Sei sulla pagina 1di 10

Italcementi e

la cementeria
di Pontassieve

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

Italcementi e la cementeria di Pontassieve

La cementeria
di Pontassieve
pag 3

La tutela
dellambiente
pag 28

Come nasce il
cemento
pag 11

La responsabilit
sociale
pag 39

Prodotti, Qualit e
Servizi
pag 17

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

La cementeria di Pontassieve

La storia

Dove siamo

I numeri

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

La storia della cementeria


La cementeria, realizzata dalla
Societ Calce e Cementi di
Monsavano, entra in funzione nel
1910 e viene acquisita da
Italcementi nel 1942.
La vecchia societ aveva gi
ammodernato gli impianti nel 1934
con linstallazione di un forno e con
la messa in opera dei molini per il
crudo e per il cotto mantenendo
invariati i forni verticali da calce e
cemento naturale.

Foto storica della cementeria -Collezione Carlo Benvenuti - anno 1925

Alcuni cambiamenti vengono attuati nel dopoguerra tra cui la coltivazione della cava che
passa da pozzo a cielo aperto e il molino del crudo che viene sostituito con un Loesche
LM 16. Il forno, danneggiato dalla guerra, riprende lesercizio nellottobre 1946. Nel 1948
cessa lattivit dei forni verticali che diventano un deposito del pietrame di cava.

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

La storia della cementeria


Per migliorare la funzionalit del
forno nel 1954 viene deciso di
allungarlo a 30,1 m.
Per integrare la macinazione del
crudo, nel 1958, viene avviato il
nuovo molino del cotto Tosi.
A seguito della realizzazione di
una strada che consente di
effettuare il trasporto del
pietrame con automezzi di terzi,
nel 1963 viene fermata la
vecchia teleferica che collegava
la cava alla cementeria.
Ulteriori modifiche funzionali al forno vengono attuate tramite linstallazione di un nuovo
raffreddo, nel 1965, e mediante la messa in opera di un nuovo elettrofiltro nel 1973. Alla
fine degli anni 70 viene creata ununica saletta centralizzata per il controllo e il comando
dellintera linea di produzione.

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

La storia della cementeria


Nel 1989, laumento
delle spedizioni di sfuso
richiede il
potenziamento
dellimpianto del cotto
che viene sostituito con
un molino Smidth
Unidan in grado di
raddoppiare la
produzione.
A testimonianza della
qualit dei prodotti della
cementeria, nel 1998 lo
stabilimento di
Pontassieve ottiene la
certificazione del
sistema di gestione di
qualit secondo le ISO
9002.

Italcementi - Italcementi Group

Le date da ricordare

1910: entrata in funzione della cementeria con forni verticali


1934: ammodernamento degli impianti ed installazione di un forno
Lepol per la produzione di clinker artificiale
1942: acquisto della cementeria da parte di Italcementi
1946: il forno riprende lattivit dopo i danni della guerra
1954: viene allungato il forno Lepol
1956: iniziano le spedizioni di cemento sfuso
1963: viene fermata la teleferica e il trasporto da cava in cementeria
avviene con automezzi
1965: nuovo raffreddo Recupol al forno
1983: centralizzazione del controllo e comando della linea di
produzione in ununica saletta
1989: viene installato un nuovo molino del cotto
1998: la cementeria ottiene la certificazione del sistema di gestione di
qualit secondo le ISO 9002
2005: il 18 febbraio la cementeria raggiunge due anni senza infortuni
2006: avvio della procedura per lottenimento della certificazione
ambientale
2006: la cementeria raggiunge un altro traguardo: un anno senza
infortuni
2007: prende avvio il progetto Porte Aperte al Dialogo

La cementeria di Pontassieve

Dove siamo
La cementeria si trova nel comune di Pelago,
a circa 20 km da Firenze sulla statale
Pontassieve - Arezzo e di fronte allabitato di
Pontassieve situato sulla sponda del fiume
Sieve.

Italcementi - Italcementi Group

Le nostre cementerie in Italia

La cementeria di Pontassieve

La planimetria della cementeria


LEGENDA

Frantumazione, depositi materie


prime
e macinazione crudo

Linea di cottura
Deposito clinker e additivi e
macinazione cotto

Spedizione clinker e cemento


Combustibili
Servizi generali

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

I numeri
150 persone dellindotto coinvolte

46.000 m2 di estensione della

nelle attivit della cementeria

cementeria

5 i prodotti della cementeria

812.000 m2 di estensione della

miniera di Monsavano

1 linea di cottura

140.000 t di capacit produttiva di

4 molini

clinker in un anno

19 filtri + 1 elettrofiltro
230.000 t di capacit produttiva di
13 elevatori

cemento in un anno

500 motori

oltre 4.000 voci nel magazzino

materiali di ricambio
64 dipendenti tra tecnici, impiegati

operai

1 capannone materie prime e clinker

15 nastri trasportatori
22 sili e serbatoi

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

Lo Sviluppo Sostenibile in primo piano


In unottica di Sviluppo Sostenibile, Italcementi si impegnata ad integrare le tre dimensioni
della sostenibilit nelle proprie attivit e strategie.

Nella cultura aziendale la protezione


ecologica e la responsabilit sociale
procedono di pari passo con la
crescita economica: le attivit
aziendali sono gestite cercando di
ridurre gli impatti sullecosistema,
mettendo in atto programmi a tutela
della salute e della sicurezza dei
lavoratori e stabilendo relazioni con il
territorio e le comunit locali.

Italcementi - Italcementi Group

La cementeria di Pontassieve

10

Valuta