Sei sulla pagina 1di 71

Pregare per far

bene

Perché pregare?

Cosa facciamo con la preghiera? Parliamo dentro la


nostra mente, col nostro cuore, a Dio che crediamo ci
ascolti, ma cosa effettivamente mettiamo in moto col
pregare?

1
Un'intenzione che non è da confondere col desiderio
che la mente appone alle cose della vita con l'
emotività dell'attaccamento egoistico, un'intenzione
che altro non è che la fusione del pensiero con l'azione,
cioè fermare il lavoro della mente (pensiero, calcolo,
razionalità) facendo agire direttamente la parte
migliore di noi (il seme divino che nel frattempo avremo
curato..) che è quella forza di amore che abbiamo, fin lì,
costruito in noi.

Quindi volendo schematizzare, gli elementi per la


preghiera “creatrice” sono:
● pura intenzione
● amore
● fede

Una preghiera fatta di pura intenzione e non di


desiderio (quello che antepone sempre la
soddisfazione del proprio egoismo) è molto produttiva
di effetti reali, sia se vertono una richiesta, sia vertono
una lode, sia se vertono un nostro proposito.
Il nostro pregare deve essere chiaro e limpido, con esso
dobbiamo esprimere e dimostrare che iniziamo già ad

2
essere ciò che chiediamo o abbiamo intenzione di
essere.
Preghiamo con Gesù

Infatti quando chiediamo che il Signore ci aiuti


dobbiamo già attivare (iniziando da quel momento) una
dinamica trasformazione verso ciò che chiediamo,
per il fondamentale principio di coerenza a quanto
chiediamo, tutto il nostro essere deve realmente
operare (intenzione: pensiero ed azione fusi insieme) in
base a quanto richiesto e per far ciò deve innanzitutto
credere che ciò sia possibile.

Il tutto deve essere condito da amore per avere un


senso, per cui non possiamo chiedere o esprimere
l'intenzione di essere qualsiasi cosa che amor non sia!

3
Quindi dobbiamo andare già verso la strada che
chiediamo al Signore e se percepiamo (intuito,
illuminazione) che quella non è conforme alla sua
volontà od al suo progetto su di noi, allora chiediamo
ancora più luce per poter comprendere come adeguare
le nostre richieste ad esso.
Il ripetere le preghiere ha due importanti azioni, una è
quella di rinnovare l'esposizione ed il conseguente
esercizio delle nostre (buone intenzioni) richieste o dei
nostri propositi, un' altra, in particolar modo per le
richieste, è quella di “affinare” il nostro ascolto
(percezione) di Dio circa la sua risposta.
Se, ad esempio, chiediamo una cosa che egli ci
sostituirà con un'altra migliore, per poter riuscire a
comprenderlo, dobbiamo innanzitutto pregare come già
detto sopra, poi ripetere la preghiera e sentire “dentro”
se percepiamo “coerenza” in noi a quel che chiediamo,
perchè questo è uno dei segni della risposta di Dio.
Secondo quello che percepiamo, nel nostro ormai
diventato colloquio, possiamo modificare le nostre
richieste.

Quindi se amore c'è nella preghiera, se crediamo che


questa vuole il “bene”, bisogna imparare ad essere, da

4
subito, ciò che crediamo sia buono e cercare di non
essere ciò che percepiamo non buono.
Rispetto a quanto finora detto, anche ciò che
formuliamo (oltre a come lo formuliamo) cambia, la
preghiera diventa un colloquio all'interno del quale il
nostro parlare si trasforma dinamicamente, possiamo
partire con delle richieste e dei propositi (entrambi
sotto forma di intenzioni: per le prime l'intenzione di
ottenere, per le seconde l'intenzione di essere) e se
man mano che preghiamo percepiamo una certa
incoerenza delle nostre richieste, possiamo cambiarle,
se poi ci accorgiamo di non esser ancor pronti per i
propositi espressi prendiamo consapevolezza di
adoperarci sul “come fare” per poterne essere in grado.

Qualcuno penserà che questo modo di pregare è alla


portata solo delle alte sfere mistiche e non dell'uomo
comune, si sbaglia!

Infatti non può affermare di non aver mai percepito


dentro il suo cuore la voce di Dio, in qualsiasi modo gli
abbia parlato, per cui è bene sapere che egli parla a
tutti e non può aspettare che diventiamo santi per
farlo. Bisogna aprire il cuore, cioè la parte

5
compassionevole del nostro essere, quella che sa fare a
meno di soddisfare il proprio egoismo, abbandoniamoci
nelle mani di Dio con l'esercizio della fede e
percepiremo la sua risposta alle nostre preghiere,
poiché egli risponde sempre!
Prima di iniziare a pregare dobbiamo entrare nello stato
idoneo col quale la nostra anima e la nostra mente
possano percepire la risposta di Dio fino a farci sentire
in contatto con lui, affinché le nostre preghiere non
siamo solo ripetizione di parole senza convinzioni ma
ferme intenzioni di amore.

L'annullamento di sé stessi è il passo necessario da

realizzare, anche per pochi momenti, per entrare in tale


stato.

Nel vangelo di Matteo si legge al punto 10:39


“Chi avrà trovato la sua vita la perderà; e chi avrà
perduto la sua vita per causa mia, la troverà.”

ed in Marco 8:34
“Chiamata a sé la folla con i suoi discepoli, disse

6
loro: «Se uno vuol venire dietro a me, rinunzi a sé
stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi
vorrà salvare la sua vita, la perderà; ma chi perderà la
sua vita per amor mio e del vangelo, la salverà.”
si evidenzia chiaramente che è fondamentale la
rinunzia del proprio sé per seguire Cristo, inoltre si
sottolinea che bisogna anche abbandonarsi alla volontà
divina di quello che nella vita vorrà farci incontrare
lungo il suo percorso (inutile preoccuparsi perchè Dio fa
sempre come vuole lui).

Quindi mettiamoci raccolti in silenzio e prima di iniziare


le preghiere agevoliamo la rinuncia a noi stessi con un
breve esame di coscienza e con un conseguente atto di
mortificazione per i nostri peccati affinchè ci sentiamo
calati in uno stato di umiltà e mortificazione davanti a
Dio, cosa che non è altro che prendere consapevolezza
di quello che veramente siamo mettendo interamente a
nudo la nostra anima davanti a lui. Iniziamo con l'aiuto
del soffio divino con questa preghiera:

7
Il dolore dei miei peccati

Fammi sentire, o mio Gesù,


il dolore che ti provocano i miei peccati,
fammelo sentire nel cuore
con tutta la sua intensità,
affinché esso entrando in me,
in piena consapevolezza,
mi indichi quanto per colpa mia
ti faccio soffrire.
Sofferenza di perdita di quell'amore
che avrei potuto elargire anzichè soffocare.

8
Quanta freddezza nel mio cuore per
ogni mio peccato, anche piccolo.
Quanta tristezza per non averti amato
o mio caro e dolce Gesù,
Signore mio, unico mio bene.
Voglio sentire il profondo ed acuto dolore
dei miei peccati per poterti
chiedere più facilmente
perdono e guardarti senza macchia alcuna.
Dolore, dolore, dolore in questo mio cuore
che non ti ha amato,
che non ti ama abbastanza e
che poco fa per amare di più.
Metti in me, dopo questo dolore, l'intenzione
di una forte e determinata volontà d'amore
che io possa finalmente agire libero dal peso dei miei
peccati!

Abbandono e distacco

9
Non voglio pensare ad alcuna cosa che non sia tu o mio
Signore Gesù,
a nulla che non ti veda sempre presente,
a nulla del mio cuore che sia nato
senza la tua perfetta ispirazione,
sii tu a guidarmi perchè voglio
abbandonarmi interamente a te,
col mio corpo, con la mia mente e
con la mia anima.
Oh!....felice abbandono
nelle tue braccia sicure,
oh!.... dolcissimo distacco,
oh!... totale annullamento
del mio essere ricolmo di te.
Tu solo mi ami veramente,
tu solo mi perdoni sempre,
tu solo mi aspetti tutta
una vita nel vivo desiderio
di unirti a me definitivamente e
per sempre in paradiso.
Voglio abbandonarmi a te col pensiero,
col cuore distaccato da tutto
quanto non sei tu,
voglio immergermi interamente

10
nella tua maestosa grazia infinita.

Solo secondo la sua volontà

Padre mi abbandono a te e
nelle santissime braccia
della santa Trinità, pensaci tu per me!
Fa che il mio abbandono significhi
realmente non pensare
ad alcun mio problema,
ed ad ogni cosa che mi riguardi
che non sia tu o mio Signore!
Tale mio abbandono non significa inerzia o
pigrizia nelle mie azioni
ma eliminazione di ogni
mia preoccupazione poiché tu mi sostituirai

11
ed io agirò solo secondo le tue direttive.
Dammi i lumi affinchè io
comprenda cosa fare,
in modo tale che la mia volontà coinciderà sempre più
con la tua!
Dammi, o Spirito Santo,
la luce necessaria anche
per credere sempre più pienamente
che io posso abbandonarmi totalmente a lui.
Conscio che senza il “sale” della sofferenza
non potrò fare grandi passi in questa strada,
fammi capire o Gesù il valore della croce ad
imitazione della tua sul calvario.

Annullamento

Voglio pormi ora e qui davanti ai tuoi piedi,


svuotato di ogni legame terreno,

12
col cuore libero dal mio amor
proprio e dal mio orgoglio,
senza vanità, senza desideri che non sei tu,
senza pretese, senza peso
alcuno dei miei peccati.
Io che sono quel nulla che tu ami,
quel nulla che hai reso figlio tuo,
quel nulla che ti ha rinnegato molte volte,
quel nulla che dimentica
troppo spesso che gli sei accanto,
quel nulla che non merita alcuna cosa,
quel nulla che niente ha di suo
poichè tutto è dono tuo,
quel nulla che vorrebbe scomparire nel tuo infinito
abbraccio!

13
Grazie Gesù

Ho visto un uomo chiedere l'elemosina


all'angolo della strada e non ero io;
ho visto un piccolo orfano piangere e
cercare la mamma e non ero io;
ho visto un uomo soffrire perchè
separato dalla moglie e non ero io;
ho visto una persona mangiare
alla mensa dei poveri e non ero io;
ho visto un uomo irritarsi ed
esprimere tutta la sua ansia ed angoscia
per un suo problema e non ero io;
ho visto un uomo gridare e piangere di
dolore in un letto d' ospedale e non ero io;
ho visto un padre piangere per il figlio
morto in un incidente stradale ed
ancora una volta non ero io.
Vedo che rispetto a tutti questi
tuoi figli tu mi hai privilegiato,
o mio Gesù,
perciò debbo ringraziarti per tutto quello che ho
e che spesso non mi accorgo di avere,
anzichè stare a rammaricarmi per tutto quello che non

14
ho e vorrei avere!
Ti dico grazie Gesù per tutto quanto mi dai e
comprendo che quanto non mi dai
o non fa parte del progetto
che hai fatto su di me
oppure non è cosa buona per me,
dammi sempre l'illuminazione
necessaria e continua
affinché il mio ringraziamento non si fermi ma sia
sempre più pieno,
cioè di tutta la mente,
di tutto il cuore e di tutta l'anima!

Ringraziamento

O mio caro Gesù io ti ringrazio


per quanto mi hai dato e mi dai,
ti ringrazio per quanto hai fatto e fai continuamente per
me,
ti ringrazio per la vita che
mi hai donato e che preservi,
ti ringrazio per la pace
che mi dai e che mantieni,

15
ti ringrazio per le prove
che mi dai per farmi crescere,
ti ringrazio per i momenti felici,
ti ringrazio per le preghiere che esaudisci,
ti ringrazio per tutte le volte che mi hai trattenuto
dall'offenderti,
ti ringrazio per ogni volta che mi fai sentire
la tua presenza e la tua carezza,
ti ringrazio perchè sorvegli il mio sonno,
il mio cammino, il mio lavoro,
ti ringrazio per la luce che mi dai e
per tutto quanto io non immagino nemmeno
che tu possa fare per me,
SIGNORE ti ringrazio,
per il tuo immenso amore!

Il ricordo di te Signore

La mia anima, come alito del tuo amore,


ti ha visto al momento
del mio concepimento ed

16
ha conservato in sè il ricordo di te!
Quando mi ritrovo solo
con me stesso e parlo con te,
o mio caro Gesù,
sento come il rimpianto di qualcosa passata,
tale ricordo si ravviva ed io
desidero rivederti nel mio cuore.
Non come una voce
che non saprei distinguere
ma come una dolcezza infinita,
un senso di pace a cui anela
fortemente l'anima mia.
Il ricordo di te è rimasto
nel mio cuore e io l'ho voluto,
con tutte le mie forze e per grazia tua,
mantenere acceso in me
per non dimenticarti mai!
Vorrei dirti come fa l'innamorato
quando dice all'amata:
da quando ti ho visto penso sempre a te,
sono perdutamente innamorato di te,
non posso stare un attimo senza di te!
Tienimi stretto a te, Signore mio,
non mi lasciare solo davanti al mondo,

17
con te nel mio cuore tutto
assume un aspetto bello:
la sofferenza, la fatica ed il sacrificio!
Canti angelici sento quando
il ricordo di te viene ravvivato,
sono con essi nell'anticamera del paradiso.
Ti ringrazio, o mio Signore,
con tutto il cuore.

Lode

Non sono capace di elevarti una lode


che possa pienamente dimostrare
quanto voglio glorificarti, so solo dirti:
lode immensa a te
o mio Signore, lode eterna,
lode sincera, lode continua,
lode incommensurabile,
lode dal più profondo del mio cuore e
gloria al tuo SS. nome ed al tuo preziosissimo
Sangue,
gloria e lode alla tua misericordia infinita,
lode al tuo immenso amore,

18
lode a quell'amore elargito
personalmente per me,
lode e venerazione a Maria SS.
madre tua e nostra,
lode in ogni istante della mia vita,
lode instancabile,
lode ad ogni battito del mio cuore,
lode ad ogni attimo di respiro,
lode per sempre a te, Signore Gesù,
verità assoluta,
unico vero bene, unica vera mia felicità!

Hai colpito il mio cuore

Dolce Gesù da quando hai


bussato al mio cuore
c'è in me un gran fermento,
tutta la mia emotività spinge la mia volontà
a ricercarti per poter rispondere
alla tua chiamata
e dare sempre più amore
nel modo che vuoi tu:

19
con tutto il corpo, con tutta la mente e con tutta la mia
anima
che profondamente anela a te ed in te vorrebbe
sprofondare,
smarrirsi e fondersi in
una totale unione d'amore.
Come è dolce il tuo amore o mio Gesù,
come un miele puro che si riversa
sul mio cuore addolcendo tutte le reazioni
recalcitranti ancora presenti del mio orgoglio.
Fa diventare questi momenti di dolcezza
sempre più lunghi e continui nel mio cuore,
o mio caro Gesù!
Non vi è alcuna anima che non avendo
provato cosa si sente dentro può capire
cosa significa averti nel cuore e
sentirti nel momento
dell'abbandono totale a te:
una sensazione stupenda,
una dolcezza infinita e
una incommensurabile gioia che mi farebbe
morire se non fossi tu a sostenermi.
Non posso più fare a meno
di questo miele soprannaturale,

20
perchè esso soddisfa tutti i miei bisogni,
con esso non mi serve più nulla perchè ho te.
Grazie o mio Gesù di aver
colpito il mio cuore!

La dolce carezza di Gesù

Mio dolce Gesù fammi sentire la dolce


carezza della tua mano sul mio viso!
Fammi sentire la tua mano
appoggiata sulla mia spalla!
Fammi sentire il tuo abbraccio!
Amami, tienimi stretto a te,
accogli questo peccatore stanco di offenderti,
stanco della lontananza che lo separa da te!
Annulla col tuo abbraccio ogni mia paura,
tienimi stretto a te o mio Gesù,

21
non mi lasciare più,
non voglio stare nemmeno
un solo istante senza di te!
Presto vieni da me, non voglio più aspettare!
L'anima mia ti desidera immensamente,
nessuna cosa al mondo
deve più distrarmi dal tuo amore,
amore stupendo, amore meraviglioso,
amore sublime, amore che prende e
supera tutti i sensi materiali,
rendendosi palese fino alle profondità dell'anima mia!
Amore vero, unico amore
che appaga ogni mio desiderio!
Tienimi tra le tue braccia Signore,
tanto stretto da essere sicuro
di non perderti mai più.
Fammi rimanere incantato
nell'estasi dello sguardo
dolcissimo d'amore che
i tuoi occhi hanno per me!
Occhi stupendi nei quali voglio perdermi e non
ritrovarmi più!
Richieste

22
Mio dolce e caro Gesù io ti prego
per tutti i sofferenti, sia che siano poveri
o maltrattati, sia che siano malati
nel corpo o nell'anima,
sia che ti cercano,
sia che disperati non pensano
alla tua divina ed infinita misericordia,
sia che siano stati abbandonati.
Ti prego per la conversione
degli agonizzanti e di tutto il mondo.
Ti prego per i senza pace, per i defunti,
specialmente per quelli dimenticati e
per quelli che hanno molto da scontare.
Ti prego per i deboli, per gli indifesi,
per gli emarginati.
Per tutte queste richieste
chiedo l'intercessione di
Maria SS., del mio Angelo custode e
di tutta la schiera degli Angeli,
di tutte le anime sante,
di S. Francesco, S. Chiara e Padre Pio,
chiedo poi l'intervento
dell'infinita misericordia
del cuore di Gesù e per il suo

23
preziosissimo sangue
ed in suo nome chiedo
al Padre SS. ed allo S. Santo
la salvezza del mondo intero e
tutto ciò lo chiedo
anche per la sua pietosissima agonia e morte.

Preghiera Celeste

Se dal cielo una preghiera


cadesse giù sulla terra
non sarebbe molto differente da questa:
O mio Signore Iddio
ti amo, ti amo, ti amo,
ti ringrazio di avermi creato ed aver posato
il tuo sguardo su di me, semplice creatura,
ti lodo, ti lodo, ti lodo
insieme al coro degli angeli e
dei santi del cielo,
gloria, gloria, gloria a te

24
o Signore Iddio.
Amore, amore, amore,
questo è l'unico movimento
che esiste in cielo,
grazie, grazie, grazie,
o mio Signore Gesù che ti fai
sentire nel mio cuore,
grazie per aver scelto me,
essere così infinitamente piccolo davanti a te.
Fammi sentire l'incanto di questa armonia
di amore e di pace, la mia preghiera
è voler rimanere, per sempre,
sotto il raggio del tuo sguardo d'amore!
Se perdessi tutto per guadagnare
il tuo amore infinito,
sono certo che non avrei più altro traguardo da
raggiungere.

Una richiesta d'amore

Gesù guarda questo tuo figlio


che soffre ed annaspa
in questo mare tumultuoso che è la vita,
fa che possa tirarsi su e

25
che possa galleggiare anche
sulle onde più tempestose,
fa che possa vedere l'orizzonte,
senza perdere la strada che porta a te,
senza cadere nell'oscurità
del peccato, dello sconforto e
della disperazione.
Fa che possa vedere
la meraviglia del tuo amore
per poi ringraziarti in ogni
momento di vita che gli concederai.
Come già lenita la sua sofferenza,
come già guarita la sua anima ed
il suo corpo, come già ristabilita
la sua situazione familiare,
come già migliorata la sua situazione economica e
come già dileguate tutte le sue angoscie,
ti ringrazio o mio Gesù per aver risposto
amorevolmente,
come sempre, alla mia preghiera.

Io credo

Io credo che tu mi stai ascoltando

26
in questo momento,
o mio caro e dolce Gesù.
credo che tu mi ami in modo infinito,
in un modo che non riuscirei
con le mie sole forze mai a comprendere.
Credo che potrei sentirti se tu lo permettessi,
credo che potrei anche vederti se tu lo volessi,
credo che potrei perfino toccarti
se tu me lo concedessi.
Credo che tu sei sempre vicino a me,
credo che se io mi lasciassi andare,
abbandonandomi a te, tu mi prenderesti,
credo che se ti chiamassi con una grande fede,
tu mi risponderesti,
credo che se facessi "te" come unico
pensiero della mia vita tu mi
colmeresti di grazia.
Credo che non aspetti altro che vedermi
tra le tue braccia per
gioire della mia salvezza.
Credo che tieni talmente alla mia anima
che faresti di tutto pur di avermi,
allora Gesù vieni e portami con te!..

27
Amore è

Amore è desiderare ogni cosa


non per se ma solo per gli altri;
Amore è esser pronti a farsi indietro per far passare
avanti gli altri;
Amore è fermarsi ad ascoltare
Dio cosa vuole dire al nostro cuore,
con la purezza e l'ingenuità di un bimbo
che si aspetta di sentire
una vocina che gli parli;
Amore è credere che Dio ci vuole santi
anche quando sembra impossibile,
nel momento che siamo più lontani da lui,
poichè lui continua ad amarci
anche quando lo tradiamo.
Amore è lasciarsi andare ed amare
prima di pensare come e quando farlo;
Amore è alzarsi al mattino ed esprimere

28
l'intenzione di bene
che possiamo fare al prossimo nella giornata che
andiamo a vivere.
Amore è dimenticarsi di se, dimenticando i propri
interessi e tutti i propri desideri, dimenticando il proprio
nome;
Amore è stare zitti quando
vorremmo parlare di noi;
Amore è prestare attenzione
solo alle esigenze degli altri;
Amore è velarsi gli occhi di pianto per la
commozione nell'osservarsi
aiutare chi ha bisogno.

Ammirazione

In tutta la natura che hai creato,


o mio Signore Gesù,
son colpito dall'amore con cui hai operato,
un amore del quale io so
di possedere molto poco,
ammiro le tue opere e sono contento

29
che tu ci ami tanto e
che ci hai amato fino a morirne in croce.
Amore, dolce amore mio accoglimi tra le tue braccia,
meravigliami ed incantami col tuo amore,
o mio dolcissimo Signore.
Accarezzami, sciogli con
la dolcezza della tua grazia
la durezza del mio cuore affinchè
in esso ci sia sempre e solo Amore!

Accoglienza

Vieni Signore, attraverso Maria


fatti conoscere,
vieni nella luce dello S. Santo,
portami la Verità, affinchè io sia verità.

30
Dammi il dono della fede,
affinchè io sappia credere fortemente in te,
rincuorami con la speranza
di essere ricolmo della tua carità.
Il mio piccolo cuore, da solo,
non può contenerti,
perciò sii tu stesso dentro di me
Spirito di luce e culla del tuo infinito tesoro!

Provvidenza

Il non essere molto convinto


che tu Signore mi dai tanto,
mi dai tutto, è il motivo per cui io
non ti ringrazio mai abbastanza.
Rinforza in me tale convinzione e
fammi pienamente credere
che tutto è Tua Divina Provvidenza:
la salute, il pane sulla tavola,
il lavoro, la pace in famiglia,
la protezione sulla strada e
il soccorso ad ogni mio bisogno!
Fammi capire che allo stesso modo in cui dai

31
puoi riprenderti tutto se non sono coerente ai tuoi
disegni.
Natale

Quando Natale è alle porte, come ogni anno,


sentiamo nel cuore qualcosa sciogliersi,
sarà vero amore?
Siamo contenti per le feste che arrivano
perchè stiamo tutti insieme
in famiglia a mangiare
tante cose buone ed a festeggiare.
Festeggiare cosa, chi e come?
Se il Natale questa volta non avrà prodotto
una nostra maturazione interiore,
se il nostro cuore non sarà cresciuto
anche solo un pochettino nell'amore,
se non avremo accolto i nostri fratelli,
anche quelli che non ci amano,

32
se non li avremo perdonati nel nostro cuore,
come fa sempre Gesù,
vorrà dire che lui, ancora una volta,
in questo Santo Natale, nella fredda ed
angusta capanna, sarà venuto invano!

Nel dolce ricordo di essi

Una pace prende il mio cuore quando


la mente mia vaga nel ricordo,
più o meno lontano,
di quanti ho conosciuto quando
erano ancora su questa terra.
Rivolgo a te, Signore mio,
una richiesta di suffragio per quelli che ho visto appena
una volta,
per quelli che ho conosciuto casualmente,
per quelli che ho avuto
modo di incontrare e frequentare,
qualunque sia stato
il motivo del nostro incontro,
per quelli che ho conosciuto un pò meglio e
con cui ho stretto amicizia,

33
o sono stato in compagnia, a scuola,
per strada, in ufficio o nella vita quotidiana.
Particolare suffragio per i miei parenti e
per quelli a cui ero legato
da una profonda amicizia,
con essi ho vissuto
momenti di vita più intima e
mi preme ancor di più la loro sorte ultraterrena,
soprattutto per quelli della mia famiglia che non ho più
con me!
Desidero che questi possano
insieme a tutti gli altri,
arrivare quanto prima vicino a te,
o mio Signore Gesù,
fa perciò che questa preghiera
sia loro di molto aiuto e
si unisca all' incommensurabile
sacrificio da te sopportato
per la salvezza di tutti noi!

34
La preghiera del cuore

Quando avverrà in questa vita che morirò veramente a


me stesso,

come hai detto tu o Signore,


allora sarò spoglio e nudo davanti a te,
non sarò più legato ad alcuna
cosa di questo mondo,
pur rimanendo ancor in esso,
sarò dinanzi a te con la mente vuota e pronta,
col corpo attento e l' anima vivificata.
Solo allora percepirò una sensazione di inestimabile
ricchezza
perchè il mio cuore sarà ricolmo di te,
esso si espanderà dilatandosi,
per farti più posto che può e
tu........entrerai in me, liberamente,
senza più ostacoli.
Sarà gioia immensa e nulla mi distrarrà da te,
perchè non avrò più bisogno d'altro!

35
La preghiera potente

Vi è una preghiera potente

che smuove fortemente la risposta di DIO,


quella di Maria Santissima la madre nostra
la sua preghiera è quella
che più soddisfa nostro Signore
perchè essa viene da un cuore pieno d'amore!
La sua preghiera non è un ripetere a memoria delle
parole,
a volte con scarsa attenzione,
non è un elencare richieste o
un formulare forzato di ringraziamenti e
di lodi stentate
ma l'espressione di un'intenzione pura e sincera,

36
semplice e forte del suo amore per DIO!
Cominciamo anche noi a pregare così!

Giorno per giorno


(davanti al volto santo di Gesù misericordioso)

Quali sono oggi i miei problemi che debbo lasciare nelle


tue mani,
o Signore, affinchè ci pensi tu?
Fammi adorare il cuore tuo trafitto di spine ed
appesantito dalla croce,
fammi restare colpito dai raggi
che esso emana!
Fammi morire a me stesso o mio dolce Gesù
per salire ad uno stadio sempre
più elevato di amore.
Solo mano nella mano con te,
in totale abbandono,
potrò uscire da me stesso e
vedere come veramente sono.

37
Santa croce

Ti amo o santa sofferenza perchè mi avvicini


al mio Signore sempre di più.
Ti amo santa sofferenza che
mi porti al mio Signore
tra la paura di essa ed il desiderio
di volerti a tutti i costi!
Ti amo santa sofferenza perchè sei la strada
che mi porta diritto nelle braccia di Gesù.
Ti amo santo legno che tanta sofferenza portasti al
Signor mio!
Soffrire ed amar l'attimo presente di dolore che
mi fa correre da te o Gesù è ciò
che desidero di più.

38
Il ritorno a Dio
atto di riavvicinamento

Con cuore sincero riconosco,


senza alcuna giustificazione,
ogni mio peccato e me ne prendo
la piena responsabilità.
Poiché ognuno dei miei peccati è un chiaro ed
espresso rifiuto di te o mio Gesù,
io non posso rifiutarti ed
allo stesso tempo pensare di volerti.
Perciò con la profonda
contrizione dei miei peccati,
senza trovar giustificazione alcuna,
mi prostro davanti a te con la speranza
di comprendere il grande abisso
che essi comportano per la mia anima.
Anche la più lieve trasgressione
non è da sottovalutare,

39
perchè resta sempre un rifiuto del tuo amore.
Rimango allora in attesa di sentire su di me
la tua infinita misericordia ed
il tuo ennesimo perdono
che ancora una volta vengo a chiederti,
con l'intercessione di Maria madre tua e mia,
avvocata purissima e gioiello
inestimabile della creazione del Padre,
intrisa da sempre di Spirito Santo e grazia.
Grazie a lei spero con profonda
umiltà di ottenere di riavvicinarmi a te,
col dono della sensibilità
della tua presenza nella mia vita.
Ti ringrazio infinitamente
per quello che mi dai.

Ti prego con amore o mio Gesù

Guardo la mia anima per trovare l'amore nascosto che


in essa c'è,
una volta trovato ne faccio consapevolezza,
lo prendo e lo innalzo verso di te
insieme alla mia preghiera,
con questa ti esprimo

40
la pura intenzione di fare il bene
ai miei fratelli e ti chiedo
la pace ovunque questa non c'è,
ti chiedo salute e sollievo alla sofferenza
che è ovunque nel mondo,
guarisci l'ammalato che soffre ed
addolcisci il dolore di chi non guarirai
affinchè non sia tale
da oscurare la mente e
bloccare lo spirito,
ti chiedo la conversione
del fratello che muore e
del fratello lontano da te
che non pensa alla sua anima,
ti chiedo il conforto delle menti disperate e
l'alleggerimento del loro forte dolore,
ti chiedo di aver
misericordia di tutto il mondo,
ti chiedo l'addolcimento
del peso delle anime salve
che stanno ascendendo verso di te.
Ti ringrazio poiché credo
nella tua amorevole risposta,
certo che non lascerai vane le mie richieste

41
perchè volute con tutta la forza del mio amore
verso coloro per cui son fatte!

Il cammino non ha tempo

Il mio cammino non ha tempo,


non è domani che io sarò migliore e
neanche tra un po' di tempo,
ma può esserlo solo se già da adesso
io intendo esser tale,
cioè amorevole,
pentito dei miei momenti di egoismo,
umile davanti a te e fiducioso
che tu mi ascolti e mi trasformi
attraverso il mio abbandono totale a te,
per accettare pienamente la tua volontà,
che credo fortemente essere
la migliore cosa per me!

Io scelgo di essere come tu vuoi

Io so che posso scegliere di essere


ciò che tu vuoi che io sia,

42
per far ciò ho bisogno di fare
silenzio dentro di me,
solo così potrò ascoltare la tua voce
che mi dice di andare,
fare o rinunciare solo per amore!
Dopo con tutta la mia fede in te e
con tutto il mio amore
potrò esprimere la mia intenzione
di essere come tu desideri che io sia!

Tu sei la mia gioia

Affinché io sia felice


nel profondo del mio cuore,
debbo sentire già da adesso
che la gioia è in me, che tu sei in me,
prolifico di pace e serenità.
Come posso sentirti in tal modo dentro di me
per essere veramente felice
tutti i giorni della mia vita?
Ascolta la mia umile preghiera o mio Dio

43
essa parte dal centro della mia anima ed
intende esprimere amore
per te e per il prossimo,
è tutto un movimento di amore che mi travolge
all'istante,
prendendomi e trasportandomi
in alto verso di te
fino a farmi gustare la tua mistica essenza.

Mio fratello ed io siamo per te uguali

Davanti ai tuoi occhi, o mio Signore,


ogni essere umano
da te creato è ugualmente amato da te,
senza distinzioni o favoritismi,
ecco perchè quando ti chiedo qualcosa
che può andare a limitare il bene
del mio prossimo, tu non puoi esaudirmi,
mentre se ti chiedo di elargire

44
il bene che tu solo
vedi giusto per ognuno di noi,
se ho fede si realizza!

La preghiera intuitiva

In questo momento ho
la consapevolezza di ciò
che debbo inserire nella mia preghiera.
Ti prego di rendere chiara
la strada che porta a te,
diradando tutti i fantasmi
che ancora mi spaventano.
Solo attraverso la luce posso
esercitare le buone intenzioni
che il cuore formula ma
che spesso io non applico.
Ogni mia paura è una distrazione dall'amore,
dall'esercitare il bene nella mia vita,
essa è in effetti un condizionamento
molto rigido a causa del quale temo tutto quanto
viene dalla mia mente riconosciuto
come elemento che produce sofferenza
per cui sono spinto da essa ad evitarlo.

45
Questa continua lotta che si mostra impari
prende buona parte del “tempo” della mia vita
per cui non riesco a dedicarmi agli altri.
Solo la tua luce può farmi vedere
cosa in realtà sono questi fantasmi.

Ti prego perchè ho bisogno di te

Quando ti prego o mio Gesù sento


il tuo conforto ed il tuo sostegno
ma soprattutto mi riempo della luce che tu mi infondi,
proprio grazie ad essa
io comincio a formulare
nella mia mente dei buoni propositi
fino a farli diventare vere intenzioni d'amore.
Se trascuro di pregare mi accorgo
ben presto che la luce che tu metti in me
si affievolisce e non riesco
più ad amare come tu vorresti!
Infatti quanto più vi è bisogno,

46
nei miei momenti di vita,
di amare il mio prossimo
più sento che debbo pregare
per ottenere la forza di poterlo fare!
E' proprio nel mio colloquio
di preghiera con te
che sento che sono solo una creatura
incapace senza il tuo aiuto.
Che sono un nulla ed a niente serve
tutto quanto ho costruito
negli anni della mia vita con l'esperienza,
lo studio o la conoscenza diretta,
poiché dietro tutto ciò vi è
sempre il mio egoismo
che mi separa dal prossimo e
mi allontana da te, unico vero amore!

Preghiera breve

Gesù ti amo perchè tu sai amarmi sempre anche


quando non lo merito!

47
Preghiera infinita

La tua parola verbo divino da sempre è!


Essa parla dell'amore che regge
l'increato ed il creato,
quanto vorrei ascoltarla continuamente
per poterti amare sempre di più o mio Gesù.
Io, piccola creatura che tu hai reso eterna
fin dalla nascita, intendo essere
sempre unito a te
perchè non intendo perderti e soffrire per l'eternità
lontano da te!

Padre ti chiedo

La cosa più importante per l'uomo sulla terra


è la salvezza eterna e
per ottenerla ti chiedo che ogni anima
abbia la possibilità di poterla conquistare,
qualsiasi sia la condizione del suo spirito
al momento ultimo della morte corporale.
Col perdono dei suoi peccati, o mio Signore,
conducilo per mano alla salvezza,
fa che ogni sua resistenza sia ammorbidita

48
dalla incessante preghiera,
fatta con tutta la profondità del mio cuore
in pena per la perdita anche di una sola anima!

Entra nel mio cuore

Gesù il mio cuore impazzisce di gioia


quando riesce a sentire la tua presenza,
mentre soffre quando non la percepisce più,
fa che siano sempre più lunghi i momenti
che essa è viva in me.
La tua presenza ha un dolce sapore,
è calore, è gioia, è amore che fluisce
in tutto il mio essere fino a che esso
non riesce più a contenerlo
ed allora diventa necessario donarlo agli altri,
ecco questo è il momento più bello

49
che desideri anche tu:
trasferire l'amore che ricevo da te agli altri!

Ti rendo grazie o Padre

Per il giorno che per me ancora sorge,


ti rendo grazie o Padre,
per i passi che ancora riesco a dare,
ti rendo g.....
per il cibo che ho ancora sulla tavola,
ti rendo g.....
per il tetto che ho ancora sulla mia testa,
ti rendo g.....
per la veste che ancora mi copre,
ti rendo g.....
per la speranza che ancora
illumina il mio cammino,
ti rendo g.....
per la protezione dal male che ancora mi dai,
ti rendo g.....
per la pace e per la serenità che ancora sento nel
cuore,

50
ti rendo g.....
per il perdono che ancora mi dai,
ti rendo g.....
per la pazienza che ancora hai per me,
ti rendo g.....
per l'amore infinito ed incommensurabile che mi doni,
ti rendo g.....
Ti rendo grazie o Padre perchè mi hai creato!

Termine prima edizione

Pregare per far


bene
51
II° parte

Sensibilità d’amore

Io ti ringrazio Gesù perchè sento che mi ami,


che mi stai vicino e che mi sostieni,
mi parli e prendi parte a tutti
momenti della mia vita,
anche in quelli più semplici,
come se tu fossi un mio familiare.
Io ti lodo con tutta la mia forza,
ti voglio amare senza riserve,
sicuro che quanto più lo farò,
più avrò la consapevolezza
della tua reale presenza in me.
Fa che io riesca ad eliminare
tutti i miei impedimenti,
per essere solo tuo, so di non esser ancor
pronto ad amarti come tu vorresti

52
ma ciò non ostacola il mio impeto
d’amore verso di te,
che una volta lanciato spero
corra ad uniformarsi alla tua volontà.
Voglio lodarti, ringraziarti, renderti gloria,
per attimi infiniti, senza interruzioni, annullandomi in
essi,
fammi immergere nel mare immenso del tuo
abbraccio pieno d’amore misericordioso.
Tu Signore Dio e Signore mio, sei tutto per me.
Ti ringrazio per la sensibilità
della tua presenza che doni al mio cuore.

[riflessione]
Chi non ha questa sensibilità, ha molta difficoltà ad
amare.
Si pone il dilemma è l’amore che aumenta tale
sensibilità o è quest’ultima che aumenta l’amore?
Le due cose sembrano essere su due binari paralleli
che quando s’incrociano fanno moltiplicare l’uno e
l’altra.
Se ami conosci, se conosci ami.
Siamo abituati a schematizzare con la nostra logica le
cose, ecco perchè non riusciamo a comprenderle bene.
Bisogna ragionare con la logica dell’amore.
In questo modo, un pò alla volta Dio si farà conoscere
da noi, partendo da adesso fino all’infinito, noi
eleviamoci nell’amore, poiché ad ogni crescita
acquisiremo una maggior conoscenza di Dio.

53
Cos'è l'amore?

Amore è voler bene....., ma chi?


Colui che ci sta vicino, colui che incontriamo, colui che
incrocia la nostra vita,
colui che pur essendo lontano
sappiamo che ha bisogno di noi.
Qual’è il bene che dobbiamo dare?
Quello materiale che allevia
le sofferenze di questa vita,
quello spirituale che porta alla salvezza.
Ma di questo bene cosa rimarrà dopo la morte, quando
ci sarà la mancanza della materia e
la salvezza sarà ormai decisa?
Fra i salvati nell’aldilà
quale sarà il bene che li nutrirà?
Quello di Dio e verso Dio e quello verso coloro che sono
in cielo od ancora sulla terra.

Il dono di sentir Gesù accanto a noi

54
Gesù sempre più spesso ti sento accanto
a me e sempre più voglio che ciò si ripeta.
La pace entra nel mio cuore
solo se io voglio e ciò accade attraverso
l' accettazione degli altri per come sono
anche se il mio orgoglio, la mia superbia e
il mio egoismo ostacola tale proposito.
Gesù indicami la strada che porta
alla conquista della pace nel mio cuore, dopodichè fa
che io sappia
portarla a quelli che non ce l’hanno,
anche se sarà difficile farla
comprendere senza i momenti
d’intimità con te che solo la preghiera dà.

Quanto è grande il tuo amore

Signore tu mi porti conoscenze nuove,


modi nuovi di veder le cose,
aspettandoti da me che io riesca
in tal modo a comprendere,
prima nel cuore, poi nella mente,
quanto è grande il tuo amore.

55
Immenso è il tuo amore e se riesco,
un pò alla volta,
a prelevarne una piccolissima parte,
farò di tutto per conservarla
intatta e pura nel mio cuore.
Pian piano esso si accumulerà
quale immenso tesoro,
che alla fine dei miei giorni terreni,
avrà grande valore.
Un tesoro che appaga, già da adesso, soddisfando ogni
mia esigenza
per cui null’altro riesce più a distogliermi da te
(allo stesso modo di prima).
Ogni mio pur importante bisogno,
come anche ogni mio problema,
sarà sempre meno capace
di distrarmi da tale amore
che pian piano mi rapisce.

Desiderio d’amore

Ti conosco, o Gesù, per quello che mi hai insegnato, ma


dura è la mia testa
e tante cose non riesco a mettere in pratica.

56
Vorrei conoscerti meglio
per poterti amare di più,
aiuta questo mio desiderio,
poichè senza il tuo aiuto non ho
la possibilità di riuscirci.
Se ti chiamo e sembra che non mi rispondi, significa
che il mio cuore non è in grado di ben discernere in
esso la tua voce.
Infatti, quando esso si apre,
per un pensiero od un gesto d’amore,
quanto è stupenda la tua risposta.
Sento un'inspiegabile sensazione
nella mia anima, vivo un pezzetto di paradiso
che scende sulla terra e mi comunica
la tua reale presenza dentro di me.
Ti ringrazio per l’immenso amore che mi vuoi, in tale
sconfinata grandezza d’amore,
o Signore, vorrei smarrimi per rimanere
solo e sempre con te.
La fede che vince

In ogni bufera voglio amarti sempre più,


o Gesù, basta che non mi abbandoni e
che tu sostenga sempre la mia fede,

57
rendendola forza potente
dell'accettazione della santa volontà del Padre
Fa che il mio sorriso, anche in tali frangenti, testimoni
tale grande fede,
affinchè essa diventi sempre
più potente mezzo d’irradiamento
del tuo infinito amore.

Il mio nulla si riempia di te

Sto rendendomi conto che sono nulla,


anzi meno che nulla,
ogni moto del mio spirito lo debbo a te,
fa che io possa considerarmi sempre tale
poiché se credo di essere
qualcosa in più e ciò non è affatto vero,
è la mia presunzione a farmelo credere.
Infatti io debbo tutto a te,
sono un pulviscolo nell'universo infinito
da te creato, sono meno che niente rispetto a te,
eppure come mi è difficile comprenderlo,
in me tu hai messo la tua scintilla,
essa brilla per riflesso e finquando
non presume di diventare un sole,

58
fatto di luce propria, ha la possibilità
dal suo nulla di rispecchiare te astro infinito!

Il rifiuto

Come posso chiederti qualcosa quando


io invece la rifiuto a chi me la chiede?
Come posso chiederti perdono
quando io non lo concedo a chi mi fa del male?
Fammi comprendere che è dando che riceverò,
soprattutto da te che non concedi
per meriti ma per amore,
perchè la tua misericordia è grande e
rispondi sempre alle mie richieste fatte con fede.

Pregare è parlare con Dio

Parlo abbastanza con le persone che incontro,


parlo tanto dentro di me mentre
parlo poco con te, o mio Signore.
Forse è perchè non credo
che tu faccia parte

59
pienamente della mia vita,
pure se ti considero parte fondamentale di essa.
Probabilmente è perchè il mio parlare
risulta essere spesso senza risposta,
ma questo dipende dalla mia scarsa sensibilità
a percepire la tua voce e dalla difficoltà
di rimanere a parlare con te
in un luogo appartato e silenzioso.
Fa che io aumenti i miei momenti
di colloquio con te fino a considerarli
necessari e vitali per il mio spirito.
Voglio parlarti come ad una presenza
tangibile ai sensi oltre che alla mia anima.

Sofferenza offerta

Elevo lo sguardo del mio spirito verso l'alto


per osservare la maestà celeste,
elevo allo stesso tempo anche tutte
le mie sofferenze del momento
per offrirle a te con tutta
la capacità di sopportazione che ho di esse,
sicuro che tu le gradirai, o mio Signore.

60
La banca celeste

Donami Signore la capacità di accumulare


beni eterni presso la banca del cielo,
fa che io possa depositare in essa,
giorno per giorno, atti di gentilezza,
atti di comprensione, atti di carità e di misericordia nei
confronti dei miei fratelli,
quali veri tesori fruttiferi di ricchezza eterna!

Tutto per te

La mia vita deve essere vissuta


tutta in ragione della conquista
della salvezza eterna,
cioè il tuo amore per sempre.
Ogni cosa che intraprendo
deve essere utile per tale conquista
e tutto ciò che ad essa non serve
è solo spreco di tempo
O mio Signore fa che lo Spirito Santo
mi indichi, volta per volta, cosa fare,
in modo che io possa, pian piano,

61
abbandonare tutto quanto è inutile.

Preghiera del buon consiglio

Debbo prendere una importante


decisione ed ho bisogno di te, o mio Signore.
Mi serve la tua luce per comprendere
quale strada è migliore per me,
rendimi sensibile alla tua ispirazione
affinchè sappia capire grazie ad essa
quanto tu vuoi che io faccia, nella situazione
in cui mi trovo, dammi la forza
di scegliere anche ciò che è differente
dalle mie aspettative
ma che invece è la miglior cosa per me,
grazie Signore!

Il valor di un atto di gentilezza

Un gesto di amor gentile


lascia incantato tutto il paradiso
poiché entra in comunione
col suo movimento
continuo d'amore verso Dio.

62
Ogni volta che compiamo
un atto di gentilezza
noi eseguiamo la volontà di Dio e
questo ci accomuna a lui
quali veri suoi figli,
poiché diventiamo tali solo quando amiamo.

La preghiera per chi non ci ama

Tu mi hai detto di pregare


per i miei nemici e di amarli,
perciò ti chiedo per essi
misericordia e perdono,
per quello che mi hanno fatto e mi faranno.
Fa che io sappia perdonarli,
come hai fatto tu per tutti coloro
che ti hanno messo in croce.
Illumina le loro menti,
riscalda i loro cuori inariditi,
fai risorgere le loro anime
agonizzanti nel peccato

63
che solo tu puoi giudicare
lasciando a noi il solo compito
di amare al di là di tutto.
E' dolce il cuor gentile poiché ama

Come è dolce il cuor


gentile di colui che ama,
come è sereno il cuor
gentile di chi è paziente,
come è misericordioso
il cuor gentile di chi è umile.
La grandezza maestosa dell'umiltà
del cuor gentile sta nell'amor
con cui tratta il prossimo
che incontra lungo tutto
il tratto della sua vita.
Cuor paziente per amor
è il cuor gentile,
cuor umile per amor
è il cuor gentile,
cuor misericordioso per amor
è il cuor gentile.

La preghiera del cuor gentile

64
Ad ogni giorno nuovo
che sorge fa che nasca nel mio cuore l'intenzione
sincera di gentilezza
verso tutti coloro che incontro:
moglie o marito, figli,
genitori, parenti, amici,
vicini, conoscenti,
passanti e tutti coloro
con cui casualmente ho a che fare.
Fa che io sia, prima di ogni altra cosa,
gentile, attento, premuroso, disponibile e amorevole
verso chiunque ho di fronte. Mantienimi umile poiché
solo così
il mio cuor potrà esser veramente gentile.

Oltre il tempo vive la mia anima

Oltre il tempo la mia anima


vola nei regni celesti
dell'amor tuo, o mio Gesù,
la mia mente invece
rimane legata al suo scorrere
pesantemente nella realtà

65
che è spesso sofferenza.
Innalza il mio spirito affinchè
al di là del tempo assapori già
la letizia dello star con te
immerso nel tuo amor.

Maria – madre mia

Dolce Maria fa sentir la tua presenza


accanto a me, come la mamma che mi protegge,
mi giustifica, ha premura per me,
mi considera importante, mi coccola,
mi mostra affetto ed attenzione,
sensibilità e gentilezza,
come colei che esaudisce le mie richieste,
ammorbidisce le mie sofferenze,
asciuga le mie lacrime, accarezza il mio viso,
mi prende per mano e mi guida a Gesù
presso il quale intercede per me.
Dolce, incantevole, sublime,
cuor gentile, unica vera madre mia,
mostra alla mia anima quello che tu sei!

La mamma ci aspetta

66
Chi può esser così paziente, se non la mamma che nel
silenzio, appartandosi,
aspetta che noi ci ricordiamo che lei c'è,
che non si dimentica di noi ma ci sta vicino per
sostenerci e pregare per noi,
senza trascurare nessuna delle nostre richieste,
aspettando di realizzare quelle più giuste. Volgiamo
spesso il nostro pensiero a lei tenendolo quando più
unito
alla sua presenza di amore nella nostra vita.

La benevolenza

Ti amo santa benevolenza che mi fai amare il


prossimo accogliendolo sempre con gentilezza,
ascoltandone i suoi dubbi, le sue incertezze e le sue
richieste di aiuto.
Ti amo santa benevolenza che mi fai amare colui
che viene a me, che parla con me, che vive con me,
che mi incontra, anche se a volte forse non mi vuol
bene e vuol solo carpirmi qualcosa.

67
Ti amo santa benevolenza che mi fai amare tutto
ciò che cade sotto i miei sensi: la bellezza della natura
coi suoi alberi, fiori, frutti, animali, monti, fiumi e mari,
l'aria che respiro, l'acqua che bevo.
Ti amo santa benevolenza che mi predisponi alla
dolcezza, alla pace ed alla serenità.
Ti amo santa benevolenza perchè mi avvicini a DIO,
permettendomi di gustare la sua presenza con
sensazioni che vanno oltre i sensi.
Ti amo santa benevolenza che benedici tutto ciò
che ho di fronte, che mi fai guardare solo al bello delle
cose, che mi fai vivere nella gioia del possesso
dell'amore di DIO.
Ti amo santa benevolenza che fai che io sappia
perdonarmi e perdonare, oltre a farmi perdonare da Dio
e dal mondo.
Ti amo santa benevolenza che mi fai apprezzare la
provvidenza che mi dona il Padre anche quando non la
comprendo fino in fondo.
Ti amo santa benevolenza perchè con te tutto ha
valore di bene.
Una preghiera per dono

68
Amico mio, amica mia, mille altri doni avrei potuto darti
ma mai nessuno di essi avrebbe avuto più valore di
questo che sto per farti, esso è incommensurabile, ti
sembrerà strano ma sto parlando di una preghiera che
voglio presentare continuamente a Dio nostro padre,
proprio per te:

- "Padre santissimo, mirabilissima trinità,


ti faccio richiesta per questa persona,
a cui tengo molto, di un bene perfetto cioè il massimo
che la tua volontà d'amore può concedergli, fa che ella
diventi veramente tuo figlio e quindi partecipi
all'eredità infinita del tuo regno,
con gioia infinita,
pace e serenità per sempre,
una vita perenne in perfetta letizia."

69
Fermati ed ascoltami

Questa raccolta di preghiere è nata da un dono


venutomi dal Signore. In essa potrete leggere come egli
può parlare ad un’anima ispirandole le parole che
vorrebbe che questa gli dicesse.
L’uso e la pratica della preghiera scritta, per chi ha
questo dono, è un modo molto forte di sentire Gesù
vicino, poichè mettere per iscritto le parole che
sentiamo di dirgli e che sentiamo risponderci nel nostro
cuore, significa rafforzarle e ricordarle nella memoria
scritta.

70
71

Interessi correlati