Sei sulla pagina 1di 24

g, Q'avradi g{,ev,

il deipopolirussi
&roiello
Ogni anno innumerevolifedeli e più di un milione di turisti da tutto il mondo
visitano a Kiev il famoso Monasterodelle Grotte, dal quale ha preso origine
tutta la vita monasticarussa.Il magnrfiro monasteroortodossosulla riva del Dnepr
- la cosiddettaLavra -, nel corso di una storia ricca di tradizione,
è divenutola più importantemeta di pellegrinaggio mariano in Russia.
La Lavra si estendesu un tercenodi 28 ettari e chi vi entrapuò ammirare
la ricchezzaarchitettonicadi più di 20 chiese.Anche i numerosimonacicon la barba e le
loro vesti nere attirano gli sguardi dei visitatori. Ma la vera ricchezzae il singolare tesoro
della Lavra sono i numerosisanti che vi ltanno vissutodurantequasi mille anni di storia.
Sanl{estore, il cronista del monastero,Ita scritto: "Questomonasterononfu costruito con
ricchezze,mq con lacrime, digiuni e preghiere.Perciò la sua gloria è piu grande
degli altri costruiti con l'oro e I'argentodei nobili".

ff,}
t,\ .ft

t7 utto ebbeinizio in una grotta


rRYr
| ,\ vtl
\7 f el 988, quando il principe Wladimir di vocazione,diventò monaco e, in onore del san-
Kiev (960-1015), nipotedi S. Olga,(890-970), to padredel deserto(S. Antonio), preseil nome
la prima ad esserebattezzatain Russia, scese di Antonij. Nel 1051, dal suo abate fu inviato
nel Dnepr insieme a tutto il suo popolo per ri- in Ucraina per portare il monachesimonelle
cevere il battesimo,fu un evento memorabile terre russe: "Antonij, torna nella tua patria,
che segnò la nascita del cristianesimoin Rus- la Russia. Dio lo vuole. La benedizione del
sia. Sotto Wladimir, il primo granducadella santo Monte Athos ti accompagna perche
Russiadivenuto cristiano,la fede poté man ma- molti diverranno monaci per mezzo tuo ! " .
no diffondersi fra le popolazioni slave in tutta
I'Europadell'Est. Perciò, Antonij, tornò in patrta sessantaanni
L'origine della Lavra di Kiev risale piu o meno dopo l'rnrzio della cristianizzazione. Si ritirò
a quell'epoca.Questi i fatti: la popolazioneera come eremita in una grotta su una collina co-
ancoraprofondamentesegnatadaI paganesimo, perta di boschi, sulla riva del Dnepr, che poi
per questo il giovane ucraino Antipa lasciò la divenne la culla spirituale del monastero.La
sua patria per conoscerepersonalmentel'origi- grotta, profonda solo quattro metri, era già sta-
ne e la ricca tradtzione del monachesimo in ta santificata da un altro eremita, Ilarion, che
Grecia, recandosiprima a Costantinopolie piu poco tempo prima aveva dovuto lasciare que-
tardi sul famoso Monte Athos. Profondamente sto amato luogo, perché nominato arcivescovo
plasmatoda questospirito; Antipa scoprì la sua di Kiev.
't
,

.i -'* Y\-"'
;;4Y$í
4 *" ,f.',
t&;:"
a'#
: . "::' '

e un pio eremitq viveva nella zona della palude del Dnepr


andare da lui a chiederela sua benedizionee il suo consiglio
no restare e condividere la sua vita. Con il suo permesso
tpo i primi fratelli costruirono una chiesa sotterranea in
éepte la vita di S. Benedetto, padre det monache-
:'alla
rrgni;$nÉisi a lui nelle grotte di Subiaco?
" : , t a
'1,,W

Presto però, la piccola comunità divenne


ciò egli si scavòuna nuova grotta un pai' pÍ tano.
iÉ- r t{

spirituale e un consigliere, comprese nolla brf,n*C


avere lavocazione di guidare come"abate.i quoi.à
Nella sua umiltà Antonij non volle"nemmexoessereor(
altro santo fondatoreoFrancescod'Assis[.,r'$qressione
gliere tra di loro un pastore, dicen doz "@h{fw voi è e
za,mitezzued umiltà?Eglí dovrebbee#& ll

Nei dodici anni durante i quali fu a gqid-aOei rumr$ci,


/gcry,r(
vgcryimfsfo{ptup
talmente buono che il numero &eile tnòé ffir&.iffitu
.' I ..;.

éffio 6ftr$rev
tensaattività edilizia.Il terreno fu dmóflffei
monastero.
La zonadivenne
simileadiug*iFaffir p
di aver dato una regola al Monastero-$dld GrqSeJ.prel
" &;
co, regola che nei secolisuccessivifu adottata éfr*ti i,
g,
@romparsa deiduepadri @"datori
(,."<\
,u/l
t{ntonij e Feodosij morirono a breve di- ciò, fino ad oggi, le reliquie del santo monaco
stanzal'uno dall'altro negli anni 1073 e I074 e non si sonopotute riesumare.
in entrambi i casi Dio confermò con segni Al contrario, il corpo del veneratoFeodosij fu
straordinarila loro santità.Da secoli di Antonij ritrovato intatto nella sua grotta, diciassettean-
vengonotrasmessecosesorprendenti: ni dopo la morte. Nella cronaca della Lavra è
"Quando i monaci, come consueto, vollero scritta la seguentetestimoîraÍrzadi un monaco:
riesumare il suo corpo per venerarlo, dalla "ScAvAi e, all'improwiso, vidi le reliquie in
terra usci fuoco impedendo loro di conti- tutta la loro bellezza, il corpo di Feodosij
nuare I'opera. Tentarono allora a sinistra era incorrotto. Il suo volto era luminoso.
della tomba, ma qui spuntò un getto d'ac- gli occhi e le labbra chiusi e le articolazioni
quq".Anche ai giorni nostri, nella grotta del movibili. In questo stato qbbiamo portato le
veneratoAntonij sono visibili le tracce del fuo- reliquie fuori dalla grotta" .In quel momento,
co e dell'acqua. soprala tomba, apparverotre colonne luminose:
insieme formarono un arco che portava alla
Durante il regime comunista si tentò di tutto Cattedraledella Dormizione.Come già deciso,
per distruggerele reliquie del santo,però ogni oltrefutto dopo questaconferma celeste,il san-
tentativo di aprire la tomba fallì. Appena si co- to fu fumulato nella Cattedrale.Centocinquanta
minciava a scavare,con grande spaventodei anni dopo, a causadelf invasione dei mongoli,
partecipanti, lampeggrava una luc e nella grotta le reliquie furono nascostee purtroppo non fu
e sugli 'archeologi' atei grrrzzavail fuoco. Per- più possibileritrovarle.

g" q *edratedetta@
"rmizione
rRYr
| ,\ v/t/
\7 f el 1073,poco prima della scomparsadei delle Grotte, i padri Antonij e Feodosij com-
due fondatori, awenne uno dei fatti piu impor- presero subito che quei quattro greci erano stati
tanti nella storia del Monasterodelle Grotte: la mandati dalla Madre di Dio, poiché i monaci
costruzionedella Cattedraledella Dormizione. non avevano chiesto a nessunodi intervenire
La cosiddettaCattedraleUspenskajaè fino ad per la costruzionedi una chiesa.
oggi la piu grande,la piu preziosae la più bella Ma è dawero tanto incredibile?Anche a P. Pio,
chiesadella Lavra, è il suo cuore. Dopo 900 che come Antonij e Feodosijnon ha mai lascia-
anni, a noi personemoderne,la storia delle sue to il suo convento, sono stati inviati aiutanti
origini può sembrarequasi una leggenda,ma che, per la costruzionedella sua Casa del Sol-
non è così! La cronacadel monasterodescrive lievo, gli hanno offerto i loro servizi come in-
come la Madre di Dio in Grecia apparrssecon- gegneri, operai, medici o semplici benefattori.
temporaneamentea quattro costruttori edili, Come avrebbe potuto trovarli? Egli poteva
dando loro f incarico di recarsi a Kiev nel Mo- chiederlisolo con la preghiera!
nastero delle Grotte e 1ì erigere una Chiesa in
suo onore.A questoscopo,Ella consegnòloro
oro, reliquie e una icona preziosae molto bella.
Quando i costruttori arrivarono al Monastero
@ urante I' appanzione in Grecia, la Ma-
donna avevamostrato ai costruttori, in visione,
iconadella"Dormizione"
Lataumaturgica sitrovaogginellaChiesa dell'Esaltazione
dellaCroce
nellaLavra,
L'icona inmaniera
e dipinta anticasulegno di cedroe ognigiorno
dopola liturgia
ortodossavienepresentata
aifedeliperlavenerazione,

la futura chiesa con il suo splendore e la sua poté essereconsacrata.I1 giorno della consa-
grandezza.Ctò che sembra una favola è una crazione,mentre i monaci eranoin processione
realtà non più insolita del sogno che ebbe S. intorno alla chiesa e dentro non c'eta nessuno,
Giovanni Bosco, quando la Madre di Dio, in tutti sentirono carfti angelici provenire dall'in-
apertacampagna,gh fece vederein dettaglio la terno dell'edificio. Un simile awenimento ci
futura chiesadi "Maria Ausiliatrice". riporta ad uno dei piu noti santuarid'Furopa, il
Santuario Nazionale della Svtzzera, "Maria
f
,<*
\ vr Einsiedeln", dove si svolse la cosiddetta"En-
I lY,

\y erminati i lavori di costruzione,nel Mo- gelweihe" (consacrazionedegli Angeli). Infatti,


nastero delle Grotte giunsero dalla Grecia ec- anche la consacrazionedi quella chiesanon fu
cellenti pittori di icone per decorarcIa Chiesa. operadegli uomini, ma di Cristo stessoinsieme
Vedendoneperò le dimensioni, si sentironoin- con gli Angeli.
gannatíe chiesero di parlare con i committenti
Antonij e Feodoslj, i quali avevano fatto loro
(,9/l/ a
credereche si trattassedi una chiesapiù picco- \y f el corso dei secoli, Ia Cattedraledella
la. L'abate Nikon compresesubito I'intervento "Dormrzione di Maria" costituì per i monaci
della grazia di Dio e mostrò ai pittori turbati le non solo il cuore della Lavra, ma ancheun cen-
icone dei due fondatori, morti già da dieci anni. tro dispensatoredi innumerevoli miracoli, Efa-
Pieni di fiducia, essi iniziarono allora il lavoro zre alla piccola icona, espostacircondata di
di decorazionedella Chiesa e, come anche i diamanti. Fu così che la Cattedraledivenne la
quattro costruttori, divenendo monaci, restaro- più amata chiesa maúana, meta di numerosi
no tutti nella Lavra fino alla morte. pellegrinaggi di ortodossi,che qui si rivolgono
Dopo quindici anni di lavori, Ia Uspenskaja alla Madre di Dio datutta la Russia.
t
t

I
I
uale luogo unico e santo, il Monastero
delle Grotte ci mostra anche 1o sconvolgente
fatto che nelle galleriedelle grotte,lunghequa-
si un chilometro,riposano118 (!) monaci in-
corrotti in cassedi vetro! Molti di questi corpi
spandonoun intensoprofumo e, come in pas-
sato,così ancheoggi, si verificanomiracoli e
guarigioni per le numerosepersoneche prega-
no intensamentee chiedonocon fiducia I'inter-
cessionedei padri.
Per gli ortodossif integritadel corpo vale da
semprecome segnodella santità.Anche in oc-
cidenteveneriamosantii cui corpi sonorimasti
incorrotti. Chi non conosceSantaBernadette
con il suo corpo intatto? Ricordiamo anchela
perfettamano della benedizionedel santocon-
fessoreLeopoldo Mandic (vedi n. 18, anno
1999), simile a quella del santo fornaio Spiri-
don nellaLavra, con la qualeegli ogni giorno,
con tanto amore,preparavae serviva i "santi
panr" e che per questonon poteva esseresog-
gettaa deteriorarsi.

er il governoateo-comunista, fin dall'i-


rtrzro,la famosa Lavra di Kiev fu una spina
nell'occhio.Si voleva distruggeretutto cio che
ricordavaDio, soprattuttoi molti santi dal cor-
po incorrotto. Dapprima si tentò di spiegare
che il fenomenodell'incorruttibilitàera dovuto
al clima delle grotte che avrebbefavorito la
*t
conservazrone. Ma al contrario,I'umidità oscil-
la lì fra 1179 o/oe il 99 %! Chiunque:,pur non
r?'li'
".:. essendoscienziato,sa che le sostanzeorgani-
chenon resistonoin tali condizioni. I
!

Alla fine si decisedi chiuderequestastoriacon


Ia forza.Arivarono dei camionper portarevra

rc
i corpi dei santi con l'intento di distruggerli.
Ma accaddeun miracolo:non fu possibilemet-
tere in moto nessunmotore! Quando anchei

*{
t.rffi meccanici non furono in grado di dare una
sptegazione,arrivarono dei carri con i cavalli.
*,* kr
Ma anchequesti,nonostantele violente fiusta-
te, non vollero mettersiin cammino.Perciò,i
santi corpi furono nuovamentescaricati e du-
rantegli anni della persecuzionerimaserointe-
gri nelle nicchiedelle loro grotte.
goro hannoabbandonato
it @("ndo

(n
Hîrovanni Paolo II scrissein occasionedel
[r' Grande Giubileo:"Esistono persone
che lasciano dietro di se come un sovrappiù
di amore, di sffirenza sopportata, di purezza
e di verità, che coinvolge e sostienegli altri".
Di questepersonefanno parte anchei santi mo-
naci della Lavra. Ritirandosi nel Monastero
delle Grotte, essi hanno lasciato il mondo per
distaccarsida tutto ciò che avrebbepotuto im-
pedire il loro abbandonoin Dio. Il compito
principale dei monaci ortodossi è la preghiera
perpetua.Da essaattingono Ia forza per una vi-
ta di ascesi,per il digiuno e per la lotta spiritua-
le. Grazie a questaforma di vita, con il tempo,
sono stati molti i monaci santi che hanno servi-
to Dio e il prossimo con i carismi piu svariàti.
Questoera ancheil motivo per cui i principi e i
regnanti chiamavanoi monaci come missionari
o vescovi per i loro territori. Diffondendo il cri-
stianesimoin Russia, numerosi monaci patiro-
no anche il martirio. I1 Monastero delle Groffe
ha plasmatoin maniera decisiva in questeterre
sia il monachesimoche la stessadiffusionedel-
la fede cristiana.

@, bro @(rrturo donaastiattrita guce


/--xt
I tAI
tK/ ltre alla vita comunitaria, nella quale i I'anima al mondo. Qui contava soltanto la pre-
monaci dovevano imparare la pazienza,I'v- ghiera perpetua, Ia lotta spirituale e la penitenza
miltà, 1'amorefraterno,1'ubbidienzae la preci- per gli altri. Due o tre volte la settimana,l'abate
sa osservaîzadella regola, esistevanoforme di oppure uno dei monaci in sua vece, andava da-
rigorosa vita eremitica. Solo monaci maturi, vanti alla piccola finestra, unica aperturadella
con il permessodel loro padre spirituale e del- grotta, per portare pane e acqua chiedendo la
l'abate, potevano scegliere questa forma di benedizionedell' eremita.
estrema abnegazionee murarsi nella propria Questaforma di ascesiè difficile da compren-
grotta. Nel silenzio perfetto e nella solitudine dere per noi, uomini occidentali e moderni) ma
totale, non esistevapiu nulla che potesselegare per molti monaci era uno stile di vita ambito.
ú@,nti
'eredità più preziosadel Mona-
stero delle Grotte di Kiev sono i suot
santi ricchi di numerosi e diversi carr-
smi. Nella segregazronedelle loro
grotte, i monaci si santificavanoda-
vanti a Dio, ma erano anche sempre
disponibili verso il popolo. Per esem-
pio, il santoportinaioLoggin, che con
il carisma di saperleggerenei cuori,
già all'entrata del monasteroera di-
ventatoper molti un consiglieree una
guida, così come fu in OccidenteS.
Corrado dt Parzam,dell'ordine dei
Cappuccini,ad Altotting in Baviera.
Un altro, S. Alipij, pittore di icone,
curò innumerevoli malati solo toccan-
doli con il suo pennello.Agapito è lo
stimatissimomonaco medico, presso
la cui tomba, anche in tempi recenti,
si verificano ripetutamenteguarigioni.

rsenryera conoscrutocome co-


lui che "ama il lavoro", perché faceva
sempredel bene agli altri ed era con-
sideratocome il grandebenefattore.
Anche S. Fjodot,"rl silenzioso",dopo
la morte, operò (ed opera ancora)
grandi miracoli. Particolari,insoliti
prodigi Dio compie tuttora per inter-
cessionedell'umile becchinoMarco.
specialmentequando il suo cappello
viene posto sulla testadei pellegrini.

(undicesimo
SanMarco secolo)
llrrrntr t€srrrtgr. Ilctrop lcpororrn .i.racu.ryr. Orrrúg l9{F r.
G.-neraD6trPra,?
della Q,avra
rt'',Yr
( , \,)/l/
\:7 f el "Libro dei Padri" si scrivedi
S. Giovanni, il qualeper lunghi periodi
aveva sopportatotentazroîr sessuali
tormentose.Spesso,i confratellivede-
vano uscire luce dalla sua cella, seb-
bene non fosse accesa îeanche una
candela,e andavanoa leggereda lui.
Inoltre tutti, allontanandosida quel
luogo, eranoliberati dalle tentazioni.

a cronacadt San Nestore rac-


conta di un sacerdote,Damiano, che,
fino alla sua morte, visse solo di pane
ed acqua. Questarinuncia 1o rafforzò
tanto nella lotta spiritualee nell'unio-
ne con Dio: attraversola sua interces-
sione tutti i malati, che andavanoda
lui eranoguariti. Damianopregava,un-
gevacon olio e ottenevale guarigioni.

- 1114)
(1056
SanNestore
g" Qorra di%ev oggi
,.{X
(Vurante il regime stalinista,il Monastero delle Grotte di Kiev, sulla riva del Dnepr, rimase
chiuso. Preziosi edifici furono distrutti e ciò che rimase della roccaforte della fede fu trasfor-
mato in un centro di propaganda atea.Nel 1930,tutti i monaci furono incarcerati,
deportati o uccisi brutalmente.Il mondo ortodossoperò assistetteal più grande
arl\ sacrilegio,quando nel l94l il cuore della Lavra,la cattedraledella Dormizio-
-fl ne, fu fatta saltare in aria. Per cancellare infine ogni ricordo di Dio, gli alti
'.1
td funzionari del partito non temettero di chiudere le due famosee terapeuti-
, l!i. che fonti dei fondatori Antonij e Feodosij.
$ . Y,.

"',,
\bB*L
Soltanto nel 1988,p€r la festa dei mille anni del cristianesimoin Russia,
. ,''
lo Stato ha restituito il monastero,per la maggior parte completamente
t -- ."...i3-
.' '*rrrrrrur,u#,
,,*?*

:
r
,il
!1 :
jr|n.
t _ a
t r '

;*
diroccato.Con immane impegno hanno avuto inizÍo i lavori di ricostruzionee di restauro,in
modo che oggi la Lavra, con le sue magnifîchechiese,gli enormi impianti, i laboratori e i mu-
sei,brilla dello splendoredi una volta. Nel 2000 si è potuta nuovamenteconsacrarela famosa
perla mariana della Lavrar la cattedrale della Dormizione, ritornata conforme all'originale.
Solo pochi monaci sonosopravvissutiagli orrori del comunismoe, alla fine degli anni ottanta,
sono tornati nel loro monastero.Presto però sono maturate molte giovani vocazioni e oggi
circa 200 monaci vivono permanentementenella Lavra.Inoltre altri 300 vi studiano.Tutti so-
no cresciuti nello stato sovieticoateo-comunistae ciascunodi loro potrebbe certamenterac-
contare una storia estremamenteinteressantedella propria vocazionee conversione.
E' da notare che, nonostantela catastrofenuclearedi Cernobyl del 1986,su tutto il terreno
della Lavra, come anche nel Carmelo di Kiev, non si segnalala più minima contaminazione
radioattiva. Per il bene di Kien anche le due fonti, una volta scaturite miracolosamente,sono
state riattivate! Molti prendono per proprio uso I'acqua da bere che ha fama di esseredi otti-
ma qualità. Ma non basta.Pressole due fontane è scritto che I'acqua ha proprietà curative, si
dice simili a quella di Lourdes.

*rf"
.L

aq;{t"-
q*ak in musica
!
@"guri di

Q6"itu, adoriamo
I canti di Natale e le musiche proven-
gono da diversi paesi e in questafesta
dell'Amore ci uniscono con tutta Ia fa-
miglia umana.Nel fascicolo allegato
potretetrovare Iatraduzione dei testi.

Nuovo
@I"stuconnoi@rrnore
Su questoCD i nostri fratelli e sorelle hanno interpretato
per voi canti e musiche internazionah adatti per I'adora-
zione e la medrtazione:lodi, salmi cantati,canti mariani e
ancheuna consacrazionein musica aIIaMadonna.

ChiunquedesideriricevereCD o cassettapuò ordinarh con I'offerta dt euro 10,00(per il CD) e euro


spesedr spedizioneincluse,inviandoquestomodulo all'rnd:r.rzzo.
7,00 (perla cassetta),
Pro Deo et Fratribus- Famighadi Maria,Yta Monte Santo,14, 00195- ROMA

Nome, Cognome:
via:
cap:

CD Veníte,Adoriamo CD Rosario deUaMisericordia


Cassetta Venite,Adoríamo Cassetta Rosarío dellaMísericordìa
CD Rests con noi, Sìgnore
@ue@miciin
/6
\{tt'inizio della nostra missione a Scher-
bakty, in Kazakistan, undici anni fa, abbiamo
conosciuto Raja, vÍra donna tartara piena di
temperamentoe di energia.Purtroppola suavi-
ta coniugale con il marito Sascha,peraltro in
prigione dal 1993, era tutt'altro che facile per-
ché egli bevevamolto ed era tossicodipendente.
Qualche volta, durante la notte, Raja era stata
costrettaa fuggire insieme ai figli per salvarsi
dalla vtolenza del marito. In questa situazione
la famiglia si era impoverita.
Nel 1996, Raja ha rntzratoad aiutarci come
portinaia, come cuoca nella cucina della men-
sa, nell'asilo, in giardino e per spalareIa neve.
Non rifiutava nessunaattività. Non era stata
battezzataed era cresciutasenzafede, ma con
gli anni aveva abbracciatoin maniera molto
profondala religione cattolica.Si percepivafa- potuto partecipare a Karaganda all'Incontro
cilmente che tutto ciò che faceva, era fatto per organizzato dalla Chiesa Cattolica. Durante
Dio. Il suo amore non era mai quello di un cri- I'omelia, il vescovo Lenga aveva esortato:
'Ora
stiano"passivo". doveteperdonare tutti, anche coloro che
vi hanno ferito maggiormente!'. l{el ricevere
Nel 2001, sei anni fa, un giorno alf improwiso la Santa Comunione. ovevo detto a Gesù:
'Ora
Raja ha trovato Saschadavanti casa,dopo otto non vorrei perdonare Sascha solo così
anni di prigione. "Ti lto cercato", sono state semplicemente. Signore, ti prego, vorrei
'
le sue prime parole. Egli non sapevadove an- perdonarlo guardandolo negli occhi ! . Gesù
dare e chiedevaaccoghenza.In quel momento, allora aveva esaudito la mia preghiera,
Raja si è ricordata di una cosamolto importan- perche Sascha in quel momento era di nuo-
te: "l{ell'Anno giubilare del 2000, avevo vo davanti a me".

g"
Qrieso è la cosota più belloin assoluto
rf:Xr
[/fella pena e con l'incertezza dr fare o chiestoconsiglio a P. Ulrich (che in quei giornr
meno la volontà di Dio, accogliendosuo mari- sostituiva P. Bonaventura).Egli le ha detto:
to in casa,nonostantele sofferenzee la miseria "Forse Gesù è venuto da te nella persona
che egli avevaprovocatonel passato,Raja ha di tuo marito. Accoglilo come Gesù!".
\w

osì Raja ne è stata certa: erala volontà di Non sapevanemmenofare il segnodella croce.
Dio! Perciòha accoltonuovamenteSascha,no- Di tanto in tanto Raja poteva parlargli della fe-
nostantele forti riserve dei figli piu grandi. de e ogni mercoledì egli ha voluto partecipare
Purtroppo in prigione suo marito si era contagia- con lei alla Messa mattutina. "E' così silen-
to di tubercolosi! La situazionenon era affatto zioso la mattifte", ha detto: "perclté ancora
facile, specialmentequando improvvisamente non ci sono tante persone. Sono stato in
ha scopertodi essereanchelei malata di diabe- prigione, in ospedale e in visita in molte
te. E' statoun duro momento! Le cure mediche case: la chiesa è la casa più bella, per il si-
eranoinsufficienti e Raja ha rntziatoa dimagrire lenzio ".
paurosamente.
Poi è accadutoun fatto inaspettato:Saschaha Saschaaveva la tubercolosiin fase attiva e il
cominciato ad aprire il suo cuore aIIa grazra. pericolo di una infezione per la famigha era
Senzaesserestato battezzatoe formato total- troppo grande.Dopo una lunga atfesa,ha otte-
mente dal comunismo,non sapevanulla di Dio. nuto un posto nel sanatoriodi Scherbakty,Írra
tutte le cure mediche ormai non giovavanopiù! servono loro questi problemi?". "Me oggi,
11suo stato si aggravavadi giorno in giorno. non ti senti meglio? ", ha chiesto Raja. "Sz,
Aveva forti dolori e il suo corpo si gonfiava mi sento tanto alleggerito!". Alla fine, Sa-
tutto. P. Bonaventurae noi sorelle gli abbiamo scha è stato dimessodall'ospedalecome caso
fatto visita di frequente. Una sera, piangendo 'seîza speraÍrza'per lasciareil posto a qualcu-
lacrime di pentimento,Saschaha chiesto alla no che avesseancorala probabilità di guarire.
moglie: "Perclté i religiosi vengono ad Pian piano, Dio si preparavaun posto nel suo
ascoltare le sofferenze altrui? A che cosa cuore.

brdonami!
urificato dalla sofferenza.rn lui si è ma- sdraiare". Il malato ha risposto: "CIte cosa è
nifestato semprepiu apertamenteil desideriodi pesante, s€ si fa per DioZ ". Saschaè stato
Dio. Sono passatiperò alcuni aîn\ fin quando, battezzatoa casa con il nome di Giuseppe,
lI 29 matzo 2006, Raja gli ha portato la notizia scelto da lui stesso.Aveva detto: "Dopo aver
che poteva ricevere il sacramentodel Battesi- ricevuto il battesimo, morirò presto". Vera-
mo. Sascha,calmo e deciso,ha detto: "Lavami mente, il suo stato di salute ha tntziato a peg-
e dqmmi una veste biancq. devo essere tutto giorarerapidamente:le mani, i piedi, le gambe,
puro per il battesimo! ". A causadella suade- il viso, tutto si gonfiavaal massimo.Aveva dei
bolezza, ella gli ha consigliato: "Se per te è dolori fortissimi e I'ospedale,pur con grande
troppo pesante restare seduto, ti puoi difficoltà, 1oha accettatouna secondavolta.

/--Y)
I t't (n
ffiti ultimiffiiorni di maggio
\_-t

reoccupatoper il contagio,ci ha fatto di- narlo. (Jna delle suepreoccupazioniera di


re dallamoglie:"Di' a P. Bonaventurae alle 'lr{on
morire in solitudine. allontanarti per
sorelle di non venire,perche io sento già molto tempo altrimenti non sarai presente
I'odore di putrefazionenel mio corpo ". Na- '.
al mio trapasso! Ma io ero piena di fidu-
turalmentequestonon ci ha impeditodi andare, cia e gli ho detto: 'Pregherò Dio di poter
con noi è venutaancheRaja.Ella ha poi rac- esserepresentein quel momento.Farò una
"Ogni giorno, quando '.
contato: andavo da novenaper questo! Il primo maggio ho ri-
'Tu
lui, mi chiedevaperdono: mi hai sem- cordato a Sascha, che in quel giorno si
pre detto che dovevocambiarevita, ma non festeggiavq la Pasqua ortodossa.Egli mi ha
'In
ti ascoltqvo.Ti prego, perdonamiper tutti i chiesto: quale mesesiamo?.Ho risposto:
'Maggio!'.
dolori che ti ho procurato'. La notteprima Egli ha soggiuntopensieroso:
della morte di Sascha,Cristina, Ltnenostra 'Sì,
maggio,questoallora è il mio mese'.LA
figlia, ha fatto un sogno. Ha visto il padre sera mi ha detto: 'Tuttobrucia nel mio corpo,
'Cristina,
che le diceva: non esserepiù in i dolori sono come un fuoco!'. Ho cercato
collera con me! lr{ellagioventù si fa ciò che di consolarlo dicendo: 'Ti ricordi ciò che ti
si vuole. Quandosarai più grande, mi capi- ho raccontatodi S. Faustina? Resistianco-
rai'. Così, anche Cristina ha potuto perdo- ra per unpo'! ".
I

ffiwr
P.,t'
È'
%W
t

/
.' d.,È+

':.
ii

L
I
{!.

*
[.
I
1
t --t
detmio donodi q"ritò
@"no consapevole
Progetto:Scherbakty

rfTXrll
| | \-//
\y (_oi missionari vi salutiamodi cuore dal precedenti.L'altra malata si chiamavaNadja,
Kazakistan freddo e completamentericoperto una madre di famiglia di quarantatreanni. P. Bo-
di neve! A volte pensiamo di trovarci in un naventurale ha somministratoil battesimo sul
grande 'frigorifero' che Dio riscalda a modo letto di morte. Ella ha lasciatoquattro figli, dei
Suo. E' bene che sia così! Se volgiamo uno quali due vanno ancoraa scuola.Quandoi figli
sguardoal passatoe ci ricordiamodei tantr'ge- ci hanno comunicatoIa sua morte, siamo andati
sti d'amore' che Dio ci ha donato,siamo pieni subito a aasaloro. Che miseria! La madremor-
di grandegratitudine.La miseria,però, e la lotta ta, dtmagrttafino alle ossa,giaceva sulla terra
quotidianaper la soprawrvenzasono pelmanen- nuda, coperta soltanto da un lenzuolo. La prtma
tementepresentie cio specialmentenei mesi più preghierache in questi casi viene spontaneaè:
freddi dell'anno. Si comincia dalla mancanzadt "O Signore,menomale,che esisteil cielo!".
combustibile e di vestiano, dall'alimentazione Nell'autunno a Scherbaktyin un mese abbia-
insufficientefino alla scarsaassiste
nza medtca. mo avuto tre morti a causadella incompetenza
Molte malattie sono la consegrtenzadelf ipoter- dei medici e per le loro scarseconoscenzescien-
mr1 dei servrzi rgrenici scadenti,delle toilette tifiche. Spessole personevengonoa chiederci
all'aperto e della maîcanza dr vitamine. Una aiuto per andarein città e farsi visitare da me-
delle malattie piu diffuse, a causadella quale dici piu bravi. Per questo vi chiediamo di
molti muoiono, è la tubercolosi.Nello scorso nuovo di soccofferei sofferenti.Con le vostre
anno abbiamo dovuto preparare alla morte due offerte possiamoprocuraremedicinali e com-
personecolpite da questamalattia.Una di loro bustibile, pagarespesedi trasportoe compera-
era Sascha,del quale avete letto nelle pagine re generi alimentari.

Editore: PRODEOETFRATRIBUS
O.N.L.U.S. R IS P OS TA

Redazíone; PRODEOETFRATRIBUS O.N.L.U.S. P R O D E O E T F R A T R I B UO


S.N.L.U.S.
Goncollab.
Famigliadi Maria
ViaMonteSanto,14- 00195Roma , 14- 00195Roma
ViaMonteSanto
Iel.06.37.51.37.83
Fax06.37.35.15.49
Mi mandiper favore t regolarmente
C.C.P.: n.37217007 t unà voltasola
pressola BNL(Agenzia
ContoCorrente:n. 15163 22) copiedellaVostrarivista
Bancario: - Roma
PiazzaMazzini PRO DEO ET FRATRIBUSall'indirizzo
Cod.<ABl>01005 - (CABD03222
Tipografia: Tipolitografia
Trullos.r.l. Cognome
Viadelleldrovore
dellaMagliana,173
00148Roma- Tel.06.6535677r.a. Nome
Finitodi Stampare;
Novembre
2007

Direttoreresp.j Don LuigiBianchi Via............

lscrizione
al Tribunale
di Roman. 633del 16-11-1989 c.A.P. Città
g

,"'*
ilQP*+'

*'
'*n''tu