Sei sulla pagina 1di 4

Dialogo tra Dio, l'Uomo, la Donna ed il Diavolo sulla Sessualit

Dio: Figlioli, ho pensato per voi un dono grandissimo, un dono che vi aiuti a placare la profonda sete di Comunione che ho posto dentro di voi, la stessa che presente dentro di me. Ho pensato per voi il dono della sessualit. una relazione che vi permette di incontrare profondamente qualcuno diverso da voi, rimanendo totalmente voi stessi, ma aprendo il cuore ad un amore che trascende la vostra natura umana. una relazione che apre il cuore al dono di s, ad un amore che nasce tra due persone, ma chiamato ad donarsi a tutti. una relazione che culmina nell'unione fisica dei vostri corpi, perch possiate essere una cosa sola, come io sono una cosa sola nella comunione di tre persone. un dono molto grande, un dono che spinge alla Comunione, come tutti i doni di cui vi ho colmato. Per, come tanti altri miei doni, un dono esigente. C' il rischio che questo dono sia occasione di chiusura in voi stessi, che chiuda fuori dalla vostra relazione i fratelli, che vi renda complici tra voi nell'escludere gli altri. Perch questo non avvenga, io ho reso questo dono ancora pi meraviglioso: l'ho legato alla trasmissione della vita. S, attraverso la sessualit voi potete partecipare alla trasmissione della vita, voi potete essere il popolo della vita, cos come io sono il Dio della vita. Io voglio che voi abbiate la vita, e che l'abbiate in abbondanza. Dalla vostra relazione ecco che entrano nella vita i vostri figli. Essi potranno venire alla vita, crescere e diventare uomini solo attraverso il dono della vostra vita per loro, nel sacrificio quotidiano delle vostre attese e dei vostri piccoli e grandi egoismi. Per questo vi chiedo che l'unione tra voi sia un impegno totale, incondizionato e definitivo delle vostre vite. Vi chiedo che questo impegno sia espresso solennemente davanti a me, e davanti ai fratelli, perch voi abbiate una promessa solenne a cui aggrapparvi, nei momenti difficili della vostra relazione, quando questo dono di voi stessi sar tanto difficile. Vi chiedo che ogni vostro atto sessuale contenga l'accettazione senza condizioni della vita che potrebbe scaturirne, anche quando voi non la desideraste. Perch solo questo pu rendere l'atto sessuale un atto di vero amore, testimoniato dalla responsabilit che ne deriva. Figlioli, un dono molto, molto grande, un dono che esprime tutto il mio amore, un dono di vera Comunione. Uomo: Accidenti, penso che mi piace questa roba. Unione dei corpi, hai detto? S, ho bisogno di dare una sostanza materiale al mio amore, altrimenti rimane una cosa troppo spirituale, non vero? Per non sono sicuro di aver capito bene quella storia del dono di s nuove vite, figli com' che funziona? una cosa che mi riguarda direttamente? Dio: Figlio mio, certo che ti riguarda direttamente. Anche se ho deciso che la nuova vita si svilupper per nove lunghi mesi nel corpo della donna. Cos la donna potr sperimentare la comunione totale con il suo bambino, portandolo nel suo grembo. Per te sar pi difficile, ma tu stai con me, ed io ti dar un amore che ti permetter di essere totalmente unito alla tua sposa ed al frutto del vostro amore, prima ancora che esso venga alla luce. Donna: Oh, guarda come carino quel cosino. davvero il mio bambino? Mi suscita qualcosa dentro Per nove mesi non sono un po' tanti? Accidenti guarda come cresce. Ma cos mi rovina la linea. Come far ad uscire? Deve fare un gran male. Perch tutta questa parte devo farla io? E l'Uomo che fa?

Uomo: Scusa cara, stavo guardando la TV. Mi sono perso qualcosa? Dio: La gravidanza un dono grande per tutti e tre. il tempo dell'attesa e della crescita, crescita non solo del bambino, ma anche del vostro amore, della vostra accoglienza, della vostra comunione. Avete tanto bisogno di agire in alleanza con me, per. Da soli non ce la farete. Avete bisogno di tanta preghiera, di tanto silenzio, di tanta Parola di Dio. Avete bisogno che lo Spirito abiti in voi, altrimenti potreste fare cose terribili. Uomo: Va bene, va bene. Lo ripeto questa cosa mi piace, soprattutto la parte fisica che viene prima, per la storia di dare la vita mi suona piuttosto spiacevole, difficile, impegnativa. proprio necessario che una cosa cos piacevole abbia conseguenze cos impegnative? Donna: Non mi convince affatto che debba essere solo io a prendermi la parte pi faticosa e dolorosa. S, la parte dell'unione fisica e della comunione dei corpi mi intriga abbastanza. Ma tutto il complesso della tua idea mi sembra una gran fregatura. Non c' un sistema meno faticoso? Dio: Ma proprio la difficolt, la fatica, che lo rende cos bello, che testimonia e contribuisce a formare un amore che duri per tutta la vita e le dia un significato. Diavolo: A me questa della sessualit sembra una grande idea, come sono tutte le idee di Dio. Il problema, per, sempre il solito. Dio pensa che voi siate come lui. Non vuole che voi siate davvero felici, ma che viviate nella tristezza che deriva dall'obbedienza alle sue leggi. Invece io vi dico che c' un sistema pi facile, comodo e piacevole. Potete vivere il vostro vero amore in serenit, senza essere legati a pezzi di carta, ad impegni eterni che poi si sa gi che non potrete rispettare, a nuove vite che vengono a disturbare la vostra coppia quando non siete ancora pronti ad accoglierle. Potete usare la contraccezione. Donna: Che cos' la contraccezione? Dio: Figlioli, la contraccezione quando volete fare le cose per conto vostro anzich in alleanza con me. Diavolo: La contraccezione quanto la scienza vi offre per essere padroni del vostro destino, per essere davvero liberi. Non siamo mica nel Medioevo! Oggi la scienza pu fare cose che nei tempi passati sarebbero state ritenute dei "miracoli". Una piccola pillola, oppure uno scudo di lattice, ed ecco che non siete pi schiavi del caso, che potete vivere la vostra sessualit liberamente, prima, durante, ed al di fuori del matrimonio, che altro non che la tomba dellamore. Dio vuole legarvi, ma il vostro amore deve essere libero. Forse che l'amore pu esistere se non c' la libert? Dio: La libert pi grande, lunica vera libert, proprio poter disporre di tutta la vostra vita, e di donarla totalmente in un solo giorno, qualsiasi cosa vi riservi il futuro. La libert pi vera realizzare l'unit della vostra vita, anzich frammentarla in mille pezzi, in tante relazioni che non realizzano mai l'amore autentico della vita, che chiamato ad essere incondizionato e definitivo.

Uomo: Mi interessa questa possibilit della contraccezione. Non che voglia negare la bellezza di donare tutta la nostra vita per i figli. Per deve essere una cosa libera. Dobbiamo poter scegliere noi "quando". Dobbiamo poter scegliere noi "se". Donna: Ma la contraccezione sicura? Se non sono pronta ad accogliere una vita, davvero posso ugualmente godere dei piaceri del sesso? Diavolo: Mia cara, devi avere fiducia nella scienza. Certo, Dio crudele, e non vuole la tua vera felicit. Ma per fortuna ci sono qua io, ad aiutarti. Se utilizzi la contraccezione in modo adeguato, puoi essere ragionevolmente tranquilla che funzioner. Dio: Io desidero la tua vera felicit, e ti dico che non la raggiungerai seguendo lui, percorrendo queste scorciatoie fondate sulla menzogna. Fatti spiegare le conseguenze. Diavolo: Effettivamente, Dio ha creato la sessualit in modo che la scienza, per il momento, non riesce ancora a dominarla totalmente. L'unico metodo contraccettivo che sicuro al cento per cento, ancora oggi, l'astinenza. Per quella non la consiglio a nessuno! Uomo e Donna: Neppure noi! Diavolo: Bene, vedo che la pensate come me. Allora c' un piccolo passo ancora da fare, se volete essere davvero felici. Se per caso la contraccezione dovesse fallire (ma parliamo di uno, massimo due casi su cento), c' sempre la soluzione dell'IVG. Dio: Figlioli, riflettete bene su quello che fate. Uomo: Cos' l'IVG? Dio: l'uccisione di un innocente! Diavolo: L'IVG (Interruzione Volontaria della Gravidanza) consiste nell'asportazione dal corpo della donna di questo piccolo bubbone che si involontariamente formato durante l'atto sessuale. Donna: Bubbone? Ma non era il mio bambino? Dio: Che cosa ti dice il tuo cuore? un bambino o no? Diavolo: Ma no, ma no, stiamo parlando di un po' di tessuto organico. grande pochi millimetri. Non lo si pu considerare un essere umano. Uomo: Effettivamente, se abbiamo fatto ricorso alla contraccezione, noi avevamo deciso che non c'era la nostra disponibilit ad una nuova vita. Non colpa nostra se lo abbiamo concepito! Donna: E se avessimo sbagliato qualcosa? Se mi fossi dimenticata di prendere la pillola?

Uomo: Non vorrai mica che ci roviniamo la vita per una banale dimenticanza. Hai sentito cosa dice lui. Non un essere umano. Dio: Ascoltate il vostro cuore. il vostro bambino. il frutto del vostro amore. Donna: Ma io non avevo mica nel cuore quell'amore di cui hai parlato tu prima! Non avevo messo in preventivo di restare incinta! Il mio amore non ancora cos grande! Uomo: Se quello un bambino, come possiamo provare piacere nella sessualit, sapendo che c questa responsabilit che incombe su di noi? Se fosse un bambino, ci rovinerebbe tutto il piacere. Se fosse un bambino, non saremmo pi veramente liberi. Dio: un bambino. la prova dellautenticit del vostro amore. il compimento della vostra comunione. Diavolo: Io vi dico che non un bambino. Pensateci bene, prima di decidere che cosa vi conviene credere.