Sei sulla pagina 1di 5

N. 00063/2014 REG.PROV.CAU. N. 00088/2014 REG.RIC.

R E P U B B L I C A

I T A L I A N A

Il Tribunale Amministrativo Regionale per l' Abruzzo (Sezione Prima)

ha pronunciato la presente
ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 88 del 2014, proposto da: Fondazione Piccola Opera Charitas Onlus, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentata e difesa dagli avv. Tommaso Marchese, Alessandra Rulli, con domicilio eletto presso lAvv. Fabrizio Marinelli in L'Aquila, via Leonardo Da Vinci, 25;

contro Regione Abruzzo, in persona del Presidente p.t., Commissario ad Acta per la realizzazione del Piano di rientro dai disavanzi del Settore Sanita' della Regione Abruzzo, rappresentati e difesi per legge dall'Avvocatura Distrettuale dello Stato, domiciliata in L'Aquila, Complesso Monumentale S. Domenico; dott.ssa Barbara Mascioletti, rappresentata e difesa dall'avv. Roberto Colagrande, con domicilio eletto presso lo studio di questultimo in L'Aquila, alla via Ulisse Nurzia 26 - Pile; Azienda Unita' Sanitaria Locale di Teramo, rappresentata e difesa dall'avv. Pietro Referza, con domicilio eletto presso lAvv. Lucio Leopardi in L'Aquila, alla via Pescara, 2/4; per l'annullamento previa sospensione dell'efficacia, - della nota 20 novembre 2014, n. 28840, del dirigente della Regione avente ad oggetto convocazione per la sottoscrizione del contratto 2013 per lerogazione delle prestazioni riabilitative ex art.26 legge 833/78, nella parte in cui convoca la ricorrente per la sottoscrizione del contratto per la sola sede di Chieti e non per la struttura di Giulianova; - ove occorra, della nota dellAzienda sanitaria di Teramo 12 novembre 2013 n. 48416/12, con la quale la Asl di Teramo ha informato il Comune di Giulianova e la Regione Abruzzo ( nonch per conoscenza il Comando dei carabinieri) in ordine ad alcune carenze riscontrate

presso la struttura di Giulianova; Visti il ricorso e i relativi allegati; Visti gli atti di costituzione in giudizio di Regione Abruzzo in persona del Presidente p.t. e del Commissario ad Acta per la Realizzazione del Piano di rientro dai disavanzi del Settore Sanita' della Regione Abruzzo, della Dott.ssa Barbara Mascioletti e dell Azienda Unita' Sanitaria Locale di Teramo; Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente; Visto l'art. 55 cod. proc. amm.; Visti tutti gli atti della causa; Ritenuta la propria giurisdizione e competenza; Relatore nella camera di consiglio del giorno 26 febbraio 2014 la dott.ssa Paola Anna Gemma Di Cesare e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale; Vista la nota 11 febbraio 2014, n. 6301, con la quale il Comune di Giulianova comunica al Commissario ad acta lavvenuta presentazione da parte della odierna ricorrente del cronoprogramma degli adeguamenti strutturali, tecnologici ed organizzativi di cui allatto di diffida; Ritenuto che lorgano competente dellamministrazione regionale intimata debba rideterminarsi, alla luce della sopra citata nota e

tenendo conto, peraltro, della circostanza che, allo stato, nei confronti della struttura sanitaria ricorrente non risulta essere stato adottato alcun provvedimento di sospensione dellattivit e alcun provvedimento di revoca dellaccreditamento; Considerato equo, alla luce di una valutazione complessiva della vicenda, disporre la compensazione delle spese del presente giudizio cautelare; P.Q.M. Il Tribunale Amministrativo Regionale per l'Abruzzo (Sezione Prima) Accoglie la domanda cautelare nei sensi di cui in motivazione. Fissa per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica del 14 gennaio 2015. Compensa le spese della presente fase cautelare. La presente ordinanza sar eseguita dall'Amministrazione ed depositata presso la segreteria del tribunale che provveder a darne comunicazione alle parti. Cos deciso in L'Aquila nella camera di consiglio del giorno 26 febbraio 2014 con l'intervento dei magistrati: Paolo Passoni, Presidente FF Maria Abbruzzese, Consigliere Paola Anna Gemma Di Cesare, Primo Referendario, Estensore

L'ESTENSORE

IL PRESIDENTE

DEPOSITATA IN SEGRETERIA Il 27/02/2014 IL SEGRETARIO (Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)