Sei sulla pagina 1di 4

Multimedia

Guida passo passo alla produzione di lm personali

Lediting video diventa semplice


Linux, si sa, un sistema operativo meraviglioso, in grado di assolvere molteplici compiti e funzioni, ma per lungo tempo lediting video non stato tra questi. La buona nuova che oggi le cose sono molto cambiate. Per lediting video, gli utenti di Linux hanno ora a loro disposizione due applicativi molto completi: OpenShot e PiTiVi. Entrambi possono svolgere la maggioranza delle operazioni normalmente necessarie per trasformare del semplice girato, della musica e delle singole immagini nel video accattivante che avete sempre sognato. In questo articolo si illustrer principalmente come utilizzare OpenShot. Al momento, questo programma offre pi funzioni rispetto a PiTiVi, rimanendo questultimo comunque unottima alternativa da tenere presente. Nelle prossime pagine troverete anche diversi box che descrivono

INTERMEDIO

Con i due programmi Open Source OpenShot o PiTiVi sar sufciente un minimo di capacit e di creativit per realizzare lmati stupefacenti di livello semiprofessionale
le operazioni da compiere con PiTiVi afnch possiate ottenere risultati analoghi a quelli ottenuti tramite OpenShot. Prima di cominciare, per, necessario sottolineare un punto importante: di seguito troverete le istruzioni per poter utilizzare gli strumenti software, ma non si parler pi di tanto dellapproccio artistico nel loro uso. Un buon produttore di video deve sapere in che modo funzionano gli strumenti che utilizza, ma la vera magia sta nelladoperarli per far s che le sue idee prendano vita. Il trucco per produrre buoni video sta nello sperimentare, nel porre attenzione al montaggio di lm e spettacoli televisivi per poi provare a fare lo stesso nei video personali: la pratica rende perfetti. Anche pubblicare i video online incoraggiando commenti e feedback un modo eccezionale per imparare a fare sempre meglio.

Per cominciare
Per la realizzazione dei vostri video, OpenShot vi mette a disposizione uninterfaccia utente semplice e intuitiva, cos come mostrato nella Fig.1. Linterfaccia formata da tre aree principali: alla sinistra dello schermo si trova una zona, identicata dalla linguetta File di Progetto, dove potete raccogliere i diversi elementi che andranno a formare il vostro video: spezzoni di lmati, musica, immagini, titoli, effetti speciali e transizioni; alla destra dello schermo si trova la sezione di Anteprima Video dove potrete controllare in tempo reale laspetto del vostro video. La timeline si trova, invece, sulla parte inferiore dello schermo ed qui che aggiungerete, sistemerete e taglierete i vostri lmati. Sopra alla timeline, potrete trovare una barra contenente tutti gli strumenti che occorrono per produrre video dallaspetto professionale. Per realizzare un video, necessario disporre di una certa quantit di materiale grezzo. Infatti, la grande maggioranza dei video che si possono trovare online o vedere in TV costituita da un certo numero di lmati singoli e pezzi musicali che vengono poi montati assieme. Prima di tutto, quindi, bisogna importare questi spezzoni di lmato in OpenShot. Se non avete ancora del girato pronto sul vostro PC, in fondo a questo articolo, nel box Riprendere e Codicare troverete maggiori dettagli su come acquisire i lmati sul vostro computer. Importare in OpenShot degli elementi multimediali facile, basta cliccare con il pulsante destro del mouse nellarea File di progetto e poi premere Importa File. Selezionate ora i le che desiderate inserire nel vostro video (o delle immagini, come ad esempio le vostre foto, o ancora laudio da usare come colonna sonora), cliccate su Aggiungi e questi appariranno nellarea File di progetto. Man mano che aggiungerete contenuti e lelenco diventer pi lungo, potrete facilmente navigare tra un tipo e laltro di le premendo i pulsanti Video, Audio e Immagine. In questo modo ltrerete i le in elenco a seconda del loro genere.

1 facile orientarsi nellinterfaccia utente di OpenShot

Usare la timeline
Per iniziare con la fase di editing, cliccate su uno dei le video e trascinatelo sulla timeline situata nella parte inferiore dello schermo, posizionandolo sulla traccia inferiore, la Traccia 1. Una volta inserito nella timeline, il le sar rafgurato come unarea di colore giallo. Questa rappresenta la timeline del vostro video una volta nito.

56 LINUX PRO 113

Multimedia Tutorial
La lunghezza della parte gialla, inoltre, indica la durata del lmato espressa in ore, minuti, secondi e millesimi di secondo. Potrete usare il pulsante a scorrimento situato in alto a destra della timeline per variare lo zoom della timeline stessa, cosa particolarmente utile quando si aggiungono lmati lunghi e quando il progetto raggiunge dimensioni ragguardevoli. Premete ora il pulsante Play posto sotto la nestra nera di Anteprima del video (potete anche usare la barra spaziatrice) e il vostro video partir quando lindicatore di riproduzione sar sul videoclip. Premete ancora una volta il pulsante Play per fermare la riproduzione (o di nuovo la barra spaziatrice). Creare video signica, per lo pi, aggiungere lmati alla timeline, spostarli, ridurli e risistemarli. Spostare i lmati piuttosto semplice. Prima di tutto, assicuratevi che lo strumento Seleziona sulla toolbar sia attivo, poi cliccate sul lmato e spostatelo nella posizione desiderata. Fate una prova aggiungendo in ordine sparso qualche lmato alla vostra timeline, per risistemarli poi nellordine in cui desiderate vederli. Premete il tasto Play e vedrete che saranno riprodotti proprio in quellordine. Potreste anche voler suddividere i lmati in sottolmati. Per esempio, un caso tipico quando si riprende un concerto musicale: invece di un lunghissimo lm contenente tutte le canzoni del concerto, preferibile avere un video per ogni singola canzone. Tagliare un lmato facile: spostate lindicatore di riproduzione nel punto in cui desiderate effettuare il taglio, quindi cliccate sullindicatore con Strumento Taglia. Il video sar ora diviso in due. Lo strumento di taglio pu essere usato ovunque su un lmato, ma altamente consigliato posizionare prima lindicatore di riproduzione nel punto in cui si desidera tagliare. Potrete adesso, sempre con lo Strumento Seleziona, spostare e risistemare i due spezzoni di lm come meglio desiderate. A questo punto, probabilmente sentirete la necessit di ripulire il lm delle parti che non desiderate mostrare. Per esempio, nei sottolmato del concerto, potreste voler togliere la parte parlata prima di ogni canzone e quei secondi alla ne, in assenza di musica. Per far questo, selezionate lo Strumento Ridimensiona (la linea con le frecce alle estremit) nella barra degli strumenti, quindi muovete il mouse allinizio o alla ne di ogni lmato e cliccate per nalizzare il ridimensionamento dello stesso. A questo punto, avrete gi una certe quantit di spezzoni di lm sulla timeline e di certo vorrete riprodurli in maniera armoniosa, senza interruzioni brusche e senza fotogrammi di nero tra loro. Per ottenere questo, uniteli usando il comando Calamita sulla toolbar della timeline e quindi cliccando sul comando Freccia per incollarli luno allaltro. Questi semplici strumenti sono in denitiva tutto ci che vi occorre per creare video estremamente dinamici. Cambi veloci di sequenza e di inquadratura sono divertenti da guardare, e potrete anche usare lmati ripresi da diverse angolature per creare video dallaspetto molto professionale.

Usare le tracce come livelli e aggiungere musica


Avrete senza dubbio notato che nella timeline sono presenti diverse piste. Il loro funzionamento in qualche modo simile ai livelli di GIMP, ossia permettono di aggiungere un contenuto sopra a un contenuto esistente, come pu essere un le audio sopra alla traccia di un lmato. Per usare un esempio pratico, dopo aver ritagliato un certo numero di videoclip e averli disposti uno accanto allaltro sulla timeline, potreste volere aggiungere una certa musica come colonna sonora. Trascinate un le audio in una pista differente cos che suoni per tutta la durata dei videoclip, quindi spostate lindicatore di riproduzione allinizio del video: sentirete la musica suonare mentre i videoclip verranno riprodotti luno dopo laltro. Se vorrete silenziare il sonoro dei videoclip mentre la musica suona, baster cliccare sul simbolo di altoparlante presente su ogni lmato. Le diverse tracce possono essere usate come livelli da posizionare uno sullaltro. Ad esempio, nel caso aveste un lungo lmato di un relatore che mostra, a un certo punto, una presentazione con delle slide, possibile aggiungere, al momento appropriato, questa presentazione allinterno del video stesso. Per ottenere ci, aggiungete il video principale a una traccia (livello di base), quindi assicuratevi di avere unulteriore traccia vuota sopra a questa. Per aggiungere una traccia vuota, cliccate con il pulsante destro del mouse sullarea grigio scuro allinizio di ogni traccia, poi scegliete il comando Aggiungi una traccia sopra. Questa sar la traccia per le slide (secondo livello). Potrete ora trascinare le immagini delle slide in questa nuova traccia e quando riprodurrete il video vedrete come le due tracce verranno riprodotte insieme, e che quella situata in posizione superiore, in assenza di contenuto proprio, mostrer il contenuto della traccia sottostante.

2 Per aggiungere musica al vostro lm, trascinate un le audio in una nuova traccia

Aggiungere le dissolvenze
Le dissolvenze, piuttosto frequenti in molti video, si possono suddividere principalmente in due tipi: 1) Dissolvenza da/a fotogrammi di nero; 2) Dissolvenze incrociate da un video a un altro video o da un file audio a un altro file audio. Creare le dissolvenze facile con OpenShot.

LINUX PRO 133

57

Tutorial Multimedia
Ecco, per cominciare, come creare quelle da/a fotogrammi di nero. Posizionate due videoclip uno accanto allaltro sulla timeline. Cliccate poi con il pulsante destro del mouse sulla clip di sinistra e selezionate Dissolvenza D Dissolvenza in Uscita (Veloce). Passate ora alla clip di destra, cliccate sempre con il pulsante destro del mouse, ma questa volta selezionate il comando Dissolvenza D Dissolvenza in Entrata (Veloce). Fate partire il video per vedere leffetto generale. Questa procedura, come si intuisce dai comandi, applica ai videoclip una dissolvenza veloce, ma se non vi piace questo effetto potete selezionare lopzione di dissolvenza pi lenta. Se desiderate rimuovere la dissolvenza tra un clip e laltro, cliccate sempre
CON PiTiVi
Procedere con lediting video su PiTiVi molto simile a quanto illustrato su OpenShot. Per tagliare i lmati, selezionate il punto in cui volete effettuare il taglio e cliccate sullicona Forbici; per muovere e spostare i diversi elementi, semplicemente trascinateli nella posizione voluta. Ritagliare e ridimensionare i lmati , se possibile, ancora pi facile: muovete il mouse allinizio di ognuno e poi riposizionatelo e ridimensionatelo. In PiTiVi, i lmati sulla timeline sono provvisti di una linea rossa che li percorre per lintera lunghezza. Questa pu essere usata per aggiustare il livello di dissolvenza sia sui video che sui le audio, cosa che risulta piuttosto pratica quando si tratta di applicare dissolvenze tra video o brani musicali.

con il pulsante destro del mouse, selezionando questa volta Dissolvenza D Nessuna Dissolvenza. Per le dissolvenze incrociate ci sar bisogno di operare su due diverse tracce. Posizionate il videoclip di sinistra sulla traccia in posizione inferiore e il videoclip di destra sulla traccia superiore. Ora sovrapponeteli leggermente, in modo che la traccia di destra, in posizione superiore, sormonti appena la traccia di sinistra in posizione inferiore. Usate quindi i comandi visti sopra per le dissolvenze da/a nero e vedrete, durante la riproduzione del video, leffetto di dissolvenza incrociata: mentre il videoclip di destra, in posizione superiore, partir con una dissolvenza, si unir al videoclip di sinistra sulla traccia inferiore, che finir a sua volta con una dissolvenza.

3 Linterfaccia di PiTiVi molto simile a quella di OpenShot

Transizioni e altri effetti


Le dissolvenze sono piuttosto utili, ma si potrebbe desiderare qualcosa di pi dinamico quando si passa da uno spezzone di lm a un altro. Sotto alla linguetta Transizioni potrete trovare tutta una serie di opzioni diverse, da quelle pi rafnate ad altre pi dozzinali. Aggiungere una transizione semplice: trascinatela con il mouse no al punto in cui volete che si attivi, tra due spezzoni di lmato o addirittura nel bel mezzo di un video. Per spostare e ridimensionare la transizione, quindi, potete usare i normali strumenti di spostamento e di ridimensionamento, ma non quelli di taglio. Ogni transizione, inoltre, include una variet di opzioni con cui
PiTiVi
Con PiTiVi aggiungere ai lmati gli effetti speciali altrettanto agevole. Selezionate leffetto che desiderate dalla tabella degli Effetti e trascinatelo sul lmato che volete modicare. Anche PiTiVi, inoltre, dispone di una notevole quantit di effetti audio e di trattamento del suono, come ad esempio effetti eco, di equalizzazione e molti altri. Sfortunatamente, per, al momento PiTiVi non offre alcun effetto di transizione.

giocare, ad esempio la velocit con la quale viene visualizzata o lintensit delleffetto applicato. Per accedere a queste propriet, cliccate con il pulsante destro sulla transizione e selezionate Propriet. Rimuovere una transizione altrettanto facile: cliccate sempre con il pulsante destro del mouse sulla stessa e selezionate Rimuovi Transizione. OpenShot vi permette di fare molto altro, ad esempio aggiungere degli effetti speciali ai vostri video. Gli effetti, a differenza delle transizioni, si applicano allintero lmato. Potrete scegliere tra una quantit di effetti diversi, come quelli per trasformare il vostro lm in uno in bianco e nero, per aggiungere le rigature tipiche dei vecchi lm o enfatizzare colori differenti. Selezionate semplicemente dallelenco degli Effetti quello che desiderate e trascinatelo aggiungendolo al vostro video. Leffetto aggiunto verr rappresentato sulla timeline da una stellina. Potrete congurare o rimuovere leffetto cliccando con il pulsante destro del mouse sul lmato e selezionando i comandi Propriet D Effetti.

Creare e inserire i titoli


I titoli sono elementi testuali aggiunti nel video, ad esempio il nome di questo, i riconoscimenti nali e i gli eventuali sottotitoli che vanno a sovrapporsi al lmato stesso. OpenShot offre parecchie funzioni di supporto per quanto concerne linserimento di titoli, ma richiede anche un paio di applicativi di appoggio. Assicuratevi di aver installato sulla vostra

58 LINUX PRO 113

Multimedia Tutorial
macchina Inkscape, il software per lediting di graca vettoriale, e Blender, uno strumento per la creazione di graca in 3D. Questi sono disponibili per la maggior parte delle distribuzioni. Fortunatamente non ci sar nemmeno bisogno di imparare a usarli perch OpenShot far tutto al vostro posto. In OpenShot esistono due tipi di titoli: 1) Titoli statici e non animati che vengono aggiunti direttamente al progetto; 2) Titoli animati di tipo speciale, in 2D e in 3D, che devono subire una fase di rendering prima di venire aggiunti alla timeline. Per inserire un titolo statico, cliccate su Titolo D Nuovo Titolo nella barra dei comandi. NellEditor del titolo, aprite il menu a tendina di destra e selezionate dalla lista degli stili predeniti quello di vostro gradimento. Premete Crea Nuovo Titolo e assegnategli un nome. Vi verr chiesto, a questo punto, di inserire del testo. Potrete usare gli altri pulsanti per personalizzarlo secondo il vostro gusto. Cliccate su Editor Avanzato per modicare il titolo con Inkscape, ma non dovreste avere bisogno di usare questo comando molto spesso. Cliccate ora su Applica e il vostro titolo apparir nellarea dei File di progetto, elencato insieme agli altri le. Per aggiungerlo al vostro lmato trascinatelo semplicemente sulla timeline con il mouse. Per creare un titolo animato, cliccate su Titolo D Nuovo Titolo Animato. Selezionate il vostro modello di titolo preferito dalla nestra di dialogo, conguratelo e quindi cliccate su Render. Occorrer qualche minuto perch Blender possa crearlo ma, una volta che il vostro titolo sar completato, lo troverete gi caricato tra i File di progetto. Ora non dovete fare altro che trascinarlo allinterno del vostro video sulla timeline.
4 Potete scegliere da una vasta gamma di modelli di titoli che OpenShot vi mette a disposizione

5 Titoli animati e accattivanti possono dare al vostro video un aspetto pi professionale

PiTiVi
Sfortunatamente, al momento PiTiVi non offre alcuno strumento predenito per la creazione di titoli. Potrete per crearli a parte, usando ad esempio software come Inkscape e GIMP per poi importarli in PiTiVi come immagini.

Esportare i video
Per assemblare tutte le vostre curatissime modiche, le transizioni, gli effetti e i titoli in un video nale che possa poi essere condiviso con amici e colleghi, cliccate su File D Esporta Video. Succede spesso che scegliere tra le diverse opzioni di esportazione del video nei programmi di video editing si trasformi in unoperazione estremamente complessa. Fortunatamente, OpenShot presenta un semplice elenco di opzioni di default. Se volete caricare il vostro video subito online, scegliete Prolo D Web. A questo punto potrete selezione il sito nel quale caricarlo e tutti i dati di congurazione varieranno automaticamente. Se vorrete, invece, avventurarvi tra i meandri di codec video, risoluzione, bitrate e similari, baster cliccare sul pulsante Avanzato per divertirvi secondo i vostri desideri. OpenShot, inoltre, offre anche uninterfaccio molto pratica per il caricamento dei video su YouTube. Selezionate File D Carica Video, fornite alla nestra di dialogo tutte le informazioni richieste e il vostro video sar caricato immediatamente sul vostro canale YouTube.
PiTiVi
Una volta apportate al vostro video tutte le modiche necessarie, potrete nalizzare il tutto cliccando su File D Render. PiTiVi prevede una serie di valori preimpostati, non solo per i differenti tipi di le video, ma anche per quanto concerne lexport del video verso un dispositivo specico. Selezionate il valore preimpostato desiderato, assegnate al le del vostro video un nome e premete Render per generarlo.

Riprendere e codificare
Prima di poter utilizzare OpenShot, necessario scaricare dalla vostra videocamera i lm girati. Per farlo, esistono diverse modalit che differiscono a seconda del dispositivo usato. Molte videocamere oggigiorno riprendono e codicano il girato automaticamente e salvano il risultato nale in una scheda di memoria interna. Videocamere come le FlipCam dispongono di un hard disk interno e scaricarne i video memorizzati , di solito, facile quanto inserire un qualunque dispositivo nella presa USB del vostro computer e trasferirne i le tramite le manager. Se possedete una videocamera meno recente, per esempio una di quelle che usano ancora le cassettine a nastro, allora avrete bisogno di acquisire il video dalla telecamera e di codicarlo tramite un cavetto FireWire da collegare a una porta FireWire sul vostro computer e di un programma di editing digitale come Kino.

Missione compiuta!
Il video editing su Linux arrivato a spizzichi e bocconi, ma ora, nalmente, si dispone di un intero set di strumenti veramente potenti per creare dai semplici video destinati a YouTube ai lm pi lunghi e molto pi articolati. La vera bravura, tuttavia, non sta nel saper usare gli strumenti software, ma nellapproccio artistico e creativo: provare, sbagliare e provare ancora la chiave del successo. LXP
6 Con OpenShot baster un semplice click per caricare immediatamente il vostro video su YouTube

LINUX PRO 113

59