora pi gotico, ancora pi incombente. Tra disperate lotte per la sopravvivenza e scontri tra sanguinari sterminatori, tra rivelazioni della tragedia passata e profezie dell'Armageddon a venire, il fato di Magdeburg, la possente citt ribelle sul fiume Elba, viene suggellato da crudeli giochi di potere destinati a divorare ogni cosa. E ogni uomo. Germania, XVII secolo.

33

Gioconda Belli, La pergamena della seduzione seduzione Rizzoli Madrid, anni Sessanta. Lucia ha 17 anni, i suoi genitori sono morti in un incidente aereo e i nonni l'hanno mandata dall'America Latina a studiare in un collegio di monache. Conosce un professore quarantenne, Manuel, erede di un'antica famiglia nobiliare. Manuel ha un'ossessione: riabilitare la regina Giovanna, figlia di Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona e madre dell'imperatore Carlo V. Ritenuta pazza per l'amore dimostrato nei confronti del marito Filippo il Bello, anche dopo la sua morte prematura, Giovanna era stata privata di ogni potere e rinchiusa per quarantanni in un castello. Manuel fa indossare a Lucia un antico vestito di seta, le fa rivivere le vicende e le emozioni di Giovanna, sperando di scoprire attraverso di lei la verit sulla regina. E Lucia diventa Giovanna. Spagna, XVI secolo. Maria Bellonci, Lucrezia Borgia Mondadori Adoperando i documenti storici come elementi narrativi, Maria Bellonci inserisce nella nostra realt la figura di Lucrezia Borgia, luminosa e ricca di malinconie indecifrabili e di un magnetismo vitale; creatura che rimase sempre, tra le pi cupe tragedie del suo mondo, fedele a se stessa e ai suoi sogni. Il testo di Maria Bellonci, gi pubblicato in numerose edizioni tascabili, qui riproposto in un'edizione rilegata ed arricchito dall'intervista "impossibile" a Lucrezia Borgia, che l'autrice scrisse qualche anno dopo la pubblicazione del romanzo. Italia, XV-XVI secolo. Olivier Bleys, Il mercante di tulipani Piemme Haarlem, Olanda, 1630. Cornelis Van Deruick, commerciante di tessuti vedovo e squattrinato, decide di andare a cercare fortuna nelle Americhe. Prima di partire, affida al figlio maggiore Wilhem la custodia dei tre fratelli e assicura loro la protezione di Paulus van Bereysten, rettore della scuola latina e ricco coltivatore e mercante di tulipani. Dietro la sua facciata rispettabile, Paulus cela un'indole torbida e velenosa, che non manca di affascinare il giovane e spaesato Wilhem. Attratto dal lusso che l'uomo gli fa balenare davanti e dalla speranza di potervi accedere, il ragazzo si lascia scivolare nel vizio, incapace di opporsi alle lusinghe e ai desideri sessuali di quello che dovrebbe essere il suo protettore. Come ricompensa per i suoi favori, Wilhem viene introdotto nel mondo delle aste di tulipani. Sono gli anni in cui l'Olanda preda della tulipomania, gli intenditori si contendono le variet pi pregiate, e immense ricchezze si fanno e disfano in poche ore. Un solo esemplare di Semper Augustus, qualit rarissima di cui in Olanda esistono solo dieci bulbi, pu valere quanto un palazzo. Contagiato dalla stessa febbre e ottenebrato dalle manovre fumose di Paulus, le cui motivazioni vanno al di l della lascivia e dell'avidit e sconfinano piuttosto nella pura perfidia, Wilhem trasciner tutta la famiglia in un gorgo di decadenza e perdizione. Olanda, XVII secolo Eliana Bouchard, Louise : canzone senza pause Bollati Boringhieri Louise (1555-1620), nella notte di san Bartolomeo dell'agosto 1572, perde in modo cruento il padre, ammiraglio Gaspard de Coligny, il marito, un numero imprecisato di amici e parenti. A Parigi come in tutta la Francia le guerre di religione si alternano a fragili periodi di pace. La nobile ugonotta diciassettenne, cresciuta in una famiglia colta e appassionata, scampa alla strage rifugiandosi nell'ambasciata inglese. Esule come tanti, ripara in Savoia, in Svizzera e, appena possibile fa ritorno in patria. All'et di ventotto anni Guglielmo il Taciturno la chiede in moglie, lei accetta e si mette in viaggio verso i Paesi Bassi. Il Taciturno un uomo colmo di anni e pieno di fascino, figlio pi di Erasmo che di Luter, ma tuttavia disposto a seguire i calvinisti se in gioco la liberazione del paese dalle mani degli spagnoli. Dopo la nascita del suo unico figlio Louise perde Guglielmo, ammazzato da un sicario e la sua vita sembra appassire, ma la curiosit per il genere umano, un'intelligenza attiva e la consapevolezza delle opportunit insite nel suo ruolo le permettono di risalire nella stima se non nell'affetto degli olandesi che detestano la Francia. Alla morte del padre, il figlio Maurizio salva le province del nord dalle mani degli spagnoli e, nel far questo, si allea con la parte pi intransigente del movimento calvinista dividendo il paese. Louise si trova nuovamente dalla parte sbagliata, ma sembra non accorgersene e si adopera per difendere i nuovi perseguitati. Francia-Svizzera-Paesi Bassi, XVI secolo

34

Libba Bray, Angeli ribelli Elliot La societ vittoriana di fine Ottocento, i balli dell'aristocrazia londinese e la magia di regni incantati e meravigliosamente insidiosi. Chi ha imparato ad amare Gemma Doyle, l'eroina di "Una grande e terribile bellezza", trover nuove emozioni in questo secondo capitolo della saga. Insieme a Gemma - sempre pi consapevole dei propri poteri magici e ancor pi decisa a distruggere definitivamente la malvagia Circe - ritroviamo la timida Ann, l'ostinata Felicity, il misterioso Kartik e l'affascinante corteggiatore Simon Middleton, oltre a spiriti e presenze oscure, amici perduti e nemici ritrovati. Appuntamenti mondani, lezioni d'arte sulla caduta degli angeli ribelli, visite al manicomio di Bethlem e apparizioni di inquietanti fanciulle vestite di bianco, trasformano le vacanze di Natale di Gemma in una corsa a perdifiato nell'ignoto, alla ricerca del Tempio ma soprattutto di se stessa. Un'Odissea al femminile, con una protagonista e voce narrante forte, indipendente e passionale, in cui sogno e realt, visione e incubo si fondono in una rilettura del romanzo gotico vittoriano e dei feuilleton di un tempo, ma con echi di un moderno fantasy e la verve di un manga. Et di lettura: da 14 anni. Inghilterra, XVIII-XIX secolo Valerij Brjusov, L'angelo di fuoco E/O Ruprecht, lanzichenecco che aveva partecipato al Sacco di Roma e alle prime pericolose spedizioni nelle giungle del Nuovo Mondo, uomo razionale del suo tempo, formatosi ai dibattiti sulla Riforma, sui libri di Erasmo da Rotterdam, Pico della Mirandola, Copernico, non riesce, nonostante le sue qualit di avventuriero e di umanista, a opporsi ai fascini paralleli di Renata, donna di morbosa sensualit, e del Diavolo. Travolto dall'amore per Renata e da un'attrazione crescente per il mondo dell'occulto, Ruprecht va alla deriva attraverso scene di possessione, sabba, incontri col Maligno, processi d'inquisizione, duelli d'onore, visite ai grandi dotti del suo tempo, tra cui Agrippa di Nettesheim e il dottor Faust, nello scenario favoloso di una Colonia cinquecentesca. Germania, XVI secolo. Riccardo Calimani, Il mercante di Venezia Mondadori All'inizio del Cinquecento, mentre Venezia stretta in una morsa dalle potenze nemiche, Moses Conegliano, padre di cinque figli e benestante mercante ebreo di Treviso, convince un gruppo di suoi concittadini a lasciare ogni cosa e cercare rifugio nella citt lagunare: "L'acqua che protegge questa citt meglio di qualsiasi muraglia". Inizia cos, per Moses, per i suoi figli Daniele, Gabriele, Stella, Dolcetta e Isaac, tanto diversi fra loro, cos come per molti altri personaggi, l'avventura della vita a Venezia, dove ciascuno trover il proprio destino. I Conegliano saranno testimoni e protagonisti di una stagione importantissima per la storia veneziana e non solo: dalla diffusione della stampa al terremoto del 1511, dall'incendio a Rialto alla fondazione del Ghetto, dove non tutti i membri della famiglia accetteranno di essere costretti a vivere... Italia, XVI secolo Andrea Camilleri, Il colore del sole Mondadori Andrea Camilleri dipinge l'anima di Caravaggio in un romanzo "nero", fitto di ombre e di mistero, sul periodo trascorso dall'artista a Malta e in Sicilia, nell'estate del 1607. La scrittura di Camilleri questa volta asseconda tanto le cadenze dell'italiano seicentesco quanto la psicologia torturata dell'artista creando un effetto di enorme suggestione e intensit emotiva.

Malta, Italia, XVII secolo.

35

Sergio Campailla, La divina truffa Bompiani Un romanzo che contiene molti romanzi, con una struttura originale sulle coordinate di spazio e di tempo: infatti, da una parte ogni capitolo acquisisce nuovi scenari, in un panorama internazionale; dall'altra, con una tecnica narrativa senza precedenti, il racconto scorre all'indietro. Il risultato quello di un lunghissimo suspense e insieme di una rivelazione progressiva. Il lettore chiamato non a scoprire il bandolo di una singola, e sia pure colossale, truffa, ma piuttosto a ripercorrere con sorpresa, attraverso una sequenza di segreti e di violazione di segreti, le tappe di un viaggio iniziatico, che alla fine si verticalizza estremo. Al centro di questo network di avvenimenti la figura di Alessandro conte di Cagliostro, mago, medico, alchimista, profeta, e capo della massoneria del Diciottesimo secolo, uno degli italiani in assoluto pi celebri nel suo tempo, tanto da suscitare la curiosit morbosa di Goethe, gli strali della zarina Caterina II, l'ispirazione di Mozart. Ma autentica protagonista la tumultuosa societ che fa da sfondo, in anni decisivi della storia italiana ed europea, che hanno visto il crollo dell'Ancien Regime e creato le condizioni della modernit. Europa, XVIII secolo Massimo Carlotto , Cristiani di Allah : un noir noir mediterraneo E/O Algeri, 1541. Il Mediterraneo teatro di guerre, razzie, traffici di schiavi, scontri ideologici e religiosi. La possente armata di Carlo V, punta di lancia della Cristianit, viene annientata alle porte della capitale nordafricana dai corsari di Hassan Agha, che reggono la citt per conto del sultano di Costantinopoli. I corsari sono in gran parte dei rinnegati, ossia degli europei cristiani che hanno abbracciato l'Islam, per interesse, come scelta di libert o pi semplicemente per poter saccheggiare navi e depredare coste nel Mediterraneo sotto la protezione della Sublime Porta. Anche Redouane e Othmane, i protagonisti del romanzo, sono dei corsari rinnegati. Il primo albanese, il secondo tedesco, ex lanzichenecchi, hanno scelto l libert di Algeri, da dove salpano sul loro sciabecco per le scorrerie e dove credono, di poter vivere indisturbati la loro storia d'amore proibita. Othmane per commetter l'errore di invaghirsi-di un giannizzero, uno dei fanatici e spietati cani da guardia del sultano, e trasciner anche Redouane in un gorgo di vendette, agguati, intrighi. Algeria-Coste del Mar Mediterraneo, XVI secolo Rita Charbonnier, La sorella di Mozart Corbaccio Tutti conoscono Wolfgang Amadeus Mozart, ma che Mozart avesse una sorella un fatto noto solo a quei pochi che hanno studiato a fondo la vita del Maestro, e che sanno quindi che nell'infanzia egli si esibiva sempre in coppia con la sorella Nannerl. Ma d'un tratto quella fanciulla scompare del tutto dagli annali e anche le biografie pi accurate di Mozart le riservano solo qualche nota distratta. Perch mai? Che cosa accadde a quel prodigioso talento nato in un corpo di donna? Questo romanzo ci svela la storia, incentrandosi su una vibrante figura femminile del XVIII secolo molto vicina a una donna del nostro tempo. Basato sulla corrispondenza della famiglia Mozart, il romanzo mischia episodi reali e inventati. Austria, XVIII secolo. Tracy Chevalier, La vergine azzurra Neri Pozza XVI secolo, Francia: Isabelle du Moulin una splendida ragazza dai capelli color rame, chiamata da tutti nel villaggio con lo stesso nome della statuetta della Vergine che il duca de l'Aigle ha portato un giorno in paese: la Rossa. Dall'arrivo di Monsieur Marcel, coi suoi sermoni contro la Vergine, quel nome diventato un tormento. Non pi un affettuoso nomignolo ma il nome di una strega, il sinonimo stesso di una malvagia creatura in un villaggio accecato dal fanatismo della Riforma. Quando resta incinta del giovane Tournier, a Isabelle non resta altro che abbracciare, dopo le persecuzioni seguite al Massacro di San Bartolomeo, fino in fondo la sorte dei Tournier: l'emigrazione nel villaggio svizzero di Moutier e un destino sconvolgente e inaspettato... Francia, XVI secolo.

36

Tracy Chevalier, La ragazza con l'orecchino di perla Neri Pozza Delft, Olanda, XVII secolo. La vita scorre tranquilla nella prospera citt olandese: ricchi e poveri, cattolici e protestanti, signori e servi, ognuno al suo posto in un perfetto ordine sociale. Cos, quando viene assunta come domestica in casa del celebre pittore Johannes Vermeer, Griet, una bella ragazza di sedici anni, riceve con precisione il suo compito: dovr accudire con premura i sei figli dell'artista, non urtare la suscettibilit della scaltra suocera e, soprattutto, non irritare la sensuale, irrequieta, moglie del pittore e la sua gelosa domestica privata. Inesorabilmente, per, le cose andranno in modo diverso... Griet e Johannes Vermeer, divideranno complicit e sentimenti, tensione e inganni. Olanda, XVII secolo. Tracy Chevalier, L'innocenza Neri Pozza il 1792 a Londra, e il traffico intenso in Hercules Buildings: ventidue case a schiera di mattoni con un piccolo giardino sul davanti e un pub a ciascuna estremit della strada. Nel trambusto di carrozze, cavalli e barrocci, grida di pescivendoli, venditori di scope e fiammiferi, lustrascarpe e calderai, Jem Kellaway, un ragazzo col viso allungato, gli occhi azzurri infossati e i capelli biondo-rossicci, trasporta all'interno del numero 12 una sedia Windsor dopo l'altra. il mese di marzo e il caldo e il rumore sono insopportabili. Jem esploderebbe certamente di rabbia e stanchezza se d'improvviso non calasse una strana pausa di silenzio sulla strada e la signorina Pelham non si zittisse e Maggie non smettesse di fissarlo. Seguendo il suo sguardo, il ragazzo scorge un uomo attraversare la via. Robusto, la faccia larga, la fronte spaziosa, gli occhi grigi e la carnagione pallida, vestito semplicemente, camicia bianca, brache, calze e giacca nere, e un bizzarro berretto in testa, un bonnet rouge, il copricapo con la coccarda blu, bianca e rossa della Rivoluzione francese. uno degli abitanti pi noti degli Hercules Buildings: William Blake, l'artista, il poeta che stampa "strani libretti" e inneggia alle idee che incendiano il paese dall'altra parte della Manica. Inghilterra, XVIII secolo. Antonella Cilento, Una lunga notte U. Guanda Nella Siracusa del '700 il poeta e bibliotecario Gustavo Ladonna deve comporre un poema per il notabile e borghese Quadram, addetto al macello della citt. L'ispirazione si fa desiderare e perci il poeta decide di ricorrere ai servigi di Fr Colella, prete napoletano nonch suo fedelissimo fornitore d'oppio. I due si chiudono in sagrestia: mentre Ladonna si abbandona a sonni deliranti sotto l'effetto della droga, il frate inizia a raccontare le gesta di paesani contemporanei e trapassati. Le sue opere suscitarono l'invidia dei pi grandi artisti del tempo tra cui il medico e rivale Desnous. A questo punto si interrompono i racconti di Fr Colella e dai fumi dell'oppio si alza la voce di Ladonna, la cui memoria sembra essersi risvegliata per miracolo. Italia, XVIII secolo. Clare Colvin, La musica dei Gonzaga : romanzo Corbaccio Sullo sfondo della Mantova di fine '500, si svolge la storia del duca Vincenzo, dongiovanni, ma anche grande mecenate che volle intorno a s gli artisti migliori e che fece conoscere al mondo il genio di Monteverdi e di Rubens. Ma anche la storia di Ottavio, suo cugino e confidente, e anima nera; della giovane Isabella, sedotta ed abbandonata dal duca; di Monteverdi, della sua carriera e dei suoi conflitti con il duca; di Claudia Cattaneo che, per amore del musicista, respinge il duca. Italia, XVI secolo.

37

Danila Comastri Montanari, Terrore Mondadori Francia, settembre 1793. La rivoluzione si dibatte in gravi difficolt, stretta tra nemici interni ed esterni. Mentre a Parigi il Comitato di Salute Pubblica instaura il Terrore, un misterioso giustiziere vendica le vittime della rivoluzione con una serie di delitti efferati ed evocativi: i cadaveri di alcuni esponenti di spicco del club dei giacobini, decapitati come se fossero saliti sulla ghigliottina, vengono rinvenuti nei luoghi pi sacri alla mistica patriottica. A indagare con discrezione e prudenza su quei delitti che rianimano con nuovo ardore le speranze dei controrivoluzionari, viene chiamato un avvocato di sicura fede repubblicana, Etienne Verneuil, la cui abilit nelle investigazioni criminali nota ai capi giacobini. Francia, XVIII secolo Giuseppe Conte, Il terzo ufficiale Longanesi Floriano di Santaflora, giovane ufficiale della Marina del Regno di Sardegna, ha sedotto la sorella Margherita. Per sfuggire in qualche modo al senso di colpa che lo perseguita, i primi giorni di maggio del 1789 s'imbarca nel porto di Nantes sul Sant'Anna, un mercantile che deve far scalo sulla costa africana del golfo di Guinea per imbarcare degli schiavi da condurre in America. Ma in Guinea salir a bordo anche un losco individuo, amante segreto della bella ma infida Caterina, moglie del comandante del Sant'Anna. Per Floriano ha inizio un lungo viaggio che lo porter a riscattare il proprio angoscioso passato attraverso l'amore, un sentimento per lui sconosciuto e di cui ignora la forza dirompente. Africa-America, XVIII secolo. Michael Cox, Il significato della notte Longanesi Londra, una fredda sera d'ottobre del 1854. In un vicolo un uomo dai capelli rossi muore accoltellato. Ma la sua tragica fine solo una casualit per l'assassino, il cui unico scopo sperimentare la propria capacit di uccidere per non rischiare errori con la vittima prescelta. Questo libro infatti la storia di una lunga inimicizia tra il protagonista, uomo dai molti nomi e dalle origini oscure, avventuriero e libertino, e colui che considera l'usurpatore della sua vita. La rivalit tra Edward Glyver e Phoebus Daunt risale ai tempi della scuola, ma divampa solo quando Glyver scopre di poter aspirare a un prestigioso titolo nobiliare, ma si trova davanti un ostacolo: Phoebus Daunt, amico rivale dai tempi del college e ora acclamato poeta, sta per impadronirsi, per una serie di circostanze beffarde, di quanto invece spetta a Edward, oltre che della donna da lui amata. Inghilterra, XVIII secolo. Patrizia Debicke Van der Noot, La gemma del cardinale Corbaccio Don Giovanni de' Medici, figlio naturale legittimato del granduca Cosimo I, fa ritorno a Firenze alla morte improvvisa e assai sospetta del fratello maggiore Francesco I e della moglie Bianca Capello. L'erede, il cardinale Ferdnando de' Medici, che ne apprezza le doti di condottiero e di diplomatico, lo vuole al suo fianco per governare il Granducato di Toscana, uno stato ricco, da generazioni in mano a una dinastia di banchieri, i Medici. Ma i nemici dentro e fuori della famiglia incalzano. Firenze e la Toscana fanno gola a molti e la cosa pi importante ottenere l'appoggio di Stati potenti, come la Santa Sede, la serenissima repubblica di Venezia e l'Impero. Don Giovanni, parte dunque come ambasciatore, ma nel corso dei suoi viaggi dovr battersi contro una setta religiosa e fanatica che ha la Spagna come mandante. Italia, XVI-XVII secolo

38

Patrizia Debicke van der Noot, L'oro dei Medici Corbaccio Granducato di Toscana, 1597. L'Italia ormai caduta in mano agli eserciti stranieri, ma la sua cultura si diffonde in tutta Europa. E non solo quella: anche il denaro. I banchieri pi potenti che servono i sovrani europei sono italiani, sono genovesi, sono fiorentini. Firenze uno stato ricco in mano a una dinastia di banchieri: i Medici. E l'oro dei Medici fa gola a tanti e chi non riesce ad averlo in prestito, pu anche cercare di sottrarlo in modo illecito. Per esempio organizzando il rapimento dei figli del granduca Ferdinando I, con l'aiuto di spie, diplomatici e preti corrotti. Ma del complotto viene a sapere il fratellastro di Ferdinando, don Giovanni de' Medici, geniale architetto, ingegnere, poeta e musicista, nonch comandante della flotta granducale e amante delle belle donne. Fra Livorno, Firenze e Ajaccio, in bettole malfamate e in ville aristocratiche, Don Giovanni, insieme al fidato capo della polizia del Granducato, conduce un'indagine che lo porter a scoprire i mandanti e ad affrontarli in un'emozionante battaglia navale al largo delle coste toscane. Italia, XVI secolo. Alexandre Dumas, La guerra delle donne Donzelli Cosa succede al mondo dei Tre moschettieri, se lo si coniuga al femminile? Come si articola sotto l'abilissima penna di Dumas - quell'universo fatto di intrighi e avventure, di coraggio e spavalderia, di sentimenti di onore e di passione intensi almeno quanto le ignavie e i tradimenti che sono chiamati a contrastare, se a combattersi, e senza esclusione di colpi, sono le donne? E il 1844 quando appare per la prima volta, pubblicata a puntate su "La Patrie", "La guerra delle donne". Lo scenario quello della Fronda, degli anni attorno al 1650, di una Francia in cui la regina, Anna d'Austria, e il suo ministro, il cardinale Mazzarino, devono fronteggiare la ribellione diffusa di una nobilt che ha eletto a suo simbolo la principessa di Cond. Le due madri lottano a nome e per conto dei figli bambini, Luigi XIV e il piccolo Cond. Ma la guerra delle donne non solo quella dello sfondo storico generale in cui il romanzo si svolge. Altre due donne, le protagoniste, schierate sulle opposte sponde, tessono la trama dei loro fili diplomatici e militari, ciascuna per far vincere la propria parte. Due eroine dai tratti contrapposti: Nanon de Lartigues, la bruna avvenente, brillante, astuta e appassionata; e Claire de Cambes, che dietro l'apparenza della delicatezza, della fragilit, della femminilit sottomessa, cela tesori di coraggio e una impressionante capacit di affrontare le situazioni pi drammatiche. Opposte in tutto, si accorgeranno di esserlo anche nella passione per lo stesso uomo. Francia, XVII secolo. Alexandre Dumas, Il tulipano nero Sellerio Editore Palermo Siamo nei Paesi Bassi, alla fine del Seicento. Cornelius Van Bearle sta per creare un fiore meraviglioso, un tulipano nero. Isaac Boxtel, suo vicino, cerca in ogni modo di appropriarsi dei preziosi bulbi. Per raggiungere il suo scopo entra nella serra di Cornelius, poi per liberarsi del rivale lo denuncia e lo fa incarcerare con l'accusa di aver nascosto delle lettere affidategli da Corneille de Witt, Governatore della Provincia. Van Bearle riesce con uno stratagemma a portare con s in prigione i preziosi bulbi incartandoli in un foglio che contiene un messaggio del Governatore... Cornelius in pericolo ma aiutato dalla giovane Rosa, figlia del guardiano della prigione, riesce a far fiorire i bulbi. Protagonista del romanzo proprio il fiore, il tulipano nero, sullo sfondo le lotte dei Paesi Bassi nel travagliato periodo della fine del Seicento. Paesi Bassi, XVII secolo Suzannah Dunn, Regina di astuzie Corbaccio Anna Bolena, seconda moglie di Enrico VIII, madre della futura regina Elisabetta I, fu accusata di adulterio e decapitata nel 1536. In questo scenario si apre il romanzo storico della Dunn, che in realt la storia di due donne che si alternano nella narrazione: Anna stessa, alla vigilia della sua esecuzione, e Lucy Cornwallis, la pasticciera del re, artefice di ogni sontuosa scultura in zucchero per i banchetti reali in onore di Anna, regina di astuzie. Ma le due donne hanno qualcos'altro in comune: Mark Smeaton, musicista di corte, attorno a cui fanno perno i destini dei protagonisti... Inghilterra, XVI secolo

39

Suzannah Dunn, La sesta moglie Corbaccio Intelligente, sensibile, benvoluta da tutti, Katharine Parr ha corso un tremendo rischio durante il suo matrimonio con lo stizzoso re Enrico VIII, e alla sua morte, la vedova trentenne pensava di aver chiuso con l'amore. Fino a che Thomas Seymour, audace, bello e intelligente, non inizia a corteggiarla, conquistando il suo cuore, facendola innamorare perdutamente e sposandola. Ma Thomas ha altre ambizioni: assolutamente deciso a fare di tutto, compreso tradire la moglie incinta, per la sete di potere, lasciando Katharine sola nella sua tragedia. La vicenda raccontata da Catherine, la duchessa del Suffolk, amica di Kate, e acuta conoscitrice della vita di corte, che nasconde, per, un oscuro segreto. Con il rischio di essere tradita anche da Cathy, per passione questa volta, Kate rischier il tutto per tutto in un mondo dove l'amore un lusso che nemmeno i regnanti possono permettersi. Inghilterra, XVI secolo Dorothy Dunnett, Partita finale Corbaccio Avevamo lasciato Francis Crawford di Lymond, soldato di ventura, spadaccino e poeta, alla corte della zar di Russia, mentre nella madrepatria si tramava contro di lui. Anno 1557, Lymond costretto a prestare servizio presso il Re di Francia per un anno prima di poter tornare al Cremlino, dove lui crede risieda il suo destino, anche se l'astrologo John Dee gli ha predetto: "Non una sola cosa quella che cerchi; e il luogo dove si trova non la Russia". Lymond non se ne cura, pensa solo a combattere gli inglesi con successo, ma Philippa, sua moglie, determinata a svelare il mistero della profezia e a cercare la verit sul passato e sul futuro del misterioso Lymond. Russia-Francia, XVI secolo Umberto Eco, Lisola del giorno prima Bompiani Nell'estate del 1643 un giovane piemontese naufraga, nei mari del sud, su di una nave deserta. Di fronte a lui un'Isola che non pu raggiungere. Intorno a lui un ambiente apparentemente accogliente. Solo, su un mare sconosciuto, Roberto de la Grive vede per la prima volta in vita sua cieli, acque, uccelli, piante, pesci e coralli che non sa come nominare. Scrive lettere d'amore, attraverso le quali si indovina la sua storia: una lenta e traumatica iniziazione al mondo secentesco della nuova scienza, della ragion di stato, di un cosmo in cui la terra non pi al centro dell'universo. Roberto vive la sua vicenda tutta giocata sulla memoria e sull'attesa di approdare a un'Isola che non lontana solo nello spazio, ma anche nel tempo. Mari del Sud, XVII secolo. Carolly Erickson, Il diario segreto di Maria Antonietta Mondadori Parigi, ottobre 1793: Maria Antonietta, moglie di Luigi XVI e regina di Francia, stata condannata a morte dal Tribunale rivoluzionario e attende di essere giustiziata. Unica consolazione di questi giorni di angoscia e solitudine la possibilit di scrivere e annotare pensieri ed eventi in un quaderno, come ha fatto da quando aveva tredici anni. Prima di essere condotta al patibolo, lascia nella sua cella il diario in cui ha raccolto gli episodi salienti e i piccoli fatti quotidiani della sua vita. Attraverso la forma del diario Carolly Erickson ricostruisce l'avventura umana e sentimentale di Maria Antonietta, penetrando nella sua psicologia e cogliendone gli aspetti pi intriganti e meno noti e descrive eventi e personaggi che giocarono un ruolo significativo non solo nella sua vita privata ma anche nelle vicende di quei decenni cruciali. Ecco allora la lunga storia d'amore con il diplomatico svedese Axel Fersen, che mette a repentaglio la propria incolumit nel vano tentativo di salvarla; la triste vicenda del primo figlio maschio, Luigi Giuseppe, affetto da una malformazione alla schiena e destinato ad una morte precoce; la terribile notte in cui la folla parigina irrompe nel palazzo reale con l'intenzione di uccidere lei e la sua famiglia; il drammatico tentativo di fuga; la cattura e la prigionia; lo strazio della morte del marito, ucciso dalla ghigliottina, e la separazione dal secondo figlio ed erede al trono, Luigi Carlo, strappatole dalle braccia dai rivoluzionari. Francia, XVIII

40

Karen Essex, Le due donne del Partenone Bompiani I fregi del Partenone uniscono i destini di due donne straordinarie, vissute a due millenni di distanza l'una dall'altra. Mary Hamilton Nisbet una giovane nobile scozzese, da poco sposa di Lord Elgin. Da Londra deve trasferirsi a Costantinopoli per seguire il marito appena nominato ambasciatore. Aspasia coetanea di Mary, ma vive nell'Atene del V secolo a.C. Dapprima schiava di Pericle, finir per conquistarlo diventandone amante e confidente. Mary e Aspasia utilizzano il loro fascino e la loro astuzia per raggiungere due obiettivi paralleli: portare a Londra i marmi del Partenone la prima, fare in modo che la nuova agor progettata da Fidia su incarico di Pericle sia terminata, la seconda. Sullo sfondo delle due storie d'amore intense e coinvolgenti, l'affresco storico trascina il lettore nel cuore dell'et napoleonica e del mondo greco antico. Inghilterra-Turchia, XVIII Grecia, V secolo a.C. Valerio Evangelisti, Magus: il romanzo di Nostradamus Mondadori Nostradamus visse nel cinquecento, in un'epoca di intolleranza e di conflitti, di fanatismi e di intrighi. Il secolo che attravers gli fu prodigo di attacchi e umiliazioni, facendogli conoscere, oltre agli onori e alla gloria alla corte di Caterina de Medici, la persecuzione e la crudelt... La sua intera vita, segnata da misteriosi poteri, rivive ora nel romanzo di Valerio Evangelisti: saga sulla magia, l'enigma, la profezia. 3 vol.: Il Presagio - L'Inganno - L'Abisso Francia, XVI secolo. Valerio Evangelisti, Tortuga Mondadori Nel 1685, i giorni dei pirati raggruppati nella confraternita detta dei Fratelli della Costa, obbedienti al re di Francia, sono contati. Luigi XIV ha fatto la pace con la Spagna e le scorribande dei filibustieri dei Caraibi, che hanno per base l'isola della Tortuga (La Tortue), sono diventate scomode. Un nuovo governatore ha preso possesso dell'isola e intende normalizzarla. in questa situazione che un nostromo portoghese, Rogrio de Campos, ex gesuita dal passato torbido, catturato dal comandante pirata Lorencillo e arruolato a forza. Si trova a vivere tra gente sconcertante, dalla vita libera e indisciplinata e dalle imprevedibili esplosioni di crudelt. Lentamente, Rogrio conquistato dalle regole a volte fraterne, a volte feroci, di quella comunit singolare. La sua una progressiva discesa all'inferno - un inferno, per, fondato sullo scatenamento degli istinti, e a suo modo "democratico". La stessa Tortuga, covo della Filibusta fedele in teoria alla Francia, ha le apparenze di una repubblica, eppure si fonda sul pi rigido schiavismo. Rogrio, passato al servizio del tetro cavaliere De Grammont, partecipa all'ultima grande avventura dei pirati della Tortuga: la presa, sanguinosissima, della citt di Campeche, sulle coste messicane. Unica luce, in quella conquista infernale, l'amore del portoghese per una schiava africana da cui lo stesso De Grammont attratto. Sar l'episodio che volger il viaggio di ritorno in tragedia. Mar dei Caraibi, XVII secolo

41

Idefonso Falcones, La mano di Fatima Longanesi Nei villaggi delle Alpujarras esploso il grido della ribellione. Stanchi di ingiustizie e umiliazioni, i moriscos si battono contro i cristiani che li hanno costretti alla conversione. il 1568. Tra i rivoltosi musulmani spicca un ragazzo di quattordici anni dagli occhi incredibilmente azzurri. Il suo nome Hernando. Nato da un vile atto di brutalit - la madre morisca fu stuprata da un prete cristiano -, il giovane dal sangue misto subisce il rifiuto della sua gente. La rivolta la sua occasione di riscatto: grazie alla sua generosit e al coraggio, conquista la stima di compagni pi o meno potenti. Ma c' anche chi, mosso dall'invidia, trama contro di lui. E quando nell'inferno degli scontri conosce Fatima, una ragazzina dagli immensi occhi neri a mandorla che porta un neonato in braccio, deve fare di tutto per impedire al patrigno di sottrargliela. Inizia cos la lunga storia d'amore tra Fatima ed Hernando, un amore ostacolato da mille traversie e scandito da un continuo perdersi e ritrovarsi. Ma con l'immagine della mamma bambina impressa nella memoria, Hernando continuer a lottare per il proprio destino e quello del suo popolo. Anche quando si affaccer nella sua vita la giovane cattolica Isabel... Spagna, XVI secolo Ken Follett, Un luogo chiamato libert Mondadori L'Inghilterra della rivoluzione industriale vede muoversi immense fortune a seconda di chi controlla il carbone. Ed proprio il carbone a scatenare le passioni malevole della potente famiglia Jamisson, che trova per sulla sua strada la nobilt d'animo e il coraggio del giovane McAsh, un minatore che ha deciso di spezzare le catene della schiavit.

Inghilterra, XVIII secolo. Diana Gabaldon, Passione oltre il tempo Corbaccio Jamie e Claire, naufragati sulle coste delle Colonie Americane, avevano deciso di lasciarsi alle spalle la Scozia e la sua triste realt di carestia e miseria per tentare di ricostruirsi una vita nel Nuovo Mondo, dove sperano di trovare finalmente la pace. Certo, la Rivoluzione americana imminente, ma forse quel remoto rifugio di montagna sfuggir ai clamori della guerra. Pur sentendo acutamente la mancanza di sua figlia Brianna, Claire si rincuora sapendola in un'epoca molto pi sicura per la sua esistenza di donna emancipata: il futuro. Tuttavia, ecco che Brianna fa la sua comparsa nel passato, decisa a intraprendere il periglioso viaggio tra le pietre del tempo alla ricerca dei suoi genitori. Ha una missione importantissima: aiutarli a schivare un'insidia mortale di cui lei, grazie appunto all'osservatorio privilegiato del futuro, venuta a sapere. Cos, giunta nella Inverness del 1769, li cercher a Lallybroch dove trover ad accoglierla la numerosa famiglia di Jamie e la notizia che lui si trova insieme a sua moglie al di l dell'oceano. Scozia, XVIII secolo. Dolores Garcia, Il segreto di Monna Lisa Sonzogno il 25 aprile 1519. Nel castello di Cloux, alla corte di Amboise, Leonardo da Vinci si appresta a fare testamento. vecchio e stanco, ma l'aspetto ieratico. Accanto a lui Francesco Melzi, il discepolo che lo ha seguito in ogni tappa del suo peregrinare, consumato dalla curiosit: a chi andr La Gioconda, l'opera che il Maestro venera pi di ogni altra, l'unica mai consegnata al committente n venduta nonostante le offerte tentatrici? E perch Leonardo trascorre ore a contemplarla in solitudine e silenzio, in una stanza buia dove a nessuno concesso entrare, quasi che per lui l'immagine sulla tela sia l'estremo confessore e, insieme, il balsamo della sua anima? Francia, XVI secolo.

42

Sophie Gee, Lo scandalo della stagione Pozza L'estate del 1711 sta per finire in Inghilterra e gi si annuncia la saison londinese, la stagione dei balli e dei ricevimenti: giorni cruciali per accasarsi, stringere nuove amicizie, sognare imprevedibili risalite sociali o tramare insospettabili congiure. La regina Anna, protestante ma discendente dagli Stuart, saldamente sul trono, e i cattolici si avventurano di nuovo tra le strade della capitale, dalla quale anni addietro sono stati ignobilmente scacciati con la legge delle Dieci Miglia. Qualcuno sogna il ritorno di un monarca Stuart, e cospira segretamente per riportare in Inghilterra Giacomo III, ma la maggior parte dei cattolici sembra occuparsi di un solo nobile scopo: prendere parte alla saison. Cos , ad esempio, per Alexander Pope, giovane rampollo di una famiglia cattolica rifugiatasi a Binfield. A quattordici anni, Alexander si gravemente ammalato e le lunghe notti di coma febbricitante gli hanno lasciato la schiena curva e una sensibilit fuori del comune. Scrive poesie e spera ardentemente di diventare un poeta cos famoso da essere accolto a braccia aperte da Teresa Blount il giorno in cui la chieder in sposa. Ma Teresa, bella e impertinente nipote di Sir Anthony, non lo degna di alcuna considerazione. Nutre l'aperta speranza di accasarsi a un buon partito grazie e, alla saison, teme soltanto la comparsa della bella cugina Arabella Fermor. Quello che Teresa non sa che il cuore di Arabella gi di uno dei giovani pi ambiti di Londra: Lord Robert Petre. Inghilterra, XVIII secolo. Philippa Gregory, L'amante della regina vergine Sperling Paperback L'ardente storia d'amore fra Elisabetta I della dinastia Tudor e il suo favorito Robert Dudler rivive in queste pagine dense di fascino e suggestione, che intrecciano verit storica e verit del cuore. Il 1558, anno in cui la Regina Vergine, come Elisabetta amava definirsi, sale al trono, dopo una giovinezza trascorsa all'ombra della sorellastra Maria la Sanguinaria, rappresenta un periodo oscuro per l'Inghilterra: lo stato in bancarotta e i francesi minacciano d'invadere la Scozia. un momento terribile anche per Amy, la moglie devota di Dudley, che sa benissimo quanto il marito sia invaghito della sovrana... e del suo potere. Secondo il fidato consigliere William Cecil la salvezza del regno dipenderebbe da un buon matrimonio... Inghilterra, XVI secolo. Philippa Gregory , Caterina la prima moglie Sperling & kupfer Caterina d'Aragona l'Infanta di Spagna, i suoi genitori sono i potenti Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia, sovrani e crociati. A tre anni viene promessa al principe Arturo, figlio ed erede di Enrico VII d'Inghilterra, ed educata per diventare principessa del Galles. Lei sa che il suo destino quello di reggere quel lontano, umido e freddo Paese. La sua certezza tuttavia vacilla quando, giunta nella nuova terra, accolta dal futuro suocero con un grave insulto. Arturo sembra poco pi di un ragazzo, il cibo strano e gli usi e costumi sono rozzi in confronto alle raffinatezze della Spagna. Piano piano, per, Caterina si adatta alla prima corte Tudor e la vita al fianco di Arturo si fa pi sopportabile. Anzi, inaspettatamente, da questo matrimonio combinato sboccia un amore tenero e pieno di passione. Quando il principe muore, Caterina deve ridisegnare il proprio futuro: come pu ora diventare regina e fondare una dinastia? Solo sposando il giovanissimo fratello di Arturo, il solare ma viziato Enrico. La famiglia reale inglese contraria a queste nozze, tanto pi che Enrico VII si invaghito di lei. Caterina per la degna figlia di Isabella e il suo spirito battagliero indomito. Per quanto sola e osteggiata, far di tutto per raggiungere il proprio scopo: anche se ci significher pronunciare la menzogna pi grande di tutte e restarvi fedele a qualsiasi prezzo. Spagna-Inghilterra, XVI secolo

43

Diane Haeger, L'anello di rubino Sperling Paperback Roma, 1520, pieno Rinascimento italiano. Raffaello Sanzio, acclamato pittore di papi e di re, improvvisamente morto nel fiore degli anni e il suo corpo giace nel Pantheon, tra i grandi. Poco distante, una donna si presenta alla Madre Superiora del convento di Santa Apollonia, in cerca di rifugio. Margherita Luti, figlia di un fornaio di Trastevere, ora derisa dalla societ romana e perseguitata da potenti nemici interni al Vaticano. Era l'amante di Raffaello, e appariva come Madonna in molti dei suoi dipinti, suscitando lo scandalo tra i benpensanti. Il loro era un amore destinato all'eternit, ma osteggiato da tutti perch Raffaello era intrappolato in un fidanzamento voluto dalle alte sfere della Chiesa. Cos, ora che l'artista se ne andato, per Margherita la vita monastica la sola speranza di trovarsi al sicuro. La Madre Superiora acconsente ad accoglierla nel suo ordine. A patto che si separi dall'anello con il rubino che porta al dito, quello stesso raffigurato nel sensuale "ritratto nuziale" donatole dal Maestro come pegno della loro passione proibita. Quel gioiello ha una storia che risale addirittura all'antica Roma, e deve essere consegnato alla Chiesa, altrimenti la bella popolana sar abbandonata al proprio destino. Tra le silenti mura del convento, la giovane ricorda il suo intenso rapporto con Raffaello, il fuoco ma anche i tormenti... Italia, XVI secolo. Isaia Iannaccone, L'amico di Galileo Sonzogno Nella dimora del principe Federico Cesi si riuniscono i migliori intelletti dell'epoca. In gran segreto, perch l'Inquisizione vigila. Sorveglia particolarmente Galileo con la sua nuova invenzione, il telescopio, e uno dei suoi amici, il tedesco Johann Schreck detto Terrentius, chirurgo, botanico e farmacista. La loro sete di conoscenza li ha trasformati in nemici della Chiesa. Sopratutto Terrentius, che esegue autopsie clandestine per carpire i segreti dell'anatomia umana. Sfuggito ad un agguato dell'Inquisizione e avendo saputo che in Cina sono gli intellettuali a detenere il potere, decide di partire. Ma l'Inquisizione lo segue fino a quel lontano Paese. Italia, XVII secolo. Isaia Iannaccone, Il sipario di giada Sonzogno Roma, 1760. Al Teatro delle Dame la vigilia della prima de "La Cecchina", il dramma giocoso del celebre Carlo Goldoni messo in musica dal maestro Niccol Piccinni. L'atmosfera elettrica, tra i capricci della soprano Coltellini, le reciproche gelosie dei due autori che si contendono i favori della bellissima cantante, l'affannosa ricerca di un castrato che sia in grado di sostituire quest'ultima, se necessario: la Chiesa infatti proibisce la presenza sul palco di artiste donne. L'opera un trionfo, e per Goldoni si aprono le porte della corte di Parigi. Nel frattempo anche i gesuiti hanno messo gli occhi su quella fortunata opera buffa: la Compagnia di Ges oggetto di calunnie e misure di repressione ovunque e teme di essere cacciata anche dalla Cina, dove presente da pi di un secolo. Pare che l'imperatore cinese Qianlong abbia in progetto un nuovo teatro nella Citt Proibita e sia interessato a mettervi in scena la pi bella e rinomata opera teatrale straniera. Quale arma migliore dell'arte per la conquista spirituale del Celeste Impero? Ma dietro le impenetrabili mura della corte di Pechino si consumano intrighi e lotte di potere: la Prima Moglie dell'imperatore sta affinando le proprie arti di seduzione per attirare di nuovo il Figlio del Cielo nel proprio letto e sventare la minaccia della Concubina Profumata. L'obiettivo dargli il tanto atteso erede maschio e nello stesso tempo estorcergli il permesso di realizzare la propria passione: recitare. Italia, XVIII

44

Carolina Invernizio, La via del peccato Mursia La via del peccato si svolge nella Torino della prima met del Seicento e rieccheggia nellavvio nientemeno che...I promessi sposi! Tuttavia la somiglianza si ferma a questo inizio, perch subito lautrice mette in piedi una tragedia degna della sua pi fervida fantasia, coinvolgendo protagonisti e comprimari nelle sue pi truci e straordinarie vicende di cappa, sapda e sentimenti. Persino la Storia di quel periodo viene metamorfosizzata, attraverso una rielaborazione di momenti, episodi, personaggi fatta ad hoc e puor pater le bourgeois 1900. E cos, mescolando nel pentolone ingredienti a lei consueti (come loltraggio subito, la maledizione, la tremenda vendetta, linganno), ecco che la fatucchiera Invernizio allestisce ancora una volta un romanzo perfettamente in linea con il resto della sua produzione. Italia, XVII secolo. Jennifer Lee Carrell, W Rizzoli La sera del 29 giugno 1613 il rogo del Globe Theatre illumina la notte sul Tamigi e distrugge tutto: costumi, scenografie, copioni della compagnia di Shakespeare, ma anche prove di intrighi famigliari e segreti scomodi che qualcuno vuole consegnare alloblio una volta per tutte. Qualche traccia, per, si salva, e sopravvive ai secoli fino ai giorni nostri. La sera del 29 giugno 2004 il teatro elisabettiano brucia di nuovo. Fra le macerie viene trovato il cadavere della professoressa Roz Howard, eminente studiosa shakespeariana. Poco prima di morire, Roz ha fatto in tempo a consegnare un misterioso pacchetto a Kate Stanley, regista dellAmleto al Globe e sua migliore studentessa, almeno fino a quando un litigio ha irrimediabilmente diviso le loro strade. Se lo apri devi seguirne la traccia sono state le ultime parole di Roz. A Kate non resta che accettare la sfida. Il rischio altissimo, e la posta in gioco non da meno. Unedizione rarissima delle opere complete del drammaturgo inglese, delle lettere mai ritrovate, un manoscritto perduto. E forse un segreto che qualcuno disposto a difendere con il sangue e cancellare con il fuoco: la vera identit di William Shakespeare. Inghilterra, XVI secolo. Robert Lohr, Scacco Scacco alla regina : il nano, l'inventore, la macchina che giocava a scacchi Bompiani Al cospetto dell'Imperatrice d'Austria e Ungheria, Wolfgang von Kempelen, nobile giurista e inventore ungherese, si appresta a presentare la pi prodigiosa creatura che il genio umano abbia concepito: una macchina capace di pensare e di giocare a scacchi. In realt, dietro quella mirabile invenzione si cela un inganno: all'interno dell'automa, abbigliato con preziosissimi abiti di seta, profumato delle essenze pi rare provenienti dall'Oriente, si cela un nano veneziano, imbattibile nel gioco degli scacchi, che Kempelen ha sottratto dal buio della prigione: Tibor Scardanelli. Austria, XVIII secolo. William Makepeace Thackeray, La storia di Henry Esmond Fazi il racconto autobiografico di un gentiluomo inglese, che ha inizio quando Lady Rachel Castlewood, nel prendere possesso del castello che il marito ha ereditato, vi trova, unico occupante oltre alla servit, un solitario e malinconico ragazzo, Henry, il quale orfano di padre e di madre, teme l'accoglienza che gli riserveranno i nuovi proprietari. Il giovane Henry finir per innamorarsi della dolce e amorevole Rachel, ma anche della bellissima figlia di lei, Beatrix. Gentiluomo raffinato e soldato valoroso, si far onore nelle campagne del duca di Marlborough contro Luigi XIV. Un romanzo in cui le vicende dei personaggi sono abilmente intrecciate a quelle dell'Inghilterra del primo Settecento. Inghileterra, XVIII secolo. Alberto Ongaro, Il segreto dei Sgonzac Piemme

45

Francia. Venerd 13 marzo 1758. Un giovane cavaliere percorre al galoppo la foresta che costeggia il fiume. diretto alla casa del padre, uno dei pi famosi maestri d'arme che la Francia abbia mai avuto, e nonostante una gentildonna, esperta in arti divinatorie, gli abbia sconsigliato di mettersi in viaggio in quel giorno funesto, il giovane procede tranquillo. D'un tratto uno sparo lo sfiora alla tempia, il balzo del cavallo lo scaraventa al di l della spalletta del ponte e precipita nell'acqua. A stento riesce a mettersi in salvo, mentre dalla macchia vede uscire due uomini armati. Sa di non avere nemici, chi pu volere la sua morte? In un alternarsi di agguati e duelli, fughe rocambolesche e travolgenti storie d'amore, con la perfida Fabienne, potentissima e crudele, che Sgonzac dovr giocarsi la sua stessa felicit. Francia, XVIII secolo. Antonio Orejudo, Lincisore di Lione Neri Pozza Nel 1535 l'Europa, lacerata dallo scisma di Lutero, incendiata da improvvise e violente ribellioni contro la Chiesa cattolica e il Papa. A Mnster, Bernd Rothmann, un giovane predicatore cresciuto sotto l'ala protettrice del vescovo della citt tedesca, capeggia una rivolta, presto soffocata, contro la corrotta gerarchia cattolica. Diciotto anni dopo, a Lione, l'Inquisitore generale riceve l'ordine di identificare l'autore di un libro anonimo, un trattato velenoso e erudito, che si fa beffe del dogma dello Spirito Santo. L'incarico affidato a Pfister, un tipografo di Lione, uomo di immensa cultura. Ma quale legame intrattiene Pfister con le vicende di Mnster di diciotto anni prima e con il visionario predicatore Bernd Rothmann? Germania-Francia, XVI secolo. Andrea Pagani, Lalfiere dargento Mobydick Anno 1575, un efferato omicidio insanguina la corte estense. La vittima il capitano Ercole de' Contrari, legato da una relazione clandestina alla sorella del duca - Lucrezia d'Este - gi sposa del principe di Urbino. All'apparenza viene ucciso per questioni di cuore e di rango, ma c' dell'altro: fattori politici, interessi forse addirittura internazionali ... Di questo "giallo storico" si interessa Ludovico Antonio Muratori - un colto detective sui generis - che due secoli dopo s'imbatte per caso nella vicenda, il quale usando intelligenza e documenti d'archivio ci offre una stupefacente versione dei fatti... In questo gioco complicato finisce anche Torquato Tasso, amico e confidente di Lucrezia, suo malgrado partecipe dei segreti di corte. E la sua sofferta carcerazione nello Spedale di Sant'Anna a Ferrara si colora di tinte nuove ed inquietanti. Un romanzo che parte da una vicenda realmente accaduta per sondare territori inesplorati e del tutto immaginari, dove l'ambientazione storica si traduce in una scrittura dal ritmo serrato ed avvincente. Italia, XVI secolo. Amineh Pakravan, Il libraio di Amsterdam Marsilio Pradel, famiglia di stampatori del Nord Europa, riassumono in s il percorso difficile, lungo tutto il Cinquecento, verso la liberazione dai fantasmi del dogmatismo religioso, verso l'ancora lontano secolo dei Lumi. Travaglio difficile della ragione che porter dalla fede alla tolleranza, dall'alchimia e dall'astrologia a una scienza fondata, secondo il motto di Galilei, sulle "sensate esperienze e le certe dimostrazioni". Amineh Pakravan nata in Iran, si laureata in Storia medievale in Francia con Georges Duby, italiana d'adozione, vive da trentasei anni in Italia. Francia Paesi Bassi, XVI-XVII secolo.

46

Orhan Pamuk, Il castello bianco Einaudi Il ventenne gentiluomo veneziano, appassionato di astronomia e matematica, e l'astrologo turco si assomigliano come fossero fratelli gemelli. Si guardano con sospetto ma per anni vivono a stretto contatto impegnati nelle pi svariate ricerche scientifiche: studiano i fuochi d'artificio, progettano orologi e discutono d'astronomia, biologia e ingegneria. Insieme riescono a debellare un'epidemia di peste. Trascorrono molto tempo raccontandosi la propria vita. Il sultano Maometto IV (1648-87) affida loro la costruzione di una potente macchina da guerra, ma durante la disastrosa guerra in Polonia il marchingegno non funziona. L'unione si spezza e solo uno dei due "gemelli" torner in Turchia... Ma quale? Un romanzo che metafora del legame tra Oriente e Occidente. Turchia, XVII secolo. Orhan Pamuk, Il mio nome rosso Einaudi Istanbul, 1591. Tra i miniaturisti e illustratori al lavoro nel Palazzo del Sultano si nasconde un feroce assassino. Per smascherarlo Nero disposto a tutto, anche a rischiare la vita. Perch se fallisce, per lui non ci sar futuro con la bella Sekure, non ci sar l'amore che ha sognato per dodici anni.

Turchia, XVI secolo. Peter Prange, La congiura di Bernini Mondadori Roma, 1623. Mentre nelle strade si festeggia la nomina del nuovo papa Urbano VIII, la giovane Clarissa Wethenham arriva nella Citt Eterna per un soggiorno presso la cugina donna Olimpia Pamphili. Presto contesa fra i due astri nascenti dell'architettura, Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini, la ragazza rimane conquistata tanto dalla magia dell'amore quanto da quella dell'arte, scoprendo per ben presto il lato oscuro di entrambi. L'esistenza della giovane si intreccia a quelle di Bernini e Borromini in un'altalena di passioni e tradimenti che durer per quasi mezzo secolo, sullo sfondo dei rivolgimenti architettonici che cambieranno il volto della citt. Italia, XVII secolo. Guillaume Prvost, I sette delitti di Roma Sellerio Roma nel 1514 la capitale del Rinascimento al suo culmine. Ospita Bramante e Raffaello, Michelangelo dipinge gli affreschi della Cappella Sistina. A Giulio II, il grande mecenate, appena succeduto Leone X, il papa de' Medici, antiquario e archeologo. Ma al di sotto di questi splendori, serpeggia un malcontento morale, un greve disagio spirituale, che presto troveranno nella riforma di Lutero una miccia esplosiva. E non del tutto placato il ricordo delle utopie repubblicane, mescolate a sotterranee eresie. Seguendo un copione incomprensibile, macabri e teatrali come scenografie di sangue, si succedono omicidi in serie. E come una sinistra coincidenza scomparsa furtivamente la Veronica, il volto di Cristo la cui ostensione si celebra in quei giorni. Italia, XVI secolo.

47

Zsuzsa Rakovszky, Lombra Lombra del serpente Baldini Castoldi Dalai Ungheria, 1666: Ursula Lehmann, ormai vicina alla morte, sente il bisogno di rievocare la propria vita per restituire a se stessa ci che il destino le ha sottratto. l'inizio di un lungo e tormentato viaggio, sullo sfondo di un'epoca turbolenta - la peste, l'occupazione turca e i conflitti religiosi durante la guerra dei Trent'anni - dentro le ingiustizie e le credenze di una societ misogina e superstiziosa. Privata della madre a causa dell'epidemia, e cresciuta con il padre farmacista che la inizia all'arte delle piante officinali, Ursula verr accusata di peccati mai commessi, macchiandosi invece di delitti destinati a rimanere segreti e impuniti. Non ne sconter il castigo, ma non riuscir mai a liberarsi del loro peso. A nessuno potr rivelare di chi il figlio che porta in grembo, n come sia morto dopo che il padre, per salvare la sua reputazione, la conduce a Odenburg. Fino a quando, forte della morbosa dipendenza che li unisce, non la obbligher ad assumere l'identit della matrigna scomparsa, privandola della propria. "Costretta a mutare la sua pelle", assister allora agli eventi svuotata: fredda spettatrice di se stessa, serpente che mai pu avvicinarsi e mai sfuggire alla sua ombra. Un affresco storico, dai toni torbidi e cupi che solleva questioni morali profonde. Un'analisi delle passioni violente dell'umanit che, avvelenata dal fascino del male, si eccita alla vista della sua stessa ombra, come il serpente. Ungheria, XVII secolo. Frdric Richaud, Il serraglio di Versailles Ponte alle grazie L'opera racconta la parabola avventurosa del marchese Charles de Dunan, la cui "occupazione principale era quella di attirarsi i favori del Re". Siamo alla fine del XVII secolo, e il sovrano Luigi XIV, re di Francia, incontentabile nei suoi capricci di regnante assoluto quanto annoiato. Ma quando scopre la curiosit del Re Sole "per la natura vivente", lo scapestrato marchese intravede finalmente uno spiraglio: arricchire la collezione di animali esotici di Versailles. Prima tenta la strada dell'imbalsamazione, poi organizza un viaggio nell'Africa nera allo scopo di catturare quante pi bestie selvagge per il serraglio di Versailles. La lunghissima traversata diventa l'occasione per raccontare le picaresche vicende del marchese e dei suoi compagni di viaggio, le loro gelosie, i sogni di gloria, le debolezze, le imprese erotiche, nonch le teorie politiche e antropologiche pi strampalate. Francia, XVII secolo. Nerea Riesco, La ragazza e l'inquisitore Garzanti Libri Spagna, Logrono, 1610. Le donne sono in fila e avanzano verso il patibolo tremando tra la folla esaltata. Il fuoco sta per essere appiccato: sono condannate a morte accusate di stregoneria e nulla le potr salvare. Questo l'ennesimo processo, l'ennesima condanna: sono mesi che tutto il Paese basco piegato dalla caccia alle streghe e dalle strette maglie della Suprema inquisizione. Il ritrovamento del corpo di una donna, affiorato nel fiume nei pressi di San Sebastian, solo l'ultima prova del fatto che le sette diaboliche non sono state ancora sradicate. Eppure, nonostante tutto sembri indicare che si tratti di un crimine commesso dai seguaci del demonio, l'inquisitore Salazar, in missione nel Paese Basco per conto dell'arcivescovo di Toledo, ha i suoi dubbi. Salazar ha imparato a diffidare di tutto, ha perso la fede in Dio e non crede al diavolo n alle streghe. Ha ricevuto centinaia di confessioni, ma ha capito che difficile, se non impossibile, discernere tra la verit e la follia collettiva indotta dalla paura. La sua strada destinata a incrociarsi con quella di Mayo, ragazza di sedici anni, esperta nelle erbe e negli incantesimi. La giovane alla ricerca della donna che l'ha allevata, Ederra, splendida curandera che, dopo essere stata condannata a morte per stregoneria, scomparsa nel nulla. Per trovarla dovr lottare contro pregiudizi e tradimenti, fame e solitudine, ingiustizie e malattie, ma soprattutto dovr seguire Salazar passo dopo passo. Spagna, XVII secolo

48

Andrea Di Robilant, Lucia nel tempo di Napoleone. Ritratto Ritratto di una grande veneziana Corbaccio Nel 1787 Lucia Memmo, la bella figlia sedicenne di un grande ambasciatore della Serenissima, viene data in sposa ad Alvise Mocenigo, rampollo di una delle pi antiche famiglie veneziane. Ma la loro vita dorata finisce bruscamente quando Venezia cade nelle mani di Napoleone. In un mondo che cambia drammaticamente, Lucia ricostruisce la sua vita. Anzi, le sue vite. Attraverso la fitta corrispondenza con la sorella e numerose altre fonti primarie, vediamo i grandi eventi storici dell'era napoleonica intrecciarsi con la sua vita pi intima: le pressioni fortissime per produrre un erede Mocenigo, le gravidanze difficili, la grande passione per un colonnello austriaco, la scalata sociale nella Vienna imperiale, la stressante routine come dama di compagnia alla corte di Eugenio di Beauharnais a Milano, l'amicizia con l'imperatrice Josphine. Nel 1814 Lucia si trova a Parigi per seguire gli studi del figlio e nel suo ricco diario, ritrovato nell'Archivio di Stato di Venezia, racconta in presa diretta la caduta dell'impero napoleonico. Di ritorno a Venezia, ormai vedova ma ancora bella, senza denari e con un gran palazzo sul Canal Grande da mandare avanti, affitta il piano nobile a Lord Byron,con il quale finisce per avere un rapporto tempestoso. Italia, Francia XVIII-XIX secolo Annemarie Selinko, Dsire Neri Pozza il marzo del 1794 a Marsiglia e davanti al municipio la ghigliottina continua a tagliare nobili teste. Figlia di Franois Clary, un commerciante di sete che riuscito a trasformare la sua bottega in uno dei pi eleganti negozi di Marsiglia, Bernardine Eugnie Dsire non avrebbe nulla da temere da quei turbolenti anni seguiti alla grande rivoluzione. Ha natali borghesi e neanche una goccia di sangue blu in famiglia. Tuttavia, Etienne, il fratello maggiore, stato accusato di oscuri misfatti e Dsire, insieme con la cognata Suzanne, si recata alla Maison Commune per discolparlo. L ha conosciuto Joseph Bonaparte, un crso in possesso di invidiabili qualit: tra le quali la conoscenza personale di Robespierre e, addirittura, un fratello generale. Dsire ha invitato Joseph e suo fratello Napoleone a casa Clary. Davanti a lei, il generale appare piccolo, con addosso niente che luccichi, n decorazioni n cordoni. Solo delle piccole spalline dorate. Il volto magro, dalla pelle tesa e bruciata dal sole, incorniciato da capelli rosso-bruni che cadono fin sopra le spalle senza nessuna traccia di cipria. Quando ride, la sua faccia assume improvvisamente un aspetto fanciullesco e allora sembra pi giovane di quanto in realt non sia... Cos comincia il romanzo che narra la vita di Dsire Clary, ragazza di Marsiglia che infranse il cuore di Napoleone Bonaparte e, dopo aver sposato il maresciallo Jean-Baptiste Bernadotte, divenne regina di Svezia e Norvegia col nome di Desideria. Francia-Svezia, XVIII secolo Wilbur Smith, Uccelli da preda Longanesi Wilbur Smith torna alla saga dei Courteney che lo ha reso celebre, ricostruendo le vicende degli antenati dei protagonisti del "Destino del Leone", della "Voce del tuono" e di tanti altri romanzi e narrando la loro lotta per conseguire la supremazia sui mari. Nel 1667, Sir Francis Courteney e suo figlio Henry si trovano su una caravella che staziona al largo di capo Agulhas, sulle coste del Sudafrica, in attesa di un galeone carico d'oro, proveniente dall'India... Comincia cos un'avventura che porter i due uomini a doppiare il capo di Buona Speranza e a dirigersi verso il Nordafrica, in un'epoca in cui le leggi del mare ammettevano quegli atti di pirateria, quei delitti e quei saccheggi che in terraferma erano punibili con la morte... Il ciclo dei Courteney Sudafrica, XVII secolo. Alessandro Sponzilli, La Locanda del Peccatore Ananke L'assedio di Torino del 1706 viene ricordato soprattutto per l'eroico gesto che cost la vita a Pietro Micca. Ma molti altri avvenimenti, atti di eroismo, intrighi, storie d'amore e di morte costellarono le cronache di quel tempo. Leone Pcheur non aveva mai avuto lo spirito dell'eroe, e la conduzione della sua locanda era quanto di meglio avrebbe voluto chiedere alla vita. Ma, come spesso accade, il fato aveva in serbo per lui ben altri programmi, costringendolo a un ruolo di primo piano nelle vicende dell'assedio. Italia, XVIII secolo.

49

Jean Teul , Il marchese di Montespan Neri Pozza il 20 settembre del 1668 e il marchese di Montespan appena arrivato alla corte di SaintGermain-en-Laye, dove Luigi XIV tiene il suo gran Consiglio. Il suo arrivo non passato di certo inosservato. Tutti sanno che la sua magnifica consorte, Franoise de Rochechouart de Mortemart, dama d'onore della regina, rimasta "ferita sul campo". Di ritorno da una delle sue guerre in cerca di fortuna, Louis-Henri l'ha trovata col ventre rigonfio, e non certo della sua spada. La marchesa di Montespan, infatti, diventata non solo uno dei pi bei fiori che Sua Maest ha colto nel "giardino" della regina, ma la sua favorita. Il marchese di Montespan sceso dalla sua vettura al centro della corte lastricata e lo sgomento calato sui volti dei cortigiani. La sua carrozza stata ridipinta di nero e i quattro pennacchi che ornavano gli angoli del tetto sono stati sostituiti con gigantesche corna di cervo. Le guardie, impressionate, lo lasciano passare e Louis-Henri, bardato anche lui di nero, raggiunge la Sala dei passi perduti. Seguito da ministri e dignitari di corte, il re si ferma al cospetto del marchese e gli chiede il perch del suo abito nero. Dato che l'etichetta impone di scoprirsi il capo al cospetto di Sua Maest, Louis-Henri si mette in testa un cappello grigio e risponde che porta il lutto per il suo amore, "ucciso da una canaglia". Cos comincia la ribellione di Louis-Henri de Montespan, il suo crimine di lesa maest nei confronti di un dio vivente con la pelle butterata cui tutto sottomesso. Francia, XVII secolo Sebastiano Vassalli, La chimera Einaudi In un villaggio padano del Seicento, cancellato dalla storia, si consuma la tragica vita di Antonia, strega di Zardino. Dalla nebbia del passato riemergono situazioni e personaggi a volte comici e persino grotteschi, a volte colmi di tristezza.

Italia, XVII secolo Susan Vreeland, La passione di Artemisia Neri Pozza "La passione di Artemisia" narra dell'incessante lotta della prima grande pittrice celebrata e riconosciuta nella storia dell'arte: Artemisia Gentileschi, la donna che, in un mondo ostile alle donne, riusc a imporre la sua arte e a difendere strenuamente la sua visione dell'amore e dell'esistenza. Violentata dal suo maestro, Artemisia sub, nel corso della sua vita, non soltanto l'onta di un processo pubblico nella Roma papalina, e l'umiliazione di un matrimonio riparatore con Pietro Stiattesi, artista mediocre, ma anche un duro, terribile confronto con il suo avversario pi temibile: il grande pittore Orazio Gentileschi, suo padre. Italia, XVII secolo. Olivier Weber, La lettera rossa Piemme 1799. Mentre la Francia sconvolta dalle violenze inflitte dal governo rivoluzionario, Napoleone medita un grandioso e folle progetto: muovendo il suo esercito verso la Terra Santa, mira a creare uno stato ebraico e a proclamarsene sovrano. A questo scopo si serve di una misteriosa e profetica lettera di cui venuto in possesso. Ma c' un uomo deciso a fermarlo ad ogni costo: Antoine de Phlippeaux. Un tempo compagno d'arme di Napoleone, si allea con gli inglesi per contrastare l'uomo che sta diventando una minaccia per la Francia e per tutta l'Europa. Francia, XVIII secolo

50

Wu Ming, Altai Einaudi Venezia, Anno Domini 1569. Un boato scuote la notte, il cielo rosso e grava sulla laguna: l'Arsenale che va a fuoco, si apre la caccia al colpevole. Un agente della Serenissima fugge verso oriente, smarrito, "l'anima rigirata come un paio di brache". Costantinopoli sar l'approdo. Sulla vetta della potenza ottomana conoscer Giuseppe Nasi, nemico e spauracchio d'Europa, potente giudeo che dal Bosforo lancia una sfida al mondo e a due millenni di oppressione. Intanto, ai confini dell'impero, un altro uomo si mette in viaggio, per l'ultimo appuntamento con la storia. Porta al collo una moneta, ricordo del Regno dei Folli. Echi di rivolte, intrighi, scontri di civilt. Nuove macchine scatenano forze inattese, incalzano il tempo e lo fanno sbandare. Nicosia, Famagosta, Lepanto: uomini e navi corrono verso lo scontro finale. "Che segno quando un arcobaleno appare, non c' stata pioggia e l'aria secca e tersa? quando la terra sta per tremare, e il mondo intero vacilla". Quindici anni dopo, l'epilogo di Q. Wu Ming, il collettivo di scrittori che al suo esordio si firm Luther Blissett, torna nel mondo del suo primo romanzo. Italia-Turchia, XVI secolo Wu Ming, Manituana Einaudi 1775, all'alba della rivoluzione che gener gli Stati Uniti d'America. Lealisti e ribelli si contendono l'alleanza delle Sei Nazioni irochesi, la pi potente confederazione indiana. Nella valle del fiume Mohawk, indigeni e coloni convivono da decenni. Scelte laceranti travolgono il futuro di una comunit meticcia: il viaggio deve cominciare, fino alla capitale dell'Impero, e la via del ritorno gi sentiero di guerra. Un cacciatore irochese abbandona i boschi e i romanzi di Voltaire. Un guerriero del Clan del Lupo interrompe la traduzione del Vangelo e imbraccia il fucile. Un baronetto di Sua Maest compare nei sogni di bianchi e indiani. Una donna guida il suo popolo attraverso le fiamme. Dopo anni di ricerche e scrittura, la nuova narrazione dell'officina di cantastorie nota coi nomi "Luther Blissett" (ieri) e "Wu Ming" (oggi). Un romanzo epico sulla nascita di una nazione e lo sterminio di molti mondi possibili. Massachusetts, XVIII secolo. Jin Yong, Volpe volante della montagna innevata Pisani La storia si svolge nelle montagne innevate della Manciuria. Un mattino d'inverno, nei 1781, la Loggia dei Dragoni combatte contro la Compagnia dei Cavalli Saltanti per la conquista di uno scrigno segreto che dovrebbe contenere un prezioso pugnale, simbolo della Fratellanza marziale. Mentre i guerrieri sono impegnati in un duello senza esclusione di colpi, l'improvvisa comparsa sulla scena del Monaco determina un'inaspettata svolta nel corso degli eventi: stato inviato dal Signore dei Rapaci a cercare aiuto per il duello Finale contro Volpe Volante. In attesa del grande scontro inizia la rievocazione di avventure, intrighi e lotte occorsi nel passato e che hanno come protagonista principale Volpe Volante, il valoroso guerriero che in ogni modo tenter di mettere fine alla disputa vendicando cos, una volta per tutte, la morte dei suoi genitori. Manciuria, XVIII secolo.

51

XIX XX SECOLO
Ahmet Altan, Lamore come la ferita di una spada Bompiani Seconda met dell'Ottocento, impero ottomano. Mehpar Hanim, una donna di incredibile bellezza, giovanissima, viene presa in moglie da Cheik Effendi, uomo molto religioso, che vive la passione sensuale con gravi sensi di colpa. Per questo, dopo un anno e mezzo, Cheik la ripudia, facendo di lei, nell'opinione pubblica, una specie di strega, capace di portare disgrazia con la sua bellezza a tutti coloro che incontra. Nello stesso periodo, il giovane Hikmet Bey, figlio del medico di corte del sultano, torna da Parigi, dove cresciuto con la madre dopo il divorzio dei genitori. Per caso incontra Mehpar Hanim, e fra i due scocca il colpo di fulmine. La storia d'amore, coronata dal matrimonio, segnata per dal conflitto fra due mentalit diverse: quella occidentale, liberale, moderna - cui Hikmet abituato - e quella orientale, religiosa, tradizionale, dominante in Mehpar Hanim. Tuttavia, nonostante le remore, neanche quest'ultima insensibile alle lusinghe della seduzione e a un certo punto cede a un dongiovanni occidentale... Turchia-Francia, XIX secolo Guillermo Arriaga, Pancho Villa e lo Squadrone Ghigliottina Fazi Messico primi del '900. Feliciano Velasco y Borbolla de la Fuente, geniale inventore, nonch dottore in Diritto e discendente da una famiglia di gran lignaggio, sogna, con la sua ultima invenzione, di ottenere finalmente la fama e la prosperit che merita. lui, infatti, l'artefice della ghigliottina perfetta, la pi efficiente, la pi letale di tutta la storia. Insieme ai suoi assistenti si presenta dal generale Francisco "Pancho" Villa - il cui esercito rivoluzionario ormai temuto in tutto il Paese - con l'intenzione di vendergli un esemplare della sua macchina. Il costruttore non ha nessuna simpatia per quella che considera un'accozzaglia di delinquenti, ma riesce comunque a convincere Villa. Velasco sicuro di avere gi i soldi in tasca, ma il generale ha altri piani per lui e i suoi colleghi: dar ai tre l'onore di partecipare alla rivoluzione, andando a costituire l'"Escuadrn Guillotina". Messico, XX secolo. Riccardo Bacchelli, Il diavolo al Pontelungo Mondadori Il titolo deriva dalla leggenda che sul Pontelungo, che attarversa il Reno verso Bologna, sarebbe avvenuto un fantastico incontro tra il diavolo e un prete, e il diavolo avrebbe avuto la peggio: questo, infatti, avrebbe voluto mandar gi una grandine distruggitrice delle campagne, ma il prete ...

Italia, XIX secolo. Riccardo Bacchelli, Il mulino del Po Mondadori Tre generazioni di una famiglia di mugnai fluviali sulle acque e nelle terre intorno a Ferrara, in un secolo di storia d'Italia, dalla ritirata di Napoleone in Russia alla prima guerra mondiale. Il capolavoro del grande scrittore bolognese. 3 voll. : Dio ti salvi, La miseria viene in barca, Mondo vecchio sempre nuovo.

Italia, XIX-XX secolo.

52

J.G.Ballard, L'Impero del sole Feltrinelli Durante la seconda guerra mondiale, dopo il bombardamento giapponese di Pearl Harbor, l'undicenne Jim, protagonista del romanzo, si ritrova prima separato dalla sua famiglia a girovagare per Shanghai, poi internato in un campo di prigionia di nuovo con i genitori. In quattro anni trascorsi nel campo di Lunghua, diventa un eccezionale testimone di cosa sia davvero la guerra: una cruda e infernale realt dove quel che conta la lotta per la sopravvivenza. La catastrofe non pi immaginata o proiettata nel futuro, come negli altri romanzi di Ballard, bens vissuta in prima persona, e riferita con la fedelt e l'esattezza di un'autobiografia e con l'allucinatoria forza di un'esperienza assolutamente fuori del comune. Cina, XX secolo Sebastian Barry , Long, long way (A) Instar Libri Willie Dunne un ragazzo in gamba, sensibile, con una splendida voce. nato a Dublino nel 1896, e per tutti i ragazzi d'Europa nati in quei tempi, il futuro ha progetti crudeli. Troppo basso per seguire le orme del padre poliziotto, allo scoppio della Grande Guerra raccoglie l'"invito" del generale Kitchener e si arruola volontario. Nelle trincee francesi assiste e partecipa a vicende terribili, vivendo, oltre allo strazio generale del conflitto, quello personale di un irlandese che combatte nell'esercito britannico proprio mentre, a casa, i suoi compatrioti lottano per l'indipendenza. confuso, sballottato tra un sentimento e l'altro da eventi e pressioni troppo grandi per lui. Ed cos, senza sapere bene perch, che Willie si ritrova implicato nella Pasqua di Sangue del 1916, quando le truppe inglesi fanno strage di ribelli per le strade di Dublino. Ma forse la guerra gli ha chiarito le idee, forse, in qualche modo, lo ha fatto crescere: purtroppo il destino ha in serbo per lui un ultimo, tragico scherzo. Irlanda, XX secolo Emilia Bernardini, Antonietta e i borboni Avagliano "Antonietta e i Borboni" l'affresco di un momento cruciale della storia italiana, il Risorgimento. Protagonista del romanzo, che mescola ricostruzione storica e invenzione narrativa, Antonietta de Pace, rara, se non unica figura femminile combattente dei nostri moti risorgimentali. Emilia Bernardini ci racconta le sue origini salentine, le sue "rivolte" pubbliche e private, i suoi sogni e le tante speranze per un Sud e un'Italia diversa. Il romanzo non solo il ritratto di una donna emancipata e coraggiosa dell'Ottocento, ma anzitutto il ritratto dei moti, dei vari strati sociali dell'epoca, dei tanti riti delle classi dominanti e delle antiche sofferenze degli strati pi bassi. Italia, XIX secolo. Philippe Besson, I giorni fragili di Arthur Rimbaud Guanda Isabelle Rimbaud conosce pochissimo il suo celebre fratello Arthur: si sono scambiati lettere mentre lui trafficava in Abissinia, ma si sono visti molto di rado. Quando per lui torna in Francia gi gravemente ammalato, lei ad accoglierlo e ad accudirlo, prima a Marsiglia e poi nelle Ardenne in cui entrambi sono nati, e infine nelle ore ultime dell'agonia, quando la verit nuda e spietata si fa largo nelle pieghe dei momenti estremi della vita del poeta. Dando anima e fiato alla voce femminile di Isabelle, Philippe Besson ripropone in maniera suggestiva e inquieta il ritratto di un uomo ancora giovane ma gi lacerato dalla sofferenza. Francia, XIX secolo.

53

Libba Bray, Una grande e terribile bellezza bellezza Elliot Fine Ottocento. Alla morte della madre, la sedicenne Gemma Doyle, trascurata da un padre schiavo del laudano, lascia Bombay dove ha trascorso l'intera infanzia per un severo e cupo collegio femminile appena fuori Londra, la Spence Academy. Qui, dopo molti tentativi, riesce a entrare nell'esclusivo gruppo formato dalla potente Felicity, la vezzosa Pippi e l'imbranata Ann. Dopo il primo periodo di permanenza, costellato di noiose lezioni, rigida disciplina e soprattutto oscure visioni (nonch dalla presenza di Kartik, un giovane misterioso e seducente che l'ha seguita fin dall'India e l'avvisa di non dar retta ai sogni che la funestano), Gemma scopre un diario segreto che le svela l'esistenza dell'Ordine, una congrega di sole donne dedite alla magia e alla ricerca di universi paralleli dove tutto possibile. Assieme alle amiche, e nonostante la ferma opposizione di Kartik e di altri a lui vicini, la ragazza intenzionata a saperne di pi, a ribellarsi alle regole che la vorrebbero studentessa modello, a raggiungere la grotta nascosta dove l'attende un destino imprevedibile e dove alcuni pressanti interrogativi troveranno finalmente un chiarimento. Et di lettura: da 14 anni. India-Inghilterra, XIX secolo Geraldine Brooks, I custodi del libro Neri Pozza La storia dell'Haggadah di Sarajevo, un manoscritto sopravvissuto all'Inquisizione e a tutte le persecuzioni sofferte da sempre dagli ebrei, un libro che simboleggia la forza stessa della vita che si oppone alle tenebre della morte. Un romanzo storico che come una spy story ricostruisce la strabiliante vicenda di uno dei libri pi preziosi della civilt umana. I nazisti volevano rubarlo, durante la guerra civile serbo-bosniaca ha rischiato di essere distrutto, stato oggetto di vili scambi e truffe, ha attraversato secoli e paesi ed arrivato fino a noi integro, grazie all'amore di alcuni giusti: i custodi dell'Haggadah di Sarajevo. Europa, XX-XV secolo Lucia Bruni, Il segreto di Raffaello Flaccovio Dario Autunno 1898. Querciaio, un paesino etrusco in collina, a poche miglia da Firenze, una sorta di affresco "vivente" con i ritmi della vita quotidiana, i popolani con il loro "fresco parlato", i loro costumi, le loro storie che si intrecciano con quelle dei signori del luogo e con i fermenti della "grande storia" e le lotte per le prime rivendicazioni sociali. Nel paese avvengono due delitti e l'indagine condotta in modo insolito da Esterrina, una giovane contadina, assieme a don Pietro, parroco del paese. Fanno da sfondo alla storia una contessa eccentrica e curiosa, un ispettore attempato, ma soprattutto il "coro" dei paesani, o meglio delle paesane, che nel vernacolo di fine Ottocento commentano fatti e personaggi come sulla scena di un teatro. Al centro del mistero, una delle opere pi famose di Raffaello: "La Madonna della Seggiola". Italia, XIX secolo Jaume Cabr, Le voci del fiume La Nuova Frontiera La sera del 18 ottobre 1944 il maestro e falangista Oriol Fontelles viene ucciso durante un'incursione dei maquis. Solo i testimoni di questa morte conoscono l'inconfessabile segreto che la circonda. Quando sessant'anni dopo Tina Bros scopre nella vecchia scuola, nascosti dietro una lavagna, i quaderni di Oriol, non immagina che questo ritrovamento riporter alla luce un segreto che rimasto custodito per mezzo secolo. Rivivr con Oriol la sua tragica relazione con la bella ed enigmatica Elisenda Vilabr, il suo coinvolgimento con il regime franchista e il tardivo riscatto, ma non solo. Come delle ombre riaffiorano dalle nebbiose valli dei Pirenei, le storie, gli odi, gli amori e i tradimenti di un tempo segnato dal fanatismo e dalla passione. Sentimenti antichi che sopravvivono ad un passato che non mai passato. Con straordinaria abilit stilistica Jaume Cabr alterna i piani temporali, e come un direttore d'orchestra, crea una storia polifonica che attraverso le voci e le vicende dei personaggi mette a nudo la verit storica dell'impossibilit di dimenticare e perdonare. Spagna, XX secolo

54

Alessandro Cannevale, , La foglia grigia Einaudi Perugia, luglio 1877. L'ispettore Verbasco ha studiato poco, gli costa fatica leggere e scrivere. Ma come poliziotto non lo batte nessuno. Tocca a lui e a Boeris, potente uomo dei Servizi, mandato dalla Capitale, fermare l'assassino di due giovani donne. Sono state trovate dentro la cinta delle mura, nude e sventrate, con le orribili tracce di un supplizio bizzarro. Una storia di "servette e puttane", secondo le autorit locali, ma l'algido Boeris sa che si tratta di un affare di Stato. E ora l'assassino comincia a colpire anche nell'alta societ... Intanto entra in citt, con grande clamore, il poeta Giosue Carducci, "irresponsabile mazziniano". Anche lui rester impigliato in un meccanismo antico, potente e inarrestabile. cominciato un gioco vasto, di cui non si vede la fine. Italia, XIX secolo William C. Carter, Proust in love Castelvecchi "Proust in Love" una documentata e affascinante biografia erotica che rivela tutti i lati carnali e sentimentali della vita di un maestro del Novecento: "L'unica consolazione quando sono veramente triste amare ed essere amato". Il giovane Proust facile a innamorarsi, ma si consuma per la gelosia, perch sceglie amori irraggiungibili. Fin dall'adolescenza le sue passioni diventano contraddizioni: una sessualit bramata ma negata, riconosciuta ma frustrata, perversioni anche estreme celate dietro uno stile di vita socialmente rispettabile. Uomo affamato di compagnie e di attenzione, ma con la paura di essere giudicato per la sua omosessualit, Marcel traduce le sue relazioni clandestine e suoi amori non corrisposti nelle numerose lettere scritte agli amici, per il bisogno di condividere sentimenti che il resto del mondo doveva ignorare. Il suo tormento per i giovani di cui si innamora diventa una sconsiderata dissipazione finanziaria, che lo porta a dilapidare una fortuna. I suoi fallimenti sentimentali, che hanno compromesso un equilibrio gi logorato dall'impossibilit di accettarsi, si sono trasformati nelle pagine pi memorabili de "Alla ricerca del tempo perduto" un'imponente epopea popolata di personaggi vivi, proprio perch animati da un fuoco vero. Cos, grazie alla sua umanit imperfetta, dolorosa e ironica, Proust giunge a varcare la soglia del genio. Francia, XIX-XX secolo. Rita Charbonnier, , La strana giornata di Alexandre Dumas, Piemme Quella sarebbe stata una giornata come tutte le altre per Alexandre Dumas, se non fosse stato per una bizzarra vecchia che gli aveva proposto di leggergli gli astri per l'anno successivo, il 1844. Dopo i primi convenevoli, infatti, si era accorto che l'indovina non aveva alcuna intenzione di parlargli dell'oroscopo, ma che aveva una storia da raccontare, la propria. Per una volta sarebbe stato lui lo spettatore. Tutto aveva avuto inizio a Modigliana, in Romagna, dove la madre della chiromante, Vincenza, l'aveva data alla luce e l'aveva chiamata Maria Stella. In breve, per, Vincenza si era accorta che l'accenno di chioma scarlatta e i piccoli occhi di cielo della neonata non potevano venire n da lei n da Lorenzo, suo marito, entrambi neri come la pece. Quella non era sua figlia. Ma quando aveva provato a parlare dei suoi sospetti, nessuno le aveva creduto, e Vincenza si era vista costretta a frugare in lungo e in largo la casa, e a chiedere ai vicini; era arrivata addirittura a interrogare il signor Conte. La scoperta sull'origine della bambina era stata sconcertante, ma Vincenza si era confidata solo con la piccola Maria Stella che, dopo tanti anni, aveva deciso di mettere Dumas, il grande scrittore, a parte di quello scandalo che avrebbe potuto minare dalle fondamenta l'intero regno di Francia. Quella era stata una strana giornata per Alexandre Dumas e la storia che aveva udito sarebbe diventata fonte di ispirazione per uno dei suoi capolavori. Italia, XIX secolo

55

Tracy Chevalier, Quando cadono gli angeli Neri Pozza Gennaio 1901, il giorno dopo la morte della regina Vittoria i Watherhouse e i Coleman, due famiglie londinesi, si incontrano al cimitero, dove confinano le rispettive tombe di famiglia. Lavinia Watherhouse e Maud Coleman hanno entrambe cinque anni e diventano subito amiche. E' attraverso i loro differenti sguardi che apprenderemo gli eventi dei dieci anni successivi, fino all'avvento al trono di Edoardo VII: l'adulterio del marito di Kitty Coleman, la distruttiva relazione di Kitty con il signor Jackson, il suo impegno nel movimento delle suffragette, le tragedie che si abbattono sulle due famiglie, le speranze, i sogni, le delusioni del mondo nuovo. Inghilterra, XX secolo. Susanna Clarke, Jonathan Strange e il signor Norrell: romanzo Longanesi All'inizio dell'Ottocento, della magia inglese rimangono quasi solo leggende come quella di Re Corvo, il grande mago capace di fondere la sapienza delle fate con la ragione umana. Ma dalle regioni del Nord un tempo visitate da elfi e folletti appare il signor Norrell, capace di far parlare le statue della cattedrale di York: la notizia sembra segnare il ritorno della magia in Inghilterra, e Norrell si trasferisce a Londra per offrire i suoi servizi magici al governo, impegnato nella guerra contro Napoleone. Ma una profezia parla di due maghi che faranno rinascere la magia inglese. Uno dei due maghi Norrell. E l'altro chi ? Il romanzo pubblicato in due versioni, con copertina bianca e con copertina nera. Inghilterrra, XIX secolo. Wilkie Collins, Foglie cadute Fazi Pubblicato nel 1879, questo romanzo tra gli ultimi di Collins, amico intimo di Dickens e tra i pi pagati autori vittoriani. Al centro del racconto, Claude Amelius Goldenheart, eroe socialista che viene bandito dalla comunit e rispedito nella nativa Inghilterra, dove conoscer le miserie della vita e, tra mille peripezie, incontrer l'amore. La ricostruzione della societ inglese di fine Ottocento accurata e non mancano i toni sarcastici, in una narrativa polifonica che esplora i registri del grottesco, del comico e del melodrammatico. Inghilterra, XIX secolo. Danila Comastri Montanari, La campana dellArciprete: saga contadina con delitto Hobby & Work Ai tempi del papa-re, nella cella campanaria di una pieve non lontano da Bologna viene trovato il cadavere di una giovane contadina. Don Priamo Gasparri, il parroco che il Vaticano guarda con sospetto, non crede che Amelia - "bella anche troppo" - sia morta per disgrazia. Vuole scoprire l'assassino per salvargli l'anima e per liberare il suo gregge da quell'ombra di violenza. Nell'indagine l'aiuta Cesare Cantalupi, medico giacobino perseguitato dalle autorit perch pratica la vaccinazione contro il vaiolo. Sar questa strana coppia a inseguire la verit, tra partite di tressette e discussioni su Napoleone e la nuova scienza. Italia, XIX secolo.

56

Danila Comastri Montanari, Giulio Leoni, Ombre e nebbie Aliberti I delitti delle dodici porte di Danila Comastri Montanari presenta la Bologna del 1446, fatta di viuzze strette e tortuose, gallerie buie quanto maleodoranti, cortili e canali ricchi d'acqua. E di officine ricavate dai piani bassi delle case, nelle quali si filava la seta. Proprio uno dei setaioli, Masotto Lucchini, viene trovato assassinato a Porta Mascarella, crudelmente infisso ad un albero di fico. Ma molti altri ammazzamenti stanno sconvolgendo la citt. Il trionfo della volont di Giulio Leoni ambientato nella Norimberga del 1934, dove la prima delirante apoteosi del nazismo, il Congresso del Partito Nazionalsocialista, prende forma. Leni Riefenstahl, la bella ed enigmatica regista amica del Fhrer e dei gerarchi, chiamata all'importante prova di fissare l'evento in un grande documentario che esalti la potenza dell'adunata attraverso la potenza dell'immagine. Ma la morte di una giovane operatrice, Marthe Venger, ritrovata cadavere ai piedi della finestra della sua camera d'albergo, complica la situazione. Suicidio, disgrazia O forse qualcosa di pi inquietante. La bobina girata da Marthe infatti misteriosamente scomparsa dall'archivio delle riprese giornaliere. Che cosa si nasconde in quel nastro di celluloide? Cosa o chi ha ripreso Marthe, che non avrebbe dovuto inquadrare? Italia, XV secolo. Germania, XX secolo. Danila Comastri Montanari, Ricette per un delitto. 10 racconti gialli Hobby & Work Dieci racconti gialli che hanno come tema centrale la cucina e il cibo. Il primo racconto ambientato nel 1596 nella campagna romana, l'ultimo nel 2006, passando per la Venezia del '700, le Langhe piemontesi e la Toscana del XX secolo e cos via. Ogni racconto si conclude con la ricetta di un piatto tradizionale attorno al quale imperniato il racconto, e alcune curiosit gastronomiche relative al periodo storico e alla zona geografica in cui ambientata la storia. Italia, XVI-XVIII-XX-XXI secolo Giuseppe Conte, La casa delle onde Longanesi Quando nel luglio del 1822 il poeta inglese Percy Bysshe Shelley, non ancora trentenne, muore in un naufragio al largo di Viareggio, nessuno pensa, nemmeno tra i suoi amici pi intimi, che la causa possa non essere stata una tempesta: nessun mistero quindi, forse soltanto un po' di imprudenza e inesperienza. Ma sulla costa ligure, solo con i suoi dubbi, c' invece chi crede che qualcosa di misterioso possa essere davvero accaduto: un giovane comandante di Lerici, ex ufficiale della Marina napoleonica ormai rassegnato alla Restaurazione, che non ha resistito al fascino del giovane poeta inglese. un uomo solo e deluso, che per non riesce a mettere da parte i suoi dubbi e comincia a coltivare una propria indagine privata. Italia, XIX secolo. M. Rosa Cutrufelli , D'amore e d'odio Frassinelli L'autrice racconta il nostro Novecento. attraverso le voci di sette personaggi, che dalla prima guerra mondiale al 31 dicembre del 1999 riescono a restituirci con immediatezza, quasi in presa diretta, le fasi salienti di un tempo che passato ma insieme ancora preferite dentro la nostra vita. A rendere la lettura ancor pi avvincente il legame che corre attraverso queste voci: un vincolo di sangue, d'affetto e di ideali che parte da due sorelle, l'una crocerossina volontaria durante la Grande Guerra, l'altra militante socialista nella Torino di Gramsci e dei Consigli. Italia, XX secolo

57

Federico De Roberto, La paura E/O Nelle trincee della Prima guerra mondiale, il fuoco inesorabile di un cecchino nemico uccide, uno a uno, i soldati che tentano di raggiungere un posto di vedetta sguarnito; col numero dei morti cresce il panico dei vivi che lo scrittore rende facendo ricorso alle immagini della pi cruda fisiologia, nonch alle diverse tipologie dei fanti e soprattutto alle diverse parlate dialettali. Pubblicato nel 1921, "La paura" il pi crudo fra i racconti che Federico De Roberto dedic al primo conflitto mondiale; ed il frutto pi aspro e il pi memorabile esito dell'ultima produzione del prolifico autore dei "Vicer", addirittura fra le prove pi eminenti di tutta la sua opera. Un canto del cigno, meglio ancora un ruggito: di rabbia impotente, di sorda protesta. La rappresentazione dei fanti che marciscono nelle trincee impietosa, aliena da concessioni alla retorica patriottarda o populista. Questo spaccato estremamente veritiero del paese reale non ha certezze da difendere n messaggi da diffondere, e di un solo sentimento depositario: quello della "paura" pi atroce, vale a dire di un immane sgomento di fronte alla guerra, di fronte all'obbligo di uccidere e di farsi uccidere. Italia, XX secolo Federico De Roberto, I vicer Einaudi La nobile famiglia siciliana degli Uzeda dilaniata da accaniti contrasti d'interesse che oppongono il principe Giacomo, duro e avido, al dissoluto conte Raimondo, il cinico e corrotto don Blasco al nipote Ludovico, monaco libertino, e alla sorella, donna Ferdinanda. Alle beghe di fratelli e parenti, sullo sfondo degli avvenimenti che segnano l'unit d'Italia, si aggiunge la lotta che tutti insieme sostengono per conservare gli antichi privilegi e la posizione di dominatori (nonostante il naufragio di alcuni singoli, come don Eugenio, finito in miseria). Cos don Blasco pronto ad approfittare della soppressione dei conventi per acquistare beni ecclesiastici; il vecchio don Gaspare non esita a fingere simpatie liberali, riuscendo a farsi eleggere deputato; Consalvo, l'ultimo degli Uzeda, si mescola a faccendieri corruttori pur di farsi eleggere a sua volta. Infine Giulente, giovane patriota, che nonostante il matrimonio con una Uzeda non ottiene la sperata promozione sociale, incarna il naufragio degli ideali della borghesia liberale. Italia, XIX secolo E. L. Doctorow, La marcia Mondadori Il 23 dicembre 1864 il generale William Tecumseh Sherman scriveva ad Abraham Lincoln una lettera in cui definiva la citt di Savannah, in Georgia, il suo "regalo di Natale". Mai Natale era stato pi sanguinoso. La caduta di Savannah infatti era l'estremo frutto della campagna nota con il nome di "marcia al mare" iniziata da Atlanta, messa a ferro e fuoco nel novembre dello stesso anno. "La marcia" il racconto di quelle sessanta miglia di violenza e di quei sessantamila veterani dell'Unione agli ordini di un uomo la cui tenacia spesso diventa crudelt. Intorno alle operazioni militari Doctorow dipinge un affresco di una civilt in fuga: schiavisti, schiavi, uomini, donne, ricchi e poveri, accomunati dalla furia di una guerra civile che cerca la sua epica e trova solo sangue e distruzione. Georgia, XIX secolo. Per Olov Enquist, Il libro di Blanche e Marie Iperborea Albori del Novecento, Parigi, un crinale storico, artistico e scientifico di portata rivoluzionaria. Marie Curie e la sua assistente, Blanche Wittman, un tempo paziente prediletta del celebre dottor Charcot, stanno terminando la ricerca che porter alla scoperta del radio. Profili di una galleria straordinaria di interpreti e testimoni: August Strindberg e Sigmund Freud, ancora studente, spettatori delle teatralizzazioni che Charcot dirigeva per le sue tesi, Pierre Curie, gi Nobel per la fisica, Einstein e Paul Langevin, che diventer l'amante di Marie, ma anche i caf di Montmartre che celebravano in quegli anni la "Danse des fous" di Jane Avril, un tempo come Blanche internata alla Salptrire e ora musa di Toulouse Lautrec. Il libro delle domande che Blanche scrive altro non che un interrogarsi sconvolgente sulla natura profonda dell'amore, sulle connessioni che legano arte, scienza, rivelazione e vita. Francia, inizio XX secolo.

58

Per Olov Enquist, Il medico di corte Iperborea Johann Struensee, medico tedesco originario di Altona, fu chiamato alla corte di Danimarca, nel diciottesimo secolo, per prendersi cura di Cristiano VII, assurto giovanissimo al trono e promesso sposo all'inglese Caroline Mathilde. Cristiano una personalit complessa: di un'intelligenza visionaria, inesperto di ogni cosa, compreso l'amore incarnato dalla giovane moglie, terrorizzato da tutto e farebbe volentieri a meno del suo ruolo. Viene considerato un pazzo, ma il suo precettore di idee illuministe vuol farne un riformatore, liberando il popolo danese dall'oppressione di una monarchia oscurantista e crudele. Danimarca, XVIII secolo. Noah Gordon, Il signore delle vigne Rizzoli Linguadoca, 1874. Il giovane Josep Alvarez lavora da quattro anni nell'azienda agricola di monsieur Mends, quando riceve la notizia della morte del padre. Ritorna cos nel suo villaggio in Catalogna, per scoprire che il fratello vuole disfarsi della vigna paterna e che Maria del Mar, la donna che amava, si sposata e ha avuto un figlio. Josep ha un'ambizione: produrre un vino degno di quelli francesi; e mentre cerca, tra mille difficolt, di realizzare il suo sogno, il passato da cui Josep era fuggito quattro anni prima - un passato di disordini, lotte di successione, assassini politici - si ripresenta per riscuotere il suo tributo. Francia, XIX secolo Hans M. Enzensberger, Hammerstein o dell'ostinazione. Una storia tedesca Einaudi La sera del 3 febbraio 1933, a Berlino ebbe luogo una cena a suo modo storica: Adolf Hitler incontr per la prima volta nella sua veste di neo-cancelliere i maggiori esponenti della Reichswehr. Fra questi, discendente di un'antica famiglia aristocratica, il generale Kurt von Hammerstein-Equord, che durante la Repubblica di Weimar aveva fatto una brillante carriera sino a diventare nel 1930 - capo di stato maggiore dell'esercito tedesco. Un uomo di destra, che considerava Hitler un confusionario non particolarmente pericoloso. Nel corso della cena, tuttavia, il Fhrer espose senza mezzi termini quali erano i suoi veri obiettivi: instaurazione di una dittatura all'interno del paese, ricerca di "spazio vitale" a oriente. Il discorso di Hitler fece radicalmente cambiare opinione a Hammerstein che un anno dopo rassegn le dimissioni: da quel momento in poi divenne - pur nella pi assoluta segretezza - il punto di riferimento della resistenza anti-hitleriana che condusse al fallito attentato del 20 luglio 1944. La moglie e i sette figli sono gli altri protagonisti di questa straordinaria vicenda non solo tedesca: i maschi sono tutti coinvolti in forme di resistenza, vivono in clandestinit, le figlie si legano al Partito comunista. Nell'ultima parte del libro l'autore accosta narrazioni, "chiacchierate" postume con i protagonisti, commenti su fatti storici, documenti d'archivio in gran parte inediti. Germania, XX secolo Valerio Evangelisti, Antracite Mondadori Sono trascorsi dieci anni dalla fine della Guerra Civile, e gli Stati Uniti sono preda della cupidigia di potenti gruppi industriali. Pantera, misterioso pistolero-stregone messicano, viene assoldato come sicario da una setta terroristica operante tra i minatori irlandesi della Pennsylvania, e non tarda a rendersi conto che dietro ci che appare un rudimentale conflitto sociale operano forze che si battono senza esclusione di colpi per la conquista dell'intero paese. Ma dovr compiere un lungo e tortuoso itinerario prima di capire che a confronto sono due diverse anime dell'America, e che quella che vincer lascer la sua impronta sui secoli a venire. Davanti a tutto ci, anche un pistolero cinico e spietato pu rivelarsi agente del bene. Stati Uniti, XIX secolo.

59

Valerio Evangelisti, Black flag Mondadori "Non un romanzo consolante. La cavalcata infernale di una banda di irregolari sudisti, durante la guerra civile americana, vuole essere metafora per esplorare lo scatenarsi della violenza generato dal pi radicale vuoto di valori. Analogamente, la proiezione della stessa violenza in un futuro remotissimo, o il suo recupero in un passato tanto recente da fondersi con l'attualit, intendono segnalare una patologia psichica di dimensioni sociali, che nel deserto emotivo e nell'assenza di solidariet trova il proprio fondamento. In tutte queste dimensioni diventa apocalittico fattore di distruzione. Ripeto, non un romanzo consolante. Credo alla funzione della narrativa come elettroshock, unica via per smuovere le coscienze." (V.E.) Stati Uniti, XIX secolo. Valerio Evangelisti, Il collare di fuoco Mondadori Valerio Evangelisti ripercorre la formazione del Messico come stato moderno in un romanzo storico di ampio respiro. Dalla rivolta dei messicani in Texas nella met dell'Ottocento la vicenda si dilata, spostandosi in Messico per abbracciare la lotta di Benito Jurez contro Massimiliano d'Austria, la dittatura di Porfirio Daz, la modernizzazione forzata del paese, le rivolte contadine, le stragi e le deportazioni di indigeni, fino ad arrestarsi alla soglia della rivoluzione. Filo conduttore, il rapporto contraddittorio di odio e amore tra Messico e Stati Uniti; ma anche il lento formarsi di un'identit nazionale e di una cultura unitaria adatta a darle espressione. Il tutto visto attraverso le vicende di molti personaggi (spesso realmente vissuti). Messico, XIX secolo. Valerio Evangelisti, Il collare spezzato spezzato Mondadori "Il collare di fuoco", il primo romanzo di questa serie storica narrava la formazione, nell'arco di un cinquantennio, del Messico come Stato moderno. Con questo secondo romanzo, la storia va avanti e procede implacabile col suo carico tumultuoso di nuove speranze, nuove vittorie e sconfitte, nuove leggende e nuovi eroi. Come sempre al centro della trama i rapporti burrascosi tra le vicende del Messico e le mire del pi ingombrante dei Paesi vicini: gli Stati Uniti d'America. Evangelisti narra l'evento centrale di una storia plurisecolare: la Rivoluzione messicana, con tutti i suoi leggendari piccoli e grandi protagonisti, con i suoi mille eroismi, le mille miserie e le enormi contraddizioni che un evento tanto rilevante finisce per scatenare. Esauritisi gli eventi tempestosi legati alla fase rivoluzionaria, nasce uno stato costituzionale che ben presto dovr cercare a tutti i costi di darsi un minimo di stabilit economica e politica. Fino alla nazionalizzazione, sotto la presidenza di Lazaro Cardenas, dell'industria petrolifera che restituisce al Messico il necessario controllo sulla pi preziosa delle sue risorse e che pone termine a un'epoca di violenza. Messico, XIX secolo. Richard Flanagan, Solo per desiderio Frassinelli 1841: in una remota colonia penale della terra di Van Diemen, una vivace bimba aborigena si mette in posa per un ritratto. stata adottata dal Governatore dell'isola, sir John Franklin, e da sua moglie, lady Jane. La piccola Mathinna un esperimento per la coppia per dimostrare che anche i selvaggi possono essere civilizzati. Ma l'esperimento destinato a ribaltare la loro tesi, perch in realt dietro la persona pi civile pu nascondersi il pi selvaggio degli uomini... Mathinna finir vittima innocente di un desiderio primitivo, poi allontanata come marchio della vergogna. E il suo destino sar segnato tragicamente. 1854: nella Londra vittoriana Charles Dickens, l'autore pi popolare del momento, viene contattato da lady Jane per riabilitare la memoria del marito, la cui fatale spedizione tra i ghiacci polari alla ricerca del mitico passaggio a nord-ovest macchiata dal sospetto di cannibalismo. Chi era veramente quell'esploratore tanto celebrato? E chi veramente Charles Dickens? Dietro l'immagine pubblica si rivela a poco a poco la natura di un uomo maturo consumato dal desiderio di amore. Per soddisfare quella sete, lo scrittore ceder all'attrazione per la giovane interprete della sua ultima pice teatrale. Dickens e lady Jane, paladini della rispettabilit e intransigenti sostenitori della supremazia della ragione sul sentimento, non possono tenere nascoste le loro passioni pi profonde. Perch il prezzo da pagare troppo alto. Australia-Inghilterra, XIX secolo

60

Wolfram Fleischhauer, Il libro che cambi il mondo Longanesi Germania, 1780. In un Paese frammentato in una miriade di principati, nel quale arde sotto le ceneri una lotta sotterranea fra spiriti illuminati, sette religiose e bande criminali, Nicolai Rschlaub, giovane aiutante del medico condotto di Norimberga, si ritrova a dover indagare su una serie di morti inquietanti. Tutte le vittime presentano uno strano rigonfiamento alla base del polmone sinistro, sebbene siano decedute di morte violenta. Cos'ha a che fare con tutto ci la serie di enigmatici attacchi incendiari alle carrozze postali che trasportano le ristampe non autorizzate dei grandi editori settentrionali? E quali misteri nasconde la sensuale ragazza coinvolta in un macabro ritrovamento? Germania, XIX secolo. Ken Follett, Una fortuna pericolosa Mondadori La misteriosa morte di un giovane studente, erede di un cospicuo patrimonio, mette in moto una spirale di intrighi e vendette destinata a durare pi di vent'anni e nella quale viene coinvolta una dinastia di banchieri consumata dall'ambizione e dalla cupidigia. Un romanzo ambientato nell'Inghilterra vittoriana, nel quale l'autore descrive una dura guerra economica combattuta a colpi di delitti, ricatti e torbide passioni. Inghileterra, XIX secolo. Ra Galanaki , Il secolo dei labirinti E/O Vera protagonista del romanzo "Il secolo dei labirinti" di Rea Galanaki, una delle maggiori scrittrici greche contemporanee, Creta, l'isola del labirinto mitologico e dei labirinti familiari, storici e politici, le cui luci e le cui ombre si contrappongono a quelle del "secolo dei Lumi", riecheggiato nel titolo. Cento anni di storia greca ed europea: dal 1878, quando Creta si trova ancora sotto il giogo ottomano, al 1978, dopo la fine della dittatura militare, all'alba di una nuova era. Tappe del labirinto: la scoperta di Cnosso da parte dell'archeologo dilettante Minos Kalokerins, precursore di Sir Evans; una donna scomparsa durante una terribile strage; un omicidio che sotto le spoglie del conflitto politico cela un'antica faida familiare; una citt, Iraklio, gi Megalo Kastro, che cambia pelle. Filo conduttore nel labirinto dei fatti: una famiglia immaginaria, a sua volta un labirinto in miniatura, le cui vicissitudini si intrecciano a quelle degli altri labirinti. L'affresco dipinto dalla scrittrice si apre a comprendere ogni vicenda umana: come essa stata vissuta, registrata, ascoltata da protagonisti e comparse, e come essa si sarebbe potuta svolgere. Grecia, XIX-XX secolo Amitav Ghosh, Mare di papaveri Neri Pozza Cuore di questa saga epica, l'Ibis, un veliero che, negli anni Quaranta del XIX secolo, solca le acque tumultuose dell'Oceano Indiano per combattere la guerra dell'oppio, il conflitto che, con il trattato di Nanchino, sanc la definitiva espansione dell'impero britannico nei mercati d'oltremare e che fu scatenato dalla Compagnia delle Indie orientali per rovesciare lo squilibrio della bilancia dei pagamenti tra Gran Bretagna e Cina, favorevole decisamente in quegli anni a quest'ultima. Nel suo avventuroso viaggio, l'Ibis reca a bordo un'umanit davvero straordinaria: marinai, clandestini, braccianti, galeotti, un raja in rovina, una vedova sfuggita alle dure costrizioni del suo clan, uno schiavo americano liberato, un orfano europeo dallo spirito libero. A mano a mano che i legami con le origini si affievoliscono, e i contorni delle vite precedenti sbiadiscono, i passeggeri e i membri dell'equipaggio cominciano a considerare se stessi "fratelli di navigazione". Oceano Indiano, XIX secolo

61

Adrien Goetz, Lodalisca perduta LIppocampo La Dormiente di Napoli un nudo mitico nella storia della pittura. Capolavoro di Ingres, svanito nel nulla. Le sue tracce si sono perse dopo la caduta di Murat e il ritorno dei Borboni a Napoli. Nella Parigi dell'epoca romantica, sugli sfondi della baia di Napoli e della campagna romana, i pittori, affascinati dalla leggenda, si mettono a cercarla. Chi era il modello? Dove si trova il quadro? Tre diari conducono l'inchiesta: a detta delle firme, il primo sarebbe la tarda confessione di Ingres, l'altro il ricordo appassionato di Corot, il terzo, scritto nel segreto degli atelier, l'opera di un artista sconosciuto, allievo di Gricault. Secondo romanzo del giovane Adrien Goetz, consacrato da due premi letterari in Francia. Francia-Italia, XIX secolo. Kenneth Grahame, Let doro Adelphi Si entra in questo libro come varcando i cancelli invisibili dell'infanzia: dentro vi troviamo Edward, Harold, Selina, Charlotte e il narratore: cinque bambini in una casa di campagna inglese verso la fine dell'Ottocento, pronti a difendere con il coltello fra i denti qualcosa che non sanno neppure essere la felicit. Intorno a loro gli zii e altri adulti di passaggio: sono "gli Olimpii", esseri che insistono nel dedicarsi a patetiche, irragionavoli e incongrue occupazioni, quando potrebbero fare ben altro: "Avrebbero potuto sguazzare tutto il giorno nello stagno, inseguire i polli, arrampicarsi sugli alberi coi pi impeccabili vestiti della festa; erano liberi di comprare polvere pirica alla luce del sole, di sparare palle di cannone e di far esplodere mine sul prato: ma loro non se lo sognavano nemmeno". I ragazzi, invece, gustano ogni attimo disponibile per gettarsi in attivit inebrianti: scavalcare muri in camicia da notte; sfogliare il Libro delle Fate; perseguitare volatili; trasmettere bigliettini amorosi; offrire bomboloni fantasma a viaggiatori invisibili; scegliere una dama a cui votarsi. E soprattutto complottare senza tregua, attizzare una complicit iniziatica e uno spirito di sedizione che pu manifestarsi nello scivolare lungo la ringhiera delle scale come nell'offrire un topo morto a una signora o nel fuggire in barca lungo il fiume, cercando - e naturalmente trovando, la Principessa. Ovvio presupposto, per questi ragazzi, che la vita consista soprattutto nel "far finta" - e che, a sua volta, il "far finta" sia il modo pi sicuro per entrare in contatto con le cose che 'ci sono'. Sanno che il frutteto un "luogo prodigioso abitato dai folletti", sanno che i personaggi pi fascinosi che si trovano nei libri esistono proprio perch se ne parla nei libri, riconoscono subito certe "sillabe magiche" in parole come "grotta","trabocchetto", "forziere", "lingotti d'oro", "dobloni". Inghilterra, fine XIX secolo. Luigi Guarnieri, I sentieri del cielo Rizzoli Calabria, 1963. Sulle montagne remote della Sila, nello scenario mitico di una natura maestosa e selvaggia, lo squadrone di cavalleria guidato dal maggiore Albertis insegue una banda di ribelli capitanati da uno spietato guerrigliero contadino, Evangelista Boccadoro. L'intero sud in fiamme, e gruppi di combattenti armati sono in rivolta contro l'esercito calato nel meridione dopo la spedizione dei Mille e la caduta dei Borboni per annettere le regioni dell'ex Regno delle due Sicilie a una nuova nazione: l'Italia. La prima guerra combattuta dallo stato italiano un conflitto etnico scandito da atrocit e massacri, stupri, fucilazioni e migliaia di morti fra i banditi, i militari e la popolazione civile. E cos anche il duello ossessivo e tragico fra il maggiore Albertis e Boccadoro semina una lunga scia di sangue in una terra arcaica, misteriosa e dilaniata da una povert sconvolgente. E soprattutto, agli occhi dei soldati italiani, abitata da un popolo di barbari superstiziosi e primitivi che non vogliono sottomettersi alle leggi della civilt. Italia, XX secolo

62

Joanne Harris, Il fante di cuori e la dama di picche Garzanti Effie, moglie del pittore Henry Chester, era solo una bambina quando lui l'ha scelta come suo soggetto preferito e ha iniziato a plasmarla ed educarla. Ora sembra la sposa ideale ma, spesso malata, lenisce le sue sofferenze con il laudano e stringe amicizia con Fanny, matresse di una casa di appuntamenti presentatale dall'amante. Dieci anni prima la figlia di Fanny, Marta, era stata uccisa proprio il giorno della visita settimanale di Henry Chester al bordello. Insieme, Fanny e Effie decideranno di vendicarsi, di far valere i propri diritti senza risparmiare il ricorso allo spiritismo. Dall'autrice di "Chocolat" una storia densa di fascino e complicit ambientata nell'Inghilterra vittoriana. Inghilterra, XIX secolo. Robert Hicks, Una carezza nella polvere Sperling & Kupfer, il 1864 e Carrie McGavock, bench straziata dalla morte dei tre figli nella carneficina della Guerra Civile americana, trova un motivo per continuare a vivere. Nella sua piantagione decide di accogliere un ospedale da campo, dove si prende cura dei feriti, diventando per loro madre e sorella. L'incontro con Zachariah Cashwell, anche a lui provato dal feroce conflitto, risveglia in lei sentimenti che credeva sopiti e le d la forza di strappare all'oblio migliaia di corpi frettolosamente sepolti sul campo di battaglia, accogliendoli nel suo cimitero personale. Basata su una storia vera, la vicenda di una figura femminile fuori dal comune, che ha fatto proprio il valore inestimabile della memoria. America, XIX secolo. Hortense De La Gndara Serristori, Memorie di Hortense Baldini Castoldi Dalai Dal 1927 alla fine della seconda guerra mondiale, la Contessa Serristori tenne un diario sotto forma di lettera aperta alla nipotina appena nata perch, una volta grande, conoscesse le vicende dell'estesa famiglia e, soprattutto, la storia di quegli anni visti da chi li aveva vissuti in prima persona, da protagonista. Il suo diario un vortice di nomi, di regnanti, di nobili, di ambasciatori, di politici, di intellettuali; una ridda di parenti sparsi in tutta Europa, un turbine di luoghi, Firenze, Roma, Berna, Parigi, Madrid, New York, la Palestina. Accetta il fascismo come baluardo contro il pericolo comunista. Il diario si chiude con la visione di un'Italia distrutta, ma anche con la consapevolezza amara della fine di un'epoca e di una societ. Europa, XX secolo Carolina Invernizio, La vendetta d'una pazza - romanzo storico sociale Mursia A otto anni di distanza da Il bacio duna morta Carolina Invernizio pubblica il seguito dei quella fosca vicenda (1894). La truculenta storia si svolge sullo sfondo di una Toscana cimiteriale che ricorda, per atmosfera, i quadri funerei di certo romanticismo: sin dallinizio riappaiono i personaggi del romanzo precedente, che subito sono coinvolti in una fantasmagoria di colpi di scena, di finzioni, di travestimenti degni di Fregoli. La lotta fra il Bene e il Male (impersonati dallangelica Clara e dalla perversa Nara) alla fine si conclude drammaticamente fra cadaveri e terribili trasformazioni, non senza tuttavia fra tanti orrori un lampo di luce, di speranza redentrice: la lacrima di pentimento che scende a solcare la guancia della sciagurata Nara. Italia, XIX secolo.

63

Claude Izner, La donna del Per Lachaise Nord Parigi, 1890. Victor Legris abituato a veder sfilare gente di ogni tipo nella sua libreria in rue des Saints-Pres. Ma non si aspettava certo l'irruzione di Denise, la domestica della sua ex amante Odette de Valois. La ragazza sconvolta: aveva un appuntamento con la sua padrona al cimitero del Pre-Lachaise, presso la tomba del marito della donna, morto da poco per un'epidemia di febbre gialla in Colombia; giunta presso la cappella di famiglia, per, la cameriera non ha trovato altro che un foulard di seta. Anche a casa non c' traccia di Odette: la camera da letto desolatamente vuota, nonch cupa, severa e luttuosa al pari del cimitero, adorna com' di candelabri, drappi neri e inquietanti libri di pratiche magiche e negromanzia. Da qualche tempo, infatti, Madame de Valois si interessa di spiritismo, una pratica che si sta diffondendo rapidamente nella capitale. Ma Victor Legris, il cui scetticismo pari alla sua curiosit e al suo acume, non affatto convinto che la sparizione sia legata a forze occulte e inizia a indagare. Sullo sfondo di una citt palpitante, lanciata fervidamente verso il progresso e percorsa da "un'aria nuova, quella di tutte le libert", ma al contempo ricca di segreti, contraddizioni e zone d'ombra, Victor si trover alle prese con una serie di misteriosi omicidi, opera di un criminale dalle abilit sorprendenti. Francia, XIX secolo. Jane Johnson, Il decimo dono Longanesi Che cosa lega tra loro i destini di due donne lontane nel tempo? Una, Catherine, ha solo diciannove anni quando viene rapita e fatta schiava dai corsari berberi nel luglio del 1625, l'altra, Julia, una ragazza dei giorni nostri, con una complicata e dolorosa situazione sentimentale. Tra Inghilterra, Cornovaglia e Marocco, tra passato e presente, i percorsi di vita delle due donne s incroceranno pi vote, in modi inattesi e sorprendenti, cosi come sorprendente e inatteso l'amore che cambier per sempre le loro esistenze... Inghilterra-Cornovaglia-Marocco, XVII- XXI secolo Judith Lennox, Tutte le mie sorelle Corbaccio Nell'Inghilterra della Belle poque e delle suffragette in rivolta per la conquista delle libert e dei diritti delle donne, quattro sorelle, Iris, Marianne, Eva e Clemency, lottano per realizzare i loro sogni. Quando la ventiquattrenne Marianne incontra il raffinato e avvenente Arthur Leighton a un ballo, capisce di aver trovato l'amore della vita. Passano gli anni e Iris, ormai abbandonate le sue aspirazioni a un matrimonio "importante", diventa infermiera in un ospedale londinese. Eva si innamora di Gabriel Bellamy, un artista che conduce una vita da bohmien, e al contempo perde la sua determinazione a diventare artista a sua volta. Per curare la madre invalida, Clemency resta nella casa di famiglia, mentre i sogni di Marianne, confinata in un avamposto dell'impero britannico con un marito crudele e pericoloso, si tramutano in un incubo e solo l'amore per il figlio e il ricordo struggente della madre e delle sorelle le danno la forza per sopravvivere. Ma la tempesta della guerra travolge l'esistenza di tutti e Iris, Marianne, Eva e Clemency si troveranno nella condizione di ricominciare daccapo, di liberarsi dei vincoli che le tenevano legate al passato e di scoprire l'amore... Inghilterra, fine XIX secolo. Judith Lennox, Un passo nel buio Corbaccio India, 1914. La giovane e splendida Elizabeth Ravenhart rimane improvvisamente vedova con un figlio appena nato dal suo matrimonio con il ricco e avvenente Jack Ravenhart. La suocera Cora la convince a rientrare in Inghilterra dove, non appena possibile, lei e II nipotino la raggiungeranno. Ma in realt Cora Ravenhart non ha affatto intenzione di restituire il piccolo Frazer alla madre e i disperati tentativi di Bess di far ritorno in India verranno crudelmente troncati dall'inizio della Grande Guerra. Vent'anni dopo, un giovane bussa alla porta di Ravenhart House a Edimburgo: Bess, che si costruita una nuova vita con un altro uomo da cui ha avuto tre figlie, si trova di fronte a Frazer, ormai adulto, pieno di rancore nei confronti di una madre che l'ha "abbandonato" e determinato a rivendicare il suo possesso sulla casa di famiglia... India-Inghilterra, XX secolo

64

Valeria Lenzi Bonfiglioli, Quando le rondini EdiGi Quando le rondini una raccolta di racconti autobiografici, quasi un romanzo del ricordo sullinfanzia serena di una bambina nata negli anni Cinquanta nella periferia di una citt come Bologna, che dopo la guerra si riapre con speranza alla vita. La bambina dello Stadio, cos si chiama la zona in cui vive, attigua al vecchio Littoriale, sboccia alla vita, che guarda curiosa e che impara a conoscere attraverso le persone che la circondano e le proprie piccole esperienze di ogni giorno. Scopre mondi nuovi, si affaccia a spaccati di vita vissuta che la coinvolgono e le aprono finestre sul vario panorama dei sentimenti e sulle nuove strade e prospettive che lattendono nel suo percorso umano. Sullo sfondo di questa specie di diario si stagliano profili di personaggi che sembrano usciti dalla trama di un film, il film della vita vissuta: lamabile ed energico Mariano uomo tranquillo delle montagne e delle pianure, il sovversivo e irrequieto Ruggero, Gina tragicamente sfortunata, contessa per un giorno soltanto, Elisa la BellAnadreina della citt dei canali, Fioravante eroico partigiano adolescente. Nelle storie raccontate ci sono talvolta luoghi e paesaggi reali di una Bologna che non esiste pi, o che la modernit ha trasformato, appartenenti ormai alla storia: la citt dacqua coi suoi canali assiepati di lavandaie, il Littoriale delle gare datletica, gli sfondi storici tragicamente tristi del centro cittadino durante le repressioni della seconda guerra mondiale, la leggerezza dei luoghi di ritrovo come i cinema allaperto delle spensierate serate del primo dopoguerra. Italia, XX secolo Charles Lewinsky, La fortuna dei Meijer Einaudi Nell'Ottocento gli ebrei svizzeri erano confinati in due villaggi. Uno di questi Endingen, dove vivono felicemente il probo commerciante di bestiame Salomon Meijer e la sua famiglia. Una sera del 1871 alla loro porta si presenta un lontano cugino che afferma di essere stato ferito nella battaglia di Sedan e di volersi stabilire dai suoi unici parenti. Nessuno in quella pacifica casa intuisce quanti cambiamenti porter quell'estraneo nelle loro esistenze. Perch Janki, cos si chiama il giovane, s un po' sbruffone, ma ha anche il fiuto degli affari e molto spirito di iniziativa, e quindi nel giro di pochi anni non solo avr sposato una delle ragazze di casa ma sar il padrone di un fiorente negozio di stoffe francesi a Baden, la citt pi vicina. Dopo questo primo sommovimento, seguiremo i membri della famiglia Meijer per oltre settant'anni e quattro generazioni, e capiremo perch un battesimo pu impedire l'amore fra due giovani e come sia possibile che, quando il mondo ebraico in tutta Europa verr scompaginato, un medico omosessuale non pi giovanissimo possa trovare del tutto inaspettatamente moglie e due figli. Svizzera, XIX secolo. Maureen Lindley, Il diario segreto di Gioiello dOriente Neri Pozza E il 1914 in Cina. Gioiello d'Oriente una principessa manci, figlia del principe Su. Ha solo otto anni, ma ha gi un carattere irrequieto e ribelle che indispettisce Su e sua madre Yuzu, la quarta concubina e la seconda donna pi bella nella famiglia del principe. Scoperta un giorno mentre spia il padre in intimit con una quattordicenne, l'insolente bambina viene spedita in Giappone dal fratello di sangue del principe: Kawashima Naniwa, discendente di un'antica famiglia e capo di un impero mercantile. Di qui ha inizio la sua strabiliante vita nelle corti e nelle citt d'Oriente. Gioiello d'Oriente diventer, infatti, Kawashima Yoshiko, figlia adottiva di Kawashima Naniwa. All'et di quindici anni sar sedotta dall'anziano padre di Kawashima, Teshima, per essere introdotta alla femminilit e preparata ai doveri di moglie. Diventer una delle amanti del patrigno, che la tratter con estrema brutalit, ma Yoshiko non disdegner affatto il suo modo crudele e freddo di fare sesso; finir tra le braccia di uomini di prestigio e di potere e rimarr incinta; si unir in matrimonio col principe della Mongolia, Kanjurjab;ma scapper dal suo rozzo e deprimente paese dopo aver sedotto Jon, suo cognato; raggiunger Shanghai, la capitale del lusso e del divertimento in quegli anni in Cina, e l si imbatter nel capitano dell'esercito giapponese Tanaka e ne sar l'amante; e, infine, diventer una spia del Giappone. Basato sulla storia vera di Kawashima Yoshiko, principessa orientale realmente. Cina-Giappone, XX secolo

65

Grazia Livi, Lo sposo sp oso impaziente Garzanti Una carrozza in viaggio da Mosca verso la tenuta di Jasnaia Polyana. A bordo Lev Tolstoj e la sua fresca sposa, di vent'anni pi giovane di lui. Sono due persone molto diverse, forse troppo. Lui un uomo impetuoso, un nobile e un soldato di valore, uno scrittore di grande talento, insomma una personalit eccezionale da molti punti di vista. Lei una ragazza sensibile, dall'apparenza fragile, affascinata e intimidita. Quel viaggio nuziale e quella notte saranno un dramma e una rivelazione: le nature dei due sposi verranno immediatamente messe a nudo, in quelle ore si riverberano interi i loro destini. Mosca, XIX secolo. Rosetta Loy, Nero Nero lalbero dei ricordi, azzurra laria Einaudi La storia inizia nel 1941 e termina negli anni Sessanta. Al centro c' la guerra e il suo stravolgimento epocale. Il suo impatto su una famiglia felice, fino a quando un solco nero non divider il "prima" dal "dopo". Le vicende del romanzo seguono quelle dei personaggi, tutte intrecciate tra loro con un movimento nel tempo che ha pi a che fare con i ritmi della memoria che con quelli della Storia. Si passa dai primi mesi di guerra, quando l'atmosfera ancora inconsapevolmente euforica, ai giorni pi bui dell'occupazione tedesca, per risalire alle battaglie in Nordafrica, raccontate in modo folgorante grazie anche al ritrovamento di un diario inedito. Infine si torna alle speranze del dopoguerra, per chi aveva ancora qualcosa in cui sperare. Italia, Nordafrica, XX secolo Sndor Mrai, Liberazione Adelphi Dicembre 1944. L'armata rossa sta per completare l'accerchiamento di Budapest. L'antivigilia di Natale una ragazza di venticinque anni, Erzsbet, che gi da mesi vive braccata, sotto falsa identit, riesce a trovare un nascondiglio per il padre: il vecchio, un celebre scienziato a cui gli squadroni fascisti delle croci frecciate danno la caccia, verr murato, insieme ad altre cinque persone, in una cantina grande quanto una dispensa. Erzsbet, invece, scender nello scantinato del palazzo dove vive, insieme a tutti gli abitanti di quello e di altri palazzi dei dintorni. Ci rimarranno per quattro settimane, quanto durer il terribile assedio, mentre sopra le loro teste infuriano i combattimenti. In quel mondo sotterraneo maleodorante e caotico, in una "promiscuit da porcile", mentre fra la gente ammassata sui materassi si scatenano tensioni sempre pi acute, Erzsbet aspetta "qualcosa". Qualcosa che si riassume in una parola: liberazione. Tra poco i russi saranno qui, pensa, e tutto cambier. Finalmente, nella notte fra il 18 e il 19 gennaio, vedr la sagoma del primo russo stagliarsi sotto la porta: ma quell'incontro sar ben diverso da come se l'era immaginato. Scritto in meno di tre mesi nell'estate del 1945 e rimasto inedito fino al 2001, il romanzo una testimonianza bruciante dell'orrore che un'intera citt ha vissuto nei mesi dell'assedio dei sovietici, dei bombardamenti degli Alleati, sottoposta ai rabbiosi rastrellamenti degli sconfitti. Ungheria, XX secolo Michele Mari, Io venia pien dangoscia a rimirarti Marsilio Recanati 1813. In un austero palazzo un ragazzo tiene un diario nel quale riporta le conversazioni e le azioni del fratello di un anno maggiore, Tardegardo Giacomo... Il libro ripropone il tema del doppio - quello che ha il suo prototipo nel "Dottor Jekyll e Mr. Hyde" realizzando tuttavia con riscontri biografici, filologici e linguistici, una specie di apocrifo leopardiano. Italia, XIX secolo.

66

Takashi Matsuoka, La profezia della dama Shizuka Sperling Paperback Nel cruento Giappone dell'Ottocento, a Emily Gibson, una missionaria americana, tocca in sorte un compito insolito: tradurre nella sua lingua la storia del clan Okumichi, avvolta in un alone di leggenda per il terribile dono della preveggenza di cui dotato un membro in ogni generazione. Piano piano, Emily dipana l'epopea della dinastia con l'aiuto di Genji, l'ultimo signore, un uomo conturbante e temibile. E ad aggravare i turbamenti della giovane si aggiunge un ulteriore elemento, uno scrigno di pergamene che sembrano come le altre, ma contengono messaggi indirizzati... proprio a lei. Eppure risalgono a cinque secoli prima, scritti da una donna misteriosa, cos imbevuta di potere profetico da essere considerata una strega. Giappone, XIX secolo Mara Meimardi, Le streghe di Smirne E/O Le streghe di Smirne" un romanzo tutto al femminile. Storie d'amore e matrimoni intrighi e gelosie popolano un microcosmo di donne sullo sfondo del mondo degli affari e della politica, dominio incontrastato degli uomini. La narrazione prende avvio nel momento in cui Maria, una giovane donna d'oggi, riceve in eredit un piccolo baule pieno di libri e trattati di magia. Il sostegno metafisico del libro il credere nel ripetersi del ciclo della vita, in una continua alternanza di morte e rinascita. Meimaridi parla di magie e intrighi, di profezie e amori, di gelosie e iatture con ironia e leggerezza, affidando a una narrazione scorrevole e seducente la rievocazione di un mondo lontano ed esotico. Grecia, XX secolo. Anchee Min, L'imperatrice Orchidea Corbaccio Sono gli ultimi giorni dell'Impero cinese. Il commercio di oppio con l'Europa sta corrodendo il potere della dinastia Ch'ing. Orchidea, una diciassettenne di famiglia aristocratica ma povera, si ritrova improvvisamente alla ribalta quando viene scelta come concubina dell'Imperatore. L'ingresso nella Citt Proibita la porter in un mondo regolato da rigidi rituali in cui, dietro una facciata immacolata, si celano tradimenti e omicidi. Le centinaia di concubine sono disposte a qualunque cosa pur di dare un figlio all'Imperatore e diventare cos imperatrici. Decisa a non cadere vittima di gelosie e inganni, Orchidea riesce a sedurre l'Imperatore e ad accrescere il suo potere. La Cina, per, si sta sgretolando e lei sar l'ultima imperatrice. Cina, XIX-XX secolo. Marco Missiroli, Il buio addosso Guanda In un piccolo paese dell'Alta Provenza, immerso in un paesaggio viola per le spighe della lavanda e azzurro per il mare che si scorge in lontananza, vige nell'Ottocento una triste tradizione, che impone agli abitanti di uccidere i bambini che nascano deformi. Ma una bambina zoppa viene segretamente risparmiata. E il romanzo racconta la sua storia segnata dalla diversit, il suo diventare una donna diversa in un mondo che la tiene prigioniera, avvolta dal buio che la ferocia degli altri, nella loro normalit, le getta addosso. Solo l'amore del padre, gli incontri con alcuni altri personaggi marginali come lei e la curiosit di guardare il mondo da dietro una finestra la terranno in vita: e apriranno la strada al suo riscatto. Perch dal buio che visto e creato solo dagli altri, ci si pu, prima o poi, liberare. Francia, XIX secolo.

67

Alan Moore, La voce del fuoco BD Dopo avere rivoluzionato il mondo del fumetto con "Watchmen" e "V for Vendetta", Alan Moore si impone nel campo della narrativa con "La Voce del Fuoco", un gigantesco affresco composto da dodici storie, raccontate da altrettanti personaggi, in un arco di tempo di seimila anni. Moore dirige questo bizzarro coro con una straordinaria abilit nella mimesi linguistica, che lo rende capace di parlare (e pensare) come un giovane uomo delle caverne, un emissario dell'impero romano, un vecchio crociata, una suora sfiorata dalla mano di Dio... Ciascuna storia un passo avanti in un intrigante cammino verso la scoperta dei segreti di una terra e di un popolo. Rifacendosi alla tradizione del "Puck il folletto" di Kipling, delle "Vite immaginarie" di Schwob e della "Storia universale dell'infamia" di Borges. Alan Muore viaggia nel tempo mescolando fatti e ipotesi. Inghilterra, dalla preistoria al Novecento Joseph OConnor, La moglie del generale Guanda Mentre la Guerra civile americana ormai alla fine, a Redemption Falls, la capitale di un immaginario territorio di frontiera nel Nordovest degli Stati Uniti, James O'Keeffe fatica a svolgere il ruolo di governatore, abbandonato da Washington e guardato con sospetto dai suoi rudi concittadini. Irlandese di nascita, con un rocambolesco passato da oppositore della Corona britannica, O'Keeffe sposato con un'ereditiera di New York, la bella e ombrosa LuciaCruz McLelland. Il loro matrimonio - un'unione tormentata, cui sono dedicate alcune delle pagine pi intense del romanzo - per in crisi da un pezzo. Quando, dopo anni di separazione, Lucia decide comunque di raggiungere il marito nei selvaggi territori del West, trova non solo un uomo spaesato e distante, ma anche, con lui, un misterioso ragazzino, probabilmente uno dei tanti orfani del conflitto. N lei n O'Keeffe - figura eroica e feroce, capace di grandezza e di meschinit, vero emblema di un periodo tempestoso e cruento - possono immaginare che, dal Sud al Nord, una giovane donna stia attraversando il paese alla ricerca proprio di quel ragazzino, in un lungo viaggio che avr conseguenze sorprendenti sulla loro vita e sul destino di molte altre persone. Stati Uniti, XIX secolo. Guillaume Prvost, Jules Verne e il mistero della camera oscura Sellerio Sospinto dalla curiosit per il sensazionale, e dalla necessit di sbarcare il lunario, il giovane Jules Verne comincia a indagare sull'omicidio di uno spiritista. E inciampa su altri due cadaveri, ognuno col medesimo rituale. Nella Parigi di Napoleone III - quartieri Haussmanniani della nuova borghesia e bassifondi dell'ultima plebe, mode mesmeriste e tecnologia - Jules scopre en passant il gusto per l'avventura e per le invenzioni. Francia, XIX secolo. Brunella Schisa, La donna in nero Garzanti Parigi, 1868: Eduoard Manet conosce Berthe Morisot, una ragazza di buona famiglia, che vorrebbe fare la pittrice. Il pittore attratto e affascinato da Berthe, che diventer la modella di una straordinaria serie di ritratti: sono quadri che colpiscono, raramente un uomo ha saputo guardare una donna con uno sguardo cos profondo, raramente forse mai un uomo ha saputo restituire con questa intensit i diversi aspetti del femminile. Quello che lega Edouard e Berthe un rapporto intenso, carico d'erotismo anche se prima di consumare la loro passione dovranno vincere mille resistenze, le loro e quelle dell'ambiente che li circonda. Francia, XIX secolo.

68

Brunella Schisa, Dopo ogni abbandono Garzanti Una piovosa sera di novembre, un colpo di pistola. Una donna, ancora bella, ferita dal suo giovane amante. Evelina Cattermole, una delle personalit pi affascinanti e discusse dell'Italia unita di fine Ottocento. "Un'anima furiosa sotto le spoglie di una seducente signora bionda", dicevano di lei. Circondata da un alone di scandalo, dal giorno in cui suo marito uccise un uomo in duello per difendere il suo onore. Odiata o ammirata perch, giornalista e scrittrice in una societ dominata dai maschi, era riuscita ad affermarsi con lo pseudonimo di Contessa Lara. Quel colpo di pistola scaten la curiosit di un intero paese. Secondo alcuni la Contessa Lara era una donna libera e indipendente, nel lavoro come nell'amore, una paladina dell'emancipazione e della libert femminile. Per altri era solo una donnaccia, poco pi d'una prostituta, che metteva in pericolo i buoni costumi della societ. L'Italia si divise: la Contessa Lara, vittima o colpevole? Italia, XIX secolo Arthur Schnitzler, Giovinezza a Vienna : autobiografia SE Questa l'autobiografia che copre gli anni giovanili di Arthur Schnitzler, dal 1862 al 1889. Redatta tra il 1918 e il 1919, essa uscita postuma per volont dell'autore. Nella postfazione al libro, Friedrich Torberg scrive di queste memorie: "La loro forza persuasiva suscita tanta pi meraviglia in quanto si tratta in modo evidente e inequivocabile di note frammentarie; esse giungono solo fino al ventisettesimo anno di vita dell'autore, ossia fino al periodo che immediatamente precede gli inizi veri e propri della sua carriera letteraria. Austria, XIX secolo. Antonio Scurati, U na storia romantica Bompiani 1848. La rivoluzione infiamma l'Europa. Milano insorge contro la dominazione austriaca. In soli cinque giorni un popolo conquista la libert, una nazione nasce, un uomo e una donna si amano perdutamente. Per farlo, tradiscono tutti, rimanendo fedeli soltanto a se stessi, alla terribile purezza di un sentimento assoluto. 1885. Il senatore del Regno d Italia Italo Morosini riceve un manoscritto anonimo. Quelle pagine, con la violenza del rinculo di una fucilata, lo sospingono indietro di quarantenni, al momento fatidico in cui un manipolo di giovani male armati alz le barricate per le strade di Milano e sconfisse l'esercito pi potente del mondo, abbattendo a sassate l'aquila dell'impero asburgico. Ma in quelle pagine si racconta anche la bruciante passione d amore che travolse la bella Aspasia, allora musa della rivolta, ora fedele e remissiva moglie del senatore. In un mondo invecchiato, in un'Europa insanguinata dal terrorismo anarchico, quando tutte le illusioni sembrano perdute e tutte le passioni spente, il destino picchia alla porta per la resa dei conti. Intrecciato a un potente quadro del nostro Risorgimento - l'epoca pi eroica e dimenticata della nostra storia - ambientato e scritto come un romanzo ottocentesco, "Una storia romantica" parla in realt di noi, di come, straziati da una dolorosa precariet sentimentale, siamo condannati a vivere tra le rovine di un mondo che sogn gli ideali e gli amori assoluti. Italia, XIX secolo. Wilbur Smith, Gli angeli piangono TEA Una terra selvaggia e bellissima, distesa come un mantello tra il Limpopo e lo Zambesi: una terra libera come un branco di antilopi, antica come le profezie degli indigeni matabele che la rispettano, ammaliante come loro che nasconde nel suo ventre. il 1895, Ralph Ballantyne giovane, forte e non vuole rinunciare ai suoi sogni; e per questo combatte, ciecamente, le avversit della natura, lorgoglio degli indigeni, lavidit della British South Africa Company di Cecil Rhodes. E la sua guerra non finir con lui, ma sar tramandata al figlio, e al figlio del figlio Il ciclo dei Ballantyne Sudafrica, XIX secolo.

69

Wilbur Smith, Il destino del leone TEA il Sudafrica il grandioso palcoscenico sul quale Sean Courteney muove i suoi primi passi. E sono anni di libert, avventure ed esplorazioni, di amicizie, amori e scoperte. Ma poco oltre la soglia dell'adolescenza brillano gi le immagini seducenti del potere e della ricchezza, lucente come l'oro del Transvaal e candida come l'avorio degli elefanti. La terra dei suoi padri ha impresso su Sean un marchio incancellabile, assegnandogli un destino tormentoso di grandezza e solitudine. Il ciclo dei Courteney Sudafrica, XIX secolo. Wilbur Smith, Gli eredi dellEden TEA Mark Anders torna a casa. Non pi un ragazzo, ora un uomo che sopravvissuto all'inferno della Grande Guerra per ritrovare la sua terra devastata: l'Andersland, la tenuta del nonno nel cuore del Sudafrica, dove mark cresciuto libero e felice. Ora la fattoria abbandonata, la foresta stata distrutta e i pascoli immensi sono pronti per essere coltivati; il nonno gli dicono ha venduto tutto prima di morire in un incidente di caccia. Mark non pu crederci e lancia la sua sfida. E al suo fianco avr un amico: Sean, capo incontrastato e potente della potente famiglia dei Courteney. un'altra guerra quella cui chiamato Mark, nuovi sono i nemici e nuove le armi, ma l'ideale per cui battersi lo stesso: la salvezza di una terra minacciata. Il ciclo dei Courteney Sudafrica, XIX secolo. Wilbur Smith, Monsone Longanesi Tom e Dorian, due dei quattro figli di Sir Hal Courteney, salgono a bordo dell'East Indiaman, il galeone affidato al comando del padre incaricato dalla Compagnia delle Indie di domare il sanguinario pirata arabo Jangiri, il cui "regno" si estende dal capo di Buonasperanza al Madagascar. Tom si trover cos a dover affrontare, prima con il padre e poi con Sarah, la donna che ha scelto di stare al suo fianco, gli innumerevoli enigmi di un continente che esercita il suo invisibile potere su uomini e animali, mentre Dorian, costretto a una nuova esistenza e a una nuova fede, far del coraggio la sua arma e scoprir l'amore. Il ciclo dei Courteney Sudafrica, XIX secolo. Wilbur Smith, La notte del leopardo TEA Craig Mellow, scrittore di successo in crisi, accetta la missione che gli affida la World Bank e torna in patria, nello Zimbabwe. subito si trova coinvolto in un feroce conflitto di interessi in cui si scontrano senza esclusione di colpi agenti dei servizi segreti, guerriglieri, politici corrotti e due ministri del nuovo regime, avidi e astuti come due leopardi in caccia nella notte Sullo sfondo di una terra di maestosa bellezza, Craig si getter in un'avventura incalzante, vibrante di passioni, che gli restituir a poco a poco il significato, e il gusto, della vita, dell'amicizia, dell'amore. Il ciclo dei Ballantyne Sudafrica, XIX secolo.

70

Wilbur Smith, Orizzonte Orizzo nte Longanesi La vita della famiglia Courteney scorre tranquilla nella tenuta di High Weald che si trova in Africa, precisamente a capo di Buona Speranza, ma una forza sconosciuta li attira verso il cuore dell'Africa nera. Il primo a rispondere a quel richiamo sar Jim, che abbandoner il Capo e la famiglia per inseguire un sogno d'amore d'avventura intravisto negli occhi azzurri di una giovane donna perseguitata. Poi sar la volta di Tom, suo padre, che non esiter a schierarsi col figlio e a proteggere i due giovani dalle autorit olandesi. Quindi toccher a Dorian, lo zio di Jim, che far rotta verso l'Oman, la terra che vent'anni prima l'ha comprato come schiavo e ora lo reclama come condottiero. Il ciclo dei Courteney Sudafrica, XIX secolo. Wilbur Smith, Quando vola il falco TEA Quando Zouga Ballantyne e sua sorella Robyn salpano alla volta dell'Africa, alla ricerca del padre misteriosamente scomparso, sono pieni di sogni e di speranze. Ma una volta giunti nella Colonia del Capo i loro destini inevitabilmente si separano. Robyn, animata da fervore missionario e decisa a combattere la sua battaglia contro la schiavit, segue la Via degli Schiavi, Zouga, invece, temerario e senza scrupoli, si mette sulle tracce della scomparsa citt di Monomotapa e delle sue leggendarie miniere d'oro. Cos, l'avventura succede all'avventura, la scoperta s'alterna alla meraviglia, mentre ovunque aleggia, potente, quel senso di mistero di una terra sempre nuova e imprevedibile. Una terra senza regole, carica di passato e assetata di futuro, capace di ammaliare gli uomini e le donne, di cambiarli, di perderli Il ciclo dei Ballantyne Sudafrica, XIX secolo. Wilbur Smith, Stirpe di uomini TEA A quell'epoca, le miniere di diamanti di Kimberley erano un baratro profondo e circolare che si apriva, come una ferita, nella terra rossa dello scudo continentale africano. Bianchi e neri vi lavoravano dal mattino alla sera avvolti da una perenne nube di polvere. Tutti scavavano, pochi facevano fortuna, molti morivano e qualcuno diventava uomo, come Ralph Ballantyne

Il ciclo dei Ballantyne Sudafrica, XIX secolo. Wilbur Smith, Il trionfo del sole TEA 1884. Di ritorno da un viaggio sul suo mercantile, Ryder Courteney si trova intrappolato a Karthum insieme con migliaia di cittadini britannici. La citt, circondata dal deserto del Sudan e posta alla confluenza del Nilo Bianco con il Nilo Azzurro, infatti assediata dall'esercito del carismatico Mahdi che, in nome dell'Islam, ha scatenato una rivolta, deciso a cacciare per sempre gli infedeli. Amico del console inglese e delle sue bellissime figlie, Ryder rimane coinvolto nella difesa della citt e conosce Penrod Ballantyne, un capitano degli Ussari appena giunto a Karthum per una missione segreta. Cos, mentre si stringe la morsa dell'assedio, e si profila la minaccia della fame e delle malattie, i due uomini, tanto diversi quanto uniti dal senso dell'onore e della libert, si ritroveranno a lottare fianco a fianco per la propria vita e per la salvezza di coloro che amano. Nella consapevolezza che il loro destino, pi che nella spada, affidato al vero sovrano dell'Africa, a quel sole che, incurante delle vicende umane, celebra ogni giorno il trionfo di una natura eterna e invincibile... Sudafrica, XIX secolo.

71

Wilbur Smith, La voce del tuono TEA Sean Courteney sta lasciando la foresta dopo quattro anni di caccia agli elefanti; ha con s un carico d'avorio, tante incertezze e suo figlio Dirk, cresciuto alla scuola della savana. In citt, Sean trova la guerra, tra Inglesi e Boeri, ma ritrova anche l'adorazione della madre e il rancore del fratello, antiche amicizie e odi implacabili, denaro, successo e il difficile amore di Ruth. Sean deve combattere su tutti i fronti per difendere la sua vita, i suoi sentimenti e i suoi averi, sul campo di battaglia come nell'ambiente degli affari, dalle insidie di un mondo avverso, troppo stretto per un grande cacciatore libero e solitario. Il ciclo dei Courteney Sudafrica, XIX secolo. Alan Spence, Terra pura Neri Pozza il 1859 quando il giovane Thomas Blake Glover di Aberdeen giunge a Nagasaki, in Giappone. Ha viaggiato per mesi a bordo di una nave a vapore. Impiegato praticante di un agente marittimo in Scozia, Glover ha accettato l'offerta della Jardine, Mathieson & Co. di lavorare in un paese orientale ancora sconosciuto e misterioso in Europa, giusto per trovare la sua strada nel mondo e decidere della propria vita. appena sceso dalla passarella della nave e ha trovato ad accoglierlo un rappresentante della compagnia, un certo Mackenzie, un uomo cortese e sbrigativo. I due, gli unici europei ad aggirarsi nella zona del porto, camminano tra le bancarelle di fortuna del mercato di Nagasaki fatte di stuoie di paglia e canne di bamb, attirando l'attenzione di tutti. Glover, soprattutto, alto, biondo e stordito dall'ignota fragranza che aleggia nell'aria, un odore pungente di legna bruciata, oggetto di stupefatta curiosit. Glover si sente come in un sogno, dove tutto ha le tinte forti del paesaggio onirico. Ignora che quella terra diventer il Paese, la Terra pura della sua vita; e che lui, scozzese di Aberdeen, diverr un fedele alleato dei samurai che porranno fine al potere del clan Tokugawa, contribuir in maniera decisiva alla potente modernizzazione del Giappone e alla creazione dell'impero industriale Mitsubishi, sposer la figlia di un samurai, avr numerose relazioni e quattro figli da donne diverse, e, infine, amer Kaga Maki, la geisha che ispirer Madame Butterfly. Giappone, XIX secolo Blinda Starling, La rilegatrice dei libri proibiti Neri Pozza il 1859 a Londra e davanti alla legatoria Damage si appena fermata una carrozza con le ruote di un rosso fiammante, i fanali dorati e uno stemma sulla portiera. Dalla carrozza scende Sir Jocelyn Knightloey che, con la sua cerchia di amici coltiva il sogno di liberare la societ dalle "pastoie del ritegno" e della morale. Da quando la legge ha stabilito che illegale pubblicare e diffondere opere letterarie di genere immorale ma non possederle, Sir Knightloey e i suoi amici collezionano quei libri proibiti che i puritani dell'epoca vorrebbero bruciare tra le fiamme dell'inferno: il Decamerone, il Satyricon di Petronio, l'Ars Amatoria di Ovidio. A rilegare quei libri con preziose pelli e fodere scarlatte Dora Damage, la moglie di Peter Damage. L'artrite reumatica sta deformando le mani del marito e, in barba a tutte le leggi della corporazione dei legatori che vietano il lavoro alle donne, Dora ha preso il suo posto. Le sue originali rilegature suscitano l'entusiasmo di sir Knightloey e dei suoi amici. Dora comincia cos a rilegare tutte le opere proibite e galanti del gruppo con l'aiuto di Jack, un giovane apprendista, e di Din, uno schiavo nero americano condotto nel laboratorio dalla filantropica e ambigua Lady Sylvia, la moglie di Sir Knightloey. Ma non finisce forse puntualmente nei guai chi entra in una "societ del vizio"? Un'eroina moderna che non esita a infrangere le regole e i tab della Londra del XIX secolo, in cui gli ideali pi nobili si accompagnano alle miserie pi sordide. Inghilterra, XIX secolo

72

Danielle Steel, Silenzio e onore Sperling & Kupfer Agosto 1941. Hiroko, diciottenne giapponese, viene mandata dagli ambiziosi genitori in California, per completare gli studi. In America trova un mondo completamente differente da quello che ha lasciato e nel quale si integra faticosamente, finch non conosce l'affascinante professor Jenkins con cui inizia una appassionata relazione. Pochi mesi dopo un terribile evento sconvolge gli Stati Uniti: Pearl Harbour bombardata dai giapponesi e lo scoppio della guerra ha terribili conseguenze sulla vita di Hiroko. Anche lei, come altri suoi connazionali residenti in America, viene rinchiusa in un campo di concentramento... Stati Uniti-Giappone,XX secolo Lev Tolstoj, Guerra e pace Einaudi Il romanzo ha per sfondo storico gli eventi che avevano dominato i primi due decenni del secolo XIX, determinando la penetrazione in Russia delle idee della rivoluzione francese. Si intrecciano le vicende di due famiglie russe: i Bolkonskij e i Rostov, unificate da un filo conduttore rappresentato da un personaggio, il conte Pierre Bezuchov, nel quale evidente la personificazione dell'alter ego dell'autore. Attraverso la grandiosa rappresentazione di tali vicende, dosata da un realismo che stabilisce un miracoloso equilibrio tra il mondo psicologico dei personaggi e quello esteriore dei fatti della natura, Tolstoj prosegue la sua ricerca delle ragioni e dei fini della vita, ricerca serena, profonda e soprattutto vera. Russia, XIX secolo. Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo Feltrinelli Don Fabrizio, principe di Salina, all'arrivo dei Garibaldini, sente inevitabile il declino e la rovina della sua classe. Approva il matrimonio del nipote Tancredi, senza pi risorse economiche, con la figlia, che porta con s una ricca dote, di Calogero Sedara, un astuto borghese. Don Fabrizio rifiuta per il seggio al Senato che gli viene offerto, ormai disincantato e pessimista sulla possibile sopravvivenza di una civilt in decadenza e propone al suo posto proprio il borghese Calogero Sedara. Italia, XIX secolo. Anthony Trollope, La canonica di Framley Sellerio "La Canonica di Framley" appartiene al cosiddetto "ciclo del Barsetshire" dal nome della regione di ambientazione. Racconta dello sforzo di un giovane ecclesiastico, caduto in qualche perdonabile scapestratezza, per riconquistare la fiducia della sua nobile e conformista protettrice, e delle manovre parallele della sorella di lui e del figlio di lei per ottenere il consenso alle nozze. Ma rappresenta in realt, con un estraniante romanticismo senza numi e demoni, la vita di provincia in et vittoriana e quella quieta tempesta che sembra sempre minacciarla. Inghilterra, XIX secolo. Jacques Tournier, Lultimo dei Mozart: il figlio di Wolfgang Amadeus E/O Ricordate, o almeno avete sentito parlare, dell'oscurit in cui visse il figlio di Mozart? - scrive Bernard Shaw a un'amica - "Uomo gentile, musicista abile, eccellente interprete, ma irrimediabilmente soffocato dalla gloria del padre". da quella oscurit che Jacques Tournier trae la figura di Franz Xaver Mozart (1791-1844) con questo racconto che coinvolge il lettore facendogli rivivere, tutto un percorso che la storia di un progressivo affrancamento, nell'accettazione, da una ingombrante figura paterna. Dei sei figli nati da Wolfgang Amadeus Mozart e da Constanze Weber, due soltanto sopravvissero: Carl Thomas e, nato nell'anno della morte del padre, Franz Xaver appunto. quest'ultimo che troviamo all'inizio del racconto. Austria, XIX secolo.

73

Ilija Trojanow, Il collezionista di mondi Ponte alle Grazie Sir Richard Francis Burton (1821-1890) un ufficiale in servizio nelle colonie inglesi del diciannovesimo secolo. Collezionando avventure si spinge dove nessun viaggiatore aveva mai osato. Attraversa tre mondi: l'India, da Baroda al deserto del Sindh, le terre musulmane, da Alessandria d'Egitto alla Mecca, l'Africa orientale, da Zanzibar fino ai laghi Tanganica e Vittoria alla ricerca delle sorgenti del fiume Nilo. Diplomatico, spia, orientalista, traduttore (del "Kama Sutra" e delle "Mille e una Notte"), Burton fugge dalla noia del suo lavoro saziando la sua avidit di conoscenza. Riesce a confondersi perfettamente con le popolazioni che incontra: ne studia gli usi, i costumi, le lingue e i testi sacri. Una figura eccezionale, un eroe colto, un antropologo straordinariamente curioso e anticonformista. India, Africa orientale, XIX secolo. Ivan S. Turgenev, Primo amore ; Il canto dell'amore trionfante trio nfante Rizzoli Due tra i pi suggestivi racconti lunghi dell'autore delle "Memorie di un cacciatore" e di "Padri e figli" dedicati all'amore. Dalla dolcezza di un'estate nella campagna russa nella prima met del XIX secolo ("Primo amore") alla cupa atmosfera di intrigo e magia della corte di Ferrara ai tempi dell'Ariosto ("Il canto dell'amore trionfante"). L'innocente amore del giovane Vladimir per la bellissima e affascinante Zinaida, che ai suoi occhi di adolescente incarna l'ideale dell'eterno femminino; la torbida passione di Muzio che, grazie alla magia nera appresa in Oriente, vuole strappare Valeria, che ha respinto il suo amore, a suo marito Fabio. La storia di due amori difficili e impossibili. Ma anche un'analisi dell'amore vissuto come sogno, come rimpianto e anche come mezzo di formazione e della passione sfrenata che non si ferma di fronte a nulla pur di raggiungere il suo scopo. Russia, XIX secolo. Italia, XVI secolo. Catl-Johan Vallgren, Notizie sul giocatore Rubasov Longanesi San Pietroburgo, 31 dicembre 1899. Nella sua camera in affitto il giovane Rubasov riceve una visita da lui spesso sollecitata: quella del Demonio, pronto a fargli sottoscrivere il classico contratto per la cessione dell'anima. Per l'unico desiderio di Rubasov, giocatore incallito, fare una partita a carte con il signore delle tenebre. Il brivido del rischio sar la sua ricompensa. Lui perde e il Diavolo se ne va, ma l'alba del nuovo secolo ha in serbo una sorpresa per l'ancora confuso protagonista: il foglio firmato la sera precedente si rivela indistruttibile. Ha inizio cos una serie di eventi che portano Rubasov all'apice del successo e poi, inevitabilmente, in rovina... ma senza poter morire. Russia, XX secolo. Carl-Johan Vallgren, Storia di un amore straordinario : romanzo Longanesi Knigsberg, 1813. Un noto medico viene chiamato d'urgenza dalla tenutaria del bordello pi elegante della citt perch aiuti due delle sue ragazze a partorire. Una ha un parto del tutto normale, mettendo al mondo una bambina, Henrietta. L'altra muore dando alla luce un bimbo che tutti immaginano morir entro breve per la gravit delle sue condizioni di salute. Il piccolo invece dimostra da subito di possedere un'energia straordinaria, e sopravvive. I due bambini crescono insieme e tra loro si crea un legame strettissimo che non si spezza neppure quando, a dieci anni, vengono separati. Passeranno altri dieci anni fitti di avventure prima che si ritrovino e scoprano di amarsi di un amore straordinario, che nemmeno la morte riesce ad annientare. Russia, XIX secolo.

74

Miklos Vamos, Il libro dei padri Einaudi Nel 1705 - anno in cui si verifica la prima di una serie di eclissi solari che seguiranno passo passo il procedere degli eventi - lo stampatore ungherese Cornelius Csilag ritorna dalla Germania nella terra dei padri. Ha cos inizio una vicenda testimoniata dalle pagine di un librodiario tramandato di generazione in generazione. La famiglia Csillag, i cui primogeniti hanno la facolt di rivedere il passato pi remoto e di scrutare il futuro, via via coinvolta in tutte le turbolenze di tre secoli di storia ungherese: dalle lotte per l'indipendenza, alle due guerre mondiali, allo stalinismo e infine al 1999, quando per l'Europa centro-orientale si aperta una nuova era e l'ultimo esponente della famiglia decide di raccontare tutta la storia. Ungheria, XVII-XX secolo. Giovanni Verga, I malavoglia Mondadori Al centro della narrazione sta la "Provvidenza", la barca pi illustre della letteratura italiana, la pi vecchia delle barche da pesca del villaggio. La vicenda ruota intorno alla sventura dei Malavoglia, innescata proprio dal naufragio della "Provvidenza" carica di lupini presi a credito. Si snoda cos tutta una trama straordinariamente complessa che non abbandona mai lo svolgersi doloroso del dramma. Il quale una serie di rovesci, colpo su colpo contro i Malavoglia, ogni volta che a forza di rassegnazione e coraggio riescono a rialzarsi dal colpo precedente. Italia, XIX secolo. Giovanni Verga, MastroMastro -don Gesualdo Mondadori Ambientato nella Sicilia di fine 800 il romanzo narra la vicenda di un manovale, mastro-don Gesualdo appunto, che riuscito a 'farsi' da solo, divenendo ricco con il proprio lavoro, e che appunto per questo verr odiato da tutti, trattato ora con disprezzo ora con ironia da molti dei suoi compaesani, che vedranno in lui un nemico, colui che diventato 'superiore' pur essendo umile come loro. Italia, XIX secolo. Giovanni Verga, Una peccatrice Gruppo editoriale Fabbri-Bompiani-Sonzogno-Etas Il giovane Pietro Brusio, studente di legge e scrittore in erba nella scenografica Catania di met Ottocento, rimane affascinato dall'elegante contessa di Prato Narcisa Valdesi, trovandosene perdutamente innamorato e sull'orlo della disperazione per l'irraggiungibilit di tal donna che vivea pei piaceri, della quale il lusso era il bisogno come l'aria il bisogno dell'uomo. Superando con il suo genio artistico le convenzioni sociali si introduce a pieno titolo in quel mondo aristocratico fin allora a lui precluso e riesce a vincere il cuore della donna, fino ad un epilogo inaspettato e tragico. Italia, XIX secolo. Serena Vitale, L'imbroglio del turbante Mondadori Negli anni che precedono di poco la Rivoluzione francese dalle terre cecene si leva la predicazione di un misterioso "Sheykh Mansur" ("il Vittorioso"), nuovo profeta-guerriero che chiama alle armi contro i russi. Mentre schiere di "montanari" raggiungono il suo esercito da tutto il Caucaso, l'Europa segue con attenzione le vicende di Mansur, il giovane "Pastor Vittorioso" di cui le formidabili armate di Caterina II non riescono ad aver ragione. La sua guerra santa pu mettere a rischio la fragile pace tra l'Impero ottomano e quello russo, sconvolgere l'intero assetto europeo. Di Sheykh Mansur scrivono diffusamente alcune gazzette italiane. Nel 1786 riferiscono una voce clamorosa: Mansur sarebbe in realt un rinnegato di origine piemontese, Giovanni Battista Boetti. Era lui il "Fanatico", il profeta di un nuovo Islam puro e combattivo? Caucaso, fine XVIII secolo.

75

Susan Vreeland, L'amante del bosco Neri Pozza Vera e propria icona, prima di Georgia O'Keeffe e Frida Kahlo, dell'arte del secolo scorso, Emily Carr nacque in Canada, nella Columbia britannica. Appartenente al celebre Gruppo dei Sette, artisti canadesi che propugnavano un ritorno della pittura alla bellezza della natura, Emily, come Artemisia Gentileschi e come numerose altre donne protagoniste della storia dell'arte, condusse un'esistenza segnata dal drammatico conflitto con le ottuse convenzioni sociali e i pregiudizi dell'epoca. Lei, donna bianca della buona societ vittoriana, amava vivere tra le trib indiane della Colombia britannnica, e condividerne lo stile di vita "selvaggio". Il ritratto di una donna che cercava di catturare nell'arte il cuore selvaggio della vita. Canada, XIX secolo. Susan Vreeland, Ritratti dartista Neri Pozza Fili di storie che si sovrappongono a una storia pi ampia, quella degli artisti che prevalentemente nella Francia di fine Ottocento rivoluzionarono lidea di pittura. Da Van Gogh a Czanne, fino a Manet, Renoir e Monet; artisti divenuti icona di unepoca e di un modo di sentire e vivere larte. Susan Vreeland ne propone altrettanti ritratti, focalizzando il punto di vista di chi vissuto accanto a loro e con loro ha vissuto passioni, sentimenti, ossessioni. Ecco allora storie come quella di Alcie Hosched, che viene condotta da Claude Monet davanti al ritratto agghiacciante della moglie morente, e riceve la proposta di dormire con lui in quella stessa stanza dove Camille spirata. O come quella di Suzanne Manet, che alla morte del marito ribattezza i suoi dipinti con titoli che alludono alle amanti di lui, ritratte in quei quadri. Francia, XIX secolo. Susan Vreeland, La vita moderna Neri Pozza il 1880 a Parigi e Pierre-Auguste Renoir, i pennelli nella mano destra e l'astuccio ereditato da Claude Monet nella sinistra, appena giunto sulla terrazza della Maison Fournaise, una locanda amata dagli artisti dove si pu mangiare, dormire o affittare una barca. Alphonsine Fournaise, la figlia del padrone della locanda, l'ha condotto fin l per mostrargli un tratto della Senna dove le due rive offrono un paesaggio incomparabile allo sguardo di un pittore. La blusa a righe e il costume da bagno aderente sulle sue curve procaci, Alphonsine allarga le braccia davanti alla meraviglia che si spalanca non appena scosta la tenda a righe grigie e rosso corallo. Le canoe affiancate lungo la riva spiccano sul verde scuro dell'acqua. Sulla riva orientale una locanda, con i muri bianchi e il tetto di tegole rosse, illuminata dal sole pomeridiano. Pi a valle, un cantiere si allunga sul fiume circondato di barche, e qua e l si vedono case di contadini accoccolate accanto ai loro orti. In che modo Renoir potrebbe ritrarre quel magnifico luogo in cui la citt incontra la campagna? Dipingendo alla maniera degli impressionisti una scena da ballo su una delle rive? Oppure una gita in barca con poche, veloci pennellate? Cos Susan Vreeland immagina, nelle pagine che seguono, la nascita di una delle opere fondamentali dell'impressionismo, Il pranzo dei canottieri, un quadro in cui Renoir celebra se stesso come il pittore per eccellenza della joie de vivre, del sentimento gioioso della vita. Italia, XIX secolo. Rebecca West , La famiglia Aubrey Mattioli 1885 Primo romanzo di una Trilogia, "La famiglia Aubrey" ripercorre le travagliate vicissitudini di una famiglia di artisti, in un universo dove niente semplicemente quello che sembra, tra visioni profetiche del futuro e fantasmi del passato. Rebecca West restituisce una versione romanzata della sua infanzia, tra musica, politica e preoccupazioni finanziarie. I destini della famiglia Aubrey s'intrecciano in un flusso narrativo che scorre impetuoso tra i ricordi, evocando le tensioni sociali e le inquietudini di un'Europa alle soglie del Novecento. Europa, XX secolo

76

Stephen Wright, Amalgamation polka Einaudi Nato nel 1845 in una famiglia di convinti abolizionisti nello stato di New York, Liberty Fish si ritrova a sedici anni con la giubba blu dell'esercito dell'Unione. Sua madre Roxana lo ha educato ai nuovi ideali liberali dopo che lei stessa, ragazza del profondo Sud, era scappata da una famiglia ostinatamente chiusa nella difesa dei propri valori. Liberty attraversa l'immenso Paese a piedi, in un viaggio epico tra fiumi canali campi e pianure, lungo le terre devastate del Sud fino all'antica piantagione di famiglia, dove il nonno di Liberty, schiavista convinto, compie empi esperimenti di eugenetica per cancellare i negri dalla faccia della terra. E il ragazzo sar costretto a confrontarsi con la stessa maniacale grettezza che qualche decennio prima aveva messo in fuga sua madre. Stati Uniti dAmerica, XIX secolo Marguerite Yourcenar, Care memorie Einaudi A vent'anni, Marguerite Yourcenar aveva tratteggiato un immenso romanzo storico che abbracciava, trasfigurate dalla fantasia, tutte le generazioni della sua famiglia, ma solo negli anni '70 questo progetto prese forma. "Care memorie" inizia dal racconto della sua nascita per dilatarsi, a ritroso nel tempo, fino al XVI secolo, tessendo la storia di un gruppo di personaggi che copre, come una rete, tutto un territorio: le Fiandre. Dietro questa ricostruzione, che al contempo storia e romanzo, vi il tema della felicit, che mette in gioco il senso stesso del mondo, rispecchiato nell'immagine, cara alla Yourcenar, del Labirinto. Belgio, XX-XVI secolo

77