Sei sulla pagina 1di 14

Massimo Minarelli

Massimo Minarelli P P R R E E G G H H I I E E

PPRREEGGHHIIEERREE DDAAVVAANNTTII AALL SSAANNTTIISSSSIIMMOO SSAACCRRAAMMEENNTTOO

1) UN DIO COSI' PICCOLO !

Eccoci, Gesù; siamo qui per stare in Tua compagnia.

Il nostro cuore aspira a Te, ma la nostra mente è ancora affollata di pensieri.

Come uno stormo di uccelli, le preoccupazioni della vita ci seguono anche qui. Ma Tu aiutaci a liberarcene con la dolcezza del Tuo Amore. Ecco, vogliamo fare silenzio perchè nulla ci turbi e ci affanni. Com'è dolce stare così con Te! Custodiscici in questa pace! Quando si ama una persona cara, si sta bene anche in silenzio: è un silenzio che parla, che dice tante cose!

Tra persone umane è così: quando ci si ama, basta stare abbracciati, in silenzio. Anche senza parole i cuori si parlano. Ma è possibile che anche con Te, che sei il nostro Dio, sia così? Sì, il nostro cuore ci dice che è vero! Tu sei il nostro amato: la nostra anima è Tua e Tu la vuoi tenere abbracciata. Che momenti di amore, di pace, di dolcezza fra noi: fra il nostro Creatore e noi, Tue creature! Che miracolo è questo? Un Dio che si fa così piccolo per stare con la Sua creatura!

E che miracolo è quest'altro? Che ogni Tua creatura si sente amata personalmente, come se fosse la Tua

unica creatura! Gesù, il Tuo amore ci sorprende: un Dio così grande che Si fa così piccolo!

Hai veramente la tenerezza del papà e della mamma che godono del loro bimbo e lo riempiono di carezze e

di affetto!

2) GESU', VOGLIAMO CONOSCERTI MEGLIO

Gesù, noi Ti conosciamo così poco!

E questo, purtroppo, vuol dire che Ti amiamo poco.

Se Ti amassimo veramente, non dedicheremmo tanto tempo a cose inutili! Letture superficiali, se non addirittura nocive; spettacoli televisivi dove regna ormai solo il peccato, presentato in tutte le sue forme; divertimenti senza senso che fanno sciupare tempo e denaro!

E pensare che siamo Tuoi figli! Che ci hai creati per la Vita eterna!

Gesù, non possiamo più essere così insensibili al Tuo Amore che continuamente ci chiama!

Il Tuo è il più delicato e discreto fra tutti i richiami: la Tua Voce non è rumorosa, ossessiva, insinuante, ma è

umile e tenue. Aiutaci a distinguere i richiami del mondo dai Tuoi richiami, a far tacere tutte le altre voci per riconoscere la Tua Voce. Vogliamo dedicarci maggiormente alla lettura della Tua Parola, alla meditazione dei Tuoi insegnamenti e alla preghiera del cuore.

Solo così potremo conoscerTi meglio! Maria, Tu che sei la perfetta discepola di Gesù, che sei beata perchè hai saputo ascoltare la Sua Parola e metterla in pratica, che hai serbato ogni cosa meditandola nel Tuo Cuore, fa' che impariamo a conoscere veramente Gesù, nutrendoci di ogni parola che esce dalla Sua bocca ed ascoltando nel nostro cuore i Suoi più intimi desideri.

3) INSEGNACI AD AMARE!

Gesù, quando si ama si cerca di conoscere tutto della persona amata, ci si adopera per intuire ogni suo minimo desiderio. Così vogliamo fare con Te, nostro Dio e nostro Amore. Quante cose abbiamo da imparare da Te! Tutto dobbiamo apprendere! Insegnaci ad amare! Com'è frainteso oggi l'Amore!

Si pensa che amare sia "desiderare" e si dice che chi molto desidera molto ama.

Gesù, aiutaci a capire che non è l'intensità delle passioni o dei sentimenti che conta, ma la qualità dell'amore.

2

Tu ci hai insegnato che amare significa cercare il vero bene della persona amata, donarsi per lei, offrire anche la propria vita per lei. Se ci esaminiamo con attenzione, quanto poco amiamo! Siamo troppo chiusi in noi stessi: cerchiamo il nostro bene e, spesso, anche il nostro interesse. Tu non vuoi un amore interessato, ma totalmente altruistico: e noi come siamo ancora egoisti! Insegnaci a comprendere che non viviamo per noi stessi, ma per la gloria di Dio: come sarà nella vita eterna, così deve essere già qui su questa terra. E la gloria di Dio è l'Amore! Ogni creatura è chiamata ad amare: spiriti angelici ed esseri umani sono creati per riflettere l'amore divino. Tutta la creazione è un immenso canto di lode all'Amore. Gesù, vogliamo donarTi i nostri cuori perchè Tu li riempia del Tuo Amore!

4) A IMMAGINE E SOMIGLIANZA DI DIO

Gesù, facci comprendere che siamo stati creati a immagine e somiglianza di Dio. Nostro modello è, quindi, la Santissima Trinità: come il Padre ama il Figlio ed il Figlio ama il Padre, e come Essi si fondono nello Spirito Santo, divenendo Unità di Amore, così dobbiamo fare anche noi. L'Amore ci fonde con Te, nostro Dio, e con i fratelli. Prima di tutto, l'intero nostro essere deve donarsi a Te e fondersi con Te, perchè Tu sei l'Amore e solo da Te riceviamo la Vita Divina. Poi, con lo stesso Tuo Amore, dobbiamo donarci ai nostri fratelli e diventare una cosa sola con loro, come Voi siete una cosa sola. Gesù, fa' che questi due Comandamenti dell'Amore diventino per noi una necessità di vita! Mostraci come è dolce e desiderabile questo Amore! Vinci in noi quell'amor proprio che ci rende chiusi e insensibili verso Te e verso i fratelli. Da parte nostra, vogliamo offrirTi oggi e per sempre i nostri cuori, perchè Tu li riempia del vero Amore. Distaccaci dalle cose materiali e attiraci al Tuo Cuore, perchè possiamo gustare già in questa esistenza terrena un anticipo di quell'Amore che sarà la nostra vita in Cielo per l'eternità. Maria, Madre nostra, Tu che hai accolto in Te l'Amore Divino, che si è fatto Tuo Sposo e ha generato nel Tuo grembo verginale Gesù, nostro Salvatore, insegnaci ad amare!

5) L'EUCARISTIA! IL DONO DEI DONI!

Perchè, Gesù, Ti fai così piccolo? Perchè Ti abbassi fino alla nostra miseria, per diventare il nostro Cibo, il nostro nutrimento celestiale? Perchè, nell'Ostia Santa, rimani chiuso nel Tabernacolo e Ti fai prigioniero di Amore? Ma quale Amore Ti spinge a fare tutto questo? Gesù, la Tua Misericordia è veramente infinita! Quali parole potrebbero esprimere ciò che è incomprensibile anche agli Angeli? L'Eucaristia! Il Dono dei doni! L'Amore inconcepibile di Dio per le Sue povere e deboli creature umane! Un Amore che si fa così piccolo da stare Tutto in una piccola Ostia bianca! Il Creatore dell'universo che vuole diventare nostro Cibo, perchè non veniamo meno lungo il cammino della nostra vita! Per il nostro sostentamento materiale hai provveduto con tutti i doni della natura. Ma per il nostro alimento spirituale hai offerto Te stesso! Già qui sulla terra possiamo vivere di Dio, come vivremo di Lui nella pienezza in Paradiso! Come può la nostra anima rimanere indifferente a tanto dono? Come possiamo vivere senza ricambiare, per quanto ci è possibile, un così grande Amore? Davvero dobbiamo rinascere dall'Alto e la nostra vita deve essere trasformata in Amore. Gesù, vogliamo darci tutti a Te, come Tu Ti doni tutto a noi! Prendi la nostra vita, trasformaci in creature nuove!

3

6) GESU', TU CI FAI PARTECIPI DELLA TUA VITA DIVINA

Che cosa diranno gli Angeli, vedendo il Dio Altissimo chinarSi a tal punto sulle Sue povere creature umane! Quale santo stupore essi proveranno guardando il loro Signore annientarsi per salvare le nostre anime!

Che gioiosa meraviglia li invaderà vedendo il Dio Infinito rendere partecipi le Sue minime creature terrene della Sua Vita Divina!

A noi esseri mortali Tu, Gesù, doni la Tua immortalità.

A noi esseri finiti doni la capacità di conoscere e godere l'Infinito.

A noi esseri limitati doni la Sapienza senza limiti.

Gesù, Tu ci fai partecipi della Tua Vita Divina! In Te è la stessa Santissima Trinità che vive in noi!

Se Tu non Ti fossi incarnato, se Tu non avessi assunto la nostra natura umana, come avremmo potuto capire

che Tu vuoi vivere in noi?

Con la Tua incarnazione ci mostri che vuoi donarci la Tua Vita Divina. Dio non vuole essere separato dall'uomo: Dio vuole vivere nell'uomo!

La gloria di Dio è l'uomo vivente! Tu vuoi fare di noi il Tuo tempio santo.

Non Ti bastano le dimore di pietra, non Ti bastano i cieli stellati, le infinite costellazioni che popolano l'universo, ma cerchi il cuore dell'uomo: questa è la Tua vera dimora! Fra tutte le creature terrene, solo a noi hai trasmesso la Tua Vita Divina!

Ci hai fatti a Tua immagine e somiglianza!

Padre Santo, ci hai resi Tuoi figli nel Tuo unico Figlio!

7) GESU', FACCI COMPRENDERE IL SENSO DELLA NOSTRA VITA

Amore nostro, è bello per noi sentire che Tu ci doni il Tuo Amore e la Tua Pace.

Ma le nostre difficoltà si manifestano quando si presenta nella nostra vita la Croce. Perchè la Croce? Noi sentiamo la nostra "vocazione alla gioia", ma lungo la strada della vita ci troviamo davanti la Croce. Non solo la incontriamo, ma dobbiamo prenderla sulle nostre spalle e sostenerla per lunghi tratti del cammino. Talora sono proprio i nostri compagni di viaggio che ci caricano della Croce.

Perchè?

Gesù, qui occorre proprio la Tua grazia per farci comprendere questo mistero. Eppure, col Tuo stesso esempio, ci fai capire che la Croce è necessaria. La Sacra Scrittura ci insegna che, dopo il peccato originale, la nostra esistenza si è trasformata: da una vita priva di dolore, è diventata una vita segnata intensamente dal dolore. La Giustizia Divina richiede riparazione per l'offesa fatta ai doni inestimabili che l'uomo ha sciupato fin dagli albori della propria esistenza sulla terra: e questa riparazione si protrarrà fino alla fine della vita terrena dell'umanità. Ecco il perchè della fatica, del dolore, delle malattie, della morte. Per giunta il peccato originale ci ha lasciato una grande fragilità, per cui continuiamo ad aggiungere peccato a peccato. Perchè, tuttavia, questa nostra esistenza non è stata privata della gioia e dell'amore?

Gesù, facci comprendere il senso della nostra vita.

8) INSEGNACI IL VALORE INESTIMABILE DELLA CROCE

Gesù, se Tu non Ti fossi incarnato, se Tu non avessi volontariamente scelto la via della Croce, se Tu non ci avessi redenti col Tuo Sangue, non si sarebbe trovato alcuno degno di riscattarci dal peccato e non avremmo più raggiunto la gioia della Vita Eterna. Ma occorre che noi "completiamo nella nostra carne" quell'espiazione che Tu hai assunto su di Te: occorre che tutto il Tuo Corpo, che è la Chiesa, partecipi dell'opera di redenzione del Suo Capo. La nostra partecipazione alla Tua Vita non sarebbe completa se non fossimo partecipi anche della Tua Croce: solo così il Padre può vedere riflessa in noi l'immagine autentica del Figlio. Ecco perchè non c'è altra via che quella dell'espiazione e Tu, Gesù, ce l'hai dimostrato con la Tua immolazione, per mezzo della quale hai espiato tutti i nostri peccati.

4

Ma Tu, Gesù, non vuoi lasciarci soli nel portare la Croce: vuoi portarla con noi, perchè senza il Tuo Amore

il suo peso sarebbe troppo grande per noi.

Tu ci hai insegnato che il Tuo giogo è soave e che il Tuo carico è leggero, se lo portiamo col Tuo Amore. La sofferenza da sola è aspra e cruda: spesso sembra non avere alcun senso. Ma unita al Tuo Amore la nostra "espiazione" diventa più simile alla Tua, diventa "corredenzione", perchè Tu, dall'alto della Croce, ci hai amati. Solo imparando ad unire la nostra sofferenza all'amore verso Dio e verso i nostri fratelli, potremo conoscere il valore inestimabile della Croce.

9) GESU', CI HAI DONATO LA TUA MADRE

Quando nella nostra vita terrena la Croce diventa più pesante, abbiamo bisogno di un sostegno maggiore. Ecco allora che Tu, Gesù, ci doni la Tua Madre, quella stessa Madre che Ti ha accompagnato sulla via del Calvario e che è rimasta ai piedi della Croce, sostenendoTi col Suo Amore. Grazie, Gesù, per averci donato Maria! Lei stessa ci viene in soccorso appena ci vede tribolati; ci assiste con tutte le premure di una Mamma; ci terge il volto che gronda sudore; ci infonde nuova forza per proseguire il difficile cammino e non ci abbandona mai. Che dolce esperienza incontrare Maria ed averLa sempre vicina, in particolare nel momento della prova! Tu stesso, Gesù, ci hai affidati a Lei dall'alto della Croce, quando Le hai affidato l'apostolo Giovanni!

E anche noi, come Giovanni, vogliamo prenderLa nella nostra casa, cioè nel nostro cuore, e non lasciarLa

mai. Maria sarà la nostra dolcezza. Maria sarà il nostro sorriso. Maria sarà la nostra gioia.

Alle Sue mani immacolate offriremo i nostri sacrifici e le nostre pene, perchè anche se essi saranno indegni

di essere presentati a Dio, Lei stessa li renderà degni per mezzo della Sua grazia e della Sua santità.

Maria, vieni ad abitare nella nostra casa e non allontanarTene mai. Tu sai quante angustie oggi minacciano non solo la società umana, ma anche le famiglie sulle quali si accanisce in modo particolare l'odio del tentatore. Tu, Regina della famiglia, proteggila da ogni pericolo.

10) QUESTI SONO I TEMPI DI MARIA

Proprio quando la nostra lotta col nemico si fa più aspra, l'azione di Maria diviene più intensa.

Ce l'hai promesso Tu, Gesù, quando all'origine del mondo, dopo il peccato originale, hai posto inimicizia fra

la Donna e il serpente, fra le stirpi dell'Una e dell'altro, promettendoci che se il serpente insidierà il calcagno

della Donna, questa però gli schiaccerà il capo.

In questi tempi che viviamo, si è fatta molto pericolosa l'insidia che il nemico tende a noi, stirpe della Donna

che costituiamo il Suo calcagno, cioè la Sua parte più debole, che appoggia sulla terra. Ma proprio per questo noi crediamo che è più prossima la vittoria della Donna che annienterà il nemico, schiacciandoGli il capo. Maria, siamo affidati a Te: questi sono i Tuoi tempi. Tu ci hai richiesto di consacrarci al Tuo Cuore Immacolato, perchè Tu possa avere il diritto di difenderci e di proteggerci come Tua stirpe eletta e noi vogliamo vivere quotidianamente questa consacrazione rimanendo uniti a Te per mezzo della Corona del Santo Rosario, offrendoti ogni nostro sacrificio come dono per la salvezza delle anime, in particolare dei poveri peccatori. Maria, Tu sei la nostra difesa perchè sei la nostra Madre Immacolata, che vince il peccato con la Sua umiltà e la Sua purezza. Maria, come sei bella! Gli occhi del nostro spirito Ti vedono tutta avvolta di splendore e di bellezza!

11) MARIA, MADRE NOSTRA, IL TUO CUORE SOFFRE!

Maria, in questi tempi difficili il Tuo sguardo dolce e amoroso è pervaso di tristezza. Noi vediamo scendere dai Tuoi occhi purissimi copiose lacrime di dolore! Maria, Tu piangi! Come Tu sei mostrata in tante apparizioni, anche oggi Tu piangi! Il Tuo pianto è l'espressione visibile del dolore grandissimo che affligge il Tuo Cuore!

5

Piangi per i Tuoi figli. Piangi perchè offendono Dio col peccato sempre più dilagante. Piangi perchè non si lasciano intenerire nemmeno dal Tuo dolcissimo amore di Madre, non si lasciano convertire e non vogliono cambiare vita.

E Tu soffri immensamente, sapendo quanto Sangue e quanto dolore questi figli sono costati a Gesù e a Te.

Soffri perchè vedi i Tuoi figli fedeli provati sempre più duramente, per riparare un così grande cumulo di

peccati, e anche di loro il Tuo Cuore ha compassione.

La Tua voce supplica incessantemente: "Preghiera! Penitenza!" e nonostante ciò tanti cuori restano

insensibili!

Per questo, Mamma cara, vogliamo amarTi ancora di più, vogliamo consolarTi e aiutarTi a salvare tanti nostri fratelli bisognosi delle Tue grazie. Tu stessa ci fai capire che hai bisogno delle nostre preghiere e dei nostri sacrifici, e noi vogliamo corrispondere ai Tuoi desideri per fare felice Te e Gesù.

12) GESU', AMORE NOSTRO, IL TUO CUORE SOFFRE!

Gesù, il Tuo Cuore e il Cuore di Tua Madre sono uniti nel medesimo Amore e nel medesimo Dolore.

A questa umanità sempre più fredda, nel corso dei secoli hai manifestato in modo evidentissimo i dolori del

Tuo Cuore!

A tante anime elette hai mostrato il Tuo Cuore sofferente e hai confidato le ragioni del Tuo dolore.

Gli uomini hanno dimenticato di avere assoluto bisogno di Te e del Tuo Amore. Per la superbia della mente, sono arrivati a pensare di essere autosufficienti. Con la loro ragione staccata dalla fede si sono costruiti un mondo ateo e materialista, hanno ideato sistemi filosofici a Te contrari, hanno abolito il senso del peccato e vivono secondo una morale inventata da loro. Le chiare parole del Vangelo: "Senza di Me non potete fare nulla" le hanno dimenticate o le hanno calpestate. Tra tante voci urlate a squarciagola, soprattutto attraverso i mezzi di comunicazione di massa, la Tua umile Voce resta soffocata e inascoltata. Eppure dal Tuo Cuore aperto continua ad effondersi Amore su questa povera umanità che ha bisogno solo di Te. Gesù, ci rivolgiamo al Tuo Cuore Misericordioso, presente davanti a noi nell'Ostia consacrata, per invocare pietà per questo mondo: per i meriti della Tua dolorosa Passione, abbi misericordia di noi e del mondo intero. Liberaci dal peccato e da ogni male, donaci la Tua Pace!

13) GESU', AIUTACI AD AMARE LA PREGHIERA

Gesù, Tu ci fai comprendere che "pregare" non è "muovere le labbra". Non è osservare un "dovere", una "consuetudine". Non è "fare lo sforzo di dedicare un certo tempo ad un impegno preso".

Non è "sprecare una quantità di parole" quando Dio conosce già ciò di cui abbiamo bisogno. Se fosse così, a che cosa servirebbe la preghiera? Tu ci insegni che pregare significa "trovarsi a tu per Tu con Dio" e "desiderare intensamente questo incontro". Due innamorati non cercano forse di trovare un posto appartato per stare insieme? Non cercano di liberarsi da ogni impegno per trovare quel momento? Non attendono con ansia di potersi incontrare? Non desiderano di abbracciarsi, piuttosto che di tenere le distanze fra loro?

E quando sono abbracciati, che cosa se ne fanno di raccontarsi tutte le cose inutili che hanno vissuto prima

di allora? Non basterà loro di trasmettersi reciprocamente tutto il proprio amore?

E chi di loro permetterà che una qualche malinconia o un qualche pensiero sciocco turbi la dolcezza di

quell'abbraccio amoroso? Gesù, Tu sei il nostro innamorato, che si avvicina a noi nella preghiera per stare in nostra compagnia, per darci tutta la Sua confidenza e la Sua intimità! Gesù, aiutaci ad amare la preghiera!

14) GESU', FACCI CAPIRE CHE PREGARE E' "AMARSI"

Gesù, quante parole si sprecano per spiegare che cosa vuol dire "pregare"! Quante definizioni, quanti schemi, quante concezioni!

6

Si

insegna forse ai bambini a respirare? Non è il loro stesso istinto che stimola il loro respiro?

E

così anche noi abbiamo l'istinto di "pregare".

Basta solo non soffocare questo istinto!

E quanti ostacoli vengono non solo dal maligno, ma anche da alcuni che, seppure animati da buone

intenzioni, vorrebbero insegnare a pregare, mentre alla fine soffocano la "libertà della preghiera"!

Facci capire che "pregare è amarsi"! Quando ci disponiamo all'incontro con Te nella preghiera, Tu fai scendere nel nostro spirito il Tuo Amore. Anche se Tu ci ami per primo, dopo aver ricevuto il Tuo Amore, anche noi siamo capaci di amarTi, ed allora l'amore è perfetto!

Si riproduce fra Te e la Tua creatura (per quanto è ad essa possibile) lo stesso Amore che circola nella

Santissima Trinità, del quale l'amore fra la creatura e Dio diviene un riflesso vivente!

Non può essere un "amare" a senso unico! Non può essere un "parlare" a senso unico! Non può essere un "ascoltare" a senso unico!

La preghiera è un amore, un dialogo, un ascolto reciproco!

Maria, Tu che sei la Preghiera Vivente, insegnaci a vivere la preghiera con l'Amore che Ti unisce a Dio!

15) PER PREGARE OCCORRE LA PUREZZA

Se il cuore non è puro, Tu, Gesù, non puoi entrarvi.

Non ci può essere scambio di amore fra l'anima impura e Dio.

Per questo Tu, Gesù, hai istituito il Sacramento della Riconciliazione, perchè l'anima riacquisti presto la sua originaria bellezza, liberandosi da ogni impurità. Gesù, è tanto bello attingere alla fonte della Tua Misericordia e sentire il Tuo Amore che ci infonde nuovamente la grazia. Attraverso il Tuo ministro, sei Tu che ci perdoni e ci rinnovi per mezzo dell'Acqua e del Sangue che escono dal Tuo costato aperto dalla lancia. Ritrovata la purezza, possiamo tornare a Te con tutta la confidenza che avevamo prima di peccare, perchè Tu dimentichi ogni nostra colpa e ci apri il Tuo Cuore. Ed anche mentre siamo nel peccato il Tuo Cuore non cessa mai di amarci e di attirarci a Te. Gesù, quanto è necessaria per noi la purezza!

E quanta impurità , purtroppo, dilaga nel mondo: il nemico sa bene che l'impurità ostacola la preghiera e

che la preghiera, a sua volta, potrebbe evitare tanta impurità! Aiutaci a ritrovare la purezza del cuore; scuoti i nostri cuori induriti, scioglili e rendili capaci di amare! Maria, Ti affidiamo particolarmente i giovani che, a causa delle molte tentazioni che oggi inducono all'impurità, spesso sono più fragili e più vulnerabili. Fortificali e proteggili sempre!

16) PER PREGARE OCCORRE L'UMILTA'

Maria, proprio per la Tua umiltà si è posata su di Te la predilezione di Dio! Umilmente hai offerto a Dio la Tua Verginità. Umilmente hai accettato di sposare un uomo, confidando che Dio avrebbe rispettato la Tua Verginità dandoTi uno sposo casto. Umilmente hai accettato di diventare Madre del Dio fatto Uomo. Umilmente Lo hai cresciuto ed hai permesso che, al momento stabilito, Si distaccasse da Te. Umilmente hai lasciato che Si offrisse al Sacrificio Redentivo, che fosse tradito, oltraggiato, flagellato, condannato, crocifisso. Umilmente Lo hai assistito lungo il cammino del Calvario e sotto la Croce. Umilmente hai raccolto nel Tuo Cuore tutto il Sangue dell'Agnello, versato con tanta crudeltà dai Suoi uccisori. Umilmente hai accettato di divenire Madre di tutti gli uomini, anche di quelli che, con il peccato, si rendevano colpevoli della morte del Tuo Figlio. Umilmente hai raccolto il Suo Corpo senza vita e Lo hai consegnato a coloro che dovevano seppellirLo. Umilmente hai atteso la Sua Risurrezione, conservando una totale fiducia nelle Sue promesse. Umilmente sei rimasta con i discepoli, dopo la Sua Ascensione, per custodire la Chiesa nascente e prepararLa alla più grande diffusione del Vangelo.

7

Umilmente continui in Cielo la Tua opera di Madre, finchè i Tuoi figli non siano entrati nella vita eterna. Maria, insegnaci a pregare con umiltà, senza la quale non si può piacere a Dio.

17) PER PREGARE OCCORRE LA FIDUCIA IN DIO

Gesù, facci comprendere che, quando siamo in preghiera, dobbiamo avere una "fiducia" sconfinata in Te. Finchè nel nostro cuore ci sono timori e preoccupazioni, non possiamo sentirci liberi. Se pensiamo che Tu possa aiutarci, ma fino a un certo punto; se siamo disposti ad aprirci, ma fino a un certo punto; se siamo disposti a lasciarci trasformare, ma fino a un certo punto, non siamo nella condizioni giuste per pregare. Ma se crediamo che Tu puoi donarci ogni bene, se apriamo tutto il nostro essere a Te, se Ti lasciamo libero

di disporre di noi, allora siamo nella condizioni migliori per pregare.

Ecco ciò che desideri da noi: che ci svuotiamo di noi stessi per lasciarci riempire dal Tuo Amore. Gesù, Tu hai detto che, per seguire Te, è necessario che rinneghiamo anche noi stessi.

E questo si realizza prima di tutto nella preghiera: qui occorre una fiducia illimitata, come fra coloro che si

amano e sono certi di potersi fidare totalmente l'uno dell'altra. Dobbiamo credere che Tu sei sempre disposto ad ascoltarci e a perdonarci: nemmeno il più grande peccatore deve sentirsi escluso dalla possibilità di avvicinarsi a Te, ma deve confidare nella Tua Infinita Misericordia.

Maria, insegnaci ad avere quella fiducia che Tu avesti in Gesù, quando Gli chiedesti di anticipare la Sua ora, trasformando l'acqua in vino alle nozze di Cana.

18) PER PREGARE OCCORRE L'ABBANDONO IN DIO

Gesù, aiutaci a portare la fiducia in Te fino al punto di abbandonarci totalmente in Te. Gli innamorati devono avere fiducia reciproca per frequentarsi; ma, per abbracciarsi con vero amore, la fiducia deve essere completa: solo così uno si lascerà avvolgere dalle braccia dell'altra. Allo stesso modo, se noi ci abbandoniamo totalmente in Te, Gesù, ci sentiamo completamente Tuoi e nulla più ci separa. Allora sentiamo la Tua Vita che fluisce in noi; non siamo più noi che viviamo, ma sei Tu che vivi in noi! Quanti miracoli di amore avvengono nell'anima che si lascia abbracciare da Te! Miracoli di amore che infiammano il cuore; miracoli di scienza, perchè Tu riveli all'anima cose meravigliose; miracoli di sapienza, perchè Tu infondi nell'anima la conoscenza più chiara del divino! Tutto questo si realizza nell'abbraccio fra la nostra anima e Te, nella perfetta fusione dei nostri cuori col Tuo Cuore. All'apice di questa fusione c'è l'estasi di amore, nella quale non sentiamo più noi stessi, ma solamente Te. Gesù, come è bello godere di questo abbraccio di amore con Te, e anche se le difficoltà della vita, l'aridità ed ogni altro ostacolo ci impediscono di goderne continuamente, è desiderabile tendere sempre a questo momento di grazia! Solo Tu sai misurare le nostre capacità di contenere nel cuore un dono così grande che solo in Cielo potremo godere in una misura oggi impossibile.

19) I FRUTTI DELLA PREGHIERA PER LE NOSTRE ANIME

Gesù, nella preghiera noi riceviamo da Te tutti i doni. Sono i sette doni dello Spirito Santo e tutte le grazie delle quali ha bisogno la nostra anima. Nella preghiera si realizza fra Te e noi quello scambio di amore, per cui Tu ci doni il Tuo Amore e noi Ti restituiamo quello stesso amore che Tu ci dai, unito alla nostra povera umanità. Ma, nonostante la nostra miseria, lo scambio di amore è autentico: non siamo solo noi a ricevere, ma anche Tu ricevi da noi, sebbene non abbiamo nulla di buono che non venga da Te. Perciò l'amore è perfetto, perchè l'amore è reciproco.

Troppo spesso sentiamo dire che nella preghiera solo noi riceviamo da Te, e questo finisce per renderci avari

di amore nei Tuoi confronti.

Che senso avrebbe, allora, il primo Comandamento: "Amerai il Signore Dio Tuo con il cuore, con tutta la

Tua anima e con tutta la tua mente"? Tu desideri amore da noi!

8

Tu ci hai fatti a Tua immagine e somiglianza, e non saremmo simili a Te se non Ti amassimo! Non importa se la capacità di amarci è disuguale: infinitamente grande la Tua, infinitamente piccola la nostra. Ma l'amore, anche se in misura diversa, c'è! Ecco, allora, che nella preghiera si realizza pienamente lo scambio di amore: Tu ci ami immensamente e noi Ti diamo l'amore di cui siamo capaci. Maria, fa' che impariamo a pregare Dio con amore, come fai Tu! Con la Tua intercessione, ottienici tutti i doni della preghiera.

20) I FRUTTI DELLA PREGHIERA PER I NOSTRI FRATELLI

Gesù, Tu ci insegni che il nostro amore, unito al Tuo, è sempre fecondo e porta frutti copiosi. Attraverso la preghiera Tu ci concedi grazie inimmaginabili! Non solo per le nostre anime, che vengono da Te santificate, ma anche per i nostri fratelli, soprattutto per i più bisognosi di aiuto. Possono essere i nostri fratelli viventi e quelli defunti.

I nostri fratelli viventi hanno bisogno di aiuto perchè sono nella sofferenza fisica, morale o spirituale; oppure

perchè sono nella prova e necessitano di un supplemento di fede; oppure perchè sono fratelli che portano un carico di responsabilità molto grande (come il Papa, i Vescovi, i sacerdoti, i diaconi, i religiosi e le religiose,

i governanti e coloro che hanno responsabilità particolari), oppure perchè sono nell'errore, nell'inganno o nel

peccato e non riescono a liberarsi da soli. Maria, tante volte (come a Fatima e altrove) ci ha fatto comprendere che purtroppo sono numerose le anime dei poveri peccatori che vanno all'inferno perchè non c'è nessuno che preghi per loro. E noi abbiamo la responsabilità di queste anime di cui renderemo conto!

I nostri fratelli defunti, le cui anime si trovano nel Purgatorio, hanno bisogno di aiuto perchè da se stessi non possono abbreviare il tempo della loro purificazione, mentre possiamo farlo noi per loro con la preghiera e i sacrifici. Gesù, aiutaci a comprendere che dobbiamo amare molto questi nostri fratelli defunti e che dobbiamo affidarli continuamente alla Tua Misericordia.

21) LA PREGHIERA E' PER LA GLORIA DI DIO

Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, nella preghiera noi Ti lodiamo, Ti benediciamo, Ti adoriamo, Ti glorifichiamo, Ti rendiamo grazie per la Tua Gloria immensa! Tutto questo viene dall'amore che Tu, nostro Dio Uno e Trino, riversi nei nostri cuori! E' l'amore che ci rivela di essere creature povere, ma tanto amate da Te! Per questo ci sentiamo grati verso di Te per averci creati, per averci dato la vita, per averci fatti a Tua

immagine e somiglianza, per averci dotati della capacità di amare, di averci resi Tuoi figli in Gesù Cristo, di non averci condannati alla morte eterna per il nostro peccato, ma di averci redenti e salvati, di averci riacquistata la vita eterna, di aver preparato per noi un posto in Paradiso, di averci dato una Madre come Maria che ci dona le grazie per venire a Te, di riversare continuamente su di noi la Tua Infinita

Misericordia!

Con tutto il nostro cuore lodiamo il Tuo Nome, Padre Santo, e vogliamo fare la Tua volontà su questa terra e in Cielo, perchè non viviamo per noi stessi, ma soltanto per Te e per la Tua Gloria. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, ma soprattutto dacci sempre il Pane di Vita, senza il quale non possiamo entrare nella vita eterna.

Egli è qui davanti noi e ci ama! Ha voluto restare sempre con noi, fino alla fine del mondo! Ha anticipato per noi, qui sulla terra, quella gioia che avremo per l'eternità in Cielo!

22) LA PREGHIERA E' UN CANTO D'AMORE

Gesù, quale grande amore hai riversato nei nostri cuori! Ora i nostri cuori cantano: è un canto di amore per Te, che sei il nostro Amato. Gesù, realizza il nostro più profondo desiderio! Dacci un mondo in cui Tu sia veramente amato, in cui gli uomini comprendano che la propria vocazione è l'amore verso di Te e fra loro.

9

Dacci un mondo in cui Tu sia riconosciuto come Via, Verità e Vita, perchè gli uomini capiscano che Tu sei l'unico Salvatore. Dacci un mondo in cui la Fede, la Speranza e la Carità regnino nei cuori, perchè lo Spirito Santo ci renda una cosa sola in Te e ci renda santi fino a far scendere dal Cielo sulla terra la Gerusalemme Celeste. Dacci un mondo in cui Maria Santissima venga universalmente riconosciuta come Madre di Dio e Madre di tutti gli uomini, perchè tutte le generazioni la chiamino Beata e il Suo Cuore Immacolato trionfi su tutta la terra. Dacci un mondo in cui la Tua Presenza Eucaristica venga creduta da tutti i popoli ed adorata da tutte le genti, di giorno e di notte, a tutte le ore, con salmi, inni e cantici spirituali. Dacci un mondo santo, dove la Verità ci renda liberi, dove regnino la pace, l'ordine e la giustizia, dove il Padre sia adorato in Spirito e Verità, perchè il Padre cerca tali adoratori. Per questo Ti diciamo con tutto il cuore e con tutto l'anima: "Vieni, Signore Gesù!"

23) GESU', TU SEI L'AMORE!

Gesù, la preghiera a Te più gradita è l'amore della Tua creatura!

E' questa la preghiera che continuerà in Cielo per l'eternità: l'amore!

Come è semplice capire questa verità! Eppure quanti ostacoli la nascondono alla nostra comprensione! Ancora oggi, Gesù, Tu non sei conosciuto!

Pratiche religiose, riti e cerimonie non bastano a farTi conoscere, perchè Tu sei l'Amore. Solo amandoTi, possiamo conoscerTi. Qualcuno si domanda: "Come posso fare per amare Gesù?" Anima cara, tu che respiri l'aria, senza la quale non potresti vivere, e neppure te ne accorgi perchè lo fai istintivamente, ti domandi come fare ad amare Gesù? Ma non ti rendi conto che sei stata creata dall'Amore, per vivere di amore e per dare amore? Non comprendi che sei stata fatta a immagine e somiglianza dell'Amore? Non puoi sentirti viva se non accogli in te l'amore e se non dai amore. Sant'Agostino ti dice: "Ama e fa' ciò che vuoi!" Il nemico ci attira verso un "falso amore"!

Ci induce ad "amare noi stessi" e ci inganna facendoci sentire una falsa soddisfazione di breve durata che, in

realtà, indebolisce il nostro vero amore. Ma il vero amore è quello che è disposto a donarsi e che accetta tutto, anche la croce, pur di compiacere l'Amato. Questo è il vero amore che dura per sempre, sia in questa vita che nell'altra: chi potrà toglierci la gioia e la certezza di aver amato veramente?

24) GESU', SEI IL NOSTRO SALVATORE!

Gesù, Tu ci hai tratti dalla terra, ma su questa povera materia hai alitato il Tuo Spirito, donandoci un'anima immortale. Materia e Spirito! Nell'unire lo spirito alla materia, ci hai manifestato la Tua infinita Misericordia, cioè il Tuo Amore verso le creature piccole e deboli. Nel Tuo disegno amoroso l'essere umano, questa Tua umile creatura, era predestinata a ricevere inconcepibili doni di Grazia. La natura umana sarebbe stata assunta da Te, Verbo Divino, e dalla Donna che Ti avrebbe generato nella carne e che sarebbe diventata, per Grazia, superiore agli Angeli e loro Regina.

A noi esseri umani hai dato il dono di diventare, per mezzo Tuo, "figli di Dio" e di partecipare della Tua

Vita Divina. Contro questo Tuo disegno di Amore si è scatenato l'odio del maligno, che ha tentato i nostri progenitori, facendoli cadere nel peccato originale, a causa del quale abbiamo perso la Grazia. Ma Tu non hai voluto abbandonarci al nostro destino ed hai manifestato ancora di più la Tua infinita Misericordia, assumendo ugualmente la nostra natura umana per patire e morire, allo scopo di redimerci e riacquistarci la Grazia perduta. Ed hai voluto che la Tua Madre Santa divenisse, sotto la Croce, all'apice del Suo dolore, Madre di tutti noi. Che dire davanti a tanto Amore? Come restare indifferenti davanti ad una così grande Misericordia?

Grazie, Gesù, nostro Salvatore!

10

25) GESU', SEI LA NOSTRA VITA!

"Prima della festa di Pasqua Gesù, sapendo che era giunta la Sua ora di passare da questo mondo al Padre, dopo aver amato i Suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine". (Gv 13,1) Gesù, Tu ci hai amati fino al punto di offrire Te stesso per la salvezza di tutti gli uomini. E hai voluto lasciarci il Sacramento Vivo dell'offerta di Te stesso nell'Eucaristia, perchè potessimo cibarci in perpetuo del Tuo Corpo e del Tuo Sangue ed avere in noi la Vita. Ecco, Gesù! Per mezzo Tuo abbiamo in noi la Vita! Tu sei la nostra Vita! Per accogliere una Vita come la Tua, tutto il nostro essere deve uniformarsi a Te. Il peccato deve essere scacciato! La purezza deve essere subito riacquistata mediante il Sacramento del perdono. La volontà di conversione deve essere ferma e decisa. La comunione con Te, mediante i Sacramenti, deve essere costante. L'unione con Te nella preghiera deve essere continua! Alcuni potrebbero dire: "Come si può pregare continuamente?" Questi non hanno ancora capito che pregare significa amare! Si può amare una persona cara a tratti o a periodi? L'amore è fedele e costante! Questi non hanno compreso che tutto si può fare pregando, perchè pregarTi vuol dire "essere uniti a Te"! Si può lavorare essendo uniti a Te! Si può gioire essendo uniti a Te! Si può soffrire essendo uniti a Te! Se sono unito a Te, anche di notte il mio cuore mi istruisce (Sal 16,7).

26) GESU', SEI IL MIO TUTTO!

Gesù,

Non c'è nulla di più bello, di più amabile, di più desiderabile che sentirsi Tuoi! Se Ti diamo solo una parte di noi stessi, la nostra gioia è imperfetta.

Ma se Ti diamo tutto

Gesù, che sensazione meravigliosa sentirsi vuoti di sè e pieni di Te! E' come essere il letto di un fiume! Che cosa fa il letto? Nulla. Lascia soltanto scorrere l'acqua. Ma che gioia sentire scorrere quell'acqua! Che gioia vedere la vegetazione che cresce rigogliosa tutt'attorno, i terreni che diventano fertili, la vita che si moltiplica! Com'è triste vedere un fiume prosciugato, un letto arido e sassoso!

Gesù, dove c'è l'acqua della Tua Grazia, tutto fiorisce e vive. Gesù, fai della mia vita un canale della Tua Misericordia, perchè il Tuo Amore possa arrivare a tutte le Tue creature! "O Dio, Tu sei il mio Dio, all'aurora Ti cerco, di Te ha sete l'anima mia, a Te anela la mia carne, come terra deserta, arida, senz'acqua" (Sal 63,2). Gesù, Tu sei il mio Tutto! Non sono nemmeno capace di immaginare come potrebbe essere la mia vita senza di Te! Sono nel mondo, ma non sono del mondo! Sono contento di vivere, perchè questa vita mi dà la possibilità di amare Te e i fratelli; ma il cuore è fisso in Te, ogni mio desiderio è verso di Te! Gesù, Tu sei il mio amore! Tu sei il mio Tutto!

se tutti potessero sentire la gioia di essere Tuoi!

è una gioia da Paradiso!

27) DESIDERO AVERE I TUOI SENTIMENTI

Quando si è amici, si hanno gli stessi sentimenti. Se il mio amico gioisce, anch'io voglio gioire con lui. Se il mio amico soffre, anch'io voglio soffrire con lui. Tutto ciò è frutto di un vero amore. Gesù, Ti amo e questo amore mi porta a partecipare ai Tuoi sentimenti. Quando vedo le anime che vengono a pregarTi e a farTi compagnia, che gioia è per me! Ma quando vedo che sei lasciato solo, come soffro! Sapendo quanto desideri l'amore delle Tue creature, soffro ancora di più! Quando giro per le strade e vedo che il mondo è indifferente al Tuo Amore, che strazio!

11

Gente che vive come se Tu non ci fossi! Costumi e mode che diffondono il peccato! Comportamenti volgari, esaltazione del male, offesa del bene! Immagini oscene, diffusione di ogni vizio! Violenza, maldicenza,

confusione!

Non è questo il mondo che Tu volevi per noi!

E io sento il Tuo dolore, e ne soffro sospirando amaramente!

Gesù, Ti vorrei amato! E mi sento così impotente! Ti vorrei dare il mondo intero e non mi è possibile, perchè Tu ci hai fatti liberi! Ti posso dare il mio cuore, ma è così poca cosa, anche se so che ne sei felice! Gesù, Ti ringrazio di rendermi partecipe del Tuo dolore: so che ciò Ti è tanto caro! Anche questo è amore:

soffrire per amore Tuo. Gesù, desidero per Te un mondo totalmente rinnovato dall'Amore!

28) LA NOSTRA LIBERTA' E' AMARE!

Gesù, la nostra libertà è vivere secondo la natura che Tu ci hai donato. La nostra natura è stata creata da Te che sei l'Amore. Perciò, nulla è per noi più naturale che amare. Se amiamo, esprimiamo perfettamente la nostra natura e siamo liberi! Se non amiamo, la nostra natura soffre perchè è soffocata. LA NOSTRA LIBERTÀ È AMARE! Se la nostra preghiera non è "amore", essa non è libera e noi soffriamo, perchè ci costa fatica e la sentiamo inutile. Ma se la nostra preghiera è "amore", essa sarà leggera come il nostro spirito e sarà la nostra gioia! Lo spirito è la parte più nobile ed elevata della nostra anima! Se non ci fosse lo spirito saremmo di poco superiori agli altri animali. Avremmo più capacità fisiche, morali e intellettive, ma non ci sarebbe una differenza così profonda come quella che distingue gli "esseri spirituali" dagli "esseri animali". Lo spirito ci rende di poco inferiori agli Angeli: ci rende capaci di contemplare ed adorare Dio, di comunicare con Lui che è purissimo Spirito! Lo spirito ci rende capaci di elevarci al di sopra della materia e di raggiungere gli spazi infiniti del Cielo, le bellezze indescrivibili del Paradiso! Lo spirito è stato posto al vertice del nostro essere, per governarlo, per dominare le passioni, per dirigere le nostre azioni, per infondere armonia ai nostri sentimenti. Nello spirito ha sede il nostro libero arbitrio, che ci può guidare alla salvezza o alla dannazione! Nel nostro spirito dimora lo Spirito Santo!

29) GESU', DACCI UNO SPIRITO FORTE!

E' nello spirito che ha sede il vero amore, che è frutto della presenza dello Spirito Santo. Uno spirito debole è la rovina dell'uomo. Se lo spirito non ha la forza della Grazia, non è capace di dominare le passioni, di resistere alle tentazioni, di evitare il peccato. Uno spirito forte è la salvezza dell'uomo. Lo Spirito Santo vi dimora stabilmente e lo rinvigorisce, lo esercita nelle virtù, lo addestra nel dirigere la volontà al bene, lo rende mite, obbediente, temperante, e lo immunizza sempre più dagli attacchi del maligno, fino a raggiungere la santità. Spesso lo spirito deve opporsi agli istinti brutali e deve indirizzare l'essere umano nel senso opposto a quello delle passioni. Rettamente guidato, lo spirito arriva addirittura a reprimere le scelte utilitaristiche che vengono dagli impulsi animali, ed a compiere atti di puro amore: "Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici" (Gv 15,13) Poveri noi, se il nostro spirito è debole! Diventiamo come barche senza timone!

E se il timone lo prende il maligno, che ne resterà di noi?

Lo spirito è creato da Dio e deve restare unito a Lui, per mezzo dell'esercizio delle virtù e della vita

sacramentale. Solo così possiamo distinguerci dai pagani:

12

"Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani?" (Mt 5,46) Gesù, dacci uno spirito forte per poter essere veramente liberi!

30) GESU', FACCI AMARE LA SANTITA'

Gesù, Tu sei santo e ci vuoi santi!

Ci doni una vita intera per farci santi, per prepararci al Tuo abbraccio purissimo.

Ma già su questa terra possiamo sentire momenti di vera fusione con Te: sono momenti di amore intenso, di dolcezza indescrivibile che Tu concedi alle creature che si lasciano purificare e trasformare da Te. Quante sono le strade che percorriamo su questa terra! Ma quando arriviamo alla mèta restiamo

insoddisfatti. Siamo attratti da tanti itinerari che spesso conducono lontano da Te, e allora restiamo delusi e smarriti. "Tu ci hai fatti per Te e il nostro cuore è inquieto finchè non riposa in Te!" (Sant'Agostino) Il desiderio di Te ci fa rifuggire dal peccato, ci fa vincere le nostre debolezze, ci fa superare gli ostacoli della nostra natura fragile.

La

Tua bontà ci fa amare la croce, ci rende pazienti e perseveranti.

La

Tua mitezza ci rende umili e puri, ci rende

santi!

Gesù, sei Tu la nostra santità! Amando Te, abbracciando Te, lasciandoci possedere da Te, diventiamo santi! Gesù, vogliamo spogliarci della nostra volontà per offrirla a Te: è l'unica cosa che è tutta nostra e che possiamo offrirTi veramente. Offrendola a Te non rimaniamo senza volontà, ma abbiamo in cambio la Tua volontà.

Gesù, facci amare la santità e aiutaci a santificarci!

31) MARIA IMMACOLATA, MODELLO DI SANTITA'

Santo è stato il Tuo Concepimento Immacolato! Santa è stata la Tua nascita, davanti alla quale hanno esultato i festosi Cori degli Angeli che Ti hanno acclamato loro Regina! Santa è stata la Tua infanzia consacrata a Dio nel Tempio di Gerusalemme. Santo è stato il Tuo voto di perpetua Verginità. Santa è stata la Tua obbedienza al Sommo Sacerdote che Ti voleva sposa. Santa è stata la Tua castità che hai condiviso col Tuo sposo Giuseppe. Santo è stato il Tuo "sì" alla volontà divina, quando l'Arcangelo Gabriele Ti ha annunciato la Tua Divina Maternità. Santa è stata la Tua Maternità verginale, avvenuta per opera dello Spirito Santo, che ha permesso al nostro Salvatore di assumere la natura umana. Santa è stata la nascita di Gesù, avvenuta in un'estasi di luce e di amore! Santa è stata la Tua vita umile e nascosta, interamente dedicata a crescere il Figlio di Dio fatto Uomo. Santa è stata la Tua vedovanza. Santa è stata la rinuncia ai Tuoi diritti materni, quando il Figlio ha iniziato la Sua vita pubblica. Santa è stata la Tua partecipazione dolorosissima alla Sua Passione e Morte. Santa è stata la Tua accettazione del compito di divenire Madre di tutti gli uomini, quando Gesù, dall'alto della Croce, Ti ha affidato l'Apostolo Giovanni. Santa e intrepida è stata la Tua fede nella Risurrezione del Figlio. Santa è stata la Tua missione nella Chiesa nascente, dopo la Pentecoste. Santa è stata la Tua Assunzione al Cielo, mediante la quale la Santissima Trinità, al termine della Tua vita terrena, ha voluto accoglierTi in Paradiso in anima e corpo.

Santa è la Regalità di cui Ti ha insignita il Figlio, mediante la quale reggi l'Universo riconducendolo alla perfetta glorificazione di Dio. Santa è la Tua missione di Mediatrice della Grazia Divina, che continui a svolgere in Cielo a favore di tutti

gli uomini.

Santa sei Tu, o Maria, figlia dell'Eterno Padre, Madre del Verbo Incarnato, Sposa dello Spirito Santo, che in

Cielo partecipi pienamente della Vita Trinitaria.

Maria, Ti preghiamo, rendici santi come Tu sei Santa!

13

32) SANTISSIMA TRINITA', AMORE NOSTRO!

PADRE SANTO, come sei buono ed amabile! Conoscendo il Tuo Figlio Unigenito, conosco Te e vedo Te!

In Lui sento la Tua dolcezza e la Tua pace! In Lui comprendo i Tuoi desideri, perchè Lui è la Tua Parola! In

Lui sento l'ardore del Tuo Amore che si trasmette a me! Padre, com'è bello sentirTi Padre! Com'è bello sapere che sono Tuo figlio amatissimo, che mi hai creato dal

nulla, che mi doni ogni bene! Padre, come mi sei vicino! Con amore infinito hai infuso nel mio corpo un'anima immortale, perchè possa godere di Te non solo in questa vita, ma anche nell'eternità!

Mi hai creato a Tua immagine e somiglianza; mi doni il Tuo Amore perchè anch'io possa amare come ami

Tu. Padre, da Te vengo ed a Te ritornerò: fa' che il mio cuore si conservi puro e liberami da ogni male.

FIGLIO SANTO, Volto del Padre, Ti adoro con tutto il mio cuore!

Per

mezzo Tuo sono stato creato, come il bambino è generato per mezzo della mamma.

Per

mezzo Tuo sono stato redento, come il Buon Pastore offre la vita per le pecore.

Per

mezzo Tuo sono stato salvato, come l'amico dona se stesso per i propri amici.

Gesù mio, Tu sei l'Amore!

In Te amo i fratelli e per loro dono me stesso.

A Te mi unisco perchè abbiano la gioia e la pace.

A Te li conduco perchè Ti conoscano e Ti amino.

Gesù, il Tuo Cuore Misericordioso sia la nostra salvezza!

SPIRITO SANTO, Tu sei la mia Vita!

Per mezzo Tuo, Dio vive in me! Non sono più io che vivo, ma è Dio che vive in me!

O Vita Divina! Che cosa sarei senza di Te?

Nulla sono e nulla resto, ma che cosa sento in me! Spirito Santo, sento la Tua gioia! Il Tuo desiderio è vivere nelle Tue creature, farle ardere di Te! Gioia del fuoco che sente il legno bruciare! Gioia dell'Amore che sente la creatura amare! Spirito Santo, Tu sei lo sposo della mia anima e in Te esulta il mio spirito! Purezza infinita, tieni lontana da me ogni macchia di peccato e custodiscimi nel Tuo Amore!

SANTISSIMA TRINITA', UNICO DIO, da Te proviene l'Amore e a Te si conforma ogni vero amore! Amore che da sempre sei! Amore che generi! Amore che Ti doni! Amore che fondi e unisci! Amore che crei! Amore che dai la vita! Amore che attiri tutto a Te! Amore che perdoni! Amore che salvi! Amore che santifichi! Amore che dimori in noi! Amore che ci doni l'eternità! Amore che ci rendi partecipi di Te! Amore che sei la fonte di ogni bellezza! Amore che sei la fonte di ogni felicità! Amore che sei la fonte di ogni bene! Amore che sei la fonte di ogni amore! Amore che tutto conosci! Amore che tutto puoi! Amore, abbi pietà di noi!

26 maggio 2005, Festa del Corpus Domini (Anno Eucaristico 2004 2005)

14

Massimo Minarelli