Sei sulla pagina 1di 23

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

3 Addio a Mandela; licona della pace; 4 Fatto di Napoli, adesso basta, rialzatevi!; 5 Il Punto sulla serie A, successo nellultima giornata; 6 Milan, un altro passo indietro, 2 a 2 a Livorno; 8 Fatto di Serie B; lultima giornata 9 Un occhio allestero, i principali campionati europei; 12 Supersfida Champions League, Drogba VS Tevez;

13 Fatto di Calciomercato, le ultime trattative; 14 Brasile 2014, Italia Girone di Ferro; 15 Campionato Primavera, l11 giornata; 18 Fatto di pallanuoto; 22 Scoviamo gli sport; SLAMBALL; 23 Sport e Cinema, avete mai visto Toro Scatenato?

"Un colosso, un esempio di umilt, uguaglianza, giustizia, pace e speranza per milioni di uomini e donne. Cos l'Africa National Congress (Anc), il partito di Nelson Mandela ha ricordato nella scomparsa il suo leader , Madiba, come lo chiamavano i suoi con soprannome derivante dal suo clan di appartenenza. In queste brevi parole stata tratteggiata la figura imponente di un uomo che, con il suo coraggio, la sua abnegazione ed il suo credo politico ha segnato, per lappunto, positivamente il destino di milioni di persone. Forse sarebbe pi giusto parlare non di milioni ma dellumanit nel suo insieme. Quanto ha significato Mandela sarebbe riduttivo ricondurlo al solo popolo sud africano. Con la sua morte se si spenta la luce di una vita contro il razzismo si acceso, qualora non lo fosse stato ancora, un faro dellumanit. Non mi dilungher a scrivere quanto egli abbia fatto, con fatti, date e persone, sicuramente molti pi quotati di me lo hanno fatto e lo faranno ancora. Mi piacerebbe sottolineare la forza dirompente che la sua opera ha avuto contro la diversit di trattamento, contro i soprusi di noi bianchi con tutta la nostra prosopopea di civilmente diversi. giusto ricordare con lui, accumunandoli nellonest intellettuale del loro spirito, persone quali MartinLuther King, Gandi purtroppo anche questi scomparsi lasciandoci orfani dei looro corpi ma ancora figli delle loro idee.
S.L.

Gara difficile al San Paolo, lanticipo della 15esima giornata contro lUdinese.
Dopo la quasi ripresa dalla crisi del Napoli contro la Lazio, i ragazzi di Benitez scendono in campo senza Reina, Bherami ed Hamsik. Tra gli azzurri debuttano Rafael tra i pali e Reveillere. Intanto il Napoli approfitta dellassenza di Di Natale e Muriel. Nei primi 20 di gioco sono gli ospiti ad essere pericolosi ma Rafael si dimostra attento e preciso nel respingere. Primo tempo di grandi emozioni con la rete di Pandev al 37 su assist di Fernandez. Neanche il tempo di esultare, tre minuti dopo sempre il macedone con un gran sinistro a portarsi in vantaggio sui friulani. Fernandez rovina tutto e manda i suoi compagni poco tranquilli negli spogliatoi, infatti pasticcia tutto proprio al 45 mandato la palla in rete alle spalle del compagno. Nel secondo tempo accade di tutto. Botta e risposta. Napoli molto pericoloso,Higuain serve un grande assist a Pandev che non finalizza poi al 24 lUdinese accorcia le distanze e pareggia con BrunoFernandes. Gli azzurri non ci stanno e un minuto dopo si portanoin vantaggio con Dzemaili. Al 35 Basta dice basta e conclude la serata con un 3-3 colpa di una difesa azzurra a dir poco disastrosa. Adesso diventa davvero difficile stare in testa con Roma e Juve. Lappuntamento di mercoled 11 con lArsenal potrebbe addirittura complicare la psicologia dei ragazzi di Benitez che domenica dovranno vedersela anche con Mazzarri & company. Beh che dire speriamo tutti in una pronta guarigione definitiva degli azzurri con la speranza di vederli come a inizio campionato.

K.O.P.

E ancora la Juventus la padrona del campionato, con la vittoria sul Bologna al DallAra rimane in testa alla classifica e fa capire a tutte le altre che non moller di un centimetro. Questa gara apre la quindicesima giornata nellanticipo del venerd, e grazie ai gol di Vidal e Chiellini i bianconeri di Conte portano a casa la vittoria e toccano quota 40 punti. Ma la Roma risponde presente nel match di mezzogiorno. I giallorossi battono la Fiorentina per due reti a uno e si mantengono sul secondo gradino della classifica. E la giornata di Mattia Destro, che realizza il suo primo gol del campionato e firma il definitivo due a uno. Napoli ancora terzo ma ancora senza vittoria. Gli azzurri impattano al San Paolo contro un Udinese mai domo, e il finale recita tre a tre. Quarta piazza per lInter che non approfitta del passo falso dei partenopei. Un ottimo Parma va a prendersi un punto doro a San Siro contro lInter pi pazza della stagione. Come a Napoli finisce tre a tre. Ancora tre punti per il Verona di Mandorlini, che dopo essere andato sotto contro lAtalanta, nel finale di gara ribalta il match con un uno-due da paura. Due a uno al triplice fischio al Bentegodi di Verona e sesta posizione per lHellas. Il Milan invece, ben lontano dalle posizione di rilievo del campionato. A Livorno i rossoneri pareggiano per due a due e si dividono la posta con gli amaranto. Non basta un rigenerato Balotelli per condurre gli uomini di Allegri alla vittoria, e il buon Livorno di Nicola incassa un punto fondamentale per la salvezza. La cura Mihajlovic sembra funzionare e infatti la Sampdoria vince in casa contro il Catania di De Canio sempre pi in difficolt, che ora da solo infondo alla classifica. Finisce due a zero per i blucerchiati. Il Torino vince in casa contro la Lazio. Biancocelesti sempre pi in difficolt e classifica da allarme rosso, mentre i granata grazie alluno a zero firmato Glik si posizionano in settima posizione. Cagliari-Genoa termina due a uno. Prima segna Gilardino, poi pareggia Sau e sempre questultimo regala ai sardi la vittoria nei minuti di recupero. Infine sfida salvezza tra Sassuolo e Chievo. Corini non si ferma pi e sbanca anche il Mapei Stadium di Reggio Emilia grazie a un gol al decimo minuto di Thereau. Finita la giornata di campionato, ora tutti gli occhi sono puntati sulla Champions, sperando che le nostre italiane possano regalarci grandi emozioni.
D.M.

Non riesce proprio questo Milan a vincere due partite di fila in campionato. Dopo la buona prova di Catania a Livorno c' stato l'ennesimo passo indietro della squadra di Allegri, salvato solo dall'individualit di Mario Balotelli. Eppure la gara si era messa subito sul binario giusto, al settimo Kak "slalomeggia" in area e serve un pallone d'oro a Super Mario che, complice una dormita difensiva, con uno strano tocco mette dentro. Nonostante aver sbloccato subito la gara, il Milan sembra essere incapace di gestire il gioco, sintomo di tanta paura e insicurezza. Il Livorno sembra percepire questi timori e, senza aspettare troppo, infila la rete del pari. Il centrocampista offensivo scuola Inter Luca Siligardi parte da destra, converge e lascia partire un velenoso sinistro che s'insacca alle spalle di un incolpevole Gabriel. Si fa male Birsa, colpito duro e al trentanovesimo lascia il campo. Al suo posto un gradito ritorno fa entusiasmare il popolo rossonero, dopo pi di 2mesi torna in campo El Shaarawy. Il giovane attaccante per sembra essere tutt'altro che pronto fisicamente e complice anche la "scomparsa" dal campo di Kak, presente solo nell'azione del primo gol, il Milan va in sofferenza. Inizia la ripresa con un Livorno intraprendente che aspetta solo il momento buono per colpire. E' Zapata alla lunga a commettere l'errore decisivo, tiene in gioco Paulinho che si invola da solo verso la porta, botta di destro sul primo palo e Gabriel battuto per la seconda volta, l'Armando Picchi in festa. Allegri decide di correre subito ai ripari, fuori un mesto Nocerino e dentro un acerbo Niang, si passa al 4-3-3. Il Milan nonostante i tre attaccanti comunque poca cosa e sembra non mostrare la giusta grinta che almeno faccia sperare di ribaltare il risultato. E' il solo Balotelli a tenere viva una squadra molle e goffa e, alla fine, per poco non riesce nell'impresa di vincere la partita da solo. La punizione che regala il pari un gioiello di tecnica, forza e bravura a cui Bardi pu solo assistere da spettatore non pagante. Il centravanti della nazionale ha poi la palla giusta per il 2-3, scarica un bolide da distanza ravvicinata ma qui Bardi eccezionale smentendo i critici delle ultime settimane. Allo scadere Balotelli ci prova ancora, un bolide da 25metri a partire dal suo destro, traiettoria strana che si stampa su una traversa che per poco non cade gi. E' questa l'ultima emozione della gara di Livorno. La squadra di Nicola trova un pari dopo tre sconfitte consecutive mentre Allegri trova indigesta la sua Livorno. Il finale Livorno 2-2 Milan, anzi Balotelli.

A.G.

Alla Scala del calcio, San Siro, va di scena una partita che non ci si aspetta. Una gara con un risultato per niente scontato. Un 3-3 che nemmeno i migliori bookmakers erano in grado di prevedere. Lennesimo pari, rimediato dallInter, mostra le lacune difensive con le quali la squadra neroazzurra convive da giornate e, che il maggior azionista; Thoir, sar sicuramente in grado di colmare. Merito, per, al Parma di Donadoni che scende in campo con la cattiveria e la grinta giusta, per affrontare una big del campionato. I due fattori, difficolt difensiva e grinta, si scontrano, gi, nei primi minuti di gioco; quando il Parma, nelle vesti di Marchionni e Sansone portano in vantaggio la squadra crociata. Il primo confeziona un assist e, il secondo con il piattone destro mette in rete. Difesa neroazzurra imbambola che, guarda impassibile lattaccante parmigiano ricevere palla, girarsi e, poi tirare in rete, senza opporre alcuna resistenza. Per i primi venti minuti in campo c solo un Parma, ben schierato, con una difesa perfetta ed attenta, un attacco sprizzante e in grande spolvero. Poche le sbavature che portano, in poche occasioni, Palacio di fronte Mirante. Alla poca precisione dellattaccante argentino, si affianca quella di Acquah. Il subentrante dellinfortunato Gargano, raccoglie un assist di Sansone, ma controlla male e calcia, ma c solo lillusione del gol; la palla schizza fuori. Il mancato raddoppio crociato si trasforma in pareggio per lInter. E come cantava Max Pezzali: la dura legge del gol: gol sbagliato, gol subito. E Palacio, a tre minuti dalla fine del primo tempo, a farsi perdonare la clamorosa azione sciupata sotto porta. Ma, pochi minuti e, il Parma torna, di nuovo, in vantaggio, complice, una papera di Handanovic, che non trattiene un cross di Parolo e il pallone rotola in rete. Di ritorno dagli spogliatoi, la strigliata, sicura, di Mazzarri, porta i benefici alla squadra neroazzurra. Infatti, arriva il pareggio che ha il nome di Rodrigo Palacio. Largentino con la doppietta, realizza la sua ottava rete stagionale. Sul 2-2 la gara entra nel vivo. E lInter con il migliore attacco del campionato, non pu che continuare a segnare. Guarin, al 55, porta in vantaggio i neroazzurri. Fondamentale la deviazione di Lucarelli, che inganna Mirante. Donadoni non ci sta a perdere una gara preparata e costruita nei minimi dettagli e, Sansone non pu non accontentare il mister, segnando la sua prima doppietta stagionale.
Nel finale lInter a creare, ma Mirante, in pi di un occasione, ci mette una pezza. Un pareggio, questo, che per lInter va stretto. infatti, non approfitta del pareggio del Napoli, nellanticipo di sabato, per portarsi ad un solo punto dalla squadra partenopea. Annalisa Moccia

Lo scontro al vertice tra Lanciano e Palermo finisce con un pari che non smuove la classifica. E ancora Belotti, dopo lultima giornata, a segnare per i rosanero. La partita sembra chiusa ma al 93 Turchi sigla l 1-1 definitivo. Anche l Empoli non va oltre il pari con il Crotone. Maccarone porta in vantaggio i suoi al 15 del primo tempo. I toscani sfiorano pi volte il raddoppio ma Crisetig pareggia su rigore. Termina con un punto a testa. Empoli resta primo. La Juve Stabia dopo aver cambiato tecnico, ancora non ottiene la vittoria. Parte forte contro il Bari andando subito in rete con Baraye al 2. I pugliesi, con Marotta, raggiungono il pari e anche quando restano in 10 uomini lequilibrio non cambia. Giusto pareggio per lo spettacolo offerto. Vincono con il minimo scarto il Padova a Cesena ed il Carpi in casa col Varese, con le realizzazioni rispettivamente di Pasquato e Sgrigna. Il Brescia, dopo i due punti persi sul finale di gara contro l Empoli, batte 2-1 la Reggina, protagonisti Caracciolo e Grossi per i padroni di casa e Sbaffo per i calabresi. Il solito Rubino segna e regala la vittoria al Novara che supera in casa il Modena. Stesso esito tra Ternana e Latina con gli uomini di mister Toscano vittoriosi sul Latina. Dopo il gol decisivo di Masi, Esposito lascia il club laziale in dieci. Partita ricca di reti tra Cittadella e Trapani. Tante occasioni per ambedue le squadre che alla fine non vanno oltre il 2-2 finale. Marcatori Di Roberto, con una doppietta, per il Cittadella, e Rizzato e Mancosu per il Trapani. Grande vittoria del Pescara a Siena con punteggio di 1-3. Gli ospitanti vanno in rete con Politano, Ragusa e Maniero, mentre Giacomazzi sigla il vano unico gol per i toscani. Luned sera in onda il posticipo Spezia-Avellino alle ore 20:30.

Premier League
Continua il momento negativo per il Manchester United, la squadra di Moyes perde ancora, questa volta la sconfitta arriva tra le mura amiche. Il Newcastle riesce a battere i Red Devils grazie ad una rete di Cabaye giunta al 61. Con questo risultato lo United scivola momentaneamente a meno 13 dalla capolista Arsenal impegnata contro lEverton nel match della domenica pomeriggio. Se Moyes nei guai, non se la passa certamente meglio lo Special One, infatti il Chelsea di Mourihno perde per 3-2 sul campo dello Stoke City, non approfittando di fatti del pareggio per 1-1 tra Manchester City e Southampton per consolidarsi al secondo posto in classifica. Gli unici a sorridere in questa quindicesima giornata di premier sembrano essere i Reds di Liverpool. Gerrard e compagni si sbarazzano facilmente del West Ham con un perentorio 4-1, portandosi nuovamente al secondo posto in coabitazione con il Chelsea. Continua il buon momento del Tottenham, la squadra di Villas Boas vince per 2-1 sul campo del Sunderland sempre pi ultimo in classifica. Vince ancora il Norwich sul campo del West Bromwich, con questa vittoria i giallo verdi si allontanano definitivamente dalle zone basse della classifica. Vince anche il Crystal Palace in casa per 2-0 contro il Cardiff. Importante vittoria in chiave salvezza per il Fulham per 2-0 contro lAston Villa. Chiude la quindicesima giornata il posticipo del lunedi tra Swansea ed Hull city.

LIGA BBVA

Questo week end campionato fermo per la disputa delle gare di andata del quarto turno della Coppa del Re. Impegni sulla carta molto semplici per le big del calcio spagnolo, che avranno cosi la possibilit di far rifiatare gli uomini pi importanti in vista delle decisive partite dell ultimo turno di Champions League

Bundesliga

Davvero non si ferma pi. La squadra di Guardiola passeggia sul campo del Werder Brema, con un tennistico 0-7, i bavaresi allungano in classifica, portandosi a + 4 dal Bayer Leverkusen, ed addirittura a + 10 dal Borussia Dortmund. La squadra di Kloop sembra in difficolt in questa stagione, perde infatti lo scontro diretto per il secondo posto in casa ai danni di uno straripante Bayer Leverkusen. Incalza anche il Borussia Monchenglabach, che battendo per 2-1 lo Schalke 04, raggiunge proprio a quota 31 punti i giallo neri di Dortmund. Importanti vittorie esterne per Hoffenheim, 21 sul campo del Eintracht Francoforte , Augusta 1-0 sul campo dell Amburgo, e per il Wolfsburg 3-0 sul campo del Friburgo. Nell anticipo del venerd, pari tra Norimberga e Mainz, la partita termina con il punteggio di 1-1. Quindicesima giornata che si concluder domenica con il posticipo pomeridiano tra il Braunshweig e l Herta Berlino.

Ligue 1
Dopo la piccola battuta darresto del turno precedente, continua la propria marcia il Paris Saint Germain, la squadra di Blanc vince agevolmente contro 5-0 contro il Sochaux per 5-0 , reti firmate da giocatori che fino a due stagioni fa giocavano tutti in Italia, apre Thiago Silva, poi Lavezzi, terzo gol di Cavani, chiude la sfida una doppietta il solito Ibrahimovic Fa notizia la sconfitta del Lille, 1-0 sul campo del Bordeaux, vince anche il Lorient, 2-0 contro il Rennes. Perde anche il Nizza 1-0 sul campo del Reims. l gol di Bedoya al 17' del primo tempo consente al Nantes di espugnare il campo del Marsiglia, nell'anticipo della 17a giornata . Con i tre punti conquistati gli ospiti si portando al quarto posto a quota 29, scavalcando proprio i marsigliesi che restano a 27. Torna alla vittoria anche il Lione, e lo fa in trasferta 3-1 sul campo del Bastia. Diciassettesima giornata che si concluder con lincontro tra Monaco ed Ajaccio. La squadra di Ranier vincendo ha la possibilit di riportarsi al secondo posto in classifica scavalcando il Lille 10
L.I.

Ultima giornata della fase a gironi di Champions Leaugue e Europa Leaugue, verdetti per lo pi gi decisi, ma attenzione c' ancora molto da dire. Il girone pi bello di Champions senza dubbio il Gruppo F, il girone della morte, quello delle tre corazzate Arsenal, BorrussiaD. e Napoli. Per gli azzurri c' solo un risultato che non permette alternative, vincere e farlo alla grande. L'impresa ai limiti dell'impossibile ma per lo meno una semplice vittoria ci pu stare e come. Siamo sicuri per che solo con 3 reti di scarto il Napoli passi il turno? Attenzione a Marsiglia, il Dortmund oltre ad essere senza difesa ora ha anche l'infermeria piena di centrocampisti. E' difficile si sa, ma per chi se la sente consigliamo un bel X. Sembra una formalit la conquista degli ottavi dello Zenit di Spalletti, l'Austria Vienna avversario tutt'altro che irresistibile. Il Milan ha due risultati su tre dalla sua, l'Ajax sar costretto per forza di cose ad attaccare e, quindi, lasciare tante praterie ai rossoneri. Per questo motivo in questa gara optiamo per il segno1. La Lazio gi sicura dei sedicesimi di Europa Leaugue ma si gioca il primato. Si deve vincere per conquistare la testa e soprattutto per dare un segnale importante in vista del suo campionato. La Juventus dovr soffrire molto sul campo del Galatasaray di Mancini. Se vero il detto "Mamma li turchi" sar una brutta gatta da pelare per Conte. In fondo i bianconeri sono molto pi forti e, almeno un pari, dovrebbero portarlo a casa. Il V.Plzen si gioca l'Europa minore con il Cska di Mosca e hanno molte chance di far fuori i russi che, non sono pi, la squadra arcigna delle scorse stagioni. L'Olympiacos ha la strada in discesa con un gi eliminato Anderlecht mentre un Over sta tutto in Bayern - City. Le nostre proposte: Napoli - Arsenal 1(2,20 Marsiglia - B.Dortmund X(5,00) A.Vienna - Zenit S.P. 2(1,55) Milan - Ajax 1(1,60) Lazio - Trabzonspor 1(1,75) Con 5 euro se ne potrebbero vincere 250,63 Galatasaray - Juventus X(3,50) Olympiacos - Anderlecht 1(1,30) V.Plzen - Cska Mosca 1(2,45) Bayern M. - Manch.City Over(1,50) Manch.United - ShaktharD. Gol(1,60) Con 5 euro se ne potrebbero vincere 140,45 A.G.

Marcello Lippi al secondo anno in Cina, alla guida dei Guangzhou Evergrande, riuscito in ci per cui stato ingaggiato: vincere la Champions League asiatica. E diventando cos il primo allenatore al mondo ad aver vinto le massime competizioni internazionali organizzate da almeno due Confederazioni. L'allenatore viareggino per, dopo aver vinto anche il campionato, non riuscito nell'intento di aggiudicarsi il triplete. Sarebbe stato una grandissimo risultato, ma purtroppo si spento proprio sul pi bello. Infatti nella Finale della Coppa di Cina la squadra del ex ct campione del mondo, andata vicinissima all'impresa vincendo 2-1, ma non riuscendo cos a ribaltare il 2-0 dell'andata. Si sono aggiudicati il trofeo per la prima volta nella loro storia i Guizhou Renhe, arrivati quarti in campionato. Probabilmente il sogno rimandato all'anno prossimo. Ma per quest'anno Marcello Lippi, il milionario presidente Liu Jong Zhuo e tutti i tifosi della squadra possono ritenersi soddisfatti. Avendo vinto la loro prima AFC Champions League e raggiunto cos il proprio obiettivo.

SUPERSFIDA una rubrica che mette a confronto i big che si affronteranno nella prossima giornata di campionato. Nel prossimo turno di Champions andr in scena un match delicatissimo: Galatasaray-Juventus. In Turchia saranno scintille tra le due contendenti al secondo posto del gruppo B. I turchi sono chiamati obbligatoriamente a vincere per tenere vive le speranze europee e per superare in classifica la stessa Juventus. I bianconeri, invece, cercheranno quanto meno di non perdere perch cos facendo sarebbero sicuri di essere negli ottavi. Impresa non da poco. Ad animare la gara ci penseranno due bomber che gi hanno lasciato il segno. Due centravanti di calibro mondiale. Stiamo parlando di Didier Drogba e Carlitos Tevez. Due attaccanti spietati e cinici, incubo per le difese avversarie. Andiamo a scoprire chi avr vinto la nostra SPECIALE SUPERSFIDA!

SUPERSFIDA
DROGBA 9 9.5 9 8 7.5 8.5 TIRO COLPO DI TESTA SENSO DEL GOL TECNICA VELOCITA GIOCO DI SQUADRA TOTALE 51.5 52 TEVEZ 9.5 8.5 9 8.5 8.5 8

D.M.

Juventus: il PSG piomba su Pogba. Dopo aver rinnovato il contratto di Vidal, la Juventus spera di fare lo stesso anche col suo gioiello Pogba(20). Il suo contratto scade nel 2016 e Marotta pronto a offrirgli un netto ritocco fino a 4 milioni annui. In societ si dicono fiduciosi, ma occhio alle sorprese. In Francia, infatti sono pronti a scommettere su una mega offerta da parte dello sceicco del PSG, una offerta che la Juve difficilmente rifiuter: ben 50 milioni di euro! La Juventus far di tutto per trattenere la sua stella, ma si sa che nel calcio contano soprattutto i procuratori , e Pogba ne ha uno molto ma molto bravo: Raiola! nter: occhio a Lavezzi. Guarin in uscita?

LInter a gennaio investir sicuramente ma contemporaneamente cercher di cedere quelle pedine che hanno ancora tanto mercato. Tra queste ci sono Pereira e Kuzmanovic: dalle loro cessioni si potrebbe arrivare pi facilemnete allattaccante chiesto da Mazzarri. E lobiettivo in primis Lavezzi, il quale tornerebbe volentieri in Italia soprattutto per ritrovare il tecnico che lo ha fatto diventare grande. Chi invece potrebbe partire Fredy Guarin: troppo discontinuo il colombiano per convincere Mazzarri. Per lui pronta unofferta del Barcellona intorno ai 16 milioni.

Napoli: Matuidi pu arrivare. Non un mistero che il Napoli corteggi da tempo il centrocampista del PSG Blaise Matuidi(26): ottimo giocatore con esperienza internazionale il quale ha il contratto in scadenza e dal primo febbraio sar libero di accordarsi con qualsiasi club. Il PSG infatti sta seguendo con grande interesse un giocatore del Newcastle che sta facendo tanto bene: Cabaye, che proprio nel week end ha punito con un suo gol il Manchester United. E guarda caso ricopre lo stesso ruolo di Matuidi. G.M. 13

Sorteggio amaro per la nazionale italiana che, al mondiale brasiliano che prender il via a Giugno del corrente anno, dovr vedersela, nel gruppo D della fase a gironi, contro i campioni del Sud America in carica dellUruguay, lInghilterra di Roy Hodgson e la pi abbordabile ma comunque insidiosa Costarica. Si inizier il 14 Giugno proprio contro i giocatori doltremanica allArena Amaznia di Manaus; poi si andr a Recife, allArena Pernambuco contro la Costarica il 20 Giugno, ed infine, il 24 Giugno, contro lUruguay dellex Napoli Edinson Cavani, che vorr riscattare la sconfitta della finale per il terzo posto dellultima Confederation Cup, allArena das Dunas di Natal. Girone molto pi abbordabile per i padroni di casa del Brasile, che dovranno affrontare, nel gruppo A, Croazia, Messico e Camerun. Gli altri gironi sono:
Gruppo B: Spagna, Olanda, Cile e Australia. Gruppo C: Colombia, Grecia, Costa dAvorio e Giappone. Gruppo E: Svizzera, Ecuador, Francia e Honduras. Gruppo F: Argentina, Bosnia Erzegovina, Iran e Nigeria. Gruppo G: Germania, Portogallo, Ghana e Stati Uniti. Gruppo H: Belgio, Algeria, Russia e Corea del Sud. F.P.

Nel girone A continua la fuga in solitaria del Torino. Ennesima vittoria per i granata, che espugnano 4-2 il Cesena. La doppietta di Aramu insieme alle reti di Pardini e Sparacello, portano il Torino sempre pi in vetta alla classifica con 27 punti. I granata approfittano anche degli stop delle dirette inseguitrici: lEmpoli viene bloccato dal solito guasta feste Bologna che, dopo aver vinto contro la Juventus e, pareggiato contro il Toro, fa annotare sui tabellini, ancora, il segno X. Termina 2-2 la gara tutta cuore per lEmpoli che, riesce ad acciuffare il pari negli ultimi minuti di gioco, recuperando il doppio svantaggio subito ad opera del Bologna. Pareggio agrodolce per i toscani, che nonostante, il pari fatto di coraggio e costanza, hanno il rammarico per aver perso terreno dalla capolista Torino. Se lEmpoli viene bloccato dal Bologna al secondo posto, con 22 punti, la Juventus viene bloccata dai suoi stessi impegni. Vista la gara decisiva in Youth League, contro il Galatasaray, la Juventus ha chiesto di rinviare la gara con il Siena, proprio per la ravvicinata trasferta di marted. La gara, verr recuperata l11 dicembre. Al momento, i bianconeri rimangono terzi a sei punti dai cugini torinesi. Alle spalle della Juventus, si affaccia la Sampdoria di Enrico Chiesa. I blucerchiati, trovato un certo feeling con la vittoria, trionfano anche nel derby della lanterna. Contro un Genoa, rilegato allultimo posto, stato tutto facile. Al 44 del primo tempo, il risultato si sblocca, in favore della Sampdoria, grazie al rigore fischiato dal direttore di gara, per il fallo di Moreschi su Lombardo. E lo stesso numero 3, blucerchiato, a realizzare dal dischetto il gol del vantaggio. Il secondo tempo si apre con le iniziative del grifone, ma occasioni sterili, che non impensieriscono Falcone. La Sampdoria, si porta nuovamente in vantaggio, grazie ad Oneto, all11, della ripresa. La gara si chiude definitivamente con la rete di Ciccone, al 30. Con le nove sconfitte rimediate dal Genoa, traballa la panchina di Juric. A due punti di distacco dalla Sampdoria, si trova la terna composta da Sassuolo, Parma e Novara. Le tre squadre si portano, a 17 punti in classifica, vincendo i rispetti match. il Sassuolo travolge il Carpi per 6 reti a 1, il Parma, si impone 0-4 sul terreno del Modena di Simone Barone e, il Novara vince 2-1 con lo Spezia. Nel girone B lAtalanta, vincendo con la diretta avversaria; il Chievo, si allontana sempre pi. Serve una rete di Grassi, al 90, per garantire ai bergamaschi lallungo in classifica. Ora a 29 punti, con quattro lunghezze sulla squadra veronese. LInter, approfitta della sconfitta della squadra gialloblu, per portarsi ad un solo punto, proprio, dal Chievo (aspettando di giocare, ancora, il derby con il Milan). I neroazzurri strapazzano il Varese per 6-0. La goleada di reti portano i nomi di Tassi, Bonazzoli, Bigotto e di Puscas, che porta a casa il pallone per ricordare la tripletta. Carrellata di reti, anche, per i cugini rossoneri, che a Padova vincono con un netto 0-5. Momento positivo per la squadra di Filippo Inzaghi, che dopo aver conquistato la matematica qualificazione alla fase successiva della Youth League, sta risalendo, anche, la china in classifica. Alle spalle dei rossoneri, c la seconda squadra di Verona; lHallas, che vince contro il Cagliari per 2-0. A 18 punti, il Brescia fa 1-1- con lUdinese, che non riesce ancora a brillare. L11 giornata, caratterizzata dalle sfide tra le ultime del girone CittadellaTernana e Pescara- Lanciano. Lultima del girone; il Cittadella continua a perdere e, stavolta lo fa con la Ternana, che vince 14. Il Pescara, vincendo 2-0 con il Lanciano, lascia la squadra abruzzese, sempre, penultima. Nel girone C Lazio show. Una carrellata di gol la gara con lAvellino; 9-2 e,I biancocelesti di mister Bollini portano a casa i tre punti, che la consacrano prima in classifica. La seconda della classe; la Fiorentina, vince contro il Napoli, che si ferma dopo tre vittorie consecutive. Al Comunale di SantAntimo, il Napoli rimedia la seconda sconfitta in casa, ad opera dellaltra toscana: il Livorno. Parte subito bene la squadra partenopea che, all11, sugli sviluppi di un calcio dangolo battuto da Gaetano, trova il vantaggio, grazie al colpo di testa di Luperto, che manda la sfera in rete. La Fiorentina prova subito a recuperare lo svantaggio e, al 24 pareggia con Bangu. Lattaccante viola trasforma il penalty assegnato dal direttore di gara, per il fallo di Prezioso su Venuti. Dagli undici metri, il congolese stende Contini. Quattro minuti pi tardi, gli ospiti si portano in vantaggio, con il gol di Berardi che insacca di testa. Il napoli, rimane sempre al quinto posto, ringraziando per lo stop del Catania. Ad un solo punto dalla squadra toscana, la Roma, dopo un breve black out, ha ripreso a vincere. La vittima odierna il Catania, che perde 1-2. Le reti giallorosse arrivano nel primo tempo, con Boldor, al 6, e, Ferri, al 19. A dieci minuti dalla fine del secondo tempo, il Catania nelle vesti di Garufi, che dagli undici metri, prova ad aprire la partita. Le occasioni catanesi, per, non riescono ad essere capitalizzate in reti e, i ragazzi di Pulvirenti non trovano il pari, che sarebbe stato meritato. Distaccato di un solo punto dalla squadra capitolina, il Livorno, vince sul campo del Bari, per 1-2. Lo stop del Catania, permette al Palermo di portarsi a pari punti, proprio, con la squadra catanese. Il Palermo espugna per 6 reti a zero il Trapani. Il Latina, ottavo, incappa contro i pari et della Juve Stabia. E il latina a portarsi in vantaggio, al 27, con Rosella, ma le vespe, rispondono, dopo 6 minuti, con la rete di Gustamacchia. Tre minuti pi tardi, gli stabiesi mettono la freccia e superano la squadra latina. L1-2 realizzato da Marciano. Il latina, riesca a strappare un punto, al 35 del secondo tempo, grazie al rigore trasformato da Addessi. Il derby calabrese; Crotone - Reggina, termina 3-2 in favore della squadra rossoblu. Un derby ricco di emozioni, che si sblocca dopo soli due minuti, quando la Reggina trova il vantaggio con Caruso. A due minuti dalla fine, invece, il Crotone a pareggiare i conti, grazie alla rete di Foresta. Nel secondo tempo di nuovo la Reggina a portarsi avanti, al 11, con Pambou Loembet. Se la Reggina chiama, il Crotone risponde. Trippicchio trova il pari per la sua sqaudra. Al 41, dopo essere andate per ben due volte in svantaggio, il Crotone, si porta meritatamente in vantaggio e, il gol partita segnato da De Marco. Il Crotone scavalca in classifica proprio i cugini calabresi. A.M.

Una cosa mai vista in tanti anni di calcio. Questo il commento di Daniele Fellin, allenatore dellOzolo Maddalene che domenica scorsa ha visto sospendere la partita della sua squadra contro il Vermiglio. Sia chiaro, niente a che vedere con il derby-farsa di Salerno, ma un episodio che nessun protagonista della gara avrebbe mai potuto immaginare. In Trentino, in Val di Sole, precisamente a Mal, il match tra le due compagini militanti in seconda categoria stato sospeso per linguaggio blasfemo. Dopo 70 minuti di gioco larbitro trentino ha dichiarato la fine della partita dopo aver estratto ben 5 cartellini rossi ad altrettanti calciatori dellOzolo, colpevolidi aver bestemmiato. La beffa ( dallo 0 a 1 al possibile 3 a 0 a tavolino): Fellin ha visto ben cinque dei suoi ragazzi abbandonare il campo e tornare anzitempo negli spogliato insieme al direttore sportivo Urmacher. Una vera e propria strage con la partita sospesa visto che in campo ne erano rimasti sei. Lo sport essenziale per la salute, ma anche per la pace della mente". Football Mundial nel ricordo di Madiba. Nelson Mandela amava lo sport grazie al quale risc a sopravvivere durante i suoi 27 anni di prigionia nel carcere di Robben Island. Mi tenevo in forma facendo pugilato, corsa da fermo in cella e addominali. Tutti i giorni. Senza lo sport non so se avrei resistito". Lex presidente sudafricano assist aleggendarie partite di calcio insieme ad altri esponenti dellAfrican National Congress, tutti prigionieri nellisola nella quale nacque una vera propria federazione calcistica, la Makana Football Association, che rimase in vita, in maniera pi o meno continua , dal 1966 fino al 1991. La lega arriv a comprendere fino a nove societ, per un numero totale di 27 squadre, ognuna delle quali poteva contare su una cinquantina di calciatori. Una storia incredibile, poi raccontata nel film More than just a game. Lattuale presidente sudafricano Jacob Zuma fu giocatore e arbitro della federazione, e al campionato presero parte anche altri esponenti della lotta allapartheid, da Steve Tshwete, Dikgang Moseneke e Tokyo Sexwale. A quelle partite non poteva prendere parte, invece, Mandela perch condannato allisolamento.I suoi compagni di prigionia raccontano, tuttavia, che seguisse segretamente i match dallala di isolamento della prigione, e che il calcio fosse diventato, anche per lui, uno dei pochi modi per sfuggire allalienazione del carcere. A parlare, tra gli altri, dellimportanza di quel passatempo stato Lizo Sitoto, detenuto politico sudafricano e rugbista, che proprio a Robben Island si convert al calcio e al ruolo di portiere: Una persona rinchiusa e senza niente da fare non pu pensare. Grazie al calcio, avevamo qualcosa di cui chiacchierare. E questo il motivo per cui rappresentava pi di un semplice gioco. Nelson Mandela, un atleta per passione, non per gloria V.C.

La Federmoto ha deciso di aiutare la famiglia del pilota deceduto.

Poco pi di una settimana fa, il 30 Novembre, Doriano Romboni salito per lultima volta in sella e ci ha lasciati. Erano le prove del Sicday, un evento commemorativo che doveva celebrare Marco Simoncelli. Invece quella situazione non ha fatto altro che rinnovare la tragedia, prendendosi unaltra vita. Un destino beffardo. Tutti, piloti e spettatori, non volevano credere ai loro occhi. Un vero e proprio shock vedere Rombo esanime a terra, caduto dopo aver perso il controllo della moto in un incidente che ha ricordato proprio quello di Simoncelli. Ora a distanza di qualche giorno gli stessi appassionati, toccati ancora da quella sciagura sul circuito di Latina, hanno deciso di provare a fare qualcosa in sua memoria. Infatti la Federmoto insieme al settimanale Motorsprint, proprio su richiesta dei tanti tifosi, ha deciso di indire una raccolta fondi per aiutare le due figlie del campione scomparso. Uniniziativa davvero molto bella dei tanti appassionati per far sentire la loro vicinanza alla famiglia Romboni. I versamenti, si legge nella nota della Federmoto, possono essere effettuati con bonifico bancario sul:c/c intestato a FMI BNL PARIBAS, IBAN IT51H0100503309000000000170 con la causale in favore di Romboni, mentre se i versamenti vengono fatti dallestero bisogner usare il codice SWIFT BIC BNLIITRR. Lindicazione di nome e cognome (o ragione sociale) sar considerata come autorizzazione alla pubblicazione del nome del donatore su Motosprint e sui media della Federazione Motociclistica Italiana (esempio: Mario Rossi in favore di Romboni), dunque, chi preferisce mantenere lanonimato, sottolinea la nota della Federmoto, pregato di 16 specificarlo. V.V.

Settantacinque anni, nel suo palmares un Europeo e quel soprannome che lo ha reso celebre ovvero "Il Trapattoni di Spagna". Tutto questo Luis Aragones, il vecchio del calcio spagnolo che, dopo una vita passata in panchina da il suo addio al calcio. L'esperienza al Fenerbahce stata l'ultima della sua lunga e gloriosa carriera. La sua vittoria pi prestigiosa stato senza dubbio l'Europeo di Austria e Svizzera 2008, vittoria che ha avviato un ciclo straordinario per la nazionale iberica dopo anni e anni di insuccessi. Proprio per questo nonostante la sua veneranda et lo stesso un precursore, il precursore della Spagna campione di tutto. Adesso ha appeso taccuini e lavagne al chiodo ma nonostante ci rimarra per sempre un maestro. "E' difficile per me allenare, preferisco sentir parlare di me come ex tecnico. L'et uno dei motivi che hanno determinato la mia decisione. Quando ho lasciato la Turchia sapevo che sarebbe stato difficile continuare a rimanere seduto in panchina". Questo il concedo di un grande condottiero. A.G.

La migliore squadra di questo inizio stagione Nba milita nella Eastern Conference, ma non stiamo parlando deiMiami Heat,

bens degli Indiana Pacersche nella notte hanno dato l'ennesima prova di forza battendo i San Antonio Spurs a domicilio. Lebron James e soci si rialzando battendo Minnesota, mentre per Detroit tutto facile contro Chicago. Fa notizia la sconfitta all'ultimo secondo di Portland, sconfitta da Dallas. All'AT&T Center tutto sembrava pronto per la dodicesima sconfitta di fila dei Pacers nelle sfide contro gli spurs, ma la squadra di Vogel, trascinata da un Paul George in versione Mvp, ha saputo rimontare fin da -13 e battere i campioni in carica della Westernm Conference per 111-100. Saranno 28 punti con 4 rimbalzi e 6 assist alla fine per George, mentre Marco Belinelli contribuisce alla causa Spurs con 9 punti e un 4-7 dal campo. Rimaniamo ad Ovest ma spostiamoci a Minneapolis, dove arrivavano i Miami Heat di LeBron James, affamati di vittoria dopo due sconfitte consecutive: il Prescelto sfiora la tripla doppia con una prestazione da 21 punti, 14 rimbalzi ed 8 assist e i campioni Nba in carica asfaltano i Minnesota Timberwolves 103-82, sfruttando anche l'assenza di Kevin Love. Duello spettacolare quello del Moda Center di Portland tra Trail Blazers e Dallas Mavericks, deciso solamente all'ultimo secondo con un tiro sulla sirena di Monta Ellis che regala ai texani la vittoria per 108-106. Damian Lillard ne mette 32 e segna il tiro che regala la parit a Portland con meno di due secondi sul cronometro. Sull'ultima rimessa pessima difesa dei padroni di casa, che si fanno cogliere impreparati e vengono puniti dal buzzer-beater dell'ex Golden State. Per Dallas ci sono anche 28 punti di Dirk Nowitzki. Chiudiamo con la sfida dello United Center di Chicago: i Bulls, che ancora non si sono ripresi dallo shock subito per l'infortunio di Derrick Rose, si fanno sorprendere in casa 92-75 dai Detroit Pistons di Gigi Datome. Una partita passata tutta in panchina quella dell'ex Virtus Roma, ma la franchigia di Motown pu contare su un Brandon Jennings da 33 punti e 5 assist. Gli altri risultati della notte: Philadelphia 76ers-Denver Nuggets 92-103 Cleveland Cavaliers-Los Angeles Clippers 88-82 Memphis Grizzlies-Golden State Warriors 82-108 Milwaukee Bucks-Brooklyn Nets 82-90 Utah Jazz-Sacramento Kings 102-112 L.B.

DI N.C.

In questo week end nella pallanuoto napoletana cra chi vinceva e chi perdeva, ma in questa settimana tutta la pallanuoto ha perso. Ha perso uno dei suoi volti, uno dei suoi componenti ed con un minuto di silenzio che le squadre partenopee hanno voluto fare omaggio a Francesco Scuderi, presidente del Nuoto Catania, che ci lascia per un terribile e inaspettato incidente. Ciao Francesco, mancherai a tantia troppi!

Se pur vero che la vittoria dei biancoazzurri, altrettanto vero che la squadra di Mr.Zizza finalmente ritorna alla carica dopo le ultime tre partite affrontate un po sotto tono. E infatti sin da subito i giallorossi entrano in partita conquistando un pi due entusiasmante nel primo quarto. Brguljan e Primorac mettono a segno le prime due reti, ma Di Costanzo cerca di recuperare, dando inizio ad un botta e risposta che vede successivamente protagonisti Campopiano, Perez e ancora Brguljan assolutamente migliore in campo, non solo per le sue tre fondamentali reti ma anche per i suoi assist. Dopo aver chiuso il primo tempo per 4-2, i biancoazzurri cominciano a riscaldarsi raggiungendo la parit per merito delle reti di Petkovic e Di Costanzo, anche lui primo in campo in questo match per le due reti e lassist concesso a Perez che vince in vasca mentre in pista da ballo arriva solo secondo. A rimettere a posto le cose per ci pensano Esposito e ancora Brguljan che, nonostante la rete di Petkovic, riescono a chiudere anche il secondo quarto con un vantaggio, ma stavolta solo di un punto. Ma la terza fazione si apre ancora un pareggio messo a punto da Draskovic e sventato dopo poco meno di dieci secondi da Ronga. La rete di Ronga per non solo sar lunica di questo quarto, ma sar anche lultimo vantaggio per i ragazzi del Molosiglio che cominciano a risentire della maggiore esperienza e preparazione fisica degli avversari, permettendo a Petkovic e Di Costanzo di andare ancora a rete e chiudere questo terzo quarto con un punto in pi. Nellultimo quarto sono ancora loro i protagonisti: i biancoazzurri raggiungono dopo meno di un minuto il pi due per la rete di Sadovyy, ma prova ad accorciare la distanza Baraldi che durante tutta la partita riuscito poco a farsi notare per leccessivo pressing degli avversari. Dopo le espulsioni di Buonocore prima e di Scotti Galletta poi, ritorna il pi due di Draskovic che chiuder il match, visto le svariate azioni senza effettive conclusioni. Negli ultimi quattro minuti infatti l hanno fatta da protagonista le espulsioni sia di Perez che di Sadovyy per limite di falli e una gran parata di Turiello che per la prima volta in A1 entra in vasca. Tutto invariato in classifica con la Carpisa Yamamay che continua a tenere lultimo posto del podio mentre la Canottieri pu solo accontentarsi ancora una volta del quinto posto.

Canottieri Napoli: Turiello, Buonocore, Campopiano 1, Borrelli, Brguljan 3, Morelli, Ronga 1, Primorac 1, Parisi, Velotto, Baraldi 1, Esposito 1, Lanzetta. All. Zizza.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Perez 1, Mattiello, Luongo, Scotti Galletta, Petkovic 3 (2 rig.), Gambacorta, Ferrone, Saviano, Draskovic 2, Di Costanzo 3, Sadovyy 1, Lamoglia. All. De Crescenzo.
Arbitri: Calabr e Gomez.

18

Un Posillipo che accelera al massimo nei primi tre quarti ma allultima fazione fa trattenere per otto minuti il respiro. Nonostante la prima rete del match vada al Savona grazie ad Alesiani, i rossoverdi sono pienamente in partita mettendo a punto una tripletta con Renzuto, Radovic e Gallo, contrastata da Elez ma Mattiello che riporta il Dooa al pi due nel primo parziale chiusosi cos per 4-2. Il secondo quarto non altrettanto palpitante e vede protagoniste una rete per squadra messe a segno da Alesiani prima e Mattiello poi, raggiungendo entrambi quota due. Il terzo quarto ancora ad appannaggio dei padroni di casa che vanno in rete con luomo mascherato, Saccoia, e Mandolini che risponde alla terza rete di Alesiani. Ma Alesiani non lunico autore di una tripletta; a lui si affianca infatti Mattiello, ma a quindici secondi dalla fine la Rari Nantes prova ancora ad avvicinarsi ed accorciare le distanze dapprima con un rigore di Elez, parato per ancora una volta da Negri per poi concludere comunque a rete. All8-5 ecco per che i ragazzi di Cufino cominciano a cedere e ad essere generosi verso gli avversari. Infatti dopo lunica rete del capitano Gallo che apre la quarta fazione, il Savona mette a segno una pericolosissima tripletta ad opera di Deserti, due per lui, e ancora Elez che per non bastata a strappare i tre punti che permettono ai rossoverdi di condividere lultima postazione del podio con i cugini biancoazzurri. N.C.: Come ad ogni partita che affrontate si verifica sempre un momento di poca lucidit che mette in dubbio il risultato. Infatti Cufino lamenta sempre di essere eccessivamente generosi e regalare molte reti; si tratta di abbassare la guardia o di una questione fisica? Valentino Gallo: Si esatto. Noi siamo una squadra molto giovane in cui la voglia di fare spesso supera la razionalit di una gestione tranquilla del gioco, quindi spesso ci scopriamo troppo per la troppa generosit e voglia di produrre gioco. N.C.: E anche questione di gestire male le energie quindi! Valentino Gallo: Esatto. Capita in tutte le squadre molto giovani. Queste sono le dichiarazioni rilasciate dal capitano che vanno a confermare le parole dette dal mister che ironizza sulla questione della generosit rimandandola al periodo natalizio ma riflettendo tanto sul lavoro da compiere non solo sullaspetto tecnico, ma anche e soprattutto quello mentale.

Dooa Posillipo: Cappuccio, Dolce, Rossi, Foglio, Mattiello 3, Radovic 1, Renzuto Iodice 1, Gallo 2 (1R), Klikovac, Bertoli, Mandolini 1, Saccoia 1, Negri All. Bruno Cufino Carisa Rari Nantes Savona: Antona, Alesiani 3, Damonte, Colombo, Bianco L., Agostini, Fiorentini Jovanovic, Fulcheris, Bianco G., Elez 3(1R), Mistrangelo, Deserti 2, Napleton Allenatore Alberto Angelini Arbitri: Caputi e Petronilli. 19

Decima giornata Pro Recco Circolo Canottieri Napoli Sabato 14 Dicembre ore 15:00 AN Brescia Dooa Posillipo Sabato 14 Dicembre ore 15:00 Carpisa Yamamay Acquachiara Albaro Nervi Sabato 14 Dicembre ore 15:00
20

Al via del mondiale 2014 il presidente FIA sar ancora Jean Todt; lex direttore sportivo della Ferrari stato rieletto e dunque confermato alla guida della Federazione Internazionale dellAutomobile allunanimit. Questa una delle certezze per lanno che verr, mentre tra i piloti c il ritorno alla Force India per il 26enne tedesco Nico Hulkenberg, che gi aveva corso il mondiale con la sua nuova scuderia nel 2012. Pastor Maldonado sar invece il pilota che prender il posto di Kimi Raikkonen al volante della Renault; proprio la casa automobilistica francese ha dato lannuncio, comunicando che il 28enne pilota venezuelano sar la prossima prima guida in Lotus, al fianco di Grosjean, a sostituzione del finlandese tornato in Ferrari. Per quanto riguarda i vertici delle squadre, c lufficialit di una notizia che da tempo era nellaria: Ross Brawn d laddio alla Mercedes; il teamprincipal britannico lascia il suo ruolo nella scuderia tedesca dopo 4 stagioni e sar sostituito da Toto Wolff che si occuper della parte economica e da Paddy Lowe, direttore esecutivo per la parte tecnico-sportiva. Proprio Niki Lauda, in casa Mercedes, ha pubblicamente ringraziato lottimo lavoro svolto da Brawn in questi anni, dichiarando che la coppiaWolffLowe sar allaltezza del compito. F.L.N.

Dopo Milene Domingues, Daniela Cicarelli e Bya Antony, Luis Nazario Da Lima o meglio "Il Fenomeo" Ronaldo, salir per la quarta volta sull'altare. L'attuale compagna di mestiere fa la deejay, ha 28anni e si chiama Paula Morais. Ronaldo e la connazionale fanno coppia fissa ormai da un anno e la scorsa notte, in occasione del compleanno della deejay carioca il Fenomeno ha deciso di farle un regalo speciale. Dopo aver partecipato alla cerimonia dei sorteggi mondiali Ronaldo immediatamente volato a Rio e con tanto d'anelli ha fatto la fatidica proposta. La Morais entusiasta ha accettato e ha voluto far sapere al mondo la lieta notizia. Sul proprio profilo twitter spuntata la foto degli anelli sotto cui lo stesso Ronaldo ha cinguettato: "Ti amo @PaulaMorais". A.G.

Lo slamball uno sport di squadra ispirato alla pallacanestro inventato da Mason Gordon. Mason Gordon lavorava per il produttore di TV e cinema Mike Tollin quando gli venne l'idea di un nuovo sport basato su dei trampolini. Erano gli inizi degli anni 2000. Nel 2001, insieme ad altri 5 giocatori, ide e perfezion il campo. Nel 2002 riusc a creare un campionato a 6 squadre (8 nel 2003) e farlo trasmettere in TV da TNN/Spike TV. Ma la TV aveva intenzione di trasformare questo sport in qualcosa di simile al wrestling americano (in particolare la WWE), con dei personaggi, degli scenari, delle storie e dei combattimenti prestabiliti. Mason Gordon (peraltro giocatore nei Diablos) e la federazione erano contrari, quindi preferirono far scadere il contratto con TNN, che per era stato firmato per diversi anni. Nel 2004, nonostante il progetto SlamBall fosse stato abbandonato, il produttore italiano Andrea Fabbri si incontr con Mason Gordon e Mike Tollin e li convinse a riproporre lo slamball prima in Europa, poi negli altri paesi. Nel 2007 Andrea Fabbri riusc a far trasmettere su GXT e Italia 1 i due campionati di slamball. La particolarit di questo sport che giocato su un campo simile a quello del basket, ma con l'aggiunta di quattro tappeti elastici (detti isole) posti sotto ogni canestro; I giocatori, saltando sui tappeti elastici, hanno la possibilit di effettuare schiacciate (del valore di tre punti). Nello slamball i ruoli sono ben definiti. In campo scendono 4 giocatori, con questi ruoli: -1 Stopper (sta sotto canestro, il difensore); -2 Gunner (gli attaccanti); -1 Handler (il regista). possibile fare punti anche tirando da fuori area (il canestro vale tre punti se fatto negli ultimi 2 minuti della partita, due punti se fatto nel resto dell'incontro) o mandando la palla a canestro nell'area dei tappeti senza effettuare una schiacciata (due punti). Non possibile restare nella zona nella quale sono presenti i tappeti elastici per pi di tre secondi. La partita composta da quattro tempi di sei minuti ciascuno, con cambio di campo a met partita; i giocatori in attacco hanno a disposizione 15 secondi per segnare. Un'ulteriore differenza tra lo slamball e la pallacanestro si riscontra nel caso in cui un giocatore subisca/commetta un fallo; in questo caso nello slamball non si ricorre ai classici tiri liberi ma al cosiddetto face off: il giocatore che ha subito fallo prende palla a centrocampo e guadagna la possibilit di andare a canestro, ostacolato sul tappeto sotto canestro da colui che ha commesso il fallo. Il concetto di fallo nello slamball molto diverso da quello della pallacanestro infatti questo sport trova, in alcune situazioni, molte somiglianze con l'hockey su ghiaccio ed il football americano: ad esempio, nel momento in cui un giocatore inizia il palleggio pu essere fermato in qualsiasi modo anche con contatti molto duri tipici degli sport citati in precedenza. Il fallo viene sanzionato solo in caso di contatto prima del palleggio o nel momento in cui un giocatore sta saltando per entrare in uno dei trampolini; qualunque sia l'entit di un fallo viene sempre sanzionato con il face-off, a differenza di quanto succede nella pallacanestro dove il tiro libero viene assegnato solo nel caso in cui il giocatore che subisce il fallo sta tirando; negli altri casi viene assegnata la rimessa laterale che nello slamball completamente assente poich a delimitare il campo una barriera trasparente in plexiglas simile a quella dell'hockey su ghiaccio. E.B.

Bentornati al nostro consueto appuntamento. Oggi faremo un salto nel 1980 e andremo a scomodare 2 grandi del cinema hollywoodiano: Martin Scorsese e Robert De Niro. I 2 sono rispettivamente il regista e il protagonista di Toro Scatenato film totalmente ispirato alla biografia del pugile Jake LaMotta. Il film ha ricevuto numerosi riconoscimenti e De Niro si aggiudicato il premio Oscar per la sua performance tanto da essere giudicata unanimemente come una delle pi intense interpretazione nella storia del cinema. Le prime immagini della pellicola vedono Jake LaMotta, avanti con gli anni, preparare un suo spettacolo comico quando ha inizio un lungo flashback che ripercorre tutta la sua vita. Jake un pugile proveniente dal Bronx, molto tenace e con un carattere brusco, e ha come agente suo fratello minore Joey. E sposato, ma dopo poco, a causa dei continui problemi con la moglie e della storia damore con la bella Vicki, si separa. Parallelamente inizia la lunga e faticosa scalata nel mondo del pugilato. Jake avrebbe lopportunit dopo pochi incontri di poter sfidare il campione per il titolo dei pesi medi, ma il pugile avrebbe dovuto sottostare a dei personaggi influenti del suo quartiere che gliavrebbero potuto organizzare match programmati. Per questo motivo la scalata si fa pi difficoltosa ma grazie alla sua caparbiet ce la fa. Nonostante ci, iniziano numerosi problemi. Jake fa a fatica a mantenere il peso forma, necessario per poter combattere a determinati livelli. Poi successivamente colpito dai problemi familiari. Nonostante il matrimonio e i figli con Vicki, fortemente geloso della moglie, tanto da temere continuamente un suo tradimento. Una grande gelosia quella che Jake prova e che la dimostra prima di un incontro di poco valore quando Vicki nota che lo sfidante del marito un bel ragazzo. Jake cos prima ha un forte litigio con la moglie, poi, una volta salito sul ring, si scaglia contro il povero avversario con tanta forza tanto da non poterlo pi considerare bello alla fine dellincontro. PerLaMotta i problemi non terminano e nonostante il titolo di campione ottenuto, sembra iniziare una parabola discendente. Cade in un totale stato di paranoia che coinvolge amici e fratello. Questultimo infatti, suo manager, gli era sempre stato accanto e laveva sempre aiutato e supportato, tanto da fare a pugni con la cognata per evitare che si divertisse con gli amici. Il rapporto tra i 2 diventa sempre pi teso proprio quando Joey cerca di fargli seguire una dieta ferrea, ma soprattutto quando Jake inizia a sospettarlo di andare a letto con la moglie. E lapice di questa tensione si raggiunge quando Vicki, seccata da questa gelosia ossessiva del marito, fa una battuta sul fatto che lei tradisse il maritocon il fratello. Jake offuscato dai fumi della gelosia tanto da non capire lironia della moglie, e in preda a un raptus, si scaglia con enorme violenza contro il fratello. Purtroppo questi suoi problemi alla fine finiscono per coinvolgere anche le sue prestazioni sportive, tanto da perdere il titolo di campione contro lodiato nemico Sugar Ray Robinson. OrmaiJake nella decadenza totale. Il fratello dopo il litigio lo abbandona, lui ritrova il suo problema di peso iniziando ad ingrassare fino a doversi ritirare dal mondo della boxe. Nonostante il lusso, ma soprattutto moglie e figli che lo circondano non riesce ad essere tranquillo. Decide cos di comprare un locale, un night club, in cui decide di passarci molto tempo e divertirsi. La moglie decide cos di abbandonarlo, divorziando e portando i figli con s. LaMotta rimasto solo e inizia a fare lintrattenitore nel suo omonimo locale, ma come se non bastasse arrivano guai legali ed economici: viene incastrato in un'accusa di sfruttamento della prostituzione, e per racimolare i soldi e mettere tutto a tacere, spacca anche la sua cintura di campione del mondo per venderne le gemme. Il pugile non riesce a liberarsi dalle accuse e viene portato in prigione. Sul finire del flashback Jake incontra per caso suo fratello e prova a farsi perdonare, ma Joey non vuole pi saperne. Nel finale vero e proprio Jake nel suo camerino, che prova allo specchio il monologo che dovr fare sul palco; un uomo viene a chiamarlo in scena ( lo stesso Martin Scorsese che si ritaglia una piccola apparizione nel film) per i suoi "5 minuti" di spettacolo, e qui si chiude il film. Adesso non vi resta che mettervi comodi e godervi uno splendido film. Buona Visione! V.V.

Direttore: Cristiana Barone Editore: Antonella Castaldo Capo Redattore: Luigi Liguori Editing Grafica: Giuseppe Vecchione e Silvana Ventriglia Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo 2013 - Universit Parthenope di Napoli - Facolt di Scienze Motorie Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008 del 28/02/2008 Seguici anche su Facebook sulla nostra pagina FATTO DI SPORT per rimanere sempre aggiornato.

23