Sei sulla pagina 1di 20

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

3 Serie A 2013 2014, ecco il Calendario, 4 Fatto di Napoli, il mondo azzurro, 6 Fatto di Calciomercato, le ultime trattative; 7 Supercoppa di Germania, la coppa al Borussia Dortmund; 8 Supercoppa Olandese, Ajax vince ai supplementari, 9 Dai ritiri, Juventus, dal nuovo al vecchio continente; 10 Scommettiamoci su..e Indovina Chi? 11 Un Pirata a Roma, De Sancrtis ai giallorossi;

12 Raul d laddio al Calcio, 70 mila a salutarlo 13 La commovente storia di Rooie Marck 14 Il Prof da i voti; 16 Tour de France, 17 Fatto di Strano!! 18 Rugby, ecco il tour estivo della Nazionale U18
20 Impariamo a sentire quello che il nostro corpo ci dice

In Italia sono stati svelati i calendari della nuova stagione calcistica 2013/2014 SERIE A TIM.Inizio subito in salita per i campioni d Italia della JUVENTUS che dovranno vedersela subito con LAZIO ed INTER alla 2^ e 3^ giornata dopo un inizio in trasferta in casa del neo promosso SASSUOLO,per le milanesi invece ci saranno rispettivamente HELLAS VERONA-MILAN ed INTER-GENOA,il NAPOLI giocher la prima in casa contro il BOLOGNA.Spicca subito il Big match alla 4^ giornata tra le contendenti al titolo e rivali della Juventus,MILAN-NAPOLI una gara che ci dir subito chi partir in sprint! Ma nella stessa giornata si svolger anche il derby capitolino tra ROMA-LAZIO,mentre per il derby della madonnina bisogner aspettare alla vigilia di Natale,quando le squadre saranno gi affiatate. Gli altri Big match si svolgeranno la 7^ giornata con INTER -ROMA e JUVENTUS MILAN,la 12^ giornata ci regaler JUVENTUS NAPOLI,mentre per il ritorno di Mazzarri al San Paolo bisogner attendere alla 16^ giornata che vede in programma NAPOLI-INTER e MILANROMA.Lultima giornata del girone dandata si conclude con VERONA NAPOLI,INTERCHIEVO,SASSUOLO-MILAN,CAGLIARIJUVENTUS.Adesso non ci resta che attendere e sperare in un campionato pulito,senza incidenti,ne cori razzisti,perch inutile dirlo,la SERIE A il campionato pi spettacolare dEuropa.

Il 29 luglio, allo stadio San Paolo di Napoli, avvenuta la presentazione ufficiale del nuovo Napoli targato Benitez. Il programma era di iniziare con festeggiamenti, per poi scoprire le nuove maglie con la rosa e infine un amichevole contro il Galatasaray, ma solo le ultime due sono state possibili. Non era, infatti, il caso di festeggiare dopo la tragedia accaduta a Monteforte Irpino. 60mila spettatori sono accorsi per vedere il ritorno a casa dei loro beniamini, ma soprattutto per salutare il loro nuovo bomber Higuain, che al momento della presentazione stato accolto da un boato. Le tre maglie ufficiali sono state scoperte, la prima la classica maglia azzurra, la seconda maglia sar mimetica (prima volta nella storia del calcio), e la terza gialla con una striscia trasversale azzurra. Durante la presentazione delle maglie avvenuta anche la presentazione della rosa, ci sono state ovazioni per Hamsik e Insigne oltre al coro c solo un capitano per Cannavaro, mentre sorte peggiore hanno ricevuto Dossena, Gargano e Zuniga, il cui ingresso in campo stato accompagnato da fischi di disapprovazione. Finita la presentazione ecco il riscaldamento per lamichevole contro i turchi del Galatasaray comandati da Terim. Le rose iniziali sono composte da: Napoli: Rafael, Mesto, Cannavaro, Britos, Armero, Behrami, Dzemaili, Insigne, Hamsik, Callejon e Pandev. Galatasaray: Muslera, Eboue, Chedjou, Inan, Riera, Altintop, Melo, Nounkeu, Sneijder, Drogba, Yilmaz. I turchi battono il calcio dinizio e fanno girare il pallone, ma dopo solo 4 Pandev di testa insacca su perfetto cross di Insigne, successivamente vanno vicini al gol anche Hamsik 29 e Insigne 33, mentre al 40 Rafael, che si presenta con una doppia parata prima su Drogba e poi su Sneijder facendo esaltare i tifosi. Il primo tempo termina cosi Napoli 1 Galatasaray 0. Inizia la ripresa con alcuni cambi, infatti il Napoli si presenta con Fernandez, Inler e Dossena al posto di Cannavaro, Behrami e Armero, ma la partita sembra essere diversa infatti i turchi cercano il pareggio, ma al 46 Rafael si esalta ancora e i tifosi gli dedicano un coro. In 2 i partenopei hanno la possibilit di chiudere la partita, ma non riescono, infatti prima Dzemaili centra il legno e dopo Callejon non riesce a segnare dopo aver superato Muslera. Ed ecco la beffa, infatti nel miglior momento del Napoli arriva il pareggio del Galatasaray con Amrabat. Minuto 68 entra Zuniga al posto di Callejon e lo stadio accoglie il calciatore con una bordata di fischi, che si trasformano in boato all82esimo minuto, quando il colombiano salta il portiere e sigla la rete del 2-1, ma non finisce qui, infatti il calciatore dopo il gol inizia a saltellare con il coro chi non salta juventino , con questo gesto lo stadio esulta come ad un gol e inneggia il giocatore, ma non ancora finita, infatti al 90 Calaio viene steso e larbitro da il rigore e doppia espulsione, vengono infatti espulsi lautore del fallo e Muslera che spintona larbitro, sul dischetto si presenta Insigne, che sigla il 3-1 finale. I tifosi hanno assistito ad una presentazione, che difficilmente dimenticheranno e che offre l'imput per sognare vittorie illustri in campionato e Champions. Stefano Limongelli

Con Cavani a Parigi, tutti pensavano, che il Napoli non potesse pi ambire a prestigiosi trofei, o almeno raggiungere risultati dignitosi a questi ultimi anni, ed ecco la smentita, infatti il mercato partenopeo ha portato in citt giocatori di tutto rispetto, dopo le scommesse Rafael e Mertens, che da stabilire il loro valore in Italia, sono arrivati anche Reina dal Liverpool e ben 3 ormai ex galacticos, infatti ecco Callejon, seguito da Raul Albiol, e ora anche Higuain, ma potrebbe non finire qui, infatti per il mercato in entrata si punta anche a Coentrao sempre del RealMadrid. Oltre Coentrao il Napoli di De Laurentiis punta a nomi di tutto rispetto, infatti i nomi, che circolano sono importanti, infatti si parla di un offerta al Barcellona di 40 milioni per la coppia Mascherano-Sanchez, ma non solo ecco anche Gilardino oHernandez, con Calaio al Palermo, e in citt ormai si canta per i nuovi arrivi e si parla di Scudetto, parola, che in una citt come Napoli pesante, poich il popolo partenopeo molto scaramantico, per la scaramanzia stata sostituita con lorgoglio e lentusiasmo. In uscita sempre pi vicino alla Juventus Zuniga, il quale ha gi un accordo con la societ bianconera, e per portare il colombiano a Torino dovrebbe essere sacrificato Matri, che molto piace a Benitez, che vuole una rosa competitiva con un doppione per ogni ruolo, a differenza del suo predecessore, che aveva i suoi 15/16 titolarissimi. Intanto lunedi 28 Marzo 2013 allo stadio San Paolo ci sar la presentazione della squadra, con partita annessa contro il Galatasaray, e questa sar la prima apparizione dei nuovi calciatori davanti al loro pubblico, in uno stadio pieno. Stefano Limongelli 5

Juventus, maxi-offerta del Real Madrid per Chiellini! Clamoroso dalla Spagna: il Real Madrid sarebbe pronto ad offrire alla Juventus ben 22 milioni di euro per GiorgioChiellini! Offerta shock, dunque, quella per il difensore italiano, il quale ad agosto compir 29 anni. Dopo aver resistito agli attacchi per Vidale Marchisio da Liga e Premier League chiss se stavolta la Vecchia Signora potr resistere a questa mega offerta delle Merengues.

Inter, addio Nainggolan! Spunta Taider. Raffreddata ormai la pista che porta a Nainggolan, per il costo troppo alto del giocatore ( il Cagliari ha chiesto non meno di 18 milioni di euro), ecco spuntare un nome nuovo per il centrocampo dellInter: Saphir Taider. Il giocatore classe 92 sarebbe un ottimo innesto nel centrocampo di Mazzarri, considerando che gioca in serie A ormai da due anni. Il costo del cartellino si aggirerebbe intorno ai 14 milioni, anche se lInter ha dalla sua parte molte pedine da inserire nella trattativa come Duncan e lintero cartellino di Khrin pi soldi cash.

Milan, per la difesa c Granqvist. Abbandonata la pista Silvestre, il club rossonero sta per chiudere col Genoa per il difensore svedese AndreaGranqvist. Dopo linfortunio di Bonera, dunque, il Milan ha trovato il degno sostituto, con la giusta esperienza e la giusta personalit. Al Genoa andranno 2,5 milioni di euro per la compropriet. Trattativa lampo quindi, grazie soprattutto agli ottimi rapporti tra Galliani e Preziosi.

Roma, quasi fatta per Gervinho. La dirigenza giallorossa ha laccordo per lesterno offensivo dellArsenal,Gervinho. Da limare solo gli ultimi dettagli in quanto il club inglese chiede 8 milioni di euro per il giocatore ghanese, mentre la Roma ferma a 6 milioni. Ma la sensazione quella che a breve ci sar lannuncio ufficiale di Gervinho nuovo giocatore giallorosso.

6
Giuseppe Memoli

La Supercoppa va nelle mani del Borussia Dortmund, che si impone con uno spettacolare 4-2 sui campioni di tutto del Bayern Monaco. Guardiola fallisce nella prima partita ufficiale e si fa sfuggire il primo titolo della sua era bavarese. Festeggia Klopp, che si vendica della sconfitta subita in finale di Champions League. Atmosfera straordinaria al Signal Iduna Park per la sfida, tra le due squadre, che nell ultima stagione hannosaputo esprimere il miglior calcio La gara inizia subito con ritmi elevati e con il Dortmund in attacco. Dopo solo sei minuti arriva il gol del vantaggio: Lewandowski crossa in area, Bender schiaccia di testa e ringrazia Starke, sostituto dellinfortunato Neur, che smanaccia addosso a Reus permettendogli di segnare facilmente di testa. I padroni di casa raddoppiano anche con Lewandowski, ma larbitro annulla il gol per fuorigioco (giusta la segnalazione). Termina il primo tempo con la squadra di Kloop in vantaggio per una rete a zero. Il secondo tempo inizia con un Dortmund pi convinto e determinato a chiudere la gara.. Al 53 per il Bayern trova il pareggio: Thiago Alcantara allarga per Lahm che crossa perfettamente per Robben; colpo di testa e rete. Neanche il tempo di festeggiare per gli uomini di Guardiola, che il Borussia Dortmund ritorna in vantaggio: al 54 Gndoan avanza veloce e mette in mezzo, trovando una sciagurata deviazione di testa di Van Buyten che insacca nella propria porta .Il Borussia non si ferma qui: ancora in avanti i gialloneri, azione personale di Gndoan che con un tiro a giro batte Starke. Partita improvvisamente esplosa e 3-1 Dortmund. Il Bayern per non crolla e riesce ad accorciare: ancora una volta, Lahm dalla destra passa rasoterra la palla a Robben, che controlla, si gira e con il sinistro segna la sua personale doppietta.Il Dortmund prova ad abbassare i ritmi, tentando soprattutto di attaccare in contropiede, mentre il Bayern pressa e crede nel pareggio. In una delle tante ripartenze la squadra allenata dal mago Kloop chiude definitivamente i conti: Aubameyang se ne va in velocit a serve Reus; tocco facile che va in rete. Il Bayern non ci crede pi e la partita termina sotto gli ol dei tifosi del Dortmund. I gialloneri conquistano la quarta Supercoppa della loro storia e agguantano nell'albo d'oro proprio i bavaresi.

Tabellino

Arbitro: Jochen Drees Marcatori: 6 Reus((D), 53 Robben(B), 54 Van Buyten(Autorete), 57 Gndoan (D), 64 Robben (B), 86 Reus((D), Note: ammoniti: Boateng 91 (B)

7 Iorio Lino

27 luglio, Amsterdam LAjax, vincitore dellEredivise, apre con un entusiasmante successo la stagione 2013/14 conquistando il Johan Cruijff Schaal XVII, ovvero la Supercoppa dOlanda con una sensazionale rimonta finita ai tempi supplementari tra le mura amiche dellAmsterdam Arena battendo lAz Alkmaar, vincitore della Coppa dOlanda, per 2 a 3. 5 gol e tanto spettacolo hanno fatto da cornice ad una serata mozzafiato che ne valsa a pieno titolo il prezzo del biglietto. La compagine dellAz allenata da Verbeek scende in campo con il 4-3-3 con Alverado tra i pali, Johansson, Viergever (C ),Gouweleeuw e Wuytens in difesa, Elm, Henriksen e Guidelij in mediana con Gundmudsson, Johannsson e Beerens a comporre il trio dattacco. I lancieri di Frank De Boer rispondono con il classico 4-3-3 formato da Vermeer tra i pali, difesa composta da Van Rhjin, Alderweireld, Moisander e Blind, accompagnati da un centrocampo tecnico composto dal trio Eriksen, De Jong ( C ) eSchone che hanno servito ottimamente il trio dattacco Fischer,Sightorsson e Bojan Krkic. Dopo una prima frazione di gioco non esaltante, lo spettacolo riservato totalmente per la seconda frazione, dove al 51esimo lAzsi porta in vantaggio con una bellissima azione corale, forse viziata da un fallo sul nascere, che ha trovato come finalizzatoreGudmundsson. LAmsterdam Arena si gode lo spettacolo fornito dalla squadra di Verbeek che dimostra di possedere ottime trame di gioco siglando il doppio vantaggio al 67esimo con Johannsson. I lancieri non ci stanno e subito si affacciano in avanti accorciando le distanze due minuti dopo grazie allestro di Eriksen che da un calcio di punizione defilato dal limite la infila in rete. Il 2-2 lo sigla Sightorsson facendo esplodere la met di stadio posseduta dai tifosi dellAjax, per poi rimandare il discorso ai supplementari. Dopo tanto spettacolo al 103esimo arriva la stoccata vincente dei lancieri che completano la missione rimonta con De Jong che incorna in rete un ottimo cross del compagno, cancellando cosi la maledizione che li vedeva sconfitti negli ultimi 3 anni.

Ferruccio Montesarchio

Continua la preparazione estiva per la Juventus e, stavolta si fa sul serio. Al via le amichevoli che consentiranno a mister Conte, di capire i moduli e le coppie da schierare nella prossima stagione sportiva. Lasciato Chatillon, gli uomini in bianco e nero, sono volati alla volta di Reggio Emilia, per il consueto Trofeo Tim; triangolare che, oltre alla solida presenza di Juventus e Milan, ha visto, per la prima volta, la partecipazione del neo promosso Sassuolo. Nei due match, prima contro il Milan e, poi, contro il Sassuolo, la Vecchia Signora non ha brillato, anzi, ha deluso le aspettative. Ottima prestazione da parte del reparto difensivo, che ha terminato, entrambe le sfide, senza subire goal. Una buona notizia, questa, anche per lassenza dei titolarissimi Chiellini,Barzagli e Bonucci. A centrocampo, la mancanza del regista Andrea Pirlo, si fatta sentire; poche manovre e poche azioni da goal, per non dire nulle. Il sempre verde Arturo Vidal, ha infiammato i tifosi con la sua grinta e la sua dedizione al gioco. Aiutando i compagni, coprendo gli spazi e recuperando molti palloni persi, sar, ancora una volta, una certezza per la prossima stagione. Ha deluso invece, il reparto offensivo: la nuova coppiaLlorente- Tevez, schierata contro il Milan, non ha brillato e, le giocate viste, in amichevole contro lAygreville, sono mancate. Nella gara contro il Sassuolo, le cose non sono cambiate; Matri-Quagliarella hanno cercato di dimostrare di potersi meritare un posto da titolare, ma le pochissime azioni da loro sciupate, ha fatto capire lo stato psicologico dei due, pronti con le valigie in mano, alla volta di qualche club europeo. Forse, le poco convincenti prestazioni dei bianconeri, sono frutto di una maledizione che incombe sul Trofeo: chi vince il trofeo, non vince lo scudetto! Sar stata solo questione di scaramanzia o, dei carichi di allenamenti troppo intensi che si sono fatti sentire. Come Cristoforo Colombo, in viaggio per lIndia, ha poi scoperto lAmerica, anche la Juventus, va alla scoperta della California. Seguiti anche doltre oceano, i bianconeri sono stati presi dassalto dai tifosi americani che, hanno gremito le gradinate CaganStadium della Stanford University , una delle pi prestigiose universit. Dopo gli allenamenti mattutini mister Conte ha voluto ringraziare personalmente i padroni di casa, per lospitalit; a partire da Jeremy Gunn, coach della squadra di calcio delluniversit, il suo vice John Smith e il direttore dellArea Sportiva Earl Koberlein. Si cambia posto, si cambia continente, ma il copione sempre lo stesso: sudore, corsa, tecnica e tanta tattica; preparazione, che per Conte e il suo staff, deve essere perfetta, in occasione di nuovi test amichevoli e gare importanti, sfruttando al meglio lorganico a disposizione, in attesa poi, di ulteriori movimenti, in campo mercato, sia in uscita, che in entrata.

9
Annalisa Moccia

Ci siamo, la stagione del grande calcio ormai al via, Ligue1 e Bundesliga pronte ai nastri di partenza sono il prologo di questo affascinante cammino che ci porter sul finire ai mondiali di Brasile 2014. I campioni tedeschi e d'Europa del Bayern Monaco probabilmente non vorranno lasciare nemmeno le briciole al Borrussia M'Gladbach nella gara d'esordio. Gli uomini di Guardiola difficilmente si faranno sorprendere all'Allianz Arena e purtroppo crediamo che per i bianconeri di Monchengladbach il "vero campionato" inizier dalla seconda giornata dove troveranno avversari certamente pi alla portata. Subito un interassante Schalke04-Amburgo, dove, queste due squadre blasonate come tradizione vuole, giocheranno a viso aperto preferendo lo spettacolo e i gol agli schemi e la noia. In Francia le due superpotenze economiche, PSG e Monaco, iniziano con due impegnativi match esterni il loro cammino alla gloria. Montpellier per i parigini e Bordeaux per i monegaschi sono le sfide da affrontare. Pensiamo possa stare pi tranquillo il PSG, squadra pi rodata e affidabile rispetto all'undici di Ranieri ancora in fase di assemblamento. I biancorossi del Principato potrebbero essere l'X su cui puntare per far impennare le nostre quote. Uno sguardo in casa nostra invece lo lanciamo sulla Coppa Italia, appena usciti i calendari con il tabellone subito sono arrivate le quote della manifestazione. I campioni incarica della Lazio non sono i principali candidati alla riconferma. Le quote rispecchiano la griglia di partenza del campionato italiano con Juve in testa e tutti ad inseguire. La nostra proposta: Bayern Monaco - Borrussia M'Gladbach No Gol(1,65) Bayer Leverkusen - Friburgo 1(1,50) Schalke04 - Amburgo Over(1,60) Montpellier - Psg 2(1,80) Bordeaux - Monaco X(3,10) Con 5euro se ne potrebbero vincere 108,27 Quote vincente Coppa Italia: Juventus(4,50) Milan(5,50) Napoli(6,50) Fiorentina(6,00) Inter(7,50) Lazio(15,00) Roma(10,00)

Antonio Greco

-Si tratta di un difensore e di un allenatore; -Uno venne lanciato nel calcio che conta dalla Reggina, laltro dal Cassino come calciatore e dal Mantova come allenatore; -Uno dei due ha giocato anche con Siena, Inter, Levante e attualmente al Metz, laltro con Treviso, Lecce, Palermo, e Vicenza, con il quale ha vinto la coppa italia nel 97, e raggiunto Fabian Alberto ONeill un le semifinali di Champions lanno dopo; centrocampista uruguayano, - Uno dei due ha allenato Parma, Sampdoria e Chievo, famoso pi per le sue bevute che - Uno dei due stato preso a cazzotti in bocca durante la per le sue giocate. In Italia ha partita Inter Siena, nel sottopassaggio, dal difensore della indossato la maglia di Cagliari, squadra avversaria, nonch campione del mondo nel 2006; Perugia e Juventus. Proprio in -Laltro, invece,fu colto alle spalle da Baldini, allenatore del Sardegna disput le sue migliori Catania, con un calcio nel sedere, dopo un battibecco durante stagioni, tanto da convincere anche Parma Catania, la Juve a prenderlo. Peccato che -Dopo essere stati malmenati hanno dichiarato mi ha dopo un anno i Bianconeri lo inseguito nel sottopassaggio e mi ha spaccato lArbitro, il labbro 10 salutarono SENZA affetto. ha visto tutto e devo dire che Baldini ha un ottimo calcio via. numero, intanto prova a giocare sulla nostra pagina Facebook FATTO DI SPORT La soluzione verr svelata solamente nel prossimo

La soluzione dello scorso numero. Claudio Daniel Husain, un centrocampista argentino, detto el PicaPietre. In italia ha indossato la maglia del Napoli, per 2 anni, non consecutivi. Ha inoltre indossato la maglia di River Plate e Velez, che lo lanci nel calcio che conta.

Indovina chi una rubrica che mette alla prova la conoscenza calcistica dei nostri lettori. Come si gioca? Verranno scelte delle figurine di calciatori e allenatori che hanno militato nel nostro campionato, alle quali verr cancellato il nome. Saranno cos bravi i nostri cari lettori ad indovinarli lo stesso? Naturalmente saranno dati dei piccoli suggerimenti, non siamo poi cos cattivi.

Indizi:

Alla fine vissero tutti felici e contenti, almeno nelle favole! E la storia di un pirata che dopo tanto girovagare approda in un paese chiamato Napoli e se ne innamora, anzi se ne riinnamora. Proprio cos, era innamorato di quel Napoli targato Maradona ( e chi non lo era) e poi dopo aver toccato varie tappe, tra cui Pescara, Udine,Torino, e allestero per poi approdare allombra del Vesuvio. Qui ci ha lasciato il cuore e per sua disgrazia anche i soldi. Per giocare a Napoli ci ho rimesso due voltedi tasca mia, quando sono arrivato e quando sono partito dice Morgan, non una scena del film di Siani Benvenuti al sud, ma una cruda verit di un uomo che ha rinunciato tre anni fa 180 mila euro di una personale sponsorizzazione per la storia dei diritti di immagine e per andare via da Napoli ha dovuto rinunciare allo stipendio di Luglio, al premio individuale e a quello Champions per un totale di 500mila euro. Ora la situazione questa, il Napoli ha preso Pepe Reina, ex Liverpool, e Morgan De Sanctis la prossiam stagione vestir giallorosso, ma con il cuore azzurro. Lo ha sempre detto, lui un professionista e da tale si comportato sia dentro che fuori dal campo, ha dato cuore sudore e onore, cos come campeggiava su una pagina di giornale acquistata dallo stesso pirata per ringraziare i suoi ex tifosi. Che differenza, pochi giorni prima anche un altro calciatore tanto amato ha lasciato Napoli, ma nemmeno una parola, un saluto, un addio. Lui lha fatto, perch ha amato e ama questa citt che tanto gli ha dato e tanto ha ricevuto. Anche la squadra lo rimpianger, il capitano gi lha fatto con le lacrime lasciate in ritiro a Dimaro. Ora lex numero uno azzurro in unaltra citt, di certo non la tanto odiata Juventus, ma la Roma non da meno, ma sono sicuro che la sua prima apparizione al San Paolo il popolo napoletano applaudir e ringrazier un professionista daltri tempi, un vero Signore del calcio. Buona fortuna Morgan De Sanctis, e sempre Forza Napoli!(lo ha detto anche dopo essere andato via)

Adriano Scala

11

Davanti a 78mila spettatori commossi e mai stanchi di applaudire si chiusa la storia tra Raul Gonzales Blanco e il calcio tedesco. Lo spagnolo uno di quei calciatori che ti fanno innamorare del gioco del calcio e renderlo la passione di una vita. Campione dentro e fuori dal campo, impossibile non idolatrarlo per i tifosi dei suoi club. Nonostante il meglio della sua carriera sia stato gustato dai sostenitori del Real Madrid anche per quelli dello Schalke04 l'attaccante stato da subito un idolo indiscusso. Gli ultimi anni in terra teutonica non hanno di certo pareggiato le vittorie madrilene ma sono stati comunque soddisfacenti in egual misura dati i risultati raggiunti da un club di blasone molto inferiore.
Una storica semifinale di Champions Leaugue e la conquista della coppa di Germania 2011 sono stati i picchi pi alti di questo sodalizio. Un amichevole alla Veltins Arena alla presenza dell Al Saad (squadra quatariota in cui milita attualmente) conclusa con un secco 9-0 per lo Schalke stato il congedo definitivo del campione. Raul ha disputato un tempo con la sua ex squadra e uno con quella odierna. Al termine del match visibilmente commosso il centravanti ha dichiarato che e soprattutto rimarr per sempre un bianco-azzurro scatenando un boato assordante.

Antonio Greco
12

Il calcio uno sport che fa parlare di s in qualsiasi angolo del mondo sia in positivo che in negativo, riempie le pause di lavoro con chiacchiere da bar, ha il potere di far abbracciare persone di origine diversa, ma anche di metterle contro, e di far bloccare nazioni intere per 90 o pi minuti davanti al televisore. Il calcio amore, amore verso la propria fede, verso la propria squadra, verso la propria Nazione e lamore che scatena questo sport capace di scrivere storie uniche come quella avvenuta in Olanda, a Rotterdam, di Rooie Marck. Unomone dai capelli rossi e barba incolta, che sposava i colori del rosso e del bianco, manifestando il suo amore allinterno del Faijenoord Stadion ogni qual volta la sua amata scendeva in campo, presentandosi allappuntamento con la sua classica maglia verde con cui ilFayenoord diventato campione dEuropa nel 1970. Il 54enne era un volto noto della curva, ma allimprovviso dopo un malore e le successive cure, i medici gli diagnosticano un cancro e pochi mesi di vita. Avendo su di se una data di scadenza, ha voluto trascorrere il tempo a disposizione con la sua famiglia e i suoi amici, confidandogli, tre giorni prima dellultimo respiro, di avere un ultimo desiderio: andare per lultima volta in quello stadio soprannominato De Kuip (la vasca) per rivedere il suo Fayenoord. Il 26 giugno, in occasione del primo allenamento della stagione 2013/2014, i suoi amici, senza dirgli cosa lo aspettasse, lo portarono nella vasca, dove hanno organizzato in collaborazione consociet e tifosi, che hanno riempito la curva, una giornata in suo onore. Cori, scenografie e la sua squadra che svolgeva lallenamento sono state le prime immagini che ha visto Rooie appena giunto sul posto e dentro di se la felicit di aver visto esaudire lultimo suo desiderio: rivedere il Fayenoord ed i tifosi di cui faceva parte. Una giornata indimenticabile, passata accanto ai giocatori e lo staff tecnico abbracciandoli uno per uno dalla sua barella a bordo campo, sempre vestito con la sua classica maglia verde. Ma il momento pi commovente stato quando la tifoseria gli ha dedicato un coro con uno striscione che lo raffigurava e lui non ha potuto altro che alzarsi in piedi, sorretto dai suoi amici, e applaudirli con le lacrime agli occhi facendo un mezzo giro di campo per riabbracciarli unultima volta. Rooie mancato tre giorni pi tardi, lasciando al calcio una storia meravigliosa, purtroppo senza lieto fine, restituendo a questo mondo quellimmagine di purezza offuscata dagli interessi e dai soldi. Ferruccio Montesarchio

Zero: Ottavo posto e tanta delusione per il brasiliano della Ferrari Felipe Massa.
Una gara pi che opaca senza rivalsa. SPENTO!

Uno: Purtroppo solo uno sar il finalista italiano al Croatia Open di tennis
di Umago. Litaliano Andreas Seppi si arreso allo spagnolo Tommy Robredo che in finale incontrer laltro italianoFognini. STANCO!

Due: Alla prestazione di Fernando Alonso in Ferrari. Domenica amara per lui e
laltro ferrarista Massa. Quinta posizione per lo spagnolo che scende alla terza posizione in classifica generale, superato da un ottimo Raikkonen secondo all Hungaroring. SCALZATO!

Tre: Setterosa fuori dai mondiali di Barcellona. Dopo i tempi supplementari le


greche la spuntano ai rigori. PECCATO!

Quattro: Al doping ma soprattutto a chi si dopa. Pratica che continua a spopolare


nello sport. BASTA!

Cinque: Come i set necessari alla nazionale volley femminile di Mencarelli per
superare lOlanda in un amichevole giocata sabato 27 luglio 13 a Jesolo. Sembrava pi facile ma la formazione italiana ha dovuto sfruttare il tie-break per avere la meglio sulle olandesi. RIMONTATE!

Sei: Dopo due sconfitte arriva la prima vittoria per 3 0 per le azzurrine Pallavolo
U18 ai mondiali Thailandesi. RICOMINCIAMO!

Sette: Al duetto Lupo - Nicolai che nel Grande Slam di Long Beach, di beach
volley,vincono il bronzo battendo nella finalina i padroni di casa Patterson Gibb. ABbronzATI!

Otto: All'azzurra Martina Grimaldi che ha vinto la medaglia d'oro nella 25 km di


nuoto di fondo ai Mondiali di Barcellona. La nuotatrice bolognese ha battuto al fotofinish la tedesca AngelaMaurer. FOLGORATA!

Nove: Allazzurro Fabio Fognini che riuscito a vincere la tredicesima partita


consecutiva nel circuito Atp e a conquistare la finale dei Croatia Open di Tennis. VINCENTE!

Dieci: A Lewis Hamilton che vince il Gp di Ungheria e si rimette in corsa per il


titolo. RINATO! 14 Adriano Scala

CIRCOLETTO ROSSO di Roberto Napolitano


MARADONA COLPISCE ANCORA
L'ex pibe de oro colpisce ancora...un fotografo purtroppo! Ieri sera, infatti, Diego Armando Maradona ha aggredito un paparazzo, Enrique Garcia Medina, appostato fuori la villa di suo padre a Buenos Aires. Medina, anche giornalista della rivista scandalistica "Gente" , ha dichiarato di aver tentato di scattare qualche fotografia al Diez che era in compagnia della compagna Veronica Ojeda e del figlio Diego Fernando; i tre erano in casa di Don Diego quando improvvisamente l'ex dieci partenopeo uscito di corsa contro Medina sferrandogli due calci, uno al ginocchio ed un altro ai testicoli. Il giornalista ha descritto la vicenda in un'intervista svolta in commissariato dove ha sposto denuncia. Ben il terzo episodio della guerra Maradona-giornalista dall' inizio dell'anno; gli altri round si erano svolti l'uno in autostrada, in cui l'argentino avevo preso a pietre i giornalisti, e l'altro, solo dieci giorni fa, ancora in occasione di una visita a suo padre, ma in quest' ultimo scontro l'ex pibe de oro era stato pi buono, infatti s'era limitato a rompere solo qualche attrezzatura fotografica. Di sicuro il migliore di tutti i tempi "in campo" ma uno dei peggiori di sempre "fuori dal campo.

La Grimaldi vince nella 25 km di fondo femminile. Ottima la Franco 4.


Martina Grimaldi ha vinto loro della 25 km di fondo ai mondiali di Barcellona, con il tempo di 5h 7 19 8, alla fine di una gara carica di suspance fino allultimo respiro e allultima bracciata. Le acque catalane, dopo la gara dei 5 e poi dei 10 km, non le erano mai state cos amiche; ma da questi mondiali, si era ripromessa di non tornare a mani vuote. Ai nastri di partenza della gara era senza dubbio tra le favorite, assieme alla connazionale Alicia Franco, bronzo a Shanghai, la giovane emergente brasiliana Anna Marcela Cunha, la statunitense Eva Fabian e la tedesca Angela Maurer

. Ed proprio con queste atlete che la Martina nazionale si stacca dal gruppo a qualche km dallarrivo; prima resta in scia della Cunha e della Fabian che sgomitano, poi negli ultimi 1000 m la sua calottina argentata esce dalla mischia e si porta in testa a fare landatura con la tedesca Maurer che non molla. A pochi metri dalla tabella coi sensori, posta sopra la linea immaginaria darrivo, Angela Maurer sembra un palmo di mano avanti, ma al fotofinish chiarissima la mano dellatleta bolognese che tocca inequivocabilmente per prima e beffa lavversaria che accennava ad esultare. Dopo il bronzo alle ultime olimpiadi di Londra, altra grande soddisfazione mondiale per la Grimaldi che ha fatto rivivere agli appassionati le gesta di Viola Valli nella stessa specialit. Ottima anche la prova della Franco, giunta ai piedi del podio nello sprint e quindi medaglia di legno dopo una gara comunque da ricordare. Delusione invece nella gara maschile, Valerio Cleri, solo 21, ad oltre 7 minuti dalla medaglia doro, il tedesco Lurz che con il tempo di 4h 47 27 ha preceduto il belga Ryckeman di 4 decimi e il russo Dratchev di un secondo. Miglior azzurro Simone Ruffini giunto 7.

Fabio La Nave

Finisce con il suo diciasettesimo Tour De France (Record di presenze in coabitazione di Hincapie) la carriera su due ruote dell'australiano Stuart O'Grady. Il campione olimpico su pista di Atene 2004 , vincitore di una Parigi-Rubaix, nove giorni in maglia gialla e tante altre innumereoli vittorie dice stop dopo aver ammesso di aver fatto anch'egli uso di doping negli anni novanta. Il velocista tedesto dal fisico da bombardiere, Marcel Kittel, rinnova fino al 2016 con il suo team, l'Argos-Shimano. Il poker di tappe vinte all'ultima Grand Boucle e un lauto e meritato aumento dell'ingaggio hanno fatto si che il matrimonio tra le due parti si sia ancor pi rinsaldato. Nibali, Basso, Valverde e Joachin "Purito" Rodriguez puntano sulla prossima Vuelta di Spagna per chiudere alla grande la stagione. Il pi in forma al momento sembra essere il varesino Basso che, dopo la defezione per infortunio all'ultimo Giro d'Italia, ha voglia di riscatto e sta dimostrando una bella gamba al Giro di Polonia corsa che invece sta vedendo un Nibali in evidente affanno. Gli ultimi due invece alla lunga potrebbero risentire delle fatiche del Tour appena concluso. Ben tredici arrivi in salita e la presenza di grandi corridori lasciano immaginare una corsa affascinante e spettacolare. Contador invece dopo le recenti e cocenti delusioni sembra aver rinunciato alla corsa di casa ma c' chi pensa che all'ultimo momento si schieri anche lui ai nastri di partenza. Tiene ancora banco il caso Epo del 98', le ultime accuse sembrano tirare in ballo Mario Cipollini ed Erik Zabel, due dei pi grandi velocisti di sempre. Antonio Greco

Spopola nel web, raggiungendo in poco tempo le 85.000 firme , la petizione proposta dalle quattro campionesse del ciclismo internazionale. Loggetto della raccolta online, estremamente chiaro e se vogliamo considerare che siamo nel 2013, anche un po triste. La numero uno del mondo Marianne Vos, le britanniche Emma Pooley (campionessa del mondo 2010 nella cronometro) e Chrissie Wellington (quattro volte campionessa del mondo di triathlon) e la campionessa di Saint Kitts & Nevis, Kathryn Bertine,chiedono che le donne possano correre al Tour de France 2014. L'appello rivolto al direttore della Grande Boucle Christian Prudhomme. Sembrerebbe quasi che il monsieur, adotti comportamenti diversi, in relazione al numero delle visite del sito change.org (sito in cui stata lanciata la petizione. Allinizio sembrava poco incline al dialogo con le donne, adesso invece sembra LEGGERMENTE pi aperto, anche se ritiene impossibile organizzare la manifestazione per il 2014. Per fortuna le atlete internazionali non si lasciano intimorire anzi rincarano la dose facendo notare le terribili diseguaglianze presenti in questo sport. Distinzioni fatte anche per lattribuzioni dei premi tra un sesso e l'altro. Basti pensare che Chris Froome ha guadagnato 450.000,00 Euro per la vittoria al Tour, Mara Abbott 460,00 Euro al Giro dItalia! A questo punto, rimanendo in Francia, sar possibile fare tesoro di uno dei pensieri dello scrittore Paul Valry? Il poeta francese infatti suggerisce: Arricchiamoci delle nostre reciproche differenze.

Sonia Arena

Non si fa che parlare di calcio. Coppe, champions, calciomercato, Cavani, Higuain restando fossilizzati su unidea classica e tradizionalistica del calcio. Ma a volte le tradizioni vanno anche svecchiate ed questo quello che successo in Norvegia. Lidea di un calcio meno spettacolare, ma sicuramente pi divertente, infatti nata dai due conduttori di un talk show della tv norvegese, Johan Golden e Henrik Elvestad, che nel cercare alternative al solito calcio, hanno dato vita al Bubble Football. Una divertente e spassosa alternativa allo sport pi diffuso e comune dove i giocatori indossano delle grandi bolle di plastica dalle quali fuoriescono solo i piedi, dando il via a buffe cadute e sorridenti irregolarit. Questo curioso sport infatti non prevede falli e i giocatori possono liberamente lanciarsi contro gli avversari. Idea presa tuttavia sul serio anche in Italia. La prima partita stata infatti disputata a Lagundo , in provincia di Bolzano, dove ne stato addirittura organizzato un vero e proprio torneo, il bubble football tournement. Non c tecnica e non c tattica. E solo puro divertissement! Nunzia Casolaro

Un vero sportivo lo a trecentosessanta gradi e, un grande come Steve Nash, non potrebbe essere da meno. La stella NBA almeno per qualche giorno ha infatti deciso di cambiare disciplina dedicandosi al calcio. Ad accoglierlo tra le proprie fila l'Inter che durante la propria tourne americana potr contare su questo "nuovo acquisto". Il play maker dei Los Angeles Lakers, grande appassionato di calcio, a dispetto dei suoi trentanove anni, si sente come un ragazzino che realizza un sogno. "Avere la possibilit non solo di fare un provino ma di scendere in campo con la maglia dell'Inter, una delle pi grandi squadre dello sport professionistico, un sogno che diventa realt " ha detto Nash. Prima di iniziare la sua carriera cestistica il canadese da bambino aveva proprio iniziato proprio con il calcio, la sua vecchia passione mai dimenticata. Antonio Greco

Raduno a Paese, provincia di Treviso per gli azzurri U18. Il tecnico Massimo Brunello convoca una rosa di 30 grandi promesse dal 29 luglio al 18 agosto per il tour estivo il Sud Africa. Ecco ora sotto elencati i trenta convocati: Simone BAITIERI (Rugby Viadana) Filippo BANZATO (Benetton Treviso) Roberto Paolo BARDUCCI (Lions Amaranto) Dario BASHA (Lions Amaranto) Nicol BROGLIA (Firenze Rugby 1931) Pierre BRUNO (Province dellOvest) Alberto BURATTI (Valsugana Padova) Antonio CAIONE (LAquila Rugby) Federico CICUTTIN (Cammi Calvisano) Mihai CIJU (Cammi Calvisano) Davide CIOTOLI (Pro Recco Rugby) Pietro LAMARO (Primavera Rugby) Enjiel MAKELARA (Benetton Treviso) Vittorio Alberto MANTEGAZZA (UR Capitolina)

Leonardo MANTELLI (UR Prato-Sesto)


Lorenzo MASATO (Benetton Treviso) Matteo MINOZZI (Valsugana Padova) Gabriele NOBILI (UR Capitolina) Samuele ORTIS (Rugby VeneziaMestre) Federico PAVESI (Amatori Parma) Giovanni PETTINELLI (Rugby VeneziaMestre) Riccardo RAFFAELE (LAquila Rugby) Giovanni ROLLO (Rugby Parma 1931) Armando SCHIAVO (UR Capitolina) Michele SLAWITZ (Rugby Colorno) Luca SPERANDIO (Benetton Treviso)

Matteo DAL SIE (M-Three San Don)


Edoardo FERRARO (Benetton Treviso) Davide FRAGNITO (Rugby Benevento) Leonard KRUMOV (Rugby Viadana)

Lappuntamento venerd 2 agosto per le Raimbow Nation , il 5 agosto a Cape Town contro Boland Academy, il 9 agosto sempre nella citt madre contro Western Province, il 13 agosto a George contro South Western Districts ed infine sabato 17 a Wellington, nel Western Cape, contro i Boland Cravens. Grande attesa e prospettive per i giovani talenti che nonostante la giovane et portano sulle loro spalle, come detto dal coach, grandi speranze e responsabilit . MARCELLO CATANI

Essendo in piena estate ed in pieno caldo, non potevamo non parlare dello sport che tiene freschi i giocatori, anzi le giocatrici, e che stuzzica gli occhi degli spettatori: la.lingerie football league. Nasce come campionato di football femminile, ed il regolamento simile a quello a quello del football maschile ma la caratteristica di questo campionato che le giocatrici , oltre a protezioni per la testa, spalle gomiti e ginocchia, giocano in lingerie. ELEONORA BRANGI

Il caldo africano divampa, ma i nostri supergigantisti sono gia in pista a Zermatt (sui) per gli ultimi appunti sui materiali prima della grande fuga verso la primavera dell'altro emisfero. Scappano dall'afosa temperatura per rifuggiarsi nella bellissima Cartolina della. Terra del Fuego (Ushuaia). Partiranno l'8 agosto per atterrare ai limiti dell'antartico nel paesino in cui il mare puo fare solo da cornice ( visti i sui 8gradi ). Anche se questo non ferma i nostri sciatori da osare qualche tuffo! Per adesso la preparazione fisica e' stata testata dai consueti test Funzionali che si sono tenuti presso il Gruppo Policlinico di Monza. Il ritiro di Zermatt, che terminera' Luned,vede convocati, dal D.T Claudio Ravetto, Max Blardone Davide Simoncelli, Florian Eisath, Manfred Moelgg, Giovanni Borsotti, Luca de Aliprandini, Roberto Nani, Giuliano Razzoli, Patrick Thaler, Stefano Gross e Cristian Deville. Chiara Carrat

In passato il concetto di salute, era legato al assenza della malattia, ovvero se il paziente o meglio lindividuo non presentava una patologia lo si considerava sano. Da tale condizione, scaturisce che il compito del medico era legato solo al eliminazione della malattia, ma oggi si rivoluzionato il concetto di benessere, non vedendolo pi come una situazione nella quale vi sono o no determinati fattori, macome una condizione multifattoriale nella quale inscritto luomo. La salute oggi identificata in una forma di benessere sia fisico che psicologico. Per fisico si intende lassenza di una patologia mentre nel settore psicologico ricercheremo la felicit del uomo che dovr sentirsi autonomo e inserito nella societ nel migliore dei modi. Linserimento nella nostra civilt, sempre in continuocambiamento, che presenta sempre status simboli diversi col tempo, tendono a disorientare masse di giovani che non avendo un modello di riferimento non sanno indirizzare le proprie energie andando cos a trovare difficolt per lautodeterminazione e linserimento tra i propri coetanei. Anche gli adulti si trovano ad affrontare problemi quotidianamente. Per quanto bello e gratificante possa essere lautonomia a volte il parere esterno, unconsiglio o anche semplicemente una persona che ci ascolti pu dare grande sollievo. Nasce cos la figura dello psicologo, colui che non cerca un qualcosa di prettamente materiale nelle persone, ma cerca una mappa mentale dei suoi pazienti per assisterli e restituirli del benessere che al momento manca. Ci domandiamo, come si prenota una seduta da uno psicologo? I pi facoltosi possono farsi lasciare il nome di veri professionistiche concederanno loro sedute. I ragazzi fino ai 18 anni possonorivolgersi gratis ai centri ASL presenti sul territorio in modo rapido e se vorranno anche senza informare i genitori. Anche gli adulti possono rivolgersi al ASL che dietro limpegnativa del medico curante possono cos ottenere una serie di sedute a prezzi contenuti. Il pi delle volte sottovalutata la situazione emozionale propria e soprattutto le persone che sono pi soggette a un infelicit del loroessere, tendono a minimizzare se non addirittura al negare lasituazione presente per i pi vari motivi. Il mondo ci offre tutto ma sta a noi imparare a capire di cosa abbiamo bisogno e attivarci per ottenerlo. Adriano Gianni

Direttore: Cristiana Barone Editore: Antonella Castaldo Capo Redattore: Luigi Liguori Editing Grafica: Giuseppe Vecchione Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo 2013 - Universit Parthenope di Napoli - Facolt di Scienze Motorie Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008 del 28/02/2008 Seguici anche su Facebook sulla nostra pagina FATTO DI SPORT per rimanere sempre aggiornato.