Sei sulla pagina 1di 22

Promozione & Marketing

Presentazione
• Wondermark è una società che si occupa di distribuzione, promozione & marketing di contenuti
audiovisivi. La società nasce nel 2001 e opera dapprima nel settore musicale tramite attività editoriali
e di produzioni discografiche attraverso etichette majors ed indies. Dal 2005 opera nel settore
dell’acquisizione di contenuti e distribuzione per il solo mercato digitale, attraverso accordi diretti
con i principali operatori e distributori presenti sul mercato mondiale.

• La società ha attualmente in gestione un catalogo di oltre 10.000 brani, provenienti da più di 540
diversi content providers. Tra di essi vi sono etichette ed artisti indipendenti oltre che gruppi
editoriali nazionali ed internazionali operanti prevalentemente in Europa, Nord America e Asia.

• Tra i clienti di Wondermark figurano NBM Music (il cui catalogo comprende oltre 600 brani di
musica World, Jazz, Fusion e back catalogues con artisti di rilevanza internazionale e contenuti
esclusivi), Delta (il cui catalogo comprende oltre 450 progetti di musica J-Pop, Hi-Nrg e Pop), 1St Pop
(con artisti quali Lola Ponce e Marie Claire D’Ubaldo), Blu & Blu Music (particolarmente attiva nel
settore pop italiano), Lions Records (l’etichetta ufficiale dell’artista Leone Di Lernia, compresi
contenuti esclusivi di suonerie e videosuonerie), Atollo Records (con artisti multi-platino in Francia
quali Shaby, Las Hermanas, Neja, Luca Sepe, Benjamin Prempain), Bang Record (con artisti noti nel
settore dance/elettronico tra cui Cristian Marchi, Dj Ross, Paul Sander, etc.) e numerosi altri artisti
indipendenti, band e compositori in Italia, Francia, Inghilterra e Stati Uniti.
2009 Highlights
• Il 2009 ha visto oltre 3.000 nuovi brani caricati tra albums e
progetti singoli, provenienti da Italia, Francia, Inghilterra e Usa.

• iTunes Top 2009: Paola&Chiara “Emozioni” (#1 Top Albums), The


Bastard Sons of Dioniso “Great Tits Heat” (#5 Top Albums), Ibba
“Accordi in prestito” (#5 Top Albums), Giorgio Costantini
“PianoPianoForte” (#8 Top Albums)

Top Contenuti 2008-2009

Sting & Gregg Kofi Brown Novecento Billly Cobham Shaby Luca Butera Ghost Leone Di Lernia
Lullaby to an anxious child La completa discografia Discografia selezionata Tutti gli albums Wow! Una Star Così Vera Angie Discografia completa
+ contenuti
Promozione & Marketing
I principali pacchetti di promozione & marketing attualmente a nostra disposizione

In base a criteri dettati dal cliente (range di età, sesso, nazionalità, preferenze musicali)
MySpace Friends vengono contattati 400 profili giornalmente per 5 gg a settimana per una media di
2.000 nuovi utenti aggiunti a settimana

Pianificazione, realizzazione tecnica e creatività di una campagna di advertising su


MySpace ADs
MySpace Italia o altro paese d’interesse

PIanificazione, realizzazione tecnica e creatività di una campagna di advertising su


Facebook ADs
Facebook nei paesi d’interesse. Reporting settimanale ed ottimizzazione giornaliera.

Segnalazione del progetto, preparazione del press-pack e coordinamento per


iTunes Promotion
segnalazione su iTunes Europe.

Segnalazione del progetto, preparazione del press-pack e coordinamento per


Nokia Promotion
segnalazione su iTunes Europe.

Realizzazione presspack, invio 4 brani rappresentativi in 400 o più canali podcast,


Music Submission Package
webradios, magazine e blog specializzati per recensioni, inserimento in playlists, etc.

PIanificazione, realizzazione tecnica e creatività di una campagna di advertising


Campagna Google ADWords
all’interno di specifici canali Google ADWords consigliati (ad es.: YouTube, Netlog,
Network
etc.). Reporting settimanale ed ottimizzazione giornaliera.

Numerose altre attività di promozione virale possono essere realizzate da


Widget, Podcast, iPhone Apps Wondermark, incluse le realizzazioni di Podcast tematici, Widgets virali e applicativi
specifici per iPhone
Principali Partners Digitali

! Nokia Fox Interactive Amazon, Inc.


Apple, Inc.

Real Networks, Inc. Emusic Pocket Group Uk Mondadori

Spotify
Promozione & Marketing Case Histories

Cliente: Nicolosi Productions


Artista: Novecento
Durata: 60gg
Impressions: +12.000.000

11 ads campaigns in home page, ros, music profile e user hp


Realizzazione tecnica e creatività Flash, pianificazione budget e reporting
Promozione & Marketing Case Histories

Cliente: Centaurus Music


Artista: Luca Casagrande
Durata: 7 gg.
Impressions: 1.450.000

2 Campagne HP
Realizzazione tecnica e creatività, pianificazione budget e reporting
Promozione & Marketing Case Histories

Realizzazione tecnica e creatività,


pianificazione budget e reporting

Data Impressioni Clicks CTR (%)

10/11/2008 243,249 103 0.4


09/11/2008 212,610 102 0.5
08/11/2008 169,467 90 0.6
07/11/2008 170,601 103 0.6
06/11/2008 208,604 106 0.5
05/11/2008 200,936 105 0.5
04/11/2008 170,604 97 0.6
Cliente: Sergio Favo 03/11/2008 177,905 105 0.6
02/11/2008 179,838 93 0.5
Artista: Sergio Favo 01/11/2008 107,951 72 0.7
Durata: 15gg rotation 31/10/2008 174,34 72 0.4
30/10/2008 190,883 95 0.5
Impressions: +2.500.000 29/10/2008 164,616 89 0.6
28/10/2008 97,651 77 0.8
27/10/2008 81,707 41 0.5

Totale Impressioni: 2.550.962 Totale Clicks: 1.350 Media CTR: 0.05


Gestione Clienti
Ogni iscritto a Wondermark riceve i suoi dati personali per accedere all’area clienti riservata. Da quest’area è
possibile visualizzare tutte le informazioni in merito ai canali che hanno recepito il progetto e progressivamente lo
rendono disponibile online, oltre che aggiornamenti periodici, notizie di mercato e qualsiasi report relativo a
campagne di promo & marketing attivate. Dallo stesso portale è possibile consultare anche tutta la rendicontazione
maturata, compatibilmente con le tempistiche di rendicontazione Wondermark (ogni 3 mesi, 4 volte l’anno: ogni 30
Marzo, 30 Giugno, 30 Settembre e 30 Dicembre). Per un’accesso di prova, digitare i parametri che seguono:

Prova l’accesso all’area Indirizzo: www.wondermark.it/wcms/index.php


clienti Wondermark Login: alessiobeltrami@wondermark.net
Password: al3ss10m4n
Iniziative Speciali
Wondermark News Hub

La pagina NetVibes di Wondermark è


un utile aggregatore di notizie, dati ed
informazioni costantemente
aggiornate in tempo reale, per ciò che
riguarda musica digitale, mercato,
tecnologie e marketing.
La pagina è pubblica e disponibile per
chiunque all’indirizzo:
www.netvibes.com/wondermark

www.netvibes.com/wondermark
Iniziative Speciali
Blog

Il blog di Wondermark è uno strumento


d’informazione costantemente aggiornato sulle
ultime notizie in ambito di mercato digitale, nuove
tendenze tecnologiche, canali e servizi specializzati
nella vendita, distribuzione e promozione di
contenuti digitali, oltre che le ultime notizie di
Wondermark. Gli aggiornamenti al blog possono
essere consultati da sito o ricevuti automaticamente
via email, tramite un’iscrizione gratuita al sito
www.wondermark.wordpress.com

www.wondermark.wordpress.com
Iniziative Speciali
Twitter

Il profilo Twitter di Wondermark offre


aggiornamentii, appunti, idee e riflessioni riguardanti i
molteplici aspetti che ruotano attorno alla musica,
alle nuove tecnologie di diffusione e più in generale
segnala qualsiasi cosa possa eventualmente
interessare il bacino d’utenza Wondermark.

http://www.twitter.com/wondermark
Iniziative Speciali
! iPhone Developer
Wondermark amplia il bacino di paesi a disposizione
tramite la realizzazione di applicativi destinati agli
iPhone ed iPod Touch di ultima generazione.
Con oltre 50 milioni di iPhone e iPod Touch venduti
nel mondo e 77 paesi coperti, il potenziale del nuovo
dispositivo Apple (e del relativo App Store) è
considerevole.
W
W Music
Da Giugno 2009, Wondermark è diventato un Apple
Developer ufficialmente riconosciuto. È ora possibile
creare, distribuire e promuovere la propria musica
attraverso un applicativo studiato per iPhone. La
propria musica diventa disponibile così anche in paesi
prima irraggiungibili dai negozi digitali convenzionali,
W attraverso applicativi studiati per offrire la massima
esperienza interattiva con nuovi e potenziali fans.
Wondermark App
Iniziative Speciali
Widgets

Un semplice codice HTML, ma con potenzialità virali


enormi per diffondere i propri contenuti sui principali
social networks e siti web musicali. Il “WonderWidget”
permette agli artisti di avere uno speciale “sito nel
sito”: il widget prevede un player musicale, un player
Wondermark Widget
video, una gallery di presentazione e naturalmente i
links dei principali music stores che hanno in gestione i
contenuti dell’artista specifico.
Artists Spotlight
Se la data di nascita ufficiale dei Novecento è quella del 1984, va detto che di musica in famiglia se ne respirava già fin da quando erano piccolissimi e che non si è mai
smesso di farne. Parlare di Novecento inoltre, come detto, significa anche parlare di famiglia perché, tutti fratelli, Rossana, Pino, Lino Nicolosi prendono confidenza già a
pochissimi anni con scale e armonia. La prima foto infatti che li ritrae insieme agli strumenti tastiere (Pino) chitarra (Lino) e basso elettrico(Rossana), risale a quando
avevano tra i 5 e 6 anni. Il primo passaggio sul palco due anni dopo, in trio. Dire oggi che la loro strada era ben segnata, appare scontato. Nel ’77 arriva Dora. Era la voce
che mancava. Il sodalizio artistico venne consacrato, come consacrata fu poi in seguito l’unione con Lino, che diventò suo marito. Una formula invidiabile apre la strada del
futuro successo: compiti musicali suddivisi senza problemi, la collaborazione di tutti come autori dei pezzi, nonché chiaro il genere musicale a cui i quattro si ispirano, che
spazia dal jazz, al funky, al pop. Con arrangiamenti di gusto semplice ma mai scontato, commerciali ma con evidente tendenza all’internazionalità, compongono brani che,
nei loro concerti in giro per club e locali vari, alternano spesso e volentieri a quelli di successo dell’epoca, ispirandosi ai musicisti che li appassionano, tra i quali Al Jarreau,
Stevie Wonder, Chaka Khan, Billy Cobham, Genesis, Pink Floyd. Ed è proprio questo l’aspetto più sorprendente di questo gruppo: come siano sempre riusciti a ricreare
atmosfere che si pensava fossero esclusiva caratteristica dei musicisti stranieri. Ma ai Novecento, così a loro agio nel mondo musicale, il fatto di essere “solo” un gruppo
va un po’ stretto e quindi decidono di allestire uno studio di registrazione in casa loro ed iniziano a produrre. Con due brani The Night, interpretato da Valerie Dore e
Call me Mr. Telephone, interpretato dalla cantante americana Cheyne, di cui sono autori e produttori, i Nicolosi arrivano ai primi posti delle classifiche italiane, europee ed
Novecento addirittura della dance statunitense. Il magico 1984 porta, insieme alla firma del contratto con la WEA, il loro primo successo Movin’on per parecchie settimane al primo
posto in classifica, circa 100.000 copie vendute solo in Italia nonché il premio come Migliore rivelazione dell’anno assegnato nella trasmissione Azzurro ’84 - prima delle
centinaia di trasmissioni che li hanno ospitati. Alla fine dell’84 esce il secondo singolo The only one, tormentone dell’estate successiva, e pure il primo album intitolato
semplicemente Novecento, prodotto dagli stessi membri del gruppo, registrato nel loro studio e mixato a Londra. Nel febbraio ‘86 esce un altro singolo Excessive love
accompagnato da un video di altissimo livello. Un'altra spinta alla loro notorietà viene dalla pubblicità: la GervaisDanone di Torino utilizza Excessive love per la campagna
di Dan‘up. È il loro ingresso in quel mondo: arriva così un’.. di jingle, passaggi video e la richiesta di brani originali per altri spot. Contemporaneamente esce anche il
secondo album della band: Dreamland e poi un nuovo lancio con Dreamland Paradise, per il quale un altro video non poteva mancare. Per i quattro si preannuncia
un’intensa stagione estiva, impegni promozionali e live: non mancano, ad esempio, a nessuna delle puntate del Festivalbar di cui sono oramai ospiti fissi dall’84. Ma da
questo momento in poi le novità non si contano più: si susseguono svariati album, la firma di un nuovo contratto discografico con la Five Records, con la quale il gruppo
conquista anche il mercato internazionale. Nel ’95 compiono quello che considerano il passo più importante della loro carriera: un contratto con una delle più prestigiose
case discografiche inglesi di proprietà del produttore Trevor Horn, la ZTT distribuita dalla Warner Music. Nel catalogo della ZTT, i Novecento compaiono al fianco di
nomi come Tina Turner, Frankie goes to Hollywood, e Seal. Con l’etichetta inglese un altro singolo, Day and Night, già pubblicato in Italia con Baby Records, viene remixato
dal gruppo stesso con la collaborazione di David Morales, Rapino Brothers, Grinstretcher and Emmbee. Per realizzare il secondo video sul remix di questo singolo una
troupe britannica si sposta fino alla lontana Sicilia (il primo era stato girato a Londra) mentre il brano si allontana ancora di più ed arriva all’Atlantic, una delle più
prestigiose etichette americane. L’ultima uscita discografica a loro nome è del ‘97, C’è un mondo che , peraltro l’unico album con testi in italiano. Da lì in poi dei
Novecento si parla solo come produttori ma sarà tutta un’altra storia…………….. N O V E C E N T O oggi ………. Era ovvio infatti che la crescita musicale dei
Novecento, maturata nell’arco di tutti quegli anni ai vertici delle classifiche e la loro passione per tutte le forme stilistiche più o meno collegate alla musica afro-
americana, li portassero ad avvicinarsi al Jazz. Certamente più svincolati dalle logiche di mercato cui si sono sottoposti per molto tempo, con il coraggio di esplorare
strade nuove, cominciano a produrre artisti di fama internazionale provenienti dal soul e dal funk. Negli studi di San Giuliano, dove risiedono, dal 1998 in poi, si affacciano
nomi famosi a livello mondiale. Per Billy Preston producono un album dal titolo You and I. La formula, oltre che alla loro presenza nella veste di compositori e produttori,
vede il nucleo del gruppo sempre partecipe nella realizzazione dell’album sia come musicisti sia come arrangiatori. Per Osibisa producono Collection, in cui i brani della
famosa band sono stati ri-arrangiati in chiave soul-funky più attuale. E così anche per Delegation con The Best, che in un certo senso si è rivelato essere il punto di
partenza per la nascita di un nuovo ciclo di collaborazioni con alcuni manager e, in particolare, con Alejandro Orellana della Color of Sound. Nel 2001, producono infatti
Drum'n voice del mitico batterista Billy Cobham, album che ha ospiti tra i più importanti nomi del Jazz mondiale: i fratelli Brecker, Eddie Gomez. Contemporaneamente a
questo album, che viene lincenziato da ben 24 consorelle Sony in tutto il mondo, si associa la nascita delle etichette che fanno capo alla Nicolosi Productions: J.Jazz, Just
Groove, Just Music che nell’immediato futuro si aggiudicano senza sosta prestigiosissime produzioni mai distribuite in Italia come: Live Takes di Toots Thielemans, In
Harmony's way di Jeff Berlin, The things I see di Gary Husband. E siamo al 2002: molti dei musicisti che avevano accettato di unirsi al nome di Billy Cobham proseguono la
collaborazione sui nuovi progetti dei Nicolosi, progetti con i quali riescono ad interessare nuovi artisti: Dave Liebman, Guy Barker, Wayne Dockery, John Tropea. Tutti
personaggi che garantiscono un apporto fondamentale allo sviluppo delle nuove produzioni dei Nicolosi: i nuovi album di Stanley Jordan, Danny Gottlieb e Jeff Berlin
attualmente in lavorazione. Ma anche al nuovo album dei Novecento - Novecento Featuring ….. -
il loro omaggio al nuovo corso della loro fantastica carriera.
Artists Spotlight
Massimo Bubola è presente sulla scena della canzone d’autore italiana dalla metà degli anni Settanta: il suo primo album di studio, "Nastro
Giallo", è del 1976.
Fu l’album che impressionò Fabrizio De André, che si avvalse della collaborazione di Massimo Bubola per la scrittura dei testi e delle musiche
delle canzoni di "Rimini" (1978) e de "L’Indiano" (1981), gli album che ne rilanciarono la carriera, con canzoni come "Andrea", "Sally", o "Fiume
Sand Creek". Ma nel frattempo Bubola portava avanti anche la sua particolarissima mistura di folk e di rock, che si cristallizzava nel seminale
album "Marabel" (1979), che univa chitarre elettriche a delicati arpeggi di matrice folk a supportare testi poeticamente ricchissimi.
Sul piano letterario, ha fatto sua l’affermazione del grande poeta beat americano Allen Ginsberg: "Perché non mettere la poesia in un jukebox?".
Massimo Bubola ha miscelato la musica con testi di grande respiro letterario, formalmente curatissimi, che ha cantato e recitato anche in
rassegne esplicitamente dedicate alla poesia accanto a Gregory Corso, Lou Reed, Eric Andersen ed altri.
Il suo terzo album "Tre Rose" (1981), più acustico e dai toni più intimisti, è stato prodotto da Fabrizio De André. È il primo disco di Bubola a
conquistare la top ten della classifica italiana.
La Fado ha pubblicato poi anche l’omonimo "Massimo Bubola" (1983), che segna un ritorno ad atmosfere elettriche e potenti ballads.
Bubola ha anche scritto molte canzoni portate al successo da vari interpreti, fra cui ricordiamo "Il cielo d’Irlanda", resa popolare da Fiorella
Mannoia.
Nel corso degli anni, inoltre, Massimo Bubola ha portato avanti la sua passione per le traduzioni, realizzando la versione italiana di molte
canzoni di autori americani come Dylan, Petty, De Ville.
Dal 1989 riprende copiosa la produzione discografica a proprio nome di Bubola: l’artista conferma la sua unicità nel panorama italiano ed
europeo con album come "Vita, morte e miracoli" (1989), "Doppio lungo addio" del 1994 (considerato da molti come il più importante disco
rock in lingua italiana), "Mon Trésor" (1997), "Diavoli e farfalle" (1999) e i primi tre volumi del cd "Il Cavaliere elettrico" (pubblicati fra il 2001 e
Massimo Bubola il 2002), in cui Massimo Bubola ripropone le sue più belle canzoni dal vivo.
Nel febbraio 2004 è stato pubblicato "Segreti trasparenti", il nuovo album di canzoni inedite di Massimo Bubola. È stato forse l’album realizzato
da un cantautore meglio recensito nella primavera del 2004, che ha raccolto consensi sia sulle riviste specializzate sia sui maggiori quotidiani
nazionali.
Nel Novembre 2004, infine, viene pubblicato "Il Cavaliere Elettrico IV (I personaggi)", che completa l’omonima quadrilogia live, con un’enfasi
particolare sul folk rock, di cui Massimo Bubola può dirsi uno dei fondatori in Italia, con riprese di brani come "Voltalacarta", "Coda di lupo",
"Lorelei", "Eurialo & Niso", "Camicie Rosse", "Dino Campana", "Dostoevskij" e molte altre canzoni. Tutte queste poesie per musica hanno la
caratteristica di essere dei brevi ritratti, delle biografie in forma canzone, in cui, nello stretto giro di strofe e ritornelli, Massimo Bubola
densamente racconta la vita di personaggi famosi e di gente comune, rimanendo, in Italia, uno dei pochi grandi maestri "ritrattisti" da ballata.
Infine, nel 2005, viene pubblicato "Quel lungo treno", in cui Bubola si riappropria della tradizione folk veneta, è il sedicesimo album di Massimo
Bubola: è un album tematico, dedicato alla Prima Guerra Mondiale.
Nel 2006 ha pubblicato un libro di poesie e lettere musicate musicate dal titolo "Neve sugli Aranci".
Nel 2009 ha pubblicato “Dall’altra parte del vento” rivisitazione delle musiche e delle liriche composte con Fabrizio De Andrè.
Artists Spotlight
Baritono, ha compiuto gli studi di canto e pianoforte con il Maestro Alberto Soresina (1911 - 2007), presso la Scuola Musicale di Milano.
Ha iniziato la " carriera ", sedicenne, come interprete di musica leggera, incominciando da subito ad affiancare l'attività d'interprete a quella di autore di
testi di canzoni. Nel corso degli Anni Novanta ha partecipato a diverse trasmissioni Mediaset come vocalista nell'orchestra del M.° Intra, in occasione di
trasmissioni, le più seguite delle quali sono state " C'era una volta il Festival " e " Buon pomeriggio ". E' stato vocalista per cantanti di musica leggera
italiana (uno per tutti: Alberto Fortis), e ha realizzato gli arrangiamenti e interpretato le canzoni di un singolo per il mercato inglese, che conteneva i due
brani " No tears for Lulu " e " Expect a miracle ". La collaborazione con i " Gemelli " si è protratta fino ad oggi, con la pubblicazione, nel 2008, dell'EP e del
CD singolo "Gli amori silenziosi ", prodotti da Casagrande e Giuseppe Cazzago, e pubblicato, quest'ultimo, da Centaurus Music. L'EP raccoglie, oltre a tre
canzoni con il testo di Casagrande, tre arie barocche rielaborate in chiave attuale. All'EP hanno collaborato, oltre a Gianpietro e Giuseppe Cazzago,
rispettivamente alle chitarre e alla batteria, programmazione e arrangiamenti, Iker Gastaminsa, tastierista e produttore, vincitore di quattro Grammy
Awards, Amedeo Bianchi al sax, Luca Scarpa alle tastiere, Pedro Alfonso al violino, Frank Lucio, rapper. Il lavoro è stato registrato a Miami, nei Loud&Clear
Studios di Gastaminsa, e mixato negli studi Nautilus di Milano. Parallelamente all'attivita di autore di testi di canzoni, interprete e vocalista " pop ", ha
coltivato un'intensa attività di interprete di musica " colta ", lirica e da camera. E, contemporaneamente, di produttore teatrale e discografico. Nel 1989 ha
debuttato come interprete di musica sacra nel Messiah di G. F. Händel, nella Johannis Passion e nella Cantata Christ unser Herr zum Jordan kam (BWV n.°
7) di J. S. Bach, a Milano. Ha poi proseguito fino alla metà degli Anni Novanta come interprete di cantate sacre di J. S. Bach, oratori di G. F. Händel e messe
di W.A. Mozart in molte città tedesche e austriache, da Freiburg a Leipzig, da Berlin a Salzburg. Alla musica sacra si è riavvicinato nel 2005 con l’oratorio
Theodora (Strasbourg) e nel 2008 con il Belshazzar di G. F. Handel, con lo Stabat Mater di A. Caldara, lo Stabat Mater di G. Rossini (Paris). Ha esordito in
teatro nel 1992, nella prima rappresentazione italiana di Mass di L. Bernstein, con l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali e la Jazz Class Orchestra di Milano,
dirette dal Maestro Giuseppe Grazioli, al Teatro Smeraldo, nel capoluogo lombardo. Sono seguite interpretazioni in allestimenti di melodrammi barocchi
Luca Casagrande italiani in Germania, Belgio, Paesi Bassi, Svizzera, Svezia, Spagna, Francia e USA. Le esperienze più rilevanti in questo repertorio: Riccardo ne Il trionfo
dell'onore (Bruxelles, 1995), Eupatore nel Mitridate Eupatore, Armindo ne Gli equivoci nel sembiante, e Corrado, Principe di Puglia, in Griselda, di A.
Scarlatti (Washington, Boston, Baltimore, San Francisco, Seattle e Los Angeles, 2001), Marco Aurelio in Marco Aurelio e Pisone in Alarico di A. Steffani
(Antwerpen, 1995/96), Varo in Ezio, Pallante in Agrippina (Halle, 2000), Armindo in Parthenope (Chicago, 2003), Bajazete in Tamerlano (Drottningholm,
2004), Melisso in Alcuna (Paris, Berlin, 2004), Garibaldo in Rodelinda (New York, 2004 /2005), Thoas, in Orest di G. F. Händel (Berlin, 2006). Dalla metà degli
Anni Novanta è anche interprete mozartiano in molti teatri tedeschi, belgi, spagnoli e francesi, Le nozze di Figaro (Conte d'Almaviva), La finta giardiniera
(Ramiro), Don Giovanni (ruolo eponimo), Così fan tutte (Guglielmo), Die Zauberflöte (Papageno).Parallelamente al repertorio barocco e classico, nel
dicembre 2001, ha debuttato, a Berlin, nel primo ruolo verdiano della sua carriera: ruolo eponimo nel Macbeth, versione del 1847, cui è seguito il ruolo di
Francesco, Conte di Moor, ne I masnadieri (Paris, Liège 2004/05), e a cui segue, nel 2008 Simon Boccanegra, nel ruolo del titolo (Berlin). Negli ultimi anni si
è dedicato molto al teatro tedesco: Orest in Elektra, Der Herr von Faninal in Der Rosenkavalier e Mandryka in Arabella di R. Strauss; Wolfram von
Eschenbach in Tannhäuser, Kurvenal in Tristan und Isolde, Wotan in Das Rheingold e Die Walküre di R. Wagner, Ottokar in Der Freischütz di C. M. Von
Weber, Hans in Der Traumgörge di A. Von Zemlinsky (Dresden, Berlin e Köln, dal 2006 al 2008), e Moruccio in Tiefland di E. D’Albert (Berlin, 2008).Ha
interpretato il Principe Afron ne Il gallo d’oro di Rimsky - Korsakov ed è stato Pelléas, nel Pelléas et Mélisande di C. Debussy (Berlin, 2005/2006). È
interprete anche del melodramma belliniano e donizettiano: nella stagione 2006/07 ha debuttato in Beatrice di Tenda di V. Bellini, a Dresden, e tra le sue
migliori interpretazioni dei melodrammi dei due compositori ricordiamo Torquato Tasso (Düsseldorf, 1999) e I Puritani (Praha, 2001). In questi anni sta
affrontando anche il teatro rossiniano, interpretando Geronio ne Il Turco in Italia (München, 2007) e Dandini ne La cenerentola (London – Barcelona,
2007/08). Nella stagione 2006/07 ha tenuto la sua prima tournée sudamericana con l’Orquestra de S. Paulo, e ha debuttato a Miami (USA), con la Miami
Symphony Orchestra in un programma mahleriano al Lincoln Theater e al nuovissimo Carnival Center of the Performing Arts. All'attività teatrale e
concertistica affianca un intenso lavoro di produttore teatrale e discografico (ha pubblicato, tra il 1994 e oggi, per Centaurus Music, sedici lavori
discografici, tra i quali, la prima registrazione assoluta del melodramma di A. Steffani, Alarico), diretto soprattutto alla riscoperta e alla riproposta del
repertorio melodrammatico, cantatistico e sonatistico del Seicento e del Settecento italiani, dedicando approfondite monografie a compositori barocchi
come A. Scarlatti, A. Steffani, G. Legrenzi, A. Cesti, B. Marcello, G. B. Bassani, A. Stradella. Si occupa, in disco e in concerto, di mélodies e lieder di H. Berlioz,
C. Debussy, A Roussel, F. Schubert, G. Mahler, C. Saint- Saëns, J. Massenet, M. Ravel, R. Schumann, R. Wagner, e altri.
Artists Spotlight
Mauro Bertoli, dopo la vittoria in numerosi concorsi pianistici Nazionali ed Internazionali, si è imposto all'attenzione di pubblico e
critica suonando come solista ed in varie formazioni cameristiche in Italia, in sale e teatri prestigiosi fra i quali “La Fenice” a Venezia,
“Sala Verdi” a Milano, “Sala S. Cecilia” dell’ Auditorium “Parco della Musica” a Roma, “Teatro Comunale Nuovo” di Vicenza, “Teatro
Coccia” di Novara oltre che in Canada, USA, Israele, Germania, Francia, Svezia, Belgio, Albania.
Diverse le sue apparizioni anche con orchestra fra le quali la “University of Ottawa Orchestra”, la “Texas Festival Orchestra”, la
“Palm Beach Symphony Orchestra”, l'Orchestra da camera di Brescia, l'Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l'Orchestra
“Coccia” di Novara, “I pomeriggi musicali” di Milano, “Orchestra Filarmonica Italiana”. Proprio con orchestra ha recentemente
riscosso un ottimo successo eseguendo il primo concerto op.15 di L. van Beethoven sotto la direzione del famoso pianista e
direttore d'orchestra P. Entremont, ad Ottawa in Canada.
Diplomato al Conservatorio “G.Verdi” di Milano con il massimo dei voti, lode e menzione speciale nella classe di S. Marengoni è
stato in seguito Premiato dal Presidente della Repubblica Italiana in persona con il “Premio Sinopoli 2006” quale miglior diplomato
Mauro Bertoli dell'Accademia Nazionale di S. Cecilia a Roma dove ha studiato con S. Perticaroli.
Dopo aver studiato con M. Widlund al Royal College di Stoccolma ha ottenuto il Diploma Superiore d'Insegnamento presso l'Ecole
Normale de Musique di Parigi, nella classe di N. Delle Vigne, ricevendo “l'unanimitè avec felicitation”. Ora segue il programma
“The International Certificate for Piano Artists – ICPA” sotto la Presidenza di P. Entremont e la direzione artistica di N. Delle Vigne.
Riceve inoltre utilissimi consigli dal famoso pianista Louis Lortie.
Ha inciso per le case discografiche Stradivarius, Sarx Records, Son Art Studio oltre ad aver autoprodotto due CD.
L'ultimo, con musiche di Beethoven e Schumann, è stato gentilmente sponsorizzato dalla ditta Casa Bugatti Italy.
La sua formazione musicale è avvenuta anche attraverso masterclasses effettuate con A. Weissemberg, R. Duchable, P. Entremont, B.
Canino, A. Lucchesini, B. Bizzarri, R. Roux, S. Lemelin, F. Rossi, M. Brunello, J. Dick, E. Andjaparidze, F. Clidat.
Ha collaborato con vari artisti fra i quali P. Entremont, E. Ruske, E. Còlon, K. Grant, J. Mathaes, R. Robinson,
L. Isaacson, L.H. Klokk, M. Zoni, R. Beretta, A. Ruggiero, J. Bignamini, V. Parisi, A. Rebaudengo, M.
Motterle, G. Casati, S. Formenti, P. Bonomini. Premiato in diverse manifestazioni nazionali ed internazionali, Mauro Bertoli ha inoltre
eseguito concerti per diverse autorità prime fra tutte il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.
Artists Spotlight
Nel 2001 incide il suo primo album in spagnolo dal titolo”Inalcanzable” che riscuote subito un grandissimo successo.
Proprio mentre si trova in Spagna per promuovere il suo album partecipa a Barcellona alla selezione del cast spagnolo di
“Notre dame de Paris ”. Il produttore Riccardo Cocciante decide di affidare a Lola il ruolo di Esmeralda protagonista della
opera. Lola si trasferisce in Italia dove inizia un lungo periodo di preparazione artistica e linguistica.
Chi ha avuto la fortuna di vedere Lola nei panni della gitana Esmeralda ha potuto apprezzare sia la leggiadria nel ballo che la
inimitabile interpretazione,il tutto affiancato da una voce tanto soave come potente.
L’Opera pop rock riscuote un successo senza precedenti,oltre 4 milioni di spettatori e più di 1 milione di album
venduti,cambiando così per sempre la storia del teatro italiano.

Nel 2003 Lola inizia una nuova avventura,la realizzazione di un nuovo album prodotto dalla Sony;”Fearless”.
L’album viene realizzato tra Los Angeles e la Svezia e vede la collaborazione di alcuni dei piu’ importanti produttori della
musica pop mondiale: Rick Nowels, Billy Steimberg ed altri.
Lola Ponce
L’album esce nel 2004 in lingua inglese e spagnolo e riscuote un grande successo internazionale.

Nel 2005 Lola ritorna in Argentina con grandissime proposte e riconoscimenti e prende parte alla soap opera di più grande
successo in Sud America”Sin Codigo”.

L’Artista, inoltre, continua a promuovere il suo album con concerti live in diverse parti del mondo.

Nel 2006 Lola intraprende una nuova sfida artistica,il cinema. Forma parte del cast del film “Polvere”di cui interpreta la
colonna sonora. Attualmente prepara il personaggio per il ruolo della protagonista femminile del film sulla vita di
Hemingway del quale realizza anche la colonna sonora. Lola inoltre sta preparando un nuovo progetto musicale per la
realizzazione di un album in spagnolo, inglese ed italiano al quale prenderanno parte grandissimi artisti internazionali.

Nel 2008, assieme a Giò Di Tonno, vince il 58° Festival della Canzone Italiana di San Remo, con il brano “Colpo di Fulmine”.
Artists Spotlight
Paola e Chiara Iezzi iniziano la loro carriera musicale cantando nei locali di Milano con diversi gruppi fino all'arrivo di
Claudio Cecchetto che le sceglie come coriste degli 883 per il tour "La donna, il sogno e il grande incubo".
Dopo aver lasciato il gruppo si propongono come duo e arrivano a Sanremo Giovani nel 1996 con il brano "In viaggio". La
loro unione musicale diventa ufficiale nel 1997 quando tornano al festival nella categoria delle nuove proposte con il brano
"Amici come prima", brano cantato perfettamente all'unisono. Con questa canzone conquistano il pubblico italiano, vincono
il primo premio e si aggiudicano anche il disco di Platino per le vendite. Il singolo faceva parte di "Ci chiamano bambine",
album pop-rock con forti sonorità irlandesi.
Nello stesso anno partecipano al "Disco per l'estate" e suonano all'apertura del tour in Italia di Mark Owen e anche
all'unica tappa italiana di Michael Jackson." Nel 1998 esce il loro secondo lavoro "Giornata storica". Tornano a Sanremo,
questa volta nella categoria big con "Per te".
Nella primavera del 2000 arriva il terzo album "Television" che si fa subito notare grazie al singolo "Vamos a bailar"
Paola & Chiara diventato presto il successo dell'estate. Oltre ad essere autrici, questa volta Paola e Chiara sono anche le produttrici
dell'album, insieme a Roberto Baldi. Alcuni dei brani di "Television" sono valorizzati dalla presenza di ospiti d'eccezione
come Wil Malone, già arrangiatore di progetti quali Verve, Skunk Anansie, Seal ed altri. Nel brano "Arsenico" spicca il basso
di Morgan dei BluVertigo.

Dopo due anni dalla pubblicazione di “Win The Game”, e dopo i progetti EP da soliste, “Nothing at All” per Chiara ed
“Alone” per Paola, le due artiste si riuniscono per un nuovo album, la cui pubblicazione è prevista per il prossimo inverno
ed è anticipata da questo nuovissimo singolo - EP di fine estate dal titolo “Emozioni”. Scritto dalle due sorelle del pop
italiano e prodotto dalla Trepertre, la casa discografica firmata Paola&Chiara Iezzi, in collaborazione con Andrea Zuppini,
chitarrista e produttore famoso già per aver collaborato con Eros Ramazzotti, Alex Baroni, Patty Pravo ed altri, e mixato da
Gianni Bini (del famoso duo dance italiano “Bini&Martini”, produttori di hit mondiali come “Disco Down”, “Shined on Me”,
“Soul Heaven”) “Emozioni” è un brano dalle tipiche sonorità latin-pop che nel tempo sono diventate una parte
caratteristica del mondo musicale del duo milanese. Paola&Chiara considerano “Emozioni” come la canzone simbolo, la
sigla, che segna il loro ritorno sulle scene insieme; è un regalo dedicato al loro pubblico per ringraziarlo di aver eletto
“Vamos a Bailar (esta vida nueva)” la hit estiva più amata degli utlimi 20 anni.
Artists Spotlight
“ GHOST ” Alex ed Enrico Magistri, in arte “GHOST”, due fratelli romani legati da una profonda passione per la musica, giovanissimi formano una Band e
cominciano a suonare in locali e piazze dell’ambiente romano. Ecco le principali tappe della loro carriera artistica: 1995 Vincitori della finale regionale del
concorso “EMERGENZA ROCK”, Ricevono poi il 1° Premio della Critica nella finale nazionale (PALATRUSSARDI-MILANO). 1997 Raggiungono la Pre-Finale al
Festival di Castrocaro Terme. 2000 Ospiti a “SANREMO ROCK” (PALA-RTL), dove riscuotono un ottimo successo. 2001 Esce il loro primo singolo, dal titolo
CRESCERO’. Contemporaneamente i GHOST sviluppano un’intensa attività LIVE in tutta la penisola, riscuotendo ovunque notevoli consensi e grande
partecipazione di pubblico, consolidandosi come “BAND LIVE” di ottimo livello. 2005 Partecipano al Festival del Talento (RAIUNO), Ospiti di “MATTINA IN
FAMIGLIA” (RAIDUE), Diventano la Band ufficiale della trasmissione “PREMIO MEDIA TV” (RAIDUE). 2006 Iniziano le registrazioni del loro primo ALBUM, i cui
brani, intrisi di rock, di melodia e di atmosfere internazionali, vengono scritti per intero da Alex ed Enrico Magistri, mentre gli arrangiamenti sono realizzati in
collaborazione con il produttore artistico Michele Schembri. Luglio 2006 Il 19 Luglio 2006 il singolo AVEVA PERSO LA TESTA, entra in distribuzione nei più
grandi negozi italiani, riscuotendo subito grandi consensi ed entrando, dopo dieci giorni dalla sua uscita, nelle più importanti classifiche (Musica e Dischi, Top of
the Pops, A.F.I., F.I.M.I., Radio Due , ecc.). Contemporaneamente il brano entra in rotazione su svariate Radio Italiane e il Videoclip viene trasmesso da alcuni dei
principali Network televisivi (Music Box, Match Music, ecc.) Settembre 2006 Il 29 settembre 2006 il singolo “Aveva perso la testa” conquista il “DISCO D’ORO”
vendendo in totale oltre 13.000 copie. I GHOST vengono premiati a Termoli (CB), durante un’importante serata presentata da Elenoire Casalegno (in onda su
Ghost RAIDUE). I GHOST sono ospiti a Top of the Pops (Programma Musicale su Italia 1) Il singolo “Aveva perso la testa” resta in Classifica per 21 settimane
consecutive (sempre compreso tra la posizione n° 11 e la n° 30!), e permette ai GHOST di ricevere l’appellativo di “RIVELAZIONE” della stagione 2006 (nella
classifica annuale del 2006, riportata dalla rivista “Musica e Dischi” sul numero di gennaio 2007, i GHOST raggiungono un fantastico 22° posto). Novembre 2006
Il 23 Novembre 2006 Entra in distribuzione nazionale il singolo FARFALLINA che riscuote un grande successo. Il brano raggiunge il 10° posto nella classifica di
Musica e Dischi e viene programmato da importanti Network radiofonici (Radiodue Rai, Radio Kiss Kiss Network, Radio Italia, Radio Lattemiele, Radio Subasio,
ecc.). I GHOST sono ospiti di Match Music (trasmissione “A casa di Andrea”), Rai international, Rai News 24, RADIODUE RAI, “CD Live” su Rai Due (rubrica
“Nu-Roads”), Music Box, Play TV, ecc. Marzo 2007 Il successo di “Farfallina” è inarrestabile e porta velocemente i GHOST alla conquista del SECONDO “DISCO
D’ORO” (Milano, Messaggerie Musicali, 9 marzo 2007). Il video di “Farfallina” viene programmato a lungo su Video Italia, Radio Italia Tv, Match Music, Music Box.
L’attività “LIVE” dei GHOST è sempre frenetica e permette alla BAND di superare il traguardo delle 800 serate LIVE. In particolare, in questo periodo, si sviluppa
un suggestivo TOUR nei negozi italiani più prestigiosi (Ricordi, Messaggerie Musicali, Discoteca Laziale, La Feltrinelli, FNAC). Il singolo “Farfallina” resta in classifica
per 31 settimane consecutive. Giugno 2007 entra in distribuzione nazionale il primo “Album” dei GHOST (dal titolo omonimo GHOST); L’Album rappresenta un
appassionante viaggio nel mondo GHOST, espresso attraverso 12 brani (11 inediti) che spaziano dal pop, al rock, al funky, al R&B, più la traccia video del singolo
“Farfallina”. Luglio 2007, i GHOST, ricevono un riconoscimento importante durante la manifestazione “80 anni del Radiocorriere TV” (Testata storica della RAI) e
il “Sigillo Qualità nei MEDIA”, in occasione della manifestazione “VIII PREMIO FESTIVAL della TELEVISIONE ITALIANA” (TV, Radio, Media) ripresa dalle
telecamere RAI. Agosto 2007, i GHOST, impegnati nel tour 2007 toccano tantissime piazze in tutta Italia portando in giro la propria musica e partecipando a
varie tappe dei Radio Tour di varie emittenti radiofoniche… (Radio Italia, Radio Lattemiele, Radio Bella e Monella, Radio Birikina, Radio Kiss Kiss). I GHOST
Testimonial nazionali dell’A.I.S.A. (Associazione Italiana per la lotta alle Sindromi Atassiche), suonano in occasione della Giornata Mondiale dell’ATASSIA (ad
Aprilia verrà infatti realizzato il Centro Europeo Atassia per la ricerca e la cura delle sindromi atassiche) ed il concerto viene ripreso dalle telecamere di Match
Music (sky canale 716) Novembre 2007, i “GHOST” sono ospiti all’Università di Caserta per l’University Music Festival (i professori prestano le loro cattedre a
professionisti del mondo dello spettacolo per una “lezione speciale”); nell’occasione i GHOST impreziosiscono ulteriormente l’evento suonando alcuni brani del
loro ALBUM. Sono inoltre Ospiti della manifestazione MUSICA E SPORT PER LA VITA al PalaBrescia, insieme ad altri artisti (Gatto Panceri, Luisa Corna, Studio
3, Daniele Stefani, Daniele Battaglia, Dennis, ecc.) Il 25 Novembre 2007 i GHOST vengono premiati a Faenza durante il MEI (Meeting Etichette Indipendenti)
come Rivelazione Indie-Pop 2007. I GHOST realizzano inoltre il nuovo Videoclip che porta la firma del regista Gaetano Morbioli… che ha firmato per la Run
Multimedia la regia dei Migliori Video dei più Grandi Artisti della Musica Italiana. Il Nuovo Brano “ANGIE” nel Dicembre 2007 è entrato in rotazione sui
principali network televisivi nazionali (ALL MUSIC, MATCH MUSIC, MUSIC BOX, VIDEOITALIA) e nel circuito radiofonico nazionale. Durante la loro lunga
carriera artistica i GHOST hanno sviluppato importanti collaborazioni con vari artisti dello spettacolo. Tra gli altri possiamo citare: Spagna, Gatto Panceri, Rita
Pavone, Franco Fasano, Adriana Volpe, Laura Tresa, Gigi Sabani, Antonio Giuliani, Martufello, Dado, E.Salvi, Nino Frassica. Bagnato, Edoardo Romano, Andrea
Perroni, Lallo Circosta) - Ospiti al Festival del Disco D’Oro (Potenza) - Intervista TG 2 (RAI DUE) con passaggio del Videoclip “Angie” - Attualmente “Angie” è
presente in tutte le Classifiche Ufficiali (Musica & Dischi, FIMI, iTunes ecc. ecc.) - Agosto 2008: Il Singolo “Angie” da 15 settimane in Classifica e da 7 settimane
nella TOP 10 e al 6° Posto su MTV Hit List Italia e Radio Due RAI.
Promozione & Marketing

www.wondermark.net

Wondermark - Music in Head Productions, Srl


Via Aldo Moro 16
25124 Brescia, Italia
Tel./Fax: 030 222 784
Email: info@wondermark.net
Web: www.wondermark.net